BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI"

Transcript

1 BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI La banca dei progetti europei 1

2 Indice della presentazione Il gruppo BEI : aspetti istituzionali Caratteristiche dei finanziamenti della BEI Gli interventi della BEI in favore dell università e della ricerca La risk-sharing finance facility (RSFF) Conclusioni 2

3 Il Gruppo BEI : aspetti istituzionali La Banca europea per gli investimenti (BEI) : finanziamenti a medio-lungo termine a sostegno degli obiettivi comunitari. Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) : strumenti di garanzia e venture capital per le piccole e medie imprese. 3

4 Il Gruppo BEI : aspetti istituzionali La BEI, istituzione finanziaria dell Unione europea istituita dal Trattato di Roma del 1958, allo scopo di accordare finanziamenti a medio-lungo termine per progetti che promuovano gli obiettivi di integrazione europea; capitale sottoscritto di 164,8 miliardi di euro; azionisti BEI: i 27 Stati membri dell Unione europea; rating AAA da parte delle principali agenzie; istituzione non-profit e policy-driven; prestiti accordati nel 2007: 47,8 miliardi di euro, di cui 43,1 miliardi di euro nell UE e circa 6 miliardi di euro in Italia; emissioni nel 2007: 55 miliardi di euro; portafoglio di finanziamenti superiore a 300 miliardi di euro a fine

5 Ripartizione del capitale della BEI 5

6 L assetto decisionale della BEI Consiglio dei governatori 27 membri Consiglio di amministrazione Comitato di verifica Compliance Officer 28 membri 18 supplenti + 6 esperti Comitato direttivo Presidente 8 Vicepresidenti AI Audit interno EV Valutazione delle operazioni IT HR Risorse umane RMD Direzione Gestione dei rischi SG-JU Segretariato generale Affari giuridici Ops A Ops B FI PJ Finanziamenti Europa occidentale e centrale Tecnologie dell informazione Finanziamenti al di fuori dell Europa Direzione Finanze Direzione Progetti 6

7 Il Gruppo BEI : aspetti istituzionali Obiettivi istituzionali prioritari (all interno dell UE) coesione economia e sociale nell UE allargata; realizzare l Iniziativa Innovazione 2010 ( i2i ); sviluppare le reti transeuropee di trasporto e comunicazione ( RTE ); sostenere le piccole e medie imprese; assicurare la sostenibilità ambientale; assicurare la diversificazione e la sicurezza degli approvvigionamenti energetici. 7

8 Il Gruppo BEI : aspetti istituzionali Caratteristiche dei progetti finanziabili rispetto dei criteri di ammissibilità ai finanziamenti BEI; fattibilità tecnica e congruità dei costi di investimento; rispetto della normativa nazionale e comunitaria (segnatamente in merito a procedure di appalto e protezione ambientale); redditività economica accettabile; sostenibilità finanziaria. 8

9 Il ciclo del progetto Banca europea per gli investimenti Richiesta del promotore Ammissibilità BEI Criteri bancari Team di progetto Economici Finanziari Tecnici Comitato direttivo Parere della Commissione europea e dello Stato membro Controllo Progetto Mutuatario Garante Giuristi Negoziazione contrattuale Consiglio di amministrazione Approvazione del prestito Pubblicazione Firma del contratto 9

10 Indice della presentazione Il gruppo BEI : aspetti istituzionali Caratteristiche dei finanziamenti della BEI Gli interventi della BEI in favore dell università e della ricerca La risk-sharing finance facility (RSFF) Conclusioni 10

11 Caratteristiche dei finanziamenti BEI Prestiti individuali => progetti aventi un costo superiore a 25 milioni di euro (istruttoria completa) Prestiti mid-cap => progetti promossi da mid-caps (società fino a 3000 dipendenti) nei settori energia/ambiente o ricerca/innovazione ovvero in aree di sviluppo regionale, aventi un costo inferiore a 50 milioni di euro (istruttoria semplificata) Prestiti framework => progetti omogenei in settori o aree geografiche ben identificate aventi un costo inferiore a 50 milioni di euro (istruttoria semplificata o delegata) Prestiti globali => progetti aventi un costo compreso fra i euro e i 25 milioni di euro (istruttoria delegata) Il finanziamento della BEI non può in ogni caso superare il 50% del costo del progetto (salvo particolari e giustificate eccezioni per le quali può raggiungere il 75% del costo del progetto). 11

12 Prestiti individuali Prestiti Diretti Prestiti Intermediati eventuale garanzia Banca Finanziamento (tasso BEI + eventuale riskpricing) Beneficiario (promotore) Banca Finanziamento (tasso BEI) Finanziamento (tasso BEI + margine di intermediazione) Beneficiario (promotore) 12

13 Prestiti globali, midcap e framework Prestiti Intermediati Finanziamento (tasso BEI) Banca Partner Allocazioni multiple di fondi su provvista BEI Beneficiario Beneficiario Beneficiario Beneficiario 13

14 Caratteristiche dei finanziamenti BEI Valore aggiunto dei finanziamenti BEI durate lunghe (in generale 12 anni per le PMI, 15 anni per energia e ambiente, anni per infrastrutture e capitale umano); condizioni finanziarie migliorative rispetto a quelle di mercato, sia nel caso di prestiti diretti che intermediati; capacità di tasso fisso a lungo termine; condivisione dei risultati dell istruttoria e della modellistica finanziaria con i promotori dei progetti; marchio di qualità per i progetti finanziati; effetto catalitico nei confronti di altri attori del sistema finanziario. 14

15 Indice della presentazione Il gruppo BEI : aspetti istituzionali Caratteristiche dei finanziamenti della BEI Gli interventi della BEI in favore dell università e della ricerca La risk-sharing finance facility (RSFF) Conclusioni 15

16 Iniziativa Innovazione 2010 (i2i) L iniziativa i2i, lanciata dalla BEI per rispondere agli obiettivi dell agenda di Lisbona 2000, è focalizzata su tre priorità : educazione e formazione del capitale umano; ricerca e sviluppo; reti di tecnologie di informazione e comunicazione (ICT); con l obiettivo di attivare un volume di risorse finanziarie di 50 miliardi di Euro all interno dell UE fra il 2000 e il

17 Gli interventi della BEI in favore dell università e della ricerca in Italia Nel corso degli ultimi tre anni, la BEI ha posto in essere un azione di supporto strutturale al sistema dell università e della ricerca in Italia, sia al livello degli atenei e dei centri di ricerca che nel dialogo con gli attori istituzionali coinvolti (e.g. settore pubblico, fondazioni bancarie). Nel periodo , la BEI ha approvato un volume di operazioni di 1,4 miliardi di euro in favore di università italiane, IRCCS ed altri istituti di ricerca (per un totale di 14 operazioni). Di questi, ad oggi sono già stati stipulati contratti per circa 600 milioni di euro. La BEI si pone con un interlocutore finanziario istituzionale di riferimento per il finanziamento del sistema dell università e della ricerca in Italia. 17

18 Il paradigma del finanziamento della ricerca Fondo perduto Ricerca di base => programmi nazionali e comunitari, contributi da fondazioni e altre istituzioni non-profit, fund raising privato (donazioni). Strumenti equity e quasi- equity Ricerca applicata => contributi, finanziamenti privati, prestiti bancari a lungo termine. Start-ups / Technology transfer => seed capital, venture capital, finanziamenti mezzanine, prestiti bancari a lungo termine. Prestiti a lungo termine Infrastrutture di ricerca => contributi in c/capitale, prestiti bancari a lungo termine. 18

19 La necessità di modernizzare le infrastrutture universitarie Le grandi università sono generalmente localizzate nei centri cittadini, spesso in immobili di grande valore storico ed economico ma il più delle volte vetusti, congestionati ed inadatti agli standard didattici moderni. Le attività didattiche e di ricerca, specialmente per quanto concerne le facoltà ad alto contenuto scientifico e tecnologico, necessitano di laboratori ed attrezzature di elevata tecnologia, di infrastrutture che rispettino la normativa applicabile in termini di sicurezza e protezione ambientale, di spazi adeguati per la loro installazione. Le esigenze degli atenei spesso ben si sposano con quelle del settore pubblico locale, contribuendo con i loro investimenti alla riqualificazione di aree urbane situate al di fuori dei centri cittadini, nelle quali le università possono trovare gli spazi necessari alla realizzazione ex-novo di più moderne infrastrutture didattiche e di ricerca. La presenza delle università all interno di parchi scientifici e tecnologici spesso si pone come motore di ricerca, know-how ed attrazione di capitale umano. 19

20 si confronta con una disponibilità relativamente limitata di risorse pubbliche Modesto tasso di incremento delle risorse pubbliche per il funzionamento. Risorse in gran parte assorbite, nella maggioranza dei casi, dal costo del personale. Criteri di distribuzione delle risorse pubbliche ancora relativamente poco differenziati. Tempi di incasso variabili e comunque relativamente lunghi. 20

21 ma sottintende un significativo potenziale di attivazione di risorse proprie. Valorizzazione di patrimoni immobiliari spesso rilevanti. Valorizzazione sistematica dei risultati della ricerca attraverso attività di technology transfer. Partnership con il settore privato. Capacità autonoma di indebitamento a lungo termine, nei limiti imposti da (i) la regolamentazione applicabile e (ii) i margini disponibili della gestione corrente. L intervento della BEI, grazie alle migliori condizioni di provvista disponibili sul mercato, facilita la sostenibilità finanziaria a lungo termine del servizio del debito e, in ultima analisi, la fattibilità finanziaria di progetti e programmi di ricerca caratterizzati da un business plan credibile e da una effettiva capacità di ritorno economico. 21

22 I finanziamenti della BEI in favore dell università e della ricerca : alcuni esempi - Politecnico di Milano : un grande progetto di riqualificazione urbana di un area ex-industriale della periferia milanese. - Politecnico di Torino : un partenariato strategico con General Motors nell alta tecnologia automobilistica. - Università di Bologna : la politica di decentramento e decongestionamento di una grande università multifacoltà. - Università di Trento : un partenariato con Microsoft per le applicazioni informatiche nelle scienze biologiche. - San Raffaele : le sinergie fra ricerca, didattica e applicazioni cliniche. - Mario Negri : l infrastrutturazione di un importante centro di ricerca. 22

23 Indice della presentazione Il gruppo BEI : aspetti istituzionali Caratteristiche dei finanziamenti della BEI Gli interventi della BEI in favore dell università e della ricerca La risk-sharing finance facility (RSFF) Conclusioni 23

24 RSFF : caratteristiche ed obiettivi FONDI PROPRI EUR 1mld Allocazione di capitale per RSFF EUR 1mld FP7 Criteri di Ammissibilità CE: ricerca e sviluppo BEI: ricerca e innovazione Prodotti BEI Finanziamenti, project finance Finanziamenti a rischio condiviso con banche commerciali Beneficiari Grandi e medie imprese, PMI, imprese in ristrutturazione, centri di ricerca, università e partnerships pubblicoprivate Importi Ridotti sino ad un minimo di 7,5 milioni di euro per prestiti diretti 24

25 RSFF : criteri di ammissibilità Ricerca di base Ricerca applicata / studi di fattibilità Ricerca industriale Attività di sviluppo pre-lancio Progetti pilota / dimostrativi Innovazione Aree geografiche ammissibili: UE 27 e Paesi Associati (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera, Israele, Turchia e Croazia) 25

26 RSFF : costi finanziabili (un esempio) Tempo Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 3 Costi ammissibli 20mln 10mln 30mln 60mln Investimenti in imm. materiali e immateriali relative al progetto Costi del personale R&S Aumenti del capitale circolante Altri costi operativi I costi finanziabili in sintesi possono comprendere: immobilizzazioni materiali e immateriali, costi del personale R&S, aumenti del capitale circolante, altri costi operativi relativi al progetto Gli importi finanziabili tipicamente fanno riferimento a piani di R&S di durata triennale 50% 30mln Massimo Fin. BEI L importo massimo finanziabile è pari al 50% del costo totale del progetto di R&S 26

27 RSFF : condizioni Importo massimo finanziabile: sino al 50% del costo di progetto Periodo di ammortamento: coerente con la vita economica dell investimento (finanziamenti corporate tipicamente sino a 5/7 anni, con possibili eccezioni) Tasso di interese: fisso o variabile, con una remunerazione di mercato Importo minimo per finanziamento: > EUR 7,5 mln (importi inferiori saranno finanziabili indirettamente, avvalendosi di accordi ad hoc con istituti bancari) Dettagliata informazione sul progetto di investimento (business plan) Ciascun progetto dovrà... essere ammissibile secondo i criteri BEI essere tecnicamente valido rispettare le regolamentazioni essere finanziariamente sostenibile I clienti... dovranno rispettare parametri minimi di affidamento...sinora hanno avuto perlopiù un rating investment grade 27

28 RSFF : categorie di rischio Moody's S&P and Fitch A1 A+ A2 A A3 A- Baa1 BBB+ Baa2 BBB Baa3 BBB- Ba1 BB+ Ba2 BB Ba3 BB- B1 B+ B2 B B3 B- RSFF è un finanziamento a condizioni di mercato, il cui scopo è l incremento delle risorse disponibili per il finanziamento di progetti RSI caratterizzati da scarsa bancabilità. Non è né una sovvenzione né un finanziamento a tasso agevolato. Non è prevista una co-partecipazione al capitale di rischio come ad esempio avviene nel caso del venture capital. Ambito di intervento RSFF RSFF riguarda società o progetti maturi abbastanza da dimostrare una capacità di ripagare il debito sulla base di un business plan credibile. 28

29 RSFF : settori chiave 1 2 Engineering/Automotive Energia 3 ICT Logica di Selezione Ambito settoriale Politiche dell UE Orientamento alla Ricerca e Sviluppo Importante track record BEI 4 Life Science Implementazione della strategia RSFF 5 Infrastrutture di R&S Sviluppo del Prodotto Conoscenza del Settore Finanziamenti a lungo termine 29

30 RSFF : controparti I. Aziende / Project Finance II. Risk Sharing con Banche Beneficiari potenziali: Grande e media impresa con rating al limite dell investment grade o inferiore Prodotti: Finanziamenti e garanzie RSFF (finanziamenti corporate strutturati ed individuali - senior/junior debt, mezzanino) Valore aggiunto BEI: Costi di finanziamento inferiori, aumento della capacità di indebitamento (in caso di subordinazione), condivisione del rischio di progetto Beneficiari potenziali: Piccola e media impresa con rating al limite dell investment grade o inferiore Prodotti: Finanziamenti e garanzie RSFF, Risk Sharing Global Authorisations Valore aggiunto BEI: Beneficiari: condivisione del rischio, maggiori capacità di indebitamento, costi finanziari inferiori; Banche: condivisione del rischio, liberazione di capitale, potenziale per cross selling. SVILUPPI DI NUOVI PRODOTTI Beneficiari potenziali: Università, istituti di ricerca, parchi scientifici Prodotti: prestiti e garanzie RSFF Valore aggiunto BEI: migliore accesso al mercato del debito per le università; facilitazione per partnerships e PPPs; monetizzazione del flusso dei diritti d autore derivanti dai risultati della ricerca (es. Brevetti) III. Risk Sharing con Università Beneficiari potenziali: Joint Technology Initiatives (JTIs), European Technology Platforms (ETPs), Multi-country Research Infrastructures (ESFRI) Product Ideas: PPPs, SPVs, finanziamenti RSFF/ERCF e garanzie per programmi R&D Valore aggiunto BEI: facilitare il finanziamento nei settori pubblico e privato di Research Infrastructure attraverso finanziamenti convenzionali o strutturati IV. Consorzi R&S e Infrastrutturali 30

31 Indice della presentazione Il gruppo BEI : aspetti istituzionali Caratteristiche dei finanziamenti della BEI Gli interventi della BEI in favore dell università e della ricerca La risk-sharing finance facility (RSFF) Conclusioni 31

32 Conclusioni Capacità Finanziaria Costi di finanziamento attrattivi grazie al rating AAA ed allo status di istituzione sovranazionale non-profit Flessibilità di termini e condizioni (e.g. capacità di tasso fisso su durate molto lunghe) Know-how Competenze tecniche in-house per l analisi tenico-economica dei progetti Conoscenza del mercato europeo e cross-fertilization con Paesi diversi Valore Aggiunto BEI Risk Sharing Capacità di prendere rischi creditizi sub-investment grade per sostenere attività di RSI Capacità di strutturazione Effetto catalizzatore Forte networking con il sistema bancario nazionale Capacità di coinvolgimenti di altri attori istituzionali 32

33 Grazie per l attenzione! Contatti Luigi Armeli, Senior Loan Officer (Rome), Andrea Clerici, Loan Officer (Luxembourg), Angela Mancinelli, Loan Officer (Luxembourg), Andrea Giovanelli, RSFF (Luxembourg),

La Banca europea per gli Investimenti

La Banca europea per gli Investimenti La Banca europea per gli Investimenti 1 1. Aspetti istituzionali 2 La Banca europea per gli investimenti (BEI) La Banca per i finanziamenti a lungo termine a sostegno dei progetti di interesse europeo

Dettagli

Finanziamenti BEI per l industria della Componentistica Auto Torino, 21 Novembre 2007. 1 Dietmar Dumlich

Finanziamenti BEI per l industria della Componentistica Auto Torino, 21 Novembre 2007. 1 Dietmar Dumlich Finanziamenti BEI per l industria della Componentistica Auto Torino, 21 Novembre 2007 1 Dietmar Dumlich Sommario 1. La Banca Europea per gli Investimenti 2. 3. 4. Le sfide dell industria europea della

Dettagli

Banca europea per gli investimenti

Banca europea per gli investimenti Banca europea per gli investimenti La banca dell UE La BEI per le Piccole e Medie Imprese Anna Fusari 25 novembre 2013 La Banca europea per gli investimenti La Banca per i finanziamenti a lungo termine

Dettagli

Banca europea per gli investimenti

Banca europea per gli investimenti Banca europea per gli investimenti La banca dell UE Andrea Clerici Napoli, 18.06.2014 La Banca europea per gli investimenti La Banca per i finanziamenti a lungo termine a sostegno dei progetti europei

Dettagli

Banca europea per gli investimenti

Banca europea per gli investimenti Banca europea per gli investimenti La banca dell UE Gli strumenti BEI per sostenere la crescita delle imprese innovative Marguerite Mc Mahon Roma, 27.11.2014 La banca dell UE Partner finanziario naturale

Dettagli

Finanza per lo Sviluppo Costruiamo insieme il Programma 2014-2020

Finanza per lo Sviluppo Costruiamo insieme il Programma 2014-2020 Finanza per lo Sviluppo Costruiamo insieme il Programma 2014-2020 Andrea Kirschen Infrastrutture, Energia ed Enti Locali Italia e Malta Bologna 16 Luglio 2013 Prestiti (stipule) nel 2012: 52,2 miliardi

Dettagli

Piano di Investimenti per l Europa. Partenariato tra CE e Bei per stabilire un Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici (EFSI)

Piano di Investimenti per l Europa. Partenariato tra CE e Bei per stabilire un Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici (EFSI) Piano di Investimenti per l Europa Partenariato tra CE e Bei per stabilire un Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici (EFSI) Dario Scannapieco Vicepresidente Banca europea per gli investimenti Presidente

Dettagli

Gli strumenti BEI a sostegno della crescita delle aziende europee Business Forum for Growth Milano, 27 novembre 2012

Gli strumenti BEI a sostegno della crescita delle aziende europee Business Forum for Growth Milano, 27 novembre 2012 Gli strumenti BEI a sostegno della crescita delle aziende europee Business Forum for Growth Milano, 27 novembre 2012 Francesco Pettenati Consigliere del Vicepresidente Banca Europea per gli Investimenti

Dettagli

Banca europea per gli investimenti

Banca europea per gli investimenti Banca europea per gli investimenti Gruppo BEI: PMI per occupazione e crescita Convegno ABI «Credito al Credito» Marguerite Mc Mahon Roma, 28 novembre 2013 Gruppo BEI cifre principali Gruppo BEI risposta

Dettagli

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione. Fondo Europeo per gli Investimenti

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione. Fondo Europeo per gli Investimenti I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione Fondo Europeo per gli Investimenti Il Fondo Europeo per gli Investimenti Il FEI è un istituzione leader nel finanziamento a sostegno della

Dettagli

Banca europea per gli investimenti

Banca europea per gli investimenti Banca europea per gli investimenti La banca dell UE Nuove opportunita di crescita per le imprese orientate all innovazione Le linee di credito dedicate alle PMI e alle Midcap Anna Fusari 17 luglio 2013

Dettagli

BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI La banca dei progetti europei

BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI La banca dei progetti europei BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI La banca dei progetti europei II^ GIORNATA DELLE RETI D IMPRESA Roma, 10 gennaio 2013 Anna Fusari La (BEI) La banca per i finanziamenti a lungo termine a sostegno dei

Dettagli

Guida al finanziamento dei progetti delle Piattaforme tecnologiche europee

Guida al finanziamento dei progetti delle Piattaforme tecnologiche europee Guida al finanziamento dei progetti delle Piattaforme tecnologiche europee Strumenti di finanziamento della Commissione europea e della Banca europea per gli investimenti Iniziativa Innovazione 2010 Guida

Dettagli

L agenda Digitale e le Smart Cities per lo sviluppo del Paese: il ruolo della Banca europea per gli investimenti

L agenda Digitale e le Smart Cities per lo sviluppo del Paese: il ruolo della Banca europea per gli investimenti L agenda Digitale e le Smart Cities per lo sviluppo del Paese: il ruolo della Banca europea per gli investimenti Marguerite Mc Mahon / Alessandro Izzo 16 luglio 2013 La Banca per i finanziamenti a lungo

Dettagli

La BEI ed il settore automotive

La BEI ed il settore automotive La BEI ed il settore automotive Focus sulle PMI Assemblea Pubblica ANFIA Roma, 18 dicembre 2013 Romualdo Massa Bernucci I. La BEI - La Banca dell Unione Europea II. I Finanziamenti nel settore automotive

Dettagli

Gli strumenti della BEI in ambito energetico: Il programma ELENA e lo strumento JESSICA

Gli strumenti della BEI in ambito energetico: Il programma ELENA e lo strumento JESSICA Gli strumenti della BEI in ambito energetico: Il programma ELENA e lo strumento JESSICA Angela Mancinelli Banca europea per gli investimenti (BEI) Roma, 15.06.2011 1 INDICE Introduzione Energia e lotta

Dettagli

Una finanza per la crescita Carlo Monticelli Direttore Relazioni Finanziarie Internazionali

Una finanza per la crescita Carlo Monticelli Direttore Relazioni Finanziarie Internazionali Una finanza per la crescita Carlo Monticelli Direttore Relazioni Finanziarie Internazionali Milano, 12 giugno 2013 Problemi reali Congiunturali Strutturali Politica fiscale restrittiva (alto debito pubblico)

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 07.03.2005 COM(2005) 75 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO Iniziativa europea per la crescita Relazione di fattibilità

Dettagli

Garanzia RSI (Risk Sharing Instrument)

Garanzia RSI (Risk Sharing Instrument) Garanzia RSI (Risk Sharing Instrument) 1 FEI - Panoramica Fondo Europeo Investimenti (FEI) parte del Gruppo BEI con ruolo di: Leader in Europa nello sviluppo del finanziamento all'imprenditorialità e l

Dettagli

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro Mercoledì 2 Aprile 2014 Cristina Piai, Intesa Sanpaolo S.p.A. Strumenti finanziari nell ambito di Horizon

Dettagli

JEREMIE Settembre 2006

JEREMIE Settembre 2006 JEREMIE Settembre 2006 Presentazione Il Il FEI e le le politiche dell Unione Europea JEREMIE Conclusione 2 Il Fondo Europeo per gli Investimenti Creato nel 1994, il FEI fa parte del gruppo BEI ed è l istituzione

Dettagli

I finanziamenti della BEI a sostegno dei servizi pubblici

I finanziamenti della BEI a sostegno dei servizi pubblici I finanziamenti della BEI a sostegno dei servizi pubblici Bard, 22 giugno 2011 1 La Banca europea per gli investimenti (BEI) La Banca per i finanziamenti a lungo termine a sostegno dei progetti europei

Dettagli

Relazione sulla visita alla BEI

Relazione sulla visita alla BEI Relazione sulla visita alla BEI Lussemburgo 18.03.2009 Dott.ssa Daniela Sacchi EIB Press and Information Officer Senior Press Officer European Investment Bank 100, boulevard Konrad Adenauer L-2950 Luxembourg

Dettagli

La BEI in Italia nel 2013

La BEI in Italia nel 2013 La BEI in Italia nel 2013 Ministero dell Economia e delle Finanze Roma, 31 gennaio 2014 DATI PRINCIPALI Nuovi prestiti 2013 in Italia: 10,4 miliardi (+ 50% rispetto 2012) con 71 progetti. Anno record per

Dettagli

Capitali di rischio per le infrastrutture e il partenariato pubblico privato

Capitali di rischio per le infrastrutture e il partenariato pubblico privato Capitali di rischio per le infrastrutture e il partenariato pubblico privato OTTOBRE 2009 www.equiterspa.com 1 Contenuti 1 Profilo 2 Mercato di riferimento 3 Struttura, Portafoglio e Contatti 2 Obiettivi

Dettagli

Workshop Gli investitori incontrano le imprese. --- Gabriele Casati ANTARES AZ I. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 ANTARES AZ I

Workshop Gli investitori incontrano le imprese. --- Gabriele Casati ANTARES AZ I. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 ANTARES AZ I Workshop Gli investitori incontrano le imprese --- Gabriele Casati Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 Chi siamo Antares AZ I è un fondo d investimento mobiliare chiuso riservato a Investitori Qualificati

Dettagli

Financial Community Hub www.fchub.it info@fchub.it. La Commissione europea preferisce i project bond

Financial Community Hub www.fchub.it info@fchub.it. La Commissione europea preferisce i project bond La Commissione europea preferisce i project bond Gli investimenti infrastrutturali possono stimolare crescita e occupazione. Come sostenuto dal neo presidente della Commissione europea Junker. Ma i lavori

Dettagli

Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata

Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata Elisabetta Gualandri Facoltà di Economia Marco Biagi Università degli studi di Modena

Dettagli

Il fund raising per la sostenibilità. Belluno forum energia 20 giugno 2014

Il fund raising per la sostenibilità. Belluno forum energia 20 giugno 2014 Il fund raising per la sostenibilità Belluno forum energia 20 giugno 2014 La Commissione Europea Common Strategic Framework 2014-2020 raccomanda un approccio metodologico all impiego degli Strumenti finanziari

Dettagli

IL FONDO EUROPEO PER GLI INVESTIMENTI STRATEGICI

IL FONDO EUROPEO PER GLI INVESTIMENTI STRATEGICI Un piano di investimenti per l Europa IL FONDO EUROPEO PER GLI INVESTIMENTI STRATEGICI REG2015/1017 Audizione presso la XIV Commissione del Senato Politiche dell Unione europea Roma, 22 luglio 2015 Adozione

Dettagli

IL PROGETTO 3L NELLE PROVINCIE DI PADOVA E ROVIGO

IL PROGETTO 3L NELLE PROVINCIE DI PADOVA E ROVIGO IL PROGETTO 3L NELLE PROVINCIE DI PADOVA E ROVIGO Dott. Cristina Boaretto Responsabile team Energia, Sinloc S.p.A. Rubano, 29 ottobre 2013 1 Presentazione di Sinloc Sinloc è una società di riferimento

Dettagli

La BEI in Italia nel 2014

La BEI in Italia nel 2014 La BEI in Italia nel 2014 E stato l anno record per l Italia. Dal gruppo BEI sono arrivati nel 2014 nuovi finanziamenti per 11,4 miliardi di euro (+4% sul 2013), che hanno sostenuto investimenti per 27

Dettagli

CAPITALE DI RISCHIO FORMALE

CAPITALE DI RISCHIO FORMALE CAPITALE DI RISCHIO FORMALE La promozione del capitale di rischio costituisce una priorità dell Unione. Varie iniziative mirano ad appoggiarne lo sviluppo, sostenendo programmi quali: ETF ETF Start Up

Dettagli

Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello

Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello 6. Istituzioni dell'unione europea La Corte dei conti dell'ue e la Banca europea degli investimenti

Dettagli

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto Marco Cantamessa Emilio Paolucci Politecnico di Torino e Istituto Superiore Mario Boella Torino,

Dettagli

Energie rinnovabili - Nuovi scenari ed opportunità

Energie rinnovabili - Nuovi scenari ed opportunità Energie rinnovabili - Nuovi scenari ed opportunità Alberto Eichholzer Presentazione dell iniziativa Jessica 10 ottobre 2012 1 Il ruolo di Equiter Chi è? Equiter, società del Gruppo Intesa Sanpaolo, investe

Dettagli

I FINANZIAMENTI EUROPEI UN ORIENTAMENTO ALLE LINEE PRINCIPALI (1)

I FINANZIAMENTI EUROPEI UN ORIENTAMENTO ALLE LINEE PRINCIPALI (1) I FINANZIAMENTI EUROPEI UN ORIENTAMENTO ALLE LINEE PRINCIPALI (1) ------------------------------------------------------------------------------------------ FINANZIAMENTI DIRETTI TRAMITE I PROGRAMMI COMUNITARI

Dettagli

Allegato 3 - modulo richiesta garanzia FEI. Al Banco Popolare s.c./ Credito Bergamasco Spa Filiale di. nel seguito la Banca Finanziatrice

Allegato 3 - modulo richiesta garanzia FEI. Al Banco Popolare s.c./ Credito Bergamasco Spa Filiale di. nel seguito la Banca Finanziatrice Al Banco Popolare s.c./ Credito Bergamasco Spa Filiale di nel seguito la Banca Finanziatrice STRUMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEI RISCHI PER PMI E IMPRESE SMALL MID-CAP (STRUMENTO RSI) ORIENTATE ALL INNOVAZIONE

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DEI. Leonardo Pinna Delegazione di Confindustria Bruxelles Confindustria Emilia Romagna

LE OPPORTUNITÀ DEI. Leonardo Pinna Delegazione di Confindustria Bruxelles Confindustria Emilia Romagna LE OPPORTUNITÀ DEI FINANZIAMENTI EUROPEI Leonardo Pinna Delegazione di Confindustria Bruxelles Confindustria Emilia Romagna 26Settembre 2013 I temi Le principali i lifonti idi finanziamento i a livello

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

Linee di Intervento del FEI ai fini della mitigazione del rischio Confires 26 Febbraio 2015

Linee di Intervento del FEI ai fini della mitigazione del rischio Confires 26 Febbraio 2015 Linee di Intervento del FEI ai fini della mitigazione del rischio Confires 26 Febbraio 2015 Alessandro Tappi Head of Guarantees, Securitisation and Microfinance 1 L attività del FEI Garanzie di portafoglio

Dettagli

Guida alla garanzia RSI/FEI

Guida alla garanzia RSI/FEI Guida alla garanzia RSI/FEI Ottobre 2013 Cos è il FEI? Il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) è stato istituito con sede in Lussemburgo nel 1994 allo scopo di sostenere le piccole e medie imprese

Dettagli

COME LA BEI - BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI - FINANZIA LA PRODUZIONE E L UTILIZZO DI ENERGIA

COME LA BEI - BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI - FINANZIA LA PRODUZIONE E L UTILIZZO DI ENERGIA COME LA BEI - BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI - FINANZIA LA PRODUZIONE E L UTILIZZO DI ENERGIA Milano, 11 ottobre 2011 Auditorium di Federchimica 1 1. Aspetti istituzionali 2. Obiettivi 3. Progetti

Dettagli

GLI STRUMENTI FINANZIARI DELLA BEI PER GLI ENTI LOCALI

GLI STRUMENTI FINANZIARI DELLA BEI PER GLI ENTI LOCALI GLI STRUMENTI FINANZIARI DELLA BEI PER GLI ENTI LOCALI G. Ramazio Responsabile enti locali Banca europea per gli investimenti (BEI) Roma, 30.04.2010 03/05/2010 1 ENTI LOCALI: COSA FINANZIA LA BEI Programmi

Dettagli

Il sostegno di CDP: sviluppi

Il sostegno di CDP: sviluppi Il sostegno di CDP: sviluppi Roma, 28 novembre 2013 Il Contesto Nel biennio 2011 12, CDP ha mobilitato circa il 90% delle risorse previste dal Piano Industriale 2011 13,raggiungendo,difatto,gliobiettiviconunanno

Dettagli

Le azioni di Governo per il sostegno all innovazione

Le azioni di Governo per il sostegno all innovazione Le azioni di Governo per il sostegno all innovazione Finanza per la crescita: tre ingranaggi 1. Sostegno agli investimenti qualificati 2. Accesso ai finanziamenti 3. Azioni mirate per le imprese innovative

Dettagli

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO Roma, 28 giugno 2013 Luigi Tommasini Senior Partner Funds-of-Funds CONTENUTO Il Fondo Italiano di Investimento: fatti e

Dettagli

ManagEnergy Workshop

ManagEnergy Workshop ManagEnergy Workshop Alberto Eichholzer Il Programma Jessica a supporto della programmazione integrata 10 maggio 2013 1 Il ruolo di Equiter Chi è? Equiter, società del Gruppo Intesa Sanpaolo, investe capitali

Dettagli

Modelli di business a supporto dell adozione di tecnologie di efficienza energetica

Modelli di business a supporto dell adozione di tecnologie di efficienza energetica Modelli di business a supporto dell adozione di tecnologie di efficienza energetica Settimana della Bioarchitettura e della Domotica Modena, 14 novembre 2012 Paola Laiolo Intesa Sanpaolo Eurodesk Sprl

Dettagli

Fermo 25 gennaio 2013 Fabio Travagliati Regione Marche Funzionario P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE

Fermo 25 gennaio 2013 Fabio Travagliati Regione Marche Funzionario P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE Fermo 25 gennaio 2013 Fabio Travagliati Regione Marche Funzionario P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE MARCHE IL CENTRO STORICO - Verso un nuovo modello di sviluppo integrato del

Dettagli

Il finanziamento delle infrastrutture e le opportunità offerte dalle politiche di cattura del valore

Il finanziamento delle infrastrutture e le opportunità offerte dalle politiche di cattura del valore Il finanziamento delle infrastrutture e le opportunità offerte dalle politiche di cattura del valore di Franco Bassanini Prefazione al volume di Chiara Sumiraschi, Ripensare il finanziamento delle infrastrutture:

Dettagli

JESSICA. Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas

JESSICA. Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas JESSICA Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas SOMMARIO 1. Cos é Jessica 2. Obiettivo 3. Criteri di ammissibilità 4. Progetti finanziabili 5. Vantaggi di Jessica 6. Contatti 1

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

Assemblea 29.4.15 BANCAMEDIOCREDITO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

Assemblea 29.4.15 BANCAMEDIOCREDITO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Assemblea 29.4.15 BANCAMEDIOCREDITO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Dopo un 2013 difficile chiuso con una forte perdita che aveva significativamente inciso la solidità patrimoniale della Banca, pur in un contesto

Dettagli

Senato della Repubblica Commissione XIV (Politiche dell'unione europea )

Senato della Repubblica Commissione XIV (Politiche dell'unione europea ) Attuazione delle iniziative della Commissione europea connesse ad un nuovo impulso all'occupazione, alla crescita e all'investimento (n. 439) CASSA DEPOSITI E PRESTITI Presidente, Prof. Franco Bassanini

Dettagli

I programmi di garanzia europei. Firenze, 27 febbraio 2014

I programmi di garanzia europei. Firenze, 27 febbraio 2014 I programmi di garanzia europei Firenze, 27 febbraio 2014 Programmi europei 2014-2010 > Programmi della Commissione europea - SME Guarantee Facility (COSME) - HORIZON 2020 (Innovation) - Microfinanza (garanzie/finanziamenti)

Dettagli

IL CONTESTO DI RIFERIMENTO

IL CONTESTO DI RIFERIMENTO L attività di finanziamento di Cassa depositi e prestiti a supporto dello sviluppo regionale Giovanni Gorno Tempini Amministratore delegato, Cassa depositi e prestiti Confindustria Piemonte Torino, 20

Dettagli

Gli strumenti finanziari nella politica di coesione 2014-2020: opzioni, condizionalità e prospettive di impiego

Gli strumenti finanziari nella politica di coesione 2014-2020: opzioni, condizionalità e prospettive di impiego Gli strumenti finanziari nella politica di coesione 2014-2020: opzioni, condizionalità e prospettive di impiego Bruxelles, 25 settembre 2013 Pasquale D'Alessandro DG Regionale e Urbana Presentazione Brevi

Dettagli

Project Finance e Partenariato Pubblico Privato

Project Finance e Partenariato Pubblico Privato FORUM RINNOVABILI 2008 Lo sviluppo delle fonti rinnovabili nella nuova politica energetica del Sistema Paese Unità Tecnica Finanza di Progetto Project Finance e Partenariato Pubblico Privato Roma, 18 Giugno

Dettagli

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE MINI BOND ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE CONTESTO DI RIFERIMENTO Nelle imprese italiane sono sovente riscontrabili bassi livelli di patrimonializzazione. Questo fenomeno porta quasi sempre a una

Dettagli

Gli Strumenti Finanziari della UE e l attività del FEI

Gli Strumenti Finanziari della UE e l attività del FEI Gli Strumenti Finanziari della UE e l attività del FEI Credito al Credito 25 Novembre 2015 InnovFin (ex-rsi) Portafoglio di finanziamenti a PMI & Small Mid-Caps Innovative Rischio ritenuto dall IF Minimo

Dettagli

Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI. Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario italiano Roma 22 ottobre 2013

Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI. Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario italiano Roma 22 ottobre 2013 Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI Giovanni Guazzarotti Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario

Dettagli

Il PPP e la FP per la realizzazione di infrastrutture pubbliche: aspetti giuridici ed economico finanziari

Il PPP e la FP per la realizzazione di infrastrutture pubbliche: aspetti giuridici ed economico finanziari PREFETTURA DI LATINA Seminario sul Partenariato Pubblico Privato e la Finanza di Progetto Il PPP e la FP per la realizzazione di infrastrutture pubbliche: aspetti giuridici ed economico finanziari Latina,

Dettagli

Parte I FINANZIAMENTI INDIRETTI

Parte I FINANZIAMENTI INDIRETTI Parte I FINANZIAMENTI INDIRETTI L UE utilizza diverse procedure per fornire degli aiuti finanziari alle imprese europee, soprattutto alle PMI. In particolare la Commissione europea è consapevole dei problemi

Dettagli

Ricerca e Innovazione: le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020

Ricerca e Innovazione: le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Ricerca e Innovazione: le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Logiche di intervento nella programmazione regionale e nazionale dei Fondi Strutturali e d'investimento Europei 2014-2020

Dettagli

Il ruolo di BNL nell intermediazione dei fondi BEI

Il ruolo di BNL nell intermediazione dei fondi BEI Il ruolo di BNL nell intermediazione dei fondi BEI NUOVI STRUMENTI PER R&I E PER LE PMI ACCORDO CONFINDUSTRIA - BEI - ABI Roma, 24 febbraio 2010 Unione degli Industriali e delle Imprese di Roma Divisione

Dettagli

L internazionalizzazione nella programmazione 2014-2020 TITOLO. 23 Ottobre 2014 Sede Unioncamere Italia Avenue Marnix 30 - Bruxelles LUOGO E DATA

L internazionalizzazione nella programmazione 2014-2020 TITOLO. 23 Ottobre 2014 Sede Unioncamere Italia Avenue Marnix 30 - Bruxelles LUOGO E DATA TITOLO LUOGO E DATA L internazionalizzazione nella programmazione 2014-2020 23 Ottobre 2014 Sede Unioncamere Italia Avenue Marnix 30 - Bruxelles ORGANIZZATORE Unioncamere Italia Relazione L evento oggetto

Dettagli

Project Bond e finanziamento delle Infrastrutture

Project Bond e finanziamento delle Infrastrutture Centrobanca Project Bond e finanziamento delle Infrastrutture Università Commerciale L. Bocconi Milano, 14 Giugno 2012 Massimo Capuano Amministratore Delegato, Centrobanca Executive Summary Il Project

Dettagli

Fondi comunitari e incentivazione degli investimenti locali

Fondi comunitari e incentivazione degli investimenti locali Fondi comunitari e incentivazione degli investimenti locali Dott. Marco Tabladini Bologna, 10 giugno 2014 Indice La strategia Europa 2020 Il contesto urbano Gli strumenti: la Partnership per l Innovazione

Dettagli

OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO 2014-2020

OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO 2014-2020 POAT PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO 2014-2020 Castellammare del Golfo, 05 giugno 2015 COSME COSME è il Programma per la competitività

Dettagli

Finanziamenti e Fondi BEI per Ricerca e Innovazione

Finanziamenti e Fondi BEI per Ricerca e Innovazione Finanziamenti e Fondi BEI per Ricerca e Innovazione L esperienza di Intesa Sanpaolo Sandro Angeletti, Responsabile Valutazioni e Finanziamenti R&S Mediocredito Italiano SpA Unione Industriali Roma, 24

Dettagli

Il Gruppo Consultinvest

Il Gruppo Consultinvest Il Gruppo Consultinvest viene fondato nel 1988 per iniziativa di operatori qualificati del settore finanziario e di imprenditori modenesi attualmente presenti attivamente nella compagine sociale. Nel 2001

Dettagli

Seminario LA GESTIONE DEL DEBITO NEGLI ENTI LOCALI

Seminario LA GESTIONE DEL DEBITO NEGLI ENTI LOCALI Forum Banche e PA Roma 19/02/2009 Seminario LA GESTIONE DEL DEBITO NEGLI ENTI LOCALI LE FONTI DI FINANZIAMENTO DEGLI INVESTIMENTI E LA GESTIONE DELL INDEBITAMENTO: QUALI ALTERNATIVE E PROPOSTE llagrosseto

Dettagli

Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE

Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE Fabio Travagliati Regione Marche Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE Fondi Strutturali

Dettagli

PFCONSULT Financial & Business Service

PFCONSULT Financial & Business Service Business Solutions Rapporto Banca-Impresa Miglioramento della propria posizione finanziaria e maggior accesso al credito PFCONSULT Financial & Business Service Pafinberg S.r.l Via Taramelli, 50 24121 Bergamo

Dettagli

Garanzie e interventi della Sace nella strutturazione dei finanziamenti per le infrastrutture

Garanzie e interventi della Sace nella strutturazione dei finanziamenti per le infrastrutture Garanzie e interventi della Sace nella strutturazione dei finanziamenti per le infrastrutture Intervento SACE nelle infrastrutture strategiche: l approccio L approccio di SACE Coinvolgimento sin dalla

Dettagli

Società Tecniche Finanziarie S.p.A. Presentazione della Società

Società Tecniche Finanziarie S.p.A. Presentazione della Società Presentazione della Società 2012 Chi siamo STF Società Tecniche Finanziarie S.p.A. nasce nel 2007 da un operazione di spin off della divisione Finanza del Consorzio Cooperative Costruzioni Soc. Coop. con

Dettagli

NEWSLETTER FINANZIAMENTI - DICEMBRE 2013 - Piemonte

NEWSLETTER FINANZIAMENTI - DICEMBRE 2013 - Piemonte NEWSLETTER FINANZIAMENTI - DICEMBRE 2013 - Piemonte CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI REGIONALI INCENTIVI PER I PROGRAMMI INNOVATIVI FONDO DI REINDUSTRIALIZZAZIONE CCIA CUNEO CONTRIBUTO CERTIFICAZIONE SOA CONTRIBUTI

Dettagli

LE RETI EUROPEE DI TRASPORTO: CONNETTERE L EUROPA PER RILANCIARE L ITALIA

LE RETI EUROPEE DI TRASPORTO: CONNETTERE L EUROPA PER RILANCIARE L ITALIA LE RETI EUROPEE DI TRASPORTO: CONNETTERE L EUROPA PER RILANCIARE L ITALIA Andrea Tinagli BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI 10 Febbraio 2014 LA BEI ED I SUOI AZIONISTI La BEI - Banca europea per gli investimenti

Dettagli

Una politica industriale per l innovazione

Una politica industriale per l innovazione Una politica industriale per l innovazione Focus PMI innovative Stefano Firpo Ivrea, 18 novembre 2015 MiSE DG Politica Industriale, Competitività e PMI Da 3 anni il Governo sta costruendo una politica

Dettagli

PPP e Pubblica Amministrazione profili operativi

PPP e Pubblica Amministrazione profili operativi DIPE Unità Tecnica Finanza di Progetto PPP e Pubblica Amministrazione profili operativi MASTER DIFFUSO Roma, 12-15 15 Maggio 2008 1 UTFP : Linee di attività L Unità Tecnica Finanza di Progetto (UTFP) è

Dettagli

Spazio Europeo della Ricerca UNA MAASTRICHT PER LA RICERCA

Spazio Europeo della Ricerca UNA MAASTRICHT PER LA RICERCA Spazio Europeo della Ricerca UNA MAASTRICHT PER LA RICERCA Ricerca e innovazione sono al centro dell Agenda Europa 2020 che mira a far uscire l Europa dall attuale stato di crisi. Per la prima volta, il

Dettagli

Allegato Tecnico: Informazioni essenziali per la selezione preliminare di potenziali opportunità di investimento

Allegato Tecnico: Informazioni essenziali per la selezione preliminare di potenziali opportunità di investimento Allegato Tecnico: Informazioni essenziali per la selezione preliminare di potenziali opportunità di investimento Settore: Dimensione: infrastrutture di vario tipo incluse quelle impiantistiche e immobiliari.

Dettagli

La riforma dei Servizi Pubblici Locali Il nuovo quadro normativo di riferimento e l impatto su strategie, organizzazione e processi nelle Utility

La riforma dei Servizi Pubblici Locali Il nuovo quadro normativo di riferimento e l impatto su strategie, organizzazione e processi nelle Utility Unità Tecnica Finanza di Progetto Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica La riforma dei Servizi Pubblici Locali Il nuovo quadro normativo di riferimento e l impatto

Dettagli

Il ruolo del credito per favorire l integrazione

Il ruolo del credito per favorire l integrazione Il ruolo del credito per favorire l integrazione Corrado Piazzalunga Direttore Regione Commerciale Ovest Forte di Bard, 26 settembre 2008 AGENDA Le caratteristiche delle imprese italiane: struttura finanziaria

Dettagli

Credito per l efficienza energetica, opportunità e criticità

Credito per l efficienza energetica, opportunità e criticità Credito per l efficienza energetica, opportunità e criticità Verona, 10 ottobre 2013 Mauro Conti BIT Servizi per l investimento sul territorio, chi è? Società di servizi tecnico-finanziari per le BCC nelle

Dettagli

I Finanziamenti dell Unione Europea nella Programmazione 2014-20: HORIZON 2020 e COSME. Programma Operativo Regione Piemonte FESR (POR FESR)

I Finanziamenti dell Unione Europea nella Programmazione 2014-20: HORIZON 2020 e COSME. Programma Operativo Regione Piemonte FESR (POR FESR) I Finanziamenti dell Unione Europea nella Programmazione 2014-20: HORIZON 2020 e COSME Programma Operativo Regione Piemonte FESR (POR FESR) Torino, 20 novembre 2014 Europa 2020 Europa 2020 è un documento

Dettagli

IL RATING COME PASSAPORTO

IL RATING COME PASSAPORTO I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL RATING COME PASSAPORTO PER IL MERCATO DEI CAPITALI Dr. Mauro Alfonso Amministratore Delegato

Dettagli

Capitali di rischio per le infrastrutture e il partenariato pubblico privato. Aprile 2012

Capitali di rischio per le infrastrutture e il partenariato pubblico privato. Aprile 2012 Capitali di rischio per le infrastrutture e il partenariato pubblico privato Aprile 2012 www.equiterspa.com 1 Società del Gruppo Contenuti 1 Profilo 2 Strategia di investimento 3 Società target & Partners

Dettagli

Il mondo del Private Equity

Il mondo del Private Equity Pietro Busnardo Il mondo del Private Equity Obiettivi e modalità di intervento Reggio Emilia, 11 marzo 2014 Cosa si intende per Private Equity Finanza Debito Equity Mercati Corporate Il Private Equity

Dettagli

Le opportunità per le piccole e medie imprese e la finanza di rischio nella programmazione europea 2014-2020. Orizzonte 2020 e PMI

Le opportunità per le piccole e medie imprese e la finanza di rischio nella programmazione europea 2014-2020. Orizzonte 2020 e PMI Le opportunità per le piccole e medie imprese e la finanza di rischio nella programmazione europea 2014-2020 Orizzonte 2020 e PMI Accesso al finanziamento Patrick McCutcheon Commissione Europea - DG Ricerca

Dettagli

INDICE. 1. La politica Ue per le PMI. 1.1 Piano d azione verde per le PMI. 2 I fondi per le PMI. 2.1 Il programma Cosme. 2.2 Accordo Cosme FEI

INDICE. 1. La politica Ue per le PMI. 1.1 Piano d azione verde per le PMI. 2 I fondi per le PMI. 2.1 Il programma Cosme. 2.2 Accordo Cosme FEI INDICE 1. La politica Ue per le PMI 1.1 Piano d azione verde per le PMI 2 I fondi per le PMI 2.1 Il programma Cosme 2.2 Accordo Cosme FEI 2.3 Horizon 2020: lo strumento PMI 2.4 Opportunità in collaborazione

Dettagli

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Azimut è la più grande realtà finanziaria indipendente attiva nel mercato del risparmio gestito italiano Dal 7 Luglio 2004 è quotata alla Borsa di Milano e

Dettagli

Credito ai progetti di vita. Lorenzo Mancini Laboratorio banca e società

Credito ai progetti di vita. Lorenzo Mancini Laboratorio banca e società Credito ai progetti di vita Lorenzo Mancini Laboratorio banca e società Roma, 24 novembre 2010 Agenda Il Laboratorio Banca e Società Bridge: il primo prestito d onore agli studenti universitari L autocostruzione

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI:

IL PATTO DEI SINDACI: IL PATTO DEI SINDACI: LE CITTÀ E I TERRITORI COME PROTAGONISTI DELLA GREEN ECONOMY E DELLA POLITICA ENERGETICA NAZIONALE 06 novembre 2013 KeyEnergy - Sala Mimosa 1 - Padiglione B6 - Rimini Opportunità

Dettagli

IL SUPPORTO DEL PROFESSIONISTA AGLI IMPRENDITORI NELLA FINANZA DI IMPRESA. Prof. Carlo Arlotta

IL SUPPORTO DEL PROFESSIONISTA AGLI IMPRENDITORI NELLA FINANZA DI IMPRESA. Prof. Carlo Arlotta IL SUPPORTO DEL PROFESSIONISTA AGLI IMPRENDITORI NELLA FINANZA DI IMPRESA Prof. Carlo Arlotta Agenda Introduzione al tema Il supporto del professionista La consulenza nella finanza d impresa Conclusioni

Dettagli

AIFI. Il mercato dei fondi di private debt. Confindustria Genova Club Finanza 2015. Vittoria Perazzo Ufficio Tax&Legal e Affari Istituzionali - AIFI

AIFI. Il mercato dei fondi di private debt. Confindustria Genova Club Finanza 2015. Vittoria Perazzo Ufficio Tax&Legal e Affari Istituzionali - AIFI AIFI Imprese e finanza: idee per la ripresa a confronto Confindustria Genova Club Finanza 2015 Il mercato dei fondi di private debt Vittoria Perazzo Ufficio Tax&Legal e Affari Istituzionali - AIFI Genova,

Dettagli

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Progettando2006 Approcci e metodologie di Project Management Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Agenda Il Gruppo BPVN SGS - BPVN Un esempio: Il progetto di integrazione tra BPV e BPN Conclusioni

Dettagli

BASILEA 2. La struttura generale dell accordo LE TAPPE PRINCIPALI

BASILEA 2. La struttura generale dell accordo LE TAPPE PRINCIPALI BASILEA 2 La struttura generale dell accordo Monica Malta LE TAPPE PRINCIPALI 1974 nasce il Comitato di Basilea dei Paesi del G10 1988 stipula dell accordo "Basilea 1 1996 modifica dell accordo 2001 1

Dettagli