per gli under 14. Cene sotto la luna per condividere momenti di incontro e scambio e per permettere, a chi vuole, di sostenere

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "per gli under 14. Cene sotto la luna per condividere momenti di incontro e scambio e per permettere, a chi vuole, di sostenere"

Transcript

1 numero speciale di Radiogiornale LUGLIO 2012 GRATIS un oasi di relax e divertimento alle porte di Viterbo Un festival country e popolare su cui scommettere Dal 14 Luglio al 26 Agosto presso il Centro Sportivo Bullicame Luglio 2012, nasce TermEstate. Sfidando tutto e tutti - dallo scetticismo tipico delle città di provincia alla profezia firmata Maya, che vuole la specie umana all altro mondo dal prossimo 21 dicembre - vede la luce una manifestazione dal sapore particolare. Viterbo città d arte e di cultura, da qualche anno a questa parte si è guadagnata sul campo anche la medaglietta di città dei festival. Il centro storico è ritornato magicamente in vita grazie all impegno di organizzatori capaci e alla tenacia dei loro gruppi di lavoro. Questa nuova manifestazione, ultima creatura del panorama viterbese, vuole portare lo stesso miracolo in un luogo antico e nuovo allo stesso tempo: la zona termale. Il 2012, anno bestiale: dalla crisi economica alla finale degli europei che ci ha visto uscire a brandelli con un secco quattro a zero e tanto di bye bye da parte dei cugini spagnoli; è il primo di un serie di appuntamenti che punta a crescere e consolidarsi nel tempo. Non un solo euro di denaro pubblico per questa edizione e un sapore country e rustico su cui gli organizzatori contano di lavorare e perfezionare già a partire dalla prossima edizione. Tutto praticamente gratuito, questa la formula scelta. Soltanto una piccola consumazione obbligatoria di tre euro per le tre serate principali (Martufello, Cugini di campagna e Gigione) che è possibile utilizzare come sconto sulla cena o su qualsiasi altro prodotto al bar. In pratica l ingresso vi viene restituito a tavola o al bancone. Perché oltre al caldo occorre scacciare anche la crisi. Libero invece l accesso per gli under 14. Cene sotto la luna per condividere momenti di incontro e scambio e per permettere, a chi vuole, di sostenere TermEstate spendendo pochi euro in più rispetto a una cena a casa. Formula da sagra, godereccia e spensierata. Festa per le zone rurali di Viterbo, per le famiglie ma anche per i ragazzi. Un calendario a dimensione d uomo, perché l obiettivo non è mandare in overdose ma costruire una piccola oasi di relax estivo. Nomi divertenti come l incontenibile Gigione, il re del Vesuvio. Poi una band mitica che continua ad affascinare: I cugini di campagna. Non manca la serata di cabaret con Martufello e in appendice a questa TermEstate 2012 non si poteva rinunciare a un festival di bellezza: Miss Terme Lazio. La finale si svolge a Tivoli ma il capoluogo della Tuscia, da città termale come cerca di riscoprirsi, manda tre sue giovanissime. Le nuove belle galiane saranno scelte in tre gare. Due direttamente al Centro Sportivo Bullicame e l altra dalle frazioni: scelta alla festa settembrina che si svolge ogni anno a Grotte Santo Stefano. Protagonista anche la solidarietà dell Unione Nazionale Sottoufficiali Italiani che sta raccogliendo fondi da consegnare ad alcuni sindaci delle zone terremotate dell Emilia. L obiettivo, non certo nascosto, vuole essere la riscoperta del patrimonio termale viterbese. Portandolo, anche attraverso questo festival, all attenzione dei media. Quest anno è tutto in piccolo ma crescendo e portando grandi artisti la missione diventa alla portata di una città come Viterbo. Diversi imprenditori ci hanno scommesso già e il 2013 può essere l anno della svolta. Benvenuti a TermEstate. Fusco: Questo è l inizio di una grande avventura Faccia a faccia col presidente di Risorsa Verde Faccia a faccia con Umberto Fusco, presidente dell associazione Risorsa Verde, che ha deciso di produrre TermEstate. Una manifestazione riuscita grazie all aiuto di alcuni amici imprenditori che hanno deciso di puntare sulle Terme, per rilanciarle a pochi giorni dalla storica firma per il passaggio del 50% delle Terme Inps al Comune di Viterbo. Che obiettivi ha questa serie di eventi? Cerchiamo di avvicinare la gente alle Terme, perché Viterbo è una città termale e i cittadini devono sentirle come una cosa loro. Questa vuole essere solo l edizione di esordio di TermEstate e ci proponiamo dunque di ripeterci anche per i prossimi anni, costruendo un qualcosa di duraturo e portando sempre più persone alle nostre serate. L edizione 2012 è una sorta di versione 0. Il bello deve ancora venire. Perché proprio alle Terme? Perché le terme sono un opportunità reale per la città. Possono, anzi devono, essere un volano per lo sviluppo del capoluogo e dell intera Tuscia. TermEstate è una novità dell estate viterbese, e anche un alternativa agli incontri impegnati del centro storico. Noi vogliamo dare un im- pronta diversa e dare spazio anche a chi ha voglia semplicemente di svagarsi. Per noi è anche un occasione per riportare l attenzione sull importanza del termalismo, che non nasce oggi ma che è ha una lunga storia in città. Le terme viterbesi erano conosciute in tutta Italia anche grazie alla struttura dell Inps, nella quale venivano curati i lavoratori di tutta Italia. Dopo 25 anni di battaglie le Terme Inps sono passate al Comune al 50%. Questo è un punto di partenza per promuovere il nostro termalismo e l immagine di Viterbo Cosa vi aspettate da questa manifestazione? Cerchiamo di essere all altezza della situazione. Abbiamo fatto un grande sforzo per mettere insieme questo cartellone. Le strutture esistevano già, abbiamo solamente lavorato per mettere a sistema le nostre energie. Vogliamo dare il massimo a chi vuole venire a trascorrere con noi le notti di questa calda estate. Ci aspettiamo che la cittadinanza risponda positivamente al nostro invito e che quanto meno riconosca il nostro impegno. Sappiamo di avere una bella responsabilità, ma siamo sicuri che le persone non mancheranno di darci il loro sostegno. Anche perché subito dopo Santa Rosa ci mettiamo al lavoro per un edizione 2013 di più ampio respiro. Volete mandare un messaggio ai viterbesi? Amici viterbesi, non mancate e venite a trovarci a TermEstate. SOMMARIO La bellezza femminile per accendere i riflettori sulle città termali del Lazio pag. 2 Martufello: Sono l anticrisi. Facciamoci due risate per staccare la spina pag. 3 Dall ombra del Vesuvio a cento concerti all anno, ecco l energizzante Gigione pag.4 Musica a tutto volume con l Orchestra Vincenzi pag.5 L eterna musica de I cugini di campagna per un estate aperta a tutte le età pag.6

2 2 Centro Sportivo Bullicame, una location strategica per TermEstate Tutto quello che si può desiderare a portata di mano La location della prima edizione di TermEstate è il Centro Sportivo Bullicame. Un oasi di divertimento al centro della Viterbo termale. Nato nel 1995 si avvale di varie strutture. Con campi da calcetto, zone per picnic, piste di pattinaggio, zona barbecue e strutture con giochi per ragazzi il Centro Sportivo è ormai diventato un punto di riferimento per i bambini e i giovani della zona. Un area strategica anche rispetto alle diverse aree d interesse termale degli intorni. Da questo punto infatti è possibile raggiungere facilmente le suggestive pozze libere della città dei Papi. Praticamente dietro al Centro Sportivo si trova la famosa callara che alimenta le vasche propriamente dette del Bullicame. Di fronte alla location di TermEstate è invece possibile ammirare le splendide Piscine Carletti. Altro vanto del termalismo libero made in Tuscia. Poco distante c è la sorgente de Le Zitelle e andando un po più in là si arriva al Bagnaccio. Altro luogo molto visitato, soprattutto durante le calde notti estive. La location di TermEstate quindi è una sorta di avamposto naturale sul panorama delle terme libere della città. Il proprio legame con il termalismo è strettamente geografico e non poteva esserci luogo migliore per tenere a battesimo un festival che si propone di crescere e accendere i riflettori sull intero sistema termale viterbese e le infinite potenzialità di attrattore turistico e volano di sviluppo che questo rappresenta. La struttura che è chiamata ad accogliere il festival, raggiungibile percorrendo Strada Terme, è dotata anche di un ampio parcheggio recintato. Chi decide di partecipare ai singoli eventi può dunque arrivare con grande comodità direttamente sul posto e godersi cene dal sapore genuino e indimenticabile e tutti gli spettacoli in cartellone. Gli eventi si svolgono su un ampio palco professionale e ultramoderno, pensato appositamente per rendere ottima la visione e l acustica. La bellezza femminile per accendere i riflettori sulle città termali del Lazio Viterbo protagonista con tre bellissime, tutte da scegliere, in finale Preparate gli occhi sta per arrivare Miss Terme Lazio. La più bella dei comuni termali del Lazio per promuovere la bellezza dei loro territori. Tra fine luglio e la prima metà di settembre si svolgerà la manifestazione promossa dal Comune di Ti- voli e organizzata dall Associazione Culturale e di Promozione Sociale L Alberone con il patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio. Da Viterbo partiranno tre Miss, due delle quali saranno selezionate il 25 e il 26 agosto a TermEstate. La terza sarà scelta alla festa settembrina di Grotte Santo Stefano. L intervista con il presidente dell Associazione L Alberone, Fabio Proietti, spiega di cosa si tratta. Come nasce l idea di organizzare un concorso di bellezza che mette al centro il Termalismo? L idea nasce dall Associazione Nazionale dei Comuni Termali (Ancot) che voleva organizzare una manifestazione a livello nazionale. L ambizione è rimasta, ma per questo primo anno abbiamo deciso di organizzare il concorso per le più belle ragazze dei comuni termali del Lazio, che sono tanti, anche se non si conoscono tutti come tali. Vogliamo promuovere le Terme del Lazio e promuovere i nostri prodotti. Quali sono i Comuni termali del Lazio che hanno aderito? Sono ben 9, è un successo. In particolare ci sono le Terme di Fiuggi, quelle di Cotilia, di Viterbo, di Pompeo, di Cretone, di Suio, di Palestrina, di Orte e quelle di Roma a Tivoli Terme. Come e in che data si svolge la finale? Si tratta di un concorso di bellezza, ci sono le selezioni delle finaliste nelle varie città che hanno aderito. Poi la finalissima il 13 settembre 2012, ma già dal 12 le ragazze arrivano a Tivoli Terme (Terme di Roma) per essere protagoniste di vari incontri promozionali. Quali sono le intenzioni per il futuro dell iniziativa? L ambizione è quella di aumentare il numero dei comuni partecipanti. Il concorso di bellezza che oggi è regionale vorremmo che diventasse nazionale. Riteniamo sia importante promuovere le Terme e i nostri prodotti per lo sviluppo delle nostre terre. Marco Sensi: Potremmo già mettere sui cartelli stradali l indicazione Viterbo Terme Le nostre acque permettono una migliore qualità della vita C è una struttura che da tantissimi anni rappresenta l eccellenza del termalismo made in Tuscia. Si tratta delle Terme dei Papi. Il progetto TermEstate è stato accolto con grande entusiasmo da questi imprenditori che abbiamo raggiunto per una breve intervista. A risponderci il dottor Marco Sensi. Nominare semplicemente Terme dei Papi richiama automaticamente una sensazione di benessere. Quanto le acque termali possono migliorare la qualità della vita delle persone? Se sentire nominare Terme dei Papi richiama una sensazione di Benessere significa che quanto fatto finora è andato nella giusta direzione. La nostra terra dispone di acque termali che per caratteristiche e composizione le rendono senza eguali. L efficacia comprovata da migliaia di utenti, che ogni anno praticano cicli di terapie, ne è la migliore testimonianza. Oltre a importantissimi studi scientifici che convalidano l utilità terapeutica in medicina termale. Alle Terme dei Papi è possibile praticare trattamenti rilassanti e molto piacevoli ma nello stesso tempo molto utili a ritrovare il migliore stato di salute e per contrastare i danni provocati dall età. Questo naturalmente, unito all ambiente dove tutto è pensato per favorire il completo relax, senz altro contribuisce a una migliore qualità di vita. Viterbo Terme, una chimera lontana o una prospettiva concretizzabile? Potremmo senz altro già mettere sulle indicazioni stradali Viterbo Terme. La città dei Papi da 20 anni è dotata di un centro termale tra i più qualificati d Europa con un potenziale di cure giornaliere e con 130 addetti che vi lavorano. Viterbo Terme più che una chimera è da tempo una realtà, anche se poco riconosciuta proprio da Viterbo stessa. Cosa occorre fare per rendere Viterbo una vera città termale come Chianciano ad esempio? Credo veramente che Viterbo non abbia nulla da invidiare ad altre cittadine termali se non la scarsa ricettività. Quello che oggi manca sono soltanto posti letto per poter richiamare utenti lontani che soggiornino più giorni. Come valuta l idea di lanciare un festival, partito quest anno in maniera soft ma con intenzioni di crescere già dalla prossima stagione, che ha come intenzione principale quella di accendere l attenzione della stampa sulle terme viterbesi? Molto bene. Ogni iniziativa che fa parlare di Viterbo in maniera costruttiva e propositiva credo sia molto utile. Ci sarà anche un concorso di bellezza, Miss Terme Lazio, con tanto di finale a Tivoli. Cosa ne pensa? Magari il prossimo anno faremo la finale a Viterbo Terme. Ad agosto la nuova versione dell Hotel Salus Terme Intervista al manager Patrizio Del Biondo: Gli imprenditori termali devono lanciare Viterbo a livello internazionale Patrizio Del Biondo: Ci schieriamo con gli imprenditori termali viterbesi per fare fronte comune e lanciare ancora di più Viterbo come città termale in ambito mondiale. Un fiore all occhiello. Un nome conosciuto in tutto il paese. L Hotel Salus Terme è una realtà storica pronta a rilanciarsi nel settore del termalismo dopo un periodo di difficoltà. Una delle prime uscite pubbliche dell Hotel Salus Terme sarà proprio TermEstate. Patrizio Del Biondo, direttore della struttura, risponde alle nostre curiosità. Quanto può crescere Viterbo sul termalismo? Il settore del termalismo è una bella realtà per la città di Viterbo e l Hotel Salus Terme ha intenzione di spendersi per fare la sua parte a ricercare quelle soluzioni che potranno portare beneficio anche a tutto il territorio viterbese. Ci schieriamo quindi con gli imprenditori termali viterbesi per fare fronte comune e lanciare ancora di più Viterbo già riconosciuta come città termale d eccellenza in ambito mondiale per le sue acque della salute. Cosa offre questa nuova versione dell Hotel Salus Terme? Innanzitutto è in atto un restyling della struttura alberghiera, compreso il comparto termale. Siamo nella prima fase dei lavori e l apertura al pubblico è fissata per il 1 agosto prossimo con una parziale disponibilità di camere e centro benessere. Man mano verrà riattivata la piscina termale (entro settembre) e l anno prossimo il resto delle camere e tutto il comparto benessere progettato in chiave moderna. Come valuta, da manager, la nascita di un festival che si propone di riaccendere l attenzione sulla zona termale e sul termalismo? Ben vengano manifestazioni di questo genere se saranno capaci di consentire ricadute anche, e soprattutto, a livello turistico. All interno di TermEstate si svolge un concorso di bellezza per scegliere delle finaliste da mandare alla gara finale di Miss Terme Lazio che si svolge a Tivoli. Cosa pensate di questo concorso di bellezza? Sarà sicuramente una buona opportunità e occasione per promuovere i soggiorni alle terme, comparto che, siamo certi, è destinato a diventare sempre più importante nell economia turistica italiana.

3 Tutti alla corte di sua maestà la Carbonara Due giorni per gustarla nella speciale ricetta de La Felicetta Due giorni di Sagra della carbonara. Non una qualsiasi ma un vero e proprio must, quella preparata secondo la ricetta del ristorante La Felicetta. Talmente apprezzata da diventare un cult tra i viterbesi ma capace di riscuotere successo anche in provincia. Perché tra un piatto di carbonara qualsiasi e quella de La Felicetta c è un abisso. Un abisso di gusto. Un abisso di qualità. Un collegamento automatico che scatta nella testa di chi pensa a un bel piatto di spaghetti fumanti e alla già citata regina delle paste. Una ricetta semplice, con prodotti di prima scelta. Il segreto? No... il segreto non c è. È la passione. Ce la raccontano così i cuochi del ristorante di Strada Terme. Non ne siamo tanto convinti, qualche trucco speciale si nasconde per forza in quel mix potentissimo, da fare impazzire le papille gustative, di uovo, pancetta, spaghetti e pecorino. Ma va bene lo stesso per noi che la mangiamo e che ce la possiamo gustare al fresco di due serate alle Terme. Cariche di musica e relax, dai tempi lenti. Come quelli di ogni sagra che si faccia rispettare. Ad accompagnare questo meraviglioso piatto, fatto -così giurano- solamente con uova, pancetta e pecorino ci saranno la musica folk-dance di Gigione (14 luglio) e il cabaret di Martufello (15 luglio). A TermEstate il 14 e 15 luglio dalle ore 19,30. Ingresso gratuito all area (Centro Sportivo Bullicame Strada Terme). The Guardian impazzisce per le terme viterbesi Sul celebre giornale inglese un ampio reportage focalizzato sulle pozze Le terme di Viterbo conquistano anche la Gran Bretagna. A restare folgorato sulla via di Damasco il giornalista inglese Lee Marshall, penna del celebre The Guardian. Recentemente ha pubblicato un ampio e dettagliato reportage dedicato alla Tuscia, dove le terme viterbesi giocano la parte del leone nella promozione del territorio. Una delle gioie di questa storica cittadina scrive Marshall è l abbondanza di fonti calde perfette per una sguazzata ricostituente. Un vero e proprio must continua il giornalista britannico - dell intera regione è il Bagnaccio dove le piscine sono state ricavate nell argilla bianca e sono circondate da un paesaggio bucolico che non sembra cambiato molto dal periodo degli etruschi. Per i curiosi il tutto è visitabile su internet all indirizzo co.uk/travel/2012/ mar/09/top-10-best-lazioitaly?intcmp=239. Una promozione niente male che conferma le potenzialità attrattive delle terme viterbesi. Un vero e proprio patrimonio capace di catturare l attenzione anche di un giornalista di serie A come Lee Marshall. 3 Uno spettacolo di cabaret con uno dei volti più simpatici del Bagaglino di Pingitore Martufello: Sono l anticrisi. Facciamoci due risate per staccare la spina Fabrizio Maturani, in arte Martufello, nasce il 21 dicembre 1951 a Sezze, in provincia di Latina, ma dal 1994 ha scelto la Tuscia e Nepi come sua dimora. Viterbo è una seconda casa per lui ed è per questo che ha molto a cuore le sorti della nostra provincia. La Tuscia è somigliante alla Toscana e all Umbria, forse anche più bella. Per lui una lunga carriera da comico e cabarettista nelle feste paesane e nei locali, prima di approdare sul piccolo schermo, alla corte di Pier Francesco Pingitore al Bagaglino insieme a Pippo Franco. A Viterbo due ore di Cabaret, cosa dobbiamo aspettarci? Uno spettacolo che fa ridere. Non parlo di politica ma faccio una satira di costume. Nel mio show parlo di tutto, in particolare di quel che succede nella vita di tutti i giorni. La politica non la tratto, a parte qualche battuta se mi va di farla. Qualcosa di simile al Bagaglino? Più che altro una bella chiacchierata, con alcuni monologhi messi insieme e intramezzati dalla musica. Ci sono canzoni e parodie. Nella prima parte anche delle ragazze che cantano. Insomma uno spettacolo di pura comicità e allegria. Diciamo estivo. Il suo spettacolo è parte integrante del nuovo festival che si chiama TermEstate, festival che punta ad accendere i riflettori su una grande ricchezza, quella delle acque termali appunto. Che ne pensa di questa idea? Sono 38 anni che faccio questo mestiere. Ho girato tante città termali per lavoro e ho sempre visto luoghi come Chianciano e Fiuggi fare tante manifestazioni. Viterbo ha bisogno di queste cose, di fare spettacoli e far capire che esistono anche le Terme di Viterbo. Una parola per invitare i cittadini a venire al suo spettacolo il prossimo 15 luglio. Viterbesi venite perché io sono l anticrisi, come lo sono tutti i comici. Sono un personaggio semplice, naturale. Una persona di paese che potete amare. Vi farete due belle risate in spensieratezza. Se verrete dimenticherete tutto, poi però.. tornati a casa bisogna tornare a pensare. Ma quelle due ore sono importanti. Un sorriso arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona. Quindi Non possiamo che non chiudere con una barzelletta delle sue. Voglio raccontarvi questa cosa che è mi successa davvero. Sono andato a Tarquinia al mare nei giorni scorsi e stavo seduto su uno sdraio, dopo un paio d ore sotto a un ombrellone vicino al mio c era una mamma con un paio di bambini che muovevano il piede da destra a sinistra sulla sabbia, come per cercare qualcosa. Io mi sono avvicinato e ho detto: Signora, serve qualcosa? Avete perso qualcosa? Se vuole posso darle una mano. Lei: i bambini hanno seppellito il padre. Io ingenuamente ho risposto e allora lo ritrovate subito!. Lei: no no, dall anno scorso. A TermEstate il 15 luglio alle ore 21,30. Ingresso all area 3 euro che verranno restituite come sconto sulla cena o sulla consumazione al bar (Centro Sportivo Bullicame Strada Terme). Per i ragazzi sotto ai 14 anni l accesso è gratuito. Forza Tuscia. Sono pronto a metterci la faccia per una campagna pubblicitaria Durante il nostro incontro, al tavolo di un noto ristorante viterbese, Martufello ha mostrato di essere qualcosa di più del giullare con la battuta pronta che siamo abituati a conoscere. Un uomo attento anche al marketing territoriale. Consapevole, grazie alla sua esperienza decennale, di come si agisce per far conoscere un luogo e di come si lavora per portarci turismo. Poi, tra una domanda e l altra, la sorpresa: Ho in mente da diverso tempo una campagna pubblicitaria mirata per far conoscere il Viterbese. Da 18 anni a Nepi, per lei è la prima volta nella città dei Papi? Ci sono stato già in passato, la conosce bene. Cosa ne pensa? Viterbo è una città incantevole come d altronde lo è tutto l Alto Lazio. Purtroppo non riusciamo mai a valorizzare le belle cose che abbiamo, è un peccato. Il Lazio secondo me è una delle più belle regioni d Italia perché ha tutto. La Tuscia in particolare somiglia alla Toscana e all Umbria e forse è anche più bella. In Toscana e Umbria però ci va molta più gente perché evidentemente sono più bravi a valorizzare quello che hanno. Il Viterbese avrebbe bisogno di essere visto da tante persone, merita. C è cultura, c è cibo di ottima qualità, c è il mare, ci sono i laghi. C è davvero tutto. È bello anche il Basso Lazio, ma penso che il Viterbese sia il più bello di tutti. Poi noi abbiamo Roma vicina che purtroppo attira tutto il turismo e non riesce a smistarlo per le province. Cosa servirebbe per rilanciare questo territorio? Ci dovremmo unire per far capire all Italia che esiste questa parte del Lazio che è bellissima, da vedere e visitare. Ma io osservo con l occhio da artista e non da politico. Mi piacerebbe che Viterbo fosse visitata da centinaia di persone, vorrei vedere centinaia di pullman arrivare in questa città d arte e cultura. Il capoluogo della Tuscia non è solamente una città di Terme, ma ha anche di reperti etruschi. E inoltre una realtà medievale con tantissime bellezze. Lo dico con tutto il cuore. Vorrei fare tanta pubblicità per questo territorio, per far capire alla gente quello che abbiamo e che loro non hanno mai visto. Sarei pronto a metterci la faccia.

4 4 Motori accesi per la XIII edizione della Festa della Trebbiatura La riscoperta della magia del grano si unisce alla solidarietà TermEstate ospita la 13^ edizione della Festa della Trebbiatura. Dal 20 al 22 Luglio l appuntamento è con la manifestazione dedicata all agricoltura e alle antiche tradizioni campestri. Un ritorno alle origini, un vero e proprio tuffo nel passato per un appuntamento che ogni anno attira centinaia di persone da tutta la provincia. Tre giorni intensi, dedicati anche alla buona tavola e alla solidarietà. Abbiamo intervistato l imprenditore agricolo Domenico Colonna, che è uno dei motori dell iniziativa. Cosa significa questa festa? La festa della Trebbiatura è un momento importante per le zone rurali di Viterbo. E l occasione di ripercorre la storia dell agricoltura. Oggi per i contadini è molto più facile rispetto al passato perché possono avvalersi della mietitrebbia moderna. In genere all interno c è anche l aria condizionata. Noi invece vogliamo rievocare la trebbiatura di cinquanta anni fa, quando l arrivo della trebbiatrice diventava un momento di festa. Un giorno di gioia per tutta la comunità che si univa per salutare l arrivo della trebbia nell ara. Quando e dove si svolge il tutto? Dal 20 al 22 luglio durante il festival TermEstate, organizzato dall associazione Risorsa Verde. E nostra intenzione celebrare e ricordare proprio quel momento in cui si attivava la trebbia. Questo appuntamento vuole essere una sorta di rievocazione dell importanza del grano. Dalla semina alla mietitura, fino alla lavorazione nei mulini prima di arrivare alla farina e al pane. A ospitare la manifestazione è una zona messa a dispos i z i o n e dall Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle R e g i o n i Lazio e Toscana, che colgo l occasione per ringraziare. Per noi è importante riscoprire autentiche tradizioni come quelle della trebbiatura. Come si svolge, qual è la programmazione? Sono tre giorni di rievocazioni, di giochi popolari, musica, buona cucina e solidarietà. Ci sono stand gastronomici con prodotti tipici di Viterbo. Il 20 luglio in particolare si tiene una sorta d anteprima con il concerto della band di Gianfranco Foscoli, che usa fisarmoniche che ricordano le musiche che accompagnavano la trebbiatura. Il clou della festa è però il 21 e il 22 luglio. Nel pomeriggio di entrambe le giornate si svolgono vecchi giochi popolari e viene fatta una dimostrazione con la messa in moto della trebbiatrice. In serata lo spettacolo dei Cugini di Campagna. Domenica 22, nella mattinata, teniamo un incontro con gli agricoltori e poi la santa messa. Un appuntamento molto importante per la comunità che partecipa sempre numerosa. Dopo la cena e prima del concerto dell Orchestra Vincenzi, un evento importante a cui teniamo davvero tanto. Una serata di solidarietà in collaborazione con l Unione Nazionale Sottoufficiali Italiani che consegnano una cospicua somma di denaro ad alcuni rappresentanti degli enti locali delle zone dell Emilia colpite dal terremoto. La dedica alla manifestazione va a loro? Sì. Va a loro, ma un pensiero vorremmo dedicarlo anche a chi nel mondo soffre la fame. Perché il grano è il simbolo del pane e deve essere un punto di partenza per stare vicino a chi soffre. A TermEstate dal 20 al 22 luglio. Ingresso gratuito all area (nei pressi del Centro Sportivo Bullicame Strada Terme). Dall ombra del Vesuvio a cento concerti all anno, ecco l energizzante Gigione Sul palco con Jo Donatello per farvi ballare e regalare risate All ombra del Vesuvio sono nate le storie piú disparate, sotto il sole del Mezzogiorno da sempre maturano vicende in netta contrapposizione tra loro e la mia é una di quelle storie che raccontano felicemente le contraddizioni della mia terra. Fin dall infanzia la musica ha fatto palpitare il mio cuore, viveva dentro di me, la sentivo nel corpo, penetrava nelle ossa e si incideva dolcemente sull anima. Era la musica di Gigione, mio padre, un uomo piccolo e magro dotato di grande vitalitá ed energica passione. Parola di Joe Donatello. Figlio, anzi fratello di Gigione. Insieme sul palco di Termestate il 14 luglio prossimo alle ore 21,30. Noi li abbiamo incontrati per raccontarveli. Gigione, come definiresti il tuo genere? La mia è musica folk-dance che lanciai nel lontano 1987 ospite al Maurizio Costanzo Show. Ebbi subito grande successo con la canzone A campagnola che poi ho portato in giro in tutto il mondo e che si canta ancora in tutte le piazza d Italia o durante i miei concerti. Qual è la tua canzone di punta? Non ne ho una in particolare. Le mie canzoni di punta sono tante. Per me le canzoni sono come i figli, quando ne scrivi una nuova ti entra subito nel cuore.. Cosa provi quando vedi i tuoi fan? I miei fan sono tutto per me. Fanno parte della mia famiglia. Qual è la tua arma vincente? La mia arma vincente e quella di non mollare mai, crederci sempre e cercare di accontentare sempre tutti. Gigione e Jo Donatello, un padre e un figlio speciali. E vero che vi definite fratelli? Se sì, perché? Sì, è proprio così. Ormai sono venti anni che cantiamo insieme e che giriamo il mondo l uno con l altro. Ci vogliamo bene come padre e figlio, ma anche come fratelli. Cento concerti all anno, un grande successo ovunque. Sei partito da Napoli per poi invadere tutto il centro Italia, te lo aspettavi quando hai iniziato a suonare? Sì me lo aspettavo. Con la mia musica già dagli anni 80 ho portato una ventata d aria fresca. Il mio genere musicale era diverso dagli altri e mi ha portato lontano. Come è nata l idea di rifare i grandi successi in una chiave diversa? Ho fatto queste canzoni perché era molto più facile farle cantare alla gente. Che cosa vuol dire ai viterbesi che la stanno leggendo? A tutti i miei fans viterbesi voglio dire che anche loro mi sono entrati nel cuore e li aspetto alla grande per un grande evento, Termestate! A TermEstate il 14 luglio alle ore 21,30. Ingresso all area 3 euro che verranno restituite come sconto sulla cena o sulla consumazione al bar (Centro Sportivo Bullicame Strada Terme). Per i ragazzi sotto ai 14 anni l accesso è gratuito.

5 Emilia non sei sola, notte di solidarietà ed emozioni con i militari dell Unione Nazionale Sottoufficiali Italiani I fondi raccolti saranno consegnati ai sindaci di alcuni Comuni colpiti dal disastro Una serata di solidarietà targata UNSI, Unione Nazionale Sottoufficiali Italiani. Una raccolta fondi e un pensiero fisso all Emilia devastata dal terremoto. TermEstate vuole essere anche questo. Alcuni sindaci dei paesi più colpiti ospiti in un apposito appuntamento organizzato proprio in collaborazione con l UNSI. Abbiamo incontrato il 1 Maresciallo Luogotenente dott. Roberto Congedi, responsabile dell UNSI sezione di Viterbo. L Esercito oggi, Roberto Congedi racconta l UNSI La serata dedicata ai terremotati dell Emilia è importante anche per accendere i riflettori sull UNSI. Realtà significativa e attiva anche nel territorio Viterbese. Abbiamo colto al volo l occasione dell incontro con il 1 Maresciallo Luogotenente dott. Roberto Congedi, responsabile dell UNSI sezione di Viterbo, per puntare i riflettori su questa dinamica realtà. Quando e con quali finalità nasce l associazione? L UNSI, nata per il personale in quiescenza, negli anni Novanta ha sentito la necessità di avere al proprio interno anche e soprattutto il personale in servizio. Da questa premessa il Ministero della Difesa, all inizio del 2000, ha approvato la riforma statutaria richiesta e a oggi, il personale in servizio può entrare a pieno titolo nell Unsi anche assumendo, all interno dell organismo, tutte le cariche sociali. L Unsi opera con umiltà e senza clamori e all occasione, come con TermEstate e Umberto Fusco, collabora con tutte le organizzazioni che cercano di portare alla attenzione problematiche sociali. Operiamo quindi nelle realtà più disparate, cercando di essere d aiuto a chi lo chiede sia esso socio o non socio. Una solidarietà interna ed esterna a 360 gradi. La sezione di Viterbo dell Unsi, che lavoro svolge? Voglio far notare che la città di Viterbo è una città in uniforme. E presente la storica Scuola Sottufficiali dell Esercito, unico ente di formazione nazionale di giovani Sottufficiali dell Esercito Italiano, la Scuola Marescialli dell Aeronautica Militare, il Centro Aviazione dell Esercito. Non poteva non esistere UNSI dove si formano giovani Sottufficiali. Lo spirito interiore delle finalità associative è rafforzato dal fatto che uno dei Soci Fondatori è il Come è nata l idea di una raccolta fondi per le popolazioni terremotate e quanto è stato raccolto? E molto semplice, in verità la programmazione dell evento doveva essere dedicata a tutti i militari impegnati nelle Missioni di Pace e in ricordo dei caduti nell adempimento di quel dovere. L improvvisa tragedia ci ha fatto cambiare programma e abbiamo sentito l onere di intervenire in un momento nel quale ci sembrava calare l attenzione sulla sofferenza emiliana. Per questo motivo abbiamo raccolto le nostre forze rimodulando il programma per riuscire a non far dimenticare la tragedia e le sofferenze patite. In quella serata abbiamo raccolto 950 euro e speriamo che sino al 21 luglio possiamo accrescere questa raccolta. Mi auguro che questo messaggio venga raccolto e i cittadini si adoperino a partecipare. Altro risultato è la forte collaborazione del Comune, con in capo il Sindaco Giulio Marini e Umberto Fusco, che nell immediato ha offerto a Unsi l evento TermEstate, unendosi a questa favolosa solidarietà. Cosa volete dire ai cittadini viterbesi per sensibilizzarli a partecipare alle vostre campagne? Ai cittadini viterbesi c è poco da dire, il loro spirito di solidarietà è noto. Voglio solo dire: non dimentichiamoli! Non facciamo scendere il silenzio sulla tragedia. È la cosa peggiore che può accadere. Per la raccolta possono utilizzare il nostro conto corrente DEUTSCHE BANK filiale di Viterbo IBAN IT75F Una parola anche agli amici emiliani. Vi siamo vicini. UNSI non dimentica. Siete stati nella zona del terremoto, che emozioni avete raccolto? Abbiamo raccolto le testimonianze dei primi giorni, compreso le difficoltà e soprattutto cercato di comprendere cosa potevamo fare. È visibile che la popolazione è stata colpita negli affetti e soprattutto nell economia, ma abbiamo perfettamente percepito la forza d animo che la contraddistingue. Tenga conto che il nostro Presidente Nazionale Mar.Magg.a. Arturo Malaguti è nato, ha studiato e ancora Sindaco di Viterbo On. Giulio Marini. Ci siamo costituiti abbracciando i valori e le finalità della Unsi Nazionale. L abbiamo dedicata al Mar. Simone Cola caduto nell adempimento del dovere in Iraq per il quale abbiamo inoltrato richiesta per potergli dedicare anche una via cittadina per non dimenticare. Come attività sino a ora abbiamo svolto manifestazioni per ricordare i nostri caduti e sostenere i cittadini emiliani colpiti dal terremoto. Confidiamo in un maggior radicamento per poter concorrere alle problematiche sociali che si presenteranno, ma soprattutto assistere chi ha bisogno. Tutti potranno confidare in noi. Quanto è importante lo spirito di solidarietà per l esercito Se me lo consente a questa domanda vorrei rispondere riportando un passo di una lettera resa pubblica del Capo di Stato Maggiore dell Esercito Gen. C.A. Claudio Graziano: I soldati italiani hanno, dunque, garantito standard operativi di assoluta eccellenza, pienamente apprezzata tanto in ambito interforze e multinazionale, quanto dalle collettività civili locali a favore delle quali era prioritariamente indirizzata l opera dei nostri uomini e donne in uniforme. Credo che questo breve passo sia una ottima risposta alla sua domanda. ritorna nel Comune di Mirandola dove ha gli affetti e gli amici più cari. È un elemento in più per comprendere ciò che è accaduto. Un orchestra eclettica, una famiglia di musicisti che viene da lontano. Da quaranta anni cavalca i palchi di tutta Italia. L Orchestra Vincenzi vivace e fresca vi aspetta a TermEstate. La grande esperienza sul palco e la proverbiale classe alla fisarmonica del Maestro Alberto Vincenzi, unite alla brillantezza e all inconfondibile voce di Giampiero Vincenzi, esprimono insieme un piacevolissimo spettacolo. Sul palco con loro anche la cantante Valentina. Tutti insieme presentano un repertorio assolutamente ricco e divertente, adatto a soddisfare gli amanti del ballo. Dai Liscio alla musica italiana, dalle Cumbie ai Balli di Gruppo. Noi li abbiamo incontrati per raccontarli. Giampiero, la vostra è una storia che viene da lontano, dagli anni 70. Come nasce l Orchestra Vincenzi? L Orchestra Vincenzi nasce dall unione di tre fratelli e di una sorella accomunati dalla passione per la musica. Negli ormai lontani Quanto vi sentite vicini ai cittadini civili e ai problemi dei territori? Come già detto UNSI ha la finalità statutaria di partecipare alle problematiche sociali. La nostra manifestazione è un momento di vicinanza e di azione che tenta di lenire la sofferenza della popolazione, che in questo caso, è stata colpita improvvisamente dalla tragedia del terremoto. E saremo sempre pronti senza se e senza ma a intervenire a sostegno di qualsiasi altra problematica in futuro si presenti. Cosa succederà durante la serata organizzata per TermEstate? Termestate è una manifestazione di genere, con una risonanza grazie all impegno di Umberto Fusco e del suo staff. Noi speriamo di avere il piacere di vedere i nostri concittadini, ancora una volta numerosi, per contribuire a disegnare questo progetto di solidarietà. Al contrario siamo consapevoli delle difficoltà economiche che si stanno attraversando e quindi anche la sola presenza rappresenta la volontà che nessuno in Emilia resti solo. Almeno per quanto ci riguarda. Perchè servono sempre le tragedie per unire il nostro Paese? Non sarebbe tutto più facile se fossimo sempre così uniti? No, non credo che le tragedie siano elemento di collante. Al contrario ritengo che il cittadino italiano abbia un senso di unità nazionale nel suo dna. A TermEstate il 22 luglio alle ore 21,30. Ingresso gratuito all area (Centro Sportivo Bullicame Strada Terme). Musica a tutto volume con l Orchestra Vincenzi Dagli anni 70 protagonisti indiscussi delle notti a passo di Liscio anni 70 decidono di fare un gruppo e trovano la chiave giusta per aprire la porta del mondo dello spettacolo. L Orchestra Vincenzi, un orchestra familiare che gradualmente poi si è evoluta. Ci potresti raccontare che cosa è cambiato da allora? Non è cambiato nulla. Né il nostro modo di vivere il palco, né la gente o le emozioni, nulla. In realtà è cambiato tutto ciò che è intorno a noi e che si è spostato. Il tipo di spettacolo si è evoluto. C è più tecnologia, sono cambiate le opportunità dei nuovi media, la diversa valenza sociale del mondo. Anche la musica è un po cambiata. Il vostro è un nome storico, un marchio di fabbrica. Che cosa vi caratterizza? La semplicità nel fare ciò che adoriamo. Può sembrare banale, ma alle volte la smania di affermare un concetto e un modo di intendere la musica non fa altro che inquinare questa passione. La nostra carica emotiva è sempre sincera, sempre immediata. Questo ci caratterizza. Che cosa fareste senza la musica? Il testo! Battute a parte, non riusciamo a immaginare una giornata senza la musica, figuriamoci una vita intera. Una dedica a chi non c è più, quanto vi manca Sante Vincenzi? Tanto. La sua allegria ti contagiava anche nei momenti più difficili. Incontrare il suo sorriso ha sollevato il morale di tutti colore che lo hanno conosciuto. Grandissima anche la sua preparazione musicale. Era bravissimo, un elemento di grande spessore che spesso è stato corteggiato anche da altre formazioni. Sante però ha sempre creduto nel progetto Vincenzi, proprio come facciamo noi ora. ll posto più strano dove avete suonato e quello più importante Citarne solamente uno vorrebbe dire far torto a tutti gli altri. Diciamo che per noi il posto più importante è sempre quello che deve ancora arrivare. Un saluto ai vostri fan e un messaggio ai viterbesi, cosa si devono aspettare da voi? Vogliamo mandare un abbraccio solare a tutti gli amici lettori e un invito ad alzare il volume della musica, ancora meglio se la musica è targata Vincenzi. A TermEstate il 22 luglio alle ore 21,30. Ingresso gratuito all area (Centro Sportivo Bullicame Strada Terme). 5

6 6 A cena con i sardi, i sapori di una terra da sogno Carne arrosto, mirto e seadas. Il Paradiso nel palato La vita in Sardegna è forse la migliore che un uomo possa augurarsi: ventiquattro mila chilometri di foreste, di campagne, di coste immerse in un mare miracoloso dovrebbero coincidere con quello che io consiglierei al buon Dio di regalarci come Paradiso, non esistono parole più belle per raccontare un sogno. A regalarle alla sua Sardegna Fabrizio De Andrè. Il miracolo di questa terra però non si ferma ai paesaggi ma sconfina fino a coinvolgere i palati, dal profumato mirto alla cucina tradizionale. Per tutti quelli che hanno avuto la fortuna di godere di queste meraviglie miracolose e a maggior ragione per chi non è ancora potuto andare a viverle sul posto un pezzo di Sardegna si materializza a Viterbo. A cena con i sardi è una delle idee di TermEstate Un omaggio alla comunità sarda che vive a Viterbo città e nel Viterbese e un modo per far conoscere i segreti culinari di un popolo fantastico. Sono un centinaio di pastori sardi nelle campagne viterbesi. È una realtà che esiste da oltre 50 anni, uno zoccolo duro di persone che si sono perfettamente integrate nel nostro territorio e che da decenni portano avanti la pastorizia dell Etruria. Alla domanda se si tratta della giornata dell orgoglio sardo, scatta un sorriso nei loro volti. In realtà molti di loro sono a Viterbo da oltre 40 anni. Ma ci piace ricordare le nostre origini, precisano. I promotori della festa Pierfrancesco Pira, Giuseppe Angelo Cherchi e Antonio Goddi ci raccontano che cosa significa partecipare a una Cena con i sardi. Come è nata l idea? Tutto nasce da quattro amici al bar. Frequentiamo spesso il ristorante La Felicetta, sono 40 anni che veniamo qui. Siamo di casa e parlando tra noi ci è venuta voglia di fare questa festa. In realtà abbiamo fatto un esperimento pilota lo scorso anno. Questa quindi sarebbe la seconda edizione, anche se la prima di TermEstate, speriamo di bissare il successo dell esordio. Che cosa bisogna aspettarsi? Di mangiare veramente tanto e bene e rigorosamente in sardo. Faremo anche una dimostrazione di trasformazione del latte in formaggio. Non mancherà lo svago con degli spettacoli folkloristici dei gruppi musicali in arrivo proprio dalla Sardegna. Ci potete svelare il menù della serata? Rigorosamente ricette sarde. Stiamo ancora studiando nello specifico cosa mettere in tavola. Quel che è certo è che ci sarà carne di agnello e di pecora alla brace. Poi un piatto chiamato pezza a buddidu (carne bollita) che è preparato con odori e aromi, cipolla, carote e patate. Non può mancare il maialino, gli gnocchetti sardi e i dolci tipici. Dalle seadas a tutto il resto. A TermEstate il 28 e 29 luglio dalle ore 19,30. Ingresso gratuito all area (Centro Sportivo Bullicame Strada Terme). La notte di Gianfranco Foscoli, 34 anni di palco e una seconda giovinezza Una serata di musica popolare sulle note della fisarmonica più allegra del Centro Italia Direttamente dall Umbria la fisarmonica di Gianfranco Foscoli in uno spettaccolo moderno, eclettico, mai prevedibile. Gianfranco fa dell istinto la propria filosofia musicale. Uno spettacolo divertente basato sulle melodie della fisarmonica, uno strumento simbolo della musica popolare. Gianfranco Foscoli e la sua fisarmonica, quando è scattato l amore per questo strumento? L amore per questo strumento è scattato in età tenerissima e si è moltiplicato nel tempo con i successi conseguiti. Ho 46 anni e ho festeggiato il 6 giugno 34 anni di palco. La fisarmonica, uno strumento strettamente legato alla danza e alla musica popolare. Quanto è importante questo legame per la tua band? Pur nella grossa evoluzione e mutazione che ha subito lo strumento, dettata dall avvento della tecnologia elettronica, mi piace pensare la fisarmonica come uno strumento completo nella sua interezza, ma con melodie che si accostano soprattutto ad allegria e armonia. Non so se annoverare tali pregi nella dizione di musica popolare sia la forma corretta dell esempio, di sicuro non lo considero uno sminuimento, pertanto, il legame dello strumento alla mia band è pressoché fondamentale. Cosa ti piace trasmettere ai tuoi fan e al tuo pubblico? Tutto me stesso: l estro, l allegria, l armonia e quella carica positiva che accompagna ogni mio spettacolo. Quali sono le tue canzoni di punta? Sto vivendo al momento una seconda giovinezza professionale, pur non individuando quale è stata l epoca di eventuale vecchiaia. Quindi, come ho avuto modo di dire qualche sera fa in una intervista a un programma televisivo a cui ho partecipato, amo il mio programma musicale. Scelgo in modo oculato ma istintivo i brani che eseguo durante tutta la serata affinché ognuno sappia dare il suo contributo alla felicità di chi ascolta. Sei originario di Alviano, in provincia di Terni, conosci bene Viterbo? Cosa pensi delle Terme viterbesi? Le considero una fetta di storia del centro Italia e puntualmente si rinnovano poliedricamente. Quale è il tuo punto di forza? La spontaneità, l allegria, l investimento, la continua innovazione nel tempo e la continua ricerca del perfezionamento fin nei minimi dettagli. Cosa faresti senza la musica? Non riesco a immaginare la mia vita senza la musica. Talvolta sono convinto di essere il suo padrone ma puntualmente mi ritrovo a essere sua preda. Mandi un messaggio ai lettori viterbesi, perché devono venire al tuo spettacolo? I lettori viterbesi mi conoscono come molti altri lettori del centro Italia, mi seguono puntualmente e sanno che lo spettacolo che deve venire sarà sicuramente più bello del precedente che comunque è stato avvincente. In questo caso la meravigliosa cornice delle Terme non può che creare un connubio fantastico. A TermEstate il 20 luglio alle ore 21,30. Ingresso gratuito all area (Centro Sportivo Bullicame Strada Terme). L eterna musica de I cugini di campagna per un estate aperta a tutte le età Da Il ballo di Peppe alla fortunata Anima mia. Intervista al leader del gruppo Ivano Michetti Un mito che ha attraversato il tempo, quasi fermandolo. Hanno emozionato un intera generazione, quella venuta su negli anni Settanta, arrivando fino alle orecchie dei figli e dei nipoti. Basta buttare lì un nome: Anima mia ; per vincere ogni scommessa di notorietà. Impossibile trovare qualcuno che non abbia mai sentito parlare de I cugini di campagna. La formazione attuale è composta da Ivano Michetti, Silvano Michetti, Nick Luciani e Tiziano Leonardi. Un progetto musicale nato nel 1970 e che viene subito captato da quei geni di Gianni Boncompagni e Renzo Arbore che mandano in onda Il ballo di Peppe all interno della insuperabile trasmissione radio Alto Gradimento. E invece il 1973 l anno di Anima mia, hit imbattibile. Nel 1997 la seconda giovinezza con la trasmissione televisiva Anima mia, condotta da Fabio Fazio e Claudio Baglioni. Un ritorno di fiamma che ha letteralmente riacceso i fan italiani e conquistato nuovi adepti. Abbiamo raggiunto Ivano Michetti per un intervista. Da decenni sulla scena musicale italiana, cosa è cambiato rispetto agli esordi? C è molta più evoluzione oggi. E tutto più dinamico e rapido, anche più smaliziato. I ragazzi degli anni 70 compravano i dischi dei Cugini, di Baglioni, etc. ma li nascondevano dentro il comodino perché si vergognavano di mostrarli e quando erano soli li ascoltavano. Oggi è tutto possibile. Come nasce il vostro più grande successo Anima Mia? Fu l ultima chance che i nostri genitori vollero darci. Provate a incidere una vostra composizione. Se il pubblico vi accetterà bene altrimenti tutti a lavorare nella cava di blocchetti di tufo a Roma. Basta con queste canzoncine, neppure di vostra composizione, all incirca il ragionamento era stato questo. Ricordo precisamente le parole di mio padre, a me e a mio fratello Silvano: O canti o conti. I blocchetti, naturalmente. Grazie a Dio il successo arrivò. Cosa rappresenta la vostra musica per voi? La continuazione di ciò che eravamo da bambini, le famose voci bianche della Cappella Sistina, cantori del Papa Giovanni XXIII. Per noi la nostra musica rappresenta l esplosione pura del romanticismo e del sentire melodico. Cosa pensate possa rappresentare per chi vi ascolta? Pura vibrazione e l accarezzare dell anima. Perché vi chiamate Cugini di campagna? Il nostro primo disco fu Il ballo di Peppe, scritto da G. Carlo Guardabassi e lanciato da Renzo Arbore e Gianni Boncompagni ad Alto Gradimento, trasmissione cult radiofonica degli anni 70. Per questo canzone folkloristica-campagnola. Ecco perché il nome Cugini di campagna. Perché avete questo look? Basta guardare i colori michelangioleschi della volta della Cappella Sistina, compreso l angioletto biondo. Chi viene ai vostri concerti? Ai nostri concerti - che sono sempre sulla media dei cento all anno, facendo registrare medie di affluenza intorno ai 10mila - vengono le famiglie intere. Avendo coperto tre generazioni di pubblico al nonno cantiamo 64 anni, al papà cantiamo Un altra donna, alla mamma Innamorata e alla figlia Meravigliosamente. Al trisavolo e al nuovo nascituro cantiamo l eterna Anima mia. A TermEstate il 19 luglio alle ore 21,30. Ingresso all area 3 euro che verranno restituite come sconto sulla cena o sulla consumazione al bar (Centro Sportivo Bullicame Strada Terme). Per i ragazzi sotto ai 14 anni l accesso è gratuito.

7 La mappa dei tesori termali della città dei Papi Un patrimonio naturale tutto da godere 7 Un viaggio che nessuno dovrebbe perdersi, a portata di mano. Tutto in pochi chilometri quadrati, questa è la magia del termalismo viterbese. Un mondo naturale da scoprire, capace di suggestionare nei secoli i più grandi artisti e poeti della storia italica, perfino il padre della lingua italiana Dante Alighieri. Tutto questo rappresenta il telaio fenomenale per l istallazione di un turismo di qualità che può e deve essere completato, nell offerta, con le ricchezze enogastronomiche di cui la Tuscia è ricca. Dall olio ai vini, passando per le nocciole, le castagne e tante altre eccellenze. Abbiamo tracciato una mappa da percorrere e consigliamo ai viterbesi e ai turisti che si stanno trovando in mano questo numero speciale di Radiogiornale di utilizzarla per immergesi a pieno nell incanto di un paesaggio che rimarrà per sempre sulla vostra pelle e nella vostra memoria. Tappa numero 1 Bagnaccio Tutto intorno è campagna, poi la magia di un acqua azzurra che riempie vasche pitturate di bianco intenso. Questo è il Bagnaccio. I viterbesi amanti del genere vengono qui per godersi le stelle che, a giusta distanza dalla città, sono più luminose. Ci troviamo a 8 chilometri dal centro storico in Strada Castiglione. L accesso all area è completamente gratuito e tutto è ben tenuto. E possibile trovare vasche ipertermali, con una temperatura intorno ai 66 gradi centigradi e altre ipotermali (dai 23 ai 29 gradi). Cinque vasche in tutto, ripulite piuttosto frequentemente per godersi un morso forte del termalismo viterbese. Tappa numero 2 Le Zitelle Le Zitelle, il patrimonio dimenticato delle terme viterbesi. Uno spettacolo naturale, quasi cancellato anche nell immaginario collettivo dei viterbesi. L acqua che se ne va via dalla sorgente per spargersi senza controllo sul terreno circostante è l immagine che bisogna cercare di cancellare. In realtà le sorgenti delle Zitelle, non a caso al plurale, sono due. Una sgorga a circa 55 gradi centigradi, l altra è di 10 gradi più calda. Purtroppo l area non è accessibile ai bagnanti. Vale comunque la pena venire a fare un salto da queste parti, anche per avere un idea delle grandi potenzialità e godersi il paesaggio caratteristico. Quasi lunare. Il grido è uno e rivolto agli imprenditori: investiteci, sarete ripagati Tappa numero 3 Grand Hotel Terme Salus Un cult del soggiorno termale a Viterbo è rappresentato dal Grand Hotel Terme Salus - Pianeta Benessere. Un vero e proprio mausoleo del benessere. A due chilometri dal centro città l elegante struttura è in questi giorni in via di restyling e riapre al pubblico da agosto. Ci troviamo nella zona più famosa della Viterbo termale, il Bullicame. La mission del Pianeta Benessere è quella di mettere a disposizione dei clienti un paradiso di piacere. Qui è possibile farsi coccolare e viziare con messaggi terapeutici, idromassaggio, sauna e tutte le bellezze dei veri centri termali di livello. Tappa numero 4 Bullicame Eccolo, il centro di tutto. Qui bolle la famosa callara e la magia delle acque termali è veramente all apice. Una struttura in pietra riporta i versi dell Inferno di Dante, quelli ispirati proprio da sua maestà il Bullicame. Anche qui la distanza da Viterbo è di appena 2,5 chilometri. Le pozze costituiscono proprio il cuore del Parco del Bullicame, il tutto situato all intersezione tra la strada Tuscanese e la Strada Terme. Dopo un periodo di difficoltà e grazie a diverse battaglie, che hanno visto la nascita dell Associazione Amici del Bullicame con presidente Giovanni Fapperdue, la situazione è nettamente migliorata. Questa zona appare oggi molto curata ed è molto frequentata da viterbesi e non. E possibile raggiungere il parco del Bullicame anche in autobus, la fermata dista circa 200 metri. Nelle prossimità vale la pena visitare il bellissimo Orto Botanico. Un angolo della città unico e meraviglioso. Tappa numero 5 Piscine Carletti Le Piscine Carletti. Il nome è tutto un programma. Vere e proprie piscine a cascata immerse nel verde tra la Tuscanese e la Strada Terme. Una Jacuzzi naturale disponibile per chiunque. Un area per il relax totalmente gratuita. Recentemente il Comune di Viterbo ha investito per la sistemazione dell area. E stato realizzato un ampio parcheggio in terra battuta e sono stati piantati degli alberi per l ombra. Suggestivo il canale di trasporto delle acque in altre piscine distanti poche centinaia di metri dalla sorgente principale. Molti raggiungono questo posto anche semplicemente per inalare i vapori salutari che scaturiscono dall acqua. Tappa numero 6 Terme dei Papi Le Terme dei Papi non hanno bisogno di presentazioni. Uno dei fiori all occhiello del Termalismo di casa nostra e di tutto il Paese. Le Terme dei Papi possono vantare acque con proprietà terapeutiche uniche apprezzate da molti Papi nella storia. Addirittura Niccolò V vi costruì una dimora per poterne usufruire comodamente. Ma non fu lui a scoprirne il valore, conosciuto anche in tempi più antichi. Il centro benessere è dotato di un ristorante ed è attrezzato per cure e trattamenti termali. Fiore all occhiello è rappresentato dalla grande piscina di acqua termale e dalla grotta termale. Questa sorgente è unica grazie alle formidabili proprietà terapeutiche in ambito pneumatologico, dermatologico, reumatologico ecc. Tappa numero 7 Masse di San Sisto Le terme più a sud di Viterbo portano in dote il nome di un Papa: San Sisto. Le Masse si trovano in corrispondenza dello svincolo della Superstrada Orte- Viterbo sulla Cassia sud e sono tra le più accessibili. Non sono a ingresso libero, ma i prezzi sono popolari. Non sono nemmeno molto grandi. Ci sono due vasche, una di acqua calda e una di acqua tiepida. È una zona molto accogliente. Un esperienza da fare soprattutto per una notte al chiaro di luna.

8 organizzazione a cura di CENTRO SPORTIVO BULLICAME - STRADA TERME 2 C - VITERBO 14 LUGLIO dalle ore 19,30 SAGRA DELLA CARBONARA / ore 21,30 CONCERTO GIGIONE E JO DONATELLO (folk-dance) 15 LUGLIO dalle ore 19,30 SAGRA DELLA CARBONARA / ore 21,30 SPETTACOLO CABARET CON MARTUFELLO 20 LUGLIO dal pomeriggio XIII EDIZIONE DELLA FESTA DELLA TREBBIATURA / ore 21,30 SERATA DI LISCIO CON BAND SPETTACOLO GIANFRANCO FOSCOLI 19 LUGLIO dal pomeriggio XIII EDIZIONE DELLA FESTA DELLA TREBBIATURA / ore 21,30 I CUGINI DI CAMPAGNA 21 LUGLIO SERATA DI LISCIO CON 'PARI E DISPARI' 22 LUGLIO dalla mattina XIII EDIZIONE DELLA FESTA DELLA TREBBIATURA serata di solidarietà EMILIA NON SEI SOLA a seguire ORCHESTRA VINCENZI 28 LUGLIO dalle ore 19,30 A CENA CON I SARDI a seguire spettacolo di musiche tradizionali 29 LUGLIO dalle ore 19,30 A CENA CON I SARDI a seguire spettacolo di musiche tradizionali 25/26 AGOSTO serata di bellezza con MISS TERME VITERBO. Le vincitrici rappresenteranno la città dei Papi alla finale del concorso di bellezza regionale Miss Terme Lazio che si svolgerà a Tivoli a settembre L ingresso all area è completamente gratuito. Gli spettacoli iniziano alle ore 21,30 L'ingresso per Gigione, Cugini di Campagna e Martufello è con consumazione obbligatoria 3 euro) E possibile cenare a partire dalle ore 20 RadioGiornale Mensile d informazione sociale e culturale Supplemento a Radiogiornale LUGLIO 2012 Editore: Studio 69 Agenzia Marketing e Comunicazione Direttore Responsabile: Roberto Pomi Testi: Simone Carletti e Roberto Pomi Progetto Grafico: Perografia Stampa: Graffietti Stampati snc S.S. Umbro Casentinese (S.S.71), Km.4,500 Montefiascone VT Redazione: C.so Cavour, Montefiascone VT Tiratura: 5000 copie RadioGiornale by STUDIO69 Registrazione Aut. Trib. Viterbo n 17/11 del 21/12/2011. Questo speciale di RadioGiornale è stato realizzato in accordo tra la redazione RG e l associazione Risorsa Verde di Viterbo, organizzatrice dell evento TermEstate. Se vuoi promuovere la tua azienda o un evento/manifestazione in modo esclusivo e originale, contatta la redazione di RadioGiornale: Invia una mail a Contatta l ufficio marketing: Chiama

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

maremma terra di benessere maremma il relais. il ristorante. la fattoria

maremma terra di benessere maremma il relais. il ristorante. la fattoria maremma terra di maremma terra di benessere benessere il relais. il ristorante. la fattoria immersi nei colori e calore della maremma ci si sente in pace con la natura e con se stessi. Vento, trasporta

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Narrativa Aracne 140

Narrativa Aracne 140 Narrativa Aracne 140 Monica Blesi Un imprevedibile estate Si consiglia ai teenager e ai loro genitori Copyright MMX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo,

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

Le attività Fragile (l ombra che resta)

Le attività Fragile (l ombra che resta) Introduzione all uso (per gli studenti) Cari studenti e studentesse di italiano, questo Cdlibro è uno strumento con il quale speriamo di farvi apprezzare lo studio della lingua, di aspetti della cultura

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Ad Armando Sanna Cover Mapei

Ad Armando Sanna Cover Mapei Introduzione: Ci sentiamo verso le 22 non so bene come iniziare, in fondo è un ragazzo. Un ragazzo dal viso pulito. - Pronto ciao sono Armando- - Ciao mi chiamo Gilberto, lo sai che domenica, mentre trionfavi,

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^ FRASI DI NATALE - BELLE FRASI DI AUGURI DI NATALE Scegli le migliori Frasi di Natale per fare tanti Auguri di Buon Natale Prepara il tuo sorriso migliore, a Natale tutti vogliono essere felici. Regala

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

ANNIVERSARIO IN ARRIVO?

ANNIVERSARIO IN ARRIVO? ANNIVERSARIO IN ARRIVO? Scopri chi può aiutarti a sorprenderla! 1 CON QUESTA GUIDA SCOPRIRAI: > Perché festeggiare un anniversario di nozze > Quali sono le coppie più felici > I momenti che ricorderai

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

Gesù è sempre con noi, non ci abbandonerà mai e porterà sempre gioia a tutti. Racconta come un personaggio del presepe presenterebbe il nostro lavoro

Gesù è sempre con noi, non ci abbandonerà mai e porterà sempre gioia a tutti. Racconta come un personaggio del presepe presenterebbe il nostro lavoro PRESEPE Racconta come un personaggio del presepe presenterebbe il nostro lavoro Buongiorno, io sono il fiume Giordano, un fiume molto importante perché nelle mie acque è stato battezzato Gesù. Vi racconterò

Dettagli

Secondo incontro: La mia esperienza d amore

Secondo incontro: La mia esperienza d amore Secondo incontro: La mia esperienza d amore Prima di addentrarci nel tema dell incontro sondiamo la motivazione dei ragazzi. Propongo loro un diagramma G/T. Tutti i ragazzi pensavano ad un esercizio di

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Soggiorni Senior. La vacanza che hai sempre desiderato! Termale & culturale. Turistico & culturale. Marino. Vacanze in Italia INPS.

Soggiorni Senior. La vacanza che hai sempre desiderato! Termale & culturale. Turistico & culturale. Marino. Vacanze in Italia INPS. Soggiorni Senior La vacanza che hai sempre desiderato! Termale & culturale Turistico & culturale Vacanze in Italia INPS. Marino Soggiorno termale & culturale Chianciano Terme È una delle località termali

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Introduzione... 7 Ti lascio una ricetta... 9 Ottobre... 13 Novembre... 51 Dicembre... 89 Gennaio...127 Febbraio...167 Marzo... 203 Aprile... 241

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Sono nell aula, vuota, silenziosa, e li aspetto. Ogni volta con una grande emozione, perché con i bambini ogni volta è diverso. Li sento arrivare, da lontano, poi sempre

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

- 1 reference coded [1,60% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,60% Coverage] - 1 reference coded [1,60% Coverage] Reference 1-1,60% Coverage Certamente. Che musica ascolti? eh, io, ascolto più musica di qualche anno fa, sul rock anni 70, o sono

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

DI TUTTI I COLORI Dicembre 2015

DI TUTTI I COLORI Dicembre 2015 Anno scolastico 2015/2016 anno II DI TUTTI I COLORI Dicembre 2015 Siamo finalmente ritornati, non ci credevate più eh!!!, Invece ci siamo. Siamo pronti per ricominciare, per raccontarvi i primi giorni

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014 Al Papa il 10 maggio ho portato la mia gratitudine per i 35 anni di insegnamento all Istituto San Giuseppe Andare dal Papa

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

Ospitare in B&B. Piccolo manuale per rendere indimenticabile il soggiorno in B&B

Ospitare in B&B. Piccolo manuale per rendere indimenticabile il soggiorno in B&B Ospitare in B&B Piccolo manuale per rendere indimenticabile il soggiorno in B&B Mariangela Dui OSPITARE IN B&B Piccolo manuale per rendere indimenticabile il soggiorno in B&B Manuale www.booksprintedizioni.it

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

idealfoto wedding & fashion photographers

idealfoto wedding & fashion photographers Cari Sposi, in questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di matrimonio. E importante che leggiate perchè vi daranno alcune informazioni molto utili

Dettagli

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO di Giovannella Massari Sopra un prato verde chiaro l alberello se ne stava e guardandosi un po in giro, tristemente sospirava. Nessun albero lì intorno, su quel

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

E festa quando tutta la famiglia si riunisce (nonni, zii, cugini) e si scambiano tanti bacini.

E festa quando tutta la famiglia si riunisce (nonni, zii, cugini) e si scambiano tanti bacini. BAMBINI SCUOLA MATERNA E festa quando si sta a casa da scuola e passo più tempo con mamma e papà. E festa quando tutta la famiglia si riunisce (nonni, zii, cugini) e si scambiano tanti bacini. E festa

Dettagli

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA La voce della luna Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA Poesie Con questo libro ci sarebbero tanti da ringraziare, ma mi limito solo a ringraziare tutti coloro che mi vogliono bene, e un ringraziamento speciale

Dettagli