La Relazione e la Abilità di Comunicazione in Medicina PROGETTO FORMATIVO E.C.M.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Relazione e la Abilità di Comunicazione in Medicina PROGETTO FORMATIVO E.C.M."

Transcript

1 PROGETTO FORMATIVO E.C.M. Organizzatore: Italian Medical Research- IMR - Provider Ministero della Salute N 1344 La Relazione e la Abilità di Comunicazione in Medicina Destinatari: N 25 MMG, Pediatri, Internisti Articolazione: SINGOLE giornate ( 8 ORE FORMATIVE). Luogo di svolgimento: da concordare

2 Descrizione Generale L'essenza della moderna Medicina è la certezza che ogni persona ha il diritto di essere integralmente rispettata, avendo al contempo la consapevolezza che la relazione di cura efficace si fonda sull alleanza terapeutica tra il medico, il paziente e la famiglia (Person -and Family- Centered Care-PFCC) 1. Il PFCC esclude ogni forma di paternalismo e sollecita gli Operatori Sanitari a focalizzare l attenzione sui bisogni, le aspettative e l identità socio-culturale del pz al fine di costruire un rapporto di partnership. Il modello PFCC si basa sui seguenti concetti: 1) l'assistenza è sempre ad una persona e non ad una patologia (entità nosografica) scissa da essa; 2) per comprendere i bisogni del paziente non si può prescindere dal contesto familiare e socioculturale di provenienza; 3) se si è attenti alla "persona", ciò si traduce in una migliore assistenza sanitaria, più sicurezza e maggiore soddisfazione per il pz e per il medico 2. Il PFCC è rispettoso della cultura del pz e della famiglia e dell'insieme dei suoi bisogni biopsicosociali 3. Punta a comprendere e a sostenere la "crisi" e le preoccupazioni per lo stato di salute, coinvolgendo attivamente il pz nel processo decisionale e terapeutico, che sarà orientato a obiettivi di salute condivisi. Il PFCC richiede che il medico possieda pratica di counselling, definito come "quell'insieme di abilità utili a facilitare la risoluzione dei problemi di salute del pz, puntando ad accrescere l empowerment personale e sociale nel rispetto delle differenze, delle individualità, dei diritti del paziente e del sanitario 4 ". Si tratta quindi di sviluppare competenze relazionali (sui temi dell'ascolto, di empatia, di leadership, di comunicazione, di facilitazione, di confronto in condizioni di criticità) acquisibili con una specifica formazione e training 5. L'approccio PFCC è riconosciuto come parte integrante ed essenziale di una cura efficace e di qualità. Una recente review della letteratura evidenzia che l attenzione alle esigenze psicosociali ed emozionali del pz e della sua famiglia ha un peso addirittura maggiore dell abilità tecnica e dell efficienza degli operatori sanitari nel determinare il livello di soddisfazione dell'utenza 6. Recenti studi hanno dimostrato che presidi farmacologici di per se efficaci lo saranno realmente solo se si ottiene una compliance ottimale alla terapia da parte del pz, evento tutt altro che scontato oggi più di ieri. L'ottimale utilizzo dei farmaci e il complessivo successo terapeutico saranno quindi legati in misura significativa alle abilità di empatia, di comunicazione, d' influenza efficace (counselling) che il medico riuscirà ad instaurare. Metodologia, Risultati, Organizzazione METODOLOGIA Il Progetto La Relazione e la Abilità di Comunicazione in Medicina" è stato strutturato per rispondere, con step successivi e articolati, all' esigenza di fornire essenziali items formativi sul counselling orientato per problemi. Ha come target i Medici Internisti, I Pediatri, I MMG. Ogni giornata parte delle evidenze della letteratura sulle criticità comunicative in Medicina Internistica e avvia un percorso di apprendimento sugli elementi essenziali del counselling applicato. Ogni giornata è esaustiva dei principali 2

3 passaggi concettuali e pratici proposti e fornisce competenze utili per affrontare le concrete problematiche cliniche e situazioni di campo. Utilizza metodiche didattiche (vedi dettaglio successivo) interattive, fortemente coinvolgenti, che rendono il discente protagonista e hanno ricadute sia sull apprendimento cognitivo che emozionale. E proprio il metodo didattico, di tipo maieutico e non nozionistico, che rende possibile al medico di partecipare o all intero percorso (traendone ovviamente i vantaggi formativi più ampi), ma anche ad una sola delle giornate acquisendo comunque una formazione adeguata per l abilità di counselling affrontata in quella giornata. Tale risultato di soddisfazione dell Utente anche con una singola partecipazione si rivela strategico lì dove il Corso è sponsorizzato e per motivi vari l Azienda Sponsor preferisca non reinvitare tutti i medici che hanno partecipato a precedenti giornate di Corso. RISULTATI Dall esperienza sul campo di centinaia di Corsi di counselling Sanitario per diversi target di Sanitari emergono dei dati di grande interesse: 1. I contenuti e la metodologia formativa incontrano un gradimento altissimo, con punteggi massimali intorno al 85% (dati uffciali sintetici dei report IMR su sito ECM di corsi realizzati). 2. Dall analisi dei bisogni dei medici, realizzata con focus Group all interno di alcuni di questi Corsi, emerge che oltre il 70% del disagio professionale del medico è dato oggi da problematiche di comunicazione, relazione, organizzazione del setting (Minerva Pediatra, 2008). 3. A distanza di 5 mesi dalla formazione l 80% dei medici campionati partecipanti alla formazione al Counselling nei Corsi IMR dichiara di aver realizzato un cambiamento della propria pratica professionale (Congresso Internazionale sul PTSD, Aquila giugno 2011). 4. Nel Congresso nazionale della Società Italiana di Pediatria del 2010, nell ambito di una relazione sul moderno marketing etico, il Direttore Marketing Dompè (dott. Massimo Nocera) ha dichiarato che in ragione della sponsorizzazione da parte della Dompè di Corsi di formazione di Counselling realizzati dalla IMR e rivolti a Pediatri, l Azienda Dompè ha avuto, nel periodo , una risalita d immagine verso i Pediatri (dati IMS) dal 12 posto (su 15 competitors) al 1 posto e un incremento di fatturato del 6,7 %. 5. In un altra esperienza di campo sul counselling applicato alla vaccinazione per rotavirus, all ingresso del corso il 28% dei pediatri dichiarava di essere faverovele al vaccino. Al termine del Corso il 72 % dichiarava di essere favorevole, con un incremento del 44%. Il 100% dei partecipanti dichiarava che non aveva registrato influenze da parte dell Azienda sponsor sul contenuto delle relazioni. (dati in press, che saranno presentati al Congresso GICO a Lamezia il 3 dicembre 2011). ORGANIZZAZIONE 3

4 Ogni giornata prevede otto ore di didattica (vedi dettaglio successivo). Il Corso è di proprietà della IMR S.r.L. che ne detiene i diritti di copyright. Per ciascuna giornata sarà da Noi realizzato quale Provider Nazionale ECM 1344, accreditamento ECM al Ministero della Salute (crediti ECM). Il progetto viene proposto chiavi in mano, completo cioè sia della parte scientifica che organizzativa, nel pieno rispetto delle normative AIFA, Farmindustria, ECM. Più giornate di Corso sono realizzabili contemporaneamente, essendo a disposizione un Team di circa 15 Docenti IMR di altissima esperienza e qualificazione ed una macchina organizzativa assolutamente rodata. Preventivi dettagliati di costo verranno realizzati a richiesta. Razionale prima parte e Schema generale comunicazione Di seguito il razionale delle prime tre giornate e lo schema più generale del progetto La I giornata del progetto: " La Relazione e la Abilità di Comunicazione in Medicina: l'empatia e le abilità di pone particolare attenzione ai temi dell'ascolto e dell'empatia, items essenziali nel processo di counselling. Le articolate abilità di ascolto applicate professionalmente si rivelano la chiave per cogliere le domande importanti "per il paziente" e permettono risposte efficaci perchè centrate non solo sulla pur indispensabile competenza tecnica del medico! Il paziente che vive un forte disagio si trova frequentemente in una condizione di "allagamento emozionale", causa principale della difficoltà nell'esprimere con completezza e sincerità ciò che vive (informazioni incomplete e parziali sono una delle principali cause di errore medico. Altresì la non aderenza al piano terapeutico non di rado è determinata dalla soggettiva "agenda di patologia", diversa da persona a persona, con priorità spesso in contrasto con la proposta terapeutica. Le abilità di empatia, di ascolto, di comprensione, di non giudizio, di valorizzazione delle risorse individuali e delle potenzialità, diventano allora le colonne su cui il medico costruisce il piano d'intervento all'interno di una rinnovata e ora solida alleanza terapeutica. La II giornata dal titolo: " La Relazione e la Abilità di Comunicazione in Medicina: il confronto con il paziente difficile" è centrata sulle abilità comunicative in occasione di situazioni critiche, in cui il medico prova disagio e deve gestire un contrasto con il paziente per i motivi più svariati (difficoltà di comprensione, ostilità, stanchezza personale, ecc...). La gestione della relazione in crisi prevede che il professionista si impadronisca delle modalità di autorivelazione e di costruzione di messaggio assertivo. Le abilità assertive e di confronto verso opinioni e vissuti diversi saranno allora gestite dal medico per procedere verso i possibili obiettivi comuni con il paziente. Si pone il medico in condizione di passare da uno stile "reattivo" ad uno "proattivo", per evitare l'evoluzione del contrasto verso situazioni conflittuali che inevitabilmente lascerebbero spiacevoli e negative conseguenze. La III giornata dal titolo "" La Relazione e la Abilità di Comunicazione in Medicina: il colloquio clinico, il setting, l' Equipe" focalizza l'attenzione sugli elementi "strutturali e di gestione" per applicare le abilità di counselling all'attività dell internista. Evidenze della letteratura confermano come la strutturazione dell'attività secondo procedure di 4

5 applicazione del modello PFCC sono di per se vettori di comunicazione efficace. Mantenere e accrescere le motivazioni individuale e di Equipe, la costruzione di un setting funzionale, la gestione del cambiamento sono items affrontati in questa giornata formativa in quanto particolarmente significativi nella realizzazione di un'attività professionale percepita come efficace, efficiente e gratificante sia dal Sanitario che dall' Utenza. SCHEMA GENERALE Livello I Area C Approfondimenti tematici Giornata 1 Empatia e abilità di comunicazione Giornata 2 Il confronto con il paziente difficile Giornata 3 Il colloquio clinico, il setting, l' Equipe Lo stress nella professione Autoefficacia Autostima e Professionalità L elaborazione del lutto L'emergenza e la comunicazione Altri Promozione della salute Counselling orientato Percorsi specialistici Coping e stili di vita 5

6 METODOLOGIA DIDATTICA: PROVIDER ECM MINISTERO DELLA SALUTE N 1344 L intervento si avvale del modello formativo teso a integrare tre piani di apprendimento: TEORICO: ESPERIENZIALE: CRESCITA PERSONALE: momenti di apprendimento di concetti e metodologie, svolti in maniera interattiva. esercitazioni di gruppo nelle quali i partecipanti verificano i contenuti appresi rielaborazione personale e condivisione in gruppo dei vissuti emozionali, delle riflessioni cognitive e meta-cognitive connesse al processo di apprendimento e delle acquisizioni effettuate. I partecipanti saranno impegnati in una forma di apprendimento attivo che partendo dalla loro esperienza, li vedrà coinvolti nella riflessione e nella attuazione degli argomenti via via proposti, seguendo il modello di apprendimento S.I.P.A. o cosiddetto dei quattro passi. Primo Passo: STRUTTURAZONE Il primo passo, definito di STRUTTURAZIONE, prevede la suddivisione e la condivisione dell obiettivo di ogni argomento proposto e la motivazione di tale proposta. Secondo Passo: ESPERIENZA Il secondo passo, definito di ESPERIENZA, prevede la proposizione di attività pratiche da gestire in piccoli gruppi. Tali attività saranno schede di lavoro da compilare e discutere, test di autovalutazione, simulazioni di situazioni reali con role play, lavori a coppie o gruppi. Terzo Passo: DISCUSSIONE-TEORIA Il terzo passo, definito di DISCUSSIONE-TEORIA, è legato alla rielaborazione personale e di apprendimento. Mentre il secondo passo attiva le persone nella dimensione emotivo-affettiva, nel vissuto di una esperienza, in una delle modalità sopra descritte, il passo della discussione è l integrazione cognitiva della esperienza, il momento della simbolizzazione e della attribuzione di significato: presupposti per un efficace apprendimento. Quarto Passo: APPLICAZIONE Il quarto ed ultimo passo, definito di APPLICAZIONE, ha la funzione di collegare la situazione di laboratorio, di apprendimento in condizioni particolari, con la dimensione reale e lavorativa. Collegare cioè il qui ed ora con il là e allora. STRUMENTI DI VALUTAZIONE DEI RISULTATI: Apprendimento: Vi saranno lavori individuali e confronti di gruppo finalizzati a fare emergere il vissuto soggettivo rispetto al tema della giornata (scheda con domande precostituite) e a costruire momenti di confronto tra pari. Le schede compilate in tale lavori di gruppo saranno raccolte e potranno rivelarsi utili per conoscere, rispetto alle problematiche affrontate, la posizione degli Internisti partecipanti, realizzando la base per un'eventuale divulgazione e/o lavoro scientifico successivi. Vi sarà inoltre la valutazione degli apprendimenti ai fini della validazione del percorso E.C.M. come formalmente richiesto. Tale valutazione avverrà tramite una survey a scelta multipla. 6

7 Verranno inoltre costruiti alcuni item riferiti alla acquisizione di informazioni, altri riferiti alla acquisizione di competenze pratiche e concrete, altri per cogliere il gradimento e i suggerimenti. MATERIALE DIDATTICO: Partecipanti: I partecipanti avranno in dotazione: - schede di lavoro da usare all interno degli incontri, -bibliografia essenziale -copia delle slide utilizzate (è realizzabile un Cd dell evento) -test di autovalutazione Il Progetto è stato redatto da: Raffaele Arigliani (Medico Pediatra, Presidente Commissione Counselling SIP, Docente di Counselling II Università di Napoli) Sono inoltre docenti del Corso MR i professori : Daniela Consales (Psicologa e Psicoterapeuta, Docente di Counselling-Roma) Benedetta Bonato (Psicologa e Psicoterapeuta-Padova) Elisa Piccolo (Psicologa e Psicoterapeuta-Roma) Anna Carrozzi (Psicologa e Psicoterapeuta-Bologna) Maria Frandina (Psicologa-Benevento) Giuseppe Dardes (Formatore-Roma) Donato Salfi (Psicologo e Psicoterapeuta-Taranto) Ezio Aceti (Psico-Pedagogo, Consigliere Ordine degli Psicologi di Milano) Marco Iazzolino (Formatore-Roma) Andrea Allione (Counsellor, Torino) Lino Di Mattia (Medico Igienista e Counsellor, Caltanissetta) Dominella Quaglialta (Psicologa e Psicoterapeuta, Reggio Calabria ) Ogni evento formativo vedrà la partecipazione di due tra i docenti e autori sopra citati. Benevento Dott. Raffaele Arigliani Direttore Scientifico IMR S.r.L. Bibliografia 1 American Academy of Pediatrics, Committee on Hospital Care. Family-centered care and the pediatrician s role. Pediatrics.2003;112(3 pt 1): Borell F, Suchman, Epstein R. The biopsychosocial model 25 years later: principles, practice, and scientific inquiry. Annals of Family Medicine 2004 Nov Dec;2(6): O'Malley PJ, Brown K, Krug SE; Committee on Pediatric Emergency Medicine. Patient- and family-centered care of children in the emergency department.pediatrics 2008 Aug;122(2):e Epub 2008 Jul Gruppo di Counselling in Pediatria, Roma 2010, Congresso Nazionale SIP 5 Kem DE et al Teaching the psychosocial aspects of care in the clinical setting: practical recommendations. Acad Med Jan;80(1):8-20. Review 7

8 6 Gordon J, Sheppard LA, Anaf S. The patient experience in the emergency department: A systematic synthesis of qualitative research. Int Emerg Nurs Apr;18(2):80-8. Epub 2009 Aug 8

La Relazione e la Abilità di Comunicazione in Ginecologia e Ostetricia

La Relazione e la Abilità di Comunicazione in Ginecologia e Ostetricia PROGETTO FORMATIVO E.C.M. Organizzatore: IMR -Italian Medical Research-, Provider Ministero della Salute N 10992 La Relazione e la Abilità di Comunicazione in Ginecologia e Ostetricia Titolo del progetto:

Dettagli

BenedettaBonato ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome e indirizzo del datore di lavoro. Libera professione. Nome e indirizzo del datore di lavoro

BenedettaBonato ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome e indirizzo del datore di lavoro. Libera professione. Nome e indirizzo del datore di lavoro BenedettaBonato ESPERIENZA LAVORATIVA 2008 alla data Studi medico riabilitativo Kinesis (Pd) Psicologa - psicoterapeuta 2005 alla data Studi medici Vesalio (Pd) Psicologa psicoterapeuta. Dal 2009 psicoterapeuta

Dettagli

La IMR si rivolge a tutti con un estrema fiducia nelle potenzialità dell essere umano. In particolare, la sua missione è rivolta a quanti per professione rivestono un ruolo che vede l educazione alla relazione,

Dettagli

Gilardi Dr. Prof. Roberto

Gilardi Dr. Prof. Roberto Gilardi Dr. Prof. Roberto Fondatore di Kaloi, Network di professionisti che opera in Italia nella Formazione, Consulenza, Coaching già Docente a.c. Università di Trieste Esperto di Processi Formativi Direttore

Dettagli

Educazione e relazioni: la necessità di formazione e interventi nella scuola secondaria di primo grado

Educazione e relazioni: la necessità di formazione e interventi nella scuola secondaria di primo grado ESTRATTO Educazione e relazioni: la necessità di formazione e interventi nella scuola secondaria di primo grado SCHEDA TECNICA DELL INTERVENTO (novembre 2010) I. PRESENTAZIONE DELLA ATTIVITA (FORMAZIONE

Dettagli

Elementi di successo e di ostacolo alla comunicazione efficace in un processo educativo

Elementi di successo e di ostacolo alla comunicazione efficace in un processo educativo Elementi di successo e di ostacolo alla comunicazione efficace in un processo educativo Gabriella Geraci La comunicazione La comunicazione serve per trasmettere delle informazioni per mezzo di messaggi

Dettagli

IL COUNSELING PER LE PROFESSIONI SANITARIE. Corso ECM Formazione a Distanza su piattaforma multimediale interattiva web

IL COUNSELING PER LE PROFESSIONI SANITARIE. Corso ECM Formazione a Distanza su piattaforma multimediale interattiva web IL COUNSELING PER LE PROFESSIONI SANITARIE Corso ECM Formazione a Distanza su piattaforma multimediale interattiva web Obiettivo formativo: aspetti relazionali (comunicazione interna, esterna, con paziente)

Dettagli

Counselling Medico. Scuola di specializzazione in Counselling Medico (quadriennale IV grado)

Counselling Medico. Scuola di specializzazione in Counselling Medico (quadriennale IV grado) Counselling Medico Scuola di specializzazione in Counselling Medico (quadriennale IV grado) Master Scientifico in Counselling medico con l adolescente (triennale- III grado) Il Dpto di Medicina Centrata

Dettagli

LA COMUNICAZIONE EFFICACE

LA COMUNICAZIONE EFFICACE LA COMUNICAZIONE EFFICACE Corso ECM Formazione a Distanza su piattaforma multimediale interattiva web Obiettivo formativo: Comunicazione efficace, privacy ed il consenso informato Ore di formazione previste:

Dettagli

Corso Triennale di Counselling

Corso Triennale di Counselling Italian Medical Research Scuola di Counselling riconosciuta C.N.C.P Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti Provider ECM n. 1344 riconosciuto da Ministero della Salute Agenas Per la Formazione

Dettagli

Abilità emotive e stress lavorativo. Ferdinando Pellegrino Dipartimento Salute Mentale - ASL Salerno (ex Sa1)

Abilità emotive e stress lavorativo. Ferdinando Pellegrino Dipartimento Salute Mentale - ASL Salerno (ex Sa1) Abilità emotive e stress lavorativo Ferdinando Pellegrino Dipartimento Salute Mentale - ASL Salerno (ex Sa1) PREMESSE Esiste una stretta correlazione tra stress lavorativo e compromissione dell efficacia

Dettagli

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore Il progetto in breve Questo percorso formativo si propone di formare 25 persone in modo da aumentarne la capacità

Dettagli

Miglioramento continuo dell assistenza infermieristica in ambito chirurgico attraverso la discussione dei casi

Miglioramento continuo dell assistenza infermieristica in ambito chirurgico attraverso la discussione dei casi MODULO DI PRESENTAZIONE per la valutazione e l accreditamento di progetti di AUDIT CLINICO GENERALITÀ Titolo del Miglioramento continuo dell assistenza infermieristica in ambito chirurgico attraverso la

Dettagli

PROGETTO DI FORMAZIONE

PROGETTO DI FORMAZIONE Progetto formativo PROGETTO DI FORMAZIONE A DISTANZA Obesità e sue comorbilità: diagnosi, prevenzione e trattamento Dalle Raccomandazioni Internazionali alla Pratica Clinica in Italia Responsabile Scientifico

Dettagli

OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2014-2015. Scuola secondaria primo e secondo grado

OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2014-2015. Scuola secondaria primo e secondo grado OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2014-2015 Scuola secondaria primo e secondo grado ORIENTARE è Porre l individuo in grado di prendere coscienza di sé e progredire con i suoi studi e la sua professione,

Dettagli

sharing best practice progetto in tre atti sulla malattia di Parkinson 18-19 settembre 2014 Hotel Parchi del Garda

sharing best practice progetto in tre atti sulla malattia di Parkinson 18-19 settembre 2014 Hotel Parchi del Garda sharing 18-19 settembre 2014 best practice PACENGO DI LAZISE (VR) Hotel Parchi del Garda progetto in tre atti sulla malattia di Parkinson RAZIONALE In passato la malattia di Parkinson veniva considerata

Dettagli

Metodologie didattiche per apprendere competenze

Metodologie didattiche per apprendere competenze Metodologie didattiche per apprendere competenze Amelia Manuti Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione Università di Bari amelia.manuti@uniba.it Obiettivi della giornata Analizzare

Dettagli

Il ruolo delle Associazioni. Roberto Cocci Presidente Diabete Forum (giovani e adulti uniti per il diabete)

Il ruolo delle Associazioni. Roberto Cocci Presidente Diabete Forum (giovani e adulti uniti per il diabete) Il ruolo delle Associazioni Roberto Cocci Presidente Diabete Forum (giovani e adulti uniti per il diabete) Perchè parlare di coinvolgimento Il coinvolgimento dei pazienti/cittadini nella progettazione,

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI E DESTINATARI

OBIETTIVI FORMATIVI E DESTINATARI DIRETTORE SCIENTIFICO Prof. Franco Burla Psichiatra, specialista in Psicologia Clinica - Sapienza Università di Roma. DOCENTI Prof.ssa Sociologo, Counselor, Formatore - Sapienza Università di Roma. Dott.

Dettagli

Viale Trastevere, 251 Roma

Viale Trastevere, 251 Roma PROGETTO SPORTELLO DI ASCOLTO ATTIVITA DI COUNSELING PSICOLOGICO RIVOLTO AGLI STUDENTI, INSEGNANTI E FAMIGLIE ISTITUTO SAN GAETANO Viale Trastevere, 251 Roma ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Una proposta a cura

Dettagli

Progetto Sportello Psicologico

Progetto Sportello Psicologico Progetto Sportello Psicologico Il compito della scuola oggi non è solo quello di istruire ed educare ma anche di formare e di garantire una relazione ed un clima di serenità in cui crescere. La scuola

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC

FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC La formazione sul campo (di seguito, FSC) si caratterizza per l utilizzo, nel processo di apprendimento, delle

Dettagli

SVILUPPO (Modulo A) Docente responsabile Nome Cognome Indirizzo Mail SSD ALESSANDRO TAURINO

SVILUPPO (Modulo A) Docente responsabile Nome Cognome Indirizzo Mail SSD ALESSANDRO TAURINO Principali informazioni sull insegnamento Corso di studio Curriculum Crediti formativi Denominazione dell'insegnamento Denominazione inglese (Modulo A) Denominazione generale insegnamento (modulo A+B)

Dettagli

Il programma è stato accreditato dal provider con il codice evento: 142 6026

Il programma è stato accreditato dal provider con il codice evento: 142 6026 LE NUOVE COMPETENZE DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE Corso di formazione residenziale tipologia formativa: corso di aggiornamento Questa attività è stata predisposta, in accordo con le regole indicate dalla

Dettagli

FARMACIA. Coinvolgere e fare Gruppo: Tecnica di business

FARMACIA. Coinvolgere e fare Gruppo: Tecnica di business FARMACIA Coinvolgere e fare Gruppo: Tecnica di business INDICE Obiettivi pag. 3 Rapporto con il Cliente pag. 4 Risultati attesi pag. 5 Argomento dell intervento formativo pag. 6 Linee guida dell intervento

Dettagli

Caratteristiche del percorso formativo

Caratteristiche del percorso formativo Caratteristiche del percorso formativo La Negoziazione per la gestione dei conflitti e delle divergenze e la mediazione in ambito familiare Descrizione sintetica del programma formativo La Mediazione Familiare,

Dettagli

PROTOCOLLO DI MONITORAGGIO

PROTOCOLLO DI MONITORAGGIO PROTOCOLLO DI MONITORAGGIO 1) IL PROCESSO VALUTATIVO. Il tema della valutazione dei risultati è ormai sempre più centrale nell organizzazione dei servizi socio-sanitari. Infatti, come riportato in uno

Dettagli

MANAGEMENT IN COMUNICAZIONI E RELAZIONI IN AMBITO SOCIO-SANITARIO

MANAGEMENT IN COMUNICAZIONI E RELAZIONI IN AMBITO SOCIO-SANITARIO Facoltà di Lettere Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società in collaborazione con Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma Formazione ed Aggiornamento Master Universitario di I^livello in MANAGEMENT

Dettagli

Corso di Counseling Motivazionale in ambito sanitario

Corso di Counseling Motivazionale in ambito sanitario Secondo dati dell Organizzazione Mondiale della Sanità con 9 milioni di decessi ogni anno, le malattie croniche sono la principale causa di morte tra la popolazione sotto i 60 anni di età e, più in generale,

Dettagli

Vanini Serena Psicologa Psicoterapeuta. Villa Soranzo www.cocaina-alcol.org

Vanini Serena Psicologa Psicoterapeuta. Villa Soranzo www.cocaina-alcol.org TRATTAMENTO DI GRUPPO NEL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO 29 novembre 2012 Vanini Serena Psicologa Psicoterapeuta Villa Soranzo www.cocaina-alcol.org DOVE? Il trattamento del giocatore si articola all interno

Dettagli

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono.

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono. Modelli e Metodi del Tutorato nei tirocini delle professioni sanitarie e sociali Livello I Crediti Formativi Universitari 60 Direttore Prof. Michele Tansella Comitato scientifico Prof. Michele Tansella

Dettagli

I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE. Corso ECM Formazione a Distanza su piattaforma multimediale interattiva web

I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE. Corso ECM Formazione a Distanza su piattaforma multimediale interattiva web I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE Corso ECM Formazione a Distanza su piattaforma multimediale interattiva web Obiettivo formativo: contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 istituto "ALBERTI-PORRO" Nome docente Chiara Sammatrice Materia insegnata Psicologia generale e applicata Classe Previsione numero ore di insegnamento Testo in adozione

Dettagli

PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA

PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA PREMESSA L Associazione Italiana Malattia di Alzheimer (AIMA) nasce a livello nazionale nel 1985 con l obiettivo di dare voce alle necessità delle famiglie colpite

Dettagli

PROGETTO DI FORMAZIONE

PROGETTO DI FORMAZIONE Progetto formativo PROGETTO DI FORMAZIONE A DISTANZA Obesità e sue comorbilità: diagnosi, prevenzione e trattamento Dalle Raccomandazioni Internazionali alla Pratica Clinica in Italia Responsabile Scientifico

Dettagli

L EFFICACIA FORMATIVA DEL TEATRO SCIENTIFICO: UN ESPERIENZA NELLA SCUOLA PRIMARIA

L EFFICACIA FORMATIVA DEL TEATRO SCIENTIFICO: UN ESPERIENZA NELLA SCUOLA PRIMARIA L EFFICACIA FORMATIVA DEL TEATRO SCIENTIFICO: UN ESPERIENZA NELLA SCUOLA PRIMARIA di Federica La Longa e Massimo Crescimbene psicologi del Laboratorio di Didattica e Divulgazione Scientifica INGV Roma

Dettagli

PROGETTO : SPORTELLO DI ASCOLTO PSICOLOGICO PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

PROGETTO : SPORTELLO DI ASCOLTO PSICOLOGICO PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PROGETTO : SPORTELLO DI ASCOLTO PSICOLOGICO PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Dottor. ssa Valentina Cerri Psicologa e Psicoterapeuta PREMESSA L adolescenza e la preadolescenza costituiscono fasi

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE DI QUALITA CON GLI UTENTI INTERNI ED ESTERNI PREMESSA Ormai da anni è unanimemente riconosciuta l importanza, soprattutto per i servizi di prima accoglienza e front office,

Dettagli

Corso di Alta Formazione per le professioni di aiuto: Counselling, Musicoterapia & Arti Terapie

Corso di Alta Formazione per le professioni di aiuto: Counselling, Musicoterapia & Arti Terapie Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Corso di Alta Formazione per le professioni di aiuto: Counselling, Musicoterapia & Arti

Dettagli

Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere

Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere Progetto di educazione alla salute e di promozione del benessere Rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo grado PREMESSE L educazione affettiva e relazionale dei giovani d oggi pone, a quanti

Dettagli

LO PSICOLOGO IN AZIENDA L analisi e la promozione di un buon clima aziendale

LO PSICOLOGO IN AZIENDA L analisi e la promozione di un buon clima aziendale LO PSICOLOGO IN AZIENDA L analisi e la promozione di un buon clima aziendale Associazione DAGUS www.associazionedagus.it associazione.dagus@gmail.com. 1 Lo psicologo in azienda L analisi e la promozione

Dettagli

SIMEUP SIMULAZIONE AVANZATA SULLA GESTIONE DELLE URGENZE RESPIRATORIE. Piano Formativo Nazionale SIMEUP 2015

SIMEUP SIMULAZIONE AVANZATA SULLA GESTIONE DELLE URGENZE RESPIRATORIE. Piano Formativo Nazionale SIMEUP 2015 SIMEUP Società Italiana di Medicina Emergenza Urgenza Pediatrica SIMULAZIONE AVANZATA SULLA GESTIONE DELLE URGENZE RESPIRATORIE TORINO, 3-4 Novembre 2015 CTO di Torino c/o Sala di simulazione - I piano

Dettagli

[Digitare il testo] Pagina 1

[Digitare il testo] Pagina 1 [Digitare il testo] Pagina 1 Il concetto di gruppo si sviluppa a partire dal 1895 con Gustave Le Bon e la Psicologia delle folle, in cui i gruppi vengono considerati come forme pericolose ed irrazionali;

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO NEL FRONT-OFFICE PREMESSA L orientamento al cliente è una prerogativa indispensabile per la crescita e la competitività di un organizzazione

Dettagli

CORSO RESIDENZIALE INTERATTIVO TEORICO - PRATICO PAIN MANAGER. 1ª edizione: 19-21 maggio 2014 2ª edizione: 16-18 giugno 2014

CORSO RESIDENZIALE INTERATTIVO TEORICO - PRATICO PAIN MANAGER. 1ª edizione: 19-21 maggio 2014 2ª edizione: 16-18 giugno 2014 CORSO RESIDENZIALE INTERATTIVO TEORICO - PRATICO PAIN MANAGER 1ª edizione: 19-21 maggio 2014 2ª edizione: 16-18 giugno 2014 CASA DI CURA LA MADDALENA, PALERMO E.C.M Premessa Il dolore è una delle cause

Dettagli

Segreteria organizzativa Referente: Nicoletta Suter Telefono: 0434 659830 Fax: 0434 659864 E-mail: nsuter@cro.it

Segreteria organizzativa Referente: Nicoletta Suter Telefono: 0434 659830 Fax: 0434 659864 E-mail: nsuter@cro.it (IRCCRO_00889) La Relazione medico-paziente in oncologia Crediti assegnati: 24 Durata: 16 ore Tipo attività formativa: Formazione Residenziale Tipologia: Corso di formazione Organizzato da: I.R.C.C.S.

Dettagli

Bando Oscar della Salute 2013 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO

Bando Oscar della Salute 2013 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Bando Oscar della Salute 2013 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Titolo del Ente proponente Lo Psicologo di Famiglia Comune di Carmignano di Brenta (PD) Referente del Città

Dettagli

MASTER IL COUNSELLING NELLA RELAZIONE D AIUTO

MASTER IL COUNSELLING NELLA RELAZIONE D AIUTO Società Italiana di Psicologia, Educazione e ArtiTerapie MASTER IL COUNSELLING NELLA RELAZIONE D AIUTO Direzione Dott. Giancarlo Santoni Via degli Etruschi 5/A - 00185 Roma. Tel 06 44 659 77 Fax 06 233

Dettagli

Il ruolo dell approccio psicologico nella cura del tumore alla mammella

Il ruolo dell approccio psicologico nella cura del tumore alla mammella Torino, 10 giugno 2014 La donna con il tumore al seno: Assistenza a 360 gradi. Aggiornamento e novità Il ruolo dell approccio psicologico nella cura del tumore alla mammella Dott. Maria Rosa STANIZZO Direttore

Dettagli

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP Master di I Livello in distance - IV EDIZIONE - A.A. 2015/2016 Premessa Le ragioni della realizzazione di un percorso formativo per un Master di primo

Dettagli

Counseling organizzativo aziendale

Counseling organizzativo aziendale Corso di specializzazione in Counseling organizzativo aziendale Il Counseling aziendale aiuta le persone a star bene nella vita lavorativa e ne facilita la crescita professionale. Sviluppando una maggiore

Dettagli

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo B. Munari inside INSIDE è specializzata nella trasformazione organizzativa, nello sviluppo e nella valorizzazione del capitale umano

Dettagli

Documento di approfondimento. Valutazione dello stress lavoro correlato e benessere organizzativo nella scuola

Documento di approfondimento. Valutazione dello stress lavoro correlato e benessere organizzativo nella scuola Documento di approfondimento Valutazione dello stress lavoro correlato e benessere organizzativo nella scuola VALUTAZIONE DELLO STRESS LAVORO CORRELATO E BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SCUOLA Il Decreto

Dettagli

Safety experience. Strumenti, metodologie ed esperienze innovative per la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Safety experience. Strumenti, metodologie ed esperienze innovative per la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Formare per aprire le porte Safety experience. Strumenti, metodologie ed esperienze innovative per la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Safety experience nasce dal lavoro di un team di professionisti

Dettagli

PERCORSO DI FORMAZIONE SUI METODI DI APPRENDIMENTO COOPERATIVO. LABORATORIO PERMANENTE di FORMAZIONE E RICERCA

PERCORSO DI FORMAZIONE SUI METODI DI APPRENDIMENTO COOPERATIVO. LABORATORIO PERMANENTE di FORMAZIONE E RICERCA PERCORSO DI FORMAZIONE SUI METODI DI APPRENDIMENTO COOPERATIVO LABORATORIO PERMANENTE di FORMAZIONE E RICERCA Dr. Andrea Bertucci Psicologo e Dottore di Ricerca in Scienze Cognitive E mail: andrea.bertucci@yahoo.com

Dettagli

IPOTESI DI MODIFICA AL PROGETTO VALUTAZIONE RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO: PROGRAMMA DI MONITORAGGIO BIENNALE ANNO 2012-2013

IPOTESI DI MODIFICA AL PROGETTO VALUTAZIONE RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO: PROGRAMMA DI MONITORAGGIO BIENNALE ANNO 2012-2013 IPOTESI DI MODIFICA AL PROGETTO VALUTAZIONE RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO: PROGRAMMA DI MONITORAGGIO BIENNALE ANNO 2012-2013 Nel periodo intercorso da Ottobre 2010 ad Aprile 2011 è stata effettuata dallo

Dettagli

Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso

Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso Maria Angela Becchi Taranto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2009/2010 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Fase 1 - evidenze scientifiche e best practice ACCOGLIENZA STATO DEL PROGETTO AL 7 GIUGNO 2012

Fase 1 - evidenze scientifiche e best practice ACCOGLIENZA STATO DEL PROGETTO AL 7 GIUGNO 2012 Fase 1 - evidenze scientifiche e best practice 1 ACCOGLIENZA STATO DEL PROGETTO AL 7 GIUGNO 2012 1. Aspetti generali 2. Aspetti specifici 3. Ascolto e lettura della domanda 4. Le competenze professionali

Dettagli

RETAIL MARKETING & RELAZIONE CON IL CLIENTE

RETAIL MARKETING & RELAZIONE CON IL CLIENTE RETAIL MARKETING & RELAZIONE CON IL CLIENTE La formazione e lo sviluppo ru uno strumento di cambiamento per la persona e l organizzazione Ad Meliora srl partita iva 07458521007 Tel: 06 39754305 - Fax:

Dettagli

La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza

La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Percorso per Responsabili di Unità Organizzative. Da capo a leader: imparare a valorizzare e sviluppare

Dettagli

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI L Ebit Ter Lazio offre a tutte le aziende della Regione Lazio la possibilità di formare i propri tutor aziendali, adempiendo così all obbligo di legge e conseguendo la certificazione

Dettagli

PROGETTO DI ASSISTENZA INTEGRATA OSPEDALE-TERRITORIO AI BAMBINI CON MALATTIE RARE AD ALTA COMPLESSITÀ. COMMISSIONE MALATTIE RARE SIP/SIMGePeD

PROGETTO DI ASSISTENZA INTEGRATA OSPEDALE-TERRITORIO AI BAMBINI CON MALATTIE RARE AD ALTA COMPLESSITÀ. COMMISSIONE MALATTIE RARE SIP/SIMGePeD PROGETTO DI ASSISTENZA INTEGRATA OSPEDALE-TERRITORIO AI BAMBINI CON MALATTIE RARE AD ALTA COMPLESSITÀ COMMISSIONE MALATTIE RARE SIP/SIMGePeD Il bambino con malattie rare, croniche e complesse, presenta

Dettagli

PERCORSI FORMATIVI. SVILUPPO DEL Sé, RELAZIONE DI AIUTO, COUNSELING

PERCORSI FORMATIVI. SVILUPPO DEL Sé, RELAZIONE DI AIUTO, COUNSELING PERCORSI FORMATIVI SVILUPPO DEL Sé: RIFLETTERE, RI-COSTRUIRE, RI-ELABORARE OttObre 2011- GiuGnO 2013 Risorse e criticità della propria storia personale per una pratica professionale consapevole RELAZIONE

Dettagli

SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO

SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO Il Centro di Psicoterapia e Psicologia Clinica è un Associazione Professionale di psicoterapeuti di formazione psicoanalitica e di psicologi clinici che opera nell ambito

Dettagli

PROPOSTA PERCORSO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE IL COMUNE

PROPOSTA PERCORSO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE IL COMUNE PROPOSTA PERCORSO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE IL COMUNE FINALITA' Educare alla democrazia, alla legalità, alla cittadinanza attiva, producendo una graduale ma solida presa di coscienza dei beni, dei

Dettagli

Master in Psicodiagnosi e Psicoterapia Costruire i linguaggi per creare ponti con il paziente psicotico: dalla riabilitazione alla psicoterapia

Master in Psicodiagnosi e Psicoterapia Costruire i linguaggi per creare ponti con il paziente psicotico: dalla riabilitazione alla psicoterapia Master in Psicodiagnosi e Psicoterapia Costruire i linguaggi per creare ponti con il paziente psicotico: dalla riabilitazione alla psicoterapia 1 - OBIETTIVI E FUNZIONI DEL CORSO Il Master biennale di

Dettagli

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA Via Montesanto, 15/6 34170 Gorizia Centralino 0481-3861 E-mail ersa@ersa.fvg.it Codice fiscale e partita IVA 00485650311 Servizio divulgazione, assistenza Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE

Dettagli

Master in psicologia dell'educazione applicata al sistema integrato scuola-territorio

Master in psicologia dell'educazione applicata al sistema integrato scuola-territorio Strada Vallazza 6-43100 parma coinetica@libero.it www.coinetica.it associazione culturale ISTIUTO DI PSICOTERAPIA SISTEMICA INTEGRATA Premesse Master in psicologia dell'educazione applicata al sistema

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE 2012

RELAZIONE ANNUALE 2012 Regione Toscana Azienda UNITA' SANITARIA LOCALE n.6 di LIVORNO Viale Alfieri,36-57128 LIVORNO U.O. FORMAZIONE RELAZIONE ANNUALE 2012 Eventi programmati 292 Eventi realizzati 286 Percentuale realizzati

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I VOLONTARI DELLA SARDEGNA

PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I VOLONTARI DELLA SARDEGNA 2016 PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I VOLONTARI DELLA SARDEGNA LA FORMAZIONE...Una formazione che accolga la persona nella sua unicità ed unitarietà, formazione di uomini e donne solidali, una

Dettagli

La Famiglia come risorsa nel trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare: esercitazioni guidate di empowerment.

La Famiglia come risorsa nel trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare: esercitazioni guidate di empowerment. La Famiglia come risorsa nel trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare: esercitazioni guidate di empowerment. A. Genovese, M. Bassetti, S. Scaramuzza Centro per i Disturbi del Comportamento

Dettagli

Master in Counseling per Migranti

Master in Counseling per Migranti sispi attività - a.a. 2012-13 PROGETTO MIGRANTI Master in Counseling per Migranti corso annuale 210 ore Scuola accreditata S.I.Co. Società Italiana Counseling Via C.Menotti 11/c, Milano P.za Ruggero di

Dettagli

Il counseling psicopedagogico. M.A. Zanetti, P.R. Ferrari Università degli Studi di Pavia

Il counseling psicopedagogico. M.A. Zanetti, P.R. Ferrari Università degli Studi di Pavia Il counseling psicopedagogico M.A. Zanetti, P.R. Ferrari Università degli Studi di Pavia Counseling: cosa intendiamo Sostenere i processi di sviluppo degli individui è centrale in ogni contesto Counseling

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Scienze riabilitative delle professioni sanitarie

Corso di Laurea Magistrale in Scienze riabilitative delle professioni sanitarie Corso di Laurea Magistrale in Scienz delle professioni sanitarie Il corso di Laurea Magistrale in Scienze della Riabilitazione comprende unità didattiche in numero non inferiore a 0 crediti. Sono ammessi

Dettagli

CAMMINANDO SI APPRENDE LA VITA

CAMMINANDO SI APPRENDE LA VITA 1 PROGETTO RIVOLTO AI MINORI CAMMINANTI AFFERENTI ALLA UONPI CAMMINANDO SI APPRENDE LA VITA Anno Scolastico 2011-2012 INTRODUZIONE Alunni in difficoltà a scuola per apprendimenti insufficienti costituiscono

Dettagli

PROGETTO NAZIONALE DI TIPO INTERUNIVERSITARIO MODELLO A

PROGETTO NAZIONALE DI TIPO INTERUNIVERSITARIO MODELLO A DIPARTIMENTO PER L'UNIVERSITÀ, L'ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA E PER LA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE RICHIESTA DI COFINANZIAMENTO (DM n. del ) PROGETTO

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca MOTIVAZIONI Educativa Metodologica Esistenziale Sociale Ambientale

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca MOTIVAZIONI Educativa Metodologica Esistenziale Sociale Ambientale Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale C. CARMINATI Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Via Dante 4 21015 - LONATE POZZOLO (VA) Tel 0331/66.81.62

Dettagli

Facciamo Sicurezza. Affrontare in modo coinvolgente, innovativo ed efficace la sfida della sicurezza sul lavoro in coerenza con il Testo Unico

Facciamo Sicurezza. Affrontare in modo coinvolgente, innovativo ed efficace la sfida della sicurezza sul lavoro in coerenza con il Testo Unico Facciamo Sicurezza Affrontare in modo coinvolgente, innovativo ed efficace la sfida della sicurezza sul lavoro in coerenza con il Testo Unico 1 Indice Premessa Finalità e destinatari dell intervento Metodologia

Dettagli

Master Specialistico. La comunicazione in ambito medico-sanitario. Teoria e pratica per una gestione efficiente del conflitti

Master Specialistico. La comunicazione in ambito medico-sanitario. Teoria e pratica per una gestione efficiente del conflitti Master Specialistico La comunicazione in ambito medico-sanitario Teoria e pratica per una gestione efficiente del conflitti Presentazione: Il master è frutto del lavoro di un gruppo eterogeneo e interdisciplinare

Dettagli

Parent training per l ADHD

Parent training per l ADHD Lab.D.A. Laboratorio sui Disturbi dell Apprendimento Galleria Berchet, 3 Padova Direttore: Prof. Cesare Cornoldi Parent training per l ADHD Programma CERG: sostegno cognitivo, emotivo e relazionale dei

Dettagli

MASTER ANNUALE Difficoltà e Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)

MASTER ANNUALE Difficoltà e Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) MASTER ANNUALE Difficoltà e Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) Presentazione Il Master offre la possibilità di acquisire conoscenze approfondite e competenze operative per lavorare con bambini e

Dettagli

CLOTILDE CAMERATA CHIARA SIMEONI COORDINA DOMIZIANA AVANZINI

CLOTILDE CAMERATA CHIARA SIMEONI COORDINA DOMIZIANA AVANZINI CLOTILDE CAMERATA CHIARA SIMEONI COORDINA DOMIZIANA AVANZINI MONTESILVANO MARINA 23 MAGGIO 2015 PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI PERCORSI FORMATIVI 1 L ordine delle idee deve procedere secondo l ordine delle

Dettagli

CASE STUDY Il sito web dell Istituto Clinico Humanitas

CASE STUDY Il sito web dell Istituto Clinico Humanitas Seminario Marketing sociale e Comunicazione per la salute Torino, 27 28 febbraio 2008 CASE STUDY Il sito web dell Istituto Clinico Humanitas Centro Regionale di Documentazione per la Promozione della Salute

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

PROGETTO DI FORMAZIONE

PROGETTO DI FORMAZIONE Progetto formativo PROGETTO DI FORMAZIONE A DISTANZA Obesità e sue comorbilità: diagnosi, prevenzione e trattamento Dalle Raccomandazioni Internazionali alla Pratica Clinica Italiana Responsabile Scientifico

Dettagli

UNIVERSITA di MODENA E REGGIO EMILIA Scuola Specializzazione di Medicina di Comunità Direttore Prof. Maria Angela Becchi

UNIVERSITA di MODENA E REGGIO EMILIA Scuola Specializzazione di Medicina di Comunità Direttore Prof. Maria Angela Becchi UNIVERSITA di MODENA E REGGIO EMILIA Scuola Specializzazione di Medicina di Comunità Direttore Prof. Maria Angela Becchi L inserimento della Formazione alla Promozione della Salute nei curricula universitari

Dettagli

PROPOSTE FORMATIVE settembre dicembre 2015

PROPOSTE FORMATIVE settembre dicembre 2015 ASSOCIAZIONE FABIO SASSI - RICERCA E FORMAZIONE Fabio Sassi Ricerca e formazione (FSRF) è la sezione dedicata alla realizzazione di uno degli scopi statutari dell Associazione Fabio Sassi ONLUS: la diffusione

Dettagli

MODULO Formazione sul Campo Direzione Professioni Sanitarie

MODULO Formazione sul Campo Direzione Professioni Sanitarie SEZIONE FORMAZIONE E BIBLIOTECA MODULO Formazione sul Campo Direzione Professioni Sanitarie All.2 P2-FORM Titolo: LA RELAZIONE CON IL PAZIENTE E CAREGIVER NELLE TERAPIE INTESIVE APERTE 1^ EDIZIONE TRAINING

Dettagli

COMUNICAZIONE E VENDITA IN FARMACIA

COMUNICAZIONE E VENDITA IN FARMACIA COMUNICAZIONE E VENDITA IN FARMACIA Data di svolgimento: 19 gennaio 2013 Orario 14.00-19.15 Sede di svolgimento: Federfarma Vicenza Luogo di svolgimento: via Fusinieri, 8 Bolzano Vicentino (VI) Obiettivo

Dettagli

Le competenze psicologiche del consulente finanziario

Le competenze psicologiche del consulente finanziario "Il vapore o il gas non azionano mai nulla finché sono imprigionati. Nessun fiume al mondo viene mai trasformato in luce ed energia finché non è incanalato. Nessuna vita cresce mai finché non è focalizzata,

Dettagli

UMANIZZAZIONE CHE CI FACCIO IN OSPEDALE?

UMANIZZAZIONE CHE CI FACCIO IN OSPEDALE? UMANIZZAZIONE CHE CI FACCIO IN OSPEDALE? : una guida per i bambini in ospedale Analisi dell impatto sulla percezione della qualità assistenziale Maria Grazia Foschino, Michele Simeone, Daria Di Liso, Marvita

Dettagli

I GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO

I GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO I GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO Origine Nel 1908 il filosofo, zoologo russo Kropotkin, diceva: esiste in natura la legge del mutuo aiuto, che, in un' ottica di lotta per la sopravvivenza e di evoluzione della

Dettagli

PROGRAMMA DEL MASTER IL COUNSELLING NELLA RELAZIONE D AIUTO

PROGRAMMA DEL MASTER IL COUNSELLING NELLA RELAZIONE D AIUTO PROGRAMMA DEL MASTER IL COUNSELLING NELLA RELAZIONE D AIUTO Direzione Dott. Giancarlo Santoni Via degli Etruschi 5/A - 00185 Roma. Tel 06 44 659 77 Fax 06 233 242 157 www.sipea.eu 1 Lo scopo del counseling

Dettagli

Nuovi strumenti terapeutici nella gestione dell obesità: strumenti di PNL e di coaching nutrizionale

Nuovi strumenti terapeutici nella gestione dell obesità: strumenti di PNL e di coaching nutrizionale PROGETTO E PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE con accreditamento E.C.M. Nuovi strumenti terapeutici nella gestione dell obesità: strumenti di PNL e di coaching nutrizionale SEDE DI SVOLGIMENTO TREVISO DATE

Dettagli

A cura di Dott. Roberto di Giuseppe

A cura di Dott. Roberto di Giuseppe Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci Viale della Grande Muraglia, 37 00144 Roma Progetto SPORTELLO DI ASCOLTO A.S. 2014/2015 Per la Promozione del Benessere, per l Integrazione degli Alunni, per la Prevenzione

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO TRIENNALE

PROGETTO EDUCATIVO TRIENNALE Scuole dell infanzia di Baraggiole e Calderara PROGETTO EDUCATIVO TRIENNALE Anni scolastici 2012-13/2014-15 Le scuole dell infanzia dell Istituto Comprensivo T. Croci si pongono come obiettivo, nel corso

Dettagli

TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI

TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI Corso di Alta Formazione - Innovazione, Finanza e Management per le PMI Premessa La LUM School of Management crede fermamente

Dettagli