AT AMBIENTE DAL 1999 SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PRATICHE AMBIENTALI ECOLOGIA IGIENE RIFIUTI CERTIFICAZIONI FORMAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AT AMBIENTE DAL 1999 SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PRATICHE AMBIENTALI ECOLOGIA IGIENE RIFIUTI CERTIFICAZIONI FORMAZIONE"

Transcript

1 AT AMBIENTE DAL 1999 SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PRATICHE AMBIENTALI ECOLOGIA IGIENE RIFIUTI CERTIFICAZIONI FORMAZIONE

2 05/ 07/ 09/ 11/ 17/ 21/ 25/ 29/ 33/ CHI SIAMO SICUREZZA E AMBIENTE I NOSTRI CLIENTI SERVIZI MISSIONE AZIENDALE CONSULENZA SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO ATTIVITÀ PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI ATTIVITÀ DI CONSULENZA PER PRATICHE AMBIENTALI CONSULENZE SPECIFICHE FORMAZIONE RETE AT I NOSTRI PARTNERS 2 3

3 CHI SIAMO VISIONE SICUREZZA E AMBIENTE AT Ambiente srl è una società di consulenza in grado di offrire alle imprese servizi negli ambiti della sicurezza sui luoghi di lavoro e della tutela dell ambiente, garantendo un elevato livello qualitativo. AT Ambiente ha sede a Conegliano, in provincia di Treviso, e recentemente si è potenziata acquisendo una seconda sede a San Stino di Livenza, nella provincia di Venezia. La Società nasce nel 1999 dalla volontà di un gruppo di professionisti di unire le proprie esperienze, al fine di erogare un servizio completo ed efficace al cliente, mettendo a disposizione specifiche competenze e professionalità per dare risposte puntuali, precise e sicure. La massima attenzione posta alle esigenze del Cliente, consente alla Società di assistere globalmente le aziende. La posizione delle due sedi permette in più una copertura del territorio efficace, garantendo tempi di intervento brevi. Nascono così, dal quotidiano rapporto con il mondo dell impresa e degli enti pubblici, la personalizzazione delle proposte commerciali e di servizi, e la trasparenza dei metodi adottati nel definire ogni lavoro. 4 5

4 COMMERCIO MACCHINARI CENTRI MEDICI A ONIALI NEGOZI DI ALIMENTARI TAXISTI OD I IMMOBILIARI CARTOLIBRERIE MONTATOR RAFI TAPPEZZERIE AUTOTRASPORTATORI FISIOTERAPISTI LIBERI PROFESSIONISTI AUT 6 7 RAFICI NEGOZI DI ABBIGLIAMENTO PRODUZ E AGENTI DI COMMERCIO BAR RISTORANTI I NOSTRI ALEGNAMERIA LAVANDERIE IMPRESE DI PU CLIENTI ICINE METALMECCANICI E VERNICIATURE IN STETISTE ACCONCIATORI ELETTRICISTI IDR

5 SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO SICUREZZA NEI CANTIERI PRATICHE SPECIFICHE SERVIZI S I C U R E Z Z A FORMAZIONE UNA MOLTITUDINE DI ADEMPIMENTI COMPLESSI. UN UNICO REFERENTE! Q U A L I T À PRATICHE AMBIENTALI MISSIONE AZIENDALE L irreversibile processo di allargamento di responsabilità e compiti che soggetti privati e pubbliche amministrazioni devono sostenere, nel quadro di proliferazione di adempimenti dovuti dalla legislazione europea, nazionale e regionale, determinano le difficoltà applicative coerenti ed adeguate delle disposizioni normative, creando così uno stato di disagio. Molti servizi complessi richiedono infatti l esecuzione ordinata ed integrata di una pluralità di prestazioni che può avvenire solo attraverso l interazione sinergica di più competenze. Per questo ci si pone il ruolo di interpretare le esigenze e di trasformarle in operatività, affinché il soggetto che viene supportato, sia esso privato o pubblica amministrazione, abbia un unico interlocutore responsabile per le varie prestazioni professionali e razionalizzi, massimizzando i risultati, la gestione delle proprie risorse, riducendo i costi e migliorando le proprie performances. 8 9

6 10 11 LA PREVENZIONE DEI RISCHI E IL COSTO MINORE SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

7 SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO VALUTAZIONE DEI RISCHI E DOCUMENTAZIONE SULLA SICUREZZA Assistenza alla valutazione dei rischi aziendali ed elaborazione del Documento di valutazione dei rischi (DVR) MISURAZIONI FONOMETRICHE E VALUTAZIONE DEL RISCHIO RUMORE Rilievi sul campo con strumentazione specialistica per verificare l esposizione dei lavoratori al rumore di macchine e attrezzature e successive elaborazioni analitiche con relazioni MISURAZIONI E VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA VIBRAZIONI MECCANICHE Rilievi sul campo con strumentazione specialistica per verificare l esposizione dei lavoratori alle vibrazioni emesse da macchine e attrezzature e successive elaborazioni analitiche con relazioni VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI (ROA) Pratica specialistica necessaria per verificare l esposizione dei lavoratori alle radiazioni emesse da certe tipologie di macchine e attrezzature e relazione firmata da tecnico abilitato CLASSIFICAZIONE DELLE AREE CON PERICOLO DI ESPLOSIONE ATEX Pratica per la verifica della possibilità della presenza di atmosfere potenzialmente esplosive in azienda con relazione firmata da tecnico specialista VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO Pratica per la verifica delle sostanze chimiche utilizzate e valutazione del rischio legato al loro utilizzo con relazione firmata da tecnico specialista VALUTAZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO Pratica per la valutazione del rischio legato all esposizione ad agenti biologici come virus e batteri con relazione firmata da tecnico specialista VALUTAZIONE DEL RISCHIO CANCEROGENO Pratica per la verifica della possibilità che certe sostanze utilizzate in azienda possano rivelarsi cancerogene con relazione firmata da tecnico specialista VALUTAZIONE DEL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Pratica che permette di valutare il rischio a cui possono essere esposti quei lavoratori che movimentano carichi o che effettuano movimenti ripetitivi con relazione firmata da tecnico abilitato VALUTAZIONE DEL RISCHIO CANCEROGENO VALUTAZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO VALUTAZIONE DEL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI MISURAZIONI E VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA VIBRAZIONI MECCANICHE VALUTAZIONE DEI RISCHI E DOCUMENTAZIONE SULLA SICUREZZA SICUREZZA SUL LAVORO CLASSIFICAZIONE DELLE AREE CON PERICOLO DI ESPLOSIONE ATEX MISURAZIONI FONOMETRICHE E VALUTAZIONE DEL RISCHIO RUMORE VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI (ROA) MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO 12 13

8 SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA CAMPI ELETTROMAGNETICI Pratica basata su misure strumentali per verificare la presenza di elettromagnetismo, potenzialmente dannoso per l organismo con relazione firmata da tecnico abilitato CAMPIONAMENTI POLVERI DA LEGNO DURO Pratica per la verifica della possibilità che nelle attività di lavorazione del legno, possano essere inalate particelle dannose per l organismo con analisi di laboratorio accreditato REDAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI (D.U.V.R.I.) Elaborazione di documenti relativi alla valutazione dei rischi in caso di attività interferenti qualora un impresa esterna intervenga nell unità produttiva per effettuare lavori di manutenzione non soggetti all obbligo di stesura del piano di sicurezza e coordinamento ELABORAZIONE PIANI PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE Assistenza alla definizione delle procedure necessarie per la gestione delle situazioni di emergenza nei luoghi di lavoro COPERTURA RUOLO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Possibilità di ricoprire il ruolo di RSPP esterno per tutte le tipologie di azienda (abilitazioni per tutti i codici ATECO) SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA AZIENDALE Assistenza alla predisposizione di un modello di gestione della sicurezza aziendale così come previsto dall articolo 30 del D.Lgs. 81/2008 con staff multidisciplinare ASSISTENZA CONTINUATIVA Consulenza a canone annuo fisso garantito ritagliata sulle esigenze peculiari di ogni azienda, completa di sopralluoghi periodici, verifica e riordino documentale, aggiornamento della formazione dei lavoratori ASSISTENZA CONTINUATIVA SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA AZIENDALE VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA CAMPI ELETTROMAGNETICI SICUREZZA SUL LAVORO CAMPIONAMENTI POLVERI DA LEGNO DURO ELABORAZIONE PIANI PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE SERVIZIO COMPLETO COPERTURA RUOLO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE REDAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI (D.U.V.R.I.)

9 16 17 NON IGNORARE LE INSIDIE DI OGNI GIORNO SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI

10 SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI ASSUNZIONE INCARICO DI COORDINATORE PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE Possibilità di ricoprire il ruolo di CSP secondo quanto stabilito dal Titolo IV del D.Lgs. 81/2008 ASSUNZIONE INCARICO DI COORDINATORE PER LA SICUREZZA IN FASE ESECUTIVA Possibilità di ricoprire il ruolo di CSE con gestione della sicurezza in cantiere secondo quanto stabilito dal Titolo IV del D.Lgs. 81/2008 REDAZIONE DI PIANI DI SICUREZZA E COORDINAMENTO Assistenza all elaborazione del documento di riferimento per i cantieri temporanei e mobili CALCOLO DEI COSTI PER LA SICUREZZA Assistenza al calcolo puntuale dei costi relativi agli apprestamenti necessari per garantire un utilizzo del cantiere sicuro e conforme alle norme REDAZIONE DEI FASCICOLI DELL OPERA Assistenza all elaborazione del documento relativo alla sicurezza delle future attività relative alla manutenzione dell opera successive al suo completamento COPERTURA DEL RUOLO DI RESPONSABILE DEI LAVORI Possibilità di supportare il Committente per quanto riguarda la gestione dei rapporti con le imprese e i tecnici impegnati in cantiere VERIFICA DOCUMENTAZIONE AZIENDALE Raccolta e valutazione della documentazione necessaria per verificare l idoneità tecnico professionale di qualsiasi impresa e lavoratore autonomo incaricati di effettuare delle lavorazioni in un determinato cantiere ASSISTENZA ALLA PREPARAZIONE DEI PIANI OPERATIVI DI SICUREZZA Supporto tecnico alle imprese per la redazione dei POS, valutazioni dei rischi aziendali relative alle attività specifiche per ogni cantiere ASSISTENZA ALLA STESURA DEI PI.M.U.S. Supporto tecnico alle imprese per l elaborazione del piano di montaggio, uso e smontaggio di opere provvisionali, nello specifico ponteggi metallici firmati da ingegneri abilitati ASSISTENZA ALLA PREPARAZIONE DEI PIANI OPERATIVI DI SICUREZZA VERIFICA DOCUMENTAZIONE AZIENDALE ASSISTENZA ALLA STESURA DEI PI.M.U.S. REDAZIONE DI PIANI DI SICUREZZA E COORDINAMENTO SICUREZZA NEI CANTIERI COPERTURA DEL RUOLO DI RESPONSABILE DEI LAVORI ASSUNZIONE INCARICO DI COORDINATORE PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ASSUNZIONE INCARICO DI COORDINATORE PER LA SICUREZZA IN FASE ESECUTIVA REDAZIONE DEI FASCICOLI DELL OPERA CALCOLO DEI COSTI PER LA SICUREZZA 18 19

11 20 21 LAVORARE RISPETTANDO L AMBIENTE PUO DARTI SODDISFAZIONI INASPETTATE CONSULENZA PER PRATICHE AMBIENTALI

12 CONSULENZA PER PRATICHE AMBIENTALI INDAGINI FONOMETRICHE PER LA DETERMINAZIONE DEL RUMORE ESTERNO AI SENSI DELLA LEGGE 447/95 Valutazione della quantità di rumore presente in una determinata area del territorio con misure sul campo ed elaborazione progetto acustico con software specialistici INDAGINI FONOMETRICHE ALL INTERNO DEGLI AMBIENTI DI LAVORO E ABITATIVI Misure del rumore ed elaborazioni analitiche finalizzate alla verifica dei requisiti acustici passivi degli edifici ASSISTENZA PER LA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI Identificazione e classificazione dei rifiuti secondo specifica codifica C.E.R. AUTORIZZAZIONI E ANALISI PER LE EMISSIONI IN ATMOSFERA Campionamenti e analisi necessari per verificare la quantità di sostanze inquinanti prodotte ed emesse nell aria con laboratori accreditati INDAGINI DI QUALITÀ ARIA, ACQUA E SUOLO Campionamenti e analisi per verificare la qualità dell ambiente che ci circonda con laboratori accreditati AUTORIZZAZIONI ALLO SCARICO ACQUE Gestione dei rapporti con gli enti finalizzati ad ottenere il permesso di utilizzare la fognatura pubblica AUTORIZZAZIONI PER IMPIANTI DI RECUPERO Gestione dei rapporti con gli enti finalizzati ad ottenere il permesso di recuperare rifiuti per altri utilizzi TENUTA INFORMATIZZATA REGISTRI DI CARICO E SCARICO Compilazione dei registri rifiuti con verifica delle quantità prodotte GESTIONE OPERATIVA SISTEMA SISTRI Sportello abilitato a gestire le operazioni informatizzate di carico e scarico dei rifiuti CONSULENZA E STESURA MUD Definizione dell obbligo di presentazione del Modello Unico Dichiarazione Ambientale ed elaborazione documenti per la relativa dichiarazione DENUNCE CONAI Gestione dei rapporti con il Consorzio Nazionale Imballaggi per il recupero e riciclo dei rifiuti da imballaggio ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI Gestione dei rapporti con l autorità competente presso la quale devono iscriversi le imprese che effettuano attività di raccolta e trasporto di rifiuti non pericolosi e/o di rifiuti pericolosi, eseguono attività di bonifica di siti contaminati o di beni contenenti amianto, effettuano attività di commercio e intermediazione di rifiuti ANALISI E CERTIFICATI DI ASSIMILABILITÀ RIFIUTI Assistenza e accertamenti analitici nella definizione dei criteri di ammissibilità dei rifiuti in discarica con tecnici abilitati CONSULENZA E STESURA MUD GESTIONE OPERATIVA SISTEMA SISTRI DENUNCE CONAI TENUTA INFORMATIZZATA REGISTRI DI CARICO E SCARICO ISCRIZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI ANALISI E CERTIFICATI DI ASSIMILABILITÀ RIFIUTI INDAGINI FONOMETRICHE RUMORE ESTERNO CONSULENZA PRATICHE AMBIENTALI INDAGINI FONOMETRICHE AMBIENTI DI LAVORO E ABITATIVI AUTORIZZAZIONI PER IMPIANTI DI RECUPERO ASSISTENZA GESTIONE DEI RIFIUTI AUTORIZZAZIONI ALLO SCARICO ACQUE AUTORIZZAZIONI E ANALISI PER LE EMISSIONI IN ATMOSFERA INDAGINI DI QUALITÀ ARIA, ACQUA E SUOLO 22 23

13 24 25 QUANDO LA NORMATIVA DIVENTA UN EQUILIBRISMO TI AIUTIAMO A RIMANERE IN PIEDI CONSULENZE SPECIFICHE

14 CONSULENZE SPECIFICHE VERIFICHE PERIODICHE ATTREZZATURE PER IL SOLLEVAMENTO DI COSE E PERSONE E APPARECCHIATURE A PRESSIONE Al fine di accertare le condizioni generali e specifiche delle attrezzature di lavoro il Datore di Lavoro deve effettuare le verifiche periodiche tramite Soggetto Abilitato, con frequenza stabilita dall allegato VII del D.Lgs. 81/08 VERIFICHE PERIODICHE IMPIANTI DI MESSA A TERRA Il Datore di Lavoro è tenuto a richiedere la verifica periodica degli impianti elettrici di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche PRIVACY. CHECK-UP INIZIALE E STESURA DEL DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA (DPS) Predisposizione della documentazione necessaria per la gestione e salvaguardia dei documenti sensibili presenti in azienda IGIENE DEI PRODOTTI ALIMENTARI. STESURA E VERIFICA DELLE PROCEDURE ED ISTRUZIONI OPERATIVE DI UN SISTEMA DI AUTOCONTROLLO HACCP (HAZARD ANALYSIS AND CRITICAL CONTROL POINT SYSTEM) Assistenza all elaborazione e alla gestione del piano HACCP per le attività che trattano cibi e bevande AUTORIZZAZIONI SANITARIE Assistenza tecnica nel rapporto con gli Enti di riferimento per l ottenimento dei permessi di esercizio dal punto di vista igienico-sanitario MARCATURA CE DELLE MACCHINE Assistenza tecnica finalizzata all analisi e alla valutazione delle macchine e attrezzature di lavoro a cui manca l attestazione di conformità per l ottenimento della marcatura CE PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE PER I PROCEDIMENTI DI RILASCIO O RINNOVO DEI CERTIFICATI DI PREVENZIONE INCENDI Redazione di progetti per la lotta agli incendi, assistenza nella scelta dei materiali più idonei e gestione dei rapporti con gli enti PERIZIE TECNICHE GIURATE E CONSULENZE IN PROCEDIMENTI LEGALI Affiancamento al cliente per pareri tecnici relativi a contenziosi legati all attività aziendale CONSULENZA PER CERTIFICAZIONI SOA E ISO Verifiche documentali e assistenza al cliente lungo il percorso finalizzato all ottenimento delle certificazioni di qualità di ogni genere CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI E PRATICHE CORRELATE AL RISPARMIO ENERGETICO Assistenza nella verifica del fabbisogno energetico degli edifici e gestione delle dichiarazioni per l ottenimento degli sgravi fiscali in termini di riqualificazione energetica sottoscritta da tecnico abilitato VERIFICHE PERIODICHE ATTREZZATURE PER IL SOLLEVAMENTO DI COSE E PERSONE E APPARECCHIATURE A PRESSIONE CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI E PRATICHE CORRELATE AL RISPARMIO ENERGETICO VERIFICHE PERIODICHE IMPIANTI DI MESSA A TERRA CONSULENZA PER CERTIFICAZIONI SOA E ISO PRIVACY. CHECK-UP INIZIALE E STESURA DEL DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA (DPS) CONSULENZE SPECIFICHE PERIZIE TECNICHE GIURATE E CONSULENZE IN PROCEDIMENTI LEGALI IGIENE DEI PRODOTTI ALIMENTARI. STESURA E VERIFICA DELLE PROCEDURE ED ISTRUZIONI OPERATIVE PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE PER I PROCEDIMENTI DI RILASCIO O RINNOVO DEI CERTIFICATI DI PREVENZIONE INCENDI AUTORIZZAZIONI SANITARIE MARCATURA CE DELLE MACCHINE 26 27

15 28 29 UN COMPORTAMENTO CONSAPEVOLE FA LA DIFFERENZA FORMAZIONE

16 FORMAZIONE CORSO RSPP PER IL DATORE DI LAVORO Il D.Lgs. 81/2008 permette ai Datori di Lavoro delle aziende comprese nell ALLEGATO II di svolgere direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione dai rischi CORSO FORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA La formazione dei lavoratori sulla sicurezza è uno dei principali obblighi a carico del datore di lavoro, così come previsto in diversi articoli del D. Lgs. 81/08, primo fra tutti l art. 37 CORSI PER PREPOSTI Il D.Lgs. 81/2008 fissa la formazione obbligatoria a tutti coloro che ricadono nel ruolo di preposto, con o senza investitura formale, in quanto in posizione di preminenza rispetto ad altri lavoratori CORSO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA In tutte le aziende, o unità produttive, è eletto o designato il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS), il quale ha diritto ad una formazione specifica in materia di salute e sicurezza CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO I lavoratori addetti alla squadra di emergenza antincendio devono ricevere una formazione attraverso dei corsi specifici, correlati al tipo di attività ed al livello di rischio incendio della stessa CORSO PER ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO I corsi di Primo Soccorso sono strutturati secondo la classificazione delle aziende presente nel DM 388/03 (Gruppi A, B e C), a seconda della quale variano le ore di formazione CORSI SU RISCHI SPECIFICI (DPI TERZA CATEGORIA, AMBIENTI CONFINATI, ECC.) Per i rischi specifici presenti in specifiche attività lavorative, il D.Lgs. 81/2008 e la normativa correlata prevede l obbligo di sottoporre i lavoratori a corsi di formazione adeguati CORSI PER L UTILIZZO DELLE MACCHINE OPERATRICI (GRU, CARRELLI ELEVATORI, PIATTAFORME AEREE, ECC.) L Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 individua le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, sulla base di corsi di formazione specifici CORSO PER ADDETTI AL MONTAGGIO E ALLO SMONTAGGIO DEI PONTEGGI Il montaggio e lo smontaggio dei ponteggi metallici prevede obbligatoriamente l impiego di lavoratori adeguatamente formati a svolgere l attività CORSI DI AGGIORNAMENTO PERIODICO PER TUTTE LE FIGURE COINVOLTE NEL SISTEMA SICUREZZA La normativa vigente stabilisce l obbligo di aggiornamento periodico, secondo diverse modalità, della formazione per tutte le figure in vario modo coinvolte nella gestione della sicurezza aziendale CORSO PER ADDETTI AL MONTAGGIO E ALLO SMONTAGGIO DEI PONTEGGI CORSI PER L UTILIZZO DELLE MACCHINE OPERATRICI (GRU, CARRELLI ELEVATORI, PIATTAFORME AEREE, ECC.) CORSI DI AGGIORNAMENTO PERIODICO PER LE TUTTE LE FIGURE COINVOLTE NEL SISTEMA SICUREZZA CORSI SU RISCHI SPECIFICI (DPI TERZA CATEGORIA, AMBIENTI CONFINATI, ECC.) CORSO RSPP PER IL DATORE DI LAVORO FORMAZIONE CORSO PER ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO CORSO FORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO CORSI PER PREPOSTI CORSO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

17 RETE AT I NOSTRI PARTNERS AT AMBIENTE ARTIGIANATO TREVIGIANO AT AMBIENTE AT INSIEME A VOI AT SRL CO.FI.TRE. CONEGLIANO DI MARCA CSA (CENTRO SERVIZI PER LE AZIENDE SCRL) EUROPAGHE SRL INIZIATIVE DI MARCA SRL IPIAPA SRL MEDICINA & SALUTE SRL NOI 95 SRL NOI 95 SRL MEDICINA & SALUTE SRL IPIAPA SRL INIZIATIVE DI MARCA SRL ARTIGIANATO TREVIGIANO AT INSIEME A VOI AT SRL CO.FI.TRE. CONEGLIANO DI MARCA EUROPAGHE SRL CSA - CENTRO SERVIZI PER LE AZIENDE SCRL

18 via San Giuseppe 21/D Conegliano TV t f via Carducci, 10/B San Stino di Livenza (VE) t f

19

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08).

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). Il giorno del mese di dell'anno duemila il sottoscritto titolare/legale rappresentante della

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L. 81/2008 (PER L ELENCO ESAUSTIVO CONSULTARE SEMPRE LA NORMATIVA) - Nomina Rspp Responsabile servizio prevenzione e

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

La sicurezza sul lavoro

La sicurezza sul lavoro La sicurezza sul lavoro 1-La storia della sicurezza sul lavoro in Italia 2-I decreti legislativi 626, 81 e i successivi provvedimenti integrativi 3- Il T.U. 81 sostituisce completamente il D. Lgs. 626/94

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni.

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni. 1. RIF: che cos è Il RIF (Registro dell Impresa Formativa) è lo strumento, approvato dal FORMEDIL e dalla CNCPT, collegato al sito della Banca dati formazione costruzioni (BDFC) del Formedil nel quale

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO SICUREZZA SUL LAVORO In-Formare è già prevenire Questo Mini-Manuale è aggiornato alle più recenti disposizioni 2014 sulla salute, l igiene e la sicurezza sul lavoro: Testo Unico, D.Lgs. 81/2008 e, in particolare,

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova D.Lgs 81/08 art. 96 c.1 Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Azienda Sanitaria

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO professione sicurezza ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO 2 Le norme applicabili sono previste nel Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro (Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81) Sicurezza sul lavoro

Dettagli

Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente

Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente sulla sicurezza nei cantieri Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente GLI ENTI BILATERALI DELLA PROVINCIA DI L AQUILA CASSA EDILE località san Vittorino - s.s. 80 km 9 n 61 l aquila tel.

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 15 dicembre 2010 Criteri per l iscrizione all Albo nella categoria 8: intermediazione e commercio dei rifiuti. IL COMITATO NAZIONALE Visto il decreto legislativo

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81

DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81 DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81 Testo coordinato con il Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

PROCEDURE STANDARDIZZATE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI. ai sensi dell art. 29 D.Lgs. 81/2008

PROCEDURE STANDARDIZZATE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI. ai sensi dell art. 29 D.Lgs. 81/2008 PROCEDURE STANDARDIZZATE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI ai sensi dell art. 29 D.Lgs. 81/2008 1 INDICE I. Procedura standardizzata per la valutazione dei rischi ai sensi dell articolo 6, comma 8, lettera

Dettagli

ELABORA IL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

ELABORA IL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI IL DATORE DI LAVORO DEVE VALUTARE TUTTI I RISCHI PRESENTI NEL LUOGO DI LAVORO con la collaborazione di: RSPP MEDICO COMPETENTE nei casi in cui c è obbligo di sorveglianza sanitaria PREVIA CONSULTAZIONE

Dettagli

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI ALLEGATO XV Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1.1. - Definizioni e termini di efficacia 1. DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1. Ai fini del presente allegato si intendono

Dettagli

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015.

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA.

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA. ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA. ARGOMENTI TRATTATI DALL ING. GIULIANO DEGL INNOCENTI NEL SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PER I COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PROPOSTA TECNICA Genova, Giugno 2009 SOMMARIO 1 PREMESSA... 3 2 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO...4 2.1 LE NORME CONTRATTUALI... 4 2.2 LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA (POS) PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA. Realizzazione della Metropolitana di., Linea..

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA (POS) PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA. Realizzazione della Metropolitana di., Linea.. PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA (POS) Ai sensi del D.Lgs. 81/08 e successive modifiche ed integrazioni. Realizzazione della Metropolitana di., Linea.. Sottosistema di Impianti presso la stazione di.. Committente:.

Dettagli

ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento. Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities

ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento. Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities 1-32 28 giugno 2013 IL QUADRO DI RIFERIMENTO Cambiano gli scenari europei Regolamento

Dettagli

FASCICOLO DELL OPERA e PSC Relatore: Carmelo G. Catanoso

FASCICOLO DELL OPERA e PSC Relatore: Carmelo G. Catanoso ASSOCIAZIONE TAVOLO 494 IMOLA www.tavolo494imola.org info@ tavolo494imola.org Atti del convegno DAL D.LGS. 494/96 AL TESTO UNICO DI SICUREZZA: novità e criticità 19 novembre 2008 FASCICOLO DELL OPERA e

Dettagli

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative :

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative : Il Consorzio Servizi Plus, è una società di outsourcing, operante da oltre 10 anni nel settore dei servizi facchinaggio, trasporti e pulizia, con lo scopo precipuo di associare in forma consortile tutte

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

Oggetto dell appalto:

Oggetto dell appalto: ALLEGATO 5 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI (art. 26 comma 3 D.Lgs. 81/08) Oggetto dell appalto: Servizio di vigilanza armata da effettuarsi con guardie giurate particolari fornite

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi?

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi? Che cos'è il radon? Il Radon è un gas inodore e incolore presente in natura. Il suo isotopo (atomo di uno stesso elemento chimico con numero di protoni fisso e numero di neutroni variabile) 222Rn è radioattivo

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi degli art.li 36-37 del D.lgs. 81/08 MODULO GENERALE (4h)

Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi degli art.li 36-37 del D.lgs. 81/08 MODULO GENERALE (4h) Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi degli art.li 36-37 del D.lgs. 81/08 MODULO GENERALE (4h) Anno 2013 Intervento formativo secondo l accordo STATO-REGIONI del 21.12.2011 A cura dell R.S.P.P.

Dettagli

APPLICAZIONE DEL (D.L.1937/07) SISTEMA DI AUTOCONTROLLO HACCP. DOTT. ANDREA STORTI 24-ottobre 2014

APPLICAZIONE DEL (D.L.1937/07) SISTEMA DI AUTOCONTROLLO HACCP. DOTT. ANDREA STORTI 24-ottobre 2014 APPLICAZIONE DEL SISTEMA DI AUTOCONTROLLO HACCP (D.L.1937/07) DOTT. ANDREA STORTI 24-ottobre 2014 DEFINIZIONE HACCP ( HAZARD ANALYSIS AND CRITICAL POINT) Analisi dei Rischi e Controllo dei Punti Critici

Dettagli

Guida operativa per l implementazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL)

Guida operativa per l implementazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL) Guida operativa per l implementazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL) INDICE 01 PREMESSA PAG. 3 02 POLITICA PAG. 5 03 PIANIFICAZIONE PAG. 7 04 VALUTAZIONE E GESTIONE

Dettagli

Cagliari, 22 luglio 2010

Cagliari, 22 luglio 2010 Cagliari, 22 luglio 2010 L azione dell Ance L Associazione Nazionale Costruttori Edili si è da sempre posta l obiettivo di supportare le imprese associate nella adozione di strumentazione organizzativa

Dettagli

RECUPERO BENI MOBILI E IMMOBILI PIGNORATI RINEGOZIAZIONE E STRALCI DI PRESTITI IN SOFFERENZA

RECUPERO BENI MOBILI E IMMOBILI PIGNORATI RINEGOZIAZIONE E STRALCI DI PRESTITI IN SOFFERENZA ANALISI FINANZIARIE PER USURA E ANATOCISMO MULTE E CARTELLE ESATTORIALI CONTABILITÀ RECUPERO BENI MOBILI E IMMOBILI PIGNORATI RINEGOZIAZIONE E STRALCI DI PRESTITI IN SOFFERENZA CONSULENZA: FINANZIARIA,

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

Testo Unico sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Testo Unico sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 Testo Unico sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro PARTE 1 SOMMARIO D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO 13 TITOLO I PRINCIPI COMUNI

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

Guida alle semplificazioni. del decreto legge del Fare

Guida alle semplificazioni. del decreto legge del Fare Guida alle semplificazioni del decreto legge del Fare Approvato il decreto del Fare, si apre la fase importante e delicata dell attuazione delle nuove norme. Per questo è essenziale che cittadini e imprese

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

LE CADUTE DALL ALTO E

LE CADUTE DALL ALTO E LE CADUTE DALL ALTO E LA RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI A.U. Salvatore Ruocco Lecce, 15 febbraio 2014 PROGRAMMA 1) Rischio caduta: normativa e soggetti coinvolti 2) UNI EN 795 e dispositivi di ancoraggio

Dettagli

Azienda Municipale Ambiente SpA Roma Capitale. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (art. 26, comma 3 D. Lgs. 81/08 e s.m.i.

Azienda Municipale Ambiente SpA Roma Capitale. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (art. 26, comma 3 D. Lgs. 81/08 e s.m.i. Azienda Municipale Ambiente SpA Roma Capitale DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (art. 26, comma 3 D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) Rev. N. 00 00 Data: Bando di gara di appalto o di prestazione

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA Studio professionale di fisioterapia: Gli Studi Professionali di Fisioterapia sono strutture dove possono essere erogate prestazioni terapeutiche riconducibili al profilo professionale del fisioterapista

Dettagli

IMPRESA (denominazione ed eventuale logo) MODELLO POS. PIANO OPERATIVO di SICUREZZA (P.O.S.) (ai sensi del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.

IMPRESA (denominazione ed eventuale logo) MODELLO POS. PIANO OPERATIVO di SICUREZZA (P.O.S.) (ai sensi del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i. IMPRESA (denominazione ed eventuale logo) PIANO OPERATIVO di SICUREZZA (P.O.S.) (ai sensi del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) L Impresa: timbro e firma (Il Datore di Lavoro) Impresa Pagina 1 di 23

Dettagli

RESPONSABILITA PENALI E SICUREZZA SUL LAVORO

RESPONSABILITA PENALI E SICUREZZA SUL LAVORO Appunti relativi a corso tenuto dall avvocato Fabio Petracci per la polizia locale relativi al tema degli infortuni sul lavoro legge 626/94 e responsabilità penale. RESPONSABILITA PENALI E SICUREZZA SUL

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL)

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Guida operativa Ottobre 2003 1 SOMMARIO Presentazione pag. 4 Premessa (da Linee Guida UNI-INAIL) pag. 5 A. Finalità (da

Dettagli

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni Valori limite di Rumore e Vibrazioni Le Norme UE Protezione sul Lavoro entrano nel diritto tedesco Crescita del livello di Sicurezza e di tutela della Salute sul luogo di lavoro Le Norme relative alla

Dettagli

Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività

Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività umane. Le pressioni ambientali a cui è sottoposto sono

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

PREMESSA. Il nuovo sistema classificatorio del personale è volto:

PREMESSA. Il nuovo sistema classificatorio del personale è volto: PREMESSA La riforma del sistema di classificazione del personale civile del Ministero della difesa è stata realizzata in applicazione del CCNL 2006/2009. Nel quadro di adeguamento delle competenze e delle

Dettagli

Liceo T. Mamiani. Viale delle Milizie, 30 Roma. Febbraio 2014

Liceo T. Mamiani. Viale delle Milizie, 30 Roma. Febbraio 2014 .. Arch. Cristina Maiolati Via U. Saba,72 Roma Via Ulisse 28 S. F. Circeo (LT) c. maiolati@tiscali.it DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI redatto ai sensi dell art. 26 C. 3 del D.Lgvo. 81/08 Febbraio 2014

Dettagli

SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI QUESITI RICORRENTI E RISPOSTE DI ESPERTI QUALIFICATI

SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI QUESITI RICORRENTI E RISPOSTE DI ESPERTI QUALIFICATI SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI NOVITA INTRODOTTE DALL' UNICO TESTO NORMATIVO SULLA SICUREZZA SUL LAVORO (D.Lgs. 81/08) QUESITI RICORRENTI E RISPOSTE DI ESPERTI QUALIFICATI I quesiti sul Decreto 81/08: sugli

Dettagli

LINEA GUIDA LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA MANUTENZIONE. settore antincendio

LINEA GUIDA LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA MANUTENZIONE. settore antincendio LINEA GUIDA LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA MANUTENZIONE settore antincendio Maggio 2011 Al fine di contribuire a un adeguata gestione dello smaltimento dei rifiuti prodotti durante l attività di manutenzione,

Dettagli

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza)

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Allegato 2 Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Sono molto frequenti le situazioni in cui l obbligo di effettuare valutazioni ambientali

Dettagli

info@globalformsrl.it La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA CONSULENZA Pagina 1 di 19

info@globalformsrl.it La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA CONSULENZA Pagina 1 di 19 Certificata La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA Sicurezza sul Lavoro LL.PP. Urbanistica CERTIFICAZIONI Qualità-Ambiente-Sicurezza CONSULENZA FONDI INTERPROFESSIONALI SOFTWARE PERSONALIZZATI

Dettagli

Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS

Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS Definizione di RLS (Art 2, comma 1, lettera i) del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA Studio Tecnico Geometri SAPINO Giuseppe e PEDERZANI Fabio Via Pollano, 26 12033 MORETTA (CN) - tel. 0172.94169 fax 172.917563 mail: gsapino@geosaped.com fpederzani@geosaped.com P.E.C.: giuseppe.sapino@geopec.it

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI Pag. 1/6 SETTORI DI INTERESSE LAVORI SERVIZI Elettrici Impianti fotovoltaici Idraulici Edili Stradali Pulizie Tappezzerie Tinteggiatura e verniciatura Carpenteria metallica FORNITURE Cavi elettrici bt

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli