PROSPETTO INFORMATIVO SEMPLIFICATO ATLANTE FUNDS PLC 3 Ottobre 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROSPETTO INFORMATIVO SEMPLIFICATO ATLANTE FUNDS PLC 3 Ottobre 2011"

Transcript

1 PROSPETTO INFORMATIVO SEMPLIFICATO ATLANTE FUNDS PLC 3 Ottobre 2011 Il presente prospetto informativo semplificato contiene importanti informazioni relative ad Atlante Funds plc (la Società ), società di investimento a capitale variabile, costituita come fondo multicomparto con separazione delle passività tra i comparti in Irlanda, numero di registrazione e autorizzata dalla Banca Centrale d`irlanda ai sensi dei Regolamenti dell Unione Europea del 2011 (Organismi di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari, OICVM). Il presente prospetto informativo semplificato si riferisce a otto comparti della Società: Atlante Target Italy Fund, Atlante Euro Flexible Fund, Atlante Euro Bond Fund, Atlante Greater Asia Fund, Atlante Monetary Fund, Atlante Target Europe Fund, Atlante Low Corr Europe Fund e Atlante Income Fund (ciascuno un Comparto, insieme i Comparti ). Si raccomanda ai potenziali investitori di leggere il prospetto informativo datato 7 dicembre 2010 e il supplemento relativo allo specifico Comparto, vale a dire Atlante Target Italy Fund, datato 7 dicembre 2010, Atlante Euro Flexible Fund datato 7 dicembre 2010, Atlante Euro Bond Fund datato 7 dicembre 2010, Atlante Greater Asia Fund datato 7 dicembre 2010, Atlante Monetary Fund datato 7 dicembre 2010 o Atlante Target Europe Fund datato 7 dicembre 2010 o Atlante Low Corr Europe Fund datato 20 Luglio 2011 o Atlante Income Fund datato 3 ottobre 2011 (collettivamente il Prospetto Informativo ) prima di decidere qualsiasi investimento. I diritti e i doveri dell investitore e la relazione legale con la Società sono illustrati nel Prospetto Informativo. Le parole e i termini definiti nel Prospetto informativo possiedono il medesimo significato nel presente Prospetto informativo semplificato. La valuta di base del Portafoglio è l Euro. Obiettivo di investimento: L'obiettivo di investimento di ciascun Comparto (eccezion fatta per il Comparto Atlante Monetary Fund) è l apprezzamento del capitale a lungo termine. L obbiettivo di investimento del Comparto Atlante Monetary Fund è eguagliare la perfomance dell EURIBOR a 3 mesi. Politica di investimento: Atlante Target Italy Fund Il Comparto cerca di conseguire il proprio obiettivo investendo almeno l 80% del proprio valore patrimoniale netto in azioni ordinarie del mercato italiano e la percentuale restante in obbligazioni in euro. Il Comparto avrà pertanto un esposizione prevalente sul mercato azionario italiano. Il Comparto investirà anche in obbligazioni emesse da entità commerciali, governative o soprannazionali domiciliate in paesi il cui mercato delle obbligazioni governative sia incluso nell indice Salomon Smith Barney World Government Bond, denominate in una valuta europea. L investimento in obbligazioni può includere titoli governativi o corporate investment-grade o di qualità inferiore a investment-grade, aventi tasso fisso o variabile. L investimento in obbligazioni di qualità inferiore a investment-grade non supererà il 30% del valore patrimoniale netto del Comparto. I titoli del Comparto saranno quotati o negoziati su Mercati regolamentati. Il Comparto può ricorrere all uso di strumenti finanziari derivati quali, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, futures, contratti a termine, contratti di cambio (inclusi contratti a pronti e a termine), e opzioni ( FDIs ) ai fini di una gestione efficiente del portafoglio o di investimento. Un elenco dei mercati FDI è riportato nell Appendice IV del Prospetto informativo. I futures (inclusi contratti futures su strumenti finanziari) possono essere impiegati a fini di copertura contro il rischio di mercato, oppure per modificare la sensibilità del Comparto ai tassi d interesse o conseguire un esposizione su un mercato sottostante. I contratti a termine possono essere usati per coprire ovvero conseguire un esposizione su un aumento nel valore di un attività, valuta o deposito. I contratti

2 di cambio possono a loro volta essere impiegati per ridurre il rischio di variazioni sfavorevoli di mercato a livello di tassi di cambio oppure per aumentare l esposizione su valute estere o spostare l esposizione in termini di fluttuazioni valutarie da un paese all altro. Le opzioni possono essere usate per proteggere o acquisire un esposizione su un particolare mercato anziché ricorrere a un titolo fisico. Atlante Euro Flexible Fund Il Comparto cercherà di conseguire il proprio obiettivo investendo principalmente in obbligazioni emesse da entità commerciali, governative o soprannazionali domiciliate in paesi il cui mercato delle obbligazioni governative sia incluso nell indice JP Morgan Global Government Bond Index (l Indice ). Il Comparto può anche investire in obbligazioni emesse da entità commerciali, governative o soprannazionali domiciliati in paesi Europei non compresi nell Indice. L investimento in obbligazioni può includere titoli governativi o corporate investment-grade o di qualità inferiore a investment-grade, aventi tasso fisso o variabile. L investimento in obbligazioni di qualità inferiore a investment-grade non supererà il 30% del valore patrimoniale netto del Comparto. Il Comparto investirà inoltre da un minimo del 10% a un massimo dell 80% del proprio valore patrimoniale netto in un portafoglio di titoli azionari dei mercati europei, sulla base delle condizioni mercato. Il Comparto investirà prevalentemente in titoli azionari del mercato italiano. I titoli del Comparto saranno quotati o negoziati su Mercati regolamentati. Il Comparto può ricorrere all uso di strumenti finanziari derivati quali, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, futures, contratti a termine, contratti di cambio (inclusi contratti a pronti e a termine), e opzioni ( FDIs ) ai fini di una gestione efficiente del portafoglio o di investimento. Un elenco dei mercati FDI è riportato nell Appendice IV del Prospetto informativo. I futures (inclusi contratti futures su strumenti finanziari) possono essere impiegati a fini di copertura contro il rischio di mercato, oppure per modificare la sensibilità del Comparto ai tassi d interesse o conseguire un esposizione su un mercato sottostante. I contratti a termine possono essere usati per coprire ovvero conseguire un esposizione su un aumento nel valore di un attività, valuta o deposito. I contratti di cambio possono a loro volta essere impiegati per ridurre il rischio di variazioni sfavorevoli di mercato a livello di tassi di cambio oppure per aumentare l esposizione su valute estere o spostare l esposizione in termini di fluttuazioni valutarie da un paese all altro. Le opzioni possono essere usate per proteggere o acquisire un esposizione su un particolare mercato anziché ricorrere a un titolo fisico. Atlante Euro Bond Fund Il Comparto cercherà di conseguire il proprio obiettivo investendo principalmente in obbligazioni emesse da entità commerciali, governative o soprannazionali domiciliate in paesi il cui mercato delle obbligazioni governative sia incluso nell indice JP Morgan Global Government Bond Index (in Euro) (l Indice ). Il Comparto puo anche investire in obbligazioni emesse da entità commerciali, governative o soprannazionali domiciliati in paesi Europei non inclusi nell Indice. Almeno il 70% degli investimenti del Comparto sarà denominato in EUR. Gli investimenti rimanenti del Comparto potranno essere denominati in valute estere, principalmente USD e JPY, ovvero qualunque altra valuta di volta in volta ritenuta sottovalutata dal Gestore degli investimenti. L investimento in obbligazioni può includere titoli governativi o corporate investment-grade o di qualità inferiore a investmentgrade, aventi tasso fisso o variabile. L investimento in obbligazioni di qualità inferiore a investment-grade non supererà il 30% del valore patrimoniale netto del Comparto. I titoli del Comparto saranno quotati o negoziati su Mercati regolamentati. Il Comparto può ricorrere all uso di strumenti finanziari derivati quali, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, futures, contratti a termine, contratti di cambio (inclusi contratti a pronti e a termine), e opzioni ( FDIs ) ai fini di una gestione efficiente del portafoglio o di investimento. Nel caso in cui il Comparto ricorra all utilizzo di strumenti

3 derivati (FDI), potrebbe verificarsi un aumento della volatilità del valore patrimoniale netto del Comparto. Tuttavia, sebbene a seguito del ricorso a FDI, il Comparto possa essere caratterizzato da un effetto di leva finanziaria, la misura massima delle esposizioni assunte dal Comparto non potrà mai al eccedere il 100% del Valore patrimoniale netto del Comparto. Il Comparto non dovrebbe pertanto presentare un livello di rischio legato all uso di strumenti derivati superiore alla media. Un elenco dei mercati FDIè riportato nell Appendice IV del Prospetto informativo I futures (inclusi contratti futures su strumenti finanziari) possono essere impiegati a fini di copertura contro il rischio di mercato, oppure per modificare la sensibilità del Comparto ai tassi d interesse o conseguire un esposizione su un mercato sottostante. I contratti a termine possono essere usati per coprire ovvero conseguire un esposizione su un aumento nel valore di un attività, valuta o deposito. I contratti di cambio possono a loro volta essere impiegati per ridurre il rischio di variazioni sfavorevoli di mercato a livello di tassi di cambio oppure per aumentare l esposizione su valute estere o spostare l esposizione in termini di fluttuazioni valutarie da un paese all altro. Le opzioni possono essere usate per proteggere o acquisire un esposizione su un particolare mercato anziché ricorrere a un titolo fisico. Atlante Greater Asia Fund Il Comparto cercherà di conseguire il proprio obiettivo investendo almeno il 50% del proprio valore patrimoniale netto in azioni ordinarie prevalentemente di mercati di paesi asiatici, inclusi in particolare Giappone, Hong Kong, Singapore, Corea, Taiwan, Indonesia e Malaysia. Il Comparto avrà pertanto un esposizione prevalente sul mercato dell Asia orientale. Il Comparto investirà anche in obbligazioni emesse da entità commerciali, governative o soprannazionali domiciliate in paesi il cui mercato delle obbligazioni governative sia incluso nell indice JP Morgan Global Government Bond, un indice a rendimento totale, ponderato sulla capitalizzazione di mercato, che viene ribilanciato ogni mese e comprende i paesi seguenti: Australia, Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Giappone, Paesi Bassi, Spagna, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti. Il Comparto può inoltre investire in obbligazioni governative o corporate investment-grade o di qualità inferiore a investmentgrade, aventi tasso fisso o variabile. L investimento in obbligazioni di qualità inferiore a investment-grade non supererà il 30% del valore patrimoniale netto del Comparto. Il Comparto può investire sino al 20% del proprio valore patrimoniale netto in ETF (Exchange Traded Fund). Gli investimenti in ETF saranno conformi a quanto definito nella sezione 3 del Prospetto informativo, intitolata Restrizioni agli investimenti". Gli ETF avranno principalmente sede nell Unione Europea e potranno essere autorizzati come organismi OICVM o non OICVM. Laddove l ETF sia autorizzato come organismo non OICVM, sarà soggetto alla supervisione di un autorità di vigilanza istituita dalla legge, allo scopo di garantire la tutela degli investitori e assicurare agli stessi un livello di tutela equivalente a quello fornito dagli organismi OICVM in conformità alla Linea guida 2/03 promulgata dalla Banca Centrale.. Il Comparto potrà inoltre investire sino al 20% del proprio valore patrimoniale netto in ADR. I titoli del Comparto saranno quotati o negoziati su Mercati regolamentati. Il Comparto può ricorrere all uso di strumenti finanziari derivati quali, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, futures, contratti a termine, contratti di cambio (inclusi contratti a pronti e a termine), e opzioni ( FDIs ) ai fini di una gestione efficiente del portafoglio o di investimento. Un elenco dei mercati FDI è riportato nell Appendice IV del Prospetto informativo. I futures (inclusi contratti futures su strumenti finanziari) possono essere impiegati a fini di copertura contro il rischio di mercato, oppure per modificare la sensibilità del Comparto ai tassi d interesse o conseguire un esposizione su un mercato sottostante. I contratti a termine possono essere usati per coprire ovvero conseguire un esposizione su un aumento nel valore di un attività, valuta o deposito. I contratti

4 di cambio possono a loro volta essere impiegati per ridurre il rischio di variazioni sfavorevoli di mercato a livello di tassi di cambio oppure per aumentare l esposizione su valute estere o spostare l esposizione in termini di fluttuazioni valutarie da un paese all altro. Le opzioni possono essere usate per proteggere o acquisire un esposizione su un particolare mercato anziché ricorrere a un titolo fisico. Atlante Monetary Fund Il Comparto cercherà di raggiungere il proprio obiettivo investendo in titoli a breve termine, come obbligazioni a tasso fisso e tasso variabile, emessi da entità commerciali, governative o sovranazionali e altri strumenti di mercato monetario denominati in Euro, come buoni del tesoro e commercial paper. Il Comparto può anche investire in titoli investment - Grade o sotto-investment grade, commerciali o governativi a tasso fisso o variabile. Tuttavia, gli investimenti in obbligazioni sotto l Investment Grade non supererà il 30% del Net Asset Value del Comparto. Per "Investment Grade" si intende un livello di investimento di rating BBB-o superiore, come indicato da Standard & Poor's o Baa3 o superiore come indicato da Moody's Corporation. I titoli del Comparto saranno quotati o negoziati su mercati riconosciuti. Il Comparto può ricorrere all uso di strumenti finanziari derivati quali, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, futures, contratti a termine, contratti di cambio (inclusi contratti a pronti e a termine), e opzioni ( FDIs ) ai fini di una gestione efficiente del portafoglio o di investimento. Un elenco dei mercati FDI è riportato nell Appendice IV del Prospetto informativo. Futures (compresi contratti finanziari future), possono essere utilizzati per copertura contro il rischio di mercato, per modificare la sensibilità al tasso d interesse del fondo o per guadagnare l'esposizione ad un mercato sottostante. Contratti a termine possono essere utilizzati per operazioni di copertura o per ottenere l'esposizione a un aumento del valore di un bene, valuta o deposito. Contratti in valuta estera possono essere utilizzati per ridurre il rischio di cambiamenti di mercato sfavorevoli dei tassi di cambio o di aumentare l'esposizione a valute estere o per spostare l'esposizione alle fluttuazioni di valuta estera da un paese all'altro. Opzioni possono essere utilizzate per operazioni di copertura o per ottenere l'esposizione a un mercato particolare. Il Comparto può usare far ricorso alla leva finanziaria correlata all uso di strumenti finanziari derivati, fermo comunque restando che il valore della leva finanziaria non supererà il 100% del Valore Patrimoniale Netto del Comparto in qualsiasi momento. Atlante Target Europe Fund Il Comparto cercherà di conseguire il proprio obiettivo di investimento investendo prevalentemente in azioni di piccole, medie e grandi società quotate o negoziate su mercati europei riconosciuti quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. Il Comparto può inoltre investire fino al 20% del proprio Valore patrimoniale netto in obbligazioni emesse da entità commerciali, governative o sovranazionali domiciliate in Paesi membri UE e denominate in una valuta europea. L investimento in obbligazioni può includere titoli governativi o corporate investment-grade o di qualità inferiore a investmentgrade, aventi tasso fisso o variabile. Il Comparto può ricorrere all uso di strumenti finanziari derivati quali futures, contratti a termine, contratti di cambio (inclusi contratti a pronti e a termine) e opzioni ( FDIs ) ai fini di una gestione efficiente del portafoglio o di investimento. Un elenco dei mercati FDI è riportato nell Appendice IV del Prospetto informativo

5 I futures (inclusi contratti futures su strumenti finanziari) possono essere impiegati a fini di copertura contro il rischio di mercato, oppure per modificare la sensibilità del Comparto ai tassi d interesse o conseguire un esposizione su un mercato sottostante. I contratti a termine possono essere usati per coprire ovvero conseguire un esposizione su un aumento nel valore di un attività, valuta o deposito. I contratti di cambio possono a loro volta essere impiegati per ridurre il rischio di variazioni sfavorevoli di mercato a livello di tassi di cambio oppure per aumentare l esposizione su valute estere o spostare l esposizione in termini di fluttuazioni valutarie da un paese all altro. Le opzioni possono essere usate per proteggere o acquisire un esposizione su un particolare mercato anziché ricorrere a un titolo fisico. Atlante Low Corr Europe Fund Il Comparto cerca di conseguire il proprio obiettivo d investimento investendo,a seconda delle condizioni di mercato, almeno il 20% fino ad un massimo del 100% del proprio valore patrimoniale netto in azioni ordinarie del mercato europeo come ad esempio, ma non soltanto, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Olanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. L approccio del Gestore e di monitorare il mercato europeo delle blue chip e selezionare le 20 azioni che abbiano avuto nel trimestre precedente la minore correlazione con il DJ EURO STOXX 50. Il Comparto investirá i restanti assets in obbligazioni, a tasso fisso o variabile, investmentgrade emesse da entita governative o soprannazionali domiciliate in paesi il cui mercato delle obbligazioni governative sia incluso nell indice JP Morgan Global Government Bond Index, denominate in euro. Gli strumenti del Comparto sono quotati o scambiati in Mercati Regolamentati. Un elenco dei mercati FDI è riportato nell Appendice IV del Prospetto informativo. Il Comparto può ricorrere all uso di strumenti finanziari derivati quali, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, futures, contratti a termine e opzioni ai fini di una gestione efficiente del portafoglio o di investimento. I futures (inclusi contratti futures su strumenti finanziari) possono essere impiegati a fini di copertura contro il rischio di mercato, oppure per modificare la sensibilità del Comparto ai tassi d interesse o conseguire un esposizione su un mercato sottostante. I contratti a termine possono essere usati per coprire ovvero conseguire un esposizione su un aumento nel valore di un attività, valuta o deposito. Le opzioni possono essere usate per proteggere o acquisire un esposizione su un particolare mercato anziché ricorrere a un titolo fisico. Strumenti finanziari derivati possono essere usati per acquisire un esposizione su un particolare asset limitato a quelli permessi dalle politiche di investimento del comparto. Atlante Income Fund Il Comparto cercherà di raggiungere il proprio obiettivo, investendo in titoli di debito investment-grade quali obbligazioni a tasso fisso e tasso variabile, emessi da società commerciali, enti governativi o sovranazionali e in altri strumenti del mercato monetario denominati in Euro, domiciliate in paesi emittenti di obbligazioni governative incluse nell indice JP Morgan Global Government Bond Index (in Euro) (l Indice ). Il Comparto potrà anche investire in obbligazioni emesse da società commerciali, enti governativi o soprannazionali domiciliati negli Stati Uniti d America e in paesi Europei non inclusi nell Indice. Il Gestore cercherà di evitare un esposizione di rischio eccessiva monitorando autonomamente il rischio di credito dell emittente e diversificando gli investimenti del Comparto tra diversi emittenti. Sulla base di tali analisi sono determinate le obbligazioni in cui il Comparto investirà. Per l effetto l esposizione del portafoglio in obbligazioni con giudizio inferiore all investment-grade non supererà il 20% del valore patrimoniale netto del Comparto. l Comparto potrà investire sino al 40% del proprio valore patrimoniale netto in azioni e investimenti azionari o strumenti equivalenti del Mercato Europeo come ad esempio, ma

6 non soltanto, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Olanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. Queste azioni e investimenti azionari o strumenti equivalenti potrebbe includere, ma non solo, azioni ordinarie, azioni privilegiate e opzioni. Il Comparto potrà investire sino al 20% del proprio valore patrimoniale netto in ETF (Exchange Traded Fund) UCITS autorizzati. Il Comparto può ricorrere all uso di strumenti finanziari derivati quali, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, futures, contratti a termine, contratti di cambio (inclusi contratti a pronti e a termine), e opzioni ( FDIs ) ai fini di una gestione efficiente del portafoglio o di investimento. I futures (inclusi contratti futures su strumenti finanziari) possono essere impiegati a fini di copertura contro il rischio di mercato, oppure per modificare la sensibilità del Comparto ai tassi d interesse o conseguire un esposizione su un mercato sottostante. I contratti a termine possono essere usati per coprire ovvero conseguire un esposizione su un aumento nel valore di un attività come descritto sopra nella politica d investimento del Comparto. Le opzioni possono essere usate per proteggere o acquisire un esposizione su un particolare mercato anziché ricorrere a un titolo fisico. Strumenti finanziari derivati possono essere usati per acquisire un esposizione su un particolare asset limitato a quelli permessi dalle politiche di investimento del comparto. Il Comparto potrebbe essere leveraged come risultato dell uso di strumenti finanziari derivati e tale leva finnziaria non supererà mai il 100% del valore patrimoniale netto del Comparto. I titoli del Comparto saranno quotati o negoziati su Mercati regolamentati. Un elenco dei mercati FDI è riportato nell Appendice IV del Prospetto informativo. Gestione efficiente del portafoglio Fatti salvi i limiti e le condizioni indicati nelle Comunicazioni, ciascun Comparto può inoltre adottare strumenti e tecniche di investimento, inclusi FDI ai fini di una gestione efficiente del portafoglio di attività, nell ottica della copertura da oscillazioni di mercato, rischi di cambio, tassi d'interesse o altrimenti come illustrato nella sezione Gestione efficiente del portafoglio nel Prospetto informativo. Profilo di rischio: I Comparti sono soggetti ai fattori di rischio seguenti: Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono diminuire così come aumentare ed è possibile che gli investitori non recuperino l importo originariamente investito in un Comparto. L investimento deve essere operato esclusivamente da chi è in grado di sostenere una perdita. Una descrizione più dettagliata dei fattori di rischio relativi alla Società e a ogni Comparto è riportata nel Prospetto Informativo. Nonostante un Comparto possa investire in strumenti ad alta qualità del credito, non è possibile garantire in alcun modo che i titoli o gli altri strumenti in cui il Comparto investe non siano soggetti a difficoltà di credito e alla conseguente perdita di alcune o tutte le somme investite nei titoli o altri strumenti in oggetto. Il Comparto è inoltre esposto al rischio di credito in relazione alle controparti con cui opera e può altresì correre il rischio di mancato regolamento. Alcuni dei mercati in cui i Comparti hanno facoltà di investire, possono essere meno liquidi e sviluppati e maggiormente volatili rispetto ai mercati azionari internazionali primari e ciò può comportare fluttuazioni nel prezzo delle Azioni. Le prassi di mercato in materia di regolamento delle operazioni in titoli e il deposito delle attività, possono inoltre comportare maggiori rischi per un Comparto e ritardi nell ottenimento di informazioni accurate sul valore dei titoli (la qual cosa può a sua volta influenzare il calcolo del Valore patrimoniale netto). Poiché i Comparti possono investire in mercati i cui sistemi di deposito e/o regolamento non sono completamente sviluppati, le attività degli organismi che vengano negoziate in tali mercati e siano state affidate a istituti subdepositari, laddove il ricorso a tali subdepositari

7 sia necessario, possono essere esposte a rischi in situazioni in cui la Banca depositaria non ha alcuna responsabilità. Gli eventuali investimenti proposti in tali mercati saranno illustrati nel relativo Supplemento. Gli Azionisti devono inoltre ricordare che i meccanismi di regolamento nei mercati emergenti e meno sviluppati sono di norma meno evoluti e affidabili rispetto a quelli nei paesi più sviluppati e che ciò aumenta pertanto il rischio di mancato regolamento, che a sua volta può provocare perdite consistenti per la Società e i relativi Comparti in relazione agli investimenti nei mercati emergenti. La quotazione azionaria di un Comparto può salire e scendere in relazione ai movimenti dei mercati azionari. I corsi azionari variano ogni giorno in risposta all attività societaria e alle condizioni economiche e di mercato generali. Gli investimenti di un Comparto in azioni ordinarie e altri titoli azionari sono soggetti al rischio dei mercati azionari, vale a dire il rischio di un potenziale calo del valore dei titoli azionari. I titoli azionari sono inoltre soggetti al rischio che gli strumenti di un particolare emittente possano subire un calo di valore anche durante i periodi di rialzo dei titoli azionari in generale. Altri rischi legati ai mercati azionari possono sorgere allorché un particolare titolo azionario è negoziato su un mercato estero. Gli investimenti di un Comparto possono essere concentrati in un particolare paese o regione, in un gruppo selezionato di emittenti, o entrambi. Quando gli investimenti di un Comparto sono concentrati in un particolare paese o regione, le performance del Comparto in questione possono essere strettamente legate alle condizioni economiche e politiche prevalenti in tale paese o regione. Un Comparto che concentra i propri investimenti in gruppo selezionato di emittenti può essere più volatile del mercato nel suo complesso perché le variazioni nella condizione finanziaria di un emittente o i mutamenti nelle condizioni economiche o politiche che incidono su un particolare tipo di titolo o emittente, possono influenzare il valore dei titoli dell emittente in questione. Per tali ragioni, le performance di un Comparto concentrato possono essere più volatili di quelle di comparti maggiormente diversificati. I prezzi e i rendimenti di titoli garantiti da ipoteca presuppongono il rimborso degli stessi a una determinata data. In caso di calo dei tassi d interesse, i titoli garantiti da ipoteca registrano rimborsi anticipati superiori perché le ipoteche sottostanti vengono rimborsate prima del previsto. Il gestore di portafoglio di un Comparto può essere costretto a investire a tassi inferiori i proventi di titoli garantiti da ipoteca rimborsati anticipatamente, la qual cosa si traduce in un rendimento inferiore per il Comparto. In caso di aumento dei tassi d interesse, i titoli garantiti da ipoteca registrano rimborsi anticipati inferiori perché le ipoteche sottostanti possono essere rimborsate più tardi del previsto. Ciò riduce di norma il valore dei titoli sottostanti. I titoli di qualità inferiore a investment-grade, talvolta definiti junk bonds (obbligazioni spazzatura) sono considerati speculativi. Tali titoli sono associati a un rischio più elevato di insolvenza rispetto ai titoli con rating superiore. Il valore di mercato di titoli di qualità inferiore a investment-grade è più sensibile a singoli sviluppi societari e mutamenti economici rispetto ai titoli di rating superiore. Il mercato per i titoli di qualità inferiore a investment-grade può essere meno attivo di quello associato ai titoli di rating superiore, la qual cosa può influenzare negativamente il prezzo a cui tali titoli possono essere venduti. I mercati meno attivi possono diminuire la capacità del Comparto di ottenere quotazioni di mercato accurate al momento della valutazione dei titoli in portafoglio e del calcolo del corrispondente Valore patrimoniale netto. Il Comparto può inoltre incorrere in spese aggiuntive nel caso in cui si registri l insolvenza di una partecipazione ed esso debba cercare di il capitale investito. I titoli di qualità inferiore a investment-grade possono inoltre comportare rischi basati sulle previsioni di pagamento. Tali titoli possono per esempio contemplare clausole di riscatto o rimborso anticipato. Se un emittente si avvale di tale clausole in una fase di calo dei tassi d interesse, un Comparto può trovarsi nella necessità di sostituire il titolo con un altro titolo di rendimento inferiore, riducendo in tal modo il rendimento per gli investitori. Per quanto attiene all investimento in strumenti finanziari derivati, l uso degli stessi comporta rischi speciali quali (i) la dipendenza dalla capacità di prevedere l andamento dei

8 prezzi dei titoli sottostanti gli strumenti finanziari derivati e le fluttuazioni nei tassi di interesse o di cambio; (ii) la correlazione imperfetta tra gli strumenti finanziari derivati e i titoli o settori di mercato cui sono correlati; (iii) la maggiore volatilità rispetto ai titoli e/o ai mercati cui sono correlati; (iv) il rischio di liquidità associato, per esempio, al fatto che un particolare strumento derivato sia difficile da acquistare o vendere; (v) il rischio di mercato, derivante dal fatto che il valore di mercato degli strumenti finanziari derivati varia in modo nocivo per il Comparto; (vi) il rischio della controparte, ove la controparte con cui opera il Comparto, diventi insolvente, inadempiente ovvero fallisca; (vii) il rischio di regolamento, nel caso in cui una controparte non proceda al regolamento di un operazione e (viii) il rischio legale, allorché l applicabilità di un contratto per uno strumento finanziario derivato possa risultare un problema. Ciascun Comparto sarà tenuto a pagare le proprie spese e commissioni, indipendentemente dai rispettivi livelli di redditività. Poiché al momento della sottoscrizione un investitore può essere tenuto a pagare una commissione iniziale, qualsiasi investimento in un Comparto deve essere considerato come un investimento a medio lungo termine. Dati di performance: In considerazione del fatto che i Comparti Atlante Income Fund, Atlante Low Corr Europe e l`atlante Target Europe Fund sono stati lanciati da meno di un anno non sono disponibili dati sulle performance. I dati sulla performance di Atlante Target Italy Fund, Atlante Euro Flexible Fund, Atlante Euro Bond Fund, Atlante Greater Asia Fund e Atlante Monetary Fund sono riportati di seguito Atlante Target Italy Performance media cumulativa Si noti che la performance passata non è necessariamente indicativa di risultati futuri dell'oicvm Atlante Euro Flexible Fund - Performance media cumulativa

9 Si noti che la performance passata non è necessariamente indicativa di risultati futuri dell'oicvm Atlante Euro Bond Fund Performance media cumulativa Si noti che la performance passata non è necessariamente indicativa di risultati futuri dell'oicvm Atlante Greater Asia Fund Performance media cumulativa

10 Si noti che la performance passata non è necessariamente indicativa di risultati futuri dell'oicvm Atlante Monetary Fund Performance media cumulativa Si noti che la performance passata non è necessariamente indicativa di risultati futuri dell'oicvm Profilo di un Investitore tipico: Ciascun Comparto è adatto a investitori disposti a tollerare una volatilità di livello medio e interessati a un portafoglio avente un orizzonte temporale di medio lungo periodo. Per le implicazioni fiscali, vedere anche la successiva sezione Regime fiscale. Politica di distribuzione: La Società non prevede di distribuire dividendi dal reddito netto da investimenti in relazione ai Comparti, pur riservandosi il diritto di pagare dividendi o effettuare altre distribuzioni in futuro. Tali importi saranno inizialmente trattenuti dalla Società e riflessi nel Valore patrimoniale netto dei Comparti

11 Commissioni e spese: Spese per gli Azionisti Gli Azionisti di ciascun Comparto possono essere soggetti a una commissione di sottoscrizione massima del 5% del Valore patrimoniale netto per Azione, a una commissione di riacquisto massima del 3% del Valore patrimoniale netto per Azione nonché a una commissione di conversione massima del 5% del Valore patrimoniale netto per Azione, addebitabili a discrezione degli Amministratori. Spese operative annue di ciascun Comparto Commissione di gestione degli investimenti Per ciascun Comparto sarà corrisposta una Commissione di gestione degli investimenti, calcolata dall Agente amministrativo, maturata a ogni Punto di valutazione e corrisposte ogni mese posticipatamente alle percentuali seguenti: Comparto % del Valore patrimoniale netto medio delle Azioni di Classe A Azioni di Classe B Azioni di Classe I per il mese pertinente per il mese pertinente per il mese pertinente Atlante Target Italy Fund 1/12 di 1,80% N.D. 1/12 di 0,90% Atlante Euro Flexible Fund 1/12 di 1,40% N.D. 1/12 di 0,70% Atlante Euro Bond Fund 1/12 di 0,80% N.D. 1/12 di 0,40% Atlante Greater Asia Fund 1/12 di 1,5% 1/12 di 2,0% 1/12 di 0,75% Atlante Monetary Fund 1/12 di 0,30% N.D. N.D. Atlante Target Europe Fund 1/12 di 1,60% N.D. 1/12 di 0,80% Atlante Low Corr Europe Fund 1/12 di 1.50% N.D. N.D. Atlante Income Fund 1/12 di 1.90% N.D. 1/12 di 1.00% Commissioni di performance Per i Comparti Atlante Target Italy Fund, Atlante Target Europe Fund, Atlante Euro Flexible Fund, Atlante Euro Bond Fund, Atlante Low Corr Europe Fund e Atlante Income Fund, sarà corrisposta una commissione di performance in misura pari al 25% dell apprezzamento complessivo di valore delle Azioni di Classe A o di Classe I (a seconda del caso) rispetto all importo del rendimento benchmark per le stesse, moltiplicato per il quantitativo medio di Azioni in circolazione durante il periodo di calcolo. Per il Comparto Atlante Greater Asia Fund e Atlante Monetary Fund, sarà corrisposta una commissione di performance in misura pari al 20% dell apprezzamento complessivo di valore delle Azioni di Classe A o B (a seconda del caso) o delle Azioni di Classe I (a seconda del caso) rispetto all importo del rendimento benchmark per le stesse, moltiplicato per il quantitativo medio di Azioni in circolazione durante il periodo di calcolo. Le commissioni di performance maturano a ogni Punto di Valutazione e sono corrisposte ogni trimestre posticipatamente, calcolate dall Agente amministrativo e verificate dalla Banca depositaria l ultimo Giorno lavorativo del periodo trimestrale che si chiude al 30 aprile, 31 luglio, 31 ottobre e 31 gennaio di ogni anno. Per maggiori dettagli, vedere il Supplemento relativo al Comparto pertinente. Commissioni di amministrazione L Agente amministrativo avrà il diritto di ricevere, a valere sulle attività di ogni Comparto, una commissione mensile, maturata ogni giorno e pagabile ogni mese posticipatamente, in misura massima dello 0,10% del Valore patrimoniale netto del Comparto in questione, fatta salva una commissione annua minima di EUR per Comparto. Ai Comparti potranno essere altresì addebitate una commissione di apertura conto per ogni azionista, una commissione annua di gestione per ogni conto azionista, una commissione per ogni operazione iscritta a registro nonché una commissione per la redazione dei bilanci. Tali commissioni saranno calcolate alle normali tariffe commerciali. L Agente amministrativo ha inoltre il diritto di essere rimborsato dai Comparti per tutti i suoi esborsi e spese vive

12 ragionevoli. Commissioni di deposito La Banca Depositaria avrà il diritto di ricevere, a valere sulle attività di ogni Comparto, una commissione mensile, maturata ogni giorno e pagabile ogni mese posticipatamente, sulla base del numero di operazioni e del Valore patrimoniale netto del Comparto, in misura massima dello 0,05% annuo del Valore patrimoniale netto del Comparto in oggetto (più eventuale IVA). Oltre a tale compenso, la Banca depositaria avrà il diritto di essere rimborsata di tutti i suoi esborsi ragionevoli, inclusi commissioni e spese di eventuali istituti subdepositari (calcolati alle normali tariffe commerciali) e oneri di transazione (anch essi alle normali tariffe commerciali) applicati dai subdepositari stessi e pagabili dal Comparto. Per eventuali altre commissioni e spese a carico di ogni Comparto, consultare il relativo supplemento. Altre commissioni operative annue Ciascun Comparto si farà inoltre carico di una parte delle commissioni e spese della Società secondo quanto illustrato nel Prospetto informativo. I dati riguardanti il rapporto tra il totale dei costi operativi rispetto al valore patrimoniale netto medio di ciascun Comparto ( T.E.R. ) e i tassi di rotazione del portafoglio ( TRP ) riferiti al periodo compreso tra il 1 maggio 2010 e il 30 aprile 2011 sono di seguito riportati: Atlante Target Italy Fund TER: 2,77% TRP: 56% Atlante Euro Flexible Fund TER: 2,35% TRP: 34% Atlante Euro Bond Fund TER: 2,29% TRP: 89% Atlante Greater Asia Fund TER: 3,01% TRP: 107% Atlante Monetary Fund TER: 0,58% TRP: 29% Il TER rappresenta il rapporto tra il totale dei costi operativi rispetto al valore patrimoniale netto medio di ciascun Comparto. I costi operativi comprendono tutte le spese sostenute legittimamente dal Comparto ivi incluse le commissioni di performance. Regime fiscale: Nessun dato è ancora disponibile per Atlante Target Europe Fund e Atlante Low Corr Europe o Atlante Income Fund. La Società è un organismo di investimento ai sensi dell Articolo 739B dell Irish Taxes Consolidation Act 1997 e non è soggetta a imposte irlandesi sul reddito o sugli utili percepiti, fatte salve le eccezioni illustrate nella sezione Regime fiscale nel Prospetto informativo. Non è previsto il pagamento di alcuna imposta di bollo irlandese sull emissione, il rimborso o il trasferimento di azioni della Società. Gli azionisti e i potenziali investitori devono rivolgersi ai propri consulenti per quanto attiene al regime fiscale delle loro partecipazioni nella Società

13 Pubblicazione della Quotazione azionaria: Come comprare/vendere Quote/Azioni I dettagli dei prezzi più recenti delle Azioni dei Comparti possono essere richiesti all Agente amministrativo e vengono comunicati tempestivamente alla Borsa valori irlandese (ove applicabile) dopo il relativo calcolo. Tali prezzi sono inoltre pubblicati a una frequenza almeno pari alla negoziazione del Comparto, su II Sole 24 ore. Fatte salve le disposizioni del Prospetto informativo, gli investitori possono sottoscrivere le Azioni, chiedere il rimborso, scambiare o trasferire Azioni ogni Giorno di negoziazione direttamente tramite l Agente amministrativo seguente: Bank of Ireland Securities Services Limited, New Century House, Mayor Street Lower, IFSC, Dublin 1, Irlanda, Tel e Fax Ciascun Comparto sarà soggetto a una sottoscrizione minima iniziale di EUR o importo equivalente in valuta estera ovvero altro importo di volta in volta determinato dagli Amministratori. Altre informazioni importanti: Banca depositaria: Northern Trust Fiduciary Services (Ireland) Limited Agente amministrativo: Northern Trust Securities Services (Ireland) Limited Gestore degli investimenti: Albemarle Asset Management Limited Promotore: Albemarle Asset Management Limited Società di revisione: Deloitte & Touche Amministratori: Peter Blessing, Dermot Butler, Stuart Anthony Williams e Matteo Rigginello Altre informazioni e copie (gratuite) del Prospetto informativo, delle ultime relazioni annuali e semestrali possono essere richieste all Agente amministrativo all indirizzo sopra indicato

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II

HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II Hansard PARTE II DEL PROSPETTO D OFFERTA ILLUSTRAZIONE DEI DATI PERIODICI DI RISCHIO-RENDIMENTO E COSTI EFFETTIVI DELL INVESTIMENTO La Parte II del Prospetto

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Informazioni importanti

Informazioni importanti 0515 Informazioni importanti Sul presente Prospetto - Il Prospetto fornisce informazioni sul Fondo e sui Comparti e contiene informazioni che i potenziali investitori devono conoscere prima di procedere

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo Schroder International Selection Fund Prospetto informativo (Società di investimento a capitale variabile (SICAV) di diritto lussemburghese) Febbraio 2015 Italia Schroder International Selection Fund

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG Indice absichern anlegen ausleihen bewegen Edizione: ottobre 2013 I. Informazioni generali sulla Banca ed i suoi servizi

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini

Strategia di Trasmissione degli Ordini Strategia di Trasmissione degli Ordini Revisionato dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 1932 del 23 gennaio 2015 Indice 1 PRINCIPI GENERALI... 3 1.1 Principi generali in tema di best execution...

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

ETFS Commodity Securities Limited

ETFS Commodity Securities Limited ETFS Commodity Securities Limited (Costituita e registrata in Jersey ai sensi della Companies (Jersey) Law 1991 (e successivi emendamenti) con numero di registrazione 90959. Sottoposta alla regolamentazione

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Aprile 2014 La presente pubblicazione è consultabile sul sito internet della

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli