INDICE. Presentazione pag. 4. La Città di Viterbo pag. 5 Profilo storico pag. 6 Come raggiungere Viterbo pag. 7 La piantina pag. 9

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE. Presentazione pag. 4. La Città di Viterbo pag. 5 Profilo storico pag. 6 Come raggiungere Viterbo pag. 7 La piantina pag. 9"

Transcript

1

2 INDICE Presentazione pag. 4 La Città di Viterbo pag. 5 Profilo storico pag. 6 Come raggiungere Viterbo pag. 7 La piantina pag. 9 Studiare all Università della Tuscia pag. 10 1) Le Facoltà Agraria pag. 10 Conservazione dei Beni Culturali pag. 14 Economia pag. 16 Lingue e Letterature Straniere Moderne pag. 18 Scienze Matematiche Fisiche e Naturali pag. 20 Scienze Politiche pag. 22 Interfacoltà (Sc. Organizz. e Gestionali) pag. 24 Alta Formazione pag. 25 2) I Servizi Segreteria studenti pag. 27 Esami di stato pag. 27 Biblioteca pag. 29 Centri e Laboratori pag. 33 Orientamento e Tutorato pag. 45 Test di ingresso pag. 47 Orientamento in uscita pag. 48 Sostegno agli studenti con disabilità pag. 50 Consulenza Psicologica pag. 50 Difensore degli studenti pag. 51 Il portale dello studente pag. 51 2

3 3) Studiare all estero Programma LLP-Prog. Sett. Erasmus pag. 52 Finanziamento per tesi di laurea pag. 52 Programma per il riconoscimento dei crediti ( double award ) pag. 53 4) Gli aiuti economici Esonero delle tasse pag. 54 Borse di studio e Premi di laurea pag. 54 Collaborazioni studentesche pag. 55 Assegni per attività di tutorato Pag. 55 Il diritto allo studio pag. 56 5) Il Tempo libero La stagione concertistica pag. 58 Associazioni Studentesche pag. 58 Centro Universitario Sportivo pag. 62 3

4 PRESENTAZIONE Da sempre l impegno della nostra Università è quello di costruire un Ateneo che sia realmente a misura dello studente. Per questo abbiamo pensato ad una guida ai servizi che sia chiara e semplice e che rappresenti un utile strumento di consultazione non solo per gli studenti iscritti, ma anche per tutti coloro che si avvicinano al mondo universitario e vogliono essere informati sulle opportunità offerte dal nostro Ateneo. Il nostro obiettivo è una guida di pronta consultazione, sintetica e completa, che faciliti l accesso ai servizi e consenta la massima fruibilità da parte degli studenti. Ci proponiamo in futuro non solo di ampliare i servizi disponibili, ma anche le informazioni nella guida confidando nella collaborazione di tutti coloro che vorranno servirsene. Il Rettore Prof. Marco Mancini 4

5 LA CITTà DI VITERBO Viterbo è situata al centro della provincia, a ridosso dei Monti Cimini, vicina al Lago di Vico ed anche a quello di Bolsena. Cinta da solide mura dove si aprono, da ogni direzione, numerose porte che collegano il centro storico di stampo prettamente medievale (quartiere San Pellegrino) con il più recente sviluppo urbano, raccoglie poco più di abitanti. Appena fuori del centro di Viterbo ci sono due rinomati complessi termali, la sorgente termale del Bullicame e varie "pozze" disseminate nella campagna circostante. Nella immediate vicinanze della città c'è la necropoli etrusca di Castel d'asso e, ad appena nove chilometri, le rovine della "splendidissima" Ferento. Viterbo, perciò, rappresenta il posto ideale per vivere e studiare. Viterbo - Necropoli Etrusca di Castel d'asso 5

6 Profilo storico Viterbo, libero comune dal 1095, è stata scelta come sede papale dal 1145 al 1281 dai Papi Clemente IV, Gregorio X, Giovanni XXI, Niccolò III e Martino IV; ma anche nei secoli successivi la città ha continuato ad ospitare i successori di Pietro meritandosi l appellativo di "Città dei Papi". Viterbo, con l'unità d'italia, perse la qualifica di capoluogo di provincia che ha riconquistato solo nel Il regime fascista ha avviato il primo programma di modernizzazione della città attraverso la realizzazione di importanti opere pubbliche come la copertura del fosso Urcionio e la creazione di Via Marconi, ed ha pianificato un'espansione esterna alle mura con i primi nuclei dei quartieri Cappuccini e Pilastro. La seconda guerra mondiale ha sottoposto i viterbesi a prove durissime e numerosi bombardamenti alleati semidistrussero la città causando innumerevoli vittime. Gli anni 60 furono caratterizzati, come in tutta Italia, dal "boom" edilizio che si è protratto fino ad oggi facendo assumere alla città le dimensioni e il numero di abitanti attuali. Fa parte della storia viterbese il trasporto della Macchina di Santa Rosa, alta circa 30 metri e pesante 5 tonnellate, che ogni sera del 3 settembre, dagli anni immediatamente successivi al 1258, viene sollevata e portata a spalla da un centinaio di "Facchini", lungo un percorso di poco più di un chilometro articolato in vie, talvolta molto strette, e piazze del centro cittadino, tra ali di folla. Nel 1969, è stata istituita la Libera Università della Tuscia, con le Facoltà di Magistero, Economia e Commercio e Scienze Politiche, fino a quando nel 1979 Viterbo è divenuta, con legge n. 122 del 3 aprile 1979, sede dell'università Statale degli Studi della Tuscia. Viterbo Duomo, Loggia del Palazzo dei Papi 6

7 Come raggiungere Viterbo Viterbo Stazione di Porta Romana In aereo Dall aeroporto di Roma Fiumicino si prende il treno urbano per Roma Trastevere (ogni 30 min.) e da quella stazione si cambia per Viterbo Porta Romana (tempo totale circa 2 ore), in prossimità di via Santa Maria in Gradi sede del Rettorato e della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Moderne, e vicino a via San Carlo (loc. Pianoscarano), sede della Facoltà di Scienze Politiche (accesso da Porta San Pietro). All aeroporto di Roma Ciampino si può chiedere direttamente all ufficio informazioni dove acquistare il biglietto per l autobus che arriva alla stazione Termini. Questo bus si chiama City Bus Shut: ne parte uno dopo ogni atterraggio ed è molto facile da individuare; in caso contrario chiedere dell autobus per Roma Termini. Costa 6. ed impiega 30 minuti per arrivare alla stazione. In treno A Roma Termini si consiglia di acquistare il biglietto BIRG: costa 9 ed è valido per i viaggi treno/metro per 24 ore. Dalla stazione Termini prendere la metro linea B direzione Battistini: scendere alla fermata Valle Aurelia. Dalla stazione Valle Aurelia prendere il treno per Viterbo (binario 3): ce n è uno ogni ora e scende alle fermate Viterbo Porta Romana (PR) e Viterbo Porta Fiorentina (PF). La stazione di Viterbo Porta Fiorentina è collegata alla linea Roma - Firenze con le stazioni di Attigliano e Orte; la stazione di Porta Romana è collegata a diverse stazioni di Roma (Ostiense, S. Pietro, Trastevere) attraverso la linea FM3. La stazione di Roma Termini è raggiungibile scendendo alla fermata di Valle Aurelia e prendendo la metropolitana linea A direzione Anagnina, fino alla fermata Termini, da qui ai treni. 7

8 In autobus Da Roma Saxa Rubra si prende l autobus COTRAL (ogni 30 min. circa) che raggiunge Viterbo in meno di 2 ore; da Roma stazione Termini si arriva con la metropolitana Linea A fino a piazzale Flaminio, poi il treno Ferrovie Roma Nord destinazione Saxa Rubra, e quindi l autobus COTRAL fino al capolinea (Viterbo - stazione Riello), in prossimità delle Facoltà di Agraria, Scienze MM. FF. NN. e Conservazione dei Beni Culturali, (tempo totale: circa 2 ore) e comunque su è possibile verificare tutti gli orari. In auto Dall autostrada A1 si esce a Orte e si prosegue sulla super-strada per Viterbo fino all uscita Viterbo Nord, si prosegue per il centro città e quindi si seguono le indicazioni per l Università. Da Roma si prende la Cassia - bis dal Grande Raccordo Anulare e si prosegue sulla via Cassia fino a Viterbo. Dalla via Aurelia si esce a Montalto di Castro e si seguono le indicazioni per Tuscania Viterbo. In nave 1) Da Civitavecchia, SS 1 (Aurelia) fino a Tarquinia, SP Tarquiniese fino a Tuscania, SP Tuscanese fino a Viterbo. 2) Da Civitavecchia, SS 1 (Aurelia) fino a Tarquinia, SS 1 (Aurelia bis) fino a Vetralla, SS2 (Cassia) fino a Viterbo. 8

9 La piantina 9

10 STUDIARE ALL UnIVERSITà DELLA TUSCIA 1) LE FACOLTA L Università degli studi della Tuscia ha costruito, in tutte e sei le Facoltà, in virtù dell autonomia didattica, qualificanti percorsi formativi che, tenendo conto del contesto altamente culturale della città di Viterbo, garantiscono curricula adatti ad affrontare il mondo del lavoro e delle professioni nella nuova dimensione europea ed internazionale. Le Facoltà moderne e giovani, e la città di Viterbo antica, accogliente ed a misura di studente, fanno di questo Ateneo la sede ideale dove vivere l esperienza universitaria. Si precisa che la seguente Offerta Formativa (corsi di laurea, scuole di specializzazione, master, dottorati) può subire variazioni. I vecchi ordinamenti rimarranno in vigore fino al completamento del corso di studi degli iscritti aventi diritto. La Facollttà dii Agrariia La Facoltà delle tre A (Agricoltura, Alimenti, Ambiente), presente sul territorio ed anche in altri poli didattici [Cittaducale (Ri), Pieve Tesino (TN) e Fondi (LT)], propone allo studente la più completa offerta formativa che oggi una Facoltà di Agraria possa dare (4 Corsi di Laurea Triennali più 2 interfacoltà, 6 Corsi di Laurea Magistrale, 2 Master, 7 Dottorati) con contenuti spesso unici in Italia che consentono ai laureati di trovare presto un occupazione. La Facoltà di Agraria attua la formazione anche attraverso la collaborazione internazionale con intensa mobilità studentesca, con Corsi di laurea inter-facoltà (es. Biotecnologie e Tecnologie per la conservazione e il restauro dei Beni culturali), con Università straniere (PACE University New York con lezione in inglese e con il rilascio del titolo di laurea congiunto), nonché con dottorati di ricerca che coinvolgono ricercatori e studenti di molti Paesi stranieri. Accompagna il laureato nel mondo del lavoro con corsi specifici volti alla preparazione della libera professione e con i servizi di tirocinio, stage, job placement presso imprese agrarie ed 10

11 industriali altamente qualificate italiane e straniere, pubbliche e private. Prepara esperti per l agricoltura del futuro, cioè laureati capaci di gestire, oltre le attività produttive agro-forestali, anche gli aspetti innovativi della sicurezza alimentare, del benessere umano ed animale, nel rispetto della salvaguardia della biodiversità con particolare attenzione alle problematiche ambientali e paesaggistiche. LAUREE TRIENNALI Scienze Forestali ed Ambientali - Classe L25 - (Sede Viterbo) Scienze e Tecnologie Agrarie e Ambientali- Classe L25 (Sede Viterbo) Scienze e Tecnologie per la Conservazione delle Foreste e della Natura - Classe L25 - (Sede Viterbo e Cittaducale) Curriculum: Ecoingegneria Curriculum: Gestione delle aree protette Tecnologie Alimentari ed Enologiche - Classe L26 - (sede Viterbo) Curriculum: Industrie alimentari Curriculum: Viticoltura ed enologia Corsi interfacoltà Tecnologie per la conservazione e il restauro dei Beni Culturali - Classe L43 (Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, capofila, di Scienze MM.FF.NN. e di Agraria) Biotecnologie Classe L2 (Facoltà di Scienze MM.FF.NN.,,capofila, e di Agraria) Curriculum: Agrario Curriculum: Industriale LAUREE MAGISTRALI Conservazione e Restauro dell Ambiente Forestale e Difesa del Suolo - Classe LM73 Curriculum: Difesa del suolo e progettazioni forestali Curriculum: Monitoraggio e conservazione della biodiversità forestale 11

12 Ecological Sciences for Rural Land and Large Urban Areas - Classe LM75 Curriculum: Environmental Science for Large Urban Areas Curriculum: Agroecology and organic Farming (Corso interateneo;sviluppato in collaborazione tra l Università degli Studi della Tuscia, Università del Molise la PACE University di New York) Scienze Forestali e Ambientali - Classe LM73 Curriculum: Gestione sostenibile e produzioni forestali Curriculum: Gestione sostenibile e protezione dell ambiente forestale Scienze e Tecnologie Agrarie - Classe LM 69 Curriculum: Zootecnico Curriculum: Colturale Curriculum: Economico territoriale Sicurezza e Qualità Agroalimentare - Classi LM Curriculum: Sicurezza e qualità delle produzioni Curriculum: Innovazione sostenibile e qualità degli alimenti Biotecnologie Agrarie ed Industriali - Classi LM 7-8 (Corso interfacoltà: Facoltà di Agraria, capofila, e Scienze MM.FF.NN.) Curriculum: Biotecnologie delle produzioni agrarie Curriculum: Biotecnologie industriali e biocatalisi applicata MASTER DI I LIVELLO 1.Governance ambientale.aspetti scientifici giuridici e istituzionali. MASTER DI II LIVELLO 1. Nuove professioni: l ambiente come opportunità Facoltà di Agraria Sede - Via San Camillo de Lellis, s.n.c Viterbo Tel /82 - Fax Sito Web: (link: Alta Formazione) Presidenza Preside Prof. Bruno Ronchi Orario al pubblico dal Lunedì al Venerdì ore Segreteria studenti: Tel Fax Orario al pubblico: dal Lunedì al Venerdì ore Martedì ore

13 Sedi decentrate Sede 1 Bracciano (corso ad esaurimento) Corso di laurea - Progettazione e Gestione dell Ambiente Piazza Mazzini Bracciano (Roma) Tel Fax (Roma) (Bracciano) Referente Prof. Antonio Leone Orario al pubblico dal Lunedì al Venerdì ore Mercoledì e Giovedì anche ore Sede 2 Cittaducale Corso di laurea - Scienze e Tecnologie per la Conservazione delle Foreste e della Natura Viale dell Agricoltura Cittaducale (Ri) Tel Fax Referente Prof. Gianluca Piovesan Orario al pubblico: dal Lunedì al Venerdì ore Sede 3 Velletri (corso ad esaurimento) Corso di laurea Tecnologie alimentari Indirizzo: Viticoltura ed enologia Via della Cantina Sperimentale Velletri (Roma) Tel Referente Prof. Francesco Canganella Sede 4 Centro Studi Alpino polo didattico (stages, tirocini, Alta Formazione) Via Rovigo Pieve Tesino (Trento) Tel Fax Referente Prof. Luigi Portoghesi 13

14 La Facollttà dii Conservaziione deii Benii Culltturallii La Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, la prima in Italia ad avere assunto questa denominazione, dispone di due corsi di laurea di primo livello per formare operatori nei vari ambiti professionali legati ai beni storici, artistici, archeologici, librari, archivistici ed alla tutela e conservazione dei beni culturali. I laureati possono completare il percorso formativo e approfondire, nella prospettiva dell acquisizione di una più elevata professionalità, attraverso due corsi di laurea magistrale. Ad essi si affianca la Scuola di Specializzazione in Beni Storico-Artistici, l unica in Italia a formare figure altamente specializzate nella tutela e valorizzazione di tale patrimonio. La Facoltà è sede, altresì di due dottorati di ricerca: uno in Memoria e Materia dell Opera d Arte attraverso i Processi di Produzione, Storicizzazione, Conservazione, Musealizzazione, il secondo in Storia d Europa: società, politica, istituzioni, XIX- XX secolo. LAUREE Beni Culturali - Classe L1 Curriculum: Beni archeologici Curriculum: Beni archivistico-librari Curriculum: Beni storico-artistici Corso Interfacoltà Tecnologie per la conservazione e il restauro dei Beni Culturali - Classe L43 (capofila Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali) LAUREE MAGISTRALI Archeologia - Classe LM 2 Storia dell Arte e Tutela dei Beni Storico-Artistici - Classe LM 89 14

15 SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE Scuola di specializzazione in Beni storico-artistici MASTER II LIVELLO Archeologia Territorio. Ricerca e comunicazione Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali Sede L. go dell Università s.n.c Viterbo Tel Fax Sito Web (link: Alta Formazione) Presidenza Preside Prof. Alfio Cortonesi Segreteria studenti: Tel /008/009 - Fax Orario al pubblico: dal Lunedì al Venerdì ore Mercoledì anche ore

16 La Facollttà dii Economiia L articolazione degli studi nella Facoltà di Economia prevede quattro corsi di studio (due di primo livello e due di secondo livello) che sono stati ideati per rispondere alla crescente domanda di riqualificazione del laureato in scienze dell economia e della gestione aziendale. L elevata qualità dei corsi, l internazionalizzazione e l interazione con il mondo produttivo consentono di ottenere risultati formativi che sono all altezza della vera cultura d impresa e del bisogno sociale di classi dirigenti innovative e flessibili. Il servizio di stage e job placement permette di soddisfare le richieste aziendali di giovani per tirocini ed assunzioni. Una prima tipologia di stage è rivolta a laureandi e laureati e si propone di favorire il loro inserimento nel mondo del lavoro. Una seconda tipologia di stage riguarda gli iscritti a uno dei due corsi di laurea magistrale ed ha l obiettivo di costruire momenti di alternanza tra formazione concettuale ed esperienza professionalizzante. LAUREE Economia Aziendale - Classe L18 Curriculum: Banca e Finanza Curriculum: Management Curriculum: Internazionale Economia e Legislazione per l Impresa - Classe L18 Curriculum: Impresa e lavoro Curriculum: Amministrazione aziendale LAUREE MAGISTRALI Consulenza e Controllo Aziendale - Classe LM77 Curriculum: Professioni economiche e contabili Curriculum: Finanza e Management Marketing e Qualità - Classe LM77 Curriculum: Industria e servizi Curriculum: Territorio, Risorse ed Innovazione 16

17 MASTER DI II LIVELLO Economia e Diritto della Previdenza Complementare Facoltà di Economia Sede - Via del Paradiso, Viterbo Tel Fax Sito Web: (link: Alta Formazione) Presidenza Preside Prof. Alessandro Ruggieri Segreteria studenti: Tel /29/36/21/18 - Fax Orario al pubblico: dal Lunedì al Venerdì ore Martedì anche ore

18 La Facollttà dii Liingue e Letttteratture Sttraniiere Moderne La Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Moderne propone due corsi di laurea di primo livello con cinque curricula, due corsi di laurea di secondo livello, due Master di I livello e un dottorato di ricerca seguitando nel solco della migliore tradizione umanistica, ma anche ponendo particolare attenzione alle richieste del territorio e, quindi, anche ai possibili sbocchi professionali. Ciò significa che i corsi di laurea forniscono competenze nei settori linguistico - letterari utili ad affrontare il pluralismo culturale della società contemporanea, ma forniscono anche strumenti telematici ed informatici spendibili nel mercato del lavoro. La formazione offerta da questa Facoltà prepara all insegnamento, allo svolgimento di attività professionali presso le industrie editoriali, gli archivi, le biblioteche, le sovrintendenze, le redazioni giornalistiche e gli enti culturali in Italia ed all estero. LAUREE Lettere Moderne - Classe L10 Curriculum: Letterario (di base) Curriculum: Storico antropologico Lingue e Culture Moderne - Classe L 11 Curriculum: Lingue e Letterature Curriculum: Lingue per il turismo Curriculum: Lingue per il turismo le imprese e il commercio LAUREE MAGISTRALI Filologia Moderna - Classe LM 14 Curriculum: Linguistico-Metodologico-Letterario per Formative Curriculum: Storico-Filologico per l Industria Culturale le Istituzioni Lingue e Culture per la Comunicazione Internazionale - Classe LM 37 Curriculum: Traduzione e Trattamento dei Testi Curriculum: Consulenza e Comunicazione Interculturale 18

19 MASTER DI I LIVELLO E-learning: progettazione e learning object Comunicazione nelle organizzazioni e imprese internazionali Cultura scritta e società Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Moderne Sede - Via S. Maria in Gradi, Viterbo Tel /41-Fax Sito Web: (link: Alta Formazione) Presidenza Preside Prof. Gaetano Platania Orario al pubblico: dal Lunedì al Venerdì ore Martedì - Giovedì ore Segreteria studenti: Tel Fax Orario al pubblico: dal Lunedì al Venerdì ore Martedì anche ore Tarquinia C/o Monastero Benedettino, Via Umberto I, Tarquinia (Vt) Tel Fax Referente Prof. Angelo Cavallo Orario al pubblico Lunedì Mercoledì Venerdì ore Viterbo Giovedì ore Tarquinia 19

20 La Facollttà dii Sciienze Mattemattiiche Fiisiiche e Natturallii La Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali ha istituito in base alla legge 270/2004 quattro corsi di laurea triennali di cui due interfacoltà e tre corsi di laurea magistrale di cui uno interfacoltà. Inoltre vengono mantenuti attivi i corsi ex 509/99 in itinere fino al completamento del corso di studio. La Facoltà ha obiettivi formativi completamente nuovi nel campo della biologia, delle biodiversità, della conservazione e della salvaguardia dell ambiente, delle biotecnologie. La Facoltà si è da tempo impegnata a promuovere convenzioni di tirocinio/stage con soggetti pubblici e privati presenti sul territorio in ambito provinciale, regionale e nazionale. In particolare si cerca di coinvolgere strutture ed enti che possano fornire agli studenti una preparazione professionalizzante e che possano costituire un possibile sbocco occupazionale. LAUREE Scienze Biologiche - Classe L-13 Scienze Ambientali - Classe L-32 Curriculum Terrestre Curriculum Marino Corsi interfacoltà Biotecnologie - Classe L-2 (Facoltà di Scienze MM.FF.NN., capofila, e Agraria) Curriculum Agrario Curriculum Industriale Tecnologie per la conservazione e il restauro dei Beni Culturali - Classe L43 (Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali,capofila, di Scienze MM.FF.NN. e di Agraria) 20

21 LAUREE MAGISTRALI Biologia Cellulare e Molecolare - Classe LM-6 Curriculum Biologia dei sistemi cellulari Curriculum Diagnostico-strumentale Conservazione della natura - Classi LM-75 e LM-6 Curriculum Ambiente terrestre Curriculum Ambiente marino Biotecnologie agrarie ed industriali - Classi LM-7 e LM-8 (Corso interfacoltà: Facoltà di Agraria, capofila, e Scienze MM.FF.NN.) Curriculum Produzioni agrarie Curriculum Biotecnologie industriali e biocatalisi applicata MASTER DI I LIVELLO Management per le organizzazioni complesse Rifiuti: una gestione sostenibile e partecipata Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Sede - Largo dell Università s.n.c Viterbo Tel Fax Sito Web: (link: Alta Formazione) Preside Prof. Luigi Bosco Segreteria studenti: Tel /093/111 Fax Orario al pubblico: dal Lunedì al Venerdì ore Martedì anche ore Sede decentrata Polo di Civitavecchia Scienze ambientali marine (corso ad esaurimento) Località Boccelle s.n.c Civitavecchia (Roma) Tel Fax Referente Dott.ssa Fiorella Fanali Orario al pubblico dal Lunedì al Venerdì ore Martedì e Giovedì anche ore

22 La Facollttà dii Sciienze Polliittiiche La Facoltà di Scienze Politiche vanta corsi di laurea innovativi con percorsi didattici finalizzati ad un rapido inserimento nel mondo delle professioni. Per la Comunicazione c è il grande arcipelago della comunicazione multimediale, dal giornalismo tradizionale ai vari settori dell industria culturale, dalle pubbliche relazioni sino alla gestione dei flussi comunicativi nel settore pubblico e privato. Per l Amministrazione ci sono tutti i settori della Pubblica Amministrazione, da quelli tradizionali a quelli più moderni e in rapida espansione: authorities sul modello anglosassone, amministrazione autonome, imprese erogatrici di servizi pubblici, ministeri, enti locali e del nuovo federalismo. L attività formativa prevede anche lo svolgimento di uno stage presso un ente, società o impresa con cui la Facoltà ha firmato una convenzione. E attivato anche un Corso di laurea magistrale in Comunicazione pubblica, d'impresa e pubblicità che intende fornire le conoscenze teoriche e le abilità applicative necessarie a formare figure professionali con ruoli di alta responsabilità e di management della comunicazione nell ambito di enti pubblici e privati locali e nazionali (imprese, aziende, istituzioni, amministrazioni, organizzazioni non profit). LAUREE Scienze della Comunicazione - Classe L-20 Scienza della Pubblica Amministrazione - Classe L-16 LAUREA MAGISTRALE Comunicazione Pubblica, d Impresa e Pubblicità Classe LM/59 22

23 Facoltà di Scienze Politiche Sede - Via S. Carlo, Viterbo Tel Sito Web Preside - Prof. Maurizio Ridolfi Segreteria studenti: Tel /44 Fax Orario al pubblico: dal Lunedì al Venerdì ore Mercoledì anche ore

24 Interfacoltà Corso di laurea in Scienze Organizzative e Gestionali Il corso di laurea in Scienze Organizzative e Gestionali offre una formazione interdisciplinare nei settori giuridico, economico, politologico, sociale e storico, idonea a valutare e gestire le problematiche pubbliche e private proprie delle società moderne, le politiche delle pari opportunità ed a realizzare strategie operative complesse che consentano un inserimento operativo e innovativo nell'impiego pubblico e privato. Nell ambito del settore pubblico è curata la formazione con particolare riguardo alle scienze ecogeografiche ed alla gestione dei sistemi militari complessi, ovvero nell'amministrazione e contabilità degli enti pubblici territoriali. LAUREA Scienze Organizzative e Gestionali - Classe L-36 Corso di laurea in Scienze Organizzative e Gestionali Sede - Via E. Bianchi, Viterbo Presidenza: Tel Fax Segreteria studenti: Tel /813/814 Fax Sito Web: Segreteria studenti: Presidenza: Presidente - Prof. Elio d'auria Orario al pubblico: dal Lunedì al Venerdì ore

25 ALTA FORMAZIONE CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA Alta Formazione) Biotecnologia degli Alimenti Sede: Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari Coordinatore Prof. Marco Esti Biotecnologie Vegetali Sede: Dipartimento di Agrobiologia e Agrochimica Coordinatrice Prof.ssa Stefania Masci Diritto dei Contratti Pubblici e Privati Sede: Dipartimento di Scienze Giuridiche Coordinatore Prof. Nicola Corbo Ecologia e Gestione delle Risorse Biologiche Sede: Dipartimento di Ecologia e Sviluppo Economico Sostenibile Coordinatrice Dott.ssa Roberta Cimmaruta Ecologia Forestale Sede: Dipartimento di Ecologia Forestale e dell Ambiente Rurale Coordinatore: Prof. Paolo De Angelis Economia e territorio Sede: Dipartimento di Economia agroforestale e dell ambiente rurale Coordinatore Prof. Alessandro Sorrentino Evoluzione Biologica e Biochimica Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali Coordinatrice Prof.ssa Laura Zucconi Genetica e Biologia Cellulare Sede: Dipartimento di Agrobiologia e Agrochimica Coordinatore Prof. Giorgio Prantera Meccanica Agraria Sede: Dipartimento di Geologia e Ingegneria Meccanica, Idraulica e Naturalistica per il Territorio (c.d. GEMINI) Coordinatore: Prof. Danilo Monarca 25

26 Memoria e materia delle opere d arte attraverso i processi di produzione, storicizzazione, conservazione, musealizzazione Sede: Dipartimento di Studi per la Conoscenza e la Valorizzazione dei Beni Storico-Artistici Coordinatrice Prof.ssa Maria C. Andaloro Ortoflorofrutticoltura Dottorato congiunto con l Università di Pisa Sede: Dipartimento di Geologia e Ingegneria Meccanica, Idraulica e Naturalistica per il Territorio (c.d. GEMINI) Coordinatore Prof. Alberto Graifenberg Protezione delle Piante Sede: Dipartimento di Protezione delle Piante Coordinatore Prof. Leonardo Varvaro Scienze Ambientali Sede: Dipartimento di Agrobiologia e Agrochimica Coordinatore Prof. Maurizio Petruccioli Scienze e Tecnologie per la Gestione Forestale e Ambientale Sede: Dipartimento di Tecnologie, Ingegneria e Scienze dell Ambiente e delle Foreste Coordinatore Prof. Gianluca Piovesan Storia d Europa: Società, Politica e Istituzioni (XIX-XX secolo) Sede: Dipartimento di Storia e Cultura del Testo e del Documento Coordinatrice Prof.ssa Gabriella Ciampi Storia e Cultura dell Odeporica nell Età Moderna Sede: Dipartimento di Scienze Umane Coordinatore Prof. Gaetano Platania 26

27 STUDIARE ALL UnIVERSITA DELLA TUSCIA 2) I SERVIZI Segretteriia sttudenttii La Segreteria Studenti della Facoltà svolge attività di informazione e di rilascio di certificazione e cura la gestione delle carriere degli studenti con le seguenti procedure: immatricolazione; immatricolazione on-line; immatricolazione studenti stranieri, comunitari e non comunitari; iscrizione ai corsi di laurea ed a singoli insegnamenti; iscrizione dopo un periodo di interruzione; valutazione studi pregressi; ammissione in possesso di altro titolo accademico anche straniero; passaggi e trasferimenti; rinuncia agli studi; registrazione degli esami di profitto; collaborazione con Laziodisu per benefici per il diritto allo studio; procedure per l ammissione all esame finale di laurea; consegna titoli accademici; almalaurea. L informazione all utente è assicurata dalla Segreteria studenti sia direttamente attraverso l attività di sportello, che per telefono, fax ed . La Segreteria cura, inoltre, l informazione attraverso la guida dello studente, moduli, avvisi all albo, notiziari stampa e radiotelevisivi e on-line attraverso il sito ESAMI DI STATO Presso questa Università è possibile sostenere l esame di abilitazione per l esercizio delle seguenti professioni: dottore agronomo e dottore forestale, agronomo e forestale junior, biotecnologo agrario, biologo, biologo junior, esperto contabile, dottore commercialista. Ulteriori informazioni possono richiedersi presso le Segreterie Studenti delle relative Facoltà. Segreteria studenti della Facoltà di Agraria Sede - Via S. Camillo de Lellis, snc Viterbo Tel Fax Orario al pubblico: dal Lunedì al Venerdì ore Martedì anche ore

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Bando Tipologia A (20 tirocini)

Bando Tipologia A (20 tirocini) Bando Tipologia A (20 tirocini) Destinazioni e periodo di realizzazione dei tirocini: Irlanda - 5 tirocini Regno Unito - 2 tirocini Spagna - 8 tirocini Germania - 3 tirocini Francia - 2 tirocini L'esperienza

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano Guida al Campus Aule, mappe e servizi Sede di Milano INDICE Elenco aule per attività didattiche 2 Elenco Istituti e Dipartimenti 7 Mappe delle Sedi universitarie del campus di Milano 8 Vista d insieme

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Emanuela Stefani - Fondazione CRUI Vincenzo Zara - Università del Salento

Emanuela Stefani - Fondazione CRUI Vincenzo Zara - Università del Salento Emanuela Stefani - Fondazione CRUI f Vincenzo Zara - Università del Salento LA RIFORMA UNIVERSITARIA LA NORMATIVA NAZIONALE La normativa nazionale Riferimenti normativi Corsi di Laurea Corsi di Laurea

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli