L ATTO NOTARILE DIGITALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ATTO NOTARILE DIGITALE"

Transcript

1 Padova, 25 settembre 2013 L ATTO NOTARILE DIGITALE LE OPERAZIONI

2

3 rvati Vietata la duplicazione non autorizzata ATNORDEST Corso Milano, Padova Tel.: Fax: web:

4 INTRODUZIONE Questa guida tratta le operazioni da svolgere per la predisposizione, la stipula e la conservazione dell atto notarile informatico. Vuole altresì fornire un orientamento su alcuni accorgimenti da osservare al fine di minimizzare le problematiche cui si potrebbe incorrere, trattando una materia alle cui procedure c è ancora poca familiarità. La guida è suddivisa in tre capitoli: 1. Le operazioni pre stipula 2. La stipula 3. La conservazione e le copie 1 LE OPERAZIONI PRE STIPULA Le operazioni pre stipula consistono in alcuni controlli preliminari. Essi sono: La verifica dei certificati di firma La verifica degli allegati LA VERIFICA DEI CERTIFICATI DI FIRMA Poiché la stipula richiede, come si vedrà in appresso, la apposizione della firma digitale di tutte le parti, una delle operazioni preliminari consiste nell accertarsi che ciascuno dei soggetti firmatari sia in possesso di idoneo certificato di firma digitale. Per idoneo certificato di firma digitale si intende: 1. EMESSO DA ENTE CERTIFICATORE ACCREDITATO: I Certificatori accreditati sono soggetti pubblici o privati che emettono certificati qualificati conformi alla Direttiva europea 1999/93/CE e alla normativa nazionale in materia. [Agenzia per l Italia Digitale - Presidenza del Consiglio dei Ministri] L elenco dei certificatori accreditati, aggiornato al 18/09/2013, è allegato sub alla presente guida; è invece consultabile on line, aggiornato in tempo reale, al seguente indirizzo internet: 2. LA CUI VALIDITÀ NON SARÀ SCADUTA AL MOMENTO DELLA STIPULA: il certificato del titolare ha un periodo di validità. Il titolare potrebbe non averne memoria. pag. 1

5 E bene sapere che il certificato digitale può anche essere revocato o sospeso prima della naturale scadenza. La revoca e la sospensione sopravviene in diversi casi, quali la sottrazione o lo smarrimento del dispositivo di firma, ma anche quando le informazioni contenute nel certificato non sono più corrette (Tizio dal certificato risulta amministratore unico di tale società, lasciando la società il certificato dovrà essere revocato). E evidente che, soprattutto in merito alla revoca/sospensione, l attendibilità della verifica sarà solo quella compiuta al momento della stipula. Le informazioni relative all ente emittente (punto 1) e alla data di scadenza del certificato (punto 2) possono essere reperite in due differenti modi: A. Direttamente nel certificato (smart card o pen drive), usando le funzioni del software di firma digitale, operazione che puo effettuare solo chi ha la disponibilità fisica della smart card (il titolare) B. Su un qualunque file firmato digitalmente. In questo caso lo studio notarile, se in possesso del file, potrà effettuare personalmente gli accertamenti: è sufficiente aprire con e-sign il file firmato e leggere i dati del certificato. PRECAUZIONI L autore di questa guida non si sente di escludere il rischio che il titolare del certificato digitale ignori il PIN necessario per apporre la sottoscrizione. Disporre preliminarmente di un file firmato digitalmente consente di superare anche questo dubbio, offrendo inoltre uno strumento di miglior controllo pag. 2

6 LA VERIFICA DEGLI ALLEGATI I documenti cartacei da allegare all atto digitale dovranno essere, ovviamente, digitali anch essi e quindi dovranno essere scannerizzati. Preliminarmente alla stipula vanno accertati la quantità degli allegati ed il loro peso in termini di MB (Mega Bytes), in quanto il sistema di conservazione a norma, a cui l atto dovrà essere sottoposto, differenzia le procedure per atti standard (massimo 14 allegati per 60 MB totali) da atti di grandi dimensioni (allegati illimitati, per 1024 MB o addirittura oltre). Poiché le differenze operative tra le due procedure sono considerevoli, considerando che gli strumenti tecnici e la modalità con cui essi vengono utilizzati permettono di ottenere dimensioni cospicuamente differenti ed infine sapendo che dopo la stipula nessuna operazione di manipolazione dei file è più possibile, è opportuno operare sugli allegati con anticipo, in modo da evitare, laddove tecnicamente possibile, di incorrere nella procedura più complessa. L operazione di trasformazione di un documento cartaceo in digitale avviene attraverso la sua scansione, operazione consueta nell attività dello studio notarile. E utile sapere che la dimensione di un documento scannerizzato dipende in modo progressivo dalla risoluzione adottata (precisione dei dettagli: nelle comuni macchine da ufficio selezionabile da 100 DPI a DPI) e dalla quantità dei colori riprodotti (2=solo bianco e nero, 256=scala di grigi, 1024 ed oltre=colori). Nella tabella che segue viene riportato la dimensione di uno stesso documento composto da 25 pagine scannerizzato in differenti comuni combinazioni. Risoluzione Colori usati Dimensioni in Mbyte Bianco/Nero 1, Bianco/Nero 1, Bianco/Nero 4, Scala di grigi 9, Scala di grigi 24, Scala di grigi 65, Colori 11, Colori 32, Colori 98,80 pag. 3

7 PRECAUZIONI Si ritiene utile sottolineare come nella prassi lo studio notarile, che tratta perlopiù documenti di testo e non illustrazioni o fotografie, non necessita di riproduzioni digitali di elevata risoluzione (quindi 150 DPI sono più che sufficienti) ne tantomeno l adozione dei colori. 1 LA STIPULA La stipula di un atto digitale si caratterizza per: Il contenuto del testo La preparazione dei files La firma IL CONTENUTO DEL TESTO Un atto notarile digitale differisce molto poco dalla sua tradizionale versione cartacea. Non è infatti richiesto di specificare nel corpo dell atto i dati di ogni singolo certificato digitale utilizzato dai firmatari, da chi è rilasciato e con quale scadenza, come peraltro, nella tradizione cartacea, non è prassi indicare nel corpo dell atto i dati del documento di identità dei soggetti: ciò che serve è l attestazione del pubblico ufficiale. Le differenze di un atto digitale rispetto quello cartaceo si limitano all escatocollo, e con più precisione: - alla formulazione della lunghezza dell atto (pagine e non fogli) - alla menzione che trattasi di documento digitale - alla menzione circa l utilizzo di valida sottoscrizione digitale delle parti e del notaio Si riporta un esempio suggerito dalla Commissione informatica del Consiglio nazionale del notariato E richiesto a me notaio, ho ricevuto il presente atto, articolato su sette facciate in formato PDF/A. E stato scritto da persona di mia fiducia e da me notaio, letto ai comparenti mediante l uso ed il controllo personale degli strumenti informatici; i comparenti lo approvano e lo firmano digitalmente alle ore diciotto e venti; io notaio, verificate le firme digitali così apposte, firmo digitalmente a mia volta, alla presenza dei comparenti medesimi. pag. 4

8 A differenza della tradizione cartacea, il numero di repertorio e di raccolta, nell atto digitale, non possono essere aggiunti successivamente alla firma poiché, come più volte detto, in un file firmato NON E TECNICAMENTE POSSIBILE APPORTARE ALCUNA MODIFICA. Pertanto, sapendo che non c è ne l obbligo ne il divieto di farlo, se si desidera che nel titolo del rogito originale compaiano tali informazioni, è necessario apporle prima della firma. In ogni caso, le procedure di conservazione a norma presso il Consiglio Nazionale del Notariato prevedono l acquisizione di tali valori al momento dell archiviazione. LA PREPARAZIONE DEI FILES L atto digitale consiste materialmente in un uno o più files (atto senza o con allegati) formati secondo le specifiche previste dalla Legge e più avanti specificate. Per quanto concerne gli allegati, si fa presente che la lettera che contraddistingue ciascun allegato, oltre che nel testo dell atto, dovrà essere riportata in principio dell allegato stesso, già in questa fase di preparazione dei files. Terminata la lettura ai comparenti, ed apportate le ultime modifiche, per poter procedere con le firme, il testo dell atto deve essere trasformato in formato PDF/A: l unico ammesso per l atto! La trasformazione avviene secondo le funzioni messe a disposizione dal software utilizzato: la procedura è già ben nota agli studi notarili, che da tempo producono in questo formato le copie per il Registro Imprese e per l Agenzia del Territorio. Agli utenti del programma Suite Notaro, a cui ATNordest si rivolge, viene segnalata la funzione Crea PDF richiamabile comandando un click destro sopra il nome del testo dell atto stesso. Per gli allegati (un file per ogni allegato) il formato ammesso dalla Legge sono: PDF/A, TXT, JPG e XML. In Suite notaro, il file acquisito mediante scanner può essere convertito in formato PDF/A con la stessa modalità già vista al punto precedente, selezionando la voce Converti in PDF/A. pag. 5

9 PRECAUZIONI E possibile verificare la corretta avvenuta conversione del testo in formato PDF/A, attraverso l apposito servizio gratuito messo a disposizione da Web Telemaco: il servizio, accessibile dalla sezione Software > Strumenti on line, è analogo a quello già utilizzato dagli Uffici Registro Imprese e permette di sottoporre a verifica qualsiasi documento PDF ottenendo on-line l'esito del controllo. LA FIRMA La firma digitale deve essere apposta, sul file dell atto e su ciascun file degli eventuali allegati, prima da tutti i comparenti e solo alla fine dal notaio, secondo delle modalità tecniche ben definite, di seguito illustrate. Durante il processo di apposizione delle firme il computer utilizzato deve essere connesso ad internet, per permettere il controllo in tempo reale della validità dei certificati via via utilizzati. Ogni soggetto sottoscrive digitalmente ciascun file una volta sola, a prescindere dalla lunghezza del testo, poichè il concetto di fogli è del tutto estraneo quando si parla di documento digitale. Il programma software da utilizzare per ciascuna firma dipende dal dispositivo che la accoglie (sia smart-card che penna Usb). A prescindere dall ente certificatore emittente (Infocamere, Aruba, Poste Italiane, ecc.) la versione del chip su cui è montato il certificato di firma potrebbe permettere l uso del software e-sign del notariato, circostanza più favorevole, ma potrebbe invece richiedere l uso di specifico software. PRECAUZIONI I dispositivi in assoluto più diffusi sono quelli rilasciati da Infocamere, la quale distribuisce gratuitamente il proprio software, DiKe. E opportuno pertanto installare, a fianco di e-sign del notariato con cui è perfettamente compatibile, anche questo programma, in modo da essere preparati nella maggior parte dei casi. Per quanto concerne i comparenti, si differenzia la procedura per il primo firmatario rispetto i successivi; il primo soggetto dovrà firmare nelle modalità già ben note agli studi notarili, e qui di seguito riprodotte. A titolo esemplificativo, si assume in questa guida che il testo da firmare si nominato ATTO.PDF. pag. 6

10 Usando la funzione Firma di e-sign, si seleziona il file ATTO.PDF, si visualizza l esito del controllo on-line che viene automaticamente effettuato (e che conviene salvare o stampare coi bottoni a lato) ed infine, a cura del titolare, si inserisce il pin. L operazione di firma si conclude con il salvataggio del file firmato che diventerà ATTO.PDF.P7M. Dal secondo firmatario in poi la procedura da utilizzare è la seguente: Usando la funzione Verifica di e-sign, si seleziona il file già firmato dal/i precedente/i comparente/i, cioè ATTO.PDF.P7M: compariranno i dati di coloro che hanno già firmato. Attraverso il bottone Aggiungi firma si ripercorre il medesimo iter già visto per il primo firmatario: verifica del certificato, inserimento del pin e salvataggio del file firmato. Il file firmato da ogni comparente successivo al primo non muta la estensione del file che sarà sempre PDF.P7M a prescindere dal numero dei firmatari. Per quanto riguarda la firma del notaio: egli dovrà firmare, come già visto per il primo dei comparenti, secondo la nota procedura già in uso presso gli studi: si clicca sul bottone firma, si seleziona il file già firmato da tutti i comparenti (ATTO.PDF.P7M), si procede con l introduzione del pin e si conclude l operazione con il salvataggio del file, che così presenterà una duplice estensione P7M: ATTO.PDF.P7M.P7M. Al termine dell apposizione della propria firma digitale dal parte del notaio sul file dell atto e sui files degli eventuali allegati, ciascuno separatamente, la stipula è conclusa. pag. 7

11 LA CONSERVAZIONE E LE COPIE La conservazione La conservazione a norma di un atto notarile prevede l utilizzo del sistema di archiviazione del Consiglio Nazionale del Notariato. A conclusione delle operazioni di archiviazione, l originale sarà custodito dal Consiglio Nazionale del Notariato, presso cui il notaio ed i suoi collaboratori a ciò abilitati potranno accedervi in ogni momento. L accesso al servizio avviene in modalità web, tramite il portale di accesso Rete Unitaria del Notariato. Per accedere al servizio è necessario inserire le proprie credenziali di accesso e accedere alla sezione /area lavoro/conservazione a norma /sistema di conservazione a norma/area riservata Le funzioni utente previste sono tre: 1. invio L utente, notaio o collaboratore, provvede all invio dei file che costituiscono l atto notarile (definito plico). Il sistema controlla che l atto e gli allegati siano stati sottoscritti digitalmente da un notaio e che i formati dei documenti siano quelli previsti. Successivamente, è inviata una di PEC contenente la ricevuta di conservazione e il link per la verifica leggibilità. 2. verifica leggibilità (o prima esibizione) si intende l obbligo da parte dell utente di verificare l effettiva visualizzazione dei documenti inviati. L utente richiede una prima esibizione dei documenti e, dopo averne verificata l effettiva leggibilità, dà conferma della conservazione dei documenti. Successivamente, il processo di conservazione viene portato a termine. pag. 8

12 3. Esibizione Per esibizione si intende la visualizzazione dei documenti costituenti un atto notarile informatico INVIO PLICO La pagina web di invio è composta da un modulo da compilare suddiviso nei seguenti tre riquadri dati relativi all atto notarile; dati anagrafici delle parti; elenco dei documenti digitali costituenti l atto informatico Mentre l inserimento dei dati relativo all atto notarile e dei documenti che lo costituisco è obbligatorio, non lo è invece quello dei dati delle parti L inserimento dei dati del plico avviene compilando la maschera Informazioni del plico come illustrato nella figura che segue: Per l invio dei file costituenti il plico, e per ogni documento da inviare: cliccare su Sfoglia e selezionare il file da inviare; selezionare il tipo di file (obbligatorio); compilare il campo descrizione (opzionale); premere il pulsante Aggiungi per inserirlo nell elenco dei documenti da spedire; pag. 9

13 Al termine della selezione di tutti i file salvare i dati con il bottone Invia. Subito dopo compare una pagina riepilogativa di conferma con il riepilogo dei dati. Premere Conferma per inviare oppure Annulla per tornare alla pagina precedente. Al termine del processo, il sistema invia un messaggio di PEC all utente contenente la ricevuta di conservazione e un link per la visualizzazione e successiva verifica leggibilità del plico. Si ricorda, come già visto nelle operazioni pre-stipula, che il sistema di archiviazione impone alcuni vincoli e limiti operativi: dimensione massima di ogni singolo file è di 8Mb il numero massimo di file per invio è 15 la dimensione totale per un singolo invio è pari a 60 MB Inoltre I nomi dei file devono essere privi di spazi, di punteggiatura (ad eccezione del punto) e di lettere accentate (I nomi dei file possono essere cambiati anche dopo l apposizione delle firme digitali). VERIFICA DI LEGGIBILITA L aver inviato il plico come visto nel punto precedente non significa aver terminato il processo di conservazione. E a carico del notaio effettuare una contro verifica sulla bontà di quanto spedito. Nel messaggio PEC inviato dal sistema di conservazione vi è contenuto il link per la visualizzazione e verifica leggibilità: alla sua pressione, si aprirà un elenco dei file che costituiscono il plico. pag. 10

14 Per ogni file, è necessario clickare l icona View per visualizzare il documento. Al termine, premere il pulsante CONFERMA per comandare la corretta visualizzazione dei documenti. NOTA: Non è indispensabile utilizzare il link presente nel messaggio PEC per la verifica leggibilità. E possibile accedere ai documenti da validare anche attraverso le funzioni di ricerca. ESIBIZIONE E possibile visualizzare i documenti conservati attraverso la funzione Ricerca plichi. Il modo più semplice per ricercare il plico è attraverso il numero di repertorio. Per ogni plico, il sistema evidenza: ID Plico: Stato: Data ricezione: Identificativo univoco del plico. Stato corrente del plico Data di ricezione del plico da parte del sistema di conservazione. Data verifica leggibilità: Data in cui il plico è stato validato esplicitamente dall utente o implicitamente dal sistema. Download ricevuta: Mostra un icona che indica la possibilità o meno di scaricare la ricevuta di conservazione del plico. pag. 11

15 Visualizza plico: Mostra un icona che indica se è possibile visualizzare il plico o se è possibile richiedere l esibizione. Maggiori informazioni sulle funzioni disponibili nel sistema di archiviazione sono ben descritte nel manuale redatto dal CNN stesso, disponibile nel sito del notariato. PRECAUZIONI Il termine ultimo per l archiviazione del titolo digitale è il momento dell ispezione. Tuttavia, considerando la responsabilità che ne consegue e sapendo che il file firmato non è mai modificabile, si consiglia di procedere con la archiviazione quanto prima. Le copie DPR 445 del , art. 18: le copie autentiche, totali o parziali, di atti e documenti possono essere ottenute con qualsiasi procedimento che dia garanzia della riproduzione fedele e duratura dell'atto o documento. Esse possono essere validamente prodotte in luogo degli originali L'art. 68-ter Legge Notarile autorizza il notaio a rilasciare le copie degli atti da lui conservati indifferentemente in formato analogico o digitale, prescindendo dal supporto dell'originale. Se un determinato supporto non è richiesto dalla legge, è la parte che indica al notaio la modalità che preferisce per il rilascio della copia. E' obbligatorio apporre alla certificazione di conformità la firma digitale del notaio attestante le sue funzioni, ovvero quella rilasciata dal Consiglio Nazionale del Notariato. Si evidenzia come la firma digitale apposta nell originale dalle parti va riprodotta nella copia autentica indicando il nominativo del soggetto e precisandone la natura (es: ROSSI Mario firma digitale ). Non è richiesta l indicazione dei dati del certificato, in quanto la sua validità è già stata accertata dal notaio rogante. Esempio di formula d autentica, proposta dalla commissione informatica del CNN: Copia in conformità dell atto informatico rep n. racc. n.., composta di n pagine, da me erogato digitalmente e da me conservato in data nel sistema di Conservazione a Norma del Consiglio Nazionale Notariato pag. 12

16 Allegato - Elenco certificatori accreditati pag. 13

17 pag. 14

18

19

UGO BECHINI SOTTOSCRIZIONE DELL ATTO PUBBLICO INFORMATICO

UGO BECHINI SOTTOSCRIZIONE DELL ATTO PUBBLICO INFORMATICO UGO BECHINI SOTTOSCRIZIONE DELL ATTO PUBBLICO INFORMATICO PREMESSA Due modalità operative: Utilizzo di SMART CARD Utilizzo di TOKEN con chiavetta USB UGO BECHINI SOTTOSCRIZIONE DELL ATTO PUBBLICO INFORMATICO

Dettagli

2) COMPILAZIONE DELLA PRATICA ED INOLTRO TELEMATICO. Per procedere con l'invio della pratica on-line si devono possedere i seguenti requisiti:

2) COMPILAZIONE DELLA PRATICA ED INOLTRO TELEMATICO. Per procedere con l'invio della pratica on-line si devono possedere i seguenti requisiti: 1) Introduzione Con il progetto PEOPLE, un progetto di e-government a cui hanno partecipato numerosi Comuni italiani con l'obiettivo di semplificare ed innovare i rapporti tra la Pubblica Amministrazione

Dettagli

BREVE GUIDA ALL USO DI CNS E SMART CARD aggiornata a febbraio 2009

BREVE GUIDA ALL USO DI CNS E SMART CARD aggiornata a febbraio 2009 Area Anagrafe Economica BREVE GUIDA ALL USO DI CNS E SMART CARD aggiornata a febbraio 2009 PREMESSA... 1 PRIMO UTILIZZO DEL DISPOSITIVO DI FIRMA DIGITALE... 1 COME SI FIRMA UN DOCUMENTO INFORMATICO...

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/121/CU06/C4

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/121/CU06/C4 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/121/CU06/C4 INTESA SULLE MODALITÀ DI STIPULA DEI CONTRATTI PUBBLICI CONCLUSI AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 3 DEL DECRETO LEGGE 18 OTTOBRE 2012, N.

Dettagli

1. FUNZIONALITÀ DEL SISTEMA

1. FUNZIONALITÀ DEL SISTEMA Caratteristiche generali del sistema 1. FUNZIONALITÀ DEL SISTEMA inoltro della domanda esclusivamente telematico su Gold, previa sottoscrizione digitale NON È PIÙ PREVISTO L INVIO DELLA DOCUMENTAZIONE

Dettagli

NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA

NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA Documento predisposto da Reale Mutua Assicurazioni ai sensi dell articolo 57, commi 1 e 3, del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22/02/2013,

Dettagli

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo. (enti pubblici)

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo. (enti pubblici) Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo (enti pubblici) Firenze, 11 maggio 2010 1 INDICE 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 2. ACCESSO ALL ANAGRAFE... 5 3. INSERIMENTO DELLA DUA DI ANTICIPO...

Dettagli

Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati

Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati INDICE 1 INTRODUZIONE...3 1.1 NOTE PER L USO DEL MANUALE...3 1.2 IL MOTORE DI WORKFLOW...4 2 IL MOTORE DI WORKFLOW - PANORAMICA...5 2.1 ACCEDERE

Dettagli

Nica Srl Informatica Aziendale

Nica Srl Informatica Aziendale Gentile Cliente, con la presente intendiamo illustrarle i passaggi da effettuare, per poter configurare ed utilizzare la procedura Winwaste.Net in suo possesso con i servizi di Interoperabilità, previsti

Dettagli

PRATICHE TELEMATICHE PRESENTATE DA NOTAIO AL REGISTRO IMPRESE

PRATICHE TELEMATICHE PRESENTATE DA NOTAIO AL REGISTRO IMPRESE PRATICHE TELEMATICHE PRESENTATE DA NOTAIO AL REGISTRO IMPRESE Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Savona - Registro delle Imprese - INDICE REQUISITI FONDAMENTALI (Hardware e Software)

Dettagli

Il Processo Civile Telematico e il Consulente Tecnico d Ufficio (C.T.U.) Uno schema operativo verso l invio telematico della C.T.U.

Il Processo Civile Telematico e il Consulente Tecnico d Ufficio (C.T.U.) Uno schema operativo verso l invio telematico della C.T.U. Il Processo Civile Telematico e il Consulente Tecnico d Ufficio (C.T.U.) Uno schema operativo verso l invio telematico della C.T.U. La fonte principale di informazioni è il seguente sito internet: http://pst.giustizia.it/pst/it/homepage.wp

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DELLA PEC PER SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE AL REGISTRO DELLE IMPRESE

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DELLA PEC PER SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE AL REGISTRO DELLE IMPRESE GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DELLA PEC PER SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE AL REGISTRO DELLE IMPRESE 1 CAMERE DI COMMERCIO DELLA TOSCANA GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DELLA PEC PER SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE AL REGISTRO DELLE IMPRESE

Dettagli

Giornata di Studio ELEMENTI DI DIRITTO DELL INFORMATICA E APPLICAZIONI NOTARILI

Giornata di Studio ELEMENTI DI DIRITTO DELL INFORMATICA E APPLICAZIONI NOTARILI Commissione Informatica Giornata di Studio ELEMENTI DI DIRITTO DELL INFORMATICA E APPLICAZIONI NOTARILI Rimini, 17 giugno 2011 1 I temi 1. I riferimenti normativi 2. Le regole tecniche 3. La formazione

Dettagli

Guida alla Richiesta di Rimborso

Guida alla Richiesta di Rimborso Rimborso ai Datori di Lavoro di Volontari di Protezione Civile ed ai Volontari lavoratori autonomi comandati in servizio dall Autorità di protezione Civile (art.9 del D.P.R. 194/2001) Guida alla Richiesta

Dettagli

GUIDA ALL UTENTE PER LA PRESENTAZIONE ON LINE DELLA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A.

GUIDA ALL UTENTE PER LA PRESENTAZIONE ON LINE DELLA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. GUIDA ALL UTENTE PER LA PRESENTAZIONE ON LINE DELLA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. INDICE 1) REGISTRAZIONE AL PORTALE REGISTRAZIONE AL PORTALE DELLE PERSONE GIURIDICHE REGISTRAZIONE

Dettagli

Come conservare i diritti. L atto notarile digitale e la sua conservazione

Come conservare i diritti. L atto notarile digitale e la sua conservazione Collegio Ghislieri Pavia, 21 novembre 2013 Come conservare i diritti. L atto notarile digitale e la sua conservazione Collegio Ghislieri Pavia, 21 novembre 2013 Un passo indietro. L atto notarile e la

Dettagli

Come leggere DURC firmati digitalmente

Come leggere DURC firmati digitalmente Come leggere DURC firmati digitalmente Un documento firmato digitalmente si riconosce dall estensione.p7m Colui che riceve un documento firmato digitalmente ha due compiti da assolvere, prima di accettare

Dettagli

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e

Dettagli

Accettazione e Richiesta dell Aiuto Finanziario MANUALE PER L USO DELLA PROCEDURA ON LINE

Accettazione e Richiesta dell Aiuto Finanziario MANUALE PER L USO DELLA PROCEDURA ON LINE PROGRAMMA ATTUATIVO REGIONALE (PAR) DEL FONDO AREE SOTTOUTILIZZATE (FAS) 2007-2013 D.G.R. VIII/10879 DEL 23 DICEMBRE 2009 AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI ACCESSO A CONTRIBUTI PER L AMMODERNAMENTO

Dettagli

PREPARAZIONE DELLA PRATICA TELEMATICA DI RICHIESTA CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER LO START UP DI IMPRESA 2014 Istruzioni per l invio telematico

PREPARAZIONE DELLA PRATICA TELEMATICA DI RICHIESTA CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER LO START UP DI IMPRESA 2014 Istruzioni per l invio telematico PREPARAZIONE DELLA PRATICA TELEMATICA DI RICHIESTA CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER LO START UP DI IMPRESA 2014 Istruzioni per l invio telematico Per l invio telematico è necessario che: 1- IL LEGALE RAPPRESENTANTE

Dettagli

La firma digitale: a cosa serve

La firma digitale: a cosa serve La firma digitale: a cosa serve La firma digitale si può apporre su qualunque documento informatico: bilanci, atti societari, fatture, notifiche, moduli per l'iscrizione a pubblici registri, comunicazioni

Dettagli

Suap FE Presentazione pratiche on-line

Suap FE Presentazione pratiche on-line Suap FE Presentazione pratiche on-line Manuale utente Versione 1.1 del 29/03/2011 A cura del Gruppo CoorSA Coordinamento Semplificazione Amministrativa della provincia di Ferrara Pag. 1 di 24 Sommario

Dettagli

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo Firenze, 11/11/2011 1 INDICE 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 2. ACCESSO ALL ANAGRAFE... 4 3. INSERIMENTO MODALITÀ DI PAGAMENTO... 5 4. INSERIMENTO

Dettagli

Firma digitale INTRODUZIONE

Firma digitale INTRODUZIONE Firma digitale INTRODUZIONE La firma digitale costituisce uno dei dieci obiettivi del Piano per l e-government. Per quanto riguarda la PA, l obiettivo, abilitante allo sviluppo dei servizi on line, si

Dettagli

BANDO ASSEGNAZIONE DIRITTI DI IMPIANTO DA RISERVA REGIONALE A TITOLO GRATUITO

BANDO ASSEGNAZIONE DIRITTI DI IMPIANTO DA RISERVA REGIONALE A TITOLO GRATUITO BANDO ASSEGNAZIONE DIRITTI DI IMPIANTO DA RISERVA REGIONALE A TITOLO GRATUITO MODALITÀ DI ACCESSO AL PORTALE E PROCEDURA TELEMATICA DI COMPILAZIONE E INVIO DELLA DOMANDA E DELLA DOCUMENTAZIONE. La domanda

Dettagli

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Roma 15 ottobre 2009

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Roma 15 ottobre 2009 Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri Roma 15 ottobre 2009 :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità

Dettagli

Progetto per la semplificazione amministrativa

Progetto per la semplificazione amministrativa Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Lecce Città di Lecce Progetto per la semplificazione amministrativa ComUniica lla tua attiiviità commerciialle MODALITA OPERATIVE (VERS. 1.1. DEL

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DEL PORTALE DELLA RETE DEI COMUNI OGLIO PO

GUIDA ALL UTILIZZO DEL PORTALE DELLA RETE DEI COMUNI OGLIO PO GUIDA ALL UTILIZZO DEL PORTALE DELLA RETE DEI COMUNI OGLIO PO Il portale della Rete dei Comuni Oglio Po risponde all url: http://www.comuniogliopo.it Il portale è un contenitore per i siti comunali degli

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA Visura

Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA Visura Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA Visura FATTURAZIONE ELETTRONICA Fatt-PA è il servizio online di fatturazione elettronica semplice e sicuro

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: IL NUOVO OBBLIGO CON DECORRENZA DAL 31 MARZO 2015

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: IL NUOVO OBBLIGO CON DECORRENZA DAL 31 MARZO 2015 Segnalazioni Novità Prassi Interpretative LA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: IL NUOVO OBBLIGO CON DECORRENZA DAL 31 MARZO 2015 A partire dal 31 marzo 2015 scatterà

Dettagli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA UTILIZZO GENERALE DEL PROGRAMMA PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA. Al primo

Dettagli

Fatturazione elettronica con WebCare

Fatturazione elettronica con WebCare Fatturazione Elettronica con WebCare 1 Adempimenti per la F.E. Emissione della fattura in formato elettronico, tramite produzione di un file «XML» nel formato previsto dalle specifiche tecniche indicate

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione della Profilazione e della Domanda di Adesione al bando: Dote scuola 2015-2016 - Domanda Componente Disabilità Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

Manuale operativo Dispositivo di Firma Digitale a.s. 2010/2011. Procedure di tesseramento con firma digitale. Norme e modalità operative

Manuale operativo Dispositivo di Firma Digitale a.s. 2010/2011. Procedure di tesseramento con firma digitale. Norme e modalità operative Procedure di tesseramento con firma digitale Norme e modalità operative 2 1. REGOLE GENERALI Logica non modificabile della procedura normale In ogni caso l uso della firma digitale prevede la seguente

Dettagli

Progetto per la semplificazione amministrativa e la realizzazione del SUAP

Progetto per la semplificazione amministrativa e la realizzazione del SUAP Città di Ariano Irpino Progetto per la semplificazione amministrativa e la realizzazione del SUAP Speriimentaziione delllla SCIA iin ComUniica GUIDA OPERATIVA DESCRIZIONE DEL PROGETTO Progetto per la semplificazione

Dettagli

RINNOVO ORGANI CONSIGLIO CCIAA LIVORNO 2013 2018 D.M. 4 AGOSTO 2011 NN. 155 E 156

RINNOVO ORGANI CONSIGLIO CCIAA LIVORNO 2013 2018 D.M. 4 AGOSTO 2011 NN. 155 E 156 RINNOVO ORGANI CONSIGLIO CCIAA LIVORNO 2013 2018 D.M. 4 AGOSTO 2011 NN. 155 E 156 MANUALE OPERATIVO CREAZIONE ELENCO DEGLI ISCRITTI NELLE ORGANIZZAZIONE IMPRENDITORIALI ALLEGATO B Piazza del Municipio

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

Sistema di Registrazione WebRA Manuale Utente Notaio

Sistema di Registrazione WebRA Manuale Utente Notaio Certification Authority del CNN pag. 1 di 41 NOTE: Notartel S.p.A. Sommario Il presente Manuale contiene le istruzioni per l utilizzo dell applicazione web WebRA (l acronimo sta per Web Registration Authority)

Dettagli

PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE

PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE MARZO 2006 INDICE 1. INTRODUZIONE... 4 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 1.2 RIFERIMENTI NORMATIVI... 4 2. STRUMENTAZIONE NECESSARIA... 5 3. ACCESSO AL SERVIZIO... 6

Dettagli

APPLICATIVO SISBON DELLA MODULISTICA DGRT 301/2010. Versione 0.1 22 Novembre 2011. Indice dei contenuti

APPLICATIVO SISBON DELLA MODULISTICA DGRT 301/2010. Versione 0.1 22 Novembre 2011. Indice dei contenuti BREVE GUIDA ALLA COMPILAZIONE/ DOWNLOAD (E ) APPLICATIVO BREVE GUIDA ALLA COMPILAZIONE/DOWNLOAD (E ) Indice dei contenuti 1. INTRODUZIONE 2. : STRUMENTO PER LA COMPILAZIONE/DOWLOAD DELLA MODULISTICA 2.1

Dettagli

Manuale Fatturazione Elettronica Cliente BCC

Manuale Fatturazione Elettronica Cliente BCC Manuale Fatturazione Elettronica Cliente BCC 1 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Accesso al portale... 3 3. Aggiungi Documento... 4 3.2 Esempio Caricamento Fattura Attiva... 8 3.2 Esempio Caricamento Fattura

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI AGGIORNAMENTO PREVISTE DAL D.M. 26/10/2011 ENTRATO IN VIGORE IN DATA 12/5/2012

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI AGGIORNAMENTO PREVISTE DAL D.M. 26/10/2011 ENTRATO IN VIGORE IN DATA 12/5/2012 GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI AGGIORNAMENTO PREVISTE DAL D.M. 26/10/2011 ENTRATO IN VIGORE IN DATA 12/5/2012 AGGIORNAMENTO DELLE IMPRESE DI AGENZIA O RAPPRESENTANZA DI COMMERCIO ATTIVE ED

Dettagli

LA FIRMA DIGITALE @PEC

LA FIRMA DIGITALE @PEC LA FIRMA DIGITALE @PEC Che cos è la Firma Digitale concetti La Firma Digitale o firma elettronica qualificata è un particolare tipo di firma elettronica che, nell'ordinamento giuridico italiano, ha lo

Dettagli

STEP 2 di seguito i vari passaggi per la registrazione al Re.G.Ind.E:

STEP 2 di seguito i vari passaggi per la registrazione al Re.G.Ind.E: STEP 1 - Il singolo professionista dovrà: 1. essere in possesso di una mail certificata definita P.E.C. (posta elettronica certificata). Nel caso il professionista sia un ingegnere iscritto all Ordine

Dettagli

LA FIRMA DIGITALE. Estratto dal sito web del Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) 1

LA FIRMA DIGITALE. Estratto dal sito web del Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) 1 LA FIRMA DIGITALE Estratto dal sito web del Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) 1 COPYRIGHT NOTES: I contenuti del sito codice di script, grafica, testi, tabelle,

Dettagli

Anai Veneto in collaborazione con Biblioteca civica Bertoliana Pec e non solo Pec

Anai Veneto in collaborazione con Biblioteca civica Bertoliana Pec e non solo Pec Anai Veneto in collaborazione con Biblioteca civica Bertoliana Pec e non solo Pec Dott.ssa Valeria Pavone Responsabile Servizio archivistico del Comune di Padova I nuovi strumenti della gestione documentale

Dettagli

Presentazione della domanda di Voucher in modalità telematica

Presentazione della domanda di Voucher in modalità telematica BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE LOMBARDE 2012 Accordo di Programma Competitività tra Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde Decreto n. 705 del

Dettagli

L ERA DEI CONTRATTI DIGITALI Carlo Martone Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

L ERA DEI CONTRATTI DIGITALI Carlo Martone Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia L ERA DEI CONTRATTI DIGITALI Carlo Martone Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Udine, 11 giugno 2013 2013: anno nuovo.norme nuove Cadeva la neve L. 221/2012 e meteoriti giuridiche 2 Le nuove disposizioni

Dettagli

RINNOVO ORGANI CONSIGLIO CCIAA CROTONE ( D.M. 4 AGOSTO 2011 NN. 155 E 156 ) MANUALE OPERATIVO. Sito Internet: www.kr.camcom.gov.it

RINNOVO ORGANI CONSIGLIO CCIAA CROTONE ( D.M. 4 AGOSTO 2011 NN. 155 E 156 ) MANUALE OPERATIVO. Sito Internet: www.kr.camcom.gov.it RINNOVO ORGANI CONSIGLIO CCIAA CROTONE ( D.M. 4 AGOSTO 2011 NN. 155 E 156 ) MANUALE OPERATIVO Sito Internet: www.kr.camcom.gov.it 1 Requisiti minimi Hardware 1. Personal Computer 2. Lettore di Smart Card

Dettagli

Assistenza Amministratore di sistema

Assistenza Amministratore di sistema Istruzioni per il cliente Assistenza Amministratore di sistema _1 4_ Accedere a BPIOL 30_ Richiedere la BPIOL key indice 6_ 7_ 8_ 9_ 10_ Cambiare la password di accesso Blocco della password Il menù di

Dettagli

DIKE - MANUALE UTENTE

DIKE - MANUALE UTENTE InfoCert S.p.A. Ente Certificatore InfoCert Dike Manuale Utente Codice documento: Dike-MU Redatto da Certificazione Digitale e Sistemi Nome file: manuale dike4.sxw Dike - Manuale Utente - Vers. 5 del 24/01/2008

Dettagli

LA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA SU TABLET

LA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA SU TABLET LA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA SU TABLET DESCRIZIONE DEL SERVIZIO L operatività della Banca con i suoi Clienti normalmente si avvale dell utilizzo di documenti cartacei; detti documenti: abilitano l attivazione

Dettagli

LA SMART CARD GUIDA PRATICA

LA SMART CARD GUIDA PRATICA LA SMART CARD GUIDA PRATICA SOMMARIO PREMESSA... 1 RITIRO DELLA SMART CARD... 1 PRIMO UTILIZZO DEL DISPOSITIVO DI FIRMA DIGITALE... 2 COME SI FIRMA UN DOCUMENTO INFORMATICO... 4 LETTURA CERTIFICATI CONTROLLO

Dettagli

Presentazione della domanda di Voucher in modalità telematica

Presentazione della domanda di Voucher in modalità telematica BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE LOMBARDE 2014 Accordo di Programma Competitività tra Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde Decreto n. 573 del

Dettagli

La firma digitale CHE COSA E'?

La firma digitale CHE COSA E'? La firma digitale La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti scambiati e archiviati con mezzi informatici, al pari

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E PER L INVIO DELLE RICHIESTE

ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E PER L INVIO DELLE RICHIESTE ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E PER L INVIO DELLE RICHIESTE Per effettuare la registrazione è necessario disporre dei seguenti file: per tutti, copia scannerizzata di un documento valido di identità

Dettagli

Passiamo ora ad illustrare con una guida esemplificativa, le fasi successive che attengono alla fase tecnica successiva alla redazione dell atto.

Passiamo ora ad illustrare con una guida esemplificativa, le fasi successive che attengono alla fase tecnica successiva alla redazione dell atto. CESSIONE DI QUOTE DI PARTECIPAZIONE IN S.R.L. CRONOLOGIA OPERAZIONI 1) Procurarsi lo statuto della società interessata, la visura dell attuale composizione della compagine sociale e la visura delle eventuali

Dettagli

Presentazione Offerta Formativa OA Point Group Srl

Presentazione Offerta Formativa OA Point Group Srl Presentazione Azienda OA Point Group Srl è un solution & service provider che offre consulenza, progettazione e vendita di soluzioni, servizi e infrastrutture it, principalmente per il settore notarile,

Dettagli

ESSE3 ESSE3 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO DI STUDI ON-LINE. Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti:

ESSE3 ESSE3 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO DI STUDI ON-LINE. Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti: ESSE3 Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti: Gruppo di progetto Esse3 Studenti Ateneo Rev. 1.0 del 17 nov 2014 Codice Documento: S3_PdSOnLine Pagina 1 di 20 Sommario ESSE3...

Dettagli

Esecuzione delle notifiche a posta elettronica certificata P.E.C.

Esecuzione delle notifiche a posta elettronica certificata P.E.C. Famiglia Cultura Informazione Studio Legale Paternostro EDU Le notifiche a mezzo posta elettronica certificata Modulo 3 Esecuzione delle notifiche a posta elettronica certificata P.E.C. Prerequisiti operativi

Dettagli

LA FIRMA DIGITALE IN PILLOLE

LA FIRMA DIGITALE IN PILLOLE LA FIRMA DIGITALE IN PILLOLE Che cos'è la firma digitale e che cosa garantisce? La firma digitale è, in sostanza, l equivalente elettronico di una tradizionale firma apposta su carta, assumendone lo stesso

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI Firenze, mercoledì 10 Maggio 2011 VERSIONE 1.2 DEL 10 Maggio2011 Pagina 2 di 8 In queste pagine

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO REGISTRO DEI REVISORI LEGALI DEI CONTI GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO PER I REVISORI LEGALI E LE SOCIETA DI REVISIONE Versione 1.0 del 31 maggio 2013 Sommario PREMESSA... 4 LA PROCEDURA

Dettagli

La firma digitale. Come firmare i documenti informatici MANUALE

La firma digitale. Come firmare i documenti informatici MANUALE Come firmare i documenti informatici MANUALE Sommario Premessa Questo breve manuale intende diffondere al personale e a tutti gli utenti della CCIAA l utilizzo PREMESSA - Le firme elettroniche degli strumenti

Dettagli

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO 5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO In questo capitolo tratteremo: a) dello scarico della pratica, b) della predisposizione della distinta di accompagnamento e c) di tutte

Dettagli

SIPEM ACCESSO AL SISTEMA ED UTILIZZO DELLA CHIAVETTA DI FIRMA DIGITALE. Sistema Informativo Pratiche Edilizie e Monitoraggio municipale. Rev 1.

SIPEM ACCESSO AL SISTEMA ED UTILIZZO DELLA CHIAVETTA DI FIRMA DIGITALE. Sistema Informativo Pratiche Edilizie e Monitoraggio municipale. Rev 1. SIPEM Sistema Informativo Pratiche Edilizie e Monitoraggio municipale ACCESSO AL SISTEMA ED UTILIZZO DELLA CHIAVETTA DI FIRMA DIGITALE Rev 1.2 Il presente documento è attualmente in fase di lavorazione.

Dettagli

BREVE VADEMECUM LE NOTIFICHE IN PROPRIO A MEZZO PEC A CURA DELL AVV. DARIO OBIZZI

BREVE VADEMECUM LE NOTIFICHE IN PROPRIO A MEZZO PEC A CURA DELL AVV. DARIO OBIZZI BREVE VADEMECUM LE NOTIFICHE IN PROPRIO A MEZZO PEC A CURA DELL AVV. DARIO OBIZZI Quest'opera è stata rilasciata con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia. Per leggere una copia della licenza

Dettagli

Hub-PA Versione 2.1.0 Manuale utente

Hub-PA Versione 2.1.0 Manuale utente Hub-PA Versione 2.1.0 Manuale utente (Marzo 2015) Hub-PA è la porta d ingresso al servizio di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione (PA) a disposizione di ogni fornitore. Questo manuale

Dettagli

Progetto Reinserimento Ex Dirigenti Over 50 Disoccupati. Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione

Progetto Reinserimento Ex Dirigenti Over 50 Disoccupati. Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione Progetto Reinserimento Ex Dirigenti Over 50 Disoccupati Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE RICHIESTA DI INCENTIVI FINALIZZATI ALL INSERIMENTO

Dettagli

LEXTEL SPA GUIDA AL RINNOVO DEI CERTIFICATI DIGITALI

LEXTEL SPA GUIDA AL RINNOVO DEI CERTIFICATI DIGITALI LEXTEL SPA GUIDA AL RINNOVO DEI CERTIFICATI DIGITALI 2009 SOMMARIO INFORMAZIONI... 3 VERIFICA VERSIONE DIKE... 4 DOWNLOAD DIKE... 5 INSTALLAZIONE DIKE... 7 RIMUOVERE DIKE... 7 INSTALLARE DIKE... 7 DOWNLOAD

Dettagli

Sistema di Registrazione WebRA Manuale Utente Operatore RA

Sistema di Registrazione WebRA Manuale Utente Operatore RA Certification Authority del CNN NOTE: pag. 1 di 91 Notartel S.p.A. Sommario Il presente Manuale contiene le istruzioni per l utilizzo dell applicazione web WebRA (l acronimo sta per Web Registration Authority)

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Manuale Utente del Portale CA. Firma Digitale su CNS/CRS

Manuale Utente del Portale CA. Firma Digitale su CNS/CRS - Carta Regionale dei Servizi e Certificati Qualificati di Firma Digitale Manuale Utente del Portale CA Firma Digitale su CNS/CRS Codice del Documento: CRS-CA-MES#01 Revisione del Documento: 1.0 Data di

Dettagli

Sistema di Registrazione WebRA Manuale Utente Operatore RA

Sistema di Registrazione WebRA Manuale Utente Operatore RA Certification Authority del CNN NOTE: pag. 1 di 93 Notartel S.p.A. Sommario Il presente Manuale contiene le istruzioni per l utilizzo dell applicazione web WebRA (l acronimo sta per Web Registration Authority)

Dettagli

PEC e Firma Digitale. Relatore dott. Andrea Mazzini

PEC e Firma Digitale. Relatore dott. Andrea Mazzini PEC e Firma Digitale Relatore dott. Andrea Mazzini PEC Posta Elettronica Certificata PEC e Firma Digitale - 2 PEC Posta Elettronica Certificata La posta elettronica certificata è un sistema attraverso

Dettagli

EDILCONNECT ISCRIZIONE IMPRESE E CONSULENTI

EDILCONNECT ISCRIZIONE IMPRESE E CONSULENTI 1 EDILCONNECT ISCRIZIONE IMPRESE E CONSULENTI 0 - Prima di iniziare Per poter iscrivere una nuova impresa, è necessario: 1. Registrarsi al portale EdilConnect (esclusi utenti già registrati). 2. Accedere

Dettagli

Manuale di compilazione del Modulo di Iscrizione all Albo Fornitori Informatizzato per l INPS 2010

Manuale di compilazione del Modulo di Iscrizione all Albo Fornitori Informatizzato per l INPS 2010 1. INTRODUZIONE Nel presente documento si intende fornire una guida dettagliata delle modalità di compilazione e di invio della domanda di iscrizione all Albo Fornitori Informatizzato dell INPS. Gli Operatori

Dettagli

La dematerializzazione dei documenti amministrativi. La formazione del documento digitale. Notaio Gea Arcella garcella@notariato.

La dematerializzazione dei documenti amministrativi. La formazione del documento digitale. Notaio Gea Arcella garcella@notariato. La dematerializzazione dei documenti amministrativi La normativa di riferimento (cenni al DL 179/2012 in vigore dal 20 ottobre 2012) La formazione del documento digitale Notaio Gea Arcella garcella@notariato.it

Dettagli

Attività relative alla Firma Digitale di documenti in ingresso e in uscita

Attività relative alla Firma Digitale di documenti in ingresso e in uscita Attività relative alla Firma Digitale di documenti in ingresso e in uscita Manuale d uso Fornitore - Predisposizione documento e firma digitale - Roma, Ottobre 0 Obiettivi e struttura del documento Il

Dettagli

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva Luglio 2013 INDICE A) INSTALLAZIONE DELL AGGIORNAMENTO... 2 AGGIORNAMENTO STAND ALONE/SERVER... 2 AGGIORNAMENTO CLIENT... 4 B) ELENCO MODIFICHE...

Dettagli

Presentazione della domanda di Voucher in modalità telematica

Presentazione della domanda di Voucher in modalità telematica BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE ALL ESTERO DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE LOMBARDE 2011 Accordo di Programma Competitività tra Regione Lombardia e le Camere di Commercio

Dettagli

Firma Digitale dei documenti

Firma Digitale dei documenti Manuale d uso Fornitore Configurazione software per Firma Digitale e Marca Temporale Obiettivi e struttura del documento Il presente documento mira a fornire un supporto ai fornitori nelle seguenti fasi:

Dettagli

Istruzioni per l apertura dei documenti in Firma Digitale (p7m e tsd)

Istruzioni per l apertura dei documenti in Firma Digitale (p7m e tsd) Istruzioni per l apertura dei documenti in Firma Digitale (p7m e tsd) Questa breve guida illustra come visualizzare correttamente gli atti amministrativi pubblicati in originale ed in Firma Digitale. Le

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLA SCIA ONLINE

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLA SCIA ONLINE GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLA SCIA ONLINE INDICE 1) REGISTRAZIONE AL PORTALE REGISTRAZIONE AL PORTALE DELLE PERSONE GIURIDICHE REGISTRAZIONE E ACCESSO AL PORTALE DEGLI INTERMEDIARI REGISTRAZIONE AL PORTALE

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Istruzioni per la compilazione della Domanda di Premio PSR 2007/13 - annualità 2009 Misura 113 Prepensionamento Firenze, Giugno 2009 1 CREAZIONE

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 1 di 38 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 2 di 38 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA...

Dettagli

Linea di intervento 1.3.e Innovazione settore terziario e servizi turismo, commercio e servizi connessi ESERCIZI CINEMATOGRAFICI

Linea di intervento 1.3.e Innovazione settore terziario e servizi turismo, commercio e servizi connessi ESERCIZI CINEMATOGRAFICI POR Competitività regionale e Occupazione FESR 2007-2013 Linea di intervento 1.3.e Innovazione settore terziario e servizi turismo, commercio e servizi connessi ESERCIZI CINEMATOGRAFICI Manuale per la

Dettagli

Suap FE Presentazione pratiche on-line

Suap FE Presentazione pratiche on-line Suap FE Presentazione pratiche on-line Manuale utente Versione 2.1 del 16/08/2012 A cura del Gruppo CoorSA Coordinamento Semplificazione Amministrativa della provincia di Ferrara Pag. 1 di 38 Sommario

Dettagli

Provincia di Siena UFFICIO TURISMO. Invio telematico delle comunicazioni relative alle Agenzie di Viaggio

Provincia di Siena UFFICIO TURISMO. Invio telematico delle comunicazioni relative alle Agenzie di Viaggio Provincia di Siena UFFICIO TURISMO Invio telematico delle comunicazioni relative alle Agenzie di Viaggio Per informazioni contattare: - Annalisa Pannini 0577.241.263 pannini@provincia.siena.it - Alessandra

Dettagli

Tutorial Servizi SUAP ON LINE PROFESSIONI TURISTICHE

Tutorial Servizi SUAP ON LINE PROFESSIONI TURISTICHE Tutorial Servizi SUAP ON LINE PROFESSIONI TURISTICHE TUTORIAL SERVIZI SUAP ON LINE PROFESSIONI TURISTICHE 1 0. Premessa 1 1. Accesso al sistema 1 2. Inserimento di una nuova pratica 2 2.1 Benvenuto nel

Dettagli

Versione 4.0. (aggiornamento 1/09/2009 )

Versione 4.0. (aggiornamento 1/09/2009 ) Manuale d uso del sistema Anagrafica operatori Versione 4.0 (aggiornamento 1/09/2009 ) 1 Premessa...2 2 Certificato digitale e Carta Nazionale dei Servizi...2 3 Come funziona l Anagrafica operatori...4

Dettagli

Di Claudio Venturi. PARTE SECONDA GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE ComUnica

Di Claudio Venturi. PARTE SECONDA GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE ComUnica LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL IMPRESA Procedura per l avvio dell attività al Registro delle imprese, all Agenzia delle Entrate, all INPS e all INAIL Di Claudio Venturi PARTE SECONDA GUIDA

Dettagli

NAVIGARE FRA LE PRATICHE...

NAVIGARE FRA LE PRATICHE... Manuale veloce AUTENTICAZIONE... 3 REGISTRAZIONE... 4 NAVIGARE FRA LE PRATICHE... 5 PRATICA TELEMATICA : AVVIO... 7 PRATICA TELEMATICA : COMPILAZIONE, FIRMA DIGITALE E INVIO... 8 PRATICA TELEMATICA : COMPILAZIONE

Dettagli

MANUALE DI SUPPORTO ALLA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA

MANUALE DI SUPPORTO ALLA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR 2007-2013 Asse VII Sistemi produttivi Obiettivo Specifico 7.1 Obiettivo Operativo 7.1.3 Linea di Intervento 7.1.3.2 Migliorare le condizioni

Dettagli

Società per Azioni VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA CHE AUTORIZZA PRESTITI E GARANZIE PER L ACQUISTO O LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI PROPRIE

Società per Azioni VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA CHE AUTORIZZA PRESTITI E GARANZIE PER L ACQUISTO O LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI PROPRIE Versione 1.2 Aggiornato al 9 Giugno 2009 www.to.camcom.it/guideregistroimprese Società per Azioni VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA CHE AUTORIZZA PRESTITI E GARANZIE PER L ACQUISTO O LA SOTTOSCRIZIONE

Dettagli

Come si verifica la firma associata ad un documento?

Come si verifica la firma associata ad un documento? 1 Come si verifica la firma associata ad un documento? Avviare il software di firma DìKe con un doppio clic sull icona presente sul desktop. Il software propone l ambiente di accoglienza rappresentato

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI PRATICHE E DOCUMENTI ON-LINE

ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI PRATICHE E DOCUMENTI ON-LINE ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI PRATICHE E DOCUMENTI ON-LINE 1) Introduzione Con il progetto PEOPLE, un progetto di e-government a cui hanno partecipano numerosi Comuni italiani con l'obiettivo di semplificare

Dettagli