Messaggi e media di comunicazione per la previdenza complementare. a cura di Contaldo, Paci, Vallacqua. Salone del Risparmio 18 Aprile 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Messaggi e media di comunicazione per la previdenza complementare. a cura di Contaldo, Paci, Vallacqua. Salone del Risparmio 18 Aprile 2013"

Transcript

1 Messaggi e media di comunicazione per la previdenza complementare. a cura di Contaldo, Paci, Vallacqua Salone del Risparmio 18 Aprile 2013 CAREFIN Divisione Pensions & Insurance

2 La comunicazione della previdenza La ricerca nasce dall esigenza dell Autorità di sensibilizzare sul tema previdenziale con focus sul gap e sulla necessità di integrazione della pensione di primo pilastro con quella di secondo pilastro. La ricerca si inserisce nell ambito di una collaborazione tra Carefin Bocconi e Covip che ha permesso di sviluppare alcuni temi con specifiche ricerche e di collaborare con approfondimenti e continui confronti sui profili più rilevanti del sistema. La ricerca sul tema delle rendite, che ha generato una pubblicazione con EGEA nel dicembre 2012, ha permesso di evidenziare le condizioni per un efficiente sviluppo della domanda e dell offerta di rendite di previdenza complementare pensando anche ad adeguati criteri per condividere il rischio si longevità. In questo contesto, il recente Regolamento MEF di cui all art. 7 bis della 252/2005 apre interessanti prospettive per una effettiva offerta diretta di rendite da parte del fondi pensione, utilizzando modelli innovativi di business con adeguato ricorso alla riassicurazione e all outsourcing. In particolare la ricerca sulle comunicazione che viene oggi presentata si inserisce nell ambito di un lavoro svolto con l Autorità sui temi della comunicazione ai giovani con il loro diretto coinvolgimento CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.2

3 La comunicazione della previdenza STRATEGIA INFORMATIVA incentrata su una comunicazione innovativa secondo due direttrici MESSAGGI RIVISITATI NUOVI MEDIA CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.3

4 Cosa comunicare? Opinioni sulla condizione economica attesa nella propria vecchiaia, per età (val. %) Pensando alla sua vecchiaia Lei ritiene che Fino a Oltre sul piano della condizione economica: 34 anni 34 anni Totale Sarà una fase di ristrettezze, non avrà granché da spendere 39,1 47,6 45,8 Non potrà scialare, ma avrà comunque abbastanza per togliersi qualche sfizio 27,3 23,3 24,5 Potrà godersi un po di serenità anche grazie a buoni redditi 6,5 8,5 8,2 Non sa, è tutto molto incerto 27,1 20,6 21,5 Totale CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.4

5 Cosa comunicare? Dall indagine Censis e Nomesis emergono alcuni utili opinioni utili per la segmentazione dei target: I GIOVANI INCERTI (27,1%) Sentiment che si manifesta anche sul tema più generale delle regole previdenziali, per le quali l 85,8% dei giovani si aspetta dei cambiamenti. All insicurezza del quadro normativo si aggiunge per oltre il 39% degli under 34, una discontinuità contributiva, quindi lavorativa. GLI OTTIMISTI (18-34) Pur attendendosi un livello di pensione più basso (53,6%) rispetto alla media dei lavoratori (55%), sono in media più ottimisti sul futuro da pensionato considerando la possibilità di togliersi qualche sfizio da pensionati (27,3%) rispetto ai lavoratori over 34 (23,3%). I POCO AFFEZIONATI AL LAVORO Lo spostamento in avanti dell età pensionabile, l instabilità lavorativa e le scarse prospettive di lavoro, fanno desiderare un uscita anticipata dall attività lavorativa (38%), al fine di dedicarsi all attività che interessano (5,4% per gli under 34 contro il 2,7% per gli altri). I FIDUCIOSI DEL SISTEMA PREVIDENZIALE COMPLEMENTARE (32%) Valutano come più sicuro il sistema previdenziale che affianca primo e secondo pilastro e addirittura un 23% considera il secondo pilastro come il più sicuro. I GIOVANI CONFUSI Non percepiscono i fondi come soggetto autonomo rispetto ad altri prodotti, ma tendono ad essere confusi con quelli finanziari o assicurativi. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.5

6 Come comunicare? Dall indagine Nomesis si evincono ulteriori indicazioni: I WEB USER: l 82% indica di aver utilizzato il sito web come strumento di contatto con punte pari ad oltre l 85% per gli uomini over 35; I PROMOTORI DEL FONDO sulla base dell esperienza attraverso l utilizzo del sito il 23,9%; I SODDISFATTI DEL SITO al 38,% e i molto soddisfatti al 39% E ancora da Censis CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.6

7 Come comunicare? GLI INFLUENZATORI E IL WEB (40,3%) Canali informativi sulla previdenza complementare (val. %) Fondi pensione A chi si è rivolto/rivolgerebbe per avere informazioni sulla previdenza complementare? Sindacato Una compagnia di assicurazione Internet Una banca Colleghi Datore di lavoro Amici/familiari Una società di gestione del risparmio TV, quotidiani, riviste, ecc. Aderente Non aderente Totale 26 36,2 33,8 23,4 13,2 15,6 7,6 16,5 14,4 16,9 11,8 13 8,7 11,2 10,6 13,9 7,9 9,3 6,4 9, ,4 6,8 2,9 2,8 2,8 CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.7

8 Utilizzo dei social network Fonte: Alexa vincos.it CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.8

9 Utilizzo dei social network Nel 2011 l Italia si impone per numero di utilizzatori di social media. Fonte: Audiweb/Nielsen Panorama italiano ad ottobre 2012 e tassi di crescita rispetto al CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.9

10 Utilizzo dei social network CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.10

11 I giovani e i social CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.11

12 Da internet al web 2.0 Comunicare con il web nell era del web 2 cosa significa? L utente è fruitore attivo, non subisce il messaggio, elabora e produce nuove informazioni e pubblica i suoi contenuti sul web; vi è una intelligenza collettiva che condivide e produce contenuti con il resto della comunità virtuale con volontà di collaborazione creativa. Il web2 si appropria della connotazione di fenomeno sociale, in quanto è visibile una chiara propensione degli utenti a condividere e cercare selettivamente le fonti di informazione che portano alla nascita di luoghi di comune interesse dove convergono gli utenti con gli stessi bisogni, le stesse caratteristiche e comportamenti. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.12

13 Da internet al web 2.0 Fonte: Prunesti CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.13

14 La comunicazione della previdenza con il web 2.0 Una campagna di comunicazione che utilizzi gli strumenti social può trovare consenso tra gli utilizzatori se riscontrano: affidabilità dell Ente che la propone; validità dei contenuti e del progetto che, comunque, sarà da loro vagliato; certezza di non essere strumentalizzati ai fini commerciali. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.14

15 La comunicazione della previdenza con il web 2.0 Perché pianificare una strategia razionale per il presidio dei nuovi strumenti social? PRO Maggiore coinvolgimento e interattività Accesso a dati prima non disponibili Diffusione ad ampio raggio del messaggio Creazione di un senso di appartenenza Efficace passaparola virale CONTRO Potenziale inutilità del media in caso di inadeguato presidio dello stesso Veloce obsolescenza dei messaggi Difficoltà nel centrare il target Aggiornamenti e manutenzione continui Imprevedibilità delle risposte CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.15

16 La comunicazione della previdenza con il web 2.0 Ma.. sono davvero tutte minacce? L imprevedibilità nelle risposte permette di avere feedback immediati migliore bilanciamento tra obiettivi del fondo e necessità degli aderenti Recupero di fiducia nei confronti degli iscritti passaparola positivo Se ci sono delle criticità aziendali, non avere attivato canali social non significa non essere in rete Il target si autodefinisce se vi è interesse verso un tema e non necessariamente si deve targettizzare come in passato L obsolescenza dei messaggi si riduce se si innesca un processo di commenti e confronti cosi che siano gli utenti a tenere aggiornate le news CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.16

17 Il presidio dei social: compagnie e fondi chiusi Durante lo svolgimento della ricerca sono stati osservate 77 tra compagnie assicurative e banche e 20 fondi chiusi. Chi presidia i canali social? Fonte: Elaborazione Carefin CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.17

18 Il presidio dei social: compagnie e fondi chiusi Si conferma un incremento delle realtà che si cimentano nello sviluppo di canali social e della volontà di massimizzare il valore percepito dall aderente a seguito della propria esperienza. A testimonianza: Pagine attive e aggiornate Rilancio di articoli di testate/siti web esterni specializzati su tematiche previdenziali finanziarie Incentivo alla interazione tramite quiz, simulazioni e domande/mini sondaggi sul fondo e sulle relative attività CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.18

19 Il presidio dei social: compagnie e fondi chiusi Formulazione ancora sfuocata e poco integrata di un concreto piano di comunicazione 2.0. A testimonianza: assenza di social icons nei siti istituzionali; mancata istituzione di una vera e propria community per la condivisione di notizie, informazioni e opinioni di vario genere: i post sono, infatti, per lo più centrati su mere tematiche previdenziali finanziarie o di customer care (nessun valore aggiunto rispetto al sito tradizionale); inefficacia del nuovo approccio comunicazionale perché inteso come surrogato del sito Canali poco sviluppati e integrati: ridotto numero di fan/seguaci; Nel caso dei fondi chiusi confusione sulla natura intrinseca degli stessi: talvolta registrati sui social come banca/istituzione finanziaria. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.19

20 Il presidio dei social: compagnie e fondi chiusi IL SISTEMA PREVIDENZIALE HA SCONTATO UN QUADRO NORMATIVO IN DIVENIRE A CUI SI AGGIUNGE UNA MANCANZA DI STRATEGIA DI COMUNICAZIONE INTEGRATA E DI SISTEMA. ATTUALMENTE SI EVINCE LA MANCANZA DI UN PIANO STRATEGICO DI COMUNICAZIONE CHE INTEGRI IL WEB 2 AL PIANO DI COMUNICAZIONE TRADIZIONALE. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.20

21 Il piano di comunicazione previdenziale con i social FORMARE IMPEGNARE INFORMARE DIVULGARE INTRATTENERE EMOZIONARE CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.21

22 Il piano di comunicazione previdenziale con i social CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.22

23 Cosa e come comunicare Caratteristiche dei messaggi contenuti nel piano di comunicazione previdenziale. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.23

24 Il piano di comunicazione previdenziale con i social Capitale Il valore che hai costruito Pensione Periodo della rendita Il lavoratore può contribuire con una percentuale minima prevista dagli accordi delle parti istitutive La legge stabilisce che versi una percentuale minima, ma anche che puoi contribuire di più se lo vuoi La fase di accumulo Periodo nel quale costruisci il tuo contenitore/salvadanaio previdenziale CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.24

25 Il piano di comunicazione previdenziale con i social La predisposizione di un piano di comunicazione non può esimersi dal considerare anche: media tradizionali tv, radio, stampa media del web1 forum, community, siti Internet Le prime due aggregazioni del web1 sono: molto spontanee; poco gestibili; legate ad esternazioni momentanee con domande e affermazioni non necessariamente trovano un immediato seguito. che CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.25

26 Il piano di comunicazione previdenziale con i social Il piano si dovrebbe articolare ulteriormente prevedendo: 1. un monitoraggio di alcuni forum o community previdenziali già in essere al fine di rilevare esternazioni libere e spontanee sul mondo previdenziale da parte dei giovani in riferimento a necessità informative, errori concettuali e aspettative; 2. l attivazione di sinergie con le community o i forum che si distinguono per contenuti e relazioni tra gli utenti al fine di creare un network previdenziale di eccellenze ; 3. l utilizzo di community sui quali lanciare iniziative di condivisione e di aggregazione; 4. il sito web in qualità di vetrina virtuale e di punto cardine informativo della previdenza. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.26

27 Il sito web a sostegno dell attività del web2.0 Il sito deve caratterizzarsi per: contenuti sempre aggiornati, esaustivi ed affidabilità; usabilità, navigabilità e grafica accattivante; efficacia della piattaforma per la trasmissione dei contenuti; supporto ad eventuali altri siti/pagine web focalizzati su target differenti; aree istituzionali e ludico/educative; possibilità di essere visionato su più strumenti mobili, quindi costruito su una piattaforma multicanale; Possibilità di scaricare app per telefonino o Ipad; pagine dinamiche in grado di contenere un numero crescente di progetti e la possibilità per gli utenti di cambiare i contenuti dei loro profili, di scaricare testi e filmati con tempi di attesa minimi. Il sito nel web deve qualificarsi come attendibile, affidabile e trasparente; facendo ricadere tali profili positivi anche su eventuali altre iniziative sviluppate in rete. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.27

28 I giovani e la previdenza L area educational potrebbe essere utilizzata per: promuovere iniziative dedicate ai giovani; presentare i benefici e le opportunità previdenziali; fornire strumenti di calcola pensione ; veicolare in aree con Wiki o sezioni dedicate al domanda/chiedi ; fornire i link agli altri strumenti social e ai siti di riferimento. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.28

29 I giovani e la previdenza Il piano si articola anche sui media tradizionali utilizzati per informare sui luoghi della Rete dove trovare i contest, i siti, le pagine e tutto ciò che è organizzato dall Ente per informare, formare, divertire. La comunicazione dovrebbe avvenire secondo la modalità della comunicazione esperienziale. Voglia di mettersi in gioco aderendo a potrebbe essere lo slogan di una campagna radiofonica che lascia intuire l idea di un percorso, di una relazione, ovvero di un esperienza grazie all ausilio di un social realizzato dall Authority nel piano di comunicazione. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.29

30 I giovani e la previdenza Ti raccontiamo il tuo futuro con il quale puoi divertirti... Un filmato emozionale per la tv che racconti la previdenza ai giovani e gli strumenti informativi per i giovani potrebbe essere da supporto alla campagna. La scelta del canale potrebbe ricadere su spot o interventi all interno di programmi televisivi di education per i giovani (MTV) allo scopo di evitare canali mass market più costosi e meno targettizzati. Tale scelta avrebbe l ulteriore vantaggio della presenza di conduttori, i quali potrebbero fruire da influenzatori. Si ipotizzano quindi contest e iniziative differenti dal format ufficiale che utilizzano solitamente le istituzioni e le autorità (comunicati stampa, pubblicità progresso, ecc.) per realizzare campagne di sensibilizzazione. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.30

31 Identificazione strumenti e ampiezza del target di riferimento CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.31

32 La campagna sui tre cluster g pp IMPEGNARE" FORMARE" INFORMARE" DIVULGARE" INTRATTENERE" EMOZIONARE" SINGOLO" CAREFIN Divisione Pensions & Insurance GRUPPI" MASSA"

33 Un esempio dall estero: UK Contesto caratterizzato dalla presenza di un sistema previdenziale multipilastro più complesso e costantemente in fase di modifica. Fondo pubblico governativo NEST attivo da ottobre 2012 a seguito dell ultima riforma entrata in vigore che prevede il cd. auto-enrolment. Buon esempio di strategia social integrata grazie all utilizzo trasversale del sito istituzionale e delle pagine ufficiali su Facebook, Twitter e YouTube. GET INVOLVED Iniziativa tramite la quale, dal sito, si chiede agli aderenti di unirsi alla conversazione sui social. Obiettivo: fare emergere le vere motivazioni future per cui varrebbe la pena risparmiare da subito. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.33

34 Fondo NEST CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.34

35 Fondo NEST CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.35

36 Fondo NEST CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.36

37 Fondo NEST CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.37

38 PRIVATE PENSION PROVIDER Per comprendere al meglio l importanza di costruire una strategia coerente per i nuovi media è utile analizzare anche le realtà private tipiche del terzo pilastro. Ad esempio: AVIVA PLC. UK Presidia vari canali: sito ist.le, Facebook, Twitter, Youtube, Linkedin, Slideshare, Flickr Commenti e scambio di opinioni su: - tematiche previdenziali finanziarie; - arte culinaria; - festività (S. Valentino, festa della donna, festa della mamma ); - cultura generale. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.38

39 Un esempio dall estero CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.39

40 Un esempio dall estero Post di vario genere: - Giochi da scaricare - Quiz - Sconti e vantaggi - Presentazione dei social media adviser CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.40

41 Un esempio dall estero CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.41

42 Un esempio dall estero Prestigiatore in differenti location che fa dei giochi con i soldi raddoppiandoli bello quando i soldi raddoppiano inizia un piano di previdenza CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.42

43 Conclusioni Quali potenziali alternative percorrere per sfruttare al meglio questi nuovi canali? Omogeneizzare le iniziative social messe in campo considerandole non più semplici iniziative operative, bensì attività appartenenti al business model strategico Rendere chiaramente visibile la propria presenza sui nuovi media inserendo social icons facilmente individuabili Eliminare la confusione generata sulla natura del fondo tramite un immagine coordinata coerente: registrazione sui social come Organizzazione no profit CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.43

44 Conclusioni Incentivare lo sviluppo di una community positivamente influenzatrice e dinamica tramite l integrazione di argomenti diversi in ambito: SOCIALE: consigli di carattere generale (idee, cucina, festività), promozione di eventuali convenzioni e vantaggi derivanti dall iscrizione al fondo e di app e giochi; EDUCATIONAL DIVULGATIVO: lancio di iniziative/video a rafforzamento del canale ufficiale su YouTube; PROMOZIONALE: sostegno ad iniziative locali e collaborazioni con enti/istituzioni locali che veicolino, tra l altro, valori alla base della mission del fondo Inserire nel proprio programma social iniziative specifiche con le parti sociali, ad esempio gruppi chiusi con i patronati o con le aziende per impostare nuovi modelli di comunicazione CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.44

45 Conclusioni Valutare i social come strumenti ad alto impatto sul business: Costi contenuti di attivazione Feed back continuo sulla propria attività Raccolta di elementi utili allo sviluppo di una iniziativa/prodotto/attività prima di aver sostenuto alcun costo indicazione di errori conoscitivi/carenze da parte dei target Customer service e reclami Il perno per sviluppare il potenziale social è Una forte brand identity e la capacità di creare emozioni per portare alla consapevolezza ricordando che. Le emozioni hanno relazioni con l apparato cognitivo perché si lasciano modificare dalla persuasione. (Aristotele) CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.45

46 Grazie per l attenzione! Per chi volesse approfondire l argomento può contattare il Carefin - Bocconi mandando una mail a Verrà invitato ad unirsi al gruppo chiuso di FB per dibattere e rimanere aggiornato sulle tematiche di ricerca affrontate. CAREFIN Divisione Pensions & Insurance 1.46

Questionario indagine di customer su servizi e progetti innovativi di Roma Capitale

Questionario indagine di customer su servizi e progetti innovativi di Roma Capitale Questionario indagine di customer su servizi e progetti invativi di Roma Capitale 1. Sei M F 2. Qual è la tua età? Fi a 20 anni Da 21 a 40 anni Da 41 a 60 Oltre i 60 anni 3. Qual è il tuo titolo di studio?

Dettagli

Dai valore al tuo domani. fondo pensione

Dai valore al tuo domani. fondo pensione Dai valore al tuo domani fondo pensione fondo pensione E grande la soddisfazione per aver raggiunto l'obiettivo di realizzare il primo Fondo di Previdenza Complementare di categoria gestito da una Cassa

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com #TTTourism // 30 settembre 2014 - Erba Hootsuite Italia Social Media Management HootsuiteIT Diego Orzalesi Hootsuite Ambassador Programma

Dettagli

riduzioni di disagio L Associazione

riduzioni di disagio L Associazione ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LAA PREVIDENZA E ASSISTENZAA COMPLEMENTARE Studio per un PROGETTO di WELFARE integrato - Primi risultati Ipotesi di intervento tramite un fondoo pensione per fronteggiare eventuali

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Stima della pensione complementare (Progetto Esemplificativo Standardizzato)

Stima della pensione complementare (Progetto Esemplificativo Standardizzato) (Progetto Esemplificativo Standardizzato) Il presente progetto esemplificativo contiene una stima della pensione complementare predisposta per consentirti una valutazione sintetica e prospettica del programma

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma Produzioni dal Basso Manuale di utilizzo della piattaforma FolkFunding 2015 Indice degli argomenti: 1 - CROWDFUNDING CON PRODUZIONI DAL BASSO pag.3 2 - MODALITÁ DI CROWDFUNDING pag.4 3- CARICARE UN PROGETTO

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

GESTIONE DELLA CAPACITA

GESTIONE DELLA CAPACITA Capitolo 8 GESTIONE DELLA CAPACITA Quale dovrebbe essere la capacità di base delle operations? (p. 298 e segg.) 1 Nel gestire la capacità l approccio solitamente seguito dalle imprese consiste nel fissare

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Tratto dal corso Ifoa UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Recentemente, si sono sviluppati numerosi modelli finalizzati a valutare e a controllare il livello di soddisfazione

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI

LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI SOGGETTO PROPONENTE: I.T.T. - ISTITUTO TECNICO E TECNOLOGICO ENRICO FERMI, ASCOLI PICENO (AP) SOGGETTO ATTUATORE: CONFSALFORM - ROMA LIBRETTO RILASCIATO IL:

Dettagli

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP)

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Che il sistema previdenziale italiano sia un cantiere sempre aperto testimonia la profonda discrasia

Dettagli

INTRODUZIONE 17. Introduzione

INTRODUZIONE 17. Introduzione INTRODUZIONE 17 Introduzione Questo libro nasce dal desiderio di raccogliere e condividere le idee elaborate dal nostro gruppo di lavoro nel corso della progettazione e realizzazione di progetti inerenti

Dettagli

Come Usare PrinterApp 3D. PrinterApp 3D

Come Usare PrinterApp 3D. PrinterApp 3D PrinterApp 3D PrinterApp3D (3DPa) ha lo scopo di creare un legame tra chi ha la passione di costruire, smontare, capire, partecipare (makers) e chi il mondo dei makers lo conosce e lo vive ogni giorno,

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA POLIZZA D ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE I social media impattano praticamente su ogni parte

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda.

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda. [D q Una delle domande più frequenti è: Cosa può fare la mia azienda per generare più richieste, avere più clienti e aumentare le vendite? Quasi tutte le aziende, anche le più piccole, oggi investono in

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

IL MAGGIO DEI LIBRI. Premessa

IL MAGGIO DEI LIBRI. Premessa IL MAGGIO DEI LIBRI Premessa Fino al 2010 esistevano in Italia due iniziative a carattere nazionale per la promozione del libro e dell a lettura, del tutto distinte per patrocinatore, soggetto promotore,

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

SalusNet - un iniziativa di Federsanità

SalusNet - un iniziativa di Federsanità ASL Formazione Continua e qualità delle prestazioni sanitarie L esigenza di razionalizzare la Spesa Sanitaria, per contenerne i costi, oggi deve e può coniugarsi con una continua tensione al miglioramento

Dettagli

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità.

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità. Studio Le tue aspettative, il nostro Totem. Nella tradizione indigena il tucano rappresenta la guida per la comunicazione tra la realtà ed il mondo dei sogni. Per Tòco è il simbolo della comunicazione

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA SOMMARIO PREMESSA... 5 PRINCIPI E FASI DEL MARKETING... 6 BISOGNI, DESIDERI, DOMANDA... 6 VALORE, COSTO E SODDISFAZIONE...

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

REAL ESTATE. Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari

REAL ESTATE. Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari REAL ESTATE Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari è un sistema progettato per garantire la semplice gestione della presenza online per le agenzie immobiliari. Il

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Allegato A COMUNE DI ALANO DI PIAVE Provincia di Belluno PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITÀ 2015-2017 (ART. 48, COMMA 1, D.LGS. 11/04/2006 N. 198) Il Decreto Legislativo 11 aprile

Dettagli

Vademecum. Pubblica Amministrazione e social media

Vademecum. Pubblica Amministrazione e social media Vademecum Pubblica Amministrazione e social media Il presente documento, realizzato nell ambito delle attività finalizzate alla elaborazione delle Linee guida per i siti web delle Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme,

ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme, ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme, UltraXone Amministratore e fondatore : Sean Kelly di origine

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE RIFERIMENTI NORMATIVI: Decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014 Circolare Agenzia delle Entrate, 8/E/2014 ASPETTI GENERALI: Il DL 66/2014

Dettagli

Domini, una guida per capire come avviare un business nel web. Il dominio, lʼinizio di qualsiasi attività sul web

Domini, una guida per capire come avviare un business nel web. Il dominio, lʼinizio di qualsiasi attività sul web Domini, una guida per capire come avviare un business nel web HostingSolutions.it, ISP attivo da 10 anni nel mondo della registrazione domini, vuole fornire ai propri clienti e non una breve guida che

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Rapporto di indagine con interviste ai volontari delle associazioni partecipanti a Riguardiamoci il Cuore 2011

Rapporto di indagine con interviste ai volontari delle associazioni partecipanti a Riguardiamoci il Cuore 2011 Rapporto di indagine con interviste ai volontari delle associazioni partecipanti a Riguardiamoci il Cuore 2011 Presentazione Si presenta l indagine qualitativa, effettuata con interviste, nel mese di luglio

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

professionisti nel far crescere le aziende

professionisti nel far crescere le aziende professionisti nel far crescere le aziende web / information technology marketing strategico direct marketing social media marketing marketing non convenzionale strategie mobile eventi e ufficio stampa

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli