Indice Generale. Introduzione Concetti di energia 1 Le transizioni energetiche 4 Obiettivi del libro 7 Struttura 8

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice Generale. Introduzione Concetti di energia 1 Le transizioni energetiche 4 Obiettivi del libro 7 Struttura 8"

Transcript

1 Indice Generale Indice delle figure Indice delle tabelle XVIII XXI Introduzione Concetti di energia 1 Le transizioni energetiche 4 Obiettivi del libro 7 Struttura 8 Capitolo 1: Il sistema energetico 1.1 Forme di energia Fonti primarie di energia Carbone Petrolio greggio e gas naturale Combustibile nucleare Fonti rinnovabili Vettori energetici o fonti secondarie di energia Utilità dei vettori energetici Energia elettrica 36 A) Generazione 36 B) Trasporto 41 C) Funzionamento e sicurezza del sistema elettrico 44 D) Le reti di distribuzione attive (smart grid) Prodotti della raffinazione del petrolio greggio Usi finali Usi residenziali Usi industriali Usi per trasporto Unità di misura dell energia e fattori di conversione Unità di misura canoniche Unità di misura pratiche Fonti statistiche 73 Box 1.1 I Gradi API dei greggi 19 Box 1.2 Potenza attiva e reattiva 43 Box 1.3 Servizi ancillari 48 IX

2 Giancarlo Pireddu - Economia dell Energia. I Fondamenti Box 1.4 Misura del gas naturale 71 Appendice al capitolo 1: Il bilancio energetico nazionale 74 A) Finalità e struttura del bilancio 74 B) Dati espressi in quantità 77 C) Dati espressi in unità energetiche 83 D) Bilancio di sintesi 89 E) Analisi del bilancio energetico 90 Capitolo 2: Analisi strutturale della domanda di energia finale 2.1 Caratteristiche economiche Intensità energetica Distribuzione del reddito, stili di vita e domanda di energia Cause della rigidità della domanda di energia Domanda di potenza e sua variabilità nel tempo Scomposizione del contenuto diretto e indiretto di energia mediante il modello input-output energetico Contenuto di energia nei beni di produzione nazionale Contenuto di energia nei beni importati Contenuto totale di energia Analisi strutturale della variazione del contenuto energetico nel tempo La domanda di risparmio energetico Il significato economico del risparmio energetico Il costo dell energia risparmiata e delle emissioni evitate Una politica globale di efficienza energetica negli usi residenziali Il fattore energia e la sua sostituibilità nei modelli di domanda per usi industriali La sostituzione dei fattori della produzione La scelta della forma funzionale della funzione di produzione Il ruolo del progresso tecnico (cenni) Estensione intertemporale e costi di aggiustamento del capitale strumentale (cenni) Critica ai risultati ottenuti dalle stime dell elasticità di sostituzione fattoriale I modelli a «scelta aleatoria» per gli usi energetici residenziali I modelli di domanda di energia per trasporto con generazioni di veicoli 160 X

3 Indice generale Box 2.1 Elasticità di breve e lungo periodo della domanda di energia al prezzo 102 Box 2.2 Eliminazione delle duplicazioni contabili di energia 112 Box 2.3 Elasticità del costo dell energia risparmiata (CEC) 125 Box 2.4 Esempio di ripartizione del beneficio del risparmio energetico 129 Box 2.5 Titoli di efficienza energetica, TEE (certificati bianchi) 131 Box 2.6 Il concetto di elasticità di sostituzione tra due fattori della produzione 134 Box 2.7 Elasticità di sostituzione (parziale) tra più fattori produttivi 146 Box 2.8 La funzione di utilità indiretta 158 Appendice al Capitolo 2: Analisi della domanda di energia per riscaldamento con modelli a scelta aleatoria 165 A) Specificazione del modello 167 B) Il modello logit binario 169 C) Il modello logit multinomiale 172 D) Il modello logit nested 174 E) Probabilità di scelta e aggregazione delle probabilità individuali 177 F) Stima della domanda aggregata di energia 179 Capitolo 3: I costi dell offerta di energia 3.1 Costi caratteristici della filiera energetica Struttura e incertezza del costo di produzione Natura degli investimenti in risorse Fase mineraria Caratteristiche del costo di produzione Struttura del costo dello stoccaggio del gas naturale Riserve e risorse Trasporto degli idrocarburi (cenni) Petrolio greggio Gas naturale Raffinazione del petrolio Produttività ed economie di scala Margine di raffinazione La scelta dei greggi da raffinare Energia elettrica (generazione) Le curve di carico Struttura del costo di generazione ed economie di scala Dimensionamento del parco di generazione 235 XI

4 Giancarlo Pireddu - Economia dell Energia. I Fondamenti Dimensionamento della capacità di riserva Costo marginale statico e dinamico di generazione Valore, sicurezza ed affidabilità delle fonti rinnovabili Valore economico totale della fonte rinnovabile Valore economico della sicurezza e dell affidabilità per il sistema elettrico Stime del costo di generazione da fonti rinnovabili 256 Box 3.1 Curve di declino della produzione di petrolio greggio 193 Box 3.2 Stima del valore del cushion gas 201 Box 3.3 La fine del petrolio: i modelli di Hubbert e di Marchetti 206 Box 3.4 Scomposizione del GPW e del margine di raffinazione 222 Box 3.5 Capacità effettiva di supportare un carico (ELCC) 245 Appendice al Capitolo 3: La valutazione economica dei progetti d investimento 258 A) Metodologie basate sull attualizzazione dei flussi di cassa 258 B) Metodi di analisi del rischio 267 C) Esempio di valutazione del valore economico di una centrale elettrica fotovoltaica 275 D) Valutazione del costo unitario di generazione normalizzato (LCOE) 285 XII Box A.3.1 Relazione tra tasso interno di rendimento (IRR) e periodo di recupero (Pay-back time) 266 Capitolo 4: Il mercato energetico internazionale 4.1 Caratteristiche di base Concentrazione geopolitica dell offerta Vincoli politico-istituzionali Ciclicità della capacità produttiva Gli attori del mercato Modalità di accesso alle risorse Concessione mineraria Production sharing Prestazione di servizi Joint-venture Strategie finanziarie per l accesso alle risorse Tipologia dei mercati I mercati «fisici» del petrolio e del gas 307

5 Indice generale A) Mercati del petrolio 308 B) Mercati del gas naturale I mercati «finanziari» Modalità di quotazione del petrolio e del gas naturale Quotazione del petrolio e formule di prezzo Quotazione del gas naturale e formule di prezzo Quotazione del carbone (cenni) Relazione tra prezzi spot e futures Relazione tra prezzo spot corrente e prezzo futures Relazione tra prezzo atteso del futuro prezzo spot e prezzo futures Determinazione del prezzo futures Formazione del prezzo del petrolio e sue componenti La componente «strutturale» La componente «rendita di deperibilità» di Hotelling La componente «congiunturale» e il ruolo delle scorte Modelli teorici del prezzo del petrolio Modelli del cartello dei paesi esportatori Modello con obiettivi di fabbisogno finanziario Modelli di oligopolio Modelli di teoria dei giochi (cenni) 380 Box 4.1 Esempi di hedging 336 Box 4.2 Le risorse esauribili non rinnovabili nel pensiero degli Economisti classici e marginalisti (cenni) 345 Box 4.3 Fluttuazioni endogene del prezzo del petrolio 373 Appendici al Capitolo 4: A.4.1 Chiave di lettura del mercato petrolifero internazionale 384 A.4.2 Il modello di Hotelling 395 A) Il «principio fondamentale» della regola di Hotelling 395 B) Il criterio ottimo di esaurimento di uno stock di risorsa non rinnovabile 396 C) I sentieri di produzione e di prezzo nei casi di monopolio e concorrenza 404 D) Critiche al modello di Hotelling 406 Box A.4.1 Determinazione dell esaurimento ottimo delle risorse non rinnovabili con la Teoria del controllo ottimo 399 XIII

6 Giancarlo Pireddu - Economia dell Energia. I Fondamenti Capitolo 5: La regolazione del settore elettrico e del gas 5.1 Le giustificazioni dell intervento pubblico Conseguenze della rigidità della domanda al prezzo Monopolio naturale Altre giustificazioni dell intervento pubblico Le forme dell intervento pubblico nei settori elettrico e del gas Monopolio pubblico Monopolio privato regolamentato Privatizzazione e liberalizzazione del settore energetico 426 A) Nuovi sviluppi della teoria economica 427 B) Innovazioni tecnologiche 432 C) Aspetti della transizione al mercato liberalizzato Obbligo di servizio pubblico e concorrenza La separazione tra attività competitive e regolate Accesso alle reti Modelli alternativi di separazione La regolazione nell industria energetica: obiettivi fondamentali La teoria della regolazione tariffaria: la strategia del prezzo ottimo Principi generali Classificazione delle tariffe Implementazione tariffaria 461 A) Tariffe a più parti 461 B) Tariffe à la Ramsey-Boiteux 465 C) Peak-load Pricing La teoria della regolazione tariffaria: la strategia dell incentivo ottimo Gli strumenti della regolazione tariffaria La regolazione al «costo del servizio» (CoS/RoR) Regolazione mediante price/revenue cap Costo del servizio e price/revenue cap a confronto 498 Box 5.1 Monopolio naturale e sub-additività della funzione di costo 416 Box 5.2 Derivazione dei prezzi à la Ramsey-Boiteux 467 Box 5.2 Effetto Averch-Johnson 482 Appendice al Capitolo 5: L esperienza statunitense della regolazione 502 A) Le origini dell esperienza regolatoria americana ( ) 504 B) I primi sviluppi ( ) 507 C) Il consolidamento durante la Grande Depressione ( ) 510 XIV

7 Indice generale D) L apogeo della regolazione ( ) 513 E) Le crisi e l avvio della de-regolazione ( ) 515 F) L introduzione della concorrenza ( ) 521 G) La parziale ri-regolazione ( ) 528 Capitolo 6: Liberalizzazione e Competitività Struttura del capitolo 531 Parte Prima: Efficienza e Responsabilità di costo A) Sistema elettrico - A-1) Generazione Prezzi di generazione multi orari in condizione di perfetta informazione due «stati» di funzionamento della generazione elettrica Soluzione analitica Soluzione numerica Copertura dei costi degli impianti a riserva 548 A) Sistema elettrico - A-2) Trasmissione Prezzi nodali e vincoli di capacità di trasmissione 553 B) Sistema gas - Trasmissione Formula di prezzo a due parti: componente impegno di domanda (demand charge) e componente energia (commodity charge) Prezzi di cessione senza clausola take-or pay Prezzi di cessione con clausola take-or-pay 571 Parte Seconda: Funzionamento del mercato liberalizzato 6.4 Disegno del mercato Modelli organizzativi del mercato elettrico regolamentato Elementi caratteristici della borsa elettrica italiana Modelli organizzativi del mercato del gas regolamentato Elementi caratteristici della borsa del gas italiana Alla base del funzionamento del mercato elettrico liberalizzato 591 A) Generazione Prezzi multi orari con molteplicità di operatori Indicatori di potere di mercato Strumenti per mitigare il potere di mercato nella generazione elettrica 606 B) Trasmissione e Servizi di dispacciamento Il ruolo del gestore della rete di trasmissione Allocazione dei diritti di trasmissione con asta esplicita Allocazione dell accesso alla rete con asta implicita 617 XV

8 Giancarlo Pireddu - Economia dell Energia. I Fondamenti Gestione coordinata dell allocazione mediante asta esplicita ed implicita Mercato dei diritti finanziari di trasmissione (cenni) Alla base del funzionamento del mercato del gas liberalizzato Trasporto del gas naturale 627 A) Operatori della rete 627 B) Accesso e assegnazione della capacità di trasmissione Bilanciamento dei flussi di gas Servizio di stoccaggio Potere di mercato e strumenti di mitigazione 641 Parte Terza: Le fonti rinnovabili nel mercato liberalizzato Le fonti di energia rinnovabili come risorsa ambientale Strategie e meccanismi d incentivazione 650 A) Incentivazione in conto capitale 653 B) Incentivazione della produzione con prezzi di cessione amministrati 653 C) Incentivazione della produzione con meccanismi di mercato Permessi d inquinamento Interdipendenza tra i mercati dell energia ed i mercati per l ambiente La questione della rendita idroelettrica 668 Box 6.1 Il modello del peak load pricing con importazioni 543 Box 6.2 Determinazione dei prezzi nodali con il modello OPF 558 Box 6.3 Comportamenti strategici degli operatori ed esiti del Mercato elettrico liberalizzato 596 Box 6.4 Il modello italiano di bilanciamento del sistema gas 635 Box 6.5 Il Protocollo di Kyoto 661 Box 6.6 Il meccanismo dell Emissions Trading Scheme 662 Capitolo 7: Sistema energetico e sistema economico 7.1 Dipendenza e vulnerabilità energetica Crescita economica e vincolo energetico Analisi economica degli shocks energetici dal lato dell offerta Shock energetici e impatto sul livello di attività Shock energetici e processo inflazionistico Shock energetici e vincolo «esterno» Paesi esportatori di energia e «Dutch disease» 698 XVI

9 Indice generale Effetto «spesa» sul mercato del lavoro Effetto «trasferimento di risorse» 702 Box 7.1 Dall analisi in equilibrio parziale all equilibrio generale 704 Riferimenti bibliografici 709 Indice analitico 731 XVII

10 Giancarlo Pireddu - Economia dell Energia. I Fondamenti Indice delle figure Fig. 1.1 Bisogni sociali, domanda di energia utile e domanda di energia finale 60 Fig. A.1.1 Trasformazioni energetiche: carbone in derivati 79 Fig. A.1.2 Trasformazioni energetiche: gas naturale in energia elettrica 79 Fig. 2.1 Evoluzione temporale dell intensità energetica 94 Fig. 2.2 Spesa annua di energia sulla spesa totale per decile familiare 98 Fig. 2.3 Numero medio di stanze rispetto al ciclo di vita familiare 100 Fig. 2.4 Variabilità della domanda nel tempo 106 Fig. 2.5 Variazione dei contenuti di energia nei beni di produzione domestica ed importata 117 Fig. 2.6 Effetti del risparmio di energia sul servizio energetico 121 Fig. 2.7 Curva di offerta dell energia conservata 127 Fig. A.2.1 Struttura delle alternative nei modelli logit 174 Fig. A.2.2 Quote di mercato di sistemi di riscaldamento alternativi 179 Fig. A.2.3 Domanda aggregata 180 Fig. 3.1 Struttura del costo di produzione di un singolo giacimento 198 Fig. 3.2 Inviluppo della curva di costo unitario 198 Fig. 3.3 Tipologie di gas di un sito di stoccaggio minerario 200 Fig. 3.4 Riserve provate, produzione cumulata di un giacimento 204 Fig. 3.5 Schema di classificazione delle riserve di idrocarburi 205 Fig. 3.6 Distinzione tra riserve e risorse di idrocarburi 205 Fig. 3.7 Break-even tra tecnologie di trasporto del gas naturale 215 Fig. 3.8 Economie di scala nella raffinazione 217 Fig. 3.9 Domande di energia che implicano differenti costi di generazione 226 Fig Curve di carico e di durata del carico 228 Fig Perdita del carico e costi dell'interruzione 230 Fig Costi unitari medio e marginale di un impianto CCGT 234 Fig Costi marginali di un parco di generazione 235 Fig Frontiera del costo minimo totale di un parco di generazione 239 Fig Mix di capacità di generazione elettrica per differenti curve di durata della domanda 240 Fig Relazione tra LOLP e carico di domanda 243 Fig Prezzi e costi marginali di breve e lungo periodo 246 Fig. A.3.1 Analisi di sensitività 260 XVIII

11 Indice generale Fig. A.3.2 Radice della funzione del tasso interno di rendimento 262 Fig. A.3.3 IRR di due progetti d investimento alternativi 264 Fig. A.3.4 Albero delle decisioni 269 Fig. A.3.5 Variazione del rischio totale al crescere della diversificazione degli investimenti 270 Fig. A.3.6 Retta di regressione del coefficiente beta 271 Fig. 4.1 Linee di flusso della produzione petrolifera nel mercato internazionale 297 Fig. 4.2 Backwardation e Contango nel mercato futures 331 Fig. 4.3 Determinazione del prezzo futures con backwardation 335 Fig. 4.4 Componenti del prezzo del petrolio 340 Fig. 4.5 Prezzi della componente «strutturale» 342 Fig. 4.6-a) Traiettoria del prezzo di mercato del petrolio 342 Fig. 4.6-b) Evoluzione del prezzo «reale» del petrolio 344 Fig. 4.7 Sentiero temporale del prezzo-ombra e della produzione 350 Fig. 4.8 Cause dei movimenti oscillatori nel prezzo del petrolio 354 Fig. 4.9 Effetti di uno shock temporaneo sulla domanda di gasolio con determinazione del prezzo spot e del prezzo dello stoccaggio 357 Fig Cartello monopolistico 360 Fig Cartello quasi-monopolistico 364 Fig Traiettoria del prezzo con scartellamento 366 Fig Curve di isoricavo e Curva di offerta 368 Fig Prezzi di equilibrio nel modello target revenue 369 Fig Prezzi con diverse ipotesi per la curva di offerta Opec 371 Fig. A.4.1 Determinazione dei livelli ottimi di produzione di una risorsa non rinnovabile 399 Fig. A.4.2 Traiettoria di crescita del prezzo della risorsa non rinnovabile in concorrenza ed in monopolio 405 Fig. A.4.3 Possibili traiettorie dei costi marginali di lungo periodo 410 Fig. 5.1 Struttura della filiera elettrica e del gas 440 Fig. 5.2 Struttura di una tariffa binomia con prezzo unitario variabile decrescente al crescere del consumo 464 Fig. 5.3 Tariffazione alla Ramsey-Boiteux 466 Fig. 5.4 Discriminazione intertemporale di prezzo efficiente in presenza di picco fisso 469 Fig. 6.1 «Stati» di funzionamento del sistema elettrico 533 Fig. 6.2 Durata e modalità di copertura del carico di domanda 536 XIX

12 Giancarlo Pireddu - Economia dell Energia. I Fondamenti Fig. 6.3 Curva di durata del prezzo 542 Fig. 6.4 Valori della rendita di scarsità durante le ore di modulazione 543 Fig. 6.5 Curva di durata del carico e utilizzo di potenza a riserva 551 Fig. 6.6 Rappresentazione di un sistema a rete 554 Fig. 6.7 Struttura de-verticalizzata del sistema elettrico e del gas 579 Fig. 6.8 Determinazione del prezzo orario nel caso Power Pool 592 Fig. 6.9 Determinazione del prezzo orario nel caso Power Exchange 594 Fig Comportamenti strategici nell offerta di capacità di generazione 604 Fig Determinazione del prezzo d asta VPP 611 Fig a) Dispacciamento con priorità decrescente 614 Fig b) Dispacciamento con separazione dei mercati 615 Fig Capacità a riserva e diffusione delle fonti di energia intermittenti 648 Fig Strategie d incentivazione delle fonti rinnovabili 651 Fig La formazione del prezzo dei certificati verdi 658 Fig Determinazione del prezzo nel mercato dei permessi d inquinamento 665 Fig Interdipendenza tra mercati dell energia elettrica e mercati per l ambiente 667 Fig Determinazione della rendita idroelettrica 670 Fig. 7.1 Reazione della IS-LM a uno shock energetico 684 Fig. 7.2 Costruzione della curva di domanda aggregata (AD) 688 Fig. 7.3 Effetto inflazionistico di uno shock energetico dal lato dell offerta 690 Fig. 7.4 Effetto recessivo di uno shock energetico 691 Fig. 7.5 Compromesso tra inflazione e recessione economica 692 Fig. 7.6 Effetti della manovra del tasso di cambio sul saldo della bilancia commerciale 696 Fig. 7.7 Effetto del Dutch disease sull attività economica 700 Fig. 7.8 Effetto-spesa del Dutch disease sul mercato del lavoro 702 Fig. 7.9 Effetto trasferimento di risorse 703 XX

13 Indice generale Indice delle tabelle Tab. 1.1 Fonti primarie di energia e forme di energia corrispondenti 15 Tab. 1.2 Caratteristiche di alcuni greggi 56 Tab. 1.3 Rese di raffinazione e tipologia di greggi 58 Tab. 1.4 Fattori di conversione delle unità di misura dell energia 69 Tab. 1.5 Multipli e simboli del Sistema Internazionale (SI) 69 Tab. A.1.1.a Prospetto delle trasformazioni delle fonti primarie (quantità fisiche) 80 Tab. A.1.1.b Prospetto delle trasformazioni delle fonti secondarie (quantità fisiche) 81 Tab. A.1.2.a Produzione di fonti primarie di energia 82 Tab. A.1.2.b Produzione di fonti secondarie di energia 82 Tab. A.1.3 Coefficiente di conversione delle unità fisiche in unità caloriche 85 Tab. A.1.4.a Prospetto delle fonti primarie di energia 86 Tab. A.1.4.b Prospetto delle fonti secondarie di energia 87 Tab. A.1.5 Disponibilità di energia in termini di fonti primarie e relativi impieghi 89 Tab. A.1.6 Composizione del bilancio energetico suddiviso per fonti primarie 91 Tab. A.1.7 Stima delle emissioni di CO 2 92 Tab. 2.1 Fattori della domanda di energia 104 Tab. 2.2 Elasticità rispetto al reddito e al prezzo dell energia della domanda di energia per l Italia 104 Tab. 2.3 Elasticità media rispetto al reddito e al prezzo dell energia di tipologie di domanda finale di energia per l Italia 105 Tab. 3.1 Costo unitario di produzione del petrolio per area geografica 190 Tab. 3.2 Struttura del costo unitario di produzione del petrolio 191 Tab. 3.3 Produzione media per pozzo 191 Tab. 3.4 Moltiplicatore del costo di scoperta 196 Tab. 3.5 Evoluzione della struttura della domanda di raffinati 218 Tab. 3.6 Schema di calcolo del GPW 220 Tab. 3.7 Differenze di contribuzione dei prodotti raffinati 221 Tab. 3.8 Calcolo del costo unitario di generazione di un impianto a cicli combinati 234 Tab. 3.9 Differenti strutture del costo di generazione 236 Tab Break-even dei costi tra di impianti di generazione 238 XXI

14 Giancarlo Pireddu - Economia dell Energia. I Fondamenti Tab Costi caratteristici di due impianti di generazione 249 Tab Determinazione del costo marginale orario di un parco di generazione 251 Tab Stime di costo dell energia elettrica da fonti rinnovabili 257 Tab. A.3.1 Calcolo dei beta unlevered 280 Tab. A.3.2 Calcolo del WACC 280 Tab. A.3.3 Ipotesi tecniche, economiche e finanziarie di un impianto fotovoltaico 281 Tab. A.3.4 Prospetto del finanziamento e del rimborso del debito 281 Tab. A.3.5 Prospetto del conto economico 282 Tab. A.3.6 Prospetto dei flussi di cassa 282 Tab. A.3.7 Prospetto dello stato patrimoniale 283 Tab. A.3.8 Riepilogo dei dati per il calcolo della redditività 283 Tab. A.3.9 Valore economico del progetto, NPV e IRR 284 Tab. A.3.10 Costo unitario di generazione della centrale fotovoltaica 285 Tab. A.3.11 Costi unitari di generazione normalizzati 287 Tab. 4.1 Criteri di quotazione del gas naturale importato 325 Tab. 4.2 Importazioni e quote dei criteri di quotazione 326 Tab. 4.3 Strategie di esaurimento di una risorsa non rinnovabile 349 Tab. A.4.1 Chiave di lettura del mercato petrolifero 385 Tab. 5.1 Tipologie di separazione tra fasi competitive e regolate 445 Tab. 5.2 Classificazione delle tariffe ottime 454 Tab. 6.1-A Caratteristiche di un parco di generazione perfettamente adattato alla domanda 539 Tab. 6.1-B Prezzi multi orari secondo la regola del costo marginale 540 Tab. 6.2 Prezzi di equilibrio in relazione a differenti fasce orarie 542 Tab. 6.3 Costi di capacità di un impianto a riserva 552 Tab. 6.4 Disponibilità e Impieghi del gas naturale in un anno termico 567 Tab. 6.5 Struttura dei costi e del prezzo medio di cessione senza take-or-pay 568 Tab. 6.6 Prezzi di cessione senza clausola take-or-pay 569 Tab. 6.7 Ricavi per responsabilità di costo delle classi di utenza senza clausola take-or-pay 570 Tab. 6.8 Allocazione dei costi fissi tra classi di utenza senza clausola take-or-pay 571 Tab. 6.9 Struttura del prezzo medio di cessione con clausola take-or-pay 573 XXII

15 Indice generale Tab Prezzi di cessione con clausola take-or-pay 574 Tab Allocazione dei costi fissi tra classi di utenza con clausola take-or-pay 575 Tab Schema organizzativo del mercato elettrico a pronti 580 Tab Elementi caratteristici di alcune borse elettriche 587 Tab Dispacciamento senza vincoli di trasmissione 614 Tab Asta esplicita con vincoli di trasmissione 619 Tab Asta implicita con vincoli di trasmissione 620 Tab Differenze nei prezzi nodali e prezzi d asta 623 Tab Elementi caratteristici di alcuni sistemi di trasmissione di gas 631 Tab Vantaggi e svantaggi dei meccanismi d incentivazione 659 XXIII

Giancarlo Pireddu. Economia dell energia. I fondamenti

Giancarlo Pireddu. Economia dell energia. I fondamenti Giancarlo Pireddu Economia dell energia. I fondamenti Biblioteca Delle Scienze Università degli Studi di Pavia 2009 Economia dell energia. I fondamenti / Giancarlo Pireddu. - Pavia : Biblioteca Delle Scienze,

Dettagli

ATTI PARLAMENTARI XV LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE

ATTI PARLAMENTARI XV LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE ATTI PARLAMENTARI XV LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI Doc. CXLI n. 2 RELAZIONE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA DALL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS (Al 31 marzo 2007) (Articolo

Dettagli

Analisi e riflessioni sulle tendenze e la regolamentazione del mercato energeticoambientale

Analisi e riflessioni sulle tendenze e la regolamentazione del mercato energeticoambientale Analisi e riflessioni sulle tendenze e la regolamentazione del mercato energeticoambientale in Italia Francesco Gullì Alba, 27 gennaio 2011 Tre angoli di visuale Dinamica del prezzo del petrolio (accresciuta

Dettagli

Microeconomia Settima edizione

Microeconomia Settima edizione Robert S. Pindyck Daniel L. Rubinfeld Microeconomia Settima edizione Edizione italiana a cura di Emanuele Bacchiega Sommario breve PARTE I Introduzione: mercati e prezzi Capitolo 1 Concetti di base 3 Capitolo

Dettagli

Prospettiveper ilmercatodel gas

Prospettiveper ilmercatodel gas Prospettiveper ilmercatodel gas in Europa Riccardo Pasetto CH4 L industria del gas: tendenze e prospettive Bologna 22 ottobre 2014 Il contestopolitico-economico Scenario altamente instabile a causa di:

Dettagli

Indice generale. Presentazione dell edizione italiana XIII Presentazione della terza edizione XV Prefazione XVII Ringraziamenti XXI

Indice generale. Presentazione dell edizione italiana XIII Presentazione della terza edizione XV Prefazione XVII Ringraziamenti XXI Pagine di apertura VII XXII 26-05-2003 14:45 Pagina VII Presentazione dell edizione italiana XIII Presentazione della terza edizione XV Prefazione XVII Ringraziamenti XXI Capitolo 1 L economia di mercato

Dettagli

Il mercato elettrico all ingrosso in Italia

Il mercato elettrico all ingrosso in Italia Il mercato elettrico all ingrosso in Italia Fondamentali, prezzi, mercati, flussi transfrontalieri Stefano Verde Responsabile Mercato Energia Elettrica Università degli Studi di Ferrara 1 I fondamentali

Dettagli

Fonti Energetiche Rinnovabili: Incentivi. Economia Ambientale Corso di Laurea In Ingegneria Civile e Ambientale

Fonti Energetiche Rinnovabili: Incentivi. Economia Ambientale Corso di Laurea In Ingegneria Civile e Ambientale Fonti Energetiche Rinnovabili: Incentivi Economia Ambientale Corso di Laurea In Ingegneria Civile e Ambientale Contesto Politiche per il Cambiamento Climatico Riduzione delle emissioni di gas serra anche

Dettagli

Liberalizzazione dei settori elettrico e del gas

Liberalizzazione dei settori elettrico e del gas Liberalizzazione dei settori elettrico e del gas L elettricità Caratteristiche 1. Non è immagazzinabile 2. Deve essere fornita nel momento stesso in cui viene richiesta Problemi vincoli che l elettricità

Dettagli

PARTE PRIMA FONDAMENTI PER IL GOVERNO DELLE AZIENDE

PARTE PRIMA FONDAMENTI PER IL GOVERNO DELLE AZIENDE XIII Prefazione alla prima edizione... Prefazione alla seconda edizione.... IX XI PARTE PRIMA FONDAMENTI PER IL GOVERNO DELLE AZIENDE LA NOZIONE DI AZIENDA E DI ECONOMIA AZIENDALE 1.1. Cenniintroduttivisulleoriginiesulsignificatodeltermineeconomia...

Dettagli

Fiscal News N. 114. La circolare di aggiornamento professionale. 08.03.2012 Fondo Kyoto: al via i finanziamenti per l ambiente. Premessa e obiettivi

Fiscal News N. 114. La circolare di aggiornamento professionale. 08.03.2012 Fondo Kyoto: al via i finanziamenti per l ambiente. Premessa e obiettivi Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 114 08.03.2012 Fondo Kyoto: al via i finanziamenti per l ambiente A cura di Carlo De Luca Categoria: Agevolazioni Sottocategoria: Varie Con il

Dettagli

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Indice Prefazione Autori XI XV Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Capitolo 1 Compiti ed evoluzione della funzione finanziaria 3 1.1 Compiti e finalità della funzione finanziaria

Dettagli

8 Luglio 2014 Dr. Cosimo Campidoglio Responsabile Analisi e Monitoraggio

8 Luglio 2014 Dr. Cosimo Campidoglio Responsabile Analisi e Monitoraggio Relazione Annuale 2013 8 Luglio 2014 Dr. Cosimo Campidoglio Responsabile Analisi e Monitoraggio 2 Agenda 1. Il contesto 2. Il mercato elettrico 3. Il mercato del gas 4. I mercati dell ambiente All interno

Dettagli

Impianti di produzione dell energia elettrica

Impianti di produzione dell energia elettrica Impianti di produzione dell energia elettrica Alberto Berizzi Dipartimento di Elettrotecnica, Politecnico di Milano e-mail: alberto.berizzi@polimi.it Energia e lavoro Lavoro è l atto di produrre un cambiamento

Dettagli

Introduzione alla nuova edizione

Introduzione alla nuova edizione Prefazione di Francesco Cossiga Presentazione di Victor Ukmar Introduzione alla nuova edizione XIII XV XXI 1 Fare impresa oggi 3 1.1 Il nuovo modo di intendere l impresa 3 1.2 L impresa e le scelte strategiche

Dettagli

Videoconferenza tra le Istituzioni superiori di controllo dei Paesi membri del G8. Corte dei conti Italia. Sicurezza energetica

Videoconferenza tra le Istituzioni superiori di controllo dei Paesi membri del G8. Corte dei conti Italia. Sicurezza energetica Videoconferenza tra le Istituzioni superiori di controllo dei Paesi membri del G8 7 giugno 2006 Corte dei conti Italia Sicurezza energetica 1. L Italia e la sicurezza energetica Il tema della sicurezza

Dettagli

Sommario. 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio. 2. Come impostare l analisi di bilancio

Sommario. 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio. 2. Come impostare l analisi di bilancio 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio 1.1. Premessa... 3 1.2. L evoluzione dell analisi di bilancio... 3 1.3. Utilità e limiti dell analisi di bilancio... 6 1.4. Gli strumenti di analisi...

Dettagli

Struttura dell industria liberalizzata

Struttura dell industria liberalizzata Struttura dell industria liberalizzata GENERATORI Sono aperte alla concorrenza le fasi di generazione e fornitura ai clienti finali. Le MERCATO ALL INGROSSO GME GRTN AU attività di trasmissione e distribuzione

Dettagli

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI 1 Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI Massimo Gallanti Direttore Dipartimento Sviluppo del Sistema Elettrico Workshop Fondazione idi Milano, 11 Novembre 2010 www.gsel.it1

Dettagli

QUINTA CONFERENZA NAZIONALE SULLE FONTI RINNOVABILI TERMICHE

QUINTA CONFERENZA NAZIONALE SULLE FONTI RINNOVABILI TERMICHE QUINTA CONFERENZA NAZIONALE SULLE FONTI RINNOVABILI TERMICHE Roma, 27 e 28 Novembre 2013 IL RUOLO DELLE POMPE DI CALORE Fernando Pettorossi Associazione Co.Aer GLI USI EFFICIENTI DEL VETTORE ELETTRICO

Dettagli

Indice. Prefazione... XI. Ringraziamenti... XV

Indice. Prefazione... XI. Ringraziamenti... XV Prefazione.............................. XI Ringraziamenti............................ XV 1 Elementi di analisi delle scelte del consumatore (Andrea Marchini) 1.1 Introduzione............................

Dettagli

COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE A GAS

COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE A GAS COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE A GAS Risparmio energetico attraverso la realizzazione di impianti per la produzione di energia termica/frigorifera ed elettrica 1 Cogenerazione e Trigenerazione La cogenerazione

Dettagli

IMPIEGHI FINALI DI ENERGIA (Fonte ENEA: RAEE 2011 - Rapporto Annuale Efficienza Energetica)

IMPIEGHI FINALI DI ENERGIA (Fonte ENEA: RAEE 2011 - Rapporto Annuale Efficienza Energetica) E.CLIMA: LA COMBINAZIONE IMPIANTISTICA SOLARE - POMPA DI CALORE PER LA CLIMATIZZAZIONE INTEGRALE E IL COMFORT IN EDIFICI LOW-ENERGY Fiera Milano 7 maggio 2014 Gli effetti della nuova tariffa elettrica

Dettagli

SEGNALAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS AL PARLAMENTO E AL GOVERNO IN ORDINE AD ALCUNI EFFETTI DELL ART

SEGNALAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS AL PARLAMENTO E AL GOVERNO IN ORDINE AD ALCUNI EFFETTI DELL ART PAS 16/11 SEGNALAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS AL PARLAMENTO E AL GOVERNO IN ORDINE AD ALCUNI EFFETTI DELL ART. 7 DEL DECRETO-LEGGE 13 AGOSTO 2011, N. 138 NEI SETTORI DELL ENERGIA

Dettagli

Sviluppo e nuove tecnologie: quale regolazione. Alberto Biancardi

Sviluppo e nuove tecnologie: quale regolazione. Alberto Biancardi Sviluppo e nuove tecnologie: quale regolazione Alberto Biancardi 1 Sommario Lo scenario energetico italiano: l assetto attuale I driver del cambiamento Il nuovo assetto 2 Lo scenario energetico italiano

Dettagli

IIR COME SUPERARE I MAGGIORI OSTACOLI ALLA COGENERAZIONE NELLE IMPRESE MEDIO-GRANDI E COME VALUTARE LE PROPOSTE DELLE ESCO

IIR COME SUPERARE I MAGGIORI OSTACOLI ALLA COGENERAZIONE NELLE IMPRESE MEDIO-GRANDI E COME VALUTARE LE PROPOSTE DELLE ESCO IIR COME SUPERARE I MAGGIORI OSTACOLI ALLA COGENERAZIONE NELLE IMPRESE MEDIO-GRANDI E COME VALUTARE LE PROPOSTE DELLE ESCO Milano 29 Aprile 2005 Parametri interni: Variazione del fabbisogno Scelte strategiche

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Nota introduttiva... Pag. V. Capitolo I INTRODUZIONE AL DIRITTO DELL ENERGIA

INDICE SOMMARIO. Nota introduttiva... Pag. V. Capitolo I INTRODUZIONE AL DIRITTO DELL ENERGIA Nota introduttiva... Pag. V PARTE GENERALE Capitolo I INTRODUZIONE AL DIRITTO DELL ENERGIA 1. Il «diritto dell energia» e ambito della trattazione... Pag. 3 2. Il mercato energetico e la relativa legislazione

Dettagli

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Vicenza, 6 luglio 2005 2 2 Contenuti Il mercato elettrico: il contesto normativo Il Gestore

Dettagli

MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI

MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI MERCATI DELL ENERGIA E TUTELA DEI CONSUMATORI Dott. Marco Merler, Presidente Trenta S.p.A. Trento, Lunedì 4 giugno 2007 Sala Conferenze, Facoltà di Economia INDICE Il Gruppo Trentino Servizi Struttura

Dettagli

1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio. 2. Come impostare l analisi di bilancio. 3. La riclassificazione dello Stato patrimoniale

1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio. 2. Come impostare l analisi di bilancio. 3. La riclassificazione dello Stato patrimoniale 1. Evoluzione, utilità e limiti dell analisi di bilancio 1.1. Premessa... pag. 3 1.2. L evoluzione dell analisi di bilancio... pag. 3 1.3. Utilità e limiti dell analisi di bilancio... pag. 6 1.4. Gli strumenti

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Economia Industriale

Economia Industriale Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Economia A.A. 2005/2006 Economia Industriale Dott. Massimiliano Piacenza Lezione 3 Monopolio e regola dell elasticità Monopolio naturale e regolamentazione

Dettagli

8,5 7,9 7,3 6,3 5,7 5,1 5,2 4,2 2,4 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010-1,3

8,5 7,9 7,3 6,3 5,7 5,1 5,2 4,2 2,4 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010-1,3 Panoramica del settore delle energie rinnovabili in Romania La Romania si trova nel centro geografico d'europa (nel sud-ovest del centro Europa). Il paese ha 21,5 milioni di abitanti e si estende su una

Dettagli

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Ingegneria Corso di Gestione ed Economia dell Energia e Fonti Rinnovabili Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Ing. Tiziana

Dettagli

1.3. Le analisi di bilancio nell azienda di oggi pag. 7 1.4. La struttura del volume pag. 11

1.3. Le analisi di bilancio nell azienda di oggi pag. 7 1.4. La struttura del volume pag. 11 1. Le analisi di bilancio: note evolutive ed introduttive 1.1. Introduzione pag. 3 1.2. Le analisi di bilancio nella tradizione degli studi economicoaziendali italiani pag. 3 1.3. Le analisi di bilancio

Dettagli

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico In questa sezione si analizzano gli aspetti economici, ambientali ed occupazionali collegati alla sviluppo del fotovoltaico. Aspetti economici Per quanto

Dettagli

Progetto Kyoto ADOZIONE E APPLICAZIONE DI MARKAL-TIMES PER LA COSTRUZIONE DI UN PIANO DI MITIGAZIONE PER LA REGIONE

Progetto Kyoto ADOZIONE E APPLICAZIONE DI MARKAL-TIMES PER LA COSTRUZIONE DI UN PIANO DI MITIGAZIONE PER LA REGIONE Progetto Kyoto ADOZIONE E APPLICAZIONE DI MARKAL-TIMES PER LA COSTRUZIONE DI UN PIANO DI MITIGAZIONE PER LA REGIONE Riassunto non tecnico U.O. FEEM 2 anno Responsabile di Linea: Prof. Marzio Galeotti,

Dettagli

La bancabilità dei progetti a biomasse nel nuovo scenario finanziario: gli strumenti a disposizione dell industria

La bancabilità dei progetti a biomasse nel nuovo scenario finanziario: gli strumenti a disposizione dell industria La bancabilità dei progetti a biomasse nel nuovo scenario finanziario: gli strumenti a disposizione dell industria Giuseppe Dasti - Coordinatore Desk Energy Mediocredito Italiano gruppo Intesa Sanpaolo

Dettagli

Indice. Prefazione, di Tancredi Bianchi XIII. Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XVII

Indice. Prefazione, di Tancredi Bianchi XIII. Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XVII Prefazione, di Tancredi Bianchi Presentazione della seconda edizione, di Giancarlo Forestieri XIII XVII Parte prima Il mercato, le istituzioni e gli strumenti di valutazione 1 Il sistema finanziario e

Dettagli

IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA

IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA I Mercati Finanziari dell Energia FRANCESCO BERTUSI Università degli Studi di Ferrara, 29 Giugno 2011 COMMODITY

Dettagli

Manelli Capitolo 00:Manelli Cap 0 21-09-2009 9:11 Pagina V. Indice. Introduzione

Manelli Capitolo 00:Manelli Cap 0 21-09-2009 9:11 Pagina V. Indice. Introduzione Manelli Capitolo 00:Manelli Cap 0 21-09-2009 9:11 Pagina V Indice XI Introduzione 3 CAPITOLO 1 Il valore come sintesi degli obiettivi aziendali 3 1.1 Evoluzione e contenuti della funzione finanziaria d

Dettagli

Mario Porzio & Carlo Spampatti. Bergamo a.a. 09/10

Mario Porzio & Carlo Spampatti. Bergamo a.a. 09/10 Mario Porzio & Carlo Spampatti Università degli studi di Università degli studi di Bergamo a.a. 09/10 Catena elettrica Produzione:costruzione e gestione degli impianti mirati a produrre energia elettrica

Dettagli

Normativa di riferimento

Normativa di riferimento Normativa di riferimento La normativa in materia di energie alternative da fonti rinnovabili è presente a diverse scale territoriali: da indirizzi a livello globale ed europeo sino ad una trattazione a

Dettagli

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06)

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) 1. Introduzione I consumi di energia all utilizzatore (domestico, industriale, commerciale, per trasporti, agricolo, amministrativo, ecc) nelle

Dettagli

AEIT. sez. Trentino Alto Adige Sudtirol. Marco De Min direzione Mercati Elettricità e Gas Autorità per l Energia Elettrica il Gas ed i Sistemi Idrici

AEIT. sez. Trentino Alto Adige Sudtirol. Marco De Min direzione Mercati Elettricità e Gas Autorità per l Energia Elettrica il Gas ed i Sistemi Idrici AEIT sez. Trentino Alto Adige Sudtirol Efficienza energetica e Conto Termico nuovi obiettivi per i certificati bianchi il DCO dell AEEG sul rimborso in tariffa Marco De Min direzione Mercati Elettricità

Dettagli

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Ing. Nicolò Di Gaetano Responsabile Relazioni Esterne ed Analisi di Mercato Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

Dettagli

Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione

Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione A. D Orazio 15 maggio 2008 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Struttura intervento Consumi energetici e cambiamento climatico

Dettagli

INDICE. CAPITOLO I LE POLITICHE COMUNITARIE IN CAMPO ENERGETICO di Barbara Pozzo

INDICE. CAPITOLO I LE POLITICHE COMUNITARIE IN CAMPO ENERGETICO di Barbara Pozzo INDICE Introduzione di Achille Cutrera...................................... XI CAPITOLO I LE POLITICHE COMUNITARIE IN CAMPO ENERGETICO di Barbara Pozzo Introduzione... 2 I. Gli aspetti istituzionali........................................

Dettagli

Obiettivi e Strumenti

Obiettivi e Strumenti Libro verde sul quadro al 2030 per le politiche energetiche e climatiche Consultazione pubblica del Ministero dello Sviluppo Economico Risposte Confindustria Confindustria considera il tema affrontato

Dettagli

Sommario. Prefazione XI PARTE I INTRODUZIONE 1. Capitolo 1 Arbitraggio e decisioni finanziarie 3

Sommario. Prefazione XI PARTE I INTRODUZIONE 1. Capitolo 1 Arbitraggio e decisioni finanziarie 3 Sommario Prefazione XI PARTE I INTRODUZIONE 1 Capitolo 1 Arbitraggio e decisioni finanziarie 3 1.1 Valutazione dei costi e benefici 4 Utilizzo dei prezzi di mercato per determinare valori monetari 4 Quando

Dettagli

Capitolo 1. Profilo finanziario degli investimenti 1

Capitolo 1. Profilo finanziario degli investimenti 1 Indice Prefazione Introduzione XIII XV Capitolo 1. Profilo finanziario degli investimenti 1 1.1 Definizione e tipologie di investimento 1 1.1.1 Caratteristiche degli investimenti produttivi 3 1.1.2 Caratteristiche

Dettagli

Prospettive delle politiche di efficienza energetica e opportunità per l Italia

Prospettive delle politiche di efficienza energetica e opportunità per l Italia Seconda Conferenza nazionale sull efficienza energetica, Roma, 19 ottobre, 2010 Prospettive delle politiche di efficienza energetica e opportunità per l Italia Molocchi, resp. Studi Amici della Terra Italia

Dettagli

STIMA DEI COSTI AGGREGATI PER L ITALIA DELL IMPEGNO 20-20-20

STIMA DEI COSTI AGGREGATI PER L ITALIA DELL IMPEGNO 20-20-20 STIMA DEI COSTI AGGREGATI PER L ITALIA DELL IMPEGNO 20-20-20 L analisi dei costi in relazione agli impegni previsti dalla decisione del Consiglio Europeo dell 8-9 marzo 2007 è stata effettuata sulla base

Dettagli

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Commissione Attività Produttive della Camera Roma,

Dettagli

Indice. I Nozionidibase 9

Indice. I Nozionidibase 9 Indice Prefazione XXIII 1 Lineamenti generali 3 1.1 L economia internazionale come disciplina autonoma..... 3 1.2 Schemadellatrattazione.................... 5 1.2.1 La teoria delle relazioni finanziarie

Dettagli

Economia, Corso di L.M. in Ing. Elettrotecnica, A.A. 2013-2014. Prof. R. Sestini SCHEMA DELLE LEZIONI DELLA DECIMA SETTIMANA

Economia, Corso di L.M. in Ing. Elettrotecnica, A.A. 2013-2014. Prof. R. Sestini SCHEMA DELLE LEZIONI DELLA DECIMA SETTIMANA Economia, Corso di L.M. in Ing. Elettrotecnica, A.A. 203-204. Prof. R. Sestini SCHEMA DELLE LEZIONI DELLA DECIMA SETTIMANA Cenni sulla regolamentazione del mercato elettrico in Italia Il processo di liberalizzazione

Dettagli

LOMBARDIA 2020 Diamo valore al Clima: Efficienza, Sostenibilità, Competitività

LOMBARDIA 2020 Diamo valore al Clima: Efficienza, Sostenibilità, Competitività CO 2 LOMBARDIA Diamo valore al Clima: Efficienza, Sostenibilità, Competitività RE FER in collaborazione con RE Politica di Regione Lombardia PIANO PER UNA LOMBARDIA SOSTENIBILE Declinazione a livello nazionale

Dettagli

2012/27/UE INTEGRARE EFFICIENZA ENERGETICA E CRESCITA

2012/27/UE INTEGRARE EFFICIENZA ENERGETICA E CRESCITA Le proposte degli Amici della Terra Italia sul recepimento della Direttiva 2012/27/UE INTEGRARE EFFICIENZA ENERGETICA E CRESCITA Un nuovo obiettivo di riduzione dell intensità energetica per coniugare

Dettagli

LookOut. Rinnovabili elettriche

LookOut. Rinnovabili elettriche LookOut Rinnovabili elettriche Q2-2014 elemens Mercati SOMMARIO SOMMARIO... 2 ELENCO DI FIGURE, TABELLE E GRAFICI... 4 EXECUTIVE SUMMARY... 7 1. PANORAMICA DI SETTORE... 10 1.1 Una fotografia delle rinnovabili...

Dettagli

Presentazione. Ringraziamenti

Presentazione. Ringraziamenti Indice Presentazione Prefazione Ringraziamenti xi xiii xvii 1 Introduzione 1 1.1 Perché studiare l economia internazionale 1 1.2 Perché adottare una prospettiva europea 3 1.3 Uno sguardo d insieme 3 Parte

Dettagli

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DEL GAS METANO DIMENSIONI Il mercato italiano ha raggiunto, terzo in Europa, nel 2001 70 miliardi di metri cubi di consumo.

Dettagli

Michela Gallo. CE.Si.S.P. Centro per lo Sviluppo della Sostenibilità dei Prodotti Università di Genova. Pavia

Michela Gallo. CE.Si.S.P. Centro per lo Sviluppo della Sostenibilità dei Prodotti Università di Genova. Pavia La creazione e la contabilizzazione di un credito locale di CO 2 Michela Gallo CE.Si.S.P. Centro per lo Sviluppo della Sostenibilità dei Prodotti Università di Genova 13 ottobre 2008 Pavia Il Protocollo

Dettagli

19.4. La riserva di elasticità

19.4. La riserva di elasticità INTRODUZIONE ALLA FINANZA 1.OBIETTIVI AZIENDALI E COMPITI DELLA FINANZA, di M. Dallocchio e A. Salvi 1.1. Creazione di valore come idea-guida 1.2. Creazione di valori per l impresa o per gli azionisti?

Dettagli

Energia: da ottobre elettricità +3,4%, gas +2,4%, ma nel 2015 risparmi per 60 euro

Energia: da ottobre elettricità +3,4%, gas +2,4%, ma nel 2015 risparmi per 60 euro COMUNICATO Energia: da ottobre elettricità +3,4%, gas +2,4%, ma nel 2015 risparmi per 60 euro Milano, 29 settembre 2015 Dopo i ribassi nei primi 9 mesi dell anno, in aumento le bollette nell ultimo trimestre,

Dettagli

Un passo avanti e due indietro: il settore termoelettrico nel sistema EU ETS

Un passo avanti e due indietro: il settore termoelettrico nel sistema EU ETS Un passo avanti e due indietro: il settore termoelettrico nel sistema EU ETS Milano, 28-02-06 www.kyototarget.org Per approfondimenti: Davide Zanoni, zanoni@avanzi.org Tel. 02-36518110 Cell 333 4963144

Dettagli

Emissioni di CO 2. 6 rapporto sull energia

Emissioni di CO 2. 6 rapporto sull energia 6 Emissioni di CO 2 6 rapporto sull energia 99 6. Emissioni di CO 2 Sulla base degli usi finali di energia è possibile calcolare il bilancio delle emissioni di CO 21 e monitorarne l andamento dal 1990,

Dettagli

I mercati per l ambiente

I mercati per l ambiente I mercati per l ambiente Il piano «20-20-20» A marzo 2007, il Consiglio Europeo si è prefissato di raggiungere entro l anno 2020: a)la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra di almeno il 20%

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio bollette 2,2% per l elettricità, +2,8%per il gas Con i bonus, riduzioni superiori al 15% per le famiglie più bisognose Milano,

Dettagli

Metodologia. 5 rapporto sull energia

Metodologia. 5 rapporto sull energia 2 Metodologia 5 rapporto sull energia 23 2.1 Usi finali e consumi finali Per l aggiornamento del bilancio energetico provinciale al 2005 si è adottata la stessa metodologia utilizzata per il Quarto Rapporto

Dettagli

Ringraziamenti. Prefazione. Parte I Fondamenti 1. Capitolo 1 Concetti di base 3

Ringraziamenti. Prefazione. Parte I Fondamenti 1. Capitolo 1 Concetti di base 3 Ringraziamenti Prefazione IX X Parte I Fondamenti 1 Capitolo 1 Concetti di base 3 Perché leggere questo libro........................................... 3 La forma e la logica.................................................

Dettagli

Prospettive ed evoluzione dei servizi pubblici locali

Prospettive ed evoluzione dei servizi pubblici locali The Adam Smith Society Regulatory Lectures 2004 Prospettive ed evoluzione dei servizi pubblici locali Piergiorgio Berra, Direttore Area elettricità Milano, 1 marzo 2004 L evoluzione degli scenari nel settore

Dettagli

La Strategia Energetica Nazionale. I contenuti. Giuseppe Astarita FEDERCHIMICA

La Strategia Energetica Nazionale. I contenuti. Giuseppe Astarita FEDERCHIMICA La Strategia Energetica Nazionale. I contenuti. Giuseppe Astarita FEDERCHIMICA Milano, 17 ottobre 2012 Le sfide. Quattro obiettivi principali. Sette priorità. I risultati attesi al 2020. Il lungo periodo.

Dettagli

Workshop Industria. Le iniziative per diffondere l efficienza energetica nell industria. Donata Susca Enel Distribuzione SpA

Workshop Industria. Le iniziative per diffondere l efficienza energetica nell industria. Donata Susca Enel Distribuzione SpA Workshop Industria Le iniziative per diffondere l efficienza energetica nell industria Donata Susca Enel Distribuzione SpA Agenda Titoli di efficienza energetica: contesto normativo Indagine Fire-Enel

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: bollette ancora in calo, dal 1 luglio energia elettrica -1%, gas -7,7% Da inizio anno calo medio totale del 13,1% - La spesa media annua delle

Dettagli

Figura 3.22 - Evoluzione dei consumi totali di energia elettrica. Figura 3.23 - Ripartizione dei consumi totali di energia elettrica

Figura 3.22 - Evoluzione dei consumi totali di energia elettrica. Figura 3.23 - Ripartizione dei consumi totali di energia elettrica Figura 3.22 Evoluzione dei consumi totali di energia elettrica Figura 3.23 Ripartizione dei consumi totali di energia elettrica 67 Figura 3.24 Ripartizione dei consumi totali di energia elettrica (dati

Dettagli

OBIETTIVO. Economia Aziendale Prof. Giovanni Ossola. Studiare il sistema impresa. Studiare i sub-sistemi del sistema impresa

OBIETTIVO. Economia Aziendale Prof. Giovanni Ossola. Studiare il sistema impresa. Studiare i sub-sistemi del sistema impresa Economia Aziendale Prof. Giovanni Ossola OBIETTIVO Studiare il sistema impresa Studiare i sub-sistemi del sistema impresa Studiare le relazioni tra i sub-sistemi Studiare le relazioni tra impresa e ambiente/mercato

Dettagli

3. Ruoli ed attività dei soggetti coinvolti

3. Ruoli ed attività dei soggetti coinvolti La missione dell Autorita per l Energia Elettrica e il Gas Autorità per l Energia Elettrica e il Gas Garantire la promozione della concorrenza e dell efficienza, assicurare adeguati livelli di qualità

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca CLASSE 3 INDIRIZZO AFM UdA n. 1 Titolo: SISTEMA ECONOMICO E STORIA DEL PENSIERO ECONOMICO Interpretare il modello di funzionamento del sistema economico attraverso le relazioni tra le categorie di soggetti

Dettagli

Gas Naturale. Rapporto ref. sul mercato e la regolamentazione. ref. Osservatorio Energia

Gas Naturale. Rapporto ref. sul mercato e la regolamentazione. ref. Osservatorio Energia Gas Naturale 2009 Rapporto ref. sul mercato e la regolamentazione ref. Osservatorio Energia Il Rapporto è stato realizzato dal gruppo di lavoro dell Osservatorio Energia sotto la supervisione scientifica

Dettagli

Grazie Presidente De Vita. Amici imprenditori, Autorità, Signore e Signori,

Grazie Presidente De Vita. Amici imprenditori, Autorità, Signore e Signori, Roma, 18 giugno 2008 INTERVENTO VIDEO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA ALL ASSEMBLEA ANNUALE DELL UNIONE PETROLIFERA Grazie Presidente De Vita. Amici imprenditori, Autorità, Signore

Dettagli

2. DAI PROSPETTI CONTABILI AI PROSPETTI GESTIONALI - FINANZIARI 3. ANALISI DELLA PERFORMANCE FINANZIARIA PASSATA

2. DAI PROSPETTI CONTABILI AI PROSPETTI GESTIONALI - FINANZIARI 3. ANALISI DELLA PERFORMANCE FINANZIARIA PASSATA SOMMARIO 1. I PROSPETTI CONTABILI 1.1. Introduzione... 3 1.2. Prospetto della situazione patrimoniale - finanziaria... 3 1.3. Conto economico... 6 1.4. Rendiconto finanziario... 7 1.5. Prospetto delle

Dettagli

Gli scenari della SEN e le politiche di efficienza energetica

Gli scenari della SEN e le politiche di efficienza energetica Gli scenari della SEN e le politiche di efficienza energetica Mario Cirillo Quarta conferenza nazionale sull efficienza energetica Amici della Terra Roma, 21 novembre 2012 Obiettivo di consumo: decoupling

Dettagli

Partnership pubblico-privato per finanziare progetti energetici

Partnership pubblico-privato per finanziare progetti energetici Partnership pubblico-privato per finanziare progetti energetici Carla Patrizia Ferrari Amministratore Delegato EQUITER S.p.A. - Gruppo Intesa Sanpaolo WORKSHOP UNIAMO LE ENERGIE Torino, 23 maggio 2008

Dettagli

Proposte di Confindustria per l Efficienza Energetica. Massimo Beccarello Direttore Energia Confindustria

Proposte di Confindustria per l Efficienza Energetica. Massimo Beccarello Direttore Energia Confindustria Proposte di Confindustria per l Efficienza Energetica Massimo Beccarello Direttore Energia Confindustria Roma 19 ottobre 2010 Pacchetto europeo clima - energia Al 2020 l Italia deve obbligatoriamente:

Dettagli

PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI : FOTOVOLTAICO SU IMMOBILI COMUNALI

PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI : FOTOVOLTAICO SU IMMOBILI COMUNALI 151 COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell'umanità Settore Ambiente e Attività Produttive Servizio Ambiente Unità Organizzativa Energia PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI : FOTOVOLTAICO SU IMMOBILI COMUNALI

Dettagli

Indagine conoscitiva sul sistema di finanziamento delle imprese agricole

Indagine conoscitiva sul sistema di finanziamento delle imprese agricole XIII Commissione Agricoltura Indagine conoscitiva sul sistema di finanziamento delle imprese agricole Giorgio Gobbi Servizio Studi di struttura economica e finanziaria della Banca d Italia Camera dei Deputati

Dettagli

Ing. Fabio Minchio L AUDIT ENERGETICO ENERGIA: DA COSTO INCONTROLLATO A VARIABILE STRATEGICA. 1. costo inevitabile e incontrollato

Ing. Fabio Minchio L AUDIT ENERGETICO ENERGIA: DA COSTO INCONTROLLATO A VARIABILE STRATEGICA. 1. costo inevitabile e incontrollato Ing. Fabio Minchio L AUDIT ENERGETICO ENERGIA: DA COSTO INCONTROLLATO A VARIABILE STRATEGICA 1. costo inevitabile e incontrollato 2. costo controllato 3. costo pianificato 4. costo pianificato + valore

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

La bolletta elettrica...come scotta!

La bolletta elettrica...come scotta! La bolletta elettrica...come scotta! Alberto Biancardi Indice Nuova direttiva CER su Efficientamento Energetico Il sistema elettrico italiano Essere SMART Bolletta elettrica italiana: come intervenire

Dettagli

1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria

1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria ALLEGATO A PAES Isola d Elba 1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria Il bilancio di energia è suddiviso per categoria di impiego e per tipo di fonte energetica. COMBUSTIBILI SOLIDI Sul

Dettagli

PRODUCIBILITÀ IMPIANTO

PRODUCIBILITÀ IMPIANTO PRODUCIBILITÀ IMPIANTO Descrizione dell'impianto Impianto BRUNELLESCHI AG L impianto, denominato Impianto BRUNELLESCHI AG, è di tipo grid-connected, la tipologia di allaccio è: trifase in media tensione.

Dettagli

Certificati bianchi titoli di efficienza energetica a portata di mano

Certificati bianchi titoli di efficienza energetica a portata di mano 3 Conferenza Annuale Fire Roma, 10 aprile 2014 Certificati bianchi titoli di efficienza energetica a portata di mano Le nuove regole sul rimborso in tariffa e sui grandi progetti Marco De Min Direzione

Dettagli

PRODUCIBILITÀ IMPIANTO

PRODUCIBILITÀ IMPIANTO PRODUCIBILITÀ IMPIANTO Descrizione dell'impianto Impianto KING - FAVARA L impianto, denominato Impianto KING - FAVARA, è di tipo grid-connected, la tipologia di allaccio è: trifase in media tensione. Ha

Dettagli

La politica monetaria ha effetti asimmetrici in realtà economiche non omogenee.

La politica monetaria ha effetti asimmetrici in realtà economiche non omogenee. Lezione 16. Effetti asimmetrici nel meccanismo di trasmissione La politica monetaria ha effetti asimmetrici in realtà economiche non omogenee. Il processo di trasmissione è condizionato da: 1. struttura

Dettagli

Industria, occupazione, efficienza energetica: normativa, tecnologie e buone pratiche

Industria, occupazione, efficienza energetica: normativa, tecnologie e buone pratiche Anie Energia Napoli, Energy Med - 28 marzo 2014 Industria, occupazione, efficienza energetica: normativa, tecnologie e buone pratiche I certificati bianchi per l efficienza energetica in ambito industriale

Dettagli

Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri

Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri Gianfilippo Mancini Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Italia Convegno Assocarboni 28 marzo 2014 Evoluzione domanda e parco Italia

Dettagli

PRODUCIBILITÀ IMPIANTO

PRODUCIBILITÀ IMPIANTO PRODUCIBILITÀ IMPIANTO Descrizione dell'impianto Impianto GALLO - SCIASCIA P. EMPEDOCLE L impianto, denominato Impianto GALLO - SCIASCIA P. EMPEDOCLE, è di tipo grid-connected, la tipologia di allaccio

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER Fabio Leoncini - Presidente Il Trader nel panorama energetico italiano 5 dicembre 2000 - Università Bocconi Agenda... Il ruolo del trader nel panorama

Dettagli

Allegato B CASH FLOW GENERATO E SOSTENIBILITÀ FINANZIARIA

Allegato B CASH FLOW GENERATO E SOSTENIBILITÀ FINANZIARIA Allegato B CASH FLOW GENERATO E SOSTENIBILITÀ FINANZIARIA SOMMARIO 1 LA FINANZIABILITÀ DEL PIANO...I 2 I CONTI ECONOMICI DI PREVISIONE...V 3 STATO PATRIMONIALE...VII 4 FLUSSI DI CASSA... VIII 5 UNO SCENARIO

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli