User ś Manual. Myoglobin ELISA. Enzyme Immunoassay for the quantitative determination of myoglobin in human serum HZ im age des cri ption

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "User ś Manual. Myoglobin ELISA. Enzyme Immunoassay for the quantitative determination of myoglobin in human serum HZ-3955 96. im age des cri ption"

Transcript

1 im age des cri ption User ś Manual Myoglobin ELISA Enzyme Immunoassay for the quantitative determination of myoglobin in human serum HZ

2 Version 4.0 Effective, June 2010 (102709) (it-kj) Please use only the valid version of the package insert provided with the kit. Verwenden Sie nur die jeweils gültige, im Testkit enthaltene, Arbeitsanleitung. Si prega di usare la versione valida dell'inserto del pacco a disposizione con il kit. Por favor, se usa solo la version valida de la metodico técnico incluido aqui en el kit. Table of Contents / Inhaltsverzeichnis / Tabella die Contenuti / Tabla de Contenidos 1 INTENDED USE INTRODUCTION PRINCIPLE OF THE TEST REAGENTS WARNINGS AND PRECAUTIONS FOR USERS STORAGE CONDITIONS INSTRUMENTATION REAGENT PREPARATION SPECIMEN COLLECTION AND PREPARATION PROCEDURAL NOTES ASSAY PROCEDURE QUALITY CONTROL CALCULATION OF RESULTS EXAMPLE OF STANDARD CURVE LIMITATIONS OF THE PROCEDURE EXPECTED NORMAL VALUES PERFORMANCE CHARACTERISTICS STANDARDIZATION USO INTESO INTRODUZIONE PRINCIPIO DEL TEST REAGENTI AVVERTENZE E PRECAUZIONI PER L UTENTE CONDIZIONI DI CONSERVAZIONE INSTRUMENTAZIONE PREPARAZIONE DEI REAGENTI COLLEZIONAMENTO DEI CAMPIONI E PREPARAZIONE NOTE AL PROCEDIMENTO PROCEDIMENTO D ANALISI CONTROLLO QUALITÀ CALCOLO DEI RISULTATI ESEMPIO DELLA CURVA STANDARD LIMITI DEL PROCEDIMENTO VALORI NORMALI ASPETTATI CARATTERISTICHE DI RENDIMENTO STANDARDIZZAZIONE REFERENCES / LITERATURE / BIOGRAFIA SYMBOLS USED WITH HÖLZEL ASSAYS Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 1

3 For In Vitro Diagnostic Use Only Store at 2 C to 8 C. Proprietary and Common Names Human Myoglobin Enzyme Immunoassay 1 INTENDED USE The Myoglobin ELISA is intended for the quantitative determination of myoglobin in human serum. 2 INTRODUCTION Myoglobin, a heme protein with a molecular weight of approximately 17,500 Daltons is found in both cardiac and skeletal muscle. Damage to either type of muscle following conditions such as trauma, ischemia, and diseases that cause myopathy, is associated with the release of myoglobin into serum. 1,2 Specifically, following cardiac necrosis associated with myocardial infarction (MI), myoglobin is one of the first markers to rise above normal levels. Myoglobin levels increase measurably above baseline within 2-4 hours post-infarct, peaking at 9-12 hours, and returning to baseline within hours. 1,3,4,5 In the absence of skeletal muscle trauma or other factors associated with a non-cardiac related increase in circulating myoglobin, its levels have been used as an early marker for myocardial infarct. 4,6,7 A number of reports suggest using the measurement of myoglobin as a diagnostic aid in ruling out myocardial infarction 5,8 with negative predictive values of up to 100% reported at certain time periods after the onset of symptoms Unlike the other cardiac enzymes such as creeatine kinase and the MB isoform (i.e., CK and CK/MB) which do not reach serum levels until several hours post-infarction (approx. 19 hours), myoglobin levels can be expected to peak within 6 to 9 hours. 16 The Myoglobin Enzyme Immunoassay provides a rapid, sensitive, and reliable assay for the quantitative measurement of myoglobin in serum. The antibodies developed for the test will determine a minimal concentration of 5.0 ng/ml, and there is no cross-reactivity with related cardiac or skeletal enzymes. 3 PRINCIPLE OF THE TEST The Myoglobin ELISA test is based on the principle of a solid phase enzyme-linked immunosorbent assay. 17,18 The assay system utilizes a unique monoclonal antibody directed against a distinct antigenic determinant on the myoglobin molecule. Mouse monoclonal anti-myoglobin antibody is used for solid phase immobilization (on the microtiter wells). A goat anti-myoglobin antibody is in the antibody-enzyme (horseradish peroxidase) conjugate solution. The test sample is allowed to react simultaneously with the two antibodies, resulting in the myoglobin molecules being sandwiched between the solid phase and enzyme-linked antibodies. After a 45 minute incubation at room temperature, the wells are washed with water to remove unbound labeled antibodies. A TMB (Tetramethyl-benzidine) Reagent is added and incubated for 20 minutes, resulting in the development of a blue color. The color development is stopped with the addition of Stop Solution changing the color to yellow. The concentration of myoglobin is directly proportional to the color intensity of the test sample. Absorbance is measured spectrophotometrically at 450 nm. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 2

4 4 REAGENTS 4.1 Materials provided with the kit Antibody-Coated Wells (1 plate, 96 wells) Microtiter wells coated with murine monoclonal anti-myoglobin. Reference Standard Set (0.5 ml/vial, 1 set/kit) Contains 0, 25, 100, 250, 500, and 1000 ng/ml myoglobin, liquid, ready-to-use. These standards have been pre-diluted 10-fold. Please do not dilute them again. Sample Diluent (25 ml/bottle) Contains phosphate buffer and 1.0% (w/v) Pro-Clin as preservative. Enzyme Conjugate Reagent (22 ml/vial) Contains anti-myoglobin conjugated to horseradish peroxidase in Tris buffer-bsa solution with preservatives. TMB Reagent (11 ml/bottle) Contains one-step TMB solution. Stop Solution (1 bottle, 11 ml/bottle) Contains diluted hydrochloric acid (1N HCl). 4.2 Materials required but not provided Precision pipettes: 20 µl, 50 µl, 200 µl, and 1.0 ml Disposable pipette tips Distilled water Vortex mixer or equivalent. Absorbent paper or paper towels Graph paper Microtiter plate reader 5 WARNINGS AND PRECAUTIONS FOR USERS 1. CAUTION: This kit contains human material. The source material used for manufacture of this kit tested negative for HBsAg, HIV 1/2 and HCV by FDA-approved methods. However, no method can completely assure absence of these agents. Therefore, all human blood products, including serum samples, should be considered potentially infectious. Handling and disposal should be as defined by an appropriate national biohazard safety guideline or regulation, where it exists Do not use reagents after expiration date and do not mix or use components from kits with different lot numbers. 3. Do not use the reagent when it becomes cloudy or contamination is suspected. 4. Do not use the reagent if the vial is damaged. 5. Replace caps on reagents immediately. Do not switch caps. 6. Each well can be used only once. 7. Do not pipette reagents by mouth. 8. Solutions containing additives or preservatives, such as sodium azide, should not be used in the enzyme reaction. 9. Avoid contact with 1N HCl. It may cause skin irritation and burns. If contact occurs, wash with copious amounts of water and seek medical attention if irritation persists. 10. For in vitro diagnostic use. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 3

5 6 STORAGE CONDITIONS 1. Store the unopened kit at 2-8 C upon receipt and when it is not in use, until the expiration shown on the kit label. Refer to the package label for the expiration date. 2. The opened and used reagents are stable until the expiration date if stored properly at 2-8 C. 3. Keep microtiter plate in a sealed bag with desiccant to minimize exposure to damp air. 7 INSTRUMENTATION A microtiter well reader with a bandwidth of 10 nm or less and an optical density range of 0 to 3 OD or greater at 450 nm wavelength is acceptable for absorbance measurement. 8 REAGENT PREPARATION All reagents should be brought to room temperature (18-25 C) before use. Patient serum and control serum should be diluted 10 fold before use. Prepare a series of small tubes (such as 1.5 ml microcentrifuge tubes) and mix 20 µl serum with 180 µl (0.18 ml) Sample Diluent. PLEASE DO NOT DILUTE THE STANDARDS THEY HAVE ALREADY BEEN PRE-DILUTED 10-FOLD. Samples with expected myoglobin concentrations over 1000 ng/ml may be quantitated by further dilution 10-fold with sample diluent. 9 SPECIMEN COLLECTION AND PREPARATION The use of SERUM samples is required for this test. Specimens should be collected using standard venipuncture techniques. Remove serum from the coagulated or packed cells within 60 minutes after collection. Specimens which cannot be assayed within 24 hours of collection should be frozen at 20 C or lower, and will be stable for up to six months. Specimens should not be repeatedly frozen and thawed prior to testing. DO NOT store in frost free freezers, which may cause occasional thawing. Specimens which have been frozen, and those which are turbid and/or contain particulate matter, must be centrifuged prior to use. 10 PROCEDURAL NOTES Pipetting recommendations (single and multi-channel): Pipetting of all standards, samples, and controls should be completed within 3 minutes. All standards, samples, and controls should be run in duplicate concurrently so that all conditions of testing are the same. It is recommended that the wells be read within 15 minutes following addition of Stop Solution. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 4

6 11 ASSAY PROCEDURE 1. Patient serum and control serum should be diluted 10 fold before use. Prepare a series of small tubes (such as 1.5 ml microcentrifuge tubes) and mix 20 µl serum or plasma with 180 µl (0.18 ml) Sample Diluent. PLEASE DO NOT DILUTE THE STANDARDS THEY HAVE ALREADY BEEN PRE- DILUTED 10-FOLD. 2. Secure the desired number of coated wells in the holder. 3. Dispense 20 µl of myoglobin standards, diluted specimens and diluted controls into the appropriate wells. 4. Dispense 200 µl of Enzyme Conjugate Reagent into each well. 5. Thoroughly mix for 30 seconds. It is very important to mix completely. 6. Incubate at room temperature (18-25 C) for 45 minutes. 7. Remove the incubation mixture by flicking plate contents into a waste container. 8. Rinse and flick the microwells 5 times with distilled or deionized water. (Please do not use tap water.) 9. Strike the wells sharply onto absorbent paper or paper towels to remove all residual water drops. 10. Dispense 100 µl of TMB Reagent solution into each well. Gently mix for 5 seconds. 11. Incubate at room temperature for 20 minutes. 12. Stop the reaction by adding 100 µl of Stop Solution to each well. 13. Gently mix 30 seconds. It is important to make sure that all the blue color changes to yellow color completely. 14. Read absorbance at 450 nm with a microtiter well reader within 15 minutes. 12 QUALITY CONTROL Good laboratory practice requires that quality control specimens (controls) be run with each calibration curve to verify assay performance. To ensure proper performance, control material should be assayed repeatedly to establish mean values and acceptable ranges. 13 CALCULATION OF RESULTS 1. Calculate the mean absorbance value (A450) for each set of reference standards, controls and samples. 2. Construct a standard curve by plotting the mean absorbance obtained for each reference standard against its concentration in ng/ml on graph paper, with absorbance values on the vertical or Y axis, and concentrations on the horizontal or X axis. 3. Use the mean absorbance values for each specimen to determine the corresponding concentration of myoglobin in ng/ml from the standard curve. 4. Since the reference standards have already been pre-diluted 10-fold, there is no need for the patient samples or control sera observed values to be multiplied by the dilution factor of 10. However, if the patient samples are diluted to 100-fold, the observed values should be multiplied by 10. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 5

7 Absorbance (450nm) Myoglobin ELISA HZ EXAMPLE OF STANDARD CURVE Results of a typical standard run with optical density readings at 450 nm shown in the Y axis against myoglobin concentrations shown in the X axis. This standard curve is for illustrative purpose only, and should not be used to calculate unknowns. Each laboratory should obtain its own data and standard curve. Myoglobin (ng/ml) Absorbance (450 nm) Myoglobin Conc. (ng/ml) 15 LIMITATIONS OF THE PROCEDURE Reliable and reproducible results will be obtained when the assay procedure is carried out with a complete understanding of the package insert instructions and with adherence to good laboratory practice. Diagnostic results obtained from the Myoglobin ELISA should be used in conjuction with other diagnostic procedures and information available to the physician.; e.g., additional clinical testing, ECG, symptoms, and clinical observations. The wash procedure is critical. Insufficient washing will result in poor precision and falsely elevated absorbance readings. Patient samples may contain human anti-mouse antibodies (HAMA) which are capable of giving falsely elevated results with assays that utilize mouse monoclonal antibodies. The Myoglobin ELISA assay has been designed to minimize interference from HAMA-containing specimens; nevertheless complete elimination of this interference from all patient specimens cannot be guaranteed. Test results that are inconsistent with the clinical picture and patient history should be interpreted with caution. 16 EXPECTED NORMAL VALUES Normal serum myoglobin levels range from 12 to 100 ng/ml. Values increase slightly with age. 22 Using the Myoglobin ELISA, an evaluation of the clinical data was conducted to determine the normal expected value of the kit. The study yielded normal range values in agreement with industry standards. Eighty-three (83) apparently healthy adults were assayed using the test to establish the normal expected value. The range was found to be between 8.1 and 54.5 ng/ml myoglobin. Each facility should establish its own reference intervals for myoglobin as performed on ELISA test. Other factors should also be considered in the diagnosis of myocardial infarction, as any condition resulting in skeletal or cardiac muscle damage may potentially increase myoglobin levels above the expected normal range. NOTE: Serial sampling may be required to detect elevated levels. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 6

8 17 PERFORMANCE CHARACTERISTICS 17.1 Clinical Performance A clinical investigation was conducted to determine the accuracy of the Myoglobin ELISA as compared to the Abbott AxSym Myoglobin MHZ. The data is presented below. A statistical study using 150 clinical patient serum samples, ranging in myoglobin concentration from 3.7 ng/ml to ng/ml as analyzed using the Myoglobin ELISA (HZ-3955) (13.0 ng/ml to ng/ml Abbott Myoglobin MHZ), demonstrated equivalent correlation with the AxSym Myoglobin kit as shown below. Correlation coefficient = Slope = Intercept = HZ-3955 Mean = ng/ml Abbott Myoglobin Mean = ng/ml 17.2 Sensitivity The lowest detectable level of myoglobin by this assay is estimated to be 5 ng/ml Hook Effect No high-dose hook effect is observed in this test with patient sample concentrations up to 10,000 ng/ml Precision a. Intra-Assay Precision Within-run precision was determined by replicate determinations of five different serum samples in one assay. Within-assay variability is shown below: Serum Sample # Reps Mean Myo. (ng/ml) ,437 S.D C.V. (%) 3.9% 6.0% 5.5% 5.2% 6.6% b. Inter-Assay Precision Between-run precision was determined by replicate measurements of five different serum samples over a series of individually calibrated assays. Between-assay variability is shown below: Serum Sample # Replicates Mean Myo (ng/ml) S.D C.V. (%) 7.8% 5.2% 11.8% 9.3% 7.2% Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 7

9 17.5 Recovery Various patient serum samples of known myoglobin levels were combined and assayed in duplicate. The mean recovery was 102.8%. PAIR NO. EXPECTED [Myoglobin] (ng/ml) OBSERVED [Myoglobin] (ng/ml) % RECOVERY % % % % % % % % % % % % % % % % Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 8

10 17.6 Linearity Three patient samples were serially diluted to determine linearity. The mean recovery was 105.8%. # Dilution Expected Conc. (ng/ml) Observed Conc. (ng/ml) % Expected 1. Undiluted 1:2 1:4 1:8 1:16 1:32 1:64 1:128 1: Mean = 106.4% % 107.7% 113.6% 111.6% 114.5% 111.2% 101.2% 90.7% 2. Undiluted 1:2 1:4 1:8 1:16 1:32 1:64 1: % 105.8% 111.2% 111.5% 110.3% 105.4% 86.5% Mean =104.6 % 3. Undiluted 1:2 1:4 1:8 1:16 1:32 1:64 1:128 1: % 104.8% 100.6% 110.8% 106.0% 98.0% 125.0% Mean = 106.5% Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 9

11 17.7 Specificity The following materials were tested for cross-reactivity at concentrations up to the levels indicated below. No cross-reactivity was observed for any of the components. MATERIAL TESTED Interfering Substances Cardiac Tnl Cardiac TnT Cardiac TnC Skeletal Tnl CK-MB CK-MB2 CK-MM CK-BB Tropomyosin Myosin Light Chain Kinase (MLCK) Actin Endogenous Substances Billirubin Cholesterol Triglyceride Total Protein Total Protein Therapeutic Substances Aspirin Coumadin Digoxin Flurosemide (Lasix) Sodium Heparin TEST CONCENTRATION 1000 ng/ml 1000 ng/ml 1000 ng/ml 1000 ng/ml 1000 ng/ml 100 ng/ml 5 µg/ml 10 µg/ml 1000 ng/ml 1000 ng/ml 1000 ng/ml 20 mg/dl 500 mg/dl 1,500 mg/dl 3 g/dl 10 g/dl 0.3 ng/ml 1000 µg/ml 200 ng/ml 400 µg/ml 8 U/ml 18 STANDARDIZATION Human myoglobin Complex was obtained from a qualified vendor, and myoglobin concentration was determined. The material was further diluted with the Myoglobin Sample Diluent and served as Standard Stock Solution for preparing myoglobin reference Standard Sets. The target value of the Standard Stock Solution was confirmed by the Abbott AxSym Myoglobin immunoassay. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 10

12 Per l uso diagnostico in vitro soltanto Conservare a 2 C a 8 C. Denominazioni comuni e di proprietà Human Myoglobin Enzyme Immunoassay ( test imunoenzimatico per la mioglobina umana) 1 USO INTESO Il test ELISA Mioglobina é inteso per la determinazione quantitative di mioglobina nel siero umano. 2 INTRODUZIONE La mioglobina, una proteina emica con un peso molecolare di approssivamente 17,500 Daltons é trovato sia nel muscolo cardiaco che scheletrico. Un danno a questi muscoli dovuto a trauma, ischemia e a malattie che causano miopatie, è associato con un rilascio di mioglobina nel siero. 1,2 Specificamente, dopo una necrosi cardiaca associata ad infarto miocardio (MI), la mioglobina è uno dei primi marker i cui livelli si alzano sopra il livello normale. I livelli di mioglobina aumentano misurabilmente oltre una soglia entro i primi 2-4 ore postinfartico, raggiungono un massimo a 9-12 ore e ritornano al livello di base entro ore. 1,3,4,5 Nell assenza di un trauma ad un muscolo scheletrico o di altri fattori associati all aumento della mioglobina circolante, i suoi livelli sono stati usati come un marker precoce dell infarto miocardio. 4,6,7 Tante pubblicazioni suggeriscono di usare la misura della mioglobina come un aiuto diagnostico nella gestione dell infarto miocardio 5,8 con valori di predicivitá negativa fino al 100% riportati, dopo determinati periodi di tempo dopo l inizio dei sintomi Al contrario di altri enzimi cardiaci come la creatina kinasi e le isoforme MB (p.es. CK e CK/MB) che raggiungono i livelli del siero soltanto dopo molte ore post-infarto (approx. 19 ore), un massimo dei livelli della mioglobina puó essere aspettato entro 6-9 ore 16. Il test immunoenzimatico della mioglobina fornisce un test rapido, sensitivo ed affidabile per la misura quantitativa della mioglobina nel siero. Gli anticorpi sviluppati per questo test determinano una concentrazione minima di 5,0 ng/ml, senza reattivitá ad incrocio con enzimi cardiaci o scheletrici correlati. 3 PRINCIPIO DEL TEST Il test ELISA mioglobina é basato sul principio di un test immunoassorbente legato ad enzimi nella fase solida. 17,18 Il test usa un unico anticorpo monoclonale diretto contro un area antigenica determinante della molecola della mioglobina. Un anticorpo monoclonale murino anti-mioglobina è usato per l immobilizzazione su fase solida (sui pozzetti microtiter). Un anticorpo di pecora anti-mioglobina legato ad un enzima (perossidasi di rafano) è aggiunto nella soluzione tracciante. Il campione del test puó reagire simultaneamente con entrambi gli anticorpi, risultando in molecole di mioglobina legati a sandwich tra la fase solida e gli anticorpi coniugati ad enzimi. Dopo una incubazione di 45 minuti a temperatura ambiente, i pozzetti sono lavati con acqua per rimuovere gli anticorpi marcati non legati. Un reagente TMB (benzidine tetrametilico) è aggiunto ed incubato per 20 minuti, risultando nello sviluppo di un colore blu. Lo sviluppo di colore è terminato dall aggiunta di una soluzione d arresto che cambia il colore dal blu al giallo. La concentrazione di mioglobina è direttamente proporzionale all intensitá di colore nel campione. L assorbanza viene misurata spettrofotometricamente a 450 nm. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 11

13 4 REAGENTI 4.1 Materiale provisto con il kit Pozzetti ricoperti di anticorpi (1 piastra, 96 pozzetti) Pozzetti microtiter ricoperti con anticorpo monoclonale anti-mioglobina murino. Set di Standard di riferimento (0.5 ml/flacone, 1 set/kit) Contiene 0, 25, 100, 250, 500 e 1000 ng/ml mioglobina, liquida, pronto all uso. Questi standard sono stati pre-diluiti 10 x. Non diluirli ulteriormente. Diluente dei campioni (25 ml/bottiglia) Contiene un tampone fosfato e 1.0% (w/v) Pro-Clin come conservante. Reagente del tracciante enzimatico (22 ml/flacone) Contiene un anticorpo anti-mioglobina coniugato alla perossidasi di rafano in una soluzione conservata con Tris- tampone BSA. Reagente TMB (11 ml/bottiglia) Contiene una soluzione di TMB. Stop Solution (1 bottiglia, 11 ml/bottiglia) Contiene acido ipoclorico diluito (1N HCl). 4.2 Materiali richiesti ma non forniti Pipette di precisione: 20 µl, 50 µl, 200 µl e 1.0 ml Punte monouso Acqua distillata Mixer vortex od equivalente. Carta assorbenteo fazzolletti Carta grafica Spettrofotometro per micropiastre 5 AVVERTENZE E PRECAUZIONI PER L UTENTE 1. ATTENZIONE: Questo kit contiene materiale umano. Il materiale d origine usato per il kit é stato testato e trovato negativo per HBsAg, HIV 1/2 e HCV con metodi approvati dalla FDA. Comunque nessun metodo puó assicurare la completa assenza di questi agenti. Pertanto, tutti i prodotti di sangue, incluso campioni di siero, devono essere considerati potenzialmente infettivi. L uso e lo smaltimento devono essere regolati dalle rispettive norme nazionali di sicurezza, dove esistono Non usare i reagenti dopo la data di scadenza e non mescolare componenti di questo kit con numeri di lotto differenti. 3. Non usare i reagenti se sono diventati opachi o se si sospettano contaminazioni. 4. Non usare i reagenti se il contenitore è danneggiato. 5. Rimettere i tappi immediatamente dopo l uso. Non scambiare i tappi. 6. Ogni pozzetto puó essere usato soltanto una volta. 7. Non pipettare i reagenti con la bocca. 8. Soluzioni che contengo additivi o conservanti, come l azide di sodio, non devono usati in questo test. 9. Evitare il contatto con 1N HCl. Puó causare irritazioni cutanee e bruciature. Se occorre, lavare con abbondante acqua e cercare l aiuto di un medico se l irritazione persiste. 10. Per la sola diagnosi in vitro. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 12

14 6 CONDIZIONI DI CONSERVAZIONE 1. Conservare il kit non aperto a 2-8 C dopo il ricevimento e quando non viene usato, fino alla data di scadenza indicata sull etichetta. Riferirsi all etichetta della scatola per la data di scadenza. 2. I reagenti usati ed aperti sono stabili fino alla data indicate se conservati a 2-8 C. 3. Conservare i pozzetti microtiter nella busta chiusa con l essiccante per minimizzare l esposizione all umiditá. 7 INSTRUMENTAZIONE Uno spettrofotometro per micropiastre con una aperture di 10 nm o meno e una densitá ottica nel campo da 0 a 3 OD o superiore a 450 nm é accettabile per le misure di assorbimento. 8 PREPARAZIONE DEI REAGENTI Tutti i reagenti devono essere portati a temperatura ambiente (18-25 C) prima dell uso. Siero di pazienti e siero di controlli devono essere diluiti 10 volte prima dell uso. Preparare una serie di tubetti (p.es. tubetti per microcentrifughe da 1.5 ml) e mescolare 20 µl di siero con 180 µl (0.18 ml) del diluente dei campioni. SI PREGA DI NON DILUIRE GLI STANDARD CHE SONO GIÀ STATI DILUITI 10 x PRECEDENTEMENTE. Campioni con concentrazioni aspettati di mioglobina superiori a 1000 ng/ml possono essere diluiti ulteriormente 10 x con il diluente per la quantificazione. 9 COLLEZIONAMENTO DEI CAMPIONI E PREPARAZIONE L uso di campioni di SIERO é richiest per questo test. I campioni devono essere prelevati usando tecniche di venipuntura. Rimuovere il siero dal coagulato entro 60 minuti dopo la raccolta. Campioni che non possono essere analizzati entro 24 ore dalla raccolta possono essere congelati a -20 C o inferiore e rimaranno stabili per sei mesi. I campioni non devono essere congelati e scongelati ripetutamente prima dell analisi. NON conservarli in congelator frost free, dato che si possono occasionalmente scongelare. Campioni congelati e quelli che si presentano turbidi e/o presentano materiale particolato, devono essere centrifugati prima dell uso. 10 NOTE AL PROCEDIMENTO Raccomandazioni al pipettamento (pipette singoli o multicanali): Il pipettamento di tutti i campioni, i controlli e degli standard deve essere completato entro 3 minuti. Tutti gli standard, i controlli e campioni devono essere analizzati in doppio allo stesso momento, in modo che tutte le condizioni del test siano uguali. Si raccomanda di determinare l assorbanza dei pozzetti entro 15 minuti dall aggiunta della soluzione d arresto. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 13

15 11 PROCEDIMENTO D ANALISI 1. I sieri dei pazienti e i sieri di controllo devono essere diluiti 10 volte prima dell uso. Patient serum and control serum should be diluted 10 fold before use. Preparare una serie di tubetti (p.es. tubetti per microcentrifughe da 1.5 ml) e mescolare 20 µl di siero con 180 µl (0.18 ml) del diluente dei campioni. SI PREGA DI NON DILUIRE GLI STANDARD CHE SONO GIÀ STATI DILUITI 10 x PRECEDENTEMENTE. 2. Fissare il numero necessario di pozzetti nel sostegno. 3. Aggiungere 20 µl degli standard di mioglobina, dei campioni diluiti e dei controlli diluiti nei pozzetti appropriati. 4. Aggiungere 200 µl del reagente dell enzima tracciante in ogni pozzetto. 5. Mescolare accuratamente per 30 secondi. E imortante mescolare il contenuto completamente. 6. Incubare a temperature ambiente (18-25 C) per 45 minuti. 7. Rimuovere la miscela d incubazione capovolgendo la piastra. 8. Lavare e svuotare I pozzetti 5 volte con acqua distllata o deionizzata. (non usare l acqua del rubinetto.) 9. Premere I pozzetti contro la carta assorbente per rimuovere ogni goccia d acqua. 10. Aggiungere 100 µl di reagente TMB in ogni pozzetto. Mescolare cautamente per 5 secondi. 11. Incubare a temperature ambiente per 20 minuti. 12. Fermare la reazione aggiungendo 100 µl della soluzione d arresto in ogni pozzetto. 13. Mescolare per 30 secondi. Assicurarsi che il colore blu vira completamente al giallo. 14. Determinare l assorbanza a 450 nm con uno spettrofotometro per piaster entro 15 minuti. 12 CONTROLLO QUALITÀ Good laboratory practice requires that quality control specimens (controls) be run with each calibration curve to verify assay performance. To ensure proper performance, control material should be assayed repeatedly to establish mean values and acceptable ranges. 13 CALCOLO DEI RISULTATI 1. Calcolare il valore medio di assorbanza (A450) per ogni coppia di standard, controlli e campioni. 2. Costruire una curva standard riportando i valori medi di assorbanza per ogni standard di riferimento contro la sua concentrazione in ng/ml su carta grafica, con i valori di assorbanza sull ordinata Y e le concentrazioni sull ascisse X. 3. Usare il valore medio di ogni campione per determinare la sua concentrazione di myoglobina in ng/ml dalla curva standard. 4. Dato che gli standard di riferimento sono stati già pre-diluiti 10 volte, non bisogna moltiplicare i sieri di pazienti o dei controlli con un fattore di diluizione 10. Se comunque il siero dei pazienti veniva diluito 100 volte, il valore osservato deve essere moltiplicato per 10. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 14

16 Absorbance (450nm) Myoglobin ELISA HZ ESEMPIO DELLA CURVA STANDARD I risultati di una tipica curva standard ottenuta dalle misure della densità ottica a 450 nm riportati sull ordinata e le concentrazioni di mioglobina riportati sull ascisse. Questa curva standard é soltanto per scopi demostrativi e non deve essere usato per calcolare concentrazioni ignote. Ogni laboratorio dovrebbe costruire la propria curva standard. Mioglobina (ng/ml) Assorbanza (450 nm) Myoglobin Conc. (ng/ml) 15 LIMITI DEL PROCEDIMENTO Risultati affidabili e riproducibili saranno ottenuti quando il procedimento é effettuato con una completa comprensione delle istruzioni e attenendosi alla good laboratory practice. I risultati diagnostici ottenuti dal test ELISA Mioglobina devono essere usati assieme ad altri procedimenti diagnostici e ad informazioni del medico; p.es. test clinici, ECG, sintomi e osservazioni cliniche. Il procedimento di lavaggio è critico. Lavaggio insufficiente porterà ad una scarsa precisione e a valori di assorbimento falsamente elevati. I campioni di pazienti possono contenere anticorpi umani anti-topo (HAMA) che possono dare risultati falsamente elevati con metodi di test che usano anticorpi monoclonali di topo. Anche se il test ELISA mioglobina è stato costruito per minimizzare le interferenze da specie contenenti HAMA, una completa eliminazione di queste interferenze in tutti i pazienti non puó essere garantita. I risultati del test che sono inconsistenti con il quadro clinico e la storia del paziente devono essere interpretati con cautela. 16 VALORI NORMALI ASPETTATI I livelli normali di mioglobina sono nel campo tra 12 a 100 ng/ml. I valori si inalzano leggermente con l età. 22 Usando il test ELISA mioglobina, è stata condotta una valutazione dei dati clinici per determinare i valori normali aspettati con il test kit. Lo studio risultava in valori nel campo in accordo con gli standard industriali. Ottantatre (83) adulti apparentemente sani sono stati analizzati usando il test per stabilire i valori normali da aspettare. Il campo è stato trovato di essere tra 8.1 e 54.5 ng/ml mioglobina. Ogni laboratorio deve stabilire i propri valori di riferimento per la mioglobina con il test ELISA. Altri fattori devono essere presi in considerazione per la diagnosi dell infarto miocardico, dato che ogni danno al muscolo cardiaco o scheletrico puó potenzialmente alzare i livelli di mioglobina oltre il campo normale aspettato. NOTA: raccolta seriale puó essere richiesto per determinare livelli elevati. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 15

17 17 CARATTERISTICHE DI RENDIMENTO 17.1 Rendimento clinico Per dettagli più precisi consultare la metodica in inglese Sensitività Il livello di mioglobina minima analizzabile é di 5 ng/ml Effetto Hook 17.4 Precisione 17.5 Ritrovabilità 17.6 Linearità 17.7 Specificità Per dettagli più precisi consultare la metodica in inglese. 18 STANDARDIZZAZIONE Il complesso della mioglobina umana é stato ottenuto da un fornitore qualificato e la concentrazione di mioglobina è stata determinata. Il materiale è stato conseguentemente diluito con il diluente dei campioni Mioglobina e serviva come soluzione stock degli standard per preparare i set degli standard di riferimento di mioglobina. Il valore esatto della soluzione stock degli standard è stato confermato dal test immunologico Abbott AxSym Myoglobin. Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 16

18 19 REFERENCES / LITERATURE / BIOGRAFIA 1. Kagen, L.J.: Myoglobin: Methods and Diagnostic Uses, CRC Crit. Rev. Clin. Lab. Sci., 2:273; (1978). 2. Juronen, E.L., Viikmaa, M.H., and Mikelsarr, A.V.N.: Rapid, simple and sensitive antigen capture ELISA for the quantitation of myoglobin using monoclonal antibodies, J. Imm. Meth.: 111, 109; (1988). 3. Chapelle JP. et al.: Serum myoglobin determinations in the assessment of acute myocardial infarction. Eur. Heart Journal, 3:122, (1982). 4. Cairns, J.P., et.al.: Usefulness of serial determinations of myoglobin and creatine kinase in serum compared for assessment of acute myocardial infarction, Clin. Chem. News, 29: 469, (1983). 5. Silva, D.P., et.al.: Development and application of antibodies to human cardiac myoglobin in rapid fluolrescence immunoassay, Clin. Chem., 37: 1356, (1991). 6. Ellis AK.: Patters of myoglobin release after reperfusion of injured myocardium. Clin. Chem., 72:639, (1985). 7. Mair J. et al.: Rapid diagnosis of myocardial infarction by immunoturbidimetric myoglobin measurement (letter). Lancet, ;337:1343, (1991). 8. Chapelle, J.P.: Myoglobin. Clin. Chem. News, 17:22, (1991). 9. Hamfelt, A., et. al.: Use of biochemical tests for myocardial infarction in the county of Vasternorrland, a clinical chemistry routine for the diagnosis of myocardial infarction. Scand. J. Clin. Lab. Invest. Suppl., 200:20, (1990). 10. Tucker, J.F., et.al.: Early diagnostic efficiency of cardiac troponin I and Troponin T for acute myocardial infarction, Academic Emergency Medicine: 4(1): 13-21; (1997). 11. de Winter, R.J., et.al.: Value of myoglobin, troponin T and CK-Mbmass in ruling out an acute myocardial infarction in the emergency room, Circulation: 92(12): ; (1995). 12. Montague, C., Kircher, T.: Myoglobin in early evaluation of acute chest pain, Amer. J. Clin. Path.: 104(4): 472-6; (1995). 13. Tucker, J.F., et.al., Value of serial myoglobin levels in the early diagnosis of patients admitted for acute myocardial infarction, Annals of Emergency Medicine: 24(4): 704-8; (1994). 14. Roxin, L.E., et.al.: The value of serum myoglobin determinations in the early diagnosis of acute myocardial infarction, Acta Medica Scand.: 215(5): ; (1984). 15. Sylven, C., Bendz, R.: Myoglobin, creatine kinase and its isoenzyme MB in serum after acute myocardial infarction, Eur. J. Cardiol.: 8(4-5): ; (1978). 16. Norregaard-Hansen, K., et. al.: Early observations of S-myoglobin in the diagnosis of acute myocardial infarction. The influence of discrimination limit, analytical quality, patient s sex, and prevalence of disease. Scand. J. Clin. Lab. Invest., 46: , (1986). 17. Engvall, E., Methods in Enzymology, Volume 70, VanVunakis H. and Langone, J.J. (eds.), Academic Press, New York, NY, , (1980). 18. Uotila, M., Ruouslahti, E. And Engvall, E., J. Immunol. Methods, 42, 11-15, (1981). 19. U.S. Department of Labor, Occupational Safety and Health Administration, 29 CFR Part Occupational Exposure ot Bloodborne Pathogens; Final Rule. Federal Register; 56(235):64175, (1991). 20. USA Center for Disease Control/National Institute of Health Manual, Biosafety in Microbiological and Biomedical Laboratories, (1984). 21. National Committee for Clinical Laboratory Standards. Protection of Laboratory Workers from Instrument Biohazards and Infectious Disease Transmitted by Blood, Body Fluids, and Tissue: Approved Guideline. NCCLS Document M29-A, (1997). 22. Clinical Guide to Laboratory Tests. N.W. Tietz, Ed., 3rd Edition, W.B. Saunders, Co., p. 482, (1995). Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 17

19 SYMBOLS USED WITH HÖLZEL ASSAYS RUO Symbol English Deutsch Français Español Italiano Consult instructions for use European Conformity Gebrauchsanweisung beachten CE-Konfirmitätskennzeichnung Consulter les instructions d utilisation Conformité aux normes européennes In vitro diagnostic Usage Diagnostic In-vitro-Diagnostikum device in vitro For research use only Nur für Forschungszwecke Seulement dans le cadre de recherches Consulte las instrucciones de uso Consultare le istruzioni per l uso Conformidad europea Conformità europea Para uso Diagnóstico in vitro Sólo para uso en investigación Per uso Diagnostica in vitro Solo a scopo di ricerca Catalogue number Katalog-Nr. Numéro de catalogue Número de catálogo Numero di Catalogo Lot. No. / Batch code Chargen-Nr. Numéro de lot Número de lote Numero di lotto Contains sufficient for <n> tests/ Ausreichend für n Ansätze Contenu suffisant pour n tests Contenido suficiente para <n> ensayos Contenuto sufficiente per n saggi Storage Temperature Lagerungstemperatur Température de conservation Expiration Date Temperatura de conservación Temperatura di conservazione Mindesthaltbarkeitsdatum Date limite d utilisation Fecha de caducidad Data di scadenza Legal Manufacturer Hersteller Fabricant Fabricante Fabbricante Distributed by Distributor Vertreiber Distributeur Distribuidor Distributore Content Content Inhalt Conditionnement Contenido Contenuto Volume/No. Volume / No. Volumen/Anzahl Volume/Quantité Volumen/Número Volume/Quantità Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 18

20 Ordering Information Myoglobin ELISA HZ-3955 For orders, please contact : Hölzel Diagnostika Handels GmbH Hansaring 10 D Köln Tel.: Fax: For technical advice, please contact: Hölzel Diagnostika GmbH, Hansaring 10, Köln, Germany 19

Androstenedione free in Saliva ELISA

Androstenedione free in Saliva ELISA Li StarFish S.r.l. Via Cavour, 35-20063 Cernusco S/N (MI), Italy Tel. +39-02-92150794 - Fax. +39-02-92157285 info@listarfish.it -www.listarfish.it User ś Manual Androstenedione free in Saliva ELISA Enzyme

Dettagli

Testosterone free ELISA

Testosterone free ELISA Li StarFish S.r.l. Via Cavour, 35-20063 Cernusco S/N (MI), Italy Tel. +39-02-92150794 - Fax. +39-02-92157285 info@listarfish.it -www.listarfish.it Userś Manual Testosterone free ELISA Enzyme Immunoassay

Dettagli

PAP ELISA E-74. 96 wells. Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa della fosfatasi acida prostatica umana nel siero

PAP ELISA E-74. 96 wells. Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa della fosfatasi acida prostatica umana nel siero PAP ELISA Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa della fosfatasi acida prostatica umana nel siero E-74 96 wells 1 USO DEL KIT Immunoassay enzimatico per la determinazione quantitativa

Dettagli

Li StarFish S.r.l. Via Cavour, 35-20063 Cernusco S/N (MI), Italy Tel. +39-02-92150794 - Fax. +39-02-92157285 info@listarfish.it -www.listarfish.

Li StarFish S.r.l. Via Cavour, 35-20063 Cernusco S/N (MI), Italy Tel. +39-02-92150794 - Fax. +39-02-92157285 info@listarfish.it -www.listarfish. Li StarFish S.r.l. Via Cavour, 35-20063 Cernusco S/N (MI), Italy Tel. +39-02-92150794 - Fax. +39-02-92157285 info@listarfish.it -www.listarfish.it Userś Manual Contents / Inhaltsverzeichnis / Contenuti

Dettagli

Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay

Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay ELISA: Combina la specificità degli anticorpi con la sensibilità dei dosaggi enzimatici. immunoassay techniques used for detection or quantification of a substance based

Dettagli

3 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma, 23-25 Novembre 2011

3 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma, 23-25 Novembre 2011 Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana 3 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma, 23-25 Novembre 2011 ILARIA CIABATTI Verification of analytical methods

Dettagli

Mercodia Ultrasensitive C-peptide ELISA

Mercodia Ultrasensitive C-peptide ELISA Mercodia Ultrasensitive C-peptide ELISA Instruzioni per l uso 10-1141-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Per l uso diagnostico in vitro Prodotto da Mercodia AB, Sylveniusgatan 8A, SE-754 50 Uppsala, Svezia

Dettagli

QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata

QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata Finalità d uso QUANTA Lite TM ACA IgG III è un test immunoenzimatico per la ricerca semi-quantitativa di anticorpi

Dettagli

APPLICAZIONE QMS EVEROLIMUS Beckman Coulter AU680 /AU5800

APPLICAZIONE QMS EVEROLIMUS Beckman Coulter AU680 /AU5800 APPLICAZIONE QMS EVEROLIMUS Beckman Coulter AU680 /AU5800 Reagente Beckman Coulter REF A53729 (USA) Il dosaggio QMS per l'everolimus è concepito per la determinazione quantitativa di everolimus nel sangue

Dettagli

Estriol total ELISA. Product information. Userś Manual DE3717 96

Estriol total ELISA. Product information. Userś Manual DE3717 96 Product information Information about other products is available at: www.demeditec.com Userś Manual Estriol total ELISA Enzyme Immunoassay for the quantitative determination of total estriol in human

Dettagli

Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione di calprotectina fecale in vitro (MRP 8/14)

Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione di calprotectina fecale in vitro (MRP 8/14) Li StarFish S.r.l. Via Cavour, 35 20063 Cernusco sul Naviglio (MI), Italy Tel. +39-02-92150794 Fax. +39-02-92157285 info@listarfish.it - www.listarfish.it Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione

Dettagli

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

APPLICAZIONE QMS TACROLIMUS Beckman Coulter AU480 /AU680 /AU5800

APPLICAZIONE QMS TACROLIMUS Beckman Coulter AU480 /AU680 /AU5800 APPLICAZIONE QMS TACROLIMUS Beckman Coulter AU480 /AU680 /AU5800 Reagente Beckman Coulter REF A53727 L'immunodosaggio QMS per il tacrolimus è concepito per la determinazione quantitativa di tacrolimus

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

RIDASCREEN FAST T-2 Toxin

RIDASCREEN FAST T-2 Toxin RIDASCREEN FAST T-2 Toxin Saggio immunoenzimatico per l analisi quantitativa della tossina T-2 Cod. R5302 Test in vitro Conservare a 2-8 C R-Biopharm AG, Darmstadt, Germany Tel.: +49 (0) 61 51 81 02-0

Dettagli

EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero

EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero EPI-KT 812 Italiano US: Per determinazioni in vitro FINALITA D USO kit ELISA per la determinazione quantitativa

Dettagli

Helicobacter pylori IgM

Helicobacter pylori IgM DCM018i-0 Ed. 07/2012 Helicobacter pylori IgM per analisi di routine Saggio immunoenzimatico per la determinazione degli anticorpi di classe IgM anti Helicobacter pylori nel siero umano LOT IVD Vedere

Dettagli

AFLA-V FOGLIO D ISTRUZIONI

AFLA-V FOGLIO D ISTRUZIONI AFLA-V FOGLIO D ISTRUZIONI CULTIVIAMO IL SUCCESSO MEDIANTE LA SCIENZA Nel settore della sicurezza alimentare,vicam è da più di 20 anni il primo fornitore di tecnologie innovative e di test rapidi per la

Dettagli

Herpes Simplex Virus Type 1+2 IgG

Herpes Simplex Virus Type 1+2 IgG DCM008i-0 Ed. 08/2012 Herpes Simplex Virus Type 1+2 IgG per analisi di routine Test immunoenzimatico per la determinazione qualitativa e semiquantitativa di anticorpi umani di classe IgG diretti contro

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Titolo (Title): VIBRATION TEST ON FRIGOBOX T0056 Richiedente (Customer): Ente/Società (Dept./Firm): Sig. (Mr.): Indirizzo (Address): EUROENGEL S.R.L. C. SCAMARDELLA Via Ferrini,

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

correzione, verifica e validazione dei risultati

correzione, verifica e validazione dei risultati Università degli Studi di Padova Scuola di Specializzazione in Biochimica Clinica (A.A. 2005-2006) INDIRIZZI: DIAGNOSTICO E ANALITICO TECNOLOGICO Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica: automazione

Dettagli

Immunochimica: il rapporto antigene-anticorpo

Immunochimica: il rapporto antigene-anticorpo Immunochimica: il rapporto antigene-anticorpo L immunologia è lo studio della risposta immunitaria, ciò del processo tramite il quale un animale si difende dall invasione di organismi estranei. Le risposte

Dettagli

DETERMINAZIONE IMMUNOENZIMATICA DIRETTA DEL 17-OH PROGESTERONE NEL SIERO

DETERMINAZIONE IMMUNOENZIMATICA DIRETTA DEL 17-OH PROGESTERONE NEL SIERO DETERMINAZIONE IMMUNOENZIMATICA DIRETTA DEL 17-OH PROGESTERONE NEL SIERO Ref.IE163 96 det. INTRODUZIONE Il test immunoenzimatico 17-α-OH Progesterone ELISA contiene materiale per la determinazione quantitativa

Dettagli

I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più.

I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più. Piante transgeniche prive di geni marker I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più. Possibili problemi una volta in

Dettagli

C-peptide. Codice K6220. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani.

C-peptide. Codice K6220. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani. C-peptide Codice K6220 Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani. Il kit contiene i reagenti sufficienti per 96 micropozzetti. (111857-002) K6220/IT/CKJ/2009.06.17

Dettagli

Mercodia Proinsulin ELISA

Mercodia Proinsulin ELISA Mercodia Proinsulin ELISA Instruzioni per l uso 10-1118-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Per l uso diagnostico in vitro Prodotto da Mercodia AB, Sylveniusgatan 8A, SE-754 50 Uppsala, Svezia SPIEGAZIONE DEI

Dettagli

C1q CIC ELISA 704620

C1q CIC ELISA 704620 QUANTA Lite Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata C1q CIC ELISA 704620 Finalità d uso Il presente dosaggio permette la determinazione in vitro degli immunocomplessi circolanti (CIC) leganti

Dettagli

MANUALE UTENTE MODULO ESPANSIONE TASTI MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Descrizione Il modulo fornisce al telefono VOIspeed V-605 flessibilità e adattabilità, mediante l aggiunta di trenta tasti memoria facilmente

Dettagli

Herpes Simplex Virus Type 2 IgG

Herpes Simplex Virus Type 2 IgG DCM006i-0 Ed. 08/2012 Herpes Simplex Virus Type 2 IgG per analisi di routine Test immunoenzimatico per la determinazione qualitativa e semiquantitativa di anticorpi umani di classe IgG diretti contro l'herpes

Dettagli

Cryptosporidium Antigen (Stool) ELISA

Cryptosporidium Antigen (Stool) ELISA Cryptosporidium Antigen (Stool) ELISA Enzyme Immunoassay for the qualitative determination of Cryptosporidium antigen HZ-3467 96 1 Version 5.0 Effective, March 2012 (rev 3) Please use only the valid version

Dettagli

Quantikine IVD ELISA. Inserto aggiuntivo dell EPO Umana ELISA Kit. Codice catalogo DEP00

Quantikine IVD ELISA. Inserto aggiuntivo dell EPO Umana ELISA Kit. Codice catalogo DEP00 Quantikine IVD ELISA Inserto aggiuntivo dell EPO Umana ELISA Kit Codice catalogo DEP00 Questo inserto supplementare contiene il protocollo di dosaggio ed esecuzione e deve essere letto interamente prima

Dettagli

Trofile. identifica il tropismo HIV. Domande? Conoscere il tropismo HIV e la tecnologia Trofi le ; come ordinare un test Trofi le.

Trofile. identifica il tropismo HIV. Domande? Conoscere il tropismo HIV e la tecnologia Trofi le ; come ordinare un test Trofi le. identifica il tropismo HIV Un nuovo standard per riconoscere il tropismo HIV Trofi le identifi ca i pazienti candidati alla terapia con i farmaci CCR5-antagonisti. Trofi le è l unico test clinicamente

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

rappresentazione alchemica

rappresentazione alchemica La moderna diagnostica esige una impostazione sistematica del monitoraggio della qualità del dato di laboratorio, una impostazione che deve avere caratteristiche di razionalità, di globalità, di integrazione.

Dettagli

SC5b-9 Plus SOMMARIO E SPIEGAZIONE PRINCIPIO DELLA PROCEDURA FINALITÀ D USO

SC5b-9 Plus SOMMARIO E SPIEGAZIONE PRINCIPIO DELLA PROCEDURA FINALITÀ D USO SC5b-9 Plus Saggio immunoenzimatico per la quantizzazione del complesso SC5b-9 presente nel plasma o nel siero umani Il Sommario di EIA MicroVue SC5b-9 Plus Preparato di il Campione ed il reagente Diluire

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione To: Agenti che partecipano al BSP Italia Date: 28 Ottobre 2015 Explore Our Products Subject: Addebito diretto SEPA B2B Informazione importante sulla procedura Gentili Agenti, Con riferimento alla procedura

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

Dengue Virus IgM. DCM012i-0 Ed. 08/2012

Dengue Virus IgM. DCM012i-0 Ed. 08/2012 DCM012i-0 Ed. 08/2012 Dengue Virus IgM per analisi di routine Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione qualitativa e semiquantitativa di anticorpi umani di classe IgM contro il Dengue Virus in siero

Dettagli

Platform consolidation and integration Automation Redistribution of testing and workflow reorganization

Platform consolidation and integration Automation Redistribution of testing and workflow reorganization Nature Methods, January 20081 Platform consolidation and integration Automation Redistribution of testing and workflow reorganization Web-based communications Omics (genomics, proteomics) Niche market

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

TGF-β1 ELISA. Product information. Userś Manual DEM-DE1864

TGF-β1 ELISA. Product information. Userś Manual DEM-DE1864 Product information Userś Manual Distribuito in ITALIA da Li StarFish S.r.l. Via Cavour, 35 20063 Cernusco S/N (MI) telefono 02-92150794 fax 02-92157285 info@listarfish.it www.listarfish.it TGF-β1 ELISA

Dettagli

CEDIA Mycophenolic Acid Application Ortho Clinical Diagnostics VITROS 5600 Integrated System, \VITROS 5,1 FS e 4600 Chemistry Systems

CEDIA Mycophenolic Acid Application Ortho Clinical Diagnostics VITROS 5600 Integrated System, \VITROS 5,1 FS e 4600 Chemistry Systems Microgenics Corporation Part of Thermo Fisher Scientific CEDIA Mycophenolic Acid Application Ortho Clinical Diagnostics VITROS 5600 Integrated System, \VITROS 5,1 FS e 4600 Chemistry Systems Codice 100276

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT. KONTROLDRY mod. 20. KONTROLDRY mod. 20

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT. KONTROLDRY mod. 20. KONTROLDRY mod. 20 RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Verifica dei campi magnetici ed elettrici non ionizzanti su KONTROLDRY mod. 20 EMF tests on KONTROLDRY mod. 20 Richiedente (Customer): - Ente/Società (Dept./Firm): S.K.M.

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

Individuazione e classificazione dei rifiuti pericolosi

Individuazione e classificazione dei rifiuti pericolosi Individuazione e classificazione dei rifiuti pericolosi Paolo Pipere Responsabile Servizio Ambiente ed Ecosostenibilità Camera di Commercio di Milano Classificazione dei rifiuti I criteri di classificazione

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

QUALITAL. Purpose of the document. Scopo del documento. Scheda Tecnica

QUALITAL. Purpose of the document. Scopo del documento. Scheda Tecnica Via privata Ragni 13/15 28062 Cameri (NO) Tel.: 0321-51.05.78 fax: 0321-51.79.37 e-mail: qualital@qualital.org - web-site: www.qualital.org ISTITUTO DI CERTIFICAZIONE INDUSTRIALE DELL ALLUMINIO N 1 M a

Dettagli

10-1176-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI

10-1176-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Mercodia MPO ELISA Istruzioni per l uso 10-1176-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Prodotto da Mercodia AB, Sylveniusgatan 8A, SE-754 50 Uppsala, Svezia SPIEGAZIONE DEI SIMBOLI USATI SULLE ETICHETTE = 96 Reagenti

Dettagli

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for via di Marmiceto, 6/C-56016 Ospeetto PISA P.IVA 01115340505 CCIAA Pi 101169 Report n 2050451/5 UNI EN ISO 12944-6 Corrosion protection of steel structures by protective paint systems Laboratory performance

Dettagli

Introduzione Kerberos. Orazio Battaglia

Introduzione Kerberos. Orazio Battaglia Orazio Battaglia Il protocollo Kerberos è stato sviluppato dal MIT (Massachusetts Institute of Tecnology) Iniziato a sviluppare negli anni 80 è stato rilasciato come Open Source nel 1987 ed è diventato

Dettagli

Il dossier di registrazione, il CSR e la notifica della classificazione

Il dossier di registrazione, il CSR e la notifica della classificazione Il dossier di registrazione, il CSR e la notifica della classificazione Raffaella Butera Servizio di Tossicologia IRCCS Fondazione Maugeri e Università degli Studi di Pavia raffaella.butera@unipv.it Esperienza

Dettagli

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO Azienda Speciale della Camera di commercio di Torino clelia.lombardi@lab-to.camcom.it Criteri microbiologici nei processi produttivi della ristorazione: verifica

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

ANTI-EBV EA IgM ELISA

ANTI-EBV EA IgM ELISA ANTI-EBV EA IgM ELISA 96 807015 Analisi immunoenzimatica per la determinazione in vitro di anticorpi IgM contro l antigene precoce (EA) p54/p138 del virus di Epstein-Barr in siero o plasma umano SOMMARIO

Dettagli

CONSERVAZIONE E STABILITÀ

CONSERVAZIONE E STABILITÀ Card per test Mononucleosi (Sangue intero/siero/plasma) Metodica C-35 Italiano Test rapido per la determinazione qualitativa degli anticorpi eterofili anti Mononucleosi Infettiva (IM) nel sangue intero,

Dettagli

Trattare come prodotto potenzialmente infettivo.

Trattare come prodotto potenzialmente infettivo. ISTRUZIONI PER L USO VITROS Immunodiagnostic Products Confezione dei reagenti Anti-HIV 1+2 ahiv 124 1850 Impiego Per la valutazione qualitativa in vitro degli anticorpi diretti contro il virus dell immunodeficienza

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL GLUTINE IN ALIMENTI E SUPERFICI

DETERMINAZIONE DEL GLUTINE IN ALIMENTI E SUPERFICI Numero 01/2012 marzo 2012 DETERMINAZIONE DEL GLUTINE IN ALIMENTI E SUPERFICI Considerata l'elevata incidenza delle allergie alimentari e gli effetti anche gravi che possono provocare sull'uomo, le normative

Dettagli

ENZYWELL. TOXOPLASMA IgG. 91040 (96 tests) Manufactured by: DIESSE Diagnostica Senese Via delle Rose 10 53035 Monteriggioni (Siena) - Italy

ENZYWELL. TOXOPLASMA IgG. 91040 (96 tests) Manufactured by: DIESSE Diagnostica Senese Via delle Rose 10 53035 Monteriggioni (Siena) - Italy Italiano_inglese 1/14 ENZYWELL TOXOPLASMA IgG REF 91040 (96 tests) Manufactured by: DIESSE Diagnostica Senese Via delle Rose 10 53035 Monteriggioni (Siena) Italy 0123 Rif. IO 09/012 Inf. Tecn. 91040 Ed.

Dettagli

CanAg CEA EIA. Prod. No. 401-10. Il kit CanAg CEA EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa in siero dell antigene tumore associato CEA.

CanAg CEA EIA. Prod. No. 401-10. Il kit CanAg CEA EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa in siero dell antigene tumore associato CEA. CanAg CEA EIA Prod. No. 401-10 Istruzioni per l uso Dosaggio immunoenzimometrico 2013-06 96 tests FINALITA DEL DOSAGGIO Il kit CanAg CEA EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa in siero dell

Dettagli

QUANTA Lite SS-A ELISA 708570 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata

QUANTA Lite SS-A ELISA 708570 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata QUANTA Lite SS-A ELISA 708570 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata Finalità d uso QUANTA Lite SS-A è un test immunoenzimatico per la ricerca semi-quantitativa di anticorpi anti-ss-a nel

Dettagli

RAPPORTO DEL MEDICO DI FAMIGLIA PRIVATE MEDICAL ATTENDANT S REPORT. Compilare in stampatello

RAPPORTO DEL MEDICO DI FAMIGLIA PRIVATE MEDICAL ATTENDANT S REPORT. Compilare in stampatello RAPPORTO DEL MEDICO DI FAMIGLIA PRIVATE MEDICAL ATTENDANT S REPORT Si prega il medico di famiglia di rispondere con accuratezza ad ogni singola domanda The Medical Attendant is requested to take particular

Dettagli

M/S CERAMICA SCARABEO Località Pian del Trullo 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. C. A. Sig.

M/S CERAMICA SCARABEO Località Pian del Trullo 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. C. A. Sig. M/S C. A. Sig. Calisti Giampaolo RAPPORTO DI PROVA del LABORATORIO TECNOLOGICO N 65d/2013 in accordo con la norma UNI EN 14688 sul lavabo LUNA TECHNOLOGIAL LABORATORY TEST REPORT N 65d/2013 in compliance

Dettagli

BEIA Mab SYPHILIS Screen 22151 22155

BEIA Mab SYPHILIS Screen 22151 22155 BEIA Mab SYPHILIS Screen 22151 22155 Edizione 20-04-2013 Solo per uso professionale TECHNOGENETICS SRL N 00522 Pag. 1-24 BEIA Mab Syphilis Screen Ed. 20-04-2013 INTRODUZIONE Il kit BEIA Mab Syphilis Screen

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

A solid-phase enzyme immunoassay for the quantitative determination of IgG antibodies to tissue transglutaminase in human serum or plasma

A solid-phase enzyme immunoassay for the quantitative determination of IgG antibodies to tissue transglutaminase in human serum or plasma A solid-phase enzyme immunoassay for the quantitative determination of IgG antibodies to tissue transglutaminase in human serum or plasma Ref. E-162 1 NAME AND INTENDED USE Anti-Tissue-Transglutaminase

Dettagli

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide Newsletter Application 4/2007 OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella APPLICABILITÀ: CONTROLLO NUMERICO itnc 530 DA VERSIONE SOFTWARE 340 49x-03 REQUISITI HARDWARE: MC 420

Dettagli

La metodologia C.E.D.I.A.: affidabilità, precisione, robustezza

La metodologia C.E.D.I.A.: affidabilità, precisione, robustezza La metodologia C.E.D.I.A.: affidabilità, precisione, robustezza Nella Cattai Laboratorio di Sanità Pubblica ASL Lecco Metodologia immunoenzimatica in fase omogenea CEDIA C loned E nzyme D onor I mmuno

Dettagli

Replacement of hose carrier chain

Replacement of hose carrier chain 3 1. Bring the boom in horizontal position and make the extension completely retract. 2. Remove the rear panel. 3. Remove the front guard on the boom hood. 4. In case of machine with basket pre-arrangement,

Dettagli

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese ELTeach Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese Porta a risultati quantificabili e genera dati non ricavabili dalle sessioni di formazione faccia a faccia

Dettagli

ENZYWELL. TOSCANA VIRUS IgG/IgM. 91067 (96 tests) Manufactured by: DIESSE Diagnostica Senese Via delle Rose 10 53035 Monteriggioni (Siena) Italy

ENZYWELL. TOSCANA VIRUS IgG/IgM. 91067 (96 tests) Manufactured by: DIESSE Diagnostica Senese Via delle Rose 10 53035 Monteriggioni (Siena) Italy Italiano_inglese 1/16 ENZYWELL TOSCANA VIRUS IgG/IgM REF 91067 (96 tests) Manufactured by: DIESSE Diagnostica Senese Via delle Rose 10 53035 Monteriggioni (Siena) Italy Italiano_inglese 2/16 INDICE / INDEX

Dettagli

EN IT. Computer Manual. Manuale computer. Console

EN IT. Computer Manual. Manuale computer. Console Computer Manual Manuale computer EN IT Console www.energetics.eu Table of contents / Indice 1. English....................................... p. 4 2. Italiano....................................... p.

Dettagli

ELISA PeliClass human IgG subclass kit REF M1551

ELISA PeliClass human IgG subclass kit REF M1551 Sanquin Reagents Plesmanlaan 5 0 CX Amsterdam The Netherlands Phone: +.0.5.599 Fax: +.0.5.570 Email: reagents@sanquin.nl Website: www.sanquinreagents.com M55/ November 007 ELISA PeliClass human IgG subclass

Dettagli

1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on

1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on 1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on LETTERHEAD PAPER of the applicant 2. Elenco documenti che

Dettagli

BEIA CMV IgG Avidity 21871

BEIA CMV IgG Avidity 21871 BEIA CMV IgG Avidity 21871 Edizione 20/04/2013 Solo per uso professionale 0459 TECHNOGENETICS SRL N 00524 Pag. 1-28 BEIA CMV IgG Avidity Ed. 20/04/2013 INTRODUZIONE Il kit BEIA CMV IgG Avidity è un test

Dettagli

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda Key points: 1 Funzioni e organizzazione del PS 2 Position paper ANMCO SIMEU 3 Real world It is one thing to

Dettagli

Per la conservazione viene aggiunta sodio azide a una concentrazione finale inferiore allo 0,1 %.

Per la conservazione viene aggiunta sodio azide a una concentrazione finale inferiore allo 0,1 %. Scheda Tecnica 0123 Technical File No.: 46 Prodotto: Categoria di prodotto secondo la classificazione CE: Anti-Xga coombsreactive Policlonale, umano IgG Allegato III Autocertificazione del produttore Struttura

Dettagli

Insulin (human) ELISA

Insulin (human) ELISA Userś Manual Insulin (human) ELISA Enzyme Immunoassay for the quantitative determination of human insulin in serum or plasma. HZ-1825 96 Version 6.0 Effective, March 2010 (E+It-2009-05-05) Please use only

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

ENZYWELL. HERPES SIMPLEX 1+2 IgG. REF 91020 (96 tests)

ENZYWELL. HERPES SIMPLEX 1+2 IgG. REF 91020 (96 tests) IT/EN_1/14 ENZYWELL HERPES SIMPLEX 1+2 IgG REF 91020 (96 tests) Manufactured by: DIESSE Diagnostica Senese Via delle Rose 10 53035 Monteriggioni (Siena) Italy Rif. IO 09/003 Inf. Tecn. 91020 Ed. 19.09.2008

Dettagli

BEIA HSV 1 IgG 20921. Edizione 20/04/2013. Solo per uso professionale TECHNOGENETICS SRL N 00525

BEIA HSV 1 IgG 20921. Edizione 20/04/2013. Solo per uso professionale TECHNOGENETICS SRL N 00525 BEIA HSV 1 IgG 20921 Edizione 20/04/2013 Solo per uso professionale TECHNOGENETICS SRL N 00525 Pag. 1-24 BEIA HSV 1 IgG Ed. 20/04/2013 INTRODUZIONE Il kit BEIA HSV 1 IgG è un test immunoenzimatico qualitativo

Dettagli

Michele Bombelli Clinica Medica. Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza

Michele Bombelli Clinica Medica. Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza 21 marzo IV Sessione: Rischio Cardiovascolare e infezione da HIV Michele Bombelli Clinica Medica Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza Le nuove linee guida ACC/AHA sul trattamento

Dettagli

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014 Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT Incontro del 1 Piano di lavoro 1. Condivisione nuova versione guide operative RNDT 2. Revisione regole tecniche RNDT (allegati 1 e 2 del Decreto 10 novembre 2011) a)

Dettagli

Raccomandazioni per l uso delle Troponine. Francesco Bondanini UOC Biochimica Clinica Ospedale S. Pertini ASL Roma B Direttore: Dott. A.

Raccomandazioni per l uso delle Troponine. Francesco Bondanini UOC Biochimica Clinica Ospedale S. Pertini ASL Roma B Direttore: Dott. A. Raccomandazioni per l uso delle Troponine Francesco Bondanini UOC Biochimica Clinica Ospedale S. Pertini ASL Roma B Direttore: Dott. A. Spanò Raccomandazioni per l uso delle Troponine Definizioni (SCA,

Dettagli

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases,

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, movement disorders, Parkinson disease 1- genetic counselling

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA e&p GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA Linfomi: linfomi di Hodgkin e linfomi non Hodgkin Lymphomas: Hodgkin and non-hodgkin Lymphomas Massimo Federico, 1 Ettore M. S. Conti (

Dettagli

VALUTAZIONE DI UN METODO RAPIDOPER IL TRATTAMENTO TERMICO DEL LATTE: TEST DELLA e-fruttosil-lisina

VALUTAZIONE DI UN METODO RAPIDOPER IL TRATTAMENTO TERMICO DEL LATTE: TEST DELLA e-fruttosil-lisina SCIENZA E TECNICA LATTIERO-CASEARIA, 56 (5), 000-000 2005 VALUTAZIONE DI UN METODO RAPIDOPER IL TRATTAMENTO TERMICO DEL LATTE: TEST DELLA e-fruttosil-lisina C Vatteroni 1 *, M Monici 1, E Bassi 1, I Gandolfi

Dettagli

Molle per stampi DIE SPRINGS ISO 10243

Molle per stampi DIE SPRINGS ISO 10243 Molle per stampi DIE SPRIGS ISO 10243 2 Die springs Molle per stampi Located in Colnago, Milano TIPCOCIMA S.r.l. is a joint-venture between TIPCO Inc., a global supplier of pierce punches and die buttons

Dettagli

BEIA Syphilis IgM Capture 22565

BEIA Syphilis IgM Capture 22565 BEIA Syphilis IgM Capture 22565 Edizione 20/04/2013 Solo per uso professionale TECHNOGENETICS SRL N 00541 Pag. 1-24 BEIA Syphilis IgM Capture Ed. 20/04/2013 INTRODUZIONE Il kit BEIA Syphilis IgM Capture

Dettagli

LAMISHIELD ANTIBACTERIAL LAMINATE. Unlimited selection

LAMISHIELD ANTIBACTERIAL LAMINATE. Unlimited selection LAMISHIELD ANTIBACTERIAL LAMINATE Unlimited selection PROTECTION HYGIENE HEALTHCARE LAMINATO ANTIBATTERICO Lamishield è l HPL antibatterico di Abet Laminati. Grazie alla sua protezione antibatterica, totalmente

Dettagli

MODELLO-MODEL NON CONFORMI AD ALCUNA NORMATIVA DIN/ISO SULLA SICUREZZA DO NOT COMPLY WITH ANY DIN/ISO SAFETY STANDARD

MODELLO-MODEL NON CONFORMI AD ALCUNA NORMATIVA DIN/ISO SULLA SICUREZZA DO NOT COMPLY WITH ANY DIN/ISO SAFETY STANDARD (IT) ISTRUZIONI D USO NEWMARK/NEWMARK FREE-LOCK (EN) NEWMARK/NEWMARK FREE-LOCK MOUNTING AND SETTING USER GUIDE MODELLO-MODEL NON CONFORMI AD ALCUNA NORMATIVA DIN/ISO SULLA SICUREZZA DO NOT COMPLY WITH

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

Etichettatura delle miscele: informazioni da riportare in etichetta ed esempi. Ilaria Malerba Direzione Tecnico Scientifica Federchimica

Etichettatura delle miscele: informazioni da riportare in etichetta ed esempi. Ilaria Malerba Direzione Tecnico Scientifica Federchimica Etichettatura delle miscele: informazioni da riportare in etichetta ed esempi Ilaria Malerba Direzione Tecnico Scientifica Federchimica Milano, 15 maggio 2015 Comunicazione del Pericolo: etichettatura

Dettagli

BEIA CMV IgG Quant 21465

BEIA CMV IgG Quant 21465 BEIA CMV IgG Quant 21465 Edizione 20/04/2013 Solo per uso professionale 0459 TECHNOGENETICS SRL N 00509 Pag. 1-24 BEIA CMV IgG Quant Ed. 20/04/2013 INTRODUZIONE Il kit BEIA CMV IgG Quant è un test immunoenzimatico

Dettagli