ELEZIONI REGIONALI 2010 PRIMI RISULTATI E SCENARI. 25 agosto 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ELEZIONI REGIONALI 2010 PRIMI RISULTATI E SCENARI. 25 agosto 2010"

Transcript

1 ELEZIONI REGIONALI 2010 PRIMI RISULTATI E SCENARI 25 agosto 2010

2 Indice 1. Risultati 13 regioni 2. Dati di sondaggio 2

3 Indice 1. Risultati 13 regioni 2. Dati di sondaggio 3

4 Affluenza. Trend elezioni politiche, europee e regionali 100,0 90,0 80,0 70,0 90,6 89,0 88,8 89,6 89,7 85,7 83,5 86,8 86,1 87,1 81,3 81,2 78,3 81,1 81,3 73,0 73,1 73,6 69,7 71,4 66,5 60,0 63,6 50,0 40,0 Elezioni politiche Elezioni europee Elezioni regionali 30,0 20,0 10,0 0, Nota: i dati delle elezioni politiche ed europee fanno riferimento alle 20 regioni (per le politiche 2006 e 2008 negli elettori sono inclusi gli italiani AIRE). Per le elezioni regionali il dato fa riferimento al totale delle regioni che ha votato in ciascuna consultazione. 4

5 13 regioni. Trend affluenza alle politiche, europee e regionali ,0 95,0 92,0 89,2 90,0 90,1 90,0 89,9 88,6 87,7 86,8 85,0 84,3 87,3 84,5 82,7 82,9 81,5 80,8 80,0 77,5 75,0 75,2 73,2 72,3 74,6 70,0 71,5 69,6 65,0 63,5 60,0 itiche Europee 55,0 Regionali 50,0 Nota: Per le elezioni politiche 2006 e 2008 nel corpo elettorale sono inclusi gli italiani iscritti all AIRE. 5

6 Partecipazione elettorale: i fattori dimenticati nelle analisi del voto In questi anni sulla partecipazione hanno influito fattori che vengono dimenticati o sottovalutati nelle analisi elettorali: - l esclusione dei residenti all estero dal corpo elettorale nelle elezioni politiche 2006 e 2008; - la presenza della maggior parte dei test amministrativi in occasione delle elezioni europee 2009; - il passaggio da una a due giornate di votazione a partire dalle elezioni europee

7 Affluenza. Trend elettorale Regione Reg Affluenza 2008 Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Scarto 10/09 Piemonte 71,4 84,9 80,8 71,2 64,3-7,0-6,9 Liguria 69,6 83,5 78,0 65,0 60,9-8,7-4,1 Lombardia 73,0 87,5 84,7 73,3 64,6-8,3-8,7 Veneto 72,4 87,7 84,7 72,6 66,4-6,0-6,2 Emilia Romagna 76,7 89,6 86,2 76,8 68,1-8,6-8,7 Toscana 71,4 87,4 83,7 72,9 60,7-10,6-12,2 Umbria 74,3 87,1 84,2 77,9 65,4-8,9-12,6 Marche 71,5 86,4 82,9 73,9 62,8-8,7-11,2 Lazio 72,7 84,8 81,3 63,0 60,9-11,8-2,1 Campania 67,7 78,8 76,2 64,0 63,0-4,7-1,0 Puglia 70,5 79,4 76,2 68,4 63,2-7,3-5,3 Basilicata 67,2 80,3 75,4 67,9 62,8-4,4-5,1 Calabria 64,4 74,6 71,4 55,9 59,3-5,1 3,3 Totale 13 regioni 71,5 84,6 81,3 69,6 63,6-7,9-6,0 Nota: il dato 2008 è calcolato sui soli residenti in Italia dato che gli elettori iscritti all AIRE votano nella circoscrizione Estero. 7

8 Affluenza. Scarti Umbria -12,6 Toscana -12,2 Marche -11,2 Emilia Romagna Lombardia -8,7-8,7 Piemonte Veneto Totale 13 regioni Puglia Basilicata -6,9-6,2-6,0-5,3-5,1 Liguria -4,1 Lazio -2,1 Campania -1,0 Calabria 3,3 8

9 Affluenza. Scarti (per provincia) TO CN IM VB VA CO MB BI VC MI PV AT AL GE SV SO BL BG BS TV VI VR VE PD LO CR MN RO PC PR SP RE LU MO PT FE RA FC RN FI PU AR PI LI SI GR VT PG TR AN MC AP RI REGGIO CALABRIA 16,2 CATANZARO 15,7 VIBO VALENTIA 14,7 CASERTA 13,7 ROMA 0,2 TERNI -15,1 CROTONE -15,2 SONDRIO -15,3 AVELLINO -15,4 LIVORNO -16,3 RM LT FR CE BN AV FG BT BA NA SA PZ MT TA BR LE CS KR Affluenza Scarto % da 13,6 a 16,3 (4) da 0,0 a 13,6 (2) da -9,7 a 0,0 (42) da -12,7 a -9,7 (21) da -16,4 a -12,7 (11) VV RC CZ Affluenza ,6 63,6-6,0 9

10 Affluenza 12 regioni. Trend e scarto per tipo di elezione 2009 Tipo di elezione 2009 (N comuni) Affluenza Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/09 Europee + Provinciali + Comunali (2665) 78,7 64,3-14,4 Europee + Comunali (1156) 77,1 63,1-14,0 Europee + Provinciali (1124) 66,6 62,6-4,0 Solo Europee (724) 59,4 60,7 1,3 Totale (5669) 70,1 62,7-6,1 L analisi riguarda le regioni che hanno votato il marzo 2010, con esclusione della Puglia. I dati fanno riferimento ai comuni che nel 2010 hanno votato unicamente per le elezioni regionali (sono quindi esclusi i comuni che nel 2010 hanno votato anche per le elezioni comunali e/o provinciali). 10

11 Affluenza 12 regioni. Trend e scarto per tipo di elezione 2009 Area Tipo di elezione 2009 (N comuni) Eur 2009 Affluenza Reg 2010 Scarto Nord Europee + Provinciali + Comunali (1644) 79,0 65,3-13,7 Europee + Comunali (876) 76,8 63,3-13,5 Europee + Provinciali (541) 68,6 65,4-3,1 Solo Europee (359) 64,4 61,8-2,6 Totale Nord (3420) 72,3 64,1-8,2 Centro Europee + Provinciali + Comunali (748) 78,6 65,0-13,5 Europee + Comunali (156) 78,3 63,8-14,5 Europee + Provinciali (252) 70,2 63,4-6,8 Solo Europee (134) 58,6 58,6 0,0 Totale Centro (1290) 70,9 62,7-8,2 Sud Europee + Provinciali + Comunali (273) 77,8 57,6-20,3 Europee + Comunali (124) 77,2 60,1-17,1 Europee + Provinciali (331) 61,3 58,5-2,8 Solo Europee (231) 47,0 63,6 16,5 Totale Sud (959) 62,5 59,5-3,0 L analisi riguarda le regioni che hanno votato il marzo 2010, con esclusione della Puglia. I dati fanno riferimento ai comuni che nel 2010 hanno votato unicamente per le elezioni regionali (sono quindi esclusi i comuni che nel 2010 hanno votato anche per le elezioni comunali e/o provinciali). 11

12 Scarto % centro-destra (su elettori) Relazione tra affluenza e % liste di CD: scarto Grafico a dispersione delle 80 province per scarto % affluenza e scarto % centro-destra RC 0,0-30,0-25,0-20,0-15,0-10,0-5,0 0,0 y = 0,4232x - 4,9999 R 2 = 0,2853 KR -5,0 CS LE MC LI BN BL LU RE CZ RA FO RI BO GE MO RO PU AV VV SI AN FG SP FE FR PO TR SV VE FIMC MN VI PR PG IM AP ARRN PZ PI VRPD BA FM TV TO PT RM MIBS PV VT PC CR CU MB BI AL AT GR VA BG VB LT LC LO NO VC CO SA NA TA BR BAT MT CE -10,0-15,0-20,0 SO Scarto % affluenza ,0 Nelle province in cui l affluenza subisce un maggiore calo rispetto alle elezioni politiche del 2008, le liste di centro-destra (CD) vedono una maggiore flessione di consensi. L astensione sembra quindi aver interessato in maggior misura l elettorato di CD. 12

13 Affluenza e area di Centro-destra (CD): relazione tra scarti (% su elettori) Scarto affluenza '10-'08 Centro-destra Scarto N prov Fino a -15,0 36,8 26,1-10,7 15 Da -15,0 a -20,0 42,1 29,2-12,9 37 Da -20,0 a -28,0 38,6 24,3-14,3 28 Totale 39,5 26,7-12,

14 Schede bianche. Trend elettorale Regione Reg Bianche 2008 Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Piemonte 1,7 1,0 0,9 2,8 1,3-0,4 Liguria 1,1 0,8 0,7 1,8 1,0-0,2 Lombardia 1,5 0,8 0,7 1,7 0,9-0,6 Veneto 1,5 0,9 0,8 1,8 0,9-0,6 Emilia Romagna 1,4 0,9 0,8 1,9 0,9-0,5 Toscana 1,5 0,9 0,9 2,0 1,1-0,4 Umbria 1,4 1,0 0,8 3,1 1,1-0,3 Marche 2,4 1,3 1,2 3,8 1,9-0,5 Lazio 1,1 0,8 1,1 1,9 1,1 0,1 Campania 2,9 1,4 1,7 5,3 2,8-0,2 Puglia 2,5 1,4 1,8 6,2 2,0-0,6 Basilicata 1,4 2,0 2,1 8,5 2,3 0,9 Calabria 2,1 2,0 3,0 7,1 1,9-0,2 Totale 13 regioni 1,7 1,0 1,1 3,0 1,4-0,3 14

15 Schede nulle. Trend elettorale Regione Reg Nulle 2008 Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Piemonte 5,9 2,1 2,7 3,5 4,4-1,5 Liguria 3,6 1,5 2,2 2,7 2,7-0,9 Lombardia 3,9 1,6 1,8 2,3 2,2-1,7 Veneto 3,6 1,3 1,9 2,4 2,5-1,1 Emilia Romagna 3,2 1,4 1,9 2,0 1,6-1,6 Toscana 2,7 1,5 2,2 2,5 2,2-0,5 Umbria 4,0 1,5 1,9 3,1 2,5-1,5 Marche 3,6 1,6 2,1 2,8 2,9-0,8 Lazio 2,8 1,5 2,4 3,2 3,0 0,2 Campania 3,8 1,8 2,6 4,5 3,3-0,5 Puglia 3,2 2,2 3,0 5,4 3,2 0,0 Basilicata 3,8 3,2 4,1 7,6 4,4 0,6 Calabria 3,1 2,6 3,3 5,4 3,0-0,1 Totale 13 regioni 3,6 1,7 2,3 3,2 2,8-0,9 15

16 Schede non valide. Trend elettorale Regione Reg Non validi 2008 Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Piemonte 7,6 3,1 3,6 6,3 5,7-1,9 Liguria 4,7 2,3 2,9 4,5 3,7-1,0 Lombardia 5,3 2,4 2,6 3,9 3,1-2,3 Veneto 5,1 2,3 2,7 4,2 3,4-1,7 Emilia Romagna 4,5 2,3 2,7 3,9 2,4-2,1 Toscana 4,2 2,4 3,1 4,4 3,3-0,9 Umbria 5,4 2,5 2,7 6,2 3,6-1,8 Marche 6,0 2,9 3,3 6,6 4,7-1,3 Lazio 3,9 2,3 3,5 5,1 4,1 0,2 Campania 6,7 3,2 4,3 9,8 6,1-0,6 Puglia 5,7 3,6 4,8 11,6 5,2-0,5 Basilicata 5,2 5,2 6,2 16,0 6,7 1,5 Calabria 5,2 4,6 6,3 12,5 4,9-0,4 Totale 13 regioni 5,4 2,7 3,4 6,2 4,2-1,2 16

17 Regionali 2010: risultati di coalizione nelle 13 regioni Regione Elezioni regionali 2010 Cand. CS Cand. CD Altri Totale Scarto CS/CD Piemonte 46,9 47,3 5,8 100,0-0,4 Liguria 52,1 47,9 0,0 100,0 4,3 Lombardia 33,3 56,1 10,6 100,0-22,8 Veneto 29,1 60,2 10,8 100,0-31,1 Emilia Romagna 52,1 36,7 11,2 100,0 15,3 Toscana 59,7 34,4 5,8 100,0 25,3 Umbria 57,2 37,7 5,1 100,0 19,5 Marche 53,2 39,7 7,1 100,0 13,5 Lazio 48,3 51,1 0,5 100,0-2,8 Campania 43,0 54,3 2,7 100,0-11,2 Puglia 48,7 42,3 9,1 100,0 6,4 Basilicata 60,8 27,9 11,3 100,0 32,9 Calabria 32,2 57,7 10,0 100,0-25,5 Totale 13 regioni 43,8 49,0 7,2 100,0-5,2 17

18 Regionali 2010: numero liste e candidati Presidente per regione Regionali 2010 Regione N liste N Cand. Pres. Piemonte 31 4 Liguria 15 2 Lombardia 13 6 Veneto 15 7 Emilia Romagna 10 4 Toscana 9 5 Umbria 8 3 Marche 13 3 Lazio 18 3 Campania 17 4 Puglia 15 4 Basilicata 17 5 Calabria

19 Le principali caratteristiche delle nuove leggi elettorali regionali Principali elementi del sistema elettorale L. 43/1995 (Tatarella) Nuove leggi elettorali regionali Toscana Lazio Puglia Calabria Marche Campania (a) L. 43/ N. consiglieri Statuto L. regionale X 50 + X Modalità di voto Quote seggi Alla lista PR e/o MG = = = = = = Possibilità voto disgiunto = = = = No = 1 voto di preferenza No (lista bloccata) = = = = 80% PR (prov) 20% MG (reg) Nessuna quota prestabilita Eventuale: = = = Nessuna quota prestabilita 1 o 2 voti preferenza (se 2 M+F) Nessuna quota prestabilita Premio di maggioranza Variabile: 10% 20% seggi aggiuntivi 60% se pres >45%; 55% se pres <45%; almeno 35% seggi a liste minoritarie = = = Eventuale (coalizione vincente ha almeno 25 seggi) Eventuale (almeno 60% non più di 65%) "Listino" regionale Sì Solo candidato presidente + Candidati regionali (max 5) nelle liste circoscrizionali = No = No (solo candidato presidente) No Soglia di sbarramento PR 3% per liste PR collegate a liste MG <5% no se liste PR collegate a liste MG >5% 4% per tutte le liste e per pres. = (fino al 2005: 5% per liste non coalizzate, nessuna per liste coalizzate) 4% per tutte le liste 4% per tutte le liste 5% per coalizioni regionali nessuna se almeno una lista della coalizione > 3% 3% per liste collegate a cand. <5% 19

20 Regionali : coalizione vincente e totale regioni CS e CD (dato grezzo e pesato) Regione Regionali Vittorie CS CD Piemonte CD CD CS CD 1 3 Liguria CS CD CS CS 3 1 Lombardia CD CD CD CD 0 4 Veneto CD CD CD CD 0 4 Emilia Romagna CS CS CS CS 4 0 Toscana CS CS CS CS 4 0 Umbria CS CS CS CS 4 0 Marche CS CS CS CS 4 0 Lazio CS CD CS CD 2 2 Campania CD CS CS CD 2 2 Puglia CD CD CS CS 2 2 Basilicata CS CS CS CS 4 0 Calabria CD CD CS CD 1 3 Regioni CS Regioni CD Regioni CS (dato pesato) 5,2 4,5 9,2 4,5 Regioni CD (dato pesato) 7,8 8,5 3,8 8,5 20

21 Incidenza del voto al solo Presidente nelle elezioni 2010 (CS e CD) 2010 Regione Cand. CS Cand. CD Totale Piemonte 12,9 14,7 14,1 Liguria 7,2 9,4 8,3 Lombardia 11,3 8,3 11,5 Veneto 11,0 10,9 11,7 Emilia Romagna 8,5 4,3 8,3 Toscana 12,6 16,1 14,0 Umbria 5,6 10,7 8,3 Marche 5,9 5,3 6,2 Lazio 11,0 10,6 11,0 Campania 15,7-1,8 5,8 Puglia 12,1 2,8 7,1 Basilicata -6,9 6,1 3,8 Calabria -4,6 3,6 3,3 Totale 13 regioni 10,5 7,6 9,7 21

22 Incidenza del voto al solo Presidente nelle elezioni regionali Regione Elezioni regionali Scarto 10/05 Piemonte 17,5 15,8 15,1 14,1-1,0 Liguria 8,6 6,8 12,8 8,3-4,5 Lombardia 5,9 15,4 16,9 11,5-5,4 Veneto 13,4 15,4 14,2 11,7-2,5 Emilia Romagna 8,2 6,6 9,4 8,3-1,1 Toscana 9,8 6,8 12,6 14,0 1,4 Umbria 6,3 5,4 8,7 8,3-0,4 Marche 10,7 5,9 8,7 6,2-2,4 Lazio 14,8 9,5 14,0 11,0-3,0 Campania 9,4 6,5 6,2 5,8-0,5 Puglia 9,2 7,8 8,3 7,1-1,2 Basilicata 7,2 3,3 2,4 3,8 1,3 Calabria 10,3 2,7 3,4 3,3-0,2 Totale 13 regioni 10,4 10,2 11,9 9,7-2,1 22

23 Elezioni regionali. Trend tasso di preferenza (11 regioni) Regione Elezioni regionali Scarto Piemonte 16,8 34,4 41,3 35,1-6,2 Liguria 26,3 41,6 46,2 42,0-4,1 Lombardia 11,6 23,9 26,6 23,3-3,3 Veneto 16,2 33,3 39,1 35,2-3,9 Nord 15,1 29,9 34,4 30,2-4,3 Emilia Romagna 11,1 22,4 28,2 25,7-2,5 Umbria 30,7 51,2 55,7 53,0-2,7 Marche 28,6 44,6 49,5 49,4-0,1 Lazio 26,5 46,9 55,6 50,9-4,7 Centro 21,2 37,8 44,9 41,5-3,4 Puglia 41,2 69,8 78,5 77,2-1,3 Basilicata 63,1 86,1 89,6 85,9-3,7 Calabria 61,2 82,8 87,4 84,1-3,4 Sud 49,2 75,4 82,1 80,3-1,8 Totale 11 regioni 22,4 40,5 46,6 42,6-4,0 È esclusa la regione Campania nella quale gli elettori avevano la possibilità di esprimere due voti di preferenza alle regionali

24 Tasso di preferenza. Tasso 2010, 2005 e scarto 2010/2005 (per provincia) TO CN IM VB CO VA BI NO MB MI PV AT AL GE SV SO BG BS VI VR LO CR MN PC PR RE MO BO SP BL TV VE PD RO FE RA FC RN PU PG AN FM AP ANCONA 12,4 ASCOLI PICENO 6,4 CREMONA 6,4 TARANTO 4,0 PAVIA 3,4 COMO -8,2 PARMA -8,3 LECCO -9,0 BIELLA -13,0 IMPERIA -14,8 VT TR RI RM LT FR FG BT BA PZ MT TA BR LE CS KR CZ VV RC 24

25 Regione Campania. Tasso di preferenza. Trend Elezioni regionali Totale preferenze espresse Totale voti validi di lista Tasso di preferenza 46,2 70,3 76,6 Per le elezioni regionali 2010, gli elettori avevano la possibilità di esprimere due voti di preferenza, di cui almeno uno riservato ad un candidato donna. 25

26 Regione Campania. Numero di consiglieri eletti nel 2005 e nel 2010 Consiglieri regionali eletti Liste circ Listino Totale Liste circ. Listino Totale Maschi Femmine Totale Il numero di donne elette in Campania passa da 6 - di cui 4 però con il listino - a 14 (che corrisponde al 23% del Consiglio regionale). 26

27 13 regioni. Trend elettorale (v.a.) Elezioni Liste Reg Eur 2009 Reg 2010 Rc-Comunisti Italiani Sinistra e Libertà Verdi Di Pietro - Italia dei Valori Partito Democratico Civiche CS Altri CS Totale area di CS UDC Totale UDC Popolo della Libertà Lega Nord La Destra Civiche CD Altri CD Totale area di CD Altri Totale altri TOTALE LISTE Candidato CS Candidato CD Candidato UDC Candidato Altri area CS Candidato Altri area CD Candidato Altri TOTALE CANDIDATI

28 13 regioni. Trend elettorale (%) Elezioni Liste Reg Eur 2009 Reg 2010 Rc-Comunisti Italiani 8,2 8,4 3,5 2,8 Sinistra e Libertà 3,1 2,9 3,2 Verdi 2,8 2,1 0,7 Di Pietro - Italia dei Valori 1,6 2,1 4,3 7,8 7,0 Partito Democratico 32,4 32,0 34,1 26,6 26,1 Civiche CS 2,0 2,2 Altri CS 5,7 5,6 2,7 3,1 4,1 Totale area di CS 52,7 50,2 44,2 44,2 45,6 UDC 5,8 6,5 5,3 6,2 5,6 Totale UDC 5,8 6,5 5,3 6,2 5,6 Popolo della Libertà 29,3 35,8 36,7 35,3 26,8 Lega Nord 5,7 4,8 9,5 11,3 12,3 La Destra 1,3 2,5 1,4 0,7 Civiche CD 1,2 5,7 Altri CD 5,1 1,0 1,5 1,6 3,2 Totale area di CD 41,4 42,9 50,1 49,5 48,6 Altri 0,1 0,4 0,4 0,1 0,2 Totale altri 0,1 0,4 0,4 0,1 0,2 TOTALE LISTE 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Candidato CS 52,3 43,8 Candidato CD 44,3 49,0 Candidato UDC 3,1 Candidato Altri CS 0,7 3,4 Candidato Altri CD 2,7 0,4 Candidato Altri 0,1 0,2 TOTALE CANDIDATI 100,0 100,0 28

29 Area di Centro-sinistra (CS). Trend elettorale Regione Reg Area di CS 2008 Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Scarto 10/09 Piemonte 49,9 50,0 43,5 43,0 47,3-2,6 4,3 Liguria 53,4 53,6 49,3 48,6 48,8-4,6 0,2 Lombardia 42,1 43,1 37,2 36,0 37,7-4,4 1,7 Veneto 40,4 40,2 34,9 34,0 31,9-8,5-2,1 Emilia Romagna 62,0 59,9 55,8 55,0 57,9-4,1 3,0 Toscana 66,2 61,7 58,0 57,8 61,3-4,9 3,5 Umbria 63,2 57,5 54,5 52,9 58,9-4,3 6,0 Marche 57,6 55,2 51,8 49,6 54,1-3,5 4,4 Lazio 48,5 50,0 46,8 47,6 48,3-0,2 0,6 Campania 63,3 50,9 39,4 42,0 41,4-21,9-0,6 Puglia 49,7 48,3 41,5 42,4 46,3-3,3 3,9 Basilicata 69,0 60,1 52,5 53,4 60,4-8,6 7,0 Calabria 60,7 56,7 44,1 48,1 42,4-18,2-5,7 Totale 13 regioni 52,7 50,2 44,2 44,2 45,6-7,1 1,4 29

30 Area di Centro-sinistra (CS). Scarti Calabria -5,7 Veneto -2,1 Campania -0,6 Liguria Lazio 0,2 0,6 Totale 13 regioni Lombardia 1,4 1,7 Emilia Romagna Toscana Puglia Piemonte Marche 3,0 3,5 3,9 4,3 4,4 Umbria 6,0 Basilicata 7,0 30

31 Area di Centro-sinistra (CS). Scarti (per provincia) VB VA CO BI VC MI TO PV AT AL CN GE SV IM LO SP SO BG CR PC PR BS MN VR VI BL TV VE PD RO RE MO BO FE LU PT FI PI LI GR SI RA FC RN AR VT TR PU PG RI AN MC AP MATERA 10,2 TARANTO 7,6 BARLETTA-ANDRIA-TRANI 6,7 ASCOLI PICENO 6,2 PERUGIA 6,2 AVELLINO -2,7 TREVISO -3,3 CATANZARO -7,4 CROTONE -9,5 REGGIO CALABRIA -12,1 RM FR LT CE NA BN AV SA FG PZ BT MT BA TA BR LE CS KR Centro-sinistra Scarto % da 5,4 a 10,3 (8) da 3,7 a 5,4 (16) da 2,4 a 3,7 (18) da 0,0 a 2,4 (20) da -12,1 a 0,0 (18) VV RC CZ Centro-sinistra ,2 45,6 1,4 31

32 Area di centro-sinistra (CS). Trend elettorale (macroarea) Macroarea Area di CS Eur Eur 2009 Scarto 09/01 Scarto 09/06 Nord Ovest 37,6 41,7 41,1 46,1 40,2 39,2-2,5-6,9 Nord Est 34,4 42,2 41,9 44,0 39,0 38,8-3,3-5,2 Zona Rossa 57,9 56,3 56,7 59,7 55,9 55,0-1,4-4,7 Centro 46,0 44,3 45,3 50,9 46,8 48,3 4,0-2,6 Sud 41,4 40,2 46,1 48,7 39,1 41,5 1,3-7,2 Italia 43,3 44,5 46,1 49,8 43,6 44,1-0,4-5,7 32

33 Area di centro-destra (CD). Trend elettorale (macroarea) Macroarea Area di CD Eur Eur 2009 Scarto 09/01 Scarto 09/06 Nord Ovest 55,0 51,2 48,3 47,9 55,0 55,2 3,9 7,3 Nord Est 56,4 48,5 48,3 48,2 53,1 55,0 6,5 6,8 Zona Rossa 34,2 37,6 36,0 34,1 39,5 39,9 2,3 5,8 Centro 44,9 47,3 41,2 41,5 47,6 46,2-1,1 4,6 Sud 45,3 48,1 41,5 43,5 52,8 48,8 0,7 5,4 Italia 47,2 46,9 43,1 43,2 50,2 49,3 2,4 6,1 33

34 Liste area CS e area CD Area di CS itiche 1996 itiche 2001 Europee 2004 itiche 2006 itiche 2008 Europee 2009 Rc Rc Rc Rc Sinistra Arcobaleno Rc-Comunisti Italiani Verdi Comunisti Italiani Comunisti Italiani Comunisti Italiani Pd Sinistra e Libertà Pds Girasole Verdi Verdi Italia dei Valori Pd Ppi Ds Uniti nell'ulivo Rosa nel Pugno Partito Socialista Altri (2) Lista Dini Margherita Italia dei Valori Ulivo Altri (6) Italia dei Valori Altri (1) Italia dei Valori Altri (2) Udeur Partito Socialista Altri (5) Area di CD itiche 1996 itiche 2001 Europee 2004 itiche 2006 itiche 2008 Europee 2009 Forza Italia Forza Italia Forza Italia Forza Italia Pdl Pdl An An An An Lega Nord Lega Nord Lega Nord Lega Nord Lega Nord Lega Nord Mpa La Destra-Mpa Fiamma Tricolore Fiamma Tricolore Socialisti Uniti Nuovo Psi La Destra Fiamma Tricolore Nuovo Psi Pri-Liberal Sgarbi Fiamma Tricolore Altri (3) Altri (2) Altri (3) Alternativa Sociale Altri (6) Altri (3) 34

35 Partito Democratico (Pd). Trend elettorale (macroarea) Macroarea 1996 Partito Democratico (Pd) 2001 Eur Eur 2009 Scarto 09/01 Scarto 09/06 Nord Ovest 27,0 28,9 28,4 28,9 30,3 23,1-5,8-5,8 Nord Est 25,9 25,9 27,1 26,3 27,1 20,9-5,0-5,4 Zona Rossa 45,2 42,9 40,9 43,0 45,4 37,0-5,9-5,9 Centro 33,4 31,8 29,4 31,6 35,5 27,6-4,2-4,1 Sud 30,7 27,0 29,6 27,7 29,2 23,0-4,0-4,7 Italia 32,2 31,1 31,1 31,3 33,2 26,2-4,9-5,1 35

36 Partito Democratico (Pd). Incidenza su area CS (macroarea) Macroarea 1996 Incidenza Pd su area di CS 2001 Eur Eur 2009 Nord Ovest 71,9 69,4 69,1 62,6 75,5 59,0 Nord Est 75,2 61,3 64,7 59,6 69,4 53,7 Zona Rossa 78,0 76,2 72,2 72,0 81,2 67,4 Centro 72,6 71,8 64,9 62,1 75,9 57,1 Sud 74,1 67,1 64,2 56,9 74,7 55,4 Italia 74,4 69,9 67,4 62,8 76,0 59,3 36

37 Area di Centro-destra (CD). Trend elettorale Regione Reg Area di CD 2008 Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Scarto 10/09 Piemonte 45,5 43,8 50,9 50,3 47,3 1,8-3,0 Liguria 43,4 40,3 46,9 46,1 47,3 3,9 1,1 Lombardia 53,9 51,0 58,2 58,8 58,4 4,5-0,3 Veneto 53,2 49,1 57,6 59,6 63,2 10,0 3,6 Emilia Romagna 34,0 34,3 39,9 40,3 38,3 4,3-2,0 Toscana 30,1 32,4 37,7 37,6 34,0 3,8-3,6 Umbria 31,8 36,0 40,8 41,9 36,7 4,9-5,2 Marche 35,1 36,8 42,0 43,2 40,1 5,0-3,1 Lazio 43,7 42,9 48,4 46,8 45,3 1,6-1,6 Campania 30,0 43,4 53,5 49,3 49,2 19,2-0,1 Puglia 42,5 43,7 50,5 48,5 47,2 4,6-1,3 Basilicata 23,1 33,6 40,6 38,8 27,2 4,1-11,5 Calabria 28,8 35,2 47,1 42,6 48,2 19,3 5,6 Totale 13 regioni 41,5 42,9 50,1 49,5 48,6 7,1-0,9 37

38 Area di Centro-destra (CD). Scarti Basilicata -11,5 Umbria -5,2 Toscana Marche Piemonte -3,6-3,1-3,0 Emilia Romagna Lazio Puglia Totale 13 regioni Lombardia Campania -2,0-1,6-1,3-0,9-0,3-0,1 Liguria 1,1 Veneto 3,6 Calabria 5,6 38

39 Area di Centro-destra (CD). Scarti (per provincia) VB VA CO BI VC MI TO PV AT AL CN GE SV IM LO SP SO BG CR PC PR BS MN VR VI BL TV VE PD RO RE MO BO FE LU PT FI PI LI GR SI RA FC RN AR VT TR PU PG RI AN MC AP REGGIO CALABRIA 13,0 CROTONE 5,7 BELLUNO 5,3 TREVISO 5,0 ROVIGO 3,9 PERUGIA -5,4 LIVORNO -5,6 ASCOLI PICENO -5,7 POTENZA -10,6 MATERA -13,4 RM FR LT CE NA BN AV SA FG PZ BT MT BA TA BR LE CS KR Centro-destra Scarto % da 4,9 a 13,1 (4) da 0,0 a 4,9 (22) da -2,3 a 0,0 (21) da -5,7 a -2,3 (31) da -13,5 a -5,7 (2) VV RC CZ Centro-destra ,5 48,6-0,9 39

40 Sinistra radicale. Trend elettorale ALTRI Regione Reg 2005 Sinistra radicale Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Scarto 10/09 Piemonte 11,8 11,2 3,4 5,6 4,9-7,0-0,8 Liguria 11,2 11,9 3,7 6,2 7,5-3,7 1,3 Lombardia 11,0 9,3 2,9 4,7 4,3-6,7-0,5 Veneto 8,0 7,2 2,2 3,4 3,5-4,5 0,1 Emilia Romagna 12,3 10,1 3,0 5,1 4,6-7,7-0,5 Toscana 15,3 13,4 4,5 8,7 9,1-6,2 0,4 Umbria 16,8 12,7 3,5 9,8 10,3-6,6 0,5 Marche 13,5 10,9 3,0 7,4 8,3-5,3 0,9 Lazio 10,9 12,1 3,3 7,5 7,1-3,7-0,4 Campania 10,3 11,0 2,7 8,1 6,2-4,2-2,0 Puglia 8,9 9,4 3,0 10,2 13,0 4,1 2,8 Basilicata 14,5 11,7 3,4 9,8 8,3-6,2-1,6 Calabria 8,3 11,4 3,2 12,5 4,0-4,3-8,4 Totale 13 regioni 11,1 10,5 3,1 6,7 6,3-4,8-0,4 40

41 Sinistra radicale. Scarti ALTRI Calabria -8,4 Campania Basilicata -2,0-1,6 Piemonte Emilia Romagna Lombardia Lazio Totale 13 regioni -0,8-0,5-0,5-0,4-0,4 Veneto Toscana Umbria Marche Liguria 0,1 0,4 0,5 0,9 1,3 Puglia 2,8 41

42 Sinistra radicale. Scarti (per provincia) ALTRI TO CN IM VB VA CO MB BI VC MI PV AT AL GE SV SO BL BG BS TV VI VR VE PD LO CR MN RO PC PR SP RE LU MO PT FE RA FC RN FI PU AR PI LI SI GR VT PG TR AN MC AP RI FOGGIA 3,8 BARLETTA-ANDRIA-TRANI 3,8 BRINDISI 3,6 TARANTO 3,2 BARI 2,4 VIBO VALENTIA -5,2 REGGIO CALABRIA -6,1 CATANZARO -6,5 COSENZA -10,3 CROTONE -12,9 RM LT FR CE BN AV FG BT BA NA SA PZ MT TA BR LE CS KR Sinistra radicale Scarto % da 2,4 a 3,9 (5) da 0,0 a 2,4 (10) da -1,9 a 0,0 (43) da -3,7 a -1,9 (17) da -12,9 a -3,7 (5) VV RC CZ Sinistra radicale ,7 6,3-0,4 42

43 Partito Democratico (Pd). Trend elettorale Regione Reg 2005 Partito Democratico Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Scarto 10/09 Piemonte 30,4 31,4 32,5 24,7 23,2-7,2-1,5 Liguria 34,4 34,8 37,6 29,8 28,3-6,0-1,4 Lombardia 27,1 26,7 28,1 21,3 22,9-4,2 1,6 Veneto 24,3 26,7 26,5 20,3 20,3-4,0 0,0 Emilia Romagna 48,0 44,8 45,7 38,9 40,6-7,4 1,8 Toscana 48,8 43,3 46,8 38,7 42,2-6,6 3,5 Umbria 45,2 39,2 44,4 33,9 36,2-9,0 2,3 Marche 40,1 39,1 41,4 29,9 31,1-9,0 1,2 Lazio 27,0 31,0 36,8 28,1 26,3-0,8-1,9 Campania 31,2 28,5 29,2 23,4 21,4-9,7-2,0 Puglia 26,4 29,1 31,0 21,7 20,8-5,6-0,9 Basilicata 38,7 35,3 38,6 29,4 27,1-11,5-2,2 Calabria 30,0 26,3 32,6 25,4 15,8-14,2-9,6 Totale 13 regioni 32,4 32,0 34,1 26,6 26,1-6,4-0,6 43

44 Partito Democratico (Pd). Scarti Calabria -9,6 Basilicata -2,2 Campania Lazio Piemonte Liguria Puglia Totale 13 regioni -2,0-1,9-1,5-1,4-0,9-0,6 Veneto 0,0 Marche Lombardia Emilia Romagna Umbria 1,2 1,6 1,8 2,3 Toscana 3,5 44

45 Partito Democratico (Pd). Scarti (per provincia) TO CN IM VB VA CO MB BI VC MI PV AT AL GE SV SO BL BG BS TV VI VR VE PD LO CR MN RO PC PR SP RE LU MO PT FE RA FC RN FI PU PI AR LI SI PG AN MC GROSSETO 5,9 LODI 5,9 VITERBO 5,0 SIENA 4,9 PIACENZA 4,8 CROTONE -5,2 COSENZA -6,9 CATANZARO -10,5 REGGIO CALABRIA -12,4 VIBO VALENTIA -17,0 AP GR VT TR RI RM LT FR CE BN AV FG BT BA NA SA PZ MT TA BR LE CS KR Partito Democratico Scarto % da 4,0 a 5,9 (9) da 1,8 a 4,0 (21) da 0,0 a 1,8 (24) da -5,3 a 0,0 (22) da -17,1 a -5,3 (4) VV RC CZ Partito Democratico ,6 26,1-0,6 45

46 Pd. Relazione del voto 2010 con la presenza di liste civiche di CS Offerta elettorale Partito Democratico Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/09 No civiche (45) 27,6 29,0 1,4 Civiche CS <10% (31) 25,5 23,5-1,9 Civiche CS >10% (4) 25,5 17,0-8,6 Totale complessivo 26,6 26,1-0,5 46

47 Italia dei Valori (Idv). Trend elettorale Regione Reg 2005 Italia dei Valori Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Scarto 10/09 Piemonte 1,5 2,6 5,0 8,7 6,9 5,4-1,8 Liguria 1,3 2,3 4,9 8,6 8,4 7,1-0,2 Lombardia 1,4 2,0 4,0 6,5 6,3 4,9-0,2 Veneto 1,3 2,2 4,3 7,2 5,3 4,0-1,9 Emilia Romagna 1,4 1,7 4,2 7,2 6,4 5,0-0,8 Toscana 0,9 1,4 3,5 6,8 9,4 8,5 2,6 Umbria - 1,4 3,0 5,9 8,3-2,4 Marche 1,4 2,0 4,5 8,9 9,1 7,7 0,2 Lazio 1,0 1,9 4,1 8,3 8,6 7,6 0,3 Campania 2,4 2,6 4,7 8,9 6,5 4,1-2,4 Puglia 1,8 2,7 4,6 8,9 6,5 4,7-2,5 Basilicata 2,8 2,8 5,9 12,3 9,9 7,2-2,4 Calabria 4,2 2,2 3,6 9,1 5,4 1,2-3,7 Totale 13 regioni 1,6 2,1 4,3 7,8 7,0 5,4-0,8 47

48 Italia dei Valori (Idv). Scarti Calabria -3,7 Puglia -2,5 Campania Basilicata -2,4-2,4 Veneto Piemonte -1,9-1,8 Totale 13 regioni Emilia Romagna -0,8-0,8 Lombardia Liguria -0,2-0,2 Marche Lazio 0,2 0,3 Umbria Toscana 2,4 2,6 48

49 Italia dei Valori (Idv). Scarti (per provincia) TO CN IM VB VA CO MB BI VC MI PV AT AL GE SV SO BL BG BS TV VI VR VE PD LO CR MN RO PC PR SP RE LU MO PT FE RA FC RN FI PU AR PI LI SI GR VT PG TR AN MC AP RI LIVORNO 3,3 FIRENZE 3,0 PERUGIA 2,9 PRATO 2,8 PISTOIA 2,8 POTENZA -3,6 VIBO VALENTIA -3,6 BRINDISI -3,8 FOGGIA -5,4 CATANZARO -6,9 RM FR FG LT BN BT CE AV BA NA BR TA PZ MT SA LE CS KR Italia dei Valori Scarto % da 1,8 a 3,4 (12) da 0,0 a 1,8 (9) da -1,2 a 0,0 (27) da -2,7 a -1,2 (22) da -7,0 a -2,7 (10) VV RC CZ Italia dei Valori ,8 7,0-0,8 49

50 Movimento 5 Stelle. Risultato 2010 (per provincia) VB VA CO BI VC MI TO PV AT AL CN GE SV IM LO SP SO BG CR PC PR BS MN VR VI BL TV VE PD RO RE MO BO FE LU PT FI PI LI GR SI RA FC RN AR VT TR PU PG RI AN MC AP BOLOGNA 7,5 RIMINI 7,3 FORLÌ-CESENA 6,3 PARMA 5,7 RAVENNA 5,7 NAPOLI 1,7 BENEVENTO 1,2 AVELLINO 1,1 CASERTA 0,9 SALERNO 0,8 RM FR LT CE NA FG BN AV SA BT BA PZ MT TA BR LE CS VV CZ KR Movimento 5 Stelle Lista Cinque Stelle % 2010 RC 1,7 5,0 e oltre (7) da 3,0 a 5,0 (11) da 0,0 a 3,0 (19) 50

51 Unione di Centro (Udc). Trend elettorale Regione Reg Udc 2008 Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Scarto 10/09 Piemonte 4,6 6,2 5,2 6,1 3,9-0,7-2,2 Liguria 3,3 6,0 3,8 5,0 3,9 0,7-1,0 Lombardia 3,8 5,9 4,3 5,0 3,8 0,0-1,2 Veneto 6,4 7,8 5,6 6,4 4,9-1,5-1,4 Emilia Romagna 3,9 5,8 4,3 4,7 3,8-0,2-0,9 Toscana 3,7 5,9 4,2 4,6 4,8 1,1 0,1 Umbria 4,9 6,5 4,5 5,2 4,4-0,6-0,8 Marche 7,3 8,0 6,1 7,2 5,8-1,4-1,3 Lazio 7,9 6,9 4,8 5,5 6,1-1,7 0,6 Campania 6,8 5,3 6,5 8,7 9,4 2,7 0,7 Puglia 7,8 7,8 7,9 9,1 6,5-1,3-2,6 Basilicata 7,9 5,9 6,9 7,8 7,4-0,5-0,4 Calabria 10,4 7,7 8,2 9,3 9,4-1,0 0,1 Totale 13 regioni 5,8 6,5 5,3 6,2 5,6-0,2-0,7 51

52 Udc. Trend elettorale secondo il tipo di alleanza 2010 Alleanza Udc Reg Udc 2008 Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/09 Con CS (4) 5,1 6,5 5,2 6,2 4,6-1,6 Da sola (6) 4,9 6,5 5,0 5,7 4,6-1,1 Con CD (3) 7,8 6,4 6,0 7,4 8,1 0,7 Totale 13 regioni 5,8 6,5 5,3 6,2 5,6-0,7 Con CS in: Piemonte, Liguria, Basilicata e Marche; Da sola: Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Umbria, Puglia e Toscana. Con CD: Lazio, Campania, Calabria; 52

53 Unione di Centro (Udc). Scarti Puglia -2,6 Piemonte -2,2 Veneto Marche Lombardia Liguria Emilia Romagna Umbria Totale 13 regioni -1,4-1,3-1,2-1,0-0,9-0,8-0,7 Basilicata -0,4 Calabria Toscana 0,1 0,1 Lazio Campania 0,6 0,7 53

54 Unione di Centro (Udc). Scarti (per provincia) TO CN IM VB VA CO MB BI VC MI PV AT AL GE SV SO BL BG BS TV VI VR VE PD LO CR MN RO PC PR SP RE LU MO PT FE RA FC RN FI PU AR PI LI SI GR VT PG TR AN MC AP RI CATANZARO 4,8 CROTONE 3,8 LATINA 2,5 AVELLINO 2,1 VITERBO 2,0 TORINO -2,6 BRINDISI -2,9 BELLUNO -3,5 BARLETTA-ANDRIA-TRANI -4,5 LECCE -5,2 RM FR FG LT BN BT CE AV BA NA BR TA PZ MT SA LE CS KR Udc Scarto % da 0,0 a 4,8 (17) da -0,9 a 0,0 (21) da -1,7 a -0,9 (25) da -3,0 a -1,7 (14) da -5,3 a -3,0 (3) VV RC CZ Udc ,2 5,6-0,7 54

55 Popolo della Libertà (Pdl). Trend elettorale Regione Reg 2005 Popolo della Libertà Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Scarto 10/09 Piemonte 31,9 35,3 34,4 32,4 25,0-6,9-7,4 Liguria 26,8 34,9 36,7 34,4 29,3 2,4-5,1 Lombardia 34,6 37,3 33,5 33,9 31,8-2,8-2,1 Veneto 30,8 35,7 27,4 29,3 24,7-6,0-4,6 Emilia Romagna 27,1 28,8 28,6 27,4 24,6-2,5-2,8 Toscana 28,1 29,5 31,6 31,4 27,1-0,9-4,3 Umbria 29,5 33,1 34,5 35,8 32,4 2,9-3,4 Marche 30,9 33,4 35,0 35,2 31,2 0,3-4,0 Lazio 32,3 39,9 43,4 42,7 11,9-20,4-30,9 Campania 22,5 39,8 49,1 43,5 31,7 9,1-11,9 Puglia 29,9 40,5 45,6 43,2 31,1 1,2-12,1 Basilicata 19,2 30,6 36,8 33,5 19,4 0,2-14,1 Calabria 19,9 31,7 41,2 34,9 26,4 6,5-8,5 Totale 13 regioni 29,3 35,8 36,7 35,3 26,8-2,6-8,5 55

56 Popolo della Libertà (Pdl). Scarti Lazio -30,9 Basilicata -14,1 Puglia Campania -12,1-11,9 Totale 13 regioni Calabria Piemonte -8,5-8,5-7,4 Liguria Veneto Toscana Marche Umbria Emilia Romagna Lombardia -5,1-4,6-4,3-4,0-3,4-2,8-2,1 56

57 Popolo della Libertà (Pdl). Scarti (per provincia) TO CN IM VB VA CO MB BI VC MI PV AT AL GE SV SO BL BG BS TV VI VR VE PD LO CR MN RO PC PR SP RE LU MO PT FE RA FC RN FI PU AR PI LI SI GR VT PG TR AN MC AP RI IMPERIA 2,3 SONDRIO 1,5 MANTOVA 1,1 ROVIGO 0,7 BELLUNO -0,3 MATERA -14,5 SALERNO -14,6 LECCE -14,7 CROTONE -17,3 BENEVENTO -20,4 RM LT FR CE BN AV FG BT BA NA SA PZ MT TA BR LE CS KR Popolo della Libertà Scarto % da 0,0 a 2,3 (5) da -3,7 a 0,0 (26) da -5,6 a -3,7 (15) da -10,5 a -5,6 (19) da -20,5 a -10,5 (15) VV RC CZ Popolo della Libertà ,3 26,8-8,5 57

58 Liste civiche di centro-destra (CD). Dato 2010 (per provincia) VB VA CO BI VC MI TO PV AT AL CN GE SV IM LO SP SO BG CR PC PR BS MN VR VI BL TV VE PD RO RE MO BO FE LU PT FI PI LI GR SI RA FC RN AR VT TR PU PG RI AN MC AP ROMA 35,1 CROTONE 24,0 REGGIO CALABRIA 19,0 LECCE 16,1 VIBO VALENTIA 14,5 NOVARA 0,3 ALESSANDRIA 0,3 CUNEO 0,2 BIELLA 0,1 VERCELLI 0,1 RM FR LT CE NA FG BN AV SA BT BA PZ MT TA BR LE CS KR VV CZ Liste civiche di CD % 2010 RC 24,0 e oltre (2) da 11,0 a 24 (7) da 5,0 a 11,0 (14) da 0,0 a 5,0 (17) 58

59 Pdl. Relazione del voto 2010 con la presenza delle liste civiche di CD Regione Eur 2009 Pdl Reg 2010 Scarto 10/09 No civiche CD (5) 31,4 28,2-3,2 Civiche CD <10% (5) 37,3 28,8-8,5 Civiche CD > 10% (3) 41,7 21,6-20,1 59

60 Lega Nord. Trend elettorale Regione Reg Lega Nord 2008 Eur 2009 Reg 2010 Scarto 10/05 Scarto 10/09 Piemonte 8,5 6,3 12,6 15,7 16,7 8,3 1,0 Liguria 4,7 3,7 6,8 9,9 10,2 5,5 0,4 Lombardia 15,8 11,7 21,6 22,7 26,2 10,4 3,5 Veneto 14,6 11,1 27,1 28,4 35,2 20,5 6,8 Emilia Romagna 4,8 3,9 7,8 11,1 13,7 8,9 2,6 Toscana 1,3 1,1 2,0 4,3 6,5 5,2 2,2 Umbria - 0,8 1,7 3,6 4,3-0,8 Marche 0,9 1,0 2,2 5,5 6,3 5,5 0,9 Lazio - 0,3-1, Campania - 0,2-0, Puglia - 0,7-0, Basilicata - 0,9-0, Calabria - 0,8-1, Totale 13 regioni 5,7 4,8 9,5 11,3 12,3 6,5 1,0 60

61 Lega Nord. Scarti Liguria 0,4 Umbria 0,8 Marche 0,9 Totale 13 regioni 1,0 Piemonte 1,0 Toscana 2,2 Emilia Romagna 2,6 Lombardia 3,5 Veneto 6,8 61

62 Lega Nord. Scarti (per provincia) TO CN IM VB VA CO MB BI VC MI PV AT AL GE SV SO BL BG BS TV VI VR VE PD LO CR MN RO PC PR SP RE LU MO PT FE RA FC RN FI PU AR PI LI SI GR VT PG TR AN MC AP RI TREVISO 14,2 PAVIA 9,6 PADOVA 7,6 VERCELLI 6,6 COMO 6,5 CUNEO 0,4 TORINO 0,3 ANCONA 0,2 LA SPEZIA -0,1 IMPERIA -1,6 RM LT FR CE BN AV FG BT BA NA SA PZ MT TA BR LE CS KR Lega Nord Scarto % da 4,9 a 14,3 (10) da 2,2 a 4,9 (20) da 0,7 a 2,2 (21) da 0,0 a 0,7 (4) da -1,6 a 0,0 (2) VV RC CZ Lega Nord ,3 12,3 1,0 62

63 Lega Nord. Scarti (per provincia) SO BL VB TO CN IM BI VC AT SV NO AL VA CO LC MB MI PV GE BG LO PC SP CR PR MS BS LU RE VI VR MN MO BO PT PO FI TV VE PD RO FE RA FC RN TREVISO 14,2 PAVIA 9,6 PADOVA 7,6 VERCELLI 6,6 COMO 6,5 CUNEO 0,4 TORINO 0,3 ANCONA 0,2 LA SPEZIA -0,1 IMPERIA -1,6 PU PI AR AN LI SI PG MC FM AP Lega Nord Scarto % GR TR da 5,7 a 14,3 (8) da 3,1 a 5,7 (11) da 1,7 a 3,1 (18) da 0,0 a 1,7 (18) da -1,6 a 0,0 (2) 63

64 Lega Nord. Scarti (per provincia) SO BL VB TO CN IM BI VC AT SV NO AL VA CO LC MB MI PV GE BG LO PC SP CR PR MS BS LU RE VI VR MN MO BO PT PO FI TV VE PD RO FE RA FC RN TREVISO 25,4 PADOVA 21,0 BELLUNO 21,0 VICENZA 20,3 VERONA 19,2 GROSSETO 4,3 FERMO 4,2 FIRENZE 4,0 ASCOLI PICENO 3,5 TERNI 3,4 PU PI AR AN LI SI PG MC FM AP Lega Nord Scarto % GR TR da 14,9 a 25,5 (10) da 10,1 a 14,9 (13) da 7,9 a 10,1 (10) da 5,8 a 7,9 (11) da 3,4 a 5,8 (13) 64

65 Lega Nord 2010: numero di province per regione e per intervallo % di risultato Intervallo % Lega Nord 2010 Regione Oltre 40,0 Da 30,0 a 40,0 Da 20,0 a 30,0 Da 10,0 a 20,0 Fino a 10,0 Totale Piemonte Liguria Lombardia Veneto Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Totale 8 regioni

66 Partito più forte per provincia: trend Province delle 13 regioni al voto Elezioni Lista Reg Eur 2009 Reg 2010 Partito Democratico Popolo della Libertà Lega Nord Altri Totale Province delle 5 regioni del Nord Elezioni Lista Reg Eur 2009 Reg 2010 Partito Democratico Popolo della Libertà Lega Nord Altri Totale

67 Partito più forte per provincia: trend Regionali 2005 Regionali 2010 VB VA CO BI VC MI TO PV AT AL CN GE SV IM SP SO BG LO CR PC PR BS MN VR VI BL TV VE PD RO RE MO BO FE LU PT FI PI LI GR SI RA FC RN AR VT TR PU PG RI AN MC AP VB VA CO BI VC MI TO PV AT AL CN GE SV IM SP SO BG LO CR PC PR BS MN VR VI BL TV VE PD RO RE MO BO FE LU PT FI PI LI GR SI RA FC RN AR VT TR PU PG RI AN MC AP RM FR LT CE NA FG BN AV SA BT BA PZ MT TA BR LE RM FR LT CE NA FG BN AV SA BT BA PZ MT TA BR LE Migliore lista Elezioni regionali 2005 Pdl (37) Pd (43) CS CZ VV RC KR Migliore lista Elezioni Regionali 2010 Altri (2) Lega Nord (9) Pdl (39) Pd (30) CS CZ VV RC KR 67

68 Lega Nord e Popolo della Libertà. Rango prime 40 province 2010 Lega Nord Popolo della Libertà Provincia Reg 2010 Scarto Ordine Provincia Reg 2010 Scarto Ordine TREVISO 48,5 14,2 1 IMPERIA 46,0 2,2 1 SONDRIO 42,4 0,9 2 LATINA 42,0-11,0 2 VICENZA 38,1 4,9 3 FROSINONE 40,0-7,0 3 BERGAMO 36,9 3,9 4 BARLETTA-ANDRIA-TRANI 39,6-10,5 4 VERONA 36,1 2,3 5 VITERBO 36,6-8,7 5 COMO 33,3 6,5 6 RIETI 36,0-7,6 6 BELLUNO 32,8 5,8 7 MACERATA 35,6-2,9 7 LECCO 32,2 6,1 8 MONZA 35,0-2,0 8 PADOVA 31,4 7,7 9 FERMO 34,7-5,0 9 BRESCIA 30,1 1,2 10 MILANO 34,3-1,9 10 VARESE 30,0 3,7 11 CASERTA 34,1-13,8 11 PAVIA 28,2 9,6 12 TERNI 33,9-3,3 12 VENEZIA 26,1 5,8 13 NAPOLI 33,8-9,3 13 LODI 25,9 4,5 14 LUCCA 33,7-5,2 14 CREMONA 25,4 3,4 15 COMO 33,5-3,0 15 CUNEO 25,3 0,4 16 RIMINI 33,3-0,9 16 VERCELLI 24,4 6,6 17 ROVIGO 32,9 0,7 17 MONZA 24,4 4,1 18 VARESE 32,7-1,6 18 ROVIGO 22,7 3,8 19 GROSSETO 32,7-4,4 19 MANTOVA 22,0 1,2 20 SAVONA 31,9-5,2 20 PIACENZA 22,0 5,2 21 FOGGIA 31,9-9,5 21 VERB-CUSOSSOLA 21,6 1,5 22 PERUGIA 31,8-3,4 22 NOVARA 21,1 2,2 23 PESARO E URBINO 31,7-1,4 23 ASTI 20,6 2,1 24 MASSA-CARRARA 31,5-3,2 24 BIELLA 20,2 3,1 25 REGGIO CALABRIA 31,1-4,5 25 PARMA 17,8 2,9 26 TARANTO 31,0-6,7 26 MILANO 17,3 2,6 27 BARI 30,9-13,7 27 ALESSANDRIA 17,1 1,7 28 LODI 30,6-3,4 28 MODENA 15,5 2,7 29 PISTOIA 30,5-4,1 29 REGGIO EMILIA 14,6 1,4 30 BRESCIA 30,4-0,3 30 FERRARA 13,7 3,5 31 PAVIA 30,4-7,1 31 FORLI'-CESENA 13,4 2,5 32 LA SPEZIA 30,1-2,7 32 SAVONA 13,0 1,2 33 PRATO 30,1-4,8 33 RAVENNA 12,4 2,7 34 CREMONA 30,0-3,5 34 TORINO 12,1 0,3 35 BENEVENTO 29,7-20,4 35 IMPERIA 11,9-1,6 36 ASCOLI PICENO 29,5-10,1 36 RIMINI 10,5 1,5 37 PIACENZA 29,4-4,8 37 PRATO 9,8 3,6 38 VERB-CUSOSSOLA 29,4-7,8 38 BOLOGNA 9,6 2,3 39 MANTOVA 29,2 1,1 39 GENOVA 9,5 0,8 40 AREZZO 28,8-4,

69 Lega Nord : trend per le regioni del Nord Elezioni Area Eur Eur Eur Eur 2009 Reg 2010 Piemonte 16,3 15,7 11,5 18,2 7,8 5,9 8,2 6,3 12,6 15,7 16,7 Lombardia 23,0 22,1 17,7 25,5 13,1 12,1 13,8 11,7 21,6 22,7 26,2 Provincia di Trento 13,9 12,5 7,9 20,8 4,6 6,6 6,4 7,9 16,4 14,9 - Veneto 17,8 21,6 15,7 29,3 10,7 10,2 14,1 11,1 27,1 28,4 35,2 Friuli Venezia Giulia 15,3 16,9 11,2 23,2 10,1 8,2 8,5 7,2 13,0 17,5 - Liguria 14,3 11,4 8,0 10,2 3,7 3,9 4,1 3,7 6,8 9,9 10,2 Emilia Romagna 9,6 6,4 4,4 7,2 3,0 2,6 3,4 3,9 7,8 11,1 13,7 Totale Nord 17,6 17,2 12,9 20,7 9,2 8,3 10,2 8,6 17,5 19,5 23,0 Totale Italia 8,7 8,4 6,6 10,1 4,5 3,9 5,0 4,6 8,3 10,2 12,3 69

70 Leghe : trend per le regioni del Nord Elezioni Area 1983 Eur Eur Eur Eur Eur Eur 2009 Reg 2010 Piemonte - 0,3 5,3 2,1 19,1 16,2 11,9 18,3 7,8 5,9 8,6 6,3 12,6 15,7 17,2 Lombardia - 0,3 3,8 8,1 26,3 24,2 18,5 25,5 13,1 12,1 15,1 12,4 21,9 22,7 26,2 Provincia di Trento - 0,6 1,0 0,3 13,9 12,5 8,2 20,8 5,4 6,6 6,9 7,9 16,4 14,9 - Veneto 4,2 3,4 3,7 1,7 25,6 24,9 16,2 31,3 14,2 12,7 14,7 14,7 28,2 28,4 37,5 Friuli Venezia Giulia 0,2 0,7 0,8 0,5 15,4 16,9 11,7 23,8 10,7 8,6 9,1 7,8 13,0 17,5 - Liguria - 0,2 1,3 1,4 15,8 11,4 8,3 10,2 3,7 3,9 4,3 3,7 6,8 9,9 10,2 Emilia Romagna - 0,1 0,5 0,5 10,0 6,4 4,6 7,2 3,1 2,6 3,7 3,9 7,8 11,1 13,7 Totale Nord 0,7 0,8 3,1 3,7 20,8 18,6 13,5 21,1 9,9 8,8 10,9 9,6 17,8 19,5 23,5 Totale Italia 0,3 0,5 1,7 1,8 10,1 9,0 6,9 10,3 4,9 4,2 5,5 5,0 8,4 10,2 12,5 70

71 Msi Alleanza Nazionale. Trend nazionale ,0 16,0 15,7 14,0 13,5 12,0 12,0 12,3 10,0 8,7 8,0 6,8 6,0 5,8 5,1 6,1 5,9 5,3 5,4 4,0 4,8 4,5 2,0 2,0 0, Msi Msi-Dn An 71

72 Pci. Trend nazionale politiche e regionali ,0 34,4 34,0 33,4 32,0 30,0 30,4 29,9 28,0 26,9 27,2 26,6 26,0 25,3 24,0 22,6 22,7 22,0 20, Nota: Il dato del 1975 è relativo alle elezioni regionali.

73 Dc. Trend nazionale ,0 48,5 45,0 42,4 40,0 40,1 38,3 39,1 38,7 38,7 38,3 35,0 35,2 34,3 32,9 30,0 29,7 25,

74 Lighe: trend per le elezioni politiche, regionali ed europee al Nord 23,5 21,2 21,0 19,7 18,8 18,0 11,1 13,7 13,3 10,5 11,1 13,0 itiche Regionali Europee 9,9 8,8 9,7 3,3 4,0 0,8 1,

75 Lega Nord: relazione tra voto 2006 e 2008 nel Nord Italia Lega Nord ,5 17,2 Y = 4,29 + 1,48X Componente d opinione Componente territoriale 75

76 Lega Nord: relazione tra voto 2006 e 2008 nelle regioni del Nord Nord Y = 4,29 + 1,48X Piemonte Y = 3,55 + 1,52X Liguria Y = 2,87 + 1,22X Lombardia Y = 6,96 + 1,27X Veneto Y = 13,15 + 1,30X Emilia Romagna Y = 3,01 + 1,30X In Veneto a componente d opinione è molto elevata: la crescita nel passaggio si distribuisce in tutti i comuni, mentre l insediamento territoriale della Lega sembra avere un peso marginale 76

77 Lega Nord: relazione tra voto 2006 e 2010 in Veneto Lega Nord ,1 35,2 Y = 21,61 + 1,27X Componente d opinione Componente territoriale 77

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012...

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012... Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4 La fonte solare L irraggiamento solare in Italia nel 2012... 6 Mappa della radiazione solare nel 2011 e nel 2012...

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

L ITALIA NELL ERA CREATIVA

L ITALIA NELL ERA CREATIVA CREATIVITYGROUPEUROPE presenta L ITALIA NELL ERA CREATIVA Irene Tinagli Richard Florida Luglio 00 Copyright 00 Creativity Group Europe L Italia nell Era Creativa fa parte del Progetto CITTÀ CREATIVE Promosso

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

> MANGIARE E BERE IN ITALIA

> MANGIARE E BERE IN ITALIA Percorso 3 > MANGIARE E BERE IN ITALIA Guarda questi piatti della cucina italiana. Secondo te, di quali parti d Italia sono tipici? Ogni regione d Italia ha i suoi piatti tipici. Spesso quando pensiamo

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Approfondimenti Milano, 15 ottobre 2013 L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Abstract della ricerca P.E. 24h/La Cas@fuoricasa a cura dell Ufficio

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia

La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia Območna zbornica za severno Primorsko E.I.N.E. La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia A CURA DI INFORMEST Indice 1 INTRODUZIONE... 3 2 - IL RUOLO DELLE FONTI RINNOVABILI: IL CONTESTO NAZIONALE

Dettagli

Unione Province Italiane. Una proposta per il riassetto delle Province

Unione Province Italiane. Una proposta per il riassetto delle Province Unione Province Italiane Una proposta per il riassetto delle Province Assemblea Unione Province Italiane Roma - 06 dicembre 2011 A cura di: Prof. Lanfranco Senn Dott. Roberto Zucchetti Obiettivi dello

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

Popolazione e famiglie

Popolazione e famiglie 23 dicembre 2013 Popolazione e famiglie L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. In particolare vengono rese disponibili informazioni,

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

1. La situazione economica e del mercato del lavoro

1. La situazione economica e del mercato del lavoro 1. La situazione economica e del mercato del lavoro Per la lettura dei dati non si può prescindere dal considerare l impatto dei molteplici fattori che hanno mutato radicalmente il mondo del lavoro a causa

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazioni della fonte

Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazioni della fonte Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazioni della fonte Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Quadro di sintesi sugli impianti a fonti rinnovabili in Italia... 5 Numerosità

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA

OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA L Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2014 di FIMAA-Confcommercio (Federazione

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

- DIREZIONE SOCIALE. INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI

- DIREZIONE SOCIALE. INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI - DIREZIONE SOCIALE INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI Scheda di rilevazione Ambito Distrettuale di.. Nr. data di nascita M/F disabilità

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015 22 febbraio Misano Adriatico (RN) 1 Misano Circuit HandBike Grand Prix organizzazione C.O. Giro d Italia HandBike info@girohandbike.it 348.2856213 www.girohandbike.it 0001 67047 1 marzo Treviso Gara Nazionale

Dettagli

Software di gestione delle partecipate per l ente l

Software di gestione delle partecipate per l ente l Software di gestione delle partecipate per l ente l locale Obiettivo Governance Le necessità di governo del sistema delle partecipate comportano l esigenza di dotarsi di un software adeguato, che permetta

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG Regolamento per l attestazione di conformità REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG REV. DATA PREPARATO Responsabile qualità 0 31/8/99 1 10/11/99 2 17/9/01 3 20/01/03

Dettagli

Regolamento del Concorso a premio denominato: LO HOBBIT: LA DESOLAZIONE DI SMAUG

Regolamento del Concorso a premio denominato: LO HOBBIT: LA DESOLAZIONE DI SMAUG Regolamento del Concorso a premio denominato: LO HOBBIT: LA DESOLAZIONE DI SMAUG 1. SOGGETTO PROMOTORE: Gruppo Coin SpA con socio unico, capitale sociale 18.081.484,30 I.V - Via Terraglio, 17-30174 Mestre

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015

CALENDARIO NAZIONALE CICLISMO PARALIMPICO 2015 22 febbraio Misano Adriatico (RN) 1 Misano Circuit Grand Prix organizzazione C.O. Giro d Italia info@girohandbike.it 348.2856213 www.girohandbike.it Cod fatt k 0001 ID fatt k 67047 1 marzo Treviso Gara

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati)

Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) LAUREE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Rapporto Mastrillo anno 21 Dati sull accesso ai corsi e programmazione

Dettagli

ogni giorno in prima linea

ogni giorno in prima linea Servizio itosanitario Emilia-Romagna ogni giorno in prima linea proteggere le coltivazioni, le alberature, i parchi e le aree verdi dell'emilia-romagna da organismi nocivi fornire un supporto specialistico

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

ATTIVITÀ GRATUITE A BENEFICIO DI ALTRI

ATTIVITÀ GRATUITE A BENEFICIO DI ALTRI 23 luglio 2014 Anno 2013 ATTIVITÀ GRATUITE A BENEFICIO DI ALTRI Vengono diffusi oggi i risultati della prima rilevazione sul lavoro volontario, frutto della convenzione stipulata tra Istat, CSVnet (rete

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

VI Rapporto su enti locali e terzo settore

VI Rapporto su enti locali e terzo settore COORDINAMENTO Michele Mangano VI Rapporto su enti locali e terzo settore A cura di Francesco Montemurro, con la collaborazione di Giulio Mancini IRES Lucia Morosini Roma, marzo 2013 2 Indice 1. PREMESSA...

Dettagli

Vorrei un inform@zione

Vorrei un inform@zione Touring Club Italiano Vorrei un inform@zione Come rispondono gli uffici informazioni delle destinazioni turistiche italiane e straniere Dossier a cura del Centro Studi TCI Giugno 2007 SOMMARIO Alcune premesse

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*)

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*) Prot. AOOUSPNO 5969/U Novara, 22/08/2013 IL DIRIGENTE la CM n. 8004 del 02/08/2013 e il relativo contingente assegnato a questa provincia per l attribuzione di contratto a tempo indeterminato per il PERSONALE

Dettagli

Italia e Unione Europea: una valutazione comparata della gestione dei rifiuti

Italia e Unione Europea: una valutazione comparata della gestione dei rifiuti una valutazione comparata della gestione dei rifiuti Parte una valutazione comparata della gestione dei rifiuti La Commissione europea nell Aprile del 01 ha presentato gli esiti di una ricerca eseguita

Dettagli

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI STANDARD DI COMPOZIONE INDIRIZZI EDIZIONE APRILE 2009 La corretta scrittura dell indirizzo da apporre sugli oggetti postali contribuisce a garantire un recapito rapido e sicuro. Per le aziende l indirizzo

Dettagli

Voto attribuito COME SI VOTA Voto non attribuito

Voto attribuito COME SI VOTA Voto non attribuito Voto attribuito O S VOT Voto non attribuito OO PU O RTURO TOS PPPO USPP VR PURO OO ROSS OR PTRO S PO TOO VV SPROO RO O Si può mettere un segno sul candidato alla presidenza e un altro sul simbolo del candidato

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE RAGAZZI 2012 SEZIONE MASCHILE

CAMPIONATO A SQUADRE RAGAZZI 2012 SEZIONE MASCHILE SOCIETA' C.R PUNT. M AURELIA LAZ 12013 TEAM LOMBARDIA LOM 11726 PLAIN TEAM VENETO VEN 11487 GESTISPORT COOP LOM 11355 TEAM INSUBRIKA LOM 11323 ANIENE LAZ 11202 TEAM NUOTO TOSCANA EMPOLI TOS 11014 DDS LOM

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli