Data aggiornamento: 16 gennaio 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Data aggiornamento: 16 gennaio 2014"

Transcript

1 Adempimenti al Registro Imprese previsti dalla Legge Fallimentare e normative ad essa collegate in capo al Curatore Fallimentare ai Commissari e Liquidatori Giudiziali Data aggiornamento: 16 gennaio 2014 Le informazioni contenute nella presente Guida possono essere soggette ad aggiornamenti periodici dovute a variazioni normative e/o a revisioni dei software, da parte del gestore, utilizzati per le predisposizioni delle pratiche telematiche. (per eventuali informazioni a riguardo è possibile rivolgersi a Nicola Compagno resp. dell'ufficio Procedure Concorsuali al seguente n di telefono 049/ )

2 COMUNICAZIONE INDIRIZZO PEC AL REGISTRO IMPRESE Premessa La presente guida vuole essere un supporto operativo per effettuare gli adempimenti imposti dalla recente normativa (legge 228/2012 ) al curatore fallimentare (nonchè ai commissari e ai liquidatori giudiziari) nei confronti del registro delle imprese. In particolare si sottolinea che la comunicazione dell'indirizzo della PEC (posta elettronica certificata) al Registro Imprese apparirà nella visura camerale in corrispondenza della persona nominata alla carica prevista dalla procedura concorsuale. Diversamente, con la comunicazione della PEC per le società (legge 2/2009) e imprese individuali (legge 221/2012), l'indirizzo di posta elettronica certificata appare pubblicato in corrispondenza della sede legale dell'impresa. La modulistica usata per questo adempimento è la variazione dati sede ( per chi utilizza starweb), e il modello S2 compilato al riquadro 5 (per le società ) per chi utilizza Fedra. Ciò premesso si precisa quanto segue. RIFERIMENTI NORMATIVI: d.l. 179/2012 comma 2 bis dell'art. 17 convertito con la legge di Stabilità n 228 del 24/12/2012 art.1 comma 19. SOGGETTI OBBLIGATI adempimento in capo a: CURATORE FALLIMENTARE nominato dal Tribunale; COMMISSARIO GIUDIZIALE nominato a norma dell'articolo 163 del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267; COMMISSARIO LIQUIDATORE : nominato con decreto dal ministero; COMMISSARIO GIUDIZIALE nominato a norma dell'articolo 8 del decreto legislativo 8 luglio 1999, n. 270; TERMINE: entro 10 giorni dalla propria nomina per ciascuna impresa in cui viene ad assumere tale qualifica; ALLEGATO: non previsto MODULISTICA: Se si utilizza FEDRA, si userà come modello base un S5 a cui aggiungere un INTERACALARE P di modifica compilato al riquadro A (dati anagrafici) e B (domicilio/sede della curatela) dove verrà compilato il campo della Posta Elettronica Certificata; Se si utilizza STARWEB vedere le schermate riportate sotto. CODICE ATTO: non obbligatorio altrimenti utilizzare A15 (o A99 ) 2

3 DIRITTI DI SEGRETERIA: 10 (con floppy digitale Euro 20,00); IMPOSTA DI BOLLO: non prevista per le comunicazioni effettuate né dal curatore né dal commissario giudiziale (art 163) mentre la comunicazione della PEC effettuata dal commissario liquidatore, nella liquidazione coatta amministrativa, nonché dal commissario giudiziale, nell amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi, sconta diritti l imposta di bollo di per le società di capitali, per le società di persone, per imprese individuali PREDISPOSIZIONE DELLA PRATICA ATTRAVERSO L UTILIZZO DEL PROGRAMMA STARTWEB PASSAGGIO 1 OPERATIVAMENTE: l adempimento sarà effettuato con le seguenti modalità: Cliccare su VARIAZIONE: (operazione di partenza valida per qualsiasi tipo di modifica citata nella presente guida) Selezionare la Camera di Commercio destinataria presso cui è iscritto il fallimento e selezionare il numero REA della posizioni interessata come mostrato nel SECONDO PASSAGGIO 3

4 PASSAGGIO 2 Selezionare la PROVINCIA presso cui ha la SEDE LEGALE l IMPRESA ed INSERIRE IL REA DOPO AVER VERIFICATO I DATI RISULTANTI CON UNA VISURA AGGIORNATA PROSEGUIRE COME SEGUE. PASSAGGIO 3 La SCHERMATA SUCCESSIVA è una schermata di base per tutti gli adempimenti previsti nella presente guida. Pertanto al riquadro delle COMUNICAZIONI, scegliere l adempimento a cui si è interessati in funzione della PROCEDURA CONCORSUALE in atto e che si intende comunicare al Registro Imprese: COMUNICAZIONE PEC COMUNICAZIONE CURATORE 4

5 DEPOSITO RAPPORTO RIEPILOGATIVO DEL CURATORE Per quanto trattato in questa sezione procedere scegliendo l adempimento relativo alla COMUNICAZIONE PEC (legge 228/2012 art.1 comm19) SELEZIONARE il riquadro DENUNCE INDIRIZZATE AGLI ALTRI ENTI qualora l adempimento di interesse richieda una comunicazione anche ad altri enti (Agenzia delle Entrate, Inps, Inail); ATTENZIONE: L'adempimento PREVISTO nella presente SEZIONE può essere svolto contestualmente (purché entro 10 giorni dalla nomina di CURATORE) a quello di cui all'art. 29 del D.L. n. 78/2010 ( comunicazione del curatore ai fini dell insinuazione al passivo della procedura concorsuale ). 5

6 PASSAGGIO 4 Dopo aver selezionato la COMUNICAZIONE PEC (legge 228/2012 art1 comma 19 ) cliccare su MODIFICA in corrispondenza del CURATORE FALLIMENTARE Si visualizzeranno i dati anagrafici del CURATORE/COMMISSARIO/LIQUIDATORE GIUDIZIARIO precedentemente pubblicati d ufficio dal Registro Imprese a seguito delle dovute comunicazioni da parte degli enti competenti (Tribunale, Ministero): Indicare in corrispondenza della DATA VARIAZIONE la DATA NOMINA ALLA CARICA DI CURATORE (oppure di COMMISSARIO GIUDIZIALE o di LIQUIDATORE GIUDIZIALE o COMMISSARIO STRAORDINARIO); 6

7 QUINDI INSERIRE I DATI RELATIVI ALLA: SEDE DELLA CURATELA E CASELLA DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Terminata la compilazione cliccare su SALVA E CHIUDI, quindi si ritorna alla schermata del passaggio 4, da cui si potrà continuare cliccando su AVANTI, in questo modo il programma ci indirizzerà alla compilazione della DISTINTA 7

8 PASSAGGIO 5 Indicare i Dati del Dichiarante (schermata prevista per la predisposizione di ogni pratica telematica): in corrispondenza della QUALIFICA dovrà essere indicato il ruolo della persona obbligata al deposito che sarà il CURATORE (o alternativamente a seconda dei casi Commissario Giudiziale, Liquidatore Giudiziale, o Commissario Straordinario). Terminata la compilazione procedere con il SALVA TOTALE dei dati 8

9 PASSAGGIO 6A Dalla seguente schermata è possibile gestire eventuali ALLEGATI da inserire a corredo della pratica che si sta predisponendo in relazione all adempimento e destinati al Registro Imprese o ad altri enti: si ricorda che i file dovranno essere del tipo PDF/a (escluso modello procura e documenti di riconoscimento) e firmati digitalmente. 9

10 Una volta selezionato INSERISCI ALLEGATI procedere con l associazione del file corretto che si è predisposto e salvato in precedenza in una cartella a parte (come mostra il passaggio successivo). PASSAGGIO 6 b PASSAGGIO 7 Dal menù del DETTAGLI PRATICA selezionare FIRMA 10

11 Quindi procedere firmando DIGITALMENTE la pratica seguendo le modalità indicate direttamente dal programma : PASSAGGIO 8 E ora possibile gestire il pagamento dei diritti di segreteria e l imposta di bollo ( per gli importi vedi pag. 2/3) nonché la protocollazione automatica (o spedire la pratica come reinvio a correzione di una precedente trasmissione telematica). Dopo aver cliccato su CONFERMA è possibile procedere con l invio della pratica 11

12 COMUNICAZIONE DEI DATI PER L INSINUAZIONE AL PASSIVO Ai sensi dell art 29 (R.D. 267/42) Accettazione del curatore. Il curatore deve, entro i due giorni successivi alla partecipazione della sua nomina, far pervenire al giudice delegato la propria accettazione. Se il curatore non osserva questo obbligo, il tribunale, in camera di consiglio, provvede d'urgenza alla nomina di altro curatore. Poi ai sensi dell art 29 d.l. 78/10 provvede alla comunicazione RIFERIMENTI NORMATIVI: art. 29 decreto-legge 31 maggio 2010 n.78 (convertito in legge 122 del 30/07/2010) SOGGETTO OBBLIGATO: CURATORE FALLIMENTARE; TERMINE: entro 15 giorni dalla data di ACCETTAZIONE della carica da parte del curatore fallimentare per ciascuna impresa in cui viene ad assumere tale qualifica; ALLEGATO: non previsto; MODULISTICA: Se si opta per il FEDRA si userà come modello base un S2 - compilandolo ai riquadri A, B, e 20 (altri atti e fatti) selezionando quale tipo di atto procedure concorsuali - aggiungendo l INTERACALARE P di modifica compilato ai riquadri relativi all anagrafica, domicilio, e carica per comunicare la data di accettazione (ed eventualmente anche la PEC fallimentare). Se si utilizza STARWEB vedere le schermate indicate sotto CODICE ATTO: A15 rapporto del curatore ; DIRITTI DI SEGRETERIA: 10 (con floppy digitale Euro 20,00); IMPOSTA DI BOLLO: non prevista ATTENZIONE: Si ricorda che l'adempimento può essere svolto contestualmente (purché entro 10 giorni dalla nomina) a quello di cui all art.1 comma 19 della legge di Stabilità n 228 del 24/12/2012 (COMUNICAZIONE DELLA PEC DEL CURATORE). 12

13 PREDISPOSIZIONE DELLA PRATICA ATTRAVERSO L UTILIZZO DEL PROGRAMMA STARTWEB PASSAGGIO 1 Cliccare su VARIAZIONE Selezionare la Camera di Commercio destinataria presso cui è iscritto il fallimento e selezionare il numero REA della posizioni interessata come mostrato nel SECONDO PASSAGGIO PASSAGGIO 2 Selezionare la PROVINCIA presso cui ha la SEDE LEGALE l IMPRESA ed INSERIRE IL REA DOPO AVER VERIFICATO I DATI RISULTANTI CON UNA VISURA AGGIORNATA PROSEGUIRE COME SEGUE. 13

14 PASSAGGIO 3 Nel riquadro sottostante della COMUNICAZIONE, scegliere l adempimento relativo alla COMUNICAZIONE prevista in capo al CURATORE secondo l art.29 del d.l. 78/2010 SELEZIONARE il riquadro DENUNCE INDIRIZZATE AGLI ALTRI ENTI qualora l adempimento di interesse richieda una comunicazione anche ad altri enti (Agenzia delle Entrate, Inps, Inail); Ai sensi dell art. 29 decreto-legge 31 maggio 2010 n.78 (convertito in legge 122 del 30/07/2010) il curatore fallimentare ha l obbligo di comunicare agli Enti coinvolti nella comunicazione unica, i dati necessari al fine di un eventuale insinuazione al passivo della procedura fallimentare individuati nelle seguenti informazioni: o denominazione della società o impresa, codice fiscale, sede e numero della procedura concorsuale: o data di accettazione dell incarico e cognome e nome del curatore fallimentare; o data e ora dell udienza fissata dal giudice delegato per l accertamento dello stato passivo; o giudice delegato nominato per la procedura fallimentare o sede della curatela Si ricorda a tutti i creditori coinvolti nella procedura (ed eventualmente anche a terzi interessati) che la domanda di ammissione al passivo si propone con ricorso da trasmettere esclusivamente al curatore fallimentare mediante trasmissione telematica all indirizzo PEC (ai sensi dell art. 93 L.F. come modificato dal d.l. n 179 del 18/10/2012 convertito in legge n 221 del 17/12/2012 pubblicato in G.U n 245 ed entrato in vigore il 19/12/2012). 14

15 PASSAGGIO 4 Quindi compilare quanto richiesto nel riquadro riportato di seguito Terminata la compilazione cliccare su AVANTI per procedere alla compilazione della DISTINTA 15

16 PASSAGGIO 5 Quindi indicare i Dati del Dichiarante (schermata prevista per la predisposizione di ogni pratica telematica) e in corrispondenza della QUALIFICA dovrà essere indicato il ruolo della persona obbligata al deposito che sarà il CURATORE. Terminata la compilazione cliccare su SALVA TOTALE 16

17 PASSAGGIO 6A Dalla seguente schermata è possibile gestire eventuali ALLEGATI da inserire a corredo della pratica che si sta predisponendo in relazione all adempimento e destinati al Registro Imprese o ad altri enti: si ricorda che i file dovranno essere del tipo PDF/a (escluso modello procura e documenti di riconoscimento) e firmati digitalmente. 17

18 Una volta selezionato INSERISCI ALLEGATI procedere con l associazione del file firmato digitalmente che si è predisposto e salvato in precedenza in una cartella a parte (come mostra il passaggio successivo). PASSAGGIO 6 b PASSAGGIO 7 Dal menù del DETTAGLI PRATICA selezionare FIRMA 18

19 Procedere firmando DIGITALMENTE la pratica telematica secondo le modalità proposte dal programma: PASSAGGIO 8 E ora possibile gestire il pagamento dei diritti di segreteria (per gli importi vedi pag. 12) nonché la protocollazione automatica (o spedire la pratica come reinvio a correzione di una precedente trasmissione telematica). Dopo aver cliccato su CONFERMA è possibile procedere con l invio della pratica 19

20 RAPPORTO RIEPILOGATIVO DELLE ATTIVITÀ SVOLTE DAL CURATORE Ai sensi dell art 33 (R.D. 267/42) Relazione al giudice e rapporti riepilogativi. Il curatore, entro sessanta giorni dalla dichiarazione di fallimento, deve presentare al giudice delegato una relazione particolareggiata... Il curatore, ogni sei mesi successivi alla presentazione della relazione di cui al primo comma, redige altresì un rapporto riepilogativo delle attività svolte, con indicazione di tutte le informazioni raccolte dopo la prima relazione, accompagnato dal conto della sua gestione. Copia del rapporto è trasmessa al comitato dei creditori.. Il comitato dei creditori o ciascuno dei suoi componenti possono formulare osservazioni scritte. Altra copia del rapporto è trasmessa, assieme alle eventuali osservazioni, per via telematica all'ufficio del registro delle imprese, nei quindici giorni successivi alla scadenza del termine per il deposito delle osservazioni nella cancelleria del tribunale RIFERIMENTI NORMATIVI: art 33 (R.D. 267/42) Relazione al giudice e rapporti riepilogativi SOGGETTO OBBLIGATO: CURATORE FALLIMENTARE ; TERMINE: entro 15 giorni successivi alla scadenza del termine per il deposito delle osservazioni nella cancelleria del tribunale; ALLEGATO:copia del rapporto riepilogativo delle attività svolte in formato PDF/A sottoscritta digitalmente dal curatore; MODULISTICA: Se si opta per il FEDRA si compilerà quale modello base un S3 per le società - compilandolo ai riquadri A, B, e 10 (comunicazione curatore art. 29 DL 78/2010) altri atti e fatti soggetti ad iscrizione) selezionando 008 come tipo di atto procedure concorsuali (per le ditte individuali va compilato il modello I2 riquadro 31 codice atto sempre 008) Se si utilizza STARWEB vedere le schermate indicate sotto CODICE ATTO: A15 rapporto del curatore; DIRITTI DI SEGRETERIA: 10 (con floppy digitale Euro 20,00); IMPOSTA DI BOLLO: non prevista 20

21 PREDISPOSIZIONE DELLA PRATICA ATTRAVERSO L UTILIZZO DEL PROGRAMMA STARTWEB PASSAGGIO 1 Cliccare su VARIAZIONE Selezionare la Camera di Commercio destinataria e selezionare il numero REA della posizioni interessata all adempimento come indicato nel SECONDO PASSAGGIO PASSAGGIO 2 Selezionare la PROVINCIA presso cui ha la SEDE LEGALE l IMPRESA ed INSERIRE IL REA DOPO AVER VERIFICATO I DATI RISULTANTI CON UNA VISURA AGGIORNATA PROSEGUIRE COME SEGUE. 21

22 PASSAGGIO 3 Nel riquadro sottostante scegliere l adempimento relativo al DEPOSITO DEL RAPPORTO RIEPILOGATIVO DEL CURATORE (ART.33 C.5 L.F.) e cliccando su continua procedere con la compilazione della seguente schermata: PASSAGGIO 4 Nel riquadro note è possibile aggiungere eventuali osservazioni presentate dal comitato dei creditori 22

23 Osservazioni presentate dal comitato dei creditori: La pratica può essere integrata al riquadro NOTE con osservazioni eventualmente presentate dal comitato dei creditori. Eventuali osservazioni vanno allegate alla pratica telematica. Terminata la compilazione cliccare su SALVA PARZIALE o cliccare direttamente su AVANTI per procedere alla compilazione della DISTINTA PASSAGGIO 5 Quindi indicare i Dati del Dichiarante (schermata prevista per la predisposizione di ogni pratica telematica) e in corrispondenza della QUALIFICA dovrà essere indicato il ruolo della persona obbligata al deposito che sarà il CURATORE. Terminata la compilazione cliccare su SALVA TOTALE 23

24 PASSAGGIO 6A Dalla seguente schermata è possibile gestire eventuali ALLEGATI da inserire a corredo della pratica che si sta predisponendo in relazione all adempimento e destinati al Registro Imprese o ad altri enti: si ricorda che i file dovranno essere del tipo PDF/a (escluso modello procura e documenti di riconoscimento) e firmati digitalmente. 24

25 Una volta selezionato INSERISCI ALLEGATI procedere con l associazione del file corretto che si è predisposto e salvato in precedenza in una cartella a parte (come mostra il passaggio successivo). PASSAGGIO 6 b PASSAGGIO 7 Dal menù del DETTAGLI PRATICA selezionare FIRMA 25

26 Procedere firmando DIGITALMENTE la pratica telematica secondo le modalità proposte dal programma: PASSAGGIO 8 E ora possibile gestire il pagamento dei diritti di segreteria (per gli importi vedi pag. 20) nonché la protocollazione automatica (o spedire la pratica come reinvio a correzione di una precedente trasmissione telematica). Dopo aver cliccato su CONFERMA è possibile procedere con l invio della pratica 26

CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE

CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE www.pg.camcom.gov.it CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE MANUALE OPERATIVO PER GLI ADEMPIMENTI REGISTRO IMPRESE IN MATERIA DI FALLIMENTO,

Dettagli

LA PEC DEGLI ORGANI DELLE PROCEDURE FALLIMENTARI

LA PEC DEGLI ORGANI DELLE PROCEDURE FALLIMENTARI Anno 2013 COMMISSIONE DIRITTO FALLIMENTARE (Coordinatore avv. Biancamaria Sparano Vice-Coordinatore avv. Paolo Trapanese) III CORSO DI FORMAZIONE DIRITTO FALLIMENTARE LA NORMATIVA ATTUALE, PROBLEMATICHE

Dettagli

LE MODALITA OPERATIVE NEI: FALLIMENTI CONCORDATI PREVENTIVI AMMINISTRAZIONI STRAORDINARIE LIQUIDAZIONI COATTE AMMINISTRATIVE.

LE MODALITA OPERATIVE NEI: FALLIMENTI CONCORDATI PREVENTIVI AMMINISTRAZIONI STRAORDINARIE LIQUIDAZIONI COATTE AMMINISTRATIVE. LE MODALITA OPERATIVE NEI: FALLIMENTI CONCORDATI PREVENTIVI AMMINISTRAZIONI STRAORDINARIE LIQUIDAZIONI COATTE AMMINISTRATIVE. Suggeriamo le modalità operative a cui i Curatori e amministratori dovranno

Dettagli

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO 5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO In questo capitolo tratteremo: a) dello scarico della pratica, b) della predisposizione della distinta di accompagnamento e c) di tutte

Dettagli

Registro Imprese. Guida rapida

Registro Imprese. Guida rapida Registro Imprese Guida rapida Indice La compilazione di Comunica con Starweb...1 Pratiche di Comunicazione Unica Impresa...4 Iscrizione di imprese individuali attive o inattive, di soggetto collettivo

Dettagli

GUIDA OPERATIVA COMUNICAZIONE INDIRIZZO P.E.C. (posta elettronica certificata) DI SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE

GUIDA OPERATIVA COMUNICAZIONE INDIRIZZO P.E.C. (posta elettronica certificata) DI SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE GUIDA OPERATIVA COMUNICAZIONE INDIRIZZO P.E.C. (posta elettronica certificata) DI SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE AGGIORNATO AL 07/10/2011 Guida pubblicata nel sito www.pg.camcom.gov.it A cura dell Ufficio Registro

Dettagli

Novità introdotte dal D.L. 179 convertito nella Legge 17-12-2012 n. 221

Novità introdotte dal D.L. 179 convertito nella Legge 17-12-2012 n. 221 Novità introdotte dal D.L. 179 convertito nella Legge 17-12-2012 n. 221 Modifiche alla legge fallimentare in tema di comunicazioni per via telematica Le modifiche proposte, tutte volte a favorire e velocizzare

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Avv. Angelo Cugini www.iuslaw.it . La PEC è uno strumento che, al pari della posta elettronica ordinaria consente la trasmissione un documento informatico composto dal testo

Dettagli

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società versione: 1.0 data: 04.10.2011 Indice 1. Introduzione...3 2. Termini e costi...3 3. Consultazione...4

Dettagli

ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDE DI DIRITTO CONCORSUALE N. 01/2014

ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDE DI DIRITTO CONCORSUALE N. 01/2014 ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDE DI DIRITTO CONCORSUALE N. 01/2014 COMUNICAZIONI AI CREDITORI: I NUOVI ADEMPIMENTI TELEMATICI RIFERIMENTI NORMATIVI: PREMESSA: Art. 17 del D.L.

Dettagli

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società versione: 1.0 data: 12.10.2011 Indice 1. Introduzione e norme di carattere generale... 3 2. Come

Dettagli

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società e delle Imprese Individuali

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società e delle Imprese Individuali Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società e delle Imprese Individuali Indice 1. Introduzione... 3 2. Come dichiarare la PEC al Registro Imprese...

Dettagli

Cosa è la Comunicazione Unica?

Cosa è la Comunicazione Unica? Cosa è la Comunicazione Unica? La Comunicazione Unica permette di assolvere tutti gli adempimenti amministrativi, fiscali, previdenziali ed assicurativi necessari all'avvio di un'attività imprenditoriale

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE APRIRE UN IMPRESA MODIFICARE I DATI DI UN IMPRESA CHIUDERE UN IMPRESA APPENDICI

PRIMA DI INIZIARE APRIRE UN IMPRESA MODIFICARE I DATI DI UN IMPRESA CHIUDERE UN IMPRESA APPENDICI Da oggi è possibile espletare tutti gli adempimenti per aprire un impresa con una singola comunicazione al Registro delle Imprese. Questa comunicazione contiene tutte le informazioni fiscali, previdenziali

Dettagli

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società

Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società versione: 1.0 data: 04.10.2011 Indice 1. Introduzione... 3 2. Come dichiarare la PEC al Registro

Dettagli

Redatto dall Ufficio Registro delle Imprese di Reggio Emilia

Redatto dall Ufficio Registro delle Imprese di Reggio Emilia SUPPORTO ALLA COMPILAZIONE PRATICHE TELEMATICHE Redatto dall Ufficio Registro delle Imprese di Reggio Emilia GIUGNO 2013 1 PREMESSA 3 VARIAZIONE DOMICILIO SOCIO/AMMINISTRATORE SRL 4 COMUNICAZIONE SOCIO

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DELLA PEC PER SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE AL REGISTRO DELLE IMPRESE

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DELLA PEC PER SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE AL REGISTRO DELLE IMPRESE GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DELLA PEC PER SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE AL REGISTRO DELLE IMPRESE 1 CAMERE DI COMMERCIO DELLA TOSCANA GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DELLA PEC PER SOCIETÀ GIÀ ISCRITTE AL REGISTRO DELLE IMPRESE

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA AVVISO EX ART.92 L.F. FALLIMENTO <> << Società fallita>>

TRIBUNALE DI ROMA AVVISO EX ART.92 L.F. FALLIMENTO <<numero ed anno del fallimento>> << Società fallita>> TRIBUNALE DI ROMA AVVISO EX ART.92 L.F. FALLIMENTO > Si informa che con Sentenza il Tribunale di Roma ha dichiarato il fallimento

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA UTILIZZO GENERALE DEL PROGRAMMA PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA. Al primo

Dettagli

Avv. Giorgio Cesare Amerio Avv. Giuseppe Vitrani PROCESSO TELEMATICO LE ESECUZIONI INDIVIDUALI E CONCORSUALI

Avv. Giorgio Cesare Amerio Avv. Giuseppe Vitrani PROCESSO TELEMATICO LE ESECUZIONI INDIVIDUALI E CONCORSUALI Avv. Giorgio Cesare Amerio Avv. Giuseppe Vitrani PROCESSO TELEMATICO LE ESECUZIONI INDIVIDUALI E CONCORSUALI PROGRAMMA Aspetti comuni alle procedure concorsuali nel processo telematico Le procedure esecutive

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

SOCIETA COMUNICAZIONE DI AGGIUNTA ATTIVITA PRESSO LA SEDE (S5) L ATTIVITA E SVOLTA DAL LEGALE RAPPRESENTANTE E DA ALTRO SOGGETTO

SOCIETA COMUNICAZIONE DI AGGIUNTA ATTIVITA PRESSO LA SEDE (S5) L ATTIVITA E SVOLTA DAL LEGALE RAPPRESENTANTE E DA ALTRO SOGGETTO SOCIETA COMUNICAZIONE DI AGGIUNTA ATTIVITA PRESSO LA SEDE (S5) L ATTIVITA E SVOLTA DAL LEGALE RAPPRESENTANTE E DA ALTRO SOGGETTO Società iscritta nel Registro delle Imprese per una o più attività diverse

Dettagli

FIRENZE - GIOVEDÌ 14 MARZO 2013

FIRENZE - GIOVEDÌ 14 MARZO 2013 I NUOVI ADEMPIMENTI TELEMATICI NELLE PROCEDURE CONCORSUALI A L E S S A N D R O T O R C I N I LA NUOVA DISCIPLINA DELLA COMUNICAZIONE TELEMATICA DEGLI ATTI NELLE PROCEDURE CONCORSUALI NUOVI COMPITI ED ONERI

Dettagli

Legge n 40 del 2 Aprile 2007 art. 9. DLG 7/2007 decreto Bersani Convertito in legge 2/04/2007

Legge n 40 del 2 Aprile 2007 art. 9. DLG 7/2007 decreto Bersani Convertito in legge 2/04/2007 COMUNICAZIONE UNICA Legge n 40 del 2 Aprile 2007 art. 9 DLG 7/2007 decreto Bersani Convertito in legge 2/04/2007 Legge n. 40 del 2 Aprile 2007 art. 9 Per via telematica Vale per R.I, Inps, Inail e A.E.

Dettagli

Flusso Operativo Comunicazione Unica. Indice

Flusso Operativo Comunicazione Unica. Indice Indice Indice... 1 Flusso Operativo... Errore. Il segnalibro non è definito. Premessa... 2 Possibili problemi durante la fase di trasmissione di una Pratica di... 14 Comunicazione Unica tramite Web Service...

Dettagli

PRIME LINEE GUIDA SULLE MODALITA DI INTEGRAZIONE TRA SCIA E COMUNICA. AI SENSI DELL ART. 5 comma 2 DEL DPR 160/2010

PRIME LINEE GUIDA SULLE MODALITA DI INTEGRAZIONE TRA SCIA E COMUNICA. AI SENSI DELL ART. 5 comma 2 DEL DPR 160/2010 PRIME LINEE GUIDA SULLE MODALITA DI INTEGRAZIONE TRA SCIA E COMUNICA AI SENSI DELL ART. 5 comma 2 DEL DPR 160/2010 A cura del sistema provinciale dei SUAP della provincia di Ravenna in accordo con la CCIAA

Dettagli

Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa

Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa Da oggi è possibile espletare tutti gli adempimenti per aprire un impresa con una singola comunicazione al Registro delle Imprese. Questa comunicazione

Dettagli

La PEC come domicilio digitale del cittadino e dell impresa tra rischi e opportunità

La PEC come domicilio digitale del cittadino e dell impresa tra rischi e opportunità La PEC come domicilio digitale del cittadino e dell impresa tra rischi e opportunità Avv. Nicola Gargano www.amadir.it Un po di norme D.P.R. 11.2.2005 n. 68 regolamenta in Italia la c.d. PEC (Posta Elettronica

Dettagli

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica:

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica: Fino ad oggi le imprese ed i loro intermediari evadevano gli obblighi riguardanti il Registro delle Imprese, l Agenzia delle Entrate, l INAIL e l INPS con procedure diverse per ogni Ente e, soprattutto,

Dettagli

La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese

La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese La predisposizione delle pratiche telematiche mediante ComUnica e l'accesso ai servizi del registro delle imprese Forlì, 30 novembre 2010 A CURA DI :Maria Giovanna Briganti- Conservatore Registro delle

Dettagli

Registri delle Imprese della LIGURIA

Registri delle Imprese della LIGURIA Registri delle Imprese della LIGURIA ISTRUZIONI per l iscrizione nel Registro delle Imprese degli atti di: trasferimento di partecipazioni di S.R.L. recesso di socio di S.R.L. trasferimento sede sociale

Dettagli

non oppure Contenuto:

non oppure Contenuto: 1 Le indicazione di seguito riportate non devono intendersi sostitutive del Manuale operativo per il deposito bilanci al registro imprese di Unioncamere (disponibile nel ns. sito internet: www.camcom.bz.it)

Dettagli

BANDI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

BANDI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI BANDI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI Istruzioni per l invio telematico delle domande e degli allegati previsti dai Bandi pubblicati dalla CCIAA di Cosenza per la concessione di contributi -Edizione 2015-

Dettagli

CORSO COMUNICA APPLICATIVO STAR WEB

CORSO COMUNICA APPLICATIVO STAR WEB CORSO COMUNICA APPLICATIVO STAR WEB Novembre 2011 SOTTOSCRIZIONE DELLE PRATICHE TELEMATICHE AL REGISTRO IMPRESE E AL REA Soggetto legittimato alla presentazione delle istanze trasmesse per via telematica:

Dettagli

L INVIO CONTESTUALE DELLE PRATICHE RI/SUAP

L INVIO CONTESTUALE DELLE PRATICHE RI/SUAP L INVIO CONTESTUALE DELLE PRATICHE RI/SUAP La Comunicazione Unica La Segnalazione Certificata di Inizio Attività Il Suap Il coordinamento degli adempimenti Le modalità di predisposizione SCIA Le modalità

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSORZI - ANNO 2015.

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSORZI - ANNO 2015. Il Responsabile del Registro delle Imprese ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSORZI - ANNO 2015. 1) SOGGETTI TENUTI E TERMINE DI PRESENTAZIONE Il termine di presentazione della

Dettagli

Deposito dei BILANCI DI ESERCIZIO nel registro delle imprese anno 2015 Integrazione al Manuale Nazionale. Brescia, aprile 2015

Deposito dei BILANCI DI ESERCIZIO nel registro delle imprese anno 2015 Integrazione al Manuale Nazionale. Brescia, aprile 2015 Deposito dei BILANCI DI ESERCIZIO nel registro delle imprese anno 2015 Integrazione al Manuale Nazionale Brescia, aprile 2015 1 Riferimenti Sito della Camera di Commercio all'indirizzo www.bs.camcom.it/registro

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO DEGLI ATTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MAGGIO 2014 INDICE E SOMMARIO P r e s e n t a z i o n e 9 N O T E G E N E R

Dettagli

I documenti I documenti richiesti, come da modello Inps Mod. TFR/CL- COD. SR50 che si riporta per estratto di seguito, sono i seguenti:

I documenti I documenti richiesti, come da modello Inps Mod. TFR/CL- COD. SR50 che si riporta per estratto di seguito, sono i seguenti: Informazioni operative per coloro che desiderano richiedere l intervento del Fondo di garanzia INPS per la liquidazione del TFR e/o dei crediti di lavoro diversi. Le presenti istruzioni operative vogliono

Dettagli

COMUNICAZIONE UNICA. La Comunicazione Unica per la nascita dell Impresa GENNAIO 2009. Bari, 29/01/2009 Rosa LATTANZIO 1

COMUNICAZIONE UNICA. La Comunicazione Unica per la nascita dell Impresa GENNAIO 2009. Bari, 29/01/2009 Rosa LATTANZIO 1 COMUNICAZIONE UNICA La Comunicazione Unica per la nascita dell Impresa GENNAIO 2009 Bari, 29/01/2009 Rosa LATTANZIO 1 COMUNICAZIONE UNICA Bari, 29/01/2009 Rosa LATTANZIO 2 Bari, 29/01/2009 Rosa LATTANZIO

Dettagli

PROCEDURA PER LA PREDISPOSIZIONE DI PRATICHE TRAMITE IL PORTALE SUAP DEL COMUNE DI GHEDI

PROCEDURA PER LA PREDISPOSIZIONE DI PRATICHE TRAMITE IL PORTALE SUAP DEL COMUNE DI GHEDI PROCEDURA PER LA PREDISPOSIZIONE DI PRATICHE TRAMITE IL PORTALE SUAP DEL COMUNE DI GHEDI Questa procedura consente di fornire informazioni e modulistica agli operatori ed alle imprese per tutti i procedimenti

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE UNICA

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE UNICA Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Asti CAMERE DI COMMERCIO DI ALESSANDRIA, ASTI, BIELLA, NOVARA,VERCELLI UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE GUIDA ALLA COMUNICAZIONE UNICA Marzo 2010

Dettagli

ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO

ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO CONTROLLI 1. Controllare attentamente che tutti i beni siano stati venduti, non ci siano crediti da riscuotere (eventualmente cederli e abbandonare quelli inesigibili)

Dettagli

LA COMUNICAZIONE UNICA

LA COMUNICAZIONE UNICA LA COMUNICAZIONE UNICA Come e quando nasce la Riferimenti normativi Il D.L. 31 gennaio 2007, n. 7 - art. 9 (Convertito, con modificazioni, dalla Legge 2 aprile 2007, n. 40) ha previsto e introdotto nel

Dettagli

versione: 2.6 data: 04.02.2014 autore: Infocamere

versione: 2.6 data: 04.02.2014 autore: Infocamere Guida alla compilazione dell iscrizione nel RI/REA dei soggetti abilitati all attività di agente e rappresentante di commercio, agente di affari in mediazione, mediatore marittimo e spedizioniere in versione:

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO L ABC DEL PCT

PROCESSO CIVILE TELEMATICO L ABC DEL PCT PROCESSO CIVILE TELEMATICO L ABC DEL PCT OTTOBRE 2014 GRUPPO DI LAVORO DELLA F.I.I.F. FONDAZIONE ITALIANA PER L INNOVAZIONE FORENSE PREMESSA Tutte le slide reperibili sul sito www.pergliavvocati.it ScreenCast

Dettagli

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 Le modifiche introdotte dal DL Sviluppo bis in materia concorsuale riguardano:

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA. Al PRIMO AVVIO DI FEDRA sarà necessario inserire

Dettagli

UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS

UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS GUIDA ALLA PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA TELEMATICA Come predisporre una pratica telematica - 1 - Registro delle Imprese PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA 1. CONFIGURAZIONE

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 2714 DISEGNO DI LEGGE presentato dal Presidente del Consiglio dei ministri (BERLUSCONI) e dal Ministro delle attività produttive (MARZANO) di concerto col Ministro

Dettagli

AVVERTENZE DEPOSITO BILANCI 2010

AVVERTENZE DEPOSITO BILANCI 2010 AVVERTENZE DEPOSITO BILANCI 2010 COMPILAZIONE E INVIO BILANCIO 1. il bilancio deve essere compilato senza decimali e deve essere comparato con quello dell anno precedente; 2. tutti gli allegati devono

Dettagli

Progetto per la semplificazione amministrativa

Progetto per la semplificazione amministrativa Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Lecce Città di Lecce Progetto per la semplificazione amministrativa ComUniica lla tua attiiviità commerciialle MODALITA OPERATIVE (VERS. 1.1. DEL

Dettagli

COMUNICAZIONE AL REGISTRO DELLE IMPRESE DELL'INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA PER LE SOCIETÀ E PER LE IMPRESE INDIVIDUALI (aggiornamento)

COMUNICAZIONE AL REGISTRO DELLE IMPRESE DELL'INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA PER LE SOCIETÀ E PER LE IMPRESE INDIVIDUALI (aggiornamento) Anagrafe d'aa/vl Brescia, 23 gennaio 2015 Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Brescia NOTA OPERATIVA n. 1/2015 (la presente nota operativa annulla e sostituisce le seguenti note:

Dettagli

OGGETTO: Pec per imprese individuali entro il 30.06

OGGETTO: Pec per imprese individuali entro il 30.06 Informativa per la clientela di studio N. 75 DEL 29.05.2013 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Pec per imprese individuali entro il 30.06 Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il

Dettagli

ALBO IMPRESE ARTIGIANE COMUNICAZIONE UNICA (MODALITA SEMPLIFICATA)

ALBO IMPRESE ARTIGIANE COMUNICAZIONE UNICA (MODALITA SEMPLIFICATA) ALBO IMPRESE ARTIGIANE COMUNICAZIONE UNICA (MODALITA SEMPLIFICATA) DITTA INDIVIDUALE Modalità Operative Sommario Modalità semplificata Pag. 2 Iscrizione ditta individuale Albo Imprese Artigiane e Registro

Dettagli

impresa individuale: iscrizione con immediato inizio dell'attività

impresa individuale: iscrizione con immediato inizio dell'attività ISCRIZIONE AL REGISTRO IMPRESE DI IMPRESA INDIVIDUALE PER ATTIVITA DI AGENTE E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO Nelle comunicazioni di inizio attività la data di inizio attività da indicare deve essere quella

Dettagli

Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa

Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa Da oggi è possibile espletare tutti gli adempimenti per aprire un impresa con una singola comunicazione al Registro delle Imprese. Questa comunicazione

Dettagli

Società per Azioni VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA CHE AUTORIZZA PRESTITI E GARANZIE PER L ACQUISTO O LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI PROPRIE

Società per Azioni VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA CHE AUTORIZZA PRESTITI E GARANZIE PER L ACQUISTO O LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI PROPRIE Versione 1.2 Aggiornato al 9 Giugno 2009 www.to.camcom.it/guideregistroimprese Società per Azioni VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA CHE AUTORIZZA PRESTITI E GARANZIE PER L ACQUISTO O LA SOTTOSCRIZIONE

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MODELLO S1 TRASFERIMENTO SEDE DA ALTRA PROVINCIA ISTRUZIONI TRIVENETO PARAGRAFO 5.4 E 12.4 Si fa presente

Dettagli

Di Claudio Venturi. PARTE SECONDA GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE ComUnica

Di Claudio Venturi. PARTE SECONDA GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE ComUnica LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL IMPRESA Procedura per l avvio dell attività al Registro delle imprese, all Agenzia delle Entrate, all INPS e all INAIL Di Claudio Venturi PARTE SECONDA GUIDA

Dettagli

LE NOVITÀ TELEMATICHE DEL DECRETO SVILUPPO DI GIUSEPPE BOZZA

LE NOVITÀ TELEMATICHE DEL DECRETO SVILUPPO DI GIUSEPPE BOZZA LE NOVITÀ TELEMATICHE DEL DECRETO SVILUPPO DI GIUSEPPE BOZZA Sommario: 1. Introduzione 2. Disposizioni di carattere generale 2.1. Entrata in vigore; 2.2. Comunicazione della PEC al registro delle imprese;

Dettagli

GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI NELLA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENARE

GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI NELLA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENARE GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI NELLA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENARE Sommario: - 1. La natura dell istituto e i presupporti. 1.1. La natura dell istituto. 1.2. Rapporto con il concordato preventivo.

Dettagli

Previdenza complementare: istruzioni Inps per l intervento del Fondo di Garanzia Francesco Ernandes Consulente del lavoro in Roma

Previdenza complementare: istruzioni Inps per l intervento del Fondo di Garanzia Francesco Ernandes Consulente del lavoro in Roma Previdenza complementare: istruzioni Inps per l intervento del Fondo di Garanzia Francesco Ernandes Consulente del lavoro in Roma L Inps, con circolare 22 febbraio 2008, n. 23, fornisce le istruzioni operative

Dettagli

Progetto per la semplificazione amministrativa e la realizzazione del SUAP

Progetto per la semplificazione amministrativa e la realizzazione del SUAP Città di Ariano Irpino Progetto per la semplificazione amministrativa e la realizzazione del SUAP Speriimentaziione delllla SCIA iin ComUniica GUIDA OPERATIVA DESCRIZIONE DEL PROGETTO Progetto per la semplificazione

Dettagli

Le trasmetto una sintetica presentazione della piattaforma Fallco, per la gestione delle procedure concorsuali.

Le trasmetto una sintetica presentazione della piattaforma Fallco, per la gestione delle procedure concorsuali. Vicenza, 25 maggio 2013 Illustre Dott. Alberto MION Presidente ODCEC di Verona Via Tezone, 5 37122 Verona Illustre dott Mion, Le trasmetto una sintetica presentazione della piattaforma Fallco, per la gestione

Dettagli

Camere di Commercio della Lombardia Prontuario adempimenti pubblicitari in materia di procedure concorsuali Gennaio 2014.

Camere di Commercio della Lombardia Prontuario adempimenti pubblicitari in materia di procedure concorsuali Gennaio 2014. CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA PRONTUARIO ADEMPIMENTI PUBBLICITARI IN MATERIA DI PROCEDURE CONCORSUALI Settima Edizione Gennaio 2014 CONTATTI LE CAMERE DI COMMERCIO DELLA LOMBARDIA CAMERA DI COMMERCIO

Dettagli

Guida alla lettura del D.M. 44/2011 (Regolamento PCT)

Guida alla lettura del D.M. 44/2011 (Regolamento PCT) Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 26.3.2015 La Nuova Procedura Civile, 1, 2015 Editrice Guida alla lettura del D.M. 44/2011 (Regolamento PCT)

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE CORSO DI FORMAZIONE La Riforma della Legge Fallimentare nei suoi aspetti pratici 3 a giornata Venerdì 19 Maggio 2006 Esercitazioni

Dettagli

Appendice 2 POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

Appendice 2 POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Versione 1.0 Aggiornato al 29 Luglio 2009 www.to.camcom.it/guideregistroimprese Appendice 2 POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA ANAGRAFE ECONOMICA - REGISTRO IMPRESE REGISTRO IMPRESE CAMERA DI COMMERCIO DI TORINO

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari COMUNE DI SELARGIUS Area 6 Lavori Pubblici Gara del giorno: 15/09/2015 Scadenza offerte: 25/08/2015, ore 17.30 PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA PROGETTAZIONE ESECUTIVA, PREVIA ACQUISIZIONE DEL PROGETTO

Dettagli

Il Portale dei Servizi Telematici

Il Portale dei Servizi Telematici TRIBUNALE DI POTENZA Il Portale dei Servizi Telematici GUIDA INFORMATIVA AI SERVIZI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA 1 2 Perchè questa guida La presente Guida Informativa si rivolge all utenza degli Uffici Giudiziari

Dettagli

Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando. al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che

Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando. al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che verranno compilate dal gd in udienza (v. presenza parti) Il curatore

Dettagli

L ABC DEL PCT. Notizie sul Processo Civile Telematico applicato alle procedure concorsuali.

L ABC DEL PCT. Notizie sul Processo Civile Telematico applicato alle procedure concorsuali. L ABC DEL PCT Notizie sul Processo Civile Telematico applicato alle procedure concorsuali. A cura del Gruppo di lavoro sul P.C.T. Ordine Dottori Commercialisti di Firenze SIETE PRONTI? Da un punto di vista

Dettagli

GUIDA alla COMPILAZIONE della Comunicazione Unica d Impresa

GUIDA alla COMPILAZIONE della Comunicazione Unica d Impresa GUIDA alla COMPILAZIONE della Comunicazione Unica d Impresa Da oggi è possibile espletare tutti gli adempimenti per aprire un impresa con una singola comunicazione al Registro delle Imprese. Questa comunicazione

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI AGGIORNAMENTO PREVISTE DAL D.M. 26/10/2011 ENTRATO IN VIGORE IN DATA 12/5/2012

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI AGGIORNAMENTO PREVISTE DAL D.M. 26/10/2011 ENTRATO IN VIGORE IN DATA 12/5/2012 GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE DI AGGIORNAMENTO PREVISTE DAL D.M. 26/10/2011 ENTRATO IN VIGORE IN DATA 12/5/2012 AGGIORNAMENTO DELLE IMPRESE DI AGENZIA O RAPPRESENTANZA DI COMMERCIO ATTIVE ED

Dettagli

FONDAV A TUTTI GLI ISCRITTI ALLE OO.SS./AA.PP.

FONDAV A TUTTI GLI ISCRITTI ALLE OO.SS./AA.PP. FONDAV Fondo Pensione Complementare Personale Navigante di Cabina Sede legale e uffici: Piazza Barberini, 52 00187 Roma Telefono: 06/37355418 Telefax: 06/37519629 E-mail: segreteria.fondav@ci-spa.it Codice

Dettagli

Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa

Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa Guida alla compilazione della Comunicazione Unica d Impresa Da oggi è possibile espletare tutti gli adempimenti per aprire un impresa con una singola comunicazione al Registro delle Imprese. Questa comunicazione

Dettagli

Società per Azioni DICHIARAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI SUL VALORE DEI BENI E/O DEI CREDITI CONFERITI EX ART. 2343-quater c.c.

Società per Azioni DICHIARAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI SUL VALORE DEI BENI E/O DEI CREDITI CONFERITI EX ART. 2343-quater c.c. Versione 1.1 Aggiornato al 05 Maggio 2009 www.to.camcom.it/guideregistroimprese Società per Azioni DICHIARAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI SUL VALORE DEI BENI E/O DEI CREDITI CONFERITI EX ART. 2343-quater c.c.

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PROCESSO CIVILE TELEMATICO Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. www.procedure.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO Istruzioni per i professionisti ausiliari del Giudice e per i CTU Vademecum realizzato dalla società Aste Giudiziarie Inlinea

Dettagli

Fallco e il PCT Atti depositabili dal Curatore

Fallco e il PCT Atti depositabili dal Curatore Atti depositabili dal Curatore (L elenco che segue si riferisce agli atti dell ambito procedure concorsuali che è possibile depositare telematicamente presso gli Uffici Giudiziari nei quali sia stato attivato

Dettagli

COMUNICAZIONE UNICA. La Legge e le procedure Informatiche

COMUNICAZIONE UNICA. La Legge e le procedure Informatiche COMUNICAZIONE UNICA La Legge e le procedure Informatiche Agenda Legge n 40 del 2 Aprile 2007 art. 9 Stato dei decreti La modulistica e software relativo I flussi telematici utente - enti Legge n. 40 del

Dettagli

2 caso Presentazione da parte del legale rappresentante o da altri soggetti

2 caso Presentazione da parte del legale rappresentante o da altri soggetti PREDISPOSIZIONE BILANCI ED ELENCHI SOCI APRILE 2015 FORMATO PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO Versione tassonomia XBRL Secondo quanto previsto dal DPCM 10.12.2008 art. 5, la tassonomia da utilizzare per la

Dettagli

MODELLO_B) DICHIARAZIONE REQUISITI -titolare, legale rappresentante, procuratore-

MODELLO_B) DICHIARAZIONE REQUISITI -titolare, legale rappresentante, procuratore- MODELLO_B) DICHIARAZIONE REQUISITI -titolare, legale rappresentante, procuratore- Spett.le ALSIA AREA TECNICA Viale Carlo Levi n. 6/i 75100 MATERA (MT) Oggetto: Avviso pubblico per la formazione di un

Dettagli

COMUNICA REGISTRO IMPRESE

COMUNICA REGISTRO IMPRESE COMUNICA REGISTRO IMPRESE RELAZIONE DEL NOTAIO RICCARDO RICCIARDI PER LA RIUNIONE DEL 5 MAGGIO 2010 Normativa Avvertenze Clausole Comunica Agenzia Entrate Inail Inps PEC Creazione della pratica Invio Pratica

Dettagli

Denunce al Repertorio Economico Amministrativo

Denunce al Repertorio Economico Amministrativo Denunce al Repertorio Economico Amministrativo iscrizione persone fisiche ex albi soggetti only rea unità locali di imprese estere società semplici società di persone, società di capitale e altri soggetti

Dettagli

Guida per l'iscrizione/cancellazione di imprese individuali

Guida per l'iscrizione/cancellazione di imprese individuali Guida per l'iscrizione/cancellazione di imprese individuali Indice COS'E' LA COMUNICAZIONE UNICA 2 COS'E' PRATICA SEMPLICE IMPRESA 3 INDIVIDUALE ENTRA IN PRATICA SEMPLICE- IMPRESA 5 INDIVIDUALE CREA UNA

Dettagli

La Semplificazione delle Procedure Amministrative LISTINO 2014. Serietà, competenza e professionalità caratterizzano i nostri servizi

La Semplificazione delle Procedure Amministrative LISTINO 2014. Serietà, competenza e professionalità caratterizzano i nostri servizi La Semplificazione delle Procedure Amministrative LISTINO 2014 Serietà, competenza e professionalità caratterizzano i nostri servizi APM SERVICES SRL 20144 Milano, Via Savona n. 2/A Tel. 02 86453881 r.a

Dettagli

Come costituire una società

Come costituire una società 1 Nel dettaglio verrà analizzato: Lo start up La gestione delle attività Le certificazioni L acquisizione delle fonti Le responsabilità dell impresa 2 Lo start up Una volta pianificato il Business Plan,

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili

Dettagli

PREPARAZIONE PRATICA CON STARWEB

PREPARAZIONE PRATICA CON STARWEB ISCRIZIONE AL REGISTRO IMPRESE DI IMPRESA INDIVIDUALE PER ATTIVITA DI AGENTE E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO Nelle comunicazioni di inizio attività la data di inizio attività da indicare deve essere quella

Dettagli

S.C.I.A. Expo. Allegato A Guida alla compilazione

S.C.I.A. Expo. Allegato A Guida alla compilazione S.C.I.A. Expo Allegato A Guida alla compilazione 2 Sommario 1. Procedura Impresainungiorno... 3 1.1. Accesso al portale Impresainungiorno... 3 1.2. Compilazione pratica... 3 1.3. Trasmissione pratica...

Dettagli

LE OPERAZIONI SUL CAPITALE SOCIALE DELLE SOCIETA DI CAPITALE

LE OPERAZIONI SUL CAPITALE SOCIALE DELLE SOCIETA DI CAPITALE REGISTRO DELLE IMPRESE LE OPERAZIONI SUL CAPITALE SOCIALE DELLE SOCIETA DI CAPITALE 1/2006 marzo 2006 www.an.camcom.it INDICE PREMESSA...3 INTRODUZIONE...3 1. DELIBERA DI AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE...3

Dettagli

La piattaforma per le Procedure Giudiziarie ed il Processo Civile Telematico

La piattaforma per le Procedure Giudiziarie ed il Processo Civile Telematico La piattaforma per le Procedure Giudiziarie ed il Processo Civile Telematico PROCEDURE.IT Procedure.it nasce dall esigenza di fornire uno strumento per raggiungere nuovi margini di efficienza nella gestione

Dettagli

Aspetti pratici di compilazione

Aspetti pratici di compilazione ADC ASSOCIAZIONE dei DOTTORI COMMERCIALISTI e degli ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI TIVOLI Palestrina, 23.02.2011 Aspetti pratici di compilazione Prerequisiti Software Esempi

Dettagli

Il Portale dei Servizi Telematici

Il Portale dei Servizi Telematici TRIBUNALE DI CAGLIARI Il Portale dei Servizi Telematici GUIDA INFORMATIVA AI SERVIZI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA Perchè questa guida La presente Guida Informativa si rivolge all utenza degli Uffici Giudiziari

Dettagli

DEPOSITO SITUAZIONE PATRIMONIALE DEL CONSORZIO E BILANCIO DEL CONTRATTO DI RETE DI IMPRESE

DEPOSITO SITUAZIONE PATRIMONIALE DEL CONSORZIO E BILANCIO DEL CONTRATTO DI RETE DI IMPRESE DEPOSITO SITUAZIONE PATRIMONIALE DEL CONSORZIO E BILANCIO DEL CONTRATTO DI RETE DI IMPRESE Ai sensi dell art. 2615 bis del codice civile, i consorzi, entro due mesi dalla chiusura dell esercizio, devono

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO

PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO Firenze, 21 luglio 2014 Hotel Mediterraneo Eros Ceccherini La lunga strada del processo telematico D.LGS 7 MARZO 2005 N. 82 PRINCIPI PER L ADOZIONE

Dettagli

per la compilazione della procedura on line

per la compilazione della procedura on line GUIDA OPERATIVA per la compilazione on line dell'istanza di ammissione per la formazione dell'elenco di imprese da invitare alla procedura ristretta semplificata - anno 2014 1 C O S È Lo Sportello del

Dettagli

STARWEB Scheda tecnica

STARWEB Scheda tecnica STARWEB Scheda tecnica 1 STARWEB: Sportello Telematico ARtigiani STARWEB, Sportello Telematico Artigiani, è un applicazione web accessibile da Internet che consente alle imprese artigiane di fare pratiche

Dettagli