sicurezza ambiente qualità food quality

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "sicurezza ambiente qualità food quality"

Transcript

1 sicurezza SICUREZZA QUL ambiente qualità food quality CATALOGO SERVIZI ANNO 2015 ASCOM VITTORIO VENETO

2 Facciamo squadra E inutile perdere del tempo a dilungarsi a descrivere il momento che sta vivendo il mercato. E del resto non è neanche la cosa che ci preoccupa di più; da sempre siamo abituati ad affrontare le difficoltà, visto che alle imprese, nessuno ha mai regalato niente. Le campagne di aggressione mediatica che abbiamo vissuto, l indifferenza consueta ed autolesionista delle amministrazioni locali, i tanti ostacoli di una burocrazia assurda che a tutti i livelli incontriamo quotidianamente, sono segnali chiari che le imprese, specie medie e piccole, per contare di più devono essere unite. Ascom, oltre che associazione di imprenditori, vuole essere lo strumento per aiutare le aziende a stare sul mercato ed anche a crescere pur in questi difficili momenti, vuole essere il luogo, anche fisico per l incontro di imprenditori ed imprese di tutti i settori. I nostri servizi per aiutare le imprese sono quanto troverete in questo catalogo SERVIZI ANNO Cercheremo anche di aiutarvi ad accedere a finanziamenti e riduzioni di imposte che in questo momento possono essere quanto mai necessari (si pensi alla riduzione di tariffa INAIL, ai finanziamenti del Fondo For.Te, ecc.). Abbiamo due siti internet e siamo anche su facebook, ma noi speriamo di vedervi di persona nei nostri uffici per parlare con voi, delle vostre imprese, del vostro lavoro, dei vostri progetti. E il momento di fare squadra. Buon lavoro a tutti! Giovanni Benincà, Responsabile Centro di Formazione Ascom C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 2 di 34

3 IL CENTRO DI FORMAZIONE ASCOM Il Servizio Corsi e Formazione di ASCOM è una risorsa preziosa al servizio delle imprese. Accreditato dalla Regione Veneto e dal Fondo For.Te. del Ministero del Lavoro, Certificato UNI EN ISO 9001:2008, il Servizio si avvale di una rete di professionisti interni ed esterni di grande professionalità e competenza. Il catalogo corsi è il frutto di diversi anni di lavoro a contatto con le aziende e contiene soprattutto il necessario per adempiere alle normative obbligatorie, con un occhio però sempre rivolto alla necessità di crescere e migliorare. ll Centro di Formazione Ascom dispone di: Un aula attrezzata con oltre 90 postazioni per corsi, seminari e conferenze; Una attrezzata biblioteca tecnica; Una prestigiosa sala riunioni con oltre 20 posti a sedere; Un laboratorio di informatica attrezzato con 10 postazioni. Il centro si avvale della collaborazione dei migliori professionisti nelle varie specialità e può progettare e realizzare attività formativa anche presso le sedi delle aziende interessate. Le strutture Ascom sono anche disponibili per eventuali richieste da parte di organismi esterni in occasione di particolari eventi (riunioni, meetings, cerimonie, ecc.). Rag. Michele Paludetti Dott. Antonella Secchi Dott. Giovanni Benincà Rag. Paolo Zuliani Sig.ra Annarella Carniel Sig.ra Maria Grazia Colavitti Rag. Bounafaa Fatima Zahra Presidente Direttore Generale Responsabile Servizi Innovativi Responsabile Amministrativo Segreteria Direzione e Cassa Addetta vendite Segreteria Servizi Innovativi I corsi frequentati presso ASCOM vengono attestati da prestigiosi diplomi e registrati in un apposito libretto formativo che rappresenta a tutti gli effetti un curriculum aggiornato e prestigioso; viene consegnato (insieme agli attestati) ed aggiornato ad ogni corsista per dare più valore all istruzione che conta. C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 3 di 34

4 STRATEGIE E POLITICHE DI ASCOM ASCOM vuole aiutare le aziende del proprio comparto di riferimento ad operare in un mercato dove concorrenza, consumi e fisco rendono difficile il fare impresa. La missione è quindi quella di dare forza alle piccole realtà produttive e commerciali del territorio vittoriese, di riunirle e rappresentarle, valorizzando e difendendo quei valori culturali e tradizionali di creatività, onestà e laboriosità che contraddistinguono la gente di questa parte del Veneto. In questo quadro ASCOM ha definito come obiettivo prioritario quello di offrire servizi formativi di livello adeguato. Annualmente ASCOM riesamina la propria politica ed i propri obiettivi, procede alla verifica dei risultati conseguiti (analizzando eventuali scostamenti rispetto agli standard fissati), valuta la congruità delle risorse assegnate e le professionalità presenti, analizza attentamente i bisogni delle aziende, chiede il loro giudizio per i servizi erogati, fissa piani ed obiettivi per l anno successivo. ASCOM insomma si propone di essere, nel proprio Mandamento di competenza, il soggetto di riferimento per le aziende del commercio - turismo - terziario offrendo una gamma completa di servizi ad alto valore; nella convinzione che più formazione voglia dire più impresa. L OFFERTA FORMATIVA DI ASCOM Il Servizio Corsi e Formazione di ASCOM è una risorsa preziosa al servizio degli associati Corsi obbligatori: facenti riferimento a particolari situazioni obbligatorie (D.lgs 81/08, Reg. CE 852/04, corsi sostitutivi Libretto sanitario, ecc.). Corsi a catalogo: finalizzati all aggiornamento professionale, proposti all inizio di ogni anno attraverso un catalogo corsi che viene inviato ai clienti. Corsi a progetto: azioni formative progettate a seguito di una specifica esigenza aziendale, finalizzati all aggiornamento professionale di titolari d impresa e/o loro dipendenti; queste attività formative possono essere realizzate anche presso la sede del cliente. Corsi abilitanti: necessari per l iscrizione a determinati ruoli della Camera di Commercio (ex REC, corsi rappresentanti, ecc.). Corsi FSE e For.te.: ASCOM è un organismo di formazione accreditato dalla Regione Veneto e dal Ministero del Lavoro ed è quindi abilitata a presentare e realizzare progetti a riconoscimento/finanziamento da parte di questi enti. SERVIZI START UP PER LE NUOVE IMPRESE Il successo di una nuova iniziativa imprenditoriale dipende, oltre che da un rigoroso business plan, da moltissime scelte relative alla configurazione dell attività. Tra queste: o Gamma dei prodotti/servizi da offrire o Caratteristiche e innovatività di ciascun prodotto/servizi o Segmenti di mercato a cui rivolgersi o Strategie di marketing da utilizzare C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 4 di 34

5 o Mezzi promozionali più efficaci o Attrezzature da acquisire o Fornitori più affidabili o Localizzazione ottimale dell attività o Proposte di franchising affidabili o Forma giuridica ottimale Sono tutte scelte importanti ma non facili, che richiedono competenze manageriali specifiche e approfondite. Non sempre l aspirante imprenditore o l imprenditore sono in grado di procedere da soli in quanto nella maggior parte dei casi significa perdere tempo e soldi col rischio di ritardare l avvio dell impresa e compromettere il conseguimento di una redditività soddisfacente. Grazie alla collaborazione di un team di consulenti esperti nelle varie aree di business, ASCOM è in grado di analizzare con competenza le difficoltà. Fa naturalmente parte del servizio l espletamento di tutte le pratiche burocratiche necessarie (SCIA, apertura partita IVA, ecc.) all avvio dell impresa stessa. C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 5 di 34

6 AREA SICUREZZA C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 6 di 34

7 SERVIZI AREA SICUREZZA Come si può avere un azienda in linea con il dettato delle norme sulla sicurezza? Come fare per districarsi in un quadro normativo sempre più complicato ed essere sempre al corrente delle novità principali? Come fare bene le cose davvero indispensabili senza essere preda di venditori d assalto che hanno il solo scopo di piazzare una serie di servizi spesso non strettamente obbligatori? Ascom è la risposta a queste ed altre domande che ogni giorno si presentano ai datori di lavoro che ogni giorno devono gestire la sicurezza negli ambienti di lavoro. Un servizio integrato, snello che si avvale delle migliori competenze tecniche e che si articola in: FORMAZIONE o RSPP interno/esterno (e relativi aggiornamenti); o Antincendio (e relativi aggiornamenti); o Primo soccorso (e relativi aggiornamenti); o RLS (e relativi aggiornamenti); o Formazione obbligatoria per dipendenti; o Formazione obbligatoria per Dirigenti/Preposti o Corsi specifici (rischio elettrico, carrello elevatore, ecc.). CONSULENZA o Redazione Documenti di Valutazione rischi (DVR) e POS; o Audit aziendali tecnici e documentali; o Procedura contratti d appalto, d'opera e somministrazione, DUVRI; o Piano di emergenza antincendio, planimetrie di emergenza; o Registro controlli e delle manutenzioni delle attrezzature; o Pratiche riduzione tariffa INAIL e finanziamenti vari; o Implementazione di Sistemi Gestione della Sicurezza e Salute sul lavoro BS OHSAS 18001:2007; o Analisi bandi e finanziamenti specifici (INAIL, ECC.) ANALISI SPECIFICHE o Valutazione dei rischio incendio; o Valutazione del rischio movimentazione manuale dei carichi; o Valutazione del rischio attrezzature; o Valutazione del rischio stress lavoro-correlato; o Valutazione delle postazioni al videoterminale; o Rapporto di valutazione del rischio da rumore; o Valutazione rischio vibrazioni meccaniche; o Valutazione rischio esposizione a campi elettromagnetici; o Valutazione rischio atmosfere esplosive (ATEX); o Valutazione del rischio chimico/cancerogeni. SERVIZIO RSPP ESTERNO PER TUTTI I CODICI ATECO Completa il servizio l invio di circolari e di newsletter periodiche sull argomento ed un servizio continuo di consulenza telefonica / . La consulenza in azienda è gratuita. C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 7 di 34

8 IL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Il Servizio di Prevenzione e Protezione è la funzione che, a norma del Testo Unico, ausilia il Datore di lavoro nel garantire l adempimento degli obblighi in materia di sicurezza sul lavoro; è formato dal Responsabile (RSPP) e da eventuali Addetti (ASPP). Il Datore di lavoro può assumere in prima persona il ruolo di RSPP (si parla di svolgimento diretto), nelle situazioni previste dalla norma, oppure può nominare una persona sia interna che esterna all azienda (in questo caso un professionista) in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Il Centro di Formazione Ascom offre alle aziende la possibilità sia di formare un RSPP INTERNO (titolare o dipendente), sia il servizio di RSPP ESTERNO a mezzo di professionisti abilitati. SERVIZIO RSPP ESTERNO Ascom è in grado di fornire il servizio di RSPP ESTERNO per tutti i codici ATECO, liberando così le aziende dall obbligo di formare una figura interna e fornendo un professionista in grado di gestire la sicurezza ai massimi livelli. Costo annuale onnicomprensivo per il servizio di RSPP esterno Settore (vedi Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011) Quota/Anno BASSO RISCHIO (Ristorazione, Commercio, Servizi) MEDIO RISCHIO (Agricoltura, Trasporti, Istruzione) ALTO RISCHIO (Edilizia, Industria/Artigianato, Rifiuti, Sanità) 330,00 (+iva) 530,00 (+iva) 730,00 (+iva) C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 8 di 34

9 CORSO RSPP IN SVOLGIMENTO DIRETTO DEL TITOLARE (cod. SI01) CARATTERISTICHE DEL CORSO Il corso, conforme all Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011, consente di adempiere agli obblighi formativi previsti per i Titolari delle aziende che intendono assumere direttamente il ruolo di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione nelle ipotesi previste dall allegato II del D.Lgs. 81/08. Inoltre il corso intende far acquisire le conoscenze necessarie per svolgere il ruolo di RSPP privilegiando la trasmissione di competenze relative alla valutazione dei rischi, all individuazione e all attuazione delle necessarie tecniche di controllo e prevenzione dei rischi. IL PROGRAMMA: MODULO NORMATIVO; MODULO GESTIONALE; MODULO TECNICO; MODULO RELAZIONALE; VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE. SOGGETTI INTERESSATI Datori di lavoro delle aziende individuate dall allegato II del D.Lgs. 81/08 che intendono assumere il ruolo di RSPP. CALENDARIO DI SVOLGIMENTO Consultare la segreteria Ascom o il sito Orario: / Settore (vedi Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011) N ore Quota Iscrizione BASSO RISCHIO (Ristorazione, Commercio, Servizi) MEDIO RISCHIO (Agricoltura, Trasporti, Istruzione) ALTO RISCHIO (Edilizia, Industria/Artigianato, Rifiuti, Sanità) ,00 (+iva) ,00 (+iva) ,00 (+iva) Il costo è comprensivo di quota iscrizione, dei testi e di tutto il materiale didattico. L RSPP deve sostenere ore di aggiornamento ogni 5 anni. Tali aggiornamenti si tengono con calendario disponibile presso la segreteria. C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 9 di 34

10 CORSO DI FORMAZIONE LAVORATORI AI SENSI DELL ACCORDO STATO-REGIONI DEL 21/12/2012. (cod. SI02) IL PROGRAMMA: PARTE GENERALE concetti di rischio e danno; prevenzione e protezione; aspetti organizzativi; diritti e doveri; organi di vigilanza, controllo ed assistenza. PARTE SPECIALE I rischi specifici; la segnaletica; Le procedure di emergenza I DPI CARATTERISTICHE DEL CORSO Il corso consente di adempiere agli obblighi formativi previsti per i dipendenti ai sensi dell Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011. Il corso, articolato per macro-categorie ATECO fornirà anche chiare indicazioni in ordine ai principali adempimenti da rispettare. Ogni 5 anni andranno sostenute 6 ore di aggiornamento comuni a tutte le categorie. SOGGETTI INTERESSATI Lavoratori di tutte le aziende cosi come individuati dall Accordo Stato Regioni. CALENDARIO DI SVOLGIMENTO Consultare la segreteria Ascom o il sito Orario: / (moduli di 8 ore ciascuno) Settore (vedi Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011) N ore Quota Iscrizione BASSO RISCHIO (Ristorazione, Commercio, Servizi) 8 40,00 (+iva) a lavoratore MEDIO RISCHIO (Agricoltura, Trasporti, Istruzione) 12 70,00 (+iva) a lavoratore ALTO RISCHIO (Edilizia, Industria/Artigianato, Rifiuti, Sanità) 16 80,00 (+iva) a lavoratore Il costo è comprensivo di quota iscrizione, dei testi e di tutto il materiale didattico. Il corso può essere tenuto direttamente presso le aziende nei giorni e negli orari desiderati al costo onnicomprensivo di Euro 220,00 (+ iva) a modulo di 4 ore (max 30 persone a modulo). C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 10 di 34

11 I SISTEMI DI GESTIONE SULLA SICUREZZA SUL LAVORO (cod. SI03) BS OHSAS 18001: UNI INAIL IL PROGRAMMA: Prassi, procedure, strumenti per il controllo operativo, per la misurazione e il monitoraggio; analisi dei processi; strumenti per la comunicazione e la registrazione; Integrazione degli obblighi cogenti all interno dell organizzazione del Sistema; Affiancamento al Responsabile (designato dall azienda) del Sistema e al RSPP per l esame iniziale (per azienda che deve adottare il SGSL) o per l audit interno (per azienda in fase di mantenimento) Incontro per mettere in comune le criticità emerse durante i sopralluoghi e valutare possibili soluzioni CARATTERISTICHE DEL CORSO Il corso consentirà di acquisire le competenze necessarie a implementare (o a migliorare se già esistente) il SGSL. Sarà l occasione per dare vita a un momento di confronto e di apprendimento sugli strumenti che consentono l operatività di un Sistema. Il corso prevede anche un analisi individuale del livello di implementazione nella propria azienda con il supporto di un tecnico esperto. SOGGETTI INTERESSATI Datore di lavoro, RSPP/ASPP, Responsabile del Sistema di Gestione della Sicurezza sul Lavoro. CALENDARIO DI SVOLGIMENTO Consultare la segreteria Ascom o il sito Orario: 9.00/18.00 (4 moduli di 8 ore ciascuno) Totale ore: 32 QUOTA DI ISCRIZIONE 420,00 Euro + IVA a persona Il costo è comprensivo di quota iscrizione, dei testi e di tutto il materiale didattico. C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 11 di 34

12 LE ISPEZIONI IN AZIENDA: SPISAL E SIAN (cod. SI04) Come gestire (con serenità) gli accessi dell organo di vigilanza IL PROGRAMMA: Occasioni e obiettivi del sopralluogo SPISAL /SIAN in azienda Ruoli coinvolti e documentazione da esibire (DVR, Piano Haccp, ecc.) Priorità e criteri con cui l ispettore conduce la visita In caso di prescrizione: come dare attuazione, in quali casi è giustificata la proroga CARATTERISTICHE DEL CORSO Il corso consente di acquisire una corretta conoscenza delle procedure di verifica previste, della documentazione richiesta e delle responsabilità stabilite dalla normativa vigente, in modo da non vivere la verifica ispettiva come un evento problematico. SOGGETTI INTERESSATI Datori di lavoro, RSPP/ASPP. CALENDARIO DI SVOLGIMENTO Consultare la segreteria Ascom o il sito Orario: 8.30/18.00 (lezione unica) Totale ore: 8 QUOTA DI ISCRIZIONE 90,00 Euro + IVA a persona Il costo è comprensivo di quota iscrizione, dei testi e di tutto il materiale didattico. C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 12 di 34

13 RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) (cod. SI05) formazione per il RLS di nuova nomina IL PROGRAMMA: Normativa Generale: le competenze delle figure previste dal D.Lgs. 81/08 e il ruolo del Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza La sorveglianza sanitaria e il ruolo dell organo di vigilanza La formazione e l informazione dei lavoratori; il processo di comunicazione con gli altri soggetti aziendali della sicurezza Il documento di valutazione dei rischi (metodologia) e le misure di prevenzione e protezione CARATTERISTICHE DEL CORSO Consente al Datore di lavoro di adempiere agli obblighi formativi previsti dall art. 37 comma 6, 10 e 11 del D.Lgs. 81/08. Fornisce al partecipante le nozioni necessarie a padroneggiare la normativa vigente per diffondere, all interno dell azienda, la cultura della sicurezza permettendo ai soggetti formati di svolgere con competenza il proprio ruolo. Fornisce gli strumenti per leggere correttamente la valutazione del rischio, conoscere i criteri di stesura del relativo documento e le principali tecniche di controllo e prevenzione dai rischi stessi. SOGGETTI INTERESSATI Lavoratori che sono stati eletti Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza. CALENDARIO DI SVOLGIMENTO Consultare la segreteria Ascom o il sito Orario: 8.30/18.00 Totale ore: 32 QUOTE DI ISCRIZIONE 210,00 Euro + IVA Il costo è comprensivo di quota iscrizione, dei testi e di tutto il materiale didattico. L RLS deve sostenere 4/8 ore di aggiornamento annuale. Tale corso si tiene con calendario disponibile presso la segreteria. Costo Euro 70,00 (+iva) C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 13 di 34

14 CORSO PREVENZIONE INCENDI AZIENDE A MEDIO/BASSO RISCHIO (cod. SI06) IL PROGRAMMA: Principi sulla combustione e incendio: il triangolo della combustione, le sostanze estinguenti Le misure di prevenzione degli incendi, concetto di protezione attiva e passiva, procedure da adottare quando si scopre un incendio I mezzi di protezione (maschere, autoprotettori) Esercitazione di spegnimento con estintori CARATTERISTICHE DEL CORSO Forma e addestra i lavoratori incaricati di assumere il ruolo di Addetto alla Prevenzione Incendi, su cui ricade un obbligo formativo previsto dall art. 37, comma 9 e art. 46 comma 4 del D.Lgs. 81/08. Come da Allegato IX del D.M. 10 Marzo 1998, fornisce sia le conoscenze teoriche per comprendere e gestire le dinamiche collegate al rischio incendio, sia le abilità pratiche, tramite una simulazione di spegnimento con l uso di estintori a polvere e/o CO2. SOGGETTI INTERESSATI Lavoratori nominati come Addetti alla Prevenzione Incendi. NB. Ai sensi dell art. 34 del D.Lgs. 81/08, il Datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti di Addetto alla Prevenzione Incendi (oltre che di Addetto al Primo Soccorso) solo se l azienda impiega fino a 5 lavoratori e non ricade nei casi di cui all art. 31 comma 6. CALENDARIO DI SVOLGIMENTO Consultare la segreteria Ascom o il sito Orario: 8.30/18.30 (lezione unica) Totale ore: 4 (BASSO) / 8 (MEDIO) Orario: / (moduli di 4 ore ciascuno) Settore (DM marzo 1998) N ore Quota Iscrizione BASSO RISCHIO 4 70,00 (+iva) a lavoratore MEDIO RISCHIO 8 90,00 (+iva) a lavoratore Il costo è comprensivo di quota iscrizione, dei testi e di tutto il materiale didattico. Il corso è soggetto a rinnovo quinquennale C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 14 di 34

15 CORSO ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO AZIENDALE (cod. SI07) per aziende dei gruppi A, B e C (rif. D.M. 388/03) IL PROGRAMMA: Riconoscere un emergenza sanitaria, allertare i soccorsi e attuare gli interventi di primo soccorso Acquisire conoscenze generali su traumi in ambiente di lavoro Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro Acquisire capacità di intervento pratico CARATTERISTICHE DEL CORSO Forma e addestra gli Addetti al Primo Soccorso ai sensi dell art. 37, comma 9 e art. 45, comma 2 del D.Lgs. 81/08: le prime 12 ore di corso saranno comuni a tutti i gruppi (A/B/C), le ultime 4 ore di corso sono dedicate alle aziende del gruppo A, come da criteri individuati dal D.M. 388/03. Insegna quali sono i comportamenti corretti da attuare in caso di emergenza sanitaria e fornisce conoscenze su traumi e patologie specifiche in ambiente di lavoro; trasferisce capacità di intervento pratico. SOGGETTI INTERESSATI Lavoratori nominati come Addetti al Primo Soccorso. NB. Ai sensi dell art. 34 del D.Lgs. 81/08, il Datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti di Addetto al Primo Soccorso (oltre che di Addetto alla Prevenzione Incendi) solo se l azienda impiega fino a 5 lavoratori e non ricade nei casi di cui all art. 31 comma 6. CALENDARIO DI SVOLGIMENTO Consultare la segreteria Ascom o il sito Orario: 8.30/18.30 Orario: / Settore (vedi DM 388/03) N ore Quota Iscrizione GRUPPO A ,00 (+iva) a lavoratore GRUPPO B-C ,00 (+iva) a lavoratore Il costo è comprensivo di quota iscrizione, dei testi e di tutto il materiale didattico. L addetto al PRIMO SOCCORSO AZIENDALE deve sostenere 4 ore di aggiornamento triennale. Tale corso si tiene presso Ascom con calendario disponibile presso la segreteria. Costo Euro 70,00 (+iva) C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 15 di 34

16 ADEMPIMENTI GENERALI PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Quadro generale sull Accordo Stato Regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art. 73 comma 5 D.lgs. 81/08. FASE Già assunti caso a) Già assunti caso b) Già assunti caso c) Neoassunti o già assunti Aggiunta di altra attrezzatura simile a quella di cui si ha già l abilitazione Lavoratori del settore agricolo Formazione Tecnica già effettuata e documentata (1) Già effettuata e durata >=accordo per la specifica attrezzatura Già effettuata e durata minore accordo per la specifica attrezzatura Già effettuata e durata qualsiasi per la specifica attrezzatura Nessuna o fatta e non documentata Già effettuata e durata <=accordo per la specifica attrezzatura Formazione Pratica già effettuata e documentata (1) Già effettuata e durata >=accordo per la specifica attrezzatura Già effettuata e durata minore accordo per la specifica attrezzatura Già effettuata e durata qualsiasi per la specifica attrezzatura Nessuna o fatta e non documentata Già effettuata e durata <=accordo per la specifica attrezzatura Esperienza documentata <2 anni Verifica finale apprendimento Effettuata e documentata Effettuata e documentata Non effettuata Nessuna o fatta e non documentata Effettuata e documentata Formazione da fare ex novo Esonero Modulo di aggiornamento entro 24 mesi dalla data di entrata in vigore accordo Modulo di aggiornamento entro 24 mesi dalla data di entrata in vigore accordo Con verifica finale apprendimento Conforme all accordo. Da fare entro 24 mesi dall entrata in vigore dell accordo. Da fare solo la parte pratica prevista per l attrezzatura. La parte teorica costituisce credito formativo permanente Aggiornamento Almeno 4 ore, di cui almeno 3 di pratica Entro 5 anni dalla data di superamento verifica finale apprendimento Entro 5 anni dalla data di conclusione aggiornamento Entro 5 anni dalla data di attestazione superamento verifica finale Entro 5 anni dalla data di rilascio attestato di abilitazione Entro 5 anni dalla data di rilascio attestato di abilitazione Entro 5 anni dalla data di pubblicazione dell accordo C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 16 di 34

17 CORSO ADDETTI AI CARRELLO ELEVATORE (cod. SI08) attrezzatura di lavoro Modulo teorico Giuridico normativo 1 ora Modulo pratico Tipologia ore Carrelli industriali semoventi 4 Carrelli semoventi a braccio telescopico 4 Teorico 7 ore Carrelli/sollevatori semoventi telescopici rotativi Utilizzo di tutti i Carrelli descritti sopra 4 8 IL PROGRAMMA: Parte giuridico/teorica: Il panorama normativo; Caratteristiche generali dei carrelli elevatori; Concetti fisici rilevanti ai fini della movimentazione: forza, peso, baricentro, forza centrifuga, inerzia, ecc. Norme di lavoro: controlli generali prima dell uso del carrello elevatore, sistemazione del carico sulle forche, norme di circolazione, comportamenti da adottare in caso di anomalie o guasti riscontrati durante il servizio e in caso di incidente o infortunio Pratica: Denominazione e collocamento delle diverse parti, posizione di guida corretta, avviamento e manovre, con e senza carico, su un percorso di prova CARATTERISTICHE DEL CORSO Il corso è conforme all Accordo Stato regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art. 73 comma 5 del D.lgs 81/08. SOGGETTI INTERESSATI Conduttori di carrelli elevatori. CALENDARIO DI SVOLGIMENTO Consultare la segreteria Ascom o il sito Orario: 19.00/23.00 (moduli di 4 ore con prova pratica) Totale ore: vedi sopra QUOTE DI ISCRIZIONE 80,00 Euro + IVA Il costo è comprensivo di quota iscrizione, dei testi e di tutto il materiale didattico. C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 17 di 34

18 I SISTEMI DI GESTIONE SULLA SICUREZZA BS OHSAS Per Sistema di Gestione della Sicurezza sul Lavoro s'intende un sistema organizzativo aziendale finalizzato a garantire il raggiungimento degli obiettivi di salute e sicurezza cercando, attraverso la strutturazione e la gestione, di massimizzare i benefici minimizzando al contempo i costi. Adottare un SGSL non è un obbligo di legge ma la scelta volontaria di chi sente la responsabilità della sicurezza propria e degli altri. Adottare un SGSL consente di ridurre i costi della non sicurezza: o indiretti perché riduce la probabilità di accadimento degli infortuni e i costi che ne conseguono o diretti perché si può chiedere la riduzione del tasso di tariffa INAIL: tale riduzione, congiunta con il meccanismo bonus malus, può determinare uno sconto complessivo del 35%-40% dei premi assicurativi, in funzione di diversi parametri. Tale SGSL deve quindi garantire: o la riduzione dei complessiva dei costi derivanti da incidenti, infortuni e malattie correlate al lavoro attraverso la minimizzazione dei rischi a cui possono essere esposti i dipendenti e in genere tutte le persone che possono ruotare attorno all'azienda (clienti, fornitori, etc.); o l'aumento dell'efficienza dell'impresa; o o il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro; la massima facilità nel poter produrre tutta la documentazione richiesta dalle norme; Le norme per realizzare tale Sistema (e previste dall art. 30 del D.lgs 81/08) oltre alle BS OHSAS 18001:2007, sono le Norme UNI INAIL (che non sono però certificabili). C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 18 di 34

19 LA RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DELL IMPRESA ED IL D.LGS 231/01 Il d.lgs 231/01 ha introdotto la responsabilità amministrativa dell impresa nell ipotesi, tra gli altri dei seguenti reati: a) Indebita percezione di erogazioni da parte dello stato o altri enti pubblici; b) Truffa ai danni dello stato o altro ente pubblico per il conseguimento di erogazioni pubbliche; c) Concussione; d) Corruzione; e) Frode informatica in danno dello stato o altro ente pubblico; f) Reati societari (false comunicazioni sociali, aggiottaggio, ecc.); g) Abusi di mercato. La legge 123/07 all art. 9 estende il campo di applicazione del d.lgs 231/01 ai reati di omicidio colposo e lesioni gravi/gravissime, commessi con violazione delle norme antinfortunistiche e sulla tutela dell igiene e sicurezza sul lavoro. E chiaro che questo estende l ambito di applicazione a tutte le società di capitali che abbiano lavoratori dipendenti e/o assimilati. Per tutti i reati previsti dal 231, in aggiunta alla responsabilità (penale) individuale, sono previste a carico delle imprese: o sanzioni pecuniarie; o interdizione esercizio attività; o revoca licenze, concessioni, ecc.; o esclusione/revoca di contributi e finanziamenti; o divieto a contrattare con la P.A. Da notare la particolare onerosità delle sanzioni in quanto la base di partenza è fissata in Euro. L azienda può esimersi dalla responsabilità prevista per tali reati se dimostra che: 1. Ha adottato ed efficacemente attuato un modello di organizzazione e gestione idonei a prevenire i reati della specie di quello verificatosi (vedi anche art. 30 del d.lgs 81/08); 2. Tale modello modello è stato affidato ad un apposito Organismo di vigilanza aziendale; 3. Gli autori del reato hanno fraudolentemente commesso lo stesso eludendo il medesimo modello organizzativo. Il modello organizzativo Il modello può essere sviluppato liberamente, purchè sia definito e strutturato nei suoi elementi operativi; è chiaro comunque che è fondamentale che esso faccia riferimento a sistemi ispirati a norme come la BS OHSAS 18001, UNI INAIL (area sicurezza), SA 8000 (gestione etica), ecc. Il modello deve prevedere quindi un'analisi dei rischi che individui le fattispecie di reato a cui è sottoposta l'organizzazione e nella sua parte generale possieda i seguenti elementi: C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 19 di 34

20 o Definizione del modello e sua adozione; o Struttura del modello; o Procedure operative o Predisposizione del sistema di controllo preventivo; o Organismo di vigilanza; o L adozione di un codice etico (sistema sanzionatorio interno). Particolare importanza assume l Organismo di Vigilanza che, istituito da Consiglio di Amministrazione, nomina i suoi membri con criteri di competenza ed autonomia; tale organismo di vigilanza avrà il compito di verificare il rispetto del Codice Etico e di comminare eventuali sanzioni; naturalmente il modello specificherà in modo particolare il funzionamento dell Organismo di Vigilanza (Nomina e revoca membri, flusso di informazioni, reporting, ecc.). LA PROPOSTA DI ASCOM Il Centro di Formazione Ascom offre, a mezzo di personale altamente qualificato, alle aziende ed agli Studi Professionali la parte relativa alla sicurezza (Sistema ispirato alla Norma BS OHSAS oppure UNI INAIL) in azienda articolando il servizio come riportato a fianco ed assicurando di poter realizzare chiavi in mano sistemi di gestione che abbiano i requisiti previsti dalla legge. La consulenza comprende naturalmente tutti gli aspetti relativi all applicazione della sicurezza in azienda (d.lgs 81/08) propedeutici alla realizzazione ed implementazione del sistema. La visita informativa iniziale in azienda o presso lo studio è (come sempre) completamente gratuita ed assolutamente non impegnativa. C a t a l o g o S e r v i z i A n n o Pagina 20 di 34

Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Ente di formazione accreditato dalla Regione Siciliana Corso di formazione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Page1 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO IN MATERIA

Dettagli

!!!!!!!!!!!!!! !!!!!! SISTEMI GESTIONALI !!!!!!!!!!!!! CATALOGO CORSI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ! 1!

!!!!!!!!!!!!!! !!!!!! SISTEMI GESTIONALI !!!!!!!!!!!!! CATALOGO CORSI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ! 1! 1 SISTEMI GESTIONALI CATALOGO CORSI CORSO:FORMAZIONEAUDIT Oredicorso: 24 Finalitàdell azione: Formazione interna Tematicheformative: Gestione aziendale Obiettividell azione: Risultatiattesi: Il corso è

Dettagli

NOVACONSULT CORSI DI FORMAZIONE

NOVACONSULT CORSI DI FORMAZIONE NOVACONSULT CORSI DI FORMAZIONE Per informazioni, contattare Novaconsult Via Gaggia n 1/a - 20139 MILANO Tel. +39 02.57408940 - Fax +39 02.57407100 e-mail: info@novaconsult.it www.novaconsult.it INDICE

Dettagli

Centro Regionale Ente di Formazione Giovanile Via Nazionale n. 295 09027 Serrenti (VS) Codice Fiscale e Partiva IVA 02823570920 Tel.

Centro Regionale Ente di Formazione Giovanile Via Nazionale n. 295 09027 Serrenti (VS) Codice Fiscale e Partiva IVA 02823570920 Tel. Catalogo offerta formativa La formazione continua Centro Regionale Ente di Formazione Giovanile Via Nazionale n. 295 09027 Serrenti (VS) Codice Fiscale e Partiva IVA 02823570920 Tel. 0709150085_ mail crefog@tiscali.it

Dettagli

una squadra di esperti, un solo interlocutore

una squadra di esperti, un solo interlocutore una squadra di esperti, un solo interlocutore Il vantaggio di avere una squadra di esperti e la comodità di parlare con un solo interlocutore CHI SIAMO Il Gruppo E.S.G. EURO SERVICE GROUP - SYNTESY - A.IN.COM.

Dettagli

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE QUALITA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA UNI EN ISO 9001 (ed. 2008) Revisione Approvazione n. 03 del 31/01/09 Salvatore Ragusa PROGETTO TECNICO SISTEMA QUALITA Il nostro progetto

Dettagli

SGSL UN SISTEMA PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO NELLA SCUOLA

SGSL UN SISTEMA PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO NELLA SCUOLA SGSL UN SISTEMA PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO NELLA SCUOLA COSA È IN PRATICA UN SISTEMA DI GESTIONE? L insieme delle regole e dei processi di funzionamento di un organizzazione. Comprende:

Dettagli

DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013

DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013 DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013 Definizione degli indirizzi in materia di certificazione di qualità delle imprese che effettuano trasporti di merci pericolose, di derrate deperibili,

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

SICUREZZA, AMBIENTE, QUALItà

SICUREZZA, AMBIENTE, QUALItà SICUREZZA, AMBIENTE, QUALItà L IMPRESA AL SERVIZIO DELLE IMPRESE Perchè scegliere di rispettare il proprio business e affidarsi a I NOSTRI SERVIZI SICUREZZA SUL LAVORO FORMAZIONE H.A.C.C.P. AMBIENTE B.ETHIC

Dettagli

DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE 2015

DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE 2015 DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE Formazione sulla sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs 81/2008) e s.m.i PRESENTAZIONE Con il presente catalogo intendiamo sintetizzare le principali opportunità

Dettagli

SICUREZZA, AMBIENTE, FORMAZIONE

SICUREZZA, AMBIENTE, FORMAZIONE SICUREZZA, AMBIENTE, FORMAZIONE Servizi di consulenza Più Formazione nasce dalla sinergia di professionisti, tecnici del settore per tutto quanto concerne la Sicurezza nei Luoghi di Lavoro, con l' entrata

Dettagli

Benefici della Certificazione Sicurezza OHSAS 18001:2007

Benefici della Certificazione Sicurezza OHSAS 18001:2007 Benefici della Certificazione Sicurezza OHSAS 18001:2007 Premessa Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 "Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle

Dettagli

INTRODUZIONE. Cosa rende speciali i nostri corsi

INTRODUZIONE. Cosa rende speciali i nostri corsi SICUREZZA INTRODUZIONE Cosa rende speciali i nostri corsi Formazione e informazione sono gli elementi chiave per prendere consapevolezza dei rischi presenti nel proprio ambiente di lavoro e per predisporre

Dettagli

BS OHSAS 18001:2007 OHSAS 18001. Revisione 00. 22 marzo 2012. Sara Zullo (Firma) Preparato da

BS OHSAS 18001:2007 OHSAS 18001. Revisione 00. 22 marzo 2012. Sara Zullo (Firma) Preparato da 22 marzo 2012 OHSAS 18001 BS OHSAS 18001:2007 Revisione 00 Preparato da Sara Zullo (Firma) Altea S.p.A. Strada Cavalli 42, 28831 Feriolo di Baveno (VB) T +39 0323 280811 F +39 0323 2808110 www.alteanet.it

Dettagli

Il Sistema di Gestione della Sicurezza e Salute sul Lavoro OHSAS 18000:2007 e il Modello di Organizzazione e Controllo secondo il D.Lgs.

Il Sistema di Gestione della Sicurezza e Salute sul Lavoro OHSAS 18000:2007 e il Modello di Organizzazione e Controllo secondo il D.Lgs. Convegno ASACERT Il Sistema di Gestione della Sicurezza e Salute sul Lavoro OHSAS 18000:2007 e il Modello di Organizzazione e Controllo secondo il D.Lgs. 231/01 Centro Congressi Relaisfranciacorta 20 marzo

Dettagli

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu CHI SIAMO Carmaconsulting nasce dall intuizione dei soci fondatori di offrire

Dettagli

Servizi di consulenza per la sicurezza nei luoghi di lavoro, la salvaguardia dell ambiente e la gestione aziendale.

Servizi di consulenza per la sicurezza nei luoghi di lavoro, la salvaguardia dell ambiente e la gestione aziendale. Servizi di consulenza per la sicurezza nei luoghi di lavoro, la salvaguardia dell ambiente e la gestione aziendale. Dietro il nostro nome non c è solamente un obiettivo professionale, ma anche un'ideale

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO. Percorsi di formazione trasversale. STUDIO BINI ENGINEERING srl DIVISIONE CONSULENZA DIREZIONALE ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

CATALOGO FORMATIVO. Percorsi di formazione trasversale. STUDIO BINI ENGINEERING srl DIVISIONE CONSULENZA DIREZIONALE ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE CATALOGO FORMATIVO Percorsi di formazione trasversale pag. 1 INDICE: PAGINA ORE COSTO (IVA esclusa) PERCORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN 3 MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Addetto antincendio - rischio

Dettagli

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08)

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) L Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 (pubblicato in G.U. 11 gennaio 2012 n. 8) disciplina la durata, i contenuti

Dettagli

Corsi di formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008

Corsi di formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008 101 Corsi di formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008 Cod. Denominazione del corso Ore Pag. SI1 RSPP/ASPP Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione 112 2

Dettagli

La giusta protezione per la sicurezza della tua azienda.

La giusta protezione per la sicurezza della tua azienda. La giusta protezione per la sicurezza della tua azienda. Catalogo Corsi Sicurezza Rischio Medio (d.lgs 81/08 e suc. mod.) Per la gamma completa di prodotti visita www.aforabruzzo.it corsi base 2 Corso

Dettagli

PROGRAMMA CORSI SICUREZZA

PROGRAMMA CORSI SICUREZZA PROGRAMMA CORSI SICUREZZA 1 Formazione Generale Lavoratori Destinatari: Tutti i lavoratori. Dipendenti a tempo indeterminato e determinato, apprendisti, soci lavoratori di cooperativa, associati in partecipazione,

Dettagli

Claudia Gistri Giancarlo Caputo CERTIQUALITY

Claudia Gistri Giancarlo Caputo CERTIQUALITY I requisiti per la certificazione del sistema di gestione sicurezza Claudia Gistri Giancarlo Caputo CERTIQUALITY Seminario La gestione ed il controllo del Rischio Industriale Bergamo, 20 dicembre 2005

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA PER LAVORATORI NEOASSUNTI, IN ATTESA DI OCCUPAZIONE ED IMPIEGATI. (Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011)

CORSO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA PER LAVORATORI NEOASSUNTI, IN ATTESA DI OCCUPAZIONE ED IMPIEGATI. (Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011) CORSO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA PER LAVORATORI NEOASSUNTI, IN ATTESA DI OCCUPAZIONE ED IMPIEGATI (Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011) OBIETTIVI DEL CORSO: Fornire gli elementi di aggiornamento

Dettagli

DOCUMENTO SULLA POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI E DI TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI E DELL AMBIENTE

DOCUMENTO SULLA POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI E DI TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI E DELL AMBIENTE 0 PREMESSA La scienza dei trattamenti galvanici e di verniciatura e le attinenti applicazioni industriali sono relativamente antiche. Il progresso delle conoscenze in campo medico e scientifico ha evidenziato

Dettagli

Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica,

Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, Decreto Legislativo 231/2001 Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità

Dettagli

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Cod. Denominazione del corso Ore Pag. SI1 Formazione per operai/ primo ingresso in edilizia 16 2 SI2 RSPP/ASPP - Responsabili del

Dettagli

LA RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETA E I MODELLI ORGANIZZATIVI, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA SICUREZZA SUL LAVORO

LA RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETA E I MODELLI ORGANIZZATIVI, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA SICUREZZA SUL LAVORO LA RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETA E I MODELLI ORGANIZZATIVI, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA SICUREZZA SUL LAVORO Studio Candussi & Partners Università di Udine 30 aprile 2009 Lo Studio Candussi

Dettagli

Formazione 2012. Più valore alla tua Impresa" www.confcommercio.cs.it

Formazione 2012. Più valore alla tua Impresa www.confcommercio.cs.it Formazione 2012 LA GUIDA AI CORSI DI FORMAZIONE DI CONFCOMMERCIO COSENZA Più valore alla tua Impresa" www.confcommercio.cs.it 1 Indice L offerta formativa -------------------------------------------------------------------

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI LAVORATORI SUI LUOGHI DI LAVORO RSPP - ASPP

CORSO DI FORMAZIONE PER RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI LAVORATORI SUI LUOGHI DI LAVORO RSPP - ASPP CORSO DI FORMAZIONE PER RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI LAVORATORI SUI LUOGHI DI LAVORO RSPP - ASPP www.gruppomidi.it Sede di svolgimento Ge.Ma Via S. Sonnino 21/A 43126 PARMA

Dettagli

Il corretto approccio al Sistema di Gestione Aziendale per la Sicurezza e Salute OHSAS 18001:2007

Il corretto approccio al Sistema di Gestione Aziendale per la Sicurezza e Salute OHSAS 18001:2007 Il corretto approccio al Sistema di Gestione Aziendale per la Sicurezza e Salute OHSAS 18001:2007 GENERALITA Il Sistema di Gestione Aziendale rappresenta la volontà di migliorare le attività aziendali,

Dettagli

Via Gaetano Strambio n.5-20133 MILANO Tel. 02.57408940 - Fax 02.99989424 mail: ncteam@pec.it

Via Gaetano Strambio n.5-20133 MILANO Tel. 02.57408940 - Fax 02.99989424 mail: ncteam@pec.it NOVACONSULT TEAM CORSI DI FORMAZIONE Via Gaetano Strambio n.5-20133 MILANO Tel. 02.57408940 - Fax 02.99989424 mail: ncteam@pec.it www.novaconsult.it INDICE Premessa Corso base per lavoratori Corso di formazione

Dettagli

Pagina 1di 12. Accordo Stato Regioni 21/12/2011

Pagina 1di 12. Accordo Stato Regioni 21/12/2011 Pagina 1di 12 FIGURA ORE DOCUMENTI LEGGE CONTENUTI della FORMAZIONE Datore di Lavoro autonominato D. Lgs. 81/08 art. 17 Accordo Stato Regioni 21/12/2011: Responsabile Servizio comma 1 lettera b) e Prevenzione

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

CURRICULUM DELLA SOCIETÀ

CURRICULUM DELLA SOCIETÀ CURRICULUM DELLA SOCIETÀ SOMMARIO SOMMARIO... 1 LA SOCIETÀ... 2 I DATI AMMINISTRATIVI... 3 L'ORGANIGRAMMA... 4 I NOSTRI SERVIZI... 5 ACCADIMENTI SOCIETARI... 11 LA SOCIETÀ Framinia S.r.l. è una società

Dettagli

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Sicurezza sul lavoro in edilizia a Bologna e provincia: dati e riflessioni sul 2011 Bologna, 3/5/2012 Dr. Paolo

Dettagli

NETWORK SICUREZZA. leader thinks simplicity. La Gestione del Rischio è un Risultato Organizzativo www.networksicurezza.net

NETWORK SICUREZZA. leader thinks simplicity. La Gestione del Rischio è un Risultato Organizzativo www.networksicurezza.net NETWORK SICUREZZA leader thinks simplicity La Gestione del Rischio è un Risultato Organizzativo www.networksicurezza.net I SISTEMI DI GESTIONE DEI RISCHI AZIENDALI OHSAS 18001 LINEE GUIDA UNI-INAIL UNI

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO: CASTELLO DI CARTE O CASSETTA DEGLI ATTREZZI PER UNA GESTIONE EFFICACE?

REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO: CASTELLO DI CARTE O CASSETTA DEGLI ATTREZZI PER UNA GESTIONE EFFICACE? 13 Salone della qualità e sicurezza sul lavoro REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO: CASTELLO DI CARTE O CASSETTA DEGLI ATTREZZI PER UNA GESTIONE EFFICACE? Dott. Ing. Massimo

Dettagli

AGGIORNAMENTO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

AGGIORNAMENTO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA FORMAZIONE SICUREZZA AGGIORNAMENTO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA OBIETTIVI FORMATIVI: fornire gli aggiornamenti normativi al Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, ai sensi

Dettagli

DM.9 agosto 2000 LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA TITOLO I POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI

DM.9 agosto 2000 LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA TITOLO I POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI DM.9 agosto 2000 LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA TITOLO I POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI Articolo 1 (Campo di applicazione) Il presente decreto si

Dettagli

Safety Services s.r.l.

Safety Services s.r.l. Safety Services s.r.l. Consulenza per la Gestione della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Sistemi Qualità, Ambiente, Igiene degli Alimenti, Privacy Corsi di Formazione Aziendale Sede Legale: Via Petrarca

Dettagli

Il sistema legislativo: esame delle MOD 2 4 FORMAZIONE IN AULA normative di riferimento.

Il sistema legislativo: esame delle MOD 2 4 FORMAZIONE IN AULA normative di riferimento. N MODULO TITOLO MODULO CONTENUTI DURATA TIPOLOGIA DI FORMAZIONE L approccio ala prevenzione attraverso il D. Lgs. 81/08 per un La filosofia del D. lgs. 81/08 in riferimento alla organizzazione di un sistema

Dettagli

BREVA. Consulenza Ambiente e Sicurezza sul Lavoro. Tel. 3283169048 e-mail: breva@altervista.org Sito: breva.altervista.org

BREVA. Consulenza Ambiente e Sicurezza sul Lavoro. Tel. 3283169048 e-mail: breva@altervista.org Sito: breva.altervista.org BREVA Consulenza Ambiente e Sicurezza sul Lavoro BREVA di Ghislanzoni dott. Roberto E' una realta' specializzata nella gestione e nella realizzazione di soluzioni e servizi nei settori Qualita', Ambiente

Dettagli

SICUREZZA QUALITÀ AMBIENTE MEDICINA DEL LAVORO

SICUREZZA QUALITÀ AMBIENTE MEDICINA DEL LAVORO SICUREZZA QUALITÀ AMBIENTE MEDICINA DEL LAVORO Economie_corretto_14mar2011.indd 1 27-03-2011 17:07:00 2 Un azienda in regola è un azienda tranquilla. Un azienda tranquilla si dedica al proprio sviluppo.

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH55 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

I SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA

I SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA I SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA ing. Davide Musiani Modena- Mercoledì 8 Ottobre 2008 L art. 30 del D.Lgs 81/08 suggerisce due modelli organizzativi e di controllo considerati idonei ad avere efficacia

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO. SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it

CATALOGO FORMATIVO. SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it CATALOGO FORMATIVO SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it INDICE Corso per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione - Datore di

Dettagli

SISTEMI INTEGRATI. Di seguito riportiamo una analisi più approfondita delle macro-aree con specifica evidenziazione dei servizi forniti.

SISTEMI INTEGRATI. Di seguito riportiamo una analisi più approfondita delle macro-aree con specifica evidenziazione dei servizi forniti. SISTEMI INTEGRATI Nasce dall esigenza di proporre alle aziende un servizio sempre più flessibile ed organizzato per meglio adattarsi alle necessità del mercato e nel contempo ampliare i servizi offerti

Dettagli

STANDARD OHSAS 18001:2007 E CORRISPONDENZE CON IL MODELLO ORGANIZZATIVO DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 81/2008

STANDARD OHSAS 18001:2007 E CORRISPONDENZE CON IL MODELLO ORGANIZZATIVO DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 81/2008 DECRETO LEGISLATIVO n. 81 del 9 aprile 2008 UNICO TESTO NORMATIVO in materia di salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori STANDARD OHSAS 18001:2007 E CORRISPONDENZE CON IL MODELLO ORGANIZZATIVO

Dettagli

ADEGUAMENTI NORMATIVI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

ADEGUAMENTI NORMATIVI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ADEGUAMENTI NORMATIVI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Con il Decreto Interministeriale del 30 Novembre 2012 sono state recepite le PROCEDURE STANDARDIZZATE per l effettuazione della valutazione dei rischi (art.

Dettagli

Pagina 1di 12 DO40. MODULO 1: normativo giuridico (Moduli 1 e 21/12/2011. responsabilità civile e penale e LEARNIN

Pagina 1di 12 DO40. MODULO 1: normativo giuridico (Moduli 1 e 21/12/2011. responsabilità civile e penale e LEARNIN DOCUMENTO Pagina 1di 12 Redatto da Verificato Approvato Rev. Ines Magnani Malvolti Daniela firma firma Carlo Veronesi FIGURA ORE DOCUMENTI LEGGE CONTENUTI della FORMAZIONE Datore di Lavoro autonominato

Dettagli

SVILUPPO, CERTIFICAZIONE E MIGLIORAMENTO DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA SICUREZZA SECONDO LA NORMA BS OHSAS 18001:2007

SVILUPPO, CERTIFICAZIONE E MIGLIORAMENTO DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA SICUREZZA SECONDO LA NORMA BS OHSAS 18001:2007 Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza e formazione M&IT Consulting s.r.l. Via Longhi 14/a 40128 Bologna tel. 051 6313773 - fax. 051 4154298 www.mitconsulting.it info@mitconsulting.it SVILUPPO,

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP)

CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP) CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP) Premessa Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), come definito nel D.Lgs.

Dettagli

La norma UNI EN ISO 14001:2004

La norma UNI EN ISO 14001:2004 La norma COS È UNA NORMA La normazione volontaria Secondo la Direttiva Europea 98/34/CE del 22 giugno 1998: "norma" è la specifica tecnica approvata da un organismo riconosciuto a svolgere attività normativa

Dettagli

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA. Febbraio 2013 Luglio 2013

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA. Febbraio 2013 Luglio 2013 GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA Febbraio 2013 Luglio 2013 Tutte le Aziende italiane, nessuna esclusa, sono tenute ad ottemperare agli obblighi previsti dal D. Lgs. 81/2008 e dal successivo Accordo Stato-Regioni

Dettagli

D.Lgs. 81/08, Testo Unico Sicurezza e la correlazione con i Sistemi di Gestione certificabili BS OHSAS 18001

D.Lgs. 81/08, Testo Unico Sicurezza e la correlazione con i Sistemi di Gestione certificabili BS OHSAS 18001 D.Lgs. 81/08, Testo Unico Sicurezza e la correlazione con i Sistemi di Gestione certificabili BS OHSAS 18001 CERTIQUALITY VIA G. GIARDINO, 4 20123 MILANO TEL. 02-806917.1 certiquality@certiquality.it www.certiquality.it

Dettagli

Corso di formazione per RSPP

Corso di formazione per RSPP Corso di formazione per RSPP Corso Normative di riferimento Argomenti/Programma n.ore Corso per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione a) Il quadro normativo in materia di sicurezza dei

Dettagli

MASTER GESTIONE INTEGRATA

MASTER GESTIONE INTEGRATA MASTER GESTIONE INTEGRATA ESPERTI in SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA ISO serie 9000, ISO serie 14000, OHSAS 18001, OHSAS 18002, ISO 22000, ISO 27001, Reg. EMAS, ISO 19011,

Dettagli

La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE

La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE CERTIQUALITY Via. G. Giardino, 4 - MILANO 02.806917.1 SANDRO COSSU VALUTATORE SISTEMI DI GESTIONE CERTIQUALITY Oristano 27 Maggio 2008 GLI STRUMENTI

Dettagli

PO 01 Rev. 0. Azienda S.p.A.

PO 01 Rev. 0. Azienda S.p.A. INDICE 1 GENERALITA... 2 2 RESPONSABILITA... 2 3 MODALITA DI GESTIONE DELLA... 2 3.1 DEI NEOASSUNTI... 3 3.2 MANSIONI SPECIFICHE... 4 3.3 PREPOSTI... 4 3.4 ALTRI INTERVENTI FORMATIVI... 4 3.5 DOCUMENTAZIONE

Dettagli

www.protezione-ambientale.it

www.protezione-ambientale.it www.protezione-ambientale.it Chi Siamo Una struttura all avanguardia in grado di offrire un ampia gamma di prestazioni a soggetti pubblici e privati per il corretto adempimento di quanto previsto dalla

Dettagli

FORMAZIONE SULLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI (D.LGS. 81/2008)

FORMAZIONE SULLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI (D.LGS. 81/2008) FORMAZIONE SULLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI (D.LGS. 81/2008) La normativa La società e i servizi di formazione Qualsiasi attività (aziende, studi professionali, negozi ecc.) che abbia almeno un

Dettagli

TER AMBIENTE AL SERVIZIO DELLA TUA AZIENDA

TER AMBIENTE AL SERVIZIO DELLA TUA AZIENDA TER AMBIENTE AL SERVIZIO DELLA TUA AZIENDA TER AMBIENTE CONFCOMMERCIO VENEZIA Chi siamo: società di servizi di Confcommercio Unione Venezia costituita nel 1995 con lo scopo di erogare Servizi di: - Consulenza

Dettagli

SIAL srl è in grado di garantire alle aziende richiedenti, sia di

SIAL srl è in grado di garantire alle aziende richiedenti, sia di SIAL srl è in grado di garantire alle aziende richiedenti, sia di piccole che di medie e grandi dimensioni, una qualificata assistenza tecnica ed amministrativa, in ordine ai più diversi profili concernenti

Dettagli

VADEMECUM PER DATORI DI LAVORO. Compendio ragionato in materia di salute e sicurezza sul lavoro Con l esclusione del titolo IV

VADEMECUM PER DATORI DI LAVORO. Compendio ragionato in materia di salute e sicurezza sul lavoro Con l esclusione del titolo IV VADEMECUM PER DATORI DI LAVORO Compendio ragionato in materia di salute e sicurezza sul lavoro Con l esclusione del titolo IV D.Lgs 81/08 e s.m. e integrazioni Il decreto ha lo scopo di riorganizzare la

Dettagli

giugno 2012 Sergio Piazzolla - Giacomo Calvi

giugno 2012 Sergio Piazzolla - Giacomo Calvi Accordo tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, il Ministero della Salute, le Regioni e le Province autonome di Treno e di Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell articolo

Dettagli

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI 1. ASPETTI GENERALI Negli ultimi anni, in gran parte dei Paesi europei, si assiste a un crescente interesse verso l attuazione di una pianificazione locale del territorio

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità

Istituto Superiore di Sanità 1 Istituto Superiore di Sanità SISTEMA DI COMUNICAZIONI PER LA PREVENZIONE E LA PROTEZIONE DEI LAVORATORI DOGE n. Disposizione Operativa Generale BOZZA PER COMMENTI Distribuzione finale: Responsabili delle

Dettagli

Systema Consulting Srl

Systema Consulting Srl Corso di Formazione RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) valido ai sensi del com. 11, art. 37 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 ed all art. 2 del D.M. 16/01/97 SEDE DEL CORSO: Via C.A.

Dettagli

www.focusformazione.it CATALOGO DEI CORSI OBBLIGATORI SULLA SICUREZZA AI SENSI DEL D.LGS. 81/08

www.focusformazione.it CATALOGO DEI CORSI OBBLIGATORI SULLA SICUREZZA AI SENSI DEL D.LGS. 81/08 CATALOGO DEI CORSI OBBLIGATORI SULLA SICUREZZA AI SENSI DEL D.LGS. 81/08 Uno dei cardini della legge sulla sicurezza nei luoghi di lavoro è il concetto di formazione e informazione di tutti coloro che

Dettagli

Gruppo Professionale QUALITÀ SICUREZZA AMBIENTE

Gruppo Professionale QUALITÀ SICUREZZA AMBIENTE Gruppo Professionale QUALITÀ SICUREZZA AMBIENTE Chi siamo. Cosa facciamo. Gruppo Professionale nasce con l obiettivo di diventare partner delle aziende, garantendo l erogazione di servizi semplici ed innovativi

Dettagli

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 ICMQ Certificazioni e controlli per le costruzioni La certificazione dei sistemi di gestione Certificazione sistemi di gestione ICMQ, organismo di certificazione e ispezione per il settore delle costruzioni,

Dettagli

Dlgs N 81 del 9 aprile 2008

Dlgs N 81 del 9 aprile 2008 Dlgs N 81 del 9 aprile 2008 Definizioni -Datore di Lavoro: il titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore. Ha la responsabilità dell organizzazione o dell unità produttiva in quanto esercita i poteri

Dettagli

FORMAZIONE CATALOGO CORSI ONLINE

FORMAZIONE CATALOGO CORSI ONLINE FORMAZIONE CATALOGO CORSI ONLINE CORSI ONLINE SICUREZZA SUL LAVORO CORSI ONLINE SICUREZZA SUL LAVORO FORMAZIONE SICUREZZA BASE GENERALE Durata: 4 ore Il modulo è dedicato alla presentazione dei concetti

Dettagli

IL VOSTRO PROSSIMO CONSULENTE MULTIUSO

IL VOSTRO PROSSIMO CONSULENTE MULTIUSO IL VOSTRO PROSSIMO CONSULENTE MULTIUSO LA sicurezza sul lavoro comprende tutte le misure di prevenzione e protezione che devono essere adottate dal datore di lavoro e dai lavoratori stessi, AL FINE NON

Dettagli

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione Pag. 1 di7 Direzione La DIR è l Amministratore Unico. Nell'applicazione delle politiche aziendali il DIR agisce con criteri imprenditoriali e manageriali, partecipando attivamente alle decisioni del vertice,

Dettagli

19 - INDICE DELLA MATERIA SICUREZZA ELETTRICA ED ELETTROTECNICA

19 - INDICE DELLA MATERIA SICUREZZA ELETTRICA ED ELETTROTECNICA 19 - INDICE DELLA MATERIA SICUREZZA ELETTRICA ED ELETTROTECNICA D294 Corso teorico-pratico addetti ai lavori elettrici CEI 11-27:2014... pag. 2 D291 Corso di aggiornamento CEI 11-27-2014 per addetti ai

Dettagli

I modelli normativi. I modelli per l eccellenza. I modelli di gestione per la qualità

I modelli normativi. I modelli per l eccellenza. I modelli di gestione per la qualità 1 I modelli di gestione per la qualità I modelli normativi I modelli per l eccellenza Entrambi i modelli si basano sull applicazione degli otto principi del TQM 2 I modelli normativi I modelli normativi

Dettagli

u Politiche di miglioramento della marginalità, valutazione dei costi aziendali e riduzione degli oneri per la crescita della redditività aziendale;

u Politiche di miglioramento della marginalità, valutazione dei costi aziendali e riduzione degli oneri per la crescita della redditività aziendale; I Servizi che TETRIS CONSULTING s.r.l. offre nel settore di Direzionale comprendono: u Implementazione di sistemi di Controllo di Gestione, Reporting, analisi degli scostamenti, politiche di adjustment,

Dettagli

Presentazione. Riferimenti societari

Presentazione. Riferimenti societari Catalogo Formazione 2015 Presentazione Da sempre attenta ed attiva nel campo della sicurezza sui luoghi di lavoro e della formazione FORM ITALIA Soc. Coop. Sociale è in grado di erogare, grazie anche alla

Dettagli

1. DISTRIBUZIONE Datore di Lavoro, Direzione, RSPP, RLS, preposti, personale Alac SpA

1. DISTRIBUZIONE Datore di Lavoro, Direzione, RSPP, RLS, preposti, personale Alac SpA Acquedotto Langhe e Alpi Cuneesi SpA Sede legale in Cuneo, Corso Nizza 9 acquedotto.langhe@acquambiente.it www.acquambiente.it SGSL Procedura Formazione P03 Rev. 02 del 06/05/2013 1. DISTRIBUZIONE Datore

Dettagli

Istituto Certificazione Imprese di Costruzioni. Corsi di Formazione

Istituto Certificazione Imprese di Costruzioni. Corsi di Formazione Istituto Certificazione Imprese di Costruzioni Corsi di Formazione Sommario Sistemi di gestione 4 Modulo A Corso di Formazione per Auditor di Sistemi di Gestione Modulo A - uni en iso 19011 - Corso Qualificato

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 I. PREMESSA Gruppo Ambiente Sicurezza S.r.l. nasce dall esperienza di tecnici, progettisti, formatori, medici del lavoro e consulenti legali. L insieme dei servizi da

Dettagli

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie La formazione dei Responsabili Fondamentale Presentazione Il percorso formativo è abilitante e rivolto ai responsabili e agli addetti del servizio Prevenzione e protezione delle aziende bancarie e finanziarie

Dettagli

7. I finanziamenti INAIL alle imprese e i modelli organizzativi e gestionali per il miglioramento della sicurezza nei luoghi di lavoro

7. I finanziamenti INAIL alle imprese e i modelli organizzativi e gestionali per il miglioramento della sicurezza nei luoghi di lavoro Ingegneria ed Architettura, ha sviluppato un modulo didattico innovativo che ha previsto non solo lezioni frontali, ma un cospicuo numero di ore dedicato all attività di laboratorio ed all analisi di un

Dettagli

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie La formazione dei Responsabili Fondamentale Presentazione Il percorso formativo è abilitante e rivolto ai responsabili e agli addetti del servizio Prevenzione e protezione delle aziende bancarie e finanziarie

Dettagli

LASER Service. La soluzione permanente per la sicurezza sul lavoro nella tua azienda. www.consulman.it www.e-formazione.net

LASER Service. La soluzione permanente per la sicurezza sul lavoro nella tua azienda. www.consulman.it www.e-formazione.net Consulenza organizzativa e formazione www.consulman.it www.e-formazione.net LASER Service La soluzione permanente per la sicurezza sul lavoro nella tua azienda Data rev. 11/12/2014 LASER SERVICE 1 INTRODUZIONE

Dettagli

APPROCCIO ALLA VALUTAZIONE DEI RISCHI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

APPROCCIO ALLA VALUTAZIONE DEI RISCHI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO APPROCCIO ALLA VALUTAZIONE DEI RISCHI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO SIGNIFICATO DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI La valutazione dei rischi consiste in un esame di tutti gli aspetti attinenti il lavoro, finalizzato

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER IL PROFILO DI SAFETY MANAGER E DOCENTE FORMATORE SSL

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER IL PROFILO DI SAFETY MANAGER E DOCENTE FORMATORE SSL CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER IL PROFILO DI SAFETY MANAGER E DOCENTE FORMATORE SSL DESCRIZIONE L ambito della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro è particolarmente sensibile, in quanto va ad

Dettagli

CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI.

CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI. CIRCOLARE N. 68S: CERTIFICAZIONE OHSAS 18001, BENEFICI IN TERMINI DI SICUREZZA, ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E DETRAZIONI FISCALI. Gentile Cliente, il sistema certificativo aziendale si è notevolmente sviluppato

Dettagli

Seminario su D.Lgs.81/08

Seminario su D.Lgs.81/08 Seminario su D.Lgs.81/08 La Valutazione del Rischio Per individuare le Misure di Prevenzione e Protezione a tutela della Salute e Sicurezza dei lavoratori Piacenza, 17/11/2010 Anna Bosi Dipartimento Sanità

Dettagli

PROCEDURE SGSL Versione 3.0 Edizione 2014

PROCEDURE SGSL Versione 3.0 Edizione 2014 SGSL BS OHSAS 18001:2007 PROCEDURE SGSL Versione 3.0 Edizione 2014 Kit di strumenti con manuale, procedure, modulistica e check list per l implementazione di un sistema di gestione sulla sicurezza lavoro

Dettagli

D. Lgs.. 231/2001 e Sistema Gestione Qualità: quali integrazioni. M. Mengoli 5 giugno 2014

D. Lgs.. 231/2001 e Sistema Gestione Qualità: quali integrazioni. M. Mengoli 5 giugno 2014 D. Lgs.. 231/2001 e Sistema Gestione Qualità: quali integrazioni M. Mengoli 5 giugno 2014 Il D. Lgs. 231/01 introduce una nuova fattispecie di responsabilità da reato Reato nell organizzazione è imputabile

Dettagli

Il Sistema Qualità (ISO 9001:2008) Livello specialistico

Il Sistema Qualità (ISO 9001:2008) Livello specialistico Il Sistema Qualità (ISO 9001:2008) Livello specialistico OBIETTIVI Conoscere i contenuti della norma ISO 9001:2008; Ottimizzare il sistema di gestione interno della qualità; conoscere le metodologie di

Dettagli

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche

Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche Consulenza e Formazione per ambiente, igiene e sicurezza sul lavoro certificata UNI EN ISO 9001:2008 n 555/01/S Laboratorio analisi, ricerche chimiche e batteriologiche Incarico Responsabile del Servizio

Dettagli

AQM incontra le imprese 27 Gennaio 2012

AQM incontra le imprese 27 Gennaio 2012 ucci UTILIZZO DI FINANZIAMENTI INAIL SISTEMI DI GESTIONE PER LA SICUREZZA, MODELLI 231 SEMPLIFICATI PER LA PREVENZIONE DEI REATI SULLA SICUREZZA AQM incontra le imprese 27 Gennaio 2012 AGENDA Il Bando

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

Sistema di Gestione della Sicurezza CLAUDIO SOAVE

Sistema di Gestione della Sicurezza CLAUDIO SOAVE Sistema di Gestione della Sicurezza CLAUDIO SOAVE L organizzazione della sicurezza secondo D.Lgs. 81/08 Al datore di lavoro vengono attribuiti compiti di regia e di programmazione della sicurezza in azienda,

Dettagli

VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA

VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA In base alla normativa vigente, la sicurezza e salute sui luoghi di lavoro è il risultato concertato di più azioni svolte da una pluralità di soggetti, lavoratori compresi,nell

Dettagli