MACCHINE ELETTRICHE UNILAB 1 kw

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MACCHINE ELETTRICHE UNILAB 1 kw"

Transcript

1 indice MOTORI MONOFASE MOTORE A FASI DIVISE DL 1028 MOTORE A CONDENSATORE DL 1028C MOTORE UNIVERSALE DL 1029 MOTORE A REPULSIONE DL 1029R MOTORI ASINCRONI TRIFASE MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA DL 1021 MOTORE ASINCRONO TRIFASE AD ANELLI DL 1022 MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA A DUE VELOCITA DL 1027 MOTORE SCHRAGE DL 1027S MACCHINE A CORRENTE CONTINUA MOTORE A CORRENTE CONTINUA ECCITAZIONE COMPOSTA DL 1023 MOTORE A CORRENTE CONTINUA ECCITAZIONE SERIE DL 1023S MOTORE A CORRENTE CONTINUA ECCITAZIONE DERIVATA DL 1023P GENERATORE A CORRENTE CONTINUA ECCITAZIONE COMPOSTA DL 1024 GENERATORE A CORRENTE CONTINUA ECCITAZIONE SERIE DL 1024S GENERATORE A CORRENTE CONTINUA ECCITAZIONE DERIVATA DL 1024P GENERATORE A CORRENTE CONTINUA POLIECCITATO DL 1024R MACCHINE SINCRONE TRIFASE MACCHINA SINCRONA TRIFASE DL 1026A MOTORE A RILUTTANZA DL 1026R TRASFORMATORI TRASFORMATORE MONOFASE DL 1093 TRASFORMATORE TRIFASE DL 1080 DISPOSITIVI DI FRENATURA FRENO A CORRENTI PARASSITE DL 1019M FRENO A POLVERE DL 1019P DINAMO FRENO DL 1025 MODULI DI ALIMENTAZIONE ALIMENTATORE MOTORIZZATO PER LE MACCHINE DEL LABORATORIO DL 1013M1 ALIMENTATORE PER LE MACCHINE DEL LABORATORIO (INGRESSO TRIFASE 380V) DL 1013M2 ALIMENTATORE PER LE MACCHINE DEL LABORATORIO (INGRESSO TRIFASE 220V) DL 1013M3 ALIMENTATORE MOTORIZZATO DL 1067S ALIMENTATORE STABILIZZATO DL 1054 ALIMENTATORE PER FRENO A POLVERE DL MODULI DI MISURA MODULO DI MISURA DIGITALE DELLA POTENZA ELETTRICA DL 10065N MODULO DI MISURA DIGITALE DELLA COPPIA DL 2006CN MODULO DI MISURA DIGITALE DELLA POTENZA MECCANICA DL 10055N CELLA DI CARICO DL 2006E TACHIMETRO ELETTRONICO DL 2025DN TRASDUTTORE OTTICO DL 2031M TACHIMETRO A CONTATTO DL 2026 TACHIMETRO OTTICO DL 2026R SISTEMA DIGITALE MULTIFUNZIONE DL 55060T SISTEMA DIGITALE DI MISURA DELLA POTENZA MECCANICA DL 50050TR / TR1 DINAMO TACHIMETRICA DL 2065RM MODULI DI CONTROLLO CONTROLLO DELLA VELOCITA DEI MOTORI IN CA DL 2309A1 CONTROLLO DELLA VELOCITA DEI MOTORI IN CC DL 2308A AZIONAMENTO A PONTE MONOFASE SEMICONTROLLATO DL 2315

2 ACCESSORI REOSTATO DI AVVIAMENTO DL 1017RHD REOSTATO DI AVVIAMENTO DL 1017RHD3 REOSTATO DI ECCITAZIONE DL 1017RHE REOSTATO DI ECCITAZIONE DL 1017RHES MODULO DI AVVIAMENTO E SINCRONIZZAZIONE DL 1022RHD3 MODULO DI AVVIAMENTO E SINCRONIZZAZIONE DL 1026RHD3 COMMUTATORE STELLA/TRIANGOLO DL 2035 COMMUTATORE DI POLI DL 2036 MODULO CONDENSATORI DL 1028AC MODULO RESISTENZA DL 1028AR MODULO INDUTTANZA DL 1028AL TAVOLA DI PARALLELO DL 1030 VOLANO DL 1041 TRASFORMATORE TRIFASE DL 1020 BASE UNIVERSALE PER 2 MACCHINE DL 1013A BASE UNIVERSALE PER 3 MACCHINE DL 1013B CAVI DI COLLEGAMENTO DL 1155A CARICHI E REOSTATI MODULO CARICHI E REOSTATI DL 1017 CARICO CAPACITIVO DL 1017C CARICO RESISTIVO DL 1017R CARICO INDUTTIVO DL 1017L CARICO RESISTIVO MOTORIZZATO DL 2096 SOFTWARE SOFTWARE PER IL LABORATORIO DI MACCHINE ELETTRICHE DL 8330SW MODULO DI ACQUISIZIONE DATI / CONTROLLO DL 1893 SOFTWARE PER IL LABORATORIO VIRTUALE DI MACCHINE ELETTRICHE DL EMV MACCHINE SEZIONATE

3 MOTORI MONOFASE MOTORE A FASI DIVISE DL 1028 Motore asincrono monofase a gabbia di scoiattolo; possibilità di funzionamento con condensatore esterno permanente o solo per l avviamento. Potenza: 1,1 kw (0,6 kw) Tensione: 220 V Corrente: 9,5 A (7,0 A) Velocità: 2880 rpm (2850 rpm), 50 Hz DL 1028AC DL 1028AR DL 1028AL MODULO CONDENSATORI DI AVVIAMENTO MODULO RESISTENZA DI AVVIAMENTO MODULO INDUTTANZA DI AVVIAMENTO MOTORE A CONDENSATORE DL 1028C Motore asincrono monofase a gabbia di scoiattolo a fasi divise e condensatore di marcia. Potenza: 1,1 kw (0,64 kw) Tensione: 220 V Corrente: 6,5 A (6,2 A) Velocità: 2750 rpm (2850 rpm), 50 Hz Capacità: 36 µf Cosφ: 0,98 (0,70) MOTORE UNIVERSALE DL 1029 Motore monofase a collettore con avvolgimento induttore in serie all'avvolgimento del rotore; in grado di funzionare sia con alimentazione CA che CC. Potenza: 0,3 kwca /0,55 kwcc Tensione: 170 Vca / 190 Vcc Corrente: 6 Aca / 4,5 Acc Velocità: 3300 rpm, 50 Hz MOTORE A REPULSIONE DL 1029R Motore monofase a collettore con rotore in corto circuito. Potenza: 0,3 kw Tensione: 220 V Corrente: 3,6 A Velocità: 3000 rpm, 50 Hz

4 MOTORI ASINCRONI TRIFASE MOTORE ASICNRONO TRIFASE A GABBIA DL 1021 Motore ad induzione con avvolgimento trifase sullo statore e con gabbia di scoiattolo annegata nel rotore. Potenza: 1,1 kva Tensione: 220 /380 V Δ/Y Corrente: 4,3 / 2,5 A Δ/Y Velocità: 2870 rpm, 50 Hz DL 2035 COMMUTATORE STELLA/TRIANGOLO MOTORE ASINCRONO TRIFASE AD ANELLI DL 1022 Motore ad induzione con avvolgimento trifase sia sullo statore che sul rotore. Potenza: 1,1 kw Tensione: 220/380 V Δ/Y Corrente: 4,7 / 2,7 Δ/Y Velocità: 3450 rpm, 50 Hz MOTORE ASICNRONO TRIFASE A GABBIA A DUE VELOCITA DL 1027 Motore ad induzione a 2 o 4 poli con avvolgimento trifase tipo Dahlander sullo statore e rotore a gabbia di scoiattolo. Potenza: 0,9/1,1 kw Tensione: 380 V Corrente: 2,5/3,3 A Velocità: 1420/2830 rpm, 50 Hz DL 2036 COMMUTATORE DI POLARITA MOTORE SCHRAGE DL 1027S Motore trifase a velocità variabile, alimentazione rotorica, eccitazione in derivazione e spazzole registrabili. Potenza: 0,25 1,85 kw Tensione: 380 V Corrente: 3,1 4,6 A Velocità: rpm, 50 Hz

5 MACCHINE A CORRENTE CONTINUA MOTORE A CORRENTE CONTINUA A ECCITAZIONE COMPOSTA DL 1023 Possibilità di funzionamento anche come generatore. Potenza: 1,1 kw Tensione: 220 V Velocità: 3600 rpm Eccitazione: 180 V / 0,27 A DL 1017RHD REOSTATO DI AVVIAMENTO DL 1017RHE REOSTATO DI ECCITAZIONE MOTORE A CORRENTE CONTINUA A ECCITAZIONE SERIE DL 1023S Possibilità di funzionamento anche come generatore. Potenza: 1,1 kw Tensione: 220 V Velocità: 2800 rpm DL 1017RHD REOSTATO DI AVVIAMENTO DL 1017RHES REOSTATO DI ECCITAZIONE MOTORE A CORRENTE CONTINUA A ECCITAZIONE DERIVATA DL 1023P Possibilità di funzionamento anche come generatore. Potenza: 1,1 kw Tensione: 220 V Velocità: 3000 rpm Eccitazione: 190 V / 0,28 A DL 1017RHD REOSTATO DI AVVIAMENTO DL 1017RHE REOSTATO DI ECCITAZIONE

6 MACCHINE A CORRENTE CONTINUA GENERATORE A CORRENTE CONTINUA A ECCITAZIONE COMPOSTA DL 1024 Possibilità di funzionamento anche come motore. Potenza: 0,75 kw Tensione: 220 V Corrente: 3,4 A Velocità: 3450 rpm Eccitazione: 160 V / 0,2 A DL 1017RHE REOSTATO DI ECCITAZIONE GENERATORE A CORRENTE CONTINUA A ECCITAZIONE SERIE DL 1024S Possibilità di funzionamento anche come motore. Potenza: 0,75 kw Tensione: 220 V Corrente: 3,75 A Velocità: 3000 rpm DL 1017RHES REOSTATO DI ECCITAZIONE GENERATORE A CORRENTE CONTINUA A ECCITAZIONE DERIVATA DL 1024P Possibilità di funzionamento anche come motore. Potenza: 0,75 kw Tensione: 220 V Corrente: 3,4 A Velocità: 3000 rpm Eccitazione: 200 V / 0,25 A DL 1017RHE REOSTATO DI ECCITAZIONE GENERATORE A CORRENTE CONTINUA POLIECCITATO DL 1024R Adatto per il funzionamento come motore o generatore con eccitazione composta, serie o derivata. DL 1017RHD REOSTATO DI AVVIAMENTO DL 1017RHE REOSTATO DI ECCITAZIONE PER CONFIGURAZIONE DERIVATA O COMPOSTA DL 1017RHES REOSTATO DI ECCITAZIONE PER CONFIGURAZIONE SERIE

7 MACCHINE SINCRONE TRIFASE MACCHINA SINCRONA TRIFASE DL 1026A Macchina con induttore liscio e avvolgimento trifase indotto sullo statore per funzionamento sia come alternatore che come motore sincrono. Potenza: Alternatore: 1,1 kva Motore: 1 kw Tensione: 220/380 V D/Y Corrente: 2,9/1,7 A D/Y Velocità: 3000 rpm Eccitazione: 180 V / 0,47 A DL 1026RHD3 REOSTATO DI AVVIAMENTO E SINCRONIZZAZIONE DL 1030 TAVOLA DI PARALLELO MOTORE A RILUTTANZA DL 1026R Motore sincrono trifase con rotore a gabbia senza eccitazione in corrente continua. Potenza: 0,5 kw Tensione: 220/380 V D/Y Corrente: 3,6/2,1 A D/Y Velocità: 1500 rpm, 50 Hz

8 TRASFORMATORI TRASFORMATORE MONOFASE DL 1093 Trasformatore con nucleo a mantello e avvolgimenti suddivisi. Possibilità di uso anche come autotrasformatore. Come trasformatore Potenza nominale: 500 VA Tensione primaria: 220/380 V Tensione secondaria: 2 x 110 V Come autotrasformatore Potenza nominale: 500 VA Tensione: 220/380 V Frequenza: 50/60 Hz TRASFORMATORE TRIFASE DL 1080 Trasformatore con nucleo a colonne e avvolgimenti suddivisi. Possibilità di uso anche in monofase. Potenza nominale: 1 kva Tensione primaria: 2 x 190V (phase) Tensione secondaria: 2 x 70V (phase) Frequenza: 50/60 Hz

9 DISPOSITIVI DI FRENATURA FRENO A CORRENTI PARASSITE DL 1019M Rotore liscio a cilindro e statore a poli salienti. Completo di bolla d equilibrio, bracci, peso e contrappeso di misura della coppia sviluppata dal motore. Possibilità di montaggio della cella di carico. Tensione massima di alimentazione: 250 Vcc Velocità massima: 4000 rpm Potenza massima in S3: 1,4 kw FRENO A POLVERE DL 1019P Freno elettromagnetico. Completo di bolla d equilibrio, bracci, peso e contrappeso di misura della coppia sviluppata dal motore. Possibilità di montaggio della cella di carico. Il freno include un ventilatore di raffreddamento assiale alimentato dalla tensione di rete. Tensione massima di alimentazione: 20 Vcc Velocità massima: 4000 rpm Coppia massima: 20 Nm DINAMO FRENO DL 1025 Generatore di corrente continua nel quale la carcassa è libera di oscillare attorno all asse. Completo di bolla d equilibrio, bracci, peso e contrappeso di misura della coppia sviluppata dal motore. Possibilità di montaggio della cella di carico. Potenza massima: 1,1 kw Potenza elettrica: 0,75 kw Tensione: 220 Vcc Corrente: 3,4 A Velocità massima: 3000 rpm DL 1017R CARICO RESISTIVO

10 MODULI DI ALIMENTAZIONE Adatti per l erogazione in corrente alternata, fissa e variabile, ed in corrente continua, raddrizzata, fissa e variabile, per effettuare agevolmente tutte le prove sulle macchine elettriche del laboratorio UNILAB ed in generale in un laboratorio di misure elettriche. Completi di pulsante di marcia con teleruttore, pulsante d emergenza a fungo con sblocco a chiave e protezione magnetotermica differenziale sulle prese a tensione di rete. Connettore per la protezione della massima velocità di rotazione dei motori. Il pannello frontale riporta i vari organi di comando e le boccole di collegamento di sicurezza a norme IEC. Chiaramente interconnessi mediante un sinottico riportato in serigrafia. DL 1013M2 Tensione d uscita: CA variabile 3x0-430 V, 5 A/ 3x0-240 V, 8 A CA fissa 3x380 V + N, 16 A / 3x220 V, 8 A CA standard fissa 220 V, 10 A CC variabile V, 10 A /0-225 V, 1 A CC fissa 220 V, 10 A Alimentazione 3x380 V + N, 50/60 Hz DL 1013M3 Tensione d uscita: CA variabile 3x0-440 V, 4,5 A / 3x0-240 V, 8 A CA fissa 3x380 V, 4,5 A / 3x220 V + N, 16 A CA standard fissa 127 o 220 V, 10 A CC variabile V, 10 A / V, 1 A CC fissa 220 V, 10 A Alimentazione 3x220 V + N, 50/60 Hz DL 1013M1 Tensione d uscita: CA variabile 3x0-480 V, 5 A (programmabile) 3x0-240 V, 10 A (programmabile) CA fissa 3x380 V + N, 16 A Ca standard fissa 220 V, 10 A CC variabile V, 12 A (programmabile) V, 1 A CC fissa 220 V, 10 A Alimentazione 3x380 V + N, 50/60 Hz

11 MODULI DI ALIMENTAZIONE ALIMENTATORE MOTORIZZATO CON REGOLAZIONE AUTOMATICA DL 1067S Adatto per alimentare a tensione variabile i dispositivi di frenatura e le eccitazioni delle macchine con comando manuale oppure automatico. Uscita CC: da 0 a 210 V, 2 A Regolazione automatica dell eccitazione per mantenere una tensione costante Alimentazione: 220 V, 50/60 Hz ALIMENTATORE STABILIZZATO DL 1054 Adatto per alimentare a tensione variabile i dispositivi di frenatura e le eccitazioni delle macchine. Uscita: 0 120V, 2 A o 0 220V, 1 A. Alimentazione: monofase di rete ALIMENTATORE PER FRENO A POLVERE DL Adatto per alimentare a tensione variabile il freno a polvere. Uscita: 0 10V, 2 A o 0 20V, 2 A Alimentazione: monofase di rete

12 MODULI DI MISURA MODULO DI MISURA DIGITALE DELLA POTENZA ELETTRICA DL 10065N Misura in corrente continua di: tensione, corrente, potenza ed energia. Misura in corrente alternata di: tensione, corrente, potenza, energia attiva, energia reattiva, energia apparente, cosphi e frequenza. Tensione CC: 300 Vcc Corrente CC: 20 Acc Tensione CA: 450 Vca Corrente CA: 20 Aca Potenza: 9000 W Alimentazione: monofase, V, 50/60 Hz Comunicazione: RS485 con protocollo MODBUS RTU MODULO DI MISURA DIGITALE DELLA COPPIA DL 2006CN Adatto alla misura della coppia sviluppata dai motori mediante cella di carico applicata al dispositivo di frenatura. Alimentazione: monofase di rete Indicazione digitale ed uscita analogica proporzionale alla grandezza misurata MODULO DI MISURA DIGITALE DELLA POTENZA MECCANICA DL 10055N Adatto alla misura diretta della coppia sviluppata dai motori mediante cella di carico e della velocità di rotazione mediante trasduttore ottico, con indicazione della potenza meccanica; completo di alimentazione variabile in CC per l eccitazione dei freni o della dinamo freno. Indicazione digitale delle grandezze rilevate. Connettore per la protezione della massima velocità di rotazione dei motori per il collegamento alla torretta di alimentazione. Sensore di temperatura ambiente e sonda per misurare la temperatura del motore. Comunicazione: RS485 con protocollo Modbus RTU. Coppia: adatto per misurare la coppia massima del laboratorio attraverso la cella di carico Velocità: adatto per misurare la velocità massima delle macchine del laboratorio Alimentazione: adatto per misurare la potenza massima delle macchine del laboratorio Uscita CC: V, 2 A Alimentazione: monofase da rete

13 CELLA DI CARICO DL 2006E Estensimetro elettronico a resistenza, portata 150 N, da applicare sul dispositivo di frenatura per il rilievo della coppia meccanica. TACHIMETRO ELETTRONICO DL 2025DN Adatto alla misura della velocità di rotazione mediante trasduttore, tachimetro od ottico, applicato alla macchina. Indicazione digitale con uscita analogica proporzionale alla grandezza misurata. Completo di connettore per la protezione contro la massima velocità da collegare alla torretta di alimentazione. Alimentazione: monofase di rete TRASDUTTORE OTTICO DL 2031M Adatto a rilevare la velocità di rotazione mediante interruttore optoelettronico e disco codificato, che può essere usato anche per misure stroboscopiche. Connettore per la trasmissione del segnale al tachimetro elettronico DL 2025DN. Predisposto per il montaggio sulle macchine del laboratorio. TACHIMETRO A CONTATTO DL 2026 Adatto alla misura della velocità angolare con indicazione digitale. Campo di misurazione: da 0 a rpm. Alimentazione: 4 pile da 1.5 V (UM 3), incluse. TACHIMETRO OTTICO DL 2026R Adatto alla misura della velocità angolare con indicazione digitale. Campo di misurazione: da 50 a rpm Alimentazione: 4 pile da 1.5 V (UM3), incluse Completo di 5 catarifrangenti.

14 SISTEMA DIGITALE MULTIFUNZIONE (MDS) DL 55060T Modulo di misurazione elettrica e meccanica. L'unità consente le seguenti misurazioni: Misurazioni elettriche: - CA: tensione V, corrente A, potenza attiva, potenza reattiva, potenza apparente, fattore di potenza, cosphi, frequenza, etc. - CC: tensione <600V, corrente A, potenza. Misurazioni meccaniche: - Coppia (0 500 Nm), velocità ( rpm), potenza meccanica. HMI (Human-Machine Interface) display 7 ". Connessioni disponibili: RS 485, Ethernet, USB. Protocollo di comunicazione: MODBUS RTU. Possibilità di controllo remoto con PC, tablet o smart phone tramite una rete Ethernet. Possibilità di connettersi a stampante, mouse, tastiera o penna per esportare i dati attraverso una porta USB. Alimentazione: VCA, 50/60Hz SISTEMA DIGITALE DI MISURA DELLA POTENZA MECCANICA DL 50050TR DL 50050TR1 Strumento digitale. Posto tra due macchine, permette di misurare la coppia, la potenza all'albero e la velocità. Alimentazione: V CA 1-phase, Hz Coppia nominale: Nm Nm Potenza nominale all albero: kw kw Velocità nominale: rpm rpm Coppia meccanica Max.: 25 Nm Uscita tacometrica di retroazione: 14 V CC / 1000 rpm Baud Rate: 9600 kb / kb Protocollo d acquisizione dati: Modbus RTU 8N1 DINAMO TACHIMETRICA DL 2065RM Trasduttore che fornisce una tensione proporzionale alla velocità angolare. Fondamentalmente si tratta di un generatore di corrente continua il cui circuito d'eccitazione è composto da un magnete permanente, in modo che il flusso sia costante, coassialmente montato sul motore in prova. Costante della dinamo tachimetrica: KT = 0.03 V/rpm Per n = 3000 rpm, V = 90 V f.s.

15 MODULI DI CONTROLLO CONTROLLO DELLA VELOCITA DEI MOTORI IN CA DL 2309A1 Scopo di questo modulo è di dimostrare la tecnica PWM di pilotaggio di un inverter trifase usato per il controllo a frequenza variabile della velocità di un motore asincrono trifase. Inverter a controllo digitale programmabile da tastiera con guida su schermo. Il controllo di velocità può essere realizzato tramite controllo manuale di un potenziometro o tramite controllo tachimetrico ad anello chiuso. Le rampe di accelerazione e decelerazione possono essere separatamente regolate da 5 a 15 secondi. Potenza : 1,5 kw Massima tensione d uscita: 3 x 220 V regolabile Corrente d uscita: 7A Frequenza d uscita: da 0 a 240 Hz Rapporto V/F: costante fino alla frequenza base. Tensione costante per frequenze superiori. Frenatura diretta in corrente. Protezione contro minima/massima tensione di alimentazione, protezione termica e limitazione della corrente di uscita. Alimentazione: monofase di rete DL 1021 MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA DL 1019M FRENO A CORRENTI PARASSITE DL 2031M TRASDUTTORE OTTICO DL 1013A BASE CONTROLLO DELLA VELOCITA DEI MOTORI IN CC DL 2308A Regolatore a ponte monofase totalcontrollato per il controllo ad anello aperto e chiuso della velocità del motore CC ad eccitazione indipendente (1 kw). Tre anelli di controllo: velocità, corrente e tensione d armatura. Potenziometri per la regolazione della velocità, per la limitazione di corrente e per la compensazione della caduta di tensione d armatura. Potenziometri per la variazione del guadagno dei regolatori di velocità e di corrente, con costanti di tempo regolabili a 3 gradini. Completo di rampe di accelerazione e decelerazione. Indicatori analogici di velocità, di tensione e di corrente. Possibilità di comando manuale o automatico tramite microprocessore dotato di convertitore A/D e D/A con tensioni di ingresso/uscita da 0 a 10 V. Potenza: 1 kw Corrente d armatura: 10 A max Entrata tachimetrica: 9 V a 3000 rpm Tensione d eccitazione fissa: 220 Vcc, 1 A Tensione d eccitazione variabile: Vcc, 0,8 A Alimentazione: monofase di rete, galvanicamente isolata. DL 2307/8M GRUPPO MACCHINE MOTORE/GENERATORE Alternativa: DL 1023 MOTORE CC AD ECCITAZIONE COMPOSTA DL 1024P GENERATORE CC AD ECCITAZIONE DERIVATA DL 2031M TRASDUTTORE OTTICO DL 1013A BASE

16 AZIONAMENTO A PONTE MONOFASE SEMICONTROLLATO DL 2315 Sistema adatto al controllo della velocità dei motori in CC con eccitazione indipendente. Il controllo viene effettuato regolando il periodo di conduzione di un ponte a tiristori del tipo semicontrollato monofase sia ad anello aperto che ad anello chiuso. Gli anelli di controllo sono tre: velocità, corrente e tensione di armatura. Potenza del motore: 1,1 kw max. Potenza del convertire: 1,8 kw Tensione d armatura: V Corrente d armatura: 10 A max. Tensione d'eccitazione fissa: 220 Vcc, 1 A Tensione d eccitazione: 200 V, 1 A DL 1023P MOTORE A CORRENTE CONTINUA A ECCITAZIONE DERIVATA DL 1017R CARICO RESISTIVO DL 1019M FRENO ELETTROMAGNETICO DL 1013A BASE UNIVERSALE DL 1054 ALIMENTATORE PER IL FRENO Suggerito: DL 2315T TRASFORMATORE D ISOLAMENTO

17 ACCESSORI REOSTATO DI AVVIAMENTO DL 1017RHD Reostato, variabile a gradini, per l avviamento a metà coppia per motori in corrente continua del laboratorio. REOSTATO DI AVVIAMENTO DL 1017RHD3 Reostato trifase, variabile a gradini, per l avviamento a metà coppia per i motori ad anelli del laboratorio. REOSTATO DI ECCITAZIONE DL 1017RHE Adatto per l eccitazione delle macchine in corrente continua e delle macchine sincrone del laboratorio. REOSTATO DI ECCITAZIONE DL 1017RHES Adatto per l eccitazione delle macchine in corrente continua ad eccitazione serie del laboratorio. MODULO DI AVVIAMENTO E SINCRONIZZAZIONE DL 1022RHD3 Reostato di avviamento rotorico per motori ad induzione trifase ad anelli e dispositivo di eccitazione per la sincronizzazione con la rete.

18 MODULO DI AVVIAMENTO E SINCRONIZZAZIONE DL 1026RHD3 Reostato di avviamento per macchine sincrone trifase e dispositivo di eccitazione per la sincronizzazione con la rete. COMMUTATORE STELLA-TRIANGOLO DL 2035 Avviatore stella/triangolo per motori a induzione trifase a gabbia di scoiattolo. COMMUTATORE DI POLI DL 2036 Dispositivo per effettuare la commutazione del numero di poli dei motori tipo Dahlander. MODULO CONDENSATORI DL 1028AC Gruppo di condensatori per l avviamento o la marcia normale del motore a fasi divise. MODULO RESISTENZA DL 1028AR Resistore ausiliario per l avviamento del motore a fasi divise. MODULO DI INDUTTANZA DL 1028AL Bobina ausiliaria per l avviamento del motore a fasi divise.

19 TAVOLA DI PARALLELO DL 1030 Sincronoscopio a luci rotanti completo degli accessori necessari per effettuare il parallelo fra generatori sincroni o dell alternatore con la rete. VOLANO DL 1041 Usato nelle prove di rallentamento delle macchine rotanti per determinare le perdite meccaniche nel ferro e nel rame con eccitazioni differenti. TRASFORMATORE TRIFASE DL 1020 Usato per la regolazione fine della tensione nella prova di corto circuito sul motore a induzione. BASE UNIVERSALE DL 1013A Struttura in tubolare d acciaio verniciato montata su supporti antivibrazione in gomma, dotata di guide per il fissaggio di una o due macchine e di coprigiunto. Completa di dispositivo di blocco del rotore delle macchine asincrone ad anelli per la prova di corto circuito. BASE UNIVERSALE DL 1013B Struttura in tubolare d acciaio verniciato montata su supporti antivibrazione in gomma, dotata di guida per il fissaggio sino a tre macchine ed in particolare del motore Schrage e di coprigiunti. Completa di dispositivo di blocco del rotore delle macchine asincrone ad anelli per la prova di corto circuito.

20 CAVI DI COLLEGAMENTO DL 1155A 5 cavetti rossi, diametro 4 mm., lunghezza 25 cm., sezione 0.75 mm 2 5 cavetti neri, diametro 4 mm., lunghezza 25 cm., sezione 0.75 mm 2 5 cavetti rossi, diametro 4 mm., lunghezza 200 cm., sezione 0.75 mm 2 5 cavetti neri, diametro 4 mm., lunghezza 200 cm., sezione 0.75 mm 2 5 cavetti rossi, diametro 4 mm., lunghezza 50 cm., sezione 1.5 mm 2 5 cavetti neri, diametro 4 mm., lunghezza 50 cm., sezione 1.5 mm 2 4 cavetti rossi, diametro 4 mm., lunghezza 100 cm., sezione 1.5 mm 2 4 cavetti neri, diametro 4 mm., lunghezza 100 cm., sezione 1.5 mm 2 4 cavetti rossi, diametro 4 mm., lunghezza 200 cm., sezione 1.5 mm 2 4 cavetti neri, diametro 4 mm., lunghezza 200 cm., sezione 1.5 mm 2 2 cavetti giallo-verdi, diametro 4 mm., lunghezza 50 cm., sezione 1.5 mm 2 2 cavetti giallo-verdi, diametro 4 mm., lunghezza 100 cm., sezione 1.5 mm 2 2 cavetti giallo-verdi, diametro 4 mm., lunghezza 200 cm., sezione 1.5 mm 2 Il set di cavetti è disponibile anche con terminazioni di sicurezza e sezioni di 0.75 mm 2 e 2.5 mm 2 invece che di 0.75 mm 2 e 1.5 mm 2 con il codice DL 1155A- SC.

21 CARICHI E REOSTATI MODULO CARICHI E REOSTATI DL 1017 Adatto a realizzare carichi mono-trifase a triangolo e stella capacitivi, resistivi e induttivi, variabili a gradini. Completo di reostati di avviamento a metà coppia per motori trifase ed in corrente continua, variabili a gradini, e di reostato lineare di eccitazione. Potenza massima: 3 x (275 VAR cap W +300 VAR ind) CARICO CAPACITIVO DL 1017C Carico mono-trifase capacitivo, variabile a gradini Potenza massima: 3 x 275 VAR Tensione massima: 220/380 V Δ/Y CARICO RESISTIVO DL 1017R Carico mono-trifase resistivo, variabile a gradini. Potenza massima: 3 x 400 W Tensione massima: 220/380 V Δ/Y CARICO INDUTTIVO DL 1017L Carico mono-trifase induttivo, variabile a gradini. Potenza massima: 3 x 300 VAR Tensione massima: 220/380 V Δ/Y CARICO RESISTIVO MOTORIZZATO DL 2096 Adatto per realizzare carichi mono-trifase resistivi con comando manuale oppure automatico. Resistenza: 3 x ( ) Ω Corrente: 3 x 1.8 A Alimentazione: monofase di rete

22 SOFTWARE PER IL LABORATORIO DI MACCHINE ELETTRICHE - DL 8330SW Questo software copre tutti gli argomenti di studio e le attività di sperimentazione che vengono svolte in un laboratorio computerizzato di macchine elettriche. Funziona con i seguenti tipi di macchine: Trasformatori monofase e trifase Macchine in corrente continua Macchine sincrone Macchine asincrone E diviso in 2 sezioni, qui di seguito descritte: Sezione didattica: In questa sezione si illustra, tramite pagine pdf, la prova che deve essere svolta fornendo tutte le informazioni relative a: Schema generale della prova Inserzione degli strumenti Modalità di svolgimento Grandezze da acquisire dagli strumenti e grandezze da calcolare Grafici caratteristici della prova Sezione operativa: In questa sezione si illustra come devono essere collegati gli strumenti per la esecuzione della prova e si avvia la esecuzione del programma di gestione delle prove stesse. Il programma di cui sopra fornisce: Una finestra di controllo, che permette di inserire il nominativo dello studente e i dati caratteristici della macchina e che contiene, inoltre, i comandi per operare durante le prove automatiche e semiautomatiche; Una finestra dello schema del sistema di misura, che contiene lo schema a blocchi del sistema di misura, con le indicazioni delle grandezze provenienti dagli strumenti, aggiornate in tempo reale; Una finestra Spreadsheet, che contiene il foglio elettronico dove vengono riportati i valori delle misure durante l esecuzione delle prove; Una volta terminata la prova si possono aprire più finestre Grafico, dove si possono visualizzare in forma grafica i dati raccolti. Durante l esecuzione AUTOMATICA della prova, l utente comanda l avvio della prova ed il programma provvede automaticamente a variare la condizione dl sistema e ad acquisire le grandezze di interesse. In questo caso sono necessari un modulo di interfaccia (DL 1893) e dei moduli motorizzati pilotati tramite computer, oltre, naturalmente, ai moduli di misura digitale per l acquisizione e il trasferimento dei dati sperimentali. Durante l esecuzione SEMIAUTOMATICA della prova, l utente imposta manualmente il valore delle grandezze del sistema (attraverso alimentatori, variac, ecc. non motorizzati) e comanda l acquisizione delle variabili di interesse da parte del programma. Il software permette una completa elaborazione grafica dei risultati ottenuti. Possono essere aperti e visualizzati contemporaneamente diversi grafici. Questi grafici possono essere di due tipi: grafici temporali (che riportano l andamento nel tempo delle grandezze acquisite) o grafici del tipo XY, dove si possono selezionare le grandezze da inserire negli assi X e Y. Il programma consente anche la stampa di tutti i dati della prova relativamente a: dati dello studente e della macchina in prova, dati del foglio elettronico, grafici.

23 Le prove previste, per i vari tipi di macchine elettriche, sono le seguenti: TRASFORMATORI Prova a vuoto Prova in corto circuito Misura della resistenza di avvolgimento Misura del rapporto di trasformazione Prova diretta Calcolo dell efficienza convenzionale MACCHINE IN CORRENTE CONTINUA Misura della resistenza interna Calcolo dell efficienza convenzionale di un generatore in CC Caratteristica di magnetizzazione del generatore in CC Caratteristica sterna del generatore in CC Caratteristica di regolazione del generatore in CC Prova a vuoto del motore in CC Prova diretta del motore in CC con freno elettromagnetico Prova diretta del motore in corrente continua con dinamo freno in CC MACCHINE SINCRONE Caratteristiche di corto circuito Caratteristiche di magnetizzazione Misura della resistenza di avvolgimento Caratteristiche esterne Caratteristiche di regolazione Prova a vuoto di una macchina sincrona come motore Parallelo di una macchina sincrona con la rete Diagramma della curva V di un motore sincrono MACCHINE ASINCRONE Prova a vuoto del motore asincrono trifase Prova in corto circuito del motore asincrono trifase Misura della resistenza interna del motore asincrono trifase Misura del rapporto di trasformazione del motore asincrono trifase Prova diretta del motore asincrono trifase con freno elettromagnetico Prova diretta del motore asincrono trifase con dinamo freno in CC Configurazione PC richiesta: Sistema operativo: Windows Porta USB per il collegamento al modulo di interfaccia DL 1893 Lettore CD-ROM MODULO DI ACQUISIZIONE DATI / CONTROLLO Alimentazione via porta USB, < 100mA 2 uscite a relè 2 uscite analogiche, convertitore seriale D/A a 8 bit Uscita: -10/+10 V 8 ingressi analogici, convertitore A/D a 12 bit Ingresso: -10/+10 V Massima velocità di conversione: 10 khz DL 1893

24 SOFTWARE PER IL LABORATORIO VIRTUALE DI MACCHINE ELETTRICHE DL EMV Questo e-training Package trasforma il Computer in un Laboratorio di Macchine Elettriche, dove si possono effettuare tutte le attività didattiche connesse allo studio ed alla sperimentazione sulle macchine stesse, senza la necessità di alcun tipo di apparecchiatura: tutto viene simulato in modo virtuale con il PC. Supporta I seguenti tipi di macchine: Trasformatori monofase e trifase Macchine in CC Macchine sincrone Macchine asincrone E diviso in 3 sezioni di seguito descritte: Studio: Nella Sezione relativa allo studio delle macchine elettriche vengono illustrate, con la tecnologia ipertestuale del World Wide Web di Internet: Il principio di funzionamento La struttura base Le caratteristiche In questa Sezione viene fatto largo uso di strumenti multimediali (disegni, immagini, foto) e delle tecniche ipertestuali per illustrare I vari componenti delle macchine elettriche e per fornire, di volta in volta, il percorso più semplice per la fruizione delle informazioni. Progettazione: Nella sezione relative alla progettazione si simula, in modo virtuale sul PC, il processo di progettazione e di costruzione della macchina elettrica. Una volta forniti i parametri principali di progetto (es.: potenza nominale, corrente nominale, frequenza, ecc.), il computer procede passo-passo al dimensionamento della macchina. Disegni dei particolari elettrici e meccanici e spaccati interni completano questa sezione per illustrare in modo dettagliato il processo costruttivo. Tutti i dati (parametri impostati e risultati ottenuti) possono essere salvati in un archivio personale che costituisce una banca dati di macchine elettriche. Per ogni macchina vengono richiesti i parametri di progetto e vengono calcolati i parametri costruttivi. Tutti questi parametri servono per l esecuzione delle prove e per la eventuale costruzione effettiva della macchina elettrica. Prove di funzionamento: Nella sezione relativa alle prove di funzionamento si simula, sul computer, la esecuzione delle prove tipiche sulla macchina progettata: prova a vuoto, prova di corto circuito, prova a carico, ecc. Questo permette una immediata verifica degli obiettivi di progetto della macchina, senza dover costruire la macchina stessa. In questa fase la macchina può essere accoppiata (per esempio per la prova a carico) con altre macchine presenti in archivio. Questo consente una verifica immediata degli obiettivi di progetto della macchina, senza realizzare la macchina. Ogni prova è corredata dalla relativa descrizione che illustra gli obiettivi e le modalità di esecuzione della prova stessa. Durante l esecuzione della prova vengono visualizzati sul monitor I valori delle grandezze acquisite con strumenti virtuali ed è possibile tracciare I grafici tipici, selezionando le grandezze di interesse.

MicroLab TRASFORMATORI DL 10100 TRASFORMATORE TRIFASE DL 10103 TRASFORMATORE MONOFASE

MicroLab TRASFORMATORI DL 10100 TRASFORMATORE TRIFASE DL 10103 TRASFORMATORE MONOFASE TRASFORMATORI Le macchine statiche sono dimensionate per una potenza standard con bassa tensione di lavoro, mentre gli avvolgimenti sono suddivisi in più sezioni per consentire il maggior numero possibile

Dettagli

INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI

INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI INDICE BOBINATRICI BOBINATRICE MATASSATRICE MANUALE COLONNA PORTAROCCHE CON TENDIFILO BOBINATRICE PER MOTORI E TRASFORMATORI DL 1010B DL 1010D DL 1012Z KIT PER TRASFORMATORI E MOTORI KIT PER IL MONTAGGIO

Dettagli

OPENLAB APPLICAZIONI

OPENLAB APPLICAZIONI IL SISTEMA DL 10280 È COSTITUITO DA UN KIT DI COMPONENTI ADATTO PER ASSEMBLARE LE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI, SIA PER CORRENTE CONTINUA CHE PER CORRENTE ALTERNATA. CONSENTE ALLO STUDENTE UNA REALIZZAZIONE

Dettagli

Diagramma a blocchi del sistema modulare per lo studio della Smart Grid

Diagramma a blocchi del sistema modulare per lo studio della Smart Grid DL SGWD SMART GRID Questo sistema didattico è stato progettato per lo studio e la comprensione dei concetti legati alla gestione intelligente dell energia elettrica. Questo concetto, chiamato Smart Grid,

Dettagli

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA. MAE10DNT - Laboratorio Macchine Elettriche

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA. MAE10DNT - Laboratorio Macchine Elettriche ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA MAE10DNT - Laboratorio Macchine Elettriche Generalità La Didacta Italia ha progettato una unità di studio, estremamente versatile per le prove ed i controlli di velocità sulle

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI indice ALIMENTATORE TRIFASE ALIMENTATORE CC ALIMENTATORI DL 2102AL DL 2102ALCC MODULI PULSANTE DI EMERGENZA TRE PULSANTI TRE LAMPADE DI SEGNALAZIONE CONTATTORE RELE TERMICO RELE A TEMPO SEZIONATORE SENSORE

Dettagli

Libri di testo adottati: Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte;

Libri di testo adottati: Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Libri di testo adottati: Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Obiettivi generali. Laboratorio di Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Manuale di Elettrotecnica e Automazione, Hoepli;

Dettagli

INGEGNERIA ELETTRICA DI POTENZA

INGEGNERIA ELETTRICA DI POTENZA indice ALIMENTATORE TRIFASE VARIABILE DL 1013T1 ALIMENTATORE IN CC DL 1013T2 MODELLO DI LINEA DL 7901TT TRASFORMATORE TRIFASE DL 1080TT CARICO RESISTIVO DL 1017R CARICO INDUTTIVO DL 1017L CARICO CAPACITIVO

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI IN CORRENTE ALTERNATA

MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI IN CORRENTE ALTERNATA RICHIAMI SUI SISTEMI TRIFASE E SUI TRASFORMATORI - Ripasso generale sui sistemi trifase. - Ripasso generale sulle misure di potenza nei sistemi trifase. - Ripasso generale sui trasformatori monofase e

Dettagli

I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare

I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare A.S. 2015/2016 Indirizzo: ELETTROTECNICA Disciplina: ELETTROTECNICA E ELETTRONICA Classe: 5Aes Ore settimanali previste: 5 (2) INSEGNANTI: SCIARRA MAURIZIO

Dettagli

Impianti navali B. Parte 5. II semestre 2013. giulio.barabino@unige.it. danilo.tigano@unige.it

Impianti navali B. Parte 5. II semestre 2013. giulio.barabino@unige.it. danilo.tigano@unige.it Impianti navali B Parte 5 II semestre 2013 giulio.barabino@unige.it danilo.tigano@unige.it 1 Motore a induzione (o asincrono) (I) il motore a induzione è una macchina elettrica rotante nella quale il rotore

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Design & Project & Production & Trading of Industrial and Educational Instruments and Equipments

Design & Project & Production & Trading of Industrial and Educational Instruments and Equipments MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE Sistema di acquisizione dati e automazione nelle misure elettriche e macchine elettriche di qualsiasi potenza e caratteristiche elettriche serie ETC-E Il sistema di misure

Dettagli

Tecnologie e soluzioni per la Scuola MACCHINE ELETTRICHE

Tecnologie e soluzioni per la Scuola MACCHINE ELETTRICHE Tecnologie e soluzioni per la Scuola SET MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE ELETTRICHE A4300 - SET MACCHINE ELETTRICHE SMONTABILI Il trainer è formato da un insieme di componenti modulari che possono essere

Dettagli

L avviamento dei motori asincroni

L avviamento dei motori asincroni L avviamento dei motori asincroni Un problema rilevante è quello dell avviamento dei motori. Nei motori asincroni infatti, durante l avviamento, circolano nel motore correnti notevoli sia perché la resistenza

Dettagli

MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE

MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE Sistema di acquisizione dati e automazione nelle misure elettriche e per le macchine elettriche SERIE ETC INTERFACCIAMENTO WIRELESS Sono

Dettagli

IMP2200/ ITP2200 INVERTER MONOFASE E TRIFASE DA 2200W

IMP2200/ ITP2200 INVERTER MONOFASE E TRIFASE DA 2200W INVERTER MONOFASE E TRIFASE DA 2200W SPECIFICHE Tensione alimentazione inverter monofase Tensione alimentazione inverter trifase Corrente max all uscita delle 3 fasi Potenza massima in uscita IP da 100

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA PROGRAMMA DEL CORSO MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI Anno Accademico 2014-2015 Docente: Ezio Santini

Dettagli

ELEMENTI FORMATIVI DI BASE PER LO STUDIO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI:

ELEMENTI FORMATIVI DI BASE PER LO STUDIO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI: ATTIVITA DIDATTICA Obiettivi specifici della disciplina Requisiti minimi Requisiti per l eccellenza METODO DI LAVORO Metodologia Strumenti e materiali didattici Strategie di recupero Conoscere i fondamenti

Dettagli

Energia Eolica Parte ottava

Energia Eolica Parte ottava Energia Eolica Parte ottava Generatori elettrici per l energia eolica Corso di ENERGETICA A.A. 2012/2013 Docente: Prof. Renato Ricci Introduzione al generatore La quasi totalità della potenza elettrica

Dettagli

CARATTERISTICHE MOTORE CORRENTE ALTERNATA TRIFASE

CARATTERISTICHE MOTORE CORRENTE ALTERNATA TRIFASE 11.1 ATL 10 BSA 10 CARATTERISTICHE MOTORI CARATTERISTICHE MOTORE CORRENTE ALTERNATA TRIFASE Motori asincroni trifase in esecuzione non ventilata, con rotore equilibrato dinamicamente. Per l attuatore ATL

Dettagli

LABORATORIO ELETTRICO AUTOMATIZZATO

LABORATORIO ELETTRICO AUTOMATIZZATO PROGRAMMAZIONE FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2007 2013 INVITO A PRESENTAZIONE PROPOSTE OBIETTIVO B laboratori per migliorare l apprendimento delle competenze chiave PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE: AMBIENTI

Dettagli

I motori asincroni trifase possono essere considerati tra le macchine elettriche più affidabili; svolgono la loro funzione per molti anni con

I motori asincroni trifase possono essere considerati tra le macchine elettriche più affidabili; svolgono la loro funzione per molti anni con MOTORE ASINCRONO Il Motore Asincrono Trifase (MAT), venne per la prima volta realizzato da Galileo Ferraris nel 1885. Esso viene alimentato direttamente dalla rete di distribuzione, a tensione e frequenza

Dettagli

Motore sincrono trifase

Motore sincrono trifase Indice generale Motore sincrono trifase... Motore asincrono trifase... Motore in corrente continua... Motori ad eccitazione separata o indipendente. (ecc.s.)... Motori ad eccitazione derivata (ecc.d.)...

Dettagli

Fondamenti di macchine elettriche Corso SSIS 2006/07

Fondamenti di macchine elettriche Corso SSIS 2006/07 9.13 Caratteristica meccanica del motore asincrono trifase Essa è un grafico cartesiano che rappresenta l andamento della coppia C sviluppata dal motore in funzione della sua velocità n. La coppia è legata

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO IPIA C.A. DALLA CHIESA OMEGNA PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO classi 4 e 5 MANUTENTORI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO prof. Massimo M. Bonini MACCHINE PER LA GENERAZIONE

Dettagli

PIANO DI LAVORO COMUNE

PIANO DI LAVORO COMUNE PIANO DI LAVORO COMUNE Anno Scolastico 2015 2016 Materia: Elettrotecnica Elettronica Classe: 5^ elettrotecnici DOCENTE FIRMA Cottini Marzio Data di presentazione: 14-09-2015 Pagina 1 di 10 OBIETTIVI D

Dettagli

Capitolo 10 Macchine elettriche speciali

Capitolo 10 Macchine elettriche speciali Capitolo 10 Macchine elettriche speciali Sezione 10.1: Motori DC senza spazzole Problema 10.1 Macchina sincrona bifase a sei poli a magnete permanente. L ampiezza della tensione di fase a circuito aperto

Dettagli

BANCHI DI LAVORO PER INSTALLAZIONI ELETTRICHE. indice

BANCHI DI LAVORO PER INSTALLAZIONI ELETTRICHE. indice indice BANCHI BANCO DI LAVORO A DUE POSTI CON DUE EROGAZIONI INDIPENDENTI DL 1101 BANCO DI LAVORO QUADRIPOSTO CON QUATTRO EROGAZIONI INDIPENDENTI DL 1103 BANCO DI LAVORO QUADRIPOSTO CON DUE EROGAZIONI

Dettagli

Motori asincroni monofase

Motori asincroni monofase Motori asincroni monofase Pubblicato il: 30/07/2003 Aggiornato al: 30/07/2003 di Massimo Barezzi I motori asincroni monofase possono essere utilizzati nelle più svariate applicazioni, in particolare nell'ambito

Dettagli

Macchina sincrona (alternatore)

Macchina sincrona (alternatore) Macchina sincrona (alternatore) Principio di funzionamento Le macchine sincrone si dividono in: macchina sincrona isotropa, se è realizzata la simmetria del flusso; macchina sincrona anisotropa, quanto

Dettagli

Azionamenti Elettrici Parte 2 Tipologie dei motori e relativi azionamenti: Motori asincroni Motori e Riluttanza Variabile

Azionamenti Elettrici Parte 2 Tipologie dei motori e relativi azionamenti: Motori asincroni Motori e Riluttanza Variabile Azionamenti Elettrici Parte 2 Tipologie dei motori e relativi azionamenti: Motori asincroni Motori e Riluttanza Variabile Prof. Alberto Tonielli DEIS - Università di Bologna Tel. 051-6443024 E-mail mail:

Dettagli

PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI

PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI IPSIA A. PONTI GALLARATE anno scolastico 2002/2003 BLOCCO TEMATICO: MACCHINE ELETTRICHE MAC01 MAC02 MAC03 MAC04 MAC05 MAC06 MAC07

Dettagli

Determinazione diretta delle caratteristiche di funzionamento di un motore asincrono trifase

Determinazione diretta delle caratteristiche di funzionamento di un motore asincrono trifase Determinazione diretta delle caratteristiche di funzionamento di un motore asincrono trifase La prova di laboratorio considerata consente di determinare le prestazioni dei motori ad induzione con il metodo

Dettagli

Vengono detti attuatori i dispositivi in grado di agire sull ambiente esterno comandati da segnali elettrici.

Vengono detti attuatori i dispositivi in grado di agire sull ambiente esterno comandati da segnali elettrici. GLI ATTUATORI Vengono detti attuatori i dispositivi in grado di agire sull ambiente esterno comandati da segnali elettrici. La casistica è assai vasta ; sono comuni i semplici azionamenti magnetici (elettromagneti

Dettagli

MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE

MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE MISURE ELETTRICHE AUTOMATIZZATE Sistema di acquisizione dati e automazione nelle misure elettriche e macchine elettriche di qualsiasi potenza e caratteristiche elettriche modello ETC-E Il sistema di misure

Dettagli

Impianti navali B. Parte 4. II semestre 2013. giulio.barabino@unige.it. danilo.tigano@unige.it

Impianti navali B. Parte 4. II semestre 2013. giulio.barabino@unige.it. danilo.tigano@unige.it Impianti navali B Parte 4 II semestre 2013 giulio.barabino@unige.it danilo.tigano@unige.it 1 Convertitore CA-CC monofase controllato 2 Convertitore CA-CC trifase controllato 3 Tiristore 4 Convertitore

Dettagli

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ESAME

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ESAME GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ESAME INTRODUZIONE Questa guida è rivolta a tutti gli studenti che intendono sostenere l esame del corso di Macchine e Azionamenti Elettrici in forma orale. I testi consigliati

Dettagli

Guida tecnica N. 7. Il dimensionamento di un azionamento

Guida tecnica N. 7. Il dimensionamento di un azionamento Guida tecnica N. 7 Il dimensionamento di un azionamento 2 Guida tecnica N. 7 - Il dimensionamento di un azionamento Indice 1. Introduzione... 5 2. L azionamento... 6 3. Descrizione generale di una procedura

Dettagli

Programma svolto di Elettrotecnica, elettronica e automazione. Modulo n 1/ Argomento: Studio di reti in corrente continua

Programma svolto di Elettrotecnica, elettronica e automazione. Modulo n 1/ Argomento: Studio di reti in corrente continua Programma svolto di Elettrotecnica, elettronica e automazione Classe III sez. CR Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico Colombo di Camogli Docenti: D Alessandro Donato, Ferraro Silvano Testo

Dettagli

APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE

APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE Non si tratta di una vera e propria dispensa, ma semplicemente della traccia seguita durante le lezioni. Questi appunti non possono in ogni caso sostituire il testo adottato:

Dettagli

Norme di rappresentazione grafica di reti e impianti elettrici. Classificazione dei materiali d interesse in relazione alle proprietà elettriche

Norme di rappresentazione grafica di reti e impianti elettrici. Classificazione dei materiali d interesse in relazione alle proprietà elettriche IPIA PLANA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SEDE PROGRAMMA DI TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI CLASSE 3A MANUTENTORI E ASSISTENZA TECNICA PROF S. SECCIA CONTENUTI Norme di rappresentazione grafica

Dettagli

S9 Informatica (Ingegneria Elettrica)

S9 Informatica (Ingegneria Elettrica) S9 Informatica (Ingegneria Elettrica) S 9.1 Il Web 2.0 rappresenta la moderna evoluzione di Internet rispetto al Web 1.0, caratterizzato dalla rappresentazione solo statica di testi e di immagini. Il Web

Dettagli

Motori brushless. Alimentando il motore e pilotando opportunamente le correnti I in modo che siano come nella figura 2 si nota come

Motori brushless. Alimentando il motore e pilotando opportunamente le correnti I in modo che siano come nella figura 2 si nota come 49 Motori brushless 1. Generalità I motori brushless sono idealmente derivati dai motori in DC con il proposito di eliminare il collettore a lamelle e quindi le spazzole. Esistono due tipi di motore brushless:

Dettagli

1.1 Definizione ed elementi di un azionamento elettrico

1.1 Definizione ed elementi di un azionamento elettrico 1 L AZIONAMENTO ELETTRICO COME SISTEMA 1.1 Definizione ed elementi di un azionamento elettrico Si definisce Azionamento Elettrico (A.E.) l insieme composto da un motore elettrico e dagli apparati d alimentazione,

Dettagli

Analizzatore di rete

Analizzatore di rete Analizzatore di rete Analizzatori di Rete 8 grandezze, IR laterale predisposto per la comunicazione Connessione diretta 80 A Connessione a mezzo TA.../5 A fino 10.000 A Applicazione Analizzatore multifunzione

Dettagli

CBA 1000. Strumento Prova Interruttori e Microhmmetro CARATTERISTICHE

CBA 1000. Strumento Prova Interruttori e Microhmmetro CARATTERISTICHE CBA 1000 Strumento Prova Interruttori e Microhmmetro Prova interruttori e microhmmetro 200 A in uno solo strumento. Misura dei tempi di 6 contatti principali, 6 resistivi e 4 ingressi ausiliari. Sino a

Dettagli

CONFRONTO tra MOTORI AC e DC

CONFRONTO tra MOTORI AC e DC APPUNTI DI ELETTROTECNICA CONFRONTO tra MOTORI AC e DC Come il motore asincrono sta sostituendo il motore in corrente continua, rendendolo ormai obsoleto A cura di Marco Dal Prà Versione n. 3.1 - Gennaio

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Statale Cigna - Garelli - Baruffi Sede: IPSIA "F. Garelli" Via Bona n 4 12084 Mondovì (CN) tel.

Istituto d Istruzione Superiore Statale Cigna - Garelli - Baruffi Sede: IPSIA F. Garelli Via Bona n 4 12084 Mondovì (CN) tel. Istituto d Istruzione Superiore Statale Cigna - Garelli - Baruffi Sede: IPSIA "F. Garelli" Via Bona n 4 12084 Mondovì (CN) tel. 0174/42611 A. s. 2013 / 14 Corso: MANUTENZIONE ASSISTENZA TECNICA Materia:

Dettagli

Capitolo 5 5.1 Macchine asincrone

Capitolo 5 5.1 Macchine asincrone Capitolo 5 5.1 Macchine asincrone Le macchine asincrone o a induzione sono macchine elettriche rotanti utilizzate prevalentemente come motori anche se possono funzionare come generatori. Esistono macchine

Dettagli

Macchine in corrente continua e speciali

Macchine in corrente continua e speciali rendimento2 2 Macchine in corrente continua e speciali 1 Motori in corrente continua a magneti permanenti 12 2 Dinamo tachimetrica 17 3 Circuito analogo del motore in corrente continua a magneti permanenti

Dettagli

Lezione 16. Motori elettrici: introduzione

Lezione 16. Motori elettrici: introduzione Lezione 16. Motori elettrici: introduzione 1 0. Premessa Un azionamento è un sistema che trasforma potenza elettrica in potenza meccanica in modo controllato. Esso è costituito, nella sua forma usuale,

Dettagli

Wattmetri da laboratorio

Wattmetri da laboratorio Wattmetri da laboratorio Wattmetro trifase DC-1MHz a 6 canali indipendenti 3193 Wattmetro monofase 100kHz per bassissime potenze 3332 Wattmetro mono-trifase 100kHz 3331 Wattmetro trifase DC-1MHz a 6 canali

Dettagli

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Motori Elettrici Principi fisici Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Legge di Biot-Savart: un conduttore percorso da corrente di intensità

Dettagli

Serie AC650/AC650V. Inverter V/F e Sensorless Da 0,25 a 110kW

Serie AC650/AC650V. Inverter V/F e Sensorless Da 0,25 a 110kW Serie AC650/AC650V Inverter V/F e Sensorless Da 0,25 a 110kW Gli inverter Serie AC650/AC650V provvedono al controllo dei motori asincroni trifase con rapporto prezzo/prestazioni eccezionale. Sono disponibili

Dettagli

Nessun jumper o dip-switch. Lista cronosequenziale degli eventi/allarmi

Nessun jumper o dip-switch. Lista cronosequenziale degli eventi/allarmi AVVIATORI STATICI PAG. -2 ADXM...BP Corrente nominale avviatore Ie 6 45A. Potenza nominale motore 2,2 22kW (400V). Relè di by-pass incorporato. Protezione totale contro le sovratemperature. Tempi di accelerazione

Dettagli

MANUALE AZIONAMENTO BRUSHLESS

MANUALE AZIONAMENTO BRUSHLESS Indice Pag. 1 MANUALE AZIONAMENTO BRUSHLESS Via Ilaria Alpi N 6 - zona industriale - Lonato (BS) Cap.25017 Tel. 030/9913491r.a. Fax. 030/9913504 http://www.re-elettronica.com info@re-elettronica.com Indice

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

DRTS 64. Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter

DRTS 64. Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter Sistema multi-funzione per la verifica di tutte le tipologie di relè: elettromeccanici,

Dettagli

electronic Inverter ACM S3 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 / I / 09.05

electronic Inverter ACM S3 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 / I / 09.05 electronic Inverter ACM S3 ACM S3 / I / 09.05 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 L inverter per tutte le applicazioni A distanza di quasi 30 anni dalla presentazione del suo primo inverter per controllo

Dettagli

Meccanica degli Azionamenti Vol. 1 - Azionamenti Elettrici

Meccanica degli Azionamenti Vol. 1 - Azionamenti Elettrici DRAFT COPY Printed 28 marzo 2008 versione provvisoria - lavori in corso Meccanica degli Azionamenti Vol. 1 - Azionamenti Elettrici G. Legnani, M. Tiboni, R. Adamini, D. Tosi Con la collaborazione di G.

Dettagli

Elettromobilità WITTENSTEIN La pole position degli azionamenti elettrici. efficiente compatto sicuro

Elettromobilità WITTENSTEIN La pole position degli azionamenti elettrici. efficiente compatto sicuro WITTENSTEIN La pole position degli azionamenti elettrici efficiente compatto sicuro 101 Azionamenti perfettamente integrati da un unico partner L elettromobilità va ben oltre il semplice funzionamento

Dettagli

MANUALE ISTRUZIONI. Cod. 100 REGOLATORE DI TENSIONE UNIVERSALE MONOFASE. Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione

MANUALE ISTRUZIONI. Cod. 100 REGOLATORE DI TENSIONE UNIVERSALE MONOFASE. Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione MANUALE ISTRUZIONI Cod. 100 REGOLATORE DI TENSIONE UNIVERSALE MONOFASE CONFORMITA EMC Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione Via Ugo Foscolo, 20 - CALDOGNO - VICENZA - ITALIA Tel.:0444-905566

Dettagli

A BCDEFBCD A AA F AA A A A A

A BCDEFBCD A AA F AA A A A A ABCDEFBCD AAAFAA AAAA AA A AABCDECFDACDDD BBECDCDBBCEC AADDD DCDCDDCDBAD CFCFAADCFACDCD DDCD CEADCEEDDDCDADCE DD CADDDCDDCCBDD DDCBDB DEEDCBECDDA ACBCCECFBD DDBDDCBCCDACA ACCDDDDDC CDDBDDDBABDDD AAECBFCDDFB

Dettagli

Caratteristiche per l applicazione pratica: Avviamento del motore. Motor Management

Caratteristiche per l applicazione pratica: Avviamento del motore. Motor Management Caratteristiche per l applicazione pratica: Avviamento del motore Motor Management TM Premessa Il presente manuale tecnico «Avviamento del motore» rappresenta un ulteriore pubblicazione sul tema «Sistema

Dettagli

Italian Technology FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO. Manuale Tecnico Solar

Italian Technology FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO. Manuale Tecnico Solar FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO INDICE Il sistema di monitoraggio energia da Fotovoltaico La ditta RASOTTO si propone al mercato con un nuovo prodotto per il monitoraggio dell energia prodotta da un

Dettagli

MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI

MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 INSEGNANTE: MARCO LAGASIO CLASSE: V A MANUTENTORI FINALITA DELLA DISCIPLINA: Il corso si è proposto

Dettagli

Capitolo 3. Motore asincrono

Capitolo 3. Motore asincrono Capitolo 3 Motore asincrono 3.1 Introduzione 3.2 Principio di funzionamento ed aspetti costruttivi 3.3 Interpretazione fisica del circuito equivalente 3.4 Funzioni e curve caratteristiche 3.5 Avviamento,

Dettagli

Capitolo 3. Motore asincrono

Capitolo 3. Motore asincrono Capitolo 3 Motore asincrono 3.1 Introduzione 3.2 Principio di funzionamento ed aspetti costruttivi 3.3 Interpretazione fisica del circuito equivalente 3.4 Funzioni e curve caratteristiche 3.5 Avviamento,

Dettagli

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W ITALIANO TT100 Adattamento dal manuale esteso dell operatore degli inverter serie TT100 Collegamenti di potenza Nei modelli con ingresso trifase, collegare i terminali R/L1, S/L2 e T/L3 alla linea trifase

Dettagli

DISPENSE DI MACCHINE ELETTRICHE

DISPENSE DI MACCHINE ELETTRICHE DISPENSE DI MACCHINE ELETTRICHE IL TRASFORMATORE IL TRASFORMATORE MONOFASE Il trasformatore è una macchina elettrica statica (priva cioè di parti fondamentali in movimento) che permette di trasferire potenza

Dettagli

Alcuni parametri di scelta dei trasduttori Criteri generali: Banda passante Segnale fornito Compatibilità strutturale e di installazione Costo...

Alcuni parametri di scelta dei trasduttori Criteri generali: Banda passante Segnale fornito Compatibilità strutturale e di installazione Costo... Alcuni parametri di scelta dei trasduttori Criteri generali: Banda passante Segnale fornito Compatibilità strutturale e di installazione Costo... 1 tipici per misure strutturali: Potenziometri LVDT Estensimetri

Dettagli

Sensori di posizione di tipo induttivo

Sensori di posizione di tipo induttivo I sensori induttivi a singolo avvolgimento sono composti da un avvolgimento fisso e da un nucleo ferromagnetico mobile. Il sensore converte la grandezza da misurare in una variazione dell induttanza L

Dettagli

DRTS 33. Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter

DRTS 33. Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter Sistema multi-funzione per la verifica di tutte le tipologie di relè: elettromeccanici,

Dettagli

La macchina a collettore (o in corrente continua) 1 parte

La macchina a collettore (o in corrente continua) 1 parte La macchina a collettore (o in corrente continua) 1 parte Lucia FROSINI Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione Università di Pavia E-mail: lucia@unipv.it 1 La macchina in c.c. La macchina

Dettagli

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 15 a. Sistemi trifase

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 15 a. Sistemi trifase rincipi di ingegneria elettrica Lezione 15 a Sistemi trifase Teorema di Boucherot La potenza attiva assorbita da un bipolo è uguale alla somma aritmetica delle potenze attive assorbite dagli elementi che

Dettagli

Motori Motore passo-passo Stadio di potenza PWM Sincrono Stadio di potenza del motore passopasso. Blocchi funzionali. Set point e generatore PWM

Motori Motore passo-passo Stadio di potenza PWM Sincrono Stadio di potenza del motore passopasso. Blocchi funzionali. Set point e generatore PWM RC1 Blocchi funzionai Motori a corrente continua Generatori Circuiti per il controllo dei motori in CC Motori a corrente alternata Circuiti per il controllo dei motori in CA Motori passo-passo Circuiti

Dettagli

LE MACCHINE UTENSILI A CONTROLLO NUMERICO

LE MACCHINE UTENSILI A CONTROLLO NUMERICO LE MACCHINE UTENSILI A CONTROLLO NUMERICO Unità 3 PRODUZIONE E MENU VITI A RICIRCOLO DI SFERE TESTA MOTRICE CONTROTESTA CONTROMANDRINO AZIONAMENTO MANDRINO AZIONAMENTO ASSI ELETTROMANDRINI SERVIZI DI MACCHINA

Dettagli

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO E PARTICOLARITÀ COSTRUTTIVE DEI MOTORI ASINCRONI POLIFASI

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO E PARTICOLARITÀ COSTRUTTIVE DEI MOTORI ASINCRONI POLIFASI Fig. 1 Motore asincrono secondo lo schema di Galileo Ferraris. PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO E PARTICOLARITÀ COSTRUTTIVE DEI MOTORI ASINCRONI POLIFASI Principio di funzionamento. I motori asincroni polifasi,

Dettagli

La caratteristica meccanica rappresenta l'andamento della coppia motrice C in

La caratteristica meccanica rappresenta l'andamento della coppia motrice C in MOTORI CORRENTE ALTERNATA: CARATTERISTICA MECCANICA La caratteristica meccanica rappresenta l'andamento della coppia motrice C in funzione della velocità di rotazione del rotore n r Alla partenza la C

Dettagli

Motore passo-passo a riluttanza variabile

Motore passo-passo a riluttanza variabile I motori passo-passo, anche se ideati all'inizio del secolo scorso, hanno avuto una diffusione abbastanza recente, ciò e dovuto all'avvento del microprocessore e all'aumento dell'impiego di sistemi digitali.

Dettagli

11. Macchine a corrente continua. unità. 11.1 Principio di funzionamento

11. Macchine a corrente continua. unità. 11.1 Principio di funzionamento 11. Macchine a corrente continua unità 11.1 Principio di funzionamento Si consideri una spira rotante con velocità angolare costante e immersa in un campo magnetico costante come in figura 11.1. I lati

Dettagli

maxon motor maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 50/5 Codice prodotto: 230572 Manuale d'istruzioni Edizione Ottobre 2008

maxon motor maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 50/5 Codice prodotto: 230572 Manuale d'istruzioni Edizione Ottobre 2008 maxon motor maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 50/5 Codice prodotto: 230572 Manuale d'istruzioni Edizione Ottobre 2008 Il DEC (Digital EC Controller) è un servoamplificatore ad 1 quadrante

Dettagli

Mototamburo 80S. Descrizione del prodotto. Tipi di materiale. Dati tecnici. Opzioni. Accessori. Informazioni per l ordinazione

Mototamburo 80S. Descrizione del prodotto. Tipi di materiale. Dati tecnici. Opzioni. Accessori. Informazioni per l ordinazione Descrizione del prodotto Tipi di materiale Applicazioni Caratteristiche Grazie alla sua potenza, all affidabilità e all assenza di manutenzione, questo mototamburo è ideale per trasportatori di piccoli

Dettagli

37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso

37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso Sistema universale di controllo per turbine eoliche serie WSD 37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso B.F. AUTOMATION S.r.l. (con socio unico) - 37050 Belfiore (VR) Viale del Progresso Tel. +39.045.6100928

Dettagli

Alcune nozioni sui motori in corrente continua

Alcune nozioni sui motori in corrente continua Alcune nozioni sui motori in corrente continua Perché scegliere un motore in corrente continua Molte applicazioni necessitano di una coppia di spunto elevata. Il motore in corrente continua, per natura,

Dettagli

Azionamenti in Corrente Continua

Azionamenti in Corrente Continua Convertitori La tensione variabile necessaria per regolare la velocità in un motore a c.c. può essere ottenuta utilizzando, a seconda dei casi, due tipi di convertitori: raddrizzatori controllati (convertitori

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Tester per prove di sicurezza elettrica e funzionale serie 1800

Tester per prove di sicurezza elettrica e funzionale serie 1800 Tester per prove di sicurezza elettrica e funzionale serie 1800 DISPOSITIVI PER PROVE DI SICUREZZA ELETTRICA RIGIDITÀ DIELETTRICA ISOLAMENTO BONTÀ DI TERRA CORRENTE DISPERSA FUNZIONALE CONTINUITÀ SURGE

Dettagli

Compressori serie 134-XS e 134-S Dispositivi Elettrici (EA_05_09_I)

Compressori serie 134-XS e 134-S Dispositivi Elettrici (EA_05_09_I) Compressori serie 134-XS e 134-S Dispositivi Elettrici (EA_05_09_I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 5.1 GENERALITÀ 2 5.2 DISPOSITIVI DI PROTEZIONE 5 5.2.1 Termistori motore 5 5.2.2 INT 69 VS 5 5.2.3 INT 69 RCY 6

Dettagli

Serie AC650/AC650V. Inverter V/F e Sensorless Da 0,25 a 110kW

Serie AC650/AC650V. Inverter V/F e Sensorless Da 0,25 a 110kW Serie AC650/AC650V Inverter V/F e Sensorless Da 0,25 a 110kW Gli inverter Serie AC650/AC650V provvedono al controllo dei motori asincroni trifase con rapporto prezzo/prestazioni eccezionale. Sono disponibili

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M334 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M334 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M334 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE Tema di: ELETTROTECNICA (Testo

Dettagli

IC18DV/92 /C - Impianto Distillazione Multifunzionale Computerizzato

IC18DV/92 /C - Impianto Distillazione Multifunzionale Computerizzato CHIMICA INDUSTRIALE IC18DV/92/C - Impianto Distillazione Multifunzionale Computerizzato - Cod. 991210 IC18DV/92 /C - Impianto Distillazione Multifunzionale Computerizzato DIDACTA Italia S.r.l. - Strada

Dettagli

CHIMICA INDUSTRIALE. IC131D - Colonnna di Assorbimento Gas - Cod. 994600

CHIMICA INDUSTRIALE. IC131D - Colonnna di Assorbimento Gas - Cod. 994600 CHIMICA INDUSTRIALE IC131D - Colonnna di Assorbimento Gas - Cod. 994600 1. Generalità L unità IC131D consente di studiare l assorbimento mediante una colonna a riempimento che opera in controcorrente.

Dettagli

Motori Sincroni. Motori Sincroni

Motori Sincroni. Motori Sincroni Motori Sincroni Motori Sincroni Se ad un generatore sincrono, funzionante in parallelo su una linea, anziché alimentarlo con una potenza meccanica, gli si applica una coppia resistente, esso continuerà

Dettagli

CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO. Prof. Silvio Stasi Dott. Ing. Nadia Salvatore Dott. Ing. Michele Debenedictis

CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO. Prof. Silvio Stasi Dott. Ing. Nadia Salvatore Dott. Ing. Michele Debenedictis CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO SCHEMA DELL AZIONAMENTO A CATENA APERTA AZIONAMENTO L azionamento a catena aperta comprende il motore asincrono e il relativo convertitore statico che riceve

Dettagli

TURBOtech srl. SED-635 Sistema di Eccitazione Digitale. Settore Elettronica Industriale FUNZIONI. Pagina 1 di 12

TURBOtech srl. SED-635 Sistema di Eccitazione Digitale. Settore Elettronica Industriale FUNZIONI. Pagina 1 di 12 SED-635 Sistema di Eccitazione Digitale Il SED-635 costituisce un completo sistema di eccitazione capace di adattarsi al controllo di generatori sincroni di qualsiasi taglia. L integrazione dell interfaccia

Dettagli

Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte;

Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte; Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte; Obiettivi generali. Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Laboratorio di Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte;

Dettagli