L ALIMENTAZIONE DEI MOTORI ASINCRONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ALIMENTAZIONE DEI MOTORI ASINCRONI"

Transcript

1 White Paper L ALIMENTAZIONE DEI MOTORI ASINCRONI Author: Frack Weibissiger

2 INFORMAZIONI GENERALI I motori asicroi trifase soo macchie elettriche molto robuste, che ecessitao di poca mautezioe, ampiamete utilizzate el settore idustriale. Si prestao a svariate applicazioi quali, ad esempio, pompe, vetilatori, sistemi modulari complessi, macchie fuzioati a regimi molto bassi e di precisioe, macchie cietiche sofisticate o macchie ad altissima poteza. Grazie ai forti sviluppi dell'elettroica di poteza e ai costi coteuti dei motori asicroi, i molte aree di applicazioe i cui prima si utilizzavao motori a correte cotiua oggi si utilizzao motori asicroi collegati a variatori di velocità. Per questo motivo, i motori asicroi ecessitao di essere protetti da u UPS, secodo il processo che alimetao: ua improvvisa iterruzioe dell alimetazioe, ifatti, potrebbe daeggiare la macchia e compromettere la qualità del prodotto. I motori asicroi vegoo geeralmete alimetati dallo statore che iduce la correte al rotore. Per questo motivo soo ache deomiati motori o macchie a iduzioe. Ua macchia asicroa viee geeralmete impiegata come motore, ma talvolta ache come geeratore. No essedo soggetto ai problemi di accoppiameto, di cotrollo della velocità e di tesioe tipici delle macchie sicroe, ifatti, il geeratore asicroo viee utilizzato per produrre elettricità elle piccole istallazioi che o richiedoo supervisioe umaa. Viee ioltre utilizzato ei sistemi di freatura mediate assorbimeto di eergia quado la macchia è collegata a ua rete di frequeza costate (ad esempio: capacità di assorbimeto di u carico discedete). La freatura a recupero co regolazioe della velocità di freata ecessita di u alimetazioe a frequeza variabile, ossia di variatori. Allo stesso modo, grazie all elettroica di poteza, i motori a iduzioe vegoo impiegati sempre più spesso come geeratori. Il caso più tipico e diffuso è quello delle turbie eoliche. Il presete documeto si propoe di forire ua paoramica o esaustiva dei problemi riscotrabili durate il dimesioameto dell UPS per l alimetazioe dei motori a iduzioe, co o seza variatori di velocità. Il documeto o è tuttavia da itedersi fializzato alla progettazioe dell impiato o alla scelta dell UPS. Motori o collegati a u variatore Attualmete, ua macchia asicroa trova spesso applicazioe come motore co ua fascia di poteza che va da 2

3 pochi Watt a parecchie cetiaia di kw. Per applicazioi di poteza superiore a qualche kw, i motori asicroi vegoo alimetati esclusivamete da sistemi AC trifase. La particolare sesibilità del processo o la atura critica di determiate applicazioi possoo richiedere che l alimetazioe sia forita da u UPS. Durate il processo di avvio, la correte i igresso può raggiugere valori rms da 4 a 7 volte quelli della correte omiale, metre la coppia aumeta da 1,5 a 2,4 volte rispetto alla coppia omiale. Il tempo di avviameto, ioltre, dipede dall ierzia della massa mobile, dalla velocità rotazioale fiale e dalla coppia di accelerazioe del motore, tato che i valori della correte di sputo possoo essere acora maggiori, fio a 10 volte il valore rms omiale. Questi alti picchi di correte e l impedeza di liea provocao cadute di tesioe ella liea di distribuzioe, soprattutto per i carichi i prossimità del motore. Esistoo vari modi per limitare le correti di avviameto, i più comui soo: Avviameto Y/ ; Autotrasformatore; Soft starter. Per alcue applicazioi molto speciali si può optare ioltre per u reostato applicato al rotore. La scelta è legata al giusto compromesso tra applicazioe e costi. Tabella 1 Correti di avviameto e coppie i base ai sistemi di avviameto Correte di avviameto Coppia di avviameto Avviameto diretto o-lie (D.O.L.) 4-7 I 1,5-2,4 T Y/ 1,6-2,8 I 0,5-0,8 T Autotrasformatore 4-7 (Vs/V) I 1,5-2,4 (Vs/V) 2 T Soft starter 4-7 (Vs/V) I 1,5-2,4 (Vs/V) 2 T Variatore di velocità 1-1,5 I 1-1,5 T Dove Vs è la tesioe applicata ai termiali del motore durate l avviameto, V, I e T soo rispettivamete la tesioe omiale, la correte e la coppia omiali. Il processo di avviameto sottopoe il motore elettrico a stress termico, tato che avviameti particolarmete 3

4 lughi o frequeti possoo daeggiarlo. Ridurre la correte di avviameto, d altro cato, o è idicato perché se si riduce troppo la coppia si rischia di prolugare ulteriormete i tempi di avviameto. Per quato riguarda il fattore di poteza, è 0,1 i asseza di carico e da 0,5 a 0,9 o più (spesso da 0,75 a 0,85) i fuzioameto omiale. Valore che, tuttavia, è soggetto a cosiderevoli variazioi i virtù delle caratteristiche del motore (umero di poli e poteza). Le prestazioi dell UPS a regime stazioario, i fase di alimetazioe di u motore a iduzioe, soo vicie allo stadard i quato le correti soo siusoidali e bilaciate. È comuque importate cooscere i picchi di correte i igresso e il fattore di poteza prima di dimesioare l UPS. DIMENSIONAMENTO DELL UPS CHE ALIMENTA I MOTORI A INDUZIONE Per procedere al corretto dimesioameto dell UPS è bee disporre di ua serie di dati tecici riguardati il motore. a) Cosideriamo il caso di 10 motori a iduzioe massimo due di essi co avviameto simultaeo (ache seza alimetazioe di rete) valori omiali del motore: P V / f 45 kw 400V / 50 Hz P.F. 0,87 Redimeto (η) 93,4% Is 6,5 I T s 2,8 T D.O.L. Avviameto diretto o-lie U UPS che alimeta i motori solo a regime stazioario dovrebbe essere dimesioato per 4

5 10 P W S 554kVA P. F. η 0,87 0,934 Se si cosidera l avviameto P 45000W I 80A 3 V P. F. η 1, ,87 0,934 I s 6.5 I 520A ( I 2 ) + ( I 8) ( 520 2) + ( 80 8) A I t s 1680 Stot 3 V It 1164kVA Cooscedo il trasitorio di avviameto è possibile calcolare la capacità di sovraccarico dell UPS (geeralmete 1,5 S per 1 miuto a V ). La poteza dell UPS diveta: S S / 1, /1,5 776kVA kva. UPS tot 800 Essedo di breve durata, la riduzioe del fattore di poteza (P.F.) durate l avviameto può essere igorata. Occorre verificare ulteriormete il valore della correte di sputo per cofermare la compatibilità co quella dell UPS. Per la preseza di feomei trasitori il valore della correte di picco è di circa 1,7, ivece del tipico 1,41 delle forme d oda siusoidali. ( I 2) 1,7 + ( I 8) 1,41 A I ˆ t s 2670 Iˆ t SUPS 3 V 1, kVA 800kVA 3,5 Il valore 3 che divide Î t, ella formula sovrastate è la correte di cortocircuito fase-fase, per uità, che può forire l UPS. Si differezia dalla correte fase-eutro, di 3,5 ed è utilizzata i quato i motori soo alimetati seza eutro. Qualora o sussista la ecessità di avviameto durate le iterruzioi dell alimetazioe di rete, è possibile ache igorare la correte di avviameto per la scelta dell UPS e cosiderare soltato quelle omiali. Le correti di avviameto, tuttavia, devoo essere cosiderate per il dimesioameto del by-pass. b) Cosideriamo gli stessi motori del caso a) ma co avviameto Y/. I ( I 2 ) 0,4 + ( I 8) ( 520 2) 0,4 + ( 80 8) A S 3 V I kva t s 1056 tot t ,4Is0,4*6,5I2,6 come riportato ella tabella1. 5

6 SUPS Stot / 1,5 732 /1,5 488kVA 500kVA ( I 2) 1,7 *0,4 + ( I 8) 1,41 A I ˆ t s 2325 Iˆ t SUPS 3 V 1, kVA 600kVA 3 I questo caso la poteza miima dell UPS sembra essere 600 kva. Tale valore è compatibile co il caso a) quado la poteza apparete a regime stazioario richiesta di u UPS era 600 kva. Il cliete, o il tecico di riferimeto, deve verificare che la coppia di avviameto Y/ di 0,95 T sia sufficiete per avviare il carico i u tempo compatibile per il motore a iduzioe. Servizi La orma IEC distigue 10 diverse tipologie di fuzioameto dei motori a iduzioe i base alla poteza e al tempo di erogazioe della stessa. Si tratta dei cosiddetti servizi. Di seguito è riportato u esempio delle 3 tipologie di fuzioameto o servizi più utilizzati el settore idustriale, il cui impatto sull UPS è legato alla correte richiesta per l alimetazioe. Il servizio S1 idica u fuzioameto a poteza omiale per u tempo illimitato. Gli altri servizi geeralmete richiedoo poteze maggiori per u tempo limitato. È di grade importaza, al fie di cotrollare lo stress termico sull UPS, cooscere il tipo di ciclo di fuzioameto a cui il motore è destiato a lavorare. I motori possoo essere utilizzati i diversi cicli di fuzioameto. Di seguito soo illustrati quelli più comui: 6

7 Figura 1 - S1: Ciclo di fuzioameto cotiuo (N: Fuzioameto a carico costate; θ: temperatura) Figura 2 - S2: Ciclo breve (N: Fuzioameto a carico costate; θ: temperatura) Figura 3 - S6: Fuzioameto di tipo cotiuo periodico (N: Fuzioameto a carico costate; V: N Fuzioameto i asseza di carico; θ: temperatura; Fattore di durata ciclica *100% ) N + V Motori alimetati da variatori Per motivi ecoomici e di robustezza, la scelta di utilizzare motori a iduzioe isieme a variatori elettroici trova sempre più ampia applicazioe. 7

8 Soft starter Formato da due tiristori accoppiati (o u triac). Ritardado l istate di accesioe del tiristore a ciascua alteraza, è possibile ridurre la tesioe rms applicata allo statore del motore. Figura 4 - Soft Starter Avedo u campo di variazioe della velocità molto debole sui ormali motori a gabbia di scoiattolo, il soft starter viee più comuemete utilizzato per la fase di avvio su macchie aveti coppia resistete co adameto parabolico C f(v) α. v² Per esempio: vetilatori, pompe. Nei due esempi, il cotrollo della velocità può avere u campo molto limitato. Si tratta di ua capacità di variazioe della velocità che geeralmete è limitata alle uità di piccole dimesioi. Lo svataggio è rappresetato dall'aumeto delle perdite di calore sia el rotore sia ello statore, co coseguete rischio di sovradimesioameto del motore. Ifie, il soft starter è u geeratore di armoiche che viee applicato pricipalmete elle pompe di azioameto co poteza omiale del motore dai 3 ai 630 kw. La limitazioe della correte di avviameto può essere regolata tra 2 e 5 volte la correte omiale. Armoiche geerate dal soft starter Quado la forma della tesioe o è siusoidale, ossia i codizioi di parzializzazioe della tesioe, vi è sempre la preseza di armoiche. L assorbimeto del motore uitamete alla limitazioe di coduzioe operata dal soft starter causa la preseza della 3 a, 5 a, 7 a ; 9 a, 11 a o più armoiche co coseguete impatto sulla poteza dell UPS. 8

9 Fattore di poteza Le forme della correte e della tesioe soo be lotae dall'essere siusoidali i quato soo tagliate per ridurre gli alti picchi di correte i igresso, icompatibili co l impiato a mote. Ache il fattore di poteza è legato alla forma: la stessa poteza attiva forita dalle forme d oda o siusoidali ha u fattore di poteza iferiore rispetto a quello forito dalle ode siusoidali.. Le figure riportate di seguito mostrao forme di correte che si avviciao o allotaao dalla forma siusoidale i base al valore di tesioe rms ecessario. Esempi di forme d oda: Figura 5 - Comportameti del soft starter su carico resistivo (sopra) e iduttivo-resistivo (sotto) 9

10 Figura 6 - Avviameto diretto (D.O.L.) seza carico (sopra), avviameto co soft starter e zoom (sotto) Le curve illustrate mostrao che, co u soft starter: - la correte di sputo tramite alimetazioe è due volte iferiore rispetto a quella di avviameto D.O.L.; - la correte di avviameto ha forti compoeti armoiche 5, 7, 11 e 13. La terza armoica e i multipli o soo riportati ell esempio i quato è u collegameto a stella. Per garatire ua alimetazioe di qualità (THD U < 5%) ai carichi i parallelo co il soft starter, geeralmete l UPS deve essere declassato del 20%. Pertato, u UPS da 100 kva sarà idoeo per alimetare u carico dotato di soft starter fio a u massimo di 80 kva. Il soft starter o provoca alcu rischio di reiiezioe di poteza ell UPS o ella rete. Picchi di correte i igresso Il soft starter riduce il picco di correte i igresso i u rapporto (V S /V ). Ciò sigifica che l avviameto potrebbe richiedere all UPS correti addirittura maggiori della sua capacità di sovraccarico, le quali devoo essere teute i cosiderazioe i fase di dimesioameto. 10

11 Variatori di velocità Il variatore di velocità, così come l UPS, è costituito da u modulo AC/DC e u modulo DC/AC. I dispositivi dispoibili sul mercato soo svariati, ossia: stad aloe o itegrabili elle uità di distribuzioe dell alimetazioe (PDU); u modulo AC/DC cetralizzato per molti moduli AC/DC (uo per motore). La secoda soluzioe è geeralmete idoea per applicazioi ad alta poteza quali i lamiatoi. Le tre topologie più utilizzate soo rispettivamete: a 2 quadrati (l eergia può fluire esclusivamete dalla rete al motore); co reostato di freatura (l eergia può fluire sia i etrata che i uscita dai motori e viee dissipata i u reostato sul bus DC); a 4 quadrati (l eergia può fluire sia i etrata che i uscita dai motori e viee reimmessa i rete) ache ota come Active Frot Ed (Errore. L'origie riferimeto o è stata trovata.7). Figura 7 - Variatori di velocità (iclusi il reostato di freatura e l'active Frot Ed come esempio) Impatto sull alimetazioe Variatore 1 (raddrizzatore esafase come stadio di igresso) Il raddrizzatore co u pote a 6 tiristori provoca l impatto seguete sulla rete di eergia elettrica: 11

12 geerazioe di correti armoiche; fattore di poteza d igresso da 0,8 a 0,9 o da 0,7 a 0,8 i caso di raddrizzatore moofase; la preseza di tacche di commutazioe. Esempi: Alimetazioe trifase - correti di igresso raddrizzatore co u pote a 6 tiristori : Alimetazioe moofase - correti di igresso raddrizzatore a tiristori: Variatore 2 (raddrizzatore IGBT come stadio di igresso) Questo esempio riguarda u variatore siusoidale e fattore di poteza d igresso uitario che immette ella rete solo armoiche ad alta frequeza e bassa ampiezza. I pratica la distorsioe armoica totale (THD I ) di correte i igresso risultate si assesterà attoro al 5%. D altra parte, la orma IEC relativa al variatore di velocità ammette u valore THD I d igresso massimo fio al 48%. Per ridurre le armoiche, ua strategia possibile può cosistere el pulire la distribuzioe dell alimetazioe utilizzado u filtro passivo a T (L-C-L) che elimii le armoiche di frequeze prossime al valore khz o filtri attivi. Il pote di igresso utilizza la tecologia PMW (Pulse Width Modulatio) che geera disturbi ad alta frequeza sulla rete e geeralmete richiede l impiego di u filtro EMC che di solito o iflueza l UPS a mote. 12

13 Se l alimetazioe è forita da u UPS, può essere ecessario iserire u iduttaza tra UPS e variatore di velocità. È possibile utilizzare la fuzioalità di reversibilità per reimmettere i rete l eergia di freatura proveiete dal motore. Questo fattore deve essere cosiderato al mometo della scelta dell UPS. Dimesioameto degli UPS che alimetao u variatore di velocità Occorre iazitutto cosiderare la preseza di tutte le armoiche utilizzado appositi metodi di valutazioe. Si tratta di ua questioe importate che potrebbe ifluezare le prestazioi dell UPS i quato ua preseza sigificativa di correti armoiche geera la distorsioe della tesioe di uscita dell UPS. Ioltre, vista la ormale capacità di sovraccarico del variatore di velocità occorre cosiderare tutte le correti di avviameto, che i geere soo al massimo 1,5 volte la correte omiale. Attualmete soo dispoibili sul mercato UPS di diverse prestazioi, sia tradizioali co u trasformatore sia co la uova tecologia trasformerless. Per garatire ua alimetazioe di qualità (THD U < 5%), i geere, l UPS co u trasformatore deve subire u declassameto del 40%, metre l UPS co trasformerless può fuzioare a pieo carico. Pertato, u UPS da 100 kva può alimetare u carico costituito dal variatore di velocità che a sua volta alimeta motori asicroi fio a u massimo di 60 kva. Ove sia ammesso u valore THD U maggiore, il fattore di declassameto può essere ridotto. U altro fattore molto limitate è ioltre la possibilità che l eergia sia reimmessa ella rete tramite l UPS, i quato esso geeralmete o è progettato per gestire questo tipo di situazioe. Per quato riguarda i servizi, occorre teere i cosiderazioe gli effetti dello stress termico sui vari compoeti dell UPS. Armoiche Quasi tutti i variatori producoo u alta percetuale di armoiche della tesioe di igresso. Queste armoiche di correte geerao ua distorsioe ella tesioe di uscita dell UPS. 13

14 La regolazioe della tesioe di uscita dell UPS deve compesare gli effetti delle armoiche e garatire la stabilità del sistema (UPS + variatore + motore + carico). La preseza di armoiche, così come quella delle correti di avviameto, redoo ecessario u declassameto dell UPS al fie di garatire u fuzioameto stabile e u valore massimo del 5% di distorsioe della tesioe di uscita. Il ormale fattore di declassameto per applicazioi idustriali si aggira attoro al 40%. La distorsioe di tesioe geera forti correti ei codesatori del filtro di uscita dell UPS e il declassameto ha ache lo scopo di proteggere questi compoeti. L applicazioe di soluzioi di filtraggio delle armoiche i igresso del variatore di velocità cosete di ridurre sigificativamete il declassameto dell UPS. Sovraccarichi motore e cortocircuiti del variatore Gli odieri variatori di velocità proteggoo il motore dai sovraccarichi limitado le correti fio a 1,5 volte circa la correte omiale, per u miuto ogi dieci o cique miuti. Pertato, è sufficiete che l UPS supporti sovraccarichi che si aggirao attoro al 150%, la cui durata esatta dipede dal tipo di applicazioe. Dato che i variatori di velocità o cosetoo sovraccarichi oltre il 150%/1 miuto a 25 C e 30s a 30 C, l UPS può lavorare a pieo carico. Sovraccarichi superiori richiedoo fattori di declassameto dell UPS. Se il variatore di velocità va i cortocircuito, l UPS limita la correte; è ecessario pertato cotrollare la selettività tra protezioe del variatore di velocità e correte di cortocircuito dell UPS. Picchi di correte durate l avviameto I variatori di velocità cosetoo di evitare i picchi di correte i igresso, ma, d altra parte, la ecessità di avviameti rapidi potrebbe richiedere sovraccarichi temporaei fio a 1,5 volte la correte omiale. La formula riportata di seguito o cosidera alcu declassameto per sovraccarico del 150% besì il sovraccarico permaete ammesso di 1,1 C. Nel caso di correti o siusoidali, occorre cosiderare la distorsioe totale delle armoiche: Irms I1 (1 + THDI 2 ) co Pmotore I1 1,1. 3. U η motore 1. η var iatore 14

15 P motore : Poteza omiale del motore U: Tesioe di alimetazioe tra le fasi η motore : Redimeto motore η variatore: Redimeto variatore di velocità La tabella riportata di seguito mostra i calcoli e gli UPS ecessari per alimetare u solo motore dello stesso tipo di quello illustrato el primo esempio del presete documeto. Variatore di velocità esafase I I 1,1 η 80A 1,1 0,9 1 var iatore 98A 2 2 I rms I1 1+ THDI 98A 1+ 0,32 103A S iatore 3V I rms 71kVA var Suppoedo che η variatore 90 % e il sovraccarico temporaeo del variatore di velocità siao compatibili co l UPS. È iteressate otare che: u UPS scelto solo per la correte omiale del motore sarebbe stato da 56 kva 2 ; per esperieza, è opportuo scegliere u UPS del 67% maggiore rispetto alla poteza omiale motore per mateere il THD U miore del 5%, ossia u UPS da 93 kva. Fattore di poteza di igresso del variatore di velocità Il fattore di poteza può variare eormemete, i base al modello di variatore. È cosigliabile idicare co precisioe il modello di variatore per evitare iutili declassameti. Reimmissioe di eergia 2 P / P.F. 45 kw / 0,9 56 kva 15

16 Alcui variatori di velocità soo dotati di ua capacità di reimmissioe dell eergia di freatura ella rete che deve essere cosiderata co attezioe i quato gli UPS, i geere, o soo progettati per gestirla. La capacità dell UPS di riassorbire questo tipo di eergia dipede dal livello di carica delle batterie collegate direttamete al bus DC. Il rovescio della medaglia è l eccessivo stress a cui soo sottoposte le batterie i caso di eveti troppo frequeti; o si tratta di ua soluzioe, ifatti, besì di u modo per ovviare alla situazioe che o risolve la causa del problema e che dovrebbe pertato essere applicato co parsimoia ed oculatezza. Cicli e avviameti La preseza di cicli di carico è tipica dei motori alimetati tramite variatore di velocità e, a secoda della loro ampiezza, durata e frequeza, certi compoeti dell UPS soo sottoposti ad ivecchiameto precoce (ad esempio: batterie, IGBT ). I preseza di cicli, ifatti, l UPS deve fare geeralmete ricorso alle batterie per tetare di compesare la caduta di tesioe del bus DC. Qualora o si tega sufficietemete coto di ciò durate il dimesioameto dell UPS, si rischierebbe il progressivo esaurimeto e, a lugo termie, l ivecchiameto precoce delle batterie. U modo efficace per ovviare a questi icoveieti cosiste ell impiego di u dispositivo che matega costate la tesioe DC e reagisca rapidamete alle richieste di eergia, ossia u dispositivo che preseti le caratteristiche tipiche dei sistemi ad accumulo di eergia co volao ad alta velocità. Il modo migliore per otteere u lugo tempo di autoomia e la stabilità della tesioe DC è quello di avere etrambi, batteria e volao, collegati i parallelo. Feomei simili si verificao durate l avviameto, sebbee questa procedura i tal caso sia molto meo frequete; tato che fio a 10 cicli di avviameto equamete distribuiti durate la giorata soo da cosiderarsi accettabili. Fuzioameto da batteria Qualora i processi sopra citati avvegao i asseza di rete a mote dell UPS, lo stress sulla batteria risulta peggiorato per la macaza di u raddrizzatore a supporto della batteria che alimeti l iverter dell UPS. 16

17 White Paper 07/2010 Author: Frack Weibissiger Idustrial Marketig Maager Head Office SOCOMEC UPS Strasbourg 11, route de Strasbourg B.P F Hutteheim Cedex Frace SOCOMEC UPS Vicetia Via Silla, 1/ Isola Vicetia (VI) Italy Sales, Marketig ad Service Maagemet SOCOMEC UPS Paris 95, rue Pierre Grage F Foteay-sous-Bois Cedex Frace

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti Motori maxo DC e maxo EC Il motore come trasformatore di eergia Il motore elettrico trasforma la poteza elettrica P el (tesioe U e correte I) i poteza meccaica P mech (velocità e coppia M). Le perdite

Dettagli

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite 4. Metodo seiprobabilistico agli stati liite Tale etodo cosiste el verificare che le gradezze che ifluiscoo i seso positivo sulla, valutate i odo da avere ua piccolissia probabilità di o essere superate,

Dettagli

Sintassi dello studio di funzione

Sintassi dello studio di funzione Sitassi dello studio di fuzioe Lavoriamo a perfezioare quato sapete siora. D ora iazi pretederò che i risultati che otteete li SCRIVIATE i forma corretta dal puto di vista grammaticale. N( x) Data la fuzioe:

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

Valutazione delle prestazioni termiche di sistemi con solai termoattivi in regime non stazionario

Valutazione delle prestazioni termiche di sistemi con solai termoattivi in regime non stazionario Valutazioe delle prestazioi termiche di sistemi co solai termoattivi i regime o stazioario MICHELE DE CARLI, Ph.D., Ricercatore, Dipartimeto di Fisica Tecica, Uiversità degli Studi di Padova, Padova, Italia.

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche est o parametrici Il test di Studet per uo o per due campioi, il test F di Fisher per l'aalisi della variaza, la correlazioe, la regressioe, isieme ad altri test di statistica multivariata soo parte dei

Dettagli

CONCETTI BASE DI STATISTICA

CONCETTI BASE DI STATISTICA CONCETTI BASE DI STATISTICA DEFINIZIONI Probabilità U umero reale compreso tra 0 e, associato a u eveto casuale. Esso può essere correlato co la frequeza relativa o col grado di credibilità co cui u eveto

Dettagli

LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE

LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE Lezioi di Matematia per

Dettagli

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni Capitolo 8 Le fuzioi e le successioi Prof. A. Fasao Fuzioe, domiio e codomiio Defiizioe Si chiama fuzioe o applicazioe dall isieme A all isieme B ua relazioe che fa corrispodere ad ogi elemeto di A u solo

Dettagli

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore 3.4 Teciche per valutare uo stimatore 3.4. Il liguaggio delle decisioi statistiche, stimatori corretti e stimatori cosisteti La teoria delle decisioi forisce u liguaggio appropriato per discutere sulla

Dettagli

Indagini sui coregoni del Lago Maggiore: Analisi sui pesci catturati nel 2010

Indagini sui coregoni del Lago Maggiore: Analisi sui pesci catturati nel 2010 Idagii sui coregoi del Lago Maggiore: Aalisi sui pesci catturati el 1 Rapporto commissioato dal Dipartimeto del territorio, Ufficio della caccia e della pesca, Via Stefao Frascii 17 51 Bellizoa Aprile

Dettagli

1. MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ. 1 Alcune definizioni preliminari

1. MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ. 1 Alcune definizioni preliminari . MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ Alcue defiizioi prelimiari I sistemi vibrati possoo essere lieari o o lieari: el primo caso vale il pricipio di sovrapposizioe degli effetti el secodo o. I geerale

Dettagli

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI SUCCESSIONI DI FUNZIONI I cocetti di successioe e di serie possoo essere estesi i modo molto aturale al caso delle fuzioi DEFINIZIONE Sia E u sottoisieme di  e, per ogi

Dettagli

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag.

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag. SERIE NUMERICHE (Cosimo De Mitri. Defiizioe, esempi e primi risultati... pag.. Criteri per serie a termii positivi... pag. 4 3. Covergeza assoluta e criteri per serie a termii di sego qualsiasi... pag.

Dettagli

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra?

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra? CALCOLO COMBINATORIO 1.1 Necessità del calcolo combiatorio Accade spesso di dover risolvere problemi dall'appareza molto semplice, ma che richiedoo calcoli lughi e oiosi per riuscire a trovare delle coclusioi

Dettagli

ESERCITAZIONE L adsorbimento su carbone attivo

ESERCITAZIONE L adsorbimento su carbone attivo ESERCITAZIONE adsorbimeto su carboe attivo ezioi di riferimeto: Processi basati sul trasferimeto di materia Adsorbimeto su carboi attivi Testi di riferimeto: Water treatmet priciples ad desi, WH Pricipi

Dettagli

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO I tre sistemi I cique pilastri

Dettagli

1 Metodo della massima verosimiglianza

1 Metodo della massima verosimiglianza Metodo della massima verosimigliaza Estraedo u campioe costituito da variabili casuali X i i.i.d. da ua popolazioe X co fuzioe di probabilità/desità f(x, θ), si costruisce la fuzioe di verosimigliaza che

Dettagli

L OFFERTA DI LAVORO 1

L OFFERTA DI LAVORO 1 L OFFERTA DI LAVORO 1 La famiglia come foritrice di risorse OFFERTA DI LAVORO Notazioe utile: T : dotazioe di tempo (ore totali) : ore dedicate al tempo libero l=t- : ore dedicate al lavoro : cosumo di

Dettagli

ATTIVATORE STABILIZZATO PER BOBINE DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE.

ATTIVATORE STABILIZZATO PER BOBINE DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE. Compatibilità totale con ogni apparato. Si usa con pulsanti normalmente chiusi. ella linea dei pulsanti c'è il 24Vcc. Insensibile alle interruzioni di rete. Insensibile agli sbalzi di tensione. Realizzazione

Dettagli

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M Matematica per la uova maturità scietifica A. Berardo M. Pedoe 6 Questioario Quesito Se a e b soo umeri positivi assegati quale è la loro media aritmetica? Quale la media geometrica? Quale delle due è

Dettagli

3M Prodotti per la protezione al fuoco. Building & Commercial Services

3M Prodotti per la protezione al fuoco. Building & Commercial Services 3M Prodotti per la protezioe al fuoco Buildig & Commercial Services Idice Sviluppi e treds...4-5 3M e le soluzioi aticedio...6-7 Dispositivi di attraversameto...8-19 Giuti di costruzioe...20-21 Sistemi

Dettagli

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard)

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard) Sistemi LTI descrivibile mediate SDE (Equazioi alle Differeze Stadard) Nella classe dei sistemi LTI ua sottoclasse è quella dei sistemi defiiti da Equazioi Stadard alle Differeze Fiite (SDE), dette così

Dettagli

Comportamento delle strutture in C.A. in Zona Sismica

Comportamento delle strutture in C.A. in Zona Sismica Comportameto delle strutture i c.a. i zoa sismica Pagia i/161 Comportameto delle strutture i C.A. i Zoa Sismica Prof. Paolo Riva Dipartimeto di Progettazioe e ecologie Facoltà di Igegeria Uiversità di

Dettagli

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Esame di Matematica 2 Mod.A (laurea in Matematica) prova di accertamento del 4 novembre 2005

Esame di Matematica 2 Mod.A (laurea in Matematica) prova di accertamento del 4 novembre 2005 Esame di Matematica 2 ModA (laurea i Matematica prova di accertameto del 4 ovembre 25 ESERCIZIO Si poga a 3 5 + 9 e b 2 4 6 + 6 ( (a Si determii d MCD(a, b e gli iteri m, Z tali che d ma + b co m < b ed

Dettagli

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo ESERCIZI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÁ ) Qual e la probabilita che laciado dadi a facce o esca essu? Studiare il comportameto asitotico di tale probabilita per grade. ) I u sacchetto vi soo 0 pallie biache;

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0 CAPITOLO VII DERIVATE. GENERALITÀ Defiizioe.) La derivata è u operatore che ad ua fuzioe f associa u altra fuzioe e che obbedisce alle segueti regole: () D a a a 0 0 0 derivata di u moomio D 6 D 0 D ()

Dettagli

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI APPUNTI DI ELETTROTECNICA INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI A cosa servono e come funzionano A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Versione n. 3.3 - Marzo 2013 Inverter Guida Tecnica Ver 3.3 Pag.

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa I umeri complessi Pagie tratte da Elemeti della teoria delle fuzioi olomorfe di ua variabile complessa di G. Vergara Caffarelli, P. Loreti, L. Giacomelli Dipartimeto di Metodi e Modelli Matematici per

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI

INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI Mirta Debbia LS A. F. Formiggii di Sassuolo (MO) - debbia.m@libero.it Maria Cecilia Zoboli - LS A. F. Formiggii di Sassuolo (MO) - cherubii8@libero.it

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

CARATTERISTICHE GENERALI / GENERAL FEATURES

CARATTERISTICHE GENERALI / GENERAL FEATURES OPZIONI» otori i versioe flagia;» Coessioi laterali o posteriori;» Albero: cilidrico o scaalato;» Coessioi metriche o BSPP;» Altre caratteristiche speciali OPTIONS» Flage mout;» Side ad rear ports;» Shafts-

Dettagli

Dall atomo di Bohr alla costante di struttura fine

Dall atomo di Bohr alla costante di struttura fine Dall atomo di Bohr alla ostate di struttura fie. INFORMAZIONI SPETTROSCOPICHE SUGLI ATOMI E be oto he ogi sostaza opportuamete eitata emette radiazioi elettromagetihe. Co uo spettrosopio, o strumeti aaloghi,

Dettagli

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso Esercizi Le lei dei as Lo stato assoso Ua certa quatità di as cloro, alla pressioe di,5 atm, occupa il volume di 0,58 litri. Calcola il volume occupato dal as se la pressioe viee portata a,0 atm e se la

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

CARATTERISTICHE GENERALI / GENERAL FEATURES

CARATTERISTICHE GENERALI / GENERAL FEATURES OPZON» odello co distribuzioe a disco geroller» otori i versioe flagia o ruota» otori corti» Attacchi tubazioi laterali e posteriori» Alberi cilidrici, coici e detati» Altre caratteristiche speciali OPTONS»

Dettagli

Appunti di Statistica Matematica Inferenza Statistica Multivariata Anno Accademico 2014/15

Appunti di Statistica Matematica Inferenza Statistica Multivariata Anno Accademico 2014/15 Apputi di Statistica Matematica Ifereza Statistica Multivariata Ao Accademico 014/15 November 19, 014 1 Campioi e modelli statistici Siao Ω, A, P uo spazio di probabilità e X = X 1,..., X u vettore aleatorio

Dettagli

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario USUFRUTTO 1) Che cos è l sfrtto e come si pò costitire? L sfrtto è il diritto di godimeto ( ovvero di possesso) di bee altri a titolo gratito ; viee chiamato sfrttario chi esercita tale diritto, metre

Dettagli

ESERCIZI DI ANALISI I. Prof. Nicola Fusco 1. Determinare l insieme in cui sono definite le seguenti funzioni:

ESERCIZI DI ANALISI I. Prof. Nicola Fusco 1. Determinare l insieme in cui sono definite le seguenti funzioni: N. Fusco ESERCIZI DI ANALISI I Prof. Nicola Fusco Determiare l isieme i cui soo defiite le segueti fuzioi: ) log/ arctg π ) 4 ) log π 6 arcse ) ) tg log π + ) 4) 4 se se se tg 5) se cos tg 6) [ 6 + 8 π

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi.

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi. Iroduzioe () Ua defiizioe (geerale) del ermie qualià: qualià è l isieme delle caraerisiche di u eià (bee o servizio) che e deermiao la capacià di soddisfare le esigeze espresse ed implicie di chi la uilizza.

Dettagli

Sommario lezioni di Probabilità versione abbreviata

Sommario lezioni di Probabilità versione abbreviata Sommario lezioi di Probabilità versioe abbreviata C. Frachetti April 28, 2006 1 Lo spazio di probabilità. 1.1 Prime defiizioi I possibili risultati di u esperimeto costituiscoo lo spazio dei campioi o

Dettagli

Il motore asincrono trifase

Il motore asincrono trifase 7 Giugno 2008 1SDC007106G0901 Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono trifase Generalità ed offerta ABB per il coordinamento delle protezioni Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono

Dettagli

Curve caratteristiche meccaniche di motori elettrici C.C.

Curve caratteristiche meccaniche di motori elettrici C.C. Motoi 1 Idie ue aatteistihe meaihe di motoi elettii.. osideazioi geeali Motoi ad eitazioe idipedete 1 Opeazioi o oete d eitazioe ostate Opeazioi o oete d eitazioe aiabile e tesioe d amatua ostate Motoi

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Guida tecnica N. 6. Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a.

Guida tecnica N. 6. Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. Guida tecnica N. 6 Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. 2 Guida tecnica N.6 - Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. Indice 1. Introduzione... 5 2. Nozioni di base sul fenomeno delle

Dettagli

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa?

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa? Verifica d Iotesi Se ivece che chiederci quale è il valore ua mea i ua oolazioe (stima utuale Se ivece e itervallo che chiederci cofideza) quale è il avessimo valore u idea ua mea su quello i ua che oolazioe

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

AcidSoft. Le nostre soluzioni. Innovazione

AcidSoft. Le nostre soluzioni. Innovazione AiSoft AiSoft ase alla passioe per l'iformatio teology e si oretizza i ua realtà impreitoriale, ua perfetta reazioe imia tra ooseza teia e reatività per realizzare progetti i grae iovazioe. Le ostre soluzioi

Dettagli

DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA

DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA Valutazioe e riduzioe della vulerailità sismia di ediii esisteti i.a. Roma, 9-0 maggio 00 DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA Di Ludovio

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno Idc d Poszoe Gl dc s poszoe soo msure stetche ( valor caratterstc ) che descrvoo la tedeza cetrale d u feomeo La tedeza cetrale è, prma approssmazoe, la modaltà della varable verso la quale cas tedoo a

Dettagli

Metodi d integrazione di Montecarlo

Metodi d integrazione di Montecarlo Metodi d itegrzioe di Motecrlo Simulzioe l termie simulzioe ell su ccezioe scietific h u sigificto diverso dll ccezioe correte. Nell uso ordirio è sioimo si fizioe; ell uso scietifico è sioimo di imitzioe,

Dettagli

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA Quado s vuole valutare u parametro θ ad esempo: meda, varaza, proporzoe, oeffete d regressoe leare, oeffete d orrelazoe leare, e) d ua popolazoe medate u ampoe asuale,

Dettagli

La necessità di trasmettere potenza tra organi in moto rotatorio è un problema frequentissimo e di grande importanza nell ingegneria.

La necessità di trasmettere potenza tra organi in moto rotatorio è un problema frequentissimo e di grande importanza nell ingegneria. La ecessità di tasmettee poteza ta ogai i moto otatoio è u poblema fequetissimo e di gade impotaza ell igegeia. Gli assi di otazioe ta i quali deve essee tasmesso il moto possoo essee paalleli I questo

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

unoperatore@nellospaziodihilberth e sia z un numero complesso tale che z1-a,da==)rr_néh - 0 impli-chi l:= -1 (21-A) : R- n ==) Dn L- \

unoperatore@nellospaziodihilberth e sia z un numero complesso tale che z1-a,da==)rr_néh - 0 impli-chi l:= -1 (21-A) : R- n ==) Dn L- \ 3,6 56 3,6 TEOR I A SPETTRALE La teoria spettrale degli operatori lieari- eo spazio di Hilbert é f odata, coe per gi spazi f i-ito-dimes ioal j-, sula defiizioe di- risolvete di u operatole' Sia (A,DA)

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE 26 MARZO 2014 dalle ore 14.30 alle ore 17.30 c/o Museo della Tecnica Elettrica Via Ferrata 3 27100 Pavia La soluzione Rete Picchi Cali di tensione Armoniche?

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

FONDAMENTI DI MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE

FONDAMENTI DI MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE DISPENSE DI: FONDAMENTI DI MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE Testo di riferieto E. Fuaioli ed altri Meccaica applicata alle acchie vol. e - Ed. Patro BOZZA Idice. INTRODUZIONE ALLA MECCANICA APPLICATA

Dettagli

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Altivar Process EAV64310 05/2014 Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Manuale di installazione 05/2014 EAV64310.01 www.schneider-electric.com Questa documentazione contiene la descrizione

Dettagli

MACCHINA SINCRONA TRIFASE

MACCHINA SINCRONA TRIFASE MACCHIA SICROA TRIFASE + + + + + + + + + + + + + + + + + + L avvolgimento di eccitazione, percorso dalla corrente continua i e, crea una f.m.m. al traferro e quindi un campo magnetico in modo tale che

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7

APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7 APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7 11 settembre 2007 2 Indice 1 ASPETTI GENERALI 7 1.1 Introduzione........................................ 7 1.2 Classificazione delle macchine elettriche........................

Dettagli

una boccata d ossigeno

una boccata d ossigeno Offrite al vostro motore una boccata d ossigeno Il vostro Concessionario di zona è un professionista su cui potete fare affidamento! Per la vostra massima tranquillità affidatevi alla manutenzione del

Dettagli

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N Operzioi fodetli i - 1 Le operzioi fodetli i Bsic Arithetic Opertios i I geerle u operzioe è u procedieto che due o più ueri, dti i u certo ordie e detti terii dell'operzioe, e ssoci u ltro, detto risultto

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

Interpolazione. Davide Manca Calcoli di Processo dell Ingegneria Chimica Politecnico di Milano

Interpolazione. Davide Manca Calcoli di Processo dell Ingegneria Chimica Politecnico di Milano L4 Iterpolazioe L4 Prologo Co iterpolazioe si itede il processo di idividuare ua fuzioe, spesso u poliomio, che passi per u isieme dato di puti: (x,y). y x L4 2 Fii dell iterpolazioe 1. Sostituire u isieme

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica Unità didattica 8 La corrente elettrica Competenze Costruire semplici circuiti elettrici e spiegare il modello di spostamento delle cariche elettriche. Definire l intensità di corrente, la resistenza e

Dettagli

La direttiva europea sull eco-design OGNI GIORNO SEMINIAMO TECNOLOGIA PER LA VITA

La direttiva europea sull eco-design OGNI GIORNO SEMINIAMO TECNOLOGIA PER LA VITA La direttiva europea sull eco-design OGNI GIORNO SEMINIAMO TECNOLOGIA PER LA VITA 2020. Ci aspetta un grande obiettivo La direttiva Eco-design. 02 Nel 2005 l Unione Europea ha approvato la nuova direttiva

Dettagli

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità)

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità) 4 Quai eravamo, quai siamo, quai saremo Che cosa si impara el capiolo 4 er cooscere le caraerisiche e l evoluzioe della popolazioe ialiaa araverso u lugo arco di empo uilizziamo il asso di icremeo medio

Dettagli

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria Quale frequenza di lavoro scegliere Geometria del pezzo da trattare e sue caratteristiche elettromagnetiche

Dettagli

Benvenuti in Ontario. Guida ai programmi e ai servizi per i nuovi arrivati in Ontario

Benvenuti in Ontario. Guida ai programmi e ai servizi per i nuovi arrivati in Ontario Beveuti i Otario Guida ai programmi e ai servizi per i uovi arrivati i Otario Idice Vivere i Otario........................................... 2 Come otteere l aiuto di cui avete bisogo.....................................

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

THE WORLD OF DC/DC-CONVERTERS. SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti?

THE WORLD OF DC/DC-CONVERTERS. SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti? SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti? Un convertitore DC / DC è utilizzato, generalmente, quando la tensione di alimentazione disponibile non è compatibile

Dettagli

Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria

Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria Ing. Antonino Oscar Di Tommaso Università degli Studi di Palermo DIEET (Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni) Ing.

Dettagli

LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE

LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE Pof. Agelo Ageletti -.s. 006/007 1) COME SI SCRIVE IL RISULTATO DI UNA MISURA Il modo miglioe pe espimee il isultto di u misu è quello di de,

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli