MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)"

Transcript

1 MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88 (art. 49) e alla successiva circlare Inps 20 giugn 1989 n. 143 Quand'è che può essere richiesta la cassa integrazine guadagni rdinaria (cig)? La cig può essere richiesta da parte delle aziende industriali, indipendentemente dal numer di dipendenti, a seguit della sspensine parziale ttale del lavr per eventi ggettivamente nn evitabili (es. interruzine di energia elettrica, fenmeni atmsferici vilenti), per cause di frza maggire nn imputabili all'impresa (es. mancata cnsegna di materie prime semilavrati), vver per cntrazini tempranee di mercat riduzini di cmmesse ritenute di breve durata; deve essere sempre previst il rientr al lavr delle persne sspese al termine del perid di cig Presuppsti per l'applicazine della CIGO Sussistenza di un valid rapprt di lavr subrdinat alle dipendenze di un'azienda destinataria della nrmativa Sspensine dal lavr riduzine dell'rari di lavr, determinate dalla cause previste dalla legge Perdita decurtazine della retribuzine prprzinata alle re di lavr nn prestat Previsine fndata e certa di ripresa dell'attività lavrativa. Eventi che determinan l'applicazine della CIGO Deve essere attinente alla sfera aziendale Nn deve essere imputabile all'imprenditre al lavratre L'event deve avere carattere di invlntarietà e transitrietà cn ripresa certa del nrmale ritm prduttiv. Cause di intervent della CIGO Intemperie Crisi di mercat Mancanza di lavr Mancanza di cmmesse di rdini Mancanza di materie prime nn dipendente a inadempienze cntrattuali dei frnitri da inerzia del datre di lavr 1

2 Interruzine di energia elettrica dvuta a fatt prpri dell'ente ergatre Incendi Eventi naturali diversi dalle intemperie Sciper di un repart per rivendicazini prprie nn riguardante la maestranza della quale l sciper stess determina la sspensine riduzine dell'attività Sciper di altra azienda cllegata alla attività prduttiva dell'impresa richiedente Quali sn le categrie di lavratri che pssn beneficiare della cig? Operai, intermedi, impiegati e quadri cn rapprt di lavr subrdinat; nn è richiesta una anzianità aziendale minima; pssn accedere alla cig anche clr che abbian un cntratt a termine, al massim fin alla scadenza del cntratt stess. Sn invece esclusi i dirigenti, i lavratri a dmicili e gli apprendisti:per questi ultimi, l'access alla cig diventa pssibile in cas di trasfrmazine in cntratt a temp indeterminat, anche se anticipata rispett alla scadenza inizialmente prevista e l'impresa cntinua a versare i cntributi in misura ridtta. Sn anche esclusi in genere clr che nn hann un rapprt di lavr subrdinat dirett cn l'impresa (es. smministrati, ccpr) Quali prcedure deve seguire l'impresa sul pian sindacale? In cas di event ggettivamente nn evitabile, frtuit ed imprvvis, l'impresa può disprre la sspensine dal lavr, dandne cmunicazine alle rsu, in mancanza di rsu, ai sindacati di categria e indicand il numer di lavratri cinvlti e la durata prevedibile della sspensine. Qualra la sspensine sia superire alle 16 re settimanali, le rsu vver il sindacat di categria entr 3 girni può chiedere un esame cngiunt della situazine, esame che si deve cncludere entr 5 girni dalla richiesta. Negli altri casi (cntrazini di mercat, mancanza rdini ecc.), l'impresa deve dare alle rsu al sindacat cmunicazine preventiva all'inizi della sspensine, a seguit della quale si può richiedere l'esame cngiunt; la prcedura si deve cncludere entr 25 girni, ridtti a 10 per le aziende fin a 50 dipendenti, dalla richiesta sindacale di attivazine Quant può durare l'intervent della cig?* ** Cn riferiment ad gni singla unità prduttiva, il limite massim di ricrs alla cig è di 52 settimane nel bienni "mbile": vver in gni mment, andand a ritrs di 103 settimane, ccrre che sia verificata la cndizine del nn superament delle 52 settimane. Ogni singla dmanda nn può cmunque superare le 13 settimane; gni successiva prrga, sempre per peridi nn superiri alle 13 settimane, viene cnsiderata cme nuva richiesta. Qualra si fruisca ininterrttamente di cig per 52 settimane, per ptere eventualmente presentare una nuva richiesta deve esservi stata ripresa lavrativa effettiva per almen 52 settimane. Ai fini del cmput del limite massim, si tiene cnt di tutte le settimane nella quali vi sia stat effettiv utilizz, anche se in un sl repart prduttiv ed a prescindere dalla percentuale di sspensine; nn si tiene invece cnt delle settimane utilizzate a seguit di eventi ggettivamente nn evitabili. *cn circlare 58 del 20 aprile 2009 l'inps ha intrdtt una nuva mdalità di calcl delle settimane fruite al fine del cmput delle 52 settimane, stabilend che nei casi in cui la sspensine nn sia a zer re ma riguardi sl alcuni girni della settimana, si dvrà fare la smma di questi ultimi, ed una settimana si cnsidera esaurita allrquand si sian smmati 5 2

3 girni ( 6 nel cas di rari distribuit su 6 girni); il test della circlare lascia dei dubbi circa la data di decrrenza del nuv sistema di calcl, in particlare se sia pssibile farvi rientrare anche i peridi di cig in crs alla data del 20 aprile: i primi prnunciamenti verbali da parte dell'inps sn negativi **cn messaggi 6990 del 27 marz 2009 l'inps ha precisat, in relazine alla attuale fase di crisi generalizzata, che la ripresa dell'attività lavrativa al termine di un perid di cig, quale cndizine per la cncessine di ulteriri prrghe, può anche sl essere presunta al mment della richiesta, e che dunque la mancata effettiva ripresa dell'attività nn è un mtiv sufficiente per negare l'autrizzazine alla prrga; quest ferm restand il limite cmplessiv delle 52 settimane nel bienni mbile; l stess messaggi chiarisce che è del tutt pssibile che al termine di un perid di cig venga attivata la cigs senza sluzine di cntinuità, essend diverse le causali ed i presuppsti alla base dei due distinti istituti Nel cas la sspensine nn riguardi la ttalità dei lavratri, sn previsti meccanismi di rtazine? A differenza di quant avviene per la cassa integrazine strardinaria, in cas di ricrs alla cig le nrme legislative nn dispngn nulla in materia di rtazine tra lavratri, né vi sn dispsizini specifiche di tutela nei cnfrnti di determinate categrie. Tale questine va dunque affrntata nell'ambit della prcedura sindacale A quant ammnta l'integrazine salariale e cme si calcla? In linea terica l'integrazine salariale è dvuta nella misura dell'80% della retribuzine glbale persa dal lavratre in crrispndenza delle re nn lavrate: in realtà tale percentuale nella gran parte dei casi risulta di mlt inferire in quant da diversi anni sn stati intrdtti dei valri massimali mensili, che rappresentan la misura massima del trattament. I massimali sn due, a secnda della retribuzine del singl lavratre, e vengn rivalutati annualmente di una percentuale pari alla variazine dell'indice Istat dei prezzi al cnsum per le famiglie di perai e impiegati (fin al 2007, tale rivalutazine era pari sl all'80% del suddett indice, csa che ha cntribuit nel temp ad un ver e prpri abbattiment del valre del massimale). Nel 2009, il valre del I massimale, da applicare a clr che hann una retribuzine fin a 1917,48 eur, è di 886,31 eur; il II massimale, per clr che hann una retribuzine superire a 1917,48 eur, è pari a 1065,26 eur. Si precisa che: agli imprti dei massimali va detratta la ritenuta previdenziale del 5,84%, e la cifra csì ttenuta cstituisce l'impnibile fiscale; ai fini fiscali, il trattament di cig è equiparat alla retribuzine da lavr dipendente il trattament viene crrispst per 12 mensilità all'ann e per verificare quale dei due massimali cmpete, è necessari ricstruire la retribuzine mensile riprprzinand in ddicesimi la retribuzine annua ttenuta cme smma di tutte le mensilità cntrattualmente dvute ed includendvi tutte le vci salariali crrispste cn cntinuità ed bbligatrietà e riferite al nrmale rari di lavr cntrattuale, e cn esclusine delle vci cllegate direttamente alla prestazine. Es.: un lavratre che abbia una retribuzine mensile pari a 1800 eur lrdi e percepisca 13 mensilità, rientra nel massimale superire in quant 1800 x 13 = : 12 = 1950 (superire a 1917,48) 3

4 Nel cas di sspensine parziale nel crs del mese, per definire l'ammntare della integrazine salariale, ccrre definire il valre rari: tale valre viene determinat dividend il massimale mensile di cmpetenza per un divisre pari alle re teriche lavrative del singl mese, inclusi i girni di festività infrasettimanali; da quest discende che il valre rari cambia di mese in mese ptend le re andare da un minim di 160 (mese di febbrai) ad un massim di 184 (mesi di 31 girni di calendari) Quali sn le vci retributive prese in cnsiderazine ai fini dell'integrazine salariale? Può essere imprtante stabilire in md esatt quali sn le vci retributive cnsiderate "integrabili" sia nel cas di retribuzini mlt basse, per le quali il calcl dell'80% stia al di stt del massimale, sia nel cas si sia quasi a cavall del limite che cnsente il passaggi al massimale superire. La nrma di legge nn è del tutt chiara, in quant dice che l'integrazine si calcla sulla retribuzine glbale che sarebbe spettata al lavratre se nn fsse intervenuta la sspensine. Si è dunque dibattut a lung su csa si intenda per "retribuzine che sarebbe spettata". Per retribuzine si intende tutt ciò che il datre di lavr crrispnde al lavratre in denar in natura ed al lrd delle ritenute previdenziali e fiscali cme crrispettiv della attività prestata in dipendenza del rapprt di lavr (circ. n GS del ). Gli elementi essenziali della retribuzine sn: 1. paga base per gli perai/stipendi base per gli impiegati ed i quadri; 2. indennità di cntingenza; 3. aumenti peridici di anzianità (che cntinuan a maturare durante il perid CIG); 4. aumenti cntrattuali. Gli elementi accessri della retribuzine sn: 1. maggirazini per turn; 2. indennità di trasferta; 3. indennità di mensa (cfr. circ. Inps del n. 15); 4. indennità di cassa; 5. indennità di trasprt (cfr. circ. Inps del n. 15). In linea di massima le vci retributive integrabili sn quelle sulle quali devn essere cmmisurati i cntributi previdenziali a cndizine che: abbian carattere di cntinuità ed bbligatrietà; sian riferiti all'rari di lavr cntrattualmente stabilit, nel limite massim di 40 re settimanali. Fra tutte le pssibili indennità cnfigurate dalla legge, dai cntratti cllettivi, in gni cas astrattamente iptizzabili, può essere perata una suddivisine tra indennità che nn sn cllegate alla cncreta prestazine di lavr, rappresentand delle parti fisse mensili della retribuzine glbale (es.: cmpensi frfetari per lavri disagevli, per mansini particlari etc.) ed indennità variabili cnseguenti esclusivamente alla materiale e nn astrattamente prevedibile prestazine di lavr (es. tipic indennità di trasferta). Analgamente vann cnteggiati anche gli imprti crrispsti a cadenza annuale, aventi carattere di cntinuità ed bbligatrietà: es. classic 4

5 quell delle mensilità supplementari, ma anche i premi annuali fissi e vci analghe: in tal cas gli imprti annui vann riprprzinati su base raria, tramite il divisre cnvenzinale annu adttat dall'inps = Sn, quindi, integrabili sl le vci ed indennità che cstituiscn parte fissa della retribuzine glbale, cn esclusine di quelle cllegate alla effettiva prestazine di lavr. Tra le vci integrabili rientran invece le maggirazini turn, qualra sian crrispste nn saltuariamente ma cn cntinuità, ed a maggir ragine ve i ccnl prevedan la crrespnsine delle stesse, anche in frma di media, per i peridi di sspensine retribuita del lavr (ferie, festività, malattia ecc.). Ovviamente sn da escludersi dal cmput delle vci della retribuzine sulla quale calclare le integrazini salariali, i cmpensi nn cllegati alla prestazine rdinaria, vale a dire ad es. quelli ergati in relazine a prestazini lavrative strardinarie, pur se in via ricrrente (in gni cas il riferiment è alle 40 re settimanali). Chi deve crrispndere l'integrazine salariale? L'bblig di crrespnsine del trattament è in cap al datre di lavr, il quale è tenut ad anticipare gli imprti che prvvederà a recuperare cn il meccanism del cnguagli sui cntributi dvuti cn una richiesta di rimbrs alla sede Inps che ha apprvat l'intervent; l'bblig di crrispndere il trattament decrre sin dall'inizi della sspensine, anche se la relativa dmanda nn ha ancra avut rispsta; peraltr, qualra la richiesta di intervent della cig dvesse essere respinta, l'impresa è tenuta a crrispndere per inter la retribuzine per tutt il perid di sspensine. Sl in casi mlt rari e particlari può essere accettata dall'inps la richiesta di pagament dirett da parte dell stess Istitut. Cig e festività Le festività cadenti in settimane nelle quali vi sia una sspensine parziale dell'attività lavrativa restan a caric del datre di lavr; parimenti sn a caric del datre di lavr le festività cadenti nelle prime 2 settimane di sspensine, anche se ttale, relativamente al persnale cn paga raria e nn mensilizzata; nei rimanenti casi, la festività dà lug al nrmale trattament di cig, anche nel cas di cincidenza cn il sabat la dmenica; fann eccezine le girnate del 25 aprile, I maggi e 2 giugn, per le quali rimane in gni cas l'bblig di retribuzine nella misura di 1/26 ( nella diversa misura stabilita dal ccnl applicat) della retribuzine mensile in cap al datre di lavr Cig e malattia La materia va trattata cn grande cautela. Da un punt di vista strettamente frmale, l'istitut della malattia, debitamente cmunicata e certificata, prevale sempre sulla cig, qualunque sia il mment di insrgenza della malattia stessa (vver prima dell'inizi del perid di cig anche durante il medesim). Tuttavia i prblemi srgn cn riguard al trattament ecnmic da crrispndere. La questine è assai cntrversa e ggett di ripetuti (e cntrastanti) prnunciamenti della magistratura. L'rientament prevalente sembra prpendere per il principi secnd il quale, in cas di cincidenza di peridi di malattia cn peridi di cig, il trattament da crrispndere al lavratre nn pssa cmunque eccedere i massimali stabiliti per la cig: quindi l'inps crrispnderebbe la parte di indennità a prpri caric nei limiti previsti, e l'azienda sarebbe tenuta eventualmente ad integrare (salv che il ccnl nn dispnga espressamente il cntrari, v. ccnl industria gmma plastica) fin al raggiungiment del massimale. A giudizi degli scriventi, ci 5

6 può essere un sl cas nel quale pter rivendicare il trattament integrale di malattia, cmpresa l'integrazine piena da parte dell'azienda secnd quant definit dai ccnl: e ciè il cas in cui un lavratre si trvi già in malattia prima che sia prgrammata la sspensine del lavr, ed a cndizine che la sspensine nn sia a zer re e nn riguardi la ttalità dei lavratri del su repart prduttiv; si tratta dunque di casi di malattie abbastanza lunghe. In cnclusine, per la generalità dei casi, cnsiderat che la denuncia della malattia fa srgere gli bblighi previsti in cap al lavratre (in particlare, quell della reperibilità) e che la stessa cncrre ai fini del cmput del perid di cmprt, nn vi è particlare cnvenienza a denunciare la malattia insrta durante il perid di cig nei girni immediatamente precedenti. Cig e ferie Il principi generale è che durante le settimane cn sspensine a zer re nn maturan ferie, mentre in cas di sspensine parziale le ferie maturan per inter. Ai fini della maturazine dei ratei mensili, ccrre fare riferiment a quant previst dai ccnl; in assenza di reglamentazine, il criteri più crrett pare essere quell del riprprzinament su base annua, stabilend ciè il rapprt tra le re lavrabili ttali dell'ann e quelle effettivamente prestate. In alternativa, può essere sstenuta la tesi della maturazine per ratei mensili, a secnda che in ciascun mese il perid lavrat superi men i 15 girni di calendari. La questine andrebbe chiarita in ccasine dell'esame cngiunt e dell'eventuale accrd. Può capitare che vi sia un perid di ferie cllettive dp un perid di cig, e che in tal cas nn tutti i lavratri abbian maturat il numer di girnate sufficienti alla cpertura: in tal cas è espressamente vietat che i girni mancanti pssan essere cperti cn ulterire ricrs alla cig. Una questine che si pne in cas di ricrs alla cig è quella relativa alla preventiva fruizine delle ferie arretrate. In merit nn esistn dispsizini esplicite né di legge né di tip amministrativ: tuttavia l'inps richiede che ciò venga fatt, partend dal raginament generale che impresa e lavratri devn fare tutt il pssibile per evitare ridurre il ricrs alla cig, e che peraltr stabilire la fruizine di ferie (raginament analg vale per par, pir, pr ecc.) è nella dispnibilità di impresa e lavratri. Si tratta di un raginament che in linea generale può essere cnsiderat accettabile e per alcuni aspetti vantaggis anche per il lavratre. Divers è il discrs per le ferie in crs di maturazine, e servirann per il perid di fermata cllettiva, csì cme le girnate, anche arretrate, nn ancra fruite ma già impegnate per "pnti" e fermate cllettive già calendarizzate. Cig e mensilità supplementari Relativamente alle re di sspensine dal lavr, i relativi ratei di mensilità supplementari si intendn cmpresi nel trattament di integrazine salariale; per effett dei massimali mlt bassi, la cnseguenza è che sl in cas di retribuzini mlt basse si riesca a recuperare in tutt in parte i ratei di 13.ma ed eventuale 14.ma: nella nrmalità dei casi, di fatt tali ratei vengn persi. Relativamente alle re lavrate, si pne il prblema di quant maturi di mensilità supplementari. Nn esiste una tesi unanime: secnd una prima tesi, la maturazine avverrebbe per ratei mensili a secnda che il perid lavrat superi men i 15 girni; una secnda tesi sstiene invece il riprprzinament su base annua tenend cnt delle re effettivamente lavrate, cmunque retribuite, in rapprt alle re ttali dell'ann. Anche quest punt dvrebbe essere ggett, se pssibile, di una reglazine in sede di esame cngiunt 6

7 Cig e ANF Durante i peridi di integrazine salariale, l'assegn del nucle familiare, se spettante, cntinua ad essere dvut per inter Cig e TFR Durante i peridi di integrazine salariale rdinaria il TFR matura per inter a caric del datre di lavr, csì cme in generale l'anzianità di servizi (ai fini degli scatti di anzianità e dei diversi istituti cntrattuali ve la misura sia cllegata all'anzianità) Cig e cntribuzine ai fini pensinistici e della D.O. I peridi di integrazine salariale sn integralmente cperti dalla cntribuzine figurativa, utile sia per la maturazine del diritt sia per la misura della pensine. La cntribuzine figurativa è calclata sull'ultima retribuzine lrda percepita, per cui nn si tiene cnt dei massimali di trattament di integrazine salariale; si tiene cnt anche della eventuale dinamica salariale intervenuta durante il perid (quali eventuali incrementi retributivi cntrattuali), ma si tratta di una questine pc rilevante nel cas della cig, mentre il prblema può essere maggire in cas di cigs. Si ricrda che a partire dall'11 gennai 1993 per i lavratri che nn avevan cntribuzine versata antecedente al 31 dicembre 1992 l'accredit cntributiv figurativ a qualunque titl viene ricnsciut nel limite massim di 5 anni cmplessivi nell'intera vita lavrativa. Può prsi il cas di un lavratre che un più peridi di cig si cncludan cn il licenziament (ferm restand sempre l'bblig di rientr al lavr dp l'ultim perid), e in tal cas si pne il prblema se la cntribuzine figurativa sia utile a far maturare il diritt all'indennità di disccupazine rdinaria: ferm restand il requisit dell'anzianità assicurativa, la cntribuzine figurativa per cig relativamente alle settimane di sspensine a zer re nn cncrre al cmput delle 52 settimane nel bienni, ma i relativi peridi sn cnsiderati neutri; ciò cmprta la pssibilità di verificare la presenza dei 52 cntributi settimanali nel bienni precedente, aggiungend però a tale bienni un numer di settimane pari a quelle di cig. Cig e permessi retribuiti ex legge 104/1992 In cas di sspensine ttale nel crs del mese, il diritt ai permessi retribuiti nn matura. In cas di sspensine parziale, le tre girnate vann riprprzinate sulla base dei girni di effettiv lavr rapprtati ai girni lavrativi ttali del mese cn arrtndament all'unità più vicina. Tale calcl è illustrat nella circlare n. 133/00 dell'inps. E' necessari effettuare la seguente prprzine x : a = b : c, dve a= n dei gg di effettiv lavr; b=n dei girni di permess terici (ciè 3); c= n dei girni lavrativi nel mese). Ad esempi: se il lavratre lavra 10 girni nel mese su un ttale di 27 girni lavrativi, il calcl è il seguente: x : 10 = 3 : 27 x = 30 : 27 x = 1,11 ciè 1 girn (si arrtnda all'unità inferire a quella superire a secnda che la frazine sia fin all 0,50 superire). Quest lavratre ha diritt, nel mese cnsiderat, ad un girn di permess retribuit. Cig e cnged matrimniale L'istitut del cnged matrimniale prevale su quell della cig, e pertant durante tale perid il lavratre "rientra" dalla cig stessa. Il trattament previst dalla legge cmpete interamente, e pertant il lavratre la lavratrice hann diritt alla retribuzine piena pagata dal datre di lavr (nel cas di qualifiche peraie ed intermedie, una quta del trattament verrà rimbrsat dall'inps). 7

8 Cig e maternità Anche l'istitut della maternità prevale su quell di cig. Di cnseguenza, il trattament previst per il perid di astensine bbligatria per maternità, cmpresa l'eventuale integrazine dell'azienda, più favrevle alla lavratrice, prevale sempre sul trattament di integrazine salariale. Cumulabilità tra trattament di cigs (e cig) e reddit da altr lavr. Lecc, ttbre

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

Sommario. Definizione 3

Sommario. Definizione 3 Sommario Definizione 3 1. Contratto di solidarietà difensivo 4 1.1 Contenuto del contratto 7 1.2 Riflessi sul rapporto di lavoro 15 1.3 codici autorizzazione Inps 17 2. Contratto di solidarietà espansivo

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Salvatore Martorelli 0 Le regole e il sistema di calcolo delle pensioni INPS I vertiginosi cambiamenti nella normativa sulle pensioni

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

La malattia nel contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici

La malattia nel contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici Sintesi operative Paghe e contributi La malattia nel contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici a cura di Massimiliano Tavella Dottore commercialista - Cultore della materia presso la

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

Contratti di Solidarietà Difensivi

Contratti di Solidarietà Difensivi Manuale Operativo Contratti di Solidarietà Difensivi (SOL) UR1206125000 Wolters Kluwer Italia S.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Visto l articolo 2120 del codice civile; Visto l articolo 3 della legge 29 maggio 1982, n. 297; Visto il decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252; Visto l articolo 1, comma 755, della legge 27 dicembre

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

Regolamento per la gestione dei contratti di lavoro part-time (approvato con determinazione n 172 del 15.4.2013) Art. 1 - Oggetto

Regolamento per la gestione dei contratti di lavoro part-time (approvato con determinazione n 172 del 15.4.2013) Art. 1 - Oggetto Regolamento per la gestione dei contratti di lavoro part-time (approvato con determinazione n 172 del 15.4.2013) Art. 1 - Oggetto Il presente Regolamento disciplina le procedure per la trasformazione del

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

MANUALE SU LA BUSTA PAGA

MANUALE SU LA BUSTA PAGA MANUALE SU LA BUSTA PAGA Il presente volume non esaurisce tutte le tematiche inerenti alla busta paga, si pone solo come supporto al modulo formativo. Per maggiori e più precisi riferimenti rifarsi al

Dettagli

FERIE, PAR, RIDUZIONI ORARIO, LAVORO STRAORDINARIO e RIPOSI PERMESSI PER FERIE

FERIE, PAR, RIDUZIONI ORARIO, LAVORO STRAORDINARIO e RIPOSI PERMESSI PER FERIE FERIE, PAR, RIDUZIONI ORARIO, LAVORO STRAORDINARIO e RIPOSI PERMESSI PER FERIE Di seguito l indicazione della spettanza ferie per ciascuna categoria di beneficiari, come prevista dal vigente CONTRATTO

Dettagli

ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012

ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012 ACCORDO DI RINNOVO 5 DICEMBRE 2012 MINIMI ED ALTRI ISTITUTI ECONOMICI 130 euro al 5 livello; 112 euro al 3 livello; 132 euro in media Tranche: 1/1/ 13 35 euro; 1/1/ 14 45 euro; 1/1/ 15 50 euro Conglobamento

Dettagli

GUIDA SUL PART TIME. Requisiti e modalità per inoltrare la domanda

GUIDA SUL PART TIME. Requisiti e modalità per inoltrare la domanda GUIDA SUL PART TIME Il termine per la presentazione della domanda per la richiesta di part time è generalmente fissata al 15 marzo di ogni anno. I docenti interessati devono inoltrare la domanda, per il

Dettagli

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori Giugno 2014 La legge di riforma del mercato del lavoro approvata il 28 Giugno 2012 (L.92/2012) ha introdotto

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA PARTI CONTRAENTI Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil DATA DI STIPULA 3 febbraio 2008 FINALITÀ

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

La legge Fornero e la tutela dei lavoratori sospesi o cessati dal rapporto di lavoro. Antonino Sgroi Andrea Rossi

La legge Fornero e la tutela dei lavoratori sospesi o cessati dal rapporto di lavoro. Antonino Sgroi Andrea Rossi La legge Fornero e la tutela dei lavoratori sospesi o cessati dal rapporto di lavoro. Antonino Sgroi Andrea Rossi La legge n. 92 del 2012 è intervenuta nella materia previdenziale laddove la stessa appresta

Dettagli

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dirigenti di aziende del terziario della distribuzione e dei servizi

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dirigenti di aziende del terziario della distribuzione e dei servizi Confederazione Generale Italiana del Commercio, del Turismo, dei Servizi, delle Professioni e delle P.M.I. Federazione Nazionale dei Dirigenti, Quadri e Professional del Commercio, Trasporti, Turismo,

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

LA BUSTA PAGA FISAC CGIL

LA BUSTA PAGA FISAC CGIL La tua Busta Paga INDICE Ad Personam 8 Ad Personam Ex Art. 66 8 Ad Personam Inquadramento Superiore 8 Anzianità: Assegno Mensile 6 Anzianità: Premio 14 Apprendisti 21 Arretrati 14 Assistenza Sanitaria:

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

TITOLO IV RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 120 RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

TITOLO IV RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 120 RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE TITOLO IV RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 120 RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE I Consorzi, ove ritengano di avvalersi della facoltà di ricorrere a rapporti di lavoro a tempo parziale ai sensi

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

Gas-acqua - Rinnovo del c.c.n.l.

Gas-acqua - Rinnovo del c.c.n.l. Gas-acqua - Rinnovo del c.c.n.l. Con l'ipotesi di accordo 14 gennaio 2014 le Parti stipulanti (Anfida, Anigas, Assogas, Confindustria Energia, Federestrattiva, Federutility con Filctem-Cgil, Femca-Cisl,

Dettagli

ACCORDO PER L'UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE PREVISTE DAL FONDO UNICO PER L'EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI. ART. 1 (Risorse)

ACCORDO PER L'UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE PREVISTE DAL FONDO UNICO PER L'EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI. ART. 1 (Risorse) ACCORDO PER L'UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE PREVISTE DAL FONDO UNICO PER L'EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI ART. 1 (Risorse) 1) Al finanziamento del Fondo costituito ai sensi dell'art. 14 del DPR 16

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer Il presente documento non ha la pretesa di essere

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo

Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo Liceo Primo Levi _- S. Donato Milanese Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo Scade il 15 marzo la

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PART TIME PER IL PERSONALE DEL COMPARTO DEL S.S.N.

REGOLAMENTO SUL PART TIME PER IL PERSONALE DEL COMPARTO DEL S.S.N. REGOLAMENTO SUL PART TIME PER IL PERSONALE DEL COMPARTO DEL S.S.N. ART.1 Finalità L Azienda U.L.S.S. 20, alla luce delle nuove disposizioni legislative e contrattuali, con il presente regolamento supera

Dettagli

PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014)

PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014) PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014) CONTRATTI PART TIME ATTIVATI DOPO L 01/01/2011 LIMITI DI ASSUNZIONE Il C.C.N.L. edilizia industria

Dettagli

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81)

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Mod. 4 bis - Prest. DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53 d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18 comma 1 lettera r d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Alla Sede INAIL INAIL TIMBRO DI ARRIVO Data di spedizione

Dettagli

GUIDA ALLA BUSTA PAGA

GUIDA ALLA BUSTA PAGA GUIDA ALLA BUSTA PAGA Le principali voci che compongono la busta paga ed i riferimenti normativi (legge e CCNL) a cura di Doriana Chiarentin e Mario Bay UILCA PADOVA LA BUSTA PAGA La Busta Paga è il documento

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale 1 - Individuazione qualifiche e numero di rapporti di lavoro a tempo parziale Il rapporto di lavoro a tempo parziale, anche se a tempo

Dettagli

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps Numero 75 Gennaio 2014 Testi a cura di Salvatore Martorelli e Paolo Zani Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps L'INPS ha pubblicato, con propria circolare n^7 del 17/01/2014, le tabelle per

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

CCNL APL IN PILLOLE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER LA CATEGORIA DELLE AGENZIE DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO.

CCNL APL IN PILLOLE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER LA CATEGORIA DELLE AGENZIE DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO. una sintesi del CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER LA CATEGORIA DELLE AGENZIE DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO DATA DI SOTTOSCRIZIONE: 27 DATA DI ENTRATA IN VIGORE: 1 GENNAIO 2014 Pagina 1 di 32

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE DELL ORARIO DI LAVORO E DELLO STRAORDINARIO NEI CONTRATTI COLLETTIVI NAZIONALI DI LAVORO TESSILE - ABBIGLIAMENTO (INDUSTRIA)

REGOLAMENTAZIONE DELL ORARIO DI LAVORO E DELLO STRAORDINARIO NEI CONTRATTI COLLETTIVI NAZIONALI DI LAVORO TESSILE - ABBIGLIAMENTO (INDUSTRIA) REGOLAMENTAZIONE DELL ORARIO DI LAVORO E DELLO STRAORDINARIO NEI CONTRATTI COLLETTIVI NAZIONALI DI LAVORO TESSILE - ABBIGLIAMENTO (INDUSTRIA) Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti dalle

Dettagli