Osservazioni al position paper CONSOB del 19 aprile 2010 Gli aumenti di capitale con rilevante effetto diluitivo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Osservazioni al position paper CONSOB del 19 aprile 2010 Gli aumenti di capitale con rilevante effetto diluitivo"

Transcript

1 Ossevzioni l osiion e CONSOB del 9 ile Gli umeni di cile con ilevne effeo diluiivo di Enic Bolognesi e Angel Gllo giugno Con il esene documeno, ci si oone di offie un conibuio in em di umeni di cile con ilevne effeo diluiivo l fine di segnle uleioi elemeni di iflessione cic le oblemiche oggeo di discussione. Il em ffono è so d noi nlizzo nell mbio di un lvoo di icec ccdemico che h condoo l e iniolo Aumeni di cile e egolmeno del meco IDEM: le nomlie dei csi Se PG e Tiscli e che lleghimo l esene. Venno di seguio esose lcune ossevzioni elive l documeno Consob in ifeimeno i isuli oenui nell nos nlisi. Nell e inoduiv del documeno, Descizione del fenomeno sono elence le nomlie che si sono veifice si sul MTA (in emini di quozioni e di volumi), si sul meco IDEM. Il noso conibuo si concen su ques ulimo seo. In icole, g. 4 del documeno, sono sineizzi gli elemeni che hnno influenzo eciocmene i due meci qui di seguio ioi:. L liczione di un coefficiene di eific K, definio d Bos Ilin in conseguenz dell mu comosizione del cile dell emiene, si l ezzo di esecizio delle sock oion che l numeo di zioni soosni, f si che il suddeo numeo si collego l numeo di zioni d emeee, iuoso che l numeo di zioni in cicolzione;. Le vizioni ilevni dei ezzi delle zioni, egise nei imi gioni di negozizione dei eiodi di offe, h deemino l ossibilià di esecie ofievolmene le sock oion del io cll, in quno dee in he money;. L esecizio nicio delle sock oion cll h deemino, e gli oeoi isuli ssegni, l esigenz di cquisie il mggio numeo di zioni ossibile, mie cquisi sull MTA, conibuendo in l modo d umene l essione dl lo degli cquisi, oue loo vol esecindo le ozioni del medesimo io evenulmene in loo ossesso, conibuendo così genee nuove ssegnzioni e li oeoi. In icole, l nos nlisi ilev che, ole ll umeno dell essione sul lo degli cquisi, il fenomeno so descio h cuso noevoli edie finnziie quegli invesioi che vesseo imlemeno un segi conseviv del io coveed cll sui ioli Se PG e Tiscli, in un eiodo necedene l inizio delle oezioni di icilizzzione, e vesseo subio l esecizio nicio dune il Peiodo di Offe. Tle cicosnz vebbe coseo gli invesioi in esme ll cquiso sul meco so di ioli non essendo essi in ossesso delle zioni invenieni (u vendo deio ll umeno di cile). Il noso conibuo sim un edi medi oenzile i 5. e gli. euo e le osizioni coe su ozioni cll Se PG e i. e.7 euo su ozioni Tiscli, vibile nel nge second dell d di cquiso fozo delle zioni. Tli edie, se oe l conovloe di un cono 4 d ozione, si esno medimene,6 vole l invesimeno nel cso di Se PG e 4,4 nel cso di Tiscli. In esem sinesi, si dimos come li edie finnziie non sino ibuibili cicosnze di meco (e quindi i ischi di meco imlicii nell segi) bensì ll esisenz di un g emole l obbligo di consegn dei ioli ll conoe e l consegn delle zioni invenieni gli invesioi in qulià di vecchi zionisi Diimeno di Scienze Aziendli, Univesià degli Sudi di Bologn, Vi Co di Lucc 4, 46 Bologn, Tel: , Diimeno di Sudi e Riceche Aziendli, Univesià degli Sudi di Sleno, Vi Pone don Melillo, 8484 Fiscino (SA), Tel: , , Assunzione di un osizione lung sul meco zionio so e conesule vendi di un ozione cll vene l medesim zione come soosne. 4 Pe effeue queso clcolo ci foclizzimo su di un cono d ozione con ezzo di esecizio in line con il ezzo di meco dei ioli ll vigili del Peiodo di Offe: 6 euo nel cso Se PG e,8 nel cso Tiscli.

2 (che hnno deio ll umeno di cile). Ques evidenz one eno in luce l ssenz di gnzi e gli invesioi cic l neulià delle osizioni in ozioni ee in un eiodo necedene le oezioni di umeno di cile. Confemno l dimensione e l conseguene ilevnz del fenomeno descio l numeosià degli esecizi nicii nei imi gioni del Peiodo di Offe, ilev veso l ossevzione dell ndmeno dell oen inees dei coni cll di enmbi i ioli (si imnd l lvoo in llego, i commeni di Figu 4 e 5 e il cso Se PG e Figu 9 e e il cso Tiscli). Tonndo l documeno in esme, le soluzioni vnze si ivolgono in modo eslicio ll cegoi degli biggisi. Le le iologie di invesioi sono invece considee in modo ggego come è evidene dl seguene ssggio dell Sezione 6. Pià di meno : Gli invesioi che volesseo gnisi il diio di evoc fino ll ulimo giono del Peiodo di Ozione non hnno che uilizze l ulim fines di consegn delle zioni ivenieni, quell evis dl modello bse (si ved il gfo 4). In effei, eccezion f e gli biggisi, il edeo comomeno cosiuisce il comomeno zionle.. L nos nlisi suggeisce che, e lcune iologie di invesioi (non biggisi), endee l ulim fines di consegn delle zioni invenieni non cosiuisce necessimene il comomeno zionle (o iù conveniene). Ole gli biggisi nche le iologie di invesioi, come d esemio coloo che vesseo imlemeno segie coveed cll, necessino quindi di soluzioni degue. Soende che, ll ineno del documeno, non si ong l enzione nche l oblem degli esecizi nicii dei coni cll. D l e, l obieivo del documeno di individue delle soluzioni l fine di iuscie d gine il oblem dell ndmeno nomlo dei ioli sul MTA veso l llinemeno il vloe dei ioli e dei diii, sosenuo dll ivià dgli biggisi, non isolve efficcemene il oblem in oggeo. Se è veo, infi, che se fosseo elimine le nomlie sul meco so, l ozione non si oveebbe imovvismene dee-in-heoney (e oe nche del conibuo degli biggisi), non è comunque ceo che l esecizio nicio dell ozione cll e le elive edie (cee) che sono se evidenzie, sebbeo scongiue. Tove soluzioni e gli biggisi idimension le edie nlizze sul meco dei deivi m non le elimin. Pemngono quindi elessià cic l discsi il momeno di eific dei coni sull IDEM e l consegn delle zioni invenieni. Enndo mggiomene nel deglio delle soluzioni oose nel documeno (soluzione ) e soluzione b)), esse si concenno sull oeivià degli biggisi ed in icole sull oounià di oenee le zioni invenieni in concominz con l d del egolmeno dell vendi delle zioni in d T. Tuvi, in un ssggio successivo si suggeisce che l ossibilià di usufuie di un fines inemedi di consegn oss essee offe nche ll invesioe comune, come si legge nell Sezione 6. dedic ll Pià di Tmeno : Pgmicmene, si oebbe evedee un ozione di deful in bse ll qule le zioni ivenieni sono consegne ll fine del Peiodo di Ozione, slvo esess volonà dell invesioe di usufuie di un delle finese inemedie di consegn. L oos di finese inemedie di consegn ien nell icolzione delle ioesi denomine minimle e minimle llg (g.5 del documeno). Esse evedono l consegn delle zioni invenieni, ole che in T+4, in T+ nell ioesi minimle e T+ e T+ nell ioesi minimle llg. Le due soluzioni vnze quindi, evedono un o due finese di consegn lenive l modello bse. In meio ll numeosià di li finese inemedie il documeno ggiunge ( g.6): l di fuoi delle finese eslicimene considee T+ e T+ e l soluzione ) e T+ e l soluzione b) è molo obbile che i benefici di uleioi finese di consegn sino scubili. Conseguenemene, è obbilmene usicbile che in un imo momeno l soluzione do si limi, second che si oend e l soluzione ) o e l soluzione b), ll ioesi minimle llg o ll ioesi minimle. Tle soluzione oebbe essee ivis ll luce dell eseienz. Secondo il noso ee, li soluzioni non sono in gdo di isolvee oeivmene il oblem oggeo di discussione. Gli invesioi che hnno ssuno osizioni coe in ozioni cll e che hnno deio ll umeno di cile devono essee ovvisi delle zioni d consegne in cso di esecizio nicio dell ozione. Essendo le evenulià ossibile in ciscun giono del Peiodo di Offe, llo ioizze due o e uleioi finese di consegn non isolvono l oblemic. E quindi usicbile che le misue che si snno discuendo ffonino nche l oblemic evidenzi, ll luce, uno, di un eseienz che è già s mu. Un ulim ossevzione igud un ffemzione cic l nomli iscon sui ezzi dei ioli sul MTA. A g. 7, nell Sezione concenene l Aivià di vigilnz si legge: Sull bse delle isulnze dell ivià

3 di vigilnz, il fenomeno dell sovvluzione delle zioni oggeo delle oezioni di umeno di cile in quesione semb sosnzilmene diendee d un mnc comensione degli effei diluiivi sui ezzi delle zioni. Tle ffemzione è e noi difficilmene comensibile ll luce dell nomli egis nei volumi di scmbio dei ioli Se PG e Tiscli (se oi l numeo di zioni in cicolzione) in coisondenz dei imi gioni del Peiodo di Offe. Ci s ineog quindi se l nlisi delle conzioni vvenue nel eiodo iveli l sol esenz di invesioi comuni.

4 Aumeni di cile e egolmeno del meco IDEM: le nomlie dei csi Se PG e Tiscli Enic Bolognesi* e Angel Gllo gennio ABSTRACT Nel coso del 9 si è ssisio d imoni oezioni di icilizzzione di socieà iline quoe, cemene singoli e ciò che concene i emini dell offe, gli effei ossevi nei meci finnzii e, souo, e l effeo diluiivo sul loo zionio. In icole, le oezioni di Se PG e di Tiscli si sono disine e l comlessià dell chieu delle loo offee. Obieivo del esene lvoo è meee in elzione l ndmeno nomlo egiso dlle quozioni dei due ioli nei imi gioni del Peiodo di Offe con le concomini nomlie osseve sul meco delle ozioni. L enzione è os lle conseguenze subie dgli invesioi che bbino imlemeno un segi coveed cll. Il e inende dimose che, nel cso di esecizio nicio dell ozione d e dell conoe, nei imi gioni del Peiodo di Offe, l invesioe subisce un ce quno imevedibile edi finnzii iconducibile d un cicosnz di io "egolmene" e non l ischio di meco. JEL clssificion: G, G4, G. Keywods: umeno di cile, egolmeno IDEM, segi coveed cll. * Diimeno di Scienze Aziendli, Univesià degli Sudi di Bologn, Vi Co di Lucc 4, 46 Bologn, Tel: , , Diimeno di Sudi e Riceche Aziendli, Univesià degli Sudi di Sleno, Vi Pone don Melillo, 8484 Fiscino (SA), Tel: , ,

5 . Inoduzione Nel coso del 9 si è ssisio d imoni oezioni di icilizzzione di socieà iline quoe, cemene singoli e ciò che concene i emini dell offe e gli effei ossevi nei meci finnzii. E il cso di Se Pgine Gille (PG) nel mzo 9, Pielli Rel Ese (RE) nel giugno 9, Aedes nel luglio 9 e infine di Tiscli nel mese di oobe 9. Denominoe comune delle oezioni cie è so l enome qunià di zioni offee l meco, lmene elev, d essee se definie oezioni monse. L effeo, in ui i csi cii, è s un ecenule di diluizione del cile socile os-emissione molo elev: i cic l 8,% e Aedes, l 94,6% e Pielli RE, l 96,7% e Tiscli e infine l 97,9% e Se PG. Più degli li eò, i csi di Se PG e Tiscli hnno fo discuee l comunià finnzii. Essi si sono disini ole che e l chieu delle offee, difficilmene comensibili d un invesioe eil, e gli nomli movimeni di meco egisi si nelle quozioni dei ioli si nei volumi scmbii, dinmiche quese che hnno conibuio d umene l ocià di dee oezioni. Le similià l umeno di cile di Se PG e di Tiscli comincino già nel eiodo ecedene le due offee. In enmbi i csi le socieà hnno fo ecedee l umeno di cile d oezioni di ggumeno delle oie zioni, divenue nel emo delle cosiddee enny socks, ossi delle zioni dl vloe uniio esemmene bsso. Il vloe delle zioni Se PG e Tiscli è in ogni cso nuovmene ono livelli molo bssi doo l conclusione dell offe, cus delle condizioni che hnno ceizzo le oezioni di icilizzzione. L enome numeo di nuovi ioli emessi è so, difi, offeo ezzi esemmene sconi iseo lle quozioni di meco effe dei iseivi ioli. Inole, vi è so in enmbi i csi un eiodo di evviso molo beve cic l inizio del Peiodo d Offe (PdO) delle nuove zioni. Sebbene le due oezioni fosseo se delibee dll Assemble Sodini delle socieà lcuni mesi im, l comuniczione ufficile dell inizio del PdO è s es no con sole e sedue bosisiche d nicio nel cso di Se PG e nel coso dell sedu bosisic en ecedene nel cso di Tiscli. Le cicosnze fino descie hnno cuso un veloce e inseo ggiusmeno dei ezzi e del numeo di zioni nei ofogli, con l effeo di disoiene gli invesioi, i quli hnno oi ssisio, dune il PdO, nche comomeni nomli negli scmbi. Dune i imi gioni del PdO, infi, si sono egise efomnce dei ioli oggeo di offe e cife, difficilmene giusificbili vis l ssenz di nuove infomzioni ice sensiive su di essi. Ad esemio, l efomnce delle ime e sedue bosisiche del PdO è s i l 5% cic e Se PG e l 75% e il iolo Tiscli. In ques ulimo cso, inole, l eufoi egis nelle quozioni del iolo non h ovo confem nel vloe del diio d ozione d esso lego, il qule, fone di un foe ogesso dell zione, nel coso dell im gion del PdO, h subio un deezzmeno dell odine del 4%. Solno conclusione del PdO le quozioni dei due ioli

6 sono one su vloi di equilibio, comunque infeioi iseo quelli egisi il giono che h eceduo l inizio del PdO. Le eculiià delle oezioni in esme, inole, si sono iflesse nche sul meco degli sumeni finnzii deivi, essendo i ioli Se PG e Tiscli ivià soosni coni d ozione negozii sul meco IDEM, gesio d Bos Ilin. Pe oezioni sodinie di queso io, il egolmeno del meco imone l eific, ll inizio del PdO, si dei ezzi di esecizio si del numeo di zioni (loo) oggeo dei coni d ozione esiseni. Le conseguenze di quese modifiche ossono ivelsi molo significive e gli invesioi e meino un icole enzione: esse ossono, infi, odue isuli economici esemmene negivi e non seme evedibili. Il esene lvoo di icec inende nlizze le dinmiche che hnno ceizzo le oezioni in esme e i loo iflessi sui meci finnzii, con icole ineesse l meco delle ozioni. Più in deglio, l enzione viene os l egolmeno del meco IDEM e lle gnzie che devono essee offee gli invesioi cic l neulià delle osizioni in essee nel cso di oezioni sodinie di noevoli dimensioni come quelle esmine. Obieivo del lvoo è meee in elzione l ndmeno nomlo egiso di ioli Se PG e Tiscli nei imi gioni del PdO con i concomini comomeni nomli ossevi sul meco delle ozioni. L enzione viene os, in icole, gli invesioi che bbino scelo di ue segie consevive del io coveed cll (o cosiddee segie buy wie ), le iù diffuse sul meco. Esse comono l ssunzione di un osizione lung sul meco zionio so e l conesule vendi di un ozione cll vene l medesim zione come soosne. Il e inende dimose che, nel coneso descio, e nel cso di esecizio nicio del diio di cquiso del iolo d e dell conoe, nei imi gioni del PdO, l invesioe subisce un ce quno imevedibile edi finnzii iconducibile d un cicosnz di io egolmene e non l ischio di meco dell segi. Il moivo isiede nel fo che le nuove zioni emesse, necessie e demiee il cono d ozione (eifico nell qunià di zioni dl egolmeno IDEM), secondo l discilin sugli umeni di cile, sono ese effeivmene disonibili gli zionisi eno i dieci gioni di bos successivi ll chiusu del PdO. In le ole, l esisenz di un g emole l vvio del PdO (dove i coni d ozione sono eifici) e l consegn fisic delle zioni i vecchi zionisi che deiscono ll umeno di cile, oduce imoni effei disosivi e quesi ulimi. Ne consegue che i comomeni nomli egisi di ioli in oggeo sono si, in e, limeni dll necessià di quesi invesioi di icoie le oie osizioni (e/o di ssolvee evenulmene gli obblighi di esecizio nicio) medine cquisi sul meco zionio. In sinesi, ciò che si inende oe in evidenz è l mnc gnzi di neulià delle osizioni eesiseni l oezione sul cile delle socieà cus di un lcun esisene nel egolmeno del

7 meco IDEM, nonosne l oezione offe dl diio d ozione (in ifeimeno i diii d ozione si ved Bigelli, 994). Numeosi sudi sugli umeni di cile si sono conceni sulle nomlie lege li oezioni, in icole sull ezione dei meci finnzii nell inono dell nnuncio dell oezione ole che sull efomnce del iolo nel lungo eiodo. Nel imo cso si f ifeimeno ll ossibilià che, cus di simmeie infomive, l umeno di cile veicoli l meco infomzioni cic l sovvluzione delle zioni cusndo l cdu del ezzo delle zioni (Myes nd Mjluf, 984). Nel secondo cso, invece, le eoie iù diffuse sono quell delle oimisic execion di Loughn e Rie (995, 997) e l successiv di Hishleife e Subhmnym, (998) vol meee in elzione l evidenz di efomnce di lungo eiodo negive con un eccesso di ove confidence d e degli invesioi. In icole con ifeimeno lle oezioni che hnno coinvolo il meco ilino, il lvoo di Meoli, Plei e Ug (5) h evidenzio gli busi i dnni degli zionisi di minonz collegi d oezioni di umeno di cile con elevi effei diluiivi sul cile. Il esene sudio u foclizzndosi sul meco ilino si discos di ecedeni lvoi oonendosi di indge le conseguenze e gli invesioi deivni d luni sei ecnici connessi quelle oezioni di icilizzzione sul meco dei deivi. Il lvoo osegue con l descizione delle ceisiche dell menzion segi in ozioni, no come coveed cll. Successivmene, sono nlizze nel deglio le oezioni di icilizzzione di Se PG e di Tiscli e le elive nomlie iscone. Infine, l fomulzione di lcune oose di ineveno uel dell invesioe concludono il lvoo.. L segi Coveed Cll L segi con ozioni no con il emine coveed cll (o buy wie) è le iù semlici e diffuse l mondo. Amimene uilizz sin dgli nni 7, l imulso ll su imlemenzione sui ofogli finnzii (non solmene isiuzionli) è deivo dll cezione d e del Chicgo Bod of Exchnge (CBOE) di un indice di efomnce d ess dedico, elizzo sull indice S&P5 e denomino CBOE S&P 5 BuyWie Index. L cezione di ques indice h seguio l nlisi di Whley () vol dimose l sueioià delle iskdjused efomnce di ques segi iseo ll indice zionio e il eiodo comeso il 988 ed il. Successivmene, un lvoo elizzo dll Clln s Associe (6), e il eiodo 988-6, h moso che l segi coveed cll h oenuo endimeni in line con quelli egisi dll indice S&P5 (,77% cono,67%), m con un livello di ischio (in emini di devizione sndd) sensibilmene infeioe (9,9% cono il,89% dello S&P5). Queso lvoo dimos, inole, l vlidià dell segi in oggeo, souo nei eiodi di disces dei meci zioni, confemndone il ofilo consevivo. 4

8 Più in deglio, l segi coveed cll consise nell cquiso zionio sul meco so e nell conesule vendi di ozioni cll sul meco dei deivi veni come soosni le medesime zioni. Si icod che l vendi di un ozione cll evede che, dieo l incsso di un emio, l invesioe vend il diio d cquise d un deemino ezzo di esecizio (sike ice) le zioni soosni il cono. L osizione di semlice vendi dell ozione cll è bs sull seiv dell invesioe di un ibsso dei ezzi del soosne, che così si esone d un edi oenzile illimi (i ll diffeenz lo sike ice e il vloe di meco delle zioni), fone di un ofio limio l solo emio nel cso che l ozione isuli scdenz ou-heoney. D l e, l invesimeno nei ioli zioni è l conio bso sull seiv di ilzo del soosne ed esone l invesioe l ischio dell edi dell ineo invesimeno, conobilncio d un ofio oenzilmene illimio. L invesioe che volesse doe un segi mggiomene conseviv iseo l ischio deivne dll invesimeno zionio uò, quindi, oe e un ofoglio comoso d zioni e dll vendi conesule di ozioni cll veni il medesimo soosne. In queso cso, il oenzile seculivo dell osizione lung in zioni, combino con l vendi dell ozione cll, emee un enuzione del downside isk del ofoglio dovu ll incsso del emio m conobilncio dll limizione dei ofii deivni d un ossibile ndmeno osiivo del iolo zionio. L suu dell segi in oggeo è eseno nell Figu. Figu. L suu dell segi coveed cll Pofii/Pedie Pofii/Pedie S Pezzo Azione K Pezzo Azione Acquiso zione soosne Vendi ozione cll Pofii/Pedie K Pezzo Azione Coveed Cll Pyff Più nel deglio, l Figu mos che, nel cso in cui il vloe dell zione scend l di soo dello sike ice, l edi subi dell invesioe è i ll diffeenz il vloe di cquiso delle zioni e il vloe del soosne, enuo dl emio incsso dll vendi dell ozione (che in queso cso non veà eseci). Nel cso, invece, in cui il vloe del Oue nell vendi di ozioni cll coeu di zioni già eseni in ofoglio. 5

9 soosne isuli mggioe llo sike ice e l conoe esecii il diio di cquiso, il ofio sà i l emio incsso mggioo dell diffeenz lo sike ice ed il vloe cui sono se in ecedenz cquise le zioni sul meco. Esso coisonde l ofio mssimo dell segi e non vi ll umene del vloe del soosne. È imone soolinee come il ofio mssimo dell segi in cso di esecizio nicio dell ozione d e dell conoe si, e ques segi, deeminbile ioi. Infi, il emio, lo sike ice e il ezzo di cquiso delle zioni deenue in ofoglio sono di noi. I vnggi di ques segi sono evideni: ess offe l ossibilià di oenee un ofio nel cso di sbilià dei cosi zioni e di limie le edie in cso di un loo disces, migliondo il ofilo di ischio-endimeno del semlice invesimeno in zioni. In ggiun, v icodo che l invesioe h l ossibilià di oe ofie dell evenule disibuzione di dividendi e dei diii di voo connessi ll deenzione delle zioni. Il incile svnggio, uvi, isiede nel idimensionmeno del ofio nel cso di ndmeno osiivo del iolo. Ne deiv quindi che l mssim ofibilià dell segi è ggiun nell ioesi in cui il ezzo del soosne si mneng su vloi nell inono dello sike ice (Reilly e Bown, ) e nel conemo mosi un bss volilià.. Il cso dell icilizzzione di Se Pgine Gille. L Suu dell oezione Con l delibe del 6 gennio 9 l Assemble Sodini di Se PG S... è so disoso l umeno di cile dell socieà. L offe h vuo e oggeo un numeo mssimo di zioni odinie Se PG, di nuov emissione, i , ive di vloe nominle e veni le sesse ceisiche delle zioni già in cicolzione. Le zioni di nuov emissione sono se offee in ozione i soci odini e di ismio nel oo di 6 zioni odinie ogni 5 zioni odinie e/o di ismio ossedue e l ezzo di Euo,6 e zione, e un conovloe comlessivo i cic mln di euo. Aveso ques oezione di icilizzzione il numeo di zioni odinie dell socieà è sso d cic 4 mln.97 mln di unià. Il vloe del coefficiene di eific dell seie soic dei ezzi del iolo (denomino coefficiene K è so oso i,4688. I degli dell offe sono si diffusi veso il Poseo Infomivo e di Quozione deosio esso l Consob in d 7 mzo 9, seguio del null os comunico con no n. 969 del 5 mzo 9. L oezione h definio il Peiodo di Offe (PdO) e l esecizio dei diii di ozione nelle gione bosisiche comese il mzo e il 7 ile 9, mene l negozizione dei diii è s evis nelle gione comese il mzo e Vloe emiico uilizzo d Bos Ilin e eifice il vloe di bos di un iolo seguio di un'oezione sul cile. Aveso il coefficiene di eific ssicu l coninuià nell seie soic dei ezzi, mnenendo l'ioesi di neulià e i ossessoi dei ioli. Avviso n.465 del 6//9. 6

10 l 8 ile. L consegn delle zioni i sooscioi è s evis, invece, (seme veso il Poseo Infomivo) eno i gioni di bos e successivi l emine del PdO. In ccodo con le disosizione, l consegn gli invesioi delle zioni di nuov emissione è vvenu in d ile 9. Un sinesi delle ceisiche dell offe è esen nello schem di Tvol. Tvol. Di di sinesi dell offe Se PG Numeo di Azioni oggeo dell Offe: Roo di ozione: 6/5 Numeo di zioni odinie Se PG ne emissione Azioni: Numeo di zioni odinie Se PG os emissione Azioni: Pecenule di diluizione del cile socile os emissione delle Azioni 97,9% cic Pezzo di Offe e Azione (in Euo):,6 Conovloe dell Offe in Ozione (in Euo): Peiodo dell offe: dl mzo l 7 ile 9 Consegn delle zioni gli invesioi: ile 9. L ndmeno nomlo del iolo nel Peiodo di Offe Il PdO delle zioni Se PG di nuov emissione è inizio lunedì mzo 9, ochi gioni doo l nnuncio dell oezione ll comunià finnzii e l ubbliczione del Poseo Infomivo di, iseivmene, giovedì 6 mzo e venedì 7 mzo 9. Nel coso dell im sedu bosisic del PdO il iolo h chiuso le conzioni Euo,6, egisndo un efomnce, iseo l ezzo di chiusu dell sedu ecedene, i l 5,5%. Nei due gioni successivi il iolo h egiso uleioi ilzi, mosndo un incemeno i l 5,8% il mzo e i l 55,7% il ile 9. Il ogesso del iolo, nei imi gioni del PdO, h dunque moso un efomnce comlessiv del 5,6%. Nel coso delle gione di conzione successive, invece, l quozione del iolo Se PG h subio un foe idimensionmeno llinendosi, ll fine del PdO ( ile 9), i vloi del iolo d esso necedeni. L ndmeno del iolo Se PG descio è ossevbile veso il gfico di Figu. L esem volilià dell quozione del iolo Se PG, nel PdO, è so ccomgno d un ndmeno leno nomlo dei volumi di negozizione. V icodo che il numeo delle zioni emesse dll socieà è sso, seguio dell oezione di umeno di cile, d cic 4 mln.97 mln. L consegn di quese nuove zioni gli invesioi è vvenu, come indico nel gfo ecedene, l emine del PdO, in d ile. Sino ques d, quindi, il numeo di zioni in cicolzione mmonv cic 4 mln (numeo di zioni necedene l oezione), do ques ulimo che, e un coe nlisi del unove del iolo, deve essee oso in elzione i volumi di negozizione gionliei d esso egisi. Il gfico di Figu one in evidenz l ndmeno dei volumi gionliei del iolo in oo l numeo di zioni emesse dll socieà (e disonibili e l negozizione). Al fine di meglio esene le nomli, l fines emole di ossevzione comende il mese ecedene 7

11 e quello successivo l PdO. Tle esenzione gfic mos un livello di unove medio delle zioni Se PG i,79 nel PdO (iseo d un do medio del mese ecedene e successivo l PdO i cic,) egisndo un vloe mssimo, in d 5 ile 9, i,9. Ciò signific che ciscun zione dell socieà è s scmbi medimene cic vole in quell singol gion di conzioni. Tle evidenz o d ioizze il mnco iseo, d e di invesioi isiuzionli esei, del divieo di vendi llo scoeo nel coso dell umeno di cile imoso dll Consob 4. Figu. Andmeno del ezzo del iolo Se PG nel eiodo ecedene e successivo il Peiodo di Offe ( mzo-7 ile 9) oobe 8 novembe 8 dicembe 8 gennio 9 8 febbio 9 Peiodo di Offe mzo 9 ile 9 SEAT PG (PG.MI) Fone: Bos Ilin. Figu Confono l ndmeno delle quozioni del iolo Se PG e l ndmeno del oo volumi gionliei e numeo di zioni emesse dll socieà nel eiodo comeso il 5 mzo 9 e il ile 9 Peiodo di Offe,5, i n,5,8 z io A / e,6 m,5 lu o,4 V,5, 5 m m 9 m 6 m 9 6 z o e P SEAT PG Volume/Numeo Azioni SEAT PG (PG:MI) Fone: Elbozione degli uoi su di fonii d Bos Ilin 4 Si ved delibe Consob n.66 del.9.8 e successive. 8

12 . L umeno di cile e i iflessi sul meco IDEM delle ozioni su zioni Le oezioni sul cile di un socieà quo ovocno un seie di ggiusmeni nche nel meco degli sumeni deivi, qulo le zioni dell socieà sino ivià soosni quesi coni, l fine di endee neuli le osizioni ecedenemene ssune su queso meco dgli invesioi. Pe ciò che concene il meco egolmeno IDEM, gesio d Bos Ilin, in cso di umeno di cile subiscono un eific si i ezzi di esecizio dei coni di ozione esiseni si il numeo di zioni (loo) oggeo del cono (enmbi sull bse del coefficiene K). Pe l oezione Se PG, l eific del loo minimo, e i coni di ozione già esiseni, h comoo il ssggio del numeo di zioni d unià. L conesule eific dei ezzi di esecizio 6, ole che del numeo di zioni e cono, dovebbe consenie lle conoi di mnenene inleo il conovloe del cono. In queso cso secifico eò, l neulià delle osizioni in essee iseo ll oezione sul cile dell socieà, eoicmene gni e egolmeno, non h uelo lcuni degli oeoi eseni sul meco. In icole, il g emole esisene l vvio del PdO e l consegn fisic dei nuovi ioli i vecchi zionisi dell socieà che deiscono ll umeno di cile, h odoo imoni effei disosivi nei meci e e gli oeoi. Pendendo d esemio un invesioe che vesse imlemeno l segi coveed cll (desci nell e inoduiv) in un eiodo ecedene l umeno di cile, si sebbe ovo esoso l ischio di essee sovviso dei ioli d consegne nell evenulià dell esecizio nicio del cono d ozione nel PdO 7. Soffemndosi mggiomene nel deglio dell oezione in esme, l invesioe che vesse vuo in ofoglio zioni Se PG e vesse conesulmene venduo ozioni cll sul iolo vebbe uo un semlice segi dl ofilo di ischio elivmene bsso. In un cso come queso di umeno di cile l invesioe, l fine di mnenee l coeu imlici nell segi dovebbe semlicemene deie ll offe esecindo il diio di cquiso dei ioli zioni di nuov emissione. L nomli sull qule ci si concen si bs sull evidenz che, nche qulo l invesioe in esme vesse esecio il diio di ozione sui ioli offei, si sebbe ouo ove nell condizione di essee soggeo l ischio di ilzo dell ivià soosne nel cso di esecizio nicio dune il PdO. Come già evidenzio, l moivzione isiede nel fo che egli non en effeivmene in ossesso dei ioli sooscii sino l emine del PdO. Pe meglio chiie l dinmic desci, iolo di esemio, si suong che un invesioe bbi imlemeno l segi coveed cll e un solo loo di ioli Se PG in d necedene il PdO. Egli vebbe un osizione di 5 zioni in ofoglio e un cono cll di 5 L eific del loo si oiene dividendo il numeo di zioni e cono eumeno e il coefficiene K. 6 L eific dei ezzi di esecizio si oiene molilicndo il ezzo di esecizio del cono eesisene e il coefficiene di eific K. 7 Ricodimo che in cso di umeno di cile di socieà le cui zioni sino nche soosni di coni di ozioni meicne, vi è l sosensione dell esecizio nicio di li coni solo nell sedu ecedene il Peiodo di Offe. 9

13 vendi sul iolo sesso. Nel cso di esecizio nicio del diio di cquiso lego ll ozione nel coso del PdO, l invesioe si sebbe ovo nell condizione di dovee consegne.89 ioli eno il giono successivo 8, cus dell eific del cono, invece che 5, come eviso dl cono nel eiodo necedene l umeno. Tuvi, u vendo esecio il oio diio di ozione e l cquiso delle nuove zioni, egli si ov effeivmene in ossesso solmene di 5 zioni, oiché l consegn dei ioli di nuov emissione è s evis in d successiv il emine del PdO. Ciò obblig, quindi, l invesioe in esme ll cquiso sul meco dei ioli ichiesi cus dell esecizio nicio dell ozione e l consegn ll conoe. Nel noso esemio, il numeo di zioni che l invesioe è coseo d cquise è do dll diffeenz l dimensione del loo nel eiodo necedene l oezione (che coisonde lle zioni cquise e oe in essee l segi coveed cll) ed il loo eifico, e quindi i.789 ioli. L diffeenz il ezzo delle zioni di queso cquiso fozo e l quozione delle zioni consegne l emine del PdO esen l edi in cui incoe l invesioe. Ess diende dll d di esecizio nicio dell ozione (e quindi dl ezzo di cquiso delle zioni in quell d) e dl conovloe del cono in d necedene il PdO. Con l obieivo di qunifice il isulo economico e l invesioe dell esemio è s effeu un sim dell edi medi oenzile, nel cso di esecizio nicio del diio di cquiso in coisondenz dei imi gioni del PdO 9. I isuli di ques nlisi sono si ioi nell Tvol. Le edie sono se clcole molilicndo il numeo di zioni che devono essee obbligoimene cquise e ogni cono (.789) e l diffeenz il ezzo medio dell sedu e l quozione medi del iolo (,75 euo) egis ll consegn dei ioli i sooscioi (lunedì ile). Pe un coe ineezione di quesi di è necessio oe le edie clcole l conovloe del cono d ozione cll venduo. A iolo di esemio, ci foclizzimo su di un cono d ozione con ezzo di esecizio in line con il ezzo di meco del iolo ll vigili del PdO (6 euo). Pos ques ssunzione, il conovloe di queso cono d ozione isul i. euo e esen l odine di gndezz dell invesimeno in esme. Il oo l edi sim e il conovloe medio di un cono d ozione offe quindi un sim dell inensià del dnno subio dll invesioe. Esso è i cic,76 vole l invesimeno se si conside il ezzo egiso nel secondo giono del PdO,,94 vole nel ezo giono,,74 vole nel quo giono e infine,8 vole nel quino giono. L edi medi oenzile 8 E imone icode che, nel cso di osizione non coe, i ioli ichiesi dll conoe devono essee cquisi obbligoimene nel coso del giono successivo ll esecizio del diio. 9 Si icod che il egolmeno del meco IDEM evede il divieo di esecizio nicio di un cono d ozione nel giono necedene il PdO. Pe queso moivo, l sim delle edie viene clcol ie dl secondo giono del PdO. Ponendo il ezzo di esecizio i 6 euo, che esen il vloe iù lo dell ulimo mese ecedene il PdO e nche il iù ggiono, effeuimo un sim udenzile del conovloe dei coni cquisi in ecedenz ll umeno di cile.

Teoria del consumo basata sulle aspettative

Teoria del consumo basata sulle aspettative Lezione 7 (Blanchad ca. 5) Aseaive, consumo e invesimeno Coso di Macoeconomia Pof. Guido Ascai, Univesià di Pavia Teoia del consumo basaa sulle aseaive Teoia del eddio emanene (Milon Fiedman) > gli ageni

Dettagli

Lezione 3 Controllo delle scorte. Simulazione della dinamica di un magazzino

Lezione 3 Controllo delle scorte. Simulazione della dinamica di un magazzino Lezione 3 Conollo delle scoe Simulazione della dinamica di un magazzino Conollo delle scoe ovveo gesione magazzini significa conollo degli aovvigionameni (aivi), a fone di acquisi; conollo della oduzione

Dettagli

Dinamica: Applicazioni delle leggi di Newton

Dinamica: Applicazioni delle leggi di Newton Fisic Fcolà di Scienze MM FF e, Uniesià Snnio Dinmic: Appliczioni delle leggi di ewon Gionni Filell (filell@unisnnio.i) Il poblem genele dell dinmic Quindi se conoscimo ue le foze che giscono su un oggeo

Dettagli

Regime dell interesse composto.

Regime dell interesse composto. Regime dell ineresse composo Formule d usre : M = monne ; I = ineresse ; C = cpile ; r = fore di cpilizzzione K = somm d sconre ; s = sso di scono unirio ; i = sso di ineresse unirio V = vlore ule ; ν

Dettagli

ITEC/REF E L Indice di Costo Termoelettrico. Formula

ITEC/REF E L Indice di Costo Termoelettrico. Formula ITC/RF L Indice di Coso Termoelerico Formul L formul dell indice ITC/RF è: ITC/RF (euro/mw) L formul di ITCccg/RF è: ITCccg/RF dove: i. è il mese di riferimeno dell indice ii. iii. e rppresenno le quoe

Dettagli

LS-DYNA3D ABAQUS-explicit PAMCRASH RADIOSS. Vediamo come si sviluppa la soluzione esplicita del problema

LS-DYNA3D ABAQUS-explicit PAMCRASH RADIOSS. Vediamo come si sviluppa la soluzione esplicita del problema Anlisi rnsiori L'nlisi dinmic rnsiori (de nche nlisi emporle) è un ecnic che consene di deerminre l rispos dinmic di un sruur sogge d un generic eccizione emporle Gli eei emporli sono li d rendere imporni

Dettagli

ALLEGATO 4 al Disciplinare di gara DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA. Procedura per l affidamento della gestione del

ALLEGATO 4 al Disciplinare di gara DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA. Procedura per l affidamento della gestione del Allgo 4 ALLEGAT 4 l Disciplin di g DICHIARAZINE DI FFERTA ECNMICA Pocdu p l idmno dll gsion dl «Svizio di css vo dll Isiuo Compnsivo PISSASC I» p il innio 01/01/2014 31/12/2016 (Schm di o: compil su c

Dettagli

Proporzionamento del pistone oleodinamico

Proporzionamento del pistone oleodinamico 0 Schede di Imianti Navali Poozionamento del istone oleodinamico ve 1. cua di Tommaso Coola e anco Quaanta 1 Poozionamento del istone oleodinamico vesione: 1. file oiginale: Poozionamento del istone oleodinamico

Dettagli

Il criterio media varianza. Ordinamenti totali e parziali

Il criterio media varianza. Ordinamenti totali e parziali Il citeio media vaianza Il citeio media vaianza è un alto esemio di odinamento aziale ta lotteie definito da a M b se la lotteia b domina la lotteia a se ha media sueioe e vaianza infeioe a b eσ a σ b

Dettagli

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile INDUCTIVE COMPONENTS I 0 I 0 IBK ELETTROMAGNETI IBK Elettomneti e l utomzione flessibile Ctloo eli elettomneti IBK e l zionmento ei sistemi oscillnti Eizione Mio 2004 www.eoitli.it/ootti/feee.tml Elettomneti

Dettagli

VALUTAZIONE ECONOMICA E VALORE DI OPZIONE: IL CASO DEL TRASPORTO FERROVIARIO

VALUTAZIONE ECONOMICA E VALORE DI OPZIONE: IL CASO DEL TRASPORTO FERROVIARIO VALUTAZIONE ECONOMICA E VALORE DI OPZIONE: IL CASO DEL TRASPORTO FERROVIARIO di Psqule Lucio Scndizzo Universià degli Sudi di Rom Tor Verg. VALUTAZIONE ECONOMICA E VALORE DI OPZIONE: IL CASO DEL TRASPORTO

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA A.A. 2007 2008 Prova dell 8 febbraio 2008. Esercizio 1 (6 punti)

MATEMATICA FINANZIARIA A.A. 2007 2008 Prova dell 8 febbraio 2008. Esercizio 1 (6 punti) MATEMATICA FINANZIARIA A.A. 007 008 Prova dell 8 febbraio 008 Nome Cognome Maricola Esercizio (6 puni) La vendia raeale di un bene di valore 000 prevede il pagameno di rae mensili posicipae cosani calcolae

Dettagli

capacità si può partire dalla sua definizione: C = e dalla relazione fra la differenza di potenziale ed il campo elettrico: V

capacità si può partire dalla sua definizione: C = e dalla relazione fra la differenza di potenziale ed il campo elettrico: V secizio (ll ppello 6/7/4) n conenstoe pino è costituito ue mtue qute i lto b septe un istnz. Il conenstoe viene completmente cicto ll tensione e poi scollegto ll bttei ust pe ciclo, così est isolto ll

Dettagli

Le basi della valutazione secondo i cash flow. Aswath Damodaran

Le basi della valutazione secondo i cash flow. Aswath Damodaran Le basi della valuazione secondo i cash flow Aswah Damodaran Valuazione secondo i cash flow: le basi dell'approccio Valore = = n CF = 1 1+ r ( ) dove, n = anni di via dell'aivià CF = Cash flow nel periodo

Dettagli

6 ESERCITAZIONE. Esercizi svolti: Capitolo 6 Interesse reale e nominale Esercizio 2. Capitolo 7 Consumo e investimento Esercizio 5

6 ESERCITAZIONE. Esercizi svolti: Capitolo 6 Interesse reale e nominale Esercizio 2. Capitolo 7 Consumo e investimento Esercizio 5 6 SRCITAZION secizi svoli: Capiolo 6 Ineesse eale e nominale secizio 2 Capiolo 7 Consumo e invesimeno secizio 5 Capiolo 8 Pezzo azioni secizio 5 Capiolo 0 Cambio eale e nominale, UIRP secizi 5 e 6 CAPITOLO

Dettagli

Modelli di Ricerca Operativa per il Lot Sizing

Modelli di Ricerca Operativa per il Lot Sizing Modelli di Ricerca Oeraiva er il Lo Sizing Corso di Modelli di Sisemi di Produzione I Sommario Inroduzione La gesione delle score (Problema e modelli) Parameri Fondamenali (cosi di e soccaggio) Aroccio

Dettagli

Momento di una forza rispettto ad un punto

Momento di una forza rispettto ad un punto Momento di un fo ispettto d un punto Rihimimo lune delle definiioni e popietà sui vettoi già disusse ll iniio del oso Podotto vettoile: ϑ ϑ sin sin θ Il vettoe è dietto lungo l pependiole l pino individuto

Dettagli

COMUNE DI ASSEMINI - Ufficio Servizi Sociali. L. 431/98 art. 11 - BENEFICIARI ANNO 2015 N. COGNOME E NOME INDIRIZZO FASCIA

COMUNE DI ASSEMINI - Ufficio Servizi Sociali. L. 431/98 art. 11 - BENEFICIARI ANNO 2015 N. COGNOME E NOME INDIRIZZO FASCIA OUE I EII - Ufficio ervizi ociali. 431/98 art. 11 - EEIII O 2015. OOE E OE IIIO I 1 I EO VI OI n. 13 p. 2 U O VI OE n. 32 p. 1 3 OIO IEE VI II n. 380 p. 2 4 IOI EO VI IU n. 1 p. 2 5 QUII OIO Q VI I n.

Dettagli

11. Geometria piana ( ) ( ) 1. Formule fondamentali. Rettangolo. A = b = h = = b h. b = base h = altezza. Quadrato

11. Geometria piana ( ) ( ) 1. Formule fondamentali. Rettangolo. A = b = h = = b h. b = base h = altezza. Quadrato 11. Geometi pin 1. Fomule fonmentli Rettngolo = h = h = h p= + h p= + h h= p = p h + ( ) = h = h h = = se = igonle p = peimeto h = ltezz = e p = semipeimeto Quto = l l = = l l = l = lto = igonle = e p

Dettagli

Collegamenti Albero-mozzo

Collegamenti Albero-mozzo Collegameni Albero-mozzo /11/01 Obieivo: Collegare assialmene ue organi (in moo fisso o mobile) al fine i rasmeere coia orcene e quini eviare che vi sia un moo roaorio relaivo Accoiameno i forma Faore

Dettagli

Lezione 6. Livello e finanziamento del capitale produttivo

Lezione 6. Livello e finanziamento del capitale produttivo Lezione 6. Livello e finanziamento del caitale oduttivo Il fabbisogno di fondi delle imese coisonde all eccesso della sesa e investimenti isetto all autofinanziamento, integato dall accumulo di nuove attività

Dettagli

Nota metodologica. Finalità, campo di osservazione, concetto di prezzo

Nota metodologica. Finalità, campo di osservazione, concetto di prezzo No meodologic numeri indici dei prezzi l consumo misurno le vrizioni nel empo dei prezzi di un pniere di eni e servizi rppresenivi di ui quelli desini l consumo finle delle fmiglie preseni sul erriorio

Dettagli

Misure di RAP risk-adjusted performance

Misure di RAP risk-adjusted performance Misue di RAP isk-adjusted eomance Indice di Shae e M-quado Indice di Teyno Tacking Eo e Inomation Ratio Indice di Sotino 28 Indice di Shae Pemio e unità di ischio totale, o ewad to vaiability S µ z µ P

Dettagli

CAPITOLO 11 La domanda aggregata II: applicare il modello IS-LM

CAPITOLO 11 La domanda aggregata II: applicare il modello IS-LM CPITOLO 11 La domanda aggegata II: applicae il modello - Domande di ipasso 1. La cuva di domanda aggegata appesenta la elazione invesa ta il livello dei pezzi e il livello del eddito nazionale. Nel capitolo

Dettagli

MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI

MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI DEFINIZIONE: Due mtici qudte A e B, dello stesso odine n, si dicono simili se esiste un mtice non singole S, tle che isulti: B S A S L mtice S si chim nche mtice

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE STATISTICHE, ECONOMICHE, FINANZIARIE E AZIENDALI Tesi di lauea: DATI FINANZIARI AD ALTA FREQUENZA:

Dettagli

3. Componenti adinamici

3. Componenti adinamici 3. Comonen dnmc Ssem rsolene d un crcuo. elzone cosu d un comonene. Clssfczon: comonene lnere/non lnere, dnmco/dnmco, con memor/senz memor, emo nrne/emo rne, omogeneo/non omogeneo, mresso/non mresso, sso,

Dettagli

Economia e gestione delle imprese - 07. Sommario. Liquidità e solvibilità

Economia e gestione delle imprese - 07. Sommario. Liquidità e solvibilità Economia e gesione delle imprese - 07 Obieivi: Descrivere i processi operaivi della gesione finanziaria nel coneso aziendale. Analizzare le decisioni di invesimeno. Analizzare le decisioni di finanziameno.

Dettagli

Molle Costruzione di Macchine_ MOLLE

Molle Costruzione di Macchine_ MOLLE OLLE Nella cosruzione di macchine sono uilizzae er: Aenuare gli eei di uri Esalare o ridurre gli eei vibraori Riorare alla osizione iniziale un elemeno di macchina A seconda del io di solleciazione, si

Dettagli

RISERVATO ALLA SCUOLA PRIMARIA

RISERVATO ALLA SCUOLA PRIMARIA V EDIZIONE CONCORSO NAZIONALE LA FILASTROCCOLA L ii ANDERSEN RICREA - Cooio Nio Riio Ruo Ii Aiio ioo V Eiio Pio Fioo, io ooii i i i o iii qu'o i iio i ii iio. RISERVATO ALLA SCUOLA PRIMARIA L'Uoo i L è

Dettagli

Struttura dei tassi per scadenza

Struttura dei tassi per scadenza Sruura dei assi per scadenza /45-Unià 7. Definizione del modello ramie gli -coupon bonds preseni sul mercao Ipoesi di parenza Sul mercao sono preseni all isane ZCB che scadono fra,2,,n periodi Periodo:

Dettagli

L ipotesi di rendimenti costanti di scala permette di scrivere la (1) in forma intensiva. Ponendo infatti c = 1/L, possiamo scrivere

L ipotesi di rendimenti costanti di scala permette di scrivere la (1) in forma intensiva. Ponendo infatti c = 1/L, possiamo scrivere DIPRTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE Modello di Solow (1) 1 a. a. 2015-2016 ppuni dalle lezioni. Uso riservao Maurizio Zenezini Consideriamo un economia (chiusa e senza inerveno dello sao) in cui viene prodoo

Dettagli

Delibera 643/2013/R/IDR. Approvazione del metodo tariffario idrico e delle disposizioni di completamento. Torino, 27 gennaio 2014

Delibera 643/2013/R/IDR. Approvazione del metodo tariffario idrico e delle disposizioni di completamento. Torino, 27 gennaio 2014 Deliber 643/2013/R/IDR Arovzione del meodo riffrio idrico e delle disosizioni di comlemeno Torino, 27 gennio 2014 Deliber 643/2013/R/IDR Sinesi Disosiivo Allego A Form 2 Sinesi L Deliber rigurd l discilin

Dettagli

Argomenti trattati. Rischio e Valutazione degli investimenti. Teoria della Finanza Aziendale. Costo del capitale

Argomenti trattati. Rischio e Valutazione degli investimenti. Teoria della Finanza Aziendale. Costo del capitale Teoria della Finanza Aziendale Rischio e Valuazione degli invesimeni 9 1-2 Argomeni raai Coso del capiale aziendale e di progeo Misura del bea Coso del capiale e imprese diversificae Rischio e flusso di

Dettagli

Navigazione da satellite

Navigazione da satellite Navigazione da aellie A.A. 2006/07 Lauea Specialiica in Ingegneia Infomaica, Ingegneia pe l Ambiene e il Teioio Tipologie di navigazione Navigazione eee Navigazione aonomica Navigazione aelliae Navigazione

Dettagli

Media Mobile di ampiezza k (k pari) Esempio: Vendite mensili di shampoo

Media Mobile di ampiezza k (k pari) Esempio: Vendite mensili di shampoo Media Mobile di ampiezza k (k pari) Esempio: Vendie mensili di shampoo Mese y 1 266,0 2 145,9 3 183,1 4 119,3 5 180,3 6 168,5 7 231,8 8 224,5 9 192,8 10 122,9 11 336,5 12 185,9 1 194,3 2 149,5 3 210,1

Dettagli

τ yz =τ zx =0 (14.3)

τ yz =τ zx =0 (14.3) G. Perui Leioni di Cosruione di Mine 14. MECCANCA DELLA FRATTURA Spesso gli elemeni sruurli sono soggei roure improvvise per solleiioni sie inferiori ll ensione di rour del merile sen e si verifiino deformioni

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Dexia Crediop S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA «DEXIA CREDIOP S.P.A. OBBLIGAZIONI CONSTANT PROPORTION PORTFOLIO INSURANCE (CPPI)» Presio Obbligazionario «Dexia Crediop Callable

Dettagli

Energia potenziale e dinamica del punto materiale

Energia potenziale e dinamica del punto materiale Enegia potenziale e dinamica del punto mateiale Definizione geneale di enegia potenziale (facoltativo) In modo geneale, la definizione di enegia potenziale può esee pesentata come segue. Sia un punto di

Dettagli

La valutazione d azienda: conciliazione tra metodo diretto ed indiretto

La valutazione d azienda: conciliazione tra metodo diretto ed indiretto Valuazione d azienda La valuazione d azienda: conciliazione ra meodo direo ed indireo di Maeo Versiglioni (*) e Filippo Riccardi (**) La meodologia maggiormene uilizzaa per la valuazione d azienda, è quella

Dettagli

INTERBANCA Codice ISIN IT0004041478

INTERBANCA Codice ISIN IT0004041478 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZNAR INTERBANCA 2006/2011 Discoun Dynamic Index 24 fino a EUR 250.000.000 Ar. 1 - TITOLI Il presio obbligazionario Inerbanca 2006/2011 Discoun Dynamic Index 24 fino a EUR

Dettagli

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :,

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :, TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Un rsforzione geoeric del pino in sé è un corrispondenz iunivoc r i puni del pino P P, P P P è l igine di P rispeo ll rsforzione. Ad ogni puno P(,) corrisponde uno ed un solo

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

Sviluppare una metodologia di analisi per valutare la convenienza economica di un nuovo investimento, tenendo conto di alcuni fattori rilevanti:

Sviluppare una metodologia di analisi per valutare la convenienza economica di un nuovo investimento, tenendo conto di alcuni fattori rilevanti: Analisi degli Invesimeni Obieivo: Sviluppare una meodologia di analisi per valuare la convenienza economica di un nuovo invesimeno, enendo cono di alcuni faori rilevani: 1. Dimensione emporale. 2. Grado

Dettagli

58% 158% 41% PENETRAZIONE INTERNET PENETRAZIONE MOBILE PENETRAZIONE SMARTPHONE SUL TOTALE DELLA POPOLAZIONE SCENARIO DESKTOP VS MOBILE ITALIA

58% 158% 41% PENETRAZIONE INTERNET PENETRAZIONE MOBILE PENETRAZIONE SMARTPHONE SUL TOTALE DELLA POPOLAZIONE SCENARIO DESKTOP VS MOBILE ITALIA SCENARIO DESKTOP VS MOBILE ITALIA PENETRAZIONE INTERNET 58% PENETRAZIONE MOBILE 158% 41% PENETRAZIONE SMARTPHONE SUL TOTALE DELLA POPOLAZIONE SOURCE: US CENSUS BUREU, INTERNETWORLDSTATS CNNIC GENNAIO 2014

Dettagli

A.A. 2013/14 Esercitazione - IRPEF TESTO E SOLUZIONI

A.A. 2013/14 Esercitazione - IRPEF TESTO E SOLUZIONI A.A. 2013/14 Eserciazione - IRPEF TESTO E SOLUZIONI Esercizio 1 - IRPEF Il signor X, che vive solo e non ha figli, ha percepio, nel corso dell anno correne, i segueni reddii: - Reddii da lavoro dipendene

Dettagli

PERDITA DELLA QUALIFICA DI COOPERATIVA "'

PERDITA DELLA QUALIFICA DI COOPERATIVA ' DIRITTO SOCIETARIO varie SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PERDITA DELLA MUTUALITA PREVA LENTE BILANCIO STRAORDINARIO RIACQUI SIZIONE DELLE CONDIZIO NI DI PREVALE NZA PERDITA DELLA QUALIFICA DI COOPERATIVA "'

Dettagli

dal12gennai. o chiama il numero dedicato alle Iscrizioni On Line: 06 5849 4025

dal12gennai. o chiama il numero dedicato alle Iscrizioni On Line: 06 5849 4025 Annosco s co015/016 Denom nz onescuo www. s uz Cod cesc uo Con Adeco e ed ' nnosco s co01013, e sc z on ec ssp mede e s uz on sco s ches dogno d neeg do vvengonoesc us vmen e nmod à on ne. En n sc z onon

Dettagli

Ra g. r m. I vantaggi ambientali della applicazione delle 3R nel campo dei rifiuti

Ra g. r m. I vantaggi ambientali della applicazione delle 3R nel campo dei rifiuti p z z u R g io n, u e p is L nos e è più piccol di quno cedio e l qunià delle isose è lii. Ogni nzione, ogni popolo, ogni peson deve cobee lo speco e l'inquineno. Pe fe queso seve idue l qunià di ifiuie

Dettagli

Economia e gestione delle imprese - 01

Economia e gestione delle imprese - 01 Economia e gesione delle imprese - 01 L impresa come organizzazione che crea valore Leve di creazione di ricchezza e responsabilià sociale Prima pare : L impresa che crea valore 1. L impresa 2. L evoluzione

Dettagli

tp = 0 P + t r a 0 P Il modello di crescita aritmetico deriva dalla logica del tasso di interesse semplice

tp = 0 P + t r a 0 P Il modello di crescita aritmetico deriva dalla logica del tasso di interesse semplice Eserciazione 7: Modelli di crescia: arimeica, geomerica, esponenziale. Calcolo del asso di crescia e del empo di raddoppio. Popolazione sabile e sazionaria. Viviana Amai 03/06/200 Modelli di crescia Nella

Dettagli

flusso in uscita (FU) Impresa flusso in entrata (FE)

flusso in uscita (FU) Impresa flusso in entrata (FE) Analisi degli invesimeni Il bilancio è una sinesi a poseriori della siuazione di un'azienda. La valuazione degli invesimeni è un enaivo di valuare a priori la validià delle scele dell'azienda. L'invesimeno

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (sposizioni trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le conzioni

Dettagli

Trasformata di Laplace unilatera Teoria

Trasformata di Laplace unilatera Teoria Definizione Tafomaa di Laplace unilaea Teoia L[f()] = f() $ e ($) d = F() Dove: f() = funzione eale afomabile. E nulla pe

Dettagli

Francesca Sanna-Randaccio Lezione 8. SCELTA INTERTEMPORALE (continua)

Francesca Sanna-Randaccio Lezione 8. SCELTA INTERTEMPORALE (continua) Fancesca Sanna-Randaccio Lezione 8 SELTA INTERTEMPORALE (continua Valoe attuale nel caso di più peiodi Valoe di un titolo di cedito Obbligazioni Obbligazioni emesse dalla Stato. Relazione ta deficit e

Dettagli

Novità ADR 2013. Francesca Belinghieri. AssICC Milano, 13 marzo 2014

Novità ADR 2013. Francesca Belinghieri. AssICC Milano, 13 marzo 2014 Novià ADR 2013 Frncesc Belinghieri AssICC Milno, 13 mrzo 2014 Agend Novià ADR 2013 ADR spei pplicivi: - movimenzione e sivggio merci (crgo securing); - responsbilià dei soggei coinvoli nel rsporo di merci

Dettagli

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione Serie dei Trttti Europei - n 47 Convenzione sull'unificzione di tluni elementi del diritto dei revetti d'invenzione Strsurgo, 27 novemre 1963 Trduzione ufficile dell Cncelleri federle dell Svizzer Gli

Dettagli

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e,

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e, Capitolo 10 La gavitazione Domande 1. La massa di un oggetto è una misua quantitativa della sua inezia ed è una popietà intinseca dell oggetto, indipendentemente dal luogo in cui esso si tova. Il peso

Dettagli

velocità angolare o pulsazione (gradi /s oppure rad/s) (angolo percorso da V in un intervallo di tempo)

velocità angolare o pulsazione (gradi /s oppure rad/s) (angolo percorso da V in un intervallo di tempo) V A = AMPIEZZA = lunghezza di V A ALTERNATA Proiezione di V X ISTANTE = velocià angolare o pulsazione (gradi /s oppure rad/s) (angolo percorso da V in un inervallo di empo) DEVE ESSERE COSTANTE Angolo

Dettagli

REGIMI FINANZIARI USUALI: Interessi semplici Interessi composti Interessi anticipati. Giulio Diale

REGIMI FINANZIARI USUALI: Interessi semplici Interessi composti Interessi anticipati. Giulio Diale REGIMI FINANZIARI USUALI: Ineressi seplici Ineressi coposi Ineressi anicipai Giulio Diale INTERESSI SEMPLICI I C L ineresse è proporzionale al capiale e alla duraa dell ipiego I = C i Denoinazioni di i:

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

Ottobre 2009. ING ClearFuture

Ottobre 2009. ING ClearFuture Oobre 2009 ING ClearFuure Una crescia cosane. Con una solida proezione nel empo. ING ClearFuure è la soluzione assicuraiva Uni Linked di dirio lussemburghese, realizzaa apposiamene da ING Life Luxembourg

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (disposizioni di trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le condizioni

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI UNIERSITA DEGLI STUDI DI BARI FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE STATISTICHE ED ECONOMICHE TESI DI LAUREA IN STATISTICA ECONOMICA ANALISI DI DATI TERRITORIALI E AMBIENTALI: ANALISI STATISTICA

Dettagli

Corrente elettrica. Definizione. dq i = dt. Unità di misura. 1Coulomb 1 Ampere = 1secondo. Verso della corrente

Corrente elettrica. Definizione. dq i = dt. Unità di misura. 1Coulomb 1 Ampere = 1secondo. Verso della corrente Nome file j:\scuola\cosi\coso fisica\elettomagnetismo\coente continua\coenti elettiche.doc Ceato il 05/1/003 3.07.00 Dimensione file: 48640 byte Elaboato il 15/01/004 alle oe.37.13, salvato il 10/01/04

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsbile: Settore Tecnico NUMERAZIONE GENERALE N. 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 68 in dt 10/07/015 OGGETTO: CIG: ZD514AB0B - AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RIPARAZIONE AUTOVETTURA

Dettagli

In questo caso entrambi i gruppi chiedono copertura completa: q = d = 100.

In questo caso entrambi i gruppi chiedono copertura completa: q = d = 100. Soluzione dell Esercizio 1: Assicurazioni a) In un mercao perfeamene concorrenziale, deve valere la condizione di profii aesi nulli: E(P)=0. E possibile mosrare che ale condizione implica che l impresa

Dettagli

CAPITOLO 10 La domanda aggregata I: il modello IS-LM

CAPITOLO 10 La domanda aggregata I: il modello IS-LM CAPITOLO 10 La domanda aggegata I: il modello IS-LM Domande di ipasso 1. La coce keynesiana ci dice che la politica fiscale ha un effetto moltiplicato sul eddito. Infatti, secondo la funzione di consumo,

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ 2 GLI ELEMENTI FONMENTLI ELL GEOMETRI T T i uovluzion 0 10 20 30 40 0 0 70 80 90 100 n Il mio punggio, in nimi, è 1 2 3 Ov l figu gn l uni popoizion o. ppin L. ppin l. ppin l. ppin l ppin l. l ppin.

Dettagli

Problemi: dinamica. blocco M: blocco m: i due corpi hanno stressa accelerazione a!!! T + decimali e cifre significative!!

Problemi: dinamica. blocco M: blocco m: i due corpi hanno stressa accelerazione a!!! T + decimali e cifre significative!! Poblemi: inmic. Un blocco i mss M. k scoe su un supeicie oizzontle senz ttito. le blocco è leto meinte un une che pss ttveso un pulei un secono blocco i mss m. k. une e pulei sono pive i mss. Mente il

Dettagli

GMAS Grid Medical Archive Solution Servizio di Archiviazione Virtualizzata Storage GRID per ASL Rieti

GMAS Grid Medical Archive Solution Servizio di Archiviazione Virtualizzata Storage GRID per ASL Rieti GMAS Grid Medic Archive Souion Servizio di Archivizione Viruizz Sorge GRID per ASL Riei d i d i d i d i d i d i d i d i Cos è souzione Sorge Grid? Sorge grid è un souzione che gesisce in modo ineigene

Dettagli

ESEMPI DI ESERCIZI SU IRPEF ED IRES

ESEMPI DI ESERCIZI SU IRPEF ED IRES ESEMPI DI ESERCIZI SU IRPEF ED IRES 1. Irpef 1) Dopo avere definio il conceo di progressivià delle impose, si indichino le modalià per la realizzazione di un sisema di impose progressivo. 2) Il signor

Dettagli

ESERCIZI IN PIÙ ESERCIZI DI FINE CAPITOLO

ESERCIZI IN PIÙ ESERCIZI DI FINE CAPITOLO L RLZIONI L FUNZIONI serizi in più SRIZI IN PIÙ SRIZI I FIN PITOLO TST Nell insieme ell figur, l relzione rppresentt goe ell o elle proprietà: TST L relzione «essere isenente i», efinit nell insieme egli

Dettagli

La volatilità delle attività finanziarie

La volatilità delle attività finanziarie 4.30 4.5 4.0 4.5 4.0 4.05 4.00 3.95 3.90 3.85 3.80 3.75 3.70 3.65 3.60 3.55 3.50 3.45 3.40 3.35 3.30 3.5 3.0 3.5 3.0 3.05 3.00.95.70.65.60.55.50.45.40.35.30.5.0.5.0.05.00.95.90.85.80.75.70.65.60.55.50.45.40.35.30.5.0.5.0.05.00

Dettagli

P O M P E. Per un impianto generico, il cui schema è rappresentato in figura, si adotta la seguente terminologia: H g è la PREVALENZA GEODETICA

P O M P E. Per un impianto generico, il cui schema è rappresentato in figura, si adotta la seguente terminologia: H g è la PREVALENZA GEODETICA O M E Sono cchine IDRULIE OERTRII. Loro coito è quello di trferire l eneri eccnic di cui dionono in eneri idrulic. Quete cchine cedono l fluido incoriiile che le ttrer eneri di reione e/o eneri cinetic.

Dettagli

seconda dei gradi scolastici e prevedono collegamenti interdisciplinari, in modo da fornire spunti per il lavoro da svolgere in classe

seconda dei gradi scolastici e prevedono collegamenti interdisciplinari, in modo da fornire spunti per il lavoro da svolgere in classe SCUOLE l MUSEO Popos didich 2014-2015 Fondzion Toino usi Plzzo dm Bogo divl Aivià cu dl Thum Sbudi Toino Plzzo Mdm è uno dgli difici simbolo di Toino, compndio dll soi millni dll cià dll poc omn oggi consv

Dettagli

AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO

AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO PERDITA D ESERCIZIO OLTRE 1/3 C.S. L società Alf sp C.S. 500.000,00 nell nno 200x rilev un perdit di 410.000,00. L ssemble dei soci deliber l riduzione del cpitle socile

Dettagli

Corso di. Economia Politica

Corso di. Economia Politica Prof.ssa Blanchard, Maria Laura Macroeconomia Parisi, PhD; Una parisi@eco.unibs.i; prospeiva europea, DEM Universià Il Mulino di 2011 Brescia Capiolo I. Un Viaggio inorno al mondo Corso di Economia Poliica

Dettagli

Analisi e valutazione degli investimenti

Analisi e valutazione degli investimenti Analisi e valuazione degli invesimeni Indice del modulo L analisi degli invesimeni e conceo di invesimeno Il valore finanziario del empo e aualizzazione Capializzazione e aualizzazione Il coso opporunià

Dettagli

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI Cpitolo 8 LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Alfredo Vignò Titoli e Prtecipzioni Sono strumenti finnziri che rppresentno impieghi rispettivmente in quote

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

Associizioi mmk FRIIILÀEA

Associizioi mmk FRIIILÀEA . /, 4 \ - - :.. : - - f ie H, oi «Udine, medì 6 febbio 882 Num «i - f, isv T,p,ffl.i Mi M P H**** -LH*Wi Ì-P"TiiW >WuHi#-.WWTB -.. E -.. -. DELLA

Dettagli

I NUMERI INDICI DI BORSA

I NUMERI INDICI DI BORSA I NUMERI INDICI DI BORSA I numeri indici di borsa Sono degli indicaori sineici dell andameno di un mercao azionario. Si calcolano a arire dai corsi dei ioli reseni in un dao mercao o in un suo segmeno.

Dettagli

Approfondimento 7.5 - Altri tipi di coefficienti di correlazione

Approfondimento 7.5 - Altri tipi di coefficienti di correlazione Appofondimento 7.5 - Alti tipi di coefficienti di coelazione Il coefficiente di coelazione tetacoico e policoico Nel 900 Peason si pose anche il poblema di come misuae la coelazione fa caatteistiche non

Dettagli

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti Circolre n. 36 del 16 settembre 2014 Oggetto: Borse di studio per i figli studenti e provvidenze fvore dei Dipendenti studenti Serie: PERSONALE Argomento: Società interesste: Ambito: CONDIZIONI CONTRATTUALI

Dettagli

Operazioni finanziarie. Operazioni finanziarie

Operazioni finanziarie. Operazioni finanziarie Operazioni finanziarie Una operazione finanziaria è uno scambio di flussi finanziari disponibili in isani di empo differeni. Disinguiamo ra: operazioni finanziarie in condizioni di cerezza, quando ui gli

Dettagli

MACCHINA SINCRONA MODELLO NELLE VARIABILI DI FASE

MACCHINA SINCRONA MODELLO NELLE VARIABILI DI FASE G. SUPE UG OES E SSE EEOE l H SO g. 7 H SO OEO EE SE o o ll cch co è clco. Sullo o oo olg cou ugul o c lugo l o oo ch gl gc, b,c oo o lc loo. u coucoo gl olg cl, collg llo. l oo l o cch co. l ollo clco

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

Campo elettrico in un conduttore

Campo elettrico in un conduttore Cmpo elettico in un conduttoe In entmbi i csi se il conduttoe è isolto e possiede un cic totle, dett cic si dispone sull supeficie esten del conduttoe; se così non fosse inftti ci sebbe un foz sulle ciche

Dettagli

Provincia di Treviso

Provincia di Treviso Treviso, 21 dicembre 2004 OGGETTO: Gesione rifiui urbani e assimilai Servizio pubblico inegraivo di gesione rifiui speciali Adempimeni relaivi alla compilazione di formulari di idenificazione, regisri

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

Il quadro di riferimento. Modalità, criteri e aspetti fiscali per la stipula dei contratti di ricerca e borse di studio

Il quadro di riferimento. Modalità, criteri e aspetti fiscali per la stipula dei contratti di ricerca e borse di studio Il qudro riferimento Modlità, criteri e spetti fiscli stipu dei contrtti ricerc e borse stuo Teres Cltbino Are del Ricerc Ctni, 9 cembre 2010 Incremento ttrzione fon esterni: essenzile il finnzimento delle

Dettagli

I possibili schemi di Partenariato Pubblico Privato

I possibili schemi di Partenariato Pubblico Privato OSSERVATORIO collegameno ferroviario Torino-Lione Collegameno ferroviario Torino-Lione I possibili schemi di Parenariao Pubblico Privao Torino, 30 Oobre 2007 Unià Tecnica Finanza di Progeo 1 PPP: analisi

Dettagli

Capitolo 24. Elementi di calcolo finanziario

Capitolo 24. Elementi di calcolo finanziario Cpiolo 24 Elemei di clcolo fizirio 24. Le divere forme dell ieree Cpile (C, ock di moe dipoibile i u do momeo) Ieree (I, prezzo d uo del cpile) Sggio o o di ieree (r) (ieree muro dll uià di cpile,, ell

Dettagli

I RENDIMENTI LE SERIE STORICHE FINANZIARIE

I RENDIMENTI LE SERIE STORICHE FINANZIARIE I EDIMETI LE SEIE STOICHE FIAZIAIE Aivià finanziarie Azioni es. Capialia, Mediase,... Tioli di sao BOT, BT, Tassi di cambio Euro/Dollaro, Euro/Serlina, Indici di Borsa S&/MIB, CAC4, ETF Tassi di ineresse

Dettagli

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) =

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) = Note ed esercizi di Anlisi Mtemtic - (Fosci) Ingegneri dell Informzione - 28-29. Lezione del 7 novembre 28. Questi esercizi sono reperibili dll pgin web del corso ttp://utenti.unife.it/dmino.fosci/didttic/mii89.tml

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

Corso di Economia del Lavoro Daniele Checchi Blanchard-Amighini-Giavazzi cap.4 anno 2014-15

Corso di Economia del Lavoro Daniele Checchi Blanchard-Amighini-Giavazzi cap.4 anno 2014-15 Corso i Economia el Lavoro Daniele Checchi Blanchar-Amighini-Giavazzi cap.4 anno 2014-15 I MERCATI FINANZIARI Esise una grane varieà i aivià finanziarie. Il risparmiaore eve scegliere in quali forme eenere

Dettagli

Matematica finanziaria avanzata III: la valutazione dei gestori

Matematica finanziaria avanzata III: la valutazione dei gestori Maemaca azaa aazaa III: la aluazoe de geso L dusa del spamo geso La aluazoe della peomace Redme Msue sk-adjused Msue basae su modell ecoomec Le gadezze lea I bechmak e le commsso La lodzzazoe de edme L

Dettagli