Andiamogli incontro. Novembre 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Andiamogli incontro. Novembre 2007"

Transcript

1 Andiamogli incontro Informatore parrocchiale Parrocchia S. Ignazio di Loyola Piazza Don Luigi Borotti, 5 - Milano tel sito web: Don Mario Garavaglia tel Don Dino Goretti tel Centro di ascolto: tel Orario: 9,30-12,00/15,30-18,00 Cosa ci occorre per aprirci al bene per cui siamo fatti? Forse solo il saper guardare, il saper domandare, il saper desiderare e attendere. Infatti tutta la realtà in cui esistiamo è segno di Uno che ci viene incontro, e proprio perché ci viene inaspettatamente incontro è capace di far sobbalzare il nostro cuore. Cosa attira il nostro cuore se ci soffermiamo a guardare la realtà? Ciò che più gli corrisponde. Ad esempio la lucentezza di una giornata di sole o la pienezza di colori di questo autunno che stiamo vivendo. Perché nell incedere all ingresso di una chiesa, di una basilica, siamo come attratti da quel luogo, dai suoi segni, dalla sua eloquente armonia? Perché il nostro cuore è fatto per questa bellezza e sa immediatamente riconoscere e desiderare ciò per cui è fatto. Ma spesso nella nostra esperienza constatiamo con dolore che tutto sembra intristire, come se ogni cosa si degradasse: la realtà grigia della città in cui viviamo, i nostri rapporti; a volte anche con le persone più care prevale l incapacità di uno sguardo che sappia vincere una lacerante estraneità. C è in mezzo a voi Uno che non conoscete!. Le parole del Battista, profeta dell Avvento, sono un giudizio per la nostra vita. Non è vero che non esiste la possibilità di fare esperienza della bellezza, non è vero che tutto sfiorisce e finisce, per cui bisogna solo darsi da fare per godere il più possibile, finché siamo in tempo! Occorre invece uno sguardo come quello di un bambino che sa immediatamente cogliere la verità delle cose, che sa bene ad esempio che il sostegno della sua vita è il rapporto con la madre. Ma che esperienza di intensità maggiore, di profondità sconfinata è vivere con questa semplicità dello sguardo quando si è ormai adulti! Così è dato di incontrare questa profondità nella riflessione di una figlia che perduta la madre, dopo averla accompagnata nella lunga malattia, sa dire: La sua presenza rendeva lieta la mia vita ; oppure nelle parole di due sposini che celebrano il 50 o di matrimonio e che ripetono: È di più di 50 anni fa ; o nella voce del nuovo Arcivescovo di Mosca, caro amico della nostra Comunità, che ripete: Tutto è accaduto perché ho sempre detto Sì-. Il Signore viene in ogni istante nella nostra vita: a noi è chiesto solo di saperlo, o meglio, di volerlo riconoscere. Andiamogli dunque incontro. Buona attesa a tutti. don Mario

2 INCONTRI NELLA COMUNITÀ Domenica 28 ottobre, in occasione della Festa della Comunità abbiamo avuto la gioia di avere tra noi don Cesare Beltrami, che, giovane prete, ha servito con generosità per parecchi anni la nostra Parrocchia. Ha ricordato il suo XX di ordinazione con questa omelia. Il Vangelo di questa domenica ci racconta essenzialmente del fariseo e del pubblicano. La differenza sostanziale tra il fariseo e il pubblicano è che il primo si guarda intorno, l altro guarda dentro. Parto da questa osservazione perché, se ripenso alla mia esperienza, la grazia che ho ricevuto non è stata una capacità di guardarmi dentro, ma l essere stato dolcemente costretto a questo. Se c è una cosa che, dopo vent anni di sacerdozio, riconosco come la cosa importante della mia esistenza, è che la fedeltà alla Messa mi ha costretto dolcemente a fare quello che ha fatto questo pubblicano. Mi ha costretto costantemente, giorno per giorno, a riconoscere tutti i miei limiti, perché nel rapporto con la realtà, con gli altri, ti accorgi dei tuoi limiti, e te ne accorgi in maniera, certe volte, bruciante. Ma dall altra parte tutti i giorni ho dovuto costatare che Cristo si affida alle mie mani; che Cristo si rende presente attraverso di me per tutti. Se c è una cosa per cui dopo vent anni, sono nella condizione di questo pubblicano, e se c è una ragione per cui posso dire questo è perché Cristo non si è stancato di me. Cristo non si è stancato del mio limite, della mia piccolezza che, man mano che passano gli anni mi diventa sempre più evidente: Cristo non si è stancato un istante di donarsi. Tutte le volte che dico Messa, ad ogni Consacrazione, oltre ad alcune preghiere per alcune persone, per alcune situazioni, sempre ho in mente questa cosa: Ti affidi a Me! E non posso non avere la stessa reazione di questo pubblicano che se ne sta in fondo a occhi bassi; non perché umiliato, ma perché grato, perché questo pubblicano è cosciente del suo essere piccolo perché c è una Grandezza con cui si paragona. Non dimentichiamolo! La cosa che devo costatare ogni giorno con letizia, è che è vero quello che dice Luca terminando questo brano Evangelico. Quando uno si umilia, non perché si vuol far del male, ma perché riconosce chi è, viene esaltato, perché guardando a questo tempo riconosco che se qualcosa è accaduto tramite me, è proprio per grazia di Dio, è proprio per grazia di questo Suo donarsi, è proprio per questa capacità Sua di non stancarsi di me continuando ad affidarsi alle mie mani. E, allora, la seconda osservazione è che, se qualcosa in questi vent anni la mia vocazione ha prodotto, per la Chiesa e per il mondo, devo riconoscere che è a partire da quello stare lì, da quello stare un po in fondo con gli occhi bassi, ma totalmente grato della vita e di quello che accade. Questo fa sì che anche i miei numerosi traslochi, perché ormai ne ho già fatti quattro in vent anni, il mio continuo cambiare di casa mi costringe a ricominciare sempre con questa percezione: che il problema della vita è che uno dica di sì al rapporto con Cristo, perché poi dopo è Lui che genera. È a partire da quel rapporto che si costruisce. E, guardate, da questo punto di vista sono sempre lieto della circostanza che Dio mi dà, perché capisco che davvero mi è data costantemente la grazia di poter essere nelle condizioni di fidarmi del rapporto con Cristo che mi fa generare, genera me e genera, magari, anche qualcosa intorno a me. La terza osservazione che faccio è che tutto questo mi accade da una parte perché certamente c è l Eucaristia: se non dicessi la Messa tutti i giorni, a questo punto della mia vita non sarei a posto. Dall altra parte, ci sono proprio dei rapporti che mi hanno costretto a guardarmi, mi hanno costretto a prendermi sul serio, ad essere più fedele a me stesso e quando ieri ho cominciato a pensare a questa cosa mi sono venute in mente tantissime facce, anche delle vostre. Mi fermo solo ad esemplificare due passaggi perché - è proprio vero! se non ci fosse stato qualcuno di fianco a me, la mia vita si sarebbe bloccata; invece l avere avuto di fianco delle persone che mi hanno guardato in modo di aiutarmi a guardare di più a me stesso mi ha fatto crescere. Penso ai primissimi anni, con Don Luigi, anzi, meglio, ai primissimi giorni. Io ero prete da tre mesi o giù di lì. Appena arrivato, primo o secondo giorno qui, a ventitré anni è passata una vita! -, lui mi portava in giro a braccetto per il quartiere e mi presentava alla gente! Io, per il carattere che ho, stavo un po sulle mie, ma lui, tutto contento, mi portava in giro a braccetto trattandomi come suo figlio. Se non ci fosse stato quel gesto lì, io non avrei imparato che nella vita occorre stare a quello che accade; perché il prete, ma credo ciascuno di noi, ha proprio come responsabilità della vita di rispondere a ciò che ha davanti, appartenendovi fino in fondo, perché se non si va fino in fondo si resta sempre burocrati dell esistenza e della vocazione. E lì è stato chiaro per me che una delle questioni più grandi dell esistenza è che uno abbracci quello che c è, senza la pretesa che sia diverso, senza la pretesa che sia altro; magari anche forzandoti un po perché Don Luigi, facendo questo mi aveva proprio forzato. L altra cosa che è stata di un importanza radicale per me qui, nell essere qui, oltre ad alcuni altri grandi incontri, è stato certamente il rapporto con Don Mario. Io ho sempre avuto in mente l idea della missione fin dai tempi del Seminario, ma a me colpì tantissimo il fatto che nel rapporto con lui, io cominciai a chiedere sul serio di andare in missione. Mi hanno sempre risposto di no, ma io cominciai a chiedere questa cosa qui, che tanto desideravo per me, forte del rapporto con lui. E anche questa è una di quelle cose che mi porto appresso in maniera fissa e costante perché lì è stato chiaro per me che la custodia di ciò che io sono non può essere affidata a me, ma ad un rapporto e che questo rapporto ti rende capace di fare quei passi che, altrimenti, da solo non faresti. Allora, è guardando le vostre facce e celebrando questa Messa, mi viene da dire: che cosa dobbiamo fare se non ringraziare la fedeltà di Dio? Che cosa dobbiamo fare se non ridirci che la Chiesa, anche la chiesa in muratura, è lo strumento con cui il Signore ci chiama per edificare la nostra vita? E di cosa dobbiamo ringraziare se non per il fatto che l essere insieme è la custodia della nostra vocazione? Colmo di gratitudine per tutto questo prego per voi e con voi.

3 VITA DELLA COMUNITÀ Voglio vivere così : un mese intenso e...interessante ascoltare la testimonianza di un educatore, don Luigi Ferè, rettore del Collegio Rotondi di Gorla. Due anche le gite: la castagnata per le famiglie e la giornata a Parma e al Castello di Torrechiara per gli adulti. In particolare ci ha molto colpito la bellezza del Duomo e del Battistero di Parma visitati al mattino. La drammaticità e l intensità delle figure della Deposizione di Antelami, come pure la grandiosa armonia delle opere che fanno parte del Battistero, sono perfettamente corrispondenti a ciò che il nostro cuore desidera e vorrebbe esprimere. Quel sabato sera di fine settembre c era un gran via vai nel cortile dell oratorio: chi si affaccendava alle griglie, chi preparava il palco, chi disponeva tavoli e sedie ed altri ancora. Cosa stava accadendo? Certo! La solita serata della Festa!! Così qualcuno avrebbe potuto dire, ma per chi ha dato del suo, per chi si è immischiato con attività le più diverse, questo mese di Festa della Comunità non è stato il solito. Si riprende ogni anno con un momento di Festa perchè la vita è dono, perchè vale la pena accogliere la sfida che la realtà porta con sè. Perchè vivere da protagonisti, stupiti e appassionati al tempo stesso, permette di scoprire un po di più chi siamo, cosa desideriamo e lo scopo per cui siamo al mondo. E poi dire a tutti, comunicare a tutti il significato del vivere, costruire un luogo, la comunità cristiana, in cui ciascuno possa sperimentare la bellezza del volersi bene quando al centro di tutto è posto il Signore, non è forse ciò per cui siamo fatti? Così siamo partiti con la Festa della birra, serata per ragazzi e famiglie: una giovane e valente band a farci compagnia e spazio e tempo tranquillo da passare tra amici. A seguire le domeniche dei pranzi comunitari, i momenti dei giochi, gli spettacoli: una grande offerta di possibilità, di occasioni per dire il proprio sì alla vita. In particolari gli spettacoli sono stati due: uno alla sera in chiesa ha ripercorso, con l aiuto del Coro di Lodi e di immagini, l avventura umana di Maria, l altro del tutto diverso ha visto all opera in Auditorium due amici comici, Carlo Rossi e Marco Bigi, per la gioia dei nostri bambini e di tutti noi. Ma la vita è un percorso, è un tratto di tempo che ci è dato per crescere, sia che si sia piccoli come pure se si è già adulti. Per questo amiamo dedicare del tempo, come è accaduto nella serata guidata da don Dino, a riflettere in modo simpatico e anche divertente sul cammino educativo che hanno vissuto i nostri ragazzi. Così come, d altro canto, è stata offerta a tutti una serata interessante, occasione per Il nostro mese di Festa si è concluso con la S. Messa che ha celebrato don Cesare, ritornato tra noi per ricordare i suoi vent anni di sacerdozio. Siamo stati veramente felici di incontrarlo, di accorgerci insieme che il tempo trascorso, è stato per ciascuno tempo di maturazione, a volte segnato dal dolore come a volte dalla gioia, ma sempre tempo di doni e di ricchezza. Ora è iniziata l attività feriale e quotidiana della vita della nostra Comunità, gli incontri del catechismo, le attività sportive, gli incontri desiderati con i genitori, le domeniche insieme come le diverse vicende che la quotidianità porta con sè, ma desideriamo che non significhi il lasciarsi andare alla routine, il lasciarsi sopraffare dalla fatica di ogni giorno o dalla mentalità del mondo. Si può vivere così abbiamo detto all inizio della nostra Festa: sosteniamoci e accompagniamoci affinché il contenuto di questo così, cioè della bellezza dell amicizia cristiana, possa essere esperienza di ogni giorno.

4 VITA DELLA COMUNITÀ In diretta da Mosca: Nella semplicità del mio cuore offro tutto al Signore Molti di noi l hanno incontrato nel cortile del nostro oratorio, o in Chiesa, dove celebrava la Messa quando, di passaggio a Milano, venendo dalla sua terra di missione, a Novosibirsk in Siberia prima a Mosca in seguito, alloggiava presso la nostra canonica. Don Paolo Pezzi, 47 anni, un viso cordiale e sorridente, un fare accogliente e indaffarato: da buon romagnolo quale è, un amico da subito. Ebbene proprio lui è stato ordinato, lo scorso 27 ottobre, Arcivescovo della diocesi di Mosca nella Cattedrale Cattolica dell Immacolata Concezione a Mosca. In chi lo conosceva di più la notizia di questa nomina voluta da Benedetto XVI ha suscitato una grande emozione; così una piccola delegazione della nostra Parrocchia, accompagnata da don Dino, è partita alla volta di Mosca. «Da oggi sei a capo di una Chiesa molto giovane che ha solo sedici anni ed ha bisogno di cure paterne. Ma tu sei forte, soprattutto nello spirito. Sei figlio del movimento di don Giussani, un uomo santo, e della Fraternità sacerdotale di San Carlo, chiamati a portare in tutto il mondo la verità e la bellezza di Cristo». Queste le parole di saluto pronunciate da monsignor Tadeusz Kondrusiewicz, suo predecessore, durante la consacrazione episcopale. E ancora: «La Provvidenza ti ha mandato nella terra dove c è gran bisogno di promuovere il dialogo ecumenico: Chiesa cattolica e Chiesa ortodossa hanno le stesse opinioni riguardo alle sfide del secolarismo e del relativismo e devono unire le loro forze». E così, da subito, abbiamo colto la grandezza di questo avvenimento, del compito che gli è stato affidato. Era infatti presente la delegazione della Chiesa Ortodossa e il Patriarca Alessio II ha inviato un messaggio all insegna del dialogo tra le Chiese. E lui, don Paolo, ora Sua Eccellenza, commosso, subito dopo la sua consacrazione episcopale ha detto: «Nella semplicità del mio cuore offro tutto al Signore che mi farà vedere il suo popolo crescere come a Lui piace». Eravamo presenti in molti dall Italia, i suoi parenti, le delegazioni ufficiali della Romagna, sindaci con fascia tricolore compresi, i sacerdoti suoi amici della Fraternità San Carlo, i rappresentanti del Movimento di Comunione e Liberazione e tanti come noi che per grazia ci siamo ritrovati a essere testimoni di un evento significativo della storia di questo nuovo secolo. Sono stati tre giorni di incontri e di festa, oltre che di turismo! Tutti noi italiani abbiamo partecipato, con il nuovo Arcivescovo, a una serata piena di gioia e di bellezza, animata dai giovani della comunità di Mosca. In questa occasione abbiamo potuto ringraziarlo e salutarlo anche a nome della nostra Comunità Parrocchiale. Abbiamo inoltre avuto occasione di incontrare Padre Romano Scalfi, fondatore di Russia Cristiana, associazione che da ormai 50 anni svolge un importantissimo lavoro culturale, intessendo rapporti tra i cattolici e aiutando tutte le comunità dall Est. Padre Romano era felice come un bambino e ringraziava il Signore per il dono di questo Vescovo, segno per lui della fedeltà e della misericordia del Signore. Come sempre accade i doni del Signore superano di gran lunga le nostre aspettative, basta dire di sì. Infatti l aver un po incoscientemente accettato l invito di don Mario a recarci a Mosca ci ha permesso di partecipare della bellezza della storia cristiana cui apparteniamo e ci ha rinnovati nel desiderio di imitare don Paolo. Egli spesso ci ha detto, quando lo incontravamo in Italia, che nella sua vita tutto era sempre accaduto per aver detto sì a quello che il Signore gli chiedeva attraverso i fatti concreti della vita. Questa è una strada possibile a ciascuno di noi. Affidarsi solo a Lui così da dire: «Nella semplicità del mio cuore offro tutto al Signore che mi farà vedere.... e sicuramente a ciascuno farà vedere il compimento desiderato.

5 NOTIZIE E APPUNTAMENTI AVVENTO E NATALE DI CARITÀ La carità esprime il sentimento più vero dell attesa: quando si è in cammino diventa più semplice sentire un legame con chi cammina con noi e comprendere che ciascuno è chiamato ad aprire il proprio cuore perché la carità del Signore diventi carità tra noi. Condivideremo insieme alcuni gesti: 24 novembre Giornata nazionale della Colletta Alimentare 1 dicembre - 9 dicembre Mercatino di Natale Il mercatino di Natale, affidato alla generosità delle signore del Gruppo L INCONTRO, oltre ad offrire suggerimenti per gli acquisti natalizi è occasione per conoscere esperienze diverse di bellezza e di solidarietà. Il ricavato delle offerte di questo tempo di Avvento andrà a sostenere un opera importante in questi tempi difficili: il Centro di solidarietà Emanuele Olianas che svolge in particolare il compito di interessere incontri e rapporti che favoriscano la possibilità di trovare lavoro per chi si trova in difficoltà CORSO PER I FIDANZATI Nei mesi di dicembre gennaio - febbraio avrà luogo il Corso per i Fidanzati. Il corso vuol essere l offerta di un amicizia e di un aiuto dentro il non facile ma affascinante cammino dell amore. È importante incontrare il parroco per l iscrizione. CONSULTORIO FAMILIARE MANCINELLI - CASORETTO Un riuscito convegno svoltosi nell Auditorium Santignazio è stato l occasione per conoscere in modo più approfondito il grande lavoro svolto dal Consultorio familiare nato dal desiderio delle parrocchie dell Est Milano di dare un aiuto e un contributo alla vita delle coppie e delle famiglie. Grati per questo lavoro e per chi vi opera desideriamo segnalare la possibilità di utilizzarlo per le necessità delle nostre famiglie. Il recapito è: Via Mancinelli 1 - Tel LAVORI La nostra Chiesa si avvia a celebrare nel prossimo 2010 i cinquanta anni di vita. Vorremmo per quella data intervenire su alcuni aspetti della sua struttura per renderla luogo reale di una presenza. Ci piacerebbe realizzare le vetrate della facciata come nel disegno originario era previsto e così intervenire sulle vetrate odierne ormai ammalorate e non più adatte a resistere all acqua. Le panche della nostra Chiesa abbisognano di un intervento di recupero, verniciatura e verifica stabilità, in quanto ormai molto danneggiate dal tempo. Un primo preventivo per tale intervento prevede la spesa di euro 400,00 a panca. Molte famiglie hanno il loro nome sulle panche, una sorta di adozione da continuare. Per l uno e l altro intervento chiediamo la vostra collaborazione. Chi desidera partecipare lo faccia sapere in segreteria: solo quando avremo raggiunto la cifra necessaria si darà inizio ai lavori. Infine la sistemazione dell area esterna alla chiesa e l ingresso all Auditorium sarà realizzato anche - lo speriamo con la collaborazione del Comune di Milano. Grazie fin da ora a tutti. Consiglio per gli Affari Economici

6 LA VITA COME VOCAZIONE INCONTRI DI AVVENTO 2007 Cosa significa vivere la vocazione? Significa vivere con la certezza che il desiderio che Dio ha posto nel nostro cuore possa trovare compimento vero e definitivo. Su questo vogliamo riflettere insieme in questo anno meditando i testi che la Scrittura e la liturgia ci propongono, soffermandoci sul tema della vocazione sia famigliare sia consacrata. La catechesi sarà lo strumento per aprirci a un incontro rinnovato con Cristo nella realtà quotidiana e per questo renderci capaci di dare ragione della propria fede. Avvento-Natale: Chiamati per nome 1. Abramo: la scoperta dell io 20 novembre don Mario 2. Mosè: stare di fronte a Dio 27 novembre don Giorgio Paximadi, Università di Lugano 3. Il Battesimo: un io dentro un popolo 4 dicembre don Mario 4. In un nome la certezza dell esistenza Maria, madre di Gesù 11 dicembre don Emilio Bellani, insegnante Gli incontri si svolgeranno alle ore nella Sala della Comunità BENEDIZIONE DELLE CASE L avvento porta la benedizione delle famiglie, un gesto tradizionale con il quale noi sacerdoti veniamo a rinnovare la certezza del Signore presente alla vostra vita ed al vostro amore. Desideriamo in particolare pregare con voi perché la vita delle nostre famiglie sia resa certa e grande dal sapere che il Signore cammina con noi. Anche il piccolo depliant che vi verrà lasciato vuol essere un aiuto alla vostra preghiera. Riceverete la comunicazione del giorno in cui passerà il sacerdote nelle vostre caselle della posta. CONCERTI DI NATALE 16 dicembre ore Coro gospel Una sola voce - Chiesa parrocchiale Sant ignazio 18 dicembre ore Concerto di Natale dei Cori del Decanato - San Martino di Lambrate

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica Carissimi Genitori, il nuovo Anno Catechistico segna

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione,

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, INTRODUZIONE L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, ma quello che segue, che si spera sia anche divertente, dovrebbe essere anche più istruttivo. Però un paio di cose serie

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada Che cos è la Lectio divina La Lectio Divina è l esercizio ordinato dell ascolto personale della Parola. ESERCIZIO: è qualcosa di attivo e, per questo, è importante.

Dettagli

PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco. ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr

PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco. ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr - TAPPA MISTAGOGICA (POST-CRESIMA) 1 anno - 2 anno. Testo del Catechismo

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE VENITE ALLA FESTA Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE DOPO LA SETTIMANA DELLA CHIESA MANTOVANA Alle comunità parrocchiali, alle associazioni, ai movimenti e gruppi, ai presbiteri e diaconi,

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

CAMMINO DI CATECHESI seconda media, anno 2011-2012

CAMMINO DI CATECHESI seconda media, anno 2011-2012 CAMMINO DI CATECHESI seconda media, anno 2011-2012 Obiettivi generali dell anno: - attraverso la conoscenza di come è nata la Chiesa e della propria Parrocchia, cercheremo di leggere l'azione dello Spirito

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989 La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I Domenica, 17 dicembre 1989 Alla popolazione del quartiere Una visita ad un quartiere difficile quella che compie

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

Laici cristiani nel mondo di oggi

Laici cristiani nel mondo di oggi Laici cristiani nel mondo di oggi Francesco Benvenuto Roma Centro Nazareth 3 settembre 2015 3 settembre 2015 Roma - Centro Nazareth 1 Una riflessione Dal dopo concilio siamo stati abituati a progettare,

Dettagli

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore Lettera ai Sacerdoti, ai Membri dei Consigli pastorali parrocchiali, ai Membri dei Consigli per gli Affari economici, ai Membri del Consiglio pastorale decanale del Decanato di Monza Carissimi, è ancora

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

uno sguardo che sapeva elevarsi e arrivare lontano

uno sguardo che sapeva elevarsi e arrivare lontano uno sguardo che sapeva elevarsi e arrivare lontano La Casa della Carità, nasce nel 1941 dall intuizione di Don Mario Prandi, Parroco di Fontanaluccia, per rispondere al bisogno di assistenza di alcune

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

Domenica 2 novembre. COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI S. Messe ore 8.30, 10.00; 18.30

Domenica 2 novembre. COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI S. Messe ore 8.30, 10.00; 18.30 Il Richiamo Parrocchia Ognissanti Milano Sabato 1 novembre - FESTA DI OGNISSANTI Vangelo del giorno: Matteo 5,1-12 In quel tempo. Vedendo le folle, il Signore Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI VIVERE CON E PER CRISTO Evangelizzare significa: Convertire Portare

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

" UN AMORE Celeste Programmazione di Educazione Religiosa Scuola dell Infanzia Paritaria C. Arienta Prato Sesia a.s. 2015-2016

 UN AMORE Celeste Programmazione di Educazione Religiosa Scuola dell Infanzia Paritaria C. Arienta Prato Sesia a.s. 2015-2016 " UN AMORE Celeste Programmazione di Educazione Religiosa Scuola dell Infanzia Paritaria C. Arienta Prato Sesia a.s. 2015-2016 Alle Scuole Paritarie è assicurata piena libertà per quanto concerne l orientamento

Dettagli

E il Signore ci dice:

E il Signore ci dice: E il Signore ci dice: mettetevi sulla strada buona (Paolo VI) Itinerario quaresimale con i Papi del Concilio Vaticano II: Giovanni XXIII e Paolo VI A cura di Mons. Battista Rinaldi Consulenza redazionale

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio 20 ottobre 2015 Carissimi genitori, desideriamo raggiungere i papà e le mamme di tutti i bambini che da quest anno muovono i loro primi passi nel percorso di completamento dell Iniziazione Cristiana. Una

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

SETTORE ADULTI ! PERCORSO FORMATIVO PER GRUPPI ADULTI. ! anno

SETTORE ADULTI ! PERCORSO FORMATIVO PER GRUPPI ADULTI. ! anno SETTORE ADULTI PERCORSO FORMATIVO PER GRUPPI ADULTI anno PRESENTAZIONE #Viaggiando sull esempio di Maria, per essere uomini e donne che camminano «lungo la vita», luogo teologico in cui Dio si fa presente

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

E se iscrivessi mio figlio al catechismo?

E se iscrivessi mio figlio al catechismo? E se iscrivessi mio figlio al catechismo? Don Alberto Abreu www.pietrascartata.com E se iscrivessi mio figlio al catechismo? Perché andare al Catechismo La Parola catechismo deriva dal latino catechismus

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione e l accompagnamento di ogni persona all incontro personale con Cristo all

Dettagli

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro 1. INTRODUZIONE La parrocchia si pone l'obiettivo di costruire una comunità nella quale ogni cristiano si impegni a: 1. conoscere meglio Cristo

Dettagli

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico gruppo di lavoro 7 11 anni materiale per la sperimentazione diocesana SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico Versione aprile 2010 a cura di don

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 1 Unità di apprendimento: La creazione del mondo Motivazione Aiutare

Dettagli

Oleggio, 21/12/2014. IV Domenica di Avvento - Anno B

Oleggio, 21/12/2014. IV Domenica di Avvento - Anno B 1 Letture: 2 Samuele 7, 1-5.8.12.14.16 Salmo 89 (88) Romani 16, 25-27 Vangelo: Luca 1, 26-38 Oleggio, 21/12/2014 IV Domenica di Avvento - Anno B NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO. AMEN!

Dettagli

Crescere nella Fede. alcune idee di fondo sul cammino di catechesi

Crescere nella Fede. alcune idee di fondo sul cammino di catechesi Crescere nella Fede alcune idee di fondo sul cammino di catechesi Due mentalità, due logiche Un cammino di fede Un corso di dottrina Due approcci educativi Strada La Rivelazione cristiana incontrare la

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli

COMUNITA PASTORALE S. PIETRO DA VERONA SEVESO

COMUNITA PASTORALE S. PIETRO DA VERONA SEVESO COMUNITA PASTORALE S. PIETRO DA VERONA SEVESO SS. Protaso e Gervaso - Seveso 0362.501623 B.V. Immacolata Baruccana 0362.574486 San Carlo Altopiano 0362.553522 San Pietro martire 0362.70978 www.parrocchieseveso.it

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea. E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu-

6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea. E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu- Vincent Van Gogh, Il Seminatore al tramonto, 1888 6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu- to.

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

scuola dell infanzia di Vado

scuola dell infanzia di Vado ISTITUTO COMPRENSIVO DI VADO-MONZUNO (BO) scuola dell infanzia di Vado PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI IRC sezione (5 anni) anno scolastico 2014/2015 ins: Formicola Luigi UNITA DIDATTICA 1 Alla scoperta del

Dettagli

3. Rito della benedizione senza la Messa

3. Rito della benedizione senza la Messa 3. Rito della benedizione senza la Messa INIZIO 500. Quando la comunità è già riunita, si può cantare il Salmo 33 (34) o eseguire un altro canto adatto. Terminato il canto, tutti si fanno il segno della

Dettagli

La Fontana del villaggio

La Fontana del villaggio La Fontana del villaggio Anch io posso attingere alla sorgente! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Abano Terme PD PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO RELIGIOSO Anno Scolastico 2013/2014 Premessa

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

DELEGATE DIOCESANE USMI

DELEGATE DIOCESANE USMI DELEGATE DIOCESANE USMI 24-25 GENNAIO 2015 Lo Statuto USMI definisce con la parola animatrice l identità, la fisionomia e il cuore del compito della delegata diocesana. Così recita: la delegata diocesana

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli