SEDE di Via Massaua. Scuola Primaria.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SEDE di Via Massaua. Scuola Primaria."

Transcript

1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.C.S. CARDARELLI - MASSAUA Via Scrosati, Milano Centralino Fax Didattica Amministrazione Personale C.F Codice Meccanografico MIIC Web: Indirizzo Posta certificata: Prot. n. 3154/A1 del 10/11/2014 Allegato elenco firme per ricevuta e accettazione incarico nominativo ASSEGNAZIONE INCARICHI SICUREZZA AL PERSONALE Attuazione delle misure di prevenzione incendi - lotta antincendio - - primo soccorso D.L.vo 81/08 succ. m. i. SEDE di Via Massaua. Scuola Primaria. Anno Scolastico 2014/15 INCARICO NOMINATIVI NOTE E PROCEDURE 1. Nucleo Operativo Dirigente Scol. Prof. Cataldo Domina Delegati del D.S.: Ins. Stefania Mariani In sua assenza: Ins. Lucilla De Lisi D.S.G.A. Dott. Angelo Russo Delegati ATA: Mariella Amico, Lucia Troilo R.S.P.P. Arch. Anna Cattaneo R.L.S. : Prof. Paolo Righetti 2. Coordinatore emergenze Dirigente Scolastico in sua assenza - Ins. Lucilla De Lisi - Ins. Stefania Mariani 3. Coordinatore Squadra di emergenza Lucia Troilo In sua assenza: Ins. Lucilla De Lisi, Ins. Stefania Mariani Il Nucleo Operativo avvisa il Dirigente Scolastico, in sua assenza la segreteria, provvede ad attivare tutte le risorse, interne ed esterne, necessarie per fronteggiare l emergenza. Di norma il N.O. si attiva presso la portineria. Se le condizioni non lo consentono, in un luogo sicuro all esterno dell edificio. Il N. O. si accerta che le operazioni di siano eseguite con scrupolo e con ordine e che nessuna persona sia rimasta in zona pericolo. In un secondo momento, il N. O. si metterà a disposizione delle autorità competenti. Vedi Piano di emergenza 4. Emanazione ordine di 5. Coordinatore al Punto di Raccolta Dirigente Scolastico in sua assenza - Ins. Lucilla De Lisi - Ins. Stefania Mariani Coordinatore emergenze o sostituto, in loro assenza membro del nucleo operativo Coordina le operazioni al punto di raccolta. Riceve i moduli di, controlla che tutte le classi, i disabili, il personale, gli esterni presenti nell edificio siano presenti al punto di Pag. n. 1 di 5

2 raccolta. Nel caso di dispersi, feriti, persone bloccate all interno dell edificio dà l allarme. Avvisa il Dirigente Scolastico. Dopo l, in collaborazione con il Dirigente Scolastico, redige il verbale 6. Squadra di emergenza Addetti alla prevenzione incendi: 1. Alcaro Antonio La Squadra di Emergenza si attiva secondo gli incarichi e alle personali competenze acquisite a seguito della formazione ricevuta. Vedi Piano di Emergenza 7. Diffusione ordine di 8. Controllo operazioni di Addetti Primo Soccorso: 1. Adorni Elisa 2. Amico Mariella 3. Brambilla Orietta 4. Parravicini Gabriella 5. Pini Monica Alcaro Antonio per la loro area di servizio Collaboratori Scolastici dei piani Il segnale di allarme/, salvo diversa decisione del Responsabile dell'emergenza per casi particolari, è normalmente dato con il suono della campanella I collaboratori scol. verificano che tutti abbiano sentito il segnale e che procedano nell' dell'edificio. Avvisano gli esterni eventualmente presenti, che potrebbero non riconoscere il segnale. Controllare che l' sia rapida (circa tre minuti a piano) e ordinata, se necessario intervenire sollecitando le classi. 9. Chiamate di soccorso Lucilla De Lisi Mariella Amico Lucia Troilo Seguire la procedura stabilita dal piano di emergenza. 10. Interruzione erogazione: energia elettrica, acqua, gas metano Coll. Scol. presenti al piano terra Ubicazione impianti Interruttore generale energia elettrica: Atrio piano terra Interruttore generale acqua: pozzo nel giardino fronte Via Massaua Interruttore gas metano: esterno centrale termica. 11. Attivazione estintori - idranti Addetti prevenzione incendi, se assenti, Collaboratori Scolastici dei piani Vedi Piano di emergenza Pag. n. 2 di 5

3 12. Apertura porte uscita di sicurezza piano terra, cancelli esterni, ricevimento mezzi di soccorso Coll.Scol. in servizio al piano terra I collaboratori scolastici in servizio al piano terra devono aprire i cancelli (chiavi collocate in portineria), liberare i passaggi per l accesso dei mezzi di soccorso e indirizzarli al luogo dell emergenza 13. Presidio ingresso edificio Coll.Scol. in servizio al piano terra, con la collaborazione dei colleghi o del personale di segreteria 14. Apertura porte uscite di sicurezza 15. Guida delle classi al punto di raccolta e appello alunni Collaboratori scolastici del piano, se impossibilitati: Docenti della prima classe in uscita Docenti presenti in classe L'addetto dovrà controllare che persone non autorizzate non entrino nell'edificio. Seguire il piano di e la procedura stabiliti, esposti in tutti gli ambienti. E importante che il N. O. entri in possesso, nel più breve tempo possibile, dei moduli di compilati dagli insegnanti di ciascuna classe. 16. Verifica in tutti gli ambienti del piano che non siano rimaste persone dopo l 17. Assistenza a persone con disabilità 18. Appello personale ATA ed esterni al punto di raccolta Collaboratori Scolastici per il proprio piano Assistenza agli alunni con gravi disabilità: Personale (docenti, coll. scol.) incaricato secondo lo schema orario stabilito dai consigli di classe. Assistenza alunni disabili: Insegnante di sostegno o Educatore (se presenti in classe) o docente in compresenza. Assistenza di altre persone in difficoltà (alunni o adulti) eventualmente presenti: Coll. Scol. del piano (dopo aver assolto i precedenti compiti) Amministrativa Mariella Amico, in sua assenza sostituto. Verificare che nessuno sia presente sul piano. Chiudere le porte degli ambienti. Nel caso in cui non fosse possibile procedere nell dell edificio, il personale incaricato assisterà la persona in difficoltà, segnalando la propria presenza, in attesa di aiuti dall esterno. Appello utilizzando il registro delle presenze giornaliere Personale in possesso di formazione come Addetto antincendio: - PRIMO SOCCORSO INCARICO NOMINATIVI PROCEDURE 1. Interventi primo soccorso Addetti al Primo Soccorso: Adorni Elisa Amico Mariella Brambilla Orietta Parravicini Gabriella Pini Monica Allertare: -gli Addetti al Primo Soccorso, -il Dirigente Scolastico. In assenza del Dirigente Scolastico: Ins. Lucilla De Lisi, in sua assenza Ins. Stefania Mariani In loro assenza: Docenti, Collaboratori Scolastici 2. Chiamate di soccorso Addetti al Primo Soccorso, se Collocazione del telefono fisso: impossibilitati: portineria, ufficio Amm. Mariella Amico, Ins. Lucilla De Lisi 3. Apertura cancello esterno, L addetto dovrà liberare i passaggi per ricevimento mezzi di soccorso Collaboratori Scolastici in servizio in portineria l accesso dei mezzi di soccorso e indirizzare i soccorritori al luogo Pag. n. 3 di 5

4 dell emergenza 4. Distribuzione presidi sanitari Collocazione cassetta di primo soccorso: sala medica, palestra e a tutti i piani 5. Segnalazione infortuni Amm. Mariella Amico, o sostituto Collocazione registro: Segreteria Sede Principale Personale in possesso di formazione come Addetto al Primo Soccorso: Adorni Elisa, Amico Mariella, Brambilla Orietta, Parravicini Gabriella, Pini Monica SORVEGLIANZA - CONTROLLI PREVENZIONE INCENDI - SEGNALAZIONE GUASTI/ANOMALIE INCARICO NOMINATIVI PROCEDURE 1. Sorveglianza quotidiana per la prevenzione incendi Alcaro Antonio ciascuno per la propria area di servizio Referente: Lucia Troilo Vedi Circolare: "D.Lgs. 81/08 s.m.i. Disposizioni di sorveglianza e controllo periodico per la prevenzione incendi". La sorveglianza deve essere registrata sull'apposita scheda, che va allegata al Registro Antincendio. Copia delle schede deve essere inviata mensilmente alla Assistente Amministrativa Veronica Cosimo Eventuali anomalie andranno immediatamente segnalate a: - Dirigente Scolastico - Ass. Amm.va Veronica Cosimo 2. Sorveglianza mensile per la Alcaro Antonio prevenzione incendi. ciascuno per la propria area di servizio Referente: Lucia Troilo Vedi Circolare: "D.Lgs. 81/08 s.m.i. Disposizioni di sorveglianza e controllo periodico per la prevenzione incendi". La sorveglianza deve essere allegata al Registro Antincendio. Copia delle schede deve essere inviata alla Ass. Amm.va Veronica Cosimo Eventuali anomalie andranno immediatamente segnalate a: - Dirigente Scolastico - Ass. Amm.va Veronica Cosimo 3. Controllo periodico per la prevenzione incendi da parte di Ditta esterna Ricevimento e registrazione: personale in servizio al piano terra. Accompagnamento e sorveglianza: personale in servizio al piano terra, con la collaborazione dei collaboratori scolastici presenti ai piani. I controlli effettuati dai tecnici devono essere registrati sul Registro Antincendio. Copia dei verbali deve essere inviata alla Ass. Amm. Veronica Cosimo Copia dei verbali deve essere inviata alla Ass. Amm. Veronica Cosimo 4. Tenuta Registro Antincendio Coll. scol. Lucia Trolio Il Registro Antincendio è collocato in segreteria I verbali dei controlli effettuati da esterni devono essere registrati sul Registro Antincendio. Se presente dal Responsabile del registro, in sua assenza dal Coll. scol. che Pag. n. 4 di 5

5 riceve il personale. 5. Ricevimento di operatori esterni (interventi di manutenzione, controllo impianti, ecc.) Ricevimento e registrazione: personale in servizio al piano terra. Accompagnamento e sorveglianza: personale in servizio al piano terra con la collaborazione dei collaboratori scolastici presenti ai piani. In ogni caso accertarsi che non vi siano interferenze con le attività didattiche e lavorative della scuola. Se si riscontrano condizioni di rischio avvisare immediatamente il Dirigente Scolastico, in sua assenza il Responsabile di Plesso. 6. Rilevazione e segnalazione guasti Coll. scolastici per la propria area di servizio Per l area esterna : Collaboratori Scolastici del piano terra e Docenti che per servizio frequentano l area esterna. Docenti per le aule, i laboratori, palestra, altri ambienti di servizio Referenti: Coll. scolastici del piano terra, Amm. Mariella Amico Quando si rileva un'anomalia, un guasto o un pericolo, fare la segnalazione scritta sulla apposita modulistica e consegnarla alla Amm. Mariella Amico, che la trasmetterà all'amm. Veronica Cosimo per l'invio delle richieste di intervento al Comune di Milano. I collaboratori scolastici provvederanno a segnalare il pericolo con un cartello e a mettere in atto misure di protezione provvisorie. In caso di pericolo grave e/o immediato avvisare il Dirigente Scolastico in sua assenza: Ins. Lucilla De Lisi in sua assenza: Ins. Stefania Mariani. Avvisare anche la Segreteria della Sede Principale. 7. ll Controllo e rifornimento delle cassette di Primo Soccorso Coll. scolastici per la propria area di servizio. Gestione documentazione: Amm. Amico Mariella Verifica mensile del contenuto delle cassette di pronto soccorso. Registrazione mensile. Compilazione richieste di integrazione/sostituzione dei presidi sanitari, secondo necessità, da trasmettere al DSGA Dott. Angelo Russo, tramite la Sign.a Mariella Amico Vedi Piano di Primo Soccorso d'istituto. Gli incarichi assegnati sono da ritenersi validi sino a diversa designazione. Milano, 7/11/2014. Per consultazione RLS ai sensi del D. Lgs. 81/2008 succ.m.i. Prof. Paolo Righetti IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prof. Cataldo Domina Pag. n. 5 di 5

generale degli uffici amministrativi amministrativo

generale degli uffici amministrativi amministrativo ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE V. TIERI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO Via Parini- CORIGLIANO CAL. (CS) -Tel. 0983-885279 - Fax 0983/884207 C.F. 84000410781 - Codice Meccanografico

Dettagli

DM 10.3.1998 CRITERI GENERALI DI SICUREZZA ANTINCENDIO E PER LA GESTIONE DELL EMERGENZA NEI LUOGHI DI LAVORO

DM 10.3.1998 CRITERI GENERALI DI SICUREZZA ANTINCENDIO E PER LA GESTIONE DELL EMERGENZA NEI LUOGHI DI LAVORO D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e S.M.I. ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 1 DELLA LEGGE 3 AGOSTO 2007, N.123, IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO. DM 10.3.1998 CRITERI GENERALI

Dettagli

PROCEDURE DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE

PROCEDURE DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE PROCEDURE DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE C 1 - Compiti della Squadra di Evacuazione per funzione SCHEDA 1 - COMPITI DEL COORDINATORE DELLE EMERGENZE Ricevuta la segnalazione di "inizio emergenza" il Coordinatore

Dettagli

PIANO DI EVACUAZIONE Premessa

PIANO DI EVACUAZIONE Premessa PIANO DI EVACUAZIONE Premessa In caso di emergenza la struttura organizzativa deve essere in grado di reagire rapidamente e nel modo più uniforme possibile per fronteggiare il pericolo. Il Piano di Emergenza

Dettagli

cod edificio 00280 DII / DEI via Gradenigo 6/a FASI OPERATIVE

cod edificio 00280 DII / DEI via Gradenigo 6/a FASI OPERATIVE DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE DISPOSIZIONI GENERALI IN CASO DI EMERGENZA O PROVA DI EVACUAZIONE cod edificio 00280 DII / DEI via Gradenigo 6/a Avvio

Dettagli

DOCUMENTO INT. VALUTAZIONE RISCHI II C.D. Giovanni XXIII PATERNO OTTOBRE 2013. PLESSO CENTRALE CENTRO E.D.A Via Vulcano,12 95047 Paternò (CT)

DOCUMENTO INT. VALUTAZIONE RISCHI II C.D. Giovanni XXIII PATERNO OTTOBRE 2013. PLESSO CENTRALE CENTRO E.D.A Via Vulcano,12 95047 Paternò (CT) DOCUMENTO INT. VALUTAZIONE RISCHI II C.D. Giovanni XXIII PATERNO OTTOBRE 2013 PLESSO CENTRALE CENTRO E.D.A Via Vulcano,12 95047 Paternò (CT) C.M: : CTEE06800N e-mail:ctee06800n@istruzione.it DATORE DI

Dettagli

Pag. n. 2 di 5. Il Dirigente Scolastico, o suo sostituto, emana l ordine di evacuazione:

Pag. n. 2 di 5. Il Dirigente Scolastico, o suo sostituto, emana l ordine di evacuazione: Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.C.S. CARDARELLI - MASSAUA Via Scrosati, 4-20146 Milano Centralino 02.884.41534 - Fax 02.884.44514 - Didattica 02.884.44511 Amministrazione 02.884.41541-

Dettagli

P.A.S. = PROTEGGI-AVVERTI-SOCCORRI

P.A.S. = PROTEGGI-AVVERTI-SOCCORRI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PREGANZIOL Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via A. Manzoni 1, 31022 Preganziol (Treviso) Tel 0422 330645-0422 938584 - CF 80011500263 www.icpreganziol.gov.it

Dettagli

PROCEDURA DI ALLARME CHE COSA NON DEVE FARE CHI CHE COSA DEVE FARE

PROCEDURA DI ALLARME CHE COSA NON DEVE FARE CHI CHE COSA DEVE FARE All.OdS 9/04 Agg.12 UMC SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA Pag. 1 di 3 TO Procedura Operativa in caso di Evacuazione 1. SCOPO Scopo della presente procedura operativa è quello di fornire tutte le indicazioni

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA. A cura del R.S.P.P. prof.ssa Barone Rita Iolanda NORME DI COMPORTAMENTO PER GLI ADDETTI ALLE MANSIONI SPECIFICHE

PIANO DI EMERGENZA. A cura del R.S.P.P. prof.ssa Barone Rita Iolanda NORME DI COMPORTAMENTO PER GLI ADDETTI ALLE MANSIONI SPECIFICHE NORME DI COMPORTAMENTO PER GLI ADDETTI ALLE MANSIONI SPECIFICHE Il piano di Emergenza dell Istituto Siani redatto dal R.S.P.P. prof.ssa Barone Rita Iolanda, ha previsto l individuazione degli addetti alla

Dettagli

PIANO DI EVACUAZIONE I.C. ALBERTELLI - NEWTON (da esporre nelle aule e da inserire nella busta di plastica nel registro di classe)

PIANO DI EVACUAZIONE I.C. ALBERTELLI - NEWTON (da esporre nelle aule e da inserire nella busta di plastica nel registro di classe) PIANO DI EVACUAZIONE I.C. ALBERTELLI - NEWTON (da esporre nelle aule e da inserire nella busta di plastica nel registro di classe) ISTRUZIONI PER L EVACUAZIONE DELL EDIFICIO SCOLASTICO Valide per studenti,

Dettagli

RUOLI E FUNZIONI DEI SOGGETTI DEL SISTEMA PREVENZIONISTICO

RUOLI E FUNZIONI DEI SOGGETTI DEL SISTEMA PREVENZIONISTICO RUOLI E FUNZIONI DEI SOGGETTI DEL SISTEMA PREVENZIONISTICO QUALIFICA RUOLO FUNZIONI E MANSIONI DIRIGENTE SCOLASTICO DATORE DI LAVORO Definisce gli interventi, le priorità, le necessità finanziarie, riguardo

Dettagli

Prot 5583/A35 Alcamo 26-09-2015

Prot 5583/A35 Alcamo 26-09-2015 DIREZIONE DIDATTICA SAN GIOVANNI BOSCO Via Pia Opera Pastore n 67-91011 Alcamo (TP) Cod. Fisc. 80003340819-0924 21678-3667888374/72 E-mail tpee01200n@istruzione.it tpee01200n@pec.istruzione.it Prot 5583/A35

Dettagli

P.A.S. = PROTEGGI-AVVERTI-SOCCORRI

P.A.S. = PROTEGGI-AVVERTI-SOCCORRI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PREGANZIOL Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via A. Manzoni 1, 31022 Preganziol (Treviso) Tel 0422 330645-0422 938584 - CF 80011500263 www.icpreganziol.gov.it

Dettagli

P.A.S. = PROTEGGI-AVVERTI-SOCCORRI

P.A.S. = PROTEGGI-AVVERTI-SOCCORRI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PREGANZIOL Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via A. Manzoni 1, 31022 Preganziol (Treviso) Tel 0422 330645-0422 938584 - CF 80011500263 www.icpreganziol.gov.it

Dettagli

LE PROVE DI EVACUAZIONE

LE PROVE DI EVACUAZIONE SIMULAZIONE TERREMOTO Il D.M. 26 AGOSTO 1992 dispone la realizzazione di due prove di evacuazione. La prima prova di evacuazione dell anno verrà condotta simulando un terremoto. L esercitazione si svilupperà

Dettagli

Ai docenti Al DSGA Al personale ATA Al sito web Atti

Ai docenti Al DSGA Al personale ATA Al sito web Atti prot. n. 6329/D9 Foggia 10/10/2015 Ai docenti Al DSGA Al personale ATA Al sito web Atti Circolare n.17 a.s. 2015-16 Oggetto: D.L.vo 81/2008 prove evacuazione In relazione all oggetto, a quanto previsto

Dettagli

PROCEDURE DI EVACUAZIONE MANTENERE LA CALMA, NON SPINGERSI, NON CORRERE, NON URLARE.

PROCEDURE DI EVACUAZIONE MANTENERE LA CALMA, NON SPINGERSI, NON CORRERE, NON URLARE. SCUOLA MEDIA STATALE Rosa Bianca SALUZZO Via C. Segre 14-12037 SALUZZO 0175 211427/428/429 Area Personale 0175 211430 Area Alunni 0175 211432 0175 211431 - Capo Segreteria Fax 0175 211437 SEZIONE STACCATA

Dettagli

Istituto Comprensivo Gherardi

Istituto Comprensivo Gherardi Informazione sulla sicurezza nella scuola Istituto Comprensivo Gherardi Via Taroni, 4-48022 Lugo (RA) Tel. 0545/22112 - Fax 0545/25674 PROCEDURE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO DI EMERGENZA (per tutto il personale

Dettagli

SEDE CENTRALE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE

SEDE CENTRALE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE Scuola Media Statale "PADRE PIO" Via P. Nenni, 13-15 - 71017 TORREMAGGIORE (FG) SEDE CENTRALE Designazione dell Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (S.P.P.) nell ambito scolastico ; art. 2

Dettagli

ORGANIGRAMMA SICUREZZA a.a. 2014/2015 sede Piazza Mazzini n. 2

ORGANIGRAMMA SICUREZZA a.a. 2014/2015 sede Piazza Mazzini n. 2 ORGANIGRAMMA SICUREZZA a.a. 2014/2015 sede Piazza Mazzini n. 2 INCARICO PERSONALE INCARICATO COMPITI e RESPONSABILITA Datore di lavoro Dirigente scolastico Prof.ssa Girardina Volpe Il Datore di lavoro,

Dettagli

I.I.S. Marconi-Guarasci Tel. 0984.481317 Fax 0984 38804 98104070788 - UFPA4M - CSIS073004 e - mail csis073004@istruzione.it

I.I.S. Marconi-Guarasci Tel. 0984.481317 Fax 0984 38804 98104070788 - UFPA4M - CSIS073004 e - mail csis073004@istruzione.it I.I.S. Marconi-Guarasci Via degli Stadi, snc 87100 COSENZA Tel. 0984.481317 Fax 0984 38804 Codice Fiscale 98104070788 - Cod. Ufficio Univoco:UFPA4M - Codice Meccanografico CSIS073004 e-mail csis073004@istruzione.it

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Istituto Tecnico Commerciale e Turistico Statale Vittorio Emanuele II

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Istituto Tecnico Commerciale e Turistico Statale Vittorio Emanuele II Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Istituto Tecnico Commerciale e Turistico Statale Vittorio Emanuele II Via F. Lussana, 2 24121 Bergamo 035 23 71 71 035 21 52 27 segreteria@vittorioemanuele.org

Dettagli

Prot. 139 Nocera Inferiore 20/01/2014

Prot. 139 Nocera Inferiore 20/01/2014 Scuola Secondaria I grado Solimena De Lorenzo Via Nola N. 1 Nocera Inferiore 84014 (SA) 0815176356-Fax 081-3615856 e-mail: samm12100a@istruzione.it e-mail certificata: samm12100a@pec.istruzione.it Sito

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara giugno 2014 Corpo E Polo Scientifico-Tecnologico di Via Saragat, 1 PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE INDICAZIONI GENERALI relative all edificio L edificio si sviluppa su 4 piani di cui uno interrato; il

Dettagli

B5-1. Gestione del rischio incendio nella scuola. CORSO DI FORMAZIONE RESPONSABILI E ADDETTI SPP EX D.Lgs. 195/03. MODULO B Unità didattica

B5-1. Gestione del rischio incendio nella scuola. CORSO DI FORMAZIONE RESPONSABILI E ADDETTI SPP EX D.Lgs. 195/03. MODULO B Unità didattica Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole Gestione del rischio incendio nella scuola MODULO B Unità didattica B5-1 CORSO DI FORMAZIONE RESPONSABILI E ADDETTI SPP EX D.Lgs. 195/03 Il quadro

Dettagli

INDICAZIONI ESTRATTE DAL PIANO DI EVACUAZIONE aggiornamento 2015

INDICAZIONI ESTRATTE DAL PIANO DI EVACUAZIONE aggiornamento 2015 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE PAOLO BOSELLI ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI COMMERCIALI E SOCIO-SANITARI INDICAZIONI ESTRATTE DAL PIANO DI EVACUAZIONE aggiornamento

Dettagli

Prot.n. 2705 A 35 Circ.n. 27 Cuorgnè, 24.10.2014 Agli insegnanti coordinatori dei plessi di scuola elementare e materna LORO SEDI

Prot.n. 2705 A 35 Circ.n. 27 Cuorgnè, 24.10.2014 Agli insegnanti coordinatori dei plessi di scuola elementare e materna LORO SEDI DIREZIONE DIDATTICA DI CUORGNÈ Via XXIV Maggio, 3 Tel.: 0124/65 72 59 Fax: 0124/65 16 98 e-mail: ddcuorgn@eurexnet.it - toee108001@istruzione.it 10082 - CUORGNÈ (TO) Prot.n. 2705 A 35 Circ.n. 27 Cuorgnè,

Dettagli

ESTRATTO DAL PIANO DI EMERGENZA

ESTRATTO DAL PIANO DI EMERGENZA ESTRATTO PIANO DI EMERGENZA ISIS CIPRIANO FACCHINETTI COMUNE DI CASTELLANZA VIA AZIMONTI N 5 TEL.0331-635718 FAX 0331679586 ESTRATTO DAL PIANO DI EMERGENZA (Copia per il personale docente) Pagina 1 di

Dettagli

due squilli brevi seguiti da uno squillo prolungato due squilli brevi seguiti da uno squillo prolungato

due squilli brevi seguiti da uno squillo prolungato due squilli brevi seguiti da uno squillo prolungato 1. MODALITA DI RILEVAZIONE E DI COMUNICAZIONE DELLA SITUAZIONE DI ALLARME Si prevedono sostanzialmente due situazioni nelle quali si presenti la necessità di emanare un allarme generalizzato che comporti

Dettagli

doc 05 PIANO DI EMERGENZA (Pianificazione dell esodo) SCUOLA PRIMARIA SANTA MARIA BAMBINA 1 di 23

doc 05 PIANO DI EMERGENZA (Pianificazione dell esodo) SCUOLA PRIMARIA SANTA MARIA BAMBINA 1 di 23 PIANO DI EMERGENZA (Pianificazione dell esodo) I S T I T U T O C O M P R E N S I V O E S T 1 V I A A. D E L V E R R O C C H I O, 3 2 8 B r e s c i a SCUOLA PRIMARIA SANTA MARIA BAMBINA 1 di 23 PREMESSA

Dettagli

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA SCUOLA PASCOLI FSE - FESR. Prot. 0002378/C14 Bari, 09/11/2009 AVVISO PUBBLICO

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA SCUOLA PASCOLI FSE - FESR. Prot. 0002378/C14 Bari, 09/11/2009 AVVISO PUBBLICO UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA SCUOLA PASCOLI FSE - FESR SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO G. PASCOLI Via N. Pizzoli n. 58 70123 Bari Tel./Fax 0805214555 Fax 0805721764 e-mail: bamm02700r@istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO RIVAROLO Scuola e Sicurezza Semplici norme di comportamento in caso di emergenze Glossario emergenze e figure di riferimento 1 Piano di Emergenza: insieme di norme e di istruzioni

Dettagli

PROCEDURA PRIMO SOCCORSO E PRONTO INTERVENTO

PROCEDURA PRIMO SOCCORSO E PRONTO INTERVENTO PROCEDURA PRIMO SOCCORSO E PRONTO INTERVENTO INDICE Premessa pag. 2 Addetti al Primo Soccorso pag. 3 Procedure impartite agli addetti al Primo Soccorso pag. 3 Attivazione del soccorso: procedura pag. 4

Dettagli

NORME DI COMPORTAMENTO IN SITUAZIONI DI EMERGENZA Procedura Di Evacuazione

NORME DI COMPORTAMENTO IN SITUAZIONI DI EMERGENZA Procedura Di Evacuazione NORME DI COMPORTAMENTO IN SITUAZIONI DI EMERGENZA Procedura Di Evacuazione ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PER TUTTO IL PERSONALE Via Vulcano, 12-95047 Paternò (CT) Tel./Fax 095841054 e-mail ctee06800n@istruzione.it

Dettagli

DOCUMENTO INT. VALUTAZIONE RISCHI IIC.D."Giovanni XXIII PATERNÒ PLESSO CENTRALE

DOCUMENTO INT. VALUTAZIONE RISCHI IIC.D.Giovanni XXIII PATERNÒ PLESSO CENTRALE DOCUMENTO INT. VALUTAZIONE RISCHI IIC.D."Giovanni XXIII PATERNÒ OTTOBRE 2013 PLESSO CENTRALE Via Vulcano,12 95047 Paternò (CT) C.M: : CTEE06800N e-mail:ctee06800n@istruzione.it DATORE DI LAVORO Prof.ssa

Dettagli

A tal fine si propone il giorno 10.12.2015 dalle ore 15:00 alle ore 17:00 (2 ore);

A tal fine si propone il giorno 10.12.2015 dalle ore 15:00 alle ore 17:00 (2 ore); Agrigento Prot. Int. n. 069/2015 del 20/11/2015 Email: agic813002@istruzione.it 69012015RSPPinfPeMLPANEPINTO Spazio protocollo ingresso Ente/Istituzione/Società Gestione Integrale della Sicurezza Dott.

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE Scuola primaria G.Leopardi Via Crivelli a.s. 2012/13

PIANO DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE Scuola primaria G.Leopardi Via Crivelli a.s. 2012/13 PIANO DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE Scuola primaria G.Leopardi Via Crivelli a.s. 2012/13 IL REFERENTE DEL S.P.P. Corato Patrizia Assegnazione incarichi per emergenza Emanazione ordine di evacuazione e

Dettagli

Quadro normativo. Obbligo di richiesta del Certificato di Prevenzione Incendi (CPI) per le scuole con più di 100 persone D.M.

Quadro normativo. Obbligo di richiesta del Certificato di Prevenzione Incendi (CPI) per le scuole con più di 100 persone D.M. Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole Il Piano antincendio scolastico 6.1a CORSO DI FORMAZIONE PER DIRIGENTI SCOLASTICI E PER DIRETTORI DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI Quadro

Dettagli

PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA

PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA 1 ISTITUTO COMPRENSIVO GOZZI-OLIVETTI PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA PIANO DI EVACUAZIONE ED EMERGENZA 2 Premessa Il presente Piano di Evacuazione ed Emergenza individua

Dettagli

MASSIMO RAMASCO - Sede A.N.CO.R.S. Varese

MASSIMO RAMASCO - Sede A.N.CO.R.S. Varese Il concetto di sicurezza a scuola è quasi sempre associato a situazioni di rischio connesse alla vulnerabilità degli edifici scolastici e alle questioni inerenti la loro sicurezza strutturale, igienica

Dettagli

lezioni, con la direttiva allegata intendo riportare alla Vostra attenzione alcune indicazioni sul tema

lezioni, con la direttiva allegata intendo riportare alla Vostra attenzione alcune indicazioni sul tema Circolare n.11 Laveno M., 7.9.2015 Ai Docenti Ai Collaboratori Scolastici E p.c. Ai Genitori Sito Web/Albo E p.c. al DSGA SEDI OGGETTO: Direttiva sulla vigilanza all interno dell Istituto Gentili Docenti

Dettagli

IS DIR 09 ISTRUZIONE SICUREZZA DOCENTI

IS DIR 09 ISTRUZIONE SICUREZZA DOCENTI IS DIR 09 ISTRUZIONE SICUREZZA DOCENTI I docenti non possono mettere a repentaglio la sicurezza degli alunni e devono pertanto: sorvegliare gli alunni conoscere e informare gli alunni loro affidati sulle

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO TORTONA A FUNZIONIGRAMMA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO (D.Lgs. 81/2008)

ISTITUTO COMPRENSIVO TORTONA A FUNZIONIGRAMMA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO (D.Lgs. 81/2008) ISTITUTO COMPRENSIVO TORTONA A FUNZIONIGRAMMA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO (D.Lgs. 81/2008) Ruoli Identità Funzioni Datore di lavoro (DdL) Dirigente scolastico Cfr. art.18

Dettagli

LORO SEDI. In preparazione della prossima prova di evacuazione, che si terrà a breve, i Coordinatori di Classe sono pregati di:

LORO SEDI. In preparazione della prossima prova di evacuazione, che si terrà a breve, i Coordinatori di Classe sono pregati di: Circ. n. 310 Milano, 28 maggio 2015 AL PERSONALE DOCENTE AL PERSONALE ATA LORO SEDI Oggetto: D.L.vo 81/08 s.m.i. Procedura evacuazione degli edifici scolastici in caso di emergenza o di prova di evacuazione.

Dettagli

REGISTRO DI SORVEGLIANZA PERIODICA

REGISTRO DI SORVEGLIANZA PERIODICA DIREZIONE DIDATTICA STATALE Via G. Deledda, 2-09036 GUSPINI (Codice Fiscale 91011420923 Tel 070/970051-Fax 070/9783069) e-mail mail: caee046004@istruzione.it sito: www.direzionedidatticastataleguspini.it

Dettagli

MANUALE DELLE PROCEDURE LA SQUADRA DI EMERGENZA

MANUALE DELLE PROCEDURE LA SQUADRA DI EMERGENZA MANUALE DELLE PROCEDURE LA SQUADRA DI EMERGENZA LA SQUADRA DI EMERGENZA LA RIUNIONE DELLA SQUADRA DI EMERGENZA Il Coordinatore dell'emergenza, all inizio dell anno scolastico provvede a riunire la squadra

Dettagli

Dirigente Scolastico / Collaboratore D.S.

Dirigente Scolastico / Collaboratore D.S. 7/a Dirigente Scolastico / Collaboratore D.S. 1. Il Dirigente Scolastico (o in sua vece il collaboratore del Dirigente Scolastico), una volta valutata la necessità di abbandonare rapidamente l edificio:

Dettagli

Circolare n. 087 Sarnico, 29 ottobre 2015

Circolare n. 087 Sarnico, 29 ottobre 2015 Md C01 Comunicazioni Ed. 01/14 Rev. 01/09/14 Circolare n. 087 Sarnico, 29 ottobre 2015 Ai docenti Agli studenti Ai genitori Al Personale ATA Oggetto: Servizio di prevenzione e protezione Si comunica in

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PREGANZIOL VERBALE RELATIVO ALLE PROVE DI EVACUAZIONE IN CASO DI EMERGENZA INCENDIO ESEGUITE SUI PLESSI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PREGANZIOL VERBALE RELATIVO ALLE PROVE DI EVACUAZIONE IN CASO DI EMERGENZA INCENDIO ESEGUITE SUI PLESSI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PREGANZIOL VERBALE RELATIVO ALLE PROVE DI EVACUAZIONE IN CASO DI EMERGENZA INCENDIO ESEGUITE SUI PLESSI ai sensi del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. e del D.M. 26-08-1992 Il giorno 16

Dettagli

SPECCHIO NUMERICO DELLA POPOLAZIONE PRESENTE NELLA SCUOLA LICEO SCIENTIFICO C. DE GIORGI DI LECCE DOCENTI ALLIEVI OPERATORI TOTALE

SPECCHIO NUMERICO DELLA POPOLAZIONE PRESENTE NELLA SCUOLA LICEO SCIENTIFICO C. DE GIORGI DI LECCE DOCENTI ALLIEVI OPERATORI TOTALE ALLEGATO 1 SPECCHIO NUMERICO DELLA POPOLAZIONE PRESENTE NELLA SCUOLA LICEO SCIENTIFICO C. DE GIORGI DI LECCE ANNO SCOLASTICO: 2014 2015 POPOLAZIONE PRESENTE: DOCENTI ALLIEVI OPERATORI TOTALE SEDE CENTRALE

Dettagli

Modulistica per deleghe e nomine e promemoria Adempimenti

Modulistica per deleghe e nomine e promemoria Adempimenti Modulistica per deleghe e nomine e promemoria Adempimenti Da utilizzare per : la nomina del Responsabile del Servizio di prevenzione e protezione, la delega per Dirigenti e preposti : la designazione degli

Dettagli

Circ. n. 107 Villa Carcina, 30/03/15 Agli/Alle Insegnanti Dell IC T.Olivelli Villa Carcina ATTI

Circ. n. 107 Villa Carcina, 30/03/15 Agli/Alle Insegnanti Dell IC T.Olivelli Villa Carcina ATTI MINISTERO dell ISTRUZIONE, dell UNIVERSITÀ e della RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE T. OLIVELLI Via Roma 9/11 25069 Villa Carcina (BS) 030/881023 - FAX 030/8982701 - C.F. 92008620178 - C.M. BSIC82600D

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria Padiglione 38. San Salvi FIRENZE

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria Padiglione 38. San Salvi FIRENZE Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE Residenza Universitaria Padiglione 38 San Salvi FIRENZE 1 STRUTTURA Residenza Universitaria

Dettagli

SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Istituto Comprensivo TALIERCIO Via Commercio, 1 Marina di Carrara SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE REGISTRO ANTINCENDIO CONTROLLI E MANUTENZIONE DI SISTEMI, DISPOSITIVI, ATTREZZATURE ED IMPIANTI ANTINCENDIO

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI ai sensi del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Azienda: I.I.S. A. GENTILESCHI DI CARRARA via: Sarteschi n. 1 città: Carrara

Dettagli

ing. Domenico Mannelli www.mannelli.info

ing. Domenico Mannelli www.mannelli.info ing. Domenico Mannelli www.mannelli.info DATORE DI LAVORO LAVORATORI SORVEGLIANZA SANITARIA FORMAZIONE E INFORMAZIONE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE VALUTAZIONE DEI RISCHI MEDICO COMPETENTE DIRIGENTI

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "EMANUELE MORSELLI INDIRIZZI: CHIMICO - ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE - MECCANICA ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONI - INFORMATICA C.I.: CLTF020005 - C.F.: 82002330858

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE F. M. GENCO

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE F. M. GENCO ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE F. M. GENCO COMPITI DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) Ruolo del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (D. Lgs. 81/08) 1. Fatto salvo quanto

Dettagli

Circolare n. 47 data, 15.10.2015. E, p.c. R.L.S.

Circolare n. 47 data, 15.10.2015. E, p.c. R.L.S. ISTITUTO COMPRENSIVO Sede Centrale Via Don Minzoni, n 1 tel segret 099 5635481 tel presid 099 5619721, Fax n 099 5669005 wwwistitutocomprensivopignatelligovit Distretto n054 - Cod Mecc TAIC85900X - CF

Dettagli

Istituto Comprensivo Sennori Via Mazzini, 07036, Sennori (SS), tel. 079-3049280, fax: 3049289

Istituto Comprensivo Sennori Via Mazzini, 07036, Sennori (SS), tel. 079-3049280, fax: 3049289 Prot.n. 4902 Sennori, 02 novembre 2015 Vista la legge 8-6-l990, n. 142; Visto il D.Lgs. n.297/94; Visto il D.P.R. 275/99; Al Personale interessato A tutto il Personale Docente e ATA dell I.C. di Sennori

Dettagli

Procedura 1-001 PIANO DI PRIMO SOCCORSO

Procedura 1-001 PIANO DI PRIMO SOCCORSO Pag. 1 di 8 Procedura 1-001 PIANO DI PRIMO SOCCORSO Sommario GENERALITÀ... 2 STRUMENTI DI PRIMO SOCCORSO... 2 REQUISITI E FORMAZIONE DEGLI ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO... 3 GESTIONE PROCESSO DI PRIMO SOCCORSO...

Dettagli

PIANO EMERGENZA (Pianificazione dell esodo)

PIANO EMERGENZA (Pianificazione dell esodo) Liceo Scientifico C. Cavalleri - Parabiago SEDE STACCATA Via dei Partigiani,1 - Canegrate PIANO EMERGENZA (Pianificazione dell esodo) Il Datore di Lavoro Prof. Luciano Bagnato.. data / /.. Rev. 06 del

Dettagli

INCARICHI E FUNZIONI SULLA SICUREZZA

INCARICHI E FUNZIONI SULLA SICUREZZA INCARICHI E FUNZIONI SULLA SICUREZZA SCHEDA DEGLI INCARICHI A.S. 2015-2016 DECRETO LEGISLATIVO 81/2008 PLESSO CAPOIACCIO DI CERCEMAGGIORE nominativi attività e funzioni esplicitazione dei compiti e delle

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA. Esistono due squadre per la gestione delle emergenze, una INFN ed una congiunta INFN/UNIFE.

PIANO DI EMERGENZA. Esistono due squadre per la gestione delle emergenze, una INFN ed una congiunta INFN/UNIFE. PIANO DI EMERGENZA PREMESSA Per emergenza si intende un evento improvviso, un fatto o una circostanza imprevista tali da mettere in situazione di pericolo reale o potenziale persone o cose rappresentano

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA. (Pianificazione dell esodo) Scuola IIS IRIS VERSARI. Via Calabria, 24 20811 Cesano Maderno. Documento aggiornato al 27/10/2014

PIANO DI EMERGENZA. (Pianificazione dell esodo) Scuola IIS IRIS VERSARI. Via Calabria, 24 20811 Cesano Maderno. Documento aggiornato al 27/10/2014 PIANO DI EMERGENZA (Pianificazione dell esodo) Scuola IIS IRIS VERSARI Via Calabria, 24 20811 Cesano Maderno Documento aggiornato al 27/10/2014 IL DATORE DI LAVORO Prof.ssa Lucia Castellana Mod Sic 01/0

Dettagli

ESTRATTO DEL DOCUMENTO DI CUI ALL ART. 28 COMMA 2 D.LGS. N 81/2008 RELATIVO AL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO

ESTRATTO DEL DOCUMENTO DI CUI ALL ART. 28 COMMA 2 D.LGS. N 81/2008 RELATIVO AL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO ESTRATTO DEL DOCUMENTO DI CUI ALL ART. 28 COMMA 2 D.LGS. N 81/2008 RELATIVO AL SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO GLI ASPETTI ORGANIZZATIVI NEL LICEO Si riportano, quale esempio e non esaustivi,

Dettagli

1. Nomina delle figure preposte alla sicurezza e gli addetti all emergenza (figure sensibili)

1. Nomina delle figure preposte alla sicurezza e gli addetti all emergenza (figure sensibili) SiRVeSS LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA a cura del gruppo di lavoro Gestione della sicurezza del SiRVeSS (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa) Il Dirigente

Dettagli

Procedura PR-6.4-01 GESTIONE SICUREZZA

Procedura PR-6.4-01 GESTIONE SICUREZZA Procedura PR-6.4-01 Questo documento è di esclusiva proprietà dell IIS Giacomo Antonietti, sono vietate ogni forma di riproduzione e divulgazione se non espressamente autorizzate da parte del Dirigente

Dettagli

LA PREVENZIONE INCENDI NELLE ATTIVITA SCOLASTICHE

LA PREVENZIONE INCENDI NELLE ATTIVITA SCOLASTICHE CONVEGNO SICUREZZA: QUALI EQUILIBRI tra SCUOLA ed ENTI LOCALI? LA PREVENZIONE INCENDI NELLE ATTIVITA SCOLASTICHE ASTI, 16 aprile 2012 Ing. Francesco ORRU Normativa Classificazione Scelta dell area Ubicazione

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria Varlungo FIRENZE

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria Varlungo FIRENZE Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE Residenza Universitaria Varlungo FIRENZE 1 STRUTTURA SEDE Residenza Universitaria Varlungo

Dettagli

Liceo Statale F. Corradini

Liceo Statale F. Corradini PROCEDURA DI EVACUAZIONE NUCLEO OPERATIVO Allegato n. 5 Quando viene attivata la procedura di evacuazione, tutti i componenti del nucleo operativo devono mettersi a disposizione del capo squadra, in caso

Dettagli

4) Controllare che gli allievi apri fila e serra fila eseguano correttamente i compiti;

4) Controllare che gli allievi apri fila e serra fila eseguano correttamente i compiti; COMPITI DEGLI APRI-FILA E CHIUDI-FILA - Ogni aprifila, in caso di emergenza, ha il compito di aprire le porte e guidare i compagni verso le zone di raccolta; - I serra-fila hanno il compito di assistere

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI PORTO ERCOLE

SCUOLA DELL INFANZIA DI PORTO ERCOLE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. MAZZINI VIA S. ANDREA PORTO SANTO STEFANO, MONTE ARGENTARIO (GR) SCUOLA DELL INFANZIA DI PORTO ERCOLE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE PIANO DI

Dettagli

1. Oneri stimati per la sicurezza dovuti ai rischi interferenti (ai sensi dell art. 26 comma 5 del D.Lgs. 81/08).

1. Oneri stimati per la sicurezza dovuti ai rischi interferenti (ai sensi dell art. 26 comma 5 del D.Lgs. 81/08). ALLEGATO 4 al Capitolato DISCIPLINARE SICUREZZA STAMPANTI 1. Oneri stimati per la sicurezza dovuti ai rischi interferenti (ai sensi dell art. 26 comma 5 del D.Lgs. 81/08). Oggetto: attività di noleggio

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA ISTITUTO COMPRENSIVO DI POPPI SCUOLA PRIMARIA DI POPPI COMUNE DI POPPI VIALE DEI PINI POPPI (AR) TEL 0575/529036 e FAX 0575/529036

PIANO DI EMERGENZA ISTITUTO COMPRENSIVO DI POPPI SCUOLA PRIMARIA DI POPPI COMUNE DI POPPI VIALE DEI PINI POPPI (AR) TEL 0575/529036 e FAX 0575/529036 PIANO DI EMERGENZA ISTITUTO COMPRENSIVO DI POPPI SCUOLA PRIMARIA DI POPPI COMUNE DI POPPI VIALE DEI PINI POPPI (AR) TEL 0575/529036 e FAX 0575/529036 DATORE DI LAVORO: Alessandra Mucci FIDUCIARIO: Cipriani

Dettagli

Documentazione di supporto: Il piano di emergenza in uso, comprensivo di tutti i suoi allegati vedi B.2 - Note eventuali. sostituto.

Documentazione di supporto: Il piano di emergenza in uso, comprensivo di tutti i suoi allegati vedi B.2 - Note eventuali. sostituto. REGISTRO DEGLI ADEMPIMENTI ANTINCENDIO - (art. 5 d.p.r. n. 37 del 12-01-1998) _ A.S. 2014-2015 Denominazione della ditta, azienda, attività POLO PROFESSIONALE L. SCARAMBONE I.S.I.S.S. Ubicazione degli

Dettagli

3. APPLICABILITÀ La presente procedura si applica a tutti i dipendenti della Società Acquedotto Langhe e Alpi Cuneesi SpA

3. APPLICABILITÀ La presente procedura si applica a tutti i dipendenti della Società Acquedotto Langhe e Alpi Cuneesi SpA Acquedotto Langhe e Alpi Cuneesi SpA Sede legale in Cuneo, Corso Nizza 9 acquedotto.langhe@acquambiente.it www.acquambiente.it SGSL Procedura Gestione emergenze P08 Rev 02 del 14/06/2014 1. DISTRIBUZIONE

Dettagli

Istruzioni per l uso

Istruzioni per l uso Liceo Statale Vincenzo Monti CESENA Istruzioni per l uso Sicurezza Prime informazioni Riferimenti Rivolto a tutti gli studenti 1 Augurando un sereno anno scolastico, sottopongo all attenzione di tutti

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO E L ENTE PROPRIETARIO: GLI ATTORI PRIMARI DELLA. corretto rapporto tra Scuole, Enti Locali e Organi di Vigilanza

IL DIRIGENTE SCOLASTICO E L ENTE PROPRIETARIO: GLI ATTORI PRIMARI DELLA. corretto rapporto tra Scuole, Enti Locali e Organi di Vigilanza IL DIRIGENTE SCOLASTICO E L ENTE PROPRIETARIO: GLI ATTORI PRIMARI DELLA SICUREZZA SCU NELLA SCUOLA Procedure operative per la gestione del corretto rapporto tra Scuole, Enti Locali e Organi di Vigilanza

Dettagli

Verbale 1: Incarico del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Verbale 1: Incarico del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione 8Verbali per la gestione della sicurezza nelle aziende agricole V1. Verbale di nomina Rspp V2. Verbale di nomina del Medico Competente V3. Verbale di elezione RlS V4. Verbale di nomina addetto gestione

Dettagli

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA 2011 Ricordiamo che le finalità del D. Lgs. 81/2008 sono quelle di: Tutelare la salute delle lavoratrici e dei lavoratori nei luoghi di lavoro; Certificare i servizi che si erogano

Dettagli

MODULO DI EVACUAZIONE (da tenere nel registro di classe)

MODULO DI EVACUAZIONE (da tenere nel registro di classe) MODULO N 1 MODULO DI EVACUAZIONE (da tenere nel registro di classe) Scuola data CLASSE PIANO ALLIEVI PRESENTI n EVACUATI n DISPERSI FERITI n.b. segnalazione nominativa Annotazioni: FIRMA DEL DOCENTE MODULO

Dettagli

D.U.V.R.I. ( Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze ) ( D.Lgs. art. 26 D.Lgs. 81/08)

D.U.V.R.I. ( Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze ) ( D.Lgs. art. 26 D.Lgs. 81/08) D.U.V.R.I. ( Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze ) ( D.Lgs. art. 26 D.Lgs. 81/08) Impresa appaltatrice: Appaltatore: Amministrazione Comunale di San Romano In Garfagnana Affidamento

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA. (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa)

LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA. (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa) SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole RETE DI SCUOLE E AGENZIE PER LA SICUREZZA della Provincia di Firenze LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA

Dettagli

REGISTRO DEI CONTROLLI PERIODICI ANTINCENDIO 2014

REGISTRO DEI CONTROLLI PERIODICI ANTINCENDIO 2014 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio per il Personale, Ufficio per la sicurezza sul lavoro EDIFICIO REGISTRO DEI CONTROLLI PERIODICI ANTINCENDIO 2014 Responsabile della gestione del

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5)

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

BANDO DI GARA PER CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE DI ESPERTO IN PSICOLOGIA SCOLASTICA. Anno Scolastico 2014-2015

BANDO DI GARA PER CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE DI ESPERTO IN PSICOLOGIA SCOLASTICA. Anno Scolastico 2014-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.C.S. CARDARELLI - MASSAUA Via Scrosati, 4-20146 Milano Centralino 02.884.41534 - Fax 02.884.44514 - Didattica 02.884.44511 Amministrazione 02.884.41541-

Dettagli

VERBALE del Consiglio di Istituto del 13 gennaio 2016

VERBALE del Consiglio di Istituto del 13 gennaio 2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.C.S. CARDARELLI - MASSAUA Via Scrosati, 4-20146 Milano Centralino 02.884.41534 - Fax 02.884.44514 - Didattica 02.884.44511 Amministrazione 02.884.41541-

Dettagli

Istituto Comprensivo Cena Latina

Istituto Comprensivo Cena Latina MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Istituto Comprensivo Cena Latina Centro Risorse Territoriale Via Lepanto 2 04100 Latina ( 0773 695393 fax 0773 471618 Sito: www.scuolacenalt.eu * ltic847002@istruzione.it

Dettagli

Piano di sorveglianza

Piano di sorveglianza ISTITUTO COMPRENSIVO DON LORENZO MILANI Scuola dell infanzia Giovanni Paolo II Via Flaminio Plati 20029 Turbigo (Mi) Tel e Fax 0331871086 email infanziaturbigo@comprensivoturbigo.gov.it - http://www.comprensivoturbigo.gov.it

Dettagli

Circolare interna n. 21 Villa Raverio 30.09.2014

Circolare interna n. 21 Villa Raverio 30.09.2014 M.K. GANDHI Via Ugo Foscolo 1, 20842 Villa Raverio di Besana in Brianza (MB) Telefono: 0362 942223 Fax: 0362 942297 e-mail: mkgandhi@mkgandhi.gov.it Posta certificata: miis00600e@pec.istruzione.it Sito:

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Documento elaborato ai sensi dell art. 26 del D.Lgs. 81/2008

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Documento elaborato ai sensi dell art. 26 del D.Lgs. 81/2008 Art. 26 del D.Lgs. 81/08 - Obblighi connessi al contratto di appalto" (D.U.V.R.I.Documento unico di Valutazione dei rischi da interferenze) relativo alle sedi di lavoro. N.B: il suddetto documento è allegato

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5)

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

Prot. n. 6542 /C14 Milano, 26/11/2010

Prot. n. 6542 /C14 Milano, 26/11/2010 Prot. n. 6542 /C14 Milano, 26/11/2010 Bando di gara per conferimento di incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e di Protezione (ai sensi del D.lvo. 9/04/08 n. 81) Il DIRIGENTE SCOLASTICO

Dettagli

SEGNALAZIONI A. sicurezzapovi@gmail.com

SEGNALAZIONI A. sicurezzapovi@gmail.com SEGNALAZIONI A sicurezzapovi@gmail.com Sicurezza: Formazione Generale degli Insegnanti FORMAZIONE DEI LAVORATORI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO STATO-REGIONI 21/12/2011 Parte II In caso di emergenza

Dettagli

NORME GENERALI DI EMERGENZA - IN CASO DI INCENDIO (contenute nel piano di evacuazione)

NORME GENERALI DI EMERGENZA - IN CASO DI INCENDIO (contenute nel piano di evacuazione) NORME GENERALI DI EMERGENZA - IN CASO DI INCENDIO (contenute nel piano di evacuazione) FASE DI INDIVIDUAZIONE DI UN PERICOLO Chi si avvede dell incendio, nel limite del possibile ed in funzione delle proprie

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria. Diop Mor Samb Modou FIRENZE

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria. Diop Mor Samb Modou FIRENZE Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE Residenza Universitaria Diop Mor Samb Modou FIRENZE 1 STRUTTURA SEDE Residenza Universitaria

Dettagli

Prot. n. 6802 Saponara, 17/10/2015. AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL R.S.P.P. (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione)

Prot. n. 6802 Saponara, 17/10/2015. AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL R.S.P.P. (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) ISTITUTO COMPRENSIVO SAPONARA Via Firenze - Saponara (ME) - Tel. /Fax 090/333120 Via Antonello Spadafora Tel./Fax 090/9941778 Corso della Libertà, 86 Rometta Marea Tel./Fax 090/9961742 Cod. fiscale: 97062220831

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE Spettacoli e manifestazioni. (Allegato B del Regolamento Tecnico)

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE Spettacoli e manifestazioni. (Allegato B del Regolamento Tecnico) PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE Spettacoli e manifestazioni (Allegato B del Regolamento Tecnico) Spettacolo / Manifestazione: Congresso Nazionale FIA Organizzata da MCM Congressi Prevista nel/nei giorni

Dettagli