B1092 Istruzioni per l uso ed il montaggio per 1 MA-7 motori trifase per il funzionamento con convertitore di frequenza BG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "B1092 Istruzioni per l uso ed il montaggio per 1 MA-7 motori trifase per il funzionamento con convertitore di frequenza BG 63-160"

Transcript

1 Intelligent Drivesystems, Worldwide Services IT B1092 Istruzioni per l uso ed il montaggio per 1 MA-7 motori trifase per il funzionamento con convertitore di frequenza BG

2 Indice 1. Indicazioni generali Descrizione Campo di applicazione Raffreddamento Indicazioni per la gestione dei motori elettrici in conformità alle specifiche Trasporto e stoccaggio Installazione Cassetta di connessione Equilibratura, componenti di accoppiamento Collegamento elettrico Verifica della resistenza di isolamento Attivazione Manutenzione Motori del tipo di protezione ignifuga elevata sicurezza "e" Ex e 1MA Altre indicazioni per il funzionamento con convertitore di frequenza Disegno dei pezzi di ricambio ed elenco dei pezzi di ricambio Elenco dei pezzi di ricambio e disegni dei pezzi di ricambio Coppie di serraggio Sezioni traversali collegabili Sostituzione dei cuscinetti Schede tecniche BG 63 M BG 71 M BG 80 M BG 90 L BG 100 L BG 100 L (aumento potenza) BG 112M BG 132 M BG 160 M BG 160 L Targhette modelli Dichiarazione di conformità Elenco degli indirizzi...49 Simboli di sicurezza ed indicazione Prestare la massima attenzione ai seguenti simboli di sicurezza ed indicazione. Pericolo! Pericolo di morte e pericolo di lesioni per persone Pericolo! Indicazioni importanti relative alla protezione antideflagrante Attenzione! Possibilità di danni alla macchina Indicazione -2- B1092-IT

3 1. Indicazioni generali 1. Indicazioni generali 2. Descrizione È necessario osservare le disposizioni ed i requisiti vigenti a livello nazionale, locali e specifici dell'impianto. Le versioni speciali e le varianti d'assemblaggio possono risultare diverse per quanto concerne i dettagli tecnici. In caso di eventuali aspetti oscuri si consiglia di richiedere chiarimenti al produttore con la massima urgenza specificando la denominazione del modello ed il numero di serie (num.... vedere la targhetta) oppure fare eseguire le operazioni di manutenzione ad uno centri di assistenza tecnica ai clienti. 2.1 Campo di applicazione Impiego dei motori in conformità alle disposizioni La versione dei motori è collocata nella classe di protezione IP55 (classe di protezione vedere la targhetta). È possibile eseguire l'installazione in ambienti umidi o con polvere. Per l'impiego o lo stoccaggio all'aperto si consiglia l'adozione di strutture aggettanti o di un'ulteriore rivestimento in modo da evitare l'azione a lungo termine dell'esposizione diretta e intensa al sole, pioggia, neve, ghiaccio o persino polvere. Eventualmente è necessaria la consultazione / l'approvazione tecnica. Temperatura ambiente:... da -20 C a +40 C Altitudine per l'installazione: 1000 m In presenza di condizioni ambiente differenti da quelle presentate è necessario specificarle sulla targhetta. Di conseguenza sono valide le specifiche riportate sulla targhetta. 2.2 Raffreddamento I motori 1MA dispongono di raffreddamento autonomo (a ventola). 3. Indicazioni per la gestione dei motori elettrici in conformità alle specifiche 3.1 Trasporto e stoccaggio Per il trasporto del motore è necessario impiegare tutti gli occhielli di sollevamento presenti. Per il trasporto dei gruppi macchina (come ad esempio trasmissioni, soffiatrice, pompe...) impiegare solo gli occhielli di sollevamento presenti. Non è consentito sollevare i gruppi macchina attaccandoli agli occhielli di sollevamento del motore. In caso di un periodo di stoccaggio prolungato si riduce la durata d'impiego dell'ingrassaggio dei cuscinetti. In caso di stoccaggio superiore ai 12 mesi è necessario eseguire una verifica delle condizioni dell'ingrassaggio. Nel caso in cui la verifica consenta di individuare formazioni di sporco del grasso (l'infiltrazione dell'acqua di condensazione provoca alterazioni della consistenza del grasso) è necessario procedere al cambio del grasso. I cuscinetti volventi dovrebbero essere sostituiti quando il periodo di tempo che passa dalla fornitura all'attivazione del motore è superiore a anni. La durata prevista del sistema a cuscinetti si riduce all'aumentare dei tempi di stoccaggio. Proteggere le superfici trattate (superficie flangiata, estremità dell'albero,...) con prodotti anticorrosivi. È eventualmente necessario verificare la resistenza di isolamento dell'avvolgimento, vedere paragrafo 3.6. È necessario eseguire tutte le operazioni ponendo l'impianto in completa assenza di tensioni elettriche. B1092-IT -3-

4 3. Indicazioni 3.2. Installazione Con la disposizione verticale è necessario impiegare tutti gli occhielli di sollevamento presenti ed eventualmente le fasce di sollevamento e/o le cinghie di rizzatura (DIN EN :2001) per le operazioni di stabilizzazione della posizione. I moduli ad applicazione esterna non possono essere impiegati come supporti al sollevamento. È necessario serrare a fondo o rimuovere gli occhielli di sollevamento avvitati dopo l'installazione. Con l'installazione verticale del motore con l'estremità dell'albero rivolta verso il basso si consiglia l'adozione di una protezione per la calotta ventilatore in modo da impedire la caduta accidentale di corpi estranei. Con l'estremità dell'albero rivolta verso l'alto è necessario evitare da parte dell'utente l'infiltrazione di liquidi lungo l'albero. Silenziosità: un orientamento corretto del giunto, ma anche il buon bilanciamento della elementi di accoppiamento (giunto di accoppiamento, pulegge, ventilatori,...) rappresentano i requisiti di base per un funzionamento silenzioso e privo di vibrazioni. Eventualmente è necessario eseguire un bilanciamento completo del motore con gli elementi di accoppiamento. 3.3 Cassetta di connessione Per le coppie di serraggio per le viti sulla cassetta di connessione vedere fig Equilibratura, componenti di accoppiamento È necessario realizzare il montaggio e l'estrazione degli elementi di accoppiamento (giunto di accoppiamento, pulegge, ruota dentata,...) con un dispositivo adeguato (vedi fig. 7). Secondo lo standard i rotori sono bilanciati a mezza chiavetta. Per il montaggio degli elementi di accoppiamento prestare attenzione alle specifiche modalità di bilanciamento. Lo stato del bilanciamento è specificato nello specchietto dell'albero o nella targhetta del modello (H = bilanciamento a mezza chiavetta, F = bilanciamento a chiavetta completa, N = bilanciamento senza linguetta). Gli elementi di accoppiamento devono essere bilanciati in conformità allo standard ISO 1940:2003. Per il bilanciamento con mezza linguetta è necessario lavorare la porzione visibile e sporgente della linguetta T p (vedi fig. 8). È necessario prestare attenzione alle misure necessarie generali per la protezione da contatti degli elementi di accoppiamento. 3.5 Collegamento elettrico Tutte le operazioni svolte sulla macchina a bassa tensione in fase di arresto devono essere eseguite esclusivamente da personale tecnico qualificato in condizioni di isolamento e di protezione da riattivazioni accidentali. Lo stesso principio trova applicazione anche nel caso dei circuiti ausiliari. La cassetta di connessione deve disporre di una chiusura a tenuta di polvere ed acqua. La tensione di rete e la frequenza di rete devono corrispondere ai dati riportati sulla targhetta. Sono consentite eventuali differenze di tensione pari a ± 5% e/o una differenza di frequenza pari a ± 2%. Eseguire il collegamento e la disposizione dei ponticelli di connessione secondo lo schema di connessione riportato nella cassetta di connessione. Collegare il conduttore di terra a questo morsetto. Per il morsetto dotato di ponticelli (ad esempio in base a standard DIN 46282) i conduttori devono essere distribuiti in modo che su entrambi i lati le altezze dei morsetti siano pressoché identiche. Questo tipo di collegamento richiede quindi che sia necessario piegare ad U un singolo conduttore o sia necessario stabilire un collegamento con un capocorda (vedi fig. 5). Lo stesso principio trova applicazione anche nel caso del collegamento di conduttori di terra e del filo esterno di massa - giallo verde. -4- B1092-IT

5 3. Indicazioni Per le coppie di serraggio per i raccordi filettati delle connessioni elettriche - collegamenti della morsettiera (tranne morsettiera a listello) vedere fig Verifica della resistenza di isolamento Prima della prima attivazione del motore dopo un periodo di stoccaggio o di arresto prolungato (circa 6 mesi), è necessario stabilire la resistenza di isolamento degli avvolgimenti. Durante la misurazione ed immediatamente dopo questa operazione i morsetti presentano tensioni in parte pericolose ed è obbligatorio evitarne il contatto. Resistenza di isolamento La resistenza di isolamento minima degli avvolgimenti nuovi, puliti o sottoposti a manutenzione a massa è pari a 10 MΩ. Innanzitutto si calcola la resistenza di isolamento critica R krit. Il calcolo è eseguito moltiplicando la tensione di misurazione U N, ad esempio AC 0,69 kv, con il fattore costante (0,5 MΩ /kv): R krit = 0,69 kv x 0,5 MΩ /kv =0,345 MΩ Misurazione La resistenza di isolamento minima degli avvolgimenti a massa viene misurata con una tensione continua di 500 V. Per questa operazione la temperatura degli avvolgimenti deve essere pari a 25 C ± 15 C. La resistenza di isolamento critica deve essere misurata alla temperatura d'esercizio dell'avvolgimento con una tensione continua di 500 V. Verifica Se per l'avvolgimento nuovo o pulito o con il motore in manutenzione, sottoposto ad un periodo di stoccaggio o di arresto prolungato, la resistenza di isolamento minima dell'avvolgimento a massa è inferiore a 10 MΩ, è possibile che l'umidità sia la causa di questa condizione. È quindi necessario asciugare gli avvolgimenti. Dopo un periodo d'esercizio prolungato la resistenza di isolamento minima può scendere fino a raggiungere il livello della resistenza di isolamento critica. Fino a quando il valore misurato non scende al di sotto del valore calcolato della resistenza di isolamento critica, non è consentito rimettere il motore in funzione. Se si scende sotto a questo valore, è necessario disattivare immediatamente il motore. È necessario stabilire la causa di questa condizione ed eventualmente sottoporre gli avvolgimenti o i componenti dell'avvolgimento a manutenzione, pulirli o asciugarli. 3.7 Attivazione NOTA: compatibilità elettromagnetica Emissioni di disturbo: in presenza di coppie fortemente eterogenee (ad esempio motore di un compressore a stantuffi) è obbligatorio disporre di una corrente motore non sinusoidale le cui oscillazioni armoniche possono influenzare la rete in modo non consentito e di conseguenza generare emissioni di disturbo. Per l'alimentazione con convertitore si presentano emissioni di disturbo di diversa intensità a seconda della versione del convertitore (modello, misure antidisturbo, produttore). È necessario rispettare con la massima attenzione le indicazioni EMC del produttore del convertitore. Se queste ultime consigliano una linea di alimentazione del motore schermata, la schermatura è più efficace se la linea viene collegata in gran parte della superficie con allacciamento conduttore (al raccordo a vite del cavo in metallo) sulla cassetta terminale metallica del motore. Per motori dotati di sensori integrati (ad esempio conduttori a freddo) si possono presentare tensioni di disturbo sulla linea del sensore. Resistenza ai disturbi: per i motori con sensori integrati (ad esempio termistori) l'operatore è tenuto a garantire un'adeguata resistenza ai disturbi effettuando una corretta selezione della linea di trasmissione segnali del sensore (eventualmente con schermatura, allacciamento per la linea di alimentazione del motore) e dell'apparecchiatura di analisi stessa. Per il funzionamento dei motori con il convertitore ad un numero di giri più elevato rispetto al numero di giri della misurazione è necessario rispettare i numeri di giri limite (Safe operating speed - velocità di funzionamento in sicurezza IEC ) (max / min. B1092-IT -5-

6 4. Manutenzione Misure di sicurezza Prima di iniziare qualsiasi operazione sul motore o sull'apparecchiatura, ma soprattutto prima dell'apertura dei rivestimenti dei componenti attivi, è necessario isolare il motore attenendosi alle disposizioni. Per questa operazione è necessario prestare attenzione anche ai circuiti supplementari o ausiliari eventualmente presenti oltre ai circuiti elettrici principali. Le altre "5 norme di sicurezza" sono riportate di seguito a titolo d'esempio in conformità allo standard EN (DIN VDE 0105): Isolamento, Sicurezza contro riattivazioni, Accertamento dell'assenza di tensioni, Messa a terra e cortocircuito, Rivestimento o inscatolamento dei componenti adiacenti posti sotto tensione. Le misure precedentemente specificate devono essere rimosse solo quando le operazioni di manutenzione sono state concluse ed il motore è completamente montato. NOTA: se i motori sono dotati di fori sigillati per l'acqua di condensa, è necessario procedere alla loro apertura di ad intervalli regolari per poter fare defluire l'eventuale acqua di condensa accumulatasi. I fori dell'acqua di condensa devono essere disposti sempre nel punto più basso del motore. Sostituzione dei cuscinetti, riempimento con grasso In condizioni di esercizio normali, montando il motore in posizione orizzontale, il termine per la sostituzione dei cuscinetti [h] è riportato nella seguente tabella insieme alla temperatura del refrigerante e al numero di giri del motore. fino a min -1 fino a min C circa h circa h NOTA: non è consentito superare le forze assiali e trasversali ammesse. A prescindere dalle ore d'esercizio di un motore in uso si consiglia di sostituire i cuscinetti volventi a causa della della riduzione della capacità lubrificante ogni 3 anni circa. In caso di condizioni d'esercizio speciali, ad esempio con l'installazione verticale del motore, in presenza di sollecitazioni da vibrazioni e contraccolpi o funzionamento reversibile si riducono in modo sensibile le ore d'esercizio precedentemente specificate. I motori presentano cuscinetti a sfere a gola profonda con dischi di rivestimento (versione 2ZC3). Il materiale dei dischi dovrebbe presentare una resistenza termica compresa nell'intervallo da -30 C a +150 C, ad esempio gomma poliacrilica (ACM). Tipi di grasso per le macchine standard: UNIREX N3 (az. ESSO); i tipi di grasso di ricambio devono soddisfare lo standard DIN K3N:2004. I tipi di grasso speciali sono riportati sulla targhetta o un su una targhetta supplementare. Smontare il motore secondo le esigenze. Rimuovere i cuscinetti volventi con il dispositivo adeguato (vedi fig. 6). Pulire i punti di stoccaggio da eventuali formazioni di sporco. Riscaldare i cuscinetti volventi portandoli a C circa in modo uniforme e montarli. È necessario evitare eventuali contraccolpi (ad esempio con martelli). È infatti necessario sostituire gli elementi di tenuta eventualmente usurati (ad esempio la guarnizione ad anello per alberi). Se gli le guarnizioni ad anello per alberi sono integrati senza molle, è necessario impiegare anche il pezzo di ricambio senza molla. Guarnizione laterale di centratura Per l'assemblaggio del motore è necessario ermettizzare le superfici di montaggio scoperte tra l'alloggiamento del motore e gli scudi cuscinetti impiegando un mastice adeguato non indurente, ad esempio Fluid-D. Coppie di serraggio per le viti riportate sugli scudi cuscinetti (vedi fig. 4.2). -6- B1092-IT

7 4. Manutenzione Dispositivo di rabbocco lubrificante Per i motori dotati di dispositivo di rabbocco lubrificante è necessario rispettare le specifiche riportate sulla targhetta di lubrificazione o la targhetta. Il rabbocco del lubrificante dovrebbe essere effettuato con il motore in funzione. Revisione generale Ogni 5 anni è necessario eseguire una revisione generale del motore. A questo proposito è necessario smontare il motore. È necessario eseguire le operazioni riportate di seguito: è necessario pulire tutti i componenti del motore è necessario ispezionare tutti i componenti del motore per verificare la presenza di danni è necessario sostituire tutti i componenti danneggiati è necessario sostituire tutti i cuscinetti volventi è necessario sostituire tutte le tenute e le guarnizioni ad anello per alberi è necessario misurare la resistenza di isolamento è necessario eseguire la verifica della tensione massima sopporta secondo lo standard EN La revisione generare deve essere svolta in un'officina specializzata dotata dell'attrezzatura adeguata e da parte di personale qualificato. Si consiglia di fare eseguire con urgenza la revisione generale al servizio di assistenza tecnica NORD. B1092-IT -7-

8 5. Motori del tipo di protezione ignifuga elevata sicurezza "e" E 5. Motori del tipo di protezione ignifuga elevata sicurezza "e" Ex e 1MA Marcatura: CE 0102 II G Ex e li T3 Attenzione Le riparazioni devono essere eseguite in o da parte da officine autorizzate. È necessario documentare le operazioni di riparazione eseguite sul motore (ad esempio targhetta supplementare). L'elevato pericolo nelle zone a rischio d'esplosione e soggette a fughe di gas impone che vengano rispettate le indicazioni generali in materia di sicurezza ed attivazione prestando particolare attenzione. Pezzi di ricambio - è consentito impiegare esclusivamente pezzi di ricambio originali (vedi elenco pezzi di ricambio): questo principio trova particolare applicazione anche caso delle guarnizioni e dei connettori. Fanno eccezione i componenti convenzionali, disponibili in commercio ed equivalenti (ad esempio cuscinetti volventi). Le macchine elettriche antideflagranti soddisfano le norme: EN :2004 e tutte le parti d'interesse come EN :2004, EN :2003. È consentito il loro impiego in zone a rischio d'esplosione solo quanto stabilito dall'autorità di vigilanza competente. È competenza di quest'ultima la determinazione del rischio d'esplosione (suddivisione zone). Se la certificazione è corredata da una X, è necessario prestare attenzione alle condizioni speciali riportate nella certificato della prova di omologazione CE. Gli ingressi delle linee devono essere omologati per le zone a rischio d'esplosione e protetti da eventuali allentamenti autonomi. Richiudere le aperture non impiegate con tappi omologati. Per il montaggio dell'apertura della linea è necessario rispettare le specifiche delle istruzioni per l'uso del produttore del raccordo a vite. Il numero di fori filettati, le dimensioni della filettatura ed il tipo di filettatura sono rappresentati nella tabella 1. Gli ingressi speciali sono contrassegnati. Con l'installazione verticale del motore con l'estremità dell'albero rivolta verso l'alto o verso il basso, ad esempio forme IMV3, IMV6, IMV19, è necessario disporre una protezione per i motori 1MA in modo da impedire corpi estranei di cadere nella calotta del ventilatore del motore. Il sistema di raffreddamento del motore non deve essere ostacolato dal rivestimento. Se nel certificato della prova di omologazione CE o sulla targhetta non sono fornite specifiche discordanti in merito al tipo di funzionamento e alle tolleranze, le macchine elettriche sono progettate per il funzionamento continuo e le normali accensioni non eseguite in modo frequente per cui non si verifica nessun sostanziale riscaldamento d'accensione. È consentito impiegare i motori solo per le modalità di funzionamento specificate nella targhetta. È necessario rispettare la zona A in EN : tensione ± 5%, frequenza ± 2%, forma d'onda, simmetria di rete - per permettere al riscaldamento di rimanere all'interno dei limiti consentiti. Le differenze più elevate dai valori di misurazione possono aumentare il livello di riscaldamento della macchina elettrica in modo ammissibile e devono essere specificate sulla targhetta. La classe termica del motore specificata sulla targhetta deve corrispondere alla classe termica dei gas combustibili eventualmente presenti. Inoltre è necessario impostare il sistema di protezione sulla corrente di misurazione. È necessario impiegare un'apparecchiatura di disinnesto omologato in base alla direttiva 94/9/CE. La protezione termica della macchina da parte del monitoraggio diretto della temperatura dell'avvolgimento è consentita se questa è certificata e specificata sulla targhetta.. Per il collegamento del conduttore di terra è fusa una camma di messa a terra sull'alloggiamento. Nella tabella 2 sono fissate le dimensioni della filettatura delle viti per il conduttore di terra esterno. -8- B1092-IT

9 5. Motori del tipo di protezione ignifuga elevata sicurezza "e" E In presenza di sorgenti esterne di calore o freddo non è necessaria l'adozione di misure supplementari se le temperature delle parti installate non superano le temperature consentite, riportate in tabella 3. I valori della tabella 3 sono validi con una temperatura ambiente compresa tra -20 C e +40 C e un sistema di ventilazione autonomo. È necessario esaminare i casi di applicazione speciali con fonti esterne di calore e di freddo in rapporto all'effetto sulle temperature massime delle superfici e di esercizio attraverso la una prova di prototipo ed eventualmente è necessario adottare misure adeguate. In Germania si segnala lo standard DIN EN :2003 e le regolamentazioni in materia di sicurezza d'esercizio per la realizzazione di impianti elettrici in zone a rischio d'esplosione. All'estero è necessario rispettare le disposizioni adeguate vigenti a livello nazionale. È necessario certificare espressamente il funzionamento con il convertitore. È necessario osservare tassativamente le indicazioni del produttore fornite a parte. 5.1 Altre indicazioni per il funzionamento con convertitore di frequenza Oltre alle presenti indicazioni è necessario rispettare le istruzioni per l'uso del convertitore di frequenza, ma anche le istruzioni per l'uso della trasmissione ed altre eventuali istruzioni per l'uso. Non attenendosi a tali documentazioni si possono verificare danni a cose e persone. I motori delle serie 1MA7 sono realizzati secondo il tipo di protezione ignifuga "elevata sicurezza" e sono idonei al funzionamento con convertitore di frequenza. È necessario individuare l'idoneità d'uso sulla targhetta del modello nell'indicazione della frequenza massima (ad esempio: f max 100 Hz). Non è necessario un collaudo singolo da parte del centro di verifica specificato. È obbligatorio rispettare tassativamente le specifiche tecniche fornite in dotazione in merito al certificato della prova di omologazione CE (vedi paragrafo 7). In questa documentazione sono disponibili importanti indicazioni in merito al funzionamento e all'attivazione. I motori elettrici antideflagranti adeguati ai convertitori di frequenza sono fondamentalmente dotati di una sonda PTC tripla. Quest'ultimo deve essere valutato da un'apparecchiatura di disinnesto certificata con la marchiatura del tipo di protezione Ex II (2) G. Non è consentito l'azionamento a gruppi di più motori con lo stesso convertitore di frequenza. Le linee di connessione devono essere adeguate ad un carico continuativo di almeno 80 C. Inoltre il convertitore di frequenza impiegato deve disporre di una limitazione di corrente in funzione del numero di giri (precisione misurazione del valore efficace di corrente: 5%). La limitazione di corrente viene impostata sulla corrente nominale massima consentita nel convertitore di frequenza. È necessario verificare la limitazione della corrente in uscita del convertitore sul valore doppio della corrente di misurazione del motore. È essenziale e si deve garantire il rispetto della curva caratteristica lineare e delle coppie di serraggio ammesse in base alla frequenza. Impiegando linee di alimentazione lunghe e/o filtri sinusoidali tra il motore ed il convertitore è necessario prestare attenzione alle eventuali cadute di tensione che si possono verificare. La lunghezza massima consentita per le linee è pari a 30 m. Inoltre il convertitore di frequenza provoca una caduta della tensione. È possibile influire sulla tensione ai morsetti del motore aumentando la tensione in ingresso del convertitore. Ai morsetti del motore non deve essere nessuna tensione che sia superiore a V (valore di cresta). A causa di lunghezze del cablaggio inadeguate e tempi ridotti di commutazione del convertitore si potrebbero generare sovratensioni non consentite. La presenza di queste sovratensioni deve essere esclusa prima dell'attivazione. B1092-IT -9-

10 5. Motori del tipo di protezione ignifuga elevata sicurezza "e" E Altezza dell'asse Dimensioni della filettatura M16x1,5 M25x1, M32x1,5 4 Quantità 160 M40x1,5 4 Tabella 1: dimensioni della filettatura nella cassetta di connessione 1 1 Altezza dell'asse M M M6 Filettatura della vite per il conduttore di terra Tabella 2: filettatura della vite del conduttore di terra Coppie polari 4 poli Temperatura massima albero 75 C Temperatura massima flangia 75 C Tabella 3: massime sorgenti esterne di calore e di freddo consentite -10- B1092-IT

11 6.1 Elenco e disegni dei pezzi di ricambio 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio Pezzi di ricambio forniti come componenti Cod. voce Descrizione 1.00 Vista cuscinetto A.40 Scudo cuscinetti.43 Guarnizione per alberi.58 Anello di compensazione.60 Cuscinetti volventi.61 Inserto metallico per mozzo sede cuscinetto (non sempre presente) 3.00 Rotore completo.88 Linguetta per ventola 4.00 Carcassa statore completa.07 Piedino destro.08 Piedino sinistro.18 Targhetta.19 Vite.20 Spugnetta di chiusura.30 Angolare di contatto.31 Angolare di messa a terra 5.00 Cassetta di connessione completa.03 Guarnizione.04 Guarnizione.10 Morsettiera completa.11 Morsettiera a listello.44 Base cassetta di connessione.70 Morsetto.71 Morsetto.83 Guarnizione.84 Coperchio cassetta di connessione.85 Guarnizione.90 Base cassetta di connessione completo con 4 rotazioni possibili da 90 gradi (per applicazioni secondarie).92 Coperchio cassetta di connessione.93 Guarnizione.95 Base cassetta di connessione.98 Guarnizione.99 Piastra adattatrice 6.00 Vista cuscinetto B.10 Cuscinetti volventi.11 Inserto metallico per mozzo sede cuscinetto (non sempre presente).20 Scudo cuscinetti.23 Guarnizione ad anello per alberi 7.00 Ventilazione completa.04 Ventola.40 Copriventola Non è possibile fornire i dispositivi di montaggio ed estrazione per cuscinetti volventi, ventilatore ed elementi di accoppiamento. B1092-IT -11-

12 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio Componenti standard di origine commerciale in accordo a dimensioni,materiali e superfici (vedi fig. 3) DIN EN ISO (DIN 125) 4.10 DIN DIN DIN (vedi fig. 3) DIN DIN EN ISO 4762 (DIN 912) DIN EN ISO 4017 (DIN 933) DIN EN ISO 4014 (DIN 931) DIN EN ISO 7045 (DIN 7985) 3.38 DIN DIN EN DIN 625 Modello cuscinetti È necessario ordinare i pezzi di ricambio presso i rispettivi centri di produzione attraverso la rete di vendita B1092-IT

13 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio Collegamento a vite certificato (5.1) Per gli scudi cuscinetti in alluminio (1.40 AH90) è inserita nel mozzo una rosetta elastica (1.61) (vedere aggancio nello scarico). Fig. 2 BG63 90L B1092-IT -13-

14 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio Collegamento a vite certificato (5.1) Per gli scudi cuscinetti in alluminio (1.40/6.20) è innestata nel mozzo o una rosetta elastica (1.61) o un anello di acciaio (vedere aggan-cio nello scarico). Fig. 2 BG L -14- B1092-IT

15 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio Ad esempio apertura per cavi e fili - in basso Fig. 3, BD L, versione con elemento superiore cassetta di connessione disposto lateralmente (4 rotazioni possibili da 90 gradi) 6.2 Coppie di serraggio Coppie di serraggio per collegamenti della morsettiera Diametro della filettatura M4 M5 M6 M8 M10 M12 M16 Coppia di serraggio (Nm) min. 0,8 1,8 2,7 5,5 9,0 14,0 27,0 Coppia di serraggio (Nm) max. 1,2 2,5 4,0 8,0 13,0 20,0 40,0 Fig. 4, coppie di serraggio per i raccordi filettati delle connessioni elettriche - collegamenti della morsettiera (tranne morsettiera a listello) (*) (**) Nm min. Nm max. Nm min. Nm max. M12x1,5 4 5 M16x1,5 5 7,5 2 3 M25x1,5 6 9 M32x1,5 M40x1, Spessore O-ring mm 2 Fig. 4.1, le coppie di serraggio dei collegamenti dei cavi in metallo (*) e plastica (**) per il montaggio diretto sul motore. In presenza di altri collegamenti a vite (ad esempio riduzioni) è necessario applicare le coppie specifiche secondo la tabella. Coppie di serraggio sulla cassetta di connessione Diametro della filettatura M4 M5 M6 M8 M10 M12 M16 M20 Coppia di serraggio (Nm) min. 2 3, Coppia di serraggio (Nm) max Fig. 4.2, coppie di serraggio per le viti sulla cassetta di connessione elettrica, sugli scudi cuscinetti e sul conduttore di terra raccordi filettati. Le precedenti coppie di serraggio sono valide salvo la specifica di altri valori. B1092-IT -15-

16 6. Disegno ed elenco dei pezzi di ricambio 6.3 Sezioni collegabili 25 mm 2 10 mm 2 25 mm 2 10 mm 2 25 mm 2 Per il collegamento con il capocorda DIN è necessario indirizzare il capocorda verso il basso. Collegamento di un singolo conduttore al morsetto. Collegamento di due conduttori di diametro pressoché simile al morsetto. Collegamento di un singolo conduttore sotto all'angolare di messa a terra esterno Per il collegamento al capocorda DIN sotto all'angolare di messa a terra esterno. Fig. 5, Sezioni collegabili a seconda delle dimensioni dei morsetti (eventualmente ridotte a causa delle dimensioni del pressacavo) 6.4 Sostituzione dei cuscinetti Fig. 6, Disco intermedio (protezione della centratura dell'estremità dell'albero) Fig. 7, montaggio ed estrazione di elementi di accoppiamento (disco intermedio per la protezione della centratura sull'estremità dell'albero) Per applicare i elementi di accoppiamento (giunto di accoppiamento, ruota dentata, puleggia, ecc.) utilizzare la filettatura nell'estremità dell'albero e - se possibile - riscaldare i elementi di accoppiamento a seconda delle esigenze. Per l'estrazione utilizzare l'utensile adeguato. Per l'applicazione e l'estrazione non è consentito sottoporre i cuscinetti del motore a contraccolpi (come ad esempio con martelli o simili) o forze radiali o assiali superiori a quelle consentite e riportate nella documentazione le quali possano essere trasferite sul cuscinetto attraverso l'albero. Fig. 8, bilanciamento con la semilinguetta -16- B1092-IT

17 Traduzione estratto della scheda tecnica 01 del certificato della prova di omologazione CE PTB 07 ATEX 3046 X per il motore trifase modello 1MA Dati e valori nominali Il presente certificato ha validità per le versioni riportate di seguito a condizione che i motori del presente modello si discostino solo in maniera irrilevante dal modello sottoposto al collaudo per quanto concerne le sollecitazioni di carattere elettrico e termico: Collegamento a stella Coppia 0,3 0,8 1,1 0,36 Nm Potenza: 0,008 0,053 0,158 0,108 kw Tensione: *) V Corrente: 0,33 0,48 0,58 0,34 A Frequenza: Hz Numero di giri: min -1 Servizio operativo: S1 Classe termica: F Collegamento a triangolo Coppia 0,3 0,8 1,1 1,1 Nm Potenza: 0,008 0,053 0,295 0,334 kw Tensione: *) V Corrente: 0,57 0,83 1,1 1,0 A Frequenza: Hz Numero di giri: min -1 Servizio operativo: S1 Classe termica: F *) Oscillazione di base misurata ai morsetti del motore. La tensione dipende dalla tensione in ingresso nel convertitore, dalla caduta di tensione nel filtro e dalla linea di collegamento del motore e anche in presenza di una tensione minima in ingresso del convertitore la tensione non deve essere inferiore al valore di misurazione di oltre il 5% in conformità a IEC classe "A". Per la progettazione del motore, la parametrizzazione del convertitore (ad esempio adattamento U/f) e per la tensione minima in ingresso del convertitore è necessario questo valore. La tensione massima in ingresso del convertitore è pari a 500 V. È consentito l'adattamento della tensione nominale del motore attraverso il numero di spire dell'avvolgimento. La corrente nominale varia in rapporto inverso alla tensione nominale. Scheda 1/3 B1092-IT -17-

18 Traduzione estratto della scheda tecnica 01 del certificato della prova di omologazione CE PTB 07 ATEX 3046 X per il motore trifase modello 1MA Dispositivo di monitoraggio I motori vengono monitorati da un dispositivo per il controllo diretto della temperatura collegato ai dati di regolazione fissati del convertitore per garantire la protezione da surriscaldamenti non consentiti in seguito ad un sovraccarico. A causa delle caratteristiche dei motori dotati di alimentazione del convertitore e del dispositivo di monitoraggio regolato, per i motori azionati dal convertitore non sono valide le specifiche relative al rapporto I A /I N e la durata del riscaldamento t E. Il dispositivo per il monitoraggio diretto della temperatura è omologato da Physikalisch-Technischen Bundesanstalt [ndt. Ente tedesco fisico-tecnico] ed è formato da una terna di PTC integrati nell'avvolgimento DIN modello M 110 e da un'apparecchiatura di disinnesto specifica e certificata per questa funzionalità conforme alla direttiva 94/9/CE. In presenza di una corrente di fase di 1,7 A e dell'albero bloccato il PTC deve rispondere dopo 31,4 s (± 20 %) a partire dalla condizione a freddo (20 C). Grazie al dispositivo di monitoraggio della temperatura si rispetta l'intervallo termico T3 in conformità allo standard EN Dati di regolazione del convertitore Contestualmente al dispositivo di monitoraggio precedentemente indicato è necessario impostare e rispettare durante il funzionamento i seguenti dati del convertitore: Frequenza di clock minima 3 khz Limite di corrente breve: 1,5*I N Durata massima sovraccarico: 60 s Frequenza minima f min : 10 Hz Frequenza massima f max : 100 Y / 100 Δ Hz Durata consentita per il funzionamento sotto f min : 60 s La durata massima del sovraccarico e la durata consentita per il funzionamento sotto f min fanno riferimento ad un intervallo di tempo di 10 min. La coppia in funzione della frequenza si ottiene dal limite di corrente continua consentito Scheda 2/3-18- B1092-IT

19 Traduzione estratto della scheda tecnica 01 del certificato della prova di omologazione CE PTB 07 ATEX 3046 X per il motore trifase modello 1MA Il limite di corrente continua del convertitore di frequenza deve essere impostato in base al seguente diagramma in funzione della frequenza. 1,2 1,1 Intervallo non consentito 1 I / In 0,9 0,8 Intervallo consentito 0,7 0,6 0,5 Collegamento a stella Collegamento a triangolo 0, f / Hz Parametri d'impostazione del limite di corrente continua del convertitore di frequenza compresi tra 10 Hz e 100 Hz. È necessario selezionare tutti gli altri dati d'impostazione in base alle esigenze del motore. Condizioni speciali Il funzionamento a gruppi del motore non è consentito. I motori di questo tipo devono essere alimentati solo da convertitori che soddisfano i requisiti specificati precedentemente nella sezione "Dati di regolazione del convertitore". La corrente di misurazione del convertitore di frequenza deve essere al massimo il doppio della corrente di misurazione del motore. Il monitoraggio della corrente del convertitore di frequenza deve includere il valore efficace della corrente della macchina con una tolleranza del ± 5 % in riferimento alla corrente di misurazione del motore. Prima dell'attivazione è necessario accertarsi che ai morsetti della macchina elettrica non siano presenti sovratensioni generate dal convertitore con un valore di cresta superiore a V (2* 2 *550 V). Rapporto del collaudo PTB Ex Ente di certificazione protezione antideflagrante Braunschweig, 4 ottobre 2007 Per conto di L.S. Dr. Ing. F. Lienesch Direttore capo-amministrazione Scheda 3/3 B1092-IT -19-

20 Traduzione estratto della scheda tecnica 01 del certificato della prova di omologazione CE PTB 07 ATEX 3047 X per il motore trifase modello 1MA c Dati e valori nominali Il presente certificato ha validità per le versioni riportate di seguito a condizione che i motori del presente modello si discostino solo in maniera irrilevante dal modello sottoposto al collaudo per quanto concerne le sollecitazioni di carattere elettrico e termico: Collegamento a stella Coppia 0,5 2,0 2,6 0,8 Nm Potenza: 0,005 0,128 0,356 0,224 kw Tensione: *) V Corrente: 0,5 0,92 1,11 0,67 A Frequenza: Hz Numero di giri: min -1 Servizio operativo: S1 Classe termica: F Collegamento a triangolo Coppia 0,5 2,0 2,6 2,6 Nm Potenza: 0,005 0,128 0,640 0,764 kw Tensione: *) V Corrente: 0,86 1,59 1,97 1,98 A Frequenza: Hz Numero di giri: min -1 Servizio operativo: S1 Classe termica: F *) Oscillazione di base misurata ai morsetti del motore. La tensione dipende dalla tensione in ingresso nel convertitore, dalla caduta di tensione nel filtro e dalla linea di collegamento del motore e anche in presenza di una tensione minima in ingresso del convertitore la tensione non deve essere inferiore al valore di misurazione di oltre il 5% in conformità a IEC classe "A". Per la progettazione del motore, la parametrizzazione del convertitore (ad esempio adattamento U/f) e per la tensione minima in ingresso del convertitore è necessario questo valore. La tensione massima in ingresso del convertitore è pari a 500 V. È consentito l'adattamento della tensione di misurazione del motore attraverso il numero di spire dell'avvolgimento. La corrente di misurazione varia in rapporto diretto alla tensione di misurazione. Scheda 1/3-20- B1092-IT

Istruzioni per l uso e la manutenzione di motori per atmosfere potenzialmente esplosive Serie PE

Istruzioni per l uso e la manutenzione di motori per atmosfere potenzialmente esplosive Serie PE ELECTRO ADDA S.p.A COSTRUZIONI ELETTROMECCANICHE 23883 BEVERATE di BRIVIO (LECCO) ITALY Via Nazionale, 8 Tel. 039 / 5320621 Fax 039 / 5321335 E-mail electro.adda@electroadda.it Istruzioni per l uso e la

Dettagli

PRESCRIZIONI SULLA SICUREZZA USO E MANUTENZIONE DEL PRODOTTO

PRESCRIZIONI SULLA SICUREZZA USO E MANUTENZIONE DEL PRODOTTO ISTRUZIONI DI SERVIZIO PRESCRIZIONI SULLA SICUREZZA USO E MANUTENZIONE DEL PRODOTTO 12/2001-1 - Indicazioni sulle misure di sicurezza ed istruzioni speciali per i motori trifase, motori autofrenanti, motori

Dettagli

Indice. Simboli di sicurezza e di avvertenza Rispettare tassativamente i simboli di sicurezza e di avvertenza riportati di seguito.

Indice. Simboli di sicurezza e di avvertenza Rispettare tassativamente i simboli di sicurezza e di avvertenza riportati di seguito. Indice 1. Indicazioni generali... 3 2. Descrizione... 4 2.1 Campo di applicazione... 4 3. Avvertenze per l'uso dei motori elettrici in conformità alle specifiche... 4 3.1 Trasporto e immagazzinaggio...

Dettagli

MOTORI ELETTRICI ASINCRONI TRIFASE E MONOFASE LIBRETTO DI USO E MANUTENZIONE

MOTORI ELETTRICI ASINCRONI TRIFASE E MONOFASE LIBRETTO DI USO E MANUTENZIONE MORATTO S.R.L. Electrical Machinery I 31030 PERO DI BREDA (Treviso) Italy Via A Volta, 2 Tel. +390422904032 fax +39042290363 www. moratto.it - moratto@moratto.it MOTORI ELETTRICI ASINCRONI TRIFASE E MONOFASE

Dettagli

Istruzioni per l'uso. Presa da muro / presa volante > 8575/13 > 8575/14

Istruzioni per l'uso. Presa da muro / presa volante > 8575/13 > 8575/14 Istruzioni per l'uso Presa da muro / presa volante > 8575/13 > 8575/14 Indice 1 Indice 1 Indice...2 2 Dati generali...2 3 Avvertenze per la sicurezza...3 4 Conformità alle norme...3 5 Funzione...4 6 Dati

Dettagli

R35/8G R60/8G R120/3G. Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua. Informazioni importanti per l allacciamento elettrico.

R35/8G R60/8G R120/3G. Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua. Informazioni importanti per l allacciamento elettrico. R35/8G R60/8G R120/3G IT Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua Informazioni importanti per l allacciamento elettrico. Istruzioni per l uso Indice Introduzione... 4 Garanzia... 4 Istruzioni

Dettagli

Mototamburo 80S. Descrizione del prodotto. Tipi di materiale. Dati tecnici. Opzioni. Accessori. Informazioni per l ordinazione

Mototamburo 80S. Descrizione del prodotto. Tipi di materiale. Dati tecnici. Opzioni. Accessori. Informazioni per l ordinazione Descrizione del prodotto Tipi di materiale Applicazioni Caratteristiche Grazie alla sua potenza, all affidabilità e all assenza di manutenzione, questo mototamburo è ideale per trasportatori di piccoli

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH Intervalli di ispezione e di manutenzione Ispezione e Manutenzione del MOVISWITCH Utilizzare solo parti di ricambio originali secondo la lista delle parti di ricambio valida. Attenzione pericolo di ustioni:

Dettagli

DVG-H / DVG-V. F200, F300, F400 EN 12101-3 (400 c, 120 min) MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE

DVG-H / DVG-V. F200, F300, F400 EN 12101-3 (400 c, 120 min) MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE DVG-H / DVG-V F200, F300, F400 EN 12101-3 (400 c, 120 min) DVG-H/F400 DVG-V/F400 MANUALE DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE Indice 1 Applicazioni... 3 2 Descrizione tecnica... 3 3 Trasporto e immagazzinamento...

Dettagli

Istruzioni d uso e di montaggio

Istruzioni d uso e di montaggio Edizione 04.06 Istruzioni d uso e di montaggio Freno a molla FDW Classe di protezione IP 65 - modello protetto contro la polvere zona 22, categoria 3D, T 125 C (polvere non conduttiva) Leggere attentamente

Dettagli

Motore sincrono a riluttanza. KSB SuPremE A. Istruzioni di funzionamento e montaggio

Motore sincrono a riluttanza. KSB SuPremE A. Istruzioni di funzionamento e montaggio Motore sincrono a riluttanza KSB SuPremE A Istruzioni di funzionamento e montaggio Stampa Istruzioni di funzionamento e montaggio KSB SuPremE A Istruzioni di funzionamento originali Tutti i diritti riservati.

Dettagli

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 Indice Pagina: Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 1. Parti componenti della fornitura.................... 3 2. Montaggio................................. 4 2.1 Trasporto..................................

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

Rinvii angolari. Catalogo 01/12

Rinvii angolari. Catalogo 01/12 Rinvii angolari Catalogo 01/12 INDICE Descrizione rinvii angolari... pag. 2 Caratteristiche costruttive... pag. 2 Materiali e componenti... pag. 3 Selezione di un rinvio angolare... pag. 4 Potenza termica...

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione CR, CRN 120 e 150 50/60 Hz 3~ 1. Identificazione del modello... 2 1.1 Targhetta identificativa... 2 1.2 Codice del modello... 2 2. Coppie di serraggio e lubrificanti... 3 3.

Dettagli

IT_100225283 / Rev. Stand 004

IT_100225283 / Rev. Stand 004 Istruzioni per l'uso Riduttore epicicloidale standard PLS / WPLS / PLV / PLS-HP / PLF-HP PLN / WPLN / WGN / PLFN PSN / PSFN PLE / WPLE / PLFE PLPE / WPLPE / PLHE IT_100225283 / Rev. Stand 004 1 Sommario

Dettagli

Servomotori Brushless Linearmech

Servomotori Brushless Linearmech I martinetti meccanici con vite a sfere possono essere motorizzati con i Servomotori Brushless di produzione Lineamech. Per questa gamma di servomotori, denominata serie BM, Linearmech ha deciso di utilizzare

Dettagli

Istruzioni per l uso. Interruttore salvamotore > 8527/2

Istruzioni per l uso. Interruttore salvamotore > 8527/2 Istruzioni per l uso Interruttore salvamotore > Indice 1 Indice 1 Indice...2 2 Dati generali...2 2.1 Costruttore...2 2.2 Dati relativi alle istruzioni per l uso...2 2.3 Conformità a norme e disposizioni...3

Dettagli

Unità di monitoraggio oscillazione modello 640

Unità di monitoraggio oscillazione modello 640 Unità di monitoraggio oscillazione modello 640 Velocità di oscillazione (mm/s, rms) Uscita di corrente analogica: 4...20 ma Range frequenza: 10 Hz...1000 Hz Istruzioni per l'uso Italiano Istruzioni per

Dettagli

Libretto di istruzioni

Libretto di istruzioni MACCHINE ELETTRICHE SISTEMI DI AZIONAMENTO E IMPIANTI Libretto di istruzioni IP23 Macchine trifase a bassa tensione con rotore a gabbia di scoiattolo IT 1 Indice Capitolo pag. 1 Avvertenze per la sicurezza

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

CUCINE ELETTRICHE / FORNO ELETTRICO SERIE "7" Mod. PCEM 70 CFEM 70. Cod. 252.117.00

CUCINE ELETTRICHE / FORNO ELETTRICO SERIE 7 Mod. PCEM 70 CFEM 70. Cod. 252.117.00 ~ ~ CUCINE ELETTRICHE / FORNO ELETTRICO SERIE "7" Mod. PCEM 70 CFEM 70 Cod. 252.117.00 INDICE Paragrafo ISTRUZIONI PER L'ISTALLATORE 1 Rispondenza alle direttive CEE 1.1 Schemi di installazione 1.2 Schemi

Dettagli

Ventilatori a canale. Istruzioni di installazione. per ventilatori a canale nelle esecuzioni con motore monofase e trifase I212/06/02/1 IT

Ventilatori a canale. Istruzioni di installazione. per ventilatori a canale nelle esecuzioni con motore monofase e trifase I212/06/02/1 IT Ventilatori a canale Gruppo articoli 1.60 Istruzioni di installazione per ventilatori a canale nelle esecuzioni con motore monofase e trifase Conservare con cura per l utilizzo futuro! I212/06/02/1 IT

Dettagli

Motori elettrici by COMPONENTI PRINCIPALI & CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE. A gabbia in alluminio pressofuso

Motori elettrici by COMPONENTI PRINCIPALI & CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE. A gabbia in alluminio pressofuso COMPONENTI PRINCIPALI & CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE CARCASSA Le carcasse dei motori sono costruite in lega di alluminio pressofuso. Al fine di ottenere una buona finitura superficiale, tutte le carcasse

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE 1) CARATTERISTICHE GENERALI pag. 1 2) ATTENZIONE pag. 1 3) DATI TECNICI pag. 1 4) INSTALLAZIONE pag. 2 5) COLLEGAMENTI

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237 Agosto 2002 DKACT.PD.P10.A2.06 520B1237 Introduzione I pressostati della serie CS fanno parte della gamma dei prodotti Danfoss destinati al controllo della pressione. Tutti i pressostati CS sono dotati

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio e di servizio. Resistenza elettrica EHE. per il personale specializzato. Resistenza elettrica EHE

VIESMANN. Istruzioni di montaggio e di servizio. Resistenza elettrica EHE. per il personale specializzato. Resistenza elettrica EHE Istruzioni di montaggio e di servizio per il personale specializzato VIESMANN Resistenza elettrica EHE 6 kw e 12 kw per l'installazione nel bollitore Avvertenze sulla validità all'ultima pagina Resistenza

Dettagli

Capitolo 3 (71-108):Pag. 231/276 26-05-2008 10:03 Pagina 71. C a t a l o g o t e c n i c o C i r c o l a z i o n e D U E - 2 0 0 9

Capitolo 3 (71-108):Pag. 231/276 26-05-2008 10:03 Pagina 71. C a t a l o g o t e c n i c o C i r c o l a z i o n e D U E - 2 0 0 9 Capitolo (71-108):Pag. 21/276 26-05-2008 10:0 Pagina 71 C a t a l o g o t e c n i c o C i r c o l a z i o n e D U E - 2 0 0 9 Etanorm / Etanorm SYA Capitolo (71-108):Pag. 21/276 26-05-2008 10:0 Pagina

Dettagli

Compressori serie 134-XS e 134-S Dispositivi Elettrici (EA_05_09_I)

Compressori serie 134-XS e 134-S Dispositivi Elettrici (EA_05_09_I) Compressori serie 134-XS e 134-S Dispositivi Elettrici (EA_05_09_I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 5.1 GENERALITÀ 2 5.2 DISPOSITIVI DI PROTEZIONE 5 5.2.1 Termistori motore 5 5.2.2 INT 69 VS 5 5.2.3 INT 69 RCY 6

Dettagli

Dispositivi per l'arresto di emergenza e per i ripari mobili

Dispositivi per l'arresto di emergenza e per i ripari mobili Caratteristiche del dispositivo ripari mobili Gertebild ][Bildunterschrift Modulo di sicurezza per il controllo dei pulsanti di arresto di emergenza e dei ripari mobili Certificazioni Gertemerkmale Uscite

Dettagli

Istruzioni per l'uso. Avvisatore acustico > 8493/11-2.

Istruzioni per l'uso. Avvisatore acustico > 8493/11-2. Istruzioni per l'uso Avvisatore acustico > Indice 1 Indice 1 Indice...2 2 Dati generali...2 3 Avvertenze per la sicurezza...3 4 Conformità alle norme...3 5 Funzione...3 6 Dati tecnici...4 7 Disposizione

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE Leggere le istruzioni prima dell'uso. Questo dispositivo di controllo deve essere installato secondo i regolamenti

Dettagli

catalogo generale italiano

catalogo generale italiano catalogo generale italiano motori elettrici magazzino mq 5120 1 magazzino 2 mq 730 IL PIU GRANDE magazzino just in time in europa UN GRANDE GRUPPO INDUSTRIALE CHE CREA VALORE 3 IL PIU GRANDE MAGAZZINO

Dettagli

Sistema di distribuzione di alimentazione SVS18

Sistema di distribuzione di alimentazione SVS18 Sistema di distribuzione di alimentazione SVS8 Descrizione Il sistema di distribuzione di energia elettrica SVS8 consente di ottimizzare l alimentazione DC a 24 V nelle applicazioni di processo automazione,

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori Collegamento di tubi Logano G5 con Logalux LT300 Logano G5/GB5 con bruciatore e Logalux LT300 Per l installatore Leggere attentamente prima del montaggio. 6066600-0/00

Dettagli

Tenuta meccanica RG-4 stazionaria, doppia, con sistema otturatore

Tenuta meccanica RG-4 stazionaria, doppia, con sistema otturatore Serie SCK ISTRUZIONI D'USO E MONTAGGIO Traduzione delle istruzioni originali Tenuta meccanica RG-4 stazionaria, doppia, con sistema otturatore Conservare per impieghi futuri! Osservare scrupolosamente

Dettagli

Servomotore Brushless Serie-Y

Servomotore Brushless Serie-Y Istruzioni per l installazione Servomotore Brushless Serie-Y (Numero Catalogo Y-1002-1, Y-1002-2, Y-1003-1, Y-1003-2, Y-2006-1, Y-2006-2, Y-2012-1, Y-2012-2, e Y-3023-2) Queste istruzioni d installazione

Dettagli

Motori in bassa tensione per atmosfere esplosive Manuale di installazione, funzionamento, manutenzione e sicurezza

Motori in bassa tensione per atmosfere esplosive Manuale di installazione, funzionamento, manutenzione e sicurezza Motori in bassa tensione per atmosfere esplosive Manuale di installazione, funzionamento, manutenzione e sicurezza Altre lingue consultare il sito Web www.abb.com/motors&generators > Motors > Document

Dettagli

Prestazioni Rotore di taglio con effetto agitazione

Prestazioni Rotore di taglio con effetto agitazione Applicazioni Le pompe sommerse con sistema di taglio MultiCut vengono impiegate come stazioni fisse nella protezione di abitazioni singole e negli impianti di sollevamento. Sono indicate per l estrazione

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

Progetto di un riduttore ad ingranaggi

Progetto di un riduttore ad ingranaggi DISEGNO ASSISTITO DAL CALCOLATORE Laurea in Ingegneria Meccanica (N.O.) Progetto di un riduttore ad ingranaggi Specifiche tecniche del progetto - rapporto di trasmissione 0.3 < τ < 0.5 - interasse 150mm

Dettagli

Manuale operativo integrazione di BA-REF Ventilatori da tetto con tecnologia EC (Traduzione dall'originale) BA-REF_EC 5.5 02/2014 RDA 21-EC

Manuale operativo integrazione di BA-REF Ventilatori da tetto con tecnologia EC (Traduzione dall'originale) BA-REF_EC 5.5 02/2014 RDA 21-EC Manuale operativo integrazione di BA-REF Ventilatori da tetto con tecnologia EC (Traduzione dall'originale) IT BA-REF_EC 5.5 02/2014 RDA 21-EC RDA 31-EC RDA 32-EC Indice 1. Indice delle revisioni... IT-2

Dettagli

Ventilatori a tetto. Istruzioni di installazione. per ventilatori aria a nelle esecuzioni monofase e trifase (non per l esecuzione antideflagrante!

Ventilatori a tetto. Istruzioni di installazione. per ventilatori aria a nelle esecuzioni monofase e trifase (non per l esecuzione antideflagrante! Ventilatori a tetto Gruppo articoli 1.60 I161/04/04/0.2 IT Istruzioni di installazione per ventilatori aria a nelle esecuzioni monofase e trifase (non per l esecuzione antideflagrante!) Conservare con

Dettagli

4/0 Schneider Electric

4/0 Schneider Electric /0 Schneider Electric Sommario 0 - Interfacce analogiche Zelio Analog Guida alla scelta............................................pagina /2 b Presentazione............................................

Dettagli

Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori

Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori Panoramica dei componenti di regolazione Termostati Termostato ambiente a

Dettagli

NORME DI MONTAGGIO, FUNZIONAMENTO e MANUTENZIONE MOTORI BASSA TENSIONE TECO Tipo ALAA e ALCA

NORME DI MONTAGGIO, FUNZIONAMENTO e MANUTENZIONE MOTORI BASSA TENSIONE TECO Tipo ALAA e ALCA INDICE: www.teco-group.eu 1. PREMESSA... 3 1.1. GENERALITÀ... 3 1.2. CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 1.2.1. Garanzia... 3 2. NORME DI SICUREZZA... 3 2.1. PREMESSA... 3 2.1.1. Generalità... 3 2.1.2. Addetto

Dettagli

IGLOO IGLOO EASY MANUALE DI ISTRUZIONI

IGLOO IGLOO EASY MANUALE DI ISTRUZIONI ITALIANO EASY C695 C698 MANUALE DI ISTRUZIONI PRELIMINARY Complimenti per aver scelto un prodotto Clay Paky! La ringraziamo per la preferenza e La informiamo che anche questo prodotto, come tutti gli altri

Dettagli

Trasportatore con cinghia dentata mk

Trasportatore con cinghia dentata mk Trasportatore con cinghia dentata mk Tecnologia del trasportatore mk 150 Indice Trasportatore con cinghia dentata mk ZRF-P 2010 152 ZRF-P 2040.02 164 ZRF-P Proprietà delle cinghie dentate 171 Esempi di

Dettagli

Dimensioni. Allacciamento elettrico

Dimensioni. Allacciamento elettrico Dimensioni 55 27 Altezza del campo protettivo Lunghezza alloggiamento 85 28 52 Codifica d'ordine Barriera luminosa di sicurezza con 2 uscite semiconduttore separate e a prova di errore Allacciamento elettrico

Dettagli

AZIONAMENTI ELETTRICI

AZIONAMENTI ELETTRICI AZIONAMENTI ELETTRICI SORGENTE ENERGIA UTENTE SUPERVISORE PROCESSO C I R C U I T O D ' I N T E R F A C C I A CONVERTITORE STATICO CIRCUITO DI CONTROLLO SENSOR I \ \ MOTORE TRASMISSIO NE MECCANICA CARICO

Dettagli

R8/17R - R40/17R R8/17R+ - R20/17R+ Operatori tubolari per avvolgibili. Conservare queste istruzioni!

R8/17R - R40/17R R8/17R+ - R20/17R+ Operatori tubolari per avvolgibili. Conservare queste istruzioni! R8/17R - R40/17R R8/17R+ - R20/17R+ IT Operatori tubolari per avvolgibili Conservare queste istruzioni! Istruzioni per l uso Indice Introduzione... 4 Garanzia... 4 Indicazioni di sicurezza... Limitazioni

Dettagli

MT MOTORI ELETTRICI. Manuale di installazione, funzionamento, manutenzione e sicurezza per motori destinati a operare in aree pericolose

MT MOTORI ELETTRICI. Manuale di installazione, funzionamento, manutenzione e sicurezza per motori destinati a operare in aree pericolose MT MOTORI ELETTRICI Manuale di installazione, funzionamento, manutenzione e sicurezza per motori destinati a operare in aree pericolose 1-II-2G 21-II-2D INDICE 1. Introduzione 2. Ambito di applicazione

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R Utilizzo: Le schede di frenatura Frenomat2 e Frenostat sono progettate per la frenatura di motori elettrici

Dettagli

OM3 - EPI 2 Modulo Interfaccia Locale Manuale di istruzione e manutenzione. Importante. Importante. Avvertenza. Avvertenza. Avvertenza.

OM3 - EPI 2 Modulo Interfaccia Locale Manuale di istruzione e manutenzione. Importante. Importante. Avvertenza. Avvertenza. Avvertenza. KEYSTONE Il presente manuale è parte integrante del Manuale di istruzioni e funzionamento dell attuatore EPI 2 base (riferimento documento EBPRM-0091-IT). Indice 1 Modulo Opzionale OM3: Modulo Interfaccia

Dettagli

Alimentatore Switching (SMPS) Trifase per montaggio su barra DIN, tipo SMP23 24 V DC/10 A

Alimentatore Switching (SMPS) Trifase per montaggio su barra DIN, tipo SMP23 24 V DC/10 A tipo SMP3 4 V DC/0 A Descrizione Alimentatore Switching per montaggio su barra DIN, alimentazione con tensione trifase, alto rendimento, filtro integrale in ingresso, protezione sovratemperatura,power

Dettagli

Istruzioni per l'installazione. per combinazione frigo-congelatore NoFrost Pagina 50 7083 137-00 ECBN 5066

Istruzioni per l'installazione. per combinazione frigo-congelatore NoFrost Pagina 50 7083 137-00 ECBN 5066 struzioni per l'installazione per combinazione frigo-congelatore NoFrost Pagina 50 7083 137-00 ECBN 5066 Posizionamento Non installare l'apparecchio in luogo esposto alle radiazioni solari dirette, accanto

Dettagli

Freni elettromagnetici con rilascio a molla ERS VAR 08 grandezza 800/800

Freni elettromagnetici con rilascio a molla ERS VAR 08 grandezza 800/800 SM347i - rev 01/06 Freni elettromagnetici con rilascio a molla ERS VAR 08 grandezza 800/800 Codici Warner Electric 1 12 106600, 1 12 106601 e 1 12 106664 Certificato ABV 603/1 Conforme disegno 1 12 106603

Dettagli

ISTRUZIONI DI SICUREZZA. euromotori. Manuale istruzioni di sicurezza per motori serie LEN

ISTRUZIONI DI SICUREZZA. euromotori. Manuale istruzioni di sicurezza per motori serie LEN Pag. 1/6 Motori asincroni SERIE LEN 80, 90, 100, 112, 132, 160, 180, 200, 225, 250, 280, 315, 355 In esecuzione adatta al funzionamento in presenza di polveri combustibili anche elettricamente conduttrici.

Dettagli

Tecnica dei sensori Controllo pneumatico della posizione Serie MS01. Prospetto del catalogo

Tecnica dei sensori Controllo pneumatico della posizione Serie MS01. Prospetto del catalogo Prospetto del catalogo 2 Controllo pneumatico della posizione, modulo di collaudo MS01 Blocco di collaudo MS01-PA, variante I, con valvola 2 x /2 piastra di collegamento in Poliammide, rinforzata in fibra

Dettagli

: 452114.66.68 83287508 FD

: 452114.66.68 83287508 FD WPM EconPK Istruzioni d'uso e di montaggio Italiano Modulo di ampliamento per raffrescamento passivo N. d'ordinazione : 452114.66.68 83287508 FD 9007 Sommario Sommario 1 Leggere attentamente prima dell'uso...

Dettagli

Manuale. MOVITRAC B Disinserzione sicura Condizioni. Edizione 06/2007 11469048 / IT

Manuale. MOVITRAC B Disinserzione sicura Condizioni. Edizione 06/2007 11469048 / IT Motoriduttori \ Riduttori industriali \ Azionamenti e convertitori \ Automazione \ Servizi MOVITRAC B Disinserzione sicura Condizioni Edizione 06/2007 11469048 / IT Manuale SEW-EURODRIVE Driving the world

Dettagli

Moduli per arresto d'emergenza e ripari mobili

Moduli per arresto d'emergenza e ripari mobili Gertebild ][Bildunterschrift Modulo di sicurezza per il controllo dei pulsanti di arresto di emergenza e dei ripari mobili Certificazioni Caratteristiche del dispositivo Gertemerkmale Uscite a relé a conduzione

Dettagli

e Universal PRO costituiscono i modelli di punta della

e Universal PRO costituiscono i modelli di punta della Le serie e Universal PRO costituiscono i modelli di punta della gamma Comparato per uso industriale. DENOMINAZIONE: Sul servocomando sono riportate le seguenti indicazioni: Marchio e nome della società

Dettagli

Alimentatore a singola uscita ad elevata affidabilità con potenze fino a 600 W

Alimentatore a singola uscita ad elevata affidabilità con potenze fino a 600 W ALIMENTATORI SWITCHING S82J Alimentatore a singola uscita ad elevata affidabilità con potenze fino a 600 W Potenza di uscita da 10 W a 600 W. Tensioni di uscita: 5 V, 12 V, 15 V o 24 V. Ampio campo della

Dettagli

ECO-TOP POWER. CATALOGO GENERALE italiano. electric motors. rev. 16

ECO-TOP POWER. CATALOGO GENERALE italiano. electric motors. rev. 16 ECO-TOP POWER electric motors CATALOGO GENERALE italiano rev. 16 motori elettrici magazzino mq 5120 1 3 magazzino mq 4720 magazzino mq 730 2 IL PIÙ GRANDE MAGAZZINO JUST IN TIME IN EUROPA UN GRANDE GRUPPO

Dettagli

Dispositivi di controllo di sicurezza

Dispositivi di controllo di sicurezza Gertebild ][Bildunterschrift_Stillstandswchter Dispositivo di controllo di motore fermo Certificazioni Zulassungen Caratteristiche del dispositivo Gertemerkmale Uscite a relé a conduzione forzata: 2 contatti

Dettagli

Motori Coppia. direct drive technology

Motori Coppia. direct drive technology Motori Coppia direct drive technology I perché dei Motori Coppia? Veloci ed efficaci La tecnologia dei motori coppia viene definita nella progettazione meccanica quale l uso di attuatori che trasferiscono

Dettagli

GESTRA Sistemi per vapore NRG 10-52 NRG 16-52. Italiano. Manuale d'installazione e uso 819279-00. Sonda di livello NRG 10-52, NRG 16-52

GESTRA Sistemi per vapore NRG 10-52 NRG 16-52. Italiano. Manuale d'installazione e uso 819279-00. Sonda di livello NRG 10-52, NRG 16-52 GESTRA Sistemi per vapore NRG 10-52 NRG 16-52 IT Italiano Manuale d'installazione e uso 819279-00 Sonda di livello NRG 10-52, NRG 16-52 Indice Note importanti Pagina Corretto utilizzo...4 Funzione...4

Dettagli

Termoresistenza per misure superficiali Modello TR50

Termoresistenza per misure superficiali Modello TR50 Misura di temperatura elettrica Termoresistenza per misure superficiali Modello TR50 Scheda tecnica WIKA TE 60.50 per ulteriori omologazioni vedi pagina 9 Applicazioni Per la misura di temperature di superficiali

Dettagli

INFORMAZIONI TECNICHE

INFORMAZIONI TECNICHE INFORMAZIONI TECNICHE 1. Generalità L impiego delle apparecchiature elettriche ed elettroniche è in rapida crescita e ciò comporta che un numero sempre maggiore di impianti nei settori dell Energia, del

Dettagli

Estrazione con bracci a molle a balestra

Estrazione con bracci a molle a balestra Istruzioni di montaggio e di servizio per il personale specializzato VIESMANN Estrazione con bracci a molle a balestra per Vitoligno 300-H Avvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente

Dettagli

Flussostato per liquidi

Flussostato per liquidi 594 59P0 Flussostato per liquidi Per liquidi nelle tubazioni di DN 0 00. QE90 Portata contatti: Pressione nominale PN5 max. 30 AC, A, 6 A max. 48 DC, A, 0 W Contatto pulito tipo reed (NO / NC) Custodia

Dettagli

Istruzioni operative Edizione 03/2008. Motore in corrente trifase AC COMPACT DRIVES Tipo 1PH728.

Istruzioni operative Edizione 03/2008. Motore in corrente trifase AC COMPACT DRIVES Tipo 1PH728. Istruzioni operative Edizione 03/2008 Motore in corrente trifase AC COMPACT DRIVES Tipo 1PH728. 17.03.2008 12:04 Avvertenze di sicurezza 1 Motore in corrente trifase Descrizione 2 AC COMPACT DRIVES 1PH728

Dettagli

Accumulatore puffer P 500 S-80/120 P 750 S-80/120 P 1000 S-80/120. Istruzioni di montaggio e manutenzione per personale qualificato

Accumulatore puffer P 500 S-80/120 P 750 S-80/120 P 1000 S-80/120. Istruzioni di montaggio e manutenzione per personale qualificato Istruzioni di montaggio e manutenzione per personale qualificato Accumulatore puffer P 500 S-80/120 P 750 S-80/120 P 1000 S-80/120 6 720 615 134-2007/02 IT Indice Indice 1 Avvertenze di sicurezza e significato

Dettagli

Norme di uso e manutenzione per cilindri e servocilindri

Norme di uso e manutenzione per cilindri e servocilindri www.atos.com Tabella /I Norme di uso e manutenzione per cilindri e servocilindri Questo manuale di uso e manutenzione è valido solo per cilindri idraulici Atos e si propone di fornire utili informazioni

Dettagli

Freni elettromagnetici con rilascio a molla ERS VAR 10 grandezza 5000/5000

Freni elettromagnetici con rilascio a molla ERS VAR 10 grandezza 5000/5000 SM366i - rev 01/06 Freni elettromagnetici con rilascio a molla ERS VAR 10 grandezza 5000/5000 Certificato ABV 604/1 In accordo con disegno 1 12 106602 WARNER ELECTRIC EUROPE Rue Champfleur, B.P. 20095,

Dettagli

LIBRETTO D USO E MANUTENZIONE PRODOTTI

LIBRETTO D USO E MANUTENZIONE PRODOTTI Rev. 00 del 04/10/2013 LIBRETTO D USO E MANUTENZIONE PRODOTTI La LGB s.r.l. Vi ringrazia per l acquisto dei propri prodotti. Per un uso sicuro, efficace, efficiente e corretto del Vostro prodotto LGB s.r.l.,

Dettagli

La tecnica al servizio dell uomo. Aerotermo LH

La tecnica al servizio dell uomo. Aerotermo LH La tecnica al servizio dell uomo Aerotermo 1 Indice Indice... Pag. Apparecchio base : involucro, ventilatore, motori... 3 Apparecchio base : scambiatore di calore... 4 Apparecchio base ATEX:involucro,ventilatore,motore,

Dettagli

per la compressione di aria e gas neutri per alto vuoto VUOTO A E R Z E N E R M A S C H I N E N F A B R I K G M B H G1-090 01 IT

per la compressione di aria e gas neutri per alto vuoto VUOTO A E R Z E N E R M A S C H I N E N F A B R I K G M B H G1-090 01 IT S O F F I AT O R I A P I S T O N I R O TA N T I A E R Z E N E R per la compressione di aria e gas neutri per alto vuoto A L T O VUOTO A E R Z E N E R M A S C H I N E N F A B R I K G M B H G1-090 01 IT

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E IL MONTAGGIO MODULI FOTOVOLTAICI EXE SOLAR

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E IL MONTAGGIO MODULI FOTOVOLTAICI EXE SOLAR ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E IL MONTAGGIO MODULI FOTOVOLTAICI EXE SOLAR Disposizioni generali e misure di sicurezza Non danneggiare o graffiare le superfici in vetro, in particolare non esporre il

Dettagli

MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE

MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI A CORRENTE ALTERNATA SERIE FE MANUALE ISTRUZIONI PARTI FRENANTI MM-2CA-rev 00-IT AVVERTENZE GENERALI SULLA SICUREZZA...3 I MOTORI ASINCRONI TRIFASI AUTOFRENANTI...4

Dettagli

Sistemi di serraggio Il sistema di serraggio ottimale per singoli impieghi - panoramica.

Sistemi di serraggio Il sistema di serraggio ottimale per singoli impieghi - panoramica. 05/2012 Sistemi di serraggio Il sistema di serraggio ottimale per singoli impieghi - panoramica. Di Thomas Oertli Il migliore sistema di serraggio in assoluto non esiste.tuttavia noi siamo in grado di

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SED (AR2 SE ) ISTRUZII PER IL MTAGGIO E LA MANUTENZIE 1. NOTE GENERALI 1 2. DATI TECNICI 2 3. MTAGGIO 2. COLLEGAMENTI ELETTRICI 3 5. TARATURE 5.1 FINE CORSA 5.2 MICROINTERRUTTORI

Dettagli

Alimentazione pellet con coclea flessibile

Alimentazione pellet con coclea flessibile Istruzioni di montaggio e di servizio per il personale specializzato VIESMANN Alimentazione pellet con coclea flessibile per Vitoligno 300-P Avvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO COMPONENTI MONTRAC. Alimentazione elettrica

ISTRUZIONI PER L USO COMPONENTI MONTRAC. Alimentazione elettrica ISTRUZIONI PER L USO COMPONENTI MONTRAC Alimentazione elettrica BA-100066 italiano, edizione 03/2007 Indice 1. Informazioni importanti 3 1.1. Introduzione 3 1.2. Dichiarazione di conformità CE (secondo

Dettagli

ISTRUZIONI GRUNDFOS. DWK e DPK. 0.75-15 kw. 50/60 Hz, 1/3~ Istruzioni di manutenzione

ISTRUZIONI GRUNDFOS. DWK e DPK. 0.75-15 kw. 50/60 Hz, 1/3~ Istruzioni di manutenzione ISTRUZIONI GRUNDFOS DWK e DPK 0.75-15 kw 50/60 Hz, 1/3~ Istruzioni di manutenzione 2 Italiano (IT) Istruzioni di manutenzione Traduzione della versione originale inglese. INDICE 1. Simboli utilizzati in

Dettagli

Trasmettitore di pressione per applicazioni industriali Tipi MBS 3000 e MBS 3050

Trasmettitore di pressione per applicazioni industriali Tipi MBS 3000 e MBS 3050 MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Scheda tecnica Trasmettitore di pressione per applicazioni industriali Tipi MBS 3000 e MBS 3050 Il trasmettitore di pressione MBS 3000 è progettato per l'utilizzo nelle applicazioni

Dettagli

Il contatore di calore compatto a getto singolo è progettato per misurare l energia del calore consumata in un sistema di riscaldamento chiuso.

Il contatore di calore compatto a getto singolo è progettato per misurare l energia del calore consumata in un sistema di riscaldamento chiuso. Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it Supporto tecnico: supportotecnico@fantinicosmi.it

Dettagli

Passione per servizio e comfort.

Passione per servizio e comfort. Istruzioni di montaggio e manutenzione SK750 - SK1000-1 ZB Modelli e brevetti depositati Réf.: 6 70 615 13 Passione per servizio e comfort. Note 1 Note generali...............................................

Dettagli

Rilevatore di condensa

Rilevatore di condensa 1 542 1542P01 1542P02 Rilevatore di condensa Il rilevatore di condensa è utilizzato per evitare danni a causa della presenza di condensa sulle tubazioni e il è adatto per travi refrigeranti e negli impianti

Dettagli

Compressori. Indice. Accessori e pezzi di ricambi supplementari, li trovate nel catalogo, reparto "accessori" Pagina

Compressori. Indice. Accessori e pezzi di ricambi supplementari, li trovate nel catalogo, reparto accessori Pagina Indice Pagina Compressori PJ 1910 2-3 DLR 100 4-5 DLR 120 6-7 DP 2.100 8-9 DP 2.140 10-11 DP 98 12-15 DP 140 16-19 Accessori e pezzi di ricambi supplementari, li trovate nel catalogo, reparto "accessori"

Dettagli

Descrizione. Caratteristiche tecniche

Descrizione. Caratteristiche tecniche brevettato Descrizione La CMO è un dispositivo atto a garantire la protezione di persone/cose da urti provocati da organi meccanici in movimento quali cancelli o porte a chiusura automatica. L ostacolo

Dettagli

SHS-SBS. POMPE SOMMERGIBILI Acque chiare, poco cariche e piovane SBS Bassa Pressione - SHS Alta Pressione 2 POLI - 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI

SHS-SBS. POMPE SOMMERGIBILI Acque chiare, poco cariche e piovane SBS Bassa Pressione - SHS Alta Pressione 2 POLI - 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI CAMPO DI IMPIEGO Portata max: 57 m 3 /h Prevalenza fino a: mc.a. Temperatura d esercizio: da +3 a +35 C* Granulometria max: Ø 1 mm Densità fluido max: 1,5 ph fluido: 6-11 Profondità d immersione max: 1

Dettagli

ISTRUZIONI DI SICUREZZA. euromotori. Manuale istruzioni di sicurezza per motori serie LEX

ISTRUZIONI DI SICUREZZA. euromotori. Manuale istruzioni di sicurezza per motori serie LEX Pag. 1/7 Motori asincroni SERIE LEX 80, 90, 100, 112, 132, 160, 180, 200, 225, 250, 280, 315, 355 In esecuzione adatta al funzionamento in presenza di: gas, vapori, nebbie infiammabili (II 3G) polveri

Dettagli

Scheda tecnica prodotto

Scheda tecnica prodotto Le teste termoelettriche per il loro funzionamento sfruttano la dilatazione di un elemento termosensibile che, al momento in cui la valvola deve essere aperta, è scaldato tramite una resistenza elettrica.

Dettagli

Presa da muro SolConeX, 16 A

Presa da muro SolConeX, 16 A Presa da muro SolConeX, 16 A Istruzioni per l uso Altre lingue www.stahl-ex.com Dati generali Indice 1 Dati generali...2 1.1 Costruttore...2 1.2 Informazioni relative alle istruzioni per l uso...3 1.3

Dettagli