Un nuovo parco per Rho A marzo partono i lavori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un nuovo parco per Rho A marzo partono i lavori"

Transcript

1 città Periodico della Amministrazione Comunale Anno I Numero 3 Dicembre 2013 Un nuovo parco per A marzo partono i lavori Pagg. 4 e 5 Fare di più con meno Il Bilancio di Pagg. 10 e 11 Stagione Musicale 2014 Raddoppia il cartellone Pag. 16

2 IL SACCO CHE FA LA DIFFERENZA UTILIZZA IL SACCO A.SE.R. Ricordiamo che il Regolamento Comunale obbliga ad utilizzare per l esposizione dei rifiuti i sacchi forniti da A.Se.R. A breve cominceranno i controlli sull utilizzo del sacco corretto. I sacchi si possono ritirare presso il QUIC - SPORTELLO DEL CITTADINO in Via De Amicis, 1 a, negli orari di apertura al pubblico: da lunedì a sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.00, martedì e giovedì dalle ore alle ore Per informazioni Numero Verde oppure NUMERO VERDE PER I RESIDENTI SERVIZIO CLIENTI presso QUIC Via De Amicis 1, ASER LA NUOVA GENERAZIONE DEL TUO AMBIENTE

3 città città 3 editoriale 3 Amministrare : tra crisi ed Expo Il Sindaco Pietro Romano Cari Concittadini, l uscita di questo numero di Città di coincide con la metà del mio mandato amministrativo. Due anni e mezzo sono ormai trascorsi da quando sono stato eletto Sindaco. Un periodo vissuto intensamente, affrontando ogni giorno i problemi di una Città complessa come la nostra, programmandone lo sviluppo e valorizzando le molte cose belle che già abbiamo. È stato un periodo difficile per il nostro Comune, costretto, come tutti gli altri Comuni, ad operare in carenza di risorse e schiacciato dal Patto di stabilità, una sorta di freno a mano per le Amministrazioni che non consente di investire i soldi che si hanno in cassa per le manutenzioni di strade, scuole e parchi. Ma è stato un periodo difficile soprattutto per i molti rhodensi colpiti dalla crisi, con la conseguente scelta mia e della mia Amministrazione di non arretrare di un millimetro sul versante della spesa sociale e degli aiuti nei confronti dei più deboli e sfortunati. Allo stesso tempo, questi due anni sono stati entusiasmanti per le grandi sfide che sta vivendo a partire da Expo Se ci si pensa, a nessun altra città delle nostre dimensioni è mai capitato di poter contribuire attivamente alla realizzazione di un Esposizione Universale e di avere l occasione di sfruttarne tutte le opportunità, sia in termini di ammodernamento di infrastrutture e di realizzazione di nuove opere, sia in termini di ricadute lavorative e culturali. Un volano economico e culturale per tutta l Italia, che sta già sfruttando e che continuerà a sfruttare nei prossimi anni anche ridisegnando lo sviluppo urbanistico dell area Expo che, al termine dell Esposizione lascerà in dotazione non solo edifici, ma anche un grande parco tematico dell estensione di oltre 400mila mq con l ipotesi, per certi versi affascinante, di un nuovo stadio. Ci stiamo poi apprestando ad entrare a far parte della Città Metropolitana, che inizierà a operare tra pochi mesi: un altra grande sfida che consentirà - se correttamente gestita - di dare risposte più efficaci a molti problemi che i Comuni da soli non possono affrontare, come ad esempio la creazione di un vero ed efficace sistema di trasposto pubblico integrato. Da una parte, quindi, ci sono la crisi ed i vincoli di spesa, dall altra le grandi opportunità per la nostra Città che ci consentono di affrontare il futuro con maggiore fiducia ed ottimismo. Con queste prospettive, auguro a tutti un sereno Natale ed un felice anno nuovo. Il Sindaco Pietro Romano Padiglione Italia Expo Milano 2015 Vivere meglio con un udito migliore Apparecchi acustici digitali Accessori per l udito Pile ed assistenza di tutte le marche Forniture A.S.L. ed I.N.A.I.L. agli aventi diritto Via dei Martiri, (MI) Via Puricelli Guerra, Sesto S. Giovanni (MI)

4 4 città urbanistica Approvato il progetto per la realizzazione del più grande parco della città In marzo inizieranno i lavori che porteranno alla realizzazione di oltre 47mila metri quadrati di verde pubblico Il 27 novembre scorso l Amministrazione comunale di ha approvato il progetto esecutivo per la realizzazione di un nuovo parco cittadino di 47mila mq, il più grande di. L area verde sorgerà nell area antistante a Villa Burba, compresa tra corso Europa, via Pertini e via Labriola, a costo zero per il Comune. L intervento rientra nell accordo tra il Comune di e Fondazione Fiera Milano, stipulato a seguito della ricollocazione dei parcheggi Fiera, lo stesso accordo che ha portato alla riqualificazione dell area di Pantanedo, con creazione di una pista ciclabile e sistemazione del verde. I terreni, appartenenti a privati, sono stati acquistati da Fondazione Fiera Milano che ne ha poi trasferito la proprietà al Comune di. L importo complessivo delle opere necessarie per realizzare il nuovo parco, al netto del valore dei terreni, sarà di euro, totalmente a carico di Fondazione Fiera Milano. «Esprimo grande soddisfazione ha affermato il Sindaco Pietro Romano - per l approvazione del progetto esecutivo e per l avvio delle procedure di gara per la realizzazione del parco. Sono convinto che questa nuova area verde sarà apprezzata dai cittadini. Il Parco urbano non era inserito nel nostro programma, ma è in linea con i suoi obiettivi di ampliamento delle aree verdi. Ringrazio Fondazione Fiera Milano e Quartiere Fiera per la fattiva collaborazione e la passione che hanno riposto nel progetto». Il progetto del nuovo parco, realizzato dallo studio Land srl del famoso architetto Andreas Kipar, e da Quartiere Fiera sviluppa prevalentemente due temi tra loro complementari: il vuoto come spazio ambientale paesaggistico, chiamato la grande radura, e i margini come relazione tra il parco e il contesto adiacente, il ring ; l anello che circonda il parco e dove si trovano le aree tematiche. Sul ring saranno realizzate un area per lo sport dei ragazzi (basket e pallavolo), un area gioco per bambini, un area fitness all aperto e quattro stanze verdi, connotate da un punto di vista paesaggistico ambientale come spazi La planimetria del nuovo parco per l arte, il relax, la sosta e l ascolto. Il parco sarà caratterizzato anche da una piastra minerale che permetterà l accesso a Villa Burba tramite una piazza pavimentata, dove sarà collocata una fontana a secco, in asse con l ingresso alla villa. Previsti anche uno spazio di ristoro, l illuminazione e un sistema di vigilanza di tutte le aree. I lavori di realizzazione del parco saranno ultimati a fine Prima di quella data il Comune coinvolgerà ancora una volta i cittadini per scegliere il nome al nuovo parco.

5 cittadinanza città 5 Un progetto partecipato La progettazione del nuovo parco è stata realizzata sulla base delle indicazioni prodotte dal percorso di confronto che l Amministrazione, progettisti e cittadini hanno intrapreso tra l aprile e il maggio di quest anno. Durante questo periodo si sono tenuti diversi incontri con la cittadinanza, in cui sono state illustrate le possibilità del nuovo parco. Contestualmente è stata lanciata una campagna informativa sui temi progettuali che ha visto incontri pubblici, la pubblicazione di pagine web e la distribuzione di materiale informativo nelle principali strutture del Comune, come lo Sportello del Cittadino, il Cent e la Biblioteca di Villa Burba. Terminata la fase di informazione, i cittadini sono stati chiamati a esprimersi su quale tipo di parco volevano. Le preferenze dei cittadini sono andate a un parco prevalentemente caratterizzato da temi naturali (37%) e gioco e divertimento (35%). Minor successo hanno riscosso i temi dell arte e cultura (22%) e dell agricoltura (6%). POTRAI CONDIVIDERE LA TUA PASSIONE NEI GRUPPI FIN DALLE PRIME NOTE. CORSI PER BAMBINI DAI PRIMI MESI AI 5 ANNI TENUTI DA DOCENTI SPECIALIZZATI SUL NOSTRO METODO UN GRANDE PROGETTO PER GLI STRUMENTI AD ARCO E FIATO, SE VORRAI POTRAI ENTRARE IN UNDER 13 ORCHESTRA CORSI CERTIFICATI IN 5 LIVELLI PER TUTTI I GENERI MUSICALI CHE DANNO ACCESSO ALLE UNIVERSITA MUSICALI DI TUTTO IL MONDO SE SEI UN ADULTO, NON E TROPPO TARDI PER COMINCIARE O RIPRENDERE. DA NOI LEZIONI IN PAUSA PRANZO, LA SERA O IL SABATO. E INOLTRE: CORSI DI DANZA DAI 3 ANNI IN SU, SUDDIVISI IN 5 LIVELLI. NON SOLO DANZA CLASSICA, ANCHE, MODERNA FLAMENCO, TANGO, HIP-HOP E TIP TAP. CORSI A PARTIRE DA 10,00 A SETTIMANA ISCRIVITI PER NATALE 50,00 DI SCONTO Centro Comunale di Via Giulio Cesare - Lucernate di Prenota una lezione di prova! E gratuita!! Chiama o manda una a Assessorato alla Cultura

6 6 città mobilità 12 maggio 2013 XIV edizione di Bimbimbici, l assessore Gianluigi Forloni guida i piccoli pedalotori per le vie di Tutti in bici! In due anni raddoppieranno le piste ciclabili di Il piano urbano del traffico (Pgtu) e il programma amministrativo hanno attribuito allo sviluppo della ciclabilità un ruolo chiave, la bicicletta come mezzo non solo per lo svago ma come ottima alternativa all auto, per muoversi in città senza inquinare e senza problemi di parcheggio. Siamo in pianura, le distanze nella nostra città anche nei collegamenti con le frazioni non superano i tre chilometri: sono le condizioni ideali per un intenso uso della bicicletta. In un indagine fatta qualche anno fa sul territorio del dense, l ostacolo maggiore all utilizzo della bicicletta era di gran lunga il problema della sicurezza, la scarsità di piste protette rende(va) problematici gli spostamenti soprattutto nelle strade extraurbane. Ecco quindi la necessità di realizzare percorsi ciclabili protetti nelle vie a grande scorrimento e di creare zone 30 nei quartieri residenziali che non richiedono la presenza di piste protette perché il limite di velocità 30 km/ora è compatibile con la presenza delle biciclette per le strade. Sono ormai quasi 25 anni che a esiste un piano della ciclabilità ma per varie vicissitudini non è mai stato concretizzato, o meglio alcuni tronconi di pista sono realizzati, (siamo intorno ai 18 chilometri) ma quella rete di piste che consente di muoversi in sicurezza senza soluzioni di continuità è ancora di là a venire. Il programma messo in campo dall assessorato alla Mobilità e fatto proprio dal Pgtu è ambizioso ma deve fare i conti con le ristrettezze economiche del momento che consentono passi in avanti, ma con moderazione. Tuttavia, per una serie di coincidenze favorevoli e di buona capacità dell amministrazione di sfruttare ogni occasione per avere ricadute positive sul nostro territorio, nel corso dei prossimi due anni la dotazione di piste ciclabili della città di raddoppierà (vedi cartina). Legenda Entro il 2014 i percorsi di via Pace, via De Gasperi, via Pregnana e via Ratti saranno completati e per la primavera è prevista (finalmente) la ristrutturazione del posteggio delle biciclette in stazione. A fine 2015 sarà raddoppiata l estensione delle piste ciclabili, che passeranno dai 18 chilometri attuali a 36. Blu: piste ciclabili esistenti Rosso: piste che verranno ultimate nel 2014 Arancio: piste ultimate nel 2015

7 istruzione città 7 Proprio in questi giorni sarà finalmente inaugurato l accesso al ponte ciclopedonale di Mazzo e soprattutto il percorso ciclabile, realizzato da Fiera, che permetterà di arrivare a Pero in tutta sicurezza. Il ponte ha dei limiti strutturali, le pendenze sono notevoli, ma il contesto in cui è stato realizzato non consentiva soluzioni migliori. Si è recentemente realizzato un percorso ciclopedonale protetto sul ponte di Terrazzano, anche qui i limiti strutturali non hanno consentito per ora di mettere a disposizione lo spazio adeguato, ma un incremento della sicurezza è stato ottenuto. Sono già stati appaltati i lavori per la pista protetta che lungo via Pace da piazza Don Minzoni raggiungerà via Pellegrini. Questo percorso, oltre ad incrementare la sicurezza su via Pace permette la connessione con la pista di via Pellegrini e quella di via De Gasperi. A proposito di quest ultima che ora finisce all altezza di via Tommaso Grossi è prevista la realizzazione della pista protetta che lungo via De Gasperi si incrocerà con la via delle acque, un percorso ciclabile inserito nel progetto Expo, che da Arese raggiungerà il sito dell Esposizione Universale. Due altri percorsi sono in stato avanzato di progettazione: lungo via Pregnana, che si connetterà con la pista di via Mattei, dando finalmente continuità al percorso ciclabile più bello della città e come richiesto dal bilancio partecipativo 2012; e lungo via Ratti/Cantù, dal Liceo Majorana all ospedale di Passirana. Oltre ai percorsi però la ciclabilità si supporta anche con un ricovero adeguato per le biciclette e una presenza diffusa delle rastrelliere. In primavera inizieranno finalmente i lavori di ristrutturazione del parcheggio della stazione che sarà chiuso e accessibile con un badge per sconfiggere la piaga dei furti, altro elemento che scoraggia l uso della bicicletta. Un parcheggio con caratteristiche analoghe sarà insediato anche in prossimità della stazione di -Fiera, con i fondi Expo. La nuova pista ciclopedonale del ponte di Mazzo

8 8 città Inaugurato il centro civico di Passirana Domenica 13 ottobre è stato inaugurato il nuovo centro civico di Passirana, in via Sant Ambrogio, 6. All interno della struttura troveranno spazio Kamkudojo Karate Passirana, il Corpo musicale Santa Cecilia di Passirana, l Associazione Anziani di Passirana, il Coro Laus Deo, l Associazione cittadini di Passirana, la Casa delle Donne. Anche la Polizia locale è presente nella struttura con un Security Point, un presidio di quartiere analogo a quello già attivo nella frazione di Lucernate. Uno spazio è infine dedicato alla Biblioteca. Apre la Casa delle Donne Domenica 24 novembre circa un centinaio di persone hanno partecipato all inaugurazione della Casa delle Donne presso il centro polifunzionale di Passirana, voluta da Maria Rita Vergani, assessore alla promozione delle Pari Oppurtunità. Lo spazio è gestito da 9 associazioni, che organizzeranno un programma di attività legate alla dimensione femminile. Le associazioni presenti presso la Casa delle Donne sono: Quello che le donne non dicono; Talent 4rise; Associazione culturale Pandora; Associazione Oltre lo specchio; Associazione culturale La torre; Associazione ADIR; Associazione Donne in Rete; Rosa per la vita e CISL Pensionati Milano Metropoli. info: facebook/casa delle donne rho Progetto5_Layout 1 03/12/13 09:07 Pagina 1 COMPRO ORO PAGO IN CONTANTI QUESTO NATALE I REGALI DA NOI SONO GRATIS CAMBIA IL TUO ORO VECCHIO CON PREZIOSI GIOIELLI con 10 gr. di oro vecchio questo è GRATIS! Alcuni esempi* con 25 gr. di oro vecchio questo è GRATIS! * Le immagini rappresentate sono puramente indicative a titolo di esempio Gioielli di qualità a prezzi convenienti RHO - Corso Europa, BARANZATE - Viale Milano, PERO - Via Sempione, SETTIMO MILANESE - Via V. Veneto, CAMBI SUBITO, CAMBI IN MEGLIO. In oltre 200 gioiellerie moderne di ritiro e vendita oro e preziosi. seguici su

9 innovazione città 9 smart city: dal 2014 i certificati si fanno online Digitalizzati i servizi demografici e introdotto il timbro digitale. Il nuovo servizio finanziato con un bando regionale Se dovessimo riassumere in poche parole le novità che dal 2014 saranno introdotte con Clic, il Comune online diremmo «Più semplice, più veloce e Basta code!». Certo, bisogna minimamente attrezzarsi, ma i vantaggi sono decisamente rilevanti. È tutto pronto, infatti, per l erogazione dei servizi di certificazione d anagrafe e di stato civile attraverso il portale internet del Comune rho.mi.it. Tutto ciò è stato possibile a seguito di una piccola rivoluzione informatica dello Sportello del Cittadino, che ha consentito l introduzione del timbro digitale, requisito fondamentale per l emissione di certificati anagrafici legalmente validi e sicuri. Terminata la fase di collaudo in corso, a partire dal 2014, i cittadini potranno richiedere e ricevere i certificati anagrafici direttamente utilizzando il proprio computer, registrandosi dal sito del Comune e poi andando a ritirare gli accrediti presso il Quic (serve per autenticare l identità del richiedente ed evitare abusi) e dal quel momento potranno richiedere tutti i documenti di cui hanno bisogno. In alternativa si può utilizzare la Carta dei servizi, la tesserina gialla che abbiamo tutti. In questo caso devono essere in possesso del Pin - se non l hanno lo si può richiedere al Quic o allo sportello Scelta e Revoca della tua Asl (info ) -; aver istallato sul proprio pc il software CRS, scaricabile da e avere collegato al pc una smart card, per la lettura della tessera. Compiuta questa procedura è possibile richiedere i certificati, che verranno prodotti da un apposito server che effettua tutte le operazioni di preparazione del documento, compressione, firma, ed applicazione dei cosiddetti glifi alla pagina. I documenti così autenticati possono essere inviati via , salvati su una chiavetta USB o, semplicemente, stampati su carta. Il certificato che sarà prodotto al termine della procedura è uguale a quello rilasciato presso gli sportelli comunali ed ha gli stessi effetti e durata. «Con l introduzione del timbro digitale il Comune compie un altro passo di avvicinamento nella direzione della semplificazione e delle esigenze dei cittadini - ha affermato l assessore Maria Rita Vergani, che ha seguito il progetto - i quali non dovranno per forza recarsi presso gli sportelli del Quic di via De Amicis, perché, è il Comune che virtualmente andrà da loro, attraverso il portale disponibile ogni giorno ad ogni ora per stampare il certificato di cui si ha bisogno». La realizzazione dell anagrafe on line è una delle azioni di un progetto che è stato presentato dal Comune di alla Regione Lombardia per partecipare a un bando denominato Lombardia più semplice con il quale la Regione ha messo in palio per le amministrazioni comunali dei finanziamenti diretti a incentivare la realizzazione di progetti di semplificazione amministrativa e organizzativa. Complessivamente sono stati presentati 81 progetti, 11 dei quali sono stati ammessi al finanziamento tra cui quello presentato dal Comune di, denominato in rete. «Il progetto - dichiara Alessia Bosani, assessore alla Comunicazione -prevede oltre alla digitalizzazione dei servizi demografici, altre azioni di intervento sul portale dei servizi e di comunicazione, oltre alla creazione di un sistema di semplificazione e orientamento per facilitare l ingresso nel mondo del lavoro degli studenti universitari, mettendoli in relazione con il tessuto produttivo dell area del Comune di, in collaborazione con l Università degli studi di Milano». Per la realizzazione dell intero progetto il Comune di ha ricevuto un contributo regionale di 133mila euro. Elenco dei CERTIFICATI che potranno essere RILASCIATI on line Anagrafe: Certificato di Cittadinanza Italiana Certificato di Esistenza in Vita Certificato di Residenza Certificato di Stato di Famiglia Certificato cumulativo Residenza, Cittadinanza e Godimento diritti politici Certificato cumulativo Residenza e Stato di Famiglia Certificato cumulativo Residenza, Cittadinanza e Stato Civile. Stato Civile: Certificato di Nascita Certificato di Matrimonio Certifcato di Morte. Cos è il timbro digitale Il timbro digitale permette di trasportare su carta il valore legale del documento informatico firmato digitalmente. Il documento così prodotto non può essere contraffatto. Il timbro digitale è un codice grafico bidimensionale (glifo), che attribuisce ai certificati un valore legale, indipendentemente dal supporto utilizzato. I soggetti interessati a verificare l autenticità dei documenti, possono leggere e decodificare i glifi mediante un apposito software gratuito messo a disposizione sul sito del Comune.

10 10 città intervista La parola ad Andrea Orlandi, assessore al Bilancio del Comune 3 milioni di euro in più a parità Le nuove risorse ottenute con un azione continua di analisi delle spese, organizzazione dei processi e ricerca dei migliori fornitori Il Consiglio comunale ha approvato a inizio luglio il Bilancio di previsione Considerati i ritardi dovuti all incertezza dei trasferimenti e delle imposte stabilite dal Governo nazionale, lo si può già considerare un fatto notevole. Ma l importanza del bilancio 2013 va ben oltre la data di approvazione. Esso riguarda direttamente la costruzione dei contenuti economici. Per l esattezza riguarda il percorso che ha portato la redazione del bilancio, che non è stata una semplice fotografia contabile finanziaria dello spostamento di denari da un capitolo di spesa all altro, ma ha visto un intenso lavoro di revisione di tutti i capitoli di spesa e di entrata, per liberare le risorse necessarie e fare fronte al calo delle entrate. Visto da questo punto di vista il Bilancio 2013 presenta molte buone notizie ed elementi di interesse. Si va da milionari risparmi sulla spesa corrente (a parità di servizi), ai risultati a sei cifre nella lotta all evasione e all elusione fiscale; dalle nuove modalità di gestione delle banche dati comunali, al nuovo sistema di gestione della contabilità dell ente, che entrerà i vigore al 1 gennaio. Innovazioni che in termini tecnici vengono chiamate spending review o zero base budgeting, che escono per una volta dai salotti accademici o dai talk show per produrre nuove reali risorse alla città. Per saperne di più di questa piccola rivoluzione abbiamo incontrato l assessore al Bilancio del Comune Andrea Orlandi, artefice di questo risultato, che da poco più di un biennio sta passando al setaccio i conti del Comune, con risultati pressoché unanimamente apprezzati. Risparmi di spesa a parità di servizi, come è stato possibile? «Sin dall insediamento, sul bilancio ci siamo mossi su tre filoni. Il primo è stato la razionalizzazione della spesa. Siamo andati a verificare in ogni capitolo quali fossero le spese, le abbiamo analizzate una a una e poi, passo dopo passo, le abbiamo razionalizzate, ripensando in particolare il rapporto con i fornitori ed eliminando le spese ormai inutili, i cosiddetti sprechi». Per esempio? «Per esempio le spese telefoniche. Ho chiesto al mio settore se il Comune usufruiva della migliore tariffa sul mercato e così non era. Negli ultimi 5 anni abbiamo assistito a uno stravolgimento dell offerta telefonica, ma nessuno si era chiesto, se a seguito di questi cambiamenti, il Comune poteva stipulare contratti più convenienti. Così abbiamo cambiato operatore ed eliminato le linee ormai inutilizzate, arrivando a un risparmio di spesa di oltre il 50%. Un secondo esempio riguarda le auto del Comune. C erano dei mezzi con 2mila km all anno, probabilmente una persona che usa la bici con regolarità ne fa di più. Quindi abbiamo rivisto la gestione del parco auto, con risparmi significativi. Potrei andare avanti ancora, ma per non annoiare invito i lettori ad andare sul sito del Comune (www.comune.rho. mi.it) alla sezione bilancio cittadino online c è la documentazione completa dei risparmi di spesa raggiunti». In totale quale è stato il risparmio sulla spesa corrente? «Così facendo, dall inizio mandato, abbiamo abbattuto la spesa corrente di circa 3milioni e 500mila euro. Per fare un raffronto, nel 2008 la spesa corrente era di 42 milioni, alla fine di quest anno ci attesteremo sui 36 milioni e mezzo. Sono 5milioni e mezzo di differenza, di cui però oltre 2milioni non sono effettivi risparmi ma partite contabili. Tutto questo a parità di servizi erogati». Gli altri fronti su cui siete intervenuti quali sono stati? «La seconda azione che abbiamo intrapreso con decisione è stata sul versante del recupero delle entrate. Uno su tutti la lotta all evasione e all elusione, prima di tutto sulla Tares, dove grazie alle risorse recuperate abbiamo potuto affermare con i fatti il principio che se tutti pagano, si paga di meno. Cosa molto predicata, ma, purtroppo, spesso disattesa, a tutti i livelli». Quanto avete recuperato di evasione e di quanto avete diminuito le imposte?

11 intervista città 11 di servizi L attestato di Smart City ricevuto dal Comune a Risorse Comuni «Nel 2013 abbiamo recuperato 721mila euro di evasione ed elusione sulla Tares, che sono serviti a farla calare dell 8%. Questo importante risultato è stato conseguito cambiando la metodologia di verifica dei contribuenti. Siamo passati da un analisi per campioni, a una verifica puntuale su tutta la platea dei contribuenti, resa possibile attraverso un complesso lavoro che ha portato all unione di tutte le banche dati del Comune, che ora possiamo consultare facilmente. Risultati questi come altri, ci tengo a sottolinearlo, che sono stati possibili per la grande disponibilità e le alte competenze della nostra struttura che si occupa della parte economica, contabile e finanziaria del Comune». Expo 2015 ha contribuito ad aumentare le entrate? «Nonostante gli annunci, il nostro Comune non ha avuto per Expo alcun allentamento dei vincoli del Patto di stabilità. Attualmente gli unici vantaggi, che in parte si sono già visti e in parte si vedranno a Bilancio sin dal 2014, sono l applicazione dell imposta di soggiorno e la vendita di aree comunali ad Arexpo. Nel primo caso la nuova imposta è stata approvata a fine novembre, prima non potevamo perché non c era il provvedimento della Provincia che lo consentiva. Riguardo la vendita di terreni comunali ad Arexpo, la società proprietaria dei terreni sui quali si svolgerà Expo 2015, abbiamo incassato 6 milioni di euro. Almeno altri 2 milioni e mezzo dovremmo ricavarne dalla vendita di altre aree, sempre allo stesso operatore». E poi c è il bilancio partecipativo. «Il terzo e ultimo filone d intervento è la partecipazione dei cittadini. Con l introduzione del bilancio partecipativo l anno scorso abbiamo riscosso un grande successo. È stata un iniziativa che ha avuto anche un eco nel territorio e nei vari Comuni. Al punto che siamo anche andati allo Smart City Exhibition (convegno sulle città all avanguardia tecnologica e sociale. NdR.) e il nostro bilancio partecipativo 2012 è stato considerato un esempio di best practices (migliori pratiche. NdR.). Attualmente è in corso l edizione 2013 e anche quest anno stiamo riscontrando un alto tasso di partecipazione, che speriamo porti ai risultati dell anno scorso, quando abbiamo raccolto 8667 questionari, circa il 17% di quelli inviati, contro i mille previsti. Numero questo stabilito sulla base dei dati forniti dalla letteratura scientifica, che per questo tipo di iniziative ritiene soddisfacente un risultato che porti a casa il 2% delle risposte. L anno prossimo poi, oltre il bilancio partecipativo, contiamo di redigere un bilancio di metà mandato, per aumentare al massimo trasparenza e informazione». Banche dati, incontri faccia a faccia con chi non ce la fa, quali altre novità sono in cantiere? «A partire dal 1 gennaio 2014 introdurremo una nuova metodologia di gestione contabile, su cui da tempo sta lavorando il settore Bilancio del Comune. Questo dovrebbe portarci ulteriori vantaggi, oltre che porre il nostro Comune in una posizione di eccellenza da un punto di vista della gestione di Bilancio, visto che in questo modo anticipiamo di un anno gli obblighi di legge. Patto di stabilità e taglio dei trasferimenti dello Stato, qual è la situazione di? «Come ormai praticamente tutti sanno il Patto di stabilità lega le mani sugli investimenti ai Comuni virtuosi. Abbiamo a bilancio 45 milioni di opere finanziate che non possiamo avviare, perché sono bloccate dal Patto di stabilità, che non fa spendere ai Comuni i soldi che già hanno. Per quanto riguarda il taglio dei trasferimenti la situazione è altrettanto critica e lo si evince dai numeri. Nel 2010 il Comune di riceveva dallo Stato 9milioni e 800mila euro. Nel 2013 ne riceverà 500mila euro. Quindi il Comune di sta lavorando con 9milioni e 300mila euro in meno a Bilancio, mantenendo gli stessi servizi. A tutto questo si aggiunge un ulteriore fattore di iniquità, che riguarda l imposizione fiscale decisa a Roma che viene scaricata sui Comuni. Per esempio a dicembre i cittadini pagheranno una tassa allo Stato di 30 centesimi su ogni metro quadro di abitazione, che però essendo associata alla Tares, sarà incassata dai Comuni che fanno da ente riscossore. Sull Imu stesso discorso: i Comuni incassano per conto dello stato una quota della tassa. Tutte queste cose danno parecchio fastidio, perché, di fatto, i Comuni devono farsi carico e rispondere ai cittadini delle scelte dello Stato, limitando le possibilità di programmare liberamente le proprie politiche fiscali. Derogando in questo modo al principio della democrazia che gli eletti devono rispondere agli elettori di quanto realmente fanno e gli elettori devono poterli giudicare su ciò che di loro responsabilità. È una situazione questa che non è più sopportabile». La testata Città è registrata al Tribunale di Milano con il n. 164 del 31/05/2013 Direttore Responsabile Pietro Romano Coordinamento città Ufficio Comunicazione Redazione Alessia Bosani, Paolo Bertazzoli, Paola Cupetti, Stefano Ferri Piazza Visconti, 23 - Tiratura copie stampato su carta riciclata senza aggiunta di sbiancanti chimici Stampa / Grafica Pubblicità e distribuzione Real Arti Lego Il Guado - via P. Picasso 21/ Corbetta (MI) Tel giornale scaricabile in pdf su

12 12 città sicurezza Polizia locale da encomio Agenti di salvano la vita a due spacciatori e poi li arrestano Martedì 19 novembre pomeriggio due agenti della Polizia locale di hanno arrestato due spacciatori di origine marocchina, a seguito di una segnalazione giunta alla centrale operativa. Il fermo è avvenuto dopo un inseguimento in automobile di diversi chilometri attraverso la città. L auto dei fuggitivi, nei pressi della rotonda di Pregnana, si è scontrata con un auto che procedeva nell altra direzione. Dopo la collisione il mezzo guidato dai due marocchini è andato fuori strada e si è ribaltato. In questo difficile frangente i due vigili di hanno avuto la prontezza di soccorrere il conducente del mezzo coinvolto nell incidente e di estrarre i due giovani spacciatori dall auto, prima che andasse a fuoco. I feriti sono stati poi portati all ospedale e i due marocchini tratti in arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale, guida senza patente e lesioni gravi. «La nostra Polizia locale ha ancora una volta dimostrato di essere molta attenta alla sicurezza, al controllo del territorio e che non si limita al controllo della viabilità ha affermato l assessore alla Polizia locale Saverio Viscomi -. In questi anni, infatti, i nostri agenti sono più di una volta intervenuti per fermare attività di spaccio, contraffazione e ogni forma di illegalità, collaborando a stretto contatto con le forze dell ordine. Dal canto nostro ha concluso l assessore - facciamo il possibile per sostenere la Polizia locale in questa difficile attività di presidio del territorio. In quest ottica sono da vedere i due Security Point aperti recentemente a Lucernate e Passirana, un ulteriore passo per rendere più stretto il rapporto tra cittadini e agenti». L assessore a Protezione civile, Sicurezza e Immigrazione di Regione Lombardia Simona Bordonali ha elogiato l intervento della Polizia locale di e ha commentato: «Non posso far altro che ringraziare e complimentarmi con gli agenti rhodensi, i quali hanno dimostrato come la Polizia Locale della nostra Regione sia una vera e propria eccellenza». Sicurezza stradale: arriva Velo Ok I test effettuati dimostrano un effettivo calo delle velocità nelle zone monitorate Proseguono gli interventi in materia di sicurezza stradale sulle arterie cittadine di. Uno dei progetti che è stato realizzato nei giorni scorsi riguarda l istallazione sul territorio rhodense di sistemi di dissuasione e controllo della velocità Velo Ok, postazioni di autovelox cilindriche, di colore arancione che sono state collocate a bordo strada con lo scopo di far rispettare i limiti di velocità previsti dal codice della strada in prossimità dei centri abitati. In via sperimentale i Velo ok sono stati collocati in corso Europa nel tratto compreso tra la rotonda di innesto con la SS 33 del Sempione e la rotonda di via Capuana, in via Magenta, tra la rotonda di via dei Fontanili e la rotonda di via Manara, in viale De Gasperi, tra l incrocio con via Pace e il confine comunale, in via Ariosto, a Terrazzano, in prossimità dell hotel Fiera e in via Tommaso Grossi in prossimità della scuola media. «La verifica effettuata nelle 24 ore precedenti e nelle 24 ore successive l istallazione delle colonnine Velo Ok ha confermato le attese- ha dichiarato l assessore alla Mobilità Gianluigi Forloni-. Sebbene la pioggia, caduta copiosa nei due giorni di monitoraggio, ha probabilmente attenuato l effetto dell istallazione, in tutte le strade monitorate c è stato un sensibile calo di tutti i parametri: le velocità medie, il numero dei superamenti dei limiti (50 km/ora) e le medie delle velocità massime (diminuite di km/h). I test fatti risentono della collocazione più o meno favorevole dei dissuasori, è clamoroso per esempio il dato della via Magenta (all altezza dell incrocio con via Prati) la velocità media si riduce del 16%, ma soprattutto il numero di passaggi oltre il limite passa dal 78 % al 37% e i passaggi tra i 90 e i 110 all ora si riduce di oltre 80%. Con l eccezione di corso Europa (all altezza del Viridea) dove per vedere effetti importanti bisogna considerare solo le ore notturne, l istallazione delle colonnine ha avuto effetti estremamente incoraggianti. Si tratta di un periodo di prova, l Amministrazione intende collocare i Velo Ok anche in altri punti della città (saranno fissate anche se temporaneamente al terreno, visto la facilità con cui il vento aiutato da qualche dispettoso le abbatte) e saranno fatti nuovi test a distanza di un mese, per vedere se i risultati positivi si consolideranno oppure no». In generale è impressionante il numero di superamenti fino a più del doppio delle velocità consentite. A dimostrazione che questo e altri interventi calmieranti sono necessari.

13

14 14 città lavori pubblici Manutenzione stradali: gli interventi In un anno interventi per 1 milione e 300mila euro Il 2013 è stato un anno che ha visto, oltre i lavori di manutenzione ordinaria di strade e marciapiedi, anche la realizzazione di alcuni interventi di manutenzione straordinaria della rete viaria della città che si aspettavano da tempo. «Quest anno, malgrado l esiguità delle risorse a disposizione, abbiamo investito quasi 1 milione e 300mila euro - ha affermato l assessore ai Lavori pubblici Maria Rita Vergani - per interventi sulle nostre strade, che hanno risolto anche alcune criticità importanti. Per il 2014 continueremo con gli stessi obiettivi sperando di potere avere a disposizione maggiori risorse». Ecco i principali interventi di manutenzione straordinaria realizzati quest anno: Mazzo di : via Ospiate, via Monti, Borgo Visconteo L intervento ha riguardato l asfaltatura del parcheggio interno con ingresso dalla via Monti; la realizzazione di un percorso pedonale, che mette in collegamento il parcheggio di via Monti con quello di via Ospiate; la realizzazione di parcheggio via Ospiate; l asfaltatura dei marciapiedi e del parcheggio di via Ospiate. In primavera si procederà alla sistemazione delle aree verdi. Prima dell intervento : via Minotti I lavori hanno portato alla realizzazione dell asfaltatura della strada sterrata di proprietà comunale e all inghiaiatura del lato sinistro, al fine di consentire il transito delle auto che accedono alle proprietà private. Prima dell intervento Mazzo di : via Trecate, centro sportivo Molinello Gli interventi realizzati nell area del centro sportivo Molinello hanno riguardato sia l asfaltatura delle due strade di accesso al centro sportivo che del corsello centrale dei due parcheggi, la realizzazione degli stalli di sosta delle auto dei parcheggi, con materiale autobloccanti e la creazione/connessione dello scarico delle acque meteoriche al tratto fognario appena realizzato. Prima dell intervento Dopo l intervento Dopo l intervento

15 realizzati nel 2013 lavori pubblici città 15 : via Mattei I lavori hanno riguardato il rifacimento della pavimentazione del tratto di via Mattei, compreso tra rotatoria via Pregnana e rotatoria via San Carlo. Prima dell intervento Dopo l intervento : corso Europa Adeguamento del marciapiede in prossimità dell incrocio con via Stoppani, con rimozione dei panettoni. Dopo l intervento è previsto, a breve, anche lo spostamento del semaforo e del palo di illuminazione in via Donizetti per permettere l allargamento della carreggiata in prossimità dell incrocio con Corso Europa e la realizzazione di una corsia preferenziale per la svolta a sinistra in direzione Milano. Terrazzano: via Ariosto e ponte È stato realizzato un passaggio pedonale in sicurezza tra il ponte di Terrazzano e via Ariosto. È stato sostituito il guard rail del ponte, posata una ringhiera di protezione dei pedoni e asfaltata la carreggiata. Dopo l intervento Lucernate: via Magenta Sono stati effettuati interventi di riqualificazione del tratto stradale di via Magenta, compreso tra rotatoria di via Manara/Paolucci (Sogemar.) e via Prati, oltre alla realizzazione/completamento del marciapiede. Prima dell intervento Dopo l intervento Interventi di manutenzione e ripristino carreggiate Sono stati effettuati interventi di ripristino e manutenzione di piccoli tratti di carreggiata sui seguenti tratti stradali: via dei Fontanili; rotatoria Ospiate/Grossi; via Grossi; via Legnano; via Cadorna; via Diaz; via Villoresi; via Lainate; via Parri; via San Francesco; via Hugo; via Meda; via Zara; via Pregnana; via Biringhello; rotatoria via Bixio; attacco rampa cavalcavia di Lucernate; via Donatello; via Cornaggia; vicolo Molino Prepositurale; via Ratti; via Cantù; parcheggio Ospedale di Passirana; via Settembrini; via Valera; via Casati; via Sirtori; via Terrazzano; via Tanaro; via Mincio; via Gramsci; via Lainate; via Piave; via Bettinetti; piazza Visconti; via Meda; via V. Veneto; corso Europa; via Del Maino; via Ospiate; via Donizetti; via V. Monti; via Dei Fontanili. Elenco dei marciapiedi oggetto di ripristino: via Meda; via Garibaldi; via buon Gesù (tratto compreso tra la via Garibaldi e via Meda); via Borsi; via Bolzano; via Cornaggia; via Castellazzo; via Ghisolfa; via Molino Prepositurale.

16 16 città cultura «è la città della musica» 60 i concerti in programma nel 2014 e molte le istituzioni musicali che operano sul territorio Luglio 2013, Un viaggio in musica, Villa Burba. Un momento del concerto dedicato alla musica greca tiamo organizzando una stagio- musicale 2014 di grandissi- «Sne mo interesse, che vedrà 60 concerti di musica classica, sinfonica, folk, jazz e moderna. In città potremo assistere a più di un concerto alla settimana!» Snocciolando questi numeri l assessore alla Cultura Giuseppe Scarfone ha anticipato a Città i contenuti della stagione musicale dell anno prossimo. L amministrazione riproporrà la stagione del 2013, che aveva visto 30 concerti in cartellone, raddoppiando gli appuntamenti ma spendendo la metà. «Un miracolo reso possibile dalla grandissima collaborazione e disponibilità delle istituzioni musicali di e dalla vincita del bando della Fondazione Cariplo, che ha stanziato i fondi necessari per questa moltiplicazione dei pani e dei pesci» ha spiegato con giustificato orgoglio l assessore Scarfone. La stagione 2014 vedrà dunque in cartellone di nuovo la rassegna musicale Un viaggio in musica con artisti e musiche dei paesi dell Expo. L anno scorso si tennero 4 concerti nel periodo estivo, dedicati a Spagna, Grecia, Argentina e Irlanda. Quest anno la rassegna si svolgerà in due fasi, in inverno e in estate, e vedrà sette concerti, dedicati alla Spagna, Brasile, Austria e Americhe, repertori di grande interesse, prodotti insieme alle istituzioni culturali e consolari dei paesi interessati e alla Filodrammatici di Milano. Primo concerto della rassegna il 18 gennaio a Villa Burba, con Suoni e danze dalla Spagna del 900, in collaborazione con il Consolato Generale di Spagna. «È inutile dire - ha affermato l assessore Scarfone - che siamo molto soddisfatti di quanto siamo riusciti a mettere in moto insieme alle realtà musicali cittadine, che sono diverse e di altissimo livello». A infatti esistono cinque istituzioni musicali molto attive. Le più antiche sono i due corpi bandistici cittadini - il Corpo Musicale Cittadino Parrocchiale di e il Corpo Musicale di S. Cecilia di Passirana - entrambi ultracentenari. Poi ci sono l istituto Rusconi, fondato nel 1976 dal Maestro Luigi Toia, che ha avuto tra i propri allievi importanti nomi della musica classica e sinfonica; e l Accademia musicale Mahler, convenzionata con il Conservatorio di Novara. Recentemente si è insediata a Lucernate la prestigiosa Ricordi Music School, che propone corsi di musica moderna e pop, con la quale l amministrazione ha già iniziato a collaborare. Un tessuto musicale dalle trame molto fitte dunque, che fa e cerca musica come hanno dimostrato anche le alte affluenze ai concerti del 2013 e i risultati del bilancio partecipativo In questo frangente infatti, tra i progetti presentati, sono risultati tra i più votati proprio le due iniziative dedicate alla musica: l avviamento di una scuola di musica e di lirica tenuta Corpo Musicale Santa Cecilia, per la quale sono stati stanziati 20mila euro, e i corsi gratuiti di musica per le scuole cittadine, a cura dell associazione Note di Speranza, che ha avuto dal Comune 40mila euro. Un interesse nei confronti della musica e della cultura che nei prossimi anni potrà disporre di una moderna struttura: «Siamo alle battute finali per quanto riguarda la progettazione del nuovo teatro ci ha anticipato l assessore Scarfone. La struttura sorgerà nell area dell ex Diana de Silva, al posto del tribunale, previsto dalla precedente amministrazione. A nostro parere il teatro sarà più utile alla città, poiché consentirà, oltre che a dare una risposta alla domanda di cultura che proviene dalla città, di mettere in moto un circuito economico e sociale virtuoso, perché è una città che ama la musica». Per fare Musica in città Accademia Mahler Corpo Musicale Cittadino Parrocchiale di Corpo Musicale Santa Cecilia di Passirana Istituto Rusconi Ricordi Music School Bach e Haendel a Villa Burba Riprendono le lezioni di Storia e guida all ascolto della musica proposte dal M Giulio Mercati, che si svolgeranno presso la Sala Convegni in Villa Burba, Corso Europa 291. Dopo il successo del corso rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, a gennaio prende il via il corso aperto a tutti Apoteosi del Barocco: intorno a Bach e Haendel. Gli incontri il martedì, sempre alle ore Secondo consuetudine, le lezioni saranno organizzate con una serie di ascolti musicali ed esemplificazioni dal vivo al pianoforte, oltre a una consistente dispensa con testi, scaricabile in rete dagli spettatori. Questo il programma: Introduzione al concetto di barocco (14/1); La scuola strumentale italiana (21/1); L imitazione della natura: la scuola francese (28/1); La scuola strumentale tedesca (4/2); L oratorio in Europa (11/2); L opera al tempo di Vivaldi (18/2); J. S. Bach: la musica strumentale (4/3); J. S. Bach: le cantate (11/3); J. S. Bach: le Passioni (18/3); J. S. Bach: le opera speculative (25/3); G. F. Haendel: opere e oratori (8/4); G. F. Haendel: la musica strumentale (15/4).

17 città cultura / giovani 17 La nuova era dell energia Energia elettrica e Gas con un unico fornitore Energia elettrica e Gas con un unico fornitore Presenza capillare con sportelli vicino a casa Per le famiglie tariffe agevolate con possibilità di dilazionare il pagamento del consumo annuale di gas metano in rate costanti per evitare i picchi nei mesi invernali Per i professionisti con partita IVA tariffe agevolate Per alberghi, bar, ristoranti, artigiani, attività commerciali ed usi industriali per la produzione, tariffe vantaggiose con applicazione delle agevolazioni fiscali di legge Facile, Veloce, Online Tutte le informazioni comodamente a casa tua Collegati a servizi.nuovenergiespa.it e potrai: Scaricare e stampare le fatture Visualizzare l estratto conto e le fatture degli ultimi 12 mesi Inviare l autolettura del contatore Fare richiesta di rateizzazione Il portale sarà online dal 01/07/2013. Registrarsi è facile e veloce! NUOVENERGIE spa Via Bettinetti, RHO (MI)

18 18 città politiche sociali Inaugurato il 2 dicembre il dormitorio pubblico di via Gorizia I servizi sociali di : la buona amministrazione e l aiuto ai più bisognosi Con Sottocoperta sono 15 i posti letto per le persone senza tetto, gestiti da Caritas e cooperativa Intrecci tagli ai bilanci comunali che il Governo ha imposto a fine ottobre non I riguarderanno le spese per i servizi sociali del nostro Comune. Anzi, grazie alle economie ottenute nella gestione dei servizi, al controllo della spesa e degli appalti il Comune di sarà in grado non solo mantenere i livelli di spesa, ma di accrescere alcuni interventi straordinari per aiutare le fasce più deboli della nostra popolazione che sono le più esposte alla crisi di occupazione e di lavoro. Problema questo che anche nella nostra zona ha visto crescere famiglie senza reddito sicuro, o con redditi insufficienti ed in alcuni casi senza la possibilità di un reddito qualsiasi. Per fare fronte a questa emergenza gli interventi a sostegno delle famiglie, l aiuto al pagamento delle rette, delle bollette, degli affitti sono considerevolmente aumentati, impegnando cifre sempre più considerevoli. La task force lavoro, che è stata riunita a novembre dall assessore Luigi Negrini, ha fotografato infatti la diffici- le situazione nella nostra zona, attività commerciali in difficoltà, artigiani con poco lavoro, giovani, donne ed anche lavoratori di 40/50 anni che perso un lavoro non riescono a trovarne un altro ed ha chiesto iniziative concrete per fare in modo che almeno Expo sia un volano importante per l occupazione, mantenendo gli impegni fissati anche con il nostro Comune, circa i posti riservati all assunzione di cittadini rhodensi. Una delle fasce sociali più esposte alla crisi è quella dei 40/50 enni che sono stati licenziati e che dopo il periodo di cassa integrazione si trovano senza lavoro, senza sussidi e iniziano un percorso di ricerca spesso vano, che porta anche disperazione, depressione e diminuzione dell autostima. Per queste persone il Comune sta costruendo un progetto speciale di riqualificazione e di ricollocazione che, con l aiuto della cooperativa sociale A&I che si occupa di sostegno psicologico e formazione, proporremo ai nostri concittadini ad inizio Un altro gruppo di cittadini in fascia di estrema povertà è quello dei senza tetto, ed avvicinandosi l inverno il Comune ha deciso, con il sostegno decisivo di Caritas e Intrecci, di dare loro un vero ricovero non temporaneo, denominato Sottocoperta progettato a questo scopo. Dopo un complesso periodo di preparazione, il giorno 2 dicembre è stato finalmente inaugurato e aperto al pubblico dormitorio di via Gorizia. La struttura dispone di 15 posti letto, una cucina per la colazione, 5 diverse camere con servizi, una delle quali per l eventuale accoglienza di donne. L inaugurazione del nuovo degli spazio do via Gorizia è stato un altro momento importante di riconoscimento della capacità della Amministrazione e della cittadinanza di non lasciare soli i cittadini più deboli e sfortunati e di agganciare le loro vite ad una speranza e ad un conforto. Il dormitorio infatti è la prima, ma non la sola, risposta alle loro difficoltà, cui si aggiunge lo sforzo di predisporre, per i partecipanti un percorso di accoglienza, di solidarietà ma anche di crescita verso l indipendenza e l autosussistenza. Tra le nuove risorse rese disponibili per i servizi sociali c è da annoverare il regalo fatto dal Consiglio Comunale e dalla Commissione Sicurezza. È stata infatti destinata una parte dei proventi delle multe comminate dalla Polizia locale ai frequentatori della prostituzione di strada, all aiuto delle giovani ragazze schiave della strada. Gestirà questa attività la cooperativa sociale Lule che svolgerà, come recita il manifesto Attività di contatto in strada con chi si prostituisce, finalizzata alla tutela sanitaria, alla costruzione di relazioni significative e alla promozione di percorsi di autonomia. Insomma, liberare le ragazze dallo sfruttamento e dare loro vere opportunità di uscire da questo terribile destino. 5 dicembre,, via Gorizia 25. Inaugurazione del dormitorio Sottocoperta, presenti: Monica Zocco (Intrecci), don Luca Michelini, Renato Volonté (Aper), Gisella Raimondi (Intrecci), Stefano Resta (Intrecci), il Sindaco Pietro Romano, gli Assessori Andrea Orlandi e Luigi Negrini

19 scuola e feste città 19 Acceso l albero di Natale in piazza San Vittore Grande festa di Natale sabato 7 dicembre, alla presenza del Sindaco Pietro Romano e della Giunta. Epicentro della manifestazione la storica piazza S. Vittore, che ha visto nel pomeriggio decine di bambini disegnare un grande cielo stellato colorato sul sagrato, che al calar della sera, si è illuminato con mille lumini, in uno spettacolo molto suggestivo. Subito dopo è stato acceso il grande abete natalizio e in un clima di festa un simpatico Babbo Natale ha distribuito dolci e offerto cioccolate calde. Il tutto accompagnato da bellissimi cori e musiche natalizie. Centro ricreativo invernale attivato presso il Mast in via San Martino L Amministrazione comunale ha deciso di attivare il servizio di centro ricreativo invernale, analogo a quello estivo, per venire incontro alle necessità di numerose famiglie, che per esigenze lavorative non possono accudire i propri figli durante il periodo di chiusura delle scuole in occasione delle vacanze natalizie. Il servizio si svolge al Mast di via San Martino dal 23 dicembre 2013 al 3 gennaio 2014 dalle ore 8 alle ore 18 ed è rivolto ai bambini di età compresa tra i 3 e i 10 anni, frequentanti le scuole dell infanzia e le scuole primarie. La tariffa prevista per le due settimane corrispondenti a 7 giorni di servizio è di 100 euro, comprensiva del servizio di refezione. Il servizio del centro invernale sarà gestito dall Associazione Temporanea d Imprese costituita dalla Cooperative La Fucina e City Service. Per informazioni: La Fucina Onlus Tel./fax cell

20 20 città scuola La giunta consegna ai bambini il libro dei (loro) diritti I bambini rappresentano la nostra speranza e il nostro futuro: è importante che siano da subito indirizzati all apprendimento del vivere civile costituito dal rispetto delle norme, ma anche dalla conoscenza dei propri diritti»: con questo obiettivo, il Sindaco Pietro Romano e gli assessori di hanno consegnato a oltre 400 bambini i bambini delle scuole primarie una pubblicazione che spiega i loro diritti. Il libretto, redatto appositamente per i piccoli lettori, è stato consegnato alle classi terze il 20 novembre scorso, in occasione della Giornata internazionale per i diritti dei bambini e degli adolescenti, I bambini delle scuole hanno quindi potuto leggere, tra le pagine del libro, i loro diritti. Tutte le scuole hanno partecipato con entusiasmo: «Grazie alla collaborazione delle docenti, il libretto sarà lo strumento di lavoro per affrontare tutte le sfumature in cui si declina il rispetto dei bambini» commenta Maria Rita Vergani, assessore alle Pari Opportunità. Ed è proprio quanto accaduto già lo scorso anno, quando altri bambini delle scuole cittadine avevano ricevuto in regalo dall Amministrazione i libretti: «A bambini e insegnanti - aggiunge l assessore a Scuola e Istruzione, Alessia Bosani - va un sentito grazie per l accoglienza riservata alla giunta e per l interesse mostrato verso una tematica così importante. Gli alunni si sono mostrati sensibili e preparati sul tema, fatto importante perché possano costruire il loro futuro di cittadini consapevoli dei propri diritti e doveri». Scuola Casati Scuola Sante Zennaro Scuola Federici Scuola Rodari Scuola Marconi Scuola Salvo d Acquisto

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI EDIZIONE MARZO 015 ABBONARSI AI MEZZI ATM 1 ATM, per rispondere alle diverse esigenze di mobilità, offre ai giovani e agli studenti una serie di agevolazioni sull acquisto

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

PISTE CICLABILI SU CORSIA RISERVATA

PISTE CICLABILI SU CORSIA RISERVATA Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / COLLEGAMENTI DELLA RETE PISTE CICLABILI SU CORSIA RISERVATA Visione d insieme Una pista ciclabile su corsia riservata è uno spazio sulla strada riservato

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2,

ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2, COMUNE DI GAVARDO (Provincia di Brescia) ATTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE IN CASO D USO AI SENSI DELL ART. 6 DEL D.P.R. 26 APRILE 1986, N. 131, E DELL ART. 2, PARTE SECONDA, PUNTO 1, DELLA TARIFFA ALLEGATA.

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00 GENNAIO 7 Alla guida del veicolo non rispettava le prescrizioni imposte dalla segnaletica verticale indicante il senso rotatorio. Verbali 2 82,00 7 In c.a. lasciava in sosta il veicolo nonostante il divieto

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA

PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / COLLEGAMENTI DELLA RETE PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA Visione d insieme Una pista ciclabile in sede propria è l infrastruttura ciclabile di qualità

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli