Centro Territoriale di Supporto per la disabilità Sensoriale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centro Territoriale di Supporto per la disabilità Sensoriale"

Transcript

1 Angelo Magoga

2 Centro Territoriale di Supporto per la disabilità Sensoriale Nasce nel 2008 da un Centro già esistente Si occupa di disabilità sensoriale Fornisce informazione, formazione e consulenza sulle nuove tecnologie Fornisce gli ausili in comodato d uso alle scuole E punto demo Anastasis, Erickson, Help I Care

3 La legge sulla dislessia In attesa di pubblicazione sulla G.U. (29/09/2010) Riconosce e definisce i DSA (art. 1) Stabilisce l obbligatorietà della diagnosi pubblica (art. 3) Prevede interventi formativi nelle scuole (art. 4) Introduce per i soggetti con DSA: (art. 5) una didattica flessibile, individualizzata e personalizzata l uso di strumenti compensativi l adozione di misure dispensative

4 Nota MIUR Prot. n 4099/A/4 del Strumenti compensativi Tabella dei mesi, tabella dell alfabeto, e dei vari caratteri Tavola pitagorica Tabella delle misure, tabella delle formule geometriche Calcolatrice Registratore Computer con programmi di video-scrittura con correttore ortografico e sintesi vocale Misure dispensative Dispensa dalla lettura ad alta voce, scrittura veloce sotto dettatura, uso del vocabolario, studio mnemonico delle tabelline Dispensa, ove necessario, dallo studio della lingua straniera in forma scritta Programmazione di tempi più lunghi per prove scritte e per lo studio a casa Organizzazione di interrogazioni programmate Valutazione delle prove scritte e orali con modalità che tengano conto del contenuto e non della forma

5 Cosa intendiamo per S.C.? Per strumento compensativo possiamo intendere qualsiasi dispositivo, apparecchio (o strategia ) che permette a chi lo usa di pareggiare uno scompenso, di ridare equilibrio a qualcosa esempio: occhiali, stampelle, plantari L introduzione di uno strumento compensativo comporta alcuni problemi soprattutto da un punto di vista motivazionale

6 Gli S.C. di cui parleremo Permettono di raggiungere un buon grado di autonomia, cioè danno la possibilità di informarsi ed apprendere senza dipendere da un mediatore Svolgono la parte automatica del compito mettendo il soggetto in condizioni di operare più agevolmente (reindirizzano le energie) Aumentano la correttezza e, talvolta, la velocità dell esecuzione, senza incidere sul contenuto cognitivo Non sono disponibili per tutte le attività

7 Gli S.C. si possono dividere in Computer con programmi di video-scrittura con correttore ortografico e sintesi vocale Tabella dei mesi Tabella dell alfabeto e dei vari caratteri Tavola delle coniugazioni verbali Cartine geografiche e storiche Tabella delle formule geometriche Tavola pitagorica Calcolatrice

8 Il Personal Computer

9 Quali attività con gli S.C.? Scrivere un testo Schematizzare Studiare Organizzare i concetti Leggere Esercitare abilità specifiche Fare calcoli

10 Quali attività con gli S.C.? Scrivere un testo Schematizzare Studiare Organizzare i concetti Leggere Esercitare abilità specifiche Fare calcoli

11 Leggere 1. Software di lettura del video equipaggiato con la sintesi vocale Libro in formato elettronico Testo acquisito con lo scanner Tutto il testo che può venire visualizzato a video (anche Internet) 2. Libro parlato Riproduzione con: computer, lettore CD, lettore MP3, altri dispositivi elettronici

12 Sintesi vocale La sintesi vocale è la tecnica per la riproduzione artificiale della voce umana. I sistemi di sintesi vocale sono noti anche come sistemi textto-speech (TTS) (da testo a voce) per la loro possibilità di convertire il testo in parlato

13 Sintesi vocale (dove si trova?) Per default nei PC è installata una voce primitiva in inglese (microsoft Sam/Anna) con vocal engine SAPI4. Le voci SAPI4 si trovano anche gratuitamente, ma sono piuttosto grossolane Le voci SAPI5 sono molto più intelligibili, ma sono praticamente tutte a pagamento Per chi è in regola con la quota associativa dell AID è possibile avere una buona sintesi vocale (Silvia o Paolo in italiano, Emily o Daniel in inglese della NUANCE Corporate) al costo di 22,00 ciascuna

14 I software di lettura gratuiti Sfruttano la sintesi vocale e permettono di: scrivere un brano e rileggerlo copiare/incollare del testo e leggerlo regolare la velocità di lettura salvare in formato testo per successivo riutilizzo salvare in formato audio (.wav o.mp3)

15 Libro in formato elettronico E praticamente un file di testo (in vari formati) di un libro che può essere letto attraverso un sw di lettura del video in abbinamento ad una sintesi vocale I libri di testo elettronici sono reperibili attraverso BiblioAID, un servizio fornito dall A.I.D. Altre opere sono reperibili gratuitamente in internet (es.

16 L audiolibro Un audiolibro è la registrazione audio di un libro letto ad alta voce da un attore, da uno speaker o da una sintesi vocale Si può ascoltare con tutti i sistemi di riproduzione audio (lettore CD, MP3, Ipod, ) E possibile crearlo in casa registrando la propria voce. Un ottimo programma che permette anche un minimo di editing è Audacity

17 I software di lettura a pagamento SUPER QUADERNO Costa 199,00 + IVA (standard) Associa una immagine alla parola scritta Adatto per le elementari CARLO II Costa 199,00 + IVA (standard) E un editor di testi con sintesi vocale

18 Utilizzo dello scanner E possibile digitalizzare pagine di libri tramite uno scanner ed un software OCR (Optical Character Recognition - riconoscimento ottico dei caratteri) In questo modo si ottiene di nuovo un file di testo che può essere letto come visto in precedenza Le versioni standard degli OCR solitamente vengono vendute in bundle con uno scanner; l accuratezza del riconoscimento migliora con le versioni professionali a pagamento. Una buona alternativa gratuita è TopOCR

19 Il sw per la lettura Sintesi vocale Lettori del testo a video gratuiti Dspeech Balabolka Speak computer Clip Claxon Adobe Reader a pagamento Carlo II Carlo Mobile AlfaReader Personal Reader OCR TopOCR Fine Reader Audiolibro Audacity per farlo in casa Libro parlato di Feltre

20 Traduttore on-line ImTranslator è un piccolo editor di testi multilingue, con copia, incolla, correttore ortografico, dizionario, ma la cosa piu interessante e la presenza di una sintesi vocale che legge benissimo, sia il testo originale che quello tradotto free-translation.imtranslator.net/ Carlo Mobile ( 249,00 + IVA)

21 Quali attività con gli S.C.? Scrivere un testo Schematizzare Studiare Organizzare i concetti Leggere Esercitare abilità specifiche Fare calcoli

22 Scrivere un testo 1. Software di video-scrittura word processor editor di testi 2. Software di riconoscimento vocale

23 I word processor Possiedono il controllore ortografico ed il predittore lessicale Consentono di economizzare le energie e di controllare più facilmente i testi prodotti Richiede la conoscenza della tastiera, la capacità di digitazione e buone competenze fonetico-fonologiche Per imparare l uso della tastiera cieca potrebbe essere utile l utilizzo di programmi specifici (es. tutore dattilo, dieci dita, ) E gratuito E un ottima alternativa a Office

24 Scrivere un testo 1. Software di video-scrittura word processor editor di testi 2. Software di riconoscimento vocale

25 Software di riconoscimento vocale Sono programmi che convertono il parlato in informazioni utilizzabili dal PC, siano essi comandi o testo Non esistono prodotti freeware, bisogna affidarsi a software a pagamento Un esempio è Dragon Naturally Speaking della Nuance

26 Quali attività con gli S.C.? Scrivere un testo Schematizzare Studiare Organizzare i concetti Leggere Esercitare abilità specifiche Fare calcoli

27 Fare calcoli Gli strumenti compensativi per le abilità di calcolo si riducono di fatto a: calcolatrice parlante (Superquaderno) (Carlo Mobile) fogli elettronici Esiste inoltre un software (GeoGebra) dedicato allo studio della geometria

28 Quali attività con gli S.C.? Scrivere un testo Schematizzare Studiare Organizzare i concetti Leggere Esercitare abilità specifiche Fare calcoli

29 Schematizzare/organizzare i concetti Può essere di aiuto allo studio schematizzare i concetti attraverso la creazione di mappe concettuali mappe mentali - CMAP Tools - Supermappe ( 99,00+IVA) - Free Mind - WikiMindMap

30 Caratteristiche delle mappe concettuali Sono uno strumento grafico per rappresentare informazione e conoscenza, teorizzato da Joseph Novak. Hanno le seguenti caratteristiche: sono costituite da nodi concettuali, ciascuno dei quali rappresenta un concetto elementare descritto con un'etichetta i nodi concettuali sono collegati mediante delle relazioni associative etichettate la struttura complessiva è di tipo reticolare

31 Costruire una mappa da un libro 1. Osservare le immagini e chiedersi cosa si conosce dell argomento 2. Leggere la pagina utilizzando una sintesi vocale leggere il testo una prima volta, non sottolineare mai durante questa prima fase leggere il testo una 2 a volta (o 3 a e 4 a ) e sottolineare 3. Selezionare i concetti più importanti (con caselle sul testo) 4. Trasformare i concetti principali in parole chiave (sulle caselle selezionate nel testo) scrivere in stampato maiuscolo il titolo scrivere il titolo in alto (concettuale) o al centro (mentale) scrivere le PAROLE CONCETTO in stampato maiuscolo o minuscolo di dimensioni inferiori rispetto al TITOLO 5. Ordinare le parole chiave in una mappa con le frecce 6. Aggiungere i connettivi alle frecce (con, ma, quindi, ) 7. Leggere/spiegare la mappa per verifiche scritte e orali, studio

32 Caratteristiche delle mappe mentali Vengono costruite a partire da un input esterno Si organizzano intorno ad un concetto dal quale si diramano i nodi più o meno strettamente correlati a quello centrale Hanno quindi un solo concetto-base, a differenza di altre mappe che possono averne anche molti Hanno una struttura radiale

33 Studiare (fruizione delle informazioni) L utilizzo delle informazioni disponibili con le nuove tecnologie è reso possibile dalla lettura dei formati digitali Enciclopedie multimediali su CD e on-line Dizionari e vocabolari CD-ROM multimediali Google toolbar: con l opzione evidenzia segna con colore differente le varie parole esito della ricerca

34 Quali attività con gli S.C.? Scrivere un testo Schematizzare Studiare Organizzare i concetti Leggere Esercitare abilità specifiche Fare calcoli

35 Software didattici Vi sono software che permettono l acquisizione ed il mantenimento di abilità in diversi ambiti Cloze, anafore, Questi programmi non sono prettamente rivolti ad alunni con DSA E possibile reperirne in internet di gratuiti, anche di buona qualità Si possono cercare con un motore di ricerca

36 Dove trovo? Libri digitali BiblioAID [www.biblioaid.it] Voci per sintesi vocale [www.aiditalia.org/it/sintesi_vocale.html] Libri parlati Centro internazionale del libro parlato di Feltre [www.libroparlato.org] Software free si consiglia vivamente la visita a: [www.aiditalia.org/it/software_gratuito_per_i_libri_digitali.html] altri software si possono trovare attraverso un motore di ricerca digitando ad esempio software didattico freeware

37 Il sito Disabilità e DSA Gestito direttamente dall Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, riporta notizie sul tema E attiva una newsletter Si trova all indirizzo disabilita.istruzioneveneto.it

Dislessia e D.S.A : tecnologia e informatica per l autonomia scolastica

Dislessia e D.S.A : tecnologia e informatica per l autonomia scolastica Angelo Magoga CTI Treviso Centro Dislessia e D.S.A : tecnologia e informatica per l autonomia scolastica SERATA A TEMA Ospedale Ca Foncello - Treviso 21 aprile 2009 Centro Territoriale per l Integrazione

Dettagli

Dislessia. Guida strumenti compensativi

Dislessia. Guida strumenti compensativi Dislessia Guida strumenti compensativi Sede Legale: Piazza della Repubblica, 19 MILANO Codice Fiscale 97459580151 Sito: www.agiad.it Blog: spazioagiad.blogspot.com Forum: agiad.forumup.it mail: info@agiad.it

Dettagli

INDICAZIONI SULL UTILIZZO DEGLI STRUMENTI ICT NELLA DIDATTICA CON I BES

INDICAZIONI SULL UTILIZZO DEGLI STRUMENTI ICT NELLA DIDATTICA CON I BES INDICAZIONI SULL UTILIZZO DEGLI STRUMENTI ICT NELLA DIDATTICA CON I BES a cura della F.S. Area 2 Maria De Francesco Nella stesura del PDP per gli alunni BES è richiesta la messa a punto di strategie didattiche

Dettagli

Incontro Scuola-Genitori

Incontro Scuola-Genitori Incontro Scuola-Genitori Verso l autonomia l degli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento Porcia, 2 novembre 2011 Contenuti dell incontro Informazioni sulla Legge 170, 8 ottobre 2010 sui DSA Strumenti

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Misure compensative ed ausili informatici per i bambini con Disturbo Specifico dell'apprendimento Valentina Russo

Misure compensative ed ausili informatici per i bambini con Disturbo Specifico dell'apprendimento Valentina Russo Misure compensative ed ausili informatici per i bambini con Disturbo Specifico dell'apprendimento Valentina Russo NORMATIVA D.S.A. Circolari ministeriali dal 2004/2005 MIUR Ufficio IV Prot. n. 4099/A/4

Dettagli

DSA ausili e software

DSA ausili e software DSA ausili e software LABORATORIO DIDATTICO TECNOLOGICO SUL METODO DI STUDIO CON SOFTWARE DIDATTICI COMPENSATIVI Cenni sulla normativa. Art. 5 della legge n.170/2010 (Nuove norme in materia di disturbi

Dettagli

P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado

P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado 15 Febbraio 2012 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER I GENITORI DI ALUNNI CON DSA

GUIDA OPERATIVA PER I GENITORI DI ALUNNI CON DSA GUIDA OPERATIVA PER I GENITORI DI ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO A cura della prof.ssa Anna Lombardo referente CRHeS/CTS Faenza STRUMENTI COMPENSATIVI E DIDATTICI INFORMATICI Sono ausili

Dettagli

Breve introduzione agli strumenti informatici compensativi

Breve introduzione agli strumenti informatici compensativi Disagi e disturbi dell apprendimento COSA PUÒ FARE LA SCUOLA? Breve introduzione agli strumenti informatici compensativi Carate Brianza Istituto Vescovi Valtorta e Colombo 5 dicembre 2011 Silvia Banzola

Dettagli

Strumenti compensativi

Strumenti compensativi Strumenti compensativi Informatica per la Libertà di Apprendere G. Lampugnani Sintesi vocale e editor di testi Opera su difficoltà specifiche di transcodifica (dislessia, disgrafia/disort) Ma non su altre

Dettagli

Alessandra Biancardi e Biancamaria Acito Psicologhe dello sviluppo, esperte in tecnologie per la didattica e l apprendimento

Alessandra Biancardi e Biancamaria Acito Psicologhe dello sviluppo, esperte in tecnologie per la didattica e l apprendimento Alessandra Biancardi e Biancamaria Acito Psicologhe dello sviluppo, esperte in tecnologie per la didattica e l apprendimento CePDI via Stirone 4 Parma info@cepdi.it www.cepdiparma.it Uditivo: privilegiato

Dettagli

L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO La scuola attiverà il Protocollo previsto per alunni con disturbi specifici di apprendimento ogni qualvolta entrerà in possesso

Dettagli

LA DISLESSIA E LE NUOVE TECNOLOGIE

LA DISLESSIA E LE NUOVE TECNOLOGIE Istituto Comprensivo di Manerbio - Brescia - 27 Aprile 2009 LA DISLESSIA E LE NUOVE TECNOLOGIE una risorsa per l autonomia docenti: Anna Buffoli - Monica Roversi LA DISLESSIA E LE NUOVE TECNOLOGIE una

Dettagli

LAPCA e DSA. ATTIVAZIONE LAPCA Responsabile LAPCA LAPCA. per un percorso ideale. Multiprofessionale LAPCA. Équipe. Strategie compensative

LAPCA e DSA. ATTIVAZIONE LAPCA Responsabile LAPCA LAPCA. per un percorso ideale. Multiprofessionale LAPCA. Équipe. Strategie compensative LAPCA Laboratorio Ausili Per la Comunicazione, l Apprendimento e l autonomia FAMIGLIA ATTIVAZIONE LAPCA Responsabile LAPCA Aspetti gestionali Équipe Multiprofessionale LAPCA Medico Fisiatra Referente Coordinatore

Dettagli

Raccomandazioni generali per genitori ed insegnanti per bambini con difficoltà scolastiche

Raccomandazioni generali per genitori ed insegnanti per bambini con difficoltà scolastiche Raccomandazioni generali per genitori ed insegnanti per bambini con difficoltà scolastiche Sono ragazzi intelligenti, se non riescono è possibile che la modalità adottata non sia la più idonea; Abbiate

Dettagli

Strumenti compensativi per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento

Strumenti compensativi per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento Strumenti compensativi per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento USR Emilia-Romagna Progetto Regionale Pro-DSA Pagina 1 RIFERIMENTI NORMATIVI REGIONALI Pagina 2 Progetto Regionale Pro-DSA Programma

Dettagli

Cristina Gaggioli _ Pedagogista Formatore Comitato scuola AID

Cristina Gaggioli _ Pedagogista Formatore Comitato scuola AID La Casa rappresenta le conoscenze dello studente. La scuola sono i nuovi apprendimenti. I segnali stradali rappresentano le normative che ci indicano in quale direzione possiamo o non possiamo andare.

Dettagli

bisogno degli altri, di sentirsi più sicuri, di aver voglia di provare a fare attività che altrimenti non avrebbero voglia di provare.

bisogno degli altri, di sentirsi più sicuri, di aver voglia di provare a fare attività che altrimenti non avrebbero voglia di provare. Strumenti compensativi e dispensativi Gli strumenti compensativi e dispensativi sono strumenti di facilitazione che danno a coloro che hanno delle difficoltà l opportunità di raggiungere molti obiettivi

Dettagli

L'intervento didattico per l alunno con disturbi specifici dell apprendimento (D.S.A) Prof. Attilio Milo

L'intervento didattico per l alunno con disturbi specifici dell apprendimento (D.S.A) Prof. Attilio Milo E-learning integrato e formazione in presenza per ridurre i disagi provocati dalla dislessia 13 novembre 2006 ROMA L'intervento didattico per l alunno con disturbi specifici dell apprendimento (D.S.A)

Dettagli

ELENCO SOFTWARE DIVISI PER AREE DSPEECH AREA DISTURBO SPECIFICO RISORSA OPEN SOURCE

ELENCO SOFTWARE DIVISI PER AREE DSPEECH AREA DISTURBO SPECIFICO RISORSA OPEN SOURCE ELENCO SOFTWARE DIVISI PER AREE AREA DISTURBO SPECIFICO RISORSA OPEN SOURCE RISORSA A PAGAMENTO DESCRIZIONE DISLESSIA BALABOLKA Sintesi vocale con supporto voci sapi4 e sapi5 Il programma Balabolka converte

Dettagli

Format PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA

Format PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA Format PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA ISTITUZIONE SCOLASTICA: ANNO SCOLASTICO: ALUNNO: 1. DATI GENERALI Nome e Cognome Data di nascita Classe Insegnante referente Diagnosi medico-specialistica

Dettagli

FORMAZIONE PER INSEGNANTI

FORMAZIONE PER INSEGNANTI FORMAZIONE PER INSEGNANTI STRUMENTI TECNOLOGICI UTILI PER SUPPORTARE NELLO STUDIO RAGAZZI CON Disturbo Specifico di Apprendimento 18 Aprile 2013 Dr.ssa Maria Chiara Di Lieto MISURE COMPENSATIVE - DISPENSATIVE

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO 1.SEGNALAZIONE E/O PRESENTAZIONE DEL MEDICO AUSL

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO 1.SEGNALAZIONE E/O PRESENTAZIONE DEL MEDICO AUSL Istituto Comprensivo Castiglione Camugnano 40035 Castiglione dei Pepoli (BO) via Fiera 96 Presidenza: tel. 0534 93266 email: direzione@iccast.org Segreteria: tel. 0534 91120 fax 053493591 email: segreteria@iccast.org

Dettagli

La Dislessia Evolutiva

La Dislessia Evolutiva La Dislessia Evolutiva Dislessia Evolutiva (DE) Disabilità specifica dell apprendimento di origine neurobiologica. Si manifesta quando un bambino non sviluppa, o sviluppa con molta difficoltà, la capacità

Dettagli

Allegato A ISTITUTO COMPRENSIVO CAPANNOLI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. effettuati da. periodo e frequenza.. modalità.

Allegato A ISTITUTO COMPRENSIVO CAPANNOLI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. effettuati da. periodo e frequenza.. modalità. Allegato A ISTITUTO COMPRENSIVO CAPANNOLI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA ISTITUZIONE SCOLASTICA: ANNO SCOLASTICO: ALUNNO: 1. DATI GENERALI Nome e Cognome Data di nascita Classe Insegnante

Dettagli

INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLO STUDIO SABATO 17 Marzo 2012 - Sessioni 11-12-13

INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLO STUDIO SABATO 17 Marzo 2012 - Sessioni 11-12-13 INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLO STUDIO SABATO 17 Marzo 2012 - Sessioni 11-12-13 SLIDE dagli interventi di Giulia Lampugnani e Davide Ferrazzi DRAFT Metodologie didattiche per introdurre le tecnologia nell'apprendimento

Dettagli

http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/spacesstore/34ca798c-2cac-4a6fb360-13443c2ad456/legge170_10.pdf oppure

http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/spacesstore/34ca798c-2cac-4a6fb360-13443c2ad456/legge170_10.pdf oppure 1-Normativa Legge 170/2010 link per scaricare, http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/spacesstore/34ca798c-2cac-4a6fb360-13443c2ad456/legge170_10.pdf oppure http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/spacesstore/217240f2-6e0e-4b5f-

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Anno Scolastico Scuola: ALUNNO/A: CLASSE: LINGUA MADRE: DOCENTI: DATI RELATIVI ALL ALUNNO Bisogno Educativo Speciale rilevato da: Relazione

Dettagli

Alunni con BES! Bisogni Educativi Speciali: conoscerli, individuarli e saperli affrontare.!

Alunni con BES! Bisogni Educativi Speciali: conoscerli, individuarli e saperli affrontare.! Alunni con BES Bisogni Educativi Speciali: conoscerli, individuarli e saperli affrontare. Relatrice: Dott.ssa Cristina Elefante (insegnante, pedagogista) email: elefantecristina@yahoo.it ABILITAZIONE

Dettagli

MODELLO DI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. ISTITUTO COMPRENSIVO Severino Fabriani SPILAMBERTO (MO) Scuola Primaria G. Marconi Spilamberto

MODELLO DI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO. ISTITUTO COMPRENSIVO Severino Fabriani SPILAMBERTO (MO) Scuola Primaria G. Marconi Spilamberto MODELLO DI PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO ISTITUTO COMPRENSIVO Severino Fabriani SPILAMBERTO (MO) Scuola Primaria G. Marconi Spilamberto C. Trenti S.Vito Scuola Secondaria di Primo Grado Spilamberto PIANO

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO A.S.

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO A.S. ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE AGRARIA E ALBERGHIERA G.RAINERI G.MARCORA Strada Agazzana, 35 P I A C E N Z A 0523 458929 0523 458938 @ pcis00200v@istruzione.it codice fiscale 80004680338 PIANO

Dettagli

Strumenti compensativi informatici e strategie didattiche per gli alunni con DSA

Strumenti compensativi informatici e strategie didattiche per gli alunni con DSA Strumenti compensativi informatici e strategie didattiche per gli alunni con DSA Percorsi accessibili verso una didattica inclusiva Giulia Lampugnani Davide Ferrazzi Comordilità e abilità scolastiche

Dettagli

www.itis-isernia.gov.it email: info@itis-isernia.gov.it Normale, conforme agli obiettivi della classe ai sensi degli artt. 12 e 13 dell O.M.

www.itis-isernia.gov.it email: info@itis-isernia.gov.it Normale, conforme agli obiettivi della classe ai sensi degli artt. 12 e 13 dell O.M. ALLEGATO al PEI n.1 ELABORAZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALIZZATA PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Programmazione e valutazione : Normale, conforme agli obiettivi della classe ai sensi degli artt.

Dettagli

A MISURE DISPENSATIVE E INTERVENTI DI INDIVIDUALIZZAZIONE

A MISURE DISPENSATIVE E INTERVENTI DI INDIVIDUALIZZAZIONE SCHEDA PREPARATORIA AL PDP da consegnare da ogni docente per ciascun Studente affetto da Disturbi di apprendimento in vista dei Consigli di Classe di dicembre 2012 COGNOME NOME STUDENTE CLASSE : Dopo un

Dettagli

Via lessicale. Si utilizza quando il vocabolario delle parole è limitato. Alta qualità perché registrate con voci umane

Via lessicale. Si utilizza quando il vocabolario delle parole è limitato. Alta qualità perché registrate con voci umane Ing. Alfredo Rossi Centro Ausili Cedocar ASL 8 Arezzo Via lessicale. Questa è una prova Questa è una prova Scrittura: Disgrafia e Disortografia Calcolo: Discalculia Lettura: Dislessia Si utilizza quando

Dettagli

Presentazione e uso degli strumenti informatici per la didattica inclusiva per i DSA

Presentazione e uso degli strumenti informatici per la didattica inclusiva per i DSA Presentazione e uso degli strumenti informatici per la didattica inclusiva per i DSA Dott.ssa Daniela Arnesano Psicologa con Master di 2 livello in Psicopatologia dell Apprendimento Coordinatore regionale

Dettagli

DSA INDICAZIONI METODOLOGICHE E DIDATTICHE

DSA INDICAZIONI METODOLOGICHE E DIDATTICHE DSA INDICAZIONI METODOLOGICHE E DIDATTICHE ALCUNE CONSIDERAZIONI PRELIMINARI L incidenza dei DSA nella scuola superiore - I disturbi specifici dell apprendimento non scompaiono con l ingresso alla scuola

Dettagli

Scuole dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via Salaria Antica Est n.27/c - 67100 L AQUILA

Scuole dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via Salaria Antica Est n.27/c - 67100 L AQUILA PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO GIANNI RODARI Scuole dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via Salaria

Dettagli

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO LOGO P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi con altri Bisogni Educativi Speciali (BES-Dir. Min. 27/12/2012; C.M. n. 8 del 6/03/2013) A.S. Modello realizzato da: Referenti CTS di San Benedetto

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON BES

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON BES PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON BES Plesso A.S. 2013-2014 A cura della Commissione BES-DSA dell I.C.S. L. Pirandello, Pesaro. ELEMENTI CONOSCITIVI DELL ALUNNO Nome e Cognome Dati anagrafici

Dettagli

GLI STRUMENTI COMPENSATIVI

GLI STRUMENTI COMPENSATIVI GLI STRUMENTI COMPENSATIVI La Sintesi Vocale Le mappe concettuali e mentali I programmi di Video Scrittura I Software delle Cooperativa Anastasis LA SINTESI VOCALE Un sintetizzatore vocale è un software

Dettagli

STRUMENTI COMPENSATIVI E DISPENSATIVI. A cura della prof.ssa Giusi Piras

STRUMENTI COMPENSATIVI E DISPENSATIVI. A cura della prof.ssa Giusi Piras STRUMENTI COMPENSATIVI E DISPENSATIVI A cura della prof.ssa Giusi Piras Gli strumenti compensativi e dispensativi sono strumenti di facilitazione che danno a coloro che hanno delle difficoltà l opportunità

Dettagli

STRUMENTI COMPENSATIVI E MISURE DISPENSATIVE PER I D.S.A.

STRUMENTI COMPENSATIVI E MISURE DISPENSATIVE PER I D.S.A. STRUMENTI COMPENSATIVI E MISURE DISPENSATIVE PER I D.S.A. INFORMATICA A SOSTEGNO DEI D.S.A NELLA SCUOLA ISTITUTO SUPERIORE BONOMI MAZZOLARI MANTOVA, 13 NOVEMBRE 2008 A.I.D. sez. Mantova AID - sez. Mantova

Dettagli

DSA (disturbi specifici dell apprendimento)

DSA (disturbi specifici dell apprendimento) DSA (disturbi specifici dell apprendimento) dislessia.it dislessia.anastasis.ii aiditalia.org trento@dislessia.it Sede di Trento: via Vittorio Veneto 24. Apertura il martedì con orario 18.00-21.00 (disponibile

Dettagli

ISTITUZIONE SCOLASTICA:

ISTITUZIONE SCOLASTICA: MINISTERO DELLA ISTRUZIONE, UNIVERSITA, RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A. MANZONI PIAZZA MATTEOTTI, 11-74020 LIZZANO (TA) -' DIRIGENTE e Ufficio di Segreteria 099/955.20.79 - Fax 099/955.85.94 '

Dettagli

DSA E BES: QUALI STRUMENTI PER QUALI BES? Christina Bachmann, Centro Risorse

DSA E BES: QUALI STRUMENTI PER QUALI BES? Christina Bachmann, Centro Risorse DSA E BES: QUALI STRUMENTI PER QUALI BES? Christina BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Il Bisogno Educativo Speciale (Special Educational Need) è qualsiasi difficoltà evolutiva, permanente o transitoria, in ambito

Dettagli

Storia scolastica dell alunno (eventuali bocciature, a.s. consegna prima diagnosi di DSA, debiti formativi ): Frequenza degli incontri:

Storia scolastica dell alunno (eventuali bocciature, a.s. consegna prima diagnosi di DSA, debiti formativi ): Frequenza degli incontri: Piano Didattico Personalizzato anno scolastico: / per alunni con Caratteristiche Specifiche di Apprendimento (DSA)* Documento di Enrico Angelo Emili da riadattare in base al grado scolastico *Il PDP viene

Dettagli

Riabilitativi. Visual Basic Scuola: http://vbscuola.it/ ITD, Istituto per le Tecnologie Didattiche http://www.itd.cnr.it/

Riabilitativi. Visual Basic Scuola: http://vbscuola.it/ ITD, Istituto per le Tecnologie Didattiche http://www.itd.cnr.it/ 1 WORKSHOP: TECNOLOGIE COMPENSATIVE PER I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Ufficio Scolastico Regionale per l Emilia Romagna Corso di formazione residenziale 7/11 settembre 2009 su Nuove Tecnologie

Dettagli

Sezione Milano e Provincia www.dislessia.it

Sezione Milano e Provincia www.dislessia.it Sezione Milano e Provincia www.dislessia.it Info sulla vita associativa milano@dislessia.it Info su corsi formazione formazione.milano@dislessia.it Info su Laboratori informatico-metodologici per docenti

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI DSA Decreto n. 5669 del 12 luglio 2011, attuativo della legge 170 dell 8 ottobre 2010

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI DSA Decreto n. 5669 del 12 luglio 2011, attuativo della legge 170 dell 8 ottobre 2010 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE «GUGLIELMO MARCONI» FORLÌ Viale della Libertà, 14-Tel. 0543-28620 -Fax 0543-26363 - -DISTRETTO 42 e mail itisfo@itisforli.it SITO www.itisforli.it PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

Dettagli

I.I.S. Luigi di Savoia Rieti sez. I.T.E. Piano Didattico Personalizzato alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)*

I.I.S. Luigi di Savoia Rieti sez. I.T.E. Piano Didattico Personalizzato alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)* I.I.S. Luigi di Savoia Rieti sez. I.T.E. Piano Didattico Personalizzato alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)* Allegato 4 1.1. Dati dell alunno Anno scolastico:. Nome e Cognome:. nato/a

Dettagli

Autonomia e Apprendimento

Autonomia e Apprendimento Autonomia e Apprendimento SILVESTRINI MARINA LOGOPEDISTA Unità Operativa Disturbi dello Sviluppo Distretto 2 - ASL 3 Proviamo a leggere E stato facile? 1 Si può leggere in due modi: 1. molto lentamente,

Dettagli

Il percorso didattico

Il percorso didattico Strumenti informatici e strategie didattiche per gli alunni con DSA Informatica per la Libertà di apprendere Lo strumento informatico è da tempo riconosciuto come una necessità imprescindibile per consentire

Dettagli

Compensare i DSA. Franco Castronovo

Compensare i DSA. Franco Castronovo Compensare i DSA Franco Castronovo Incontro Magistri Cumacini Como 8 aprile 2013 da: Flavio Fogarolo e Caterina Scapin Erickson giugno 2010 Compensare i DSA Strategie compensative Competenze compensative

Dettagli

www.itis-isernia.gov.it email: info@itis-isernia.gov.it Alunno/a DSA Classe a. s. Docente Materia/e

www.itis-isernia.gov.it email: info@itis-isernia.gov.it Alunno/a DSA Classe a. s. Docente Materia/e Alunno/a DSA Classe a. s. Docente Materia/e ALLEGATO al PDP Difficoltà di apprendimento riscontrate dal docente Area linguistico (lettura, scrittura, comprensione) e comunicativa Area logico matematica

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA Anno Scolastico 2015-16 1. DATI GENERALI Nome e cognome Data di nascita Classe Insegnante coordinatore della classe Diagnosi medico-specialistica redatta

Dettagli

Piano Didattico Personalizzato e Patto Formativo per alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)*

Piano Didattico Personalizzato e Patto Formativo per alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)* SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L. A. MURATORI Via Resistenza, 462 - C.A.P. 41058 VIGNOLA (MO) - Tel. 059765663 059771161 Fax 059771151 E-mail: momm152007@istruzione.it - P.e.c.: momm152007@pec.istruzione.it

Dettagli

A.P.RI.CO. OBIETTIVO SCUOLA

A.P.RI.CO. OBIETTIVO SCUOLA A.P.RI.CO. OBIETTIVO SCUOLA Corso docenti referenti Busto Arsizio Novembre - Dicembre 2007 ATTIVAZIONE DI INTERVENTI DI PREVENZIONE RIEDUCAZIONE COMPENSAZIONE CON STRUMENTI INFORMATICI PER SOGGETTI DISLESSICI

Dettagli

Format PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA

Format PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA Format PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA ISTITUZIONE SCOLASTICA: ANNO SCOLASTICO: ALUNNO: 1. Dati generali Nome e cognome Data di nascita Classe Insegnante coordinatore della Diagnosi medico-specialistica

Dettagli

2. Diagnosi Segnalazione diagnostica alla scuola redatta da: AUSL privato Il / / dal dott. : neuropsichiatra psicologo

2. Diagnosi Segnalazione diagnostica alla scuola redatta da: AUSL privato Il / / dal dott. : neuropsichiatra psicologo Piano Didattico Personalizzato per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)* Istituto Comprensivo Posatora Piano Archi Scuola Secondaria di primo grado F. Podesti 1. Dati dell alunno Anno scolastico:.../...

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE Codice Meccanografico: SAIS044009 Codice Fiscale: 95140540659 Sede amministrativa presso Liceo Scientifico Via M. Galdi, 26-84081 Baronissi (SA) Tel. 089/956078 -

Dettagli

Tecnologie per la disabilità

Tecnologie per la disabilità Tecnologie per la disabilità Didattica e psicopedagogia per i disturbi specifici dell apprendimento Servizio di consulenza e supporto sulle tecnologie assistive Viale Angelico, 22-00195 ROMA Tel.: 06 375

Dettagli

Alcuni utili software (gratuiti e non)

Alcuni utili software (gratuiti e non) Alcuni utili software (gratuiti e non) Programmi gratuiti per la lettura dei libri digitali Balabolka è un programma di "screen reader" che legge testi di documenti o in finestre di Windows e li riproduce

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 ALUNNO: 1. Dati generali Nome e cognome Data di nascita Classe Insegnante coordinatore della Diagnosi medico-specialistica Interventi

Dettagli

utili alla stesura e al monitoraggio del PDP

utili alla stesura e al monitoraggio del PDP Questionario per favorire la raccolta di informazioni utili alla stesura e al monitoraggio del PDP Da compilarsi a cura dei genitori Istituzione scolastica. DATI DELL ALUNNO/A Cognome.. Nome. Classe..

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTE SAN PIETRO SCUOLA PRIMARIA VIA IV NOVEMBRE N.4-40050 CALDERINO DI M.S.P. (BO) e-mail boic80700d@istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTE SAN PIETRO SCUOLA PRIMARIA VIA IV NOVEMBRE N.4-40050 CALDERINO DI M.S.P. (BO) e-mail boic80700d@istruzione. ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTE SAN PIETRO SCUOLA PRIMARIA VIA IV NOVEMBRE N.4-40050 CALDERINO DI M.S.P. (BO) e-mail boic80700d@istruzione.it Piano Didattico Personalizzato per alunni con Disturbi Specifici

Dettagli

- Adriana Volpato - DISLESSIA e D.S.A.: Lezione Discipline Linguistiche didattica Compensativa/Dispensativa

- Adriana Volpato - DISLESSIA e D.S.A.: Lezione Discipline Linguistiche didattica Compensativa/Dispensativa - Adriana Volpato - DISLESSIA e D.S.A.: Lezione Discipline Linguistiche didattica Compensativa/Dispensativa 19 Gennaio 2012 Adriana Volpato 13/03/12 Adriana Volpato Page 7 art.13 del D.P.R. n.323/1998

Dettagli

Come avere Libri scolastici digitali in formato PDF:

Come avere Libri scolastici digitali in formato PDF: ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL'INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA DI I GRADO I. NIEVO Comuni di Cinto Caomaggiore - Gruaro - Pramaggiore - Sede: Via Torino 4-30020 Cinto C. (VE) - Tel. 0421/209501 -

Dettagli

Direzione Didattica. Marie Curie. Via Guicciardi, 1 Milano. Anno scolastico: / Plesso classe. Team docenti (e relative materie di insegnamento):

Direzione Didattica. Marie Curie. Via Guicciardi, 1 Milano. Anno scolastico: / Plesso classe. Team docenti (e relative materie di insegnamento): Direzione Didattica Marie Curie Via Guicciardi, 1 Milano Anno scolastico: / Plesso classe Team docenti (e relative materie di insegnamento): 1. DATI RELATIVI ALL ALUNNO Cognome e nome Data e luogo di nascita

Dettagli

Piano didattico personalizzato DSA

Piano didattico personalizzato DSA Piano didattico personalizzato DSA Anno Scolastico 2014/2015 Indirizzo di studio Classe Sezione Dati dello studente Cognome e nome Data e luogo di nascita Diagnosi specialistica 1 Redatta da Sintesi diagnostica

Dettagli

Istituto Comprensivo Tiriolo Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di primo grado

Istituto Comprensivo Tiriolo Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di primo grado Istituto Comprensivo Tiriolo Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di primo grado Piazza della Libertà, 14 88056 TIRIOLO (Cz) Tel. 0961.991018 Fax 0961.024807 Cod. Mecc: CZIC86500R Cod. Fisc. 80004080794

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO VADEMECUM PER INSEGNANTI

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO VADEMECUM PER INSEGNANTI ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO VADEMECUM PER INSEGNANTI Sono tanti i bambini dislessici come me. E non bisogna averne paura perché non è una malattia, né una cosa di cui vergognarsi, è come un serpentello

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA NOVARIA VILLANTERIO Via Novaria, 3 27019 Villanterio Tel. 0382/974008 Fax 0382/967033 SCUOLA DI A.S.

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA NOVARIA VILLANTERIO Via Novaria, 3 27019 Villanterio Tel. 0382/974008 Fax 0382/967033 SCUOLA DI A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO VIA NOVARIA VILLANTERIO Via Novaria, 3 27019 Villanterio Tel. 0382/974008 Fax 0382/967033 SCUOLA DI A.S. CLASSE SEZ. ALUNNO/A 1. DATI ANAGRAFICI 2. TIPOLOGIA DI DISTURBO 3. DIDATTICA

Dettagli

La scuola secondaria di fronte ai DSA e ai BES

La scuola secondaria di fronte ai DSA e ai BES Lab.D.A. Laboratorio sui Disturbi dell Apprendimento Galleria Berchet, 3 Padova Direttore: Prof. Cesare Cornoldi La scuola secondaria di fronte ai DSA e ai BES La gestione delle verifiche e degli strumenti

Dettagli

DON LORENZO MILANI FERRARA. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) 1.

DON LORENZO MILANI FERRARA. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) 1. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DON LORENZO MILANI FERRARA Piano Didattico Personalizzato per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) 1. Dati dell alunno Anno scolastico:.../... Nome e Cognome:...

Dettagli

MCD = MISURE COMPENSATIVE E DISPENSATIVE

MCD = MISURE COMPENSATIVE E DISPENSATIVE MCD = MISURE COMPENSATIVE E DISPENSATIVE: TECNOLOGIE COMPENSATIVE Massimo Guerreschi Responsabile Centro Ausili dell'ircss E. Medea - Ass. La Nostra Famiglia www.emedea.it/centroausili NB - A proposito

Dettagli

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA-Legge 170/2010) Istituto A.S. 201_/201_ Alunno/a: Classe: Ordine di Scuola: Coordinatore di classe/team: Referente/i:

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO ALLEGATO 5 PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Anno Scolastico Scuola secondaria. Indirizzo di studio.. Classe.. Sezione. Referente DSA o coordinatore di classe 1. DATI RELATIVI ALL ALUNNO Cognome e nome Data

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI CON D.S.A. (L.170/2010)

LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI CON D.S.A. (L.170/2010) LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI CON D.S.A. (L.170/2010) ANALISI DI ALCUNI PUNTI SALIENTI: Testo delle linee guida E comunque preliminarmente opportuno osservare che la Legge 170/2010

Dettagli

Le nostre esperienze

Le nostre esperienze Cenni sui DSA Le nostre esperienze Corsi per famiglie (genitori-figli) - www.anastasis.it -> Corsi Dislessia Corsi per insegnanti - www.anastasis.it -> Corsi Dislessia Corsi per operatori - www.anastasis.it

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO FINALIZZATO ALLA PREVENZIONE E AL RECUPERO DEGLI ALLIEVI DSA

PROGETTO FORMATIVO FINALIZZATO ALLA PREVENZIONE E AL RECUPERO DEGLI ALLIEVI DSA PROGETTO FORMATIVO FINALIZZATO ALLA PREVENZIONE E AL RECUPERO DEGLI ALLIEVI DSA Dott.ssa Beatrice Lazzeri Psicologa Psicoterapeuta lazzeri@coopcenacolo.it tel. 347-4006724 OBIETTIVI CONOSCERE GLI STRUMENTI

Dettagli

In classe con un alunno con DSA: senso, scelta e utilizzazione degli strumenti compensativi e delle misure dispensative

In classe con un alunno con DSA: senso, scelta e utilizzazione degli strumenti compensativi e delle misure dispensative In classe con un alunno con DSA: senso, scelta e utilizzazione degli strumenti compensativi e delle misure dispensative Roma,28febbraio 2012 lauracg@inwind.it DIDATTICA INCLUSIVA UN NUOVO AMBIENTE DI APPRENDIMENTO

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (P.D.P.) per alunni BES (Bisogni Educativi Speciali)

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (P.D.P.) per alunni BES (Bisogni Educativi Speciali) PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (P.D.P.) per alunni BES (Bisogni Educativi Speciali) (Dir. Min. del 27/12/2012; C.M. n.8 del 6/03/2013; Nota prot n.2563 del 22/11/2013) ANNO SCOLASTICO 2014/15 ALUNNO/A:

Dettagli

PROPOSTE SECONDARIA STORIA, SCIENZE PERO BISOGNA ESSERE COLLEGATI IN RETE INTERNET E ISCRIVERSI, ISCRIZIONE GRATIS WWW.PIANETINO.

PROPOSTE SECONDARIA STORIA, SCIENZE PERO BISOGNA ESSERE COLLEGATI IN RETE INTERNET E ISCRIVERSI, ISCRIZIONE GRATIS WWW.PIANETINO. PROPOSTE SECONDARIA STORIA, SCIENZE PERO BISOGNA ESSERE COLLEGATI IN RETE INTERNET E ISCRIVERSI, ISCRIZIONE GRATIS WWW.PIANETINO.IT MATEMATICA, GEOMETRIA, PIANI CARTESIANO, TRIGONOMETRIA www.ripmat.it

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Anno Scolastico Classe Sezione Coordinatore di classe DIAGNOSI: DSA [] EES [] DATI RELATIVI ALL ALUNNO Cognome e nome Data e luogo di nascita Diagnosi specialistica Disturbo/i

Dettagli

Ausili per i disturbi della letto-scrittura

Ausili per i disturbi della letto-scrittura Disturbi Specifici dell Apprendimento: dalle basi fisiologiche agli ausili Aula Magna Centro Affari e Convegni Arezzo 13 Dicembre 2014 Ausili per i disturbi della letto-scrittura Valentina Scali, Simona

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA. DATI RELATIVI ALL ALUNNO Cognome e nome: Data e luogo di nascita: Istituto: Classe:

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA. DATI RELATIVI ALL ALUNNO Cognome e nome: Data e luogo di nascita: Istituto: Classe: PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA DATI RELATIVI ALL ALUNNO Cognome e nome: Data e luogo di nascita: Istituto: Classe: 1. DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO DELLE ABILITÀ STRUMENTALI (situazione

Dettagli

Piano Didattico Personalizzato per alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)* 1. Dati dell alunno

Piano Didattico Personalizzato per alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)* 1. Dati dell alunno Piano Didattico Personalizzato per alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)* 1. Dati dell alunno Anno scolastico:.../... Nome e Cognome:... nato/a il.../ /... a... Residente a: in Via Tel:... e-mail...

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PDP* Anno scolastico 2014-2015

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PDP* Anno scolastico 2014-2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA ISTITUTO COMPRENSIVO SCARPERIA SAN PIERO A SIEVE SCUOLA DELL'INFANZIA - PRIMARIA E SECONDARIA DI 1^

Dettagli

Progetto DSA Disturbo Specifico dell Apprendimento. Progetto DSA. Istituto Comprensivo 2 Polo Galatone

Progetto DSA Disturbo Specifico dell Apprendimento. Progetto DSA. Istituto Comprensivo 2 Polo Galatone Progetto DSA Disturbo Specifico dell Apprendimento Progetto DSA Istituto Comprensivo 2 Polo Galatone A.S. 2012/2013 Progetto DSA Disturbo Specifico dell Apprendimento Progetto DSA Premessa Il DSA, Disturbo

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per allievi con DSA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per allievi con DSA Via Vicenza n. 63 07026 Olbia tel. 0789 66936 fax 0789 642352 Cod. Scuola SSTD010001 - C.F. 91025160903 E-mail: SSTD010001@istruzione.it PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per allievi con DSA ANNO SCOLASTICO_

Dettagli

Tecnologie compensative per alunni con D.S.A.

Tecnologie compensative per alunni con D.S.A. Flavio Fogarolo MPI - USP di Vicenza Tecnologie compensative per alunni con D.S.A. 1 Strumenti compensativi 2 (dalla nota ministeriale sulla dislessia del 5 ottobre 2004) Per ovviare a queste conseguenze,

Dettagli

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità»

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità» DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità» PROGRAMMA Obiettivi dell incontro: Conoscenza reciproca e condivisione di obiettivi e strategie Aspetti normativi ed implicazioni

Dettagli

MODELLO DI CERTIFICAZIONE PER DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO (ai fini dell applicazione della legge 8 ottobre 2010, n 170)

MODELLO DI CERTIFICAZIONE PER DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO (ai fini dell applicazione della legge 8 ottobre 2010, n 170) MODELLO DI CERTIFICAZIONE PER DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO (ai fini dell applicazione della legge 8 ottobre 2010, n 170) Anno scolastico:.. Cognome e Nome dello studente Data e luogo di nascita:...

Dettagli

DSA. Didattica e Strumenti per l Autonomia. Guida alla costruzione di un KIT di programmi GRATUITI per l autonomia

DSA. Didattica e Strumenti per l Autonomia. Guida alla costruzione di un KIT di programmi GRATUITI per l autonomia DSA Didattica e Strumenti per l Autonomia Guida alla costruzione di un KIT di programmi GRATUITI per l autonomia Premessa I programmi che vengono qui proposti, non vogliono sostituirsi ai prodotti commerciali

Dettagli

Il ruolo degli ausili nella costruzione del progetto di vita delle persone disabili. I.T.T. Mazzotti - Treviso 12 gennaio 2007

Il ruolo degli ausili nella costruzione del progetto di vita delle persone disabili. I.T.T. Mazzotti - Treviso 12 gennaio 2007 Il ruolo degli ausili nella costruzione del progetto di vita delle persone disabili I.T.T. Mazzotti - Treviso 12 gennaio 2007 ...e per gli alunni con disabilità sensoriale? AUSILI E DISABILITÀ VISIVA Angelo

Dettagli

Piano Didattico Personalizzato per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)*

Piano Didattico Personalizzato per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)* 1. Dati dell alunno Piano Didattico Personalizzato per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)* Anno scolastico:.../... Nome e Cognome:... nato/a il.../ /... Ministero dell Istruzione, dell

Dettagli

LEGENDA ed ESEMPI PER LA COMPILAZIONE DI ALCUNE PARTI DEL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO AD USO DEL CONSIGLIO DI CLASSE.

LEGENDA ed ESEMPI PER LA COMPILAZIONE DI ALCUNE PARTI DEL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO AD USO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. LEGENDA ed ESEMPI PER LA COMPILAZIONE DI ALCUNE PARTI DEL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO AD USO DEL CONSIGLIO DI CLASSE PERCORSO DIDATTICO PERSONALIZZATO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Dati relativi all alunno

Dettagli