B1092 Istruzioni per l uso ed il montaggio per 1 MA-7 motori trifase per il funzionamento con convertitore di frequenza BG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "B1092 Istruzioni per l uso ed il montaggio per 1 MA-7 motori trifase per il funzionamento con convertitore di frequenza BG 63-160"

Transcript

1 Intelligent Drivesystems, Worldwide Services IT B1092 Istruzioni per l uso ed il montaggio per 1 MA-7 motori trifase per il funzionamento con convertitore di frequenza BG

2 Indice 1. Indicazioni generali Descrizione Campo di applicazione Raffreddamento Indicazioni per la gestione dei motori elettrici in conformità alle specifiche Trasporto e stoccaggio Installazione Cassetta di connessione Equilibratura, componenti di accoppiamento Collegamento elettrico Verifica della resistenza di isolamento Attivazione Manutenzione Motori del tipo di protezione ignifuga elevata sicurezza "e" Ex e 1MA Altre indicazioni per il funzionamento con convertitore di frequenza Disegno dei pezzi di ricambio ed elenco dei pezzi di ricambio Elenco dei pezzi di ricambio e disegni dei pezzi di ricambio Coppie di serraggio Sezioni traversali collegabili Sostituzione dei cuscinetti Schede tecniche BG 63 M BG 71 M BG 80 M BG 90 L BG 100 L BG 100 L (aumento potenza) BG 112M BG 132 M BG 160 M BG 160 L Targhette modelli Dichiarazione di conformità Elenco degli indirizzi...49 Simboli di sicurezza ed indicazione Prestare la massima attenzione ai seguenti simboli di sicurezza ed indicazione. Pericolo! Pericolo di morte e pericolo di lesioni per persone Pericolo! Indicazioni importanti relative alla protezione antideflagrante Attenzione! Possibilità di danni alla macchina Indicazione -2- B1092-IT

3 1. Indicazioni generali 1. Indicazioni generali 2. Descrizione È necessario osservare le disposizioni ed i requisiti vigenti a livello nazionale, locali e specifici dell'impianto. Le versioni speciali e le varianti d'assemblaggio possono risultare diverse per quanto concerne i dettagli tecnici. In caso di eventuali aspetti oscuri si consiglia di richiedere chiarimenti al produttore con la massima urgenza specificando la denominazione del modello ed il numero di serie (num.... vedere la targhetta) oppure fare eseguire le operazioni di manutenzione ad uno centri di assistenza tecnica ai clienti. 2.1 Campo di applicazione Impiego dei motori in conformità alle disposizioni La versione dei motori è collocata nella classe di protezione IP55 (classe di protezione vedere la targhetta). È possibile eseguire l'installazione in ambienti umidi o con polvere. Per l'impiego o lo stoccaggio all'aperto si consiglia l'adozione di strutture aggettanti o di un'ulteriore rivestimento in modo da evitare l'azione a lungo termine dell'esposizione diretta e intensa al sole, pioggia, neve, ghiaccio o persino polvere. Eventualmente è necessaria la consultazione / l'approvazione tecnica. Temperatura ambiente:... da -20 C a +40 C Altitudine per l'installazione: 1000 m In presenza di condizioni ambiente differenti da quelle presentate è necessario specificarle sulla targhetta. Di conseguenza sono valide le specifiche riportate sulla targhetta. 2.2 Raffreddamento I motori 1MA dispongono di raffreddamento autonomo (a ventola). 3. Indicazioni per la gestione dei motori elettrici in conformità alle specifiche 3.1 Trasporto e stoccaggio Per il trasporto del motore è necessario impiegare tutti gli occhielli di sollevamento presenti. Per il trasporto dei gruppi macchina (come ad esempio trasmissioni, soffiatrice, pompe...) impiegare solo gli occhielli di sollevamento presenti. Non è consentito sollevare i gruppi macchina attaccandoli agli occhielli di sollevamento del motore. In caso di un periodo di stoccaggio prolungato si riduce la durata d'impiego dell'ingrassaggio dei cuscinetti. In caso di stoccaggio superiore ai 12 mesi è necessario eseguire una verifica delle condizioni dell'ingrassaggio. Nel caso in cui la verifica consenta di individuare formazioni di sporco del grasso (l'infiltrazione dell'acqua di condensazione provoca alterazioni della consistenza del grasso) è necessario procedere al cambio del grasso. I cuscinetti volventi dovrebbero essere sostituiti quando il periodo di tempo che passa dalla fornitura all'attivazione del motore è superiore a anni. La durata prevista del sistema a cuscinetti si riduce all'aumentare dei tempi di stoccaggio. Proteggere le superfici trattate (superficie flangiata, estremità dell'albero,...) con prodotti anticorrosivi. È eventualmente necessario verificare la resistenza di isolamento dell'avvolgimento, vedere paragrafo 3.6. È necessario eseguire tutte le operazioni ponendo l'impianto in completa assenza di tensioni elettriche. B1092-IT -3-

4 3. Indicazioni 3.2. Installazione Con la disposizione verticale è necessario impiegare tutti gli occhielli di sollevamento presenti ed eventualmente le fasce di sollevamento e/o le cinghie di rizzatura (DIN EN :2001) per le operazioni di stabilizzazione della posizione. I moduli ad applicazione esterna non possono essere impiegati come supporti al sollevamento. È necessario serrare a fondo o rimuovere gli occhielli di sollevamento avvitati dopo l'installazione. Con l'installazione verticale del motore con l'estremità dell'albero rivolta verso il basso si consiglia l'adozione di una protezione per la calotta ventilatore in modo da impedire la caduta accidentale di corpi estranei. Con l'estremità dell'albero rivolta verso l'alto è necessario evitare da parte dell'utente l'infiltrazione di liquidi lungo l'albero. Silenziosità: un orientamento corretto del giunto, ma anche il buon bilanciamento della elementi di accoppiamento (giunto di accoppiamento, pulegge, ventilatori,...) rappresentano i requisiti di base per un funzionamento silenzioso e privo di vibrazioni. Eventualmente è necessario eseguire un bilanciamento completo del motore con gli elementi di accoppiamento. 3.3 Cassetta di connessione Per le coppie di serraggio per le viti sulla cassetta di connessione vedere fig Equilibratura, componenti di accoppiamento È necessario realizzare il montaggio e l'estrazione degli elementi di accoppiamento (giunto di accoppiamento, pulegge, ruota dentata,...) con un dispositivo adeguato (vedi fig. 7). Secondo lo standard i rotori sono bilanciati a mezza chiavetta. Per il montaggio degli elementi di accoppiamento prestare attenzione alle specifiche modalità di bilanciamento. Lo stato del bilanciamento è specificato nello specchietto dell'albero o nella targhetta del modello (H = bilanciamento a mezza chiavetta, F = bilanciamento a chiavetta completa, N = bilanciamento senza linguetta). Gli elementi di accoppiamento devono essere bilanciati in conformità allo standard ISO 1940:2003. Per il bilanciamento con mezza linguetta è necessario lavorare la porzione visibile e sporgente della linguetta T p (vedi fig. 8). È necessario prestare attenzione alle misure necessarie generali per la protezione da contatti degli elementi di accoppiamento. 3.5 Collegamento elettrico Tutte le operazioni svolte sulla macchina a bassa tensione in fase di arresto devono essere eseguite esclusivamente da personale tecnico qualificato in condizioni di isolamento e di protezione da riattivazioni accidentali. Lo stesso principio trova applicazione anche nel caso dei circuiti ausiliari. La cassetta di connessione deve disporre di una chiusura a tenuta di polvere ed acqua. La tensione di rete e la frequenza di rete devono corrispondere ai dati riportati sulla targhetta. Sono consentite eventuali differenze di tensione pari a ± 5% e/o una differenza di frequenza pari a ± 2%. Eseguire il collegamento e la disposizione dei ponticelli di connessione secondo lo schema di connessione riportato nella cassetta di connessione. Collegare il conduttore di terra a questo morsetto. Per il morsetto dotato di ponticelli (ad esempio in base a standard DIN 46282) i conduttori devono essere distribuiti in modo che su entrambi i lati le altezze dei morsetti siano pressoché identiche. Questo tipo di collegamento richiede quindi che sia necessario piegare ad U un singolo conduttore o sia necessario stabilire un collegamento con un capocorda (vedi fig. 5). Lo stesso principio trova applicazione anche nel caso del collegamento di conduttori di terra e del filo esterno di massa - giallo verde. -4- B1092-IT

5 3. Indicazioni Per le coppie di serraggio per i raccordi filettati delle connessioni elettriche - collegamenti della morsettiera (tranne morsettiera a listello) vedere fig Verifica della resistenza di isolamento Prima della prima attivazione del motore dopo un periodo di stoccaggio o di arresto prolungato (circa 6 mesi), è necessario stabilire la resistenza di isolamento degli avvolgimenti. Durante la misurazione ed immediatamente dopo questa operazione i morsetti presentano tensioni in parte pericolose ed è obbligatorio evitarne il contatto. Resistenza di isolamento La resistenza di isolamento minima degli avvolgimenti nuovi, puliti o sottoposti a manutenzione a massa è pari a 10 MΩ. Innanzitutto si calcola la resistenza di isolamento critica R krit. Il calcolo è eseguito moltiplicando la tensione di misurazione U N, ad esempio AC 0,69 kv, con il fattore costante (0,5 MΩ /kv): R krit = 0,69 kv x 0,5 MΩ /kv =0,345 MΩ Misurazione La resistenza di isolamento minima degli avvolgimenti a massa viene misurata con una tensione continua di 500 V. Per questa operazione la temperatura degli avvolgimenti deve essere pari a 25 C ± 15 C. La resistenza di isolamento critica deve essere misurata alla temperatura d'esercizio dell'avvolgimento con una tensione continua di 500 V. Verifica Se per l'avvolgimento nuovo o pulito o con il motore in manutenzione, sottoposto ad un periodo di stoccaggio o di arresto prolungato, la resistenza di isolamento minima dell'avvolgimento a massa è inferiore a 10 MΩ, è possibile che l'umidità sia la causa di questa condizione. È quindi necessario asciugare gli avvolgimenti. Dopo un periodo d'esercizio prolungato la resistenza di isolamento minima può scendere fino a raggiungere il livello della resistenza di isolamento critica. Fino a quando il valore misurato non scende al di sotto del valore calcolato della resistenza di isolamento critica, non è consentito rimettere il motore in funzione. Se si scende sotto a questo valore, è necessario disattivare immediatamente il motore. È necessario stabilire la causa di questa condizione ed eventualmente sottoporre gli avvolgimenti o i componenti dell'avvolgimento a manutenzione, pulirli o asciugarli. 3.7 Attivazione NOTA: compatibilità elettromagnetica Emissioni di disturbo: in presenza di coppie fortemente eterogenee (ad esempio motore di un compressore a stantuffi) è obbligatorio disporre di una corrente motore non sinusoidale le cui oscillazioni armoniche possono influenzare la rete in modo non consentito e di conseguenza generare emissioni di disturbo. Per l'alimentazione con convertitore si presentano emissioni di disturbo di diversa intensità a seconda della versione del convertitore (modello, misure antidisturbo, produttore). È necessario rispettare con la massima attenzione le indicazioni EMC del produttore del convertitore. Se queste ultime consigliano una linea di alimentazione del motore schermata, la schermatura è più efficace se la linea viene collegata in gran parte della superficie con allacciamento conduttore (al raccordo a vite del cavo in metallo) sulla cassetta terminale metallica del motore. Per motori dotati di sensori integrati (ad esempio conduttori a freddo) si possono presentare tensioni di disturbo sulla linea del sensore. Resistenza ai disturbi: per i motori con sensori integrati (ad esempio termistori) l'operatore è tenuto a garantire un'adeguata resistenza ai disturbi effettuando una corretta selezione della linea di trasmissione segnali del sensore (eventualmente con schermatura, allacciamento per la linea di alimentazione del motore) e dell'apparecchiatura di analisi stessa. Per il funzionamento dei motori con il convertitore ad un numero di giri più elevato rispetto al numero di giri della misurazione è necessario rispettare i numeri di giri limite (Safe operating speed - velocità di funzionamento in sicurezza IEC ) (max / min. B1092-IT -5-

6 4. Manutenzione Misure di sicurezza Prima di iniziare qualsiasi operazione sul motore o sull'apparecchiatura, ma soprattutto prima dell'apertura dei rivestimenti dei componenti attivi, è necessario isolare il motore attenendosi alle disposizioni. Per questa operazione è necessario prestare attenzione anche ai circuiti supplementari o ausiliari eventualmente presenti oltre ai circuiti elettrici principali. Le altre "5 norme di sicurezza" sono riportate di seguito a titolo d'esempio in conformità allo standard EN (DIN VDE 0105): Isolamento, Sicurezza contro riattivazioni, Accertamento dell'assenza di tensioni, Messa a terra e cortocircuito, Rivestimento o inscatolamento dei componenti adiacenti posti sotto tensione. Le misure precedentemente specificate devono essere rimosse solo quando le operazioni di manutenzione sono state concluse ed il motore è completamente montato. NOTA: se i motori sono dotati di fori sigillati per l'acqua di condensa, è necessario procedere alla loro apertura di ad intervalli regolari per poter fare defluire l'eventuale acqua di condensa accumulatasi. I fori dell'acqua di condensa devono essere disposti sempre nel punto più basso del motore. Sostituzione dei cuscinetti, riempimento con grasso In condizioni di esercizio normali, montando il motore in posizione orizzontale, il termine per la sostituzione dei cuscinetti [h] è riportato nella seguente tabella insieme alla temperatura del refrigerante e al numero di giri del motore. fino a min -1 fino a min C circa h circa h NOTA: non è consentito superare le forze assiali e trasversali ammesse. A prescindere dalle ore d'esercizio di un motore in uso si consiglia di sostituire i cuscinetti volventi a causa della della riduzione della capacità lubrificante ogni 3 anni circa. In caso di condizioni d'esercizio speciali, ad esempio con l'installazione verticale del motore, in presenza di sollecitazioni da vibrazioni e contraccolpi o funzionamento reversibile si riducono in modo sensibile le ore d'esercizio precedentemente specificate. I motori presentano cuscinetti a sfere a gola profonda con dischi di rivestimento (versione 2ZC3). Il materiale dei dischi dovrebbe presentare una resistenza termica compresa nell'intervallo da -30 C a +150 C, ad esempio gomma poliacrilica (ACM). Tipi di grasso per le macchine standard: UNIREX N3 (az. ESSO); i tipi di grasso di ricambio devono soddisfare lo standard DIN K3N:2004. I tipi di grasso speciali sono riportati sulla targhetta o un su una targhetta supplementare. Smontare il motore secondo le esigenze. Rimuovere i cuscinetti volventi con il dispositivo adeguato (vedi fig. 6). Pulire i punti di stoccaggio da eventuali formazioni di sporco. Riscaldare i cuscinetti volventi portandoli a C circa in modo uniforme e montarli. È necessario evitare eventuali contraccolpi (ad esempio con martelli). È infatti necessario sostituire gli elementi di tenuta eventualmente usurati (ad esempio la guarnizione ad anello per alberi). Se gli le guarnizioni ad anello per alberi sono integrati senza molle, è necessario impiegare anche il pezzo di ricambio senza molla. Guarnizione laterale di centratura Per l'assemblaggio del motore è necessario ermettizzare le superfici di montaggio scoperte tra l'alloggiamento del motore e gli scudi cuscinetti impiegando un mastice adeguato non indurente, ad esempio Fluid-D. Coppie di serraggio per le viti riportate sugli scudi cuscinetti (vedi fig. 4.2). -6- B1092-IT

7 4. Manutenzione Dispositivo di rabbocco lubrificante Per i motori dotati di dispositivo di rabbocco lubrificante è necessario rispettare le specifiche riportate sulla targhetta di lubrificazione o la targhetta. Il rabbocco del lubrificante dovrebbe essere effettuato con il motore in funzione. Revisione generale Ogni 5 anni è necessario eseguire una revisione generale del motore. A questo proposito è necessario smontare il motore. È necessario eseguire le operazioni riportate di seguito: è necessario pulire tutti i componenti del motore è necessario ispezionare tutti i componenti del motore per verificare la presenza di danni è necessario sostituire tutti i componenti danneggiati è necessario sostituire tutti i cuscinetti volventi è necessario sostituire tutte le tenute e le guarnizioni ad anello per alberi è necessario misurare la resistenza di isolamento è necessario eseguire la verifica della tensione massima sopporta secondo lo standard EN La revisione generare deve essere svolta in un'officina specializzata dotata dell'attrezzatura adeguata e da parte di personale qualificato. Si consiglia di fare eseguire con urgenza la revisione generale al servizio di assistenza tecnica NORD. B1092-IT -7-

8 5. Motori del tipo di protezione ignifuga elevata sicurezza "e" E 5. Motori del tipo di protezione ignifuga elevata sicurezza "e" Ex e 1MA Marcatura: CE 0102 II G Ex e li T3 Attenzione Le riparazioni devono essere eseguite in o da parte da officine autorizzate. È necessario documentare le operazioni di riparazione eseguite sul motore (ad esempio targhetta supplementare). L'elevato pericolo nelle zone a rischio d'esplosione e soggette a fughe di gas impone che vengano rispettate le indicazioni generali in materia di sicurezza ed attivazione prestando particolare attenzione. Pezzi di ricambio - è consentito impiegare esclusivamente pezzi di ricambio originali (vedi elenco pezzi di ricambio): questo principio trova particolare applicazione anche caso delle guarnizioni e dei connettori. Fanno eccezione i componenti convenzionali, disponibili in commercio ed equivalenti (ad esempio cuscinetti volventi). Le macchine elettriche antideflagranti soddisfano le norme: EN :2004 e tutte le parti d'interesse come EN :2004, EN :2003. È consentito il loro impiego in zone a rischio d'esplosione solo quanto stabilito dall'autorità di vigilanza competente. È competenza di quest'ultima la determinazione del rischio d'esplosione (suddivisione zone). Se la certificazione è corredata da una X, è necessario prestare attenzione alle condizioni speciali riportate nella certificato della prova di omologazione CE. Gli ingressi delle linee devono essere omologati per le zone a rischio d'esplosione e protetti da eventuali allentamenti autonomi. Richiudere le aperture non impiegate con tappi omologati. Per il montaggio dell'apertura della linea è necessario rispettare le specifiche delle istruzioni per l'uso del produttore del raccordo a vite. Il numero di fori filettati, le dimensioni della filettatura ed il tipo di filettatura sono rappresentati nella tabella 1. Gli ingressi speciali sono contrassegnati. Con l'installazione verticale del motore con l'estremità dell'albero rivolta verso l'alto o verso il basso, ad esempio forme IMV3, IMV6, IMV19, è necessario disporre una protezione per i motori 1MA in modo da impedire corpi estranei di cadere nella calotta del ventilatore del motore. Il sistema di raffreddamento del motore non deve essere ostacolato dal rivestimento. Se nel certificato della prova di omologazione CE o sulla targhetta non sono fornite specifiche discordanti in merito al tipo di funzionamento e alle tolleranze, le macchine elettriche sono progettate per il funzionamento continuo e le normali accensioni non eseguite in modo frequente per cui non si verifica nessun sostanziale riscaldamento d'accensione. È consentito impiegare i motori solo per le modalità di funzionamento specificate nella targhetta. È necessario rispettare la zona A in EN : tensione ± 5%, frequenza ± 2%, forma d'onda, simmetria di rete - per permettere al riscaldamento di rimanere all'interno dei limiti consentiti. Le differenze più elevate dai valori di misurazione possono aumentare il livello di riscaldamento della macchina elettrica in modo ammissibile e devono essere specificate sulla targhetta. La classe termica del motore specificata sulla targhetta deve corrispondere alla classe termica dei gas combustibili eventualmente presenti. Inoltre è necessario impostare il sistema di protezione sulla corrente di misurazione. È necessario impiegare un'apparecchiatura di disinnesto omologato in base alla direttiva 94/9/CE. La protezione termica della macchina da parte del monitoraggio diretto della temperatura dell'avvolgimento è consentita se questa è certificata e specificata sulla targhetta.. Per il collegamento del conduttore di terra è fusa una camma di messa a terra sull'alloggiamento. Nella tabella 2 sono fissate le dimensioni della filettatura delle viti per il conduttore di terra esterno. -8- B1092-IT

9 5. Motori del tipo di protezione ignifuga elevata sicurezza "e" E In presenza di sorgenti esterne di calore o freddo non è necessaria l'adozione di misure supplementari se le temperature delle parti installate non superano le temperature consentite, riportate in tabella 3. I valori della tabella 3 sono validi con una temperatura ambiente compresa tra -20 C e +40 C e un sistema di ventilazione autonomo. È necessario esaminare i casi di applicazione speciali con fonti esterne di calore e di freddo in rapporto all'effetto sulle temperature massime delle superfici e di esercizio attraverso la una prova di prototipo ed eventualmente è necessario adottare misure adeguate. In Germania si segnala lo standard DIN EN :2003 e le regolamentazioni in materia di sicurezza d'esercizio per la realizzazione di impianti elettrici in zone a rischio d'esplosione. All'estero è necessario rispettare le disposizioni adeguate vigenti a livello nazionale. È necessario certificare espressamente il funzionamento con il convertitore. È necessario osservare tassativamente le indicazioni del produttore fornite a parte. 5.1 Altre indicazioni per il funzionamento con convertitore di frequenza Oltre alle presenti indicazioni è necessario rispettare le istruzioni per l'uso del convertitore di frequenza, ma anche le istruzioni per l'uso della trasmissione ed altre eventuali istruzioni per l'uso. Non attenendosi a tali documentazioni si possono verificare danni a cose e persone. I motori delle serie 1MA7 sono realizzati secondo il tipo di protezione ignifuga "elevata sicurezza" e sono idonei al funzionamento con convertitore di frequenza. È necessario individuare l'idoneità d'uso sulla targhetta del modello nell'indicazione della frequenza massima (ad esempio: f max 100 Hz). Non è necessario un collaudo singolo da parte del centro di verifica specificato. È obbligatorio rispettare tassativamente le specifiche tecniche fornite in dotazione in merito al certificato della prova di omologazione CE (vedi paragrafo 7). In questa documentazione sono disponibili importanti indicazioni in merito al funzionamento e all'attivazione. I motori elettrici antideflagranti adeguati ai convertitori di frequenza sono fondamentalmente dotati di una sonda PTC tripla. Quest'ultimo deve essere valutato da un'apparecchiatura di disinnesto certificata con la marchiatura del tipo di protezione Ex II (2) G. Non è consentito l'azionamento a gruppi di più motori con lo stesso convertitore di frequenza. Le linee di connessione devono essere adeguate ad un carico continuativo di almeno 80 C. Inoltre il convertitore di frequenza impiegato deve disporre di una limitazione di corrente in funzione del numero di giri (precisione misurazione del valore efficace di corrente: 5%). La limitazione di corrente viene impostata sulla corrente nominale massima consentita nel convertitore di frequenza. È necessario verificare la limitazione della corrente in uscita del convertitore sul valore doppio della corrente di misurazione del motore. È essenziale e si deve garantire il rispetto della curva caratteristica lineare e delle coppie di serraggio ammesse in base alla frequenza. Impiegando linee di alimentazione lunghe e/o filtri sinusoidali tra il motore ed il convertitore è necessario prestare attenzione alle eventuali cadute di tensione che si possono verificare. La lunghezza massima consentita per le linee è pari a 30 m. Inoltre il convertitore di frequenza provoca una caduta della tensione. È possibile influire sulla tensione ai morsetti del motore aumentando la tensione in ingresso del convertitore. Ai morsetti del motore non deve essere nessuna tensione che sia superiore a V (valore di cresta). A causa di lunghezze del cablaggio inadeguate e tempi ridotti di commutazione del convertitore si potrebbero generare sovratensioni non consentite. La presenza di queste sovratensioni deve essere esclusa prima dell'attivazione. B1092-IT -9-

10 5. Motori del tipo di protezione ignifuga elevata sicurezza "e" E Altezza dell'asse Dimensioni della filettatura M16x1,5 M25x1, M32x1,5 4 Quantità 160 M40x1,5 4 Tabella 1: dimensioni della filettatura nella cassetta di connessione 1 1 Altezza dell'asse M M M6 Filettatura della vite per il conduttore di terra Tabella 2: filettatura della vite del conduttore di terra Coppie polari 4 poli Temperatura massima albero 75 C Temperatura massima flangia 75 C Tabella 3: massime sorgenti esterne di calore e di freddo consentite -10- B1092-IT

11 6.1 Elenco e disegni dei pezzi di ricambio 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio Pezzi di ricambio forniti come componenti Cod. voce Descrizione 1.00 Vista cuscinetto A.40 Scudo cuscinetti.43 Guarnizione per alberi.58 Anello di compensazione.60 Cuscinetti volventi.61 Inserto metallico per mozzo sede cuscinetto (non sempre presente) 3.00 Rotore completo.88 Linguetta per ventola 4.00 Carcassa statore completa.07 Piedino destro.08 Piedino sinistro.18 Targhetta.19 Vite.20 Spugnetta di chiusura.30 Angolare di contatto.31 Angolare di messa a terra 5.00 Cassetta di connessione completa.03 Guarnizione.04 Guarnizione.10 Morsettiera completa.11 Morsettiera a listello.44 Base cassetta di connessione.70 Morsetto.71 Morsetto.83 Guarnizione.84 Coperchio cassetta di connessione.85 Guarnizione.90 Base cassetta di connessione completo con 4 rotazioni possibili da 90 gradi (per applicazioni secondarie).92 Coperchio cassetta di connessione.93 Guarnizione.95 Base cassetta di connessione.98 Guarnizione.99 Piastra adattatrice 6.00 Vista cuscinetto B.10 Cuscinetti volventi.11 Inserto metallico per mozzo sede cuscinetto (non sempre presente).20 Scudo cuscinetti.23 Guarnizione ad anello per alberi 7.00 Ventilazione completa.04 Ventola.40 Copriventola Non è possibile fornire i dispositivi di montaggio ed estrazione per cuscinetti volventi, ventilatore ed elementi di accoppiamento. B1092-IT -11-

12 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio Componenti standard di origine commerciale in accordo a dimensioni,materiali e superfici (vedi fig. 3) DIN EN ISO (DIN 125) 4.10 DIN DIN DIN (vedi fig. 3) DIN DIN EN ISO 4762 (DIN 912) DIN EN ISO 4017 (DIN 933) DIN EN ISO 4014 (DIN 931) DIN EN ISO 7045 (DIN 7985) 3.38 DIN DIN EN DIN 625 Modello cuscinetti È necessario ordinare i pezzi di ricambio presso i rispettivi centri di produzione attraverso la rete di vendita B1092-IT

13 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio Collegamento a vite certificato (5.1) Per gli scudi cuscinetti in alluminio (1.40 AH90) è inserita nel mozzo una rosetta elastica (1.61) (vedere aggancio nello scarico). Fig. 2 BG63 90L B1092-IT -13-

14 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio Collegamento a vite certificato (5.1) Per gli scudi cuscinetti in alluminio (1.40/6.20) è innestata nel mozzo o una rosetta elastica (1.61) o un anello di acciaio (vedere aggan-cio nello scarico). Fig. 2 BG L -14- B1092-IT

15 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio Ad esempio apertura per cavi e fili - in basso Fig. 3, BD L, versione con elemento superiore cassetta di connessione disposto lateralmente (4 rotazioni possibili da 90 gradi) 6.2 Coppie di serraggio Coppie di serraggio per collegamenti della morsettiera Diametro della filettatura M4 M5 M6 M8 M10 M12 M16 Coppia di serraggio (Nm) min. 0,8 1,8 2,7 5,5 9,0 14,0 27,0 Coppia di serraggio (Nm) max. 1,2 2,5 4,0 8,0 13,0 20,0 40,0 Fig. 4, coppie di serraggio per i raccordi filettati delle connessioni elettriche - collegamenti della morsettiera (tranne morsettiera a listello) (*) (**) Nm min. Nm max. Nm min. Nm max. M12x1,5 4 5 M16x1,5 5 7,5 2 3 M25x1,5 6 9 M32x1,5 M40x1, Spessore O-ring mm 2 Fig. 4.1, le coppie di serraggio dei collegamenti dei cavi in metallo (*) e plastica (**) per il montaggio diretto sul motore. In presenza di altri collegamenti a vite (ad esempio riduzioni) è necessario applicare le coppie specifiche secondo la tabella. Coppie di serraggio sulla cassetta di connessione Diametro della filettatura M4 M5 M6 M8 M10 M12 M16 M20 Coppia di serraggio (Nm) min. 2 3, Coppia di serraggio (Nm) max Fig. 4.2, coppie di serraggio per le viti sulla cassetta di connessione elettrica, sugli scudi cuscinetti e sul conduttore di terra raccordi filettati. Le precedenti coppie di serraggio sono valide salvo la specifica di altri valori. B1092-IT -15-

16 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio 6.3 Sezioni collegabili 25 mm 2 10 mm 2 25 mm 2 10 mm 2 25 mm 2 Per il collegamento con il capocorda DIN è necessario indirizzare il capocorda verso il basso. Collegamento di un singolo conduttore al morsetto. Collegamento di due conduttori di diametro pressoché simile al morsetto. Collegamento di un singolo conduttore sotto all'angolare di messa a terra esterno Per il collegamento al capocorda DIN sotto all'angolare di messa a terra esterno. Fig. 5, Sezioni collegabili a seconda delle dimensioni dei morsetti (eventualmente ridotte a causa delle dimensioni del pressacavo) 6.4 Sostituzione dei cuscinetti Fig. 6, Disco intermedio (protezione della centratura dell'estremità dell'albero) Fig. 7, montaggio ed estrazione di elementi di accoppiamento (disco intermedio per la protezione della centratura sull'estremità dell'albero) Per applicare i elementi di accoppiamento (giunto di accoppiamento, ruota dentata, puleggia, ecc.) utilizzare la filettatura nell'estremità dell'albero e - se possibile - riscaldare i elementi di accoppiamento a seconda delle esigenze. Per l'estrazione utilizzare l'utensile adeguato. Per l'applicazione e l'estrazione non è consentito sottoporre i cuscinetti del motore a contraccolpi (come ad esempio con martelli o simili) o forze radiali o assiali superiori a quelle consentite e riportate nella documentazione le quali possano essere trasferite sul cuscinetto attraverso l'albero. Fig. 8, bilanciamento con la semilinguetta -16- B1092-IT

17 Traduzione estratto della scheda tecnica 01 del certificato della prova di omologazione CE PTB 07 ATEX 3046 X per il motore trifase modello 1MA Dati e valori nominali Il presente certificato ha validità per le versioni riportate di seguito a condizione che i motori del presente modello si discostino solo in maniera irrilevante dal modello sottoposto al collaudo per quanto concerne le sollecitazioni di carattere elettrico e termico: Collegamento a stella Coppia 0,3 0,8 1,1 0,36 Nm Potenza: 0,008 0,053 0,158 0,108 kw Tensione: *) V Corrente: 0,33 0,48 0,58 0,34 A Frequenza: Hz Numero di giri: min -1 Servizio operativo: S1 Classe termica: F Collegamento a triangolo Coppia 0,3 0,8 1,1 1,1 Nm Potenza: 0,008 0,053 0,295 0,334 kw Tensione: *) V Corrente: 0,57 0,83 1,1 1,0 A Frequenza: Hz Numero di giri: min -1 Servizio operativo: S1 Classe termica: F *) Oscillazione di base misurata ai morsetti del motore. La tensione dipende dalla tensione in ingresso nel convertitore, dalla caduta di tensione nel filtro e dalla linea di collegamento del motore e anche in presenza di una tensione minima in ingresso del convertitore la tensione non deve essere inferiore al valore di misurazione di oltre il 5% in conformità a IEC classe "A". Per la progettazione del motore, la parametrizzazione del convertitore (ad esempio adattamento U/f) e per la tensione minima in ingresso del convertitore è necessario questo valore. La tensione massima in ingresso del convertitore è pari a 500 V. È consentito l'adattamento della tensione nominale del motore attraverso il numero di spire dell'avvolgimento. La corrente nominale varia in rapporto inverso alla tensione nominale. Scheda 1/3 B1092-IT -17-

18 Traduzione estratto della scheda tecnica 01 del certificato della prova di omologazione CE PTB 07 ATEX 3046 X per il motore trifase modello 1MA Dispositivo di monitoraggio I motori vengono monitorati da un dispositivo per il controllo diretto della temperatura collegato ai dati di regolazione fissati del convertitore per garantire la protezione da surriscaldamenti non consentiti in seguito ad un sovraccarico. A causa delle caratteristiche dei motori dotati di alimentazione del convertitore e del dispositivo di monitoraggio regolato, per i motori azionati dal convertitore non sono valide le specifiche relative al rapporto I A /I N e la durata del riscaldamento t E. Il dispositivo per il monitoraggio diretto della temperatura è omologato da Physikalisch-Technischen Bundesanstalt [ndt. Ente tedesco fisico-tecnico] ed è formato da una terna di PTC integrati nell'avvolgimento DIN modello M 110 e da un'apparecchiatura di disinnesto specifica e certificata per questa funzionalità conforme alla direttiva 94/9/CE. In presenza di una corrente di fase di 1,7 A e dell'albero bloccato il PTC deve rispondere dopo 31,4 s (± 20 %) a partire dalla condizione a freddo (20 C). Grazie al dispositivo di monitoraggio della temperatura si rispetta l'intervallo termico T3 in conformità allo standard EN Dati di regolazione del convertitore Contestualmente al dispositivo di monitoraggio precedentemente indicato è necessario impostare e rispettare durante il funzionamento i seguenti dati del convertitore: Frequenza di clock minima 3 khz Limite di corrente breve: 1,5*I N Durata massima sovraccarico: 60 s Frequenza minima f min : 10 Hz Frequenza massima f max : 100 Y / 100 Δ Hz Durata consentita per il funzionamento sotto f min : 60 s La durata massima del sovraccarico e la durata consentita per il funzionamento sotto f min fanno riferimento ad un intervallo di tempo di 10 min. La coppia in funzione della frequenza si ottiene dal limite di corrente continua consentito Scheda 2/3-18- B1092-IT

19 Traduzione estratto della scheda tecnica 01 del certificato della prova di omologazione CE PTB 07 ATEX 3046 X per il motore trifase modello 1MA Il limite di corrente continua del convertitore di frequenza deve essere impostato in base al seguente diagramma in funzione della frequenza. 1,2 1,1 Intervallo non consentito 1 I / In 0,9 0,8 Intervallo consentito 0,7 0,6 0,5 Collegamento a stella Collegamento a triangolo 0, f / Hz Parametri d'impostazione del limite di corrente continua del convertitore di frequenza compresi tra 10 Hz e 100 Hz. È necessario selezionare tutti gli altri dati d'impostazione in base alle esigenze del motore. Condizioni speciali Il funzionamento a gruppi del motore non è consentito. I motori di questo tipo devono essere alimentati solo da convertitori che soddisfano i requisiti specificati precedentemente nella sezione "Dati di regolazione del convertitore". La corrente di misurazione del convertitore di frequenza deve essere al massimo il doppio della corrente di misurazione del motore. Il monitoraggio della corrente del convertitore di frequenza deve includere il valore efficace della corrente della macchina con una tolleranza del ± 5 % in riferimento alla corrente di misurazione del motore. Prima dell'attivazione è necessario accertarsi che ai morsetti della macchina elettrica non siano presenti sovratensioni generate dal convertitore con un valore di cresta superiore a V (2* 2 *550 V). Rapporto del collaudo PTB Ex Ente di certificazione protezione antideflagrante Braunschweig, 4 ottobre 2007 Per conto di L.S. Dr. Ing. F. Lienesch Direttore capo-amministrazione Scheda 3/3 B1092-IT -19-

20 Traduzione estratto della scheda tecnica 01 del certificato della prova di omologazione CE PTB 07 ATEX 3047 X per il motore trifase modello 1MA c Dati e valori nominali Il presente certificato ha validità per le versioni riportate di seguito a condizione che i motori del presente modello si discostino solo in maniera irrilevante dal modello sottoposto al collaudo per quanto concerne le sollecitazioni di carattere elettrico e termico: Collegamento a stella Coppia 0,5 2,0 2,6 0,8 Nm Potenza: 0,005 0,128 0,356 0,224 kw Tensione: *) V Corrente: 0,5 0,92 1,11 0,67 A Frequenza: Hz Numero di giri: min -1 Servizio operativo: S1 Classe termica: F Collegamento a triangolo Coppia 0,5 2,0 2,6 2,6 Nm Potenza: 0,005 0,128 0,640 0,764 kw Tensione: *) V Corrente: 0,86 1,59 1,97 1,98 A Frequenza: Hz Numero di giri: min -1 Servizio operativo: S1 Classe termica: F *) Oscillazione di base misurata ai morsetti del motore. La tensione dipende dalla tensione in ingresso nel convertitore, dalla caduta di tensione nel filtro e dalla linea di collegamento del motore e anche in presenza di una tensione minima in ingresso del convertitore la tensione non deve essere inferiore al valore di misurazione di oltre il 5% in conformità a IEC classe "A". Per la progettazione del motore, la parametrizzazione del convertitore (ad esempio adattamento U/f) e per la tensione minima in ingresso del convertitore è necessario questo valore. La tensione massima in ingresso del convertitore è pari a 500 V. È consentito l'adattamento della tensione di misurazione del motore attraverso il numero di spire dell'avvolgimento. La corrente di misurazione varia in rapporto diretto alla tensione di misurazione. Scheda 1/3-20- B1092-IT

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt. C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.com www.cfritaly.com È vietata la riproduzione o la traduzione

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit Sifoni per vasca da bagno Geberit. Sistema.............................................. 4.. Introduzione............................................. 4.. Descrizione del sistema.................................

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione NB/NBG 1. Identificazione... 2 1.1 Targhetta di identificazione... 2 1.2 Descrizione del modello... 3 1.3 Movimentazione... 4 2. Smontaggio e montaggio... 5 2.1 Informazioni

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Motori elettricos ad induzione trifasi a bassa ed alta tensione Linea M - Collettore rotante - Orizzontale

Motori elettricos ad induzione trifasi a bassa ed alta tensione Linea M - Collettore rotante - Orizzontale Motori Automazione Energia Trasmissione & Distribuzione Vernici Motori elettricos ad induzione trifasi a bassa ed alta tensione Linea M - Collettore rotante - Orizzontale Manuale di Installazione, Operazione

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

Istruzioni supplementari. Adattatore con tubo schermante. per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm. Document ID: 34849

Istruzioni supplementari. Adattatore con tubo schermante. per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm. Document ID: 34849 Istruzioni supplementari Adattatore con tubo schermante per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm Document ID: 34849 1 Descrizione del prodotto 1 Descrizione del prodotto L'adattatore con tubo schermante

Dettagli

Manuale di installazione, uso e manutenzione

Manuale di installazione, uso e manutenzione Industrial Process Manuale di installazione, uso e manutenzione Valvole azionato con volantino (903, 913, 963) Sommario Sommario Introduzione e sicurezza...2 Livelli dei messaggi di sicurezza...2 Salute

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

CONNESSIONI IN MORSETTIERA. Caratteristiche generali. Morsettiere a 6 pioli per motori

CONNESSIONI IN MORSETTIERA. Caratteristiche generali. Morsettiere a 6 pioli per motori CONNESSIONI IN MORSETTIERA Morsettiere a 6 pioli per motori -monofase -monofase con condensatore di spunto -bifase -trifase a singola velocità -trifase dahlander -trifase bipolari -trifase tripolari forniti

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

Macchine a collettore

Macchine a collettore Manuale di installazione e manutenzione Macchine a collettore Ottobre 2006 AMK 400-500 ABB SACE ABB Questo documento è stato accuratamente verificato. Tuttavia, se si riscontrassero degli errori, Vi preghiamo

Dettagli

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI APPUNTI DI ELETTROTECNICA INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI A cosa servono e come funzionano A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Versione n. 3.3 - Marzo 2013 Inverter Guida Tecnica Ver 3.3 Pag.

Dettagli

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2...

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... CB 1 CB 2 Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... 1 Indice Note importanti Pagina Corretto impiego...8 Note di sicurezza...8 Pericolo...8 Applicabilità secondo articolo

Dettagli

Motori asincroni trifase chiusi a gabbia o ad anelli

Motori asincroni trifase chiusi a gabbia o ad anelli 3770 it - 07.2003 / a 74 0 Questo manuale deve essere trasmesso all'utente finale 1 2 Motori asincroni trifase chiusi a gabbia o ad anelli Installazione e manutenzione AVVERTENZA GENERALE Motori asincroni

Dettagli

THE WORLD OF DC/DC-CONVERTERS. SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti?

THE WORLD OF DC/DC-CONVERTERS. SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti? SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti? Un convertitore DC / DC è utilizzato, generalmente, quando la tensione di alimentazione disponibile non è compatibile

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6 Sistema FS Uno Istruzione di montaggio CONTENUTO Pagina 1 Generalità 2 2 Palificazione 3 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4 4 Elenco dei componenti 6 5 Rappresentazione esplosa del sistema

Dettagli

Sostituzione del contatore di energia elettrica

Sostituzione del contatore di energia elettrica Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Sostituzione del contatore di energia elettrica per Vitotwin 300-W, tipo C3HA, C3HB e C3HC e Vitovalor 300-P, tipo C3TA Avvertenze sulla

Dettagli

ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66

ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66 ENERGY SAVING MOTORS ECM IP65-IP66 Il nostro contributo al risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni di CO2 È ormai universalmente riconosciuta la necessità di adottare misure efficaci mirate

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300 Elettrovalvole a comando diretto Serie 00 Minielettrovalvole 0 mm Microelettrovalvole 5 mm Microelettrovalvole mm Microelettrovalvole mm Modulari Microelettrovalvole mm Bistabili Elettropilota CNOMO 0

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002

GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002 GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002 Emerson Power Transmission KOP-FLEX, INC., P.O. BOX 1696 BALTIMORE MARYLAND 21203, (419) 768 2000 KOP-FLEX

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998

Scheda tecnica. Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998 Scheda tecnica Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998 Pressostati, tipo CAS Campo Ulteriori 0 10 20 30 40 50 60 bar p e Tipo informazioni bar a pag. Pressostati standard

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Manuale - parte 1. Descrizione del generatore e istruzioni per l uso. Generatore Marine Panda 8000 NE Tecnologia silenziosissima

Manuale - parte 1. Descrizione del generatore e istruzioni per l uso. Generatore Marine Panda 8000 NE Tecnologia silenziosissima Manuale - parte 1 Descrizione del generatore e istruzioni per l uso Generatore Marine Panda 8000 NE Tecnologia silenziosissima 230V - 50 Hz / 6,5 kw Icemaster Fischer Panda 25 20 10 10 10 since 1977 Icemaster

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.01 A - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO... 30R0032/0... 02-99... IT... MANTELLATURA

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI PRESSOSTATI DIFFERENZIALI

MANUALE DI ISTRUZIONI PRESSOSTATI DIFFERENZIALI Rev. 5 01/07 PRESSOSTATI DIFFERENZIALI STAGNI: SERIE DW Modelli DW40, DW100 e DW160 A PROVA DI ESPLOSIONE: SERIE DA Modelli DA40, DA100 e DA160 A B Modelli DW10 ingresso cavi PESO 6,2 kg A B Modelli DA10

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO SUNSAVER TM REGOLATORE FOTOVOLTAICO MANUALE DELL'OPERATORE e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com MANUALE DELL'OPERATORE RIEPILOGO SPECIFICHE Volt sistema Volt PV massimi Ingresso

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità.

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. Tagliando Manutentivo Km. 10.000/30.000/50.000 XP500 TMAX. Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. IMPORTANTE:

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL Pagina del titolo Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL SB6000TL-21-BE-it-10 IMIT-SB60TL21 Versione 1.0 ITALIANO SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Note relative al presente documento...7 2 Sicurezza...9

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Altivar Process EAV64310 05/2014 Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Manuale di installazione 05/2014 EAV64310.01 www.schneider-electric.com Questa documentazione contiene la descrizione

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL

Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL STP5-10TL-20-BE-it-13 98-108600.03 Versione 1.3 ITALIANO Disposizioni legali SMA Solar Technology AG Disposizioni

Dettagli

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione Valvola di scarico termico con reintegro incorporato serie 544 R EGI STERED BS EN ISO 9001:2000 Cert. n FM 21654 UNI EN ISO 9001:2000 Cert. n 0003 CALEFFI 01058/09 sostituisce dp 01058/07 Funzione La valvola

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento GRUNDFOS WASTEWATER Pompe per drenaggio e prosciugamento Pompe per drenaggio e prosciugamento altamente efficienti tecnologicamente all avanguardia Grundfos offre una gamma completa di pompe per per drenaggio

Dettagli

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 T - CE 0063 AQ 2150 Appr. nr. B95.03 T - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO...

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Saldatura ad arco Generalità

Saldatura ad arco Generalità Saldatura ad arco Saldatura ad arco Generalità Marchio CE: il passaporto qualità, conformità, sicurezza degli utenti 2 direttive europee Direttiva 89/336/CEE del 03 maggio 1989 applicabile dall 01/01/96.

Dettagli

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Edizione 05.13 Tutti i diritti riservati! Indice Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Indice Indice 1 Informazioni

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

Pressostati e termostati, Tipo CAS

Pressostati e termostati, Tipo CAS MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Opuscolo tecnica Pressostati e termostati, Tipo CAS La serie CAS consiste di una serie di interruttori controllati mediante pressione e di interruttori controllati mediante

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli

TRAPANI AVVITATORI A BATTERIA QUANTO MEGLIO LO TIENI IN MANO, TANTO PIÙ CI PUOI DARE DENTRO.

TRAPANI AVVITATORI A BATTERIA QUANTO MEGLIO LO TIENI IN MANO, TANTO PIÙ CI PUOI DARE DENTRO. AVVITATORI A BATTERIA QUANTO MEGLIO LO TIENI IN MANO, TANTO PIÙ CI PUOI DARE DENTRO. Metabo è all'avanguardia nelle macchine a batteria. La nostra tecnologia innovativa di carica li rende più indipendenti

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

SU-IM-IE SUPPORTI E INNESTI

SU-IM-IE SUPPORTI E INNESTI SU-IM-IE SUPPORTI E INNESTI Catalogo Tecnico Dicembre web edition L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce componenti

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE La soluzione in nero La soluzione Comax La soluzione Quadmax La soluzione universale La soluzione estetica La soluzione Utility Il modulo Honey Versione IEC TSM_IEC_IM_2011_RevA

Dettagli

Valvole KSB a flusso avviato

Valvole KSB a flusso avviato Valvole Valvole KSB a flusso avviato Valvole KSB di ritegno Valvole Idrocentro Valvole a farfalla Valvole a sfera Valvoleintercettazionesaracinesca Valvole di ritegno Giunti elastici in gomma Compensatori

Dettagli

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Motori Elettrici Principi fisici Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Legge di Biot-Savart: un conduttore percorso da corrente di intensità

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli