Consorzio Industriale Provinciale Carbonia Iglesias

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Consorzio Industriale Provinciale Carbonia Iglesias"

Transcript

1 ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 235 DEL AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO TRIENNALE DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE (R.S.P.P.) DEL CONSORZIO INDUSTRIALE PROVINCIALE CARBONIA IGLESIAS, AI SENSI DEGLI ARTT. 31 E 33 D. LGS. N. 81/2008 E S.M.I., PER IL TRIENNIO 2014/2017. Art. 1 OGGETTO CIG: Z D Il presente avviso ha per oggetto l affidamento dell incarico di Responsabile del Servizio Prevenzione Protezione al fine di collaborare con il Datore di Lavoro del Consorzio per la redazione del Documento Unico Valutazione Rischi, l elaborazione del Piano di Gestione delle Emergenze, dei Piani di Evacuazione e la formazione dei dipendenti. Resta invece esclusa l attività di medico competente, per l espletamento dei compiti di sorveglianza sanitaria. Le funzioni dovranno essere espletate tenendo conto dei seguenti luoghi di lavoro: Sede Legale: Centro Servizi Consortili Agglomerato Industriale di Portovesme Portoscuso; Sedi operative: A) Depuratore reflui civili e reflui industriali Agglomerato Industriale di Portovesme Portoscuso; B) Manufatti reti idraulico fognarie; C) Infrastrutture stradali; Il personale dipendente a tempo indeterminato consta ad oggi di n. 36 unità cosi suddivise: - n. 22 unità presso il Centro Servizi Consortili; - n. 14 unità presso l impianto di Depurazione; ed n. 1 unità con contratto LSU presso C.S.C.. Il professionista titolare dell incarico dovrà espletare tutti i compiti previsti dal pagina 1 di 14

2 D. Lgs. n. 81/2008 e ss.mm.ii.. In particolare, si richiede: La redazione e l aggiornamento del Documento di Valutazione Rischi (DVR), inteso come la valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori operanti nell ambito dell organizzazione del Consorzio, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e protezione e ad elaborare un programma di misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza. Il DVR dovrà essere redatto a conclusione della valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei dipendenti del Consorzio, ai sensi del comma 1 dell art. 17 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, modificato e integrato dal D. Lgs. 106/09. Il DVR dovrà essere redatto a seguito di approfonditi sopraluoghi e la valutazione di tutti i rischi, compresi: a) Rischi per la sicurezza (Strutture Macchine Impianti elettrici Incendio-esplosioni, ecc); b) Rischi per la salute (chimici, fisici, biologici); c) Rischi Trasversali (organizzazione del lavoro,rischio in itinere trasferte all esterno dell agglomerato industriale, stress, ecc); Il documento dovrà contenere una relazione sulla valutazione dei rischi presenti sul posto di lavoro, con particolare riferimento alle normative riguardanti l antinfortunistica e la prevenzione sui posti di lavoro, e dovrà contenere: a) Una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e salute durante il lavoro, nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa; b) L indicazione delle misure di prevenzione e protezione attuate e da attuare e dei dispositivi di protezione individuali adottati e da adottare, a seguito della valutazione di cui all art. 17 comma 1 lettera a) del D. Lgs 81/2008, modificato e integrato dal D. Lgs. 106/09; c) Il programma delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza; d) L individuazione delle procedure per l attuazione delle misure da realizzare nonché dei ruoli dell organizzazione aziendale che vi debbono provvedere; e) L indicazione del nominativo del responsabile del servizio di prevenzione e pagina 2 di 14

3 protezione, del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e del medico competente che ha partecipato alla valutazione del rischio; f) L individuazione delle mansioni che eventualmente espongono i lavoratori a rischi specifici che richiedono una riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza, adeguata formazione e addestramento; g) Tali attività dovranno essere svolte in collaborazione con il M.C. e previa la consultazione degli R.L.S.; La compilazione del DVR dovrà essere sviluppata in modo da contenere, come minimo, gli elementi indicati nel seguente schema: DATI IDENTIFICATIVI E INFORMAZIONI GENERALI: dati anagrafici dell'ente, servizio di prevenzione e protezione, riferimenti normativi, descrizione dell'attività lavorativa, elenco lavoratori e relative mansioni, organigramma aziendale per la sicurezza, metodologia di valutazione dai rischi e relativi criteri di valutazione; DESCRIZIONE DEGLI AMBIENTI DI LAVORO, VALUTAZIONE DELLE ATTIVITÀ LAVORATIVE E ANALISI DI IDENTIFICAZIONE DEI FATTORI DI RISCHIO: per ciascun luogo di lavoro devono essere valutate secondo le modalità stabilite dall art. 29 le differenti fonti di rischio come individuate all art. 28 e dai titoli dal III al XI del succitato decreto e dal D.M e più precisamente (ma non esaustivamente): - Titolo III (art ) Uso delle attrezzature di lavoro e dei dispositivi di protezione individuale; - Titolo V (art ) Segnaletica di salute e sicurezza sul lavoro; - Titolo VI (art ) Movimentazione manuale dei carichi; - Titolo VII (art ) Attrezzature munite di videoterminali; - Titolo VIII (art ) Agenti fisici (protezione dei lavoratori contro i rischi di esposizione al rumore durante il lavoro, protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a vibrazioni, protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici, protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a radiazioni ottiche artificiali). La valutazione dovrà essere eseguita in base a valori strumentali forniti dalla committenza precedentemente valutati; - Titolo IX (art ) Sostanze pericolose (protezione da agenti chimici, pagina 3 di 14

4 protezione da agenti cancerogeni e mutageni, protezione dai rischi connessi all esposizione all amianto); - Titolo X (art ) Esposizione ad agenti biologici; - Titolo XI (art ) Protezione da atmosfere esplosive; - ART. 28 rischi riguardanti le lavoratrici in stato di gravidanza; - D.M. 10/3/1998 rischio incendio; Dovrà essere redatto un piano programmatico degli interventi ed aggiornate o integrate le procedure di lavoro che dovranno inoltre essere illustrate al personale dipendente nei luoghi di lavoro con simulazioni pratiche. Il DVR dovrà essere redatto in forma cartacea, in almeno tre copie e su supporto informatico. L elaborazione del Piano di Gestione delle Emergenze e dei Piani di Evacuazione. dovrà contenere al minimo: a) la realizzazione delle planimetrie di esodo; b) La predisposizione delle procedure operative di sicurezza; c) La individuazione degli addetti alla gestione delle emergenze e la loro formazione. L assolvimento dell incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (R.S.P.P.) il quale dovrà svolgere le attività previste dal D.Lgs. 81/08 e, in particolare, dagli artt. 33/37, a carico del servizio di prevenzione e protezione in materia di sicurezza e, nello specifico, dei compiti indicati all art. 33, tra cui: a) nello svolgimento di tutti i compiti propri del R.S.P.P., meglio individuati nell art. 33 del D.Lgs. n.81/2008, per la durata di anni tre dal conferimento dell incarico; b) nella collaborazione con il Datore di Lavoro, nello svolgimento dei compiti di cui sopra e consulenza allo stesso in materia di sicurezza sul luogo di lavoro, così come prevede il D.Lgs. n. 81/2008; c) nella redazione e aggiornamento del Documento Unico di Valutazione dei Rischi da redigersi e presentare entro 2 mesi (60 giorni) dalla data di comunicazione di affidamento incarico; d) nello svolgimento della formazione ed informazione del personale, secondo quanto previsto nei compiti del R.S.P.P., da eseguirsi periodicamente e direttamente; e) nell organizzare e presiedere la riunione periodica annuale di cui all art. 35 del pagina 4 di 14

5 D.Lgs. n. 81/2008 della quale dovrà redigere adeguato verbale; f) nella formazione, informazione ed addestramento di cui agli artt del D.Lgs. n. 81/2008 in collaborazione con il Datore di Lavoro ; g) nelle visite di controllo nella struttura ai fini della rispondenza della stessa alle norme di sicurezza ed igiene del lavoro; h) nella verifica dei luoghi di lavoro delle singole unità lavorative, in funzione delle vigenti disposizioni legislative; i) nella redazione del piano di evacuazione e sfollamento in caso di incendio e/o di pericolo grave ed immediato, svolgendo altresì le attività di cui agli artt del D.Lgs. 81/2008 in collaborazione con il Datore di Lavoro ; j) nella stesura dei programmi di formazione ed informazione in materia di sicurezza ed igiene del lavoro e procedure di emergenza in caso di incendio e di pronto soccorso; k) nell esplicazione, al personale interessato, del corretto uso delle attrezzature di lavoro, dei dispositivi di protezione individuale DPI secondo le vigenti disposizioni legislative, della corretta movimentazione manuale dei carichi, nonché delle norme per la protezione da agenti fisici, chimici cancerogeni e biologici; l) nell esplicazione del corretto uso di videoterminali mediante incontro di formazione e distribuzione di opuscoli informativi; m) nella costante verifica ed aggiornamento della documentazione da tenere a disposizione per i casi di visita ispettiva da parte dell Organo di Vigilanza; n) nella Valutazione del Rischio-Stress Lavoro correlato; ed inoltre o) Nell individuazione delle attività e mappe di rischio al fine della sorveglianza sanitaria; p) Nell informazione e formazione dei dipendenti anche nell utilizzo dei D.P.I.; q) Nella redazione del DUVRI fino ad un massimo di 8 documenti; r) Nell assistenza in caso di ispezione da parte degli Organi di Vigilanza e di Controllo; s) Nell assistenza per la individuazione e nomina di tutte le figure sensibili previste dalla normativa vigente; t) Nell assistenza per le richieste agli Enti competenti degli interventi strutturali pagina 5 di 14

6 impiantistici e di manutenzione, oltre che delle materia di sicurezza; documentazioni obbligatorie in u) Nell Assistenza per l istituzione/tenuta del Registro di Prevenzione Incendi (DPR 37/98), del Registro delle Manutenzioni. Rientra nell oggetto del contratto, inoltre, lo svolgimento di ogni e qualunque altro adempimento previsto dalla normativa vigente a carico del RSPP. Il professionista dovrà fornire al datore di lavoro, con cadenza trimestrale, le informazioni sulle attività programmate ed espletate; lo stesso dovrà inoltre produrre a proprie spese tutti gli elaborati necessari, da consegnare in duplice copia su supporto cartaceo oltre che su supporto digitale compatibile con programmi Microsoft Office o Open Office. Art. 2 SOGGETTI AMMESSI Possono partecipare i professionisti singoli o associati, le società di professionisti, le società di ingegneria, i consorzi stabili di società di professionisti o di società di ingegneria, le società di consulenza ovvero società che abbiano al loro interno almeno un tecnico avente tutti i requisiti richiesti. I soggetti giuridici dovranno indicare, nella richiesta di partecipazione al bando, il tecnico che svolgerà l incarico di RSPP, il quale dovrà dichiarare di essere in possesso di tutti i requisiti professionali di cui all art. 32 del decreto 81/08 certificati mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e dovrà allegare il proprio curriculum sulla base del quale verranno assegnati i punteggi per la valutazione. I soggetti che intendono partecipare alla presente selezione dovranno essere in possesso, a pena di esclusione, dei seguenti requisiti: REQUISITI DI CARATTERE GENERALE a) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell Unione Europea; b) godimento dei diritti civili e politici; c) non aver riportato condanne penali e non essere destinatari di provvedimenti che riguardino l applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale; d) essere in possesso della capacità e requisiti professionali previsti dall art. 32 del D.Lgs. n. 81/2008 ATECO ; e) non aver subito provvedimenti di sospensione o inverditivi di cui all art. 14 del D.LGS. 81/08; pagina 6 di 14

7 f) (solo per le società) iscrizione alla camera di CCIAA con oggetto sociale inerente alla tipologia dell appalto con dicitura antimafia e fallimentare; ART. 3 CAUSE DI ESCLUSIONE Alla selezione non possono partecipare, a pena di esclusione: 1) coloro che si trovano in una delle cause di esclusione di cui alle lettere a), b), c), f), i) ed m) dell'art. 38, comma 1 del D.Lgs 163/2006; L assenza delle cause di esclusione dovrà sussistere ed essere dichiarata, nel caso di società, consorzi, RTI, sia da parte del soggetto individuato quale RSPP che da parte dei rappresentanti legali, mentre i seguenti soggetti dovranno certificare quanto previsto sub 1) lett. b) e c): - tutti i Direttori Tecnici, se nominati; - tutti gli Amministratori muniti di poteri di rappresentanza, se trattasi di Società di capitali, Cooperative e loro Consorzi; - tutti i soci se trattasi di Società in nome collettivo; - tutti i soci accomandatari se trattasi di Società in accomandita semplice; - da coloro che rappresentano stabilmente la Ditta nel territorio dello Stato, se trattasi di Società di cui all art del codice civile. Art. 4 DURATA DELL'INCARICO La durata dell'incarico di RSPP è fissata in anni tre. Entro i primi 60 giorni dal conferimento dell incarico è fatto obbligo di consegnare il Documento di Valutazione Rischi, il Piano di Gestione delle Emergenze ed i Piani di Evacuazione, che dovranno successivamente essere aggiornati tutte le volte che si renderà necessario o a richiesta del Consorzio e comunque almeno ogni anno. Il R.S.P.P. presenterà altresì con cadenza mensile una dettagliata relazione sull'attività svolta al Datore di Lavoro. Il mancato assolvimento di quanto indicato nel presente articolo, è motivo di risoluzione del contratto in danno dell affidatario, salvo ogni diritto di rivalsa per eventuali danni e/o conseguenze subite dal Consorzio. La prestazione resa dal RSPP non determina alcun vincolo di subordinazione, nell inserimento del prestatore nell organizzazione interna del Consorzio. Fermo restando che le prestazioni verranno svolte dall incaricato in piena autonomia, senza vincoli di subordinazione né di rispetto dell orario di lavoro, il RSPP si impegna comunque a svolgere pagina 7 di 14

8 le mansioni del ruolo assunto secondo un piano di lavoro concordato con il Datore di Lavoro. Il RSPP resta in ogni caso vincolato alla massima riservatezza sulle informazioni di cui venga a conoscenza. Art. 5 COMPENSO Per lo svolgimento dell incarico è previsto un compenso annuo omnicomprensivo, da assoggettare obbligatoriamente a ribasso, pari a ,00, oltre a Cassa ed I.V.A. Qualunque spesa (vitto, viaggio, alloggio, ecc.) e competenza accessoria è da intendersi compresa nella voce "omnicomprensivo". La liquidazione avverrà trimestralmente previa presentazione di fattura, successivamente alla consegna di un prospetto delle attività svolte. Il pagamento delle fattura verrà effettuato, previa verifica della regolarità della prestazione e della regolarità contributiva, nei 30 giorni successivi al ricevimento delle medesime. La somma sarà liquidata mediante accreditamento su conto corrente bancario o postale. Sia nella fattura che nel mandato di pagamento dovrà essere inserito il codice C.I.G. Art. 6 MODALITA DI PARTECIPAZIONE Per partecipare alla selezione, gli interessati dovranno far pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore del giorno , all'indirizzo Consorzio Industriale Provinciale Carbonia Iglesias Agglomerato Industriale Portovesme Portoscuso, un plico chiuso e controfirmato sui lembi di chiusura, recante all'esterno la denominazione del partecipante e la seguente dicitura: "Affidamento incarico triennale di Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione Esterno". Il plico potrà pervenire tramite raccomandata postale, a mano o attraverso altro mezzo ritenuto idoneo; comunque, ai fini dell'accertamento dei rispetto del termine di presentazione, richiesto a pena di esclusione, farà fede unicamente il timbro dell'ufficio Protocollo del Consorzio, con l'attestazione del giorno e dell'ora di arrivo (l'orario sarà riportato solo qualora il plico sia recapitato l'ultimo giorno utile per la presentazione). L'orario di ricezione dell'ufficio Protocollo è dalle ore alle ore dal lunedì al venerdì e dalle ore alle ore 17,00 solo il martedì, con esclusione dei giorni festivi e prefestivi. L'inoltro della documentazione è a completo ed esclusivo rischio del concorrente, restando esclusa qualsivoglia responsabilità dell Istituto ove, per disguidi postali o di altra natura ovvero per qualsiasi altro motivo, il plico non pervenga all'indirizzo pagina 8 di 14

9 di destinazione entro il termine perentorio sopra indicato. Non saranno in alcun caso presi in considerazione i plichi pervenuti oltre il suddetto termine di scadenza, anche per ragioni indipendenti dalla volontà del concorrente ed anche se spediti prima del termine indicato. Ciò vale anche per i plichi inviati a mezzo di raccomandata A/R o altro vettore, a nulla valendo la data di spedizione risultante dal timbro postale. Tali plichi non verranno aperti e saranno considerati come non consegnati. Potranno essere riconsegnati al concorrente su sua richiesta scritta e sue spese. Il plico sopra indicato deve contenere a pena di esclusione 3 (tre) buste distinte, ciascuna delle quali deve essere chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura e riportare all'esterno l'intestazione del mittente e, rispettivamente le seguenti diciture: Busta A) - Domanda di partecipazione; Busta B) Curriculum Scheda referenze professionali; Busta C) - Offerta economica. A DOMANDA Di PARTECIPAZIONE La busta A) deve contenere, a pena di esclusione, la domanda di partecipazione alla selezione e contestuale dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio, da redigersi utilizzando il modello (All. 1) quivi allegato (ovvero altro modello che ne riproduca integralmente i contenuti), debitamente datata e sottoscritta con allegata fotocopia del documento d'identità del dichiarante. Per i soggetti che devono dichiarare l assenza delle cause di esclusione vedasi sopra art. 3. B CURRICULUM VITAE La busta B) deve contenere, a pena di esclusione, il curriculum vitae-professionale e contestuale dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio, da redigersi in carta semplice utilizzando il modello (All. 2) quivi allegato, datato e sottoscritto dal concorrente, completo di fotocopia del documento d'identità del dichiarante, dei suoi dati anagrafici, e riportante in modo sintetico le seguenti informazioni: - esperienze professionali maturate in qualità di RSSP (Datore di lavoro, periodi di attività svolti, fatturato globale ultimo triennio 2011,2012,2013). La busta C) deve contenere debitamente sigillata, a pena di esclusione, l'offerta economica, predisposta secondo il modello (All.3) quivi allegato, debitamente datata e sottoscritta con allegata fotocopia del documento d'identità del dichiarante e contenente: pagina 9 di 14

10 - l'indicazione del ribasso percentuale, espresso in cifre e in lettere, da applicare sull'importo annuale posto a base di gara pari ad euro ,00 + cassa ed IVA. In caso di discordanza tra i valori espressi in cifre e in lettere verranno presi in considerazione quelli più favorevoli per il Consorzio. A pena di esclusione, non sono ammesse offerte parziali, indeterminate, condizionate o in aumento rispetto all'importo posto a base di gara. Art. 7 CRITERI DI VALUTAZIONE L'incarico verrà conferito all'offerta economicamente più vantaggiosa, secondo gli elementi di valutazione e le modalità di seguito indicate: ESPERIENZE PROFESSIONALI maturate in qualità di Responsabile della sicurezza. Saranno prese in considerazione solo esperienze di durata almeno annuale maturate presso Regioni, Provincie Consorzi e Comuni e presso aziende pubbliche/private, con l'attribuzione di punti: - 8,00 per ogni incarico almeno annuale svolto presso Regioni, Provincie Consorzi e Comuni o aziende pubbliche/private con numero di dipendenti superiore a unità; - 7,00 per ogni incarico almeno annuale svolto presso Regioni, Provincie Consorzi e Comuni o aziende pubbliche/private con numero di dipendenti compreso tra 501 e unità; - 6,00 per ogni incarico almeno annuale svolto presso Regioni, Provincie Consorzi e Comuni o aziende pubbliche/private con numero di dipendenti compreso tra 301 e 500 unità; - 4,00 per ogni incarico almeno annuale svolto presso Regioni, Provincie Consorzi e Comuni o aziende pubbliche/private con numero di dipendenti compreso tra 201 e 300 unità; - 3,00 per ogni incarico almeno annuale svolto presso Regioni, Provincie Consorzi e Comuni o aziende pubbliche/private con numero di dipendenti compreso tra 101 e 200 unità; - 2,00 per ogni incarico almeno annuale svolto presso Regioni, Provincie Consorzi e Comuni o aziende pubbliche/private con numero di dipendenti compreso tra 51 e 100 unità. pagina 10 di 14

11 - 1,00 per ogni incarico almeno annuale svolto presso Regioni, Provincie Consorzi e Comuni o aziende pubbliche/private con numero di dipendenti inferiore a 50 unità Totale max punti 70 per esperienze professionali. OFFERTA ECONOMICA Saranno ammesse a pena di esclusione, solo offerte al ribasso sull'importo posto a base di gara, corrispondente ad ,00 annuale oltre a eventuale Cassa e I.V.A. Il punteggio sarà attribuito applicando la seguente formula: 1) Prezzo offerto max 30 / 100 punti Il calcolo del coefficiente prezzo è determinato secondo la formula : importo offerta più bassa X = x 30 Totale max punti 30 per offerta economica. TOTALE max punti 100 importo offerta in esame L'incarico verrà conferito al concorrente che avrà conseguito, sommando i punteggi parziali ottenuti, il punteggio complessivamente più alto. In caso di parità di punteggio delle offerte risultate economicamente più convenienti, si conferirà l incarico al partecipante più giovane secondo quanto previsto dalla normativa nazionale ed in particolare dalla legge 15 maggio 1997 n. 127 comma 7 art. 3 come modificato dalla legge 15 giugno 1998 n. 191 art. 2. Resta inteso che le offerte inviate non vincoleranno in alcun modo il Consorzio né al conferimento dell'incarico, né alla stipulazione del contratto, piuttosto, vincoleranno i concorrenti partecipanti per un periodo pari a 180 giorni consecutivi dalla data di scadenza del termine di presentazione. Art.8 MODALITA' DI SVOLGIMENTO DELLA SELEZIONE La Commissione appositamente nominata con determina del Direttore procederà: a) alla verifica della regolarità formale dei plichi pervenuti; b) all'apertura dei medesimi ed esame volto a verificare che al loro interno siano presenti le buste "A Domanda di partecipazione", "B Curriculum e Scheda referenze professionali e "C Offerta economica"; c) all'apertura della busta A) ed esame volto alla verifica del suo contenuto; d) all'apertura della busta B) al fine del solo controllo formale del corredo documentale. pagina 11 di 14

12 La Commissione proseguirà, in una o più sedute riservate, nella valutazione della Scheda referenze professionali e nell'attribuzione dei relativi punteggi, secondo quanto previsto nel precedente art.7. La commissione procederà poi: - apertura della busta "C Offerta economica' in seduta aperta, e alla lettura dei ribassi offerti, attribuendo i relativi punteggi, sempre secondo quanto previsto nel precedente art. 7. Al termine di queste operazioni, si formulerà la graduatoria e si procederà alla verifica dei requisiti di ordine generale e di carattere economico dichiarati in sede d offerta dal 1 e dal 2 classificato. Una volta terminate le verifiche ed acquisito il DURC si conferirà l'incarico. ART. 9 RISERVATEZZA Tutti i documenti, i dati tecnici, le informazioni e quant'altro consegnato al RSPP incaricato ed elaborati dallo stesso, rivestono carattere di assoluta riservatezza e devono ritenersi di esclusiva proprietà del Consorzio. Il tecnico incaricato, nell'esercizio dei compiti ad esso affidati, è autorizzato a trattare i dati personali, anche sensibili, strettamente inerenti ed indispensabili per il perseguimento delle attività oggetto dell'incarico. L'incaricato assume la figura di responsabile del trattamento dei dati personali ex art. 29 del D.Lgs. 196/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali" e deve pertanto, nell'attività di trattamento, attenersi rigorosamente alle disposizioni di legge. Art. 10 ONERI, GARANZIE E RESPONSABILITÀ' CIVILE Tutti gli eventuali oneri di qualsiasi natura inerenti e conseguenti alla stipula e relativa esecuzione del contratto, compresi gli oneri derivanti da innovazioni normative, sono a carico dell'incaricato. Il RSPP affidatario dovrà prestare garanzia assicurativa a copertura di tutti i danni a terzi e a cose che dovessero derivare all Ente a seguito di omessa e/o cattiva conduzione del servizio in tema per un massimale unico non inferiore ad Euro ,00. Art. 11RISOLUZIONE CONTRATTUALE Qualora il RSPP si rendesse inadempiente, anche parzialmente, agli obblighi contrattuali, il Consorzio avrà la possibilità di risolvere anticipatamente il contratto, previa diffida ad adempiere ai sensi degli artt e 1454 Cod. Civile, in caso di grave inadempimento e di penali per un importo complessivo superiore al 10% del valore del contratto, salvo in pagina 12 di 14

13 ogni caso il diritto al risarcimento degli danni subiti. Art. 12 DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO E DEL CREDITO E' fatto espresso divieto di cedere in tutto o in parte, a qualsiasi titolo, il contratto e i relativi crediti. Art. 13 SPESE CONTRATTUALI Tutte le spese di contratto, sottoscritto nelle forme di scrittura privata, sono a carico del professionista incaricato. Le spese di registrazione, in caso d'uso, sono a carico della parte che ne faccia richiesta. Art. 14 CONTROVERSIE Tutte le controversie che dovessero insorgere e che non possano essere risolte mediante bonario accordo tra le parti, saranno deferite alla giurisdizione del giudice ordinario del foro di Cagliari. Art. 15 DISCIPLINA Per quanto non previsto espressamente nel presente capitolato, sia in relazione all espletamento delle prestazioni, sia in ordine alla determinazione del corrispettivo, si applica la normativa comunitaria, nazionale e regionale in materia. Art. 16 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 DEL D LGS 30/06/2003 N Ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo 30/06/2003 n. 196 Codice in materia di protezione di dati personali si informa che i dati forniti, il cui conferimento è obbligatorio, pena l esclusione della gara, saranno trattati, dal Consorzio, titolare del trattamento, al solo fine dell espletamento della gara di cui al presente capitolato ed eventuale successiva stipula ed esecuzione del contratto. Art. 17 COMUNICAZIONE AI SENSI DELL ART.8 DELLA LEGGE 241/90 Responsabile del procedimento è geom. Emanuele Desogus dipendente del Consorzio Industriale Provinciale Carbonia Iglesias; Eventuali informazioni potranno essere richieste rivolgersi al Consorzio Industriale Provinciale Carbonia Iglesias, tel. 0781/ fax 0781/ tutti i giorni feriali escluso il Sabato. Nel caso in cui le offerte presentate non soddisfino i requisiti previsti dal presente bando il Consorzio potrà procedere alla riapertura dei termini. Art. 19 PUBBLICITA DEL PRESENTE AVVISO pagina 13 di 14

14 Il presente avviso viene pubblicato nell albo pretorio del Consorzio Industriale Provinciale Carbonia Iglesias sul profilo del committente e sul sito della R.A.S. Art. 20 DISPOSIZIONI FINALI La semplice presentazione dell offerta implica l accettazione di tutte le condizioni e norme contenute nel presente bando e relativi allegati. Mentre l offerente resta impegnato per effetto della presentazione dell offerta stessa, il Consorzio non assumerà verso questi alcun obbligo se non quando risulteranno perfezionati, a norma di legge, tutti gli atti inerenti il contratto. Eventuali ulteriori integrazioni e/o modifiche al bando che dovessero intervenire a seguito di nuove disposizioni di Legge saranno apportate mediante atti del Consorzio e debitamente pubblicizzati. Eventuali chiarimenti potranno essere richiesti presso la sede del Consorzio Industriale Provinciale Carbonia Iglesias, Agglomerato Industriale Portovesme, Portoscuso (CI) o telefonicamente al numero 0781/ o per all indirizzo: Alla presentazione della domanda e dei suoi allegati si applicano le norme vigenti in materia di semplificazione amministrativa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 (es. autocertificazione, dichiarazione sostitutiva di atto notorietà, ecc.). Il Consorzio si riserva di modificare/revocare in qualsiasi momento il presente Bando, dandone pubblica comunicazione. Per quanto non espressamente previsto nelle presenti disposizioni si rimanda alle normative comunitarie, statali e regionali in vigore. Portoscuso, 06/08/2014 F.to Il Direttore Generale Dott. Ettore GASPERINI pagina 14 di 14

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

ART. 1 Ente appaltante

ART. 1 Ente appaltante La Scuola è sede di progetti Istituto Omnicomprensivo Statale San Demetrio Corone (CS) Dirigenza ed Uffici Amministrativi Via Dante Alighieri, n. 146 87069 San Demetrio Corone (CS) Tel. +39 0984 956086

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08).

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). Il giorno del mese di dell'anno duemila il sottoscritto titolare/legale rappresentante della

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli