Relazione e Bilancio al 31 dicembre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione e Bilancio al 31 dicembre 2013"

Transcript

1 Relazione e Bilancio al 31 dicembre 2013

2

3 CARICHE SOCIALI AL Consiglio di Amministrazione Presidente Carlo Tresoldi Vice Presidente Bruno Matteo Accornero Amministratore Delegato Massimo Arrighetti Consiglieri Giulio Carmignato Fiore della Rosa Paolo Baessato Paolo Grandi Nazzareno Gregori Andrea Gorlato Diego Piovan Arturo Pisapia Salvatore Poloni Umberto Quilici Marco Siracusano Marco Tarantola Segretario del Consiglio Direttore Generale Monica Coppo Gian Bruno Mazzi Collegio Sindacale Presidente Sindaci effettivi Prof. Mario Cattaneo Dott. Pier Luigi Diociaiuti Dott. Giorgio Silva Sindaci supplenti Rag. Roberto Bianco Dott. Pietro Mastrapasqua Società di Revisione Deloitte & Touche S.p.A.

4

5 LETTERA AGLI AZIONISTI Stimati Azionisti, L esercizio 2013 è stato connotato da segnali di ripresa dell attività economica nelle economie avanzate, consolidatasi a ritmi moderati nel quarto trimestre dell anno, in un contesto ancora caratterizzato da una elevata fragilità. Le economie dei paesi emergenti, peraltro, mostrano ancora una diffusa disomogeneità, confermando una sostanziale tenuta della crescita in Cina ed una debolezza di fondo di Brasile, India e Russia. Il PIL delle principali economie avanzate al di fuori dell area dell euro Stati Uniti, Giappone, Regno Unito è cresciuto, connotato da un accelerazione dei consumi e da una positiva evoluzione del mercato del lavoro. L area dell euro ha interrotto il trend negativo dal secondo semestre 2013, tuttavia, l attività industriale rimane caratterizzata da una diffusa debolezza. Anche la domanda delle famiglie rimane debole, nonostante qualche timido segnale di miglioramento. L inflazione ha continuato a ridursi nel 2013 e, sulla base delle inchieste congiunturali, la debolezza dei prezzi sembra destinata a protrarsi nel In Italia, i timidi segnali di ripresa ed il miglioramento del clima di fiducia delle imprese continuano ad essere condizionati dall andamento negativo del mercato del lavoro e dalla debolezza del reddito disponibile per le famiglie. In una situazione di mercato ancora caratterizzata dall incertezza, i risultati della Società e del Gruppo sono ulteriormente migliorati rispetto all esercizio precedente, sia in termini di ricavi che di marginalità, superando ampiamente gli obiettivi fissati dal Piano Strategico , giunto al suo ultimo anno di attuazione. La Società si conferma processor di riferimento in Europa nei servizi di monetica e ha rafforzato ulteriormente la propria capacità competitiva ed il presidio del mercato a livello internazionale con il completamento dell operazione di fusione per incorporazione della controllata belga SiNSYS, avvenuta il 1 gennaio I volumi gestiti dalla Società hanno conosciuto incrementi significativi, grazie all avvicinarsi della end-date SEPA e conseguentemente ad una decisa accelerazione del processo di migrazione verso strumenti di credit transfer e di direct debit conformi agli standard SEPA sulla piattaforma gestita dalla Società. Nel 2013 sono stati sottoscritti contratti di compravendita per la cessione del 59,259% di SIA dai gruppi bancari soci Intesa San Paolo, Unicredit, Monte dei Paschi di Siena e Banca Nazionale del Lavoro a Fondo Strategico Italiano, F2i Reti Logiche e Orizzonte. Il perfezionamento è previsto nel primo semestre 2014, subordinatamente alle autorizzazioni di Banca d Italia e dell Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. L operazione ha l obiettivo di sostenere la strategia di sviluppo della Società in Italia e all estero e favorirne la crescita. La Società nel 2013 ha rilevato ricavi pari a 314,7 milioni di euro, un valore della produzione di 326,8 milioni di euro ed un margine operativo di 66,8 milioni di euro. I risultati dell esercizio, confrontati con i valori dell esercizio precedente, tenendo a mente la discontinuità derivante dall incorporazione di SiNSYS avvenuta a valere dal 1 gennaio 2013, mostrano un incremento dei ricavi e, in misura meno che proporzionale dei costi della produzione. Le rettifiche di valore delle attività finanziarie sono relative alle svalutazioni operate sul valore di alcune partecipazioni. Il risultato netto è positivo per 46,8 milioni di euro, con un incremento di 3,7 milioni di euro rispetto all utile rilevato nel Desideriamo confermare il nostro personale apprezzamento e ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento dei risultati e riaffermare il nostro impegno verso i clienti, i partner strategici e gli Azionisti. Il Presidente Carlo Tresoldi L Amministratore Delegato Massimo Arrighetti

6

7 ASSEMBLEA ORDINARIA Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 29 Parte II - del 8 marzo 2014 SIA S.p.A. Sede in Milano, Via Francesco Gonin, n. 36 Capitale sociale euro ,62=, interamente versato Registro delle Imprese, Codice Fiscale e Partita IVA n R.E.A. n di Milano I signori azionisti di SIA S.p.A. sono convocati in Assemblea Ordinaria e Straordinaria in Milano, Via Francesco Gonin, 36, presso la Sala ATRIUM di SIA S.p.A, in prima convocazione il giorno 26 marzo 2014, alle ore 10:30 ed in seconda convocazione il giorno 22 aprile 2014, alle ore 12:00, stesso luogo, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno: Parte Ordinaria 1. approvazione del Bilancio al 31 dicembre 2013; deliberazioni relative 2. distribuzione dividendo; deliberazioni relative Parte Straordinaria 1. modifiche statutarie; deliberazioni relative. Hanno diritto di intervenire all Assemblea gli Azionisti possessori di azioni ordinarie che presenteranno l apposita comunicazione rilasciata da un intermediario autorizzato ai sensi della normativa vigente. Milano, 26 febbraio 2014 SIA S.p.A. Il Presidente del Consiglio di Amministrazione dott. Carlo Tresoldi

8 SOMMARIO Relazione sulla gestione Mercato e linee strategiche Evoluzione del contesto macroeconomico I risultati di SIA Il posizionamento di SIA Il Piano Strategico Financial Institutions Clienti Italia Estero Servizi Andamento dei servizi Central Payment Institutions Clienti Italia Estero Servizi Andamento dei servizi Capital Markets Clienti Estero Servizi Andamento dei servizi Corporate & Public Administration Servizi... 30

9 Andamento dei Servizi Network Services Clienti Italia Estero Servizi Andamento dei servizi Gestione operativa Strutture di produzione Risk governance Prevenzione e contrasto dei rischi Rischi finanziari Compliance Sicurezza delle informazioni e delle risorse informatiche Principali iniziative di comunicazione Rafforzamento di relazioni d eccellenza con i clienti e i partner Rafforzamento relazioni con i media Iniziative di comunicazione interna e riconoscimenti Personale Funzioni di controllo Internal Auditing Organismo di Vigilanza (D.Lgs. 231) Partecipazioni Le società controllate RA Computer S.p.A TSP S.r.l

10 PI4PAY S.r.l SIA Central Europe PERAGO FSE Ltd EMMECOM S.r.l Le società collegate ATS S.p.A Trustlink Le società partecipate Xchanging Italy S.p.A Andamento della gestione Situazione reddituale Situazione della struttura patrimoniale Indici finanziari Evoluzione prevedibile della gestione Fatti intervenuti dopo la chiusura dell esercizio Proposta di destinazione del risultato d esercizio Bilancio al 31 dicembre Criteri di valutazione, principi contabili e principi di redazione del bilancio Attivo Passivo Informazioni supplementari Prospetto di movimentazione delle immobilizzazioni immateriali e dei relativi ammortamenti Prospetto di movimentazione delle immobilizzazioni materiali e dei relativi ammortamenti Dettaglio imposte anticipate e differite Prospetto di riconciliazione aliquota teorica ed effettiva Analisi della composizione del patrimonio netto al 31/12/

11 Dettaglio titoli Prospetto delle variazioni nei conti di patrimonio netto Stato patrimoniale riclassificato Rendiconto finanziario (Sezione I) Rendiconto finanziario (Sezione II) Relazione del Collegio Sindacale Relazione della società di revisione

12

13 Relazione sulla gestione

14 Relazione sulla gestione MERCATO E LINEE STRATEGICHE Evoluzione del contesto macroeconomico La crescita dell'attività economica mondiale e degli scambi internazionali prosegue a ritmi moderati in un contesto di elevata incertezza. La ripresa nelle economie avanzate è proseguita, consolidandosi nel terzo quadrimestre 2013, mentre resta disomogenea nei Paesi emergenti. Il PIL degli Stati Uniti, dopo aver accelerato nel terzo trimestre del 2013 (+4,1% in ragione d anno sul periodo precedente), nel quarto trimestre evidenzia ulteriori segnali positivi per la crescita: al rafforzamento della dinamica dell occupazione, in atto dall estate, si è affiancata l accelerazione dei consumi, mentre continua a ridursi il tasso di disoccupazione. In Giappone, dopo un rallentamento nel terzo trimestre 2013, l attività sarebbe tornata ad accelerare nel quarto trimestre, sostenuta dalle esportazioni e da un temporaneo incremento dei consumi, soprattutto di beni durevoli. Nel Regno Unito la crescita si è stabilizzata su livelli elevati trainata dalla domanda interna e grazie a un miglioramento delle condizioni del credito per famiglie e grandi imprese; l evoluzione del mercato del lavoro e degli indici PMI sono coerenti con la prosecuzione di tale trend positivo. Gli indicatori più recenti confermano la tenuta della crescita in Cina, grazie alla ripresa delle esportazioni e alla dinamica ancora robusta dei consumi e degli investimenti. Il quadro prospettico resta debole in Brasile, in India e in Russia, dove secondo le previsioni degli analisti la crescita rimarrebbe contenuta. I dati più recenti indicano che il commercio mondiale avrebbe accelerato nel quarto trimestre del 2013, dopo essersi già rafforzato nel terzo. Questi andamenti sono coerenti con una crescita attorno al 3% per il complesso dell anno. Secondo le più recenti stime dell OCSE, la crescita mondiale dovrebbe segnare nel 2014 un recupero pari al 3,6%, dopo essere scesa al 2,7% nel L attività accelererebbe al 2,9% negli Stati Uniti e al 2,4% nel Regno Unito, rallenterebbe all 1,5% in Giappone. Anche nelle principali economie emergenti, con l eccezione del Brasile, la dinamica del prodotto si rafforzerebbe rispetto al Il commercio mondiale accelererebbe al 4,8%. Tuttavia la futura evoluzione dell economia mondiale rimane ancora soggetta a rischi, in prevalenza verso il basso, connessi con condizioni finanziarie globali meno espansive. L inflazione nei paesi avanzati è rimasta su livelli molto contenuti. In novembre l indice dei prezzi al consumo è cresciuto dell 1,2% sul periodo corrispondente negli Stati Uniti e del 2,1 nel Regno Unito; in Giappone la variazione dell indice generale dei prezzi, tornata positiva dall estate scorsa, ha raggiunto l 1,6 per cento. Tra i paesi emergenti, la dinamica dei prezzi al consumo resta elevata in India, in Brasile e in Russia. Nell area dell euro il prodotto interno lordo, dopo una contrazione nel primo trimestre 2013, ha segnato nel secondo e terzo trimestre un rialzo destinato a protrarsi nel quarto trimestre. Nel terzo trimestre del 2013 il 14

15 Relazione sulla gestione PIL dell area dell euro è cresciuto dello 0,1% rispetto al secondo, traendo sostegno dall incremento dei consumi (0,1%), dall accumulo delle scorte e dall aumento degli investimenti fissi lordi (0,5%). La dinamica ancora sostenuta delle importazioni (1,2%) si è accompagnata a un rallentamento delle esportazioni (0,3%). L attività industriale mostra tuttavia ancora segni di debolezza, anche se i sondaggi presso le imprese prefigurano una moderata espansione nei prossimi mesi. La domanda delle famiglie tarda a recuperare vigore, pur con qualche segnale di miglioramento. I dati più recenti confermano l andamento positivo delle vendite all estero. Secondo Consensus Economics, in dicembre il PIL dell area sarebbe sceso dello 0,4% nel complesso del 2013 e tornerebbe a crescere dell 1,0 quest anno. Tali previsioni sono in linea con le proiezioni dello staff dell Eurosistema pubblicate nello stesso mese (-0,4% nel 2013 e 1,1% nel 2014). Nei ultimi mesi del 2013 l inflazione è scesa. Alla debole dinamica dei prezzi contribuiscono sia le componenti più volatili sia quelle di fondo (beni non alimentari e non energetici e servizi). Le pressioni dal lato dei costi continuano a diminuire, con un calo, in particolare negli ultimi mesi del 2013, dei prezzi dei beni intermedi ed energetici. Sulla base delle inchieste congiunturali, la debolezza dei prezzi si protrarrebbe nel 2014: le attese delle imprese circa la variazione dei propri listini di vendita e quelle delle famiglie sull andamento dei prezzi al dettaglio rimangono stazionarie su livelli bassi. Secondo le previsioni rilevate da Consensus Economics in dicembre, nel 2014 l inflazione dell area si attesterebbe all 1,1% (dall 1,4 nella rilevazione di ottobre), in linea con le proiezioni dello staff dell Eurosistema di dicembre. In Italia, nei mesi più recenti, sono emersi segnali che possono indicare una moderata crescita dell attività economica per il prossimo anno. La produzione industriale sarebbe aumentata nel quarto trimestre, sospinta soprattutto dalla domanda estera. Nonostante il miglioramento del clima di fiducia delle imprese, sulla ripresa continuano a gravare la fragilità del mercato del lavoro, che frena l espansione del reddito disponibile, e l andamento del credito. Dal mese di settembre l inflazione al consumo sui dodici mesi (misurata dall indice armonizzato dei prezzi al consumo, IPCA) si è portata sotto l 1%, collocandosi allo 0,7 in dicembre. Nello stesso mese l inflazione al netto delle componenti più volatili è scesa a un livello storicamente basso (0,9%, da 1,1 in novembre). L attività industriale, diminuita quasi senza interruzioni dall estate del 2011, è tornata ad aumentare negli ultimi mesi dello scorso anno. Gli indicatori qualitativi desunti dalle indagini presso le imprese sono coerenti con un ulteriore espansione dell attività produttiva nei prossimi mesi. Il principale sostegno all attività manifatturiera è venuto dai comparti dei beni strumentali, intermedi e dell energia, a fronte di una flessione in quello dei beni di consumo. Le previsioni dell attività industriale per l ultimo trimestre dell anno stimano un aumento nell ordine del punto percentuale, per la prima volta da oltre due anni. Nel terzo trimestre del 2013 si è attenuata la flessione dei consumi delle famiglie; essi restano però frenati dalla debolezza del reddito disponibile e dalle difficili condizioni del mercato del lavoro. Nell ultima parte dell anno sono emersi segnali di stabilizzazione della spesa delle famiglie. In ottobre il volume delle vendite al dettaglio ha ristagnato; in dicembre le immatricolazioni di autoveicoli sono rimaste in prossimità dei livelli, assai bassi, prevalenti dall inizio del La fiducia dei consumatori è in forte recupero dall inizio del 2013; 15

16 Relazione sulla gestione l aumento si è interrotto nel quarto trimestre, con un lieve peggioramento che ha riguardato sia la componente relativa alle attese sull evoluzione futura dell economia sia, in misura minore, quella connessa con la situazione corrente. Permane il pessimismo circa l andamento futuro del mercato del lavoro. Nel complesso del 2013 il PIL dell Italia si sarebbe ridotto dell 1,8%, e crescerebbe moderatamente nel 2014 (in media dello 0,7%) accelerando poi all 1,0% nel 2015, sospinto dalla dinamica degli scambi internazionali e dalla ripresa, pur moderata, degli investimenti. Si prefigura un contributo più forte della domanda interna, grazie anche a tassi di interesse inferiori a quanto ipotizzato, e un contributo meno favorevole degli scambi con l estero, riconducibile principalmente all apprezzamento del cambio. I risultati di SIA Nonostante il perdurare della crisi, i risultati 2013 del Gruppo SIA evidenziano un miglioramento rispetto a quelli del 2012, sia in termini di ricavi sia in termini di EBIT. A perimetro costante (senza considerare l effetto dell acquisizione di Emmecom), le Divisioni che sono cresciute di più rispetto al 2012 in termini di ricavi sono Corporate & PA e Central Payment Institutions. Venendo allo specifico delle diverse aree di business in cui opera, nei servizi di monetica il Gruppo SIA si conferma processor di riferimento in Europa, in grado di gestire con un solo ambiente tecnologico circa 63 milioni di carte di pagamento con brand nazionali e internazionali, 2,8 miliardi di transazioni e oltre 950 mila esercenti, erogando in 15 Paesi servizi di issuing ed acquiring. Dal 1 gennaio 2013 ha avuto effetto la fusione per incorporazione in SIA della controllata belga SiNSYS, completando così il processo di integrazione delle due Società finalizzato a rafforzare ulteriormente il presidio del Gruppo a livello internazionale e a conseguire una maggiore efficienza operativa con vantaggi economici. L istituzione di una filiale a Bruxelles che fungerà da regional hub nell Europa nordoccidentale, mantenendo nel contempo le attività di sviluppo delle componenti software dei sistemi di acquiring, già proprie degli uffici belgi di SiNSYS, persegue l obiettivo principale di sviluppare nuovi progetti e iniziative nelle aree dei pagamenti, della monetica, dei servizi di rete e dei mercati dei capitali, in stretta collaborazione con la capogruppo. L incorporazione permette anche di aumentare la capacità competitiva del Gruppo SIA grazie a significative sinergie in ambito IT, come ad esempio l integrazione e la semplificazione operativa su un unica infrastruttura centralizzata delle attività di card processing, test e sviluppo software. Sul fronte dell innovazione di servizio SIA, che ha progettato e realizzato per prima in Europa un hub interoperabile per i pagamenti con cellulari NFC cui hanno già aderito diverse banche e operatori telefonici italiani, ha sviluppato dei progetti pilota nell ambito dei mobile payment. Nel corso del SIA Expo 2013, all evento dedicato a digital money e innovazione, sono stati presentati i risultati di un indagine effettuata dall ISPO su un gruppo selezionato di tester ed esercenti che rivela che questa nuova modalità è apprezzata dal 94% dei tester con un voto medio pari a circa 8. 16

17 Relazione sulla gestione Nel 2013 i pagamenti gestiti dal Gruppo hanno mostrato complessivamente incrementi significativi sia per numero di transazioni sia per il controvalore complessivo scambiato, con una decisa accelerazione del processo di migrazione verso strumenti di credit transfer e di direct debit conformi agli standard SEPA, che vedono tassi di crescita molto elevati, a fronte di una flessione dei pagamenti con assegni che tuttavia hanno una incidenza contenuta sul totale dei pagamenti gestiti. Nel mercato delle Central Payments Institutions si è ulteriormente irrobustita la posizione del Gruppo nei settori del clearing pagamenti SEPA. In tale ambito, il 2013 ha infatti visto una notevole crescita dei volumi (+98%) transati sulla piattaforma EBA Step2 dovuti all avvicinarsi della scadenza per il completamento della transizione e al completamento del Progetto Terzo Polo EBA in Germania, i cui volumi stanno progressivamente migrando sulla piattaforma gestita da SIA. SIA ha inoltre implementato e fornisce il servizio di directory centralizzato per MyBank, la nuova soluzione pan-europea per i pagamenti on-line di EBA Clearing lanciata il 25 marzo Per quanto riguarda i servizi di Capital Market, nel 2013 si registra un significativo incremento dei volumi e dei ricavi legati al fixed-income trading e una crescita, seppur più contenuta, nei servizi di post-trading che vanno a consolidare il posizionamento del Gruppo. Nei servizi di post-trading si segnala il lancio della piattaforma Smart Integrator Advanced in collaborazione con Colt per agevolare l integrazione tra le applicazioni di business e la piattaforma centrale di T2S. Per il mercato Corporate e la Pubblica Amministrazione, il 2013 vede un ulteriore arricchimento dei servizi retail offerti dal Gruppo grazie al lancio da parte di TSP del nuovo servizio di rivendita di contenuti digitali Ricarica Facile per conto dell operatore di telefonia fissa e mobile H3G. Nei servizi di Rete, la posizione del Gruppo si è consolidata nel corso del 2013 grazie all acquisizione del 51% di Emmecom, società specializzata in reti di telecomunicazioni fisse, mobili e satellitari. Grazie ad Emmecom, SIA consolida l offerta di Gruppo in ambito carte e realizzerà un unica infrastruttura tecnologica a livello europeo per gestire l ultimo miglio dei pagamenti POS in multicanalità (dial up, GPRS, IP, NFC), semplificando il collegamento tra esercenti e banche. SIA lancerà inoltre nuove soluzioni di rete per il monitoraggio remoto basate sulla tecnologia M2M ( machine to machine ) che consente a dispositivi diversi - come sensori, sonde, telecamere etc. di essere controllati a distanza e di inviare in automatico segnali di stato a centrali di raccolta e gestione delle informazioni. Altro evento da segnalare nel 2013 per la Divisione Rete è stato l assegnazione, in partnership con Colt, e il successivo lancio del progetto 4CBNet, il core network europeo ad alta velocità per TARGET2 e TARGET2-Securities (T2S). 17

18 Relazione sulla gestione Il posizionamento di SIA Nel 2013 il Gruppo ha confermato il proprio posizionamento di operatore leader sul mercato italiano, e tra i primi in Europa, nei mercati del card processing, dei servizi e sistemi di pagamento, nei mercati dei servizi/soluzioni per gli intermediari finanziari e nell area dei servizi di networking. La copertura geografica dei servizi erogati si estende a quasi quaranta paesi tra Europa, Medio Oriente, Africa e Sudamerica. A livello internazionale SIA intende porsi come centro aggregante di un network di eccellenze, promotore di un sistema agile e organizzato tra i migliori player ai diversi livelli della catena del valore, per garantire risposte certe davanti agli attuali scenari economici e produttivi. Accanto alle caratteristiche distintive che ne hanno determinato la costituzione: capacità di erogazione dei servizi su scala europea; capacità tecnologica di assoluto livello; ampia gamma d offerta; si è plasmato nel tempo un importante processo di evoluzione culturale che pone il Cliente al centro di tutti i processi aziendali. SIA intende perseguire l eccellenza a tutti i livelli con: competenza: perché il nostro settore è complesso e in continua evoluzione; responsabilità: perché siamo consapevoli di quanto siano importanti e critiche le attività che ci affidano i nostri clienti; affidabilità: perché manteniamo gli impegni presi; partecipazione: perché il nostro stile non è solo lavorare insieme, ma mettere idee, competenze, esperienze a disposizione del sistema; innovazione: perché crediamo che il nostro continuo impegno faccia emergere nuovi bisogni. Con riferimento alle opportunità legate al mutato quadro normativo europeo ed agli obiettivi fissati dal Piano Strategico, il Gruppo ribadisce il proprio ruolo di player di primo piano nell area SEPA e di partner di riferimento per le banche, le imprese e la pubblica amministrazione. Il Gruppo conferma quindi il proprio ruolo di provider tecnologico di servizi e soluzioni finanziarie nella propria area di influenza e in modo graduale anche nell ambito extra-europeo. Nel corso dell esercizio sono stati sottoscritti contratti di compravendita aventi ad oggetto la cessione complessivamente del 59,259% di SIA dai principali gruppi bancari soci a Fondo Strategico Italiano S.p.A. (o soggetto contraente da nominarsi da parte dello stesso), F2i Reti Logiche s.r.l. e Orizzonte Sgr S.p.A. (o soggetto contraente da nominarsi da parte dello stesso). Il 59,259% del capitale della società verrà ceduto da parte di banche del gruppo Intesa Sanpaolo, Unicredit S.p.A., Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. e Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.; ai sensi dei contratti di compravendita, inoltre Intesa Sanpaolo S.p.A. e 18

19 Relazione sulla gestione Unicredit S.p.A. rimarranno azioniste con una quota del 4% ciascuna. Il perfezionamento dell operazione è previsto nel primo semestre 2014, subordinatamente alle autorizzazioni di Banca d Italia e dell Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. L operazione ha come obiettivi quelli di sostenere la strategia di sviluppo della società (in Italia e all estero), favorirne la crescita sia organica che per aggregazioni, al fine di consentire a SIA di rivestire un ruolo sempre più rilevante nel proprio settore, preservarne il profilo di Italianità e accelerarne lo sviluppo tecnologico nelle aree di attività. Il Piano Strategico Con il 2013 si è chiuso il periodo di attuazione del Piano Strategico Tutti gli obiettivi economici fissati (Ricavi, EBIT, ROE) sono stati raggiunti e ampiamente superati. In particolare il target dei ricavi è stato raggiunto grazie al contributo dato dal lancio di importanti iniziative in ambito Corporate e Pubblica Amministrazione. Altro importante traguardo raggiunto è stato l incremento o la stabilizzazione delle quote di mercato in Europa in tutte le aree presidiate. Gli obiettivi rappresentati nelle linee guida del piano industriale appena concluso sono stati altresì tutti raggiunti, in particolare: Indirizzamento e risoluzione delle aree critiche con riferimento alle controllate (Kedrios, Perago, Ra Computer, SiNSYS); Incremento della quota di mercato in Italia, sul mercato della monetica; Aumento della quota di mercato in Europa in tutte le aree di business; Rafforzamento dell orientamento al cliente e della capacità commerciale; Riduzione della struttura di costo. Nel dettaglio, i principali interventi di riduzione dei costi effettuati nel corso del 2013 che hanno consentito di raggiungere gli obiettivi di Piano sono stati: rinegoziazione del contratto di fornitura con IBM; prosecuzione dei progetti sulle piattaforme tecnologiche, in particolare il progetto di semplificazione dei front-end, il progetto di re-engineering delle piattaforme carte di credito e il progetto di ottimizzazione dell applicativo CAMS II su tecnologia open; ottimizzazione dell organizzazione e dei processi aziendali, in particolare con riferimento alla Software Factory, ai meccanismi di pooling delle risorse e di approvvigionamento e all adozione di un modello di lean organizazion. 19

20 Relazione sulla gestione FINANCIAL INSTITUTIONS Clienti Italia Nel 2013 l azione commerciale sul mercato domestico delle Banche e delle Istituzioni Finanziarie si è indirizzata verso l aumento delle quote di mercato per i servizi di monetica e pagamento secondo tre direttrici: il rinnovo di importanti contratti l ampliamento dei servizi offerti ai clienti già acquisiti l acquisizione di nuovi clienti per mezzo di servizi innovativi nell ambito mobile payments Le sinergie commerciali con le società del Gruppo sono state intensificate, in particolare con RA Computer e TSP, favorendo il cross selling. Per quanto attiene i servizi di monetica, il Gruppo SIA si è confermato processor innovativo di riferimento sul mercato domestico, grazie allo sviluppo di soluzioni nell ambito Mobile Payments (pagamenti NFC in prossimità e pagamenti remoti). Lo sviluppo e la realizzazione delle soluzioni di Mobile Payment ha permesso sia l ampliamento dei servizi offerti ai clienti già acquisiti, sia l acquisizione di nuovi importanti issuer. In particolare sono stati lanciati piloti commerciali con cinque istituzioni finanziarie italiane di primaria importanza, con il coinvolgimento di oltre 1000 utenti. L iniziativa delle prepagate contactless si è confermata di grande successo nel mercato domestico con particolare riferimento al settore Petrol e Telco dove il portafoglio carte si è notevolmente ampliato. In ambito monetica, SIA si conferma un processor leader nel mercato domestico anche grazie all aggiudicazione di un importante bando di gara, che ha permesso a SIA da un lato il rinnovo di un contratto già in essere e dall altro di ampliare la catena del valore, aggiungendo servizi di back office dispute e di call center. Nell ambito dei Sistemi di Pagamento, SIA si conferma un punto di riferimento per le principali istituzioni finanziarie in Italia in tema di adeguamento dei servizi agli strumenti SEPA. In tale contesto è stato acquisito un rilevante progetto per lo sviluppo dell HUB SEPA dei pagamenti con un importante banca internazionale che opera in Italia. Inoltre SIA ha contribuito al go live del progetto My Bank in collaborazione con i due maggiori Istituti Finanziari Italiani. 20

21 Relazione sulla gestione Per quanto attiene i Servizi di Capital Market per il mercato degli intermediari finanziari, la piattaforma SIA- EAGLE Intermediari ha mantenuto la leadership in Italia nell ambito della tecnologia di compliance fra gli operatori finanziari, acquisendo nuove quote di mercato attraverso iniziative di up-selling presso il portafoglio dei grandi gruppi bancari clienti. L offerta TODEAL ha consolidato il proprio posizionamento, come prodotto e servizio tecnologico, presso i primary dealer italiani anche di gruppi bancari internazionali, con particolare focus sul supporto alla partecipazione alle aste dei titoli di Stato Italiani Estero Nel 2013 l azione commerciale sul mercato estero verso le Istituzioni Finanziarie si è focalizzata su due aree geografiche: Nord West Europe - area geografica di competenza della nuova filiale SIA Nord West Europe Central East Europe area geografica di competenza SIA CE Nord West Europe A seguito dell incorporazione di SiNSYS avvenuta il 1 gennaio 2013, le attività commerciali di questa regione sono state affidate alla filiale SIA Nord West; la nuova filiale con base a Bruxelles ha l obiettivo di gestire e sviluppare il business in tale area. Il passaggio dei clienti di SiNSYS a SIA è avvenuto con piena soddisfazione degli stessi, senza interruzioni di servizio. La conferma della rinnovata fiducia a SIA è concretamente avvenuta con la prosecuzione, per ulteriori cinque anni, del contratto in scadenza a fine 2013 con una primaria banca olandese. Nel 2013 SIA ha attivato il servizio di card processing e alcuni servizi di pagamento per un importante realtà finanziaria Nord Africana in Spagna, con l intenzione di estendere tali servizi in almeno altri due paesi europei durante il Per un altra banca Nord Africana, un servizio simile varrà attivato a partire dai primi mesi del 2014 in Olanda e successivamente in altri 2 paesi europei. Nuovi servizi sono stati attivati nell ambito del fraud management, mobile banking delle carte contactless e soprattutto nell ambito delle prepagate, il cui mercato è in forte crescita in diversi paesi. In particolare SIA ha supportato il principale issuer austriaco nella sua espansione all estero attraverso l offerta di carte prepagate. Data l importanza di tale area geografica, è stato costituito un team dedicato ad individuare e a sviluppare nuove opportunità di business. Pertanto nel 2014 si attendono conferme e manifestazioni di interesse da parte di contatti attualmente individuati. Sui mercati dell Europa occidentale la soluzione TODEAL ha mantenuto il suo posizionamento di leadership quale tecnologia per il trading sul mercato primario del debito pubblico Italiano, Spagnolo e Danese. Central East Europe Per quanto concerne l area Central East Europe, in Ungheria continua il momento di crisi dovuta all aumento della tassazione sulle transazioni finanziarie imposta dal governo. Nonostante le difficoltà contingenti, alcuni 21

SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business

SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business L evoluzione dei sistemi di

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Chi siamo. SIA Milano, 11 Giugno 2015 2

Chi siamo. SIA Milano, 11 Giugno 2015 2 Prevenzione dei rischi software in ambito finanziario. L esperienza del Gruppo SIA Armando Bolzoni, direttore Software Factory SIA SpA SIA Chi siamo SIA è leader europeo nella progettazione, realizzazione

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per Go Bemoov Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per BEMOOV Il circuito nazionale di mobile payment Bemoov è il circuito nazionale di acquisti e pagamenti in mobilità attivo al pubblico

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing I servizi di Business Process Outsourcing rappresentano uno strumento sempre più diffuso per dotarsi di competenze specialistiche a supporto della

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING Integrazione Webank-WeTrade NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING La fusione tra Webank e WeTrade, avvenuta lo scorso 18 dicembre, ha comportato alcune novità nella tua operatività di trading. Te li riassumiamo

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

MAILUP S.P.A. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014

MAILUP S.P.A. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014 MAILUP S.P.A. Reg. Imp. 01279550196 Rea 1743733 Sede in VIALE FRANCESCO RESTELLI 1-20124 MILANO (MI) Capitale sociale Euro 200.000,00 i.v. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI

LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI ex articolo 5, comma 4 del decreto legislativo 7 marzo 2005. n. 82 e

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. ELEVATA PATRIMONIALIZZAZIONE, LARGAMENTE

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli