Il futuro della memoria

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il futuro della memoria"

Transcript

1 PUBBLICAZIONI DEGLI ARCHIVI DI STATO SAGGI 45 Il futuro della memoria Atti del convegno internazionale di studi sugli archivi di famiglie e di persone Capri, 9-13 settembre 1991 I MINISTERO PER I BENI CULTURALI E AMBIENTALI UFFICIO CENTRALE PER I BENI ARCHIVISTICI 1997

2 UFFICIO CENTRALE PER I BENI ARCHIVISTICI DIVISIONE STUDI E PUBBLICAZIONI Direttore generale per i beni archivistici: Salvatore Mastruzzi Direttore della divisione studi e pubblicazioni: Antonio Dentoni-Litta Comitato per le pubblicazioni: il direttore generale per i beni archivistici, Salvatore Mastruzzi, presidente, Paola Carucci, Antonio Dentoni-Litta, Cosimo Damiano Fonseca, Romualdo Giuffrida, Lucio Lume, Enrica Ormanni, Giuseppe Pansini, Claudio Pavone, Luigi Prosdocimi, Leopoldo Puncuh, Antonio Romiti, Isidoro Soffietti, Isabella Zanni Rosiello, Lucia Fauci Moro, segretaria Ministero per i beni culturali e ambientali Ufficio centrale per i beni archivistici ISBN Vendita: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato- Libreria dello Stato Piazza Verdi 10, Roma Stampato nel mese di novembre 1997 a cura della Edimond di Città di Castello (PG) con i tipi delle Grafiche Pima

3 PROGRAMMA Lunedì 9 settembre 1991 Ore 9.00 Indirizzi di saluto Introduzione ai lavori Renato Grispo (Direttore generale per i beni archivistici) Ore Elio Lodolini (Università di Roma «La Sapienza»), Achivi privati, archivi personali, archivi familiari, ieri e oggi Gabriella De Longis (Ufficio centrale per i beni archivistici), Archivi di famiglie e di persone: vigilanza, tutela, valorizzazione Mario Serio (Archivio centrale dello Stato), Gli archivi privati nell Archivio centrale dello Stato e la politica delle acquisizioni Pasquale Villani (Università di Napoli), Gli archivi familiari e la ricerca Ore Sergio Romano (Ambasciatore a r.), I protagonisti. Archivi di personalità per la ricerca storica Gabriele De Rosa (Università di Roma «La Sapienza»), Archivi del Novecento Renzo De Felice (Università di Roma «La Sapienza»), Il recupero degli archivi privati: un esperienza personale Oddo Bucci (Università di Macerata), La legislazione di tutela degli archivi privati dallo Stato fascista allo Stato democratico Guido Gentile (Soprintendenza archivistica - Torino), La tutela degli archivi privati: norme e prassi nell esperienza di una soprintendenza archivistica Valeria Cavalcoli (Soprintendenza archivistica - Ancona), Per un esame comparativo di alcune normative regionali in materia di archivi privati

4 6 Programma Irma Paola Tascini (Ufficio centrale per i beni archivistici), Interventi dello Stato a favore degli archivi privati Agostino Attanasio (Soprintendenza archivistica - Roma), L inventario di un archivio familiare: valore giuridico di uno strumento di individuazione del bene Roberto Porrà (Soprintendenza archivistica - Cagliari), Problemi di consultabilità di archivi privati dichiarati di notevole interesse storico Discussione Martedì 10 settembre 1991 Ore Rosalia Manno Tolu (Soprintendenza archivistica - Firenze), Archivi privati in un contesto complesso Brian S. Smith (Royal Commission on Historical Manuscripts - Londra), The legal and archival functions of a National Register of archives G.M. Wilhelmina Ruitenberg (Algemeen Rijksarchief - s-gravenhage), Access to personal and family archives as historical sources in the Netherlands Veikko Litzen (Valtionarkisto Helsinki), The new challenges of the Finnish family historians Françoise Houle (Archives Nationales du Canada - Ottawa), Les archives familiales et personnelles aux Archives nationales du Canada Ariane Ducrot (Archives Nationales - Parigi), Législation et réglementation françaises en matière d archives privées Josef Nössing (Provincia autonoma di Bolzano), Gli archivi di famiglia in Alto Adige: censimento e cenni storici Discussione Ore Beatriz Canellas Anoz (Archivo de la Corona de Aragón - Barcellona), Tratamiento archivistico de fondos patrimoniales en el Archivo de la Corona de Aragón M.A. Marey (Glavnoe Arhivnoe Upravlenie pri Sovete Ministrov SSSR - Mosca), Conservation d Etat des documents des archives de famille et privées: pratiques des activités des archives d Etat de l U.R.S.S. Andrée Van Nieuwenhuysen (Archives Générales du Royaume - Bruxelles), Les classement des archives de famille aux archives de l Etat en Belgique Marta Melnīkovā (Statny Ustredny Archiv Slovenskej Republiky - Bratislava),

5 Programma 7 Archivi di famiglia in Slovacchia: caratteristiche, struttura, inventariazione, fonte per la storia italiana Teresa Zielińska (Archiwum Glowne Akt Dawnych - Varsavia), Public records in the family archives preserved in the Polish State Archives F. Borja de Aguinagalde (Centro de patrimonio documental de Euskadi - Bergara), Archivio de familia. Materiales para un manual Michael Göbl (Osterreichisches Staatsarchiv - Vienna), The family archives in the Austrian State archives with special regards on the family archives of the Allgemeines Verwaltungsarchiv José Mariz (Instituto Português de Arquivos - Lisbona), A standardized description for family archives: the portuguese experience Gaby Knoch-Mund (Archives Fédérales - Berna), La banque de données et le nouveau «Réportoire sommaire des fonds manuscrits conservés dans les bibliothèques et archives de Suisse»: méthodes et perspectives. Discussione Mercoledì 11 settembre 1991 Ore Elisabetta Insabato (Soprintendenza archivistica - Firenze), Un momento fondamentale nell organizzazione degli archivi familiari in Italia: il Settecento Gérard Delille (Centre national de la recherche scientifique - Parigi), L archivio privato degli Imperiali di Francavilla Marco Bologna (Università di Genova), Il complesso archivistico Durazzo Giustiniani: criteri di ordinamento e inventariazione Bogdan Lekić, Tonka Zupanc ić (Arhiv Jugoslavije - Belgrado), Esperienze archivistiche iugoslave sull ordinamento e la preparazione di strumenti di ricerca dei fondi di famiglie e di persone Antonio Sánchez González (Fundacion Casa Ducal de Medinaceli - Siviglia), El Archivo General de la Casa Ducal de Medinaceli Aldo Sparti (Archivio di Stato - Palermo), Il fondo Messina nell archivio della Casa Ducal di Medinaceli Rolando Garbuglia (Università di Macerata), L archivio storico della famiglia Leopardi Marina Morena (Archivio di Stato - Roma), Le raccolte di documenti di famiglie notabili conservate negli Archivi di Stato: gli esempi dei «Diversi privati» nell Archivio di Stato di Pisa e della «Miscellanea famiglia» nell Archivio di Stato di Roma

6 8 Programma Discussione Ore Franco Cardini (Università di Firenze), Gli archivi familiari e personali nella medievistica Maura Caprioli (Soprintendenza archivistica - Roma), Gli archivi gentilizi romani come fonte per la storia delle istituzioni Sergio Anselmi (Università di Ancona), Gli archivi privati delle aziende agrarie come fonte per la storia della mezzadria Romualdo Giuffrida (Accademia nazionale di scienze, lettere e arti - Palermo), Fondi per la storia economica negli archivi di famiglie e di persone Antonio Allocati (Ispettore archivistico onorario), Le carte di un economista negli archivi: il carteggio Loria-Graziani John Davis (University of Warwick - Coventry), Archivi di famiglie e di persone nella storiografia economica sull Inghilterra moderna e contemporanea Rita Tolomeo (Università di Roma «La Sapienza»), Un azienda di trasformazione in Dalmazia: l archivio della famiglia Salghetti-Drioli ( ) Antonella Pompilio (Archivio di Stato - Bari), L archivio della Casa editrice Laterza: un contributo alla storia della cultura italiana Discussione Giovedì 12 settembre 1991 Ore Giuseppe Talamo (Università di Roma «La Sapienza»), La storia di un giornale attraverso un archivio di famiglia: «Il Messaggero» dei Perrone Volkmar Weiss (Deutsche Zentralstelle für Genealogie - Lipsia), Social mobility research based on genealogical sources Luigi Borgia (Soprintendenza archivistica - Firenze), Note per la conoscenza delle fonti araldiche italiane. Le fonti negli archivi di famiglia: un «priorista» fiorentino Michele Luzzati (Università di Pisa), L archivio Roncioni di Pisa Milletta Sbrilli (Archivio di Stato - Pisa), L archivio della famiglia Salviati alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Un esempio di valorizzazione Gregory Alegi (Museo Caproni - Trento), «Senza cozzar dirocco»: l archivio Caproni tra famiglia e industria Stefania Dorigo (Fondazione Luigi Einaudi), Le carte di Luigi Einaudi nell archivio storico della Fondazione Einaudi

7 Programma 9 Discussione Ore Tomaso de Vergottini (Archivio storico diplomatico, Ministero degli affari esteri), Irredentismo giuliano-dalmata in alcune fonti private dell Archivio storico diplomatico Micaela Procaccia (Ufficio centrale per i beni archivistici), Maggioranza e minoranza: dialettica di un rapporto storico-culturale attraverso le carte private (il caso dell archivio S.D. Luzzatto) Antonio Dentoni-Litta (Ufficio centrale per i beni archivistici), L archivio Turati: ricomposizione di un archivio frazionato. Problematiche e metodologie Elvira Gerardi (Soprintendenza archivistica - Roma), Gli archivi personali conservati negli istituti culturali romani Giuseppe Parlato (Fondazione Ugo Spirito), Sugli archivi dei filosofi e dei sociologi: le carte Spirito e le carte Pellizzi Luca Riccardi (Università di Roma «La Sapienza»), Le carte di Francesco Salata: quarant anni tra storia e politica Maria Rosaria de Divitiis (Soprintendenza archivistica - Napoli), L archivio privato di Joseph Bonaparte conservato nelle Archives Nationales de France: una fonte per lo studio del «decennio francese» nel Regno di Napoli tra il 1806 e il 1808 Discussione Venerdì 13 settembre 1991 Ore Ennio Di Nolfo (Università di Firenze), Gli archivi presidenziali americani Elio D Auria (Università della Tuscia - Viterbo), L archivio personale di Giovanni Amendola Nicola Tranfaglia (Università di Torino), La documentazione audiovisiva negli archivi di famiglie e di persone Conclusioni Gabriela Olla (Ufficio centrale per i beni archivistici)

8

9 SOMMARIO RENATO GRISPO, Introduzione ELIO LODOLINI, Archivi privati, archivi personali, archivi familiari, ieri e oggi GABRIELLA DE LONGIS CRISTALDI, Vigilanza, tutela, valorizzazione MARIO SERIO, Gli archivi di personalità nell Archivio centrale dello Stato: iniziative per l acquisizione PASQUALE VILLANI, Gli archivi familiari e la ricerca GABRIELE DE ROSA, Archivi del Novecento ODDO BUCCI, La legislazione di tutela degli archivi privati dallo Stato fascista allo Stato democratico GUIDO GENTILE, La tutela degli archivi privati: norme e prassi nell esperienza di una sovrintendenza archivistica VALERIA CAVALCOLI, Per un esame comparativo delle normative regionali in materia di archivi privati IRMA PAOLA TASCINI, Interventi dello Stato a favore degli archivi privati AGOSTINO ATTANASIO, Gli inventari quali strumenti per la individuazione giuridica dei beni nel sistema della vigilanza sugli archivi privati ROBERTO PORRÀ, Problemi della determinazione dei limiti alla consultabilità degli archivi privati dichiarati di notevole interesse storico ROSALIA MANNO TOLU, Archivi privati in un contesto complesso

10 12 Sommario BRIAN S. SMITH, The legal and archival functions of national registers of archives GEERTRUIDA MARIA WILHELMINA RUITENBERG, Access to private archives as historical sources in the Netherlands VEIKKO LITZEN, The new challenges of the Finnish family historians FRANÇOISE HOULE, Les archives familiales et personnelles aux Archives nationales du Canada ARIANE DUCROT, Un bon système pour sauvegarder les fonds d archives privées d intérêt nationale: la dation JOSEF NÖSSING, Gli archivi privati dell Alto Adige: cenni storici e valorizzazione BEATRIZ CANELLAS ANOZ, Tratamiento archivistico de los fondos patrimoniales del Archivo de la Corona de Aragón ANDRÉE VAN NIEUWENHUYSEN, Le classement des archives de familles en Belgique MARTA MELNĪKOVĀ, Archivi di famiglia in Slovacchia: caratteristiche, struttura. Una fonte per la storia italiana TERESA ZIELIŃSKA, Public records in the family archives preserved at the Polish State Archives FRANCISCO BORJA DE AGUINAGALDE, Algunas reflexiones sobre la naturaleza y la evolucion historica de los archivos de familia MICHAEL GÖBL, The family archives in the Austrian State Archives with special regard to the family archives of the General Administration Archives (Allgemeines Verwaltungsarchiv, AVA) GABY KNOCH-MUND, La banque de données et le nouveau Répertoire sommaire des fonds manuscrits conservés dans les bibliothèques et archives de Suisse: méthodes et perspectives ELISABETTA INSABATO, Un momento fondamentale nell organizzazione degli archivi di famiglia in Italia: il Settecento MARCO BOLOGNA, L archivio Durazzo Pallavicini Giustiniani BOGDAN LEKIĆ - TONKA ZUPANC IĆ, Experiences of the Yugoslav

11 Sommario 13 archive administration in the classification and designing of finding aids for personal and family archives ANTONIO SÁNCHEZ GONZÁLEZ, El Archivo general de la Casa Ducal de Medinaceli: un modelo de aportacion de los Archivos Nobiliarios españoles a la ciencia Archivistica ALDO SPARTI, Un caso singolare nella storia degli Archivi: il fondo Messina nell archivio ducale Medicinaceli di Siviglia ROLANDO GARBUGLIA, L archivio storico della famiglia Leopardi di San Leopardo MARINA MORENA, Le raccolte di documenti di famiglie «notabili» conservate negli Archivi dei Stato di Pisa e di Roma ROMUALDO GIUFFRIDA, Fonti per la storia economica negli archivi di famiglia e di persone ANTONIO ALLOCATI, Le carte di un economista: il carteggio Loria- Graziani JOHN A. DAVIS, Archivi privati e di persona nella storiografia economica moderna e contemporanea in Inghilterra RITA TOLOMEO, Un azienda di trasformazione in Dalmazia: l archivio della famiglia Salghetti-Drioli ( ) II ANTONELLA POMPILIO, L archivio della Casa editrice Laterza: un contributo alla storia della cultura italiana GIUSEPPE TALAMO, La storia di un giornale attraverso un archivio di famiglia: «Il Messaggero» dei Perrone WOLKMAR WEISS, Representative Samples of Genealogies as Sources of Social History and Historical Demography LUIGI BORGIA, Note per la conoscenza delle fonti araldiche italiane. Le fonti negli archivi di famiglia: un priorista fiorentino MILLETTA SBRILLI, L archivio Salviati e il suo deposito alla Scuola Normale Superiore: un esempio di valorizzazione GREGORY ALEGI, «Senza cozzar dirocco»: l archivio Caproni

12 14 Sommario STEFANIA DORIGO, L Archivio storico della Fondazione Luigi Einaudi di Torino TOMASO DE VERGOTTINI, Gli archivi personali del senatore Francesco Salata e dell ambasciatore Giuseppe Avarna: fonti per la storia dell irredentismo e dell attività diplomatica nella fase precedente l intervento italiano nella guerra mondiale MICAELA PROCACCIA, Maggioranza e minoranza: dialettica storico-culturale nelle carte private; il caso dell archivio di Samuele David Luzzatto ANTONIO DENTONI-LITTA, L archivio Turati. Ricomposizione di un archivio frazionato: problematiche e metodologie ELVIRA GERARDI, Gli archivi personali conservati negli istituti culturali romani GIUSEPPE PARLATO, Sugli archivi dei filosofi e dei sociologi: le carte Spirito e le carte Pellizzi LUCA RICCARDI, Le carte Salata: quarant anni tra politica e storia MARIA ROSARIA DE DIVITIIS, L archivio privato di Joseph Bonaparte nelle Archives Nationales de Frances e altre fonti per lo studio del decennio francese nel Regno di Napoli tra il 1806 e il 1808 GABRIELLA OLLA REPETTO, Conclusioni CONTRIBUTI FIORELLA AJMONE - LUCIA ZANNINO, Le carte dell archivio Basso MARIA GRAZIA BISTONI - GIOVANNA GIUBBINI, Gli archivi privati come fonte per la storia dell agricoltura: l archivio della famiglia Della Porta BRUNO BONIFACINO, L archivio Paolo Pericoli Ridolfini RENATO DENTONI-LITTA, Archivi della Massoneria GIUSEPPE DIBENEDETTO, L archivio dell ingegnere Giuseppe Signorile-Bianchi PASQUALE DI CICCO, Le carte Pignatelli d Aragona e Centola nell Archivio di Stato di Foggia

13 Sommario 15 GIGLIOLA FIORAVANTI, L archivio della famiglia Manassei di Terni: un archivio considerato disperso e attualmente diviso e conservato in più sedi GIULIANO FLORIDI, Archivi privati nella Sezione di Archivio di Stato di Guarcino e nell Archivio comunale storico e notarile di Ferentino ERMINIO JACONA - PATRIZIA TURRINI, Le carte Brichieri Colombi, Bargagli Stoffi, Cesare Nerazzini nell Archivio di Stato di Siena LUIGI LONDEI, L archivio Fani di Perugia ( ) ANTONELLA MANUPELLI, Una raccolta del fondo Gattini, i temi ricorrenti e le possibili opzioni di lavoro CESARE A. MAORI, La tutela giuridica degli archivi privati: il procedimento cautelare del sequestro giudiziario EBE MARCHIORI, Fonti araldiche negli archivi familiari: proposta per una rilevazione di dati ELISABETTA MORI, L Archivio Capitolino e l acquisizione di archivi familiari: analisi di un percorso RITA NOTARIANNI, Archivi personali di uomini politici e pubblici: problemi di riordinamento ISABELLA OREFICE, L archivio Sormani CARLO PILLAI, Riflessioni su un recente rinvenimento di archivio familiare: l archivio Sedda di Samugheo MARIO SQUADRONI, L archivio delle famiglie Seracchi-Rossi e Rossi- Montogli di Foligno: un esempio di recupero e valorizzazione MARINA VALDÈS, Ordinamenti ottocenteschi negli archivi feudali sardi: gli archivi Amat di San Filippo e Amat di Villarios VESNA VIÇEVIĆ, L elaborazione della chiave di ricerca concernente una parte dell archivio privato del musicista Dionisio de Sarno CARMINE VIGGIANI, Cenni sugli archivi di famiglia interessanti la provincia di Chieti Indice degli autori

14

15 Non è la prima volta che gli Archivi di Stato si fanno promotori di iniziative volte alla valorizzazione del patrimonio documentario. Il Congresso che oggi si inaugura rientra anzi nella linea di una politica culturale condotta dall amministrazione archivistica ormai da oltre un decennio, e che a sua volta si inserisce in un discorso sui compiti e sulla funzione dei nostri istituti, che risale ad oltre un secolo fa, all indomani cioè della proclamazione dello stato unitario, quando il problema della unificazione delle competenze sugli archivi in quel momento appartenenti a cinque autorità politiche o amministrative diverse aveva suscitato polemiche e discussioni interminabili sulla duplice anima degli archivi e sui loro compiti giuridici, politici, amministrativi, ma anche scientifici e culturali. Gli argomenti a sostegno della funzione culturale degli archivi e della documentazione in essi contenuta, come fonte storica e come strumento di ricerca, dovevano rimanere pressoché costanti per oltre un secolo, attraverso dibattiti più o meno accesi sulla organizzazione e sulle strutture, sulla preparazione professionale, sui criteri di selezione del personale, sui rapporti con il mondo delle accademie, delle società di storia patria, delle università: senza peraltro mai mettere in dubbio il carattere atipico della funzione dell archivista, in cui il momento scientifico e culturale non deve mai far dimenticare il pur importante e non trascurabile momento amministrativo. Tale rivendicazione della valenza culturale e scientifica degli Archivi di stato, ampiamente confortata dal consenso della dottrina, anche in sede internazionale, doveva avere ampio rilancio in tempi più recenti, a partire dagli anni 60, in concomitanza con il movimento per la costituzione del Ministero per i beni culturali, con una serie di prese di posizione in ogni settore dell opinione più qualificata del nostro paese, quale almeno appare dai documenti presentati alle Commissioni Franceschini e Papaldo e ancora più dai risultati di un referendum indetto nel 1966 dalla Società degli storici italiani. Ma l approdo degli archivi al nuovo Ministero, se era il punto d arrivo di una

16 18 Renato Grispo battaglia per la rivendicazione di precise istanze culturali e di una corretta qualificazione professionale degli archivi e degli archivisti, doveva costituire anche la premessa di una nuova svolta che avrebbe in breve tempo provocato una decisa modificazione delle funzioni, delle competenze e dell immagine stessa degli archivi: una svolta da porsi in rapporto con l accresciuta domanda di servizi culturali da parte di un pubblico sempre più ampio e diversificato, avido di conoscenze e di informazioni ai livelli più differenti. Questo processo di trasformazione del nostro paese per la nuova attenzione prestata a tutti i beni culturali, architettonici, archeologici, storico-artistici e ambientali ha avuto riflessi tanto più importanti per l attività degli archivi, perché ha coinciso con l allargarsi dell area della ricerca storica a settori sempre più nuovi di indagine, in atto già da qualche tempo, anche per effetto di influenze culturali straniere, oltre i confini della storiografia politica ed economica tradizionale, con il fiorire di studi di storia locale, del costume, della società, delle condizioni di esistenza, della vita familiare; ma anche con la diffusa passione di cittadini semplici non storici di professione per le ricerche genealogiche e araldiche, e con il crescente interesse dei giovani, degli studenti delle scuole e dell università, per il comune patrimonio documentario e per la tecnica della ricerca. Per far fronte a questa mutata domanda di cultura, nuove scelte di politica culturale erano necessarie anche per gli archivi, in armonia con l immagine che di sé veniva dando il nuovo Ministero. Soprattutto l amministrazione degli Archivi di Stato doveva scoprire il significato di una diversa politica di valorizzazione del patrimonio documentario, rivendicando in tale processo un proprio ruolo, non più limitato alla conservazione e all ordinamento della documentazione storica, ma esteso alla utilizzazione e alla divulgazione, alla edizione dei testi, allo studio ed alla interpretazione delle fonti, anche con il ricorso alla elaborazione automatica con l ausilio delle tecnologie più moderne. Questo da un lato ha significato la moltiplicazione delle iniziative culturali e promozionali sul piano centrale e periferico, con l incremento dell attività editoriale e di ricerca, con l organizzazione di convegni scientifici e di mostre documentarie ad altissimo livello di divulgazione, con l avvio di progetti sperimentali di elaborazione automatica; d altro lato ha sollecitato la più ampia apertura alla collaborazione con università e altri centri e istituti di ricerca, anche sul piano internazionale. In questa prospettiva vanno perciò considerate le molteplici iniziative degli ultimi anni, e tra esse i numerosi convegni di studio i cui Atti testimoniano di una presenza culturale non effimera anche a livello internazionale. Basta ricordare: Italia Judaica. I Convegno Internazionale. Bari 1981.

17 Introduzione 19 La famiglia e la vita quotidiana in Europa dal 400 al 600. Fonti e problemi. Milano Italia Judaica. II - Gli ebrei in Italia tra rinascimento ed età barocca. Genova Gli archivi per la storia contemporanea. Organizzazione e fruizione. Mondovì Informatica e archivi. Torino Cartografia ed istituzioni in età moderna. Genova Il Lazio meridionale tra Papato e Impero al tempo di Enrico VI. Fiuggi- Guarcino Italia Judaica. III - Gli ebrei in Italia dalla segregazione alla prima emancipazione. Tel Aviv Gli archivi per la storia dell alimentazione. Potenza-Matera Italia Judaica. IV - Gli ebrei nell Italia unita. Siena Le fonti diplomatiche in età moderna e contemporanea. Lucca Fonti e problemi della politica coloniale italiana. Messina-Taormina Gli archivi degli istituti e delle aziende di credito e le fonti d archivio per la storia delle banche. Roma Fonti archivistiche e ricerca demografica. Trieste Gli archivi per la storia della scienza e della tecnica. Desenzano Ma anche i Colloqui sulle fonti per la storia dell emigrazione (1 America Latina, 2 Europa, 3 Asia Africa Oceania, 4 Americhe), per non parlare dei convegni, seminari, incontri di studio organizzati a livello locale da singoli istituti archivistici, autonomamente o in collaborazione con altri centri, università o istituti di ricerca. A ciò vanno aggiunti gli altri convegni in programma per il prossimo biennio, da Italia Judaica V (Palermo) a Gli Archivi per la storia dell architettura (Reggio Emilia). In questo quadro il convegno sugli archivi di famiglie e di persone occupa un posto preciso in un discorso articolato di volta in volta per tipologia di documenti o per grandi temi di ricerca. Ma si lega d altra parte ad un aspetto altrettanto significativo dell attività degli Archivi di Stato, che della valorizzazione e della ricerca documentaria costituisce la premessa indispensabile ed evidentemente non rinunciabile: l identificazione, l ordinamento e l inventariazione dell immenso patrimonio documentario esistente nel nostro paese e di anno in anno sempre più crescente, un patrimonio che rappresenta da solo una percentuale altissima del patrimonio mondiale e di cui ancora oggi sono imprecise le esatte dimensioni, almeno per quella parte che rimane conservata o dispersa al di fuori degli Archivi di Stato, nelle proprietà degli enti, dei privati o delle strutture ecclesiastiche.

18 20 Renato Grispo Per il patrimonio documentario conservato negli Archivi di Stato l operazione di ricognizione e di sistemazione è stata condotta in questi anni con la preparazione della Guida generale degli Archivi di Stato italiani che, inizialmente prevista in due volumi per pagine complessive, è venuta crescendo sino a 4 volumi per circa pagine, oltre gli indici, configurandosi come il progetto qualificante degli Archivi di Stato italiani. L avvio a conclusione di questa gigantesca fatica, un esperienza forse unica, per impegno e proporzione, nel panorama delle amministrazioni archivistiche di tutti i paesi, ha consentito ora di rivolgere l attenzione ad un altro importante problema: la ricognizione e la valorizzazione del patrimonio documentario non statale, sparso negli archivi dei comuni e degli altri enti pubblici, delle imprese, delle famiglie, delle fondazioni, delle deputazioni di storia patria e degli altri istituti culturali, per non parlare degli archivi ecclesiastici, dalle parrocchie alle diocesi, anch essi di straordinario interesse per la storia politica, economica e sociale del nostro paese. Certo, anche qui, operazioni singole non erano mancate negli ultimi anni, sia per volontà di strutture esterne pubbliche o private, sia per iniziativa della stessa amministrazione degli Archivi di Stato, anche in collaborazione con enti e istituti ricerca. Tra i lavori più recenti, significativi e di maggior respiro, apparsi nelle nostre collane si vogliono ricordare la Guida agli Archivi della Resistenza (1983), curata dall Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia; la Guida degli archivi lauretani ( ), la Guida degli archivi economici a Roma e nel Lazio (1987), la Guida degli archivi diocesani in Italia, curata dall Associazione archivistica ecclesiastica. Ma accanto ad essi numerosissimi sono gli inventari di archivi comunali o di enti diversi pubblicati in collane edite da amministrazioni regionali, provinciali o comunali, o da imprese, istituti di credito, fondazioni, enti di ricerca: testimonianze di un interesse crescente per le radici storiche della nostra esistenza anche tra i non addetti ai lavori. Il progetto di censimento e il disegno di una Guida degli archivi vigilati interessava evidentemente tutto il patrimonio documentario non statale. Ma esso non poteva procedere con un operazione a tappeto analoga a quella che ha prodotto la Guida generale degli Archivi di Stato italiani. Non si trattava infatti di sistemare del materiale già individuato e conservato nei depositi dell amministrazione; ma di individuare, recuperare, riconoscere, fondi archivistici non appartenenti allo Stato, collocati nelle sedi e nei luoghi più disparati e tenuti spesso in condizioni di ordinamento e di conservazione assai discutibili. L ipotesi di procedere in tempi ragionevoli al censimento e alla sistemazione di tale materiale, sì da ricavarne una guida anche solo su scala regionale, è apparsa

19 Introduzione 21 del tutto improponibile, anche per la scarsezza dei fondi e del personale tecnico a disposizione. Anche i progetti di censimento finanziati con leggi speciali, al di fuori del bilancio ordinario, ed ora in corso di avviamento, non consentiranno certo la realizzazione di un così vasto disegno. Inevitabile quindi è stata la scelta di operazioni settoriali, intese a coprire, più o meno parzialmente, le diverse fasce tipologiche articolate sul territorio. Così da un lato si è promosso un progetto di collaborazione con le strutture culturali delle Regioni, progetto che si è venuto svolgendo in vario modo e a diversi livelli, secondo l'impegno e la disponibilità delle istituzioni interessate, ma di cui si cominciano già a vedere i primi frutti: per es. con la Guida degli Archivi storici comunali dell Emilia Romagna, curata dalla Soprintendenza archivistica di Bologna con la collaborazione dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna. D altro lato si sono impegnate le Soprintendenze archivistiche in ragione delle loro possibilità operative nella preparazione di strumenti di ricerca per settori specifici, dagli archivi d impresa agli archivi ecclesiastici. La legge 84/90 consentirà a sua volta l avvio di un operazione molto ampia, destinata a protrarsi nel tempo, in funzione delle future disponibilità finanziarie, per il censimento degli archivi comunali con l ausilio di tecnologie avanzate. Il censimento degli archivi di famiglia e di persona si è inserito in questo quadro, in concomitanza con la programmazione del convegno internazionale «Il futuro della memoria», ad essi dedicato; e sta già consentendo una prima preziosa verifica di tale importante materiale documentario. Un primo risultato è il volume che in questa occasione è stato offerto ai congressisti (e ne parlerà più ampiamente dopo di me Gabriella De Longis Cristaldi, responsabile della divisione vigilanza: il primo di una serie di quattro, articolati per regioni, un prodotto di grande importanza sul piano scientifico come strumento di ricerca, ma anche su quello pratico della tutela, in quanto mette a disposizione una serie di informazioni di base di sicuro interesse, per quanto ancora, allo stato grezzo, tanto che abbiamo voluto parlare di «materiali per una guida». Si ricordi che gli archivi di famiglie e di persone conservano una documentazione estremamente importante e significativa della storia del nostro paese, sia che si tratti di archivi di famiglie signorili e nobiliari del medioevo e dell età moderna, sia di archivi di personalità del mondo della politica, della cultura, dell industria in età contemporanea. E si pensi che gli archivi familiari e personali «dichiarati di notevole interesse storico» in base all art. 36 del D.P.R. 1409/63, sono circa un migliaio. Ma essi costituiscono soltanto una parte dello sterminato patrimonio documentario detenuto da privati, la cui utilizzazione e spesso la stessa informazione non sono ancora disponibili al pubblico.

20 22 Renato Grispo È indubbio perciò che questo lavoro costituisce una tessera significativa nel discorso in atto per la ricostituzione organica del nostro tessuto documentario. Ed è legittimo l auspicio che esso rappresenti non solo una sollecitazione allo studio e alla valorizzazione degli archivi familiari e personali ma un invito al recupero, sotto qualsiasi forma, di tutta la parte «nascosta» di questo importante settore del patrimonio archivistico nazionale. RENATO GRISPO

Informatizzazione del fondo Notiziari giornalieri della Guardia Nazionale Repubblicana.

Informatizzazione del fondo Notiziari giornalieri della Guardia Nazionale Repubblicana. I NOTIZIARI DEL DUCE. Informatizzazione del fondo Notiziari giornalieri della Guardia Nazionale Repubblicana. I - Sintesi del progetto I notiziari, redatti dall Ufficio I sezione situazione del Comando

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. de Gramatica Maria Raffaella Data di nascita 04/05/1952 Qualifica Funzionario Archivista (F 5)

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. de Gramatica Maria Raffaella Data di nascita 04/05/1952 Qualifica Funzionario Archivista (F 5) INFORMAZIONI PERSONALI Nome de Gramatica Maria Raffaella Data di nascita 04/05/1952 Qualifica Funzionario Archivista (F 5) Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio MINISTERO PER

Dettagli

PROF. EUGENIO DE MARCO

PROF. EUGENIO DE MARCO PROF. EUGENIO DE MARCO CURRICULUM VITAE Eugenio De Marco è nato a Roma il 13 gennaio 1943 e si è laureato in Giurisprudenza nell Università di Roma nel luglio 1967 con il massimo dei voti e la lode. Dopo

Dettagli

CONSERVAZIONE E TUTELA DEGLI ARCHIVI STORICI ITALIANI

CONSERVAZIONE E TUTELA DEGLI ARCHIVI STORICI ITALIANI CONSERVAZIONE E TUTELA DEGLI ARCHIVI STORICI ITALIANI La tutela sul patrimonio archivistico italiano viene esercitata dallo Stato. Essa assume diverse forme e intensità in relazione alla natura giuridica

Dettagli

Storia della legislazione sui Beni Culturali

Storia della legislazione sui Beni Culturali Prof. Francesco Morante Storia della legislazione sui Beni Culturali Morante - Storia legislazione 1 Periodo preunitario Nelle epoche antiche non esisteva una legislazione che tutelava i beni culturali

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Nome BERNI CLAUDIA

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Nome BERNI CLAUDIA F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BERNI CLAUDIA Telefono 06.67665226 Fax 06.67665282 E-mail c.berni@provincia.roma.it Data di nascita 02.05.1951

Dettagli

di Lettere Economia Diritto, Milano, 1992

di Lettere Economia Diritto, Milano, 1992 VI. LIBRI RICEVUTI 1) AA.VV., I conti economici dell Italia. 3 Il conto risorse e impieghi (1891, 1911, 1938, 1951), a cura di G.M. Rey, Collana Storica della Banca d Italia, Editori Laterza, Roma-Bari,

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

Data di nascita 19/11/1986 Nazionalità Italiana

Data di nascita 19/11/1986 Nazionalità Italiana CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Manuel Rossi Data di nascita 19/11/1986 Nazionalità Italiana ISTRUZIONE E FORMAZIONE Nome e tipo di istituto: Università di Pisa, Dipartimento di Forme e Civiltà

Dettagli

Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010.

Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010. Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010. L occasione mi è gradita per ricordare che la Società Dante

Dettagli

QUADERNI del Consiglio Superiore della Magistratura

QUADERNI del Consiglio Superiore della Magistratura QUADERNI del Consiglio Superiore della Magistratura LA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO Roma, 27-30 gennaio 2003; 24-27 febbraio 2003; 6-8 febbraio 2003; 17-19 febbraio 2003 QUADERNI DEL CONSIGLIO SUPERIORE

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Anno Titoli conseguiti e votazione Università ESPERIENZE PROFESSIONALI PRESSO IL COMUNE DI PERUGIA:

Anno Titoli conseguiti e votazione Università ESPERIENZE PROFESSIONALI PRESSO IL COMUNE DI PERUGIA: CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI Nome e Cognome LOREDANA DE LUCA Luogo e data di nascita Perugia 10.10.1947 Residenza Perugia Via Enrico Cialdini 38 Tel., Cell., e-mail 335 7483206; loridelu@libero.it Dal

Dettagli

ASSOCIAZIONE ETTORE PROIETTI DIVI PER LA STORIA DEL MOVIMENTO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI TERNANI SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA PER L UMBRIA

ASSOCIAZIONE ETTORE PROIETTI DIVI PER LA STORIA DEL MOVIMENTO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI TERNANI SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA PER L UMBRIA ASSOCIAZIONE ETTORE PROIETTI DIVI PER LA STORIA DEL MOVIMENTO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI TERNANI SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA PER L UMBRIA Confederazione generale italiana del lavoro - CGIL. Federazione

Dettagli

CURRICULUM SCIENTIFICO del Prof. Remigio PERCHINUNNO. - professore ordinario di Istituzioni di Diritto Privato presso la Facoltà di Economia

CURRICULUM SCIENTIFICO del Prof. Remigio PERCHINUNNO. - professore ordinario di Istituzioni di Diritto Privato presso la Facoltà di Economia CURRICULUM SCIENTIFICO del Prof. Remigio PERCHINUNNO - professore ordinario di Istituzioni di Diritto Privato presso la Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Bari dal 1990 ; - dal 1997 ha

Dettagli

Archeologia Storia Storia dell arte

Archeologia Storia Storia dell arte Archeologia Storia Storia dell arte I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE - BENI

Dettagli

23 - INDICE DELLA MATERIA ARCHIVI E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DOCUMENTI

23 - INDICE DELLA MATERIA ARCHIVI E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DOCUMENTI 23 - INDICE DELLA MATERIA ARCHIVI E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DOCUMENTI E248 Il sistema di protocollo informatico nella gestione degli archivi delle P.A.... pag. 2 E344 Le regole tecniche in materia

Dettagli

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di La popolazione Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di trasformare il cibo in lavoro. Data l

Dettagli

REPUBBLICA DI SAN MARINO

REPUBBLICA DI SAN MARINO REPUBBLICA DI SAN MARINO Centro Studi - Museo dell Emigrante della Repubblica di San Marino Ufficio Stato Civile Servizi Demografici ed Elettorali Archivio di Stato della Repubblica di San Marino in collaborazione

Dettagli

PROGRAMMA INIZIATIVE 2014

PROGRAMMA INIZIATIVE 2014 Sezione Toscana PROGRAMMA INIZIATIVE 2014 2014 Archimeeting altro (organizzato da ANAI Toscana) MAB altro (partecipazione di ANAI Toscana) 9 gennaio Direttivo regionale allargato 13 gennaio Seminario GdL

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche

BILANCIO PREVENTIVO 2015. Linee programmatiche BILANCIO PREVENTIVO 2015 Linee programmatiche Il 2014 ha rappresentato, così come nelle intenzioni del Consiglio, un anno di forte rilancio delle attività della Fondazione e conseguentemente di ampliata

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ELENA LISI VIA PIETRO MARCHISIO, 197, 00173 - ROMA Telefono +39 339 3042954 Fax E-mail elena.lisi81@gmail.com

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

Telefono 06 6766 7456/2362 cellulare 349 1519551 Fax 06 6766 7328 E-mail r.capparella@cittametropolitanaroma.gov.it

Telefono 06 6766 7456/2362 cellulare 349 1519551 Fax 06 6766 7328 E-mail r.capparella@cittametropolitanaroma.gov.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPARELLA Roberto Telefono 06 6766 7456/2362 cellulare 349 1519551 Fax 06 6766 7328 E-mail r.capparella@cittametropolitanaroma.gov.it

Dettagli

LAURA MOSCATI Facoltà di Giurisprudenza Università di Roma La Sapienza Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma laura.moscati@jus.uniroma1.

LAURA MOSCATI Facoltà di Giurisprudenza Università di Roma La Sapienza Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma laura.moscati@jus.uniroma1. Giugno 2012 LAURA MOSCATI Facoltà di Giurisprudenza Università di Roma La Sapienza Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma laura.moscati@jus.uniroma1.it TITOLI Laurea nell Università La Sapienza di Roma il 23

Dettagli

CURRICULUM PROFESSIONALE

CURRICULUM PROFESSIONALE CURRICULUM PROFESSIONALE Mario TURETTA Nato ad Alpignano (TO), il 01.10.1958 Residente in Piazza San Giovanni 2, 10122 Torino Coniugato, due figli. Laurea in Sociologia Giornalista collaboratore iscritto

Dettagli

Candidatura dell itinerario culturale del Consiglio d Europa. Le vie del cioccolato

Candidatura dell itinerario culturale del Consiglio d Europa. Le vie del cioccolato Candidatura dell itinerario culturale del Consiglio d Europa Le vie del cioccolato Cioccolato patrimonio storico culturale da tutelare Partendo dal presupposto che il cioccolato è un invenzione europea

Dettagli

B C sulla TUTELA della PRIVACY Manuale ad uso degli incaricati del trattamento dei dati personali

B C sulla TUTELA della PRIVACY Manuale ad uso degli incaricati del trattamento dei dati personali ADALBERTO BIASIOTTI A B C sulla TUTELA della PRIVACY Manuale ad uso degli incaricati del trattamento dei dati personali Aggiornato con il D.Lgs. 196/2003 e s.m.i. e con la più recente giurisprudenza 1

Dettagli

DIRITTO DELL IMMIGRAZIONE / 1 A12 339

DIRITTO DELL IMMIGRAZIONE / 1 A12 339 DIRITTO DELL IMMIGRAZIONE / 1 A12 339 Direttore Raffaele Chiarelli Università Telematica Guglielmo Marconi Comitato Scientifico Eugenio De Marco Università degli Studi di Milano Claudio Rossano Sapienza

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 24 Luglio 2015 I trimestre 2015 MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel I trimestre 2015 le convenzioni notarili di compravendita per unità immobiliari tornano a registrare variazioni

Dettagli

TITOLI DI STUDIO Diploma di maturità classica conseguito nell anno scolastico 1984/85 presso il Liceo Classico dei

TITOLI DI STUDIO Diploma di maturità classica conseguito nell anno scolastico 1984/85 presso il Liceo Classico dei COLOMBO PAOLO Nato a Maddaloni (CE) il 18.12.1966, residente in Caserta. Cod. fisc.: CLM PLA 66T18 E791I- Coniugato E-mail: avv.paolocolombo@libero.it TITOLI DI STUDIO Diploma di maturità classica conseguito

Dettagli

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo.

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo. PROGRAMMA SVOLTO DI STORIA CLASSE IV B geo A.S. 2010-2011 DOCENTE: CRISTINA FORNARO L antica aspirazione alla riforma della Chiesa. La riforma di Lutero. La diffusione della riforma in Germania e in Europa.

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ANTIQUARIUM PITINUM MERGENS Approvato con Delibera 1 Art.1 Costituzione dell Antiquarium Pitinum Mergens e sue finalità

Dettagli

COMITATO PROMOTORE. Riforma del sistema fiscale orientata alla tutela della famiglia, alla crescita e all'equità.

COMITATO PROMOTORE. Riforma del sistema fiscale orientata alla tutela della famiglia, alla crescita e all'equità. Riforma del sistema fiscale orientata alla tutela della famiglia, alla crescita e all'equità. 1. Maurizio CASTRO, manager privato e pubblico, esperto di relazioni industriali e politiche del lavoro, già

Dettagli

venerdì 30 gennaio 2015, alle ore 12, presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

venerdì 30 gennaio 2015, alle ore 12, presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria Il Soprintendente per i Beni Archeologici della Calabria Simonetta Bonomi presenterà venerdì 30 gennaio 2015, alle ore 12, presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

Dettagli

Il Risorgimento e l Unità d italia

Il Risorgimento e l Unità d italia Il Risorgimento e l Unità d italia Prima parte: L Italia dopo il «Congresso di Vienna» : un espressione geografica L Italia, dopo il congresso di Vienna (1814-1815), è divisa in più stati, la maggior parte

Dettagli

Curriculum del Dr. Massimo Tarassi

Curriculum del Dr. Massimo Tarassi Curriculum del Dr. Massimo Tarassi Data di nascita 7 MAGGIO 1947 Istruzione e Formazione 1972 Laurea presso la Facoltà di Lettere dell Università di Firenze, con una Tesi di Storia Medievale, successivamente

Dettagli

ISTITUTO PER LA STORIA DELL AZIONE CATTOLICA E DEL MOVIMENTO CATTOLICO IN ITALIA PAOLO VI RICERCHE E DOCUMENTI 25

ISTITUTO PER LA STORIA DELL AZIONE CATTOLICA E DEL MOVIMENTO CATTOLICO IN ITALIA PAOLO VI RICERCHE E DOCUMENTI 25 ISTITUTO PER LA STORIA DELL AZIONE CATTOLICA E DEL MOVIMENTO CATTOLICO IN ITALIA PAOLO VI RICERCHE E DOCUMENTI 25 Il volume è pubblicato con i contributi erogati dal Ministero dell Istruzione, dell Università

Dettagli

Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità

Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità TESTATA: 247.LIBERO.IT TITOLO: Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali tra diritti e opportunità 23/11/12 Bari - Il ruolo della donna oggi all interno degli organi decisionali

Dettagli

anai L archivista d impresa Corso di formazione Modulo base

anai L archivista d impresa Corso di formazione Modulo base In collaborazione con Si ringrazia anai ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARCHIVISTICA ITALIANA L archivista d impresa Corso di formazione Modulo base Mercoledì 20 giugno 2012 ore 9.30-18.00 Archivio Centrale dello

Dettagli

Direzione Generale Educazione e Ricerca. Sed - Centro per i servizi educativi del museo e del territorio. Database della cultura

Direzione Generale Educazione e Ricerca. Sed - Centro per i servizi educativi del museo e del territorio. Database della cultura MiBACT Direzione Generale Sed - Centro per i servizi educativi del museo e del territorio Database della cultura Offerta formativa per le scuole A.S. 2015 2016 L Offerta formativa nazionale del MiBACT

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1343 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI RODEGHIERO, ALBORGHETTI, APOLLONI, BAGLIANI, BAL- LAMAN, BALOCCHI, BIANCHI CLERICI, CE, FAUSTINELLI,

Dettagli

Gli studi del cristianesimo in Cina

Gli studi del cristianesimo in Cina Gli studi del cristianesimo in Cina Gli studi del cristianesimo in Cina costituiscono sia un tema vecchio che un orrizonte assai nuovo. Essi hanno percorso le due ultime dinastie dei Ming e dei Qing come

Dettagli

Trasferimenti in sede di separazione e divorzio. Domande Frequenti

Trasferimenti in sede di separazione e divorzio. Domande Frequenti CORSO DI AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE DI INTERESSE NOTARILE ALTRE AGEVOLAZIONI DI INTERESSE NOTARILE Trasferimenti in sede di separazione e divorzio Domande Frequenti Sommario 1. Prima dell introduzione dell

Dettagli

NOVE DA FIRENZE. L evoluzione della cartografia militare dai Lorena ai Savoia

NOVE DA FIRENZE. L evoluzione della cartografia militare dai Lorena ai Savoia NOVE DA FIRENZE www.nove.firenze.it http://www.nove.firenze.it/levoluzione-della-cartografia-militare-dai-lorena-ai-savoia.htm L evoluzione della cartografia militare dai Lorena ai Savoia sabato 07 novembre

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi Allegato 1CM REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO Corso di Master e suoi Organi 1. Per l anno accademico. 2014/2015 è attivato il Corso di Master di II livello in: Master

Dettagli

Il CCM per la prevenzione

Il CCM per la prevenzione Il CCM per la prevenzione Cinque anni di attività di Osservasalute Walter Ricciardi Roma, 23 Giugno 2008 Che cos è il Rapporto Osservasalute Il Rapporto Osservasalute analizza lo stato di salute e la qualità

Dettagli

60 Corso di Orientamento Universitario

60 Corso di Orientamento Universitario Comune di San Miniato 2008 60 Corso di Orientamento Universitario SCUOLA NORMALE SUPERIORE Pisa San Miniato (PI) 4 10 settembre Cortona 29 giugno 5 luglio Colle di val d elsa 12 18 luglio Camigliatello

Dettagli

Informatica applicata alle discipline umanistiche (ovvero: Informatica umanistica)

Informatica applicata alle discipline umanistiche (ovvero: Informatica umanistica) Proposta Informatica applicata alle discipline umanistiche (ovvero: Informatica umanistica) Da molto tempo, in concomitanza con la diffusione e lo sviluppo dei calcolatori elettronici digitali, l interesse

Dettagli

ATTIVITA FORMATIVE 2014

ATTIVITA FORMATIVE 2014 ATTIVITA FORMATIVE 2014 La formazione dei dottorandi di ricerca in Diritto costituzionale italiano ed europeo, come pure quella che si svolge nell ambito del, si articola in differenti tipi di attività,

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 28/09/2011

Direzione Centrale Entrate. Roma, 28/09/2011 Direzione Centrale Entrate Roma, 28/09/2011 Circolare n. 122 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

L asse storico sociale Diritto ed Economia politica: che cosa e come insegnare?

L asse storico sociale Diritto ed Economia politica: che cosa e come insegnare? L asse storico sociale Diritto ed Economia politica: che cosa e come insegnare? Rosamaria Maggio Il contesto europeo Da un esame dei documenti dell Unione Europea in materia di istruzione - sia per quanto

Dettagli

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA PRESENTAZIONE DELLA RICERCA IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA ROMA 23 OTTOBRE 2008 Vorrei ringraziare gli intervenuti, i relatori, le Istituzioni ed il GSE che con la sua collaborazione

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 704. Istituzione del Museo del Risorgimento di Firenze. d iniziativa del senatore AMATO

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 704. Istituzione del Museo del Risorgimento di Firenze. d iniziativa del senatore AMATO Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 704 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore AMATO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 28 MAGGIO 2008 Istituzione del Museo del Risorgimento di Firenze TIPOGRAFIA

Dettagli

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008 a cura di Francesco Linguiti Luglio 2011 Premessa* In questa nota vengono analizzati i dati sulla struttura

Dettagli

LA PROTEZIONE DELLE MINORANZE NAZIONALI IN AUSTRIA E ITALIA

LA PROTEZIONE DELLE MINORANZE NAZIONALI IN AUSTRIA E ITALIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE INTERNAZIONALI E DIPLOMATICHE (CLASSE N.15) TESI DI LAUREA IN DIRITTO PUBBLICO COMPARATO LA PROTEZIONE DELLE MINORANZE

Dettagli

Funzionario amministrativo. Direttore dell Archivio di Stato di Verona. as-vr@beniculturali.it roberto.mazzei@beniculturali.it

Funzionario amministrativo. Direttore dell Archivio di Stato di Verona. as-vr@beniculturali.it roberto.mazzei@beniculturali.it C U R R I C U L U M V I TA E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ROBERTO MAZZEI Data di nascita 4 maggio 1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell Ufficio Fax dell ufficio E mail istituzionale

Dettagli

EVOLUZIONE E LIBERALIZZAZIONE DEL TPL. Agli inizi degli anni 1980 tutti i paesi europei hanno iniziato una

EVOLUZIONE E LIBERALIZZAZIONE DEL TPL. Agli inizi degli anni 1980 tutti i paesi europei hanno iniziato una ABSTRACT: LA NUOVA POLITICA DEI TRASPORTI NAZIONALE ED EUROPEA A FRONTE DELLA CRESCENTE DOMANDA DI MOBILITA. EVOLUZIONE E LIBERALIZZAZIONE DEL TPL Agli inizi degli anni 1980 tutti i paesi europei hanno

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail DOTT. FABIO FRANCESCO PAGANO fpagano@unime.it fabiofrancesco.pagano@uniroma1.it

Dettagli

PONTIFICIO COMITATO DI SCIENZE STORICHE

PONTIFICIO COMITATO DI SCIENZE STORICHE C A T A L O G O PONTIFICIO COMITATO DI SCIENZE STORICHE LIBRERIA EDITRICE VATICANA COLLANA «ATTI E DOCUMENTI» (responsabile Prof. Don Cosimo Semeraro, Segretario del Comitato) 01 Gli inizi del cristianesimo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI PERUGIA NOTIZIARIO FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI PERUGIA NOTIZIARIO FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI PERUGIA NOTIZIARIO FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE Corso di Laurea Interfacoltà in Storia della società della cultura

Dettagli

24 - INDICE DELLA MATERIA ARCHIVI E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DOCUMENTI

24 - INDICE DELLA MATERIA ARCHIVI E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DOCUMENTI 24 - INDICE DELLA MATERIA ARCHIVI E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DOCUMENTI E248 Il sistema di protocollo informatico nella gestione degli archivi delle P.A...pag. 2 E345 Le regole tecniche per la formazione

Dettagli

Il progetto. Il Fondo Pasquale D Elia

Il progetto. Il Fondo Pasquale D Elia Il progetto Grazie alla collaborazione tra l Università degli Studi di Roma Sapienza e l Archivio Storico della Pontificia Università Gregoriana è stato realizzato parte del catalogo relativo al Fondo

Dettagli

ASSOCIAZIONE NAZIONALE VENEZIA GIULIA E DALMAZIA Centro Studi Padre Flaminio Rocchi

ASSOCIAZIONE NAZIONALE VENEZIA GIULIA E DALMAZIA Centro Studi Padre Flaminio Rocchi ASSOCIAZIONE NAZIONALE VENEZIA GIULIA E DALMAZIA Centro Studi Padre Flaminio Rocchi Associazione con personalità giuridica, ai sensi del D.P.R. 10 febbraio 2000 n.361, riconosciuta dall Ufficio Territoriale

Dettagli

COLLANA CULTURA&SOLIDARIETÀ I bambini e le Istituzioni si parlano Caro Presidente, ti scrivo Chi è è un organizzazione senza fini di lucro che sostiene e divulga ogni espressione della cultura e della

Dettagli

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale I beni culturali Il problema I beni culturali un elemento di estremo rilievo per la crescita della cultura e della qualità della vita dei cittadini - possono favorire lo sviluppo di alcune iniziative economiche

Dettagli

Formato europeo per il

Formato europeo per il Formato europeo per il c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Cognome e Nome LA PLACA AGNESE Telefono 091 6277206 3351294785 E-mail Codice fiscale agneselaplaca@virgilio.it LPLGNS57B50G273O

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni Generali Ideato e realizzato

Dettagli

STORIA. CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO indicazioni ministeriali e curricolo di Istituto

STORIA. CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO indicazioni ministeriali e curricolo di Istituto CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO e curricolo di Istituto TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA. L alunno/a conosce elementi significativi del passato del suo ambiente

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche CORSO DI LAUREA DI II LIVELLO RELAZIONI INTERNAZIONALI. > Introduzione

Facoltà di Scienze Politiche CORSO DI LAUREA DI II LIVELLO RELAZIONI INTERNAZIONALI. > Introduzione Facoltà di Scienze Politiche CORSO DI LAUREA DI II LIVELLO RELAZIONI INTERNAZIONALI > Introduzione > Percorso di Studi Politiche e Istituzioni dell Unione Europea Coordinamento redazionale Dott.ssa Leila

Dettagli

Master universitario di II livello

Master universitario di II livello 2012 2013 Master universitario di II livello Economia e Diritto della previdenza complementare (PrevComp) Anno accademico 2012-2013 Settima edizione Master J Università degli Studi della Tuscia - Facoltà

Dettagli

CURRICULUM VITAE TITOLI DI STUDIO CORSI POSTUNIVERSITARI DI SPECIALIZZAZIONE E/O PERFEZIONAMENTO E MASTER

CURRICULUM VITAE TITOLI DI STUDIO CORSI POSTUNIVERSITARI DI SPECIALIZZAZIONE E/O PERFEZIONAMENTO E MASTER CURRICULUM VITAE NOME: Claudio COGNOME: Genovese DATA DI NASCITA: 2 giugno 1964 LOCALITA DI NASCITA: Roma INDIRIZZO: via della Pisana 1301, c.a.p. 00163, Roma RECAPITO TELEFONICO: 0665932437 INDIRIZZO

Dettagli

INDICATORI SOCIO-ECONOMICI SU FIRENZE

INDICATORI SOCIO-ECONOMICI SU FIRENZE L istruzione a Firenze La diffusione dell istruzione tra le varie classi della popolazione non soltanto misura l efficacia del sistema scolastico di un dato sistema sociale, ma fornisce anche una misura

Dettagli

La normalizzazione della descrizione archivistica. Archivistica generale (2008-2009) Triennio. Modulo B Linda Giuva

La normalizzazione della descrizione archivistica. Archivistica generale (2008-2009) Triennio. Modulo B Linda Giuva La normalizzazione della descrizione archivistica Archivistica generale (2008-2009) Triennio. Modulo B Linda Giuva Cos è la normalizzazione Norme comuni per facilitare la Comunicazione Cooperazione Integrazione

Dettagli

Estratto distribuito da Biblet

Estratto distribuito da Biblet ISTITUTO PER LE RICERCHE DI STORIA SOCIALE E RELIGIOSA Media et Orientalis Europa 1 Media et Orientalis Europa comitato scientifico Cesare Alzati, Gabriele De Rosa, Marcello Garzaniti, Sante Graciotti,

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA. Capitolo I UN LINGUAGGIO GIURIDICO CONDIVISO PER L EUROPA (S. Patti)

INDICE PARTE PRIMA. Capitolo I UN LINGUAGGIO GIURIDICO CONDIVISO PER L EUROPA (S. Patti) INDICE Introduzione... xi PARTE PRIMA UN LINGUAGGIO GIURIDICO CONDIVISO PER L EUROPA 1. Il linguaggio giuridico delle relazioni familiari... 3 2. Le espressioni obsolete.... 4 3. Il linguaggio condiviso...

Dettagli

Giurisprudenza I T A L I A LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LMG/01 GIURISPRUDENZA

Giurisprudenza I T A L I A LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LMG/01 GIURISPRUDENZA LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI GIURISPRUDENZA Giurisprudenza I T A L I A Università degli Studi di BARI ALDO MORO http://www.uniba.it GIURISPRUDENZA, TARANTO GIURISPRUDENZA,

Dettagli

Regione Toscana. Gli Archivi della Giunta Regionale Toscana

Regione Toscana. Gli Archivi della Giunta Regionale Toscana Regione Toscana Gli Archivi della Giunta Regionale Toscana Stampa Centro stampa Giunta Regione Toscana Regione Toscana Gli Archivi della Giunta Regionale Toscana La storia degli Archivi Nel 2010 le Regioni

Dettagli

fmarricchi@regione.lazio.it

fmarricchi@regione.lazio.it C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo MARRICCHI FABIO Via della Pisana 1301 - Roma Telefono 0665932461 Fax E-mail fmarricchi@regione.lazio.it Nazionalità ITALIANA Data di

Dettagli

Oggetto: Istanza d interpello. Fondazione X. Acquisizione della qualifica di ONLUS. Partecipazione di enti pubblici e società commerciali.

Oggetto: Istanza d interpello. Fondazione X. Acquisizione della qualifica di ONLUS. Partecipazione di enti pubblici e società commerciali. RISOLUZIONE N.164/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma 28 dicembre 2004 Oggetto: Istanza d interpello. Fondazione X. Acquisizione della qualifica di ONLUS. Partecipazione di enti pubblici

Dettagli

CELOMMI RAFFAELLO (1881-1957) Pittore

CELOMMI RAFFAELLO (1881-1957) Pittore CELOMMI RAFFAELLO (1881-1957) Pittore Fra le mostruosità dell arte d avanguardia spiccava, come un miracolo, un quadro d eccezione, una marina; la firma era di Raffaello Celommi un abruzzese noto agli

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

Il Centro di Documentazione Musicale della Toscana: un servizio regionale per la conoscenza e tutela dei fondi musicali

Il Centro di Documentazione Musicale della Toscana: un servizio regionale per la conoscenza e tutela dei fondi musicali STEFANIA GITTO Il Centro di Documentazione Musicale della Toscana: un servizio regionale per la conoscenza e tutela dei fondi musicali ABSTRACT Quaderni Estensi n. 6 (2014), p. 43-45 STEFANIA GITTO, CeDoMus

Dettagli

Riconoscimento e spendibilità dei titoli rilasciati dalle strutture ecclesiastiche accademiche di formazione *

Riconoscimento e spendibilità dei titoli rilasciati dalle strutture ecclesiastiche accademiche di formazione * Il cammino degli ISSR: verifiche e prospettive Roma, 9 marzo 2010 Riconoscimento e spendibilità dei titoli rilasciati dalle strutture ecclesiastiche accademiche di formazione * Mons. Mauro Rivella, Sottosegretario

Dettagli

Processi innovativi. (pp. 571-625 del volume) La numerazione delle tabelle riproduce quella del testo integrale

Processi innovativi. (pp. 571-625 del volume) La numerazione delle tabelle riproduce quella del testo integrale Processi innovativi (pp. 571-625 del volume) La numerazione delle tabelle riproduce quella del testo integrale Costruire i territori digitali Le analisi di Rur e Censis sulle città digitali, partendo dai

Dettagli

L Italia nei secoli XIV e XV

L Italia nei secoli XIV e XV L Italia nei secoli XIV e XV Con le sue città, i suoi commerci, la sua cultura, l Italia di fine Medio Evo costituisce forse la più alta espressione delle civiltà europea, ma allo stesso tempo è insidiata

Dettagli

Prof. Donatella Morana Associato di Istituzioni di diritto pubblico (SSD IUS/09)

Prof. Donatella Morana Associato di Istituzioni di diritto pubblico (SSD IUS/09) ATTIVITÀ SCIENTIFICA TRIENNIO 1 GENNAIO 2006 31 DICEMBRE 2008 Prof. Donatella Morana Associato di Istituzioni di diritto pubblico (SSD IUS/09) Principali interessi di ricerca sviluppati nel triennio Nel

Dettagli

AVIS NAZIONALE CONVEGNO AVIS NEL TERZO SETTORE

AVIS NAZIONALE CONVEGNO AVIS NEL TERZO SETTORE AVIS NAZIONALE CONVEGNO AVIS NEL TERZO SETTORE RELAZIONE AVIS E I LUOGHI DI RAPPRESENTANZA DEL TERZO SETTORE Felice Majori 1 La individuazione dei luoghi di rappresentanza del Terzo Settore interessanti

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche UNINT.EU

Facoltà di Scienze Politiche UNINT.EU Facoltà di Scienze Politiche L Ateneo UNINT Università L'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) già «LUSPIO» - è un istituto non statale di istruzione universitaria fondato a Roma nel 1996

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche UNINT.EU

Facoltà di Scienze Politiche UNINT.EU Facoltà di Scienze Politiche Facoltà di Scienze Politiche Corso di laurea magistrale in Scienze Politiche per le Istituzioni e le Organizzazioni Internazionali Scienze Politiche per le Istituzioni e le

Dettagli

1796-1809: Arezzo Giochi di carte nel Casino dei Nobili Franco Pratesi 27.09.2014 INTRODUZIONE

1796-1809: Arezzo Giochi di carte nel Casino dei Nobili Franco Pratesi 27.09.2014 INTRODUZIONE 1796-1809: Arezzo Giochi di carte nel Casino dei Nobili Franco Pratesi 27.09.2014 INTRODUZIONE Il fondo Casino dei Nobili dell Archivio di Stato di Arezzo, ASAR, (1) contiene tutti i documenti rimasti

Dettagli

L età giolittiana. Lezioni d'autore

L età giolittiana. Lezioni d'autore L età giolittiana Lezioni d'autore L Europa del primo Novecento L Europa all inizio del Novecento è all apice del suo sviluppo. Dopo il conflitto franco-tedesco del 1870 non c era più stata guerra al suo

Dettagli

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali Cod. ISTAT INT 00023 AREA: Amministrazioni pubbliche e Servizi sociali Settore di interesse: Istituzioni Pubbliche e Private Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali Titolare: Dipartimento per

Dettagli

Associazione Culturale Cieli Vibranti. Una nuova realtà per la progettazione di percorsi culturali in città e provincia.

Associazione Culturale Cieli Vibranti. Una nuova realtà per la progettazione di percorsi culturali in città e provincia. Associazione Culturale Cieli Vibranti. Una nuova realtà per la progettazione di percorsi culturali in città e provincia. www.associazionecielivibranti.it La sede in via Carlo Pisacane a Brescia. Cieli

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 6 SCHEDA DI RILEVAZIONE - COMPLESSO ARCHIVISTICO 3 Codice Ente Codice complesso Qualifica del complesso archivistico fondo uniformata locale

Dettagli

CARTEGGIO DELLE CANCELLERIE DELLO STATO

CARTEGGIO DELLE CANCELLERIE DELLO STATO Inventario SA 2 Archivio di Stato di Milano CARTEGGIO DELLE CANCELLERIE DELLO STATO Per la richiesta indicare: Fondo: Carteggio delle Cancellerie dello Stato Pezzo: numero della busta Carteggio delle cancellerie

Dettagli

Non dimentichiamoci di Dio

Non dimentichiamoci di Dio Angelo Scola Non dimentichiamoci di Dio Libertà di fedi, di culture e politica Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2013 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06129-2 Prima edizione: marzo 2013 Prefazione

Dettagli

MATERIALI PER UNA NUOVA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI

MATERIALI PER UNA NUOVA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI MATERIALI PER UNA NUOVA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI Organo ufficiale di cultura delle istituzioni pubbliche dell Istituto Max Weber 1. Materiali per una nuova contabilità degli enti pubblici. Lezioni

Dettagli

Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014. CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia

Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014. CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014 CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia SUDDIVISIONE DEI MODULI SETTIMANALI: nr. 2 moduli di storia nr. 2 moduli di geografia

Dettagli

Partecipazione e Sussidiarietà. Essere protagonisti in una società che cambia

Partecipazione e Sussidiarietà. Essere protagonisti in una società che cambia Percorsi Formativi CENTRO DI ATENEO PER LA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA Partecipazione e Sussidiarietà. Essere protagonisti in una società che cambia Summer School Università Cattolica del Sacro Cuore

Dettagli