COMUNE DI GATTEO Giovedì, 14 novembre 2013

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI GATTEO Giovedì, 14 novembre 2013"

Transcript

1 COMUNE DI GATTEO Giovedì, 14 novembre 2013

2 Prime Pagine Corriere di Romagna (ed. Forli) 1 Prima Pagina del 14/11/2013 Il Resto del Carlino (ed. Forli) 2 Prima Pagina del 14/11/2013 La Voce di Romagna (ed. Forli) 3 Prima Pagina del 14/11/2013 cronaca Bianconeri "in Campo" 4 Da Corriere di Romagna (ed. Forli Cesena) del T05:58:00 Vigili del fuoco: 20 interventi durante la bufera 5 Da Corriere di Romagna (ed. Forli Cesena) del T05:58:00 cultura e turismo Dipinti di Tito Neri "riscoperti" dall' amico 6 Da Corriere di Romagna (ed. Forli Cesena) del T05:58:00 sport Il Gatteo fa poker, ora vuole capire se deve pensare solo alla salvezza 7 Da Il Resto del Carlino (ed. Cesena) del T04:02:00 economia nazionale «Timori Ue sugli emendamenti» 8 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Letta: ripresa a portata di mano 10 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 L' Europa processa la Germania: surplus commerciale troppo alto 12 Da Corriere della Sera del T02:00:00 Letta ottimista: nel 2014 ripresa a portata di mano 14 Da Corriere della Sera del T02:00:00 Sforbiciata agli aiuti d' impresa 16 Da Il Resto del Carlino del T04:01:00 politica nazionale Stop alla no tax area più larga 17 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Malagò già al lavoro «Stavolta serve Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 «Italia estranea alla raccolta dati di Usa e Gb» 21 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Berlino in collera «Noi Troppo bravi, Ue incomprensibile» 22 Da Corriere della Sera del T02:00:00 Bonino: «Il nostro sarà il primo evento che renderà le Da Corriere della Sera del T02:01:00 Expo, un padiglione «granaio» per gli Usa 26 Da Corriere della Sera del T02:01:00 Tolleranza zero contro i violenti A 200 all' ora verso nuovi Da Corriere della Sera del T02:01:00 Ma Letta non si fa turbare dall' Europa «Ripresa nel 2014 a Da Il Resto del Carlino del T04:01:00 pubblica amministrazione «Italiani martoriati dalle tasse» 31 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 L' Europa richiama l' Italia su debito e competitività 32 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Squinzi: serve stabilità politica 34 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 L' aggio resta fermo all' 8% 36 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Rimborsi Imu ai Comuni entro dicembre 38 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Per le fatture elettroniche partenza dalla «Pa» 39 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Expo a caccia dei big Usa del food 41 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Per le opere mancano 180 milioni 43 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Giovedì, 14 novembre 2013

3 Corriere di Romagna (ed. Forli) Prima Pagina 1

4 Il Resto del Carlino (ed. Forli) Prima Pagina 2

5 La Voce di Romagna (ed. Forli) Prima Pagina 3

6 Pagina 16 Corriere di Romagna (ed. Forli Cesena) cronaca Bianconeri "in Campo" Il club "0547" incontra 4 giocatori nel ricordo dell' amico morto. LONGIANO. Il "Club 0547" fa festa col Cesena Calcio, ricordando "Campo". Martedì sera, al bar "Smile" di Budrio, si è svolto un momento conviviale, su iniziativa del sodalizio longianese nato tre anni fa ed affiliato al Coordinamento clubs Cesena. All' evento erano presenti centinaia di giovani e quattro giocatori bianconeri: Gregoire Defrel, Alberto Almici, Luca Garritano, Andrea Rossini. Insieme a loro, l' addetto stampa del Cesena Calcio, Leonardo Scirpoli, e Roberto Checchia, presidente del Coordinamento clubs Cesena. Il club longianese era invece rappresentato da Manuela Casadei, neo presidente in rosa, e dalla colonna Massimo Carigi, che hanno spiegato l' origine particolare del nome "0547": «Siamo l' ultimo Comune che ha questo prefisso telefonico e poi inizia lo Tra l' altro, noi lo scriviamo in lettere e in dialetto, ossia "zero zenq quatar set". Siamo un club giovane ma vivace: abbiamo 50 associati e simpatizzanti». All' iniziativa hanno preso parte anche rappresentanti di altri club del Cesena Calcio, tra cui quelli di Gatteo, "Del Passatore" di Forlimpopoli, "Ki Birichin" di Savignano, "Marea bianconera" di Riccione, "Paolo Martelli" di Cesena, "Settecrociari" di Cesena, "Snoopy" di Capanni, "Uva nera" di San Mauro Pascoli. "Kick off" di Cesena, "Torcida bianconera" di San Cristoforo. I giovani campioni bianconeri non si sono sottratti al rito degli autografi e della foto ricordo con i numerosi fans. I frequentatori del bar "Smile" hanno tributato anche un ricordo al loro amico "Campo", tragicamente scomparso in un incidente stradale, avvenuto tra Sala e Gambettola lo scorso 7 aprile. Marco Campori aveva appena 20 anni e sulla parete del locale dove si è svolta la festa, e che lui frequentava, chi gli voleva bene lo ha ricordato con un grande lenzuolo con la scritta "Campo sarai sempre nei nostri cuori". (g.m. ) 4

7 Pagina 19 Corriere di Romagna (ed. Forli Cesena) cronaca Vigili del fuoco: 20 interventi durante la bufera intenso lavoro per i volontari dei vigili del fuoco di Cesenatico (nella foto). Oltre 20 gli interventi in cui sono stati impegnati in appena una giornata: non una qualsiasi, ma quella della bufera di San Martino. Tutto è iniziato con la classica calma prima della tempesta: il primo intervento è stato a mezzanotte e mezza con un albero caduto su un' auto in movimento. «Il conducente è stato miracolato ha detto il capo squadra ma quello è stato solo l' inizio, perché poi si sono susseguite le chiamate anche a Longiano e Gatteo. Non c' è stata un' escalation del maltempo; è arrivato tutto in un colpo solo». Poi, di prima mattina, il campo di battaglia si è spostato in viale Carducci, dove sono caduti i pini e, per non farsi mancare nulla, uno ha anche rotto le tubature del gas. Un disagio che si aggiunge alle altre emergenze che via via si accumulavano: rami in strada, allagamenti, raffiche sferzanti della Bora. «E' stata una situazione fuori dalla norma e ogni intervento lo sai trattare solo quando lo vedi. Quando parti ha aggiunto il capo squadra non sai mai cosa avrai davanti e vivi minuto per minuto». Al distaccamento di Cesenatico ci sono 30 vigili del fuoco volontari. Vengono anche da Cesena, Forlì e Faenza e fanno capo alla centrale di Forlì. Alessandro Mazza. 5

8 Pagina 17 Corriere di Romagna (ed. Forli Cesena) cultura e turismo Dipinti di Tito Neri "riscoperti" dall' amico Il pittore Casalboni di Montiano mette l' accento su un profilo poco noto dello scultore moero nel MONTIANO. Tito Neri è un «artista poliedrico da valorizzare». Il pittore Pino Casalboni, 80 anni, ha vissuto a Cesena molti anni prima di trasferirsi a Montiano. Tra le cose che custodisce gelosamente nello studio a Ponte Pietra, c' è anche un' opera del 1967 che gli aveva donato il compianto scultore di Villa Casone, nato nel 1913 e morto nel L' opera ritrae lo stesso Casalboni. I due artisti erano legati da una profonda amicizia: il pittore donò alcune tele allo scultore e Neri contraccambiò con questa scultura datata 1967, creata in argilla e poi cotta presso le fornaci Sacchetti di Bagnarola. Tito Neri ha lasciato il segno con splendide opere cha adornano vari luoghi. La sua arte si è affermata agli inizi degli anni Sessanta, quando ha iniziato a sfornare personaggi con perfetti tratti somatici. Le richieste da parte di privati, enti, Comuni, associazioni religiose, furono tante, e gli consentirono un' occupazione a tempo pieno in campo artistico. Fare oggi un elenco completo di tutto quanto ha prodotto è difficile. Da sottolineare la realizzazione dei monumenti allo Straccivendolo a Gambettola, al minatore a Borello, al bersagliere a Faenza, a San Giuseppe presso la colonia Cardinal Schuster a Cesenatico. Realizzò poi la figura del canonico Carlo Baronio a Cesena, i bassorilievi della chiesa di San Rocco e la Madonna degli Scogli presso la chiesa di Gatteo Mare. L' ultimo lavoro, realizzato all' età di più di 90 anni, è l' effigie del "Pirata" Marco Pantani, inserita sulla tomba a Cesenatico. «Quel busto mi è molto caro afferma Pino Casalboni e non solo perché mi ritraeva 46 anni. Fa riaffiorare tanti ricordi. Posseggo anche tre dipinti di Tito Neri». Questa è una novità. Infatti Neri è universalmente conosciuto per la sua eccellente scultura. «Ma all' inizio si è dilettato anche di pittura spiega l' amico residente a Montiano e ci eravamo scambiati alcuni nostri lavori». Così nell' anno del centenario di nascita e a 6 anni dalla scomparsa, emergono nuovi particolari. (g.m. ) 6

9 Pagina 69 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) sport Calcio a 5 serie C2 La squadra di Montemaggi sta viaggiando forte, sabato scontro diretto in casa del Castello. Il Gatteo fa poker, ora vuole capire se deve pensare solo alla salvezza Cesena PROSEGUE senza incertezze, nel campionato di C2 calcio a 5, la marcia del Gatteo Calcio a 5, sono quattro le vittorie consecutive della formazione allenata da Daniele Montemaggi. Molto più incerto invece il cammino della Futsal Cesenatico sconfitta dalla capolista Forlimpopoli Calcio a 5, e soprattutto del Città del Rubicone che appena conquistata la prima vittoria stagionale è incappato di nuovo in una sonora vittoria. A due soli punti dalla vetta della classifica il Gatteo si gode la vittoria di misura (3 a 2) sul San Gabriele grazie alle reti firmate da Guidi, Bastoni e Stefanini. Sabato prossimo è in programma lo scontro diretto sulcampo della Futsal Club Castello. L' esame è importante per capire se il Gatteo deve davvero solo pensare alla salvezza oppure mirare più in alto. Ci ha provato la Futsal Cesenatico di Tony Caso a tenere testa al Forlimpopoli ma alla fine la capolista, trascinata da uno scatenato Gabriele Zanetti, ha avuto la meglio per 5 2. Sabato la Futsal Cesenatico attende alla palestra di Bagnarola l' Imolese 1919 che assieme al Forlimpopoli guida la classifica. È stato solo un lampo illusorio: dopo la prima vittoria stagionale il Città del Rubicone è stata sconfitta dall' Osteria Grande per 4 2, formazione che non aveva ancora mai vinto una gara in stagione. È stata una prestazione negativa sotto ogni profilo gli unici due momenti di parziale soddisfazione le reti segnate da Adani e Nardino. Il Città del Rubicone è sempre penultima, per risalire serve una vittoria nello scontro in programma sabato prossimo al campo del Seven Sporting Club contro il Santa Sofia. Roberto Daltri. 7

10 Pagina 4 Il Sole 24 Ore economia nazionale Gli squilibri europei CONTI ITALIANI SOTTO LA LENTE. «Timori Ue sugli emendamenti» Saccomanni rassicura Rehn: rispetteremo comunque i saldi di bilancio. Dino Pesole ROMA. Nella settimana che si chiude con il primo giudizio in progress della Commissione europea sulla legge di stabilità in discussione al Senato, il ministro dell' Economia, Fabrizio Saccomanni incontra a Bruxelles il commissario agli Affari economici Olli Rehn e lo rassicura sull' esito del passaggio parlamentare della manovra: «La Commissione è preoccupata per l' elevato numero di emendamenti. Ho spiegato che è una parte normale del processo e che il governo è fermamente impegnato a mantenere inalterati i saldi, pur essendo aperto a modifiche». La stretta vigilanza di Bruxelles sulla tenuta dei conti pubblici italiani è di certo un' ulteriore carta che Saccomanni può porre sul tavolo, al rientro in Italia dopo le riunioni dell' Eurogruppo e dell' Ecofin, a difesa dei saldi della manovra. Di certo gli oltre 3mila emendamenti presentati nel primo passaggio in Commissione non paiono un buon biglietto da visita, soprattutto se li connette alla precarietà del quadro politico, ma su questo punto il ministro dell' Economia è stato esplicito: non è una novità, soprattutto nei primissimi passaggi parlamentari. Alla fine saranno introdotte poche, mirate correzioni. Nel documento in cui si fa il punto sul rispetto delle raccomandazioni ricevute dai singoli paesi, diffuso ieri, la Commissione pone nuovamente l' accento sull' elevato debito pubblico del nostro paese. «Non è una sorpresa», commenta Saccomanni. L' aumento del debito è in parte la conseguenza della contrazione del Pil ( 1,8% nella stima per l' anno in corso) ma anche del pagamento di parte dei debiti pregressi della Pa, che ha un' incidenza sul fabbisogno e dunque sul debito. In sostanza l' incremento di ben cinque punti in un anno non deriva da «politiche devianti dalle regole europee», tanto che la stessa Commissione ha decretato nel maggio scorso l' uscita del nostro paese dalla procedura per disavanzo eccessivo. Anzi aggiunge Saccomanni «abbiamo posto rimedio all' anomalia dei debiti accumulati», seguendo una procedura peraltro "autorizzata" da Bruxelles e avviata per la prima tranche dal governo Monti. Vi è da attenersi una promozione o una bocciatura venerdì da parte della Commissione? «Sono concetti che non fanno parte dell' armamentario delle istituzioni europee», spiega Saccomanni. Il vice presidente della Commissione e guardiano dei conti pubblici Olli Rehn «ha ben compreso il Continua > 8

11 Pagina 4 < Segue Il Sole 24 Ore economia nazionale disegno innovativo della legge bilancio, che è chiaro vada vista nell' arco triennale». Un aspetto che il ministro dell' Economia tornerà a sottolineare nei suoi incontri di questi giorni nella capitale belga, a partire da quello con il presidente dell' Unione europea Herman Van Rompuy, fissato per questa mattina. Incontro preceduto dalla partecipazione al «Macroeconomic dialogue at political level», mentre la riunione vera e propria dell' Eurogruppo è prevista a partire dal primo pomeriggio. Verranno accettati solo emendamenti con coperture solide, fa intanto sapere da Roma il vice ministro dell' Economia, Stefano Fassina. È l' altro paletto posto da Bruxelles, che ha già ha sollevato qualche perplessità sulle modalità di finanziamento previste per abolire la prima rata dell' Imu. Dubbi di copertura emergono per la proposta di elevare la no tax area a 12 mila euro: «Non voglio entrare nel merito degli emendamenti. Dovrà esserci una valutazione della Ragioneria sulle coperture, è prematuro parlarne adesso», taglia corto Saccomanni. RIPRODUZIONE RISERVATA. 9

12 Pagina 11 Il Sole 24 Ore economia nazionale Le vie della ripresa PALAZZO CHIGI. Letta: ripresa a portata di mano «La candidatura italiana per le Olimpiadi 2024 è una partita che dobbiamo giocare» L' IMPEGNO «Dobbiamo trasformare questa legislatura iniziata un po' zoppicante in una legislatura costituente per lo sport italiano» Dino Pesole ROMA Enrico Letta parla al Consiglio nazionale del Coni, punta a fare della legislatura «un po' zoppicante» appena avviata una «legislatura costituente» per lo sport italiano e rilancia sulla candidatura italiana alle Olimpiadi del 2024: «È un obiettivo alla nostra portata, ed è una partita che dobbiamo giocare». I dati macroeconomici osserva il presidente del Consiglio ci dicono che la ripresa «è a portata di mano, ma ancora non si vedono nel concreto perché c' è ancora l' onda lunga della crisi». Di certo l' Italia deve assolutamente trovare la strada della ripresa», anche se occorrerà ancora del tempo per verificare la portata e la solidità dei segnali che si colgono all' orizzonte. La convinzione di Letta è che sia nelle nostre possibilità «invertire la tendenza e far riprendere la fiducia e la domanda interna». Due elementi decisivi per innescare un circuito virtuoso in grado di assicurare un tasso di crescita in linea con le ultime stime governative: 1,1% nel 2014, contro la contrazione dell' 1,8% prevista per quest' anno. Uscire dalla recessione e imboccare la strada della crescita: questi gli obiettivi e le aspettative del governo, che si affida al combinato delle misure messe in campo finora e al contenuto della manovra all' esame del Senato. Una scommessa da giocare nel prossimo anno, tenendo conto che le stime dei principali previsori internazionali, a partire dalla Commissione europea, non si spingono oltre un più contenuto 0,7% per la crescita 2014 in Italia. Differenti proiezioni anche con l' Istat, che per il ministro dell' Economia, Fabrizio Saccomanni, sono in gran parte da attribuire all' effetto atteso dallo sblocco della prima parte dei debiti commerciali della Pa. Una spinta propulsiva al Pil, che per il governo è una componente da non sottovalutare. Aspettative che ovviamente andranno verificate nel corso del prossimo anno. Quadro previsionale da rispettare il più possibile, in ogni caso, poiché su di esso si regge l' intero impianto delineato dalla legge di stabilità soprattutto sul fronte dei conti pubblici. Servono misure e interventi pubblici, senza i quali «tutto sarà più difficile e complicato». Nel 2013, un anno che pure Letta definisce «terribile sul fronte dei conti pubblici», il governo ha cercato di dare un segnale «molto forte sull' edilizia scolastica e l' impiantistica sportiva». In questa direzione va un Continua > 10

13 Pagina 11 < Segue Il Sole 24 Ore economia nazionale emendamento alla legge di stabilità in discussione al Senato che conterrà «norme fondamentali per risolvere definitivamente il problema dell' impiantistica sportiva». Non a caso Letta cita la fiducia quale elemento fondamentale per invertire la tendenza: le aspettative sono decisive per la ripresa dei consumi e degli investimenti, sia interni che esteri, a patto che si riesca a dare stabilità al quadro politico. RIPRODUZIONE RISERVATA. 11

14 Pagina 2 Corriere della Sera economia nazionale L' Europa processa la Germania: surplus commerciale troppo alto Bruxelles avverte Roma: debito e povertà, servono interventi rapidi. DAL NOSTRO INVIATO BRUXELLES La Commissione europea ha aperto una indagine sulla Germania per gli squilibri macroeconomici provocati dagli eccessivi surplus delle esportazioni. Esaminando 16 Paesi membri, ha rilanciato anche molte criticità dell' Italia, tra cui l' alto debito pubblico, l' impoverimento di ampie fasce della popolazione, la minore competitività dell' export, l' aumento della disoccupazione e l' alta tassazione sul lavoro. Specifiche valutazioni di Bruxelles sulla legge di bilancio italiana sono attese per domani. Il ministro dell' Economia Fabrizio Saccomanni, che da oggi partecipa alla due giorni dell' Eurogruppo/Ecofin a Bruxelles, ha anticipato l' arrivo per incontrare il vicepresidente della Commissione, il finlandese Olli Rehn, preoccupato per l' eccesso di emendamenti alla legge di Stabilità, rassicurandolo sul rispetto dei saldi previsti. Il presidente della Commissione europea, il portoghese Josè Manuel Barroso, e Rehn hanno cercato di attenuare la clamorosa rilevanza politica del richiamo alla Germania, che è in linea con recenti critiche arrivate dall' interno dell' Ue e dagli Stati Uniti. Dal 2007 l' export tedesco ha un avanzo delle partite correnti del 6% rispetto al Pil. Nel settembre scorso è diventato il primo al mondo superando quello della Cina. A Bruxelles e a Washington molti ritengono che questo squilibrio macroeconomico della Germania vada corretto ridimensionando il peso dell' export nell' economia nazionale e aumentando i consumi dei tedeschi. Secondo il Tesoro Usa, l' eccessivo surplus determina «una propensione alla deflazione nell' eurozona e nell' economia globale». «Un elevato surplus non significa necessariamente che c' è uno squilibrio ha prudentemente precisato Barroso. Dobbiamo esaminare bene la questione e capire se l' elevato avanzo tedesco danneggi il funzionamento dell' economia europea». Significativo appare anche il richiamo della Commissione sulla necessità di «ulteriori misure» per consolidare il sistema bancario tedesco, nonostante gli enormi aiuti di Stato finora impiegati. Il risultato della verifica di Bruxelles è atteso il prossimo anno. Da un punto di vista politico chiarirà la disponibilità di Berlino a tenere conto di richiami Ue in genere usati per fare pressione sui Paesi del Sud Continua > 12

15 Pagina 2 < Segue Corriere della Sera economia nazionale e per tutelare lo sviluppo dell' economia tedesca. Al momento la Germania sostiene di aver già notevolmente ridotto il suo surplus con la zona euro. Gli squilibri macroeconomici contestati dalla Commissione all' Italia restano sostanzialmente gli stessi delle ultime valutazioni. L' alto debito pubblico continua a salire. Gli ultimi due governi italiani hanno seguito le raccomandazioni di Bruxelles, che si sono però rivelate recessive. L' indebitamento «rimane una significativa fragilità per il Paese, date anche le prospettive di crescita debole». Viene considerato «cruciale» mantenere un buon avanzo primario. La Commissione ammette con preoccupazione che in Italia «la povertà e l' esclusione sociale, in particolare l' indigenza materiale estrema, hanno registrato un forte incremento». La disoccupazione si è aggravata oltre il 12% nell' agosto scorso (dall' 11% del 2012) con livelli ancora più allarmanti tra i giovani. L' andamento delle esportazioni è peggiore «rispetto alle altre economie avanzate». La Commissione invita all' attenzione sulla riduzione della tassazione sugli immobili non accompagnata dall' aggiornamento dei valori catastali. Barroso ha aggiunto i rischi da «instabilità politica». Ivo Caizzi. Ivo Caizzi 13

16 Pagina 5 Corriere della Sera economia nazionale Letta ottimista: nel 2014 ripresa a portata di mano Saccomanni a Bruxelles: Ue preoccupata per gli emendamenti. L' esecutivo boccia la no tax area. ROMA «La ripresa economica nel 2014 è a portata di mano e serve fiducia per far girare di nuovo l' economia e riavviare i consumi». Il presidente del Consiglio Enrico Letta menziona i dati di Moody' s che migliorano le stime sull' Italia e invita tutti a una iniezione di ottimismo anche «se questi dati per ora non si vedono e non si toccano, prevalgono quelli sulla disoccupazione e le imprese che chiudono». Mentre in Senato procede l' analisi degli emendamenti alla legge di stabilità bocciati 600, compreso quello per innalzare da 8 a 12 mila euro l' area della no tax area, ammessa invece la proposta Mucchetti per abbassare al 15% la soglia dell' Opa il ministro del Tesoro Fabrizio Saccomanni è volato a Bruxelles dove ieri sera si è incontrato con il vicepresidente Ue Olli Rehn per tranquillizzare gli sceriffi comunitari preoccupati per l' alto numero di emendamenti alla manovra, mentre il ministro per i Rapporti col Parlamento, Dario Franceschini, diceva: «Non penso ci sarà bisogno del voto di fiducia per approvare la legge di Stabilità». A peggiorare il quadro macro economico i dati trasmessi ieri dalla Banca d' Italia che fotografano il debito pubblico in lenta ma costante crescita: a settembre si è portato a miliardi, 8 in più rispetto ad agosto. Siccome la crisi morde e le aziende chiudono, Bankitalia ha purtroppo certificato un visibile calo delle entrate fiscali che sempre a settembre sono scese a 21,455 miliardi dai 22,579 del settembre Un po' di ossigeno arriverà dall' Agenzia delle Entrate che ieri ha annunciato il rimborso Iva per un miliardo di euro a circa 4 mila imprese. Anche di tutto questo si parlerà nel corso del vertice di oggi dell' Eurogruppo, e domani dell' Ecofin. Se a Bruxelles l' Italia è impegnata a garantire la serietà della manovra e la tenuta dei saldi, in Parlamento infuria la carica degli oltre tremila emendamenti, 600 dei quali ieri sono stati giudicati inammissibili. Come quello bipartisan, firmato dai senatori Anna Cinzia Bonfrisco (Pdl) e Giancarlo Sangalli (Pd) per alzare la soglia dell' esenzione fiscale a 12 mila euro. Il governo lo ha respinto perché costoso e, nella sua formulazione, in grado di garantire un beneficio fiscale anche ai redditi medi e alti. I due propositori hanno annunciato l' intenzione di riformulare i testi. Hanno invece superato il vaglio dell' ammissibilità altri due emendamenti centrali nella strategia Pdl: la vendita delle spiagge (ma il Pd è contrario per cui si profila una dura battaglia) e una sanatoria sui ruoli emessi da Equitalia fino al 31 dicembre 2012 pagando l' 80% del richiesto. Continua > 14

17 Pagina 5 < Segue Corriere della Sera economia nazionale Un altro emendamento accolto, questa volta del Pd, dovrebbe agevolare la portabilità dei conti correnti prevedendo che non ci siano spese aggiuntive e che il trasferimento si perfezioni entro 14 giorni. La banca inadempiente rischierà un risarcimento pari all' 1% del saldo a favore del cliente. Per la copertura dell' abolizione della seconda rata Imu per la prima casa, il sottosegretario all' Economia Pier Paolo Baretta ha assicurato che non sarà a carico di famiglie e cittadini. Non resta, come ha ammesso il viceministro Stefano Fassina, che aumentare gli acconti Ires e Irap per banche e assicurazioni. Fassina ha poi garantito, per rassicurare Bruxelles, che ogni modifica alla legge di stabilità avrà una copertura certa. Roberto Bagnoli. Roberto Bagnoli 15

18 Pagina 5 Il Resto del Carlino economia nazionale Sforbiciata agli aiuti d' impresa Spending review, Cottarelli punta anche municipalizzate e Regioni. Massimo Degli Esposti MILANO SI SAPRÀ lunedì come il commissario straordinario Carlo Cottarelli ha intenzione di tagliare la spesa pubblica 'improduttiva'. Lunedì infatti presenterà il suo piano al Comitato interministeriale per la spending review e successivamente al Parlamento. I primi venti giorni di lavoro dell' ex funzionario del Fmi sono stati dedicati a mettere a punto metodologia e 'road map'. La novità sarebbe il coinvolgimento preventivo dei centri di spesa dai ministeri agli enti locali, perché ciascuno, lavorando di cesello, proponga autonomamente quali spese tagliare. I risultati dovrebbero poi passare al vaglio della squadra di Cottarelli per verificare la coerenza con gli obiettivi generali. Che sono, par di capire, una riduzione complessiva di spesa di circa 10 miliardi di euro annui, da mandare a regime in tre anni. Si tratta di un taglio grosso modo del 10% sul totale della spesa 'comprimibile', escludendo cioè pensioni e personale che monopolizzano gli altri 700 miliardi. NON SARANNO tagli 'lineari' come quelli del passato, ma 'selettivi', concentrati cioè sulle voci che presentano le più evidenti criticità. Si parla ovviamente di spesa sanitaria, con l' adozione dei cosiddetti 'costi standard', di un drastico disboscamento degli incentivi alle imprese, dell' estensione degli acquisti collettivi di beni e servizi attraverso la Consip. Ma nel mirino ci sarebbero anche le tante municipalizzate, le consulenze, l' utilizzo degli immobili pubblici. Il capitolo più corposo dovrebbe però riguardare i mille rivoli di uscita degli enti locali, più difficili da imbrigliare perché disciplinati dalle leggi sulle autonomie. Perciò Cottarelli dovrà chiedere alla politica una riforma che consenta la ristrutturazione globale della loro spesa. A conclusioni simili era giunto anche l' ex ministro Piero Giarda, che già per il governo Monti aveva elaborato un dossier sulla spesa pubblica e che Cottarelli ha consultato subito dopo aver ricevuto l' incarico. L' attuale governo, ha dichiarato Giarda, «è nella condizione ideale per attaccare il problema della spesa pubblica perché in un governo di larghe intese ciascuno taglia un po' la spesa degli altri». «Ci saranno sorprese positive in tempi più brevi del previsto» ha anticipato intanto il sottosegretario all' Economia Pier Paolo Baretta. I risultati della spending review sono «cruciali» per consentire riduzioni più incisive del cuneo fiscale aveva detto l' altroieri il ministro dell' Economia Fabrizio Saccomanni; e infatti ieri il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha chiesto che sia «più seria e puntuale» proprio per aprire gli spazi al taglio del carico fiscale, oggi «insostenibile». 16

19 Pagina 8 Il Sole 24 Ore politica nazionale Le vie della ripresa LE MODIFICHE ALLA LEGGE DI STABILITÀ. Stop alla no tax area più larga Piano Cottarelli con i costi standard, si prova un anticipo dei tagli IL PDL INSISTE SU EQUITALIA Tra gli emendamenti riformulati un correttivo del relatore D' Alì sulla chiusura soft delle cartelle per alleggerire il cuneo. Marco Rogari ROMA Stop all' innalzamento della no tax area da 8mila a 12mila euro. Gli emendamenti alla legge di stabilità presentati al Senato in commissione Bilancio da Pd e Pdl sono stati dichiarati inammissibili per difetto di copertura, visto che le risorse erano state individuate con tagli alla Pa. Lo stesso Governo aveva lasciato capire martedì che questa strada non era percorribile a causa degli elevati costi (fino a 4 miliardi). In un clima di attesa per le tensioni interne alla maggioranza in primis nel Pdl, in Commissione supera invece lo scoglio dell' ammissibilità un emendamento di tutta la maggioranza (Pd, Pdl, Sc e Autonomie) per agevolare la portabilità dei conti correnti eliminando le spese aggiuntive e fissando un termine di 14 giorni per completare il trasferimento. E tra le novità in arrivo spunta un irrobustimento dei tagli alla spesa con una sorta di anticipo della spending review targata Cottarelli. Le linee guida del piano del nuovo Commissario straordinario, con obiettivi e metodologia di lavoro, è stato consegnato martedì sera alla Presidenza del consiglio e sarà valutato lunedì dal Comitato interministeriale per la spending review, presieduto dal premier Enrico Letta per poi essere trasmesso al Parlamento. L' obiettivo è di anticipare il più possibile alcuni interventi facendo magari leva già sulla "stabilità". Lo stesso sottosegretario all' Economia, Pier Paolo Baretta, lo lascia intendere: «Il commissario Carlo Cottarelli sta lavorando sodo, credo che avremo novità positive in tempi brevi». E a far capire che anche al Senato si conta molto su una sorta di anticipo della "spending" è Giorgio Santini (Pd), uno dei due relatori della "stabilità". Che afferma: su questo versante «si configura un quadro più forte di come la legge è entrata in Parlamento». E annuncia modifiche con il ricorso ai costi standard e a una stretta sulle partecipate a livello locale. Intanto i lavori in Commissione proseguono a rilento, in attesa dell' esito del Consiglio nazionale del Pdl di sabato. Fino a ieri sera risultavano vagliati solo gli emendamenti fino all' articolo 11 (circa 600 inammissibili). L' intenzione è di cominciare a votare oggi pomeriggio, ma non è escluso che si rinvii a domani. E in ogni caso l' esame "stabilità" non entrerà nel vivo prima della prossima settimana. Anche Continua > 17

FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI?

FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI? 104 i dossier www.freefoundation.com FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI? 10 luglio 2012 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Il Fiscal Compact Lo stato dell arte in Europa Lo stato dell arte in Italia Le misure

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

COSA HA VERAMENTE DETTO IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE

COSA HA VERAMENTE DETTO IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE 75 i dossier www.freefoundation.com COSA HA VERAMENTE DETTO IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE NEL RAPPORTO CONCLUSIVO DELLA MISSIONE IN ITALIA DEL 3-16 MAGGIO 17 maggio 2012 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE Il Libro Bianco sul Welfare presentato dal Ministro del Lavoro si muove su uno scenario

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

Germania: il modello da seguire?

Germania: il modello da seguire? Daniel Gros Germania: il modello da seguire? Negli ultimi dieci anni l economia europea ha visto svariati rovesciamenti di fronte: la Germania, ad esempio, da malato d Europa ne è diventato il modello.

Dettagli

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO?

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 478 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 24 giugno 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Una bolla pronta a scoppiare? Le parole di un esperto

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Fondo Monetario Internazionale e Italia

Fondo Monetario Internazionale e Italia Fondo Monetario Internazionale e Italia (analisi della Public Information Notice del 13/11/2003) Antonio Forte Tutti i diritti sono riservati INTRODUZIONE Nell ambito della funzione di sorveglianza svolta

Dettagli

Camera dei Deputati 17 Audizione 8

Camera dei Deputati 17 Audizione 8 Camera dei Deputati 17 Audizione 8 XVI LEGISLATURA COMMISSIONI RIUNITE V-XIV SEDUTA DEL 27 SETTEMBRE 2011 a partire dal 2018 andrà avanti il nuovo sistema di finanziamento al bilancio comunitario, con

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi 1 2 3 INDICE 5 - Previsioni BASE 5.1 - Previsioni dell Economia Italiana 2014-2018 dopo Legge di Stabilità e Riforme Strutturali 5.2 - e se il cambio non scendesse e rimanesse all 1,33 del 2014? 6.- Tre

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN

TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN 976 TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN 4 novembre2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà EXECUTIVE SUMMARY

Dettagli

SI AL BONUS 80 EURO E AL RIALLINEAMENTO

SI AL BONUS 80 EURO E AL RIALLINEAMENTO Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Via Trionfale, 79/a 00136 Roma ( 06.3975901 fax 06.39733669 Email: stampa@sappe.it Direttore Responsabile Donato Capece

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE Manifesto per l energia del futuro È in discussione in Parlamento il disegno di legge sulla concorrenza, che contiene misure che permetteranno il completamento del

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015

DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015 DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015 DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015 23 26 marzo 2015 26/03/2015 Gazzetta di Modena Pagina 9 Confcommercio: le opportunità del franchising 1 26/03/2015 La Nuova Prima Pagina Pagina

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 065 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO 15 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 7 luglio A cura dell

Dettagli

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene:

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: 1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: SUL PIANO GENERALE. in una fase storica mondiale di grandi cambiamenti e grandi tragedie. Pensiamo solo alla rapida evoluzione tecnologica,

Dettagli

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio REGOLAMENTO FANTA PLAZET: ISCRIZIONE E SOLDI L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio del mercato. Oltre ai 25 Euro dovranno essere consegnati ulteriori

Dettagli

Tutte le bugie del governo sul clima

Tutte le bugie del governo sul clima Tutte le bugie del governo sul clima Roma, 17 ottobre 2008 Il Consiglio europeo del 16 ottobre ha confermato tempi ed obiettivi del Pacchetto Clima e Energia, ma l Italia continua a chiedere più flessibilità

Dettagli

Turismo in Italia: meno tasse, non tasse di soggiorno

Turismo in Italia: meno tasse, non tasse di soggiorno 203 IBL Focus Turismo in Italia: meno tasse, non tasse di soggiorno Di Andrea Giuricin L Italia è sempre stata una potenza nel campo del turismo. Lo si dice spesso, ma purtroppo ciò trova sempre meno riscontro

Dettagli

La Stampa in Italia (2009 2011)

La Stampa in Italia (2009 2011) FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia (2009 2011) Roma 18 aprile 2012 Quadro generale L andamento recessivo del Paese nella seconda metà del 2011 e le prospettive di accentuazione di

Dettagli

Lezione 25 (BAG cap. 23)

Lezione 25 (BAG cap. 23) Lezione 25 (BAG cap. 23) Il ruolo della politica economica Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia Quale dovrebbe essere il ruolo della politica economica? Un giusto mix di politica

Dettagli

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna del 22/05/2014 INDICE TENDERCAPITAL 21/05/2014 Fondi & Sicav È sempre grande America 21/05/2014 Fondi & Sicav Nel complesso benino 21/05/2014 Fondi & Sicav Il vero

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE

DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE Convegno nazionale Senato delle autonomie/federalismo e riforma dell'ordinamento locale Roma, 14 Ottobre 2013 Tempio di Adriano Sala Convegni Piazza di Pietra Ore 9.30/14.00 DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE 2

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info La crisi del sistema Dicembre 2008 www.quattrogatti.info Credevo avessimo solo comprato una casa! Stiamo vivendo la più grande crisi finanziaria dopo quella degli anni 30 La crisi finanziaria si sta trasformando

Dettagli

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI Milano Expo Padiglione Italia Giovedì 2 luglio 2015 La città di Roma, con la votazione favorevole dell Assemblea Capitolina il 25 giugno scorso, ha detto sì alla candidatura

Dettagli

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Ci sono delle slide che Renzi in occasione dei due anni dall insediamento del suo governo (22 gennaio 2014) non vi farà certamente

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO La vittoria della coalizione del centrosinistra alle elezioni Comunali di Milano di quest anno ha aperto uno scenario inedito che deve essere affrontato con lungimiranza e visione per riuscire a trovare

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!!

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! A comprare il nostro Paese sono pronte le maggiori istituzioni finanziarie internazionali che,

Dettagli

Mercoledì 24 luglio 2013. www.europa.marche.it

Mercoledì 24 luglio 2013. www.europa.marche.it Mercoledì 24 luglio 2013 1 2 Data: 18 /07/2013 Diffusione: PROGRAMMA OPERATIVO FESR, VIA ALLE CONSULTAZIONI Spacca: Innovazione e Macroregione, le strade da seguire per recuperare le risorse - Ancona -

Dettagli

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Un giorno in SENATO Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Presentazione L iter di una legge inizia con la presentazione, al Senato o alla Camera, di un progetto di legge;

Dettagli

DAILY 01.10.2014. mercoledì 1 ottobre 2014-1 -

DAILY 01.10.2014. mercoledì 1 ottobre 2014-1 - DAILY 01.10.2014 mercoledì 1 ottobre 2014-1 - Dollaro sempre più forte In questi giorni il Dollar index sta consumando la rottura della linea del Piave, che da qualche settimana avevo sottoposto alla vostra

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 Duro l impatto della crisi, ma anche dalle PMI del Sud arrivano primi segnali di ripartenza. Servono più imprese gazzelle per trainare ripresa. Più di

Dettagli

Due idee di base per cominciare

Due idee di base per cominciare FAMIGLIE INDEBITATE: VIENE DAL SOCIALE UNA PROPOSTA DI AIUTO Hanno superato il milione i nuclei che non riescono a far fronte ai debiti. Dall associazione Pro.seguo viene la proposta di una gestione concordata.

Dettagli

Comunicato stampa. Inchiesta congiunturale 2013/2014

Comunicato stampa. Inchiesta congiunturale 2013/2014 Comunicato stampa Inchiesta congiunturale 2013/2014 Sensibile miglioramento nel 2013 per le aziende ticinesi dopo le difficoltà degli ultimi anni. Previsioni sostanzialmente positive anche per il 2014,

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

PIANO JUNCKER: ECCO COSA PENSA LA STAMPA ESTERA

PIANO JUNCKER: ECCO COSA PENSA LA STAMPA ESTERA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 839 PIANO JUNCKER: ECCO COSA PENSA LA STAMPA ESTERA 28 novembre 2014 EXECUTIVE SUMMARY

Dettagli

Progetto di Analisi dei Bisogni

Progetto di Analisi dei Bisogni Consiglio Regionale Lazio Newsletter N. 3/2015 Carissimo Socio, Progetto di Analisi dei Bisogni la nostra Associazione, ha avviato a fine 2014 un progetto di Analisi dei Bisogni dei Soci al fine di migliorare

Dettagli

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Debiti sovrani PRIMA, Crescita o Recessione DOPO. L' incertezza Continua? 1) In scia ai timori di una ricaduta dell'economia globale sta proseguendo la "fuga dal rischio"

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

Pubblica Amministrazione Turistica. Aspetti generali Compiti

Pubblica Amministrazione Turistica. Aspetti generali Compiti Pubblica Amministrazione Turistica Aspetti generali Compiti Cenni storici Nel periodo tra le due guerre iniziò a maturare una maggiore consapevolezza del ruolo che il turismo poteva svolgere nell economia

Dettagli

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Verso la conferenza nazionale per la casa Torino 19 novembre 2004 1 Intervento del Sottosegretario di Stato Alberto Gagliardi Presidente, autorità,

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

PRIME VALUTAZIONI SULLA DUE DILIGENCE DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE. Roma 5 agosto 2014 Conferenza Stato Città Autonomie Locali

PRIME VALUTAZIONI SULLA DUE DILIGENCE DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE. Roma 5 agosto 2014 Conferenza Stato Città Autonomie Locali PRIME VALUTAZIONI SULLA DUE DILIGENCE DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE Roma 5 agosto 2014 Conferenza Stato Città Autonomie Locali LA RILEVAZIONE DEI DATI L indagine sulla situazione finanziaria

Dettagli

Abolire la povertà, un dovere per l Europa di domani

Abolire la povertà, un dovere per l Europa di domani Abolire la povertà, un dovere per l Europa di domani 20 maggio 2014 di Anthony Barnes Atkinson (*) La Stampa 19.5.14 Il grande economista inglese Anthony Atkinson rilancia il progetto di un reddito-base

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

Nota metodologica 283

Nota metodologica 283 Nota metodologica Questo volume, indirizzato sia ai giovani che stanno per iscriversi a un corso di laurea, sia a quelli che stanno per completare gli studi, concentra la propria attenzione sulle prospettive

Dettagli

LA QUESTIONE MERIDIONALE

LA QUESTIONE MERIDIONALE ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI Centro Linceo Interdisciplinare Beniamino Segre I LINCEI PER LA SCUOLA Lezioni Lincee di Economia Roma, 9 febbraio 2011 LA QUESTIONE MERIDIONALE Anna Giunta agiunta@uniroma3.it

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

DAILY REPORT 18 Agosto 2014

DAILY REPORT 18 Agosto 2014 DAILY REPORT 18 Agosto 2014 Ecco qua alcune tabelle per valutare il Sistema Italia, in un momento in cui vediamo i nostri Titoli di Stato comprati come non mai, quasi si intravedesse la luce in fondo al

Dettagli

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune di Attilio Camozzi Presidente Aci Brescia C i siamo lasciati alle spalle un anno complesso. Il 2014 va negli archivi della storia recente. Confido che

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

EMAS III Le prospettive dell'eccellenza ambientale

EMAS III Le prospettive dell'eccellenza ambientale EMAS III Le prospettive dell'eccellenza ambientale Adelphi Consult GmbH Managing Director Walter Kahlenborn 1 Per parlare di EMAS bisogna soffermarsi sui problemi che esistono e definiscono gli obiettivi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Roma 11 novembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Roma 11 novembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 11 novembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Italia Oggi Le università sono risanabili 2-3 Università Il Giorno

Dettagli

STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020

STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020 STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020 Verso un utilizzo più strategico imparando dall esperienza maturata Roberto D Auria Mario Guido Gruppo di lavoro Competitività Roma, 28 ottobre 2013 L esperienza

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM?

QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM? QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM? LA MEDIAZIONE CIVILE COSTA DI PIU O DI MENO DI UNA CAUSA NORMALE? Costa molto di meno. Per una mediazione relativa ad una lite

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente. Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia

Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente. Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia DI COSA PARLIAMO Il mercato del Credito: Scenario ante crisi Scenario

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell Eurozona (Giugno 2014)

Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell Eurozona (Giugno 2014) RESeT INTERNAZIONALE Fondo Monetario Internazionale FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE ED. IT. DI ALDO CARBONE 19 Giugno 2014 Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli

Grande Depressione e Grande Recessione: una prospettiva storica. Lezione 16_2 Mauro Rota mauro.rota@uniroma1.it

Grande Depressione e Grande Recessione: una prospettiva storica. Lezione 16_2 Mauro Rota mauro.rota@uniroma1.it Grande Depressione e Grande Recessione: una prospettiva storica Lezione 16_2 Mauro Rota mauro.rota@uniroma1.it Il Quadro attuale Anche prima della crisi le economie europee avevano bassi tassi di crescita

Dettagli

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula.

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. E possibile approfondire il tema consultando il sito La

Dettagli

Giornata di studio. Gli investimenti nel servizio idrico integrato Criticità e prospettive nelle regioni a obiettivo uno

Giornata di studio. Gli investimenti nel servizio idrico integrato Criticità e prospettive nelle regioni a obiettivo uno Giornata di studio Gli investimenti nel servizio idrico integrato Criticità e prospettive nelle regioni a obiettivo uno Enna, 19 novembre 2010 Intervento di Luciano Baggiani, Presidente ANEA Pagina 1 di

Dettagli

Quel buco nero chiamato fiscal cliff

Quel buco nero chiamato fiscal cliff Quel buco nero chiamato fiscal cliff Nell agenda del rieletto presidente Obama è sicuramente l argomento più importante da affrontare entro la fine dell anno. Il punto da cui dipenderà buona parte dell

Dettagli

Attività a Tema in Branca L/C

Attività a Tema in Branca L/C in Branca L/C Queste note fanno seguito al laboratorio sulle del 13 marzo 2013 a Roma e riprendono il sussidio, ormai introvabile, concepito nel 1973 e rivisto nel 1982. Le nascono nella Branca Lupetti

Dettagli

Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami"

Università, paradossale guerra ai fuori corso Gli atenei finiranno per regalare gli esami INCHIESTA Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami" Il ministero, nell'erogare i fondi, adesso penalizza i centri con troppi studenti in ritardo con le

Dettagli

La locomotiva tedesca arranca. E il problema è soprattutto l immagine (A. Allegri)

La locomotiva tedesca arranca. E il problema è soprattutto l immagine (A. Allegri) Data Pubblicazione 19/10/2015 La locomotiva tedesca arranca. E il problema è soprattutto l immagine (A. Allegri) Sito Web www.borse.it Orgoglio, efficienza, organizzazione, trasparenza: i quattro pilastri

Dettagli

ITALIA TURISMO Luglio 2012

ITALIA TURISMO Luglio 2012 ITALIA TURISMO Luglio 2012 LE VACANZE DEGLI ITALIANI IN TEMPO DI CRISI Cancellati 41 milioni di viaggi e 195 milioni di giornate di vacanza in cinque anni Gli ultimi aggiornamenti sull andamento del turismo

Dettagli

Quella lunga gara tra fondi e Tfr

Quella lunga gara tra fondi e Tfr Quella lunga gara tra fondi e Tfr (a cura di Daniele Cerri e Maria Rita Gilardi, Dipartimento Welfare, Settore previdenza complementare) Gli effetti reali delle rivalutazione sui montanti previdenziali.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. La seconda distorsione era relativa alle c.d. imprese familiari.

COMUNICATO STAMPA. La seconda distorsione era relativa alle c.d. imprese familiari. COMUNICATO STAMPA Il Dipartimento delle Finanze pubblica le statistiche sulle dichiarazioni delle persone fisiche (IRPEF) relative all'anno d'imposta 2009, a soli cinque mesi dal termine di presentazione

Dettagli

Lezioni di economia INFLAZIONE E DEFLAZIONE. Prof. Piergiorgio Masala, lezione di diritto ed economia.

Lezioni di economia INFLAZIONE E DEFLAZIONE. Prof. Piergiorgio Masala, lezione di diritto ed economia. Lezioni di economia INFLAZIONE E DEFLAZIONE 1 Inflazione e deflazione INFLAZIONE CAUSE È l'aumento prolungato del livello medio generale dei prezzi in un dato periodo di tempo. L'aumento dei costi di produzione,

Dettagli

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008 Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo Bologna, 15 Maggio 2008 Il mercato dell auto in Italia 5.500.000 5.000.000 4.500.000 4.000.000 3.500.000 3.000.000 2.500.000 2.000.000 1.500.000

Dettagli