Disciplinare in merito all accesso ai servizi Internet, posta elettronica, attrezzature informatiche e telefoniche 1 Definizioni ACCOUNT DOWNLOAD

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Disciplinare in merito all accesso ai servizi Internet, posta elettronica, attrezzature informatiche e telefoniche 1 Definizioni ACCOUNT DOWNLOAD"

Transcript

1 Disciplinare in merito all accesso ai servizi Internet, posta elettronica, attrezzature informatiche e telefoniche (in attuazione della deliberazione del Garante per la protezione dei dati personali n. 13 del 1 marzo 2007 e della deliberazione della G.P. n del 7 maggio 2010) versione15 marzo Definizioni Nel presente testo il termine: ACCOUNT: costituisce quell insieme di funzionalità, strumenti e contenuti attribuiti ad un utente in determinati contesti operativi. In informatica, attraverso il meccanismo dell account, il sistema mette a disposizione dell utente un ambiente con contenuti e funzionalità personalizzabili, oltre ad un conveniente grado di isolamento dalle altre utenze parallele. DOWNLOAD:significa trasferire programmi o dati da un unità connessa al proprio computer ad un personal computer. BACK UP: copia di sicurezza o copia di riserva, indica l operazione tesa a duplicare su differenti supporti di memoria le informazioni (dati o programmi) presenti sui dischi di stazione di lavoro, o di un server. Normalmente viene svolta con una periodicità stabilita. BYTE: è l unità elementare di memorizzazione composta da 8 bit. Di solito un byte rappresenta un singolo carattere, come un numero, una lettera o un simbolo. BLACK LIST: consiste in un elenco di siti non accessibili da nessun utente. BLACKBERRY: connettività wireless (dall inglese senza fili sistemi di comunicazione tra dispositivi elettronici, che non fanno uso di cavi), che consente di restare collegati con i propri contatti anche quando si è lontani dall'ufficio. CLIENT: è una componente che accede ai servizi o alle risorse di un altra componente, detta server. In questo contesto si può quindi parlare di client riferendosi all hardware o al software. CHIAVE USB (o penna USB, o pendrive) è una memoria di massa portatile di dimensioni molto contenute (qualche centimetro in lunghezza e intorno al centimetro in larghezza) che si collega al computer mediante la comune porta USB. DIRECTORY: è una specifica entità del file system che elenca altre entità, tipicamente file e altre directory, e che permette di organizzarle in una struttura ad albero. indica la funzione di posta elettronica per lo scambio di messaggi e di documenti (con protocollo SMTP\POP3 in modalità client). FILE: è un contenitore di informazione digitalizzata. Le informazioni codificate al suo interno sono leggibili solo da software. FIREWALL: apparato di rete hardware o software che filtra tutti i pacchetti entranti ed uscenti, da e verso una rete o un computer, applicando regole che contribuiscono alla sicurezza della stessa. FLOPPY DISK: è supporto di memorizzazione che contiene all interno di un contenitore quadrato o rettangolare di plastica un disco sottile e flessibile (in inglese floppy ) su cui vengono memorizzati magneticamente i dati. GPRS: (General Packet Radio Service): è uno standard per comunicazioni cellulari che consente trasmissioni fino a 150 Kb al secondo. Rappresenta una soluzione particolarmente adatta alla spedizione e ricezione di posta elettronica o alla navigazione web con terminali cellulari.

2 HARD DISK: indica una tipologia di dispositivo di memoria di massa che utilizza uno o più dischi magnetici per l archiviazione dei dati. HARDWARE: è la parte fisica del computer, ovvero di tutte quelle parti magnetiche, ottiche, meccaniche ed elettroniche che lo compongono; HOSTING: designa il servizio di gestione di un sito Web ospitato su un elaboratore aziendale. INPUT: insieme di elementi in entrata, per realizzare o produrre qualcosa. NTERNET PROVIDER: è l azienda che fornisce alla APSS il canale di accesso alla rete Internet. IP: un Indirizzo IP è un numero che identifica univocamente un dispositivo collegato a una rete informatica che comunica utilizzando lo standard IP (protocollo informatico), ossia un protocollo di rete a pacchetto, non connesso. LOG: registrazione cronologica delle operazioni e il file su cui tali registrazioni sono memorizzate. MAIL-LIST: lista di utenti interessati allo scambio di informazioni su un argomento comune, utilizzando la posta elettronica. MODALITÀ CLIENT: è un accesso ai servizi che attribuisce all utente un ruolo passivo cioè la possibilità di inviare e ricevere informazioni e di utilizzare le informazioni presenti in rete ma non di pubblicarle né di presentarsi con proprie forme editoriali. OUTPUT: informazioni o segnali provenienti dal computer e diretti verso una periferica esterna ad esso; l'output consiste generalmente in dati stampati su carta, visualizzati sul monitor. PEER TO PEER: si intende una rete di computer o qualsiasi rete informatica che non possiede nodi gerarchizzati come client o server fissi (clienti e serventi), ma un numero di nodi equivalenti (in inglese peer) che fungono sia da cliente che da servente verso altri nodi della rete. PORTA: è una connessione attraverso cui vengono mandati e ricevuti dati. POSTAZIONE di LAVORO: è il personal computer collegato alla rete aziendale in una delle sue varie forme (LAN, WAN, Rete di accesso commutata), tramite il quale l utente accede ai servizi di rete. PROXY: programma che si interpone tra un client ed un server, inoltrando le richieste e le risposte dall uno all altro; RESET: ripristino delle situazioni iniziali di un sistema di elaborazione. RESPONSABILI del trattamento: sono le figure formalmente preposte al trattamento di dati personali dal Direttore Generale (in qualità di legale rappresentante dell APSS titolare); l elenco è disponibile nell Intranet aziendale. ROAMING: il roaming (Rintracciabilità nel territorio), identifica nelle reti telematiche e di telecomunicazione un insieme di normative e di apparecchiature che permettono di mettere in comunicazione due o più reti distinte. Il roaming viene utilizzato dagli operatori telefonici di telefonia cellulare per permettere agli utenti di collegarsi utilizzando una rete non di loro proprietà. Ciò può accadere quando l'utente si trova all'estero e l'operatore telefonico non ha una rete propria, oppure quando l'utente si trova nel paese di origine dell'operatore telefonico ma questo non ha una copertura totale della nazione, (in questo caso l'operatore si appoggia sulle reti telefoniche di altri operatori). Attraverso il roaming, quindi, l'operatore consente all'utente la possibilità di utilizzare il servizio in tutta la nazione. RINGING: suono della chiamata del telefono, in attesa di risposta. SCREEN SAVER: è un applicazione per computer che provoca l oscuramento dello schermo o la comparsa di un animazione o di una serie di immagini in successione sullo stesso dopo un periodo programmato di inattività del mouse e della tastiera (non dell elaboratore in sé), impostabile attraverso un timer.

3 SERVER: designa il o i computer utilizzati dalla APSS per fornire i servizi di cui al presente contratto. SITO: è l insieme dei file realizzati secondo lo standard HTML destinati ad essere installati su un server web. SOFTPHONE: in informatica un softphone è un programma software per effettuare chiamate telefoniche su internet utilizzando un computer di uso generale, piuttosto che utilizzare hardware dedicato. Spesso un softphone è stato progettato per comportarsi come un telefono tradizionale, a volte appare come l immagine di un telefono cellulare, con un pannello del display e pulsanti con i quali l utente può interagire. Un softphone di solito è usato con un auricolare collegato alla scheda audio del PC, o con un telefono USB. SOFTWARE: termine generico che indica l insieme dei programmi che permettono di far eseguire al computer specifiche istruzioni. SPAM: indica la proliferazione di traffico indebito della posta elettronica aziendale TITOLARE del trattamento: è il soggetto (persona fisica o giuridica) cui competono le decisioni in ordine alle finalità, modalità, strumenti utilizzati e adozione misure di sicurezza nel trattamento di dati personali. UMTS: Terza generazione di trasmissione di testo, voce, video, multimedia e dati a banda larga basata sulla trasmissione a pacchetti. Il trasferimento dei dati avviene ad una velocità di 2 megabits al secondo e si basa sullo standard GSM Global System for Mobile. WAP: Wireless Application Protocol. Tecnologia per il collegamento di telefoni cellulari a sistemi di posta elettronica o a siti Internet appositamente realizzati (solo testo). WEB: un insieme vastissimo di contenuti multimediali, e di servizi, di Internet, contenuti e servizi che possono essere resi disponibili dagli stessi utenti di Internet. WHITE LIST: elenco di siti direttamente e immediatamente accessibili da tutti gli utenti internet. 2 Premessa Questo documento ha per oggetto la disciplina relativa al servizio di accesso alla rete Internet, alla posta elettronica, alle attrezzature informatiche e al servizio di telefonia fissa e mobile il cui utilizzo è consentito esclusivamente ai dipendenti dell Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari (APSS) autorizzati, al personale che opera per conto della stessa APSS, a sua volta espressamente autorizzato ed ai collaboratori esterni appositamente autorizzati. Il servizio di accesso alla rete Internet, alla posta elettronica, alle attrezzature informatiche e al servizio di telefonia fissa e mobile, tenuto conto della deliberazione della Giunta provinciale n del 7 maggio 2010 in merito all Utilizzo della rete internet, della posta elettronica, delle attrezzature informatiche e telefoniche - Approvazione Disciplinare è regolato, oltre che dal presente disciplinare, dalla deliberazione del Direttore Generale n. 1349/2005 di data con la quale è stata definita la procedura di nomina di incaricato del trattamento dei dati personali e individuate preventivamente le categorie di utenti alle quali è accordato automaticamente l utilizzo della posta elettronica, prevedendo, per gli altri casi, una specifica richiesta di abilitazione, di norma tramite procedura GRU, validazione del responsabile di servizio e autorizzazione del responsabile del trattamento; I servizi di cui sopra, offerti gratuitamente per motivi di servizio dall APSS, consistono nel poter accedere ad Internet in modalità client, di poter inviare e ricevere posta elettronica da Internet di utilizzare le apparecchiature informatiche e telefoniche fisse o mobili messe a disposizione da APSS; Per nessuna ragione i dati contenuti e gestiti nel sistema informativo aziendale e quelli relativi alla telefonia fissa e mobile saranno utilizzati per il controllo a distanza dei lavoratori né tanto meno ai fini della valutazione quantitativa e qualitativa della prestazione del lavoratore o

4 dell accertamento del rispetto degli obblighi di comportamento del lavoratore nell esecuzione del contratto di lavoro estranei all ambito di regolazione del presente disciplinare e sempre che il comportamento non costituisca diverso illecito civile, penale o amministrativo. (artt. 113, 114 e 184, comma 3, del Codice; artt. 2 e 8 legge 20 maggio 1970, n. 300 Statuto dei lavoratori ) 3 Identificazione dell utente del servizio Internet e posta elettronica Per accedere al servizio, l'utente dovrà fornire i propri dati identificativi e attenersi al presente disciplinare. L accesso avviene mediante un codice di identificazione personale (UserId) ed una parola chiave segreta (password), tipicamente quella utilizzata per l accesso alla rete aziendale. L'utente si impegna a non cedere l uso della propria stazione terminale per l accesso ad Internet ed alla posta elettronica a persone non autorizzate. Qualsiasi azione svolta sotto l autorizzazione offerta dalla coppia UserID e Password sarà assegnata in termini di responsabilità all utente assegnatario del codice UserId. Non sono previsti accessi anonimi. L utente si impegna a comunicare immediatamente al Servizio Sistemi Informativi l eventuale furto, smarrimento, perdita o appropriazione a qualsiasi titolo da parte di terzi della password. 4 Finalità della registrazione di attività e dati personali e graduazione dei controlli Al fine di garantire la tutela del patrimonio informativo aziendale e di razionalizzare e contenere i costi per la capacità di memoria e l ampiezza di banda di collegamento in rete, l APSS, nell ambito dell attività di vigilanza e prevenzione, registra puntualmente ed automaticamente in forma elettronica le attività inerenti l uso del servizio di accesso ad Internet e connessi, quali la posta elettronica. L attività di registrazione avviene attraverso i Log di sistema a cura del Servizio Sistemi Informativi che ne garantisce la custodia. Tutti gli accessi ad Internet vengono registrati sul sistema di sicurezza aziendale in appositi file di log; tali log tengono traccia dei seguenti dati per ogni accesso: UserId, indirizzo IP del PC da cui l utente si è collegato, data e ora, riferimento al sito visitato (URL); tali Log sono indispensabili al SSI ( Servizio Sistemi Informativi dell APSS) per poter costantemente monitorare il corretto funzionamento del sistema e per poter effettuare statistiche periodiche sull uso del sistema; Il sistema di posta elettronica tiene traccia, con modalità analoghe a quelle previste per gli accessi Internet, di tutte le mail inviate/ricevute con le seguenti informazioni: data e ora, UserId, indirizzo IP del sistema che ha inviato il messaggio, indirizzo di posta del mittente e del destinatario. Il contenuto del Log è assolutamente riservato. Il Responsabile del trattamento dei dati e gli incaricati a svolgere funzioni tecniche di gestione e manutenzione s impegnano a non trattare dati personali relativi all'utente e/o alle sue attività e/o ai contenuti che egli mette in rete, se non ai fini previsti dalla legge o in relazione alle disposizioni del Titolare del trattamento. In ogni caso il Responsabile del trattamento dei dati - in ottemperanza alle disposizioni del D.Lgs.196/ gestisce i LOG delle connessioni, in quanto necessari al monitoraggio della qualità del servizio erogato, alla sicurezza e all integrità dei sistemi. Tali registrazioni verranno mantenute per tutto il tempo ritenuto necessario e comunque non inferiore ad un anno non superiore a due e potranno essere a disposizione in qualsiasi momento, anche in forma non anonima, a fronte di motivata richiesta delle autorità di pubblica sicurezza, dell autorità giudiziaria e della direzione generale aziendale. In caso di riscontro di anomalie

5 o criticità (es. presenza di virus, comportamenti scorretti che costituiscono una minaccia all operatività del sistema, installazione di programmi pericolosi, spamming) emerse nei controlli di sicurezza, che vengono attivati in forma non nominativa e aggregata, possono essere attivati controlli specifici previo avviso preventivo generalizzato agli utenti da parte del Responsabile del trattamento relativo al rilevato utilizzo anomalo degli strumenti aziendali con l invito al rispetto delle disposizioni aziendali; in generale tutte le verifiche dovranno rispettare i criteri di pertinenza e non eccedenza rispetto al fine di controllo tecnico amministrativo proprio dell Azienda. Ove successivamente al predetto avviso vengano nuovamente riscontati utilizzi impropri l Azienda è autorizzata ad effettuare controlli puntuali e individuali. Qualora le verifiche portino all accertamento della violazione delle presenti regole o più in generale all accertamento di utilizzi impropri l Azienda si riserva di adottare le opportune misure disciplinari di cui al vigente CCPL dell area di appartenenza, con le modalità previste dal Regolamento aziendale per i procedimenti disciplinari o, nel caso si tratti di personale non dipendente, dalla normativa specifica applicabile, salvo l obbligo, ove emergano ipotesi di reato, di segnalare il fatto alla competente autorità giudiziaria. L'utente garantisce che i dati personali forniti al momento dell'attivazione del servizio siano veritieri. L APSS si fa garante della custodia dei dati personali forniti dall'utente e si impegna a non rivelarli a terzi, se non a fronte di legittima richiesta delle autorità di pubblica sicurezza e dell autorità giudiziaria. 5 Modalità di utilizzo dell accesso e delle funzionalità di rete All utente è consentito utilizzare il servizio solo per ragioni professionali connesse alla propria attività, in modo individuale. E' consentito l'uso dell'accesso ad internet e della posta elettronica anche per motivi personali purché tale utilizzo sia occasionale, limitato nel tempo, confinato all'esterno dell'orario di lavoro, non pregiudizievole dell'uso dei sistemi da parte degli altri utenti né della efficienza ed efficacia della prestazione lavorativa, né della sicurezza del sistema informativo aziendale e comunque per finalità lecite. Tenuto conto di quanto previsto dai nuovi CCPL, gli utenti individuati quali dirigenti sindacali dalle rispettive Organizzazioni Sindacali di categoria rappresentative ovvero i componenti dell Assemblea RSU possono utilizzare, al di fuori dell'attività di servizio, gli strumenti informatici aziendali, allo scopo servendosi della propria postazione di lavoro informatica o, in mancanza, di una postazione all'interno della unità operativa di appartenenza e purché detto utilizzo non comporti alcun disagio organizzativo o aggravio di spesa per l Azienda. L APSS favorisce l utilizzo di indirizzi condivisi tra più utenti mediante l adozione di gruppi di indirizzi (mailing list). L APSS non fornisce indirizzi di posta elettronica aziendale per usi di tipo personale, ma non vieta la consultazione del contenuto di indirizzi di tipo personale, anche dall interno dell APSS, qualora la modalità di consultazione sia compatibile con i vincoli di sicurezza del sistema aziendale e avvenga in misura non eccessiva e pregiudizievole degli obblighi dell utente nei confronti dell APSS. L APSS mette a disposizione dell utente sistemi di avviso in caso di assenza prolungata dell utente che sfruttano le peculiarità del sistema di posta elettronica e possono fornire coordinate di altri riferimenti all interno dell APSS tali da garantire il corretto funzionamento dei servizi; l attivazione è a cura dell utente con le modalità indicate in apposito documento accessibile nella pagina dedicata alla privacy, nell area intranet aziendale. (verificare)

6 L'utente è direttamente e totalmente responsabile dell uso del servizio di accesso ad Internet, dei contenuti che vi ricerca, dei siti che contatta, delle informazioni che vi immette e delle modalità con cui opera. L'accesso è consentito immettendo un codice d identificazione utente (UserId) e una parola chiave (Password), tipicamente nel momento di connessione alla rete aziendale. L'utente deve conservare la password nella massima riservatezza e con la massima diligenza; a tutti gli utenti del dominio di sicurezza aziendale apss viene chiesto automaticamente ogni tre mesi il cambio della parola chiave; tuttavia, qualora si ritenga che la stessa non sia più sicura, è possibile sostituirla anche prima; qualora si utilizzino sistemi che non sono in grado di richiedere automaticamente il cambio di password è indispensabile che l utente autonomamente provveda a cambiarla ogni tre mesi per gli utenti del dominio aziendale apss è previsto un sistema di salvataggio dei files centralizzato (documenti lavoro), all interno di file servers; i documenti gestiti all interno dei file servers sono tutelati da perdite mediante accurate procedure di salvataggio; è fatto divieto di memorizzare in locale sulle stazioni di lavoro dati sensibili, che vanno salvati sui file servers; nel caso l utente memorizzi anche solo per brevi periodo dati in locale sulla stazione di lavoro deve procedere con cadenza almeno settimanale all effettuazione di copie di sicurezza e riporre i supporti di salvataggio in un contenitore sicuro al quale possano accedere esclusivamente soggetti autorizzati, le modalità operative di questo servizio sono indicate in apposito documento accessibile nella pagina dedicata alla privacy, nell area intranet aziendale. L utente è informato del fatto che la conoscenza della password da parte di terzi consente a questi ultimi l accesso alla rete aziendale e l utilizzo dei relativi servizi in nome dell utente e l accesso ai dati cui il medesimo è abilitato, con le conseguenze che la cosa può comportare quali ad esempio la visualizzazione di informazioni riservate, la distruzione o la modifica di dati, la lettura della propria posta elettronica, l uso indebito di servizi ecc. L utente è informato che i posti di lavoro informatici aziendali vengono classificati in tre categorie in base al tempo di non utilizzo del PC (10-Standard, 60-Medio e 300-Max minuti) dopo il quale il PC viene disattivato tramite il meccanismo dello "screen saver" che comporta per la ripartenza la ridigitazione dell identificativo dell'utente e della password. Tutti i posti di lavoro aziendali vengono impostati a 10 minuti, come previsto nel DPS (Documento Programmatico sulla Sicurezza aziendale). Al fine di cambiare il parametro del tempo dello "screen saver" è disponibile sul sistema GRU una funzione che permette al Responsabile di U.O. o ad un Dirigente - Capo Sala - Capo Tecnico, di attivare la funzione gestione screen saver del GRU che modificherà automaticamente l'impostazione del tempo del PC (numero ASP) che viene naturalmente attivata con la prima riaccensione del PC. L utente prende atto che è vietato servirsi o dar modo ad altri di servirsi della rete aziendale e dei servizi da essa messi a disposizione per utilizzi illeciti che violino o trasgrediscano diritti d autore, marchi di fabbrica, brevetti, comunicazioni private o altri diritti tutelati dalla normativa corrente, per utilizzi contro la morale e l ordine pubblico, per recare molestia alla quiete pubblica o privata, per recare offesa o danno diretto o indiretto a chicchessia. L'utente è civilmente responsabile, sia nei confronti di terzi che dell APSS, dei fatti illeciti propri e di quelli commessi da chiunque utilizzi il suo codice identificativo, con particolare riferimento all immissione in rete di contenuti critici o contrari all ordine pubblico o al buon costume così come definiti dalla giurisprudenza corrente della Corte di Cassazione. Per ragioni di sicurezza non è concesso scaricare software dalla rete. Eventuali necessità dovranno essere appositamente richieste al Servizio Sistemi Informativi che provvederà ad eseguire fisicamente lo scarico da una stazione protetta e ad applicare le misure antivirus relative. Il software scaricato sarà poi consegnato al richiedente. Lo scarico di immagini, di file audio o musicali, di file video e in ogni caso di grandi quantità di dati in grado di degradare le prestazioni offerte dal servizio agli altri utenti deve essere

7 autorizzato espressamente e possibilmente programmato in orario notturno o comunque di basso utilizzo del canale Internet. L APSS si riserva di filtrare l accesso a siti che risultino non in relazione con le attività istituzionali; il filtraggio verrà attuato mediante l inserimento del sito in una cosiddetta Black list ; la lista dei siti inaccessibili potrà essere chiesta alla direzione del SSI aziendale da chiunque e in caso di motivate ragioni potrà essere autorizzata la navigazione e il sito potrà essere rimosso dalla lista di esclusione; l esclusione dei siti verrà operata periodicamente in base all analisi di dati aggregati. Tutta la posta elettronica in transito sul sistema aziendale viene controllata da un sistema antivirus che, oltre al blocco delle contenenti virus, effettua i seguenti controlli: blocco delle con allegati potenzialmente pericolosi (file con estensioni EXE,.COM,.VBS,.PIF,.SCR,.SYS,.BIN,.OVL,.DRV,.OVY,.LNK; blocco delle con dimensioni complessive (messaggio di posta + allegati) superiori a 15 Mb; blocco delle con più di 50 allegati e/o più di 50 destinatari; in particolari situazioni, ad esempio massicce ricezioni di infette, il SSI si riserva di bloccare e cancellare le che contengano particolari allegati o che abbiano nell oggetto o nel corpo del messaggio particolari parole e/o frasi. Al fine di garantire il corretto funzionamento della posta elettronica aziendale e di evitare la proliferazione del traffico indebito che in termine tecnico viene chiamato SPAM l APSS ha in uso un sistema AntiSPAM che filtra tutta la posta gestita. Il sistema AntiSPAM utilizza regole euristiche per decidere l inoltro o meno di un messaggio. Le regole di filtraggio possono causare il passaggio di SPAM qualora non sufficientemente selettive o il mancato inoltro di posta elettronica erroneamente giudicata dal sistema come SPAM. Per le ragioni sopra indicate si vieta l utilizzo della posta elettronica di materiali in copie uniche o comunque per l invio di comunicazioni di cui debba essere garantito l inoltro al destinatario. Il sistema di posta elettronica in uso e concesso in utilizzo non è un sistema di posta certificata: non vi è pertanto garanzia né della consegna o della ricezione dei messaggi di posta, né di privatezza relativamente ai messaggi inviati in quanto non usa alcuna tecnica di crittografia dei contenuti o di protezione delle autenticazioni. E pertanto fatto divieto di inviare materiali che non siano compatibili con tali caratteristiche del servizio; E vietato inoltre l utilizzo di tecniche di mail spamming cioè di invio massivo di comunicazioni a liste di distribuzione extra aziendali o di azioni equivalenti; di norma è consentito l invio di un messaggio ad un numero non superiore a 50 destinatari. E vietato l accesso ad Internet tramite Internet provider diversi da quello scelto ufficialmente dall APSS e la connessione di stazioni di lavoro aziendali alle reti di detti provider, anche con abbonamenti privati. L utente è informato del potenziale rischio per la sicurezza dell intero sistema informativo aziendale connesso alla realizzazione di collegamenti con tali Internet provider. L utente, oltre ad incorrere in eventuali responsabilità di carattere disciplinare e/o penale, sarà civilmente responsabile di qualsiasi danno arrecato all Azienda, all Internet provider e/o a terzi in dipendenza della mancata osservanza di quanto sopra. 6 Pubblicazione di contenuti e realizzazione di siti personali E' vietato utilizzare il sito aziendale per la pubblicazione di dati personali, per la produzione e pubblicazione di propri siti WEB. E fatto assoluto divieto di realizzare funzioni di Hosting. Ogni eventuale necessità di realizzare siti Web personali o di struttura dovrà essere espressamente autorizzata dal Responsabile del trattamento dei dati. L'utente si obbliga a manlevare e tenere indenne l APSS da eventuali perdite, danni, responsabilità, costi, oneri e spese, ivi comprese le spese legali, che dovessero essere subite o

8 sostenute quali conseguenze di qualsiasi inadempimento da parte dell'utente agli obblighi e garanzie previste nel presente articolo e comunque connesse alla immissione delle informazioni in Internet, anche in ipotesi di risarcimento danni pretesi da terzi a qualunque titolo. 7 Requisiti hardware e software Le stazioni di lavoro utente vengono predisposte e configurate per il corretto uso dell accesso ad Internet dal Servizio Sistemi Informativi. Deve essere cura dell'utente il mantenimento della corretta configurazione del proprio computer e la garanzia che non vengano alterate le componenti hardware e software predisposte allo scopo, fermo restando l opportunità di usufruire, qualora necessario, del servizio di assistenza tecnica. 8 Modalità di prestazione del servizio L APSS si impegna a fornire continuità al servizio erogato, riservandosi la possibilità di interromperlo per le manutenzioni ordinarie. Nei limiti del possibile le interruzioni saranno preventivamente comunicate agli utenti. Per migliorare la qualità o la sicurezza dei servizi informatici attualmente predisposti, l APSS valuterà con attenzione eventuali osservazioni, suggerimenti ed indicazioni che gli utenti faranno pervenire al Servizio Sistemi Informativi. L APSS declina ogni responsabilità per danni derivanti da difetti o malfunzionamenti imputabili ad uso non corretto da parte dell'utente di hardware e software ad esso assegnato. L APSS garantisce la riservatezza delle comunicazioni effettuate attraverso il proprio servizio di posta elettronica interno. Il contenuto di tali comunicazioni non può in nessun caso essere oggetto di alcuna forma di verifica, controllo (salvo l eventuale controllo specifico giustificato dall esigenza di accertare le cause di anomalie registrate dai report di sicurezza nell ambito dell attività di vigilanza e prevenzione disciplinata dal punto 4 della presente direttiva ovvero di condotte illecite del lavoratore) o censura da parte dell APSS, dell Internet provider o da parte di altri soggetti. Per contro, nulla è garantito sul servizio di posta elettronico pubblico (Internet), ovvero qualora la comunicazione lasci l ambito aziendale (Intranet). 9 Cessazione d ufficio del servizio Ai sensi della presente direttiva, l'utilizzo del servizio di accesso ad Internet e alla posta elettronica aziendale cesserà d'ufficio nei seguenti casi: qualora l utente non cambi la password entro tre mesi e/o non acceda al servizio da oltre tre mesi; qualora non sussista più la condizione di dipendente o collaboratore autorizzato o non fosse confermata l autorizzazione all uso fornita dal Responsabile; qualora venga accertato un uso non corretto del servizio da parte dell utente o comunque un uso estraneo ai suoi compiti professionali; qualora si sospettino manomissioni e/o interventi su hardware e/o software dell' utente compiuti eventualmente da persone non autorizzate, se dal fatto derivano malfunzionamenti, interruzioni parziali o totali del funzionamento del servizio o il suo deterioramento; in caso di diffusione o comunicazione imputabili direttamente o indirettamente all'utente, di password, procedure di connessione, indirizzo I.P. ed altre informazioni tecniche riservate;

9 in caso di accesso doloso dell'utente a directory, a siti e/o file e/o servizi da chiunque resi disponibili non rientranti fra quelli per lui autorizzati e in ogni caso qualora l attività dell utente comporti danno, anche solo potenziale al sito contattato; in caso di concessione diretta o indiretta a qualsiasi titolo da parte dell'utente a terzi diversi dagli utenti dei servizi di accesso ad Internet; Oltre ai casi di cessazione d ufficio sopraindicati, in caso di violazione e/o inadempimento imputabile all'utente di quanto stabilito nel punto 8 - modalità di prestazione dei servizi, il Responsabile del trattamento dei dati personali si riserva comunque la facoltà di sospendere a propria discrezione l accesso al servizio qualora sussistano ragionevoli evidenze di una violazione degli obblighi dell utente. 10 Utilizzo telefonia Il telefono ed i mezzi di comunicazione vocali assimilabili (es. telefax) sono strumenti di lavoro e vanno utilizzati nel rispetto delle regole generali e specifiche del proprio Servizio / Unità Operativa. Il consegnatario è responsabile del corretto utilizzo degli stessi. Per i cellulari, il consegnatario è la persona fisica a cui il cellulare è assegnato in uso esclusivo. Nel caso in cui un apparecchio sia in uso a più utilizzatori il consegnatario è individuato nel dirigente o responsabile del Servizio / Unità Operativa Utilizzo linee fisse I dipendenti utilizzano le linee telefoniche fisse dell ufficio unicamente per esigenze di servizio. Sono ammesse brevi e limitate comunicazioni telefoniche personali solo in casi eccezionali e urgenti. La ricezione di telefonate personali è limitata al minimo indispensabile. Il numero di apparecchi e le relative funzionalità vengono definite dal dirigente del Servizio/Unità Operativa, secondo le regole determinate dal Servizio Gestione Alberghiera e Logistica Utilizzo telefoni cellulari aziendali L assegnazione del telefono cellulare aziendale è effettuata a seguito di richiesta motivata, secondo le regole determinate dal Servizio Gestione Alberghiera e Logistica. Durante l orario di lavoro, la ricezione di telefonate personali è limitata al minimo indispensabile. L uso privato del telefono cellulare può avvenire solo in caso di contratto di dual billing (doppia fatturazione), introducendo il codice che permette di addebitare i costi per l uso privato sul conto corrente personale del titolare dell utenza. E vietato l invio dei cosiddetti SMS solidali (per le donazioni) e degli SMS premium con i quali è possibile sottoscrivere un abbonamento ad un servizio che, a sua volta, prevede l invio periodico e automatico di messaggi a pagamento contenenti suonerie, oroscopo, ecc.

10 Per ragioni di sicurezza l accensione del telefono cellulare va eseguita utilizzando il codice PIN: detto codice è personale e va tenuto segreto. In caso di furto o smarrimento degli apparati e schede sim, occorre immediatamente bloccare l utenza chiamando il Servizio Gestione Alberghiera e Logistica Settore telefonia e, quindi, presentare denuncia alle autorità di pubblica sicurezza indicando il numero telefonico ed il codice IMEI dell apparecchio (visibile sotto la batteria, sulla scatola di imballaggio oppure digitando sul cellulare *#06#). La denuncia deve essere consegnata al Servizio Gestione Alberghiera e Logistica per il reintegro dell apparecchio e della SIM Registrazione e monitoraggio dei dati telefonici APSS, in rispetto della normativa sulla tutela della riservatezza dei dati personali, registra puntualmente ed automaticamente in forma elettronica i dati relativi al traffico di telefonia fissa. Rientra tra le responsabilità del dirigente del Servizio / Unità Operativa il monitoraggio dell andamento dei costi relativi al traffico telefonico, imputati in contabilità analitica ai singoli centri di costo / di responsabilità Conservazione dei dati telefonici I dati di traffico telefonico vengono conservati per 24 mesi. Gli stessi dati sono trattati da parte di un numero strettamente necessario di addetti, vincolati ad obbligo di riservatezza Controlli sui dati telefonici I controlli sui dati telefonici possono essere: a) in forma anonima, anche a campione e automatici, sui telefoni fissi: il Responsabile del Servizio Gestione Alberghiera e Logistica trasmette, in caso di particolari scostamenti rispetto all andamento medio della spesa, segnalazione ai responsabili dei centri di responsabilità b) in forma non anonima c.d. controllo specifico e mirato - sui telefoni fissi e sui cellulari di servizio, in base a tabulati analitici e in relazione: - al caso in cui l integrità delle linee telefoniche sia minata da un problema di sicurezza; - alla prevenzione e all accertamento, in presenza di indizi, di illeciti civili, penali e amministrativi; - a fatturazioni che laddove dettagliate perché sospette - evidenzino un utilizzo improprio del cellulare di servizio (es.: loghi e suonerie, da concorsi e sondaggi, utilizzo in giorni o orari non lavorativi, etc.); in questo caso l identificazione dell utente è coessenziale al controllo che, pertanto, sarà sempre e solo in forma non anonima; - all indispensabilità dei dati di log rispetto all esercizio o alla difesa di un diritto in sede giudiziaria; - all obbligo di rispondere ad una specifica richiesta dell autorità giudiziaria o della polizia giudiziaria; - al caso di persistente utilizzo anomalo degli strumenti da parte degli utenti di una specifica struttura/area (rilevabile esclusivamente dai dati aggregati), nonostante precedente segnalazione.

11 16 Informativa ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 196/2003 Il Titolare del trattamento dei dati personali della presente direttiva è l Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di Trento. Il Responsabile del trattamento dei dati personali è il Dirigente responsabile del Servizio Sistemi Informativi per la parte riguardante Internet, posta elettronica, attrezzature informatiche. Il Responsabile del trattamento dei dati personali è il Dirigente responsabile del Servizio Gestione Alberghiera e Logistica, per la parte riguardante la telefonia, fissa e mobile. I diritti previsti dall art. 7 D.Lgs. 196/2003 e in particolare il diritto di conoscere i dati che riguardano l utente, il diritto di aggiornarli e il diritto di cancellare i dati eventualmente trattati in violazione di legge potranno essere esercitati rivolgendosi al Servizio Sistemi Informativi. Firma

Comune di Nola Provincia di Napoli. Disciplinare interno per l utilizzo di Internet e posta elettronica da parte dei dipendenti

Comune di Nola Provincia di Napoli. Disciplinare interno per l utilizzo di Internet e posta elettronica da parte dei dipendenti Comune di Nola Provincia di Napoli Disciplinare interno per l utilizzo di Internet e posta elettronica da parte dei dipendenti Sommario 1. Oggetto... 2 2. Modalità di utilizzo delle postazioni di lavoro...

Dettagli

Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA

Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA Approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 170 del 07.11.2011 Indice

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO DELLA POSTA ELETTRONICA E DI INTERNET (POLICY AZIENDALE)

REGOLAMENTO SULL USO DELLA POSTA ELETTRONICA E DI INTERNET (POLICY AZIENDALE) REGOLAMENTO SULL USO DELLA POSTA ELETTRONICA E DI INTERNET (POLICY AZIENDALE) PREMESSA Il Garante per la protezione dei dati personali, con Provvedimento 1.03.2007 pubblicato sulla G. U. R.I. 10.03.2007,

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / /

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / INDICE CAPO I FINALITA - AMBITO DI APPLICAZIONE - PRINCIPI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI FANO ADRIANO

COMUNE DI FANO ADRIANO COMUNE DI FANO ADRIANO Provincia di Teramo DISCIPLINARE INTERNO PER L UTILIZZO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA DA PARTE DEI DIPENDENTI (Approvato con Delibera di G.C. n 44 del 12.11.2010 1 Art. 1

Dettagli

DISCIPLINARE PER L'UTILIZZO DI INTERNET, DELLA POSTA ELETTRONICA E DELLE ATTREZZATURE INFORMATICHE. Indice

DISCIPLINARE PER L'UTILIZZO DI INTERNET, DELLA POSTA ELETTRONICA E DELLE ATTREZZATURE INFORMATICHE. Indice Allegato alla delibera della Giunta Municipale di data 1.03.2011 n. 229 IL SINDACO f.to Mosaner IL SEGRETARIO GENERALE f.to Moresco DISCIPLINARE PER L'UTILIZZO DI INTERNET, DELLA POSTA ELETTRONICA E DELLE

Dettagli

COMUNE TERTENIA DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSI A DISPOSIZIONE DALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE TERTENIA DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSI A DISPOSIZIONE DALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE TERTENIA Allegato G.C. 32/2013 DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSI A DISPOSIZIONE DALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Finalità Il presente disciplinare persegue

Dettagli

COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, 1 60035 Jesi (AN) - www.comune.jesi.an.it Tel. 07315381 Fax 0731538328 C.F. e P.I. 00135880425

COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, 1 60035 Jesi (AN) - www.comune.jesi.an.it Tel. 07315381 Fax 0731538328 C.F. e P.I. 00135880425 Condizioni Generali di Contratto per il Servizio di POSTA ELETTRONICA gratuita fornito dalla Rete Civica Aesinet del Comune di Jesi. 1. Oggetto Il presente contratto definisce le condizioni generali di

Dettagli

M inist e ro della Pubblica Istruz io n e

M inist e ro della Pubblica Istruz io n e Linee guida per il TRATTAMENTO E GESTIONE DEI DATI PERSONALI Articolo 1 Oggetto e ambito di applicazione e principi di carattere generale 1. Il presente documento disciplina le modalità di trattamento

Dettagli

Allegato parte integrante Disciplinare per l'utilizzo della rete internet, della posta elettronica, delle attrezzature informatiche e telefoniche

Allegato parte integrante Disciplinare per l'utilizzo della rete internet, della posta elettronica, delle attrezzature informatiche e telefoniche Allegato parte integrante Disciplinare per l'utilizzo della rete internet, della posta elettronica, delle attrezzature informatiche e telefoniche DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLA RETE INTERNET, DELLA

Dettagli

disciplinare per l utilizzo degli strumenti informatici

disciplinare per l utilizzo degli strumenti informatici Direzione Generale Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Risorse Umane Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 03/12/2012 Circolare n. 135 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore "LUDOVICO GEYMONAT" http://www.itisgeymonat.va.it - email: info@itisgeymonat.va.it Via Gramsci 1-21049 TRADATE (VA) Cod.Fisc. 95010660124 - Tel.0331/842371

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI 84 REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI ADOTTATO DALLA GIUNTA COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 310/215 PROP.DEL. NELLA SEDUTA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. FERRARIS Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di I Grado Tel. 0742 651248-301635. Fax. 0742 651375

ISTITUTO COMPRENSIVO G. FERRARIS Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di I Grado Tel. 0742 651248-301635. Fax. 0742 651375 DISCIPLINARE INTERNO PER L UTILIZZO DI INTERNET E POSTA ELETTRONICA DA PARTE DEI DIPENDENTI. 1. OGGETTO Il presente disciplinare, adottato sulla base delle indicazioni contenute nel provvedimento generale

Dettagli

Mansionario del trattamento dei dati

Mansionario del trattamento dei dati Allegato 9 Mansionario del trattamento dei dati CRITERI GENERALI DI COMPORTAMENTO E NORME PROCEDURALI In questo documento si forniscono alcune regole sulle modalità più convenienti per l attuazione delle

Dettagli

Regione del Veneto - AZIENDA U.L.SS. N. 8 ASOLO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI APPARECCHI TELEFONICI CELLULARI DI SERVIZIO

Regione del Veneto - AZIENDA U.L.SS. N. 8 ASOLO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI APPARECCHI TELEFONICI CELLULARI DI SERVIZIO Regione del Veneto - AZIENDA U.L.SS. N. 8 ASOLO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI APPARECCHI TELEFONICI CELLULARI DI SERVIZIO 1 INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità Art. 2 Principi di assegnazione e di utilizzo

Dettagli

COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, 1 60035 Jesi (AN) - www.comune.jesi.an.it Tel. 07315381 Fax 0731538328 C.F. e P.I. 00135880425

COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, 1 60035 Jesi (AN) - www.comune.jesi.an.it Tel. 07315381 Fax 0731538328 C.F. e P.I. 00135880425 Condizioni Generali di Contratto per il Servizio di WEB HOSTING gratuito fornito dalla Rete Civica Aesinet del Comune di Jesi. 1. Oggetto Il presente contratto definisce le condizioni generali di assegnazione

Dettagli

DISCIPLINARE INTERNO PER UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA

DISCIPLINARE INTERNO PER UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA DISCIPLINARE INTERNO PER UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA 1 INTRODUZIONE Il presente disciplinare interno sostituisce il precedente Regolamento Aziendale Utilizzo Internet e recepisce le indicazioni

Dettagli

DEFINIZIONI Ai fini del presente contratto i termini successivamente indicati avranno il seguente significato:

DEFINIZIONI Ai fini del presente contratto i termini successivamente indicati avranno il seguente significato: CONDIZIONI E TERMINI DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DEFINIZIONI Ai fini del presente contratto i termini successivamente indicati avranno il seguente significato: Contratto: le presenti condizioni generali;

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI

REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI AREA INNOVAZIONE TECNOLOGICA SETTORE SISTEMI INFORMATIVI REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

Informativa sulla politica per la tutela della privacy attuata da Occhioviterbese

Informativa sulla politica per la tutela della privacy attuata da Occhioviterbese Informativa sulla politica per la tutela della privacy attuata da Occhioviterbese (Informativa ex articolo 13 del D.Lgs. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali) Nella presente informativa

Dettagli

CRITERI E MODALITA OPERATIVE PER L ACCESSO E L UTILIZZO DEI SERVIZI INFORMATICI E TELEMA- TICI DELLA RETE DELL ISTITUTO AGRARIO S.

CRITERI E MODALITA OPERATIVE PER L ACCESSO E L UTILIZZO DEI SERVIZI INFORMATICI E TELEMA- TICI DELLA RETE DELL ISTITUTO AGRARIO S. ISTITUTO AGRARIO DI SAN MICHELE ALL ADIGE CRITERI E MODALITA OPERATIVE PER L ACCESSO E L UTILIZZO DEI SERVIZI INFORMATICI E TELEMA- TICI DELLA RETE DELL ISTITUTO AGRARIO S.MICHELE ALL ADIGE INFORMATIVA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 215/20.12.2012 In vigore dal 1 febbraio 2013

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Martino Longhi di VIGGIÙ Via Indipendenza 18, Loc. Baraggia 21059 VIGGIU (VA) Tel. 0332.486460 Fax 0332.488860 C.F.

Dettagli

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI BRESCELLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PRE REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI MESSA ART. 1 Caratteri generali Il presente regolamento viene emanato in base al provvedimento

Dettagli

Regolamento attuativo delle linee guida del Garante in tema di utilizzo e controllo degli strumenti elettronici

Regolamento attuativo delle linee guida del Garante in tema di utilizzo e controllo degli strumenti elettronici Azienda Pubblica Servizi alla Persona Città di Siena Regolamento attuativo delle linee guida del Garante in tema di utilizzo e controllo degli strumenti elettronici Testo adottato con delibera del Consiglio

Dettagli

Questo regolamento ha per finalità di stabilire le norme per l accesso e l utilizzo dei seguenti servizi:

Questo regolamento ha per finalità di stabilire le norme per l accesso e l utilizzo dei seguenti servizi: 5(*2/$0(1723(5 / 87,/,==2'(,6(59,=,,1)250$7,&,$=,(1'$/, $SSURYDWRFRQGHOLEHUDQGHO $UW±2JJHWWR Questo regolamento ha per finalità di stabilire le norme per l accesso e l utilizzo dei seguenti servizi: 3RVWDHOHWWURQLFD

Dettagli

Regolamento informatico

Regolamento informatico Regolamento informatico Premessa La progressiva diffusione delle nuove tecnologie informatiche ed, in particolare, il libero accesso alla rete Internet dai Personal Computer, espone Ismea ai rischi di

Dettagli

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEGLI STUDI LEGALI (DPS) Redatto ai sensi e per gli effetti dell art. 34, c. 1, lett. g) del D.Lgs 196/2003 e del

Dettagli

Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni. Ver. 1.00

Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni. Ver. 1.00 Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni Ver. 1.00 20 Ottobre 1998 InfoCamere S.C.p.A. Documento Programmatico sulla Sicurezza delle Informazioni Indice 1. Introduzione...3 2. Principi

Dettagli

1. OGGETTO. https://poseidon.surfinsardinia.eu/owums/account/signup

1. OGGETTO. https://poseidon.surfinsardinia.eu/owums/account/signup CONDIZIONI E TERMINI DI UTILIZZO DEL SERVIZIO 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali hanno per oggetto le norme per l'abbonamento al Servizio Internet SurfinSardinia fornito da UNIDATA s.p.a.. Il servizio

Dettagli

Il trattamento dei dati e le misure minime di sicurezza nelle aziende

Il trattamento dei dati e le misure minime di sicurezza nelle aziende Il trattamento dei dati e le misure minime di sicurezza nelle aziende Le linee guida del Garante per l'utilizzo sul lavoro della posta elettronica e di internet. Provvedimento a carattere generale 1 marzo

Dettagli

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI DA PARTE DEL PERSONALE DELL ACI. Art. 1 Oggetto, finalità ed ambito di applicazione

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI DA PARTE DEL PERSONALE DELL ACI. Art. 1 Oggetto, finalità ed ambito di applicazione DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI DA PARTE DEL PERSONALE DELL ACI Art. 1 Oggetto, finalità ed ambito di applicazione 1. Il presente Disciplinare regolamenta l utilizzo degli strumenti

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA REGOLAMENTO UTILIZZO INTERNET E POSTA ELETTRONICA (Provvedimento del Garante per la Privacy pubblicato su G.U. n. 58 del 10/3/2007 - Circolare Presidenza Consiglio dei Ministri Dipartimento Funzione Pubblica

Dettagli

AI DOCENTI CIRCOLARE N. 26 AL PERSONALE ATA CIRCOLARE N. 79 AI CO.CO.CO. AGLI ALUNNI CIRCOLARE N. 6

AI DOCENTI CIRCOLARE N. 26 AL PERSONALE ATA CIRCOLARE N. 79 AI CO.CO.CO. AGLI ALUNNI CIRCOLARE N. 6 Roma, 30/09/2013 AI DOCENTI CIRCOLARE N. 26 AL PERSONALE ATA CIRCOLARE N. 79 AI CO.CO.CO. AGLI ALUNNI CIRCOLARE N. 6 Oggetto : Utilizzo delle strumentazioni informatiche, della rete internet e della posta

Dettagli

Sistemi Informativi e Informatici Aziendali Ausl Viterbo Referente telefonia mobile: Federico Ricci (0761-236762) Alessandro Poleggi (0761 237037)

Sistemi Informativi e Informatici Aziendali Ausl Viterbo Referente telefonia mobile: Federico Ricci (0761-236762) Alessandro Poleggi (0761 237037) Sistemi Informativi e Informatici Aziendali Ausl Viterbo Referente telefonia mobile: Federico Ricci (0761-236762) Alessandro Poleggi (0761 237037) REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L USO DELLE APPARECCHIATURE

Dettagli

Condizioni e norme di utilizzo del servizio di rete wireless

Condizioni e norme di utilizzo del servizio di rete wireless Città di Somma Lombardo Condizioni e norme di utilizzo del servizio di rete wireless Aggiornamento 29.01.2015 2 Le presenti condizioni generali definiscono e disciplinano le modalità ed i termini in base

Dettagli

Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO

Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO Deliberazione di giunta Comunale del 02-04-2015 Pagina 1 di 10 ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE Il

Dettagli

ALLEGATO N. 4. Premessa

ALLEGATO N. 4. Premessa 1 ALLEGATO N. 4 PIANO DI SICUREZZA RELATIVO ALLA FORMAZIONE, ALLA GESTIONE, ALLA TRASMISSIONE, ALL INTERSCAMBIO, ALL ACCESSO, ALLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI Premessa Il presente piano di

Dettagli

Servizio per l automazione Informatica e l innovazione Tecnologica. Indice PREMESSA...2 IL SERVIZIO...3 REQUISITI...4 RICHIESTA DI ATTIVAZIONE...

Servizio per l automazione Informatica e l innovazione Tecnologica. Indice PREMESSA...2 IL SERVIZIO...3 REQUISITI...4 RICHIESTA DI ATTIVAZIONE... Indice PREMESSA...2 IL SERVIZIO...3 REQUISITI...4 RICHIESTA DI ATTIVAZIONE...4 ATTIVAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA...4 AUTENTICAZIONE...5 COME AVVIENE L AUTENTICAZIONE...5 MODIFICA DEI DATI DI REGISTRAZIONE...6

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L UTILIZZO DELLA RETE WI-FI COMUNALE

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L UTILIZZO DELLA RETE WI-FI COMUNALE COMUNE DI BRENNA Provincia di Como REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L UTILIZZO DELLA RETE WI-FI COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 17 del 28.04.2016 IN VIGORE DAL 1 GIUGNO 2016 Articolo

Dettagli

CRAL ALENIA SPAZIO TORINO

CRAL ALENIA SPAZIO TORINO CRAL ALENIA SPAZIO TORINO Privacy INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. N.196 del 30 Giugno 2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) Gentile Signora,

Dettagli

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLA RETE INFORMATICA

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLA RETE INFORMATICA Carpi Campogalliano - Novi di Modena - Soliera DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DELLA RETE INFORMATICA Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.2/9 del 23.12.2011 ASP Azienda dei Servizi

Dettagli

DISCIPLINARE PER L'ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WIFI

DISCIPLINARE PER L'ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WIFI DISCIPLINARE PER L'ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WIFI Art. 1. FINALITA L accesso alla conoscenza, all informazione e alle varie opportunità offerte da Internet non è garantita nel mercato privato

Dettagli

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1 Indice dei contenuti GENERALITÀ 1. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA FORMAZIONE DEI DOCUMENTI 2. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA GESTIONE DEI DOCUMENTI 3. COMPONENTE ORGANIZZATIVA DELLA SICUREZZA 4. COMPONENTE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L UTILIZZO DELLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI FOSSALTA DI PIAVE. Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L UTILIZZO DELLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI FOSSALTA DI PIAVE. Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L UTILIZZO DELLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI FOSSALTA DI PIAVE Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 141 del 17.12.2014 CAPO I PRINCIPI GENERALI, FINALITA E AMBITO

Dettagli

1. Definizioni. 2. Oggetto: descrizione del Servizio Smarthabitat.

1. Definizioni. 2. Oggetto: descrizione del Servizio Smarthabitat. 1. Definizioni. a) I seguenti termini (e tutte le loro declinazioni) sono usati nel Contratto con i significati di seguito riportati: Smarthabitat è la società proprietaria dell'applicazione TheBigEye;

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione POLITICHE DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA PER GLI UTENTI STANDARD DEL DOMINIO istruzione.it 1 INTRODUZIONE La presente politica disciplina l utilizzo del

Dettagli

Guardie Giurate. Art. 2 Statuto dei lavoratori.

Guardie Giurate. Art. 2 Statuto dei lavoratori. Guardie Giurate Art. 2 Statuto dei lavoratori. Il datore di lavoro può impiegare le guardie giurate, soltanto per scopi di tutela del patrimonio aziendale e non possono essere adibite alla vigilanza sull'attività

Dettagli

DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE.

DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE. DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE. Approvata con Deliberazione del Direttore Generale n. 762 del 31.12.2010 pubblicata in data 10.01.2011. (Vers. 1.0) 1 Indice

Dettagli

Privacy Policy e utilizzo dei cookie.

Privacy Policy e utilizzo dei cookie. Privacy Policy e utilizzo dei cookie. Privacy Policy Informativa resa ai sensi dell articolo 13 del D.lgs. n.196/2003 ai visitatori del sito di Hakomagazine e fruitori dei servizi offerti dallo stesso,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Comune di Spilamberto DISCIPLINA D USO DELLA RETE WIFI PUBBLICA DEL COMUNE DI SPILAMBERTO

Comune di Spilamberto DISCIPLINA D USO DELLA RETE WIFI PUBBLICA DEL COMUNE DI SPILAMBERTO Comune di Spilamberto DISCIPLINA D USO DELLA RETE WIFI PUBBLICA DEL COMUNE DI SPILAMBERTO Allegato A alla delibera di Giunta Comunale n. 10 del 15/02/2011 ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE 1. Il presente regolamento

Dettagli

COMUNE DI MORGANO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA COMUNALE

COMUNE DI MORGANO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI MORGANO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA COMUNALE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 28 del 24.07.2013 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET IN

Dettagli

DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE

DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE Allegato al Regolamento per l ordinamento degli Uffici e dei Servizi COMUNE DI PARMA DISCIPLINA PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE Approvata con deliberazione della Giunta

Dettagli

MANSIONARIO PRIVACY. 1 Generalità 1. 2 Incaricati 3. 3 Incaricato all Amministrazione del Sistema 5. 4 Incaricato alla Custodia della Parole Chiave 6

MANSIONARIO PRIVACY. 1 Generalità 1. 2 Incaricati 3. 3 Incaricato all Amministrazione del Sistema 5. 4 Incaricato alla Custodia della Parole Chiave 6 1 Generalità 1 2 Incaricati 3 3 all Amministrazione del Sistema 5 4 alla Custodia della Parole Chiave 6 5 al Salvataggio dei Dati 7 6 alla Custodia della Sede Operativa 8 A Elenco degli Incaricati 9 B

Dettagli

MODALITA PER L ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WI-FI PUBBLICA.

MODALITA PER L ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WI-FI PUBBLICA. COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia MODALITA PER L ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WI-FI PUBBLICA. ^^^^^^^^^^^^ Approvato con delibera di G.C. n. 282 del 29/12/2014 INDICE Art. 1. FINALITA... 3 Art.

Dettagli

Privacy Policy Wasabit S.r.l.,

Privacy Policy Wasabit S.r.l., Privacy Policy In questa pagina vengono illustrate le modalità di gestione del sito www.wasabit.it con riguardo al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano (privacy policy) nel pieno

Dettagli

LE REGOLE PER L UTILIZZO DEI SISTEMI

LE REGOLE PER L UTILIZZO DEI SISTEMI LE REGOLE PER L UTILIZZO DEI SISTEMI INFORMATICI Approvato con Deliberazione della Giunta Provinciale n. 107 del 21 maggio 2009 Indice Premessa... 2 1. Entrata in vigore del regolamento e pubblicità...

Dettagli

APPROVATO con deliberazione n 11 adottata dal Consiglio comunale in seduta 29.02.2016. GrandateWiFi

APPROVATO con deliberazione n 11 adottata dal Consiglio comunale in seduta 29.02.2016. GrandateWiFi APPROVATO con deliberazione n 11 adottata dal Consiglio comunale in seduta 29.02.2016. GrandateWiFi 1 Comune di Grandate REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO GRANDATEWIFI Art. 1 FINALITA' Il Comune di

Dettagli

Procedure Standard Applicazione Misure Minime Sicurezza

Procedure Standard Applicazione Misure Minime Sicurezza PROCEDURE STANDARD MISURE MINIME DI SICUREZZA DEFINIZIONE E GESTIONE DELLE USER ID Autorizzazione informatica al trattamento Gli Incaricati del trattamento sono autorizzati a livello informatico singolarmente

Dettagli

REGOLAMENTO INFORMATICO INTERNO VALIDO AI SENSI DEL D.LG. 196/03

REGOLAMENTO INFORMATICO INTERNO VALIDO AI SENSI DEL D.LG. 196/03 REGOLAMENTO INFORMATICO INTERNO VALIDO AI SENSI DEL D.LG. 196/03 Utilizzo strumentazione 1. E fatto divieto installare sulla strumentazione in uso, hardware fisso o removibile (ad esempio modem) qualora

Dettagli

Con il presente documento, desideriamo informare gli utenti sulla Privacy Policy del sito web www.fiorentinaschool.it.

Con il presente documento, desideriamo informare gli utenti sulla Privacy Policy del sito web www.fiorentinaschool.it. Privacy Policy Informativa ai sensi art. 13 decreto legislativo n. 196/03. Con il presente documento, desideriamo informare gli utenti sulla Privacy Policy del sito web www.fiorentinaschool.it. TITOLARE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE REGIONE VENETO AZIENDA U.L.S.S. 16 PADOVA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina le modalità per l assegnazione

Dettagli

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi PRIVACY E SICUREZZA LA PRIVACY DI QUESTO SITO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Tale politica

Dettagli

Servizio SestoWiFi CONDIZIONI D USO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET CON CONNESSIONE WIRELESS

Servizio SestoWiFi CONDIZIONI D USO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET CON CONNESSIONE WIRELESS Servizio SestoWiFi CONDIZIONI D USO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET CON CONNESSIONE WIRELESS 1. FINALITA' Il Comune di Sesto San Giovanni ha attivato la copertura in WiFi (Wireless Fidelity), ovvero

Dettagli

provinciadisalerno REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI DI SERVIZIO

provinciadisalerno REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI DI SERVIZIO provinciadisalerno REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI DI SERVIZIO Approvato con delibera di Giunta N. 74 del 14 marzo 2012 ART. 1 OGGETTO ART. 2 FINALITÀ ART. 3 PROFILI

Dettagli

Posta elettronica, Internet e controlli sui dipendenti Relatore Avv. Giampiero Falasca

Posta elettronica, Internet e controlli sui dipendenti Relatore Avv. Giampiero Falasca Area Professionale Posta elettronica, Internet e controlli sui dipendenti Relatore Avv. Giampiero Falasca Lo Statuto dei lavoratori Art. 4 La norma vieta l utilizzo di impianti audiovisivi per finalità

Dettagli

Disciplinare per l uso servizi di accesso ad internet P3@

Disciplinare per l uso servizi di accesso ad internet P3@ COMUNE DI RIESE PIO X (PROVINCIA DI TREVISO) AREA I^ - Amministrativa Culturale - Sociale settore segreteria, affari generali e contratti Disciplinare per l uso servizi di accesso ad internet P3@ Approvato

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L USO DELLE APPARECCHIATURE DI TELEFONIA MOBILE AZIENDALE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO - Art. 2 NORME DI RIFERIMENTO - Art.

Dettagli

Piano per la sicurezza dei documenti informatici

Piano per la sicurezza dei documenti informatici Allegato 1 Piano per la sicurezza dei documenti informatici 1 Sommario 1 Aspetti generali...3 2 Analisi dei rischi...3 2.1 Misure di sicurezza... 4 3 Misure Fisiche...4 3.1 Controllo accessi... 4 3.2 Sistema

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE SERVIZI INFORMATICI

PROVINCIA DI LECCE SERVIZI INFORMATICI PROVINCIA DI LECCE SERVIZI INFORMATICI NORME PER L UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE E TELEMATICHE Assessore: Cosimo Durante Responsabile del Servizio: Luigi Tundo Ottobre 2001 1 INDICE DEI CONTENUTI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ACCESSO ALLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI VERRES

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ACCESSO ALLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI VERRES REGOLAMENTO COMUNALE PER L ACCESSO ALLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI VERRES Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 47 del 22 dicembre 2012 SOMMARIO CAPO I - PRINCIPI GENERALI, FINALITA E AMBITO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA ART. 1. Obiettivi del servizio 1. La biblioteca riconosce l'utilità dell'informazione fornita da mezzi telematici per il soddisfacimento

Dettagli

PRIVACY POLICY E COOKIE POLICY

PRIVACY POLICY E COOKIE POLICY Pagine 1 di 5 PRIVACY POLICY E COOKIE POLICY PERCHE QUESTO AVVISO La presente Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori

Dettagli

Spett.le. Via. Egregi Signori, facciamo seguito alle intese intercorse per confermarvi quanto segue. Premesso che:

Spett.le. Via. Egregi Signori, facciamo seguito alle intese intercorse per confermarvi quanto segue. Premesso che: Spett.le. Via Oggetto: Designazione a Responsabile Esterno del trattamento dei Dati Personali ai sensi dell art. 29 D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (di seguito Codice Privacy ) Egregi Signori, facciamo seguito

Dettagli

Privacy policy della newsletter

Privacy policy della newsletter Privacy policy della newsletter Le presenti linee programmatiche di condotta relative alla privacy (la "Privacy Policy") si applica alla newsletter del sito web di ATTIMIWEB srl (il "Sito") e si riferisce

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Accesso ai servizi online della Regione Basilicata. Condizioni Generali: DIPARTIMENTO PRESIDENZA

REGIONE BASILICATA. Accesso ai servizi online della Regione Basilicata. Condizioni Generali: DIPARTIMENTO PRESIDENZA Accesso ai servizi online della Regione Basilicata Condizioni Generali: La Regione Basilicata, al fine di rendere possibile l erogazione dei servizi on line solo a chi ne ha diritto e con un livello di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA ART. 1 FINALITÀ

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA ART. 1 FINALITÀ REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA ART. 1 FINALITÀ Il presente Regolamento disciplina la gestione e l utilizzo della posta elettronica all interno dell Arta Abruzzo (nel seguito

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI LURATE CACCIVIO

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI LURATE CACCIVIO REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI LURATE CACCIVIO INDICE DEI CONTENUTI: Regolamento del servizio internet della biblioteca Modulo per la richiesta di accesso alla rete internet Modulo di autorizzazione

Dettagli

Privacy Policy di questo sito

Privacy Policy di questo sito Privacy Policy di questo sito Con il presente avviso Key Word S.r.l. di seguito KEY WORD Vi informa sulle modalità di gestione del sito web accessibile per via telematica a partire dall indirizzo https://www.energyfeedback.it

Dettagli

Privacy - poteri di controllo del datore di lavoro e nuove tecnologie

Privacy - poteri di controllo del datore di lavoro e nuove tecnologie S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE Privacy - poteri di controllo del datore di lavoro e nuove tecnologie GIUSEPPE MANTESE 14 gennaio 2009 Milano Argomenti trattati nell intervento: Utilizzo degli strumenti

Dettagli

Privacy e Cookie Policy

Privacy e Cookie Policy Privacy e Cookie Policy Questo sito web raccoglie dati dei navigatori e degli utenti interessati ai servizi accessibili tramite il sito. Inoltre può raccogliere alcuni Dati Personali dei soggetti che espressamente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE RISORSE E DEI SERVIZI INFORMATICI AZIENDALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE RISORSE E DEI SERVIZI INFORMATICI AZIENDALI 1 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE RISORSE E DEI SERVIZI INFORMATICI AZIENDALI PREMESSA La progressiva diffusione delle nuove tecnologie ICT ed in particolare l utilizzo della posta elettronica ed il libero

Dettagli

CONDIZIONI D USO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET CON CONNESSIONE WIRELES

CONDIZIONI D USO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET CON CONNESSIONE WIRELES CONDIZIONI D USO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET CON CONNESSIONE WIRELES Le presenti condizioni generali definiscono e disciplinano le modalità ed i termini in base ai quali il Comune di Brusaporto

Dettagli

Disciplinare aziendale in merito all utilizzo di strumenti elettronici nell ambito del rapporto di lavoro Sommario

Disciplinare aziendale in merito all utilizzo di strumenti elettronici nell ambito del rapporto di lavoro Sommario Disciplinare aziendale in merito all utilizzo di strumenti elettronici nell ambito del rapporto di lavoro Sommario Sezione 1 Utilizzo strumenti da parte del Lavoratore... 2 Art. 1. Condizioni d uso (computer,

Dettagli

Regione Calabria Azienda Sanitaria Provinciale Cosenza UOC AFFARI GENERALI

Regione Calabria Azienda Sanitaria Provinciale Cosenza UOC AFFARI GENERALI REGOLAMENTO CONCERNENTE LA NOMINA E LE FUNZIONI DELL AMMINISTRATORE DI SISTEMA E GLI ADEMPIMENTI IN MATERIA DI OSSERVANZA DELLE MISURE DI SICUREZZA PRIVACY 1 ARTICOLO 1 - SCOPO DEL REGOLAMENTO Il presente

Dettagli

Comune di Cicciano (Provincia di Napoli) Regolamento per l utilizzo delle attrezzature informatiche comunali a disposizione dei dipendenti

Comune di Cicciano (Provincia di Napoli) Regolamento per l utilizzo delle attrezzature informatiche comunali a disposizione dei dipendenti Comune di Cicciano (Provincia di Napoli) Regolamento per l utilizzo delle attrezzature informatiche comunali a disposizione dei dipendenti Approvato con deliberazione commissariale n 38 del 11/04/2011

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Bosisio Parini Via A. Appiani, 10-23842 BOSISIO PARINI (LC) Tel.: 031 865644 Fax: 031 865440 e-mail: lcic81000x@istruzione.it

Dettagli

CONDIZIONI E NORME DI UTILIZZO

CONDIZIONI E NORME DI UTILIZZO CONDIZIONI E NORME DI UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET IN BIBLIOTECA (approvate con D.D. 159 del 27.03.2008) L utente che intende usufruire del collegamento internet, sia attraverso i pc messi a disposizione

Dettagli

C O M U N E D I L E I N I

C O M U N E D I L E I N I Regolamento per la disciplina dell utilizzo degli apparecchi di telefonia mobile dell Ente Indice Titolo 1 Definizioni...2 Articolo 1 Finalità...2 Articolo 2 Definizioni...2 Articolo 3 Suddivisione degli

Dettagli

Comune di San Salvo Provincia di Chieti REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO HOTSPOT WI-FI PUBBLICO

Comune di San Salvo Provincia di Chieti REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO HOTSPOT WI-FI PUBBLICO Comune di San Salvo Provincia di Chieti REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO HOTSPOT WI-FI PUBBLICO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 20 del 30/04/2013 INDICE Premessa Art. 1 - Finalità

Dettagli

PROTOCOLLO INTERNO PER LA PREVENZIONE DEI REATI INFORMATICI Approvato. Data. Rev C.d.A 02/01/2012

PROTOCOLLO INTERNO PER LA PREVENZIONE DEI REATI INFORMATICI Approvato. Data. Rev C.d.A 02/01/2012 . PROT. 8 Pag 1/7 PROTOCOLLO INTERNO PER LA PREVENZIONE DEI REATI E DEL TRATTAMENTO ILLECITO DEI DATI, PER LA PREVENZIONE DEI DELITTI IN MATERIA DI VIOLAZIONE DEL DIRITTO D AUTORE E DEI DELITTI CONTRO

Dettagli

Biblioteca Giuseppe Dossetti

Biblioteca Giuseppe Dossetti Biblioteca Giuseppe Dossetti NORME PER L'ACCESSO IN INTERNET PER GLI STUDIOSI ESTERNI Il servizio di accesso ad Internet è parte integrante delle risorse messe a disposizione della Biblioteca. L uso di

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WI-FI.

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WI-FI. COMUNE di CAVALLASCA Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO A INTERNET TRAMITE LA RETE WI-FI. ^^^^^^^^^^^^ Approvato con delibera/disciplinare di C.C. n. 27 del 27/07/2015 INDICE Art. 1.

Dettagli

SIA Area Sistemi Informativi Aziendali

SIA Area Sistemi Informativi Aziendali SIA Area Sistemi Informativi Aziendali PROGETTAZIONE E SVILUPPO REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELL'ESERCIZIO DELLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E DI UTILIZZO DEI DATI Ottobre 2014 (Ver.2.0) 1 Sommario 1.

Dettagli

1. L uso del telefono cellulare di servizio e di strumenti per la connettività IP da rete mobile,

1. L uso del telefono cellulare di servizio e di strumenti per la connettività IP da rete mobile, All. a) alla deliberazione della G.E. nr. 90 del 29/8/2011 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE DELLA COMUNITÀ MONTANA VALLI DEL VERBANO Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA E LA FIRMA DIGITALE CAPO I - Firma Digitale... 3 ARTICOLO 1... 3 Soggetti abilitati... 3 ARTICOLO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA Azienda Unità Locale Socio Sanitaria n.13 30035 MIRANO (VE) via Mariutto, 76 tel. 041/5794111 30031 DOLO (VE) via 29 Aprile tel. 041/5133111

Dettagli

TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI

TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie e Dati di utilizzo. Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere

Dettagli