TECNICO SUPERIORE PER LA COMUNICAZIONE E IL MULTIMEDIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TECNICO SUPERIORE PER LA COMUNICAZIONE E IL MULTIMEDIA"

Transcript

1 ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LA COMUNICAZIONE E IL MULTIMEDIA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

2 TECNICO SUPERIORE PER LA COMUNICAZIONE E IL MULTIMEDIA DESCRIZIONE Il Tecnico superiore per la comunicazione e il multimedia opera e collabora nell area della comunicazione, attraverso l insieme dei canali disponibili (per esempio: stampa, internet, intranet, televisione, radio eccetera), utilizzando e integrando i prodotti multimediali, intesi come sintesi tra diverse forme di comunicazione (per esempio: scritta, sonora, iconica, filmica); collabora con il cliente nella scelta delle modalità e degli strumenti di comunicazione più idonei per la realizzazione di un prodotto o di un servizio da promuovere, coordinando in modo appropriato metodologie e differenti media. ATTIVITÀ PROFESSIONALI FONDAMENTALI collabora all analisi delle necessità del cliente, identificando opportunità e vincoli per lo sviluppo di soluzioni di comunicazione; partecipa alle attività di progettazione e design della soluzione, integrando le diverse tecnologie di comunicazione; interviene nelle fasi di individuazione degli strumenti e delle metodologie per la conduzione della attività; contribuisce alle fasi di sviluppo del servizio o del prodotto utilizzando gli strumenti più appropriati; collabora nelle operazioni di installazione e configurazione del prodotto realizzato; partecipa alle attività di collaudo, gestione tecnica, manutenzione e assistenza del servizio o del prodotto realizzato.

3 UNITÀ CAPITALIZZABILE N 1 Il soggetto è in grado di: 1 - Analizzare le necessità del cliente A STANDARD MINIMO DELLE COMPETENZE 1. applicare la teoria e gli strumenti della comunicazione; 2. identificare i criteri di utilizzo dei diversi canali comunicativi; 3. applicare correttamente i principi del marketing e le tecniche di comunicazione informativa e persuasiva; 4. collaborare all'offerta di servizi di comunicazione innovativi e competitivi al cliente; 5. collaborare alla scelta delle soluzioni per la gestione e rappresentazione dei dati multimediali. 1. Per applicare la teoria e gli strumenti della comunicazione, il soggetto ha bisogno di sapere come: combinare segni artificiali per la produzione di codici; utilizzare le possibili codifiche di un messaggio e i canali di trasmissione; produrre messaggi padroneggiando le funzioni comunicative finalizzate ad un obiettivo. 2. Per identificare i criteri di utilizzo dei diversi canali comunicativi, il soggetto ha bisogno di sapere come: definire i principali obiettivi della comunicazione; selezionare i media a seconda del messaggio da veicolare; utilizzare le varie tecnologie multimediali, in sintonia con la pianificazione della campagna pubblicitaria. 3. Per applicare correttamente i principi del marketing e le tecniche di comunicazione informativa e persuasiva, il soggetto ha bisogno di sapere come: adattare le azioni progettuali ad una strategia di marketing; sviluppare azioni di marketing con l'uso di prodotti/servizi multimediali; produrre contenuti con finalità tecnico-informativa o persuasiva.

4 4. Per collaborare all'offerta di servizi di comunicazione innovativi e competitivi al cliente, il soggetto ha bisogno di sapere come: identificare le strutture da articolare per applicazioni di commercio elettronico; utilizzare efficacemente la possibilità di strutturazione degli oggetti con più proprietà per realizzare diverse aggregazioni dinamiche; utilizzare gli strumenti per le transazioni sul web. 5. Per collaborare alla scelta delle soluzioni per la gestione e rappresentazione dei dati multimediali, il soggetto ha bisogno di sapere come: definire criteri di scelta tra Hosting e Housing; applicare correttamente i sistemi di descrizione e memorizzazione dei dati multimediali indipendentemente dal loro contenuto; individuare le possibili caratteristiche di un oggetto multimediale per descriverne il contenuto in termini di grandezze misurabili.

5 Per essere in grado di: B - DECLINAZIONE DI LIVELLO 1. applicare la teoria e gli strumenti della comunicazione; 2. identificare i criteri di utilizzo dei diversi canali comunicativi; 3. applicare correttamente i principi del marketing e le tecniche di comunicazione informativa e persuasiva; 4. collaborare all'offerta di servizi di comunicazione innovativi e competitivi al cliente; 5. collaborare alla scelta delle soluzioni per la gestione e rappresentazione dei dati multimediali. Il soggetto deve dimostrare di: 1. aver compreso la differenza che lega significante e significato; saper descrivere per grandi linee le metodiche di codificazione riferite ai diversi canali di trasmissione; saper individuare la forma più appropriata della comunicazione, puntando di volta in volta l'attenzione su: contenuto, canale, messaggio, ricevente, emittente, codice; a seconda dello scopo della stessa. 2. saper descrivere a grandi linee i possibili obiettivi raggiungibili con la comunicazione d'impresa; saper indicare i media da utilizzare per una determinata campagna di comunicazione; saper utilizzare i sistemi multimediali on line e off line. 3. saper descrivere sinteticamente i principi del marketing strategico, sia di tipo tradizionale sia su internet; comprendere l'efficacia dei prodotti/servizi multimediali, ai fini di sviluppare proposte di comunicazione integrata; aver compreso la funzione del contenuto, sia rispetto alle possibili finalità sia rispetto al medium. Gli indicatori sono: La decodifica del significato dei segni artificiali; l utilizzo degli stili comunicativi differenziati sui diversi canali di trasmissione; la conoscenza delle funzioni della comunicazione. L analisi delle forme di comunicazione d'impresa; l individuazione e l utilizzo dei diversi media; l utilizzo dei vari sistemi multimediali. L individuazione delle possibilità competitive delle aziende marketing oriented; l integrazione nella proposta di comunicazione di nuove soluzioni legate alla multimedialità e alla rete; la predisposizione del contenuto.

6 4. TECNICO SUPERIORE PER LA COMUNICAZIONE E IL MULTIMEDIA saper gestire efficacemente le diverse componenti di un sistema di commercio elettronico; saper produrre diversi output del medesimo portale a seconda delle opzioni utente; saper gestire modalità di transazione sicura. 5. saper valutare la differenza tra hosting e housing; saper riconoscere i sistemi di descrizione dei dati multimediali; saper scegliere le caratteristiche di un oggetto, da implementare nel database, in dipendenza dal dominio applicativo. L ottimizzazione nella gestione dei componenti di un sistema di commercio elettronico; lo sviluppo di portali di tipo dinamico ; la gestione transazioni web sicure. La valutazione di un provider di servizi; l applicazione dell'iter di memorizzazione dei dati multimediali; la pertinenza, in termini di grandezza misurabili, delle caratteristiche dell'oggetto che devono servire alla definizione del dominio applicativo.

7 UNITÀ CAPITALIZZABILE N 2 Il soggetto è in grado di: 2 - Progettare soluzioni di comunicazione A STANDARD MINIMO DELLE COMPETENZE 1. pianificare modalità e strumenti per progettare servizi di comunicazione; 2. collaborare alla valutazione della versatilità e della fruibilità del prodotto / servizio da realizzare; 3. strutturare l`organizzazione dei contenuti da erogare su canali comunicativi identificati; 4. impostare le linee essenziali della progettazione di pagine web statiche e dinamiche; 5. curare la definizione di architetture informative e strutture di navigazione (storyboard); 6. pianificare la creazione dei filmati in funzione dei media da utilizzare per lo streaming; 7. collaborare alla progettazione di database multimediali. 1. Per pianificare modalità e strumenti per progettare servizi di comunicazione, il soggetto ha bisogno di sapere come: sviluppare strategie efficaci utilizzando le informazioni fornite dalle analisi di mercato; organizzare le informazioni in forma testuale, grafica, iconica in relazione al servizio di comunicazione off-line o on-line prescelto; differenziare i diversi elementi della comunicazione simbolica riconoscendone le funzioni ai fini di strategie efficaci; gestire attivamente le diverse forme di comunicazione d'impresa definendo il mix ottimale tra servizi off-line e on-line. 2. Per collaborare alla valutazione della versatilità e della fruibilità del prodotto / servizio da realizzare, il soggetto ha bisogno di sapere come: progettare prodotti/servizi ottimizzando aspetti di versabilità e fruibilità; elaborare proposte per applicazioni aggiornabili dall`utente in modo user-friendly; progettare soluzioni software idonee ad azioni di apprendimento; collaborare alla messa punto di nuovi prodotti/servizi mediante attività di ricerca applicata.

8 3. Per strutturare l`organizzazione dei contenuti da erogare su canali comunicativi identificati, il soggetto ha bisogno di sapere come: studiare connessioni e correlazioni tra prodotti e servizi multimediali e canali mediatici disponibili, individuando gli obiettivi della comunicazione; selezionare i media a seconda del messaggio da veicolare, o viceversa, in base ai vincoli progettuali; analizzare i messaggi nei vari contesti della comunicazione. 4. Per impostare le linee essenziali della progettazione di pagine web, statiche e dinamiche, il soggetto ha bisogno di sapere come: analizzare le caratteristiche principali della progettazione di un sito web; decrivere gli elementi essenziali della struttura di un sito finalizzato alla navigazione; sviluppare le linee essenziali della progettazione di una pagine web sia statica che dinamica; predisporre una base di dati sul server; programmare pagine dinamiche con tecnologie client-server; 5. Per curare la definizione di architetture informative e strutture di navigazione (storyboard), il soggetto ha bisogno di sapere come: definire con chiarezza la scena dello sviluppo del filmato, gli oggetti da muovere con percorsi e relativa tempistica; comprendere l uso ed il significato della timeline e di tutti i suoi componenti con riferimento ai software di sviluppo. 6. Per pianificare la creazione di filmati in funzione dei media da utilizzare per lo streaming, il soggetto ha bisogno di sapere come: utilizzare gli strumenti di disegno e modellazione; utilizzare gli strumenti per la creazione di filmati e animazioni; gestire i linguaggi associati ai software di sviluppo per programmare specifiche funzioni; applicare efficacemente le tecnologie di streaming adattandole ai media da utilizzare e al modello di fruizione del servizio pianificato; 7. Per collaborare alla progettazione di database multimediali, il soggetto ha bisogno di sapere come: utilizzare in modo consapevole semplici modelli di conoscenza fondati su strutture di dati tabellari; progettare soluzioni per analisi, reperimento e presentazione di dati multimediali; identificare le diverse forme di ricerca nei database multimediali.

9 Per essere in grado di: B - DECLINAZIONE DI LIVELLO 1. pianificare modalità e strumenti per progettare servizi di comunicazione; 2. collaborare alla valutazione della versatilità e della fruibilità del prodotto / servizio da realizzare; 3. strutturare l`organizzazione dei contenuti da erogare su canali comunicativi identificati; 4. impostare le linee essenziali della progettazione di pagine web statiche e dinamiche; 5. curare la definizione di architetture informative e strutture di navigazione (storyboard); 6. pianificare la creazione dei filmati in funzione dei media da utilizzare per lo streaming; 7. collaborare alla progettazione di database multimediali, Il soggetto deve dimostrare di: 1. saper utilizzare in maniera appropriata le informazioni del mercato nel progettare la comunicazione; riconoscere la funzione delle informazioni organizzate nelle diverse forme possibili (testuale, grafica, ecc..); saper ricostruire la funzione della rappresentazione simbolica al fine di puntare sui diversi stimoli che si possono produrre; saper utilizzare correttamente le forme di comunicazione ottimizzandole per la tipologia di azienda, obiettivi, budget; saper adattare le modalita` e gli strumenti di progettazione alle modalita` di fruizione della soluzione proposta. 2. saper progettare prodotti/servizi riusabili; saper individuare servizi innovativi, progettati per rimanere competitivi nel medio termine; saper attivare sistemi di content management; Gli indicatori sono: L utilizzo delle informazioni del mercato ai fini del progetto di comunicazione; l uso delle informazioni nelle forme comunicative più adeguate; l utilizzo dei codici di lettura che la rappresentazione simbolica può produrre; la quantificazione dei possibili modi di comunicare dell azienda, allo scopo di produrre una proposta ottimale; la scelta differenziata di modalita` e strumenti, per la comunicazione sia offline che on-line. Lo sviluppo di indagini in grado di individuare prodotti/servizi riusabili; la distinzione di prodotti/servizi maturi da quelli emergenti, in modo da poter proporre investimenti competitivi a medio termine; la creazione di editor web interfacciabili con normali programmi di office;

10 Il soggetto deve dimostrare di: segue punto 2 saper individuare tecniche per la costruzione di comportamenti collegati ad informazioni aggiornabili. 3. saper definire i vincoli tra prodotti/servizi da realizzare e canali mediatici disponibili; saper decidere una strategia tra più alternative, finalizzata ad individuare il prodotto/servizio multimediale da utilizzare in funzione degli obiettivi comunicativi; saper analizzare i diversi modi di comunicare tra emittente e ricevente; saper individuare i parametri dell`atto comunicativo con particolare riferimento al codice e al canale utilizzati. 4. saper definire le principali funzioni di un sito; saper definire il modello di sviluppo della progettazione di un sito web; saper riconoscere i modelli teorici per la navigazione e saperli realizzare praticamente; conoscere gli strumenti per strutturare collegamenti ipertestuali; saper collegare il progetto alle tecniche di ricerca finalizzandolo all`indicizzazione dei principali motori; saper ndividuare le possibili funzioni delle diverse tipologie di pagina web e dei diversi layout; saper organizzare appropriamente i materiali testuali per produrre contenuti web sia statici che dinamici; Gli indicatori sono: la gestione di modalita` di lavoro multiutente attraverso l`attivazione di gerarchie d`accesso; la struttura di sistemi di gestione di contenuti, direttamente da remoto, per personale non esperto; la gestione di database dinamici in grado di pilotare, in maniera variabile, la costruzione di se stessi. L analisi dei macro-vincoli progettuali di una soluzione; l individuazione e l utilizzo dei diversi media; il riconoscimento dei diversi elementi dell`atto comunicativo. La conoscenza dei principi di utilita` e usabilita` di un sito web; la conoscenza delle tecniche per la pianificazione di un progetto; l utilizzo di metodologie appropriate per potenziare l`interattivita` dei siti la conoscenza delle principali tecniche sui motori di ricerca; la capacita` di registrazione sui motori; l Impostazione di pagine per il posizionamento ottimale sui motori; la conoscenza degli elementi funzionali e gli elementi strutturali di pagine web statiche e dinamiche; la conoscenza dei metodi per produrre contenuti per il web, a partire da testi in formato cartaceo ed elettronico;

11 Il soggetto deve dimostrare di: segue punto 4 saper individuare le possibili forme di interattività attraverso l`uso di interfacce grafiche. 5. saper produrre la specifica dalla quale emergano le caratteristiche generali del filmato: quanto a scena, animazioni, numeri di fotogrammi, ecc.; comprendere i vari aspetti della timeline analizzando i livelli, i fotogrammi chiave con la tecnica dei cartoni animati. 6. saper progettare soluzioni complesse con output differenziati rispetto ai vincoli presenti; saper utilizzare gli strumenti disponibili per rendere scalabile il formato video; saper definire il livello di compressione. 7. saper costruire modelli per rappresentare informazioni in forma di basi di dati; saper distinguere i fattori caratteristici di un recordset; saper organizzare i dati di un processo multimediale per: memorizzarli, estrarli tramite interrogazione e presentarli all'utente; saper definire la sequenza per identificare gli oggetti di interesse, estrarre le caratteristiche e riconoscere i concetti; saper individuare, all`interno degli oggetti, criteri di indicizzazione sulla base di caratteristiche e concetti; Gli indicatori sono: la comprensione dei principi di utilizzo di colori, immagini bitmap e vettoriali, sfondi e font, allo scopo di integrarli in una pagina con caratteristiche di usabilità; la conoscenza delle funzioni degli strumenti di interattività, quali aree riservate, menu a scomparsa e form. La costruzione di animazioni, immagini e filmati interattivi; l illustrazione della scena: scelta della linea temporale, individuazione dei fotogrammi chiave e identificazione dei livelli. La proposta di efficaci soluzioni differenziate; la precisione nelle operazione di editing di pagine, applicati su diversi formati video; la precisione nella scelta del rendering finale. La produzione modelli matematici tabellari; l assegnazione a ciascun campo del formato richiesto dalla tipologia di dato e dalle esigenze computazionali; la costruzione di un insieme di record, dopo aver filtrato dati rispondenti a determinate condizioni; la produzione ed interrogazione di database multimediali, con la produzione dei documenti di presentazione.

12 Il soggetto deve dimostrare di: segue punto 7 Gli indicatori sono: saper applicare correttamente le modalità di ricerca, rispetto ai diversi criteri possibili. l individuazione delle principali peculiarita` della popolazione del DB, finalizzate a forme di riconoscimento, quali le caratteristiche e i concetti; l individuazione delle procedure più idonee per indicizzare gli oggetti; l utilizzo di query.

13 UNITÀ CAPITALIZZABILE N Individuare strumenti di comunicazione multimediale Il soggetto è in grado di: A STANDARD MINIMO DELLE COMPETENZE 1. individuare gli strumenti grafici e i sofware e le relative metodologie di utilizzo per produrre immagini e animazioni; 2. individuare risorse e metodologie per l`elaborazione di suoni digitali; 3. individuare risorse e metodologie per l`elaborazione dei principali tool di editing video; 4. individuare gli strumenti per la realizzazione di un sito web. 1. Per individuare gli strumenti grafici e i software e le relative metodologie di utilizzo per produrre immagini e animazioni, il soggetto ha bisogno di sapere come: utilizzare adeguatamente il software dedicato; applicare correttamente il bilanciamento dei colori; applicare i principi della percezione visiva; utilizzare efficacemente gli effetti grafici speciali; individuare le caratteristiche grafiche delle immagini; utilizzare gli strumenti hardware e software più comuni per acquisire immagini destinate alla rielaborazione; scegliere gli strumenti e i software per la creazione di animazioni. 2. Per individuare risorse e metodologie per l`elaborazione di suoni digitali, il soggetto ha bisogno di sapere come: applicare i principi della percezione sonora; utilizzare gli strumenti software che possono creare suoni per applicazioni multimediali.

14 3. Per individuare risorse e metodologie per l`elaborazione dei principali tool di editing video, il soggetto ha bisogno di sapere come: utilizzare gli strumenti di disegno e modellazione; utilizzare gli strumenti per la creazione di filmati e animazioni; gestire i linguaggi associati ai software di sviluppo per programmare specifiche funzioni; utilizzare gli strumenti software a disposizione per trattare il video; usare adeguatamente gli strumenti software per la compressione, anche in relazione ad una potenziale messa in rete dei video. 4. Per individuare gli strumenti per la realizzazione di un sito web, il soggetto ha bisogno di sapere come: descrivere gli elementi essenziali della struttura di un sito finalizzati alla navigazione; tener conto della tecnologia web nella progettazione di siti; impostare un web server finalizzandolo ai diversi aspetti di scrittura di basi di dati, di sicurezza, di gestione aree riservate.

15 Per esser in grado di: B - DECLINAZIONE DI LIVELLO 1. individuare gli strumenti grafici e i sofware e le relative metodologie di utilizzo per produrre immagini e animazioni; 2. individuare risorse e metodologie per l`elaborazione di suoni digitali; 3. individuare risorse e metodologie per l`elaborazione dei principali tool di editing video; 4. individuare gli strumenti per la realizzazione di un sito web. Il soggetto deve dimostrare di: 1. saper valorizzare le principali funzionalità di tool specifici saper scegliere i vari formati grafici in funzione delle diverse applicazioni; saper scegliere i metodi e i modelli di colore consentiti dai software applicativi; saper decidere se e quando usare i filtri per produrre effetti speciali, in riferimento alla tipologia di applicazione essere in grado di utilizzare le funzioni dei principali strumenti hardware per l acquisizione di immagini e i software dedicati per la successiva rielaborazione; utilizzare efficacemente gli strumenti e i software dedicati per la creazione di animazioni. 2. saper tenere conto della resa che i suoni possono avere, in funzione del medium utilizzato; saper utilizzare le caratteristiche e le funzioni dei principali strumenti di editing audio. Gli indicatori sono: L utilizzo dei principali software per la grafica; la distinzione tra i vari formati Graphics Interchange Format (GIF), GIF trasparenti, Joint Photographics Export Group (JPEG); la comprensione dei principi e della potenzialita` della grafica vettoriale; l utilizzo dei modelli HSB, RGB, CMYK; la determinazione della gamma e dei canali del colore; la determinazione dei valori cromatici con grado di accuratezza; l uso degli strumenti di disegno del tool utilizzato; l impiego di scanner e macchine fotografiche digitali; l impiego di strumenti e software per l`animazione. L utilizzo delle tecniche di registrazione e di editing sonoro; L importazione e l esportazione di file MIDI e file Audio.

16 Il soggetto deve dimostrare di: 3. saper predisporre la grafica da montare nell'animazione; saper utilizzare efficacemente i software dedicati per la creazione di filmati e animazioni; saper utilizzare in maniera appropriata il linguaggio di scripting per quelle funzioni che non si riesce a produrre direttamente tramite il software dedicato; saper individuare le procedure per utilizzare gli strumenti e le tecnologie relative al video; saper distinguere tra CODEC hardware e CODEC software; saper definire i vari compressori (ad esempio: MPEG, M-JPEG, DIVX). 4. saper realizzare modelli per la navigazione; saper utilizzare correttamente i linguaggi di markup saper individuare gli strumenti per amministrare siti web e il protocollo FTP Gli indicatori sono: L utilizzo degli strumenti per: selezione, raggruppamento, spostamento, trasformazione, riflessione e ripristino di oggetti; l utilizzo di software dedicati per la creazione di filmati e animazioni ; l utilizzo del pannello azione e di assegnazione di azioni ad un fotogramma, ad un filmato e a un pulsante; l editing di base su video; l individuazione dei codec per produzione di video digitali; l individuazione del formato di una clip (ad esempio: AVI, MPG, QTM). L'applicazione delle tecniche per la navigazione, utilizzando: etichette, indicatori di pagina e finestre secondarie; l applicazione dei principi dei linguaggi markup; l amministrazione di un server web.

17 UNITÀ CAPITALIZZABILE N Sviluppare soluzioni di comunicazione multimediale Il soggetto è in grado di: A STANDARD MINIMO DELLE COMPETENZE 1. applicare i protocolli appropriati per le operazioni di interazione con reti telematiche, sia fisse che mobili; 2. sviluppare soluzioni di immagini grafiche; 3. sviluppare soluzioni video; 4. affrontare il problema di assemblare vari tipi di file multimediali (immagini bitmap, vettoriali, suoni) all'interno di un'animazione. 1. Per applicare i protocolli appropriati per le operazioni di interazione con reti telematiche, sia fisse che mobili, il soggetto ha bisogno di sapere come: differenziare i vari tipi di rete; utilizzare il protocollo TCP/IP; padroneggiare le limitazioni presenti nei vari tipi di rete, al fine di sviluppare soluzioni e prestazioni coerenti con le specifiche richieste. 2. Per sviluppare soluzioni di immagini grafiche, il soggetto ha bisogno di sapere come: individuare, in base alle esigenze d'uso: tipologia grafica, formato elettronico, e caratteristiche generali da impartire alle immagini; applicare le tecniche di trattamento e compressione delle immagini; produrre animazioni e rollover. 3. Per sviluppare soluzioni video, il soggetto ha bisogno di sapere come: elaborare ed analizzare le proprietà di una traccia video; utilizzare efficacemente le tecnologie di streaming; usare adeguatamente le tecniche per la realizzazione di DVD (Digital Video Device); impostare la pubblicazione di un filmato. 4. Per affrontare il problema di assemblare vari tipi di file multimediali (immagini bitmap, vettoriali, suoni) all'interno di un'animazione, il soggetto ha bisogno di sapere come: importare immagini e video nell'ambiente di sviluppo; individuare le fasi per l'inserimento e la sincronizzazione di audio nei filmati.

18 Per essere in grado di: B - DECLINAZIONE DI LIVELLO 1. applicare i protocolli appropriati per le operazioni di interazione con reti telematiche, sia fisse che mobili; 2. sviluppare soluzioni di immagini grafiche; 3. sviluppare soluzioni video; 4. affrontare il problema di assemblare vari tipi di file multimediali (immagini bitmap, vettoriali, suoni) all'interno di un'animazione, Il soggetto deve dimostrare di: 1. riconoscere appropriatamente i protocolli Transmission Control Protocol/Internet Protocol (TCP/IP) in uso; saper gestire l architettura client server; saper utilizzare in maniera adeguata gli indirizzi IP; saper adattare le soluzioni sviluppate alle caratterstiche prestazionali delle varie reti mobili. 2. saper progettare la grafica per una specifica applicazione; saper applicare le tecniche di elaborazione delle immagini, volte a consentirne l'utilizzo in applicazioni specifiche, con caratteristiche complessivamente ottimizzate; utilizzare i principali tool per animazioni. 3. saper utilizzare il software dedicato, per intervenire sulle caratteristiche della traccia video; saper applicare le tecnologie di streaming saper applicare le tecniche di produzione; saper analizzare le caratteristiche di pubblicazione di un documento di animazione multimediale, per renderlo fruibile in formati diversi. Gli indicatori sono: La gestione del protocollo TCP/IP; la distinzione tra IP dinamico e IP statico; la distinzione tra protocolli di reti dati mobili WiFi e bluetooth; la distinzione tra terminali mobili di diversa generazione. L utilizzo di formati vettoriali; l esportazione di immagini in formato GIF e JPEG; la descrizione delle caratteristiche dei formati lossy e lossless; l utilizzo di immagini GIF e Jpeg; la creazione, gestione e modifica di rollover e gif animate. L utilizzo del software per il trattamento e la modifica di una traccia video; l utilizzo delle tecnologie di streaming; la realizzazione di supporti di memorizzazione (ad esempio: Digital Video Device (DVD); la riproduzione di filmati; la personalizzazione dei modelli di pubblicazioni in formato web.

19 Il soggetto deve dimostrare di: 4. saper importare immagini e file video nel formato utilizzabile all'interno dell'ambiente di sviluppo utilizzato; saper sincronizzare audio, governando le problematiche connesse, anche con l'utilizzo di opportuni programmi specifici. Gli indicatori sono: L importazione e la manipolazione di immagini ; la compressione spaziale e temporale; l inserimento di file video; importazione di videoclip ; inserimento di file audio in un filmato o ad un pulsante.

20 UNITÀ CAPITALIZZABILE N Installare e configurare prodotti di comunicazione multimediale A STANDARD MINIMO DELLE COMPETENZE Il soggetto è in grado di: 1. installare servizi di comunicazione; 2. configurare servizi di comunicazione. 1. Per installare servizi di comunicazione, il soggetto ha bisogno di sapere come: identificare i servizi di comunicazione realizzati; installare i servizi web da integrare con la soluzione multimediale realizzata; individuare gli strumenti per azioni di metaindicizzazione. 2. Per configurare servizi di comunicazione, il soggetto ha bisogno di sapere come: gestire un pannello di controllo per la configurazione di account; usare adeguatamente tecniche di registrazione nei motori e nelle directory; utilizzare i tool di registrazione nei motori.

21 B - DECLINAZIONE DI LIVELLO Per esser in grado di: 1. installare servizi di comunicazione; 2. configurare servizi di comunicazione, Il soggetto deve dimostrare di: 1. saper integrare i servizi di comunicazione realizzati; saper produrre pagine web, ottimizzate per i principali motori con riferimento a parole chiave. Gli indicatori sono: L integrazione di servizi di comunicazione; l individuazione e la sperimentazione delle parole chiave. 2. essere in grado di utilizzare proficuamente i servizi di web; comprendere l'html, elaborandone le istruzioni finalizzate al posizionamento ottimale nei motori; essere in grado di effettuare la registrazione nei motori. La configurazione di un account di posta via web ; la sperimentazione di metodi di upload e registrazione; la scelta degli strumenti di ottimizzazione sui motori.

22 Il soggetto è in grado di: UNITÀ CAPITALIZZABILE N Collaudare, gestire e manutenere le soluzioni di comunicazione multimediale A STANDARD MINIMO DELLE COMPETENZE 1. collaudare servizi di comunicazione; 2. gestire servizi di comunicazione; 3. manutenere servizi di comunicazione. 1. Per collaudare servizi di comunicazione, il soggetto ha bisogno di sapere come: attivare il servizio di comunicazione; formare il personale coinvolto nel servizio; rilevare eventuali anomalie di funzionamento del servizio, dal punto di vista sia tecnico che organizzativo. 2. Per gestire servizi di comunicazione, il soggetto ha bisogno di sapere come: documentare l utilizzo del servizio di comunicazione multimediale; individuare le principali caratteristiche dei web server; applicare correttamente i sistemi di: modellazione, memorizzazione e recupero di dati, presenti nel database 3. Per manutenere servizi di comunicazione, il soggetto ha bisogno di sapere come: risolvere i problemi di manutenzione di siti; intervenire nella manutenzione di contenuti; collaborare al mantenimento di informazioni strutturate in forma di database.

STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI 2 ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE INDICE

Dettagli

tecnico superiore per la comunicazione e il multimedia

tecnico superiore per la comunicazione e il multimedia E' una professione che si inserisce nel campo della comunicazione e che ha bisogno di una base culturale umanistica su cui si innestare competenze tecniche di una certa consistenza, così come competenze

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE

TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

Rich Media Communication Using Flash CS5

Rich Media Communication Using Flash CS5 Rich Media Communication Using Flash CS5 Dominio 1.0 Impostare i requisiti del progetto 1.1 Individuare lo scopo, i destinatari e le loro esigenze per i contenuti multimediali. 1.2 dentificare i contenuti

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER: TECNICO DELLE ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE, SVILUPPO E AGGIORNAMENTO DI SITI WEB

CORSO DI FORMAZIONE PER: TECNICO DELLE ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE, SVILUPPO E AGGIORNAMENTO DI SITI WEB Avviso Pubblico PROV-BR 02/2013 PO FSE 2007/2013 ASSE II OCCUPABILITA' Formazione per Inserimento-Reinserimento Lavorativo Approvato con D.D. n.85 del 24/01/2014, pubblicata sul BURP n. 17 del 06/02/2014

Dettagli

SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072

SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072 Provincia di Lucca Servizio Istruzione, Formazione e Lavoro. Sviluppo Economico SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072

Dettagli

Indirizzo Grafica e Comunicazione

Indirizzo Grafica e Comunicazione Istituti tecnici Settore tecnologico Indirizzo Grafica e Comunicazione L indirizzo Grafica e Comunicazione ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, le competenze

Dettagli

ECDL Base. ECDL Full Standard

ECDL Base. ECDL Full Standard http://www.nuovaecdl.it/ Modulo ECDL Base ECDL Full Standard ECDL Standard Computer Essentials Sì Sì Sì (1) Online Essentials Sì Sì Sì (1) Word Processing Sì Sì Sì (1) Spreadsheets Sì Sì Sì (1) IT Security

Dettagli

CORSO DI WEB DESIGN 40 ORE

CORSO DI WEB DESIGN 40 ORE CORSO DI WEB DESIGN 40 ORE Adobe Photoshop CS5 Unità didattica 1: Grafica bitmap ed introduzione all utilizzo di photoshop Concetti fondamentali di Photoshop Immagini bitmap e grafica vettoriale Dimensioni

Dettagli

DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio

DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio COMPETENZE PECUP COMPETENZE DISCIPLINA CONOSCENZE CONTENUTI TEMPI 1 Conoscere e saper applicare i principi della percezione e della composizione Sviluppare le capacità

Dettagli

Programma del corso Web Design

Programma del corso Web Design Programma del corso Web Design Il corso mira a formare professionisti in grado di realizzare siti web efficaci in termini di comunicazione ed indicizzazione nei motori di ricerca. Introduzione La figura

Dettagli

Schede certificazioni BOZZA

Schede certificazioni BOZZA Schede certificazioni BOZZA PierfrancoRavotto ECDLCore Modulo1:Concettidibasedell ICT Saper utilizzare la terminologia essenziale relativa alle ICT, riconoscere le parti di un computer e le problematiche

Dettagli

Componenti multimediali per il Web. Modulo 14

Componenti multimediali per il Web. Modulo 14 Componenti multimediali per il Web Modulo 14 Obiettivi Valutare e usare strumenti di utilità e produzione grafica anche animata per inserire e modificare componenti multimediali (immagini, immagini animate,

Dettagli

LABORATORIO GRAFICA. U.D.A. n.1 Regole compositive con software digitali per la grafica

LABORATORIO GRAFICA. U.D.A. n.1 Regole compositive con software digitali per la grafica Secondo biennio LABORATORIO GRAFICA U.D.A. n.1 Regole compositive con software digitali per la grafica PECUP Conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI

TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

UNITÁ FORMATIVA n. 1 - Area professionale DATI GENERALI. DATI DI ESITO Riferimento: standard formativi minimi regionali DDG N. 1544/10 allegato B

UNITÁ FORMATIVA n. 1 - Area professionale DATI GENERALI. DATI DI ESITO Riferimento: standard formativi minimi regionali DDG N. 1544/10 allegato B Modulo di lavoro Pagina 1 di 12 + UNITA FORMATIVA OPERATORE GRAFICO indirizzo MULTIMEDIA Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura Descrizione

Dettagli

Corso di Marketing Industriale

Corso di Marketing Industriale U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I B E R G A M O Facoltà di Ingegneria Corso di Marketing Industriale Prof Ferruccio Piazzoni ferruccio.piazzoni@unibg.it Marketing e Comunicazione: Promo-Pub-DM

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 SECONDO BIENNIO Disciplina: INFORMATICA La disciplina Informatica concorre a far conseguire allo

Dettagli

WEB DESIGN E COMUNICAZIONE

WEB DESIGN E COMUNICAZIONE Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo WEB DESIGN E COMUNICAZIONE Corsi di specializzazione

Dettagli

Dal foglio di carta alla multimedialità

Dal foglio di carta alla multimedialità Dal foglio di carta alla multimedialità Multimediale Che utilizza più mezzi di comunicazione. Nell'ambito delle tecnologie educative significa utilizzare più mezzi didattici integrati. IPERTESTO E IPERMEDIA

Dettagli

TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA

TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA TERZO ANNO U.D.A.: 01 LA MULTIMEDIALITÀ Individuare ed utilizzare le moderne forme di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento

Dettagli

Programma corso Adobe Flash CS3

Programma corso Adobe Flash CS3 Programma corso Adobe Flash CS3 PCAcademy Via Capodistria 12 www.pcacademy.it info@pcacademy.it Informazioni generali Il corso di Flash viene affrontato sulla nuova release Cs3 (Adobe Flash Cs3 Professional);

Dettagli

STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO

STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO 3.5 Area Tecnologica STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO E NELLA LORO FUNZIONE. Livello 1 1.1 Esplicita i propri bisogni di comunicazione e di organizzazione di

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentinini DISCIPLINA Informatica

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentinini DISCIPLINA Informatica Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015)

Dettagli

02 web. designer. info. certificazioni. specializzazioni avanzate

02 web. designer. info. certificazioni. specializzazioni avanzate info durata: 10 mesi inizio: novembre 2010 frequenza: 4 ore a settimana software: Adobe Illustrator, Photoshop, Flash, Dreamweaver certificazioni Adobe Certified Expert (ACE) per i software: Illustrator,

Dettagli

Linee guida Secondo ciclo di istruzione

Linee guida Secondo ciclo di istruzione Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Grafica e comunicazione Quadro orario generale 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Teoria della comunicazione 60 89 Progettazione multimediale 119

Dettagli

Indice generale Introduzione...xi Capitolo 1 Che cos è Flash...1

Indice generale Introduzione...xi Capitolo 1 Che cos è Flash...1 Indice generale Introduzione... xi Capitolo 1 Che cos è Flash...1 Le novità di Flash CS4... 2 Animazione basata su oggetti... 2 Tracciati in movimento... 3 Trasformazione 3D... 3 Pittura ed animazione

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE

TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO. Opzione Scienze Applicate

PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO. Opzione Scienze Applicate PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO Opzione Scienze Applicate Anno scolastico 2015-2016 Programmazione di Informatica pag. 2 / 8 INFORMATICA - PRIMO BIENNIO OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DELL

Dettagli

Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso

Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso Mod. 50 Rev. 0 01.09.2011 Documento PROGRAMMA SVOLTO Disciplina COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE Anno scolastico 2011-2012 Libro di testo Linguaggi

Dettagli

CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14

CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14 IIS Almerico Da Schio - DISCIPLINA: Informatica e Laboratorio CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14 COMPETENZE ABILITÀ/ CAPACITÀ CONOSCENZE dei linguaggi L1 Utilizzare

Dettagli

Web Marketing Designer: Esperto nella Comunicazione del Web

Web Marketing Designer: Esperto nella Comunicazione del Web Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo Web Marketing Designer: Esperto nella Comunicazione

Dettagli

La Login in Prestito!!Disponbilità Tesi. Categorie di Progetti di Ingegneria del Software

La Login in Prestito!!Disponbilità Tesi. Categorie di Progetti di Ingegneria del Software Draft versione 1.1 Categorie di Progetti di Ingegneria del Software Tutti i temi Progettuali proposti rientrano in una delle seguenti categorie. 1. Temi sull'elaborazione di Dati Multimediali Temi su Audio,

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: info@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Sistemi

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

ORGANIZZAZIONE MODULARE E PER UNITÀ FORMATIVE

ORGANIZZAZIONE MODULARE E PER UNITÀ FORMATIVE ORGANIZZAZIONE MODULARE E PER UNITÀ FORMATIVE AREA DELLE COMPETENZE INFORMATICHE (Ore 96) U.F.C. n. 1 CONCETTI TEORICI DI BASE DELLA TECNOLOGIA DELL INFORMAZIONE Far acquisire conoscenze sulle componenti

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

1. FINALITA DELLA DISCIPLINA

1. FINALITA DELLA DISCIPLINA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca LICEO SCIENTIFICO STATALE Donato Bramante Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) - MIUR: MIPS25000Q Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97220275 Sito:

Dettagli

Le figure professionali dell editoria multimediale

Le figure professionali dell editoria multimediale Lucio D Amelia Le figure professionali dell editoria multimediale II semestre 2008-2009 Product Manager Redattore/editor Tecnico di redazione Webmaster Indice Architetto della informazione Webdesigner

Dettagli

AZIENDE. Destinatari Utenti che devono utilizzare a livello base o avanzato applicazioni di office automation.

AZIENDE. Destinatari Utenti che devono utilizzare a livello base o avanzato applicazioni di office automation. AZIENDE 1) Information Technology 1.1 Open Office Il mondo Open Source rappresenta per l'azienda una determinante opportunità di contenimento dei costi pur mantenendo assoluta qualità dei prodotti. La

Dettagli

SPECIALIZZAZIONE INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Articolazione INFORMATICA

SPECIALIZZAZIONE INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Articolazione INFORMATICA ALLEGATO N.8_e 1 Dipartimento Articolazioni degli insegnamenti anno @ Sistemi e Reti Dipartimento MATERIE TECNICHE dell indirizzo INFORMATICA @ Tecnologie e progettazione di sistemi informatici e di telecomunicazioni

Dettagli

Sistema di diffusione Audio/Video su streaming.

Sistema di diffusione Audio/Video su streaming. 1 Sistema di diffusione Audio/Video su streaming. IL Progetto. Il progetto illustrato nel seguito prevede mediante la tecnologia di streaming la diffusione di audio/video su misura del cliente al 100%,

Dettagli

Didit Interactive Solution

Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Moonway.it Versione Italiana Data: Settembre 2008 Contenuti Introduzione... 3 Componenti Windows Richiesti... 3 Guidelines Generali di Configurazione...

Dettagli

INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni

INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni ISTRUZIONE TECNICA INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni L indirizzo Informatica e Telecomunicazioni ha lo scopo di far acquisire allo studente, al termine del percorso quinquennale, specifiche competenze

Dettagli

LINEE GENERALI E COMPETENZE

LINEE GENERALI E COMPETENZE Programmazione disciplinare: INFORMATICA (Liceo Scientifico - Opzione Scienze applicate BIENNIO) ( Anno scolastico 2012/2013) Direttore di Dipartimento: prof.ssa Adriani Emanuela LINEE GENERALI E COMPETENZE

Dettagli

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING Modulo propedeutico Le lezioni teoriche sono sviluppate sui seguenti argomenti: Struttura dell elaboratore: CPU,

Dettagli

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1.

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1. Parte sesta: I siti web Ingegneria del Software Interattivo - I siti web - Docente: Daniela Fogli 1. I siti web Nel Contesto Riferimenti: Brajnik, Umano G., Toppano, E. Creare siti web multimediali, Pearson,

Dettagli

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax @jobiz.com - www.jobiz.com uno strumento dinamico per fare e-business che cos'è e.cube ECMS le quattro aree configurazione

Dettagli

ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA

ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA Osservare e descrivere immagini statiche ed in movimento, cogliendo emozioni e stati d animo prodotti dalla combinazione degli elementi strutturali. Produrre e rielaborare

Dettagli

Caratteristiche principali Supporto nativo per videocamere RED ora disponibile*

Caratteristiche principali Supporto nativo per videocamere RED ora disponibile* Caratteristiche principali Supporto nativo per videocamere RED ora disponibile* Il nuovo plug-in RED crea il flusso di lavoro più veloce, più flessibile e della migliore qualità possibile per la produzione

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Multimedia Publishing. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Multimedia Publishing. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Multimedia Publishing Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Multimedia Modulo 3 Multimedia Publishing. Il syllabus descrive, attraverso i risultati

Dettagli

CAP VII Esportazione

CAP VII Esportazione VII.1 MARCATORI DVD. CAP VII Esportazione Dopo aver ottenuto, in seguito alle diverse forme di rielaborazione sia delle tracce video che delle tracce audio, un video che risponda alle proprie aspettative,

Dettagli

Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Informatica e telecomunicazioni Articolazione Informatica

Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Informatica e telecomunicazioni Articolazione Informatica Linee guida Secondo ciclo di istruzione Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Informatica e telecomunicazioni Quadro orario generale 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Sistemi e reti**

Dettagli

ECDL Base. Moduli compresi: Descrizione.

ECDL Base. Moduli compresi: Descrizione. ECDL Base Com'è facilmente deducibile anche dal nome, la certificazione ECDL Base attesta il livello essenziale di competenze informatiche e web del suo titolare, aggiornate alle funzionalità introdotte

Dettagli

ACRL Association of College and Research Libraries

ACRL Association of College and Research Libraries ACRL Association of College and Research Libraries Standard delle competenze per il possesso dell informazione (information literacy) nell educazione superiore Standard, indicatori di performance, obiettivi

Dettagli

Associazione Nazionale Docenti

Associazione Nazionale Docenti www.associazionedocenti.it and@associazionedocenti.it Didattica digitale Le nuove tecnologie nella didattica Presentazione del Percorso Formativo Il percorso formativo intende garantire ai Docenti il raggiungimento

Dettagli

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1.

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1. Parte sesta: I siti web Ingegneria del Software Interattivo - I siti web - Docente: Daniela Fogli 1. I siti web Nel Contesto Riferimenti: Brajnik, Umano G., Toppano, E. Creare siti web multimediali, Pearson,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE D ISTITUTO a.s. 2015/2016 PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE D ISTITUTO a.s. 2015/2016 PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE ISIS"Giulio Natta" Bergamo pag. 1 di 6 PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE Disciplina INFORMATICA monte ore annuale previsto (n. ore settimanali per 33 settimane) 2X33 = 66 competenze

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Codifica dell informazione (parte 4) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente:

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Codifica dell informazione (parte 4) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente:

Dettagli

BOZZA DEL 06/09/2011

BOZZA DEL 06/09/2011 ARTICOLAZIONE: INFORMATICA Disciplina: COMPLEMENTI DI MATEMATICA (C4) Il docente di Complementi di matematica concorre a far conseguire allo studente, al termine del percorso quinquennale, i seguenti risultati

Dettagli

INFORMATICA COMPETENZE

INFORMATICA COMPETENZE INFORMATICA Docente: Sandra Frigiolini Finalità L insegnamento di INFORMATICA, nel secondo biennio, si propone di: potenziare l uso degli strumenti multimediali a supporto dello studio e della ricerca

Dettagli

Il percorso formativo C: GESTIONE DELLA INFRASTUTTURA TECNOLOGICA 1

Il percorso formativo C: GESTIONE DELLA INFRASTUTTURA TECNOLOGICA 1 Il percorso formativo C: GESTIONE DELLA INFRASTUTTURA TECNOLOGICA 1 In questa area si possono identificare due possibili percorsi: Livello-C1 un percorso teso a creare una figura in grado di gestire le

Dettagli

COMPETENZE IN ESITO (5 ANNO) ABILITA' CONOSCENZE

COMPETENZE IN ESITO (5 ANNO) ABILITA' CONOSCENZE MAPPA DELLE COMPETENZE a.s. 2014-2015 CODICE ASSE: tecnico-professionale QUINTO ANNO PT1 scegliere dispositivi e strumenti in base alle loro caratteristiche funzionali; Progettare e realizzare applicazioni

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Servizio per l automazione informatica e l innovazione tecnologica

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Servizio per l automazione informatica e l innovazione tecnologica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Servizio per l automazione informatica e l innovazione tecnologica Piano Nazionale di Formazione degli Insegnanti sulle Tecnologie dell Informazione

Dettagli

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER Lezione 1 1 Web Design Lafiguracentralenelprogettodiunsitowebèilwebdesigner:eglisioccupadell'aspetto visivo e del coinvolgimento emotivo di siti Web business to business

Dettagli

Web designer. Descrizione sintetica. Classificazione ATECO 2007 74.10.21 - Attività dei disegnatori grafici di pagine web. Situazioni-tipo di lavoro

Web designer. Descrizione sintetica. Classificazione ATECO 2007 74.10.21 - Attività dei disegnatori grafici di pagine web. Situazioni-tipo di lavoro identificativo scheda: 06-011 stato scheda: Validata Descrizione sintetica Il elabora e costruisce dal punto di vista grafico siti web, CD-Rom e portali Internet. Traduce in maniera persuasiva concetti

Dettagli

Chi siamo Asernet dal 1995 è il partner ideale per gli enti pubblici innovativi e le aziende di successo per l innovazione tecnologica e la comunicazione istituzionale. Un team di professionisti esperti

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s. 2015/2016)

PIANO DI LAVORO (a.s. 2015/2016) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s. 2015/2016)

Dettagli

ADA. E learning e open source

ADA. E learning e open source 1 ADA. E learning e open source ADA 1.7.1 Come cresce un Ambiente Digitale per l'apprendimento open source Maurizio Graffio Mazzoneschi 2 Cos'è il software libero Libertà 0, o libertà fondamentale: la

Dettagli

Informatica di base. Introduzione all'informatica, Win 95/98, Word

Informatica di base. Introduzione all'informatica, Win 95/98, Word Scheda: 1 Informatica di base Introduzione all'informatica, Win 95/98, Word Il corso si rivolge a coloro che si avvicinano per la prima volta al computer e intendono utilizzarlo per ragioni di lavoro,

Dettagli

C.R.M. Custom Relationship Management

C.R.M. Custom Relationship Management Web Solution C.R.M. Custom Relationship Management Overview La soluzione CRM Portal Builder è una piattaforma innovativa per la gestione delle relazioni con i clienti, basata su una struttura modulare

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2014/ 2015 I.P.I.A. G. PLANA

PIANO di LAVORO A. S. 2014/ 2015 I.P.I.A. G. PLANA Nome docente Vessecchia Laura Materia insegnata T.I.C. Classe I A/B Manutenzione Ore complessive di insegnamento 2 ore sett. ( tot. 66) Clippy extra - Corso di informatica per il primo biennio - Vol.1

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA Via G. D Annunzio, 15-36100 VICENZA Tel. 0444563544 Fax 0444962574 sito web: www.itcfusinieri.eu E-mail: protocollo@itcfusinieri.it - vitd010003@pec.istruzione.it

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Tecnologico Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione Percorso Informatico e Comunicazione Indicazioni nazionali per i Piani di Studio

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

SOLUZIONI WEB. per il BUSINESS. www.italiainfiera.it. www.italiainfiera.it

SOLUZIONI WEB. per il BUSINESS. www.italiainfiera.it. www.italiainfiera.it SOLUZIONI WEB per il BUSINESS Italiainfiera, società di consulenza per il marketing e la comunicazione on line, opera professionalmente dal 1999 fornendo competenze altamente qualificate alle aziende interessate

Dettagli

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: progettazione, accessibilità e manutenzione

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: progettazione, accessibilità e manutenzione Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: progettazione, accessibilità e manutenzione Marzo 2002 - Paolo Sensini 00 XX 1 Progettazione di un sito Comunicazione Grafica Layout Progettazione

Dettagli

Videoscrittura con Microsoft Word

Videoscrittura con Microsoft Word Videoscrittura con Microsoft Word Obiettivo del corso è far apprendere l'uso di Word, anche nelle sue caratteristiche più avanzate (tabelle, stampa unione, modelli, stili). È inclusa la dispensa di Word

Dettagli

INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale.

INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale. INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale. Per agevolare e potenziare la gestione delle informazioni di un organizzazione, azienda, ente pubblico si ricorre generalmente

Dettagli

Microsoft Office 2007 Master

Microsoft Office 2007 Master Microsoft Office 2007 Master Word 2007, Excel 2007, PowerPoint 2007, Access 2007, Outlook 2007 Descrizione del corso Il corso è rivolto a coloro che, in possesso di conoscenze informatiche di base, intendano

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO INTEGRATO

TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO INTEGRATO ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TURISMO TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DOCENTE PROF. LUCCHI ENEA MATERIA DI INSEGNAMENTO TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE CLASSE 1 A - 1 B - 1 C Competenze di base

Dettagli

Componenti hardware del sistema LIM

Componenti hardware del sistema LIM LIM Componenti hardware del sistema LIM Componenti hardware del sistema LIM Il modulo intende accertare nel candidato il livello di possesso delle competenze digitali relative sia ai fondamenti dell hardware

Dettagli

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 10 OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI AUTOCONTROLLO ATTENZIONE E PARTECIPAZIONE ATTEGGIAMENTO E COMPORTAMENTO

Dettagli

EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0

EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0 EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0 Copyright 2011 ECDL Foundation Tutti i diritti riservati. Questa pubblicazione non può essere riprodotta in alcuna forma se non

Dettagli

Procedura d installazione configurazione del sistema e caratteristiche della V8

Procedura d installazione configurazione del sistema e caratteristiche della V8 Procedura d installazione configurazione del sistema e caratteristiche della V8 Alla fine del capitolo saremo in grado di: Installare il programma. Conoscere le caratteristiche necessarie del sistema hardware.

Dettagli

Digital Signage Made in Italy. Ech(o) Vision

Digital Signage Made in Italy. Ech(o) Vision Ech(o) Solution il nuovo modo di comunicare! Digital Signage Made in Italy Ech(o) Vision 1 Che cosa è Ech(o) Vision Informazione e Comunicazione sono diventate parte integrante della nostra società moderna.

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. WebEditing. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. WebEditing. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE WebEditing Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard WebEditing. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE WEB EDITING - Versione 2.0

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE WEB EDITING - Versione 2.0 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE WEB EDITING - Versione 2.0 Copyright 2010 The European Computer Driving Licence Foundation Ltd. Tutti I diritti riservati. Questa pubblicazione non può essere riprodotta

Dettagli

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE DI VENEZIA INDIRIZZO GRAFICA DISCIPLINE GRAFICHE. Secondo Biennio 3 e 4 anno (6 ore settimanali)

LICEO ARTISTICO STATALE DI VENEZIA INDIRIZZO GRAFICA DISCIPLINE GRAFICHE. Secondo Biennio 3 e 4 anno (6 ore settimanali) LICEO ARTISTICO STATALE DI VENEZIA INDIRIZZO GRAFICA DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio 3 e 4 anno (6 ore settimanali) La materia propone una formazione progettuale, nell ambito del communication design,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ARTICOLAZIONE ELETTROTECNICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ARTICOLAZIONE ELETTROTECNICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ARTICOLAZIONE ELETTROTECNICA Gli Allegati A (Profilo culturale, educativo e professionale) e C (Indirizzi, Profili, Quadri orari e Risultati di

Dettagli

Figura Professionale codice FP173 ART DIRECTOR

Figura Professionale codice FP173 ART DIRECTOR settore Comparto descrizione ATTIVITÀ IMMOBILIARI, NOLEGGIO, INFORMATICA, RICERCA, SERVIZI ALLE IMPRESE ATTIVITÀ DI SERVIZI ALLE IMPRESE Persona che garantisce, in una grande agenzia pubblicitaria, la

Dettagli

Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) Rappresentazione caratteri Rappresentazioni immagini Rappresentazione suoni

Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) Rappresentazione caratteri Rappresentazioni immagini Rappresentazione suoni 2009-200 Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) 3 Rappresentazione caratteri Rappresentazioni immagini Rappresentazione suoni Lez. 3 Calcolatore e Informazione Tutti i

Dettagli

Regione Siciliana Assessorato regionale al Lavoro Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione AREA PROFESSIONALE. pag.

Regione Siciliana Assessorato regionale al Lavoro Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione AREA PROFESSIONALE. pag. Regione Siciliana Assessorato regionale al Lavoro Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione REPERTORIO REGIONALE DEI PROFILI PROFESSIONALI E FORMATIVI AREA PROFESSIONALE PRODUZIONE MULTIMEDIALE

Dettagli