Dare risposta alle esigenze di investimento tramite i Certificati Mini Futures

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dare risposta alle esigenze di investimento tramite i Certificati Mini Futures"

Transcript

1 Bologna, 20 ottobre 2011 Dare risposta alle esigenze di investimento tramite Intervento di Gianmarco Cappellari

2 Mini Futures Certificates Guida al Prodotto Bmarkets.it

3 Indice Barclays e il team di Bmarkets Certificati MINI Futures Investire a leva Certificati MINI Futures: Vantaggi Certificati MINI LONG Certificati MINI SHORT Conclusioni

4 Informazioni generali Barclays Bank PLC Barclays Bank PLC (Rating Standard & Poor s: AA-) Investment Banking Private Banking Retail Barclays Capital Barclays Capital Fund Solutions Barclays Corporate Barclays Wealth Western Europe Retail Banking UK Retail Banking Barclaycard Barclays Africa Oltre 300 anni di storia ed esperienza, dal 1690 Barclays Bank PLC fa parte del gruppo finanziario Barclays che opera a livello internazionale, in diversi settori come commercial e investment banking, gestioni di patrimoni individuali, e carte di credito, con una estesa presenza in Europa, USA, Africa e Asia. A settembre 2011: 145,000 dipendenti Presenza in 50 paesi Tier 1 Ratio 11% 145 miliardi di sterline di liquidità Utili totali 2011 YTD: 3,678 milioni di sterline ROE al 9,1% in 2011 Barclays Italia in espansione con oltre 220 filiali aperte ad oggi

5 Obbligazioni e certificati quotati Dare risposta alle esigenze di investimento tramite Il Team di Bmarkets Bmarkets e il team di Barclays dedicato a prodotti di investimento retail a livello globale: Fondi Flessibili Armonizzati UCITS III Liquidita Strumenti quotati su mercati regolamentati Per fondi, solo se UCITS III armonizzati con liquidita giornaliera Multi-Asset Azionario Obbligazionario/Tasso Commodities FX Fondi 2 Esperienza Attivita in Italia dal 2006 Quotazione sui maggiori mercati a livello internazionale (US, Londra, Francoforte, Hong Kong, Tokyo) Attivita dedicata al mercato Italiano Team di 10 esperti dedicati al mercato Italiano Prospetti di emissione Italiani per obbligazioni e per certificati Fondi UCITS III armonizzati e passaportati in Italia per vendita al retail

6 Indice Barclays e il team di Bmarkets Certificati MINI Futures Investire a leva Certificati MINI Futures: Vantaggi Certificati MINI LONG Certificati MINI SHORT Conclusioni

7 Investire a leva Un certificato MINI permette di esporsi alla performance positiva o negativa di un sottostante: Esposizione alla performance del sottostante Esposizione A Leva Massima Perdita Stop Loss Margin Call Rischio di Credito della controparte o dell emittente Il Prezzo é trasparente Limitata al capitale investito inizialmente Si No Si Prezzo del Mini Future dipende dal Sottostante e dal Tipi di MINI Futures Aspettativa al rialzo? Mini LONG Aspettativa al ribasso? Mini SHORT 3

8 Indice Barclays e il team di Bmarkets Certificati MINI Futures Investire a leva Certificati MINI Futures: Vantaggi Certificati MINI LONG Certificati MINI SHORT Conclusioni

9 Certificati MINI Futures : Vantaggi I Vantaggi 1. Non richiede Roll ( Futures) 2. Non richiede Margin Calls: la perditá massima è definita ( Futures) 3. Il prezzo è trasparente 4. La volatilitá non ha impatto sul prezzo dei certificati 5. Trading desk dedicato = spread contenuti, alta liquidità (in condizioni di mercato normali) 6. Multi asset: Azionario, Materie Prime, FX, tassi di interesse 7. E possibile investire direttamente sul mercato regolamentato nel segmento SEDEX 8. Leva 4

10 Indice Barclays e il team di Bmarkets Certificati MINI Futures Investire a leva Certificati MINI Futures: Vantaggi Certificati MINI LONG Certificati MINI SHORT Conclusioni

11 Prezzo Dare risposta alle esigenze di investimento tramite Certificati MINI LONG Stop Loss Esempio: L attività sottostante è un azione emessa da XYZ, scambiata a 100 sul mercato Barclays finanzia 80 per l acquisto di un azione di XYZ. Assumiamo che la Parità sia 1 Leva In una giornata, il prezzo delle azioni XYZ è aumentato di 10 fino a raggiungere 110 (aumento del 10%) 5

12 Certificati MINI LONG Prezzo Ammontare del prezzo del sottostante finanziato da Barclays Esempio: evoluzione del livello di finanziamento nel tempo Tasso di finanziamento = +5% Tempo (T) Corso dell attività sottostante Stop Loss Aggiornato Leva Corso del MINI LONG T ,00 20,00 T mesi ,00 19,00 T mesi ,03 17,97 T mesi ,10 15,90 Tasso di = Tasso di interesse di rifermento + Margine costante Poiché il tasso di finanziamento é positivo, il aumenta nel tempo Il Prezzo dei ceritificati MINI Long diminuisce nel tempo (a paritá di altre condizioni) Ipotesi: il corso del sottostante resta costante a 100, il Tasso di rimane costante al 5%, la Parità è 1 6

13 Prezzo Dare risposta alle esigenze di investimento tramite Il prezzo di un certificato MINI Long non può mai essere negativo: il meccanismo di stop loss prevede la liquidazione del certificato quando il prezzo del sottostante raggiunge un dato livello il livello di stop loss Il livello di Stop Loss é uguale alla somma del aggiornato e del premio di Stop Loss Il premio di Sop Loss riflette l ammontare di rischio che l emittente é disposto a sostenere quando il sottostante raggiunge il livello di Stop Loss Nel grafico, il é 80 e il premio di Stop Loss é 5%, allora: Stop Loss: 80 + (80 * 5%) = 84 Certificati MINI LONG Se il sottostante è un indice, il meccanismo di stop loss si applica durante la giornata. Quando l indice raggiunge il livello di Stop Loss, il certificato fa Knock Out Se il sottostante è un azione, il meccanismo di stop loss si applica alla chiusura giornaliera degli scambi. Se il prezzo di chiusura dell azione è uguale o inferiore allo Stop Loss, il certificato fa Knock Out Stop Loss La liquidazione anticipata é pari al valore massimo tra 0 e la differenza tra il valore minimo registrato dal sottostante e il 7 Leva

14 Certificati MINI LONG Prezzo Stop Loss Leva Effetto Leva = Corso dell attivitá sottostante X Paritá / Corso del MINI LONG Esempio: Tre investitori comprano certificati MINI Long in diversi momenti durante la giornata Orario Corso attivitá sottostante (A) Corso del MINI Long (B) Effetto Leva (C= A/B) Investitore 1 Investitore 2 Investitore 3 Apertura del mercato ,00 5,00 Compra 10 Mini Certificates, Strike 80 10: ,00 5,71 12: ,00 4,81 Compra 10 Mini Certificates, Strike 80 14: ,00 4,33 Compra 10 Mini Certificates, Strike 80 Chiusura del Mercato ,00 4,64 Performance dell attività del sottostante dopo l acquisto +2.00% +0.99% -1.92% Importo investito nel MINI FUTURE Certificate 10 * 20 = * 21 = * 24 = 240 Valore dell investimento alla chiusura del mercato 10 * 22 = * 22 = * 22 = 220 Performance del MINI FUTURE Certificate 10.00% 4.76% -8.33% Effetto Leva realizzato 10%/2% = 5, %/0.99% = %/1.92% = 4.33 Esempio di un MINI LONG ipotetico con un Aggiornato di 80,00 e una Parità di 1

15 Indice Barclays e il team di Bmarkets Certificati MINI Futures Investire a leva Certificati MINI Futures: Vantaggi Certificati MINI LONG Certificati MINI SHORT Conclusioni

16 Certificati Mini SHORT Prezzo Stop Loss Leva Esempio: L attività sottostante è un azione emessa da XYZ, scambiata a 100 sul mercato Barclays finanzia 120, ovvero il prezzo dell azione di XYZ piú 20. Assumiamo che la Parità sia 1 Prezzo MINI SHORT = ( Aggiornato Corso del sottostante) x Paritá Es.1: Il corso del sottostante aumenta del 10% durante una giornata di scambio Corso delle azioni XYZ (A) Aggiornato (B) Corso del MINI Short (C = B A) 100,00 120,00 20,00 110,00 120,00 10,00 Es.2: Il corso del sottostante diminuisce del 10% durante una giornata di scambio Corso delle azioni XYZ (A) Aggiornato (B) Corso del MINI Short (C = B A) 100,00 120,00 20,00 90,00 120,00 30,00 Perdita 50% Guadagno 50% 9

17 Certificati Mini SHORT Prezzo Stop Loss Leva E definito alla Data di Emissione, sarà sempre superiore al corso dell attività sottostante e potrà in seguito aumentare o diminuire Dipenderà dal Tasso di definito da Barclays Esempio 1. Il corso delle azioni XYZ AG non cambia Tasso di = +1% Tempo (T) Corso del Sottostante (A) (B) Corso del MINI Short (C = B A) T 0 100,00 120,00 20,00 T mesi 100,00 120,30 20,30 Tasso di Positivo Aumenta T mesi 100,00 120,60 20,60 T mesi 100,00 121,21 21,21 Tasso di Negativo Diminuisce Tasso di = Tasso di Riferimento Margine Il aumenta nel tempo, poiché il Tasso di é positivo Il prezzo del Mini SHORT aumenta Ipotesi di un MINI SHORT su sottostante il cui corso rimane costante a 100,00, la Parità è 1 e il cui tasso di finanziamento è pari all 1% 10

18 Certificati Mini SHORT Prezzo Stop Loss Leva Esempio 2. Il corso delle azioni XYZ AG non cambia Tasso di = 0% Tempo (T) Corso del Sottostante(A) (B) Corso del MINI Short (C = B A) T 0 100,00 120,00 20,00 T mesi 100,00 120,00 20,00 T mesi 100,00 120,00 20,00 T mesi 100,00 120,00 20,00 Tasso di Positivo Tasso di Negativo Aumenta Diminuisce Tasso di = Tasso di Riferimento Margine Il rimane costante, poiché il Tasso di é pari a 0 Il prezzo del Mini Short Certificates rimane costante Ipotesi: il corso del sottostante rimane costante a 100, mentre si applicano un tasso di Riferimento pari al 3% un margine del 3 % 11

19 Certificati Mini SHORT Prezzo Stop Loss Leva Esempio 3. Il corso delle azioni XYZ AG non cambia Tasso di = -1% Tempo (T) Corso del Sottostante(A) (B) Corso del MINI Short (C = B A) T 0 100,00 120,00 20,00 T mesi 100,00 119,70 19,70 T mesi 100,00 119,40 19,40 T mesi 100,00 118,80 18,80 Tasso di Positivo Tasso di Negativo Aumenta Diminuisce Tasso di = Tasso di Riferimento Margine Il diminuisce con il passare del tempo, poiché il Tasso di é negativo Il prezzo del Mini Short Certificates diminuisce Ipotesi: il corso del sottostante rimane costante a 100, mentre si applicano un tasso di Riferimento pari al 2% un margine del 3 % 12

20 Certificati Mini SHORT Prezzo Stop Loss Leva Se il Stop Loss Aggiornato è oltrepassato, il MINI SHORT viene automaticamente liquidato Il Stop Loss è pari alla differenza tra il e il premio di Stop Loss Il Premio di Stop Loss riflette il rischio attuale di liquidazione che l emittente è disposto a sostenere in caso di raggiungimento del Stop Loss Aggiornato Nel grafico, il è pari a 120 il premio di Stop Loss è il 5%, allora: Stop Loss: (120 * 5%) =

21 Certificati Mini SHORT Prezzo Stop Loss Leva Effetto Leva = (Corso dell attivitá sottostante X Paritá) / Corso del MINI SHORT 14

22 L impatto dei Dividendi e dei Tassi di Cambio Dividendi Il Sottostante (un azione o un indice azionario) può distribuire dividendi Aggiustamento Variazione del prezzo che riflette il cambiamento del Il sottostante puó essere denominato in una valuta differente rispetto a quella del cerificato MINI Futures Certificati MINI Futures (Esposti al rischio di tasso di cambio) Doppia esposizione, sia alla performance del sottostante sia ai tassi di cambio Euro Currency Translated Mini sull Indice S&P 500 Valute Certificati Mini Futures Quanto (Nessuna esposizione al rischio di tasso di cambio) 15 I costi di protezione dal rischio di cambio sono aggiunti (o sottratti) dalla performance del certificato Euro Quanto Mini sull Indice S&P 500

23 Indice Barclays e il team di Bmarkets Certificati MINI Futures Investire a leva Certificati MINI Futures: Vantaggi Certificati MINI LONG Certificati MINI SHORT Conclusioni

24 Conclusioni Fattori da considerare prima di investire Leva Stop Loss Impatto dei Dividendi Rischio di Credito dell Emittente Effetto del Tempo Esposizione al rischio di tasso di cambio Liquiditá del sottostante Trading & monitoring Trading & Monitoring I Certificati Mini Futures sono scambiati sul mercato secondario (SeDeX) Segmento Sedex I broker fanno da Intermediari Prezzo finanziamento Stop Loss Bmarkets.it

25 Grazie 17

26 Disclaimer all ex Ita,MEast Il presente documento e' stato preparato da Barclays Capital, la divisione di investment banking di Barclays Bank PLC ("Barclays") a soli fini informativi. Il presente documento e ha rilevanza commerciale, ha contenuto riservato e confidenziale e non puo essere divulgato senza il preventivo consenso scritto di Barclays. Vi impegnate a notificare a Barclays qualsiasi richiesta di divulgazione del presente documento non appena ragionevolmente praticabile, ed in ogni caso non piu tardi di 7 giorni lavorativi successivi al ricevimento di tale richiesta e vi impegnate a consultarvi con Barclays prima di qualsiasi divulgazione. Qualora sia applicabile una esenzione dalla divulgazione ai sensi delle normativa di legge o regolamentare applicabile, farete affidamento su tale esenzione e farete si che tale informazione non sia divulgata. Il presente documento e un riassunto indicativo dei termini e delle condizioni della operazione ivi descritta e può essere modificato, superato o sostituito da successivi documenti. I termini e le condizioni finali della operazione qui descritti saranno esposti integralmente nei/l rilevanti/e documentazione di conferma dell operazione, documenti/o di offerta, nota integrativa e relative condizioni definitive o nei/l documenti/o contrattuali/e vincolanti/e. Barclays non accetta alcuna responsabilità per ogni eventuale perdita o danno che sia il risultato dell'uso delle, o del ricorso alle, informazioni contenute nel presente documento ivi compreso, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, l affidamento su qualsiasi informazione, dati o modelli inclusi nel presente documento o l utilizzo del presente documento al fine della predisposizione dei libri e registri finanziari. Barclays agisce in conto proprio e non secondo un rapporto di consulenza o fiduciario. Barclays non fornisce e non Vi ha fornito servizi di consulenza legale, fiscale, contabile relativamente all operazione e/o ai relativi titoli qui descritti. Vi invitiamo pertanto a verificare autonomamente con I vostri consulenti il trattamento legale, fiscale e contabile relativo all operazione e/o ai relativi titoli qui descritti. Resta inteso che il trattamento contabile relativo ad una specifica transazione deve essere discusso dalla societa' con I propri revisori contabili. Questo documento non comporta per Barclays un impegno di sottoscrizione, un'offerta di finanziamento, un'offerta di vendita o una sollecitazione o offerta di acquisto di titoli qui descritti, atti tutti che rimangono comunque soggetti all'approvazione interna di Barclays. Nessuna transazione o servizio relativo a quanto contenuto nel presente documento e contemplato senza il successivo accordo formale di Barclays. Qualsiasi prezzo indicato nel presente documento e indicativo e non vincolante ed e soggetto a modifiche. Il ricevimento da parte vostra di tale prezzo non costituisce una transazione vincolante a tale prezzo. Barclays non presta garanzie e dichiarazioni relativamente all adeguatezza o alla ragionevolezza delle informazioni relative ai prezzi ivi contenute e non accetta responsabilità per ogni eventuale perdita o danno che sia il risultato dell uso o del ricorso a tali informazioni. Le informazioni relative ai prezzi si riferiscono alla data del presente documento. Nel caso in cui il presente documento contenga materiale di ricerca, le persone indicate come autori di tale ricerca dichiarano che (i) tutte le opinioni espresse nel documento di ricerca riflettono l opinione personale degli autori con riferimento ai relativi titoli e emittenti; e (ii) nessuna parte della retribuzione di tali autori e, o sara, correlata, direttamente o indirettamente, alle specifiche raccomandazioni o opinioni espresse nella ricerca. Nel caso in cui il presente documento contenga commentari di vendita o di trading, i lettori non devono considerare le informazioni contenute in tali commentari come oggettive o indipendenti dagli interessi dei relativi Desk di Trading e/o di Sales. Dal momento che tali opinioni sono opinioni del Desk di Trading e/o di Sales, dovete considerare e assumere che gli autori di tali commentari sono partecipanti attivi nei mercati, investimenti o strategie ivi contenute. Barclays agisce in conto proprio e non secondo un rapporto di consulenza o fiduciario. 18

27 Disclaimer all ex Ita,MEast Fatto salvo il caso cui sia stato stabilito diversamente per iscritto con Voi, (i) Barclays non fornisce e non Vi ha fornito, servizi di consulenza di investimento o raccomandazioni con riferimento all operazione e/o ai relativi titoli qui descritti; (ii) non può essere fatto affidamento su comunicazioni (scritte o orali) da parte di Barclays ne le stesse posso essere considerate come servizi di consulenza di investimento o come raccomandazioni alla stipulazione di qualsiasi operazione; (iii) Barclays non e tenuta e non sarà tenuta a determinare l adeguatezza dell operazione descritta nel presente documento per i Vostri fini; (iv) siete tenuti a determinare, per Vostro conto o tramite ricorso a consulenza professionale indipendente, i meriti, i termini e condizioni contrattuali e i rischi dell operazione descritta nel presente documento e (v) dovete inoltre verificare la circostanza che siete in grado di assumere i rischi relativi all operazione qui descritta. Di conseguenza Vi invitiamo a valutare indipendentemente con i Vostri consulenti l'adeguatezza dei titoli/ operazione di cui al presente documento prima di effettuarla. Barclays non accetta alcuna responsabilità per ogni eventuale perdita o danno conseguente che possa derivare dall uso del presente documento o affidamento sulle informazioni in esso contenute. Barclays non garantisce l accuratezza o la completezza delle informazioni contenute nel presente documento che sono state ottenute o sono basate su dati di natura finanziaria o statistica o provenienti da fonti esterne. Qualunque dato o risultato storico o verifica sulle prestazioni passate o sul modello finanziario o analisi di differenti scenari non e indicativo delle future prestazioni. Barclays non emette alcuna dichiarazione quanto alla ragionevolezza delle assunzioni di cui alla presente, o all accuratezza o completezza, delle prestazioni passate o di cui al modello finanziario o alle analisi di differenti scenari. Tutte le informazioni, dati e stime incluse in questo documento sono da intendersi valide alla data del documento stesso e sono soggette a modifiche senza preavviso d Barclays non e tenuta ad aggiornare le opinioni o le informazioni contenute nel prendete. Il valore degli investimenti e soggetto a fluttuazioni in dipendenza delle modifiche del mercato. Le informazioni contenute nel presente documento non hanno carattere predittivo di risultati futuri in merito ai quali non viene data alcuna assicurazione. Nel caso di cessione da parte Vostra dell investimento qui descritto a qualsiasi terza parte, Vi impegnate a rivelare, nel limite richiesto dalla regolamentazione applicabile a tale operazione di cessione, qualsiasi commissione o incentivo da Voi ricevuto con riferimento a tale investimento da parte di Barclays. Barclays, ogni sua consociata e ogni soggetto ad essa collegato o associato possono (con ruoli diversi) assumere posizioni giuridiche in operazioni o in titoli (o relativi contratti derivati) identici o aventi caratteristiche similari a quelli descritti ai sensi del presente documento. Questo documento e' disponibile in Gran Bretagna solo per persone che siano investitori professionali, come definiti ai sensi dell Articolo 19 del FMSA (Financial Promotion Order) 2005 emesso dalla Financial Services Authority. Al di fuori della Gran Bretagna e' diretto a soggetti che abbiamo esperienza professionale in materia di investimenti della tipologia descritta nel presente documento. In particolare, in Italia, tali soggetti sono definiti Controparti Qualificate o Clienti Professionali così come indicato dal Decreto Legislativo 24 Febbraio 1998, n. 58 e successive modifiche e regolamenti applicativi. Qualunque investimento descritto ai sensi del presente documento sarà stipulato esclusivamente con tali soggetti. I clienti sono tenuti a contrattare e stipulare operazioni attraverso la filiale o consociata di Barclays Bank PLC situata nella propria giurisdizione, salvo che la legislazione interna preveda diversamente. 19

28 Disclaimer all ex Ita,MEast BARCLAYS NON HA INTRAPRESO, NE INTRAPPRENDERA, ALCUNA AZIONE AFFINCHE VENGA AUTORIZZATA UNA OFFERTA PUBBLICA DI QUALSIASI TITOLO DESCRITTO NEL PRESENTE DOCUMENTO NELLE GIURISDIZIONI IN CUI UNA AZIONE E PREVISTA A TAL FINE DALLA LEGGE. NESSUNA OFFERTA, VENDITA, RIVENDITA O CONSEGNA DI QUALSISASI TITOLO DESCRITTO NEL PRESENTE DOCUMENTO NE DISTRIBUZIONE DI MATERIALE AVENTE CARATTERE DI OFFERTA DI QUALSIASI TITOLO DESCRITTO NEL PRESENTE DOCUMENTO PUO ESSERE EFFETTUATA IN O DA QUALUNQUE GIURISDIZIONE, SALVO IL CASO IN CUI CIO SIA IN OTTEMPERANZA ALLA LEGGE APPLICABILE E CHE TALE LEGGE NON IMPONGA OBBLIGAZIONI NEI CONFRONTI DI BARCLAYS O DI OGNI SUA CONSOCIATA AL RIGUARDO. IL PRESENTE DOCUMENTO NON HA CARATTERE ESAUSTIVO DEI RISCHI RELATIVI AD UN INVESTIMENTO IN TITOLI/NELLA OPERAZIONE QUI DESCRITTA NONCHE DI OGNI ALTRO ASPETTO SIGNIFICATIVO RILEVANTE. PRIMA CHE L INVESTIMENTO SIA EFFETTUATO, I POTENZIALI INVESTITORI DOVRANNO FARE IN MODO DI ASSICURARSI LA PIENA COMPRENSIONE DELLE CONDIZIONI E DEI RISCHI RILEVANTI RELATIVI AI TITOLI/ALLA OPERAZIONE DI CUI AL PRESENTE DOCUMENTO. Barclays Bank PLC e costituita in Inghilterra, con numero di iscrizione: Sede Legale: 1 Churchill Place, London E14 5HP. Copyright Barclays Bank PLC, 2009 (tutti I diritti riservati). Questo documento e' confidenziale e nessuna sua parte potra' essere riprodotta, distribuita o trasmessa senza il preventivo permesso scritto di Barclays. Barclays Capital e la divisione di investment banking di Barclays Bank PLC, che e autorizzata e regolata dalla Financial Services Authority della Gran Bretagna ed e membro della London Stock Exchange. In conformità con l Articolo 6, comma 2-quater lett. d) del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 per Controparti Qualificate si intendono: 1) le imprese di investimento, le banche, le imprese di assicurazioni, gli OICR, le SGR, le società di gestione armonizzate, i fondi pensione, gli intermediari finanziari iscritti negli elenchi previsti dagli articoli 106, 107 e 113 del testo unico bancario, le società di cui all articolo 18 del testo unico bancario, gli istituti di moneta elettronica, le fondazioni bancarie, i Governi nazionali e i loro corrispondenti uffici, compresi gli organismi pubblici incaricati di gestire il debito pubblico, le banche centrali e le organizzazioni sovranazionali a carattere pubblico; 2) le imprese la cui attività principale consista nel negoziare per conto proprio merci e strumenti finanziari derivati su merci; 3) le imprese la cui attività esclusiva consista nel negoziare per conto proprio nei mercati di strumenti finanziari derivati e, per meri fini di copertura, nei mercati a pronti, purché esse siano garantite da membri che aderiscono all organismo di compensazione di tali mercati, quando la responsabilità del buon fine dei contratti stipulati da dette imprese spetta a membri che aderiscono all organismo di compensazione di tali mercati; 4) le altre categorie di soggetti privati individuati con regolamento dalla Consob, sentita Banca d Italia, nel rispetto dei criteri di cui alla direttiva 2004/39/CE e alle relative misure di esecuzione; 5) le categorie corrispondenti a quelle dei numeri precedenti di soggetti di Paesi non appartenenti all Unione europea. La definizione di Clienti Professionali e contenuta nell Articolo 6, comma 2-quinquies e comma 2-sexies del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 e nell Allegato 3 del Regolamento Consob recante le norme di attuazione del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 in materia di intermediari. 20

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. PREMESSA.3 2. RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 5 3. PRINCIPI GUIDA PER L ESECUZIONE E LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI..7 4. FATTORI DI ESECUZIONE

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

ETFS Commodity Securities Limited

ETFS Commodity Securities Limited ETFS Commodity Securities Limited (Costituita e registrata in Jersey ai sensi della Companies (Jersey) Law 1991 (e successivi emendamenti) con numero di registrazione 90959. Sottoposta alla regolamentazione

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 Luglio 2014 on-line per il tramite del

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

Il Part-Time in Poste Italiane

Il Part-Time in Poste Italiane Il Part-Time in Poste Italiane Vademecum Che cos è? Il contratto a tempo parziale è un contratto di lavoro subordinato che prevede una prestazione di lavoro di durata inferiore rispetto alle 36 ore settimanali

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

001-818- 728-0421. (800) 98 42 41 or 001-818- 530-0944

001-818- 728-0421. (800) 98 42 41 or 001-818- 530-0944 Perfavore inviare al numero di fax: 001-818- 728-0421 Per ulteriori domande la prego di contattarci al numero: (800) 98 42 41 or 001-818- 530-0944 Nome del titolare del conto Nome del broker Apertura del

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA ECONOMIA E FINANZA IL TRADING DI STRUMENTI DERIVATI. RELAZIONE DI STAGE PRESSO LA T4T. RELATORE: CH.MO PROF.

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA 1 INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA Revisione del 01/08/2013 2 INDICE PREMESSA 1.RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 2.PRINCIPI GUIDA

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli