P.O.F. PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "P.O.F. PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA"

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO DI BREMBATE DI SOPRA Via Locatelli, Brembate di Sopra Tel.: 035 / Fax: 035 / P.O.F. PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PRIMARIA ALBERT SABIN SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO FERRUCCIO DELL ORTO Anno scolastico Deliberato dal Collegio dei Docenti il 25 giugno 2013 Adottato dal Consiglio d Istituto il 3 luglio 2013

2 Sommario INTRODUZIONE AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PRESENTAZIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA FINALITÀ ED OBIETTIVI DELL ISTITUTO OFFERTA FORMATIVA DEI PLESSI... 9 SCUOLA PRIMARIA ALBERT SABIN CLASSI PRIME... 9 ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 27 ORE... 9 ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 28 ORE CLASSI SECONDE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 27 ORE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 30 ORE CLASSI TERZE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 27 ORE CLASSI QUARTE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 27 ORE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 30 ORE CLASSI QUINTE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 27 ORE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 30 ORE SUDDIVISIONE ORARIA GIORNALIERA DELLA SCUOLA PRIMARIA ATTIVITÀ CURRICULARI PROGETTI E LABORATORI AD INTEGRAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO FERRUCCIO DELL ORTO ORGANIZZAZIONE CURRICULARE DEL TEMPO SCUOLA ORARIO SETTIMANALE PROGETTI, LABORATORI ED ATTIVITÀ INTEGRATIVE OFFERTA FORMATIVA D ISTITUTO PROGETTI CONTINUITÀ a. PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA b. PROGETTO CONTINUITÀ

3 SCUOLA PRIMARIA - SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PROGETTO DI EDUCAZIONE SOCIO - AFFETTIVA PROGETTO DI CONSULENZA PSICOPEDAGOGICA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROGETTI E INTERVENTI PER ALUNNI STRANIERI SPORTELLO SCUOLA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI CON CITTADINANZA NON ITALIANA E PER L EDUCAZIONE INTERCULTURALE ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (B.E.S.) PROGETTO FUORICLASSE CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO (Scuola Secondaria di 1 grado) ORGANIZZAZIONE E RISORSE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI BREMBATE DI SOPRA ANALISI DELLE RISORSE UMANE E DELLE STRUTTURE D ISTITUTO DESCRIZIONE DEGLI ORGANISMI COLLEGIALI IL CONSIGLIO DI CLASSE (Scuola Secondaria di 1 grado) IL CONSIGLIO DI INTERCLASSE (Scuola Primaria) IL COLLEGIO DEI DOCENTI IL CONSIGLIO D ISTITUTO IL COMITATO DI VALUTAZIONE IL GRUPPO DI LAVORO PER L INTEGRAZIONE IL COMITATO GENITORI INCARICHI E COMMISSIONI SCOLASTICHE FUNZIONI STRUMENTALI: INCARICHI PER OGNI PLESSO COMMISSIONI SCOLASTICHE Commissione POF Commissione Continuità Scuola dell Infanzia e Scuola primaria Commissione Continuità Scuola Primaria e Secondaria di 1 grado Commissione Integrazione Alunni Diversamente Abili Commissione Intercultura Commissione Sicurezza Commissione Esperti Esterni AREA SERVIZI GENERALI AMMINISTRATIVO/CONTABILI VALUTAZIONE DEL SISTEMA VALUTAZIONE DELL EFFICACIA VALUTAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA VALUTAZIONE DEGLI OBIETTIVI GENERALI DEL PROCESSO EDUCATIVO

4 6.4. VALUTAZIONE DEGLI OBIETTIVI SPECIFICI D APPRENDIMENTO (O.S.A.) DESCRITTORI: GIUDIZI UTILIZZATI NELLE VALUTAZIONI DELLE DISCIPLINE DESCRITTORI: GIUDIZI UTILIZZATI NELLE VALUTAZIONI DEL COMPORTAMENTO NELLA SCUOLA PRIMARIA DESCRITTORI: GIUDIZI UTILIZZATI NELLE VALUTAZIONI DEL COMPORTAMENTO NELLA SCUOLA SECONDARIA RAPPORTO SCUOLA FAMIGLIA STRUMENTI DI COLLABORAZIONE SERVIZI OFFERTI ALLE FAMIGLIE SCUOLA E TERRITORIO COLLABORAZIONI ESTERNE CTRH (CENTRO TERRITORIALE RISORSE HANDICAP) GRUPPO GOCCE DI RUGIADA PROGETTO SPAZIO COMPITI D.S.A./ B.E.S GATTOMAGICO (Per la Scuola Primaria) REGOLAMENTO D ISTITUTO

5 INTRODUZIONE AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Il Piano di Offerta Formativa rappresenta il documento scolastico dove si presentano i vari progetti educativi e le scelte organizzative secondo le quali si realizzerà il servizio scolastico nel prossimo anno. Anche se gran parte dei progetti si sviluppano nella continuità del sistema scolastico costruito e radicato nel nostro contesto territoriale, la ridefinizione dell Offerta Formativa offre la possibilità di adattare l organizzazione scolastica alle nuove esigenze formative, che possono essere richieste dagli alunni e dai genitori, oltre che programmate dagli stessi insegnanti. Il sistema scolastico può e deve quindi venire costantemente migliorato sia dal punto di vista esterno (nuovi arredi, nuove tecnologie didattiche, nuovi orari, nuova organizzazione settimanale ) ma anche dal punto di vista interno, più profondo, nella specificità dell impostazione pedagogica e delle finalità educative. Tutti sappiamo dell importanza di avere spazi adeguati, servizi efficienti, laboratori tecnologicamente avanzati, ma non dobbiamo dimenticare che la priorità del servizio scolastico sta nel miglioramento e nel potenziamento dei progetti educativi e formativi per dare risposte forti, vere ed efficaci rispetto alla complessità dei bisogni e delle richieste presentate dai nostri alunni. Le azioni di ricerca per dare un servizio scolastico sempre più qualificato possono incontrare talvolta difficoltà di tipo organizzativo, che devono essere sempre superate trovando mediazioni tra le diverse esigenze, nel rispetto delle attenzioni da rivolgere ai nostri alunni. Sono certo che tutti siamo consapevoli dell assoluta necessità di una forte condivisione attorno ai progetti educativi che saranno avviati: la sinergia tra i protagonisti principali dell azione educativa (genitori ed insegnanti) non deve mai mancare, in una prospettiva di continua crescita personale. Il processo educativo ci deve vedere sempre impegnati in prima persona con il nostro impegno umano e professionale, anche malgrado le difficoltà che possiamo incontrare nei quotidiani rapporti interpersonali. Dobbiamo sempre guardare in alto, con speranza, verso orizzonti di crescita e di benessere per noi e per gli altri: i bambini e gli adolescenti imparano dal comportamento degli adulti ad impegnarsi con responsabilità in tutte le attività. IL DIRIGENTE SCOLASTICO dott. Emilio Bonati 4

6 1. PRESENTAZIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Il Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) è il documento che descrive l identità dell Istituto Comprensivo attraverso la presentazione dei soggetti che vi lavorano e dell Offerta formativa che viene erogata. Le sue funzioni possono così sintetizzarsi: funzione di definizione dell'identità in quanto rende espliciti l'offerta Formativa della scuola e i modi di realizzarla; funzione di integrazione interna in quanto attiva all'interno della scuola una condivisione di significati, garantendo la coesione e favorendo l'unitarietà dell'azione dei diversi attori scolastici; funzione di rappresentazione esterna in quanto rende informata l'utenza del servizio che la scuola intende erogare; funzione di patto con l'utenza in quanto definisce gli impegni che la scuola assume e che intende rispettare; funzione di riferimento per la valutazione della qualità del servizio erogato in relazione agli impegni assunti; funzione di miglioramento della qualità del servizio, in quanto caratterizzato da uno sforzo di continua riprogettazione in base agli esiti della valutazione; funzione di memoria, in quanto documentazione dell'evoluzione del percorso compiuto dalla scuola. Le procedure seguite per la costruzione del documento sono state le seguenti: analisi dell esistente attraverso i Consigli di Classe ed Interclasse; analisi dei bisogni dell utenza attraverso il confronto con i genitori e i rappresentanti del Consiglio d Istituto; valutazione dell Offerta Formativa attraverso: - attività di Commissione e di Collegi di Plesso - studio di strategie migliorative 5

7 - confronto collegiale sull efficacia e l efficienza dei Progetti educativi e didattici presentazione della bozza approvata in Commissione POF, al Collegio dei Docenti e al Consiglio d Istituto per eventuali richieste o segnalazioni; approvazione del documento nel Collegio Docenti unitario; adozione da parte del Consiglio d Istituto. Si segnala che presso la sede della Direzione dell Istituto Comprensivo è a disposizione un Archivio Documentario contenente la programmazione dettagliata dei Progetti didattici ed educativi più significativi. 2. FINALITÀ ED OBIETTIVI DELL ISTITUTO FINALITÀ GENERALE D ISTITUTO Orientare i bambini e i ragazzi, fornendo loro gli strumenti per vivere attivamente e consapevolmente nella società. OBIETTIVI 6

8 FORMARE ATTEGGIAMENTI CHE SVILUPPINO autostima autonomia personale socializzazione e rispetto di ogni tipo di diversità motivazione all apprendimento valori quali: impegno, lealtà, solidarietà e cooperazione FAR ACQUISIRE CONOSCENZE Per i contenuti specifici delle conoscenze curriculari ed extracurriculari si rinvia alle programmazioni depositate presso la segreteria dell Istituto. SVILUPPARE COMPETENZE Saper esplorare, leggere ed interpretare la realtà. Saper applicare le conoscenze. Saper comunicare attraverso i linguaggi dei vari ambiti disciplinari. Saper far ricerca a livello individuale e di gruppo. PRINCÌPI CHE GUIDANO L APPLICAZIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA: a) In relazione ai diritti dell alunno: Uguaglianza nel dare uguali opportunità a tutti gli alunni. Inserimento ed integrazione di tutti gli alunni. b) In relazione al servizio istituzionalizzato: Valorizzazione delle risorse interne. 7

9 Partecipazione costruttiva delle diverse componenti. Ampliamento e ricerca di qualità nell offerta formativa. c) In relazione allo stile della scuola: Cura delle condizioni per realizzare lo stare bene a scuola. Gestione positiva delle relazioni interpersonali. Attenzione, ricerca e sviluppo di tutte le potenzialità individuali. Offerta di percorsi individualizzati. Stimolo alla pluralità dei saperi. Valutazione non sanzionatoria, ma intesa come analisi delle situazioni per promuovere sempre uno sviluppo positivo. 8

10 3. OFFERTA FORMATIVA DEI PLESSI 3.1. CLASSI PRIME SCUOLA PRIMARIA ALBERT SABIN ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 27 ORE 1 QUADRIMESTRE A 28 ORE SETTIMANALI LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / 2 QUADRIMESTRE A 26 ORE SETTIMANALI LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / 9

11 ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 28 ORE SETTIMANA CORTA LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA NOTE: * = Il servizio mensa è attivo fino alle ore 14,00 con l assistenza fornita dall Amministrazione Comunale ** = GATTOMAGICO = Servizio di attività extrascolastica dalle ore 14,00 alle ore 16,00 (V. pag. 93) 10

12 3.2. CLASSI SECONDE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 27 ORE 1 QUADRIMESTRE : 28 ORE SETTIMANALI LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / 2 QUADRIMESTRE : 26 ORE SETTIMANALI LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / NOTE: * = Il servizio mensa è attivo fino alle ore 14,00 con l assistenza fornita dall Amministrazione Comunale ** = GATTOMAGICO = Servizio di attività extrascolastica dalle ore 14,00 alle ore 16,00 (V. pag. 93) 11

13 ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 30 ORE 1 QUADRIMESTRE : 28 ORE SETTIMANALI OBBLIGATORIE + 2 ORE DI TEMPO PROLUNGATO LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / 2 QUADRIMESTRE : 28 ORE SETTIMANALI OBBLIGATORIE+ 4 ORE DI TEMPO PROLUNGATO LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / = 28 ORE OBBLIGATORIE = 2 ORE DI TEMPO PROLUNGATO NEL 1 QUADRIMESTRE 4 ORE DI TEMPO PROLUNGATO NEL 2 QUADRIMESTRE 12

14 3.3. CLASSI TERZE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 27 ORE 1 QUADRIMESTRE : 28 ORE SETTIMANALI LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / 2 QUADRIMESTRE : 26 ORE SETTIMANALI LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / NOTE: * = Il servizio mensa è attivo fino alle ore 14,00 con l assistenza fornita dall Amministrazione Comunale ** = GATTOMAGICO = Servizio di attività extrascolastica dalle ore 14,00 alle ore 16,00 (V. pag. 93) 13

15 ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 30 ORE 1 QUADRIMESTRE : 28 ORE SETTIMANALI OBBLIGATORIE + 2 ORE DI TEMPO PROLUNGATO LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / 2 QUADRIMESTRE : 26 ORE SETTIMANALI OBBLIGATORIE + 4 ORE DI TEMPO PROLUNGATO LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / = 28 ORE OBBLIGATORIE = 2 ORE DI TEMPO PROLUNGATO NEL 1 QUADRIMESTRE 4 ORE DI TEMPO PROLUNGATO NEL 2 QUADRIMESTRE 14

16 3.4. CLASSI QUARTE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 27 ORE 1 QUADRIMESTRE : 26 ORE SETTIMANALI LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / 2 QUADRIMESTRE : 28 ORE SETTIMANALI LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / NOTE: * = Il servizio mensa è attivo fino alle ore 14,00 con l assistenza fornita dall Amministrazione Comunale ** = GATTOMAGICO = Servizio di attività extrascolastica dalle ore 14,00 alle ore 16,00 (V. pag. 93) 15

17 ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 30 ORE 1 QUADRIMESTRE : 26 ORE SETTIMANALI OBBLIGATORIE + 4 ORE DI TEMPO PROLUNGATO LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / 2 QUADRIMESTRE : 28 ORE SETTIMANALI OBBLIGATORIE + 2 ORE DI TEMPO PROLUNGATO LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / = 28 ORE OBBLIGATORIE = 4 ORE DI TEMPO PROLUNGATO NEL 1 QUADRIMESTRE 2 ORE DI TEMPO PROLUNGATO NEL 2 QUADRIMESTRE 16

18 3.5. CLASSI QUINTE ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 27 ORE 1 QUADRIMESTRE : 26 ORE SETTIMANALI LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / 2 QUADRIMESTRE : 28 ORE SETTIMANALI LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / NOTE: * = Il servizio mensa è attivo fino alle ore 14,00 con l assistenza fornita dall Amministrazione Comunale ** = GATTOMAGICO = Servizio di attività extrascolastica dalle ore 14,00 alle ore 16,00 (V. pag. 93) 17

19 ORGANIZZAZIONE SETTIMANALE CON TEMPO-SCUOLA DI 30 ORE 1 QUADRIMESTRE : 26 ORE SETTIMANALI OBBLIGATORIE + 4 ORE DI TEMPO PROLUNGATO LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / 2 QUADRIMESTRE : 28 ORE SETTIMANALI OBBLIGATORIE + 2 ORE DI TEMPO PROLUNGATO LUN MAR MER GIO VEN SAB 7,45 8,25 PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA PRESCUOLA 8,30 12,30 12,30 13,55 14,00 16,00 MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA / = 28 ORE OBBLIGATORIE = 4 ORE DI TEMPO PROLUNGATO NEL 1 QUADRIMESTRE 2 ORE DI TEMPO PROLUNGATO 18

20 3.6. SUDDIVISIONE ORARIA GIORNALIERA DELLA SCUOLA PRIMARIA MATTINO INGRESSO 1^ - 2^ ORA INTERVALLO 3^ - 4^ ORA PREPARAZIONE USCITA 8,25 8,30 8,30 10, 20 10,20-10,40 10,40 12,25 12,25 12,30 POMERIGGIO ( LUNEDÌ- MERCOLEDÌ VENERDÌ ) INGRESSO 5^ - 6^ ORA PREPARAZIONE USCITA 13,55 14,00 14,00 15,55 15,55 16,00 19

21 3.7. ATTIVITÀ CURRICULARI Il progetto formativo di ogni classe utilizza il contributo delle varie discipline per il raggiungimento degli obiettivi didattici e delle finalità educative programmate. Il tempo settimanale di ogni disciplina può subire flessibilità nell arco della settimana o di più settimane, in relazione ai progetti da realizzare. DISCIPLINE CLASSI 1^ a 27 ore settimanali CLASSI 1^ a 28 ore settimanali (settimana corta) 1 quadrimestre 2 quadrimestre 1 e 2 quadrimestre Lingua italiana 8 ore 7 ore 8 ore Matematica 6 ore 6 ore 6 ore Storia e Geografia 4 ore 4 ore 4 ore Scienze 2 ore 2 ore 2 ore Educazione alla Convivenza Civile 1 ora Trasversale 1 ora Arte e Immagine 1 ora 1 ora 1 ora Scienze motorie e 2 ore 2 ore 2 ore sportive Musica 1 ora 1 ora 1 ora Lingua Inglese 1 ora 1 ora 1 ore Religione cattolica o attività alternativa 2 ore 2 ore 2 ore TEMPO SCUOLA 28 ORE 26 ORE 27 ORE 28 ORE 20

22 DISCIPLINE CLASSI 2^ CLASSI 3^ 1 quadrimestre 2 quadrimestre 1 quadrimestre 2 quadrimestre Lingua italiana 7 ore 6 ore 7 ore 6 ore Matematica 6 ore 6 ore 6 ore 6 ore Storia e Geografia 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore Scienze 2 ore 2 ore 2 ore 2 ore Educazione alla Convivenza Civile 1 ora Trasversale Trasversale Trasversale Arte e Immagine 1 ora 1 ora 1 ora 1 ora Scienze motorie e 2 ore 2 ore 2 ore 1 ora sportive Musica 1 ora 1 ora 1 ora 1 ora Lingua Inglese 2 ore 2 ore 3 ore 3 ore Religione cattolica o attività alternativa 2 ore 2 ore 2 ore 2 ore TEMPO SCUOLA 28 ORE 26 ORE 28 ORE 26 ORE 27 ORE 27 ORE Tempo prolungato 2 ore 4 ore 2 ore 4 ore TEMPO SCUOLA 30 ORE 30 ORE 30 ORE 30 ORE 21

23 DISCIPLINE CLASSI 4^ CLASSI 5^ 1 quadrimestre 2 quadrimestre 1 quadrimestre 2 quadrimestre Lingua italiana 6 ore 7 ore 6 ore 7 ore Matematica 6 ore 6 ore 6 ore 6 ore Storia e Geografia 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore Scienze 2 ore 2 ore 2 ore 2 ore Educazione alla Convivenza Civile Trasversale Trasversale Trasversale Trasversale Arte e Immagine 1 ora 1 ora 1 ora 1 ora Scienze motorie e 1 ora 2 ore 1 ora 2 ore sportive Musica 1 ora 1 ora 1 ora 1 ora Lingua Inglese 3 ore 3 ore 3 ore 3 ore Religione cattolica o attività alternativa 2 ore 2 ore 2 ore 2 ore TEMPO SCUOLA 26 ORE 28 ORE 26 ORE 28 ORE 27 ORE 27 ORE Tempo prolungato 4 ore 2 ore 4 ore 2 ore TEMPO SCUOLA 30 ORE 30 ORE 30 ORE 30 ORE 22

24 3.8. PROGETTI E LABORATORI AD INTEGRAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA Le attività curriculari si integrano da diversi anni con progetti di particolare rilevanza, al fine di ampliare l offerta formativa e garantire una formazione integrale ed integrata degli alunni e delle alunne. I progetti proposti si riferiscono sempre ai vari ambiti disciplinari o agli aspetti formativieducativi e permettono, attraverso metodologie e strumenti specifici, di completare o di approfondire alcuni degli obiettivi previsti nei piani di lavoro delle classi. I progetti proposti assumono validità metodologica perché: offrono varietà di contenuti e opportunità di approfondimento sia per gli alunni, sia per gli insegnanti; favoriscono la collegialità e la condivisione tra i docenti; richiedono un attivazione di modalità diversificate di organizzazione del lavoro; valorizzano e ampliano competenze e risorse; sviluppano l utilizzo di varie tecniche; danno visibilità alla scuola. Un intervento educativo / didattico per essere definito progetto deve far riferimento ai seguenti criteri: 1. orientarsi alle finalità e agli obiettivi dichiarati nel P.O.F.; 2. rispondere ai bisogni formativi degli alunni; 3. interessare trasversalmente più discipline e/o ambiti educazionali; 4. essere qualificante per la scuola; 5. offrire opportunità, tenendo conto della realtà territoriale; 6. motivare l eventuale necessità della presenza di esperti; 7. essere documentato; 8. prevedere una valutazione finale. La documentazione richiesta per ogni progetto prevede una scheda contenente obiettivi, contenuti, metodologia, tempi, costi, modalità di verifica/valutazione da inserire nel Piano di Lavoro annuale della classe e nell archivio dei progetti dell Istituto Comprensivo. 23

25 La presenza di eventuali esperti esterni, previsti in alcuni progetti, è occasione di confronto, di arricchimento e di scambio di professionalità sugli interventi educativi offerti agli alunni. La scelta degli esperti risponde, pertanto, ai seguenti criteri: 1. individuare soggetti che, oltre a possedere professionalità coerenti con il progetto, siano in grado di relazionarsi con i bambini; 2. concordare obiettivi, contenuti e metodologie con i docenti; 3. stabilire i ruoli degli insegnanti e dell esperto nel progetto; 4. concordare tempi e orari d intervento, tenendo conto prioritariamente delle esigenze del gruppo-classe e considerando che l esperto esterno sarà sempre affiancato dal docente di classe durante l attività programmata. Ogni progetto che preveda l intervento di un esperto esterno necessita sempre dell autorizzazione del Consiglio d Istituto. L offerta formativa è arricchita inoltre da: attività di laboratorio uscite sul territorio, attività in collaborazione con le agenzie educative e culturali operanti sullo stesso, visite d istruzione, fruizione di spettacoli teatrali partecipazione ai concorsi che ciascuna équipe pedagogica programma ad inizio anno scolastico per le proprie classi. I progetti e i laboratori sotto esposti sono stati discussi e pensati dai docenti, tenendo conto delle esigenze emergenti, della presunta disponibilità finanziaria e del rapporto costi/benefici. Alcuni progetti, come specificato nella tabella seguente, prevedono il pagamento di una quota a carico delle famiglie. La loro attivazione e realizzazione dipenderanno comunque dall effettiva dotazione organica che il Provveditorato assegnerà al nostro Istituto, dalle risorse finanziarie che gli Enti locali e il Ministero forniranno e da eventuali proposte aggiuntive o alternative in itinere. 24

26 PROGETTI E LABORATORI CLASSI AUTORI TEMPI DESCRIZIONE ACCOGLIENZA (Ambito educativoformativo) ACCOGLIENZA, ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI E MEDIAZIONE CULTURALE (Ambito educativoformativo) TUTTE Alunne / alunni stranieri e loro famiglie Docenti Psico pedagogista Docenti Commissione Intercultura Mediatori culturali Primo periodo dell anno scolastico In base alle esigenze - Favorire la conoscenza e la socializzazione dei nuovi alunni. - Inserirsi gradualmente nella vita scolastica. - Adattarsi ai tempi dell organizzazione scolastica. - ( Solo per le classi 1^)Verificare l ipotesi del gruppo classe con la supervisione della psicopedagogista dell èquipe territoriale. - Attuazione delle diverse fasi del Progetto, in relazione all accoglienza e all alfabetizzazione - Intermediazione dei rapporti scuolafamiglia-mediatore, ove ci siano problemi di comunicazione linguistica e culturale. AVIS AIDO (Ambito scientifico) 5^ Docenti AVIS AIDO 2 4 ore - Presentazione e sensibilizzazione sulle attività delle Associazioni con lavori di approfondimento. BIBLIOTECA (Ambito educativoformativo; ambito linguistico e scientifico) Tutte Docenti Biblioteca ed inoltre, a seconda dei progetti: Attrice/ attore narratore (cl.2^-3^- 4^-5^) Autore di narrativa per l infanzia (cl.4^) In base ai progetti CLASSI 1^: Andiamo in Biblioteca - Conoscenza dei vari servizi offerti ai bambini. CLASSI 2^ : I Diritti dei Bambini - Letture di testi di vario genere in occasione della Giornata dei Diritti dei Bambini. CLASSI 3^: Leggere un testo informativo - Lettura-consultazione di testi e attività di laboratorio CLASSI 4^: Incontro con l autore - Incontro con attrice-narratrice. - Percorso di lettura in classe. - Incontro con l autore. CLASSI 5^: Rievocazione del Giorno della Memoria - Favorire la conoscenza di rilevanti eventi storici. - Promuovere la consapevolezza del riconoscimento dei diritti umani a ciascun individuo CASTAGNATA Tutte Docenti Genitori Associazione Alpini 2 ore - Creare occasioni di incontro tra scuola e famiglie. - Valorizzare il servizio offerto dal volontariato. 25

27 CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA (Ambito educativoformativo) 1^ Docenti delle classi 1^ Docenti della Scuola dell infanzia Alunni delle classi 1^ Alcune mattine da marzo a maggio Attività svolte alla Scuola dell Infanzia per la prima parte del progetto e poi alla Scuola Primaria per la seconda parte, dai bambini iscritti all ultimo anno della Scuola dell Infanzia per: - Favorire la continuità fra i due ordini di scuole. - Contenere le ansie dei grandi rispetto al futuro loro ingresso. - Consentire ai docenti l osservazione dei bambini in ambiente conosciuto (Scuola dell Infanzia) ed in ambiente nuovo (Scuola Primaria) - Consentire a tutti gli iscritti alla prima classe un iniziale approccio alle modalità e ai tempi della Primaria. CONTINUITÀ SCUOLA PRIMARIA SECONDARIA Orientamento alla Scuola Secondaria di Primo Grado (Ambito educativoformativo) 5^ Docenti delle classi 5^ della Scuola Primaria Docenti della Scuola Secondaria 1 mattinata - Acquisizione di informazioni sulla nuova scuola: edificio, persone, ruoli, attività - Partecipazione ad attività di laboratorio nella scuola secondaria DIAMO VOCE AI BAMBINI (Ambito educativoformativo; ambito espressivo e linguistico) Tutte Docenti In base alle esigenze - Conoscenza di alcuni diritti inviolabili, in particolare quelli sanciti dalla Carta dei Diritti dell Infanzia - Celebrazione della Giornata Internazionale dei Diritti dei Bambini. EDUCAZIONE AD UNO STILE DI VITA SANA (Ambito educativoformativo e ambito scientifico) Classi filtro Docenti 6 8 ore per classe - Conoscenze delle linee-guida per una corretta igiene orale in collaborazione con ASL. (Classi 1^) - Conoscenze delle linee-guida per una corretta alimentazione. (Classi 2^) EDUCAZIONE SOCIO-AFFETTIVA (Ambito educativoformativo) Tutte Docenti Nelle classi 1^ e 2^ nel 1 quadr.; ore per le classi 3^-4^-5^ - Attività di laboratorio per favorire lo sviluppo graduale ed armonico delle competenze relazionali per un corretto inserimento sociale. 26

28 EDUCAZIONE SESSUALE (Ambito educativoformativo; ambito scientifico) 5^ Docenti In base alle esigenze - Percorso di educazione all affettività e alla sessualità EDUCAZIONE STRADALE (Ambito educativoformativo) 1^ 3^ Docenti Vigili 2 4 ore - Percorsi ed attività interdisciplinari graduate. FACCIAMO FRUTTARE LA FRUTTA FRUTTA A MERENDA GIOCHI DELLA SCUOLA (Ambito educativoformativo; ambito motorio) Alunni/e iscritti alla mensa Tutte Tutte Docenti Caritas parrocchiale Docenti Amministr. Comunale Docenti Genitori Amministr. Comunale Polisportiva Annuale Annuale Una mattinata - Favorire l acquisizione di una corretta educazione alimentare - Favorire il consumo di frutta durante l intervallo mediante un concorso a premi tra le classi. - - Attività ludiche. INCONTRO CON ESPERTO DI MADRELINGUA INGLESE (Ambito Lingua 2) 5^ Docente di inglese Esperto madrelingua inglese 2 4 ore per classe - Rendere gli alunni consapevoli delle capacità comunicative acquisite tramite l incontro, l ascolto e l interazione con una persona di lingua inglese. IPPOTERAPIA A cavallo tra scuola e natura Un alunno disabile Docente di sostegno Educatrice con attestato A.N.I.R.E. (Associazion e Nazionale Italiana di Riabilitazion e Equestre) 10 sedute individuali di 30 minuti (per un totale di 5 ore), da effettuare nel secondo quadrimest re - Attuare un intervento socio-educativo, accentuando le potenzialità dell alunno, la motivazione al fare, la gratificazione e l apprendimento in un ambiente piacevole, coinvolgente e stimolante. LABORATORI ESPRESSIVI (Ambito Arte e Immagine) Tutte Docenti Genitori Durante le ore di Arte e Immagine o nelle Attività Strutturate di Laboratorio - Disegni e manufatti realizzati con tecniche diverse. - Mostra mercato di fine anno finalizzata alla raccolta di fondi per il Progetto Solidarietà. 27

29 LABORATORIO FONOLOGICO (Progetto con finanziamento del Piano di Diritto allo studio) (Ambito linguistico) 1^ DocentI Logopedista 6 ore per classe - Laboratorio linguistico condotto da una logopedista, finalizzato all individuazione e alla prevenzione delle difficoltà e dei disturbi del linguaggio. MAMME DEL MONDO Tutte Docenti Scuola Primaria Docenti Scuola Secondaria Mamme dei Paesi dell Est Mamme del Senegal Genitori Incontri durante l anno scolastico, in base alle esigenze. Realizzazione di un cd con la collaborazione delle mamme dei Paesi dell Est e poi con le mamme del Senegal. Il cd sarà utilizzato per: -progetti di accoglienza, per favorire l inserimento del nuovo arrivato -progetti interculturali per favorire la conoscenza reciproca degli aspetti culturali dei paesi di provenienza degli alunni presenti nella classe MUSICA (Ambito musicale) NUOTO (Ambito motorio) N.B.: A pagamento 4^ Tutte Docenti Componenti del corpo bandistico comunale Docenti Istruttori con brevetto F.I.N. 7 lezioni 10 lezioni - Conoscenza del linguaggio musicale e dei vari strumenti musicali. - Percorso di acquaticità. - Consolidamento di adeguati schemi motori e di coordinamento, in rapporto all ambiente acquatico. PROGETTI CON FINANZIAMENTO DEL PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO (Vari ambiti disciplinari) 2^ 3^ 4^ 5^ Docenti Esperti Da definire Da definire in base ai Piani di Studio Personalizzati delle classi. CONSULENZA PSICOPEDAGOGICA (Ambito educativoformativo) Su segnalazione dell équipe pedagogica Docenti Psico - pedagogista Servizi Sociali del Comune Da definire - Fornire un aiuto ed un supporto alle équipe pedagogiche ed alle classi per affrontare le situazioni di disagio scolastico. SICUREZZA (Ambito educativoformativo) Tutte Docenti Minimo 2 prove nel corso dell anno - Prove di evacuazione. 28

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Sintesi del Piano Dell offerta Formativa A.S. 2014-2015 16 gennaio 2015: presentazione delle scelte educativo-didattiche ai genitori (ore 18.00) 17 gennaio 2015: scuola

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO Tel. 031. 607321 - E-mail: sms.inverigo@tiscali.it - Sito: www.icsinverigo.gov.it Direzione e Segreteria dell Istituto Comprensivo: Via

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

Anno scolastico 2013/2014

Anno scolastico 2013/2014 L Istituto Comprensivo ha la sua sede in AZZANO SAN PAOLO Via Don Gonella, 4 Tel.: 035/530078 Fax: 035/530791 e-mail: BGIC82300D@istruzione.it sito internet : www.azzanoscuole.it I. C. - AZZANO S. PAOLO

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI SCANZOROSCIATE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI SCANZOROSCIATE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Scanzorosciate Scuola Primaria e Secondaria di 1 grado Scanzorosciate - Pedrengo Via degli Orti, n. 37-24020 Scanzorosciate

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE. referente ins. MASCI LUANA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE. referente ins. MASCI LUANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE referente ins. MASCI LUANA 1 Con l anno scolastico 2013-14 entrano pienamente in vigore le Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola

Dettagli

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI PARTE SECONDA 5. LA SCUOLA PRIMARIA DELL'ISTITUTO 5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI La scuola Primaria promuove il benessere dei bambini e si impegna ad educarli tenendo conto delle diverse dimensioni

Dettagli

Piano Offerta Formativa I.C. G.Montezemolo Via A. di Bonaiuto, 16 - Roma

Piano Offerta Formativa I.C. G.Montezemolo Via A. di Bonaiuto, 16 - Roma Linee programmatiche Pof 2013/2014 Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado Nella consapevolezza della relazione che unisce cultura, scuola e persona, la finalità della scuola è lo sviluppo armonico

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2013-2014

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2013-2014 ISTITUTO COMPRENSIVO I. C. LEONARDO DA VINCI - BUSSOLENGO (VR) LEONARDO DA VINCI PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2013-2014 Per una cultura della comunicazione, della cittadinanza e della flessibilità

Dettagli

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado.

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. c) Compilazione del quadro sintetico riassuntivo d) Analisi dei dati a cura dei docenti e Funzione Strumentale e individuazione degli alunni a rischio e) Valutazione approfondita alunni a rischio entro

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA Anno scolastico 2014-2015 LE NOSTRE SCUOLE scuola dell infanzia FUTURA scuola primaria GIOVANNI XXIII scuola secondaria 1^ grado GIUSEPPE

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015 Coordinatrice Luana Masci Con l anno scolastico 2013-14 entrano pienamente in vigore le Indicazioni

Dettagli

SINTESI del PIANO dell OFFERTA FORMATIVA 2014-2015 Scuole secondarie Foscolo-Marconi

SINTESI del PIANO dell OFFERTA FORMATIVA 2014-2015 Scuole secondarie Foscolo-Marconi ISTITUTO COMPRENSIVO TITO SPERI CENTRO 2 VIA GALILEO GALILEI, 46 25128 BRESCIA Tel. 030304954 - FAX 0303700710 e-mail: bsic88200t@istruzione.it pec: bsic88200t@pec.istruzione.it Codice Fiscale 98156940177

Dettagli

Scuola Primaria Arcivescovile Dame Inglesi

Scuola Primaria Arcivescovile Dame Inglesi Scuola Primaria Arcivescovile Dame Inglesi Che cosa offriamo? Il Progetto educativo d Istituto La Scuola si propone di contribuire alla formazione integrale dell alunno, accompagnandolo in una crescita

Dettagli

Istituto Comprensivo Montebelluna 1

Istituto Comprensivo Montebelluna 1 Istituto Comprensivo Montebelluna 1 MONTEBELLUNA- TV SINTESI DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014-2015 Scuola Secondaria di primo grado via Papa Giovanni XXIII, 5 31044 Montebelluna - 1 - PRESENTAZIONE DELL

Dettagli

Istituto Comprensivo Ugo Betti - Piano dell Offerta Formativa

Istituto Comprensivo Ugo Betti - Piano dell Offerta Formativa SCUOLA DELL INFANZIA Dimensione didattico - pedagogica La scuola dell infanzia, liberamente scelta dalle famiglie, si rivolge a tutti i bambini dai 2,5 ai 6 anni di età ed è la risposta al loro diritto

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Montebelluna 1

Istituto Comprensivo Statale Montebelluna 1 Istituto Comprensivo Statale Montebelluna 1 MONTEBELLUNA- TV SINTESI DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015-2016 scuola Primaria G. Marconi Via XXX Aprile, 28 31044 Montebelluna G. Pascoli Via Contea, 74 31044

Dettagli

Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT)

Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT) Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT) La Scuola Primaria di Valchiusa è situata in una zona verdeggiante meglio conosciuta come Valchiusa e occupa parte della sede centrale dell Istituto

Dettagli

SITUAZIONE DI PARTENZA

SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE ISTITUTO COMPRENSIVO VIA POSEIDONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2013/14 CLASSE SEZ COORDINATORE Alunni Maschi Femmine Ripetenti Altre culture

Dettagli

INFORMAZIONI SUL FUNZIONAMENTO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ANNO SCOLASTICO 2015/2016

INFORMAZIONI SUL FUNZIONAMENTO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale L. DA VINCI Scuole Primarie di Azzate Bodio L.go Cazzago B. Daverio Scuola Secondaria di Primo Grado di Azzate Via

Dettagli

ISCRIZIONI a.s. 2015/16. Istituto Comprensivo Statale di Poppi www.poppi-scuola.it

ISCRIZIONI a.s. 2015/16. Istituto Comprensivo Statale di Poppi www.poppi-scuola.it ISCRIZIONI a.s. 2015/16 Istituto Comprensivo Statale di Poppi www.poppi-scuola.it UGUAGLIANZA INCLUSIONE-ACCOGLIENZA BISOGNI EDUCATIVI STAR BENE CON SE E GLI ALTRI Il nostro istituto unisce infanzia, primaria

Dettagli

La scuola one time e i work shop

La scuola one time e i work shop 2 La scuola media del Collegio Rotondi si riconosce per un percorso culturale proiettato in una dimensione internazionale della form. La ricerca di nuove strade e nuove modalità del fare scuola coinvolge

Dettagli

scelte educative sostenere orientare attraverso percorsi significativi che mettono in gioco sapere saper fare saper essere saper stare insieme

scelte educative sostenere orientare attraverso percorsi significativi che mettono in gioco sapere saper fare saper essere saper stare insieme Lo sviluppo umano riguarda l essere di più e non l avere di più scelte educative La nostra Scuola si impegna per sostenere motivazione riflessione l imparare ad imparare orientare stili di vita buone pratiche

Dettagli

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217 ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA segreteria: Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it Pec : boic86400n@pec.istruzione.it sito

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA

LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA LA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DELLA SCUOLA PRIMARIA Obiettivi generali del processo formativo Costituiscono la base progettuale degli aspetti pedagogico didattici ed organizzativi dell attività didattica.

Dettagli

PRINCIPI E FINALITÀ GENERALI OFFERTA FORMATIVA CURRICOLARE

PRINCIPI E FINALITÀ GENERALI OFFERTA FORMATIVA CURRICOLARE PRINCIPI E FINALITÀ GENERALI LA SCUOLA: Concorre alla formazione dell uomo e del cittadino secondo i principi stabiliti dalla Costituzione. Rispetta e valorizza le diversità individuali, sociali e culturali.

Dettagli

OPEN DAY. Istituto Comprensivo Luigi Settembrini via Sebenico. Sito web: luigisettembrini.gov.it E-Mail: rmic8ea00r@istruzione.it

OPEN DAY. Istituto Comprensivo Luigi Settembrini via Sebenico. Sito web: luigisettembrini.gov.it E-Mail: rmic8ea00r@istruzione.it Istituto Comprensivo Luigi Settembrini via Sebenico OPEN DAY Sito web: luigisettembrini.gov.it E-Mail: rmic8ea00r@istruzione.it 1 Sede Operativa per la Formazione Continua e Superiore Attività conformi

Dettagli

Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10. Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19

Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10. Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19 Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola Primaria Rigola Via G.Amati, 134 Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19 a.s. 2015-2016 Scuola Primaria A.Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola Primaria O.Romero

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Salita Santa Cristina, 88-09014 Carloforte (Ci)

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Salita Santa Cristina, 88-09014 Carloforte (Ci) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Salita Santa Cristina, 88-09014 Carloforte (Ci) C. F. 90016560923 Cod. Min. CAIC82000T Tel. 0781/854078 Fax 0781/855471

Dettagli

UN VIAGGIO VERSO LA CONOSCENZA

UN VIAGGIO VERSO LA CONOSCENZA IST. COMPRENSIVO BARLASSINA Scuola Secondaria G.Galilei ad INDIRIZZO MUSICALE Dirigente Scolastico Daniela Colombo UN VIAGGIO VERSO LA CONOSCENZA 19/01/2013 educare per istruire Presentazione POF Secondaria

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015

Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015 Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015 Nel piano annuale per l inclusività sono riassunti i principali dati inerenti

Dettagli

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia Istituto Comprensivo di Sedegliano Tutti a scuola Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia gennaio 2009 Presentazione Istituto Comprensivo di Sedegliano Questo opuscolo contiene alcune informazioni

Dettagli

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL'INFANZIA La scuola dell infanzia per bambini dai 3 ai 6 anni di età non è obbligatoria, ma è di fondamentale importanza per la promozione di competenze essenziali, quali:

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado Via Porta Buia - Arezzo Tel. 0575/20626 Fax 0575/28056 e mail: media.cesalpino@tin.it sito internet: www.iccesalpino.it

Dettagli

SCEGLIERE LA SCUOLA SECONDARIA: Incontro con le famiglie

SCEGLIERE LA SCUOLA SECONDARIA: Incontro con le famiglie X ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE STEFANINI Scuola secondaria di I grado Stefanini SCEGLIERE LA SCUOLA SECONDARIA: Incontro con le famiglie Venerdì 23 Gennaio 2015 IL X ISTITUTO COMPRENSIVO Quartiere n. 4

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO NORD 1 BRESCIA

ISTITUTO COMPRENSIVO NORD 1 BRESCIA ISTITUTO COMPRENSIVO NORD 1 BRESCIA Codice fiscale : 98156990172 SINTESI PIANO OFFERTA FORMATIVA A.S. 2013/2014 SINTESI PROGETTO / ATTIVITA Sezione 1 Descrittiva 1.1 Denominazione progetto Indicare codice

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.)

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) Chi siamo? È questa la tua scuola? La nostra scuola c è dal 1870. Prima come Istituto Magistrale, poi

Dettagli

Progettazione annuale di sezione

Progettazione annuale di sezione ISTITUTO COMPRENSIVO GANDHI Via Mannocci, 23 59100 PRATO Scuola dell Infanzia Gandhi Progettazione annuale di sezione Sez. 1 ANNO SCOLASTICO 2014-15 PROGETTAZIONE ANNUALE DI SEZIONE SEZ. 1) CAMPI DI ESPERIENZA

Dettagli

Fanno parte dell Istituto gli Alunni, i Docenti, il Dirigente Scolastico, la Segreteria e il Personale A.T.A.

Fanno parte dell Istituto gli Alunni, i Docenti, il Dirigente Scolastico, la Segreteria e il Personale A.T.A. L Istituto Comprensivo Aldo Moro riunisce sotto un unica Dirigenza l intero ciclo di studi della scuola di base, ovvero la Scuola dell Infanzia, la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria. In un Istituto

Dettagli

Scuola dell Infanzia Scuola Primaria

Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola dell Infanzia Scuola Primaria certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2008 L Istituto Gonzaga è accreditato come Test Center per il rilascio della patente informatica europea E.C.D.L. TRA PRESENTE

Dettagli

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà La Scuola Primaria Un percorso di crescita fondamentale nello sviluppo delle competenze e delle conoscenze. Un ambiente educativo sereno e inclusivo nel quale è possibile promuovere, sostenere ed accompagnare

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTENASO

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTENASO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CASTENASO PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTENASO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Nel piano annuale per l inclusività sono riassunti i principali dati

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLONGO SCUOLA PRIMARIA. Estratto del POF

ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLONGO SCUOLA PRIMARIA. Estratto del POF ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLONGO SCUOLA PRIMARIA Estratto del POF La scuola, come ambiente educativo di apprendimento, luogo di convivenza democratica, deve offrire un clima sociale positivo ed essere

Dettagli

A. MORO CERRO AL LAMBRO

A. MORO CERRO AL LAMBRO ISTITUTO COMPRENSIVO P. FRISI MELEGNANO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. MORO CERRO AL LAMBRO Iscrizioni a.s. 2015/2016 1 La proposta didattica e formativa della Scuola Secondaria di Primo Grado per le

Dettagli

Scuola Secondaria di 1 grado G. Marchetti. Scuola Secondaria di 1 grado G. Marchetti

Scuola Secondaria di 1 grado G. Marchetti. Scuola Secondaria di 1 grado G. Marchetti ISTITUTO COMPRENSIVO SENIGALLIA G. MARCHETTI Distretto Scolastico nº 6 60019 SENIGALLIA (Ancona) Viale dei Gerani, 1 - Tel. 071 79.22.289 Fax 071 79.26.774 e-mail: segreteria@istitutomarchetti.it sito

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO. MONTEMARCIANO MARINA di MONTEMARCIANO. 19 gennaio 2015 Incontro informativo Iscrizioni alla Scuola Primaria. a.s.

ISTITUTO COMPRENSIVO. MONTEMARCIANO MARINA di MONTEMARCIANO. 19 gennaio 2015 Incontro informativo Iscrizioni alla Scuola Primaria. a.s. ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEMARCIANO MARINA di MONTEMARCIANO 19 gennaio 2015 Incontro informativo Iscrizioni alla Scuola Primaria a.s. 2015-2016 Iscrizioni a.s. 2015-2016 Quando Dal 15 gennaio 2015 al 15

Dettagli

PROGETTAZIONE Anno Scolastico 2014/2015 Scuola Primaria ULISSE ADORNI Classe 4^ sez. A

PROGETTAZIONE Anno Scolastico 2014/2015 Scuola Primaria ULISSE ADORNI Classe 4^ sez. A ISTITUTO COMPRENSIVO "G. MICHELI" di Scuola dell'infanzia, Primaria e Secondaria di 1 Grado Via Micheli 16/A 43122 PARMA - Tel. 0521/780821 - Fax 0521/774806 E-mail: pric826004@istruzione.it - web: http://istitutocomprensivomicheli.weebly.com/

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA DELL INFANZIA 2014-2015 ISCRIZIONI

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA DELL INFANZIA 2014-2015 ISCRIZIONI ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA - SECONDARIA DI PRIMO GRADO Via Porrettana 258 40037 SASSO MARCONI tel.051.841185 fax 051-843224 e-mail: ic.sassomarconi@libero.it -

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TOMMASO GROSSI MILANO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TOMMASO GROSSI MILANO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TOMMASO GROSSI MILANO L Istituto Comprensivo Statale Tommaso Grossi realizza, sin dall anno scolastico 1990/1991, interventi specifici tesi all alfabetizzazione e all integrazione

Dettagli

LICEO ARTISTICO SCUOLA DEL LIBRO DI URBINO

LICEO ARTISTICO SCUOLA DEL LIBRO DI URBINO Parte I - PRINCIPI FONDAMENTALI CARTA DEI SERVIZI La carta dei servizi del Liceo Artistico Scuola del Libro di Urbino trae i suoi principi fondamentali dagli articoli 3, 33 e 34 della Costituzione italiana.

Dettagli

Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia

Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia Scuola dell Infanzia A.Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola dell Infanzia H.C.Andersen Via Buozzi di fronte al Liceo Juvarra Scuola dell Infanzia G.Rodari via

Dettagli

Obiettivi relativi all area socioaffettiva. Obiettivi relativi all area cognitiva

Obiettivi relativi all area socioaffettiva. Obiettivi relativi all area cognitiva PROGETTO INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DISABILI L Istituto da parecchi anni rappresenta un importante centro di riferimento e polo progressista nelle tematiche sulla disabilità. Anche quest anno la nostra

Dettagli

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA 1 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto comprensivo don Rinaldo Beretta" Scuola secondaria di primo grado Salvo D Acquisto 20030 PAINA DI GIUSSANO - VIA A. MANZONI, 50 TEL.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel. 036272147 - Fax 0362333550 - E-mail: info@icviacialdini.it- CF:83010500151

Dettagli

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C.

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C. PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2 Istituto Comprensivo C. Angiolieri Siena Centro di Alfabetizzazione Italiano L2 C. Angiolieri Scuola Secondaria

Dettagli

Consiglio della classe 3A Piano di lavoro annuale

Consiglio della classe 3A Piano di lavoro annuale Istituto comprensivo Como-Prestino-Breccia Scuola secondaria di primo grado A.Moro Consiglio della classe 3A Piano di lavoro annuale a.s. 2014-2015 Presentazione della classe La classe 3 A è composta da

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI L importanza di un protocollo di accoglienza L adozione di un Protocollo di Accoglienza consente di attuare in modo operativo le indicazioni stabilite

Dettagli

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali METODOLOGIA Scuola dell infanzia La scuola dell infanzia è un luogo ricco di esperienze, scoperte, rapporti, che segnano profondamente la vita di tutti coloro che ogni giorno vi sono coinvolti, infatti

Dettagli

PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2011/2012

PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Anno scolastico 2011/2012 Macrino C.so Europa,1 - Alba PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2011/2012 FINALITA EDUCATIVE La Scuola Secondaria di primo grado accoglie gli studenti nel periodo del

Dettagli

Piano dell Offerta Formativa

Piano dell Offerta Formativa Piano dell Offerta Formativa 2014-2015 1 Indice Presentazione della scuola... 3 Carta di identità... 3 Finalità... 3 Filosofia della scuola... 3 AGeSC... 4 Contratto formativo... 5 Premessa... 5 Docenti...

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE

SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO a. s. 2008/2009 INSEGNANTI DI SEZIONE : CANAL Chetti FRANCIA Meri VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE INIZIALE La scuola dell infanzia di Capitone

Dettagli

1. Sintetica descrizione del Progetto

1. Sintetica descrizione del Progetto Protocollo di Intesa per l Accoglienza degli Alunni Stranieri e lo Sviluppo Interculturale del Territorio Pratese PROGETTO RETE : COMUNI MEDICEI -Poggio a Caiano e Carmignano A.S. Istituto_capofila -ISTITUTO

Dettagli

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità MINISTERO DELL ISTRUZIONE,DELL UNIVERTA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Via R. Paribeni Via R. Paribeni, 10 00013 Mentana (ROMA) e fax 06/9090078 e 06/9092689

Dettagli

ISCRIZIONI a.s. 2014/15

ISCRIZIONI a.s. 2014/15 - 0652209322 ISCRIZIONI a.s. 2014/15 27/01/2014 ISCRIZIONI entro il 28 febbraio SCUOLA SECONDARIA I grado: on line 27/01/2014 Adempimenti delle famiglie - individuare la scuola d interesse (anche attraverso

Dettagli

Scuola Primaria Anno scolastico 2013/2014

Scuola Primaria Anno scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Anno scolastico 2013/2014 PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA La scuola Primaria interna al Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II è situata nel Quartiere delle Vittorie, XVII Municipio 25 distretto,

Dettagli

Istituto Sperimentale Rinascita - A. Livi - Milano Scuola statale secondaria di primo grado a indirizzo musicale

Istituto Sperimentale Rinascita - A. Livi - Milano Scuola statale secondaria di primo grado a indirizzo musicale Istituto Sperimentale Rinascita - A. Livi - Milano Scuola statale secondaria di primo grado a indirizzo musicale PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 1 AS 2014/2015 STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE Attività opzionali

Dettagli

I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione

I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione Rilevazione dei BES presenti: n disabilità certificate (Legge 104/92 art. 3, commi

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

L area dell accoglienza e dell orientamento

L area dell accoglienza e dell orientamento 5 - GLI INTERVENTI PER IL SUCCESSO FORMATIVO L area dell accoglienza e dell orientamento L Accoglienza Più che un intervento episodico iniziale in sé concluso, appartiene all arco dei cinque anni ed è

Dettagli

Il bisogno speciale della scuola è un desiderio : superare le cornici e godere di un nuovo paesaggio. Andrea Canevaro

Il bisogno speciale della scuola è un desiderio : superare le cornici e godere di un nuovo paesaggio. Andrea Canevaro 1 3.1 PROGETTO INTEGRAZIONE ALUNNI DISABILI Il bisogno speciale della scuola è un desiderio : superare le cornici e godere di un nuovo paesaggio. Andrea Canevaro Integrazione degli alunni disabili Obiettivi

Dettagli

EMANA IL SEGUENTE ATTO DI INDIRIZZO

EMANA IL SEGUENTE ATTO DI INDIRIZZO Castiglione delle Stiviere, 05/10/2015 Prot. n. 9298/C6 Al Collegio dei Docenti Alla DSGA All albo E p.c. al Consiglio di Istituto Oggetto: ATTO DI INDIRIZZO RIGUARDANTE LA DEFINIZIONE E LA PREDISPOSIZIONE

Dettagli

MINE. ENGLISH EDITION WORLD IS THE PROGETTO. per informazioni A.S. 2016-2017 WWW.FONDAZIONEMANZIANA.IT. segreteria@fondazionemanziana.

MINE. ENGLISH EDITION WORLD IS THE PROGETTO. per informazioni A.S. 2016-2017 WWW.FONDAZIONEMANZIANA.IT. segreteria@fondazionemanziana. S C U O L E D I O C E S A N E THE WORLD IS MINE. PROGETTO EDITION A.S. 0607 per informazioni 0757 segreteria@fondazionemanziana.it WWW.FONDAZIONEMANZIANA.IT scuole dell'infanzia scuole primarie secondaria

Dettagli

COSA OFFRE IL PASCAL?

COSA OFFRE IL PASCAL? I. INDICE RAGIONATO COS E IL PASCAL? UN ISTITUTO ORGANIZZATO IN: 4 indirizzi sperimentali: - Informatico (Indirizzo Tecnico) - Linguistico (Indirizzo Tecnico) - Grafico-Beni Culturali (Liceo artistico)

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale MILANO SPIGA

Istituto Comprensivo Statale MILANO SPIGA Istituto Comprensivo Statale MILANO SPIGA PIANO dell OFFERTA FORMATIVA a.s. 2013-2014 Istituto Comprensivo Statale MILANO SPIGA documento identità Scuola crescere persone serenità attenzione culturale

Dettagli

Scuola Primaria Trento TROVA

Scuola Primaria Trento TROVA Scuola Primaria Trento TROVA Carissimi genitori e bambini, sono lieto di farvi giungere il mio più cordiale saluto e, al tempo stesso, presentarvi il Collegio Arcivescovile. È una scuola di lunga tradizione

Dettagli

EDUCERE promuovere il benessere a Scuola

EDUCERE promuovere il benessere a Scuola Proposta socio-educativa per la Scuola a.s. 2014-15 NOTE L attivazione di ogni percorso (di qualunque tipologia e durata) prevede un incontro preliminare di progettazione tra il personale educativo della

Dettagli

Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado

Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado Classe: Sezione: Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado PROGETTAZIONE CURRICOLARE Approvazione del Consiglio di Classe in data: Coordinatore:Prof.

Dettagli

DPR275/1999 L107/2015. Durata Annuale Triennale-revisione annuale. Indirizzi Consiglio d Istituto Dirigente Scolastico

DPR275/1999 L107/2015. Durata Annuale Triennale-revisione annuale. Indirizzi Consiglio d Istituto Dirigente Scolastico Prot. 4828/A22 Surbo, 25/09/2015 LINEE DI INDIRIZZO PER LA STESURA DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PER IL TRIENNIO 2015/2018 PREMESSA La Legge 107/2015 di Riforma del sistema nazionale di istruzione e

Dettagli

Istituto Comprensivo Kennedy Ovest 3 Brescia 2015-2016

Istituto Comprensivo Kennedy Ovest 3 Brescia 2015-2016 Brescia 2015-2016 LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE definiscono nel POF le articolazioni del tempo-scuola le Famiglie potranno RICHIEDERE Uno dei modelli a richiesta Tempo 30 ore Tempo Pieno 40 ore Scuola primaria

Dettagli

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) VISTO il DPR 8 marzo 1999, n. 275 art. 3, c.3: Il Piano dell'offerta formativa è elaborato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel. 036272147 - Fax 0362333550 - E-mail: info@icviacialdini.it- CF:83010500151

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2014/15. Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2014/15. Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA 1 Ampliamento dell offerta formativa... 1 SCUOLA PRIMARIA... 1 Attività e progetti... 3 1. Progetto Accoglienza... 3 2. Progetto Continuità... 3 3. Progetto

Dettagli

Istituto comprensivo M. Anzi di Bormio

Istituto comprensivo M. Anzi di Bormio Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO M. ANZI DI BORMIO Piazza V Alpini, 5-23032 Bormio (SO) - Tel. e fax: 0342/901467 C.F. 93022020148 Sito web: http://www.comprensivobormio.gov.it/

Dettagli

Scuola dell Infanzia: Orario settimanale

Scuola dell Infanzia: Orario settimanale p.za S. M. Ausiliatrice, 60 Roma INTEGRAZIONE P.O.F. ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Premessa Il presente documento è una integrazione al POF valido per il triennio 2013-2015. Di seguito sono presentati i dati

Dettagli

CONTINUITA EDUCATIVA E DIDATTICA. Scuole dell Infanzia e Scuole Primarie

CONTINUITA EDUCATIVA E DIDATTICA. Scuole dell Infanzia e Scuole Primarie CONTINUITA EDUCATIVA E DIDATTICA Scuole dell Infanzia e Scuole Primarie Porre al centro del progetto educativo l alunno significa attribuire una grande attenzione all originalità di ciascuno, rispettare

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno Scolastico 2006/2007 Il V Circolo E. De Amicis, con l attuazione dell Autonomia, si rapporta al territorio nella prospettiva di un sistema formativo integrato, attrezzato

Dettagli

9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15

9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15 9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15 CENTRO DI INFORMAZIONE E CONSULENZA (C.I.C.) Il servizio prevede la consultazione psicologica individuale aperta a tutte le componenti scolastiche:

Dettagli

Anno Scolastico 2007-2008

Anno Scolastico 2007-2008 Tutti i bambini sono semi di luce che cercano ispirazione, guida, armonia e generosità Agli adulti spetta la grande responsabilità di offrire loro un terreno in cui far germogliare la luce che c è in ognuno

Dettagli

Piano per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Piano per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "DON LORENZO MILANI" Via Volpi 22-30174 Venezia loc. Gazzera tel/fax 915909 email veic845009@istruzione.it posta certificata: veic845009@pec.istruzione.it Piano per l inclusione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SANTENA (TO) 10026 - Via Tetti Agostino 31 C.F.9001874001 Tel./fax 011/94.92.772 E mail: TOIC858003@istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SANTENA (TO) 10026 - Via Tetti Agostino 31 C.F.9001874001 Tel./fax 011/94.92.772 E mail: TOIC858003@istruzione. ISTITUTO COMPRENSIVO DI SANTENA (TO) 10026 - Via Tetti Agostino 31 C.F.9001874001 Tel./fax 011/94.92.772 E mail: TOIC858003@istruzione.it RESPONSABILE del Piano Dott.ssa Giuliana Testori PIANO DI MIGLIORAMENTO

Dettagli

2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Definizione Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto

2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Definizione Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto 2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto a ricevere, nella comunità, tutte le opportunità educative per lo

Dettagli

Prot.n.8233/A32 Chieti, 1 ottobre 2015

Prot.n.8233/A32 Chieti, 1 ottobre 2015 ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Via Campobasso, 10-66100 CHIETI - tel. Segreteria : 0871 560525 - - fax: 0871565781 codice fiscale: 93048780691 - codice meccanografico: CHIC83700A Indirizzo di posta elettronica

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO V.O.CENCELLI SABAUDIA RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE

ISTITUTO COMPRENSIVO V.O.CENCELLI SABAUDIA RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE ISTITUTO COMPRENSIVO V.O.CENCELLI SABAUDIA RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE Ferraro Adele Anno Scolastico 2013 2014 ATTIVITA di Continuità educativo - didattica Accoglienza PROGETTO Conoscere per

Dettagli

Prot. n. 7110 B/2 San Giovanni in Persiceto, 12/11/2015

Prot. n. 7110 B/2 San Giovanni in Persiceto, 12/11/2015 1 MIUR Ufficio Scolastico Emilia-Romagna -USP Bologna DIREZIONE DIDATTICA STATALE di S. GIOVANNI in PERSICETO Circolo di San Giovanni in Persiceto (BO) Piazza Carducci, 6 BOE14700V C.F. 80073330377- Tel.

Dettagli

POF 2014-2015 CLIMA POSITIVO: PARTECIPAZIONE ATTIVA E COOPERATIVA APPRENDIMENTO SOCIALIZZATO: RELAZIONI CON ALTRI, CON I LIBRI, CON I MEDIA

POF 2014-2015 CLIMA POSITIVO: PARTECIPAZIONE ATTIVA E COOPERATIVA APPRENDIMENTO SOCIALIZZATO: RELAZIONI CON ALTRI, CON I LIBRI, CON I MEDIA ISTITUTO PARITARIO NAZARETH SCUOLA DELL INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIA DI I GRADO - LICEI CLASSICO-LINGUISTICO-SCIENTIFICO POF 2014-2015 Il piano offerta formativa è il documento fondamentale che rappresenta

Dettagli

I. CLASSI PRIME DELL A.S. 2014-15 MODELLI DI FUNZIONAMENTO E OFFERTA FORMATIVA (Dpr 89/2009)

I. CLASSI PRIME DELL A.S. 2014-15 MODELLI DI FUNZIONAMENTO E OFFERTA FORMATIVA (Dpr 89/2009) M i n i s t e r o d e l l i s t r u z i o n e, d e l l u n i v e r s i t à e d e l l a r i c e r c a Istituto Comprensivo Como Prestino Breccia Via Picchi 6 22100 Como - Tel: 031 507192 - Fax: 031 5004738

Dettagli

Scuola dell Infanzia

Scuola dell Infanzia MILANO La Scuola di tutti... la Scuola per ciascuno Scuola dell Infanzia SCUOLA COME SECONDA CASA Scuola Primaria DAL FARE AL SAPER FARE INSIEME Scuola Secondaria di Primo Grado SCUOLA PONTE VERSO NUOVE

Dettagli