50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa"

Transcript

1 50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa Gruppi di N Domanda Risposta argomenti Sintomi 1. Ho 52 anni e sono iperteso. Ultimamente vedo meno bene e l ottico mi ha prescritto degli occhiali. È una conseguenza dell ipertensione? È improbabile che veder meno bene sia dovuto all ipertensione. Alla sua età in molte persone si manifesta la normale presbiopia, che rende più difficile vedere da vicino. Perciò quasi tutte le persone di più di 50 anni hanno bisogno di occhiali per leggere. È però opportuno che si faccia controllare gli occhi dall oculista. A partire dai 40 anni si dovrebbe misurare regolarmente la pressione intraoculare per accertarne precocemente un eventuale aumento. Dica anche all oculista che è iperteso e quali medicamenti prende: per lui queste informazioni sono importanti. 2. Quando faccio uno sforzo la faccia mi si arrossa molto e talvolta ho sangue dal naso. È un segno di ipertensione? Nella maggior parte dei casi l ipertensione cronica non provoca alcun sintomo. Benché normalmente non ci si accorga di avere la pressione troppo alta, essa è pericolosa. Solo raramente arrossamento del viso o disturbi quali emorragia dal naso, disturbi della vista, vertigini o mal di testa sono indizi o conseguenze dell ipertensione. Se soffre di disturbi per lei inspiegabili dovrebbe consultare il medico, che le controllerà anche la pressione. Indipendentemente da una visita medica, si faccia misurare la pressione una volta all anno da una persona competente. 3. Che cos è una crisi ipertensiva? Una crisi ipertensiva significa che la pressione arteriosa sale moltissimo, superando a seconda della definizione i 180/110 mmhg o i 220/120 mmhg. In una situazione del genere c è un acuto pericolo che degli organi vengano danneggiati a causa della pressione molto alta. Le conseguenze possono essere per esempio un ictus cerebrale, un infarto cardiaco o un edema polmonare. Eventualmente la pressione molto alta si manifesta con disturbi quali emorragia dal naso, mal di testa, agitazione, difficoltà di respirazione o dolori al petto. Spesso però una crisi ipertensiva può anche passare - 1 -

2 Fattori di rischio 4. Che cosa significa ipertensione polmonare? Lo stesso che ipertensione arteriosa? 5. Perché la pressione sale quando si è stressati? 6. Ho 45 anni, sono di peso normale, faccio sport (tennis e fitness), la mia alimentazione è sana e non fumo. La mia professione mi piace e in famiglia generalmente va tutto bene: ciononostante ho la pressione alta. Faccio qualcosa di sbagliato? 7. Ho 53 anni e sono iperteso. Benché prenda regolarmente il medicamento, durante la settimana la mia pressione è continuamente troppo alta, soprattutto la sera. Nel week-end o quando sono in vacanza la pressione è normale. Da che cosa dipende? 8. Ho 58 anni. Mia madre e mio padre erano ipertesi ed anche uno dei miei due fratelli ha la pressione alta da quando aveva 45 anni. Perciò pure il mio rischio di ipertensione è elevato? 9. Ho 78 anni e praticamente tutti i miei conoscenti coetanei hanno la pressione troppo alta. Dunque, l ipertensione è semplicemente un normale fenomeno inosservata. In caso di crisi ipertensiva si dovrebbe andare subito dal medico. Per qualche paziente si può aspettare un po di tempo per vedere se la pressione cala da sola, ma nella maggior parte dei casi è necessario abbassarla rapidamente con dei medicamenti. No. Nell ipertensione arteriosa, cioè la frequente pressione alta, c è un aumento della pressione del sangue nella grande circolazione. Nell ipertensione polmonare, molto più rara, la pressione del sangue aumenta nelle arterie polmonari. Spesso l ipertensione polmonare è conseguenza di una malattia del cuore o dei polmoni. È una reazione naturale del corpo. La tensione attiva il cosiddetto sistema nervoso simpatico, che provvede a mettere l organismo in stato di allerta: il cuore batte più rapidamente, i vasi sanguigni si restringono ( vasocostrizione ), per cui la pressione sale. Questa reazione è problematica solo se diventa una condizione permanente. L ipertensione non dipende soltanto dallo stile di vita, ma talvolta anche da una predisposizione ereditaria. Se una persona ha tendenza all ipertensione a causa di una predisposizione può avere la pressione alta nonostante uno stile di vita sano. Persista nel suo stile di vita sano: può contribuire in misura determinante a mantenerle sani il cuore ed i vasi sanguigni malgrado l ipertensione. Le cause possono essere molto diverse. Per esempio, può darsi che nel week-end e durante le vacanze lei sia più disteso e riposato e meno stressato, oppure può anche dipendere dal cambiamento d alimentazione in vacanza. Esamini le varie situazioni della sua vita e le differenze: durante il week-end ed in vacanza mangia più sano e/o con meno sale? Dorme di più? Cerchi di trasferire alcuni di questi fattori positivi nell attività lavorativa di tutti i giorni e di concedersi anche durante i giorni feriali delle brevi pause di distensione. Discuta queste osservazioni col suo medico. Eventualmente le occorre anche un altro medicamento, oppure quello che prende adesso va assunto ad una dose più alta. Sì, presumibilmente anche lei ha un maggior rischio di ipertensione, perché la predisposizione ereditaria svolge un ruolo importante. Si faccia misurare la pressione almeno una volta all anno per accertare precocemente valori troppo alti. Con uno stile di vita sano (non fumare, alimentazione equilibrata, sufficiente attività fisica e gestione ottimale dello stress) può contribuire molto da sé a tenere basso il suo rischio di ipertensione malgrado ad una possibile predisposizione ereditaria. Il rischio di ipertensione aumenta con l età e generalmente le persone anziane hanno valori pressori superiori un po più alti di quelle più giovani. Però l ipertensione non è normale neppure in età senile. Infatti, nelle persone anziane ipertese aumenta anche il rischio di complicazioni. Perciò oggi gli esperti sono d accordo che anche nelle perso

3 Conseguenze Mangiare e bere dell invecchiamento? 10. Fumo circa un pacchetto di sigarette al giorno. Ora si è constatato che sono iperteso. La mia pressione tornerà normale se smetto di fumare? 11. Oltre all ipertensione, il medico mi ha diagnosticato una sindrome metabolica. Di che cosa si tratta? 12. Ho letto che l ipertensione può pregiudicare anche la memoria. È vero? 13. Tre anni fa mi è stata diagnosticata l ipertensione. Da allora prendo dei medicamenti e la pressione è tornata normale. Sono guarito? Vorrei saperlo perché smetterei volentieri di prendere i medicamenti. 14. Mia madre aveva la pressione alta che non è mai stata tenuta bene sotto controllo. È morta a 69 anni di un ictus cerebrale. C è una relazione di causa-effetto? 15. Con un alimentazione equilibrata posso abbassare la pressione al punto da non dover più prendere medicamenti? ne di più di 70 anni la pressione deve essere abbassata a valori normali, specialmente in quelle che soffrono pure di malattie del cuore o di diabete. Ci sono buone probabilità che la sua pressione si abbassi un po. È però dubbio che i suoi valori pressori si normalizzino completamente. Infatti, sulla pressione arteriosa, oltre al fumo, influiscono anche molti altri fattori come l età, la predisposizione ereditaria, l alimentazione, l attività fisica ecc. Ma in ogni caso smettendo di fumare fa molto bene al suo organismo: il rischio di infarto cardiaco, di ictus cerebrale, di occlusione di un vaso sanguigno, di una malattia dei polmoni e soprattutto anche di molti tipi di cancro diminuirà nettamente. L espressione sindrome metabolica significa che in un paziente concorrono diversi fattori di rischio per malattie cardiovascolari: sovrappeso per eccessiva circonferenza addominale, tassi sanguigni sfavorevoli dei lipidi, ipertensione e tendenza a tassi sanguigni troppo alti dello zucchero ( iperglicemia ). Le persone con una sindrome metabolica hanno un forte aumento del rischio di diabete e di malattie dei vasi sanguigni. Perciò è importante agire sui singoli fattori di rischio della sindrome metabolica con adeguamenti dello stile di vita ed eventualmente trattarli con dei medicamenti. Sì, è vero. Un ipertensione persistente pregiudica l irrorazione sanguigna del cervello, ciò che può provocare diversi disturbi della funzionalità cerebrale. Degli studi dimostrano che le persone con ipertensione non trattata hanno un maggior rischio di disturbi della memoria e malattie del tipo della demenza. I medicamenti antiipertensivi sono efficaci per abbassare i valori pressori troppo alti ma non possono influire sulla causa dell ipertensione. La guarigione dell ipertensione è rarissima, a meno che se ne possa eliminare una causa organica. Perciò se smettesse di prendere i medicamenti molto probabilmente i suoi valori pressori risalirebbero. Discuta la questione col medico: eventualmente può esserci la possibilità di ridurre sotto controllo i medicamenti osservando che cosa succede. Questa possibilità dipende tra l altro da quali fattori di rischio presenta e se è in grado di eliminarli. È quasi certo. L ipertensione è il fattore di rischio più importante per l ictus cerebrale ed i pazienti con un ipertensione non sotto controllo subiscono un ictus cerebrale molto più frequentemente delle persone con la pressione normale. Dato che spesso l ipertensione dipende anche da una predisposizione ereditaria, per questo motivo eventualmente pure il suo rischio è maggiore. Perciò si faccia misurare la pressione ad intervalli regolari per accertare precocemente dei valori troppo elevati. Ci sono buone probabilità che grazie ad un alimentazione equilibrata la sua pressione si abbassi. È però dubbio che i suoi valori pressori si normalizzino completamente e lei non deva più assumere medicamenti. Infatti, sulla pressione arteriosa influiscono anche altri fattori, come l età, la predisposizione ereditaria, l attività fisica, lo stress

4 16. Ho un ipertensione che tengo sotto controllo con dei medicamenti. Pur avendo cambiato alimentazione i miei tassi del colesterolo sono ancora troppo alti. È un problema dato che sono iperteso? 17. Perché per abbassare la pressione si deve mangiare molta frutta e verdura? 18. C è una dieta particolare, come per e- sempio quella dissociata o quella lowcarb, con la quale posso abbassare effettivamente la pressione? 19. Cucinando non adopero quasi sale ed a tavola non ne aggiungo mai. Come posso ridurre ancor di più il consumo di sale? 20. Cucinando vorrei usare meno sale. Posso sostituire il sale normale con sale alle erbe? 21. Ho letto che un bicchiere di vino rosso al giorno fa bene al cuore. Ma si dice pure che l alcool fa salire la pressione. Qual è la verità? E per quanto riguarda la birra e la In ogni caso però abbia cura di un alimentazione sana e badi a mantenere un peso normale, perché la salute in generale e soprattutto il cuore ed i vasi sanguigni ne beneficiano. Più fattori di rischio fra cui i tassi sanguigni sfavorevoli del colesterolo - concorrono, maggiore è il rischio di una malattia cardiovascolare. Abbassando le colesterolemie troppo elevate può ridurre questo rischio. Purtroppo in molte persone non si riesce a correggerle a sufficienza solamente con un alimentazione equilibrata, perché il colesterolo non si assimila solo con il cibo ma viene prodotto anche nell organismo. Discuta la sua situazione col medico. È possibile che sia opportuno associare al trattamento un medicamento cosiddetto ipolipidemizzante. La frutta e la verdura sono costituenti importanti di un alimentazione equilibrata, sana per il cuore. Hanno un contenuto calorico ridotto, contengono molte sostanze inerti, vitamine, sostanze vegetali secondarie e molto potassio, ma solo pochi grassi e poco sale. Sono tutti elementi che contribuiscono a mantenere la pressione nell ambito normale. No, non è nota una dieta di questo genere. Per la pressione le consigliamo un alimentazione equilibrata con molta frutta, verdura e prodotti a base di cereali integrali, regolarmente pesce e latticini (a contenuto ridotto di grassi), pochi grassi animali, uso parsimonioso di sale e bevande alcooliche. Con essa in parecchie persone si può abbassare leggermente la pressione. In molte diete assai decantate si deve rinunciare a determinati alimenti oppure consumarne altri in grandi quantità. Ciò non ha niente a che fare con un alimentazione equilibrata e può addirittura causare dei fenomeni di carenza. Presti attenzione al contenuto di sale degli alimenti. Per esempio, il pane ed il formaggio contengono molto sale, così come le salsicce, le miscele per condire e gli snack. Anche le minestre in bustina, i pasti precotti e le pietanze surgelate contengono generalmente molto (troppo) sale. Se beve acqua minerale dia la preferenza a quelle a tenore di sodio inferiore a 150 mg al litro (p.es. Eptinger o Contrex). Purtroppo no. Il sale alle erbe è normale sale da cucina a cui sono state aggiunte delle erbe aromatiche. Anche il sale di mare, i condimenti da spargere, il brodo ecc. contengono molto sale. Può desumere il tenore di sale di un alimento dalla dichiarazione sulla confezione. Cucinando sostituisca il sale con erbe aromatiche e spezie, oppure con sali senza sodio. Per principio, con le bevande alcooliche la buona regola è: di meno è più sano! Gli uomini ipertesi non dovrebbero superare il limite di 30 g d alcool al giorno, corrispondenti a 3 dl di vino o 7 dl di birra. Per le donne il limite superiore è più basso, cioè 20 g d alcool al giorno, vale a dire circa 2 dl di vino o 5 dl di birra. Un bicchiere di vino rosso - 4 -

5 Attività fisica e sport grappa? 22. Con l ipertensione si può ancora bere caffè, ed è vero che anche il caffè decaffeinato può far salire la pressione? 23. Ho sentito dire che il caffè può far salire la pressione. E gli energy-drink? Anch essi contengono caffeina. 24. Si dice che il tè verde abbassa la pressione ed ha anche un effetto preventivo dell ipertensione. È dimostrato? 25. Faccio molto fitness, soprattutto allenamento per rinforzare. Ora ho la pressione alta. Devo smettere l allenamento? 26. Quali tipi di sport sono particolarmente adatti quando si è ipertesi? 27. Ho 48 anni, sono iperteso ed in sovrappeso di circa dieci chili. Ora sono fermamente deciso, per la mia salute, a svolgere più attività fisica e praticare sport. Cosa devo fare? può far bene alla circolazione, ma solo se resta un bicchiere! Diversi studi dimostrano che soprattutto il vino rosso ha questo effetto positivo. Presumibilmente ciò è dovuto al fatto che il vino rosso contiene diverse sostanze vegetali che hanno un influsso favorevole sui vasi sanguigni. In questo contesto tenga pure presente che troppo alcool non ha solo un effetto negativo sulla pressione arteriosa ma aumenta anche il rischio di cancro, danni al fegato, alcolismo ecc. Se consuma bevande alcooliche non lo faccia tutti i giorni per non acquisire abitudini malsane. Per il caffè la risposta è sì: fino a tre tazzine di caffè al giorno sono innocue. E ancora: un espresso contiene meno caffeina e meno calorie di un caffè crème o di un caffelatte. Per il caffè decaffeinato i risultati degli studi non sono univoci. Gli ipertesi dovrebbero dunque limitare anche il consumo di caffè decaffeinato. Per il loro elevato contenuto di caffeina, gli energy-drink possono far salire la pressione. Perciò andrebbero evitati se si deve badare alla pressione. Inoltre gli energy-drink contengono molto zucchero e quindi calorie vuote : perciò sono tutt altro che utili per chi vuol mantenere la linea... Sì. In diversi studi è stato dimostrato che le persone che bevono tutti i giorni tè verde hanno un minor rischio di ipertensione di quelle che non ne bevono. Più tè verde si beve al giorno, più il rischio diminuisce. Però chi è già iperteso non può normalizzare la pressione col solo tè verde. L attività fisica e l allenamento sportivo contribuiscono molto a mantenere in forma il cuore ed i vasi sanguigni e con un allenamento regolare di tipo dinamico a lunga scadenza la pressione arteriosa si abbassa. Ma i tipi di sport di forza come il sollevamento pesi sono sfavorevoli in caso di ipertensione, perché nello sforzo la pressione sale molto. Adatti sono invece i tipi di sport dinamici come camminare, fare jogging, andare in bicicletta o fare ginnastica. Discuta la situazione col medico ed eventualmente anche col suo fisioterapista o allenatore. In ogni caso faccia l allenamento per rinforzare solo se ha la pressione sotto controllo. Ottimi per il cuore ed i vasi sanguigni sono soprattutto i tipi di sport di resistenza dinamici come per esempio nordic walking, camminare, jogging, andare in bicicletta, ginnastica, sci di fondo, nuoto, aquafit o il ballo. Con un allenamento regolare si può abbassare una pressione troppo alta. Ci congratuliamo vivamente con lei per questa salutare decisione! Non se ne pentirà, perché l attività fisica è uno strumento perfetto per la salute. Con l ipertensione ed il sovrappeso lei ha due fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. Per questo motivo dovrebbe far accertare dal medico le sue condizioni di salute prima di cominciare un allenamento sportivo. Probabilmente è anche opportuno farsi consigliare da un fisioterapista o da un allenatore per mettere a punto un programma d allenamento - 5 -

6 Medicamenti 28. Posso abbassare la pressione facendo yoga, training autogeno o altri esercizi di rilassamento? 29. Vado volentieri in montagna per fare delle escursioni e delle ascensioni, ma sono iperteso. L altezza è pericolosa nel mio caso? 30. Continuo a dimenticarmi di prendere le pastiglie per la pressione. È una cosa pericolosa? 31. Se faccio una vita molto sana (meno stress, riduzione del peso, mangiare con poco sale) potrò smettere di prendere le pastiglie per la pressione? 32. Una collega mi ha detto che, invece dei medicamenti che mi ha prescritto il medico, per abbassare la pressione posso prendere delle pastiglie d aglio. Quanto è adeguato alla sua efficienza fisica e con cui potrà raggiungere lentamente la forma auspicabile. Se possibile scelga un tipo di sport di resistenza dinamico come ginnastica, jogging, sci di fondo, nuoto, andare in bicicletta o nordic walking. Questi tipi di sport sono ottimi per il cuore ed i vasi sanguigni e molto adatti per favorire la diminuzione di peso. La riduzione dello stress ed il rilassamento possono contribuire ad abbassare la pressione. Però, se è già iperteso, di norma gli esercizi di rilassamento non bastano per ottenere una normalizzazione durevole della pressione. Perciò i metodi di rilassamento non possono sostituire altre misure per il controllo della pressione, come ad esempio un alimentazione equilibrata o i medicamenti. Per principio anche le persone ipertese possono soggiornare in montagna senza problemi. Tuttavia il rischio per il cuore e la circolazione dipende da diversi fattori, per esempio dall altitudine che si vuol raggiungere: c è una differenza se lei fa un escursione a 2000 m oppure progetta un trekking nell Himalaya a 4000 m. Importante è che si prenda il tempo sufficiente per adattarsi all altitudine, cioè non salire il primo giorno da 300 m a 3000 m, e che svolgendo attività ad alta quota abbia sotto controllo la pressione arteriosa. Coll aumentare dell altitudine aumenta soprattutto la pressione nei vasi sanguigni polmonari. Perciò discuta queste questioni col suo medico prima di progettare vacanze con ascensioni. Un pericolo immediato praticamente non c è, ma per la sua salute è molto inopportuno che la pressione non si possa regolare correttamente e sia sovente troppo alta perché dimentica di assumere i medicamenti. Discuta il problema col suo medico che le consiglierà come può evitare queste dimenticanze. Eventualmente potrà essere possibile adeguare i medicamenti in modo che per esempio deva prendere una compressa solo una invece di due volte al giorno. Inoltre in farmacia sono disponibili delle speciali scatolette a scompartimenti in cui può disporre la razione di medicamenti per un intera settimana, ripartendola secondo i giorni e gli orari di somministrazione. Un mezzo ausiliare del genere la aiuta a ricordarsi di prendere i medicamenti. Uno stile di vita sano contribuisce molto a mantenere in forma il cuore ed i vasi sanguigni ed abbassa anche la pressione, però solitamente non in misura sufficiente da poter smettere del tutto di assumere i medicamenti antiipertensivi. Comunque anche la riduzione della dose che spesso diventa possibile è un effetto molto positivo. In nessun caso smetta di sua iniziativa di prendere i medicamenti. Secondo degli studi ci sono effettivamente delle prove di un leggero effetto ipotensivo dell aglio. Però questo effetto è molto scarso anche se se ne prende tanto. Se lei è già un iperteso trattato con dei medicamenti le pastiglie d aglio non possono affatto sostituirli! Discuta la questione col medico: eventualmente è possibile che, sotto controllo, - 6 -

7 valido questo consiglio? 33. All ultima misurazione la mia pressione era solo leggermente sopra la norma (135/90 mmhg). Ciononostante il medico mi ha prescritto dei medicamenti antiipertensivi perché sono diabetica. Che cos ha a che fare il diabete con la pressione? 34. Per tenere sotto controllo l ipertensione prendo una compressa tutti i giorni. Posso ancora prendere medicamenti che acquisto di mia iniziativa in farmacia o in drogheria? 35. Da quando prendo medicamenti antiipertensivi devo continuamente andare in bagno ad urinare ed inoltre, occasionalmente, ho anche una fastidiosa tosse irritativa. Cosa devo fare? 36. Il mio collega, anche lui iperteso, oltre alle pastiglie per la pressione prende anche Aspirina Cardio. Il mio medico non me l ha prescritta. Perché? 37. Da cinque anni prendo lo stesso medicamento antiipertensivo. La mia amica prende un altro medicamento, a quanto pare più moderno. Non sarebbe opportuno che anch io passassi ad un farmaco più recente? 38. Prendo tutti i giorni due compresse contro l ipertensione. È pericoloso se prendo il Viagra? possa associare le pastiglie d aglio come complemento ai medicamenti che prende abitualmente. I diabetici hanno un rischio molto più elevato di malattie cardiovascolari, dovuto al fatto che la perturbazione del metabolismo dello zucchero ha anche degli effetti sfavorevoli sui vasi sanguigni. Perciò, per i diabetici, l ipertensione è ancor più pericolosa che per i non diabetici, e quindi per essi i valori limite sono più bassi, cioè 130/80 mmhg. L assunzione dei medicamenti antiipertensivi la protegge non solo dall ipertensione ma anche da danni ai reni ed agli occhi conseguenti al diabete. Non è consigliabile. Infatti è possibile che i medicamenti che prende di sua iniziativa potenzino o riducano l effetto dei farmaci antiipertensivi. Discuta col suo medico quali medicamenti può assumere all occorrenza senza prescrizione medica, per esempio in caso di dolori o di febbre. Diversi farmaci antiipertensivi hanno un effetto diuretico, cioè aumentano l escrezione urinaria. La tosse irritativa è un effetto collaterale che si manifesta talvolta con gli inibitori dell ACE, ma può avere anche altre cause. La miglior cosa da fare è discutere questi problemi col suo medico. Probabilmente adeguerà la dose del medicamento o le prescriverà un altro principio attivo che non causa questi effetti collaterali. L Aspirina Cardio non si usa per abbassare la pressione, bensì per impedire la formazione di coaguli di sangue (trombosi). La si prescrive solo ai pazienti con un maggior rischio di trombosi, per esempio dopo un operazione di bypass, la dilatazione di un arteria (dilatazione col palloncino, posa di uno stent), un infarto cardiaco o in caso di disturbi circolatori alle gambe. Evidentemente in lei non c è questo rischio, per cui, contrariamente al suo collega, non è il caso che assuma l Aspirina Cardio. Per abbassare la pressione arteriosa troppo alta c è tutta una serie di principi attivi differenti. Quale usare in un paziente dipende da fattori molto diversi, per esempio dai fattori di rischio, da malattie concomitanti o dai possibili effetti collaterali di un medicamento. Per questo motivo la sua situazione non si può confrontare direttamente con quella della sua amica. Se il medicamento che ha preso finora ha un buon effetto e non le causa effetti collaterali non c è motivo di cambiare principio attivo. I farmaci più recenti non sono a priori migliori dei principi attivi affermatisi da tempo, ma talvolta hanno altri meccanismi d azione, più adatti per determinati pazienti. Non deve assolutamente prendere il Viagra senza aver prima consultato il medico. Il Viagra può provocare degli effetti collaterali che in pazienti con malattie cardiovascolari, specialmente se assumono nitrati o sostanze simili, sono molto pericolosi. Per questo motivo il Viagra è soggetto a prescrizione medica. Se si procura il Viagra di sua - 7 -

8 Misurazione della pressione Donne / Gravidanza 39. Quando mi misuro la pressione a casa i valori al braccio destro e sinistro non sono identici. Che cosa significa? 40. A casa i miei valori pressori sono sempre a posto, dal medico però generalmente sono troppo alti. Perché? 41. Ho troppo alta solo la pressione sistolica, mentre quella diastolica è normale. Devo cionondimeno prendere i medicamenti antiipertensivi? 42. Ho 35 anni, sono in buona salute e sportivo: non vedo perché dovrei farmi misurare la pressione ogni anno. iniziativa e lo prende senza controllo medico mette in pericolo la sua salute. Succede in molte persone ed è un fenomeno senza importanza. È dovuto al fatto che i vasi sanguigni dei due lati del corpo non hanno lo stesso diametro e la stessa elasticità. Perciò si misuri sempre la pressione allo stesso braccio, quello in cui di solito è più alta. Probabilmente, ciò è dovuto al cosiddetto effetto del camice bianco, attribuibile alla tensione che le deriva dal fatto di essere dal medico. Anche se non è consapevole di essere agitato e non si sente stressato, questa tensione interna basta a causare un aumento di breve durata della pressione. È possibile accertare se la sua pressione è normale e in lei si verifica solo un ipertensione da camice bianco mediante la misurazione della pressione su 24 ore. Un apparecchio speciale le misura la pressione a determinati intervalli per 24 ore nella vita di tutti i giorni e registra i valori misurati. Poi il medico li esaminerà e potrà giudicare se i suoi valori pressori si situano in un ambito normale nel corso della giornata ed anche durante il sonno. Sì. In molte persone, soprattutto anziane, è troppo alta solo la pressione sistolica. Ma un ipertensione sistolica può mettere in pericolo la sua salute come un ipertensione sistolica E diastolica. Perciò prenda i medicamenti secondo la prescrizione. Occasionalmente l ipertensione può verificarsi anche in persone giovani, sportive, snelle ed in buona salute. L insidia è costituita dal fatto che non ci si accorge di avere la pressione alta. E più a lungo essa perdura inosservata, maggiori danni causa ai vasi sanguigni. Più presto si accerta e si cura l ipertensione, minore è il rischio di complicazioni. Per questo motivo la Fondazione Svizzera di Cardiologia raccomanda di far misurare una volta all anno la pressione da una persona competente già a partire dai 18 anni. Misurare la pressione è indolore e dura solo pochi minuti, per cui è una delle misure di prevenzione più semplici. 43. Mi misuro la pressione una volta alla settimana a casa. È necessario farla misurare anche da una persona competente? Se misura dei valori normali e fa tarare regolarmente il suo apparecchio può rinunciare alla misurazione da parte di una persona competente oppure farla eseguire solo ad intervalli maggiori (p.es. ogni due anni). Se invece ha la pressione troppo alta e fa un trattamento antiipertensivo si metta d accordo col medico sulla frequenza in cui sono necessari i suoi controlli. 44. Ho 38 anni e da due anni devo prendere Discuta la sua situazione col medico. È importante che la sua pressione resti sotto medicamenti antiipertensivi. Ora vorrei controllo anche durante la gravidanza, perché l ipertensione può nuocere a lei ed al restare incinta. A che cosa devo prestare bambino nel suo grembo. Eventualmente si dovrà cambiare la sua terapia medicamentosa. attenzione? Durante la gravidanza abbia cura di recarsi regolarmente ai controlli medici e di misurare la pressione. 45. Durante le mie due gravidanze ho avuto Sì, purtroppo il suo rischio è maggiore. Nelle donne che hanno ipertensione durante la - 8 -

9 ipertensione e ho dovuto prendere dei medicamenti. Dopo i parti la pressione si è normalizzata. Adesso ho 43 anni. Ho un maggior rischio di avere ipertensione in futuro? 46. Ho 52 anni e da poco sono entrata in menopausa. Ora il mio rischio di ipertensione è maggiore? 47. Ho 32 anni e come contraccettivo prendo la pillola. Ora ho letto che la pillola può causare ipertensione. È vero? Devo usare un altro anticoncezionale? 48. Ho 53 anni e prendo un preparato ormonale per trattare i disturbi della menopausa. Il mio rischio di ipertensione è maggiore? Bambini 49. Mio marito ed io ci misuriamo regolarmente la pressione a casa. Devo misurarla anche ai miei bambini? Pressione bassa 50. La pressione arteriosa può anche essere troppo bassa? Ed è pericoloso? gravidanza, dopo la menopausa l ipertensione è più frequente che in quelle la cui pressione in gravidanza era normale. Abbia cura di misurare la pressione almeno una volta all anno, cerchi di mantenere il peso normale e di avere uno stile di vita con sufficiente attività fisica ed un alimentazione equilibrata e rinunci a fumare. Sì, ora il rischio di ipertensione aumenta. Fino alla menopausa gli ormoni sessuali femminili proteggono fino ad un certo punto le donne dalle malattie cardiovascolari. Durante e dopo la menopausa, quando la produzione di quegli ormoni diminuisce, questa protezione cessa. Abbia cura di misurare la pressione almeno una volta all anno, cerchi di avere uno stile di vita con attività fisica, un peso adeguato, un alimentazione equilibrata e rinunci a fumare. In parecchie donne la pillola può aumentare leggermente la pressione, ma il rischio non è molto grande. La miglior cosa da fare è parlare della sua situazione con il suo ginecologo, che potrà informarla sui vantaggi e gli svantaggi dei diversi metodi anticoncezionali. Quali metodi sono adatti al suo caso dipende dalla presenza di altri fattori di rischio (fumo, sovrappeso, predisposizione ereditaria) o di eventuali malattie, ma anche dalla situazione in cui vive e dalle sue esigenze personali. Finché prende la pillola vada regolarmente ai controlli medici ed abbia cura di misurare la pressione almeno una volta all anno. I preparati ormonali per trattare i disturbi della menopausa possono eventualmente influire sulla pressione arteriosa ed avere altri effetti sfavorevoli. Discuta la sua situazione con il medico. No, non è opportuno. Nei bambini l ipertensione è molto rara ed in tal caso è generalmente nell ambito di un altra malattia. Inoltre per i bambini, in dipendenza dell età, valgono altri valori pressori che per gli adulti. L apparecchio che lei adopera per lei e per suo marito non è adatto per misurare la pressione ai bambini. Parecchie persone hanno una pressione bassa, inferiore a 100/80 mmhg. La pressione bassa ( ipotensione ) non è pericolosa: anzi, degli studi dimostrano che le persone con pressione bassa hanno più raramente malattie cardiovascolari e vivono più a lungo. Però talvolta la pressione bassa può causare dei leggeri disturbi quali stanchezza, pallore, freddo, vertigini o veder nero nel senso letterale dell espressione. Per combatterli sono utili sufficiente attività fisica, bere caffè, Coca-Cola, brodo o altre bevande che stimolano la circolazione

FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA

FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA COS È LA PRESSIONE ARTERIOSA? La pressione arteriosa è la forza che il sangue esercita contro la parete delle arterie. È come la pressione dell acqua in un tubo per

Dettagli

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. "essenziale" "secondaria".

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. essenziale secondaria. L ipertensione arteriosa, una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati, si riscontra nel 20 percento della popolazione adulta ed è considerata uno dei maggiori problemi clinici del nostro

Dettagli

Ipertensione arteriosa: le modifiche dei comportamenti

Ipertensione arteriosa: le modifiche dei comportamenti Ipertensione arteriosa: le modifiche dei comportamenti Nei paesi industrializzati e quindi anche in Italia l ipertensione è una questione rilevante di salute pubblica. Molti casi di ipertensione sono legati

Dettagli

Tu sei nel cuore di Fondo Est!

Tu sei nel cuore di Fondo Est! Tu sei nel cuore di Fondo Est! Prevenzione della Sindrome Metabolica 1 Fondo EST in collaborazione con Unisalute ti invita a partecipare alla campagna TU SEI NEL CUORE DI FONDO EST. Si tratta di uno screening

Dettagli

L ipertensione arteriosa. Vittorio Caimi Medico di Medicina Generale, Monza

L ipertensione arteriosa. Vittorio Caimi Medico di Medicina Generale, Monza L ipertensione arteriosa Vittorio Caimi Medico di Medicina Generale, Monza Che cosa faremo 1. Brainstorming: che cosa sapete sull ipertensione arteriosa? 2. Presentazione: prove disponibili ( che cosa

Dettagli

L ipertensione arteriosa è una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati

L ipertensione arteriosa è una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati ANTIPERTENSIVI (1) L ipertensione arteriosa è una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati E uno dei maggiori problemi clinici dei tempi moderni. 1. Molte volte chi è iperteso lo scopre occasionalmente

Dettagli

IPERTENSIONE IPERTENSIONE ARTERIOSA

IPERTENSIONE IPERTENSIONE ARTERIOSA UNIVERSITA di FOGGIA C.D.L. in Dietistica AA. 2006-2007 IPERTENSIONE ARTERIOSA IPERTENSIONE L ipertensione è la più comune malattia cardiovascolare. Corso di Medicina Interna Docente: PROF. Gaetano Serviddio

Dettagli

Abbassare la pressione sanguigna senza farmaci: è possibile

Abbassare la pressione sanguigna senza farmaci: è possibile Abbassare la pressione sanguigna senza farmaci: è possibile 12 accorgimenti per combattere l'ipertensione col comportamento e l'alimentazione 1 / 5 La pressione alta sanguigna è uno di quei fattori da

Dettagli

Misurarsi la pressione non è sempre facile. Guida alla corretta automisurazione domiciliare.

Misurarsi la pressione non è sempre facile. Guida alla corretta automisurazione domiciliare. Misurarsi la pressione non è sempre facile. Guida alla corretta automisurazione domiciliare. L ipertensione (alti valori della pressione arteriosa) è il più importante fattore di rischio per malattie cardiache,

Dettagli

IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE

IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE Perché rivolgersi al Medico di Famiglia? COME LO MISURIAMO? Con mezzi molto semplici, in ambulatorio 1 COME LO MISURIAMO? Uno sfingomanometro per misurare la pressione COME LO

Dettagli

DEL CUORE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI:

DEL CUORE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI: 2016 LE 12 REGOLE DEL CUORE CONSIGLI NUTRIZIONALI PER LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI: DOTT.SSA FRANCESCA DE BLASIO BIOLOGA NUTRIZIONISTA DOTTORATO DI RICERCA IN SANITÀ PUBBLICA

Dettagli

CUORE & ALIMENTAZIONE

CUORE & ALIMENTAZIONE 5 Convegno Socio-Scientifico ASPEC Teatro «Antonio Ghirelli» - Salerno, 27 Giugno 2015 CUORE & ALIMENTAZIONE Annapaola Campana Unità Operativa di Oncoematologia Presidio Ospedaliero Pagani (SA) CAUSE DI

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE SUI CONTRACCETTIVI ORMONALI COMBINATI: INFORMAZIONI AGGIORNATE PER LE DONNE

DOMANDE E RISPOSTE SUI CONTRACCETTIVI ORMONALI COMBINATI: INFORMAZIONI AGGIORNATE PER LE DONNE DOMANDE E RISPOSTE SUI CONTRACCETTIVI ORMONALI COMBINATI: INFORMAZIONI AGGIORNATE PER LE DONNE Perché sono ora disponibili nuove informazioni? Un ampia recente revisione europea ha valutato i benefici

Dettagli

VADEMECUM PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE ARTERIOSA

VADEMECUM PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE ARTERIOSA 1 VADEMECUM PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE ARTERIOSA a cura di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio 2 Presentazione L Associazione ANCE Cardiologia Italiana del Territorio propone questo Vademecum

Dettagli

COSA FARE DOPO UN ICTUS CEREBRALE

COSA FARE DOPO UN ICTUS CEREBRALE Lega Friulana per il Cuore COSA FARE DOPO UN ICTUS CEREBRALE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico della Lega

Dettagli

Affrontare correttamente lo stress

Affrontare correttamente lo stress C o m u n i c a t o a i m e d i a - Berna, 6 settembre 2005 Le sollecitazioni psichiche affaticano il cuore più di quanto si riteneva Affrontare correttamente lo stress Chi non fuma, si alimenta nel modo

Dettagli

Promensil. Quando la vita ti cambia... Promensil ti cambia la vita. Contro i disturbi della menopausa

Promensil. Quando la vita ti cambia... Promensil ti cambia la vita. Contro i disturbi della menopausa Quando la vita ti cambia... Promensil ti cambia la vita Promensil Contro i disturbi della menopausa Isoflavoni del Trifoglio rosso Scientificamente testato Riduce i disagi Integra le carenze Protegge dall

Dettagli

PRESSURE POINTS SERIES: Introduzione all ipertensione

PRESSURE POINTS SERIES: Introduzione all ipertensione PRESSURE POINTS SERIES: NO.1 Introduzione all ipertensione BLOOD PRESSURE ASSOCIATION L ipertensione è la maggiore causa conosciuta di invalidità e morte prematura nel Regno Unito causate da ictus, infarto

Dettagli

Cosa dovete sapere sulla gotta

Cosa dovete sapere sulla gotta Quelli con l arcobaleno In breve gli aspetti importanti sollevare questa pagina. Cosa dovete sapere sulla gotta Quelli con l arcobaleno Informazioni per i pazienti «Gotta» Informazioni per i pazienti «Gotta»

Dettagli

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

Un efficace strumento di cura e prevenzione

Un efficace strumento di cura e prevenzione HK HealthKlab HealthKlab Health Klab, il Klab della salute, nasce con l'obiettivo di creare e mantenere salute. Sotto questo marchio operano il Servizio di Prevenzione e Attività Fisica dell'istituto di

Dettagli

PERCHE L ATTIVITA FISICA E SALVACUORE

PERCHE L ATTIVITA FISICA E SALVACUORE Lega Friulana per il Cuore PERCHE L ATTIVITA FISICA E SALVACUORE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico della

Dettagli

MENOPAUSA E D INTORNI A CURA DEL COORDINAM ENTO DONNE S LP CISL CATANIA. Con la collaborazione della Dottoressa Palmisano

MENOPAUSA E D INTORNI A CURA DEL COORDINAM ENTO DONNE S LP CISL CATANIA. Con la collaborazione della Dottoressa Palmisano MENOPAUSA E D INTORNI A CURA DEL COORDINAM ENTO DONNE S LP CISL CATANIA Con la collaborazione della Dottoressa Palmisano MENOPAUSA E D INTORNI COSA SI PUO E COSA SI DEVE FARE? CHE COS E? La menopausa non

Dettagli

Domenica 21 Marzo 2010 Loc. Poggiardelli Montepulciano

Domenica 21 Marzo 2010 Loc. Poggiardelli Montepulciano Domenica 21 Marzo 2010 Loc. Poggiardelli Montepulciano Pazienti in trattamento sostitutivo della funzione renale (USL 7 Zona Valdichiana) N Dialisi extracorporea 40 Dialisi peritoneale 10 Trapianto attivo

Dettagli

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA La dieta nel diabete Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura

Dettagli

Da una parte. D altra parte. Tutto quello che occorre sapere su alcol e droghe nei luoghi di lavoro.

Da una parte. D altra parte. Tutto quello che occorre sapere su alcol e droghe nei luoghi di lavoro. Da una parte. D altra parte. Tutto quello che occorre sapere su alcol e droghe nei luoghi di lavoro. Alcol e droghe sul lavoro Perché dire NO Non vogliamo vietare nulla Mettiamo le cose in chiaro: non

Dettagli

Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario

Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario Campagna Obesity Day 2014 questionario SCHEDA PAZIENTE 1. Provincia... 2. Data... 3. Sesso... A) M B) F 4. Età...

Dettagli

COPIA. Neuropatia diabetica. «Il diabete può danneggiare il sistema nervoso!»

COPIA. Neuropatia diabetica. «Il diabete può danneggiare il sistema nervoso!» Neuropatia diabetica «Il diabete può danneggiare il sistema nervoso!» www.associazionedeldiabete.ch Per donazioni: PC 80-9730-7 Associazione Svizzera per il Diabete Association Suisse du Diabète Schweizerische

Dettagli

Il sale è un elemento fondamentale per l alimentazione umana ed è costituito da cloruro di sodio (NaCl). Una sua eccessiva introduzione però può

Il sale è un elemento fondamentale per l alimentazione umana ed è costituito da cloruro di sodio (NaCl). Una sua eccessiva introduzione però può Sale e salute Il sale è un elemento fondamentale per l alimentazione umana ed è costituito da cloruro di sodio (NaCl). Una sua eccessiva introduzione però può causare gravi problemi alla salute. La quantità

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

TI STA A LA TUA SALUTE?

TI STA A LA TUA SALUTE? TI STA A LA TUA SALUTE? La scoperta del secolo! Doveva diventare un farmaco... ... per fortuna e un integratore per tutti! Nobel Ignarro, Ossido Nitrico promettente per Tumori e Alzheimer Roma, 18 luglio

Dettagli

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE LA COLAZIONE IDEALE Recenti statistiche attribuiscono ad una alimentazione scorretta la causa principale di diverse patologie nel mondo Noi siamo quello che mangiamo Alcuni fatti... L 86% dei decessi,

Dettagli

DIABETE GESTAZIONALE

DIABETE GESTAZIONALE DIABETE GESTAZIONALE SOMMARIO DEFINIZIONE 03 PERCHÈ VIENE IL DIABETE GESTAZIONALE E COME GESTIRLO 04 COME CONTROLLARE IL DIABETE 06 UN CORRETTO STILE DI VITA 08 DALLA NASCITA DEL BAMBINO IN POI 10 DEFINIZIONE

Dettagli

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA È importante sapere come comportarsi in caso di malattia. Evitate le situazioni a rischio e stabilite preventivamente le regole da seguire. Ricordate:

Dettagli

Quanto dura l effetto. Limite di età A partire dai 12 anni A partire dai 18 anni. Dove agisce. Modalità d assunzione

Quanto dura l effetto. Limite di età A partire dai 12 anni A partire dai 18 anni. Dove agisce. Modalità d assunzione Bruciore di stomaco? La conoscete? È quella sensazione bruciante dietro lo sterno, ad es. dopo aver mangiato determinati cibi o in situazioni di stress. Oppure quel liquido dal sapore acido o salato, nella

Dettagli

CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA

CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA Lega Friulana per il Cuore CHE COSA FARE DOPO UN INFARTO MIOCARDICO O UNA MALATTIA CORONARICA Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato

Dettagli

La terapia dello scompenso cardiaco Pace-maker, defibrillatori, cuore artificiale, trapianto di cuore. Dr. Franco Adriano Zecchillo

La terapia dello scompenso cardiaco Pace-maker, defibrillatori, cuore artificiale, trapianto di cuore. Dr. Franco Adriano Zecchillo La terapia dello scompenso cardiaco Pace-maker, defibrillatori, cuore artificiale, trapianto di cuore Dr. Franco Adriano Zecchillo Il primo trattamento per la cura dello scompenso cardiaco è.. MODIFICHE

Dettagli

LA PRESSIONE ARTERIOSA

LA PRESSIONE ARTERIOSA LA PRESSIONE ARTERIOSA La pressione arteriosa è quella forza con cui il sangue viene spinto attraverso i vasi. Dipende dalla quantità di sangue che il cuore spinge quando pompa e dalle resistenze che il

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

colesterolo sotto controllo

colesterolo sotto controllo Come tenere il colesterolo sotto controllo LAVORIAMO INSIEME PER PROTEGGERE LA TUA VITA Cos è il colesterolo alto (ipercolesterolemia)? Come succede a molti di noi, non hai mai pensato al colesterolo o

Dettagli

revenzione Conoscerla, riconoscerla e curarla per prevenire l ICTUS Società Italiana Di Medicina Generale

revenzione Conoscerla, riconoscerla e curarla per prevenire l ICTUS Società Italiana Di Medicina Generale revenzione ICTUS La Fibrillazione atriale Conoscerla, riconoscerla e curarla per prevenire l ICTUS Società Italiana Di Medicina Generale L ICTUS Un ICTUS per il cervello equivale ad un infarto per il cuore:

Dettagli

Sedentarietà. Un adeguata attività fisica è fondamentale per prevenire l epidemia mondiale di malattie croniche

Sedentarietà. Un adeguata attività fisica è fondamentale per prevenire l epidemia mondiale di malattie croniche Sedentarietà Almeno il 60% della popolazione mondiale è al di sotto dei livelli di attività raccomandati di attività motoria (30 minuti al giorno di attività moderata) Un adeguata attività fisica è fondamentale

Dettagli

La molla che fa saltare il cuore.

La molla che fa saltare il cuore. L ipertensione arteriosa Ipertensione arteriosa Opuscolo redatto da Franco Veglio*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*, appartengono anche i seguenti titoli: La molla che fa saltare il

Dettagli

Nausea e vomito da chemioterapia

Nausea e vomito da chemioterapia Nausea e vomito da chemioterapia La nausea e il vomito sono tra gli effetti collaterali più temuti dai soggetti che devono sottoporsi a una chemioterapia per un tumore perché hanno un grande impatto sulla

Dettagli

«UN CUORE CHE AMA LA BICI» Dr. Michele Rizzotti Dirigente Medico - Cardiologia Ospedale Civile di Vigevano Az. Ospedaliera Provincia di Pavia

«UN CUORE CHE AMA LA BICI» Dr. Michele Rizzotti Dirigente Medico - Cardiologia Ospedale Civile di Vigevano Az. Ospedaliera Provincia di Pavia «UN CUORE CHE AMA LA BC» Dr. Michele Rizzotti Dirigente Medico - Cardiologia Ospedale Civile di Vigevano Az. Ospedaliera Provincia di Pavia Perché parlare di cuore e bici? Educazione Prevenzione Cura BENEFC

Dettagli

Ancora una volta uno stile di vita non corretto con una dieta poco equilibrata ed abitudini sedentarie può influire negativamente sulla salute

Ancora una volta uno stile di vita non corretto con una dieta poco equilibrata ed abitudini sedentarie può influire negativamente sulla salute Premessa La cellulite Un corretto stiile dii viita No al problema della cellulite Ancora una volta uno stile di vita non corretto con una dieta poco equilibrata ed abitudini sedentarie può influire negativamente

Dettagli

Un problema di cuore.

Un problema di cuore. Le malattie cardiovascolari nella donna Le malattie cardiovascolari nella donna Opuscolo redatto da Maria Lorenza Muiesan* e Maria Vittoria Pitzalis*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*,

Dettagli

I MIEI ASSISTITI E LA SEDENTARIETÀ. Marco Cambielli

I MIEI ASSISTITI E LA SEDENTARIETÀ. Marco Cambielli I MIEI ASSISTITI E LA SEDENTARIETÀ Marco Cambielli Un medico di famiglia della nostra Regione con 1500 assistiti ha in carico Circa 300 pazienti con s. metabolica ( ATP III)( con lieve prevalenza maschile)

Dettagli

La Fondazione invita a «Misurare più spesso la pressione!»

La Fondazione invita a «Misurare più spesso la pressione!» C o m u n i c a t o a i m e d i Berna, 27 maggio 2009 Lancio di una Campagna nazionale sulla pressione arteriosa della Fondazione Svizzera di Cardiologia La Fondazione invita a «Misurare più spesso la

Dettagli

Prevenzione delle malattie cardiovascolari. Percorso per le classi quinte superiori

Prevenzione delle malattie cardiovascolari. Percorso per le classi quinte superiori Prevenzione delle malattie cardiovascolari Percorso per le classi quinte superiori Per cominciare qualche cenno di anatomia Il cuore Il cuore è un organo di tessuto muscolare striato, detto miocardio,

Dettagli

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH L evoluzione della nutrizione negli ultimi decenni accompagna effetti nutrizionali positivi ma anche negativi! Gli scienziati hanno constatato una diminuzione della DENSITÁ delle vitamine e i minerali

Dettagli

FUMI? DIVENTA UN EX! Luoghi di Prevenzione

FUMI? DIVENTA UN EX! Luoghi di Prevenzione FUMI? DIVENTA UN EX! esperienze sensazioni Luoghi di Prevenzione emozioni conoscenze Smettere di fumare e restare ex-fumatore è un percorso possibile. In Italia gli ex-fumatori rappresentano il 22% della

Dettagli

(ovvero dell impotenza sessuale) Università degli Studi di Torino

(ovvero dell impotenza sessuale) Università degli Studi di Torino Le terapie della Disfunzione Erettile (ovvero dell impotenza sessuale) Paolo Gontero Professore Associato in Urologia Professore Associato in Urologia Università degli Studi di Torino Perché preoccuparsi

Dettagli

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari È una iniziativa Diversity & Inclusion Sandoz Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Introduzione: Le malattie cardiovascolari

Dettagli

Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza

Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza Pochi e semplici consigli per un estate in salute per la futura mamma ed il suo bambino sapere che... In estate, il caldo può nuocere alla mamma che non

Dettagli

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it A.N.P.A.N.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura e Ambiente) Sezione Provinciale di Cosenza e COMUNE DI PAOLA PROVINCIA DI COSENZA presentano ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio

Dettagli

I CRAMPI NEL RUNNER. Come faccio a prevenire i crampi? oppure perché vengono i crampi?

I CRAMPI NEL RUNNER. Come faccio a prevenire i crampi? oppure perché vengono i crampi? I CRAMPI NEL RUNNER Ai bicipiti femorali o ai polpacci, i crampi, contrazioni muscolari involontarie, sono sempre molto fastidiosi e a volte dolorosi. La decisione di trattare questo argomento è nata dalle

Dettagli

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione 106 22. Il pianto Sessione 22 IL PIANTO Introduzione Molte madri cominciano a dare aggiunte inutili perché il loro bambino piange. Tuttavia le aggiunte spesso non fanno piangere di meno un bambino, che

Dettagli

1. Ipertensione Arteriosa: definizione, classificazione, complicanze. 2. Diabete Mellito: classificazione, segni clinici, complicanze. 3.

1. Ipertensione Arteriosa: definizione, classificazione, complicanze. 2. Diabete Mellito: classificazione, segni clinici, complicanze. 3. 1. Ipertensione Arteriosa: definizione, classificazione, complicanze. 2. Diabete Mellito: classificazione, segni clinici, complicanze. 3. Disfunzioni della tiroide: ipotiroidismo ed ipertiroidismo. 4.

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Introduzione QUANTO È DIFFUSA L IPERTENSIONE?

Introduzione QUANTO È DIFFUSA L IPERTENSIONE? Introduzione QUANTO È DIFFUSA L IPERTENSIONE? Chi ha più di 30 anni e non ricorda quando ha misurato la pressione l ultima volta potrebbe far parte di quei sette-dieci milioni di persone che soffrono di

Dettagli

Promuovere stili di vita salutari, valutare e monitorare il rischio cardiovascolare per ridurlo di cuore si vive!

Promuovere stili di vita salutari, valutare e monitorare il rischio cardiovascolare per ridurlo di cuore si vive! Promuovere stili di vita salutari, valutare e monitorare il rischio cardiovascolare per ridurlo CONTROLLIAMO la Arteriosa di cuore si vive! Opuscolo realizzato da Dr.ssa Lorenza Pilotto e Dr. Diego Vanuzzo,

Dettagli

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE BALLO LATINO AMERICANO CORSA NUOTO FOOTBALL MOUNTAIN BIKE TENNIS BICICLETTA SCIARE CAMMINARE VELOCE ATTIVITA LAVORATIVA 250 CALORIE

Dettagli

Venezia, il Centro ipertensione compie venticinque anni Leprotti: Pressione alta? Nemico silenzioso, ecco come combatterlo

Venezia, il Centro ipertensione compie venticinque anni Leprotti: Pressione alta? Nemico silenzioso, ecco come combatterlo L esperienza di un quarto di secolo tradotta nelle migliori cure per i pazienti Venezia, il Centro ipertensione compie venticinque anni Leprotti: Pressione alta? Nemico silenzioso, ecco come combatterlo

Dettagli

Quello che c è da sapere sull alcol

Quello che c è da sapere sull alcol Schede di approfondimento Quello che c è da sapere sull alcol Vi siete mai chiesti cosa accade quando si consumano alcolici, se è proprio vero che le donne sopportano l alcol meno degli uomini, o se un

Dettagli

I disturbi del comportamento alimentare. Dott.ssa Bernardelli Sara Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

I disturbi del comportamento alimentare. Dott.ssa Bernardelli Sara Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale I disturbi del comportamento alimentare Dott.ssa Bernardelli Sara Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale Cosa sono i disturbi alimentari (DCA)? Sono problematiche che riguardano il rapporto

Dettagli

Ipertensione e ictus cerebrale

Ipertensione e ictus cerebrale Ipertensione e ictus cerebrale Torino Unione industriale 30.11.2010 Paolo Cerrato Stroke Unit Diapartimento di Neuroscienze Università di Torino ASO San Giovanni Battista-Molinette STROKE L ictus è una

Dettagli

Cos è la cefalea cronica quotidiana?

Cos è la cefalea cronica quotidiana? Lifting The Burden Campagna mondiale di informazione per la lotta contro la cefalea Cos è la cefalea cronica quotidiana? Cos'è la cefalea cronica quotidiana? "Ho iniziato ad avere mal di testa che comparivano

Dettagli

RESPIRARE BENE PER VIVERE SANI PROGETTO DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE PER COMBATTERE IL FUMO E LE MALATTIE RESPIRATORIE

RESPIRARE BENE PER VIVERE SANI PROGETTO DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE PER COMBATTERE IL FUMO E LE MALATTIE RESPIRATORIE RESPIRARE BENE PER VIVERE SANI PROGETTO DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE PER COMBATTERE IL FUMO E LE MALATTIE RESPIRATORIE VINCENZO SCOLA MMG CENTRO DI MEDICINA GENERALE DANIELE GIRALDI BOVOLONE (VR) DANNI

Dettagli

Uno stile di vita consapevole contro le interruzioni respiratorie notturne

Uno stile di vita consapevole contro le interruzioni respiratorie notturne C o m u n i c a t o a i m e d i a Berna, 11 maggio 2006 L apnea nel sonno, fattore di rischio di ictus cerebrale quasi sconosciuto Uno stile di vita consapevole contro le interruzioni respiratorie notturne

Dettagli

NON fumare. è la scelta migliore che puoi fare

NON fumare. è la scelta migliore che puoi fare Il programma GUADAGNARE SALUTE, promosso dal Ministero della Salute e dall Istituto Superiore di Sanità, con le Regioni e gli Enti locali, si propone di contrastare i 4 rischi fondamentali per la salute,

Dettagli

La minaccia nascosta. Smascherare i pericoli del diabete e del colesterolo alto

La minaccia nascosta. Smascherare i pericoli del diabete e del colesterolo alto La minaccia nascosta Farmacia Ferrari Dott.ssa Teresa Via A. Manzoni 215/A - 80123 - NAPOLI tel. 081.5755329 - fax 081.19722793 Cod. Fiscale FRRTRS35L67F839O Partita IVA 00686520636 http://www.farmaciaferrari.altervista.org

Dettagli

Le donne e il tumore al seno: informazione e programmi di prevenzione. Ricerca quantitativa settembre 2012

Le donne e il tumore al seno: informazione e programmi di prevenzione. Ricerca quantitativa settembre 2012 Le donne e il tumore al seno: informazione e programmi di prevenzione Ricerca quantitativa settembre 2012 Questa ricerca COMMISSIONATA AD ASTRARICERCHE DA LILT NEL SETTEMBRE 2012 REALIZZATA TRA L'11 E

Dettagli

COLESTEROLO. l insidioso killer del cuore. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate

COLESTEROLO. l insidioso killer del cuore. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate COLESTEROLO l insidioso killer del cuore A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate Cos è il COLESTEROLO Il Colesterolo è una sostanza che appartiene

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

DA MADRE. Èla madre che -

DA MADRE. Èla madre che - DA MADRE a figlio 2 Èla madre che - durante la gravidanza e l allattamento - dona al figlio tutto il calcio necessario a formare lo scheletro. Durante la gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre, il

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51 La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono malattie che colpiscono l apparato intestinale e vengono definite generalmente col nome di malattie infiammatorie dell apparato intestinale. La colite ulcerosa

Dettagli

Alimentazione e reflusso gastrico

Alimentazione e reflusso gastrico Cause Il reflusso gastrico è causato dal reflusso del contenuto acido dello stomaco nell esofago. Questo succede per esempio con una pressione troppo forte sullo stomaco o perché il muscolo superiore di

Dettagli

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza mancanza di energia e di voglia di fare le cose Materiale a cura di: L. Magliano, A.

Dettagli

CUORE E MONTAGNA ALTITUDINE. Bassa quota fino a 1800 m. Media quota tra 1800 e 3000 m. Alta quota tra 3000 e 5500 m. Altissima quota sopra i 5500 m.

CUORE E MONTAGNA ALTITUDINE. Bassa quota fino a 1800 m. Media quota tra 1800 e 3000 m. Alta quota tra 3000 e 5500 m. Altissima quota sopra i 5500 m. CUORE E MONTAGNA ALTITUDINE Bassa quota fino a 1800 m. Media quota tra 1800 e 3000 m. Alta quota tra 3000 e 5500 m. Altissima quota sopra i 5500 m. CARATTERISTICHE FISICHE DELL AMBIENTE DI MONTAGNA riduzione

Dettagli

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi:

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi: Legumi I legumi sono considerati la carne dei poveri per il loro contenuto proteico. Sono utilissimi ai vegetariani e ai vegani (questi, a differenza dei vegetariani, non utilizzano neanche i latticini

Dettagli

PERCHE SMETTERE DI FUMARE E SALVACUORE

PERCHE SMETTERE DI FUMARE E SALVACUORE Lega Friulana per il Cuore PERCHE SMETTERE DI FUMARE E SALVACUORE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico della

Dettagli

Comune di Modena Modena per il Cuore

Comune di Modena Modena per il Cuore Comune di Modena Modena per il Cuore Le malattie del sistema circolatorio: al primo posto tra le cause di morte Nella realtà modenese le malattie del sistema cardiocircolatorio sono un tema di salute prioritario:

Dettagli

Prevenire mortalità e morbosità cardiovascolare mediante la valutazione del rischio individuale

Prevenire mortalità e morbosità cardiovascolare mediante la valutazione del rischio individuale ASSESSORATO DELL'IGIENE E SANITA' E DELL'ASSISTENZA SOCIALE PIANO OPERATIVO DEL PRP REGIONE SARDEGNA 200-202 ) Regione: Regione Autonoma della Sardegna Allegato 2 2) Titolo del progetto o del programma:

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 3 Argomento BIMBI IN FORMA, SERVE UN GIRO DI VITA. Sapevate che in Italia i minori in sovrappeso o in condizioni di obesità

Dettagli

Che cos è il Diabete. Cause e conseguenze. Lingua Italiana

Che cos è il Diabete. Cause e conseguenze. Lingua Italiana Che cos è il Diabete Cause e conseguenze. Lilly Cos è il Diabete Il Diabete Mellito è una malattia frequente che dura tutta la vita. In Italia ci sono 3 milioni e mezzo di persone con Diabete, a cui vanno

Dettagli

QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C

QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C ALLEGATO 5 Cod. paz.: Data compilazione / / Centro Clinico QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C Lo scopo di questa ricerca è quello di comprendere meglio i problemi legati all assunzione

Dettagli

CAUSE E CONSEGUENZE. Lingua Italiana

CAUSE E CONSEGUENZE. Lingua Italiana Che cos è il Diabete CAUSE E CONSEGUENZE. Lilly Cos è il Diabete Il DIABETE MELLITO è una malattia frequente che dura tutta la vita. In Italia ci sono 3 milioni e mezzo di persone con Diabete, a cui vanno

Dettagli

Opuscolo. Soltanto sorseggiandolo piano e assaporandolo lentamente, si può apprezzare e godere appieno del gusto composito di un vino.

Opuscolo. Soltanto sorseggiandolo piano e assaporandolo lentamente, si può apprezzare e godere appieno del gusto composito di un vino. Opuscolo Il vino con moderazione Il vino: la cultura della moderazione Da millenni la produzione e il consumo di vino fanno parte del retaggio europeo. L UE è il principale produttore di vino al mondo,

Dettagli

perchè vengono, QUali sono, Come possiamo evitarle lingua italiana

perchè vengono, QUali sono, Come possiamo evitarle lingua italiana Le complicanze perchè vengono, QUali sono, Come possiamo evitarle lilly Le cause delle complicanze Il diabete è una malattia cronica caratterizzata da elevati valori di zucchero nel sangue, elevata glicemia,

Dettagli

LA DEPRESSIONE POST PARTUM: CAPIRE E CURARE I DISTURBI DELL UMORE CHE POSSONO INSORGERE DOPO LA NASCITA DI UN FIGLIO

LA DEPRESSIONE POST PARTUM: CAPIRE E CURARE I DISTURBI DELL UMORE CHE POSSONO INSORGERE DOPO LA NASCITA DI UN FIGLIO LA DEPRESSIONE POST PARTUM: CAPIRE E CURARE I DISTURBI DELL UMORE CHE POSSONO INSORGERE DOPO LA NASCITA DI UN FIGLIO Se qualcuno è disposto ad ascoltare le lacrime di una madre, quello sarà il momento

Dettagli

INVESTIRE IN SALUTE. Progetto: TU SEI NEL CUORE DI. AZIONE DI SENSIBILIZZAZIONE E DI PREVENZIONE DELLA SINDROME METABOLICA

INVESTIRE IN SALUTE. Progetto: TU SEI NEL CUORE DI. AZIONE DI SENSIBILIZZAZIONE E DI PREVENZIONE DELLA SINDROME METABOLICA ASSOCIAZIONE PRO SENECTUTE DI PEIA-ONLUS via Don Brozzoni n 32 24020 Peia (BG) cod. fiscale 90017120164 (Iscritta nel Registro Generale Regionale del Volontariato al n. 26038 dal 24.10.2000) e-mail prosenectute_peia@virgilio.it

Dettagli

Somministrazione Insulina - Dossier INFAD. Diabete: Conoscerlo per gestirlo!

Somministrazione Insulina - Dossier INFAD. Diabete: Conoscerlo per gestirlo! Somministrazione Insulina - Dossier INFAD Diabete: Conoscerlo per gestirlo! GENERALITA Secondo l ISS il diabete è una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue

Dettagli

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411 NUTRIZIONE CELLULARE: QUELLO CHE IL TUO MEDICO DEVE SAPERE Parla il Dr. David B. Katzin, M.D., Ph.D. specialista in Scienza della Nutrizione, Fisiologia, Cardiovascolare e Medicina interna (...) Io sono

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

I MERCOLEDÌ DEL CITTADINO: 23 ottobre 2013 Sala Piccolotto ore 18.00

I MERCOLEDÌ DEL CITTADINO: 23 ottobre 2013 Sala Piccolotto ore 18.00 I MERCOLEDÌ DEL CITTADINO: CONOSCERE PER PREVENIRE Prevenzione dell'ictus cerebrale dr. Francesco malfa Dirigente Medico Neurologia di Feltre neurosonologo 23 ottobre 2013 Sala Piccolotto ore 18.00 Dati

Dettagli

PENSI DI AVERE PROBLEMI DI SOVRAPPESO? SONO FASTIDIOSI I CHILI IN PIU? SEGUENDO UNA DIETA HAI AVUTO DIFFICOLTA AD OTTENERE RISULTATI?

PENSI DI AVERE PROBLEMI DI SOVRAPPESO? SONO FASTIDIOSI I CHILI IN PIU? SEGUENDO UNA DIETA HAI AVUTO DIFFICOLTA AD OTTENERE RISULTATI? PENSI DI AVERE PROBLEMI DI SOVRAPPESO? SONO FASTIDIOSI I CHILI IN PIU? HAI GIA FATTO DIETE? SEGUENDO UNA DIETA HAI AVUTO DIFFICOLTA AD OTTENERE RISULTATI? Se hai risposto con almeno tre SI è il momento

Dettagli

Cosa dovete sapere sull ipertensione arteriosa

Cosa dovete sapere sull ipertensione arteriosa Guida per i pazienti Cosa dovete sapere sull ipertensione arteriosa Quelli con l arcobaleno 1 Guida per i pazienti Indice L ipertensione: un pericolo silente 3 Che cos è la pressione arteriosa? 4 Quali

Dettagli

Alcune cose da tenere a mente su esercizio fisico e glicemia

Alcune cose da tenere a mente su esercizio fisico e glicemia DIABETE E SPORT È consentito a chi ha il diabete di fare sport? Certo! Non solo è permesso, ma vivamente consigliato. L attività fisica, assieme all alimentazione e ai trattamenti farmacologici, è uno

Dettagli

10 Modulo. Attività motoria II

10 Modulo. Attività motoria II 10 Modulo Attività motoria II Argomenti MET specifici Programmi di attività motoria MET e Prevenzione dei TUMORI Cancro del seno: 9 MET settimana Cancro colon retto: 18 MET settimana Cancro prostata: 30

Dettagli