PROVINCIA DE CASTEDDU

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DE CASTEDDU"

Transcript

1 PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU RASSEGNA STAMPA 1 GIUGNO Prime pagine Pag. 2 Taccuino avvenimenti Pag. 5 Provincia di Cagliari Pag. 7 Elezioni in Sardegna Pag. 8 Cronaca e politica regionale Pag. 41 1

2 2

3 3

4 4

5 TACCUINO AVVENIMENTI DI OGGI, VENERDI' 29 MAGGIO - 104^ Fiera regionale del cavallo e delle attrezzature ippiche "Cavallinfiera" organizzata dal Comune di Santu Lussurgiu (Santu Lussurgiu - Borgata turistica di San Leonardo de Siete fuentes - ore 9) - Manifestazione dei dipendenti dell'impresa IRP-Industria Ricostruzioni Pneumatici di Macchiareddu che da due anni attendono il pagamento degli stipendi arretrati e del Tfr. Nell'occasione i lavoratori illustreranno alla stampa le ragioni della protesta (Cagliari - davanti al palazzo di Giustizia - piazza Repubblica - ore 9.30) - Si riunisce il Consiglio regionale con all'ordine del giorno le comunicazioni del presidente della regione Ugo Cappellacci sull'inchiesta sugli appalti per l'energia eolica in Sardegna. Seguono gli interventi dei capigruppo e la replica del governatore (Cagliari - aula Consiglio regionale - via Roma, 25 - ore 10) - Il presidente e il direttore generale della Fiera internazionale della sardegna presentano alla stampa la 31^ edizione del "Turisport", il salone della nautica, auto, moto, attrezzature sportive, promozione turistica e fitiness, in programma dal 3 al 6 giugno (Cagliari - primo piano Torre Uffici - Fiera internazionale - viale Diaz - ore 10.30) - Viene presentato alla stampa il "Rally del Corallo" in programma ad Alghero (Alghero - Quarte' Sayal - lungomare Garibaldi - ore 10.30) - Conferenza stampa del candidato alla presidenza della Provincia di Cagliari Graziano Milia per commentare il risultato delle elezioni (Cagliari - Caffe' degli spiriti - ore 16) - "La condizione carceraria" e' il tema dell'ultimo appuntamento del ciclo di incontri "Vivere in carcere in Italia, oggi" promosso dal gruppo cagliaritano del Movimento ecclesiale di impegno culturale (Cagliari - sala riunioni - Parrocchia SS. Annunziata dei frati minori conventuali - ore 18) (AGI) Sol/Cog TACCUINO AVVENIMENTI DI CULTURA E SPETTACOLO - "Il cinema...la Sardegna...Giuseppe Dessi'"e' il tema dell'incontro con Salvatore Mereu ed Enrico Pau nell'ambito della rassegna "Giuseppe Dessi'. Immagini e narrazioni" promossa dalla Fondazione Giuseppe Dessi', dall'associazione culturale Portales e dalla Societa' Umanitaria- Cineteca Sarda. Segue la proiezione dei film "Ritratto di un pittore" di Massimo Mida e "La madre di nostra figlia" di Claudio Fino (Cagliari - Salone Societa' Umanitaria - viale Trieste ore 19) - "A cena con l'autore" e' il titolo della serata in compagnia dello scrittore fiorentino Marco Vichi promossa dalla libreria internazionale Koine' e dal circolo enogastronomico "Il vecchio mulino" (Sassari - circolo "Il vecchio Mulino" - via Frigaglia 5 - ore 19) - Proiezione del film "Il rabdomante" di Fabrizio Cattani nell'ambito della rassegna cinematografica "L'acqua fa gola. Bene pubblico o affare privato?" organizzata dal circolo del cinema Laboratorio 28, dall'associazione terra onlus e dal comitato Acqua Bene Comune (Cagliari - Laboratorio 28 - via Montesanto - ore 20.30) - Spettacolo "S'Ard", progetto di musica, parole e immagini prodotto da Jazz in Sardegna e S'ardmusic con la direzione musicale di Mauro Palmas e la regia di Rodolfo Roberti. Tra gli ospiti della serata Elena Ledda e i Tenore e Cuncordu di Orosei (La Maddalena - Piazza Umberto I - ore 21) (AGI) Sol/Cog 5

6 TACCUINO AVVENIMENTI DI OGGI IN SARDEGNA CAGLIARI - Fronte palazzo Giustizia, piazza Repubblica Protesta dipendenti impresa Industria ricostruzione pneumatici (Irp) CAGLIARI - Consiglio regionale Riunione Consiglio regionale. Governatore Cappellacci riferisce su vicenda eolico ALGHERO - Quarté Sayal, lungomare Garibaldi Conferenza stampa presentazione "Rally del Corallo" in programma il 5 e 6 giugno prossimi CAGLIARI-ELMAS - Aeroporto Inaugurazione Wine bar cantina vitivinicola Argiolas CAGLIARI - Teatro Lirico, via Sant'Alenixedda Va in scena nell'ambito del Festival di Sant'Efisio la replica de "I Puritani" di Vincenzo Bellini LA MADDALENA - Piazza Umberto Primo Spettacolo di musica parole e immagini "S'ard" CAGLIARI - Teatro delle Saline, via La Palma Prosegue rassegna teatrale "1Eurofestival" con lo spettacolo "Lingua di vitello" della compagnia Batisfera. (ANSA). 6

7 Pag. 42 Quartu La pista ciclabile non la usa nessuno Caos sulla litoranea per Villasimius Non è bastato eliminare i cordoli in cemento. Sulla litoranea per Villasimus, nel tratto da Margine Rosso fino a Flumini, la pista ciclabile non la usa nessuno. «Troppo pericolosa», denunciano i ciclisti che preferiscono nella carreggiata tra le auto che sfrecciano a tutta velocità. A farne le spese è anche il traffico che talvolta va a rilento, dietro le file di biciclette. Le pecche della pista sono state segnalate più volte dai ciclisti solitari e dalle associazioni delle due ruote. Si va dalla mancanza di continuità del tracciato, che costringe i ciclisti a scendere dalla bici per passare da un tratto all'altro, ai rischi in prossimità degli incroci per poi proseguire con le grate sparse qua e là e i cocci di vetro disseminati spesso lungo il percorso. «Sarebbe bello poter utilizzare la pista», allarga le braccia Gianni Pistidda, presidente dell'associazione sportiva dilettantistica Bici center, «e non essere costretti a passare in mezzo alla strada, ma purtroppo, così com'è concepito, quel percorso è impossibile da attraversare. Non è servito a niente togliere i cordoli se poi non si è pensato di rifare tutto da capo e realizzare il tracciato in modo del tutto diverso». Dello stesso avviso è anche Nando Schirru, presidente della società ciclistica Sa Vida Noa. «La pista sulla litoranea non è a norma», sostiene. «Hanno cercato di mettere una pezza eliminando i cordoli ma non c'è la volontà di sistemare davvero le cose. È un peccato perché la zona di Quartu è una delle più frequentate dai ciclisti. Bisognerebbe educare la gente a usare la bici offrendogli però dei percorsi sicuri». La litoranea resta la meta preferita dei cultori delle due ruote che purtroppo molto spesso sono stati vittime di incidenti più o meno gravi, qualcuno anche mortale, perché impossibilitati a utilizzare il passaggio a loro riservato. «Anche se la strada è ancora di competenza della Provincia», assicura il comandante della Polizia municipale Marco Virdis, «cercheremo di verificare quali sono gli intoppi che costringono i ciclisti a non utilizzare la pista, intervenendo laddove è possibile». Le cose vanno invece meglio nel lungosaline: la nuova pista ciclabile realizzata a ridosso della passeggiata è stata ben accolta dai cultori della due ruote che possono continuare il percorso anche nelle vie San Benedetto e Fiume. GIORGIA DAGA 7

8 AMMINISTRATIVE: SARDEGNA;4 PROVINCE SU 8 AL PRIMO TURNO/ANSA PD IN CALO MA PRIMO PARTITO, PDL PERDE 14 PUNTI IN UN ANNO (ANSA) - CAGLIARI, 1 GIU - Quattro province su otto conquistate al primo turno, una in bilico, quella di Sassari, le altre tre, tra cui Cagliari, vanno al ballottaggio. A scrutinio quasi ultimato questo è il quadro delle elezioni per il rinnovo delle otto province in Sardegna, segnate da un astensionismo record: meno 11 punti rispetto alle consultazioni di cinque anni fa. Centrodestra e centrosinistra si dividono le quattro province i cui candidati presidenti hanno superato il 50%, ma il centrodestra strappa agli avversari Olbia Tempio con Fedele Sanciu (Pdl) che si impone sull'uscente Pietrina Murrighile, che ha corso in solitaria con l'api di Rutelli rimediando una sonora sconfitta (si ferma intorno al 3% e resta fuori anche dal Consiglio), e sullo sfidante del centrosinistra Gesuino Achenza. Il centrodestra si riconferma con Massimiliano De Seenen nella roccaforte di Oristano, l'unica che aveva conquistato cinque anni quando il conto finale premiò il centrosinistra per 7 a 1. Un centrosinistra che mantiene, invece, le province di Carbonia Iglesias con Silvio Cherchi, ex parlamentare del Pd e attuale sindaco di Carbonia, e il Medio Campidano con Fulvio Tocco. In bilico Sassari dove l'uscente del centrosinistra, Alessandra Giudici, non va per ora oltre il 48% contro il 43,6% dello sfidante Mariano Mameli. Vanno di sicuro al ballottaggio Cagliari, con Giuseppe Farris del centrodestra che stacca di quasi 13 punti l'uscente Graziano Milia (centrosinistra); Nuoro, con Luigi Crisponi (centrodestra) che si ferma al 38,7% contro l'uscente Roberto Deriu (centrosinistra) che supera di poco il 32%; e l'ogliastra, dove é in vantaggio il candidato di centrodestra Sandro Rubiu con il 43,9% contro l'avversario Bruno Pilia, inchiodato al 40,7%. Primi dati anche per le comunali, dove il calo dell'affluenza é stato più contenuto (cinque punti in meno rispetto al 2005). Il centrosinistra perde Quartu Sant'Elena, la terza città della Sardegna: il nuovo sindaco è Mauro Contini (Pdl). A Sassari, invece, si riconferma l'uscente Gianfranco Ganau (Pd), così come a La Maddalena con Angelo Comiti (Pd). Quanto a Nuoro, Porto Torres e Iglesias, si va verso il ballottaggio. Dal voto delle amministrative arrivano anche le indicazioni sulla tenuta dei partiti. Il Pd è in calo ma diventa il primo partito in Sardegna con una percentuale intorno al 20%, perdendo però quasi 4 punti rispetto alle regionali dello scorso anno. Crolla il Pdl con 14 punti in meno sulle regionali: passa dal 30% di un anno fa all'attuale 16,2%. Flop della Lega Nord Sardinia che si presentava in quattro province e non è andata oltre l'1,3% in media, con una punta del 2,4% in Ogliastra. Exploit, invece, degli indipendentisti dell'irs che triplicano i voti dal 2005 passando dallo 0,8 al 3%, superando in più province lo sbarramento del 4% che consente loro di piazzare i propri consiglieri provinciali. (ANSA). PROVINCIALI: CAGLIARI; PRESIDENTE (SEZ:499/567) 499 sezioni su 567 CANDIDATI (ANSA) sezioni su 567 CANDIDATO/LISTE VOTI % FARRIS GIUSEPPE ,4 - IL POPOLO DELLA LIBERTA' - UNIONE DI CENTRO - PARTITO SARDO D'AZIONE - RIFORMATORI SARDI - LISTA LOCALE FARRIS PRESIDENTE - UDS PROGETTO NAZ. - SARDEGNA SOCIALISTA - MPA MOVIMENTO PER LE AUTONOMIE - PARTITO SOCIALISTA ITALIANO MILIA GRAZIANO ERNESTO ,8 - PARTITO DEMOCRATICO - SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA' - RIFOND.COM. - SIN.EUROPEA - COM.ITALIANI - ROSSO MORI - LISTA LOCALE ALLEANZA PER CAGLIARI NOI PER MILIA - FED.DEI VERDI - UNIONE POPOLARE CRISTIANA MASSIDDA PIERGIORGIO ,1 - LISTA LOCALE MASSIDDA PRESIDENTE - FORTZA PARIS - LIBERTAS DEMOCRAZIA CRISTIANA - MSI-DN - LEGA NORD - FIAMMA TRICOLORE PALOMBA FEDERICO ,7 - DI PIETRO ITALIA DEI VALORI DEMURU ORNELLA ,8 - IRS TRADORI NICOLA 897 0,5 - PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI MELIS GINO 603 0,3 - FORZA NUOVA LOI PIETRO 573 0,3 - PARTIDU INDIPENDENTISTA SARDU MALU ENTU (ANSA)

9 PROVINCIALI: SASSARI; GIUDICI PRESIDENTE 380 sezioni su 380 CANDIDATI (ANSA) sezioni su 380 CANDIDATO/LISTE VOTI % GIUDICI IN FOGU ALESSANDRA ,7 - PARTITO DEMOCRATICO - UNIONE POPOLARE CRISTIANA - DI PIETRO ITALIA DEI VALORI - RIF.COM.-F.VERDI-P.SOC.IT.-SIN.ECOL.LIB - COMUNISTI ITALIANI MAMELI MARIANO PIO ROMANO ,1 - IL POPOLO DELLA LIBERTA' - UNIONE DI CENTRO - PARTITO SARDO D'AZIONE - RIFORMATORI SARDI - MPA MOVIMENTO PER LE AUTONOMIE - UDS PROGETTO NAZIONALITARIO - LA DESTRA SALE GAVINO ,5 - IRS TODINI LUIGI UMBERTO ,8 - LEGA NORD CAMBONI GIAN FRANCO 877 0,5 - PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI SANNA COSTANTINO 627 0,4 - PARTIDU INDIPENDENTISTA SARDU MALU ENTU (ANSA).

10 PROVINCIALI: 4 AL PRIMO TURNO, UNA INCERTA E 3 VERSO BALLOTTAGGIO (AGI) - Cagliari, 31 mag. - A meno di clamorose sorprese dell'ultimora almeno quattro delle otto province sarde verranno assegnate al primo turno. Il centrodestra si aggiudica la Gallura con Fedele Sanciu e l'oristanese con Massimiliano De Senees. Al centrosinistra dovrebbero andare il Medio Campidano che vede la conferma di Fulvio Tocco e il Sulcis-Iglesiente con il successo del sindaco di Carbonia Tore Cherchi. Situazione ancora aperta a Sassari, quando sono state scrutinate 224 sezioni su 380, dove il presidente uscente del centrosinistra Alessandra Giudici potrebbe essere confermata al primo turno. Ela Giudici e' di poco al di sotto del 50% dei voti ma stacca di circa 7 punti l'avversario Giacomo Sanna (Psd'az). Quasi sicuramente andranno al ballottaggio a Cagliari il presidente uscente del centrosinistra Graziano Milia che subisce un distacco di circa 8 punti percentuali dall'avversario del centrodestra Giuseppe Farris. Si profila il ballottaggio anche in Provincia di Nuoro: quando sono state scrutinati i due terzi delle sezioni, il presidente uscente Roberto Deriu (Pd) ha il 33% delle preferenze contro il 38% circa dell'avversario di centrodestra Luigi Crisponi. Anche in Ogliastra, a meta' scrutinio, si profila il ballottaggio tra il candidato del centrodestra Sandro Rubiu e quello del centrosinistra Bruno Pilia. (AGI) Sol

11 Cagliari. Il candidato del Pdl stacca l'avversario del Pd di oltre dieci punti ma pesa la frattura con Massidda Farris supera Milia ma non vince Ballottaggio per Palazzo Regio Risultato a sorpresa per il senatore ribelle del centrodestra. Palomba fermo al 6% Alessandro Zorco Il dato da cui partire è quello della affluenza: scarsissima. Nella cornice poco confortante di una percentuale di meno 11 punti rispetto a cinque anni fa, la provincia di Cagliari è stata quella più snobbata dagli elettori con il 47.29% di votanti contro il 62 e passa del Allarmante soprattutto il dato di Cagliari città, dove ha votato solo il 34.17% contro il delle scorse amministrative. Passando al dato politico, gli elettori (pochi) hanno sancito in linea di massima il passaggio della provincia cagliaritana al centrodestra: il candidato ufficiale del Pdl Giuseppe Farris - mentre a tarda notte erano stare scrutinate 500 sezioni su superava di d o d i c i p u n t i i l p r e s i d e n t e uscente Graziano Milia: 46,37 contro 33,79. Un risultato che però non sarà sufficiente ad assegnare al primo turno lo scranno più alto di Palazzo Regio, anche per le buone performance dell'outsider del centrodestra Piergiorgio Massidda (che a Cagliari ha toccato quota 11%) e del candidato dell'italia dei Valori Federico Palomba (10% a Cagliari). Buono anche il risultato dell'esponente dell''irs Ornella Demuru che ha sfiorato il 3%. TUTTO SARA'DUNQUE DECISO nel ballottaggio che si terrà il 13 e 14 giugno. E che si preannuncia ricco di sorprese. Milia ieri fuori sede, ha preferito non rilasciare commenti in attesa di una conferenza stampa prevista per questo pomeriggio. Farris, commentando a caldo dalla sua sede elettorale i risultati parziali, ha invece sottolineato che «l esperienza di governo del centrosinistra è clamorosamente franata: i cittadini stanno guardando con attenzione verso il nostro programma e lo hanno valutato sicuramente come un progetto credibile». L'esponente Pdl ha imputato alle polemiche alimentate da alcuni candidati il forte astensionismo registrato soprattutto nel Cagliaritano e ha nuovamente escluso qualsiasi apparentamento per il ballottaggio. Di diverso tenore i commento del senatore Massidda, entusiasta per il 9 per cento delle preferenze. «Se il candidato del centrodestra fossi stato io avremmo sicuramente vinto al primo turno», ha commentato, annunciando di aver già preso un appuntamento con Berlusconi per stabilire il da farsi. «Questo dato dimostra che la mia decisione di correre per la presidenza era condivisa dai cittadini. Il crollo del Pdl è stato causato da una gestione padronale del partito da parte di persone che non sono capaci di portare i voti. Questa è una mia valutazione, che sottoporrò al presidente Berlusconi». Quanto al ballottaggio, ha detto Massidda, «io resto un esponente del Pdl, un uomo legato a Berlusconi. Decideremo con il presidente, anche perchè le decisioni sull'apparentamento non le prendono i candidati mai partiti». Federico Palomba si è detto molto soddisfatto per il risultato raggiunto dall IdV ma anche deluso per il comportamento degli elettori che non hanno punito il centrodestra dopo lo scandalo dell'eolico. Riguardo al ballottaggio, Palomba ha poi precisato che «la priorità è che la destra non vinca». Non si esclude un apparentamento con Milia.

12 Pag. 17 L'analisi. Il senatore Pdl sfiora l'11% nel capoluogo: stesse preferenze di Riformatori e Udc messi insieme Cagliari, il Pd si rivela il partito più forte battuta d'arresto per i berlusconiani Possibile un ricompattamento per il ballottaggio: Massidda chiede lumi al premier Nonostante i circa dodici punti percentuali di differenza tra Giuseppe Farris e Graziano Milia il Partito democratico è il più votato nella Provincia di Cagliari. Il Pd ha infatti raggiunto il 20 per cento delle preferenze contro il 14 del Popolo delle Libertà. Anche a Cagliari città i democratici hanno superato il 21 per cento, mentre i berlusconiani sono arrivati al 18. Nel capoluogo è stato invece abbastanza clamoroso l'exploit del senatore Piergiorgio Massidda che - sostenuto da cinque sole liste tra cui la Lega Nord e la Democrazia Cristiana - ha quasi raggiunto la soglia dell'11 per cento delle preferenze: un risultato come quello ottenuto insieme da Riformatori sardi (6,43) e Unione di centro (4,61), due forze politiche molto radicate nel territorio cagliaritano e che attualmente fanno parte della Giunta guidata da Emilio Floris. Proprio l'exploit di Massidda (testimonianza di un voto di protesta nei confronti del Pdl) e la deludente prova di Riformatori e Udc - unitamente all'enorme astensione degli elettori è un segnale di non poco conto per il centrodestra cagliaritano. Ieri Farris ha ribadito che la coalizione di centrodestra non farà nessun apparentamento con Piergiorgio Massidda. Che invece si è detto possibilista e ha delegato qualsiasi scelta riguardo al ballottaggio al premier Berlusconi che incontrerà nei prossimi giorni. Ma è chiaro che l'exploit del senatore potrebbe far volare parecchi stracci nel Popolo delle libertà sardo. Perchè, dato l'esito delle urne, adesso c'è chi afferma apertamente che se il candidato ufficiale fosse stato Massidda il Pdl avrebbe potuto vincere al primo turno. Le cose sarebbero potute andare diversamente anche per il centrosinistra se in qualche modo fosse stata sanata la frattura con l'italia dei Valori. Anche se dall'entourage di Milia si parla di risultato non negativo. «Viene smentita l arroganza del centrodestra che distribuiva risultati strabilianti - spiega Tore Corona, coordinatore della campagna elettorale del presidente uscente -: invece la verità è che il centrodestra subisce un giudizio fortemente negativo per la sua incapacità di governare la Regione». In questo quadro politico «preoccupante, visto l'astensionismo», il Pd registra «un sostegno - aggiunge Corona - che ci fa guardare con ottimismo al ballottaggio, perchè le forze che si oppongono alla proposta di Farris rappresentano la maggioranza degli elettori». A.Z.

13 Pag. 17 La rivelazione. Buona prova della candidata indipendentista che quasi raggiunge la soglia di sbarramento Irs, Demuru sfiora il tre per cento La tornata elettorale per le Provinciali ha registrato l'ottima performance della candidata dell'irs Ornella Demuru che ha sfiorato il 3 per cento delle preferenze. Un risultato che fa sperare in un ingresso della stessa candidata indipendentista nel consiglio provinciale, exploit che si aggiunge a quello registrato a Oristano (dove entreranno in consiglio due candidati indipendentisti) e in Gallura. «Sono molto contenta ha commentato ieri a tarda sera la candidata dell'irs in attesa dei risultati definitivi delle amministrative - perchè abbiamo raddoppiato i voti rispetto alle regionali dell'anno scorso e addirittura lo abbiamo triplicati rispetto alla provinciali del Questo risultato aggiunge la Demuru - è la testimonianza del fatto che il nostro partito sta raggiungendo un forte radicamento nel territorio. Fuori da Irs si aspettavano molto di più dai risultati elettorali, ma noi siamo rimasti con i piedi per terra per Cagliari e Provincia. In un territorio difficile come questo abbiamo preso molti voti a Cagliari città e in alcuni centri della provincia». In ogni caso, il partito indipendentista non appoggerà nessuno dei due candidati che andranno al ballottaggio: per l'irs le elezioni sono finite al primo turno.

14 Prima pagina Il messaggio delle urne Due coalizioni divise e da rifondare di Roberto Casu Due coalizioni malate e in parte (una grossa parte) da rifondare. Il primo turno del voto amministrativo nell'isola lascia senza risposta quasi tutti gli interrogativi politici della vigilia. Stando ai numeri, non si può negare l'affermazione parziale del centrodestra: che mantiene la provincia di Oristano, riconquista la Gallura, va al ballottaggio a Cagliari in netto vantaggio, riprende il Comune di Quartu reduce dal disastro dell'amministrazione Ruggeri. Ma è proprio il caso Cagliari - con due uomini del Pdl impegnati fino a ieri in una guerra all'ultimo voto e senza esclusione di sgarbi - che rivela i problemi, le debolezze e le divisioni della maggioranza che da poco più di un anno tenta di governare (finora con magri risultati) la Regione. Una maggioranza che resta tale ma che in quindici mesi ha già perso migliaia di voti (il Pdl quasi 50 mila solo in provincia di Cagliari) e che soprattutto da qualche mese sembra aver esaurito idee ed energie. E non si parla di energia eolica (velo pietoso) ma di energie politiche e programmatiche. Domanda: è stato o non è stato un errore - in un'isola che resiste alla crisi solo grazie al turismo e alle piccole e medie imprese locali - mettere al centro dell'azione della Giunta un'anacronistica difesa dell'industria pesante e inquinante? Sia chiaro: la lotta in difesa dei lavoratori del Sulcis e di Porto Torres non solo è sacrosanta, è un preciso dovere del presidente della Regione. Ma a un politico di governo in carica nel 2010, non può sfuggire la differenza tra una vertenza sindacale e le scelte strategiche di politica economica. E queste scelte - se si sta nel campo del centrodestra - non possono riportarci indietro agli anni Settanta e al mito-truffa della Sardegna operaia. Se poi il Sulcis vota per Tore Cherchi, si rischia anche di passare per fessi. Non che il centrosinistra abbia molte ragioni per esultare. La sconfitta di Ruggeri a Quartu e lo svantaggio di Milia a Cagliari, sono il risultato di cinque anni di non governo. Da tempo ormai nel Pd ci si occupa più di primarie che dei problemi della gente: i risultati sono sotto gli occhi di tutti, dal Golfo degli Angeli all'ortobene. Un partito lacerato e diviso che non riesce a vincere (vedi Nuoro) neanche dove il centrosinistra ha un potenziale che supera il 60% dei voti. Infine la vera, unica novità di questo turno elettorale. E cioè la definitiva uscita dell'irs dal limbo dello zero-virgola. Il movimento indipendentista per la prima volta elegge tre consiglieri provinciali. Clamoroso il risultato di Oristano, dove raggiunge il 6% e supera il Partito sardo d'azione. Ma è un successo che abbraccia tutta l'isola, da Cagliari a Sassari. Non è un vento, solo una brezza. Che però porta un po' d'aria fresca e pulita.

15 pag. 3 Pdl in recupero, il Pd perde pezzi Province: il centrodestra riconquista la Gallura e ipoteca Cagliari Due Province già al centrodestra (Oristano e la Gallura), due al centrosinistra (Sulcis e Medio Campidano), le altre quattro al ballottaggio: ma con Alessandra Giudici che, a Sassari, nella notte cerca gli ultimi voti per farcela al primo turno. Mentre a Nuoro il centrosinistra, spaccato, vede avvantaggiarsi il Pdl. Nei grandi Comuni, rieletto senza problemi il sindaco di Sassari Gianfranco Ganau (Pd), mentre a Quartu il suo compagno di partito Gigi Ruggeri cede altrettanto nettamente a Mauro Contini (Pdl). Servirà invece il secondo turno a Nuoro, Sestu, Iglesias e Porto Torres. Nel complesso un risultato che non soddisfa davvero nessuno: forse ha più motivi di delusione il centrosinistra, che nel 2005 aveva strappato sette Province su otto e tutti i grandi Comuni. Il centrodestra recupera alcuni enti, ma arretra rispetto alle Regionali, e soprattutto sembra calare la percentuale del Pdl. L'unico dato chiarissimo è il crollo dell'affluenza: 56,75 per cento nelle Province, contro il 68,26 di cinque anni fa; 71,41 alle Comunali contro il 76,73. GLI ELETTI Si è capito subito, ieri sera, che in alcune Province non c'era storia. Dopo poche sezioni scrutinate avevano già preso il largo, per il Pdl, Massimiliano De Seneen a Oristano e Fedele Sanciu in Gallura. Il primo ha chiuso al 59,7 per cento doppiando Mario Tendas (Pd, alla guida del centrosinistra), fermo al 29,7. A Olbia Sanciu è arrivato al 53,2: lontano il candidato del centrosinistra Gesuino Achenza (39,3), staccatissima la presidente uscente Pietrina Murrighile, ricandidata dai rutelliani dell'api (3,55). Percorso analogo, nel Medio Campidano, per l'uscente Fulvio Tocco (Pd): praticamente mai sotto il 55,1 per cento con cui ha chiuso, battendo Efisio Meloni e il centrodestra, fermi al 39,4. È durata un po' di più l'incertezza per Tore Cherchi (Pd) nella Provincia di Carbonia-Iglesias: il leader del centrosinistra ha galleggiato a lungo tra il 52 e il 53 per cento, per poi attestarsi al 50,3: Giuseppe Madeddu è al 45,2 I BALLOTTAGGI Nelle Province ancora da assegnare, situazione simmetrica a Cagliari e Sassari: nel primo caso sfugge di poco la vittoria al primo turno al Pdl di Giuseppe Farris, 46,3 quando mancano 36 sezioni su 567, davanti al presidente uscente Graziano Milia (33,9). Poi Piergiorgio Massidda al 9,1 e Federico Palomba (Idv) al 6,7. Nel nord ovest invece, con 320 sezioni scrutinate su 380, Alessandra Giudici (Pd) è a un passo dal traguardo: 49,4. Il suo partito, a notte inoltrata, contava però di centrare il risultato pieno. Buono il dato per Pdl e alleati, guidati da Mariano Mameli, al 42,6. A Nuoro e in Ogliastra, a sorpresa, il centrodestra va all'appuntamento del 13 e 14 giugno con qualche punto di vantaggio: e nel capoluogo barbaricino, storicamente di sinistra, la cosa ha del clamoroso. Effetto dello scisma della coalizione di Efisio Arbau, che strappando il 23,4 per cento costringe l'uscente Roberto Deriu (Pd) ad accontentarsi del 32,6. Davanti c'è Luigi Crisponi, col 38,7. E ora ci sarà da capire che cosa succederà al secondo turno, tra Deriu e Arbau, dopo le durissime polemiche delle ultime settimane. In Ogliastra è in testa il centrodestra con Sandro Rubiu (43,8) davanti a Bruno Pilia del centrosinistra (41,1). BOOM DI IRS In attesa dei risultati dei partiti, è già evidente il fenomeno di Indipendentzia- Repubrica de Sardigna. Cinque anni fa sembrava un miracolo l'ingresso di Gavino Sale nel Consiglio provinciale di Sassari: stavolta non solo il leader storico si conferma, superando il 6 per cento, ma gli indipendentisti dovrebbero strappare un consigliere anche a Oristano (Sebastian Madau sfiora il 6) e Nuoro (Bobore Bussa è al 4,3). Ma la crescita è generale: a Cagliari il segretario nazionale Ornella Demuru si avvicina al 3, forse non basterà per il seggio ma è il triplo del solito. Stravinto il derby indipendentista con Malu Entu: i candidati presidenti di Doddore Meloni non raggiungono mai l'1 per cento. Non sfonda la Lega Nord: tocca il 3 per cento solo in Ogliastra, resta più o meno all'1 in Gallura e a Sassari. GIUSEPPE MELONI

16 pag. 3 l'affluenza Confermato il crollo dei votanti: -11% Il record a Cagliari È davvero un crollo: alle elezioni provinciali l'affluenza si ferma al 56,75 per cento, oltre 11 punti meno del Difficile dire se sia una bocciatura delle nuove Province, o il sintomo di un disinteresse generale: certo dove si votava per le Comunali la gente - spinta dai candidati locali - è più solerte (e infatti il dato nei 176 Comuni è del 71,41: il calo è solo del 5,3 per cento). Nelle Province, il record dell'astensionismo è a Cagliari: 47,3 per cento. Proprio il capoluogo, dove quasi due elettori su tre hanno disertato i seggi (l'affluenza è del 34,2), trascina al basso la percentuale. Numeri risicati anche in altre grandi città che non rinnovavano il Consiglio comunale: 36,1 ad Alghero, 40,1 a Olbia, 46,2 a Oristano. Le Province con maggiore partecipazione sono Ogliastra (65,3) e Nuoro (65,1). Seguono Sassari (62,9), Olbia-Tempio (59,6), Oristano (59,3), Carbonia-Iglesias (58,6) e Medio Campidano (58,1). Sempre parlando delle Provinciali, il singolo Comune con la peggiore affluenza è Genoni: appena il 26 per cento. Nella circostanza incide però una protesta locale dei cittadini.

17 pag. 3 Nel centrosinistra Silvio Lai canta vittoria («siamo il primo partito») ma la soriana Barracciu lo gela: «La linea politica va aggiustata» Delogu e Oppi: «Importanti conferme» Tra una tabella e un resoconto, tra un confronto con un precedente appuntamento elettorale (sempre meno soddisfacente) e un proposito per il futuro, i leader regionali dei partiti si sottopongono malvolentieri al rito dei commenti post-voto. I telefoni del presidente della Regione Ugo Cappellacci e di quello del Consiglio Claudia Lombardo, ad esempio, squillano vuoto. Mentre il coordinatore del Pdl Mariano Delogu risponde da Roma, dove anche oggi sarà impegnato nei lavori del Senato: «Per ora il nostro è un risultato positivo, visto che la conquista al primo turno di Gallura e Oristano confermano un trend già avviato con le scorse regionali - commenta - così come la vittoria a Quartu e Quartucciu è significativa. Per avere un quadro completo occorrerà attendere il risultato dei quattro ballottaggi del 13 e 14 giugno. L'astensionismo? Inutile negare che è preoccupante». Nessun giudizio sul caso-massidda a Cagliari: «Chi lo dice che assieme a lui avremmo vinto al primo turno? I voti non si sommano automaticamente - conclude - per il ballottaggio occorrerà aspettare e valutare tutti assieme». Canta vittoria anche il segretario del Pd Silvio Lai : «Le coalizioni di centrosinistra tornano a essere competitive dopo la pesante sconfitta dell'anno scorso - rileva - con i dati delle regionali del 2009 avremmo consegnato 7 province alla destra, mentre per ora restiamo in corsa per conquistarne 6». Il ragionamento è già rivolto al futuro e a una più ampia politica di alleanze: «Se l'udc fosse stata coerente con la sua posizione nazionale avremmo già vinto in tutte e otto le realtà». Lai trova anche un altro riscontro positivo: «Siamo il primo partito - conclude - il dato più significativo è certamente la bocciatura del centrodestra e della giunta Cappellacci. Il Pdl crolla ovunque». Per il leader dell'udc Giorgio Oppi si è trattato di una grande giornata: «Il nostro partito è in forte aumento, sia rispetto alle regionali che alle provinciali del esulta, snocciolando i dati a memoria - non abbiamo pagato l'astensionismo, come invece è accaduto al Pdl. Il calo del partito di maggioranza relativa in Regione ci è costato la sconfitta nel Sulcis». Agguerrita è Francesca Barracciu, consigliere regionale del Pd, della pattuglia dei soriani: «Il risultato del nostro partito su scala regionale è preoccupante e suggerisce un rapido aggiustamento della conduzione politica per il futuro prossimo - attacca - per quel che riguarda il caso Nuoro i risultati sono sotto gli occhi di tutti: la componente Arbau è decisiva e questo è stato sottovalutato. Si è cercata la prova di forza, con espulsioni illegittime e inopportune. Ora si vorrebbe il nostro appoggio per il ballottaggio». Per il vice coordinatore regionale del Pdl Salvatore Cicu «il voto delle provinciali è un voto meno sentito dalla gente, perchè si riferisce a un ente poco compreso e poco percepito dal cittadino, come riscontro in ordine alle sue esigenze. Infatti dove si votava anche per le comunali, il dato sull'affluenza è più alto». Soddisfazione anche nella segreteria nazionale del Pd: «I primi risultati che arrivano dal voto amministrativo sono certamente positivi - commenta Davide Zoggia, responsabile degli Enti locali - il centrosinistra cresce e inverte la tendenza che si era manifestata un anno fa alle regionali e questo conferma la bontà delle scelte fatte sia nelle candidature che nella costruzione delle alleanze. In molte province siamo avanti e in altre importanti realtà si andrà al ballottaggio, dove potremo far valere le nostre idee e le nostre proposte di sviluppo della Sardegna che, con il governo regionale di Cappellacci e della destra conosce una stagione di difficoltà, di scandali e di immobilismo». Il segretario Michele Cossa è soddisfatto del risultato dei Riformatori ma è deluso per quello della coalizione: «Sono stati fatti degli errori ma ora dobbiamo ricompattarci in vista del secondo turno - commenta - le battaglie di Cagliari e Nuoro sono decisive per la tenuta della nostra coalizione».

18 Pag. 5 Cagliari, Farris a un passo dalla vittoria Il candidato Pdl si ferma al 47 per cento. Il ballottaggio con Milia In provincia di Cagliari Giuseppe Farris (centrodestra) sfiora il 50 per cento. Graziano Milia (centrosinistra) si ferma sotto il 35. Piergiorgio Massidda, candidato indipendente di centrodestra, sognava il 10 per cento e lì è arrivato. Federico Palomba, candidato per l'italia dei valori, non raggiunge il 7 per cento. IL CENTROSINISTRA Milia non parla. «Sono il presidente della Provincia», ha detto, sottolineando che starà fuori dalla contesa fino a oggi. Alle 16, il candidato del centrosinistra - Idv escluso, per ora - incontrerà i giornalisti in un caffè del Bastione. «A causa di un impegno istituzionale, interrompo la sospensione della mia attività di presidente che dura dall'inizio della campagna elettorale»», ha scritto ieri Milia, «mi astengo dall'intervenire come candidato nel dibattito relativo alla campagna elettorale». Ma oggi Milia dovrà spiegare perché la sua proposta elettorale non ha catturato gli elettori della provincia come i sondaggi (soprattutto i suoi sondaggi) pronosticavano. E dovrà parlare di ballottaggio, della sfida con Giuseppe Farris e di quel pacchetto di voti - targati Massidda - che consentirebbero al candidato del centrodestra di volare verso la sede della Provincia di Cagliari. IL PD «È un risultato non negativo, che ci incoraggia», dice Tore Corona, coordinatore della campagna elettorale di Milia, «è stata smentita l'arroganza del centrodestra, che sbandierava falsi sondaggi sulla loro vittoria al primo turno. Invece sono ben lontani dal traguardo». A questo punto «inizia una nuova campagna elettorale, che vivrà del confronto tra le figure in campo e soprattutto le rispettive proposte: bisognerà entrare nel merito dei contenuti». Il centrosinistra, prosegue Corona, affronterà il ballottaggio «sapendo che questo risultato può essere ribaltato, con la forza e la credibilità di un candidato premiato da un forte consenso personale, superiore alle liste che lo sostengono». Certo, in vista del voto del 13 e 14 giugno ci sarà da «discutere con tutte le forze politiche che non si sono ritrovate con il centrodestra, con cui si può certamente sviluppare un ragionamento per costruire una proposta per il governo della Provincia». Il Pd strizza l'occhio «sicuramente all'italia dei valori, che è organica al centrosinistra», ma «si può ragionare anche con gli elettori di tutte quelle forze che non si sono ritrovate nella proposta di Farris e del centrodestra, e che insieme rappresentano la maggioranza». A chi parla di bocciatura dell'amministrazione provinciale uscente, il coordinatore della campagna elettorale del presidente replica: «L'unica sconfitta, che accomuna tutti, è il pesante astensionismo che deve far riflettere tutti». L'IRS Ornella Demuru si avvicina al 3 per cento. Nella sede di viale Trieste, a Cagliari, l'aria è quella dei giorni migliori: «Siamo molto contenti», dice la candidata presidente di Indipendentia Repubrica de Sardigna, «abbiamo raddoppiato il voto delle regionali del 2009, ma non solo, perché abbiamo triplicato rispetto alle provinciali del 2005». All'Irs leggono il dato complessivo sardo e sono «molto soddisfatti, c'erano aspettative maggiori ma solo all'esterno, noi abbiamo tenuto sempre i piedi ben piantati a terra. Cresciamo dappertutto». L'analisi del risultato: «Mi sorprende che le persone votino ancora per Palomba, ci si lamenta perché si presentano sempre gli stessi, lo sentiamo dire dappertutto. Credo - dice Ornella Demuru - che quelli siano davvero voti di protesta, come quelli dati a Piergiorgio Massidda». È il momento del ballottaggio: «Non ci sarà alcun apparentamento, non daremo indicazione di voto, siamo un movimento demnocratico. Certamente, non condividiamo alcun progetto politico fra quelli presentati dai partiti». ITALIA DEI VALORI «Per noi è andata bene», dice Federico Palomba, candidato alla presidenza, «la coerenza paga, ma il centrosinistra non ha avuto il risultato che avrei gradito. E il centrodestra ha avuto un risultato importante, mi sarei aspettato che i sardi avessero una reazione d'orgoglio agli intrecci fra politica e affari che da Roma sono arrivati fino alla nostra terra». Secondo Palomba «i partiti satellite stanno spolpando il Pdl, seppure tengano in vita la coalizione. Ora deve essere

19 sciolta l'ambiguità, questi partiti devono dire da che parte stanno rispetto a questi intrecci». Il ballottaggio: «Mi auguro che Massidda sia coerente con quello che ha detto, ovvero che non avrebbe girato i voti al candidato "rivale"». Il Pd vi tende la mano: «Coordino un partito democratico, che vive secondo regole democratiche. Il cuore dei militanti dell'italia dei valori non batte a destra, faremo tutto quello che è necessario fare perché questa amministrazione non vada al centrodestra. In questo senso, non vedrei negativamente che le forze che si oppongono a questa destra, coinvolta negli scandali, possano insieme trovare una possibilità di confermare il governo di centrosinistra». L'appello agli astenuti: «Sono certamente persone sensibili, di area democratica: tornate a essere una forza determinante, venite a votare». ( e. p. )

20 pag. 5 Farris L'assessore fiducioso «Questo divario è incolmabile» Assessore, sognava il 50 per cento, ci è andato vicino. «In ogni caso, c'è un divario incolmabile fra la mia coalizione e quella guidata da Milia. Secondo: è clamorosamente fallito il progetto dell'amministrazione Milia, gli elettori hanno bocciato il suo operato. Poi consiglio di analizzare i risultati delle liste legate al nome del candidato presidente». Da Roma può arrivare un cortese invito a recuperare il rapporto con Massidda? «Qui in gioco non ci sono rapporti personali, ma un progetto politico. Noi ci siamo presentati con un programma e una coalizione, al ballottaggio non possiamo cambiare. Se qualcuno vorrà convergere, ce lo dovrà far sapere». Come si vincono le elezioni, in quindici giorni? «Si vincono come sono state vinte nei giorni precedenti, con una campagna elettorale basata sui contenuti, senza polemiche, stando in mezzo alla gente. Non ce n'era bisogno, ma questo ci ha dimostrato il vigore di questa coalizione». Come interpreta questo primo round in provincia? «Primo: il centrodestra tiene, insieme ai sardisti e ai socialisti. Non era facile, con otto candidati presidenti in campo. Il nostro è un punteggio straordinario. Anche l'irs ha avuto un buon risultato, sono andati bene tutti i partiti che hanno radici isolane». Dove era certo di vincere e dove, invece, ha scoperto di aver vinto inaspettatamente? «Nessuna sorpresa, la mia coalizione ha dimostrato di saper fare bene dappertutto. Al di là di alcune candidature azzeccate, che sapevamo ci avrebbero dato risultati, il dato della coalizione è omogeneo». Il ballottaggio: quel 10 per cento di voti di centrodestra targati Massidda dove finirà? «Gli elettori che si riconoscono nel centrodestra tenderanno a premiare il candidato espresso dal centrodestra». Non le è parso imprudente rifiutare, prima del voto, qualsiasi apparentamento? «Noi abbiamo portato avanti una proposta coerente, chiara, di rispetto per gli elettori, Credo che il rislultato confermi la bontà della scelta. Pensare, alla vigilia, che fra me e Milia ci potesse essere una scarto del genere, era quasi uno scherzo». Si è detto, alla vigilia, che questa tornata elettorale poteva essere un test anche per chi governa la Regione. «Mi sembrava eccessivo, e lo penso ancora, affidare a queste elezioni la portata di un test per la maggioranza che guida la Regione». Il suo rivale, Milia, non ha parlato. Lei che messaggio lancia ai suoi elettori? «Chiediamo un ulteriore sforzo, chiediamo che i nostri elettori confermino la loro scelta». ENRICO PILIA

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra:

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un primo vincolo è rappresentato dalla sentenza della Corte Costituzionale

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Statuto del Partito Democratico

Statuto del Partito Democratico Statuto del Partito Democratico Approvato dalla Assemblea Costituente Nazionale il 16 febbraio 2008 CAPO I Principi e soggetti della democrazia interna Articolo 1. (Principi della democrazia interna) 1.

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014 Lo spettacolo dal vivo in Sardegna Rapporto di ricerca 2014 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale

LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA. Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale LA LEGISLAZIONE ELETTORALE ITALIANA Diritto costituzionale a.a. 2010/11 Parte speciale CARLO FUSARO I limiti della legislazione elettorale vigente LEGISLAZIONE ELETTORALE: complesso delle norme concernenti

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012. Le domande e le risposte.

ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012. Le domande e le risposte. ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012 Le domande e le risposte. La Commissione elettorale 1. Componenti della Commissione Elettorale e scrutatori. Comunicazione all'amministrazione I componenti

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

In senato per un giorno Conversione in legge di un decreto-legge

In senato per un giorno Conversione in legge di un decreto-legge In senato per un giorno Conversione in legge di un decreto-legge Come nasce una legge: Dalla presentazione all approvazione definitiva Presentazione L iter di una legge inizia con la presentazione, al

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO Allegato A alla deliberazione n. 11 dell 08/06/2012 MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO 1. COMPITI E FINALITA

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Le potenzialità dell altra stagione Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione 1 Il turismo attivo in

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli