Codice comportamentale e principi aziendali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Codice comportamentale e principi aziendali"

Transcript

1 Rev. maggio 2010 *smith&nephew Codice comportamentale e principi aziendali Codice di condotta e principi aziendali 1

2 CONDICE COMPORTAMENTALE E PRINCIPI AZIENDALI DI SMITH & NEPHEW maggio 2010 Indice I. PRINCIPI AZIENDALI A. Valori Performance Innovazione Fiducia B. Stakeholders Dipendenti Rappresentanti di terzi e altri intermediari Clienti Azionisti Rapporti di lavoro Società e comunità Sviluppo sostenibile C. Governance e Compliance II. CONDOTTA LAVORATIVA A. Interazioni con i professionisti sanitari e con i funzionari statali Divieti di carattere generale sui pagamenti impropri Assunzione di parenti e altri comportamenti Riunioni e conferenze Pasti Omaggi e materiale educazionale Accordi di collaborazione Needs assessments Pagamenti e relative registrazioni Accordi sui diritti proprietari Sovvenzioni (grant) e donazioni Piani di scontistca Attività promozionale e materiale educazionale Valutazione dei prodotti e campioni Gestione di reclami e rimborsi Comportamento in sala operatoria o in ambiente clinico Donazioni politiche e contatti con i funzionari statali Trasporto aereo privato B. Dipendenti dell azienda Condotta sul posto di lavoro Conflitti di interesse Informazioni personali e riservate, privacy e sicurezza Computer e sistemi informatici globali Gestione dei libri contabili, delle registrazioni e dei documenti Gestione di contratti e fornitori C. Questioni aziendali / Mercato Anti-trust e concorrenza Comunicazioni esterne Leggi sui titoli obbligazionari e insider trading D. Regolatorio e qualità Salute, sicurezza e ambiente Questioni regolatorie Divulgazione di informazioni scientifiche Controllo del commercio internazionale E. Segnalazione di condotta scorretta Appendice A: Definizioni

3 MESSAGGIO DEL NOSTRO CHIEF EXECUTIVE Da oltre 150 anni produciamo dispositivi medici all avanguardia per professionisti sanitari e pazienti di tutto il mondo. Il nostro lavoro pionieristico aiuta i pazienti a riconquistare la propria vita più rapidamente e in modo più completo. Siamo impegnati nel promuovere una cultura della performance, dell innovazione e della fiducia. L integrità è il fondamento sul quale costruiamo le nostre pratiche aziendali. La nostra azienda gode di una meritata reputazione per la sua integrità ed etica professionale e il nostro nome e i nostri prodotti sono considerati in ogni parte del mondo. Essendo il nostro successo così strettamente legato alla nostra reputazione, tutti noi abbiamo una parte di responsabilità nel mantenere elevata reputazione ad alti livelli. Ognuno di noi, ogni giorno, ha la responsabilità di assicurare che i nostri clienti abbiano fiducia in noi. Il nostro Codice e i principi aziendali, adottati dal nostro Consiglio di amministrazione, indicano i principi legali ed etici basilari per lo svolgimento della nostra attività e si applicano sia ai dipendenti che ai terzi che lavorano per noi. Il Codice fornisce le informazioni necessarie per gestire le proprie attività giornaliere secondo le attese. Agire con integrità significa molto più che conformarsi semplicemente alle normative. Coloro che lavorano con noi si aspettano che ci atteniamo agli standard deontologici comunemente accettati. Dobbiamo sempre comportarci in modo eticamente corretto, anche in situazioni nelle quali la normativa non è chiara o è ancora in fase di sviluppo. Ciascuno di noi deve rispettare questo Codice e le procedure che ne derivano. Nulla neanche il dover quadrare i conti, la competitività o gli ordini diretti di un superiore dovrà mai compromettere il nostro impegno per l integrità. Contiamo tutti gli uni sugli altri per mantenere standard elevati ed essere sicuri di conservare alta la nostra reputazione in fatto di integrità. Grazie per la parte che vorrete avere in questo impegno condiviso. Cordialmente, Olivier Bohuon

4 INTRODUZIONE Aiutiamo le persone a riconquistare la propria vita sviluppando e fornendo loro nuovi dispositivi medici di alta qualità che curano e guariscono il corpo umano. Nel far ciò, nella nostra attività giornaliera, ci atteniamo ai valori aziendali performance, innovazione e fiducia. Siamo impegnati a rispettare i principi di integrità, onestà e professionalità. I nostri programmi in ambito sanitario rispettano appieno la relazione medico-paziente. Le nostre attività aziendali sono guidate da una cultura di apertura, responsabilità e Compliance. Inoltre, non utilizzeremo mai metodi scorretti per influenzare il personale medico e le istituzioni nella scelta dei nostri prodotti. Il nostro management è determinato a garantire che la nostra Azienda sia la migliore del settore, in termini di Compliance, in tutti i mercati in cui è presente. Questo Codice deve essere applicato in qualsiasi sede in ogni sede operativa. Al fine di fornire una guida supplementare al Codice, procedure più dettagliate sono disponibili nel nostro sito web sulla Compliance. Tutti i nostri dipendenti devono comprendere e rispettare tutte le leggi attinenti, oltre a questo Codice e le eventuali procedure relative. Anche i rappresentanti di terze parti che svolgono, direttamente o indirettamente, un attività per conto nostro devono comprendere e osservare tutte le leggi attinenti, il presente Codice e le relative procedure nello svolgimento di detta attività. Questo Codice non sostituisce i vostri obblighi di responsabilità personale nella formulazione di giudizi equilibrati e nell utilizzo del buon senso. Inoltre, il Codice non descrive tutti i principi o tutte le norme aziendali vigenti, né fornisce dettagli esaustivi su singole leggi. Le pene per la violazione del Codice possono essere severe e consistere in sanzioni pecuniarie o condanne penali e possono far escludere i nostri prodotti dai rimborsi governativi o da altri programmi. In base a molte di tali leggi, chiunque sia implicato in un attività illegale può esserne ritenuto responsabile. Ciò significa che, oltre alla nostra azienda, possono essere perseguiti il dipendente, i clienti ed eventuali terze parti. Ci riserviamo anche di adottare misure disciplinari nei confronti del dipendente, compresa la cessazione del rapporto di lavoro. Questo Codice fa parte del nostro impegno per migliorare in tutto il mondo il nostro programma di Compliance. Ogni nostra Business Unit ha nominato a livello regionale dei Compliance Officer locali e ha istituito una struttura che ha il compito di sviluppare e monitorare le attività del programma. Per informazioni più dettagliate consultare il sito web della Compliance, al link: Se avete domande, in qualunque momento, potete contattare uno dei referenti indicati nel sito Web. In alcune aree geografiche, le leggi, le normative o i requisiti commerciali locali potrebbero essere più severi delle norme indicate in questo Codice. In tali casi, i dipendenti sono tenuti al rispetto delle leggi, delle normative e dei requisiti commerciali locali, come descritto nelle procedure. 2 Codice di condotta e principi aziendali

5 I. PRINCIPI AZIENDALI A. Valori Smith & Nephew aiuta le persone a riconquistare la propria vita normale sviluppando e fornendo loro nuovi dispositivi medici di alta qualità che curano e guariscono il corpo umano. Raggiungiamo tale risultato incorporando i valori della nostra società performance, innovazione e fiducia in tutti gli aspetti della nostra attività giornaliera. Performance Per performance si intende capacità di risposta alle esigenze dei clienti. Stabiliamo obiettivi e standard chiari e li raggiungiamo. Garantiamo qualità e valore. Miriamo a un miglioramento costante. Di conseguenza, i nostri clienti, colleghi e azionisti hanno fiducia in noi e nei nostri prodotti. Innovazione Siamo pieni di energie, creativi, appassionati cerchiamo sempre di migliorare. Guardiamo al futuro, anticipando le esigenze dei clienti, superando le barriere e sviluppando le opportunità. Impariamo dai nostri successi e dai nostri insuccessi. Incoraggiamo e sosteniamo le nuove idee. Fiducia La fiducia è qualcosa che ci guadagniamo. Noi ce la conquistiamo essendo disponibili; costruendo rapporti stretti con i nostri clienti, i colleghi e le realtà sociali ed economiche; ascoltando, comprendendo e rispettando le esigenze della gente, essendo leali e mantenendo la parola data. Agiamo con integrità e la nostra attività è improntata all etica e all onestà. B. Stakeholders Rispettiamo i diritti di tutte le parti interessate e cerchiamo di costruire rapporti aperti, onesti e costruttivi. Dipendenti Il nostro obbiettivo è di fornire un ambiente aperto, motivante, produttivo e partecipativo basato su rapporti costruttivi. Manteniamo un buon livello di comunicazione con i dipendenti fornendo informazioni e offrendo consultazioni regolari e tempestive. Comunichiamo chiaramente gli obiettivi e gli standard di performance e diamo la formazione, le informazioni e l autorità necessarie per svolgere un buon lavoro. Basandoci sulle prestazioni assegniamo il giusto riconoscimento e la giusta ricompensa. Ci impegniamo a lavorare con i dipendenti per sviluppare i talenti, le competenze e le abilità di ciascuno. Incoraggiamo ad apprendere e progredire e a partecipare pienamente alla ricerca del miglioramento continuo. Selezioniamo, assumiamo e promuoviamo i dipendenti esclusivamente in base alla qualifica e alle competenze necessarie per le mansioni da svolgere. Non tolleriamo la discriminazione per nessun motivo e garantiamo pari opportunità basate sul merito. Siamo impegnati nella costruzione delle diversità in un ambiente di lavoro basato sulla fiducia e sul rispetto reciproci, nel quale ciascuno si senta responsabile delle prestazioni e della reputazione della nostra azienda. Siamo impegnati a garantire condizioni di lavoro salutari e sicure a tutti i dipendenti. Raggiungiamo questo obiettivo, assicurando che la salute, la sicurezza e l ambiente di lavoro siano parte integrante del business e riteniamo fondamentale il coinvolgimento dei dipendenti in questo processo. Non utilizziamo alcuna forma di lavoro forzato, obbligatorio o minorile. Sottoscriviamo la Dichiarazione universale dei diritti umani delle Nazioni Unite. Ciò significa che rispettiamo i diritti umani, la dignità e la privacy dell individuo e i diritti dei dipendenti alla libertà di associazione, alla libertà di espressione e al diritto di essere ascoltati. Nella nostra pianificazione e nelle decisioni aziendali prendiamo in considerazione i fattori etici, sociali, ambientali e finanziari. Codice di condotta e principi aziendali 3

6 Rappresentanti di terzi e altri intermediari In molte Regioni, ci affidiamo a rappresentanti di terzi per fare affari per nostro conto. Essi svolgono un ruolo fondamentale per noi e nel far ciò devono rispettare le leggi vigenti, i Codici associativi di settore e il presente Codice. Ci affidiamo anche ad altri provider di servizi, quali fornitori, consiglieri e consulenti. Compiamo tutti i passi utili per selezionare provider di servizi che siano impegnati a rispettare la legge e la deontologia professionale. Selezioniamo i rappresentanti di terzi in base alle qualifiche, all affidabilità e al rispetto delle leggi vigenti e dei nostri valori. Prestiamo la ragionevole attenzione nel processo di selezione e di volta in volta effettuiamo adeguati controlli. I rappresentanti di terzi sono tenuti a rispettare la legge e il presente Codice e devono avere la formazione e gli strumenti per farlo. Non permettiamo né consentiamo mai a un rappresentante di terzi o ad altri fornitori di servizi di agire in modo improprio per nostro conto. Facciamo attenzione ai segnali di comportamento improprio dei fornitori di servizi, compresi gli indicatori riportati nel nostro sito web sulla Compliance, e li portiamo all attenzione dei nostri referenti per la Compliance. Clienti Siamo impegnati nello sviluppo e nella fornitura di soluzioni innovative con un ottimo rapporto costo-efficacia che forniscono benefici reali ai professionisti sanitari e ai loro pazienti tramite il miglioramento dei trattamenti, la facilità e la velocità d uso dei prodotti e la riduzione dei costi sanitari. Per rafforzare tale impegno, forniamo supporto educazionale e formativo agli operatori sanitari nel rispetto dei requisiti di legge e sosteniamo la ricerca e lo sviluppo con investimenti significativi. I nostri prodotti sono progettati per essere sicuri e affidabili nella destinazione d uso approvata e sono conformi o eccedono tutti i requisiti normativi e regolatori, compresi quelli riguardanti il confezionamento, l etichettatura e le istruzioni per l uso. Desideriamo anticipare gli standard e i requisiti futuri in modo da migliorare la salute e la sicurezza dei clienti e dei pazienti. Azionisti Conduciamo le nostre operazioni nel rispetto dei principi generalmente accettati e delle norme di buona governance e in particolare delle norme di quotazione delle borse valori di Londra e di New York. Miriamo a fornire una crescita sostenuta e redditizia e un miglior utile per i nostri azionisti. Forniamo informazioni tempestive, affidabili e chiare sulle nostre attività, sulla struttura, sulla situazione finanziaria e sulle prestazioni. Rapporti di lavoro Siamo impegnati a stabilire rapporti reciprocamente vantaggiosi con tutti i nostri partner in affari, con i fornitori e altri stakeholder. Lavoreremo solo con stakeholder che aderiscono ai principi aziendali e agli standard di salute, sicurezza, sociali e ambientali coerenti con i nostri. Società e collettività Lavoriamo con i governi nazionali e locali e con altre organizzazioni per soddisfare i nostri obblighi legali e civici, gestire l impatto sull ambiente e contribuire allo sviluppo di leggi e regolamenti che riguardano i nostri interessi aziendali. Ci sforziamo di essere buoni cittadini d impresa essendo membri attivi delle nostre comunità locali e incoraggiando e sostenendo i dipendenti che svolgono lavoro per la collettività. Sviluppo sostenibile Siamo impegnati nel continuo miglioramento del nostro impatto ambientale, sociale ed economico e nello sviluppo di un business sostenibile. Siamo impegnati nella protezione dell ambiente con l utilizzo di risorse rinnovabili ove possibile e lo sviluppo di processi produttivi e di prodotti che minimizzano gli effetti avversi sull ambiente. 4 Codice di condotta e principi aziendali

7 C. Governance e Compliance La maggioranza del Consiglio di Amministrazione di Smith & Nephew e dell Ethics and Compliance Committee del Consiglio di Amministrazione è costituita da amministratori esterni indipendenti. Periodicamente, l azienda adotta politiche e procedure globali che descrivono nei dettagli i requisiti del Codice. Eventuali scostamenti da queste policy o procedure devono essere approvati da un dirigente aziendale e dal responsabile della Compliance dopo avere consultato altri dirigenti funzionali, se del caso. È necessario disporre di una approvazione scritta. I dirigenti hanno la responsabilità di assicurare che il Codice sia comunicato a tutti i dipendenti e da questi rispettato. La responsabilità quotidiana è delegata al Senior Management aziendale. Questo ha la responsabilità di implementare questi principi, se necessario tramite linee guida più dettagliate e create su misura per attività particolari o per esigenze e normative locali, avvalendosi dell assistenza dei professionisti aziendali della Compliance e di altri esperti funzionali. Tutti i dipendenti e le altre persone soggette a questo Codice sono tenuti a segnalare tutte le violazioni del Codice a un Compliance Officer o mediante altre procedure di segnalazione autorizzate. Il Chief Compliance Officer può, in base alla natura della violazione, riferirla all Ethics and Compliance Committee del Consiglio di Amministrazione. Il dipendente o la persona soggetta a questo Codice, che sia consapevole di una violazione e non la segnali, può essere sottoposto ad azione disciplinare da parte dell azienda, ai sensi delle leggi vigenti. I dipendenti possono effettuare la segnalazione in maniera confidenziale, e l azienda farà tutto il possibile per mantenere l anonimato del dipendente che ha effettuato la segnalazione. L azienda non consentirà ritorsioni nei confronti di un dipendente che in buona fede faccia una segnalazione. L azienda non contesterà al dipendente eventuale perdita di attività derivante dall adesione a questi principi e ad altre policy e istruzioni obbligatorie. Ogni dipendente è tenuto a seguire e conoscere questi principi. I dipendenti, eventualmente consultandosi, sono anche tenuti a conoscere tutte le leggi e i Codici industriali vigenti di settore e devono rispettare tutte le leggi e i Codici industriali che regolano l attività dell Azienda, ovunque essa si svolga. Il mancato rispetto delle leggi e dei Codici industriali può comportare un azione disciplinare a carico del dipendente, fino al licenziamento. Codice di condotta e principi aziendali 5

8 II. CONDOTTA AZIENDALE Siamo onesti e corretti in tutti gli aspetti della nostra attività e pretendiamo lo stesso nei rapporti che intraprendiamo con tutti coloro con i quali facciamo affari. A. Interazioni con gli operatori sanitari e con i funzionari statali Il dipendente ha l obbligo di conoscere e rispettare le leggi e i regolamenti che governano le interazioni con i professionisti sanitari e i funzionari statali. In quanto produttori di dispositivi medici, ci atteniamo ai Codici pubblicati da AdvaMed negli Stati Uniti e da Eucomed in Europa e ai codici industriali di settore utilizzati in altri mercati. I principi di questi codici industriali hanno lo scopo di salvaguardare da influenze improprie le scelte operate in campo medico. I Codici industriali forniscono la base per uno standard minimo accettabile nel settore. Come già segnalato, in alcune Regioni le leggi locali e i Codici industriali possono essere più rigorosi. In ogni caso, in tutte le interazioni con i professionisti sanitari e i funzionari statali occorre attenersi alle leggi vigenti e ai Codici industriali. Le leggi vigenti e i Codici industriali sono in generale quelli del Paese in cui l operatore sanitario o funzionario statale risiede, o nel quale è abilitato a svolgere la professione. Se un attività interessa più Paesi (ad esempio, un operatore sanitario di un Paese eroga servizi in un altro Paese), si deve prestare la massima attenzione a osservare le normative di entrambi i Paesi, nella misura in cui sono applicabili. 1. Divieto generale di pagamenti impropri Non dovete mai offrire o eseguire alcun pagamento improprio (direttamente o indirettamente, in contanti o in natura) a professionisti sanitari, a funzionari governativi, né a nessun altra persona. È vietato altresì incoraggiare o consentire ad altri di offrire o eseguire pagamenti impropri. Non dovete chiedere o ricevere alcun pagamento improprio (direttamente o indirettamente, in contanti o in natura) da operatori sanitari, funzionari statali, o altri. In vari Paesi sono in vigore leggi che vietano pagamenti impropri ai funzionari dello stato. Possiamo citare ad esempio il codice penale PRC e la legge contro la concorrenza sleale, la legge statunitense sulle pratiche anti-corruzione (US FCPA), la legge britannica contro la corruzione (UK Bribery Act) e altre leggi adottate ai sensi della convenzione OCSE per la lotta contro la corruzione. Tali limitazioni hanno validità indipendentemente dal fatto che in determinati Paesi o culture certe forme di pagamento improprio siano considerate pratiche commerciali accettate. Occorre attenersi a questa sezione del Codice in tutti i mercati dove lavoriamo anche quando gli standard previsti dal Codice siano più elevati di quelli praticati da altri in questo mercato e anche quando il rispetto del Codice comporti la rinuncia ad opportunità commerciali. Queste limitazioni riguardano persino il pagamento di piccoli importi per assicurare o velocizzare l adeguato svolgimento dei doveri routinari di un funzionario statale ( piccole liberalità ). Questi pagamenti sono vietati. Le restrizioni riguardano tutte le forme di pagamento improprio, siano esse eseguite direttamente o da altre persone o società che agiscono per conto nostro. È necessario prestare particolare attenzione quando si lavori con rappresentanti di terze parti e con altri fornitori di servizi. Occorre assicurarsi che essi siano autorizzati ad agire per nostro conto, nei casi che lo richiedono. Si considera una violazione del presente Codice qualsiasi rapporto con o qualsiasi pagamento effettuato a un rappresentante di terze parti o altro fornitore di servizi del quale si sa o si ritiene probabile che effettui un pagamento improprio possibilmente correlato alla nostra attività commerciale. Le limitazioni sui pagamenti impropri non si applicano ai pagamenti legittimi e leciti fatti agli operatori sanitari per motivi commerciali autentici, ivi compresi i contratti. 6 Codice di condotta e principi aziendali

9 2. Assunzione di parenti e altri comportamenti È fatto divieto di assumere come dipendente o rappresentante di terzi un familiare stretto di un professionista sanitario o di un funzionario statale allo scopo di favorire l uso o l acquisto di prodotti o servizi da parte dell operatore sanitario o del funzionario governativo, o di fare o mantenere affari. È altresì vietato consentire a un soggetto, che risulti, a voi o all azienda, avere una relazione di parentela diretta con un operatore sanitario o con un funzionario governativo, di agire quale venditore o procacciatore d affari presso questo operatore sanitario o funzionario statale, a meno che non si ottenga l approvazione scritta di un dirigente aziendale che si sia consultato con il Compliance Officer locale. Per richiedere l approvazione, occorre fornire tutte le informazioni pertinenti relative alle qualifiche e al curriculum del candidato insieme al ruolo proposto e alle mansioni. Fatta eccezione per le transazioni autorizzate in relazione alla nostra attività commerciale, non è consentito instaurare alcun rapporto commerciale con operatori sanitari, funzionari statali, o enti o organizzazioni di proprietà di o controllati da operatori sanitari o da un familiare stretto di un operatore sanitario o di un funzionario governativo, a meno che non si disponga dell autorizzazione scritta da parte del dirigente aziendale in accordo con il Compliance Officer pertinente. 3. Riunioni e conferenze Tutte gli incontri tra i dipendenti e i professionisti sanitari relativi all attività dell Azienda devono essere di natura professionale e avere uno scopo appropriato. È possibile effettuare riunioni di vendita, promozionali e in generale altre riunioni di lavoro con gli operatori sanitari per discutere, ad esempio, caratteristiche di prodotti, condizioni di vendita o contratti. È consentito fornire ai professionisti sanitari training e addestramento sui prodotti, per favorirne un uso sicuro ed efficace. Questi eventi devono svolgersi in ambienti clinici, educazionali, in sale per conferenze o in altri ambienti adatti, compresi alberghi o strutture dove il professionista sanitario opera. Se tali eventi prevedono viaggi fuori sede, è consentito pagare agli operatori sanitari spese di viaggio e di alloggio ragionevoli, in linea con le leggi e i codici industriali applicabili. Smith & Nephew attribuisce molta importanza alle conferenze indipendenti, educazionali, scientifiche o per la creazione di politiche che promuovano la conoscenza scientifica e i progressi medici e siano di ausilio all erogazione di cure sanitarie efficaci. Con ciò si intende: Conferenze sponsorizzate da associazioni mediche nazionali, regionali o specialistiche; Conferenze sponsorizzate da provider accreditati di educazione continua in medicina; e Seminari ed altre riunioni formali nelle quali i medici discutono i casi clinici di uno o più pazienti. L azienda può dare il proprio sostegno a una conferenza e, in alcuni Paesi, sponsorizzare gli operatori sanitari che si recano alla stessa, in linea con le leggi e i Codici industriali vigenti. Non è consentito invitare gli operatori sanitari a congressi, o pagare loro le spese di partecipazione, a titolo di ricompensa o per indurre impropriamente all acquisto di prodotti. È consentito includere solo partecipanti che abbiano un legittimo interesse professionale al convegno. Non è consentito invitare né pagare alcun tipo di spesa agli ospiti personali di un operatore sanitario. Non è consentito tenere riunioni di affari o conferenze in sedi lussuose o stravaganti, o in sedi che sono principalmente note per le loro strutture di intrattenimento. Deve essere il programma della conferenza ad attrarre i partecipanti e non il viaggio, il vitto o la sede associata. Per favorire la concentrazione esclusivamente su argomenti commerciali, non è consentito offrire svaghi o attività ricreative, come spettacoli o eventi sportivi (compresi golf, sci e caccia), o viaggi vacanze. Tutte le spese di viaggio, alloggio o di altro tipo associate a tali riunioni devono essere debitamente autorizzate e pagate in linea con le leggi, i Codici industriali e le procedure dell Azienda. Non saranno coperte altre spese. Codice di condotta e principi aziendali 7

10 4. Pasti È consentito offrire pranzo o cena come gesto di cortesia durante le trattative di affari, a patto che si osservino le limitazioni previste dall azienda e ci si attenga alle leggi e ai Codici industriali vigenti. I pranzi o le cene devono essere di valore modesto e non frequenti, non associati a svaghi o eventi ricreativi e offerti in un ambiente adatto a discussioni di lavoro. È consentito offrire pranzi e cene solo agli operatori sanitari che effettivamente partecipano alle riunioni di lavoro. Non è consentito offrire il pranzo o la cena all intero personale di un reparto se alcuni non partecipano alla riunione o non sono partecipanti necessari, né ad un ospite personale di un operatore sanitario. Inoltre, non è consentito offrire un pranzo al quale non si partecipi personalmente. 5. Omaggi e materiale educazionale È possibile fare omaggi agli operatori sanitari o ai funzionari governativi quando tali regali siano permessi dalle leggi vigenti e dai Codici industriali. I regali devono essere di valore modesto e non essere frequenti. Essi possono comprendere oggetti con valore educativo, che siano di beneficio per i pazienti o che abbiano un autentica funzione educativa. Se nelle procedure sono consentiti doni, verrà deciso un valore equo di mercato sulla base del valore al dettaglio e non sulla base del costo di acquisto dell oggetto per l azienda. 6. Contratti In alcune circostanze, si considera appropriato che l azienda stipuli contratti con gli operatori sanitari. Esempi di accordi appropriati sono: Tutti gli accordi di consulenza si basano su Needs Assessment documentati. Tutti i consulenti selezionati per un incarico vengono approvati in linea con le procedure applicabili. La scelta si basa sulle esigenze dell Azienda e sulle competenze e l esperienza degli operatori sanitari. Essa non viene influenzata da fattori impropri, quali vendite passate, presenti o future del professionista sanitario selezionato. Gli addetti alle vendite possono suggerire i consulenti in base alle esigenze dell Azienda e alle competenze e abilità dell operatore sanitario, ma in nessuna circostanza gli addetti alle vendite possono controllare o influenzare impropriamente la decisione di dare un incarico a un determinato operatore sanitario. I compensi per i servizi di consulenza non devono superare il valore equo di mercato, stabilito utilizzando le informazioni sul compenso raccolte da un organizzazione esterna indipendente (se possibile). Il Compliance Officer competente deve esaminare e approvare il metodo di determinazione del valore equo di mercato per ciascuna regione geografica. Qualsiasi pagamento connesso a un contratto non deve superare il preventivo di spesa approvato per quell accordo di consulenza. L azienda può stipulare contratti purché in linea con questo Codice e le relative procedure dell azienda. Ciascuna azienda locale farà ogni sforzo ragionevole per assicurare che i rappresentanti di terze parti che lavorano per suo conto stipulino solo accordi conformi al presente Codice. L azienda e i suoi rappresentanti di terze parti non potranno mai stipulare accordi finanziari impropri con gli operatori finanziari per ricompensarli dell acquisto o dell utilizzo di un prodotto. Consulenza Borse di studio per ricercatori Riunioni professionali e incarichi a relatori Docenze Studi clinici e pubblicazioni Contratti di licenza Ricerche, borse di studio e donazioni 8 Codice di condotta e principi aziendali

11 7. Needs Assessment Ciascuna divisione e organizzazione stipulerà solo accordi in linea con un piano e un bilancio approvati, processo che definiamo della valutazione del fabbisogno (Needs Assessment). Ciascuna divisione e organizzazione esaminerà i Needs Assessment almeno una volta l anno. Le modifiche sostanziali ai Needs Assessment possono essere approvate solo se la richiesta corrisponde a un esigenza aziendale commercialmente ragionevole e motivata, non prevista al momento dell approvazione dei Needs Assessment. 8. Pagamenti e registrazione Tutti i pagamenti agli operatori sanitari o ai funzionari statali devono essere autorizzati in anticipo, in linea con le procedure relative. Tutti i pagamenti da noi effettuati (o che rappresentanti di terze parti o altri eseguono per conto nostro) devono essere documentati accuratamente. La documentazione deve includere, come minimo, i dettagli di chi riceve il pagamento, l importo e lo scopo del pagamento stesso. È vietato falsificare o alterare le transazioni o i documenti. L azienda dovrà effettuare i pagamenti con trasferimento elettronico di fondi tutte le volte che sia possibile. Il pagamento in contanti non è consentito. 9. Accordi sui diritti proprietari L azienda può stipulare un accordo di diritti intellettuali proprietari con operatori sanitari per un prodotto o un servizio solo se prevede che l operatore sanitario fornisca, o se questi ha già fornito, un contributo sostanziale allo sviluppo del prodotto o del servizio. Ogni divisione e organizzazione deve instaurare una procedura per assicurasi di conservare la documentazione di qualsiasi contributo sostanziale a una proprietà intellettuale, sia nel caso sia fornito da un singolo operatore sanitario, sia da un gruppo nel quale il singolo operatore sanitario è coinvolto attivamente. 10. Sovvenzioni (grant) e donazioni L azienda può concedere grant o donazioni a scopi educativi, filantropici o umanitari in linea con tutte le leggi vigenti, i Codici industriali e questo Codice. Le sovvenzioni o donazioni possono essere concesse solo previa approvazione della Compliance. Le sovvenzioni o donazioni possono essere approvate solo per: Sostenere autentiche ricerche mediche indipendenti per l avanzamento della scienza medica o a scopi educativi, se la sovvenzione ha obiettivi e passaggi non collegati all acquisto di nostri prodotti; o Organizzazioni filantropiche o con scopi filantropici riconosciuti, come assistenza ai più bisognosi, educazione dei pazienti, pubblica istruzione, o per sponsorizzare eventi i cui proventi siano destinati in beneficenza. Gli addetti alle vendite e al marketing non devono essere coinvolti nella approvazione di sovvenzioni o donazioni. Le sovvenzioni o donazioni non devono essere correlate ad acquisti passati, presenti o futuri dei nostri prodotti o servizi. 11. Programmi di scontistica È vietato partecipare a vendite, azioni di marketing o tenere altri comportamenti che violino leggi vigenti o Codici industriali, incluse le leggi emanate per prevenire frodi o abusi nel settore dell assistenza sanitaria. La legge può limitare la nostra capacità di effettuare determinate transazioni anche se le motivazioni sono corrette. Tutti gli accordi riguardanti sconti, riduzioni, permute, campioni gratuiti, noleggio di apparecchiature, aggiornamenti e così via devono essere approvati in linea con le leggi vigenti e con le procedure dell azienda. Codice di condotta e principi aziendali 9

12 12. Promozione prodotti e materiale educazionale Tutte le attività di vendita e di marketing devono rispettare l etichettatura del prodotto approvata per quel mercato locale. È possibile utilizzare solo materiale promozionale approvato per l uso con i clienti di quel mercato. Anche il materiale mirato a educare i pazienti su una patologia può essere considerato materiale promozionale. 13. Valutazione di prodotti e campioni In alcune circostanze, è consentito dare prodotti in omaggio agli operatori sanitari a scopo dimostrativo, per consentire loro di valutarli e decidere se e quando utilizzarli, ordinarli, acquistarli o raccomandarli in futuro. Se si forniscono gratuitamente a scopo di valutazione consumabili o beni strumentali, è necessario farlo nell ambito di una formale procedura sviluppata dall azienda locale. E fatto divieto di fornire campioni omaggio agli operatori sanitari come ricompensa per l acquisto o l utilizzo di un prodotto. 14. Gestione di reclami e rimborsi È consentito offrire agli operatori sanitari informazioni accurate e veritiere per spiegare la copertura di possibili rimborsi e gli aspetti economico-sanitari dei nostri prodotti e servizi. È anche consentito aiutare gli operatori sanitari e altri a ottenere decisioni favorevoli in merito alla copertura e a livelli di rimborso adeguati da parte di coloro che pagano assicurazioni sanitarie governative e commerciali. Tuttavia, tutte le informazioni e l aiuto forniti da noi o per conto nostro devono essere veritieri e non ingannevoli e devono attenersi alle leggi vigenti. La legge potrebbe incriminare chiunque presenti una falsa richiesta di rimborso o documentazione falsa per ottenere un pagamento dagli enti governativi o per trattenere denaro al quale non ha diritto. La persona o l azienda che aiuti, incoraggi o spinga qualcun altro a presentare una falsa richiesta di rimborso può essere ritenuta responsabile della falsa richiesta. È vietato suggerire modalità di fatturazione per servizi non necessari dal punto di vista medico ed essere coinvolti in qualsiasi pratica fraudolenta allo scopo di ottenere pagamenti non appropriati. Per proteggere i dipendenti da errori in questo campo, nessuno è autorizzato a sollecitare rimborsi o procedure di richiesta di rimborso a nome nostro, se non in linea con le nostre istruzioni o linee guida scritte. 15. Comportamento in sala operatoria o in ambiente clinico Prima di entrare in sala operatoria o altro ambito clinico per conto dell azienda, il dipendente deve completare un apposito training. È consentito entrare in una sala operatoria o in altro ambiente clinico solo con l autorizzazione del responsabile della struttura. Si dovranno seguire in qualunque momento tutte le leggi vigenti, i Codici industriali e le procedure ospedaliere. È vietato interferire con il processo decisionale clinico indipendente degli operatori sanitari. L azienda non può fornire supporto per copertura, rimborsi e questioni economico-sanitarie allo scopo di incoraggiare in modo illegale i professionisti sanitari a utilizzare, raccomandare o acquistare i nostri prodotti. Le leggi vigenti e i Codici industriali possono non consentire all azienda di fornire servizi gratuiti che eliminano spese generali o di altro tipo che gli operatori sanitari avrebbero dovuto altrimenti pagare come parte delle loro operazioni commerciali. 10 Codice di condotta e principi aziendali

13 16. Donazioni politiche e contatti con i funzionari statali È rigorosamente proibito l uso di fondi o beni aziendali in qualsiasi forma (denaro contante, beni, servizi o uso di strutture) per contributi politici a funzionari statali o personalità politiche. L offerta di denaro o di altri effetti di valore (ad esempio spese di viaggio, forme di intrattenimento) ai funzionari statali, collegata o meno a ragioni di business, può essere considerata una violazione delle normative locali. Bisogna anche agire con le dovute cautele prima di contattare un funzionario statale in carica, in circostanze che potrebbero essere considerate di pressione politica. In caso di dubbi, consultare i professionisti aziendali prima di agire. 17. Trasporto aereo privato Non è consentito far viaggiare operatori sanitari o funzionari governativi su aerei personali o su aerei a noleggio, a meno che non si disponga dell autorizzazione scritta da parte di un dirigente aziendale che si sia a sua volta consultato con il Compliance Officer di competenza. B. Dipendenti dell azienda 1. Condotta sul posto di lavoro I dipendenti sono tenuti a mantenere un ambiente di lavoro in cui tutti si sentano a proprio agio, privo di molestie, atti discriminatori o altra condotta impropria. Nessuna condotta impropria sul posto di lavoro viene tollerata da parte di Smith & Nephew. Nel corso delle attività lavorative quotidiane, il dipendente è tenuto a comportarsi con cortesia e rispetto nell interazione con gli altri dipendenti e le altre persone con cui l azienda fa affari. Il dipendente è tenuto a non lasciarsi coinvolgere in: stereotipi di natura razziale, religiosa o di altro tipo battute o gesti denigratori condotte verbali o fisiche di natura sessuale, razzista o diffamatoria atti aggressivi o intimidatori umorismo inopportuno comunicazione o esibizione di materiale offensivo sul luogo di lavoro. Le infrazioni di questa policy da parte del dipendente possono essere considerate condotta gravemente inappropriata e dare luogo a sanzioni disciplinari, fino all interruzione del rapporto di lavoro. Codice di condotta e principi aziendali 11

14 2. Conflitti di interesse Nessuna attività, sia nello svolgimento delle proprie mansioni che nel tempo libero, deve costituire motivo di conflitto con le responsabilità assunte dal dipendente verso l azienda. Nessuna attività svolta sul lavoro o nel tempo libero deve compromettere la reputazione e l immagine dell azienda. Uso improprio È inoltre proibito l uso scorretto delle risorse o dell influenza dell azienda. Anche la sola parvenza di un motivo di conflitto, sia pure non intenzionale, può avere effetti negativi. È importante riflettere su come le azioni di ciascuno di noi possano apparire agli occhi altrui ed evitare che vi sia anche solo la percezione di un conflitto di interessi. Nel contesto della procedura di assunzione, tutti i dipendenti devono rivelare se hanno un parente stretto che è un operatore sanitario o un funzionario statale. Inoltre, occorre rendere note (per iscritto al proprio responsabile) le attività extra-lavorative, gli interessi finanziari o eventuali rapporti che possano rappresentare un conflitto o la parvenza di un conflitto. Evitare azioni o rapporti che possano causare potenziali conflitti o dare la parvenza di un conflitto rispetto al proprio ruolo o agli interessi dell azienda. Diffidare di regali o altri favori provenienti da chi cerca di concludere affari con Smith & Nephew e non accettare nessun bene o altro favore di valore significativo il cui scopo o effetto, reale o apparente, sia quello di influenzare il vostro giudizio. Nel dubbio, consultare il proprio responsabile. Non utilizzare per motivi personali le risorse, la proprietà intellettuale, il tempo o le strutture aziendali, incluse le apparecchiature dell ufficio, la posta elettronica e le applicazioni software dei computer. Non trarre vantaggio personale da alcuna opportunità nella quale l azienda potrebbe avere interesse e di cui si viene a conoscenza attraverso la propria posizione aziendale, le informazioni ottenute per l azienda o di proprietà dell azienda. Ottenere l approvazione del proprio responsabile e del dipartimento legale o del Company Secretary (UK) prima di accettare incarichi di funzionario, direttore o consigliere no-profit presso un ente esterno mentre si è dipendenti di Smith & Nephew. Essere particolarmente cauti se l organizzazione ha relazioni con Smith & Nephew o se prevede il sostegno finanziario o di altro tipo da parte dell azienda. L approvazione non verrà concessa laddove l opportunità in questione possa creare un conflitto di interessi. 3. Informazioni personali e riservate, privacy e sicurezza Non divulgare alcuna informazione personale o riservata dell azienda, ad eccezione dei casi in cui tale divulgazione sia autorizzata perché relativa alla conduzione delle attività aziendali. Se ritiene di essere costretto a tale divulgazione, il dipendente deve richiedere assistenza dell ufficio legale del Gruppo. È proibito utilizzare le informazioni riservate dell azienda al fine di ottenere qualsiasi tipo di vantaggio personale sia durante che dopo la conclusione del proprio rapporto di lavoro con l Azienda. Le informazioni riservate comprendono tutti quei dati non di pubblico dominio relativi all Azienda, la cui segretezza rappresenta un vantaggio o la cui divulgazione rappresenterebbe uno svantaggio per l Azienda. L Azienda è fortemente impegnata a proteggere le proprie informazioni proprietarie e si aspetta che ogni informazione relativa alla proprietà intellettuale venga trattata dai dipendenti come riservata e soggetta al presente Codice. Nello svolgimento del proprio lavoro per l azienda non si devono utilizzare informazioni confidenziali relative ad altre organizzazioni, provenienti da fonti esterne all azienda, se vi è motivo di ritenere che siano state ottenute in maniera impropria. Occorre usare estrema cautela nella trasmissione di informazioni riservate relative all azienda per la facile accessibilità dei sistemi elettronici e, nel caso, seguire sempre la policy aziendale per la trasmissione dei dati per via informatica. L Azienda è impegnata nella protezione dei dati personali. Il dipendente è tenuto a rispettare tutte le procedure e normative che si applicano alla raccolta, all utilizzo e alla conservazione dei dati personali. L accesso ai dati contenenti informazioni personali o il loro utilizzo è consentito al dipendente solo se richiesto dalla propria mansione nell Azienda. L Azienda non vende i dati personali a terze parti a meno che non abbia ricevuto specifica autorizzazione da parte del singolo interessato le cui informazioni sono contenute nei dati in oggetto. 12 Codice di condotta e principi aziendali

15 4. Computer e sistemi informatici globali (GIS) L accesso a Internet e ad altri sistemi di comunicazione elettronica (come posta elettronica, messenger e voic ) rappresenta un valido supporto nello svolgimento delle attività quotidiane dell Azienda. Tuttavia, l utilizzo di questi mezzi solleva anche problemi di sicurezza. Ne consegue che è necessario adottare una serie di precauzioni per garantire l integrità, la riservatezza e la sicurezza delle informazioni e della tecnologia dell Azienda. L accesso a Internet rappresenta un rischio sia per il computer personale che per l intero sistema informatico aziendale. Per le attività di questo tipo, il dipendente deve utilizzare solo strumenti e metodologie approvati. L utilizzo saltuario delle apparecchiature elettroniche aziendali per scopi personali è consentito, ma quando si utilizzino i sistemi informatici e di comunicazione dell azienda la privacy personale non è garantita. Poiché tutti i documenti e le informazioni presenti nei sistemi sono di proprietà dell Azienda, essi sono soggetti a controllo in qualsiasi momento. In base alla legislazione vigente, l Azienda si riserva il diritto di accedere e monitorare i sistemi informatici e di comunicazione, inclusi posta elettronica e altri documenti elettronici, per tutti gli usi previsti dalla legge. Al dipendente non è consentito utilizzare le risorse o i sistemi aziendali per comunicazioni che: Contengano un linguaggio discutibile oppure offensivo Contengano informazioni illegali oppure oscene Possano comportare una perdita di dati o un danno per il destinatario e il suo sistema informatico Siano diffamatorie Interferiscano con il lavoro del dipendente o di altri Importunino il dipendente per scopi non autorizzati. L azienda ha adottato politiche ulteriori relative alla sicurezza informatica e all uso accettabile della tecnologia informatica. 5. Gestione dei libri contabili, delle registrazioni e dei documenti L Azienda opera secondo specifici standard contabili e di reporting ed è impegnata a tenere registrazioni contabili accurate, redigere rendiconti finanziari coerenti e condurre un controllo finanziario interno efficiente. I nostri documenti contabili e la documentazione di appoggio sono mirati a descrivere accuratamente e a riflettere la reale natura delle transazioni che svolgiamo e sono conformi agli standard di contabilità vigenti. L Azienda si avvale di una funzione di auditing interno che verifica l adeguatezza dei controlli e dei sistemi finanziari interni, nonché la conformità al Group Finance Manual (Manuale finanziario del gruppo). Essendo quotata in borsa, l azienda rispetta le varie leggi e normative nonché le regolamentazioni delle autorità di controllo finanziario e delle Borse in cui vengono scambiate le sue azioni. Tra gli altri requisiti, questi organismi e autorità richiedono una supervisione indipendente delle pratiche contabili aziendali così come una maggiore responsabilità a livello dirigenziale relativamente all accuratezza e alla completezza dei rendiconti finanziari dell Azienda. Per ulteriori informazioni sulle procedure e i criteri adottati per le questioni finanziare, consultare il Group Finance Manual (Manuale finanziario del gruppo). In conformità con le leggi e con i Codici industriali vigenti, il dipendente deve mantenere i documenti correnti e gli archivi in modo idoneo per le proprie esigenze lavorative quotidiane. I documenti obsoleti o storici devono essere descritti in un apposito elenco per il trasferimento dei dati e conservati ragionevolmente e in maniera idonea a proteggerli da eventuali danni. I documenti che per legge devono essere conservati per un determinato periodo di tempo non devono essere distrutti fino al termine di tale periodo. La regolare distruzione dei documenti deve essere immediatamente interrotta nel caso in cui il dipendente venga a conoscenza di una richiesta giudiziaria relativa agli stessi o nel caso in cui l ufficio legale abbia esplicitamente richiesto la conservazione di determinati documenti. Il dipendente deve essere a conoscenza dei requisiti specifici relativi al proprio ramo di attività e alla propria area geografica, così come delle politiche e procedure aziendali in vigore. Codice di condotta e principi aziendali 13

16 6. Gestione dei contratti e terzi Il dipendente è tenuto a conformarsi a quanto segue nel rispetto degli accordi contrattuali dell azienda: Tutti i contratti devono essere debitamente autorizzati e firmati dal numero appropriato di firmatari autorizzati. Per informazioni sulle autorizzazioni necessarie rivolgersi all ufficio legale o alla Company secretary (UK). Per ciascun distributore/venditore terzo rilevante per il business è necessario esercitare una valutazione preventiva (due diligence). Questa costituisce la base del processo di selezione e idoneità dei terzi, finalizzato a tutelare l immagine dell azienda evitando associazioni con controparti di dubbia reputazione. C. Questioni aziendali / Mercato 1. Anti-trust e concorrenza Le leggi sull anti-trust e sulla concorrenza regolano, tra l altro, i rapporti tra aziende concorrenti, gli accordi di distribuzione, i brevetti, le licenze di copyright e di marchio, le limitazioni territoriali per rivenditori e licenziatari, i ribassi e gli sconti praticati ai clienti e le politiche di prezzo. Verta su offerte, condizioni di offerta, sconti, promozioni o informazioni sui prezzi Comporti un accordo sui prezzi Manipoli un offerta o gara d appalto Assegni un mercato o clienti, ovvero impedisca di concludere affari con un altra parte Si accordi o richieda a un distributore o a un cliente di rivendere i prodotti dell azienda a determinati prezzi o imponga condizioni su come o a chi debbano essere rivenduti i prodotti (con alcune eccezioni previa autorizzazione dell ufficio legale). È vietato ostacolare in maniera sleale i prodotti della concorrenza e qualsiasi confronto tra un prodotto dell azienda e quelli della concorrenza deve essere veritiero e basato su fatti reali. È vietato trarre indebitamente vantaggio dalla concorrenza mediante manipolazione, occultamento, abuso di informazioni riservate, errata rappresentazione di fatti materiali o qualsiasi altra operazione sleale. In generale, il dipendente è tenuto a condurre le operazioni per conto dell azienda secondo i principi della concorrenza leale e in conformità con tutte le leggi e codici industriali vigenti. Generalmente queste leggi vietano qualsiasi accordo tra la nostra azienda e la concorrenza che possa influenzare prezzi, termini e condizioni di vendita o concorrenza leale. Il dipendente responsabile di settori in cui queste leggi trovano applicazione deve essere a conoscenza di tutte le norme pertinenti e delle relative implicazioni nonché, in particolare, della modalità di applicazione nel Paese in cui opera. Non è consentito né al dipendente né all azienda di stipulare con un concorrente un accordo che: 14 Codice di condotta e principi aziendali

17 2. Comunicazioni esterne L azienda si impegna a fornire informazioni accurate e affidabili agli stakeholder e al pubblico attraverso i mass media, gli analisti finanziari, gli investitori e i broker. Tutte le dichiarazioni pubbliche, comprese le previsioni, i comunicati stampa, i discorsi e le altre comunicazioni, devono essere oneste, accurate, puntuali e rappresentative dei fatti. Per assicurare una divulgazione coerente e accurata delle informazioni relative all azienda e la non divulgazione delle informazioni riservate, soltanto le persone appositamente designate sono autorizzate a rispondere a domande di giornalisti, analisti finanziari, investitori o del pubblico in generale. Se avvicinato per ottenere informazioni, il dipendente deve annotare il nome della persona richiedente e notificarlo immediatamente ai responsabili aziendali delle comunicazioni. Solo il personale designato a diramare comunicazioni può autorizzare o inviare comunicati da pubblicare sui mass media per conto dell azienda o ad essa attribuiti. I dipendenti sono tenuti a: Non divulgare mai all esterno i prospetti, le prestazioni e le politiche aziendali e a non divulgare informazioni interne senza la debita autorizzazione. Non inviare alcun messaggio a siti di discussioni pubbliche in internet come, ad esempio, le chat, i blog, i bollettini o altri forum aperti e pubblici di natura simile il cui argomento di discussione sia correlato all azienda. Inoltrare qualsiasi richiesta proveniente dagli organi di stampa al personale preposto alle comunicazioni. Inoltrare le richieste degli analisti finanziari e delle istituzioni che si occupano di informazione finanziaria al personale preposto ai rapporti con gli investitori. Ottenere l approvazione del proprio responsabile prima di accettare qualsiasi invito a tenere un discorso nel corso di un evento non aziendale durante l orario di lavoro o il cui tema siano gli affari aziendali. 3. Leggi sui titoli obbligazionari e insider trading Durante lo svolgimento della propria mansione, il dipendente può venire a conoscenza di informazioni determinanti su Smith & Nephew o su altre aziende, prima che siano rese pubbliche. L utilizzo di tali informazioni per trarre vantaggio finanziario o personale di qualsiasi natura o la loro divulgazione a terzi costituisce una violazione di questa policy e potrebbe trasgredire la legge. Sono inclusi l acquisto e la vendita di titoli di qualsiasi azienda sulla quale il dipendente dispone di informazioni importanti non di pubblico dominio, così come la divulgazione di tali informazioni interne a terzi che potrebbero condurre operazioni in base alle informazioni divulgate. In caso di dubbi, contattare l ufficio legale o la Company Secretary del Gruppo. D. Regulatory e qualità 1. Salute, sicurezza e ambiente Gli standard e le pratiche a tutela della salute, della sicurezza e dell ambiente vanno di pari passo con gli eccellenti risultati aziendali. Gli standard elevati sono necessari per garantire che i dipendenti dell azienda, il pubblico e qualsiasi altro soggetto influenzato dal lavoro dei dipendenti siano adeguatamente protetti. Inoltre, le buone pratiche contribuiscono alle performance aziendali in quanto consentono di proteggere e sviluppare le risorse umane e fisiche riducendo i costi. L azienda si impegna alla realizzazione di un ambiente lavorativo sicuro, salutare e conforme alle leggi e ai codici industriali vigenti. Al dipendente viene richiesto di sviluppare un atteggiamento proattivo e collaborativo nei confronti di tematiche quali l ambiente, la salute e la sicurezza. L azienda persegue il mantenimento equo ed efficace di un ambiente lavorativo sicuro che prevenga l insorgere di lesioni e malattie. L azienda chiede al dipendente di attenersi alle procedure operative locali e alle norme per la sicurezza sul posto di lavoro, di segnalare eventuali lesioni o patologie derivanti dallo svolgimento della propria mansione, di adottare le misure necessarie per evitare incidenti e, in generale, di prestare attenzione alla sicurezza. La procedura aziendale relativa a salute, sicurezza e ambiente è consultabile nel sito web aziendale. Codice di condotta e principi aziendali 15

18 2. Questioni regolatorie L azienda è soggetta alle normative di legge. La conformità a tali normative contribuisce alle prestazioni aziendali in quanto garantisce la sicurezza del paziente e migliora le performance dei prodotti. Il dipendente deve attenersi a tutte le procedure aziendali nello svolgimento delle proprie mansioni lavorative relative alla gestione del sistema qualità, alla produzione di prodotti finiti da parte di terzi, alla sicurezza dei prodotti, alle ricerche cliniche, al controllo di materiale promozionale, ai reclami dei clienti, agli eventi avversi, alla vigilanza post-marketing, al richiamo dei prodotti e agli avvisi di sicurezza. 3. Divulgazione di informazioni scientifiche L azienda ha adottato globalmente la consuetudine di tenere i clienti costantemente informati sugli usi, la sicurezza, le controindicazioni e gli effetti collaterali dei prodotti e, ove necessario, i requisiti operativi e le caratteristiche degli stessi. L azienda fornisce queste informazioni mediante vari mezzi di comunicazione tra cui: Articoli e supplementi di riviste (stampati ed elettronici) Convegni scientifici Opuscoli sui prodotti Mailing a professionisti sanitari Materiale promozionale e educazionale Presentazioni effettuate da personale di vendita Internet Indipendentemente dal mezzo di comunicazione utilizzato, le informazioni devono essere coerenti con le conoscenza scientifiche disponibili sui prodotti, devono essere approvate per l uso secondo le normative del regolatorio e devono essere conformi ai requisiti locali della buona pratica medica e delle leggi. Gli articoli che trattano di studi sponsorizzati dall azienda devono soddisfare gli standard per gli autori definiti dalla rivista scelta per la pubblicazione, o quelli della società scientifica, dell organizzazione o della sede in caso di evento. L autore deve dichiarare eventuali sovvenzioni o altro sostegno ricevuto da Smith & Nephew. 4. Controllo del commercio internazionale Le leggi che controllano il commercio internazionale hanno lo scopo di garantire che determinati Paesi, enti o persone fisiche, in particolare se associati ad attività terroristiche, non ricevano determinati beni e servizi, né alcun contributo finanziario. La maggior parte dei Paesi, in particolare gli Stati Uniti e gli Stati Membri dell Unione Europea, proibiscono o richiedono una licenza per il commercio internazionale con quei Paesi che sono soggetti a sanzioni. Molti Paesi detengono inoltre elenchi di persone fisiche o giuridiche soggette a limitazioni nelle transazioni. L azienda richiede la più rigorosa osservanza di queste regole, tanto che tutte le transazioni sono soggette alla verifica della conformità con tutte le regole applicabili al commercio con Paesi e con persone soggetti a sanzioni e con utenti finali con i quali il commercio è vietato. E. Segnalazione di condotte scorrette È obbligatorio segnalare qualunque violazione del Codice, anche se non si è coinvolti in prima persona. L omessa segnalazione può comportare un azione disciplinare, fino a comprendere la cessazione del rapporto di lavoro. La segnalazione deve essere effettuata in uno dei modi seguenti. Si possono contattare: Il Compliance Officer o il Chief Compliance Officer; L ufficio legale del Gruppo; oppure Il proprio responsabile in Smith & Nephew, o un dirigente anziano, che dovrà poi trasmettere la segnalazione al personale addetto alla Compliance o ai legali, a seconda dei casi. L ufficio risorse umane di Smith & Nephew È inoltre possibile visitare il sito web della Compliance per fare una segnalazione via internet o per l elenco dei numeri di telefono da contattare per effettuare una segnalazione. Le segnalazioni possono essere anonime. In talune circostanze potrà essere necessario rivelare l identità della persona che ha effettuato la segnalazione. Nel caso, faremo tutto il possibile per proteggere le informazioni personali. Ci assicureremo che non sia presa alcuna misura contro chiunque effettui, in buona fede, una segnalazione relativa a una violazione del Codice, effettiva o presunta. Un azione di questo genere sarebbe, di per sé, una violazione della nostra policy. 16 Codice di condotta e principi aziendali

19 Appendice A: Definizioni Accordi indica qualsiasi accordo o transazione eseguito in rapporto con il nostro business che implichi, direttamente o indirettamente, l offerta o il pagamento di qualunque effetto di valore a un operatore sanitario in relazione a servizi di consulenza, sponsorizzazioni, donazioni o sovvenzioni. Azienda o Smith & Nephew, noi, ci, indicano qualsiasi società del gruppo Smith & Nephew. Donazione indica qualsiasi dono, in contanti o di altra natura (inclusi i nostri prodotti) fornito a organizzazioni senza scopo di lucro e/o per scopi filantropici. Funzionario governativo o statale indica: Chi detiene una posizione legislativa, amministrativa o giudiziaria di qualunque tipo, sia per nomina che per elezione, in un Paese o territorio; Chi agisce in veste ufficiale per conto dello Stato o di un dipartimento, di un agenzia o di un ente di Stato; Qualsiasi funzionario, dipendente o agente di un organizzazione pubblica internazionale come, ad esempio, l Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) o l Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU); Qualsiasi funzionario, dipendente o agente di un partito politico o chiunque agisca in veste ufficiale per conto di un partito politico; e/o Qualsiasi candidato a una carica politica. In base alla legge il dipendente o il consulente di un ospedale o di un istituzione di proprietà governo dello Stato deve essere considerato un funzionario governo statale o governativo. Sovvenzione o grant indica qualsiasi pagamento eseguito in rapporto a: (a) Programmi educazionali per professionisti sanitari, come attività di formazione continua in medicina (incluse spese per il relatore, spese di struttura e pranzi e cene di modesta entità per i partecipanti); (b) gruppi per l educazione e il supporto ai pazienti, e lo screening dello stato di una malattia o esposizioni sanitarie rivolte ai consumatori; (c) fondi per studenti in medicina, specializzandi o borsisti per la partecipazione a conferenze formative; o (d) ricerche mediche indipendenti di interesse scientifico. Operatore sanitario indica singole persone fisiche o giuridiche che hanno facoltà di acquistare, noleggiare, raccomandare, utilizzare, disporre l acquisto o il noleggio di o prescrivere prodotti o servizi dell azienda. A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si tratta di: medici, assistenti, infermieri, farmacisti, direttori sanitari, sperimentatori, ricercatori, clienti, procacciatori d affari, educatori professionali, ospedali, centri di chirurgia ambulatoriale, organizzazioni per acquisti di gruppo, organizzazioni di gestione sanitaria, assicuratori, dipendenti, grossisti e qualsiasi individuo dipendente da tali enti con responsabilità di acquisto, prescrizione, raccomandazione, influenza o accordo per l acquisto o la vendita di prodotti o servizi dell azienda. Familiare stretto o Rapporto familiare stretto indica chiunque abiti a casa del professionista sanitario o del funzionario statale, o il marito, la moglie, un figlio o una figlia, un fratello o una sorella, un genitore, il patrigno o la matrigna, il figliastro o la figliastra, il fratellastro o la sorellastra, il suocero o la suocera, il genero o la nuora, il cognato o la cognata, il nonno o la nonna, il nipote o la nipote e la moglie o il marito di un nonno o nonna o di un nipote o di una nipote. Pagamento improprio si riferisce a qualsiasi pagamento o beneficio finanziario offerto in modo improprio allo scopo di ottenere o mantenere attività commerciali o per l ottenimento di vantaggi impropri per la persona fisica o l ente che esegue il pagamento per noi. Si deve presupporre che un beneficio finanziario o di altro tipo concesso a un funzionario statale sia improprio a meno che non sia permesso o richiesto dalla legge vigente. I pagamenti impropri possono includere qualunque valore, fornito in modo palese o nascosto, in contanti o in natura, inclusi tangenti, regali, donazioni, sovvenzioni, ospitalità, commissioni o qualsiasi accordo di vendita, sconti, ribassi o noleggio di attrezzature non eseguiti in conformità al presente Codice o alle procedure adottate ai sensi dello stesso. Codice di condotta e principi aziendali 17

20 Informazioni personali indica informazioni in qualsiasi formato, elettronico o stampato, che permettono di identificare un dipendente, un agente, un terzista, un professionista sanitario, un cliente o il paziente di un cliente. Materiale promozionale indica le descrizioni o le immagini del prodotto che ne mostrano funzioni o caratteristiche, ne dichiarano l uso approvato o consigliato o l idoneità per determinate applicazioni mediche, siano esse in formato cartaceo o elettronico. Il materiale promozionale include ad esempio il materiale di confezionamento, brochure pubblicitarie, articoli di giornale, la bibliografia, mezzi promozionali di supporto a vendite e marketing e materiale espositivo. Rappresentante di terze parti indica qualsiasi distributore, rappresentante alle vendite o altri terzi assunti per promuovere o vendere i nostri prodotti o servizi ai clienti, o altrimenti per interagire con gli operatori sanitari e i funzionari governativi per nostro conto. Copie di tutte le policy, procedure e guidance sono consultabili sul sito web aziendale della Compliance. 18 Codice di condotta e principi aziendali

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Codice Etico Rev. 03 Versione del 21/01/2013 Approvato della Giunta Esecutiva del 18/02/2013 Ratificato del Consiglio Direttivo entro il

Dettagli

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni. «Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.» Code of Conduct Comunicazione del CEO «Ogni società, grande o

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità General Business Principles Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta :-) Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità pww.gbp.philips.com June 2014 Abbiamo

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

Linee guida di condotta aziendale

Linee guida di condotta aziendale Linee guida di condotta aziendale INTEGRITÀ RISPETTO FIDUCIA RICERCA DELL ECCELLENZA CLIENTI DIPENDENTI PARTNER COMMERCIALI FORNITORI AZIONISTI COMMUNITÀ AMBIENTE SOMMARIO Linee guida di condotta aziendale

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Se avete domande in merito al Codice IDEX di condotta ed etica aziendale o se avete episodi da segnalare, seguite le procedure indicate nel Codice.

Se avete domande in merito al Codice IDEX di condotta ed etica aziendale o se avete episodi da segnalare, seguite le procedure indicate nel Codice. A tutti i dipendenti, dirigenti e direttori IDEX: Al fine di soddisfare e superare le esigenze dei nostri clienti, fornitori, dipendenti e azionisti sono essenziali criteri di comportamento elevati e coerenti,

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY

DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE E RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY Johnson Matthey ha assunto alcuni impegni contro la concussione e la corruzione che

Dettagli

Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE

Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE PREMESSA Il Consorzio Autostrade Siciliane (CAS), costruisce e gestisce le tratte autostradali nell'ambito regionale siciliano, svolgendo

Dettagli

Dichiarazione dei diritti dell uomo

Dichiarazione dei diritti dell uomo Dichiarazione dei diritti dell uomo Politica dei diritti sul posto di lavoro Per noi è importante il rapporto che abbiamo con i nostri dipendenti. Il successo della nostra azienda dipende da ogni singolo

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

CODICE ETICO. Valori. Visione etica dell impresa-valore aggiunto. Orientamento al cliente. Sviluppo delle persone. Qualità.

CODICE ETICO. Valori. Visione etica dell impresa-valore aggiunto. Orientamento al cliente. Sviluppo delle persone. Qualità. CODICE ETICO Premessa Il presente Codice Etico (di seguito, anche il Codice ) definisce un modello comportamentale i cui principi ispirano ogni attività posta in essere da e nei confronti di Starhotels

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Codice Etico e di Condotta Aziendale. Noi. ci impegnamo

Codice Etico e di Condotta Aziendale. Noi. ci impegnamo Codice Etico e di Condotta Aziendale Noi ci impegnamo La Missione di Bombardier La nostra missione è essere leader mondiali nella produzione di aerei e treni. Ci impegniamo a fornire ai nostri clienti

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

Approvato dal CdA del 27.06.12

Approvato dal CdA del 27.06.12 CODICE ETICO Approvato dal CdA del 27.06.12 1 1. INTRODUZIONE...4 1.1 La Missione di BIC Lazio SpA...4 1.2 Principi generali...4 1.3 Struttura e adeguamento del Codice Etico...5 2. DESTINATARI DEL CODICE...5

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

VimpelCom Ltd. Group. Codice di Condotta

VimpelCom Ltd. Group. Codice di Condotta Group Codice di Condotta Il di VimpelCom delinea le regole di condotta aziendali di VimpelCom unitamente a linee-guida per spiegare come esse si applichino nella pratica a ciascun dipendente VimpelCom.

Dettagli

Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità

Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità Global Policy Funzione Competente: Compliance Data: Dicembre 2014 Unit: Global AML Versione: 3 Indice 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE...

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

Vivere nel rispetto dei nostri valori. Il nostro Codice di condotta. Il nostro Codice di condotta 1

Vivere nel rispetto dei nostri valori. Il nostro Codice di condotta. Il nostro Codice di condotta 1 Vivere nel rispetto dei nostri valori Il nostro Codice di condotta Il nostro Codice di condotta 1 La promessa di GSK Mettere i nostri valori al centro di ogni decisione che prendiamo Tutti insieme, noi

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni Note legali Termini e condizioni di utilizzo Accettazione dei Termini e Condizioni L'accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri siti

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. CODICE ETICO. Versione n. 1 del 31 maggio 2013

Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. CODICE ETICO. Versione n. 1 del 31 maggio 2013 Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. Versione n. 1 del 31 maggio 2013 A tutti i dipendenti e collaboratori Oggetto: diffusione del Codice

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001

SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001 SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001 PREMESSA... 4 DISPOSIZIONI GENERALI... 5 Articolo 1... 5 Ambito di applicazione e Destinatari... 5 Articolo 2... 5 Comunicazione... 5 Articolo 3... 6 Responsabilità...

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 41 DEL 5 SETTEMBRE 2006 1 PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO N. 2 del 31 luglio 2006 Regolamento per l accesso

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Gli Standard hanno lo scopo di:

Gli Standard hanno lo scopo di: STANDARD INTERNAZIONALI PER LA PRATICA PROFESSIONALE DELL INTERNAL AUDITING (STANDARD) Introduzione agli Standard L attività di Internal audit è svolta in contesti giuridici e culturali diversi, all interno

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

DETERMINAZIONE DELLA CNFC IN MATERIA DI VIOLAZIONI

DETERMINAZIONE DELLA CNFC IN MATERIA DI VIOLAZIONI DETERMINAZIONE DELLA CNFC IN MATERIA DI VIOLAZIONI LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA VISTO il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni e, in particolare,

Dettagli

Termini di servizio di Comunicherete

Termini di servizio di Comunicherete Termini di servizio di Comunicherete I Servizi sono forniti da 10Q Srls con sede in Roma, Viale Marx n. 198 ed Ancitel Spa, con sede in Roma, Via Arco di Travertino n. 11. L utilizzo o l accesso ai Servizi

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA AGIRE CON INTEGRITÀ

CODICE DI CONDOTTA AGIRE CON INTEGRITÀ CODICE DI CONDOTTA AGIRE CON INTEGRITÀ PREMESSA GTECH S.p.A. è un'azienda che opera a livello mondiale in un ambiente commerciale complesso e altamente regolamentato. I propri dipendenti vivono e lavorano

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

Codice di Condotta Aziendale ed Etica. Luglio 2009

Codice di Condotta Aziendale ed Etica. Luglio 2009 Codice di Condotta Aziendale ed Etica Luglio 2009 Contenuto 3 Messaggio dell'amministratore Delegato di Flextronics 4 La Cultura di Flextronics 5 Introduzione 5 Approvazioni, emendamenti e deroghe 6 Rapida

Dettagli

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l.

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l. Certification International (UK) Limited [CI UK] è un Organismo di Certificazione accreditato UKAS che fornisce i propri servizi di certificazione attraverso una rete di uffici di rappresentanza in tutto

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

REGOLAMENTO. SOGGETTO DELEGATO: C-Zone S.r.l., via Eustachi 12, 20129, Milano, Italia.

REGOLAMENTO. SOGGETTO DELEGATO: C-Zone S.r.l., via Eustachi 12, 20129, Milano, Italia. PANDORA CONCORSO DONNE X IL DOMANI REGOLAMENTO NESSUN ACQUISTO O PAGAMENTO DI ALCUN GENERE È NECESSARIO PER PARTECIPARE O VINCERE. UN EVENTUALE ACQUISTO O PAGAMENTO NON AUMENTERÀ LE VOSTRE POSSIBILITÀ

Dettagli

Le small cap e la raccolta di capitale di rischio Opportunità per il professionista. Il ruolo del Nomad.

Le small cap e la raccolta di capitale di rischio Opportunità per il professionista. Il ruolo del Nomad. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Le small cap e la raccolta di capitale di rischio Opportunità per il professionista Il ruolo del Nomad. Marco Fumagalli Responsabile Capital Markets Ubi Banca

Dettagli

REGOLE DI CONDOTTA AMWAY

REGOLE DI CONDOTTA AMWAY REGOLE DI CONDOTTA AMWAY Indice Sezione 1: Introduzione 4 Sezione 2: Glossario dei termini 4 Sezione 3: Diventare un Incaricato 6 Sezione 4: Responsabilità generali degli Incaricati 8 Sezione 5: Ulteriori

Dettagli

Comitato per la Corporate Governance CODICE DI AUTODISCIPLINA

Comitato per la Corporate Governance CODICE DI AUTODISCIPLINA Comitato per la Corporate Governance CODICE DI AUTODISCIPLINA Luglio 2014 2014 Comitato per la Corporate Governance Tutti i diritti di riproduzione, di adattamento totale o parziale e di memorizzazione

Dettagli

Policy. Le nostre persone

Policy. Le nostre persone Policy Le nostre persone Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 28 luglio 2010 LE NOSTRE PERSONE 1. L importanza del fattore umano 3 2. La cultura della pluralità 4 3. La valorizzazione

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI.

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. Foglio notizie: APPROVATO con deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 del 05.05.2009 MODIFICATO PUBBLICATO All Albo Pretorio per 15 giorni: - all adozione

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N.

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. 81/2008 Il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA E DI ETICA AZIENDALE

CODICE DI CONDOTTA E DI ETICA AZIENDALE CODICE DI CONDOTTA E DI ETICA AZIENDALE INDICE UTILIZZO CORRETTO DEI BENI E DELLE INFORMAZIONI AZIENDALI Il nostro impegno 3 La missione e i valori di Thomson Reuters 4 Persone e figure giuridiche a cui

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA ALLEGATO E) CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA Regione Toscana DG Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Politiche di Welfare regionale, per la famiglia e cultura della legalità, C.F.

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità

La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità Questa pubblicazione è stata realizzata con il contributo della Commissione europea, in occasione del 2007 - Anno europeo delle

Dettagli

ALLEGATO D. Roma lì, / / Equitalia S.p.A. il Titolare

ALLEGATO D. Roma lì, / / Equitalia S.p.A. il Titolare 1 Premessa e quadro normativo Il Contratto sottoscritto da Equitalia S.p.A. e ha ad oggetto l affidamento dei servizi di implementazione e manutenzione del nuovo Sistema Informativo Corporate - Sistema

Dettagli