DAINO MASCHI FEMMINE Lunghezza testa-tronco tronco (cm) Lunghezza coda (cm) Altezza al garrese (cm) Pes

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DAINO MASCHI FEMMINE Lunghezza testa-tronco tronco (cm) Lunghezza coda (cm) Altezza al garrese (cm) Pes"

Transcript

1 Corso di formazione per la conoscenza del capriolo Caratteristiche distintive per il riconoscimento degli ungulati A cura di Lilia Orlandi e Sandro Nicoloso Foto di: Andrea Barghi CERVO MASCHI FEMMINE Lunghezza testa-tronco tronco (cm) Lunghezza coda (cm) Altezza al garrese (cm) Peso corporeo vivo (Kg) Fonte: INFS 1

2 DAINO MASCHI FEMMINE Lunghezza testa-tronco tronco (cm) Lunghezza coda (cm) Altezza al garrese (cm) Peso corporeo vivo (Kg) (65-120) (40-65) Fonte: INFS CAPRIOLO MASCHI FEMMINE Lunghezza testa-tronco tronco (cm) Lunghezza coda (cm) 0 0 Altezza al garrese (cm) Peso corporeo vivo (Kg) Fonte: INFS 2

3 Principali elementi di distinzione degli ungulati e caratteristiche morfologiche del capriolo Caratteristiche del mantello Struttura corporea e dimensioni Caratteristiche del palco Comportamento Caratteristiche distintive del mantello Colorazione generale Specchio anale Fianchi e ventre Muso 3

4 Colorazione generale La colorazione generale del mantello dei cervidi e bovidi varia nel corso dell anno in risposta alla regola per la quale esiste un: Mantello estivo Mantello invernale Colorazione più chiara (tendente al rossiccio) Colorazione più scura (tendente al grigio-bruno) Peculiarità tipica delle singole specie è la colorazione dello specchio anale,, la cui osservazione permette il riconoscimento della specie cervo Colorazione omogenea su tutto il corpo ad eccezione dello specchio anale Colorazione del muso omogenea capriolo Colorazione omogenea su tutto il corpo ad eccezione dello specchio anale Colorazione del muso tipica della specie Colorazione generale daino Colorazione variabile e tendenzialmente non omogenea Nella forma tradizionale il mantello presenta una pomellatura evidente in particolare in estate Ci sono altre forme di mantello: melanica, albina e bianca muflone Colorazione non omogenea, garretti anteriori e posteriori bianchi Presenza di sella 4

5 Specchio anale del cervo Il cervo: ha uno specchio anale esteso e di color crema sia in inverno che estate sul quale spicca la coda solo leggermente più scura Specchio anale del cervo.visto di profilo si spinge oltre la punta della natica e sfuma nella colorazione della groppa 5

6 Specchio anale del daino Il daino: ha uno specchio anale con sfondo bianco contornato da una striscia nera a ferro di cavallo sia in inverno che estate sul quale spicca una lunga coda (18-20 cm) Specchio anale del daino.visto di profilo non supera la punta della natica 6

7 Specchio anale del muflone Il muflone: ha uno specchio anale con sfondo bianco sia in inverno che estate senza striscia nera a ferro di cavallo, sul quale spicca una coda marrone o nera (8-10cm) Specchio anale del muflone.visto di profilo non supera la punta della natica 7

8 18/03/2013 Specchio anale del capriolo Il capriolo: ha uno specchio anale di color crema in estate (poco visibile) e bianco in inverno. E assente la coda, ma è presente una falsa coda nelle femmine in inverno estate inverno Specchio anale del capriolo.visto di profilo non supera la punta della natica 8

9 18/03/2013 Fianchi e ventre CERVO e CAPRIOLO hanno una colorazione uniforme del mantello tra fianco e ventre o comunque gradualmente a schiarire verso il ventre Fianchi e ventre DAINO e MUFLONE hanno una colorazione disomogenea del mantello, con una linea definita di separazione tra fianco e ventre 9

10 Muso di cervo e daino CERVO e DAINO hanno una colorazione del muso uniforme, che tende eventualmente a schiarire intorno al naso ed occhi. Naso bruno scuro e mai nero Muso del capriolo Il CAPRIOLO ha una particolare colorazione dell area intorno al naso e bocca che costituisce una mascherina tipica della specie. Il naso è nero 10

11 Muso del muflone Il MUFLONE ha particolari macchie bianche intorno a naso, bocca ed occhi che con l età si estendono fino a congiungersi Struttura corporea Profilo della groppa dritta Le due caratteristiche insieme garantiscono migliori doti di corsa rettilinea Sono tipiche di: CERVO E DAINO Minore compressione degli arti 11

12 18/03/2013 Struttura corporea Profilo della groppa curvo Le due caratteristiche insieme garantiscono migliori doti da saltatore Sono tipiche del: CAPRIOLO Maggior compressione degli arti Struttura corporea In termini funzionali quindi la struttura corporea delle diverse specie è intesa come un adattamento a: spazi aperti o semiaperti nel caso di cervo e daino agli ambienti chiusi nel caso del capriolo 12

13 Dimensioni corporee daino medio Medio dimorfismo sessuale cervo grande Elevato dimorfismo sessuale capriolo piccolo Minimo dimorfismo sessuale Dimorfismo sessuale: differenze dimensionali tra maschi e femmine cervo capriolo Elevato dimorfismo sessuale Minimo dimorfismo sessuale 13

14 18/03/2013 cervo Forma del palco capriolo Molto sviluppato in rapporto alle dimensioni corporee Poco sviluppato in rapporto alle dimensioni corporee Assume grande importanza nei combattimenti Assume poca importanza nei combattimenti daino Mediamente sviluppato in rapporto alle dimensioni corporee Assume grande importanza nei combattimenti Comportamento cervo capriolo Comportamento gregario Specie poligama con formazione di harem Comportamento individuale daino Specie monogama (temporanea) senza formazione di harem Tipicamente gregario; comportamento variabile in funzione di densità e ambiente; Specie tipicamente poligama; può variare il comportamento in funzione di densità e ambiente 14

CAPRIOLO. Famiglia: CERVIDE, quindi con PALCHI caduchi annualmente e PLENICORNI.

CAPRIOLO. Famiglia: CERVIDE, quindi con PALCHI caduchi annualmente e PLENICORNI. CAPRIOLO Famiglia: CERVIDE, quindi con PALCHI caduchi annualmente e PLENICORNI. DIMORFISMO SESSUALE: solo il maschio è dotato di palchi che cadono in autunno, ricrescono in velluto in inverno (febbraio-marzo)

Dettagli

Capra di Saanen ( 1 )

Capra di Saanen ( 1 ) Stato: 20.02.2008 Capra di Saanen ( 1 ) m f m f 90 80 85 60 fine bianca con corto, ben aderente bianca, tollerate piccole macchie pigmentate; Colore bianco impuro Becchi più severo macchie nere, più grandi

Dettagli

STANDARD DI RAZZA DELLA PECORA BROGNA

STANDARD DI RAZZA DELLA PECORA BROGNA STANDARD DI RAZZA DELLA PECORA BROGNA 117 Standard di razza della Pecora Brogna CARATTERI DELLA PECORA BROGNA, CONOSCIUTA ANCHE COME BROGNOLA, NOSTRANA, PROGNA, ROSS-A-VIS, TESTA ROSSA CARATTERI ESTERIORI

Dettagli

STANDARD DI RAZZA DELLA PECORA ALPAGOTA

STANDARD DI RAZZA DELLA PECORA ALPAGOTA STANDARD DI RAZZA DELLA PECORA ALPAGOTA 75 Standard di razza della Pecora Alpagota CARATTERI DELLA PECORA ALPAGOTA, CONOSCIUTA ANCHE COME PAGOTA CARATTERI ESTERIORI Taglia media. Testa acorne, in entrambi

Dettagli

STANDARD DI RAZZA DELLA PECORA LAMON

STANDARD DI RAZZA DELLA PECORA LAMON STANDARD DI RAZZA DELLA PECORA LAMON 97 Standard di razza della Pecora Lamon CARATTERI DELLA PECORA LAMON, CONOSCIUTA ANCHE COME FELTRINA CARATTERI ESTERIORI Taglia grande. Testa acorne, in entrambi i

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori ANATRA CIUFFATA

Associazione Lombarda Avicoltori  ANATRA CIUFFATA ANATRA CIUFFATA I GENERALITA Origine: E' il risultato di una mutazione di anatre comuni europee. Uovo Peso minimo g. 60 Colore del guscio: bianco verdastro. Anello : 16 : 16 II TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER

Dettagli

Capra di Saanen ( 1 )

Capra di Saanen ( 1 ) Stato: 20.02.2008 Capra di Saanen ( 1 ) m f m f 90 80 85 60 fine bianca con corto, ben aderente bianca, tollerate piccole macchie pigmentate; accettati becchi e capre decornati Colore bianco impuro Becchi

Dettagli

Screziato inglese (ESch)

Screziato inglese (ESch) Screziato inglese (ESch) Razza piccola con screziatura a punti Peso minimo 2,5 kg Peso ideale 2,7-3,1 kg Peso massimo 3,3 kg Caratteri ereditari recessivi Originario dell Inghilterra Discendente da conigli

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori PLYMOUTH ROCK

Associazione Lombarda Avicoltori  PLYMOUTH ROCK PLYMOUTH ROCK I GENERALITA Origine: USA. Plymouth nel Massachusetts. Uovo Peso minimo g. 55 Colore del guscio: da crema a bruno. Anello Gallo : 22 Gallina : 20 II TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori OLANDESE CON CIUFFO

Associazione Lombarda Avicoltori  OLANDESE CON CIUFFO OLANDESE CON CIUFFO I GENERALITA Origine: Paesi Bassi. Da secoli molto allevato nell Europa centrale. Uovo Peso minimo g. 45 Colore del guscio: bianco. Anello Gallo : 18 Gallina : 16 II TIPOLOGIA ED INDIRIZZI

Dettagli

TACCHINO BRIANZOLO. Uovo Peso minimo g. 70 Bianco avorio fittamente punteggiato di marrone. Anello Maschio: 22 Femmina: 20

TACCHINO BRIANZOLO. Uovo Peso minimo g. 70 Bianco avorio fittamente punteggiato di marrone. Anello Maschio: 22 Femmina: 20 I - GENERALITA' Origine Tacchino di mole leggera, diffuso nel nord Italia, Brianza. Discende probabilmente dal Ronquieres belga, dal quale ha ereditato la variabilità nei colori della livrea. Molto conosciuto

Dettagli

lo specchio anale non è visibile), bianco (non è albino; assente lo specchio anale); e menil che è un accentuazione dei toni bianchi del mantello

lo specchio anale non è visibile), bianco (non è albino; assente lo specchio anale); e menil che è un accentuazione dei toni bianchi del mantello Ciao Licia, apro questa discussione dicendoti che non ti devi vergognare proprio di nulla perchè nessuno nasce imparato come diceva sempre mia madre! Al contrario è un tuo merito cercare di migliorare

Dettagli

RICONOSCIMENTO E TRACCE. CORSO ACCOMPAGNATORI AL CAMOSCIO CALTRANO 2017 a cura di Gianluigi Mazzucco

RICONOSCIMENTO E TRACCE. CORSO ACCOMPAGNATORI AL CAMOSCIO CALTRANO 2017 a cura di Gianluigi Mazzucco RICONOSCIMENTO E TRACCE CORSO ACCOMPAGNATORI AL CAMOSCIO CALTRANO 2017 a cura di Gianluigi Mazzucco IL CAMOSCIO RICONOSCIMENTO E TRACCE TROFEO: nel maschio le stanghe sono generalmente sempre più grosse

Dettagli

Censimento Ungulati. Abilitazione delle figure tecniche previste per la gestione faunistico venatoria degli ungulati

Censimento Ungulati. Abilitazione delle figure tecniche previste per la gestione faunistico venatoria degli ungulati Censimento Ungulati Abilitazione delle figure tecniche previste per la gestione faunistico venatoria degli ungulati Regolamento Regionale n.3/12 Disciplina per la gestione degli ungulati nel territorio

Dettagli

IL CAPRIOLO Capreolus capreolus

IL CAPRIOLO Capreolus capreolus Le schede di M.C.P. www.matteocervo.wordpress.com A cura di Serena Storaci e Elisa Masseroni IL CAPRIOLO Capreolus capreolus CAPRIOLO EUROPEO DISTRIBUZIONE IN ITALIA SUPERORDINE: Ungulati ORDINE: Artiodattili

Dettagli

CORSO DIABILITAZIONE PER ASPIRANTI CACCIATORI DI UNGULATI CON METODI SELETTIVI. IL DAINO Dama dama.

CORSO DIABILITAZIONE PER ASPIRANTI CACCIATORI DI UNGULATI CON METODI SELETTIVI. IL DAINO Dama dama. CORSO DIABILITAZIONE PER ASPIRANTI CACCIATORI DI UNGULATI CON METODI SELETTIVI IL DAINO Dama dama info@alpvet.it DAINO -Distribuzione Mondiale - 1-Nativo 2- Nativo o più verosimilmente introdotto in tempi

Dettagli

Appenzell con Ciuffo

Appenzell con Ciuffo Appenzell con Ciuffo I GENERALITA Origine: Svizzera, cantone di Appenzell. Selezionata da vecchie razze ciuffate. Uovo Peso minimo g. 55 Colore del guscio: bianco. Anello Gallo : 16 Gallina : 15 II TIPOLOGIA

Dettagli

ANATRA MUTA DI BARBERIA

ANATRA MUTA DI BARBERIA ANATRA MUTA DI BARBERIA I GENERALITA Origine: America del Sud. Regione della Barberia, dove ancora oggi si trova allo stato selvatico. Uovo Peso minimo g. 70 Colore del guscio: bianco giallastro. Anello

Dettagli

Scheda tecnica del D. Mandarino mutazione Petto Nero

Scheda tecnica del D. Mandarino mutazione Petto Nero mutazione Petto Nero Disegno Petto Nero Striscia dell'occhio (Lacrima) Assente. Striscia del becco (Mustacchio) E' presente in entrambi i sessi, deve essere sempre presente a fianco della valva superiore

Dettagli

B O L B O R H Y N C H U S

B O L B O R H Y N C H U S B O L B O R H Y N C H U S 1 CLASSIFICAZIONE Ordine: Famiglia: Sottofamiglia: Genere: Psittaciformes Psittacidae Psittacinae Bolborhynchus SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE Ferrugineifrons (Lawrence) nessuna

Dettagli

Nani di colore (FZw) Sommario. Razza nana in diversi colori

Nani di colore (FZw) Sommario. Razza nana in diversi colori Nani di colore (FZw) Razza nana in diversi colori Peso minimo 1,1 kg Peso ideale 1,25-1,4 kg Peso massimo 1,5 kg Caratteri ereditati dominanti Grigio ferro, Hotot e martora recessivi Originario dell Inghilterra

Dettagli

Diamante Mandarino PETTO ARANCIO

Diamante Mandarino PETTO ARANCIO Diamante Mandarino PETTO ARANCIO Scheda tecnica del D. Mandarino mutazione Petto Arancio La mutazione Petto Arancio è un fattore a carattere recessivo che agisce principalmente sull eumelanina dei disegni

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori ITALIANA

Associazione Lombarda Avicoltori  ITALIANA ITALIANA I GENERALITA Origine: Germania. Selezionata da polli di campagna italiani. Uovo Peso minimo g. 55 Colore del guscio: bianco candido. Anello Gallo : 18 Gallina : 16 II TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER

Dettagli

ANATRA CORRITRICE INDIANA

ANATRA CORRITRICE INDIANA ANATRA CORRITRICE INDIANA I GENERALITA Origine: India Orientale. La razza progenitrice, per quanto riguarda la forma, è l'anatra Pinguino dell'india Orientale Meridionale. Selezionata alla fine del XIX

Dettagli

Il Regno del Daino. immagini di Marco Buonocore circeo.indiopix.com

Il Regno del Daino. immagini di Marco Buonocore circeo.indiopix.com Il Regno del Daino immagini di Marco Buonocore circeo.indiopix.com Il regno del DAINO I daini sono una specie molto sociale con un elevata capacità di adattamento La Foresta del Circeo, dove si concentra

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori COMBATTENTE INDIANO

Associazione Lombarda Avicoltori  COMBATTENTE INDIANO COMBATTENTE INDIANO I GENERALITA Origine: Creazione puramente inglese a partire dall Asyl. Create più tardi negli USA le varietà Bianca e Fulva ricorrendo alla Malese Bianca e rispettivamente alla Cocincina

Dettagli

CANE LUPINO DEL GIGANTE LUVIN CANE DA PASTORE DELL APPENNINO REGGIANO SCHEDARIO FOTOGRAFICO & BIOMETRICO

CANE LUPINO DEL GIGANTE LUVIN CANE DA PASTORE DELL APPENNINO REGGIANO SCHEDARIO FOTOGRAFICO & BIOMETRICO CANE LUPINO DEL GIGANTE LUVIN CANE DA PASTORE DELL APPENNINO REGGIANO SCHEDARIO FOTOGRAFICO & BIOMETRICO 6^ Parte Associazione di Volontariato del Cane Lupino del Gigante Località Costa de Grassi, Castelnovo

Dettagli

Il Camoscio alpino. (Rupicapra rupicapra rupicapra Linnaeus, 1758)

Il Camoscio alpino. (Rupicapra rupicapra rupicapra Linnaeus, 1758) Il Camoscio alpino (Rupicapra rupicapra rupicapra Linnaeus, 1758) 1 Ungulato di medie dimensioni e forme robuste Lunghezza, dalla punta del muso all apice della coda, cm 100-130 Altezza al garrese cm 70-80

Dettagli

TACCHINO Famiglia:Galliformi Genere: Meleagris Specie: gallopavo

TACCHINO Famiglia:Galliformi Genere: Meleagris Specie: gallopavo TACCHINO Famiglia:Galliformi Genere: Meleagris Specie: gallopavo Nome comune: Tacchino di Parma e Piacenza Sinonimi accertati: Sinonimie errate: Denominazioni dialettali locali Data inserimento nel repertorio:

Dettagli

Associazione di Volontariato del CANE LUPINO DEL GIGANTE ANALISI DEI DATI BIOMETRICI RILEVATI. Introduzione

Associazione di Volontariato del CANE LUPINO DEL GIGANTE ANALISI DEI DATI BIOMETRICI RILEVATI. Introduzione Introduzione La presente analisi biometrica illustra una prima approssimazione etnologica del Cane Lupino del Gigante ed è stata effettuata su un primo quantitativo di 155 esemplari (75 maschi e 80 femmine)

Dettagli

Schede tecniche INDIGENI ESOTICI IBRIDI. Diamante Mandarino mutazione topazio (ex agata) di G. Ficeti e M. Piccinini - foto di S.

Schede tecniche INDIGENI ESOTICI IBRIDI. Diamante Mandarino mutazione topazio (ex agata) di G. Ficeti e M. Piccinini - foto di S. Diamante Mandarino bruno topazio femmina Schede tecniche Diamante Mandarino mutazione topazio (ex agata) di G. Ficeti e M. Piccinini - foto di S. Giannetti e Foi La mutazione causa la riduzione delle eumelanine

Dettagli

CANE LUPINO DEL GIGANTE LUVIN CANE DA PASTORE DELL APPENNINO REGGIANO SCHEDARIO FOTOGRAFICO & BIOMETRICO

CANE LUPINO DEL GIGANTE LUVIN CANE DA PASTORE DELL APPENNINO REGGIANO SCHEDARIO FOTOGRAFICO & BIOMETRICO CANE LUPINO DEL GIGANTE LUVIN CANE DA PASTORE DELL APPENNINO REGGIANO SCHEDARIO FOTOGRAFICO & BIOMETRICO 5^ Parte Associazione di Volontariato del Cane Lupino del Gigante Località Costa de Grassi, Castelnovo

Dettagli

MARANS I - GENERALITA. Origine

MARANS I - GENERALITA. Origine MARANS I - GENERALITA Origine Francia, città portuale di Marans sull Oceano Atlantico. Razza selezionata incrociando polli locali con soggetti di tipologia combattente e più recentemente con la Langschan

Dettagli

Scheda tecnica del D. Mandarino mutazione Topazio (ex Agata)

Scheda tecnica del D. Mandarino mutazione Topazio (ex Agata) Mandarino mutazione Topazio La mutazione causa la riduzione delle eumelanine sull intero fenotipo e delle feomelanine nel solo piumaggio del dorso-ali sia nei maschi che nelle femmine. La mutazione Topazio

Dettagli

L. R. N. 1/2008 TUTELA DEL PATRIMONIO DI RAZZE E VARIETÀ LOCALI DI

L. R. N. 1/2008 TUTELA DEL PATRIMONIO DI RAZZE E VARIETÀ LOCALI DI L. R. N. 1/2008 TUTELA DEL PATRIMONIO DI RAZZE E VARIETÀ LOCALI DI INTERESSE AGRARIO DEL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO SCHEDA TECNICA PER L ISCRIZIONE AL REPERTORIO (revisionata) TACCHINO DI PARMA E PIACENZA

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori ARAUCANA NANA

Associazione Lombarda Avicoltori  ARAUCANA NANA ARAUCANA NANA I GENERALITA Origine: Germania e Stati Uniti. Uovo Peso minimo g. 32 Colore del guscio: turchese (da blu verdastro a verde bluastro) Anello Gallo : 13 Gallina : 11 II TIPOLOGIA ED INDIRIZZI

Dettagli

INVERTEBRATI DA CERCARE NEL PARCO ADDA SUD

INVERTEBRATI DA CERCARE NEL PARCO ADDA SUD INVERTEBRATI DA CERCARE NEL PARCO ADDA SUD 21 gennaio 2004 Lycaena dispar (Haworth, 1803) Licena dispari Zone umide di pianura (prati umidi, paludi, acquitrini) dal livello del mare a 400 m di altezza.

Dettagli

CANE LUPINO DEL GIGANTE LUVIN CANE DA PASTORE DELL APPENNINO REGGIANO SCHEDARIO FOTOGRAFICO & BIOMETRICO

CANE LUPINO DEL GIGANTE LUVIN CANE DA PASTORE DELL APPENNINO REGGIANO SCHEDARIO FOTOGRAFICO & BIOMETRICO CANE LUPINO DEL GIGANTE LUVIN CANE DA PASTORE DELL APPENNINO REGGIANO SCHEDARIO FOTOGRAFICO & BIOMETRICO 2^ Parte Associazione di Volontariato del Cane Lupino del Gigante Località Costa de Grassi, Castelnovo

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori COCINCINA

Associazione Lombarda Avicoltori  COCINCINA COCINCINA I GENERALITA Origine: Sud della Cina. Allevata dopo la metà del XIX secolo. Uovo Peso minimo 53 g. Colore del guscio: bruno-giallo. Anello Gallo : 27 Gallina : 24 II TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER

Dettagli

I COLORI DEL MANTELLO NEL CAVALLO

I COLORI DEL MANTELLO NEL CAVALLO I COLORI DEL MANTELLO NEL CAVALLO Una definizione chiara ed univoca dei mantelli tra i diversi paesi e i diversi approcci metodologici a tutt oggi non è stata elaborata. Infatti, la metodica di classificazione

Dettagli

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE:

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: FCI Standard N 245 / 07.08.1998 CANE DA FERMA BOEMO A PELO RUVIDO ORIGINE: Repubblica Ceca, ex Cecoslovacchia DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 21.05.1963 UTILIZZAZIONE: Cane da ferma

Dettagli

Copyright Centro di Studio del Cavallo Sportivo

Copyright Centro di Studio del Cavallo Sportivo Copyright Centro di Studio del Cavallo Sportivo più frequenti nelle razze nazionali Morello (mantello-base) Baio (mantello-base) Sauro (mantello-base) Grigio Roano Silver dapple Buckskin Palomino Mouse

Dettagli

Scheda tecnica del D. Mandarino mutazione Guancia Nera

Scheda tecnica del D. Mandarino mutazione Guancia Nera D. Mandarino mutazione Guancia Nera Il fattore guancia nera determina la sostituzione della feomelanina con eumelanina nel disegno delle guance e dei fianchi nei maschi formando un tuttuno con il disegno

Dettagli

Inquadramento Tassonomico

Inquadramento Tassonomico LE RAZZE SUINE Inquadramento Tassonomico Suino domestico Classe Mammiferi Ordine Artiodattili Sottordine Suiformi Famiglia Suidi Genere Sus Specie scrofa domesticus Suinicoltura Italiana - peculiarità

Dettagli

DATA DI PUBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE:

DATA DI PUBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: FCI Standard N 190 / 25.09.1998 HOVAWART ORIGINE: Germania DATA DI PUBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 12.01.1998 UTILIZZAZIONE: Cane da lavoro CLASSIFICAZIONE F.C.I.: Gruppo 2 Cani di tipo

Dettagli

F.O.I. onlus - C.T.N. ONDULATI & PSITTACIDI P O L Y T E L I S CLASSIFICAZIONE SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE. p. swainsonii nessuna Ancestrale

F.O.I. onlus - C.T.N. ONDULATI & PSITTACIDI P O L Y T E L I S CLASSIFICAZIONE SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE. p. swainsonii nessuna Ancestrale P O L Y T E L I S 1 CLASSIFICAZIONE Ordine: Psittaciformes Famiglia: Psittacidae Sottofamiglia: Psittacinae Genere: Polytelis SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE p. swainsonii nessuna Ancestrale p. anthopeplus

Dettagli

DAMA DAMA DAMA DAINO EUROPEO CZ:DANĚK EVROPSKÝ EN: FALLOW DEER

DAMA DAMA DAMA DAINO EUROPEO CZ:DANĚK EVROPSKÝ EN: FALLOW DEER DAMA DAMA DAMA DAINO EUROPEO CZ:DANĚK EVROPSKÝ EN: FALLOW DEER Palancone di daino pomellato DIFFUSIONE IN REPUBBLICA CECA Il daino europeo, originario della Turchia, fino al XX secolo era presente nelle

Dettagli

IDENTIFICARE I CETACEI IN MARE

IDENTIFICARE I CETACEI IN MARE IDENTIFICARE I CETACEI IN MARE Un percorso guidato: 1) Per primo stimare la taglia dell'animale Questo prima informazione vi permette di accedere alle pagine seguenti dove sono comparate due specie aventi

Dettagli

IL SANTUARIO PELAGOS

IL SANTUARIO PELAGOS NEL MAR MEDITERRANEO È STATA ISTITUITA UNA GRANDE AREA MARINA PROTETTA, IL SANTUARIO PELAGOS, CHE SI ESTENDE PER 87.500 KM 2 TRA L ITALIA, LA FRANCIA E IL PRINCIPATO DI MONACO E COMPRENDE IL MAR LIGURE

Dettagli

PECORA CORNELLA BIANCA Famiglia:Bovidae Genere: Ovis Specie:

PECORA CORNELLA BIANCA Famiglia:Bovidae Genere: Ovis Specie: PECORA CORNELLA BIANCA Famiglia:Bovidae Genere: Ovis Specie: Nome comune: Cornella Sinonimi accertati: Sinonimie errate: Denominazioni dialettali locali Data inserimento nel repertorio: Az. Agr Accessioni

Dettagli

Daino (Dama dama Linnaeus, 1758)

Daino (Dama dama Linnaeus, 1758) Daino (Dama dama Linnaeus, 1758) SISTEMATICA Superordine Ordine Sottordine Famiglia Genere Specie Ungulati Artiodattili Ruminanti Cervidi Dama Dama dama DISTRIBUZIONE In Italia il daino, specie alloctona

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori BARBUTA D UCCLE

Associazione Lombarda Avicoltori  BARBUTA D UCCLE BARBUTA D UCCLE I GENERALITA Origine: Belgio, Uccle. Selezionata dal Sig. Michel van Gelber nel 1904. E' il risultato di incroci di polli nani calzati con la Barbuta d' Anversa. Uovo Peso minimo g. 35

Dettagli

Ungulati Selvatici nel parmense

Ungulati Selvatici nel parmense Ungulati Selvatici nel parmense Dott. ssa Simona Alberoni, Ottobre 2013 A seconda di come appoggiano sul terreno, gli animali vengono suddivisi in: Plantigradi: animali che poggiano sull intera pianta

Dettagli

MODENESE O PAVULLO Famiglia: Bovidae Genere: Ovis Specie:

MODENESE O PAVULLO Famiglia: Bovidae Genere: Ovis Specie: MODENESE O PAVULLO Famiglia: Bovidae Genere: Ovis Specie: Nome comune: Modenese Codice iscrizione Registro nazionale: Sinonimi accertati: Emiliana di pianura, Balestra, Pavullese Sinonimie errate: Denominazioni

Dettagli

IL RILEVAMENTO BIOMETRICO NEGLI UNGULATI. Paolo Montanaro

IL RILEVAMENTO BIOMETRICO NEGLI UNGULATI. Paolo Montanaro IL RILEVAMENTO BIOMETRICO NEGLI UNGULATI Paolo Montanaro UNGULATI Incremento numerico Espansione degli areali Aumento del prelievo venatorio DIFFUSIONE DEL RILEVAMENTO BIOMETRICO Approcci diversi Disomogeneità

Dettagli

CERVUS NIPPON CERVO SIKA CECO: JELEN SIKA EN: SIKA DEER DIFFUSIONE DEL SIKA IN REPUBBLICA CECA

CERVUS NIPPON CERVO SIKA CECO: JELEN SIKA EN: SIKA DEER DIFFUSIONE DEL SIKA IN REPUBBLICA CECA CERVUS NIPPON CERVO SIKA CECO: JELEN SIKA EN: SIKA DEER DIFFUSIONE DEL SIKA IN REPUBBLICA CECA Nel territorio della odierna Repubblica Ceca il cervo sika è stato introdotto alla fine del 1800 all'interno

Dettagli

Traduzione in italiano a cura del sig. Pietro Paolo Condo BOLOGNESE

Traduzione in italiano a cura del sig. Pietro Paolo Condo BOLOGNESE Traduzione in italiano a cura del sig. Pietro Paolo Condo FCI Standard N 196 - pubblicazione del 17.12.2015 in vigore dal 1 gennaio 2016 BOLOGNESE TRADUZIONE: Mrs. Peggy Davis. Rivisto da Renée Sporre-Willes.

Dettagli

FCI Standard N 196 / BOLOGNESE

FCI Standard N 196 / BOLOGNESE FCI Standard N 196 / 20.04.1998 BOLOGNESE!"#$%"&&'#("$)**"$+()#,)-,$,.$/-)#%'+%"$!"%0'((.$12.3,.%'$)**$-"3#,'-$4565!5758/5!5759$ ORIGINE: Italia DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE:

Dettagli

LENTICCHIA Lenticchia di Altamura

LENTICCHIA Lenticchia di Altamura INDICE 1) Lenticchia di Altamura 2) Lenticchia nera di soleto 3) Cicerchia Bianca della Murgia 4) Cicerchia Screziata della Murgia 5) Cece di Nardò 6) Cece nero rugoso della Murgia 7) Cece nero liscio

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori TACCHINI

Associazione Lombarda Avicoltori  TACCHINI TACCHINI I GENERALITA Origine: America. Selezionato dai tacchini selvatici. Comune negli stati dell'europa occidentale già dal 1550. Uovo Peso minimo g. 70 Colore del guscio: bruno giallastro con dei puntini

Dettagli

Sondrio, 27 AGOSTO 2016

Sondrio, 27 AGOSTO 2016 Provincia di Sondrio Servizio Caccia e Pesca e Polizia Provinciale IL CAPRIOLO Sondrio, 27 AGOSTO 2016 IL CAPRIOLO (Capreolus capreolus) Specie con distribuzione eurasiatica, presente con due specie distinte:

Dettagli

COMPRENSORIO ALPINO CN2 Valle Varaita

COMPRENSORIO ALPINO CN2 Valle Varaita COMPRENSORIO ALPINO CN2 Valle Varaita CORSO DI ABILITAZIONE ALLA CACCIA DI SELEZIONE AGLI UNGULATI RUMINANTI - 2013 - A cura di: Giordano Omar Tecnico faunistico C.A. CN2 DETERMINAZIONE DELL ETÀ DEI SOGGETTI

Dettagli

Standard di razza. Dal sito ufficiale ANABORAPI FINALITA' DELLA SELEZIONE

Standard di razza. Dal sito ufficiale ANABORAPI FINALITA' DELLA SELEZIONE 1 Standard di razza FINALITA' DELLA SELEZIONE L'azione di miglioramento della razza bovina Piemontese riguarda la precocità intesa come conseguimento anticipato dell'età di macellazione, la velocità di

Dettagli

F.O.I. onlus - C.T.N. ONDULATI & PSITTACIDI F O R P U S CLASSIFICAZIONE SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE

F.O.I. onlus - C.T.N. ONDULATI & PSITTACIDI F O R P U S CLASSIFICAZIONE SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE F O R P U S 1 CLASSIFICAZIONE Ordine: Famiglia: Sottofamiglia: Genere: Psittaciformes Aratingidae Forpinae Forpus (Boie) SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE coelestis (Linnè) nessuna ancestrale fulvo verde ala

Dettagli

A G A P O R N I S - 5

A G A P O R N I S - 5 A G A P O R N I S - 5 1 CLASSIFICAZIONE Ordine: Famiglia: Sottofamiglia: Genere: Psittaciformes Psittacidae Psittacinae Agapornis SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE Personatus Serie verde: verde (ancestrale),

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori PADOVANA

Associazione Lombarda Avicoltori  PADOVANA PADOVANA I GENERALITA Origine: Italia. Razza molto antica, selezionata incrociando polli di campagna ciuffati. Uovo Peso minimo g. 50 Colore del guscio: bianco. Anello Gallo : 18 Gallina : 16 II TIPOLOGIA

Dettagli

C r o si d i d for o ma m zion o e n s ul u la c on o s n erva v zion o e n e g stion o e n d e d lla f aun u a n s elva v tica

C r o si d i d for o ma m zion o e n s ul u la c on o s n erva v zion o e n e g stion o e n d e d lla f aun u a n s elva v tica Corsi di formazione sulla conservazione e gestione della fauna selvatica CORSO PER OPERATORI ADDETTI ALLA VALUTAZIONE DEI DANNI ARRECATI DALLA FAUNA SELVATICA ALLE PRODUZIONI AGRICOLE E RELATIVA PREVENZIONE

Dettagli

Capra di Saanen ( 1 )

Capra di Saanen ( 1 ) Stato: 20.02.2008 Capra di Saanen ( 1 ) m f m f 90 80 85 60 fine bianca con corto, ben aderente bianca, tollerate piccole macchie pigmentate; Colore bianco impuro Becchi più severo macchie nere, più grandi

Dettagli

ECOSISTEMA RISAIA TRYOPS CANCRIFORMIS IBIS SACRO D EGITTO BECCACCINO AIRONE CENERINO GALLINELLA DI RISAIA LIBELLULA PAVONCELLA ZANZARA

ECOSISTEMA RISAIA TRYOPS CANCRIFORMIS IBIS SACRO D EGITTO BECCACCINO AIRONE CENERINO GALLINELLA DI RISAIA LIBELLULA PAVONCELLA ZANZARA ECOSISTEMA RISAIA IBIS SACRO D EGITTO LIBELLULA BECCACCINO AIRONE CENERINO GALLINELLA DI RISAIA PAVONCELLA TRYOPS CANCRIFORMIS ZANZARA IBIS SACRO D EGITTO Uccello caratteristico, si presenta con un piumaggio

Dettagli

Carduelis flammea cabaret (Archivio F.O.I.) ITALIANO

Carduelis flammea cabaret (Archivio F.O.I.) ITALIANO Carduelis flammea cabaret (Archivio F.O.I.) ITALIANO VERZELLINO SERINUS SERINUS Anello: A = 2,00 mm. (per l Italia anello A = 2,4 ) COLLO: SPALLE: SOPRAC Piccolo, corto, conico e grigio scuro Bruno scuro

Dettagli

GENEALOGIA. Padre: MAKLOUF Madre: PATCHA EL MASAN. Padre del padre: KILIMANJARO Madre del padre: MABROUKA

GENEALOGIA. Padre: MAKLOUF Madre: PATCHA EL MASAN. Padre del padre: KILIMANJARO Madre del padre: MABROUKA Lotto 11 WANOUAD EL MAKLOUF Nato nel 1986 Numero Microchip 4055505A38 Razza: Puro sangue Arabo Mantello: GRIGIO Segni particolari: Piccola stella irregolare sulla fonte con remolino sulla linea superiore

Dettagli

IL CINGHIALE Sus scrofa

IL CINGHIALE Sus scrofa Le schede di M.C.P. www.matteocervo.wordpress.com A cura di Serena Storaci e Elisa Masseroni IL CINGHIALE Sus scrofa CINGHIALE DISTRIBUZIONE IN ITALIA SUPERORDINE: Ungulati ORDINE: Artiodattili FAMIGLIA:

Dettagli

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE:

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: FCI Standard n 335 / 09.02.2011 CANE DA PASTORE DELL ASIA CENTRALE ORIGINE: Russia (Regioni dell Asia Centrale) PATROCINIO: Russia DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 13.10.2010 UTILIZZAZIONE:

Dettagli

ANIMALI SELVATICI DELLE ALPI STATUS e PRINCIPI DI CONSERVAZIONE

ANIMALI SELVATICI DELLE ALPI STATUS e PRINCIPI DI CONSERVAZIONE ANIMALI SELVATICI DELLE ALPI STATUS e PRINCIPI DI CONSERVAZIONE LUCA PELLICIOLI Medico Veterinario Ph.D Specializzato in patologia della fauna selvatica Vice Presidente Comitato Scientifico Centrale CAI

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori LIVORNO

Associazione Lombarda Avicoltori  LIVORNO LIVORNO I GENERALITA Origine: Italia centrale. Razza selezionata usando polli leggeri allevati nelle campagne toscane. Uovo Peso minimo g. 55 Colore del guscio: bianco: Anello Gallo : 18 Gallina : 16 II

Dettagli

POLLO Famiglia: : Galliformi Genere: Gallus Specie: gallus

POLLO Famiglia: : Galliformi Genere: Gallus Specie: gallus POLLO Famiglia: : Galliformi Genere: Gallus Specie: gallus Nome comune: Modenese Codice iscrizione Registro nazionale: Sinonimi accertati: pollo Modenese, Gallina Modenese, Fulva di Modena Sinonimie errate:

Dettagli

CLUB ITALIANO DELLA COCINCINA BOBTAIL

CLUB ITALIANO DELLA COCINCINA BOBTAIL CLUB ITALIANO DELLA COCINCINA BOBTAIL STORIA DELLA BOBTAIL COMPARSA: probabilmente 1990 presso l'allevamento di Aschenbach Dieter, i soggetti vennero ceduti dopo poco (1992) a Horst Bastian che diede il

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori BARBUTA DI GRUBBE

Associazione Lombarda Avicoltori  BARBUTA DI GRUBBE BARBUTA DI GRUBBE I GENERALITA Origine: Belgio. Apparsa agli inizi del XX secolo nell allevamento di Robert Pauwels a Everberg. Chiamata poi come la città De Grubbe. Uovo Peso minimo g. 35 Colore del guscio:

Dettagli

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE:

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: FCI Standard N 167 / 22.01.1999 COCKER AMERICANO ORIGINE: U.S.A. DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 17.05.1993 UTILIZZAZIONE: Cane da cerca e da compagnia CLASSIFICAZIONE F.C.I.: Gruppo

Dettagli

Guida al riconoscimento delle specie di scoiattoli presenti in Italia

Guida al riconoscimento delle specie di scoiattoli presenti in Italia LIFE+ EC-SQUARE ROSSO SCOIATTOLO Guida al riconoscimento delle specie di scoiattoli presenti in Italia Foto di: Veronique Adriaens, Sandro Bertolino, Dario Capizzi, Jean-Louis Chapuis, Monica Chasseur,

Dettagli

Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza

Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza llegato Standard di razza Volume V Standard IV categoria In accordo con la edizione 01.01.2013 de FIFe-Standard : Category IV ll.

Dettagli

Capriolo. Cervo. Sezione di Cuneo

Capriolo. Cervo. Sezione di Cuneo 6 Guardando bene nel bosco o nel prato possiamo notare delle tracce che ci dicono che qualche animale ha girovagato in cerca di cibo per poi tornare al suo rifugio. Diffidenti e schivi, difficili da incontrare,

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori WYANDOTTE

Associazione Lombarda Avicoltori  WYANDOTTE WYANDOTTE I GENERALITA Origine: Selezionata negli U.S.A. e riconosciuta ufficialmente come razza nel 1883. In Europa è presente dal 1890. Uovo Peso minimo g. 60 Colore del guscio: bruno scuro: Anello Gallo

Dettagli

A G A P O R N I S - 2

A G A P O R N I S - 2 A G A P O R N I S - 2 1 CLASSIFICAZIONE Ordine: Famiglia: Sottofamiglia: Genere: Psittaciformes Psittacidae Psittacinae Agapornis SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE Fischeri Serie verde: verde (ancestrale),

Dettagli

Classificazione tassonomica dei suini allevati

Classificazione tassonomica dei suini allevati Classificazione tassonomica dei suini allevati regno phylum classe ordine famiglia genere specie Animalia Chordata Mammalia Artiodactyla Suidae Sus Sus scrofa Cinghiale europeo Domesticazione + miglioramento

Dettagli

BOOK 3D SAGOME APPROVATE

BOOK 3D SAGOME APPROVATE COMMISSIONE TECNICA NAZIONALE BOOK D SAGOME APPROVATE DELIBERA N./2012/D DEL 21/07/2012 REGOLAMENTO SPORTIVO ART...A AGGIORNATO AL: 0/0/201 LEGENDA PER SPOT F FRONTALE L LATERALE P POSTERIORE D DORSALE

Dettagli

Quali sono le classi sociali?

Quali sono le classi sociali? Quali sono le classi sociali? Classi età Esemplari (maschi e femmine) 0 STRIATI Cuccioli striati da 0 a 1 anno (già a 4-5 mesi perdono le strie) 1 2 ROSSI dal 1 al 2 anno Il colore del mantello è rossastro;

Dettagli

Modulo Operatore Censimento (cervo)

Modulo Operatore Censimento (cervo) Modulo Operatore Censimento (cervo) Abilitazione delle figure tecniche previste per la gestione faunistico venatoria degli ungulati Regolamento Regionale n.3/12 Disciplina per la gestione degli ungulati

Dettagli

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE:

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: FCI Standard N 304 / 02.03.2011 LAIKA RUSSO-EUROPEO (Russko-Evropeïskaïa Laïka) ORIGINE: Russia DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 13.10.2010 UTILIZZAZIONE: Cane da caccia polivalente

Dettagli

PECORA CORNIGLIESE Famiglia: Bovidae Genere: Ovis Specie:

PECORA CORNIGLIESE Famiglia: Bovidae Genere: Ovis Specie: PECORA CORNIGLIESE Famiglia: Bovidae Genere: Ovis Specie: Nome comune: Cornigliese Sinonimi accertati: del Corniglio Sinonimie errate: Denominazioni dialettali locali Data inserimento nel repertorio: Az.

Dettagli

DECRETO N Del 20/07/2016

DECRETO N Del 20/07/2016 DECRETO N. 7145 Del 20/07/2016 Identificativo Atto n. 3802 PRESIDENZA Oggetto AUTORIZZAZIONE DELLA CACCIA DI SELEZIONE AL CAPRIOLO, AL CERVO, AL MUFLONE E DEI RELATIVI PIANI DI PRELIEVO, NEI COMPRENSORI

Dettagli

GUIDA ALLE PRINCIPALI VARIETA DI SCALARE DOMESTICO by

GUIDA ALLE PRINCIPALI VARIETA DI SCALARE DOMESTICO by GUIDA ALLE PRINCIPALI VARIETA DI SCALARE DOMESTICO by Il cosidetto Silver è la forma più comune in commercio è quella che si avvicina maggiormente al "wild-type", ha il corpo argenteo, il dorso bruno/rossiccio,

Dettagli

Archery Adventure Arms

Archery Adventure Arms Archery Adventure Arms Capra bianca Stambecco sdraiato Cinghiale - Verro Cervo rosso allerta Cervo rosso Cervo rosso abbeverata Orso Grizzly sdraiato Orso bianco sdraiato Orso in piedi 1 Stambecco alert

Dettagli

IL MAR MEDITERRANEO: UN MARE DI CETACEI.. E DI TARTARUGHE! Letizia Marsili

IL MAR MEDITERRANEO: UN MARE DI CETACEI.. E DI TARTARUGHE! Letizia Marsili IL MAR MEDITERRANEO: UN MARE DI CETACEI.. E DI TARTARUGHE! Letizia Marsili Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell Ambiente Università degli Studi di Siena Chi sono i Cetacei? I Cetacei sono

Dettagli

VALUTAZIONE DELL ET ETÀ NEGLI UNGULATI ALPINI

VALUTAZIONE DELL ET ETÀ NEGLI UNGULATI ALPINI VALUTAZIONE DELL ET ETÀ NEGLI UNGULATI ALPINI USURA DELLA TAVOLA DENTARIA (CERVO E CAPRIOLO) ACCRESCIMENTO DEL TROFEO (CAMOSCIO MUFLONE STAMBECCO) A cura di: Sergio Marchetti Michele Rocca STRUTTURA DEFINITIVA

Dettagli

NYMPHICUS HOLLANDICUS

NYMPHICUS HOLLANDICUS NYMPHICUS HOLLANDICUS 1 CLASSIFICAZIONE Ordine: Famiglia: Sottofamiglia: Genere: Psittaciformes Psittacidae Psittacinae Nymphicus SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE hollandicus nessuna ancestrale pezzato cannella

Dettagli

Archery Adventure Arms

Archery Adventure Arms Archery Adventure Arms Capra bianca Cervo rosso Cervo rosso abbeverata Cervo rosso all'erta Cinghiale - Verro Orso bianco sdraiato Orso Grizzly sdraiato Orso in piedi Stambecco sdraiato Camoscio Cervo

Dettagli

COMBATTENTE THAILANDESE (Thai Game) di Fabrizio Focardi

COMBATTENTE THAILANDESE (Thai Game) di Fabrizio Focardi COMBATTENTE THAILANDESE (Thai Game) di Fabrizio Focardi Buone notizie per gli amanti dei Combattenti Orientali. L instancabile Segretario dell AGS, ed amico carissimo, Willem von Ballekom, mi ha dato informazione

Dettagli

F.O.I. onlus - C.T.N. ONDULATI & PSITTACIDI A G A P O R N I S 1 CLASSIFICAZIONE SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE. ablectanae essuna.

F.O.I. onlus - C.T.N. ONDULATI & PSITTACIDI A G A P O R N I S 1 CLASSIFICAZIONE SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE. ablectanae essuna. A G A P O R N I S 1 CLASSIFICAZIONE 1 Ordine: Famiglia: Sottofamiglia: Genere: Psittaciformes Psittacidae Psittacinae Agapornis SPECIE SOTTOSPECIE MUTAZIONE canus nessuna ablectanae essuna lilianae verde

Dettagli

COCKER SPANIEL INGLESE. L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza.

COCKER SPANIEL INGLESE. L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza. FCI Standard N 5 / 23.11.2012 COCKER SPANIEL INGLESE M.Davidson, illustr. NKU Picture Library L illustrazione non rappresenta necessariamente il tipo ideale della razza. 2 LINGUA ORIGINALE FCI DI TRADUZIONE:

Dettagli