Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione di calprotectina fecale in vitro (MRP 8/14)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione di calprotectina fecale in vitro (MRP 8/14)"

Transcript

1 Li StarFish S.r.l. Via Cavour, Cernusco sul Naviglio (MI), Italy Tel Fax Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione di calprotectina fecale in vitro (MRP 8/14) 1

2 1. APPLICAZIONE Il kit ELISA (Enzyme-Linked-Immuno-Sorbent-Assay) presentato è indicato per la determinazione in vitro di Calprotectina (MRP 8/14) nelle feci. E da utilizzarsi solamente per la diagnosi in vitro. 2. INTRODUZIONE Nomi alternativi della Calprotectina: Calgranulina A: MRP8, CP-10 (nel topo) Calgranulina B: MRP 14, S100A9 MRP 8/14: L1, (p8,14), p34 La Calprotectina è una proteina legante il calcio secreta prevalentemente dai neutrofili e dai monociti. La Calprotectina fecale è un marker di patologie infiammatorie e neoplastiche intestinali. E spesso difficoltoso discriminare fra sindromi di intestino irritabile e problemi organici cronici. Questo porta nella maggior parte dei casi ad eseguire indagini invasive (es: colonscopie ). Il test per la determinazione di Calprotectina permette di differenziare i due gruppi di pazienti. I livelli di Calprotectina fecale correlano significativamente con gli accertamenti istologici ed endoscopici nel morbo di Crhon e nella retto-colite ulcerosa tanto quanto l eliminazione nelle feci di Indio-111-marcato da parte dei granulociti neutrofili. Per questo motivo è suggerito come gold standard del livello di infiammazione nelle patologie infiammatorie intestinali. D altro canto la determinazione di Indio-111-marcato è estremamente costosa (ospedalizzazione del paziente, dispositivi per l analisi di materiale radioattivo) ed è vincolata all esposizione del paziente a radioattività. Per questa ragione è sconsigliata la determinazione ripetuta in bambini e gestanti. Livelli elevati di Calprotectina sono da considerarsi valori predittivi migliori di altri markers di infiammazione tipici, quali PCR e VES. Il confronto fra uno screening condotto con questo marker e i valori di sangue occulto nelle feci nel cancro del colon-retto ha dimostrato chiaramente la superiorità diagnostica del test della Calprotectina fecale. I risultati dimostrano un elevato significato diagnostico. Ad un basso livello di Calprotectina nelle feci corrisponde un elevata possibilità che non esistano patologie organiche intestinali. INDICAZIONI Marker di infiammazione acuta Valutazione del grado di infiammazione gastro-intestinale Monitoraggio del morbo di Crhon, Colite ulcerosa o dopo rimozione di polipi intestinali o cancro del colonretto. Diagnosi differenziale tra semplici problemi di intestino irritabile (IBS) e patologie intestinali organiche (IBD) 3. MATERIALE FORNITO N. catalogo denominazione Componenti del kit quantità K 6930MTP PIASTRA Supporto con strisce 12 8 pozzetti pretrattate K 6930WP WASHBUF Tampone di lavaggio ELISA ml 10 K 6930A2 AB Anticorpo concentrato 50 µl (anticorpo monoclonale anti-calprotectina (MRP8/14), legato a biotina) K 6930ST STD Standard di Calprotectina, 5 flaconi pronti all uso (0; 3.9; 15.6; 62.5; 250 ng/ml) K 6930KO CTRL Controllo, pronto all uso 1 flacone (vedere quanto specificato per il range) K 6930K CONJ Coniugato concentrato 50 µl (legato alla perossidasi exravidina) K 6930TMB SUB Substrato TMB 15 ml (tetrametilbenzidina), pronto all uso K 6930AC STOP Soluzione d arresto, pronta all uso 7 ml 2

3 4. MATERIALE RICHIESTO NON FORNITO Acqua bidistillata Bilancia analitica Pipette da µl Parafilm Agitatore orizzontale di micropiastre con incubatore a 37 C Dispensatore per micropiastre o dispensatore automatico Centrifuga da 3000 g Vortex-mixer Vetreria da laboratorio Lettore di micropiastre a 450 nm ( lunghezza d onda di riferimento 620 o 690 nm) 1. PREPARAZIONE E CONSERVAZIONE DEI REAGENTI Al fine di poter utilizzare più volte i reattivi assicurarsi che siano conservati alle condizioni descritte sulle etichette. Preparare solo le quantità necessarie per ciascuna determinazione. Il kit può essere utilizzato per 4 volte entro la data di scadenza espressa sulla confezione. I reagenti con volumi inferiori a 100 µl possono essere centrifugati prima dell utilizzo per evitare perdite di volume. Il tampone ELISA concentrato (WASHBUF) deve essere diluito con acqua bidistillata 1:10 prima dell uso (100 ml di concentrato ml di acqua bidistillata), miscelare bene. Potrebbero verificarsi delle cristallizzazioni dovute all elevata concentrazione di sali nella soluzione madre. I cristalli devono essere sciolti a temperatura ambiente o in acqua a 37 C prima della diluizione. Il tampone concentrato è stabile a 2-8 C fino alla data di scadenza presente sull etichetta. La soluzione diluita può essere conservata in un flacone chiuso a 2-8 C per 1 mese. L anticorpo monoclonale (AB) deve essere diluito 1:1000 con il tampone (WASHBUF) (10 µl AB e 10 ml di tampone). L anticorpo è stabile a 2-8 C fino alla data di scadenza riportata. L anticorpo diluito non è stabile e non può essere conservato. Il coniugato (CONJ) deve essere diluito 1:1000 con il tampone (WASHBUF) (10 µl CONJ e). L anticorpo è stabile a 2-8 C fino alla data di scadenza riportata. Il coniugato diluito non è stabile e non può essere conservato. Tutti gli altri reagenti sono pronti all uso. Sono stabili fino alla data di scadenza se conservati a 2-8 C. 6. PREPARAZIONE DEL CAMPIONE Estrazione del campione di feci Il tampone (WASHBUF) è usato come soluzione di estrazione. 1. si raccomanda l uso del dispositivo di raccolta del campione di feci per dosarne 100 mg (kit di raccolta da Roche Diagnostic, Mannheim, Germany; cat.# ). Il campione di feci deve essere sospeso in 5 ml di tampone. Volume costante del tampone: 5 ml Fattore costante di diluizione: 1:50 2. in alternativa, il campione di feci può essere pesato manualmente entro un range di mg. a. l aggiunta di 5 ml di tampone non dipende dalla quantità del campione. Volume costante del tampone: 5 ml Il fattore di diluizione varia a seconda della quantità di campione come mostrato nei calcoli successivi. Controllare la tabella con i fattori corretti qui di seguito: 3

4 Peso (mg) Fattore di diluizione Peso (mg) Fattore di diluizione b. Il volume del tampone per i singoli campioni dipende dalla quantità di campione (vedi tabella). Il fattore di diluizione rimane costante volume del tampone variabile fattore di diluizione costante: 1:50 Ne consegue che, lo stesso fattore di diluizione può essere usato per tutti i campioni nella valutazione successiva dei risultati. Peso (mg) Volume del tampone (ml) Peso (mg) Volume del tampone (ml) Successivamente, miscelare le feci con il tampone; vortex per almeno 30 secondi a seconda della consistenza del campione. Trasferire circa 1 ml di sospensione (1 passaggio di diluizione) in un tubo Eppendorf e centrifugare per 5 minuti a rpm (=13000g) DILUIZIONE DEL CAMPIONE Campione di feci Il sovranatante ottenuto con l estrazione (1 passaggio di diluizione) è diluito 1:50 con il tampone (WASHBUF). Per esempio: 20 µl di sovranatante (diluizione 1) µl di tampone (WASHBUF) = 1:50 (2 passaggio di diluizione) per l analisi, pipettare 100 µl di sovranatante del 2 passaggio di diluizione per pozzetto. La Calprotectina nelle feci è da considerarsi stabile per 6 giorni circa. In ogni caso, si raccomanda di conservare I campioni per non più di 48 ore a 2-8 C. Periodi di conservazione più lunghi prevedono lo stoccaggio a 20 C. Scongelare lentamente i campioni, ad esempio una notte a 2-8 C, e portare a temperatura ambiente prima dell analisi. (Poullis A et al (2002) Aliment Pharmacol Thr 16: ) 4

5 2. PROCEDURA Principio del test Il sistema utilizza la tecnica a sandwich con due anticorpi monoclonali selezionati che legano la Calprotectina umana. Gli standard, i controlli e i campioni diluiti dei pazienti che devono essere processati sono aggiunti ai pozzetti della micropiastra che presentano sul fondo un anticorpo monoclonale ad alta affinità anti-calprotectina umana. Durante la prima incubazione, la Calprotectina, presente nel campione, si lega con l anticorpo fissato. Nell incubazione successiva, un anticorpo monoclonale legato a biotina anti-calprotectina umana è aggiunto al contenuto di ogni pozzetto della micropiastra. Viene poi aggiunto in ogni pozzetto un coniugato legato alla exravidina e successivamente si formano i complessi: l anticorpo legante - Calprotectina umana anticorpo biotinilato di rilevazione coniugato con perossidasi. La tetrametilbenzidina è utilizzata come substrato per la perossidasi. Infine, viene aggiunta una soluzione acidificante d arresto per terminare la reazione. Il colore cambia da blu a giallo. L intensità della colorazione gialla dipende dalla concentrazione di Calprotectina presente nel campione. Si ottiene una curva dose-risposta dell unità di assorbanza (densità ottica, OD a 450 nm) riferita alla concentrazione, usando come riferimento i valori ottenuti dagli standard. La Calprotectina presente nei campioni dei pazienti è determinata direttamente da questa curva. Procedura del test 1. Portare tutti i reagenti e i campioni a temperatura ambiente (18-26 C) e miscelare bene 2. Riportare le posizioni di STANDARD/CAMPIONE/CONTROLLO in un protocollo operativo 3. Preparare tante strisce della micropiastra quante sono necessarie. Stoccare le strisce che non vengono utilizzate a 2-8 C dopo averle coperte. Sono stabili fino alla data di scadenza. 4. Lavare berne ogni pozzetto per 5 volte dispensando 250 µl di tampone diluito in ciascuno di essi. Dopo l ultimo lavaggio, la micropiastra capovolta può essere battuta su carta assorbente per facilitare l asciugatura. 5. Aggiungere 100 µl di STD/CAMPIONE/CTRL in doppio nei rispettivi pozzetti 6. Coprire con cura la piastra e incubare per 1h a 37 C su un agitatore orizzontale** 7. Aspirare il contenuto di ciascun pozzetto. Lavare 5 volte dispensando 250 µl di tampone diluito in ciascun pozzetto. Dopo l ultimo lavaggio, la micropiastra capovolta può essere battuta su carta assorbente per facilitare l asciugatura. 8. Aggiungere 100 µl di AB (anticorpo di rilevazione) in ciascun pozzetto 9. Coprire bene la piastra e incubare per 1h a 37 C su un agitatore orizzontale** 10. Aspirare il contenuto di ciascun pozzetto. Lavare 5 volte dispensando 250 µl di tampone diluito in ciascun pozzetto. Dopo l ultimo lavaggio, la micropiastra capovolta può essere battuta su carta assorbente per facilitare l asciugatura 11. Aggiungere 100 µl di CONJ (coniugato) in ciascun pozzetto 12. Coprire con cura la piastra e incubare per 1h a 37 C su un agitatore orizzontale** 13. Aspirare il contenuto di ciascun pozzetto. Lavare 5 volte dispensando 250 µl di tampone diluito in ciascun pozzetto. Dopo l ultimo lavaggio, la micropiastra capovolta può essere battuta su carta assorbente per facilitare l asciugatura 14. Aggiungere 100 µl di SUB (substrato) in ciascun pozzetto 15. Incubare per minuti al buio* a temperatura ambiente (18-26 C) 16. Aggiungere 50 µl di STOP (soluzione d arresto) in ciascun pozzetto, miscelare perfettamente 17. Determinare immediatamente l assorbanza con un lettore di micropiastre a 450 nm contro 620 (o 690) nm come riferimento. Se non vi è la possibilità di una lunghezza d onda di riferimento, leggere solo a 450 nm. Se lo standard più alto cade fuori dalla capacità del fotometro, l assorbanza deve essere misurata immediatamente a 405 nm contro un riferimento di 620 nm. 5

6 *l intesità del colore cambia con la temperatura. Si raccomanda di osservare il cambiamento di colore e di fermare la reazione quando si presenta una chiara differenza. **l incubazione a 37 C su un agitatore orizzontale è raccomandata dalla metodica, se non è possibile miscelare durante l incubazione, si raccomanda di incubare a 37 C senza alcuna agitazione. 8. RISULTATI I seguenti algoritmi possono essere utilizzati alternativamente per calcolare i risultati. Si raccomanda di usare l algoritmo a 4 parametri. 1. algoritmo a 4 parametri si suggerisce di utilizzare in ordinata lineare la densità ottica e in ascissa logaritmica la concentrazione. Quando si usa un ascissa logaritmica, lo zero del calibratore deve essere corrispondente ad un valore inferiore ad 1 (es. 0.01) 2. calcolo point-to-point si raccomanda un ordinata lineare per la densità ottica ed un ascissa lineare per la concentrazione. 3. curva algoritmica si suggerisce di utilizzare in ordinata lineare la densità ottica e in ascissa logaritmica la concentrazione. Quando si usa un ascissa logaritmica, lo zero del calibratore deve essere corrispondente ad un valore inferiore ad 1 (es. 0.01) L accettabilità dei risultati potrebbe essere verificata prima di una loro validazione. Se questo non è possibile con il programma in uso, un controllo dei risultati in doppio potrebbe essere fatto manualmente. Campioni di feci Per ottenere la concentrazione di Calprotectina nei campioni di feci, moltiplicare il valore ottenuto con il fattore di diluizione stabilito nella preparazione del campione: preparazione del campione 1 e 2b: fattore di diluizione costante: 1:50 moltiplicare il risultato ottenuto con 2500 (1 passaggio di diluizione 2 passaggio di diluizione) per ottenere la concentrazione finale preparazione del campione 2a: il fattore di diluizione è variabile il fattore di diluizione corrispondente è preso dalla tabella e deve essere moltiplicato per 50 (2 passaggio di diluizione) per ottenere la concentrazione finale. 6

7 Curva di calibrazione STD OD1 OD2 Media OD CV (%) Conc I dati sono solo dimistrativi e non possono essere utilizzati per verificare i risultati delle determinazioni. 7

8 Sensibilità La sensibilità è stata misurata a B o + 1SD. Lo zero di riferimento è stato misurato 24 volte. Campione Calprotectina valore medio [OD] Deviazione standard (SD) Limite di lettura Linearità Due campioni sono stati diluiti con il tampone e poi analizzati. I risultati sono mostrati di seguito: Campione Diluizione Atteso Rilevato A B PRECAUZIONI solo per diagnostica in vitro devono essere osservate le linee guida del controllo di qualità il materiale di derivazione umana presente nel kit è stato testato ed è negativo per HIV, Epatite B ed Epatite C. In ogni caso, per ragioni di sicurezza, si raccomanda di trattare ogni componente come potenzialmente infetto. I reagenti contengono sodio azide e mertiolato come battericida. Sono entrambi tossici. I substrati per le reazioni enzimatiche colorimetriche sono tossici e cancerogeni. Evitare il contatto con la pelle e le mucose. La soluzione di arresto è composta da acido solforico, che è un acido forte. Anche diluito va maneggiato con cura. Può causare bruciature e deve essere maneggiato con guanti, occhiali e camice. Gli schizzi devono essere immediatamente risciacquati con abbondanti quantità d acqua. 13. ACCENNI TECNICI Non utilizzare componenti del kit di lotti differenti I reagenti non devono essere usati oltre la data di scadenza espressa sull etichetta La soluzione del substrato deve rimanere incolore fino all utilizzo Per assicurare risultati corretti è necessario chiudere in modo appropriato le piastre durante le incubazioni. Evitare la produzione di schiuma quando si miscelano i reagenti La seduta deve procedere seguendo quanto spiegato nel manuale 9

9 9. RACCOMANDAZIONI I campioni di feci con valori di Calprotectina più alti dello standard maggiore devono essere diluiti con il tampone e riletti. 10. CONTROLLO DI QUALITA Immundiagnostik AG raccomanda l uso di campioni di controllo per il controllo di qualità interno, se sono reperibili. I campioni di controllo dovrebbero essere analizzati ad ogni seduta. L accettabilità dei risultati deve essere verificata con appropriati metodi statistici. I risultati dei campioni dei pazienti potrebbero non essere validi se nella stessa seduta uno o più valori del controllo di qualità sono fuori dai limiti. Valori attesi Valori normali (1g di feci è equivalente ad 1ml) Calprotectina fecale: < 15 mg/l Area grigia mg/l Si suggerisce a ciascun laboratorio di stabilire dei propri range di concentrazione. 11. CARATTERISTICHE DEL TEST Precisione e riproducibilità Intra-Assay (n=40) Campione Calprotectina CV [%] Inter-Assay (n=20) Campione Calprotectina CV [%] Due campioni sono stati miscelati con 4 differenti concentrazioni di standard di Calprotectina e seguente schema. misurati usando il n=2 Campione Aggiunta Calprotectina attesa Calprotectina rilevata 8

10 14. NOTE GENERALI SUL TEST Questo sistema è stato prodotto e presentato sul mercato in accordo con le linee guida IVD del 98/79/EC. Tutti i reagenti contenuti nel kit sono solo per uso diagnostico in vitro. Sono state osservate le linee guida per i laboratori bio-medici. I tempi di incubazione, le temperature di incubazione e i volumi utilizzati sono definiti nella procedura. Ogni variazione della procedura del test, non accordata con la casa produttrice, può influenzare i risultati del test. Immundiagnostik AG non è responsabile degli eventuali danni recati da un uso non appropriato. Segnalazioni e reclami devono essere fatti entro 14 giorni dal ricevimento del prodotto. Il prodotto deve essere rispedito ad Immundiagnostik accompagnato da una spiegazione scritta. 15. BIBLIOGRAFIA 1. Poullis A et al. (2002) Aliment pharmacol Thr 16 : Fagerhol et al. (2000) The Lancet 356 : Tibble et al. (2000) Gut 47 : Tibble et al. (2000) Gastro 119 :

1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit

1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit 1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit Per la determinazione in vitro della 1,25 (OH) 2 Vitamina D in plasma e siero Gültig ab/valid from 17.03.2008 +8 C IMM-K 2112 +2 C 48 1. APPLICAZIONE Il kit ELISA (Enzyme-Linked-Immuno-Sorbent-Assay)

Dettagli

EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero

EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero EPI-KT 812 Italiano US: Per determinazioni in vitro FINALITA D USO kit ELISA per la determinazione quantitativa

Dettagli

RIDASCREEN FAST T-2 Toxin

RIDASCREEN FAST T-2 Toxin RIDASCREEN FAST T-2 Toxin Saggio immunoenzimatico per l analisi quantitativa della tossina T-2 Cod. R5302 Test in vitro Conservare a 2-8 C R-Biopharm AG, Darmstadt, Germany Tel.: +49 (0) 61 51 81 02-0

Dettagli

Quantikine IVD ELISA. Inserto aggiuntivo dell EPO Umana ELISA Kit. Codice catalogo DEP00

Quantikine IVD ELISA. Inserto aggiuntivo dell EPO Umana ELISA Kit. Codice catalogo DEP00 Quantikine IVD ELISA Inserto aggiuntivo dell EPO Umana ELISA Kit Codice catalogo DEP00 Questo inserto supplementare contiene il protocollo di dosaggio ed esecuzione e deve essere letto interamente prima

Dettagli

Mercodia Ultrasensitive C-peptide ELISA

Mercodia Ultrasensitive C-peptide ELISA Mercodia Ultrasensitive C-peptide ELISA Instruzioni per l uso 10-1141-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Per l uso diagnostico in vitro Prodotto da Mercodia AB, Sylveniusgatan 8A, SE-754 50 Uppsala, Svezia

Dettagli

GENSCREEN HIV1/2 version 2

GENSCREEN HIV1/2 version 2 GENSCREEN HIV1/2 version 2 1 micropiastra - 96 test 72278 5 micropiastre - 480 test 72279 PER LA RILEVAZIONE DEGLI ANTICORPI ANTI-HIV1 E ANTI-HIV2 NEL SIERO/PLASMA PER TECNICA IMMUNOENZIMATICA IVD Controllo

Dettagli

C-peptide. Codice K6220. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani.

C-peptide. Codice K6220. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani. C-peptide Codice K6220 Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani. Il kit contiene i reagenti sufficienti per 96 micropozzetti. (111857-002) K6220/IT/CKJ/2009.06.17

Dettagli

Esperienza 14: il test ELISA

Esperienza 14: il test ELISA Esperienza 14: il test ELISA La tecnica di dosaggio immuno-assorbente legato a un enzima (in inglese Enzyme-Linked Immuno Assay) o ELISA è principalmente utilizzato in immunologia al fine di rilevare e/o

Dettagli

QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata

QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata Finalità d uso QUANTA Lite TM ACA IgG III è un test immunoenzimatico per la ricerca semi-quantitativa di anticorpi

Dettagli

ELISA PeliClass human IgG subclass kit REF M1551

ELISA PeliClass human IgG subclass kit REF M1551 Sanquin Reagents Plesmanlaan 5 0 CX Amsterdam The Netherlands Phone: +.0.5.599 Fax: +.0.5.570 Email: reagents@sanquin.nl Website: www.sanquinreagents.com M55/ November 007 ELISA PeliClass human IgG subclass

Dettagli

Associazione Italiana Allevatori RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB

Associazione Italiana Allevatori RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB Pagina 1 di 40 RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB Nel periodo di luglio-ottobre 2001 sono state eseguite 2500 prove per verificare il funzionamento dello strumento FoodLab,

Dettagli

IL LABORATORIO IN GASTROENTEROLOGIA. www.fisiokinesiterapia.biz

IL LABORATORIO IN GASTROENTEROLOGIA. www.fisiokinesiterapia.biz IL LABORATORIO IN GASTROENTEROLOGIA www.fisiokinesiterapia.biz sangue feci espirato mucosa succo duodenale DIAGNOSTICA H. PYLORI Dosaggio Abs di classe IgG 13 C-Urea Breath Test Dosaggio Ag fecali Gastropanel

Dettagli

La determinazione dei farmaci biologici e degli anticorpi anti-farmaco nelle Malattie Infiammatorie Croniche dell'intestino

La determinazione dei farmaci biologici e degli anticorpi anti-farmaco nelle Malattie Infiammatorie Croniche dell'intestino Bari, 28 marzo 2014 6 Convegno di Immunometria del Sud Italia DIAGNOSTICA CLINICA E DI LABORATORIO DELLE PATOLOGIE GASTROENTERICHE La determinazione dei farmaci biologici e degli anticorpi anti-farmaco

Dettagli

Insulin. Codice K6219. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativa dell insulina in campioni clinici umani.

Insulin. Codice K6219. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativa dell insulina in campioni clinici umani. Insulin Codice K6219 Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativa dell insulina in campioni clinici umani. Il kit contiene i reagenti sufficienti per 96 micropozzetti. (106014-005) K6219/IT/CKJ/2009.06.17

Dettagli

Materiali e Metodi MATERIALI E METODI

Materiali e Metodi MATERIALI E METODI MATERIALI E METODI 62 1. Pazienti con IBS Per eseguire l analisi del polimorfismo 5HTTLPR è stato necessario ottenere campioni di sangue intero o saliva dai quali estrarre il DNA genomico. A tal fine è

Dettagli

QuantiFERON -CMV Foglietto illustrativo 2 x 96

QuantiFERON -CMV Foglietto illustrativo 2 x 96 QuantiFERON -CMV Foglietto illustrativo 2 x 96 Test dell interferone gamma nel sangue intero per la misurazione delle risposte agli antigeni peptidici del citomegalovirus umano 0350-0201 Cellestis, società

Dettagli

UNIVERSITA DI VERONA FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN

UNIVERSITA DI VERONA FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN UNIVERSITA DI VERONA FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE AGRO-INDUSTRIALI LABORATORIO DI CHIMICA ANALITICA ANNO ACCADEMICO 2005-2006 DETERMINAZIONE DEI NITRATI NELL ACQUA POTABILE

Dettagli

DH001. Hycult Dx Human MBL

DH001. Hycult Dx Human MBL DH001 Hycult Dx Human MBL KIT ELISA INFORMAZIONI SUL PRODOTTO E MANUALE D'USO Leggere attentamente prima di iniziare le procedure! 96 test www.hycultbiotech.com Edizione 06-12 info@hycultbiotech.com Si

Dettagli

10-1176-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI

10-1176-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Mercodia MPO ELISA Istruzioni per l uso 10-1176-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Prodotto da Mercodia AB, Sylveniusgatan 8A, SE-754 50 Uppsala, Svezia SPIEGAZIONE DEI SIMBOLI USATI SULLE ETICHETTE = 96 Reagenti

Dettagli

CALPROTECTINA FECALE: UN ANALITA UTILE PER INDAGARE ALCUNE LESIONI DELLA PELLE E L'OBESITA'

CALPROTECTINA FECALE: UN ANALITA UTILE PER INDAGARE ALCUNE LESIONI DELLA PELLE E L'OBESITA' CALPROTECTINA FECALE: UN ANALITA UTILE PER INDAGARE ALCUNE LESIONI DELLA PELLE E L'OBESITA' di Vincenzo Varlaro Docente di Medicina Estetica nel Master Internazionale Biennale di II livello di Medicina

Dettagli

CanAg CEA EIA. Prod. No. 401-10. Il kit CanAg CEA EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa in siero dell antigene tumore associato CEA.

CanAg CEA EIA. Prod. No. 401-10. Il kit CanAg CEA EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa in siero dell antigene tumore associato CEA. CanAg CEA EIA Prod. No. 401-10 Istruzioni per l uso Dosaggio immunoenzimometrico 2013-06 96 tests FINALITA DEL DOSAGGIO Il kit CanAg CEA EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa in siero dell

Dettagli

Il trattamento del paziente epilettico richiede il contributo multidisciplinare di competenze mediche,

Il trattamento del paziente epilettico richiede il contributo multidisciplinare di competenze mediche, ANTIEPILETTICI plasmatici in LC-MS - Codice LC04910 (Levetiracetam, Lamotrigina, Primidone, Oxcarbazepina, Carbamazepina Epossido, Monoidrossicarbamazepina, Carbamazepina, Felbamato, Desmetilsuccimide,

Dettagli

PTH SCOPO DEL TEST RIASSUNTO E SPIEGAZIONE. Un dosaggio immunoenzimatico per la quantificazione del paratormone (PTH) intatto nel siero umano

PTH SCOPO DEL TEST RIASSUNTO E SPIEGAZIONE. Un dosaggio immunoenzimatico per la quantificazione del paratormone (PTH) intatto nel siero umano PTH Un dosaggio immunoenzimatico per la quantificazione del paratormone (PTH) intatto nel siero umano Sintesi del dosaggio ELISA per paratormone (PTH) intatto di MicroVue Preparazione di reagenti, standard,

Dettagli

FluoroSpheres Codice n. K0110

FluoroSpheres Codice n. K0110 FluoroSpheres Codice n. K0110 Quinta edizione Sfere di calibrazione per il monitoraggio giornaliero della citometria a flusso. Il kit contiene i reagenti per 40 calibrazioni. (105800-003) K0110/IT/TJU/2010.11.03

Dettagli

ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe

ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe IVD Dispositivo medico-diagnostico in vitro Produttore: ZytoVision GmbH Codice: Z-2138-200 (0.2ml).. Per l identificazione della traslocazione che coinvolge

Dettagli

25-OH VITAMINA D 3 e 25-OH VITAMINA D 2 PLASMATICHE IN LC/MS Codice LC19015

25-OH VITAMINA D 3 e 25-OH VITAMINA D 2 PLASMATICHE IN LC/MS Codice LC19015 25-OH VITAMINA D 3 e 25-OH VITAMINA D 2 PLASMATICHE IN LC/MS Codice LC19015 INTRODUZIONE La vitamina D ha un ruolo fondamentale nel controllo delle concentrazioni di calcio e fosforo nel liquido extracellulare

Dettagli

EBV VCA-IgG-ELISA PKS medac. Italiano 128-PKS-VPI/010512

EBV VCA-IgG-ELISA PKS medac. Italiano 128-PKS-VPI/010512 EBV VCAIgGELISA PKS medac Italiano 128PKSVPI/010512 FABBRICANTE medac Gesellschaft für klinische Spezialpräparate mbh Fehlandtstraße 3 D20354 Hamburg DISTRIBUZIONE medac Gesellschaft für klinische Spezialpräparate

Dettagli

Foglietto illustrativo QuantiFERON Monitor (QFM ) ELISA 2 96

Foglietto illustrativo QuantiFERON Monitor (QFM ) ELISA 2 96 Novembre 2014 Foglietto illustrativo QuantiFERON Monitor (QFM ) ELISA 2 96 Il test dell IFN-γ su sangue intero per misurare le risposte agli immunostimolanti innati e adattivi Versione 1 Per uso diagnostico

Dettagli

C1q CIC ELISA 704620

C1q CIC ELISA 704620 QUANTA Lite Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata C1q CIC ELISA 704620 Finalità d uso Il presente dosaggio permette la determinazione in vitro degli immunocomplessi circolanti (CIC) leganti

Dettagli

Istruzioni d uso. BAG Cycler Check. REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori

Istruzioni d uso. BAG Cycler Check. REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori Istruzioni d uso BAG Cycler Check REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori pronto all uso, prealiquotato Indice 1. Descrizione del

Dettagli

ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe

ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe Z-2124-200 20 (0.2 ml) Z-2124-50 5 (0.05 ml) Per la rilevazione della traslocazione che coinvolge il gene ALK a 2p23 mediante ibridazione in situ fluorescente

Dettagli

ELISA Human Mannose Binding Lectin ELISA kit REF M1990

ELISA Human Mannose Binding Lectin ELISA kit REF M1990 Sanquin Reagents Plesmanlaan 125 1066 CX Amsterdam The Netherlands Phone: +31.20.512.3599 Fax: +31.20.512.3570 E-mail: reagents@sanquin.nl Website: www.sanquinreagents.com M1990 / January 2011 ELISA Human

Dettagli

ACIDO trans,trans MUCONICO LIBERO URINARIO in UV Codice Z23010

ACIDO trans,trans MUCONICO LIBERO URINARIO in UV Codice Z23010 ACIDO trans,trans MUCONICO LIBERO URINARIO in UV Codice Z BIOCHIMICA Il dosaggio dell acido trans,trans-muconico ( t,t-ma ) viene da tempo proposto come un marker biologico affidabile e sensibile per il

Dettagli

Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay

Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay Enzyme-Linked ImmunoSorbent Assay ELISA: Combina la specificità degli anticorpi con la sensibilità dei dosaggi enzimatici. immunoassay techniques used for detection or quantification of a substance based

Dettagli

ANTI-EBV EA IgM ELISA

ANTI-EBV EA IgM ELISA ANTI-EBV EA IgM ELISA 96 807015 Analisi immunoenzimatica per la determinazione in vitro di anticorpi IgM contro l antigene precoce (EA) p54/p138 del virus di Epstein-Barr in siero o plasma umano SOMMARIO

Dettagli

RISOLUZIONE ENO 24/2004

RISOLUZIONE ENO 24/2004 RICERCA DI SOSTANZE PROTEICHE DI ORIGINE VEGETALE NEI VINI E NEI MOSTI L'ASSEMBLEA GENERALE, Visto l'articolo 2 paragrafo 2 iv dell'accordo del 3 aprile 2001 che istituisce l'organizzazione internazionale

Dettagli

ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe

ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe Z-2117-200 Z-2117-50 20 (0.2 ml) 5 (0.05 ml) Per la rilevazione del riarrangiamento dei geni ALK- EML4 mediante ibridazione in situ fluorescente (FISH).... Dispositivo

Dettagli

Dott. Antonella Martini

Dott. Antonella Martini Self help dimostrazioni pratiche V corso di approfondimento professionale per il Pediatra 19-22 novembre 2007 Dott. Antonella Martini Pdf Rm E Test rapido per l antigene dello treptococco beta emolitico

Dettagli

HISTO SPOT On-Call Typing Kit

HISTO SPOT On-Call Typing Kit Istruzioni per l uso HISTO SPOT On-Call Typing Kit REF 726070 Kit per test di tipizzazione tissutale HLA in biologia molecolare 10 test per HLA-A, B, C, DRB1, DRB3/4/5, DQ, DPB1 IVD 0123 Versione: 03/2014

Dettagli

presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari

presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari Cos è il Food-Detective? E un test rapido per la rilevazione delle intolleranze alimentari E un test sicuro ed affidabile E un test che si esegue

Dettagli

Mercodia Proinsulin ELISA

Mercodia Proinsulin ELISA Mercodia Proinsulin ELISA Instruzioni per l uso 10-1118-01 REAGENTI PER 96 RILEVAZIONI Per l uso diagnostico in vitro Prodotto da Mercodia AB, Sylveniusgatan 8A, SE-754 50 Uppsala, Svezia SPIEGAZIONE DEI

Dettagli

Metodi di identificazione e quantificazione: Metodi immunoenzimatici

Metodi di identificazione e quantificazione: Metodi immunoenzimatici Metodi di identificazione e quantificazione: Metodi immunoenzimatici Daniela Mattei Mara Stefanelli I CIANOBATTERI POTENZIALMENTE TOSSICI: IMPLICAZIONI SANITARIE E GESTIONE DEL RISCHIO Istituto Superiore

Dettagli

ADHD, DAT ed autoimmunità: un possibile marker diagnostico e un innovativo target per il trattamento. Relatore Prof.

ADHD, DAT ed autoimmunità: un possibile marker diagnostico e un innovativo target per il trattamento. Relatore Prof. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Facoltà di Medicina e Chirurgia Scuola di Specializzazione in Neuropsichiatria Infantile Direttore Prof. Paolo Curatolo ADHD, DAT ed autoimmunità: un possibile

Dettagli

1. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

1. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO Istruzioni per l uso HISTO SPOT SSO Kit Kit per test di tipizzazione tissutale HLA in biologia molecolare 96 Tipizzazioni IVD 0123 REF 726010: HISTO SPOT A 4D (96 test) Versione: 11/2013 REF 726020: HISTO

Dettagli

SeroCP Quant IgA. Applicazioni. Introduzione - 2 -

SeroCP Quant IgA. Applicazioni. Introduzione - 2 - SeroCP Quant IgA I Applicazioni SeroCP Quant IgA è un Enzyme Linked Immunosorbent Assay (ELISA) per la determinazione semiquantitativa di anticorpi IgA specie specifici anti Chlamydia pneumoniae nel siero

Dettagli

Tecniche Immunologiche

Tecniche Immunologiche Tecniche Immunologiche Reazioni Antigene (Ag)/Anticorpo (Ab) Modello Chiave-Serratura Legami non covalenti: Ag Interazione Lisozima/Anti-Lisozima Legami Idrogeno Legami Elettrostatici Legami Idrofobici

Dettagli

ALLEGATO 1B QUESTIONARIO TECNICO LOTTO 1

ALLEGATO 1B QUESTIONARIO TECNICO LOTTO 1 ALLEGATO 1B QUESTIONARIO TECNICO LOTTO 1 VIROLOGIA IMMUNOLOGIA Risposta DITTA Analizzatore Nome Strumento Rispondenza alle norme di sicurezza CE Dimensioni Peso Tipologia di materiali biologici analizzabili

Dettagli

RISOLUZIONE OIV-OENO 487-2013 REVISIONE DELLA MONOGRAFIA SULLA MISURA DELL ATTIVITÀ DELLA CINNAMIL ESTERASI NEI PREPARATI ENZIMATICI (OIV-OENO 6-2007)

RISOLUZIONE OIV-OENO 487-2013 REVISIONE DELLA MONOGRAFIA SULLA MISURA DELL ATTIVITÀ DELLA CINNAMIL ESTERASI NEI PREPARATI ENZIMATICI (OIV-OENO 6-2007) RISOLUZIONE OIV-OENO 487-2013 REVISIONE DELLA MONOGRAFIA SULLA MISURA DELL ATTIVITÀ DELLA CINNAMIL ESTERASI NEI PREPARATI ENZIMATICI (OIV-OENO 6-2007) L ASSEMBLEA GENERALE, Visto l articolo 2, paragrafo

Dettagli

ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe

ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe Z-2015-200 Z-2015-50 20 (0.2 ml) 5 (0.05 ml) Per la rilevazione del gene umano HER2 e degli alfa-satelliti del cromosoma 17 mediante ibridazione in situ fluorescente

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: Potasio Hidróxido... % 1.2 Nome della societá

Dettagli

ANTITUBERCOLARI PLASMATICI in LC/MS Codice LC79110 (Etambutolo, Isoniazide, Rifampicina)

ANTITUBERCOLARI PLASMATICI in LC/MS Codice LC79110 (Etambutolo, Isoniazide, Rifampicina) ANTITUBERCOLARI PLASMATICI in LC/MS Codice LC79110 (Etambutolo, Isoniazide, Rifampicina) INTRODUZIONE Tecnicamente si definisce antibiotico una sostanza di origine naturale prodotta da un microrganismo,

Dettagli

PLATELIA HSV 2 IgG 96 TEST 72821

PLATELIA HSV 2 IgG 96 TEST 72821 PLATELIA HSV 2 IgG 96 TEST 72821 DETERMINAZIONE QUALITATIVA DEGLI ANTICORPI IgG ANTI-HSV 2 NEL SIERO O NEL PLASMA UMANO MEDIANTE IMMUNODOSAGGIO ENZIMATICO 1. USO PREVISTO Platelia HSV 2 IgG è un immunodosaggio

Dettagli

man uale utente Italiano Hoefer PR648 Slot Blot Manifold mu PR648-IM/Italian/Rev.F0/08-12

man uale utente Italiano Hoefer PR648 Slot Blot Manifold mu PR648-IM/Italian/Rev.F0/08-12 man uale utente Italiano Hoefer PR648 Slot Blot Manifold mu PR648-IM/Italian/Rev.F0/08-12 Indice Introduzione...1 Specificazioni...2 Procedura per l utilizzo standard del Hoefer PR648...3 Impostazione

Dettagli

Roma, 26/10/2011 Prot. N. 255 Pos. AAGG11 Al personale del DICMA LORO SEDI

Roma, 26/10/2011 Prot. N. 255 Pos. AAGG11 Al personale del DICMA LORO SEDI Roma, 26/10/2011 Prot. N. 255 Pos. AAGG11 Al personale del DICMA LORO SEDI INFORMAZIONI E PROCEDURE PER LO STOCCAGGIO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SPECIALI PERICOLOSI A seguito dell informatizzazione del

Dettagli

GRAVIDANZA test. MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante.

GRAVIDANZA test. MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. GRAVIDANZA test MODALITA' DI RICHIESTA: Pazienti interni: tramite modulo interno prestampato. Pazienti esterni: tramite richiesta del medico curante. PREPARAZIONE DEL PAZIENTE ALL'ESAME: Il paziente deve

Dettagli

QUANTA Lite Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata. HA dsdna ELISA 704615

QUANTA Lite Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata. HA dsdna ELISA 704615 QUANTA Lite Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata HA dsdna ELISA 704615 Finalità d uso Il presente dosaggio permette la determinazione in vitro degli autoanticorpi IgG specifici ad elevata

Dettagli

MICROELEMENTI CON TITOLO INFERIORE OD UGUALE AL 10% Metodo IX.1. Estrazione dei microelementi totali

MICROELEMENTI CON TITOLO INFERIORE OD UGUALE AL 10% Metodo IX.1. Estrazione dei microelementi totali METODI IX METODI DI DETERMINAZIONE DEI MICROELEMENTI E DEI METALLI PESANTI MICROELEMENTI CON TITOLO INFERIORE OD UGUALE AL 10% Metodo IX.1 Estrazione dei microelementi totali 1. Oggetto Il presente documento

Dettagli

Sonicaid. Lactate Pro TM

Sonicaid. Lactate Pro TM Sonicaid Lactate Pro TM 1.IL PRODOTTO IN BREVE 1.I Descrizione Il Lactate Pro è un dispositivo che rileva la concentrazione di lattato nel sangue, per la sua precisione, praticità ed economia di esercizio

Dettagli

ALCOL PROPILICO urinario in GC-FID Codice GC06510

ALCOL PROPILICO urinario in GC-FID Codice GC06510 ALCOL PROPILICO urinario in GC-FID Codice GC BIOCHIMICA L alcol propilico è un alcol, che a temperatura ambiente si presenta come un liquido incolore dall'odore alcolico. È un composto molto infiammabile,

Dettagli

Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa in vitro della 25-idrossivitamina D 2 e D 3 (25OH-D 2 e 25OH-D 3 ) nel siero.

Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa in vitro della 25-idrossivitamina D 2 e D 3 (25OH-D 2 e 25OH-D 3 ) nel siero. Dosaggio immunoenzimatico per la determinazione quantitativa in vitro della 25-idrossivitamina D 2 e D 3 (25OH-D 2 e 25OH-D 3 ) nel siero. RIEPILOGO Dosaggio immunoenzimatico MicroVue per la 25-OH vitamina

Dettagli

LA SICUREZZA IN LABORATORIO. di F. Luca

LA SICUREZZA IN LABORATORIO. di F. Luca LA SICUREZZA IN LABORATORIO di F. Luca IN LABORATORIO NORME DI COMPORTAMENTO X. NON correre. NON ingombrare con gli zaini lo spazio intorno ai banconi di lavoro o in prossimità delle uscite X. NON mangiare

Dettagli

ADULTERAZIONE DI LATTE E DERIVATI

ADULTERAZIONE DI LATTE E DERIVATI ADULTERAZIONE DI LATTE E DERIVATI Crioscopio monocampione con testina a movimento manuale CryoSpecial 1 Nuovo crioscopio economico per la rapida determinazione della variazione del punto crioscopico di

Dettagli

P ARAMETRI FISICI, CHIMICI E CHIMICO-FISICI

P ARAMETRI FISICI, CHIMICI E CHIMICO-FISICI 2020. Colore Il colore di un acqua è dovuto alla presenza di ioni metallici (ferro, manganese, rame), sostanze organiche (acidi umici e fulvici) e scarichi industriali. Il colore di un acqua si riferisce

Dettagli

Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione

Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione Per la purificazione del DNA genomico proveniente dai kit di prelievo Oragene e ORAcollect. Per le istruzioni

Dettagli

ISTITUTO TECNICO AGRARIO Carlo Gallini

ISTITUTO TECNICO AGRARIO Carlo Gallini DETERMINAZIONE DEL FOSDORO ASSIMILABILE COME P2O5 METODO OLSEN PRINCIPIO Il fosforo viene estratto con una soluzione di NaHCO 3 0.5 N (ph 8.5). Sull estratto il fosforo viene dosato per via spettrofotometrica

Dettagli

SeroMP IgG. Applicazioni. Introduzione - 2 -

SeroMP IgG. Applicazioni. Introduzione - 2 - SeroMP IgG I Applicazioni SeroMP IgG è un test immunoenzimatico (ELISA) semi-quantitativo per la determinazione di anticorpi, IgG specie-specifici per Mycoplasma pneumoniae nel siero umano. Il kit Savyon

Dettagli

1 Finalità d uso. 4 Contenuti. 2 Principio del test. 5 Stabilità e modalità di conservazione

1 Finalità d uso. 4 Contenuti. 2 Principio del test. 5 Stabilità e modalità di conservazione HERPLX v.2 1 Finalità d uso RealCycler HERPLX è un kit di reagenti che permette la rilevazione qualitativa per Real-time PCR del DNA di Herpesvirus tipo 1 (HSV1), Herpesvirus tipo 2 (HSV2), virus Varicella-Zoster

Dettagli

Esperienza 10: la PCR

Esperienza 10: la PCR Esperienza 10: la PCR La tecnica della polimerizzazione a catena (in inglese polymerase chain reaction) o PCR, permette di amplificare milioni di volte un unico frammento di DNA. Questo metodo è diventato

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO. Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO. Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura ALLEGATO A GARA PER LA FORNITURA IN SERVICE DI SISTEMI PER LA PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI E PER L ALLESTIMENTO DI REAZIONI DI PRE-PCR E POST-PCR SU PIATTAFORMA ROBOTIZZATA Azienda Ospedaliera di Padova

Dettagli

Misurazione e uso di anticorpi. Misurazione delle funzioni dei linfociti T

Misurazione e uso di anticorpi. Misurazione delle funzioni dei linfociti T Misurazione e uso di anticorpi Misurazione delle funzioni dei linfociti T Misurazione e uso di Abs Saggio ELISA ELISPOT Cromatografia d affinità Western Blotting Microscopia ad immunofluorescenza Citometria

Dettagli

Servizio colture primarie. Istruzioni per l uso di cellule epiteliali bronchiali umane

Servizio colture primarie. Istruzioni per l uso di cellule epiteliali bronchiali umane Servizio colture primarie Istruzioni per l uso di cellule epiteliali bronchiali umane Riassunto del procedimento Il metodo di coltura è basato su due fasi distinte: 1) Espansione del numero di cellule:

Dettagli

Principali simboli utilizzati

Principali simboli utilizzati Sistema microelisa per HTLV-I/II Avioq Principali simboli utilizzati Numero di catalogo Consultare le istruzioni per l'uso Codice di lotto Dispositivo medicodiagnostico in vitro Data di scadenza Controllo

Dettagli

HTLV I/II ELISA 3.0 DATA DI REVISIONE: 11/05 MBN 0011-ITA-1 NOME E USO PREVISTO

HTLV I/II ELISA 3.0 DATA DI REVISIONE: 11/05 MBN 0011-ITA-1 NOME E USO PREVISTO DESCRIZIONE DEI SIMBOLI UTILIZZATI Sui prodotti MP Diagnostics e relative confezioni si possono trovare i simboli grafici descritti di seguito. Sono i simboli generalmente utilizzati per l etichettatura

Dettagli

CanAg NSE EIA. Prod. No. 420-10

CanAg NSE EIA. Prod. No. 420-10 CanAg NSE EIA Prod. No. 420-10 Istruzioni per l uso 2015-01 96 tests Dosaggio Immunoenzimometrico USO PREVISTO Il kit CanAg NSE EIA è finalizzato alla determinazione quantitativa dell Enolasi Neurone Specifica

Dettagli

Mi450 - Fotometro. per la determinazione del COLORE e dei FENOLI TOTALI nel vino

Mi450 - Fotometro. per la determinazione del COLORE e dei FENOLI TOTALI nel vino Mi450 - Fotometro per la determinazione del COLORE e dei FENOLI TOTALI nel vino L Mi450 è un fotometro di facile utilizzo per la determinazione del colore e dei fenoli totali nel vino. La determinazione

Dettagli

Maxwell 16 Blood DNA Purification System

Maxwell 16 Blood DNA Purification System Manuale Tecnico Maxwell 16 Blood DNA Purification System Attenzione maneggiare le cartucce con attenzione, le estremità dei sigilli possono essere taglienti. 2800 Woods Hollow Rd. Madison, WI USA Dispositivo

Dettagli

ISTRUZIONI PER L'USO

ISTRUZIONI PER L'USO ISTRUZIONI PER L'USO ISTRUZIONI PER L'USO Italiano BIOHIT Active B12 (Holotranscobalamin) N. cat. 602290 1. USO PREVISTO... 4 2. INTRODUZIONE... 4 3. PRINCIPI DEL DOSAGGIO... 4 4. AVVERTENZE E PRECAUZIONI...

Dettagli

DALL ESTRAZIONE DEL DNA AL FINGERPRINTING

DALL ESTRAZIONE DEL DNA AL FINGERPRINTING DALL ESTRAZIONE DEL DNA AL FINGERPRINTING SCOPO DELL'ATTIVITÀ Ciascuno studente estrae il proprio DNA da cellule della mucosa boccale. Quindi, mediante PCR, vengono amplificati frammenti corrispondenti

Dettagli

APPLICAZIONE QMS TACROLIMUS Beckman Coulter AU480 /AU680 /AU5800

APPLICAZIONE QMS TACROLIMUS Beckman Coulter AU480 /AU680 /AU5800 APPLICAZIONE QMS TACROLIMUS Beckman Coulter AU480 /AU680 /AU5800 Reagente Beckman Coulter REF A53727 L'immunodosaggio QMS per il tacrolimus è concepito per la determinazione quantitativa di tacrolimus

Dettagli

Trastuzumab. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa

Trastuzumab. SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Scheda di Sicurezza Trastuzumab in accordo con il Regolamento (UE) n. 453/2010 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome del

Dettagli

CARLO ERBA Reagents. Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals

CARLO ERBA Reagents. Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals CARLO ERBA Reagents Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals CARLO ERBA Reagents Una nuova realtà per il laboratorio e l industria DASIT GROUP, con l acquisizione di CARLO ERBA Reagents,

Dettagli

EnVision FLEX, High ph, (Dako Autostainer/Autostainer Plus)

EnVision FLEX, High ph, (Dako Autostainer/Autostainer Plus) EnVision FLEX, High ph, (Dako Autostainer/Autostainer Plus) Codice K8010 5 a edizione Il kit contiene reagenti sufficienti per 400 600 test. Per Dako Autostainer/Autostainer Plus Reagenti facoltativi:

Dettagli

LETTORE A MICROPIASTRE BIOCHROM EZ READ. SONO DISPONIBILI 5 MODELLI In dettaglio

LETTORE A MICROPIASTRE BIOCHROM EZ READ. SONO DISPONIBILI 5 MODELLI In dettaglio LETTORE A MICROPIASTRE BIOCHROM EZ READ è una gamma completa di lettori a micropiastre comprensiva di piastre, lavatore di piastre ed incubatori/agitatori SONO DISPONIBILI 5 MODELLI In dettaglio LINEA

Dettagli

QUANTA Lite TM OMP Plus ELISA 704530 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata

QUANTA Lite TM OMP Plus ELISA 704530 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata QUANTA Lite TM OMP Plus ELISA 704530 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata Finalità d uso Il kit QUANTA Lite TM OMP Plus è un test di immunoassorbimento enzimatico (ELISA) per la determinazione

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: Sodio Hidróxido lentejas 1.2 Nome della societá

Dettagli

Cosa sono i Macatori Tumorali?

Cosa sono i Macatori Tumorali? Marcatori tumorali Cosa sono i Macatori Tumorali? Sostanze biologiche sintetizzate e rilasciate dalle cellule tumorali o prodotte dall ospite in risposta alla presenza del tumore Assenti o presenti in

Dettagli

Metodi: CEN/TC275/WG6/TAG4

Metodi: CEN/TC275/WG6/TAG4 Determinazione di HAV e Norovirus in molluschi bivalvi mediante Real time PCR Elisabetta Suffredini Istituto Superiore di Sanità Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare Ancona

Dettagli

Immunochimica: il rapporto antigene-anticorpo

Immunochimica: il rapporto antigene-anticorpo Immunochimica: il rapporto antigene-anticorpo L immunologia è lo studio della risposta immunitaria, ciò del processo tramite il quale un animale si difende dall invasione di organismi estranei. Le risposte

Dettagli

ALLERGENI: Metodi & Analisi

ALLERGENI: Metodi & Analisi ALLERGENI: Metodi & Analisi 1 PARLEREMO DI Allergeni (definizioni e classificazioni) Normativa e limiti di legge R&C Lab e gli allergeni Metodi e tecniche analitiche applicate 2 Allergeni (definizioni

Dettagli

LIQUIDO ELETTROLITICO

LIQUIDO ELETTROLITICO 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA DITTA 1.1 Identificazione del preparato Nome del prodotto: 1.2 Usi previsti: liquido elettrolitico per marcatura/incisione su metalli 1.3 Identificazione della

Dettagli

GastroPanel. Test clinico per la diagnosi di disturbi dello stomacoa partire da un campione di sangue

GastroPanel. Test clinico per la diagnosi di disturbi dello stomacoa partire da un campione di sangue GastroPanel Test clinico per la diagnosi di disturbi dello stomacoa partire da un campione di sangue Un test affidabile e di facile esecuzione che fornisce una serie di importanti indicazioni Segnala la

Dettagli

LABORATORIO PLS CHIMICA DEI MATERIALI SINTESI DI NANOGOLD

LABORATORIO PLS CHIMICA DEI MATERIALI SINTESI DI NANOGOLD PIANO NAZIONALE LAUREE SCIENTIFICHE (PNLS1) la scienza per una migliore qualità della vita LABORATORIO PLS CHIMICA DEI MATERIALI SINTESI DI NANOGOLD Relazione LAB PLS Chimica dei Materiali 01-07-2011 pag.

Dettagli

Aptima HIV-1 Quant Dx Assay

Aptima HIV-1 Quant Dx Assay Aptima Aptima HIV-1 Quant Dx Assay Per uso diagnostico in vitro. Solo per l esportazione dagli USA. Informazioni generali................................................ 2 Utilizzo previsto................................................................

Dettagli

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic. Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.it è un sistema integrato completo di tutti i moduli per eseguire

Dettagli

Simboli di pericolo simboli di pericolo sostanze formulazioni prodotti simboli di pericolo

Simboli di pericolo simboli di pericolo sostanze formulazioni prodotti simboli di pericolo Simboli di pericolo I simboli di pericolo vengono usati per etichettare le sostanze pericolose, come previsto dalle normative vigenti sull argomento. La Ordinance on Hazardous Substances è una regolamentazione

Dettagli

HTLV I/II ELISA 3.0 0123 DATA DI REVISIONE: 05/05 MBJ 0011-ITA-0 NOME E USO PREVISTO

HTLV I/II ELISA 3.0 0123 DATA DI REVISIONE: 05/05 MBJ 0011-ITA-0 NOME E USO PREVISTO DESCRIZIONE DEI SIMBOLI UTILIZZATI Sui prodotti MP Diagnostics e relative confezioni si possono trovare i simboli grafici descritti di seguito. Sono i simboli generalmente utilizzati per l etichettatura

Dettagli

PLATELIA RUBELLA IgM 96 TEST 72851

PLATELIA RUBELLA IgM 96 TEST 72851 PLATELIA RUBELLA IgM 96 TEST 72851 DETERMINAZIONE QUALITATIVA DEGLI ANTICORPI IgM ANTI-VIRUS DELLA ROSOLIA NEL SIERO O NEL PLASMA UMANO MEDIANTE DOSAGGIO IMMUNOENZIMATICO 1. USO PREVISTO Platelia Rubella

Dettagli

PRINCIPIO METODOLOGICO DEL DOSAGGIO ALLERGIA ALIMENTARE IgG MEDIATA

PRINCIPIO METODOLOGICO DEL DOSAGGIO ALLERGIA ALIMENTARE IgG MEDIATA PRINCIPIO METODOLOGICO DEL DOSAGGIO ALLERGIA ALIMENTARE IgG MEDIATA Il test Allergia alimentare IgG mediata è un test immunoenzimatico basato sulla metodica ELISA (Enzime-Linked Immunosorbent Assay). Questo

Dettagli

HPV metodiche molecolari e considerazioni su una casistica omogenea

HPV metodiche molecolari e considerazioni su una casistica omogenea XIX Corso Nazionale per Tecnici di Laboratorio Biomedico Riccione, 22-25 maggio 2012 HPV metodiche molecolari e considerazioni su una casistica omogenea Dott. Filippo Micheli HPV I Papillomavirus sono

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA PAG 1 di 7

SCHEDA DATI DI SICUREZZA PAG 1 di 7 SCHEDA DATI DI SICUREZZA PAG 1 di 7 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Questa scheda di sicurezza si riferisce ai seguenti prodotti: Società Immucor GTI Diagnostics,

Dettagli