IL FARO. Marzo 2015 Numero 291

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL FARO. Marzo 2015 Numero 291"

Transcript

1 IL FARO Numero 291 Bollettino informativo della Parrocchia dei Santi Vito e Modesto Civate IL FARO - ANNO XXVIII - Numero POSTE ITALIANE S.p.A - Spedizione in abbonamento postale - D.L.353/2003 (conv. In L.27/02/2004 n.46) art.1 comma 2, DCB Lecco Succede che quando noi stiamo bene e ci sentiamo comodi, certamente ci dimentichiamo degli altri (cosa che Dio Padre non fa mai), non ci interessano i loro problemi, le loro sofferenze e le ingiustizie che subiscono allora il nostro cuore cade nell indifferenza. (Papa Francesco) A pagina 5 Quaresima sociale: Progetto Cascina don Guanella A pagina 10 Ed io avrò cura di te A pagina 5 Incontro in sala Civica: don Gnocchi Foto: Zalaffi Stefano

2 Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì 13 Sabato Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica Lunedì Martedì Mercoledì 25 Giovedì Venerdì Sabato Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica Lunedì Calendario Marzo sante Messe festive (8/10/18 a Fatima) // SECONDA DI QUARESIMA Ore 9.00 ritiro elementari incontro ragazzi col parroco // ore Messa // ore incontro ragazzi coi catechisti e genitori col parroco in salone // ore pranzo comunitario (primo fatto dall oratorio; secondo e frutta portati da casa) ore 6.30 e ore 8.30 santa Messa // Adorazione Eucaristica dalle e ore 8.30 santa Messa ore 8.30 santa Messa // ore Quaresima di solidarietà: incontro per le tre parrocchie (Civate, Malgrate, Valmadrera) a Civate (salone): progetto Cascina solidale. ore 8.30 santa Messa ore 8.30 santa Messa // ore VIA CRUCIS presso SAN CALOCERO //ore arrivo in Oasi ragazzi della Comunità San Martino del Seminario// ore INCONTRO GRUPPO FAMIGLIA // ore Via Crucis in parrocchia ore santa Messa prefestiva sante Messe festive (8/10/18 a Fatima) TERZA DI QUARESIMA ore 6.30 e ore 8.30 santa Messa // Adorazione Eucaristica dalle e ore 8.30 santa Messa ore 8.30 santa Messa // ore CENTRI DI ASCOLTO ore 8.30 santa Messa // ore Quaresima di solidarietà: incontro per le tre parrocchie (Civate, Malgrate, Valmadrera) a Malgrate: dialogo con le povertà ore 8.30 santa Messa // 24ORE PER IL SIGNORE ore VIA CRUCIS presso VILLA SACRO CUORE // ore Via Crucis in parrocchia ore santa Messa prefestiva sante Messe festive (8/10/18 a Fatima) QUARTA DI QUARESIMA Ore 9.00 ritiro MEDIE incontro ragazzi col parroco // ore Messa // ore incontro ragazzi coi catechisti e genitori col parroco in salone // ore pranzo comunitario (il primo è offerto dall oratorio, secondo e frutta portati da casa) ore 6.30 e ore 8.30 santa Messa // Adorazione Eucaristica dalle e ore 8.30 santa Messa ore 8.30 santa Messa // ore CATECHESI CASALINGHE E PENSIONATI sulla Evangelii Gaudium di Papa Francesco FESTA DEL PAPÀ// ore 8.30 santa Messa// ore santa Messa per tutti i PAPÀ e festa (sobria) in oratorio ore 8.30 santa Messa // ore Via Crucis in SAN CALOCERO e ore Via Crucis in chiesa ore santa Messa prefestiva sante Messe festive (8/10/18 a Fatima) QUINTA DI QUARESIMA // Ore 9.00 ritiro ADO/18enni col parroco // ore Messa // ore incontro ragazzi coi catechisti e genitori col parroco in salone // ore pranzo comunitario (primo fatto dall oratorio; secondo e frutta portati da casa) ore 6.30 e ore 8.30 santa Messa // Adorazione Eucaristica dalle e dalle alle GIORNATA MARTIRI MISSIONARI //ore 8.30 santa Messa // ore VEGLIA DI PREGHIERA per i martiri missionari del 2014 festa dell Annunciazione del Signore ore 8.30 santa Messa // ore Quaresima di solidarietà: incontro per le tre parrocchie (Civate, Malgrate, Valmadrera) a Valmadrera: dialogo in famiglia ore 8.30 santa Messa//ore CENA EBRAICA per genitori e ragazzi di 4 elementare in oratorio ore 8.30 santa Messa //ore Via Crucis in VILLA SACRO CUORE, ore Via Crucis in chiesa ore santa Messa prefestiva sante Messe festive (8/10/18 a Fatima) DOMENICA DELLE PALME Ore 9.45 ritrovo, benedizione e partenza della processione da Piazza San Calocero Lunedì Santo ore 8.30 S.Messa // adorazione eucaristica dalle e Martedì Santo ore 8.30 S.Messa // dalle confessione ragazzi elementari // ore confessioni comunitarie per adolescenti 18enni e giovani Mercoledì Santo ore 8.30 S.Messa // dalle confessioni gruppo del mercoledì e anziani // dalle confessioni MEDIE // ore confessioni comunitarie per ADULTI Giovedì Santo ore 8.00 Per la 1media partecipazione in Duomo alla consacrazione degli Olii // ore santa Messa in Coena Domini Venerdì Santo ore Via Crucis // ore Passio Domini Sabato Santo confessioni dalle e dalle // ore VEGLIA PASQUALE SANTA PASQUA DI RISURREZIONE sante Messe festive: ore 8.00 // // a Fatima // ore Vesperi Solenni LUNEDÌ DELL ANGELO sante Messe festive: ore 8.00 // // a Fatima // ore 7.00 partenza pellegrinaggio parrocchiale dei ragazzi di 3 media per Roma

3 S No all indifferenza uccede che quando noi stiamo bene e ci sentiamo comodi, certamente ci dimentichiamo degli altri (cosa che Dio Padre non fa mai), non ci interessano i loro problemi, le loro sofferenze e le ingiustizie che subiscono allora il nostro cuore cade nell indifferenza: mentre io sto relativamente bene e comodo, mi dimentico di quelli che non stanno bene. Questa attitudine egoistica, di indifferenza, ha preso oggi una dimensione mondiale, a tal punto che possiamo parlare di una globalizzazione dell indifferenza. Si tratta di un disagio che, come cristiani, dobbiamo affrontare. Quando il popolo di Dio si converte al suo amore, trova le risposte a quelle domande che continuamente la storia gli pone. Una delle sfide più urgenti sulla quale voglio soffermarmi in questo Messaggio è quella della globalizzazione dell indifferenza. E davvero forte il Messaggio per la Quaresima di Papa Francesco quest anno ci chiede il coraggio di non passare oltre, di non far finta di non vedere, non sentire, non accorgerci, non capire ma di raccogliere quel grido di sofferenza che sale dal basso della condizione di tanti fratelli del mondo ma anche di tanti fratelli prossimi che sono vicino a noi, a volte addirittura nel nostro paese, nella nostra via, nella nostra famiglia! Come non essere indifferenti? Con i catechisti di Civate, e dovevano esserci anche quelli di Gonzaga ma il crollo della loro tensostruttura parrocchiale li ha tenuti lontano, abbiamo vissuto una due giorni di studio attorno ad una lettera alla coscienza scritta da Ernesto Oliviero fondatore del Ser.Mig. di Torino. Ve ne riporto un parte che può essere una risposta per educare la nostra indifferenza: La misura è uscita di misura, ma l oggi è ancora nelle nostre mani e quello che non è stato può essere. Esiste una misura dell amore, della giustizia? Sì, esiste. La Bibbia ci indica una via: Se presenti la tua offerta sull altare e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia lì il tuo dono davanti all altare e va prima a riconciliarti con il tuo fratello. È un invito per i credenti, ma anche per chi non lo è, perché ognuno di noi può riconciliarsi. Per me, la misura è questa. Potrei puntare il dito in alto, scandalizzarmi, fare polemiche, ma da tempo ho capito che purtroppo non basta gridare Al lupo, al lupo! per cambiare le cose. La verità va vissuta nell intimo, ogni giorno. Ho capito che è molto meglio puntare il dito su noi stessi: io, cosa sono disposto a fare? È tempo di risvegliare la coscienza e capire che i piccoli possono fare cose grandi. Dai piccoli che vivono nella verità può venire l autorità morale di dire Basta!. Un autorità capace di mobilitare senza violenza milioni di persone. Solo così questo Basta! può entrare nei palazzi della politica, dell economia, delle diverse confessioni religiose e portare a una svolta, alla rivoluzione di chi vive il potere come servizio. Momenti difficili come quelli che stiamo vivendo possono essere terreno fertile per nuove derive autoritarie, oppure per una nuova primavera, possibile solo se si dà voce alla coscienza, in ogni età della vita. Cominciando da quando si è piccoli e dalle cose piccole. Coscienza è non imbrogliare e non dire il falso. Coscienza è non tradire mai. Coscienza è piangere con chi piange senza strumentalizzare la sofferenza. Coscienza è scegliere il perdono, perché il rancore genera solo vendetta. Coscienza è fare del carcere un occasione di rinascita. Coscienza è fare degli ospedali luoghi nei quali il malato non è un numero ma una persona. Coscienza è studiare con impegno, perché il futuro della società dipende anche dalla mia preparazione. Coscienza è adoperarsi perché tutti abbiano un lavoro dignitoso, dare e ricevere un salario equo. Coscienza è pagare le tasse. Coscienza è fare della mia professione un servizio al bene comune. Coscienza è fare politica per servire, senza cercare privilegi. Coscienza è non accettare le morti per fame e capire che tempo, intelligenza e risorse non sono solo per me, ma mi sono affidati per condividerli e costruire un mondo più giusto. Coscienza è rispettare la natura. Coscienza è usare a fin di bene il potere di internet, dei media e delle nuove tecnologie. Coscienza è indirizzare la ricerca e le conoscenze scientifiche a servizio della vita. Coscienza è dare voce a chi non ha voce e avere il coraggio della verità. Coscienza è rispettare la diversità, vedere nell altro un uomo, una donna come me. Coscienza è vivere da vivi, rifiutando ogni dipendenza. Coscienza è tutelare la vita dal concepimento all ultimo istante con amore e tenerezza. Coscienza è custodire i bambini e i giovani come un patrimonio dell umanità. Coscienza è aiutare i giovani a mettere gambe ai loro sogni. Coscienza è sapersi ascoltare e saper ascoltare, per diventare custodi gli uni degli altri. Coscienza è ascoltare la voce di Dio che parla dentro di me, di te. La coscienza non fa chiacchiere. Fa e fa essere persone disposte a diventare gli occhi di un cieco, gli orecchi di un sordo, il pane di un affamato. La coscienza mi fa amare l oggi guardando già al domani, mi apre al mondo, alla legalità e alla fraternità. La coscienza mi fa distinguere un bene apparente dal vero Bene, ciò che piace da ciò che porta alla pienezza e, soprattutto, mi fa capire che a fin di bene esiste solo il bene. Solo la coscienza mi aiuta a dire i sì e i no di cui la mia vita, gli altri e il mondo hanno bisogno. Vi auguro che almeno alcune di queste indicazioni possano vedervi coraggiosi e operosi per cominciare dal basso a cambiare via a questo nostro mondo Coraggio, alzati e cammina 3

4 Venerdì 13 febbraio 2015 alle ore 21 presso l aula dell Oasi David si è tenuta la riunione del Consiglio Pastorale presieduta da don Gianni. Erano presenti: Butti Claudio, Beretta Roberta, Galli Mirella, Loretz Giovanna, Valsecchi Giacomo, Valsecchi Nerina, Castagna Mariarosa, Cesana Amalia, Isella Giovanni, Sozzi Enrica, De Capitani Fabio, Scola Genoveffa, Castelnovo Silvana. Assenti giustificati: Brizzolari Marco, Castagna Sara, Lavelli Elisabetta, Sozzi Piero, Valsecchi Wilma. Don Gianni apre la seduta con una preghiera e viene illustrato il seguente o.d.g.: - comunicazione rinnovo Consiglio Pastrorale - preparazione della Quaresima. In merito al primo punto all'o.d.g. Don Gianni informa di aver ricevuto la comunicazione da parte della Diocesi di Milano che i Consigli Pastorali sono in scadenza di mandato e che subito dopo la Pasqua occorre procedere al loro rinnovo entro il 31 maggio. Le modalità di preparazione nelle singole comunità seguiranno il seguente ordine: - domenica 22 febbraio verrà dato l'avviso durante le celebrazioni che il Consiglio Pastorale è in scadenza di mandato - durante il tempo della Quaresima verranno lasciate in Chiesa delle schede per la segnalazione di persone che si ritengono idonee a rappresentare la Comunità nel Consiglio Pastorale - domenica 12 aprile verranno esposti i nominativi raccolti, suddivisi in 3 fasce di età - domenica 19 aprile durante le celebrazioni si terranno le votazioni Il Cardinale Scola nella comunicazione inviata ai Parroci, ha richiamato questo momento importante per la comunità, come un'occasione per vincere lo scoraggiamento e per coinvolgere la comunità nell'annuncio di Cristo. Ha sottolineato come lo Spirito di Dio non abbandona mai la sua Chiesa. E' importante che ci siano persone che accolgano l'invito ad edificare la propria comunità cristina in cui vivono, domandandosi "io che cosa posso fare?". Occorre mettersi in ascolto della Parola di Cristo che ci ripete "Tu sei pietra viva". Per questo ogni cristiano è chiamato ad ascoltare lo Spirito Santo, a vivere in umiltà e con docilità l'amore per la Chiesa di cui facciamo parte. Questo rinnovo del Consiglio Pastorale vuole quindi essere un incoraggiamento per ciascuno di noi. Viene nominata una commissione che aiuterà Don Gianni nella preparazione e nello svolgimento delle elezioni. Faranno parte della commissione la segretaria del Consiglio Pastorale Sozzi Claudia, il segretario del Consiglio Affari Economici Albini Enrico, Butti Claudio e Castelnuovo Silvana. Si affronta quindi il secondo punto all'o.d.g. iniziando con la lettura del messaggio del Santo Padre per la Quaresima, dal titolo "Rinfrancate i vostri cuori". La lettera, che verrà anche distribuita ai parrocchiani durante le celebrazioni della domenica successiva, è un invito a riflettere sull'indifferenza: Dio si fa carne e vita per noi, noi però fatichiamo a ricordarcelo e a vivere in risposta di questo amore. In aggiunta a questo messaggio del Papa, Don Gianni comunica anche che il Cardinale Scola ha invitato in questo tempo di Quaresima a recuperare e a vivere meglio i tre momenti di silenzio presenti nelle nostre celebrazioni: - il silenzio prima dell'inizio della celebrazione, vissuto come stacco ma anche come introduzione tra il prima, il fuori e la celebrazione - il silenzio dopo l'omelia: deve essere un silenzio attivo che Verbale del Consiglio Pastorale 4 ci aiuta a capire la Parola che abbiamo ascoltata e che ci porti all'actio - il silenzio dopo la comunione, da vivere come ringraziamento personale a Dio. Don Gianni sottolinea alcuni punti del messaggio del Papa, indicando come la Preghiera sia indicata come momento sinergico per recuperare l'unico corpo che è la Chiesa. Ogni comunità è chiamata così a varcare la soglia verso i poveri e i lontani, vivendo in questo periodo così importante gli aspetti della Preghiera, della Carità e del Digiuno. La conversione che dobbiamo vivere in questa Quaresima non deve renderci indifferenti alla risposta a Dio e al fratello. Il Papa invita a puntare ad avere un cuore misericordioso. Occorre aiutare le persone a riflettere su questo, invitandole a porsi domande sull'apertura del proprio cuore. Viene quindi lasciata parola ai consiglieri. Genni sottolinea come questo invito a riscoprire il silenzio sia anche un'occasione per rivalorizzare il rapporto con gli altri. Fare silenzio ci aiuta ad ascoltare gli altri. Roberta riprende uno spunto di Don Gianni concordando che una musica di sottofondo potrebbe essere d aiuto a creare il silenzio. Per quanto riguarda altre iniziative da proporre durante la Quaresima fa presente che già durante l anno sono attive tante proposte di attenzione ai piccoli, ai deboli e ai sofferenti. La preghiera inoltre deve essere vista anche come momento di intercessione per gli altri. Enrica propone una forma di preghiera durante le celebrazioni che inviti a pregare per i cristiani che vivono in situazioni di disagio o isolati e assediati. Anche Giuseppe sottolinea come nel mondo la Chiesa stia attraversando momenti di sofferenza di persecuzione. Le comunità cristiane in Africa e in Medio Oriente vivono momenti drammatici. Non c è comunicazione però all interno della Chiesa quando siamo a messa queste cose rimangono fuori, non vengono dette. Occorre pensare e pregare per queste situazioni anche in Chiesa durante le celebrazioni. Bisogna inoltre riscoprire una dimensione penitenziale della vita: fare penitenza per poter stare accanto alla sofferenza. Bisogna rinfrancare chi soffre, dare coraggio. Silvana riflette sulla conversione personale che dovrebbe avvenire in Quaresima, convertire il proprio cuore per pensare come Dio, ribaltare i propri pensieri. Giacomo invece fa presente come la sofferenza dell altro ricorda la fragilità della nostra vita. Ogni volta che si va a trovare qualcuno al ricovero ne usciamo con una lezione di vita. Questa lezione andrebbe trasferita a tutta la comunità. Propone quindi dei momenti di preghiera durante la Quaresima che coinvolgano e si svolgano nelle case di riposo presenti in paese. Don Gianni riprende quanto detto dai consiglieri e riepiloga formulando una proposta per la comunità per la Quaresima: settimana di esercizi spirituali nella prima settimana di Quaresima, tenuti da Padre Marco dei Passionisti, che era già stato a Civate l anno scorso durante il Mese della Missione accogliere l invito del Cardinale Scola a vivere bene i tre momenti di silenzio delle Celebrazioni provare a recuperare una forma di preghiera di intercessione, formulando delle preghiere dei fedeli particolari per la messa festiva proporre la Via Crucis del venerdì presso le case di riposo al pomeriggio, mentre alla sera in Chiesa Parrocchiale. Il Consiglio Pastorale termina intorno alle ore 23 Claudio Butti

5 QUARESIMA SOCIALE 5 Come tradizione, la Quaresima delle parrocchie di Civate, Malgrate e Valmadrera si connota di sociale con una mini serie di serate dedicate a temi che interpellano l impegno per un mondo più giusto e solidale. Filo conduttore di quest anno il dialogo, sempre più urgente nella nostra società ad ogni livello. Ogni serata presenterà una riflessione e una testimonianza: la riflessione partirà dalle parole dell enciclica di papa Francesco Evangelii Gaudium, commentata dai parroci delle tre parrocchie in alcuni punti del quarto capitolo. Mercoledì 4 sarà esposto il progetto Cascina don Guanella, ben 30 mila mq di terreno con al centro una tipica costruzione rurale. Dalla comunità cittadina del don Guanella parte ogni giorno un pulmino di giovani ospiti per pulire l area, coltivare l orto, potare le viti e raccogliere l uva, coltivare gli ulivi e presto per accudire gli animali della nuova ampia moderna stalla che sta sorgendo di fianco. Dal punto di vista giuridico si è costituita una cooperativa che attua un progetto di agricoltura sociale. Vedere crescere il seme piantato e curato nel tempo ha una carica positiva ed educativa immediata; ancor meglio se si lavora in gruppo e se si offrono occasioni concrete di inserimento lavorativo. L operazione è molto complessa prevede la ristrutturazione della cascina realizzando mini appartamenti per chi vivrà appieno quest esperienza senza più fare il pendolare da Lecco, con annessi spazi comuni per il lavoro, il pranzo, il tempo libero; il vecchio fienile potrebbe diventare una sala polifunzionale per eventi e attività aperte alla comunità, con una bottega per la vendita diretta dei prodotti della cascina. Altro testimone,la settimana seguente, sarà Salvatore Rossi, che guida l esperienza del Servizio socio-occupazionale Cesea di Lecco. Si tratta di un ambito di attenzione e di sostegno socio occupazionale al crescente bisogno di persone adulte in situazione di fragilità e disagio sociale cronici, con ridotte possibilità di gestire in autonomia la propria esistenza e dipendenti in maniera considerevole dai circuiti socio assistenziali. Una quarantina di persone svolgono attività di manutenzione del verde, piccoli traslochi e piccole manutenzioni, lavori di lavanderia e di stireria oltre che di pulizie presso strutture comunitarie del territorio. Infine si chiuderà a Valmadrera con una serata dedicata al dialogo in famiglia tra genitori e figli, supportati da un gruppo che si impegna nell animazione di questo settore. Marco Magni Don Gnocchi: malato d infinito La sera del 26 febbraio, in una Sala Civica di Villa Canali gremita, l'autrice Barbara Garavaglia ha presentato il suo libro dedicato alla figura di don Gnocchi Malato d infinito. Don Gnocchi e le virtù. Dopo il saluto delle autorità - il sindaco Baldassarre Mauri e gli Assessori alla Cultura dei comuni di Valmadrera e Civate Raffaella Brioni e Angelo Isella - l'autrice ha presentato al pubblico un ritratto fedele, ma al tempo stesso inedito di don Gnocchi. Tanti i dettagli che, come ha affermato la Garavaglia, l hanno resa felice di presentare a Civate e in questo periodo la biografia del sacerdote, riletta alla luce delle virtù teologali e cardinali che egli incarnava. Nei giorni scorsi si è celebrato infatti l anniversario della sua scomparsa (il 28 febbraio del 1956) e l inizio del processo di canonizzazione (il 17 febbraio del 1987); inoltre Mons. Edoardo Gilardi, stretto collaboratore di don Gnocchi nel dopoguerra e continuatore della Baracca, fu il fondatore della Casa del Cieco di Civate. Entrambi manifestarono la loro vicinanza ai soldati: don Gnocchi fu in particolare cappellano degli Alpini in Albania e Russia. Del beato sono emerse non solo le grandi doti morali, ma anche la figura di educatore estremamente moderno e attento all'autentico sviluppo della persona, non solo dal punto di vista morale ma anche culturale: un esempio ancora attualissimo. Come diceva Giovanni Barbareschi, don Gnocchi era un santo, un santo vero, ma non di quelli da immaginetta : si arrabbiava e non disdegnava un grappino dopo pranzo. Era un uomo autentico, incarnava lo spirito fattivo lombardo che in lui si traduceva in carità attiva. L'incontro ha suscitato autentica commozione nel pubblico grazie anche ai canti del Gruppo Alpini di Civate, che hanno reso ancora più emozionante la serata.

6 IL FARETTO dell Oratorio LA PACE E POSSIBILE ANCHE OGGI, a partire da me e da te! Il SERMIG (SERvizio MIssionario Giovani) è nato a Torino nel maggio 1964 da un intuizione di Ernesto Olivero e dall impegno di un gruppo di giovani decisi a sconfiggere la fame nel mondo, a vivere la solidarietà verso i più poveri e rivolgere una particolare attenzione a tutti i giovani, cercando insieme le vie della pace e della convivenza. Dall agosto del 1983 la loro sede è diventata l ex arsenale militare di Torino, ribattezzato Arsenale della Pace. Si trattava di una antica fabbrica di armi ormai in disuso, e lasciata cadere in rovina, dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale. E un edificio immenso di circa trentamila metri quadrati. Il lavoro gratuito di tanti, soprattutto giovani, lo ha trasformato in una grande e accogliente casa aperta 24 ore su 24, in cui oltre a vivere la Fraternità, vengono ospitati, alloggiati e sfamati tanti senza tetto, immigrati e poveri. Dal Si di giovani, coppie di sposi, famiglie, monaci e monache è nata la Fraternità della Speranza, per essere vicini all uomo del nostro tempo proponendo ideali di pace e solidarietà e aiutandolo ad incontrare Dio. Sabato 21 febbraio siamo andati anche noi al Sermig, arrivati intorno alle 10 siamo stati accolti da Paolo, un giovane consacrato, che è stato con noi per tutta la giornata, accompagnandoci nella visita dell arsenale e raccontandoci come questi immensi spazi si sono trasformati grazie all amore di tante persone che si spendono gratuitamente ancora oggi. A mezzogiorno abbiamo partecipato alla S. Messa in una bellissima cappella molto accogliente, al termine pranzo al sacco e poi... anche noi sotto la guida di Michela, abbiamo dato una mano a dividere e ordinare la grande quantità di indumenti e altro, che ogni giorno vengono donati al Sermig per essere riutilizzati. Da questa bella esperienza vogliamo, con una parola, ricordare quello che questa visita ci ha lasciato: AIUTARE chi ha bisogno - Crist NON SPRECARE per poter donare agli altri - Gabriel PACE per stare bene tutti - Sara STUPITO dalla generosità di chi dona - Francesco UNITI tutti insieme abbiamo lavorato bene - Alice ORGOGLIOSO per aver fatto qualcosa di utile e bello - Andrea CONSIDERARE tutte le persone allo stesso modo - Dawit FORTUNATO per tutto quello che possiedo - Tommaso DONARE qualcosa di mio - Leonardo DIVERTITI insieme a fare il bene - Elisa CONDIVIDERE tempo e capacità - Paola VOLER BENE rendendosi utili in tanti modi - Pui AMARE tutti donando aiuto - Valentina La Seconda Media al SERMIG Rendi il nostro cuore simile al Tuo - Che bello vedere questa croce ricca di colore, di luce, di gesti d amore. Un Cristo che abbraccia i diversi momenti della vita e dove, accanto al racconto del Vangelo, troviamo l ascolto, l accoglienza di tutti coloro che hanno lo sguardo rivolto a Lui. Questo è l atteggiamento del cuore indicato dalla sua Vita. In oratorio, in Quaresima scopriamo che SOLO INSIEME SI PUO educare il cuore. - In questo cammino di Quaresima il Papa ci invita a riflettere sull AMORE INDIFFERENTE che Dio ha per noi. Lui non è indifferente a noi. Ognuno di noi gli sta a cuore, ci conosce per nome, ci cura e ci cerca quando lo lasciamo. Ciascuno di noi gli interessa; il suo amore gli impedisce di essere indifferente a quello che ci accade. Noi sentendoci tanto amati da Lui dobbiamo cercare di riversare sul nostro prossimo questo AMORE attraverso piccoli gesti che per l altro possono significare molto. Accogliamo l invito del Don che settimanalmente ci suggerisce sul foglietto quaresimale un impegno verso il prossimo. - Mi piacerebbe che in questa quaresima non fossimo mimetizzati tra la gente che si limita a guardare la croce, ma entrassimo, quasi immedesimandoci, nelle varie scene riportate sulla veste di Gesù per capire e superare gli atteggiamenti che ci portano all indifferenza verso Dio e verso le persone che ogni giorno incontriamo. In questi quaranta giorni che ci separano dalla Pasqua accompagniamo Gesù nel suo cammino verso la croce facendolo diventare anche nostro, sentendoci amati infinitamente e imparando a non dire sempre: Non ho tempo, non mi interessa. Giada, Anna, Elisabetta 6

7 La 4 a elementare alla Sinagoga di Casale Monferrato Domenica 8 Febbraio 2015, i bambini di 4^ elementare insieme ai loro genitori, al don Gianni e ai loro catechisti, hanno visitato la sinagoga di Casale Monferrato (Piemonte). La nostra visita è cominciata entrando nel portico ed osservare le lettere dell alfabeto ebraico scritte tutte su pezzi d argilla e accanto ad ognuna di esse è riportato un testo descrittivo che ne indica la pronuncia, il valore numerico e il significato simbolico. Nel cortile adiacente al portico si trova un piccolo albero di melograno dal grande significato: nella tradizione ebraica la melagrana, con i suoi innumerevoli semi, simboleggia la prosperità e la vita, inoltre è una delle sette specie vegetali bibliche della terra di Israele, quindi legata alla storia del popolo ebraico. Per terra vi è anche una grande stella di bronzo con sei api che sciamano attorno ad essa. Successivamente siamo stati accompagnati nella sinagoga, dove, divisi maschi e femmine, la guida ci ha spiegato e mostrato i preziosi arredi e decorazioni contenute in essa, a partire dall Aron (armadio contenente i rotoli della Torah) e le varie scritte. Infine abbiamo visitato il Museo di arte e storia ebraica dove sono custoditi reperti importanti come le Tavole della Legge; inoltre abbiamo potuto osservare la sala del matrimonio e della circoncisione, la poltrona di Elia, la Tavola apparecchiata per la Pasqua ebraica (Pesach), la Torah e le Leggi nei rotoli di pergamena. Alla fine del percorso, i catechisti hanno consegnato il secondo invito a cena, ossia quello della CENA EBRAI- CA e con l aiuto del don l abbiamo letto e spiegato insieme. La consegna della Bibbia Giovedì 12 e venerdì 13 febbraio, il don Gianni ha consegnato ai bambini di quarta la Bibbia, spiegandone il significato, consigliando di iniziare a sfogliarla, leggerla e di trovare in essa una frase sottolineata in rosso che il don ha scelto per ognuno di loro. I bambini lavoreranno su questa frase e sul capitolo di riferimento come impegno per la quaresima. Ricordare Enrica Ricordare è un movimento del cuore e dell anima, che fa riaffiorare alla mente volti, sguardi, gesti, parole ed esperienze di vita vissuta. Ricordare Enrica è ritornare agli anni della giovinezza, durante i quali l oratorio era davvero la nostra seconda casa. L oratorio è stato per noi il luogo dell incontro, del gioco, del teatro, della formazione e della crescita. Ma anche dell impegno, della preghiera e dei ritiri, delle vacanze insieme! E stato il terreno dove coltivare l amicizia, ricercare con l aiuto delle care suore e dei sacerdoti, i valori umani e cristiani che hanno dato un impronta ai percorsi della vita. Se si potesse racchiudere tutto questo in una immagine sarebbe sicuramente un CERCHIO, formato da giovani e allegre ragazze che, unite nella melodia delle corde di una inseparabile chitarra, di il canzoniere delle sorelle Valsecchi, cantavamo la gioia di una vita donata e la bellezza di diventare grandi insieme. E tu Enrica, con il tuo sorriso aperto e sincero e la tua spontaneità, facevi posto a tutti nel cerchio delle note. Questo gesto è rimasto il punto di partenza di un accoglienza vissuta fino in fondo, che ti ha portato lontano dal mondo ma vicina a Lui. Le parole, oggi, non bastano ad esprimere ciò che abbiamo dentro. Ci rimane il pensiero dell aldilà e il dolore umano che verrà addolcito dal tuo ricordo. Ciao Enrica, dalle ex-ragazze dell oratorio 7

8 Notizie dalla Casa del Cieco PRIMO TAGLIO DEL NASTRO PER LA CORRIDA!!! Venerdì 13 febbraio le animatrici hanno organizzato la Corrida, uno spettacolo di Carnevale per dilettanti, che ha coinvolto ospiti ed operatori nella sua realizzazione. La prima edizione della Corrida si è aperta con il taglio del nastro che ha dato il via alle esibizioni: sketch comici, barzellette, balletti e canzoni hanno riempito il pomeriggio dei nostri ospiti. Ogni scenetta è stata poi votata da una giuria composta da cinque donne che, alzando la loro paletta, potevano aggiudicare un punteggio ai concorrenti. La Corrida è stata presentata da una valletta molto simpatica e spigliata, che ha reso lo spettacolo molto vivace, intrattenendo tutti con scenette e barzellette fuori programma. L improvvisazione è stata l arma vincente, con la spontaneità si riesce a raggiungere il grande pubblico e a far divertire. Per concludere la giornata, sono stati premiati i concorrenti con delle piantine colorate ed il pubblico è stato invitato sul palcoscenico per cantare insieme la canzone Volare di Modugno. Infine, chiacchiere per tutti!!!!! Le animatrici ringraziano nuovamente il personale, le operatrici e gli ospiti che hanno messo a disposizione il loro tempo e le loro qualità per la realizzazione della Corrida! E stata un esperienza ed una giornata divertente per tutti!!! All anno prossimo!!!! A fianco: alcuni ospiti ed operatori che si sono esibiti durante lo spettacolo. Sopra: la giuria pronta a votare ogni concorrente!!! Le animatrici Vanessa, Virginia e Annael LB termoidraulica di Baldassarre Luca - Tel: IMPIANTI IDROSANITARI - RISCALDAMENTO CONDIZIONAMENTO - SOLARE TERMICO Dott. GIUSEPPE FAGGI Medico Chirurgo Odontoiatra Sede: Via Roma, Lecco Tel U.L.: Via Roncaglio, 1/R Civate (Lc) Tel VISITE E PREVENTIVI GRATUITI 8

9 VILLA SACRO CUORE INFORMA... Ginetta e gli anni della guerra a cura di Virginia Canali Quando penso agli anni della guerra il ricordo va subito a mio fratello Angelo, classe 1923, che è stato arruolato nell esercito e purtroppo non è mai più tornato. Per alcuni anni è stato in Germania, ma non avevamo notizie di lui: non scriveva mai una lettera e questo, come diceva mia madre, non era un buon segno. Quando la guerra finì fummo tutti felicissimi, i soldati via via facevano rientro presso le loro famiglie, ma di mio fratello nessuna traccia. Qualche tempo dopo venni a sapere dai suoi compagni di sventura, che durante la notte in cui stavano scappando per sfuggire ai nazisti, fu vinto dalla debolezza causata dalla fame e fu così che venne catturato e confinato in Russia e questa per lui fu la fine. Molti anni dopo, ero già sposata, fui chiamata dai carabinieri che mi diedero conferma della sua morte in Russia. Pochi giorni fa ho ricevuto una notizia che mi ha fatto molto piacere, oltre che riempirmi d orgoglio: il Sindaco mi chiamerà fra breve per consegnarmi una medaglia al valore in onore del mio Angelo. Dopo tanti anni arriva un riconoscimento inatteso e altrettanto gradito. Lunedì 23 marzo ore 16.00: MUSICA per festeggiare l arrivo della primavera con il gruppo OVER 40 della Cisl. Per il mese di marzo facciamo gli auguri di COMPLEANNO a Santina Bottazzi martedì 10 per i suoi 102 ANNI! e ad Elvira Scola sabato 14. Tutti i venerdì di Quaresima alle ore potrete pregare con la VIA CRUCIS nella nostra cappella. Grande successo per la Corrida 2015 che ha visto protagonisti i nostri ospiti in esibizioni canore e scenette comiche: Anna e Maria con le loro voci canterine; Ginetta e Rosetta nei nuovi Stanlio e Ollio ; Carla con le sue barzellette; Oresta e Maria Rosa improvvisate Sorelle Bandiera ; Bellina, Sandro, Emma e Annita con Quel mazzolin dei fiori ; Francesco e il suo imperdibile entusiasmo; infine per finire in bellezza, gli operatori nel musical Aggiungi un posto a tavola! Al prossimo anno! RICETTA DEL MESE: POLPETTINE DI PESCE Ingredienti: 200gr nasello o merluzzo surgelato, 200gr patate lessate, grana grattugiato, prezzemolo, sale Procedimento: far lessare le patate in acqua leggermente salata, far scongelare il nasello. Schiacciare le patate, unire il pesce sbriciolato con le mani, aggiungere grana, prezzemolo e regolare di sale. Formare delle polpettine e passarle nel pangrattato. Infornarle su una teglia oliata per 20 minuti circa, girandole a metà cottura. Buon appetito!!! 9

10 ...ed io avrò cura di te Anagrafe parrocchiale Capita purtroppo che le ossa non sopportino più il peso degli anni e fragili si pieghino spezzandosi e spezzando il tranquillo tran tran di una nonna novantenne. Intervento, riabilitazione e la famiglia viene a contatto con una realtà che invano si cerca di allontanare: malattia, disabilità. E la casa di riposo. Il primo impatto turba: uomini e donne che trascinano i passi e la vita lontani dal contatto con la frenesia, l'allegria, le gioie e i dolori della vita fuori da quello spazio, apparentemente senza più ambizioni, speranze, passioni. I giorni passano nell'attesa. Si aspetta l'ora dei pasti, l'ora delle terapie, il momento del bagno, la visita fuggevole di un parente che accenda quel sorriso pronto a spegnersi non appena ritorna la solitudine. Ci si sente ricchi e liberi quando si esce a sentire l'aria del giorno sul viso, freschezza che cancella il caldo eccessivo delle camere e la pesantezza delle sensazioni. Una frequentazione più assidua di queste strutture permette invece di scoprire che ogni ruga, ogni smorfia, ogni atto involontario nasconde un passato di ricordi e ricchezze. Un gesto, una domanda ed ecco che si apre il diario della loro vita, a volte espresso con stentate parole, spesso con sguardi penetranti e partecipi: Carla, ottantenne con l'alzheimer, convinta di essere in un centro termale ( qui faccio le sabbiature tutti gli anni ), che nei momenti di lucidità racconta con le lacrime agli occhi delle sue plurigravidanze mai portate a termine e di un marito tenerissimo. Gina, ancora giovane, persa nello sguardo, incapace di rapportarsi, che improvvisamente accenna a seguirti mentre le canti una canzoncina regalandoti uno splendido sorriso. Erminia, che non ha ancora accettato dopo trent' anni la scelta della clausura che ha fatto la figlia: Forse non fosse stata suora, io ora starei con lei e non qui. Forse. Dina, divorata da uno stato d'ansia che dura da sessant'anni, che si calma alla voce delle nipoti che le cantano il suo motivetto preferito. Di Emilio niente si può sapere; perennemente allettato, si alza solo all'ora di pranzo e sgrana i suoi grandi occhi trascinando con lentezza e fatica le sue gambe fino al suo posto, sempre quello. E che dire di Eugenio, maestro delle parole crociate, di Salvatore, artista della briscola, di Beppe, maratoneta della sedia a rotelle, di Bianca, la professoressa che batte ancora la mano su una immaginaria cattedra a richiamare l'attenzone dei suoi allievi. Si fatica a pensare che essi siano stati uomini e donne giovani e attivi, vorremmo allontanare il pensiero che noi saremo quelli che essi ora sono. Quante storie, quante emozioni hanno attraversato le vite di questi nonni affidati alle cure di personale che, pur efficiente e premuroso, non si può occupare contemporaneamente dei bisogni di ognuno di loro, offrendo attenzioni che vadano al di là della oggettiva cura dal punto di vista fisico, igienico, terapeutico. E fanno già molto, con competenza e fatica. Ma il rapporto relazionale con ciascuno degli ospiti è qualcosa di più profondo, qualcosa che li aiuti ad uscire da uno stato che non sia di rassegnazione o di trauma. E' conoscenza reciproca, è attenzione al carattere, ai gusti, alle abitudini, ai legami con la famiglia e con gli amici. Non dobbiamo essere indifferenti alla presenza di queste realtà, non dobbiamo averne timore. Andiamo loro incontrocon gentilezza e discrezione, rispettando le fragilità, le esigenze e le necessità di chi è solo, anziano, malato. Un abbraccio, una parola dolce, uno sguardo attento, non compassionevole, sono ottime terapie, non solo per chi le riceve ma soprattutto per chi le offre.. P.V. (i nomi delle persone citate sono di fantasia) Morti nel Signore 4) Valsecchi Enrica in Giannetta di anni 54 5) Scola Maria di anni 95 6) Maggi Giuseppina ved. Castelnovo di anni 94 7) Bozzarelli Laura ved. Cassinelli di anni 91 Nati alla Vita di Dio 3) Ginevra Maria Gilardi 4) Giulia Redolfi 5) Giovanni Riva 6) Emily Timaco 10

11 VINCERE L INDIFFERENZA di Padre Miguel Cavallé edizioni Art Rinfrancate i vostri cuori. L indifferenza verso il prossimo e verso Dio è una reale tentazione anche per noi cristiani. Abbiamo perciò bisogno di sentire in ogni Quaresima il grido dei profeti che alzano la voce e ci svegliano. Dal messaggio di Papa Francesco per la Quaresima. Questo libro è un'esortazione a dare una svolta alla storia,a trasformare il mondo, a migliorarlo, affinché sia, in tempi prossimi, più degno della persona umana. Indirizzare la storia, vincere l'indifferenza e non lasciarsi trascinare da essa,non sembra un optional, ma un obbligo esistenziale e una responsabilità morale. LA VITA PER PRINCIPIANTI di Slawomir Mrozek editore Bompiani "Il fine della vita è la vita stessa", scriveva Goethe. A dire il vero, non è che questa frase ci sia di grande aiuto. Slawomir Mrozek, invece, non ci abbandona al nostro destino e in questo libro,fatto d pagine leggere, ma tremendamente prfofonde, affronta con humour pungente e raffinato tutti i temi più urgenti della nostra contraddittoria esistenza. E tutti in rigoroso ordine alfabetico, per permetterci una lettura più semplice e immediata. Ogni tema un apologo, fulminante e illuminante: Ambizione, Cambiamento, Destino, Libertà, Progresso, Verità e molti altri. Un dizionario ironico da consultare al bisogno: e quanto più assurde sono le suggestioni che ne ricaviamo, tanto più esse si rivelano utili e concrete. Perché ognuno di noi, per quanto abbia vissuto, è sempre un principiante nella vita. LA - BAS, UN VILLAGGIO DI CARTONE Film di Ermanno Olmi (2011) In francese là-bas significa lì, laggiù, e indica una distanza che ci separa da qualcosa. Per molti africani è anche la parola con cui si identifica la lontananza dell Europa. Una chiesa. Un parroco. Un'impresa di traslochi. La chiesa non serve più e viene svuotata di tutti gli arredi sacri, ivi compreso il grande crocifisso sopra l'altare. Restano solo le panche in uno spazio vuoto. Il vecchio prete sembra non sapersi rassegnare a questa sorte mentre il sacrestano ne prende atto. Ma, di lì a poco, un folto gruppo di clandestini in cerca di rifugio entra nella chiesa e, con panche e cartoni, vi installa un piccolo villaggio. Il sacerdote vede la sua chiesa riprendere vita ma dall'esterno gli uomini della Legge si fanno minacciosi. E proprio da questa spoliazione che il senso di ecclesia può tornare ad acquisire il significato delle origini. A offrirglielo saranno quelli che vengono considerati gli invasori e che agli occhi del mondo stanno occupando un luogo che fu sacro ed ora non può più offrire asilo. Saranno però loro a ridare un valore al fonte battesimale pronto a raccogliere la pioggia che scende dal tetto e, soprattutto, a consentire al vecchio parroco di trovare un senso al Mistero.. Quel Mistero che fa sì che Dio si manifesti attraverso gli occhi di uomini e donne i cui sguardi, quando si incrociano, possono mutarne i destini. È in nome del Bene che può opporsi alla stupidità degli uomini di legge, pronti ad obbedire a qualsiasi assurdità, ricordando loro che verrà il giorno in cui saranno giudicati per quanto fanno a questi ultimi privi di difesa. Una difesa che non può venire da un terrorismo che mette sterilmente Dio contro Dio, ma solo da una pietas che muti nel profondo il corso di una Storia che, in caso contrario, provvederà a farlo autonomamente. Luigia Valsecchi Editore Parrocchia SS.Vito e Modesto - P.zza della Chiesa, Civate (Lc) Direttore responsabile Dr. Filippo BURASCHI Tipografia Tipolitografica Mauri s.n.c. - Via delle Industrie, Civate (Lc) Registrazione Tribunale di Lecco n. 9/88 del 5/7/

12 Domenica Delle Palme ore 9,45 ritrovo presso la chiesa di san Calocero e processione con gli ulivi alla chiesa Parrocchiale Triduo pasquale 2 Aprile Giovedì Santo ore 8,30 Lodi e ufficio delle letture in chiesa parrocchiale I ragazzi di prima Media accompagnati da Don Gianni e dai catechisti andranno in Duomo a Milano per assistere alla messa crismale presieduta dal nostro cardinale ore 20,30 santa Messa in coena Domini, al termine della celebrazione, l Eucaristia verrà portata all altare della riposizione presso la cappella dell oasi David e fino al Sabato Santo, possibilità dell adorazione personale e comunitaria 3 Aprile Venerdì Santo ore 8,30 Lodi e ufficio delle letture in cappella dell Oasi inizio novena della divina misericordia ore 15,00 Via Crucis in chiesa parrocchiale ore 20,30 liturgia del Venerdì Santo e adorazione della croce 4 Aprile Sabato Santo ore 8,30 Lodi e ufficio delle letture in cappella dell Oasi e novena della Divina Misericordia ore veglia pasquale 5 Aprile Domenica di Pasqua ore Sante Messe ore 16,00 vesperi solenni di Pasqua Confessioni ragazzi giovani e adolescenti: Martedì 31 Marzo ore elementare ore ado e giovani Mercoledì 1 Aprile ore medie Confessioni adulti Lunedì 30 Marzo durante l adorazione eucaristica Mercoledì 1 Aprile dalle ore 15,00 alle 16,00 (anziani), dalle celebrazione comunitaria della riconciliazione Giovedì, Venerdì e Sabato santo dalle ore 9,30 alle 12,00 e dalle ore 15,00 alle 18,00 Nei primi giorni della settimana santa al mattino i sacerdoti visiteranno i nostri ammalati nelle case. Innalzato da terra, attirerò tutti a me Da martedì 3 marzo alle ore 21,00 sarà possibile seguire su Telenova o attraverso la nostra radio parrocchiale il quaresimale del nostro Arcivescovo nel Duomo di Milano Catechesi mese di marzo 6 marzo ore 19 gruppo famiglie in oratorio 11 marzo ore 21,00 centri di ascolto presso le varie famiglie 18 marzo ore in parrocchia casalinghe e pensionati 19 marzo festa di san Giuseppe Ore Santa Messa per tutti i papà, seguirà un momento di festa in oratorio Martedì 24 Marzo preghiera e digiuno nella giornata dei missionari martiri, ore 20.30: Veglia di preghiera Mercoledì 25 marzo Festa dell'annunciazione alla messa delle 8.30 benedizione delle mamme in attesa Allegato al faro trovate la busta per l abbonamento del Faro, come sempre, lasciamo alla sensibilità e generosità dei lettori. Vogliamo che il Faro continui a entrare in tutte le nostre famiglie, ma soprattutto parli alle nostre famiglie della vita della nostra comunità parrocchiale. La redazione è sempre aperta Grazie Suor Carla Riva ci scrive dalla Terra del Fuoco (Argentina) Carissima Maria Grazia e commissione, mi rivolgo a Voi per ringraziarlo por la colaborazione ricevuta che é di un aiuto grande per aiutare le famiglie che arrivano a Cueta cittá donde ci sono delle case che non hanno luce, ni agua ni fogna, é una localitá lontana de Rio Grande 110 km e con un altra Suora ci stiamo del lunedí al sabato. Alla domenica ritorniamo a Rio Grande e il Lunedí un atra voltas a Tolhuin. Sinceramente la vostra donazione é stata di molto aiuto. Prego el Signore che lo benedica a tutti Voi e la vostra famiglia. Un altra volta molte grazie. Suor Carla Riva

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede Scuola di Preghiera Venerdì 11 dicembre 2010 intervento di don Fabio Soldan La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede alla luce il suo

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

COREA. Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo

COREA. Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo COREA Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo Breve presentazione del contesto sociale in cui si lavora Il contesto socio-culturale della Corea sperimenta

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate.

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese Dicembre 1995 - Dicembre 2005 Don Ugo Proserpio 10 da anni Parroco a Novate Dicembre 2005 10 anni tra noi di don Ugo 11 La comunità delle suore Serve

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015

INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015 INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015 Il mese di gennaio da sempre rappresenta il cuore dell Iniziativa di Carità nel percorso formativo dell Acr, una traduzione concreta - a misura dei bambini e ragazzi attraverso

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Decàpoli Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio Va nella tua casa, dai tuoi, annunzia loro ciò che il Signore ti ha fatto e la

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco BENEDIZIONE Parrocchia Natività di Maria Vergine - Gorle CANTO: Ho toccato il fuoco Ho toccato il fuoco con le mani: era il vecchio sogno di un bambino, sono io colui che accende i fuochi, sono il vento

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli