2008 INNOVAZIONE 3L/3T. I risultati di AREA Science Park

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2008 INNOVAZIONE 3L/3T. I risultati di AREA Science Park"

Transcript

1 2008 INNOVAZIONE 3L/3T I risultati di AREA Science Park

2 Indice Indice Introduzione Innovazione: l uovo, la gallina e l ambiente AREA Science Park e i suoi pulcini Quali strategie adottare perché si inneschi un percorso virtuoso? Innovation Early Bird Multicompositi Camexin e Flogowin Actimex Srl AlphaReal K-ras Alphagenics Diaco Biotechnologies Srl Nanoparticelle di oro CBM Consorzio per il Centro di Biomedicina Molecolare Biophenolite CimtecLab Srl Celle accumulazione Elcon Elettronica Srl Genprostaticprofiler EUROCLONE SpA Microchip per mobili Anticontraffazione GME (General Micro Electronics) Srl MAR-Ty n IBS - INTERNATIONAL BIOMEDICAL SYSTEMS SpA Cacao swollen shoot virus (CSSV) ICGEB - INTERNATIONAL CENTRE FOR GENETIC ENGINEERING AND BIOTECHNOLOGY Rivelatori a gas THGEM INFN - ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE - SEZIONE DI TRIESTE MUV Microglass Srl Eye Box Riconoscitore di oggetti per ipo e non vedenti con l utilizzo di RFID Proposita Sas SPLINT Rottapharm Biotech Srl Centralina di monitoraggio ambientale Sincrotrone Trieste SCpA Innovation To Be Rhodiodex Actimex Srl Amped Five Amped Srl Nanolithography System A.P.E. Research Srl Nanofos e Nanoftal CimtecLab Srl Ecodrive Elcon Elettronica Srl Stem Cell EUROCLONE SpA Casper Glance Vision Technologies Srl Misuratore di energia GME (General Micro Electronics) Srl IV Station Health Robotics Srl... 54

3 Farm di calcolo INFN - ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE - SEZIONE DI TRIESTE Lamir Microglass Srl Telemed System Microsoft Srl CCAT - Centro di Competenza e di Applicazioni Tecnologiche Sharescience Promoscience Srl Caliban Prospero Srl Habut Sigea Srl Hr2O Human Resources to Objectives Simulware Srl Lettore di estensimetri SINCROTRONE TRIESTE SCpA Petra Synaps Technology Srl Sistema Informativo Integrato per Hub Logistico Portuale con tecnologie wireless Teorema Engineering Srl MODI Moduli Dinamici WEGO Srl Innovation In The Market c-propoflavis Actimex Srl AlphaStrip II HPV Alphagenics Diaco BioteChnologies Srl Filament winding CimtecLab Srl Ciabattine Dr. Schär Srl RS514 RFID Elcon Elettronica Srl EpUno Elimos Srl EMIC Platform Enteos Srl Stirrer elettromagnetici Ergolines lab Srl modefrontier Esteco Srl Real Time Linea Duplica EUROCLONE SpA ECELLence Glance Vision Technologies Srl Wallmod GME (General Micro Electronics) Srl CytoCare Health Robotics Srl Numen IBS - INTERNATIONAL BIOMEDICAL SYSTEMS SpA PHI Technology ITAL TBS SpA Microdry Microglass Srl GISWare di Geocall Over I.T. Srl Netscience Promoscience Srl Track & Warn Proposita Sas Alimentatori Bipolari Sincrotrone Trieste SCpA Super Screen Tetra Tecna Srl SIMO WEGO Srl INNOVAZIONE 3L/3T I risultati di AREA Science Park Innovazione: l uovo, la gallina e l ambiente 30 anni, 140 enti, aziende hi-tech e centri di ricerca insediati nel tempo: alcuni sono falliti (anche questo è vita), altri, crescendo, hanno stabilito altrove le loro sedi produttive, altri sono rimasti e tutti hanno trasferito i loro risultati nel mondo. E lo fanno tutt ora. Negli anni migliaia fra scienziati, ricercatori, imprenditori e manager della ricerca e dell innovazione hanno lavorato sul Carso per sviluppare nuove idee e trasferirle, con successo, sul mercato e ai clienti finali. Ma sono ancora di più quanti hanno valorizzato i loro risultati fuori dal confine del parco scientifico. Il portato di tutto ciò, per quanto difficilmente quantificabile, ha al suo attivo diverse voci: crescita di conoscenza, di immagine, di motivazione, di ritorni economici e occupazionali Sono voci difficili da stimare perchè la scienza, per incidere sulla vita di tutti i giorni, deve diventare tecnologia ed arrivare a proporre innovazioni di prodotto e di processo, di metodi e servizi. A sua volta l innovazione, per realizzarsi, cioè per essere distribuita sul mercato e apprezzata dai clienti finali, richiede che la scienza e la tecnologia si incontrino il prima possibile con l impresa. È, infatti, il sistema imprenditoriale che trasforma le nuove conoscenze in successi per tutti gli stakeholder. Un aspetto importante da considerare in questo percorso è che, in genere, lo sforzo per portare sul mercato un innovazione reale è superiore di uno o più ordini di grandezza a quanto speso in denaro e cervello da scienziati e ricercatori. Ne consegue che se, in origine, l impatto dell innovazione dipende dalle nuove conoscenze, negli step successivi è il ruolo dell imprenditore a diventare sostanziale: un idea eccellente che incontri un imprenditore inadeguato avrà ricadute scarse o nulle sul sistema economico. Naturalmente vale anche il contrario: per una cattiva idea non c è Re Mida imprenditore che possa trasformarla in oro. Ma anche un imprenditore eccellente può non bastare. Usando una metafora, i termini del problema sono chiari: ci vuole prima l uovo, poi la gallina, quella giusta, che lo covi. E quando nasce il pulcino, occorre l ambiente giusto per farlo crescere sano e vigoroso. Se ciò accade, il successo è condiviso fra uovo, gallina e ambiente. Così è per l innovazione. Il suo successo dipende dall idea nuova, dall imprenditore giusto e dal territorio in cui l impresa può vivere meglio di quanto non avvenga, in altri territori, per i suoi concorrenti. Il successo, quando arriverà, sarà di tutti e non lo si potrà suddividere e attribuire con la bilancia del farmacista. 3 Introduzione

4 AREA Science Park e i suoi pulcini Nel nostro caso si tratta di incentivare i centri di ricerca e le imprese presenti in AREA Science Park a coinvolgere, il più presto possibile, i loro clienti potenziali e gli altri stakeholder nel contribuire a valorizzare i risultati della ricerca che si stanno trasformando in innovazioni. Nasce da qui l idea di questa pubblicazione, che fa il punto sui risultati del 2008, tenendo conto delle ricadute su quelle che definiremo 3T: Territorio (il Territorio Nazionale e, in particolare, la regione FVG) Trieste (e, per estensione, le comunità e gli enti del Territorio) Te (singoli cittadini). Le 3T non sono soggetti passivi nei confronti dell innovazione ma, anzi, con i loro contributi nelle fasi iniziali di lancio sul mercato o come soggetti-test prima del lancio, possono essere leve importanti per accrescere l impatto dell innovazione stessa. Perché ciò sia vero, occorre tener presenti alcuni principi base: la ricerca tecnologica ha significato solo se produce risultati trasformabili in innovazione di prodotti, processi, metodi e servizi l innovazione ha senso solo se arriva sul mercato con prestazioni, qualità e costi accettabili dagli utenti il percorso, dal risultato della ricerca all innovazione_in_uso (quasi una parola sola), è poco noto e poco considerato dai ricercatori. Con l attuale cultura della ricerca e della sua valutazione essi ritengono, di solito, che il loro compito finisca con la pubblicazione dei risultati le risorse, umane ed economiche, per l industrializzazione, la distribuzione e la vendita sono, di solito, superiori di uno o più ordini di grandezza a quelle impegnate nella ricerca il successo di un innovazione sul mercato non dipende solo dall innovazione tecnologica, ma anche da quella organizzativa, gestionale, distributiva, ecc. Perciò, per l innovazione, serve un azienda con tutte le sue funzioni innovative o almeno adeguate allo sforzo richiesto il successo di un azienda innovativa produrrà ricadute e ritorni tanto maggiori quanto più grande sarà il supporto dell ambiente in cui opera. Per supporto dell ambiente si intendono i contributi, in varie forme, che possono venire dalle 3T. Tale supporto è molto importante nelle fasi di sviluppo dell innovazione_in_uso che comprende anche la sperimentazione dei prototipi, la realizzazione delle pre-serie o di impianti dimostrativi, l industrializzazione e il lancio sul mercato. In particolare, è importante la leva della domanda pubblica territoriale (2T: Regione, comunità ed enti del Territorio) Il vantaggio per le 2T può essere la crescita di: conoscenza dei fenomeni innovativi in atto che permette politiche di sviluppo focalizzate immagine di territorio innovativo che acquista distintività in un area strategica e viene facilitato nelle alleanze con partner complementari motivazione per il mondo dell imprenditoria e della ricerca che può favorire l attrattività di nuovi insediamenti ritorni economici ed occupazionali conseguenti alla crescita dimensionale, qualitativa e relazionale di imprese ed enti del Territorio. Quali strategie adottare perché si inneschi un percorso virtuoso? L esperienza di AREA Science Park indica che 3 azioni, prima di altre, siano da intraprendere: focalizzare la ricerca tecnologica sui risultati anticipare il più possibile i collegamenti della ricerca con l industria per favorire la trasformazione dei risultati in innovazione_in_uso divulgare i risultati fra le 3T per ottenere il loro contributo. I contributi 3T sono differenti per le varie fasi dell innovazione. In AREA il processo di innovazione è stato suddiviso in 3 livelli: innovazione potenziale early bird : sono i risultati della ricerca certificati non solo dal punto di vista scientifico e tecnico ma anche dall analisi di business. I supporti principali, ai quali anche AREA può contribuire, sono sia favorire la connessione fra chi detiene l innovazione e le imprese che meglio possono valorizzarla sul mercato sia, quando ciò non è possibile, facilitare la nascita di spin off o start up innovazione potenziale to be che si riferisce a risultati già in fase avanzata di industrializzazione con una o più imprese. Il contributo è nel collaborare alla selezione dei mercati più promettenti e nel facilitare le sinergie per conquistarli innovazione reale o in the market, cioè quella che l imprenditore ha già portato sui primi mercati. In questi casi vanno supportati il consolidamento e l espansione dei mercati, la diversificazione del prodotto innovativo, lo sviluppo di una sua gamma ecc. Nelle pagine successive si riporta la selezione dei risultati innovativi 2008 di AREA Science Park. Sono 52 prodotti classificati nei tre livelli di innovazione prima descritti. Ci auguriamo che il 2008 di AREA Science Park sia ricordato per tutti questi risultati e che, negli anni successivi, il loro successo sia grande e accresciuto da imprenditori capaci, dal Territorio con i suoi enti e da TE. Ing. Giancarlo Michellone Presidente AREA Science Park Introduzione 4 5

5 2008 INNOVAZIONE 3L/3T I risultati di AREA Science Park Innovazion in nuce Innovation Early Bird Risultati della ricerca ancora da industrializzare, ma promettenti come impatto sul mercato e come ricadute su aziende, settori industriali, territorio e utilizzatori finali. Innovation Early Bird 7

6 Multicompositi Camexin e Flogowin Actimex Srl Sistemi innovativi multicompositi per una migliorata biodisponibilità di principi attivi ad uso nutraceutico, cosmeceutico e veterinario conto proprio (linee a marchio Actiscience) e conto clienti. Tecnologia brevettata, ecocompatibile, che permette il miglioramento delle performance dei principi attivi. Il Camexin ha dimostrato un efficacia varie volte superiore all estratto nativo sull aumento dell attività antiossidante. L innovazione permetterà di introdurre sul mercato (canale farmacie) linee di prodotti pensati, ad esempio, per mercati di nicchia come quello della caduta dei capelli o delle onicopatie, senza trascurare le attività prettamente antiossidanti. La Boswellia, per la sua marcata attività antiinfiammatoria, trova impiego come coadiuvante nelle flogosi articolari. Un campo d impiego ancora di nicchia su cui Actimex interverrà con una propria linea di prodotti (Golaflash) riguarda il trattamento coadiuvante delle infiammazioni del cavo orale. Brevetti Titolo: Numero: Co-grinding process for the preparation of a ternary composition (Composizione ternaria comprendente una sostanza attiva e processo di comacinazione per la sua preparazione) WO/2003/ Innovation Early Bird Inventori: Titolo: Numero: Inventori: F. Carli, P. Corvi Mora, T. Canal Composition containing micronutrients with improbe anti-oxidant activity and the use thereof (Composizioni contenenti micronutrienti aventi in particolare attività antiossidante e loro impiego) WO/2007/ P. Corvi Mora, T. Canal, F. Fortuna, F. Ruzzier Dietetico/alimentare Cosmetico 8 Camexin è un materiale multicomposito comprendente un estratto di Thé verde ricco in catechine antiossidanti trattato assieme ad eccipienti selezionati con la tecnologia brevettata Actimex (WO/2003/09701 e WO/2007/009997) dell attivazione meccanochimica. Flogowin è un materiale multicomposito comprendente un estratto di Boswellia serrata ricco in acidi boswellici trattato assieme ad eccipienti selezionati con la tecnologia brevettata Actimex (WO/2003/09701 e WO/2007/009997) dell attivazione meccanochimica. In entrambi i multicompositi le caratteristiche chimiche restano inalterate ma le proprietà chimico-fisiche quali solubilità, biodisponibilità, stabilità vengono migliorate. Farmacie Actimex Srl _ _ 9

7 AlphaReal K-ras Alphagenics Diaco Biotechnologies Srl Kit per analisi diagnostiche e prognostiche basati su tecniche molecolari per applicazioni nei settori della virologia, batteriologia, parassitologia e micologia, genetica molecolare e oncologia. una tecnica che si chiama allele specific qpcr (PCR quantitativa alla specifica). Il processo permette di ottenere un numero estremamente grande di copie del tratto di sequenza di interesse (codoni 12 e 13) attraverso l amplificazione (moltiplicazione) del tratto stesso, che potrà così essere studiato nel dettaglio e confrontato con l analogo tratto di k-ras non mutato, usato come controllo. Vantaggi rispetto allo stato dell arte e della conoscenza Il trattamento con cetuximab, un anticorpo monoclonale diretto contro EGFR (epidermal growth factor receptor, la cui attività è regolata anche dall oncogene k-ras), aumenta la sopravvivenza e la progressione libera da malattia mantenendo un accettabile qualità della vita in pazienti con cancro al colon-retto che non rispondono alla chemioterapia tradizionale. Lo stato di mutazione del gene K-ras nelle cellule tumorali può influenzare la risposta al trattamento con cetuximab. Pazienti aventi cellule tumorali mutate per il gene K-ras non beneficiano della terapia, mentre casi che non hanno manifestato alcuna mutazione hanno mostrato sensibilità al farmaco. Ne consegue che l analisi mutazionale, in particolare dei codoni 12 e 13 di tale oncogene, risulta determinante nel management terapeutico. Il sequenziamento diretto a livello del DNA dell esone 2 risulta essere il protocollo più utilizzato, anche se comporta costi elevati legati alla strumentazione e alla mano d opera necessaria. Tale metodo permette di individuare la presenza di mutazioni se almeno il 20% delle cellule testate è mutato. Alphagenics ha messo a punto un metodo innovativo alternativo più semplice, più veloce e più sensibile grazie all utilizzo delle specifiche qpcr che ha mostrato prestazioni ragguardevoli sul piano della sensibilità (0.01% di cellule mutate), specificità e riproducibilità. In appena due ore è possibile stabilire anche in termini quantitativi lo stato di mutazione del gene K-ras dei codoni 12 e 13 comprendendo le mutazioni più frequenti identificate ad oggi con una copertura del 98%. Innovation Early Bird 10 Analisi mutazionale dei codoni 12 e 13 dell oncogene K-RAS tramite allele specific qpcr (alle specifiche qpcr). Un gene è una sequenza di DNA che codifica per una proteina con una funzione specifica a livello intra o extra cellulare. Le proprietà chimiche, fisiche e l attività biologica di una proteina sono determinate dalla sua composizione in amminoacidi (sequenza amminoacidica), determinata a sua volta dalla sequenza di nucleotidi che formano il gene che codifica per quella proteina. Un cambiamento nella sequenza amminoacidica di una proteina (mutazione) può alterare la sua attività biologica. Un oncogene (es. k-ras) è un gene implicato, da solo o in associazione ad altri, nell insorgenza o nella progressione di un tumore, in seguito ad alterazioni della sua sequenza, tra cui una mutazione. La proteina mutata che si viene a creare perde la sua funzione fisiologica e non ha più un ruolo di controllo nei processi cellulari in cui è coinvolta. Nel nostro test, sono ricercate eventuali mutazioni a carico di tratti specifici (codoni 12 e 13) dell oncogene k-ras che, se presenti, ne alterano la funzione. Ciò è possibile attraverso Valutazione dello stato di mutazione del gene K-ras in pazienti con cancro al colon-retto che non rispondono alla chemioterapia tradizionale. Test genetico preliminare in tutti i nuovi diagnosticati con cancro al colon-retto, per determinare la presenza di k-ras mutato. Ciò consentirebbe di scegliere prima e meglio la terapia più adeguata e su misura per il paziente, evitando a pazienti già molto gravi di essere sottoposti a trattamenti inutili con potenziali effetti collaterali gravi. Ciò consentirebbe un migliore impiego delle risorse del sistema sanitario nazionale. Alphagenics Diaco Biotechnologies Srl _ _ 11

8 Nanoparticelle di oro Brevetti Titolo: Nanoparticelle di oro incapsulate con polielettroliti in grado di superare la barriera ematoencefalica CBM Consorzio per il Centro di Biomedicina Molecolare Gestore del distretto tecnologico di biomedicina molecolare del Friuli Venezia Giulia, sistema di innovazione territoriale fondato su una rete di enti di ricerca, aziende, enti finanziatori e strutture di servizio che ha il compito di valorizzare la proprietà intellettuale dei risultati della ricerca scientifica, attrarre aziende leader e creare imprese innovative. Il CBM svolge progetti di studio e ricerca e supporta la crescita di nuova imprenditoria tecnologica nei campi dell oncologia, della cardiologia vascolare, delle neuroscienze, della epatologia e della medicina rigenerativa. Numero: Livello di protezione: Paesi di protezione: EP Patent pending Italia, Europa, in fase di estensione internazionale. Le nano-particelle d oro (diametro 15 nm) funzionalizzate secondo il protocollo descritto si sono dimostrate stabili a lungo termine nella forma non aggregata (a sinistra nell immagine al microscopio elettronico). Dopo 19 ore dall iniezione nella vena caudale del topo, la concentrazione più alta si osserva nel cervello (colorazione rossa nell immagine di destra). Pubblicazione Viota J. L., Mandal S., Delgado A. V., Toca-Herrera J. L., Möller M., Zanuttin F., Balestrino M., Krol S. (2009) Nanogold based drug delivery through the blood brain barrier: Probing HSA and creatine binding by electrophoresis. JCIS, 332, Farmaci per ictus o altre malattie del cervello come encefalite, epilessia Industria farmaceutica Innovation Early Bird Nanoparticelle di oro incapsulate con polielettroliti in grado di superare la barriera ematoencefalica. La barriera ematoencefalica è una struttura che ha la funzione di controllare l accesso delle sostanze presenti nel circolo sanguigno al sistema nervoso centrale. Tale barriera, se da un lato è indispensabile per proteggere il sistema nervoso centrale, dall altro limita in caso di malattia anche l accesso dei farmaci. Ci sono diverse strategie per aumentare la capacità dei farmaci di superare questa barriera, tra cui quella di rendere più idrofobiche le molecole o interrompere la barriera stessa. Ciascuna di queste strategie presenta degli svantaggi. Ad esempio, modificare le molecole può diminuirne l efficacia, mentre forzarne l accesso nel cervello può aumentare il rischio di infiammazioni. La metodica sviluppata dal CBM prevede di legare la creatina, una molecola capace di alleviare le conseguenze delle lesioni cerebrali, a delle nano-particelle d oro ricoperte di albumina. Tali nano-particelle hanno dimostrato la capacità di superare significantemente la barriera ematoencefalica trasportando il farmaco e rilasciandolo nel sistema nervoso centrale. CBM - Consorzio per il Centro di Biomedicina Molecolare Scarl _ _

9 Biophenolite CimtecLab Srl Nuovi materiali polimerici compositi e nanocompositi, analisi funzionale di materiali compositi. Ambientale: non derivando dal petrolio, i prodotti assicurano un maggiore rispetto per l ambiente Economico: grazie ad una maggiore stabilità del prezzo della materia prima e al design delle reazioni di sintesi, i costi di produzione risultano sensibilmente bassi Etico: tutti i prodotti derivano da scarti non commestibili dell industria alimentare Funzionale: il cardanolo può essere facilmente trasformato in un ampia gamma di prodotti. Dal frutto, al reattore in laboratorio al materiale ad alta prestazione. Il vantaggio competitivo di CimtecLab rispetto agli attuali due competitors presenti sul mercato a livello mondiale (Cardolite Inc, Palmer int.), consiste principalmente: nella disponibilità di una gamma più ampia e versatile di prodotti nell esperienza e nell organizzazione di produzione e marketing del gruppo industriale cui appartiene (Cimtec Holding). I settori di più immediata applicazione dei derivati del cardanolo sono: Industria dei polimeri termoindurenti e dei compositi fibrorinforzati (novolacche, epossidiche da novolacche, monomeri epossidici, ammine reticolanti). Questi derivati nascono con risposta a precise richieste di produttori indiani, intenzionati all acquisizione di know-how e allo sviluppo di joint-venture Industria delle vernici e il settore legno-arredo (monomeri acrilici per vernici UV) l industria dei poliuretani (polioli per schiume destinate all isolamento termico per edilizia, componentistica di automobili) Industria della produzione di resine, specialmente in India e Brasile Industria delle fibre di rinforzo sintetiche e naturali (benzossazine come sizing agents). Innovation Early Bird 14 Biophenolite è una linea di nuovi derivati da fonti biorinnovabili per l industria dei polimeri. CimtecLab ha messo a punto una serie di nuovi prodotti derivati dal cardanolo, un alchil fenolo oleoso ricavato dalla distillazione del CNSL (Cashew Nut Shell Liquid), residuo dell industria alimentare ampiamente disponibile in India e Brasile. Grazie ad una serie di protocolli sintetici originali ed economici, CimtecLab è in grado di produrre la seguente gamma di specie chimiche per l industria dei polimeri, che possono sostituire efficacemente prodotti simili derivati dal petrolio: Novolacche (reticolanti per formulazioni epossidiche) Resine epossidiche da novolacca (per formulazioni epossidiche ad alte prestazioni) Monomeri epossidici (diluenti reattivi per formulazioni epossidiche) Monomeri acrilici (diluenti reattivi per formulazioni UV reattive) Ammine (agenti reticolanti per sistemi epossidici bi-componenti) Polioli (componenti di formulazioni poliuretaniche, in particolare di schiume poliuretaniche per isolamento termico) Benzossazine (agenti reticolanti per sistemi epossidici) Aril-fosfati (additivi antifiamma). Le principali proprietà del cardanolo (resistenza termica, meccanica e chimica, notevoli proprietà antifiamma) si ritrovano nei suoi derivati, che risultano pertanto adatti all industrializzazione e alla successiva immissione sul mercato. È allo studio una nuova funzionalizzazione del cardanolo per ottenere un additivo plasticizzante antifiamma, da impiegare in particolare nel settore dei cavi elettrici realizzati con polimeri termoplastici come PVC ed EVA. Ulteriori nuove applicazioni saranno individuate sulla base dei risultati via via ottenuti ed in risposta alle richieste di partners o clienti. CimtecLab Srl _ _ 15

10 Celle accumulazione ELCON ELETTRONICA Elcon Elettronica Srl Dispositivi e sistemi elettronici per applicazioni di automazione industriale e nei settori automotive, avionica e spazio. Attuale Prevedibile impatto a livello mondiale per il notevole risparmio energetico Clienti principali: installatori di impianti termici, privati, imprese di costruzioni Potenziale Utilizzo nell industria che produce calore di scarto per cederlo a pagamento a terzi Le Celle di Accumulazione nascono per essere utilizzate negli impianti di riscaldamento a pannelli solari, specialmente per quelli che utilizzano i pannelli a concentrazione di elevato rendimento. Le celle accumulatrici permettono l accumulo di grandi quantità di calore a temperature anche elevate (maggiori di 100 C) in volumi e costi contenuti. Tale calore può essere estratto per essere utilizzato di notte oppure nelle giornate di scarsa insolazione o più fredde. Applicate a sistemi a serpentina interrata permettono di ridurre ai minimi termini l utilizzo di metano o gasolio per il riscaldamento e l energia elettrica per il raffrescamento. Il progetto di ricerca e sviluppo viene portato avanti con risorse interne aziendali, la collaborazione dell Università di Trieste e di un dottorando in nanotecnologie che svilupperà la parte materiali nei prossimi tre anni. Innovation Early Bird Attualmente sono usati sistemi ad accumulo ad acqua di scarso rendimento ed elevati volumi e di funzionamento critico. I nuovi accumulatori in fase di studio si propongono come sostituti a quelli precedenti e come indispensabili componenti per sistemi con tendenziale consumo zero di fonti energetiche classiche. Riscaldamento e raffrescamento di edifici pubblici, industrie, abitazioni private etc. 16 Elcon Elettronica Srl _ _ 17

11 Genprostaticprofiler Istituti Clinici dei Tumori e Ospedali specializzati Laboratori di Anatomia Patologica. EuroClone SpA Saggi diagnostici basati su tecniche molecolari e immunologiche (ELISA) per la rilevazione rapida di contaminanti chimici negli alimenti e nella diagnostica veterinaria. Se si esclude il melanoma, il tumore della prostata è il più comune tumore del sesso maschile. In Italia annualmente vengono effettuate ago-biopsie prostatiche che rappresentano il mercato potenziale Kit diagnostico in vitro per il cancro della prostata Innovation Early Bird Genprostaticprofiler è un test molecolare per effettuare l analisi del profilo di espressione di un pool di otto geni associato al tumore alla prostata corredato di software per l elaborazione dei dati. Attraverso il risultato dell analisi di questi geni, i medici sono in grado non solo di capire se il soggetto sta sviluppando la patologia ma individuare i casi in cui vi è predisposizione e quindi effettuare una diagnostica predittiva. Brevetti Titolo: Numero: Paesi di protezione: Metodo per l identificazione della trasformazione neoplastica, con particolare riferimento al cancro prostatico (concesso) Italia, Europa EuroClone SpA _ _ _

12 Microchip per mobili Anticontraffazione Il microchip piccolo come un chiodo viene inserito nel mobile GME (General Micro Electronics) Srl Dispositivi elettronici e sistemi per l automazione domestica. Le informazioni del mobile vengono registrate nel chip Volume di dati immagazzinabili Possibilità di scritture differenziate Possibilità di scrittura unica non riscrivibile Etichetta resistente alle manipolazioni Dimensioni ridotte, spessore di pochi mm. Possibilità di lettura veloce Affidabilità delle informazioni lette Unicità del chip e relativa impossibilità alla sua duplicazione Facile integrazione in prodotti per l arredamento Facilità di utilizzo con lettore palmare Resistenza allo shock e allo sporco Facilità dello scambio dei dati con il lettore del chip. Anticontraffazione Sicurezza per prevenire il furto di materiale Innovation Early Bird Il mobile può essere spedito dove si vuole per essere poi ricontrollato Il lettore del microchip può collegarsi alla rete e inviare le informazioni È stata presentata una prima versione alla fiera Innovaction di Udine dove si sono ottenuti riscontri sul prodotto, anche da parte dei mobilifici stranieri a cui viene di solito copiata la linea di prodotti e che con questo sistema potrebbero riconoscere il mobile contraffatto e venduto, anche se falso. Il microchip per mobili è un sistema di riconoscimento elettronico di dimensioni ridotte che viene integrato con il prodotto durante o dopo la produzione. Si ottiene così la garanzia di avere un prodotto originale fornendo un metodo sicuro per combattere la copia dei prodotti. Il microchip contiene una zona scrivibile elettronicamente in cui possono essere annotate le fasi del prodotto, dalla produzione fino alla distribuzione. Il riconoscimento del produttore conterrà (esempio di dati scrivibili): Il prodotto è già costruito e funzionante con la lettura a contatto, cioè dove il lettore di informazioni del microchip deve essere posizionato sopra il microchip. È iniziata invece (early bird) l implementazione per una lettura a distanza. Sarà quindi possibile leggere le informazioni contenute nel microchip anche da una distanza superiore ai tre metri Indirizzo del sito internet 7. Nome del modello del produttore 2. Codice del prodotto 8. Descrizione (laminato, legno massiccio, impiallacciato, laccato, alluminio) 3. Peso 9. Colore del mobile (neutro, bianco, colori..) 4. Data di produzione 10. laccatura del mobile (opaco, lucido, metalizzato) 5. Stock 11. Numero del modello 6. Nome del prodotto 12. Foto GME Srl _ _ 21

13 MAR-Ty n Vantaggi rispetto allo stato dell arte Superficie ad alta biocompatibilità per una più veloce ed atraumatica riendotelializzazione Ridotta possibilità di reazioni al dispositivo impiantato (trombosi) IBS - International Biomedical Systems SpA R&S e produzione Dispositivi biomedicali per il sistema cardiovascolare (Stent coronarici), di sistemi di acquisizione, elaborazione e trasferimento immagini per applicazioni mediche. Rivestimento liscio ed uniforme dopo l espansione dello stent Ridotta risposta infiammatoria Ridotto rilascio ionico Ridotto grado di restenosi Animal study: Uncoated stent Coated stent Incrementata resistenza alla corrosione e vita del dispositivo Microporosità controllata con possibile impiego per rilascio di farmaco. Brevetti Titolo: Numero: Concesso il: 09/11/2007 Metodo per la realizzazione di uno stent rivestito Innovation Early Bird Domanda del: 15/10/2003 Paesi di protezione: Italia, Europa, USA ed alcuni paesi asiatici. MAR-Ty n è uno Stent coronarico in cobalto-cromo L605, con rivestimento passivo in TiN (Nitruro di Titanio) premontato su Delivery System a scambio rapido. Il rivestimento viene applicato mediante tecnica CFUBMSIB (Closed Field Unbalanced Magnetron Sputtering Ion Beam). Cardiologia Interventistica Coronarica Gli stent MAR-Ty n grazie all innovativo rivestimento ceramico nano strutturato, garantiscono una perfetta compatibilità del dispositivo entrando in perfetta simbiosi con l arteria e garantendo un efficacia superiore nell immediato, risanando l arteria, e in tempi lunghi, limitando al minimo i possibili problemi da rigetto. Il rivestimento nano strutturato degli stent MAR-Ty n è realizzato con una tecnologia sofisticata, messa a punto in collaborazione con l Istituto di Scienza dei Materiale Ceramici del CNR di Faenza e con l Università AMRI di Newcastle (UK), e prodotto, con processo di deposizione, con una nuova macchina realizzata in collaborazione con lo spin-off universitario di Trieste, Genefinity Srl. Gli stent MAR-Ty n sono destinati ad essere impiegati in associazione a procedure interventistiche coronariche (PTCA), in caso di occlusione o stenosi coronaria, per consentire la ricanalizzazione del vaso e il ripristino del flusso e garantire un elevata biocompatibilità grazie all innovativo rivestimento. IBS - International Biomedical Systems SpA _ _

14 Cacao swollen shoot virus (CSSV) International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology (ICGEB) L ICGEB è un organizzazione internazionale, intergovernativa, costituita al fine di offrire un Centro di eccellenza per la ricerca e la formazione nei campi dell ingegneria genetica e delle biotecnologie, con particolare attenzione alle necessità dei Paesi in via di sviluppo. In linea con il suo mandato, l ICGEB ha sviluppato una politica per lo sfruttamento dei diritti di proprietà intellettuale che stabilisce che l accesso a tali diritti, derivanti dai risultati della ricerca del Centro, deve essere garantito ai paesi membri e ai paesi in via di sviluppo non membri secondo le convenzioni internazionali in vigore. Le attività della Biosafety Outstation di Ca Tron, dove è stata concepita l invenzione, vengono finanziate dalla Fondazione Cassamarca. La presente invenzione mette a disposizione un metodo per ottenere piante transgeniche, non normalmente ospiti del virus, comprendenti il genoma del CSSV. Tali piante rappresentano un utile modello per lo studio dei sistemi di infezione di Badnavirus, in particolare del CSSV, e consentono la messa a punto di strategie di resistenza per le piante soggette ad infezione da parte di tali virus. Brevetti: Titolo: Numero: Livello di protezione: Pianta transgenica che esprime il genoma del Cacao swollen shoot virus (CSSV) RM2008A Patent pending Data di deposito: 21 luglio 2008 Paese di protezione: Italia Ricerca nel campo della virologia vegetale Agricoltura In particolare, l invenzione consentirà lo sviluppo di strategie per combattere infezioni da Badnavirus nelle piante quali banana, ananas, canna da zucchero e cacao Innovation Early Bird Pianta che esprime il genoma del virus del rigonfiamento dei germogli del Cacao (Cacao swollen shoot virus, CSSV). Il virus del rigonfiamento dei germogli del Cacao è un membro del genere Badnavirus che infetta solo cacao e poche altre specie arboree ad esso imparentate (Baobab, Cola). Altri Badnavirus filogeneticamente vicini infettano piante di notevole interesse per l agricoltura tropicale come banana, canna da zucchero e ananas. 24 Il virus CSSV è notoriamente difficile da studiare come dimostrato dalla mancanza di una consistente letteratura in materia. Ad oggi, infatti, lo stato dell arte non dimostra l esistenza di un efficace trattamento dell infezione da CSSV. Non solo, non è neppure disponibile un modello vegetale per lo sviluppo di strumenti terapeutici per la prevenzione e per il trattamento delle piante infette da CSSV. ICGEB - International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology _ _ 25

15 Rivelatori a gas THGEM La nuova generazione di fotorivelatori a gas è progettata per superare i limiti della tecnologia precedente con innovative architetture che permettono di limitare il ritorno degli ioni al fotocatodo. INFN Ricerca nella fisica dei nuclei, delle particelle elementari e delle interazioni fondamentali; rivelatori di particelle, dispositivi microelettronici per acquisizione e gestione dei dati, tecnologie di calcolo e reti. Contatori Cerenkov ad immagine per applicazioni di fisica nucleare, delle particelle e delle astroparticelle. Indirettamente, questi sviluppi permettono avanzamenti per applicazioni in altri rivelatori di particelle ionizzanti per la fisica di base (calorimetria, tracciatori). Dettaglio di un THGEM Lo sviluppo di rivelatori a THGEM di particelle ionizzanti può trovare applicazioni nel campo della sicurezza nazionale, laddove si richieda di equipaggiare con rivelatori grandi superfici a un costo moderato. Innovation Early Bird Rivelatori a gas basati su moltiplicatori di elettroni a THickGEM (THGEM). I THGEM sono circuiti stampati (PCB) in cui, con le tecnologie tipiche di tale produzione, vengono ottenuti fori di diametro submillimetrico disposti regolarmente a passo dell oridine di 1 mm. Applicando una opportuna differenza di potenziale fra le due facce del PCB si ottiene, all interno dei fori, un forte campo elettrico che, in atmosfera gassosa, permette la moltiplicazione degli elettroni accelerati. Ad una struttura di più strati di THGEM si associa un film di CsI depositato sulla superficie del primo THGEM della struttura stessa, in modo da ottenere un fotocatodo di tipo riflettente. I fotorivelatori a gas hanno permesso, già in passato, di rispondere in maniera economica, alla necessità di equipaggiare vaste superfici con dispositivi in grado di rivelare fotoni, anche singoli. Lo stato dell arte è rappresentato da rivelatori a gas del tipo camera proporzionale a molti fili (MWPC) accoppiata a un fotocatodo allo stato solido (CsI): è la prima apparecchiatura in cui un fotocatodo allo stato solido è operativo con successo in un atmosfera gassosa. Le prestazioni di questi rivelatori sono limitate dal flusso di ritorno degli ioni generati nel processo di moltiplicazione elettronica che bombardano il fotocatodo determinando fenomeni di instabilità elettrica dei rivelatori e invecchiamento del fotocatodo stesso. INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Sezione di Trieste _ _

16 MUV Microglass Srl Macchinari a microonde per l essiccazione di materiali, nei processi industriali, mediante processo innovativo di elettroradiazione. Per quanto noto all azienda, attualmente in Italia non ci sono ricerche che abbiano il fine di sviluppare tale tecnologia. A livello internazionale esistono alcune multinazionali che producono accenditori per lampade a scarica di gas. Sono noti anche alcuni produttori di sistemi elettronici simili, ma i prodotti risultano avere perfomance inferiori. Pertanto il potenziale mercato di Microglass si estenderà a tutti gli impiantisti che utilizzano sistemi di trattamento industriale a lampade UV (ad esempio per processi industriali in cui siano presenti le attività di polimerizzazione di resine, collanti ed inchiostri e di verniciatura su supporti quali legno, plastica o vetro). Innovation Early Bird MUV è un dispositivo switching per l accensione di lampade UV. Muv è un dispositivo elettronico ad alta potenza per l accensione delle lampade UV. Grazie all elevata efficienza e ad un più ampio range di regolazione, Muv riduce il consumo energetico nel ciclo produttivo di almeno il 40% e garantisce una maggior durata delle lampade grazie all alimentazione in alta frequenza che prolunga la vita degli elettrodi. A livello costruttivo le soluzioni permettono un integrazione ottimale con i sistemi di controllo basati su PLC, in virtù della gestione interamente numerica dei parametri dell alimentatore e dell interfaccia seriale nativa compatibile con i più diffusi sistemi industriali. A confronto dei tradizionali alimentatori basati su trasformatore e sistema di regolazione a tiristore, è evidente una riduzione di peso che può arrivare fino al 50% e, in generale, di ingombro all interno del quadro elettrico. Si é verificato che i plus tecnologici di Muv garantiscono uniformità di irraggiamento e regolazione accurata della potenza, che significano qualità di prodotto. Microglass Srl _ _

17 Eye Box Riconoscitore di oggetti per ipo e non vedenti con l utilizzo di RFID Proposita Sas Sistemi software per la GDO e per il supporto alla produzione, trasformazione, tracciabilità e vendita nel settore alimentare in particolare su dispositivi mobili e con l utilizzo di RFID e GPS. Ipo e non vedenti Terza età, Sanità Associazioni ipo e non vedenti, grande distribuizione (per fornire un servizio al cliente non vedente), aziende di servizio nel campo dell assistenza domiciliare. Innovation Early Bird Eye Box consente a ipo e non vedenti di catalogare e riconoscere attraverso tecnologie RFID, oggetti in ambito domestico, in particolare generi alimentari di difficile riconoscimento quali scatolame e surgelati o medicinali. L interfaccia con l utente dipende dagli ausili da lui utilizzati normalmente e può essere composta da una tastiera Braille o da un sistema con sintesi e acquisizione vocale. Basso costo ed interfacciabilità con sistemi esistenti Utilizzo di tecnologie innovative ma standard. 30 Proposita Sas _ _ 31

18 SPLINT Rottapharm Biotech Srl Ricerca e Sviluppo di agenti terapeutici basati su anticorpi ricombinanti concepiti per la cura di diverse patologie fra cui quelle che colpiscono l apparato osteoarticolare. Titolo: METHOD OF IDENTIFYING A CONSENSUS SEQUENCE FOR INTRACELLULAR ANTIBODIES Inventori: CATTANEO, A. (IT), MARITAN, A. (IT), VISINTIN, M. (IT), RABBITTS, T.H. (GB), SETTANNI, G. (IT). Numero: Publication No WO03/ Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Titolo: INTRABODIES AGAINST THE ONCOGENIC FORM OF RAS Inventori: RABBITTS, T.H. (GB), TANAKA, T. (GB). Numero: Publication No WO04/ Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Legenda figura: SPLINT si basa su prodotti di fusione costituiti da due polipeptidi, uno codificante un anticorpo e l altro un antigene, che interagiscono l uno con l altro e due mettà funzionali di un fattore di trascrizione. I fattori di trascrizione eucariotici, che attivano l espressione genica, sono formati da due domini, uno d interazione con il DNA (DNA-BD), l altro propriamente di attivazione (AD). L interazione tra i due polipeptidi esogeni (antigene e anticorpo) riassembla il fattore di trascrizione che puo interagire con il promotore consentendo l espressione di due geni reporter costituiti uno da un gene che permette la crescita del lievito su un terreno selettivo e l altro da un enzima cromogeno. SPLINT è una piattaforma per la selezione rapida di anticorpi ricombinanti ad alto profilo di stabilità e selettività. Questa tecnologia consente l isolamento e la selezione di anticorpi intrinsecamente stabili da librerie di varia natura, murine e umane; il suo prodotto sono anticorpi ricombinanti mirati a target di specifico interesse farmacologico da utilizzare come strumenti terapeutici, diagnostici o di indagine. Piattaforma totalmente indipendente da altre tecnologie attualmente presenti sul mercato (es. phage display). I punti di forza sui quali SPLINT si confronta con la concorrenza sono: Rapidità della selezione, che avviene direttamente da sequenze di DNA, senza necessità di esprimere la proteina antigene ( from gene to antibody ) Economicità e versatilità del sistema Elevato profilo di robustezza e specificità del sistema Librerie customizzabili. Brevetti Titolo: INTRACELLULAR ANTIBODIES Inventori: RABBITTS, T.H. (GB), TANAKA, T. (GB). Numero: Publication No WO04/ Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Titolo: METHOD FOR IN VIVO IDENTIFICATION OF INTRACELLULAR EPITOPES Inventori: CATTANEO, A. (IT), VISINTIN, M. (IT). Numero: Publication No WO02/ Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Titolo: METHOD FOR ISOLATING INTRACELLULAR ANTIBODIES ABLE TO NEUTRALIZE PROTEIN INTERACTIONS Inventori: VISINTIN, M. (IT), CATTANEO, A. (IT). Numero: Publication No WO04/ Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi SPLINT è attualmente una tecnologia robusta che trova applicazione nel mercato degli anticorpi, settore che continua a registrare trend di crescita decisamente positivi. Gli anticorpi terapeutici (ca. $30bn) e gli anticorpi per la diagnostica sono i segmenti più interessanti, per dimensioni e per fabbisogno ancora insoddisfatto. Le librerie SPLINT sono di diversità tale da poter selezionare anticorpi contro qualsiasi proteina target; le human SPLINT sono il tool ideale per l isolamento di anticorpi terapeutici di ultima generazione, le mouse SPLINT hanno inoltre le caratteristiche migliori per l applicazione in campo diagnostico. Il settore degli anticorpi da utilizzare come strumenti di ricerca, sebbene di minori dimensioni, è un ulteriore segmento di mercato la cui domanda può essere soddisfatta dalla tecnologia SPLINT. Gli anticorpi isolati da SPLINT possono essere espressi anche come anticorpi intracellulari (intrabodies) e come tali rappresentano, già oggi, un potente e versatile strumento per ottenere l inattivazione proteica in sistemi cellulari di interesse. Un possibile traguardo futuro è quello di sviluppare nuovi approcci per l applicazione degli intrabodies alla terapia genica di alcune malattie, soprattutto in campo oncologico ed infettivologico. Innovation Early Bird Titolo: SELECTION OF INTRACELLULAR IMMUNOGLOBULINS Inventori: tse, E. (GB), RABBITTS, T.H. (GB), CATTANEO, A. (IT), VISINTIN, M. (IT). Numero: Publication No WO00/54057 Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Rottapharm Biotech Srl _ _

19 Centralina di monitoraggio ambientale Sincrotrone Trieste SCpA Laboratorio di Luce di Sincrotrone Elettra Ricerca di base, applicata e precompetitiva in campo nazionale e internazionale sulle strutture biologiche, sulla struttura dei materiali solidi e sui fenomeni dinamici che avvengono sulle superfici, sui superconduttori, sulla struttura dei metalli e dei materiali compositi. sorgente radioattiva e assorbite dal materiale depositato sul filtro di campionamento. Tuttavia, entrambe le tipologie di centraline non consentono l identificazione immediata dei componenti delle polveri inquinanti, che può avvenire solo attraverso un analisi spettroscopica effettuata dopo la raccolta del particolato in laboratori attrezzati. Monitoraggio ambientale La possibilità del riconoscimento chimico in situ delle PM10 offerta dallo strumento qui descritto sorpassa tecnicamente la normativa vigente e permette l eventuale apertura di una fase successiva di studio pre-normativo più raffinato e selettivo delle norme attuali. Al momento Sincrotrone Trieste ha avviato una collaborazione con l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente Ligure (ARPAL) per lo studio della situazione ambientale del territorio ligure che permetterà di iniziare una sperimentazione della nuova centralina messa a punto dal laboratorio. Innovation Early Bird Centralina di monitoraggio ambientale che utilizza la fluorescenza a raggi X per identificare in tempo reale le specie chimiche presenti nelle polveri sottili PM10. L idea di sviluppare questo innovativo prodotto è nata dalle analisi effettuate in collaborazione con A.R.P.A. Dipartimento Provinciale di Trieste e con l Associazione Legambiente Sezione di Trieste, per studiare alcuni filtri per particolato atmosferico provenienti dalle stazioni di rilevamento cittadine. Le analisi, effettuate con la luce di sincrotrone utilizzando diverse tecniche spettrometriche, hanno dimostrato che la fluorescenza a raggi X è il metodo più adatto ad essere trasferito all interno di una centralina di monitoraggio ambientale. Il prototipo della stazione di monitoraggio, in grado di raccogliere il particolato come nelle centraline tradizionali e, in più, di fornire le analisi spettroscopiche in tempo reale, è stato realizzato grazie al contributo del Commissariato del Governo nella regione Friuli Venezia Giulia Fondo Trieste. 34 La centralina sviluppata da Sincrotrone Trieste, permette di produrre risultati in tempo reale che oggi possono invece essere ottenuti solamente con analisi di laboratorio. Attualmente il monitoraggio ambientale delle polveri sottili PM10 si ferma per legge alla sola misura del peso totale delle stesse per unità di volume. Più raramente si usa un altro metodo basato sull attenuazione delle radiazioni beta emesse da una Sincrotrone Trieste ScpA - Laboratorio di Luce di Sincrotrone Elettra _ _ 35

20 2008 INNOVAZIONE 3L/3T I risultati di AREA Science Park Innovazion potenziale Innovation To Be L innovazione è già utilizzabile perché (quasi) industrializzata: si tratta di innovazione da lanciare o in fase di lancio su uno o più mercati che sono caratterizzati dall alto impatto potenziale. Innovation To Be 37

Sommario. Il gruppo p.1. La tecnologia p.2. MICRORED p.5. Microglass M.I.T. Made in Italy Technology

Sommario. Il gruppo p.1. La tecnologia p.2. MICRORED p.5. Microglass M.I.T. Made in Italy Technology Sommario 1 Il gruppo p.1 La tecnologia p.2 MICRORED p.5 By Microglass M.I.T. Made in Italy Technology Microglass s.r.l. P.I. 01444310930-33080 San Quirino (PN) Italia Sede amm.va: via Masieres 25/B Z.I.

Dettagli

Medicina personalizzata: Trasferimento tecnologico kit IVDD di medicina iomolecolare a marchio Alphagenics

Medicina personalizzata: Trasferimento tecnologico kit IVDD di medicina iomolecolare a marchio Alphagenics Medicina personalizzata: Trasferimento tecnologico kit IVDD di medicina iomolecolare a marchio Alphagenics Milena Sinigaglia Quality Systems Management & Health S.r.l. Meetjob Oristano 23/24 Aprile 2013

Dettagli

Competenze Laboratori (Med-CHHAB)

Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Asse Portante Tematiche Campi d azione Servizi offerti Applicazioni Polimeri Biocompatibili Preparazione e caratterizzazione chimicofisica di materiali polimerici biocompatibili

Dettagli

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca La ricerca come strumento per lo sviluppo aziendale: sinergia tra università e industria

Dettagli

Dalla ricerca all impresa nel biotech i risultati del progetto BioTTasa

Dalla ricerca all impresa nel biotech i risultati del progetto BioTTasa CBM Cluster Tecnologico Regionale di Biomedicina Molecolare Dalla ricerca all impresa nel biotech i risultati del progetto BioTTasa Unione Industriali di Napoli Napoli 20 Marzo 2015 Laura Cerni PhD laura.cerni@cbm.fvg.it

Dettagli

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche A Biomed Kind of Island Giuseppe Serra Sardegna Ricerche MISSION SARDEGNA RICERCHE L Agenzia del Governo Regionale per l innovazione e la R&S Supportare il Governo Regionale nell attuazione delle politiche

Dettagli

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati.

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. Biotecnologie ed OGM Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE? Si dicono Biotecnologie i metodi tecnici che permettono lo sfruttamento di sistemi

Dettagli

ID55/2005 PROGETTO R&S Lo sviluppo di nuovi inibitori delle istone deacetilasi per un approccio epigenetico alla terapia dei tumori.

ID55/2005 PROGETTO R&S Lo sviluppo di nuovi inibitori delle istone deacetilasi per un approccio epigenetico alla terapia dei tumori. SCHEDE TECNICHE INTERVENTI CONCLUSI ATI CONGENIA - CONGENIA Srl Milano - DAC Srl Milano - NIKEM RESEARCH Srl Bollate MI - ISTITUTO EUROPEO DI ONCOLOGIA Milano - ISTITUTO FIRC DI ONCOLOGIA MOLECOLARE Milano

Dettagli

SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA

SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA EUGENIO TONDELLO Dipartimento di Scienze Chimiche - Università di Padova Consorzio INSTM e CNR DPM-ISTM Bressanone, 21

Dettagli

Servizi di Proprietà Intellettuale Chimica, Farmaceutica e Biotecnologia

Servizi di Proprietà Intellettuale Chimica, Farmaceutica e Biotecnologia Servizi di Proprietà Intellettuale Chimica, Farmaceutica e Biotecnologia Versione 1.0 Servizi alle imprese Siamo un gruppo di professionisti altamente qualificati molti di noi hanno esperienze in ambito

Dettagli

LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013

LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013 LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013 I Ricercatori del Centro di Genomica e Bioinformatica Traslazionale stanno lavorando a linee di ricerca legate a 1. Sclerosi Multipla 2. Tumore della Prostata

Dettagli

Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA. Dr.ssa Maria Luisa Nolli

Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA. Dr.ssa Maria Luisa Nolli Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA Farmaceutica e biotecnologie 17 giugno 2013 Centro delle Professioni Parco Scientifico e Tecnologico Kilometro Rosso Dr.ssa Maria

Dettagli

Progetto Iπποκράτης. Sviluppo di Micro e Nano-tecnologie e Sistemi Avanzati per la Salute dell uomo

Progetto Iπποκράτης. Sviluppo di Micro e Nano-tecnologie e Sistemi Avanzati per la Salute dell uomo Progetto Iπποκράτης (HIPPOCRATES) Sviluppo di Micro e Nano-tecnologie e Sistemi Avanzati per la Salute dell uomo Relatore: Leoluca Liggio - leoluca.liggio@dtsiciliamicrosistemi.it Responsabile scientifico

Dettagli

TERAPIE TARGET IN ONCOLOGIA Bioetica e sostenibilità delle cure

TERAPIE TARGET IN ONCOLOGIA Bioetica e sostenibilità delle cure TERAPIE TARGET IN ONCOLOGIA Bioetica e sostenibilità delle cure Dr. Roberto Benelli TERAPIE TARGET IN ONCOLOGIA Bioetica e sostenibilità delle cure Dr.ssa Maria Nincheri Kunz Terapie a bersaglio molecolare

Dettagli

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Aggiornato il 6 luglio 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA...

Dettagli

Trattamento delle superfici con Aquence. La protezione intelligente contro la corrosione

Trattamento delle superfici con Aquence. La protezione intelligente contro la corrosione Trattamento delle superfici con Aquence La protezione intelligente contro la corrosione Dürr e Henkel Una partnership di forze Dürr e Henkel sono due imprese che credono e operano per rendere possibile

Dettagli

LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA IN ITALIA

LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA IN ITALIA SAS Campus 2011 - Università di Milano-Bicocca, 22 novembre Business Intelligence e Analytics nell università, nel business e nel government per la crescita del Sistema Paese LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA

Dettagli

AlphaReal BREAST Scheda Tecnica

AlphaReal BREAST Scheda Tecnica AlphaReal BREAST Scheda Tecnica A3 DS RT 607 ARBreast_01_2015.doc Pag. 1 di 5 Rev. 01 del Gennaio 2015 Prodotto: AlphaReal BREAST Codice prodotto: RT-607.05.20 / RT-607.10.20 N Tests: 5/10 tests Destinazione

Dettagli

LA MATERIA MATERIA. COMPOSIZIONE (struttura) Atomi che la compongono

LA MATERIA MATERIA. COMPOSIZIONE (struttura) Atomi che la compongono LA MATERIA 1 MATERIA PROPRIETÀ (caratteristiche) COMPOSIZIONE (struttura) FENOMENI (trasformazioni) Stati di aggregazione Solido Liquido Aeriforme Atomi che la compongono CHIMICI Dopo la trasformazione

Dettagli

INFORMATIVA N. 7/2011. Tecnologia Plasma a pressione atmosferica Made in Italy

INFORMATIVA N. 7/2011. Tecnologia Plasma a pressione atmosferica Made in Italy INFORMATIVA N. 7/2011 Tecnologia Plasma a pressione atmosferica Made in Italy Lo sviluppo della tecnologia Plasma a livello industriale è, da anni, argomento di studio di molti centri di ricerca a livello

Dettagli

Dalla Ricerca alla Industria: Valorizzazione della Ricerca e Trasferimento Tecnologico

Dalla Ricerca alla Industria: Valorizzazione della Ricerca e Trasferimento Tecnologico Quarta Giornata InFormativa del Progetto BioTTasa Dalla Ricerca al Trasferimento Tecnologico CBM Cluster Tecnologico Regionale di Biomedicina Molecolare Laura Cerni laura.cerni@cbm.fvg.it Dalla Ricerca

Dettagli

azien La è nata dalla fusione della NanoDel Technology GmbH dall esperienza di due aziende:

azien La è nata dalla fusione della NanoDel Technology GmbH dall esperienza di due aziende: azien La Ca AG è un'azienda farmaceutica altamente specializzata che impiega tecnologie di drug delivery di propria ideazione applicate in particolare alla formulazione di medicinali per la cura di patologie

Dettagli

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi generali Metodi mirati Scoperta e sviluppo di nuovi

Dettagli

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione 4 HEALTHCARE SUMMIT I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione Contributo alla tavola rotonda: Nuovi Business Models ed Innovazione Tecnologica per il SSN: risparmiare

Dettagli

Prevenzione e sicurezza:l impiego delle biotecnologie nei laboratori e sue applicazioni cliniche

Prevenzione e sicurezza:l impiego delle biotecnologie nei laboratori e sue applicazioni cliniche Dipartimento Installazioni di Produzione e Insediamenti Antropici Prevenzione e sicurezza:l impiego delle biotecnologie nei laboratori e sue applicazioni cliniche Dott.ssa Barbara Ficociello 27 novembre

Dettagli

Leica KL200 LED / Leica L2

Leica KL200 LED / Leica L2 Leica KL200 LED / Leica L2 Sorgenti a luce fredda compatte e modulari per stereomicroscopi di routine Un illuminazione ottimizzata per prestazioni ai massimi livelli Per qualsiasi microscopio, la formula

Dettagli

VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE

VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE SPECIALIZZAZIONE E PERSONALIZZAZIONE A SUPPORTO DEL CLIENTE Il laboratorio

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo

Tavoli tematici. Contributo 1 VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1. Dati proponente contributo Nome Simone Cognome Ronsisvalle Ente/organizzazione di appartenenza Dipartimento Scienze

Dettagli

Roldresearch: design strategico, materiali polimerici e di nuova generazione, comunicazioni e sensoristica per l industria. La ricerca continua!

Roldresearch: design strategico, materiali polimerici e di nuova generazione, comunicazioni e sensoristica per l industria. La ricerca continua! Roldresearch: design strategico, materiali polimerici e di nuova generazione, comunicazioni e sensoristica per l industria. La ricerca continua! Riunitosi il Comitato Roldresearch per valutare le prime

Dettagli

24-Classe delle lauree in scienze e tecnologie farmaceutiche INFORMAZIONE SCIENTIFICA SUL FARMACO Nome del corso

24-Classe delle lauree in scienze e tecnologie farmaceutiche INFORMAZIONE SCIENTIFICA SUL FARMACO Nome del corso Università Università degli Studi di Trieste Classe 24-Classe delle lauree in scienze e tecnologie farmaceutiche INFORMAZIONE SCIENTIFICA SUL FARMACO Nome del corso Modifica di INFORMAZIONE SCIENTIFICA

Dettagli

ExoNanoDi. Giorgia Radano Researcher

ExoNanoDi. Giorgia Radano Researcher ExoNanoDi Studio per l Identificazione di Nanomateriali Funzionalizzati idonei alla Purificazione, Quantificazione e Caratterizzazione degli Exosomi dai Fluidi Biologici: Approccio Innovativo nella Diagnostica

Dettagli

Cenni storici. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di ricerca biologica:

Cenni storici. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di ricerca biologica: DNA Microarray: griglia di DNA costruita artificialmente, in cui ogni elemento della griglia riconosce una specifica sequenza target di RNA o cdna. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA. presidenza Preside: Prof. Filippo Maria Pirisi

FACOLTÀ DI FARMACIA. presidenza Preside: Prof. Filippo Maria Pirisi FACOLTÀ DI FARMACIA sede via Ospedale, 72 09124 Cagliari Palazzo delle Scienze sito web: http://farmacia.unica.it e-mail: presfarm@unica.it Segreteria di Presidenza tel. 070 675 8601-8602 fax 070 675 8612

Dettagli

GRUPPO DI STUDIO TUMORI CUTANEI LINEE GUIDA PER ANALISI GENETICO MOLECOLARI IN PAZIENTI AFFETTI DA MELANOMA METASTICO

GRUPPO DI STUDIO TUMORI CUTANEI LINEE GUIDA PER ANALISI GENETICO MOLECOLARI IN PAZIENTI AFFETTI DA MELANOMA METASTICO GRUPPO DI STUDIO TUMORI CUTANEI LINEE GUIDA PER ANALISI GENETICO MOLECOLARI IN PAZIENTI AFFETTI DA MELANOMA METASTICO Documento redatto da: Dott.ssa T.Venesio, Dr.ssa A. Balsamo - Laboratorio di Patologia

Dettagli

Da UK i radar per la security...

Da UK i radar per la security... Da UK i radar per la security... a colloquio con Janet Shelley, Business Development Manager di Navtech Radar Ltd. a cura di Cristina Isabella Carminati Navtech Radar è leader mondiale nello sviluppo e

Dettagli

Rapporto sulle biotecnologie in Italia. BioInItaly Report 2014. Assobiotec-EY. Torino, 11 marzo 2014

Rapporto sulle biotecnologie in Italia. BioInItaly Report 2014. Assobiotec-EY. Torino, 11 marzo 2014 Rapporto sulle biotecnologie in Italia BioInItaly Report 2014 Assobiotec-EY Torino, 11 marzo 2014 1. Il sistema delle imprese biotecnologiche in Italia Numero di imprese Anche nel 2013, quello delle biotecnologie

Dettagli

Metodiche Molecolari

Metodiche Molecolari Metodiche Molecolari La rivelazione degli acidi nucleici virali è un altro saggio che può essere utilizzato sia per verificare la presenza di un virus in un determinato campione biologico, sia per studiare

Dettagli

Nuova Tecnologia Cappotto Attivo

Nuova Tecnologia Cappotto Attivo Nuova Tecnologia Cappotto Attivo Negli edifici di vecchia concezione un elemento particolarmente sentito è l isolamento termico. Una soluzione minimamente invasiva è il così detto "cappotto di un edificio",

Dettagli

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico:

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Premesse 2 Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Su 8 molecole che presentano potenzialità terapeutiche solo 1, solitamente,

Dettagli

Affidabilità nella diagnostica

Affidabilità nella diagnostica Affidabilità nella diagnostica Passione per la ricerca Research & Innovation è un laboratorio di medicina molecolare che esegue test genetici avanzati al servizio dei medici e delle strutture di diagnosi

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (Appartenente alla classe di laurea L-2 Biotecnologie) Titolo di ammissione Diploma di maturità. Durata 3 anni Modalità di accesso Il numero massimo di studenti iscrivibili

Dettagli

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE Facoltà di Ingegneria Master in Sicurezza e Protezione Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDI Docente Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza w3.uniroma1.it/sicurezza

Dettagli

CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO

CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO Causa i ben noti problemi legati ai processi di cromatura galvanica, da alcuni anni ormai si parla di procedimenti alternativi con basso impatto ambientale e ridotti consumi energetici.

Dettagli

Mercati di riferimento per le imprese science-based

Mercati di riferimento per le imprese science-based Mercati di riferimento per le imprese science-based 1 Tipologie di Imprese biotech Orientate alla ricerca Orientate allo sviluppo - Content companies - Platform companies - Service companies - Commodoty

Dettagli

TOSSICOLOGIA. TOSSICO Ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali DANNOSE mediante una azione fisica o chimica.

TOSSICOLOGIA. TOSSICO Ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali DANNOSE mediante una azione fisica o chimica. TOSSICOLOGIA COS E UN FARMACO? - ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali mediante un azione fisica o chimica. - Per l OMS è farmaco una sostanza o un prodotto utilizzato

Dettagli

Ruredil. Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature. murature

Ruredil. Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature. murature Ruredil Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature murature Ripristino Consolidamento DISSESTO Le strutture in muratura sono organismi complessi, i cui diversi componenti devono essere presi

Dettagli

Centrale termica solare VarioVal

Centrale termica solare VarioVal Centrale termica solare VarioVal Centrale compatta d accumulo d energia per produrre acqua calda e fornire un sostegno all impianto di riscaldamento con l energia del sole nelle case unifamiliari. Polivalente,

Dettagli

La cellula. Copyright (c) by W. H. Freeman and Company

La cellula. Copyright (c) by W. H. Freeman and Company La cellula Gli organismi contengono organi, gli organi sono costituiti da tessuti, i tessuti sono composti da cellule e le cellule sono formate da molecole Evoluzione molecolare L evoluzione è un processo

Dettagli

P3ductal è il nome che porta nel settore degli impianti per la distribuzione dell aria una

P3ductal è il nome che porta nel settore degli impianti per la distribuzione dell aria una P3ductal è il nome che porta nel settore degli impianti per la distribuzione dell aria una ventata di grande specializzazione rispondendo in modo ideale a tutte le problematiche tecniche, costruttive ed

Dettagli

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Milano - Nonostante la sua aggressività è definito il tumore silenzioso. Data la sua scarsa pubblicizzazione, infatti,

Dettagli

La brevettazione in campo medico e biotecnologico. Università degli Studi di Ferrara, 29 marzo 2007

La brevettazione in campo medico e biotecnologico. Università degli Studi di Ferrara, 29 marzo 2007 La brevettazione in campo medico e biotecnologico Università degli Studi di Ferrara, 29 marzo 2007 La brevettazione delle sequenze di acido nucleico Elena Comoglio Jacobacci & Partners S.p.A. Brevetti

Dettagli

IL LUOGO IDEALE PER LE AZIENDE ITALIANE E INTERNAZIONALI

IL LUOGO IDEALE PER LE AZIENDE ITALIANE E INTERNAZIONALI IL LUOGO IDEALE PER LE AZIENDE ITALIANE E INTERNAZIONALI Il Technology Park è un sistema di strutture e servizi avanzati che favoriscono l innovazione, lo sviluppo e l industrializzazione della ricerca.

Dettagli

La Fotonica Integrata: una risorsa strategica per i settori industriali ad alto tasso di innovazione tecnologica

La Fotonica Integrata: una risorsa strategica per i settori industriali ad alto tasso di innovazione tecnologica La Fotonica Integrata: una risorsa strategica per i settori industriali ad alto tasso di innovazione tecnologica Fotonica integrata è il termine con il quale ci si riferisce genericamente a circuiti integrati

Dettagli

UNA RISORSA PER LA RICERCA SCIENTIFICA E PER LA SALUTE DELLA COMUNITA

UNA RISORSA PER LA RICERCA SCIENTIFICA E PER LA SALUTE DELLA COMUNITA UNA RISORSA PER LA RICERCA SCIENTIFICA E PER LA SALUTE DELLA COMUNITA Progetto realizzato con il contributo di Cos è Trentino Biobank? Trentino Biobank è una struttura della Azienda Provinciale per i Servizi

Dettagli

Riduzione Odori e Grassi UV-SMELL-RK

Riduzione Odori e Grassi UV-SMELL-RK UV-SMELL-RK UV-SMELL-RK Apparecchio a raggi UV-C + Ozono + Tiox per l abbattimento dei cattivi odori e dei grassi nelle cappe aspiranti delle cucine. UV-SMELL-RK è un modulo emettitore che può essere equipaggiato

Dettagli

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L EUROPA WWW.BEAMPOWERENERGY.COM

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L EUROPA WWW.BEAMPOWERENERGY.COM DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L EUROPA WWW.BEAMPOWERENERGY.COM DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L EUROPA MaxR100 ripristina e mantiene l efficienza in condizionatori d aria, refrigeratori e sistemi di refrigerazione.

Dettagli

I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto H-BIO

I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto H-BIO RICERCA, INNOVAZIONE E COMPETITIVITÀ: QUALI VANTAGGI PER IL PAESE E PER I PAZIENTI? 3 dicembre, Palazzo Marini, Roma I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto

Dettagli

Lo Sfruttamento delle Fonti Rinnovabili

Lo Sfruttamento delle Fonti Rinnovabili Castiglione dei Pepoli, 8 giugno 2015 (logo studio o azienda Club EE che cura l intervento) Lo Sfruttamento delle Fonti Rinnovabili INSIEME IN AZIONE PER L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO Le Fonti Rinnovabili

Dettagli

COME VIENE REALIZZATA UNA RICERCA SPERIMENTALE IN BIOLOGIA MOLECOLARE?

COME VIENE REALIZZATA UNA RICERCA SPERIMENTALE IN BIOLOGIA MOLECOLARE? COME VIENE REALIZZATA UNA RICERCA SPERIMENTALE IN BIOLOGIA MOLECOLARE? A Flusso di attività B - INPUT C Descrizione dell attività D RISULTATO E - SISTEMA PROFESSIONALE 0. RICHIESTA DI STUDIARE E/O INDIVIDUARE

Dettagli

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI SOGGETTI BENEFICIARI Piccole e medie imprese con unità produttiva ubicata nella Regione Marche PROGETTI AGEVOLABILI 1) Progetti relativi

Dettagli

Intervista del Prof. Ing. Domenico Laforgia,

Intervista del Prof. Ing. Domenico Laforgia, 1. Quale è il ruolo dell ENERGIA nel mondo attuale? L Energia è il motore dello sviluppo e garantisce gli attuali livelli di qualità della vita. Non si può uscire dal sottosviluppo e non si può sostenere

Dettagli

Utilizzo dei vaccini in oncologia

Utilizzo dei vaccini in oncologia L E G U I D E Utilizzo dei vaccini in oncologia Fondazione Federico Calabresi Utilizzo dei vaccini in oncologia Michele Maio Luana Calabrò Arianna Burigo U.O.C. Immunoterapia Oncologica Azienda Ospedaliera

Dettagli

MAS MARKER ASSISTED SELECTION SELEZIONE ASSISTITA DEI MARCATORI. Carmine Correale

MAS MARKER ASSISTED SELECTION SELEZIONE ASSISTITA DEI MARCATORI. Carmine Correale MAS MARKER ASSISTED SELECTION SELEZIONE ASSISTITA DEI MARCATORI Carmine Correale CHE COS E La Selezione Assistita dei Marcatori (MAS Marker Assisted Selection) è una tecnica che accelera e semplifica la

Dettagli

Iπποκράτης. Sviluppo di Micro e Nano-tecnologie e Sistemi Avanzati per la Salute dell uomo. Sabrina Conoci

Iπποκράτης. Sviluppo di Micro e Nano-tecnologie e Sistemi Avanzati per la Salute dell uomo. Sabrina Conoci Iπποκράτης (HIPPOCRATES) Sviluppo di Micro e Nano-tecnologie e Sistemi Avanzati per la Salute dell uomo Sabrina Conoci Progetti PON per lo sviluppo ed il potenziamento dei Distretti Tecnologici siciliani

Dettagli

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA NOBILIUM VEL Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA Origine: Il velo è un prodotto relativamente nuovo nel settore edilizio ed è principalmente associato alla fibra di vetro e/o

Dettagli

Riscaldamento elettrico in Fibra di Carbonio Soluzioni per luoghi di culto e musei

Riscaldamento elettrico in Fibra di Carbonio Soluzioni per luoghi di culto e musei Riscaldamento elettrico in Fibra di Carbonio Soluzioni per luoghi di culto e musei Indice 03. Introduzione 04. Pedane Radianti 06. Riscaldamento sotto-moquette o sotto-tappeto 08. Riscaldamento a pavimento

Dettagli

Tondino UD/B Basalnet S Grid 25x25 ( 50 x50) Tondino UD/B ad.migliorata

Tondino UD/B Basalnet S Grid 25x25 ( 50 x50) Tondino UD/B ad.migliorata BARRE IN FIBRA DI BASALTO Le barre hanno un ruolo fondamentale e consolidato in edilizia e vengono utilizzate principalmente come rinforzo del cemento, costituendo così il calcestruzzo armato. La quasi

Dettagli

Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia. Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale

Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia. Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale Area di specializzazione (settore) (Identificazione dell Area di specializzazione)

Dettagli

SCHEMI DI FILIERA TRA AZIENDE BIO FVG

SCHEMI DI FILIERA TRA AZIENDE BIO FVG SCHEMI DI FILIERA TRA AZIENDE BIO FVG Relativamente ai punti del Position Paper 7. (Identificazione delle priorità) e 8. (Policy mix, road map e action plan), successivamente allo svolgimento dei gruppi

Dettagli

Replicazione del DNA

Replicazione del DNA Replicazione del DNA la replicazione del DNA viene effettuata da ENZIMI: DNA-polimerasi (catalizza la formazione del legame fosfodiestere) ogni filamento fa da stampo (enzima diretto dallo stampo) le DNA-polimerasi

Dettagli

Come si traccia un alimento di origine animale? Dalle lasagne con carne di cavallo. alla realtà di ogni giorno

Come si traccia un alimento di origine animale? Dalle lasagne con carne di cavallo. alla realtà di ogni giorno Editoriale n.10 Newsletter aprile 2013 Come si traccia un alimento di origine animale? Dalle lasagne con carne di cavallo alla realtà di ogni giorno Identificare la specie, un obiettivo fondamentale quando

Dettagli

SETTIMANA DELL ENERGIA ENERGIA DELLA PROVINCIA DI SIENA

SETTIMANA DELL ENERGIA ENERGIA DELLA PROVINCIA DI SIENA SETTIMANA DELL ENERGIA ENERGIA DELLA PROVINCIA DI SIENA POLO SCIENTIFICO, TECNOLOGICO E PRODUTTIVO DELLE ENERGIE RINNOVABILI E DELL EFFICIENZA EFFICIENZA ENERGETICA ANALISI PROPOSTE PERVENUTE AL 20 GENNAIO

Dettagli

IDROMETANO per autobus

IDROMETANO per autobus EU LIFE+ Mhybus IDROMETANO per autobus del trasporto pubblico urbano Layman s Report Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile Progetto finanziato nell ambito

Dettagli

Workshop Biotech Processes Overview February 16, 2006 Milan, Italy

Workshop Biotech Processes Overview February 16, 2006 Milan, Italy Workshop Biotech Processes Overview February 16, 2006 Milan, Italy Worldwide Biotech Process Overview on Industrial Biotechnology presented by Aurelio Viglia & Maurizio Anastasio 1 st st Part: Pharma Industry

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO NAMASTE: DESCRIZIONE DEI RISULTATI CONSEGUITI E ATTESI

RELAZIONE PROGETTO NAMASTE: DESCRIZIONE DEI RISULTATI CONSEGUITI E ATTESI RELAZIONE PROGETTO NAMASTE: DESCRIZIONE DEI RISULTATI CONSEGUITI E ATTESI Nell ambito delle attività del Progetto NAMASTE, che prevede la realizzazione di materiali isolanti per il miglioramento dell efficienza

Dettagli

PCR (Polymerase Chain Reaction)

PCR (Polymerase Chain Reaction) PCR (Polymerase Chain Reaction) Metodo enzimatico estremamente rapido e semplice per produrre una quantità illimitata di copie della sequenza di un singolo gene Sometime a good idea comes to yow when you

Dettagli

Soluzioni di Riscaldamento per Luoghi di Culto e Musei

Soluzioni di Riscaldamento per Luoghi di Culto e Musei Soluzioni di Riscaldamento per Luoghi di Culto e Musei Indice 03. Introduzione 04. Pedane Radianti 06. Riscaldamento sotto-moquette o sotto-tappeto 08. Riscaldamento a pavimento per interni 08-09. Cuscini

Dettagli

Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze

Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze Piero G. Squizzato Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze Nell automazione l elemento fondamentale è una precisa e affidabile misura delle variabili fisiche e chimiche, identificanti

Dettagli

L ENERGIA ALTERNATIVA CHE NON LASCIA IMPRONTE

L ENERGIA ALTERNATIVA CHE NON LASCIA IMPRONTE L ENERGIA ALTERNATIVA CHE NON LASCIA IMPRONTE SVILUPPO ENERGETICO ALLA LUCE DEL SOLE rete elettrica normalmente usata per la fornitura di energia Il mercato fotovoltaico continua la sua espansione Megacells:

Dettagli

NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA

NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA Per individuare una soluzione alla copertura in eternit dell edificio in data 4 febbraio 2009 abbiamo potuto partecipare alla fiera made expo di Milano sull architettura

Dettagli

Genoma umano: illusioni, realtà, prospettive

Genoma umano: illusioni, realtà, prospettive Genoma umano: illusioni, realtà, prospettive Giovedì 15 Marzo 2007 - ore 17.30 Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti - Venezia Giuseppe Borsani e Gerolamo Lanfranchi, coordina Fabio Pagan Il flusso

Dettagli

La nostra passione il vostro comfort

La nostra passione il vostro comfort La nostra passione il vostro comfort Planet Windows - Divisione PVC www.planetwindows.it - info@planetwindows.it Sede: Via Fulvia 74 41037 Mirandola (MO) Tel 0535.79.11.80 Fax 0535.79.11.81 Anni di commercializzazione

Dettagli

1 Technology Day del Progetto TARGET mercoledì 9 aprile 2014. primaelectro.com

1 Technology Day del Progetto TARGET mercoledì 9 aprile 2014. primaelectro.com 1 Technology Day del Progetto TARGET mercoledì 9 aprile 2014 Il Gruppo Prima Industrie opera in due settori principali: Macchine per taglio laser e lavorazione lamiera: brand Prima Power Elettronica e

Dettagli

Collettori per circolazione forzata e naturale. Sistemi Solari

Collettori per circolazione forzata e naturale. Sistemi Solari Collettori per circolazione forzata e naturale Sistemi Solari Comfort intelligente: il sistema solare integrato Baxi L energia solare non solo è una fonte gratuita ed inesauribile ma si distingue per il

Dettagli

APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923

APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923 APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923 Titolo del progetto Studio dell'interazione tra le cellule del midollo osseo e le cellule tumorali del cancro alla mammella in piattaforme tridimensionali

Dettagli

Presentazione Società

Presentazione Società Presentazione Società Saronno (VA) 2011/08 www.drycall.it info@drycall.it La Storia DryCall srl è nata con lo scopo di continuare la tradizione italiana nella soluzione dei problemi legati all umidità

Dettagli

APPUNTI DI OPTOELETTRONICA ad uso degli studenti

APPUNTI DI OPTOELETTRONICA ad uso degli studenti APPUNTI DI OPTOELETTRONICA ad uso degli studenti Guide ottiche integrate Massimo Brenci IROE-CNR Firenze Esempio di guida ottica integrata Propagazione della luce in una guida ottica integrata (vista in

Dettagli

Strumenti e Tecniche di studio in patologia

Strumenti e Tecniche di studio in patologia Strumenti e Tecniche di studio in patologia Gli strumenti della patologia: Microscopia Biologia molecolare Indagini biochimiche Microscopia Ottica citopatologia ed istopatologia citochimica ed istochimica

Dettagli

L azienda. La società è stata creata per realizzare e gestire il Parco Scientifico e Tecnologico, con il supporto di Fondi EU FESR 2081/93

L azienda. La società è stata creata per realizzare e gestire il Parco Scientifico e Tecnologico, con il supporto di Fondi EU FESR 2081/93 Tecnologie innovative per il settore biomedicale 23 maggio 2014 dr. Domenico D Angelo Senior Specialist SMART CITY 2014 L azienda Environment Park è una società privata con soci pubblici. Fondata a Torino

Dettagli

I Centri Regionali di Competenza. I Distretti ad Alta Tecnologia. I Cluster Tecnologici Nazionali. Verso l Europa

I Centri Regionali di Competenza. I Distretti ad Alta Tecnologia. I Cluster Tecnologici Nazionali. Verso l Europa 2003 2011 I Centri Regionali di Competenza I Distretti ad Alta Tecnologia 2012 I Cluster Tecnologici Nazionali Verso l Europa IL PERCORSO DI AGGREGAZIONE: GUARDANDO ALL EUROPA Centro Regionale di Competenza

Dettagli

PlasmaPrometeo (www.plasmaprometeo.unimib.it) Centro di Eccellenza per la Ricerca, lo Sviluppo e il Trasferimento Tecnologico nel campo dei Plasmi.

PlasmaPrometeo (www.plasmaprometeo.unimib.it) Centro di Eccellenza per la Ricerca, lo Sviluppo e il Trasferimento Tecnologico nel campo dei Plasmi. PlasmaPrometeo (www.plasmaprometeo.unimib.it) Centro di Eccellenza per la Ricerca, lo Sviluppo e il Trasferimento Tecnologico nel campo dei Plasmi. Il Centro di Eccellenza per la Ricerca, l Innovazione

Dettagli

Controllo microbiologico degli alimenti: metodi a confronto

Controllo microbiologico degli alimenti: metodi a confronto Fiera di Cremona, venerdì 17 aprile 2009 Controllo microbiologico degli alimenti: metodi a confronto Valerio Giaccone Facoltà di Medicina veterinaria Università di Padova Dal 1 gennaio 2006 è entrata in

Dettagli

Scheda di Sintesi (Abstract) Progetto Premiale. Elettronica Organica per Strumentazione Innovativa di Ricerca. Articolo 5 DM n... del...

Scheda di Sintesi (Abstract) Progetto Premiale. Elettronica Organica per Strumentazione Innovativa di Ricerca. Articolo 5 DM n... del... Scheda di Sintesi (Abstract) Progetto Premiale EOS: Elettronica Organica per Strumentazione Innovativa di Ricerca Articolo 5 DM n.... del... Titolo progetto: Ambito di Intervento: Struttura di riferimento:

Dettagli

Alimenti, salute e sicurezza: il progetto Pl.A.S.S.

Alimenti, salute e sicurezza: il progetto Pl.A.S.S. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dello Sviluppo Economico investiamo nel vostro futuro Alimenti, salute e sicurezza: il progetto Pl.A.S.S. Università di Foggia Il progetto

Dettagli

BREVE NOTA SUL SETTORE DELLA BIOTECNOLOGIA A SINGAPORE

BREVE NOTA SUL SETTORE DELLA BIOTECNOLOGIA A SINGAPORE BREVE NOTA SUL SETTORE DELLA BIOTECNOLOGIA A SINGAPORE Si evidenzia l importante ruolo di Singapore nel campo della biotecnologia particolarmente nel comparto biomedico e biofarmaceutico; infatti 6 delle

Dettagli

Innovazioni tecnologiche di processo e di prodotto

Innovazioni tecnologiche di processo e di prodotto www.unifg.it Innovazioni tecnologiche di processo e di prodotto Valeria Spada Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali, Giuridiche, Merceologiche e Geografiche Università degli Studi di Foggia v.spada@unifg.it

Dettagli

MOLISEINNOVAZIONE S.C.p.A Parco Scientifico e Tecnologico del Molise per: I molisani nel mondo

MOLISEINNOVAZIONE S.C.p.A Parco Scientifico e Tecnologico del Molise per: I molisani nel mondo MOLISEINNOVAZIONE S.C.p.A Parco Scientifico e Tecnologico del Molise per: I molisani nel mondo Coordinatore Tecnico Gestore Dr. Marco Molino MOLISEINNOVAZIONE è una società consortile, a prevalente capitale

Dettagli

KME SOLAR ITALY KME SOLAR ITALY. Esperienza e professionalità per coniugare comfort ed efficienza energetica

KME SOLAR ITALY KME SOLAR ITALY. Esperienza e professionalità per coniugare comfort ed efficienza energetica KME SOLAR ITALY KME SOLAR ITALY Esperienza e professionalità per coniugare comfort ed efficienza energetica KME-PV KME Solar Italy, azienda specializzata nella consulenza, progettazione e distribuzione

Dettagli