Docente di Urbanistica presso l Università degli Studi Roma Tre Pietro Bellorini:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Docente di Urbanistica presso l Università degli Studi Roma Tre Pietro Bellorini:"

Transcript

1 Notizie sui collaboratori del numero 34-35: Fausto Anderlini Dirigente del Servizio Studi per la Programmazione della Provincia di Bologna Fulvia Antonelli Antropologa, dottoranda di ricerca presso il C.E.R.C.O Università di Bergamo Paolo Avarello Docente di Urbanistica presso l Università degli Studi Roma Tre Pietro Bellorini: Regista Fabio Boccafogli Funzionario ricercatore presso il Servizio Studi per la Programmazione della Provincia di Bologna Anne Bravo Funzionaria ricercatrice presso il Servizio Studi per la Programmazione della Provincia di Bologna Giuseppe Campos Venuti Presidente onorario dell Istituto Nazionale di Urbanistica Giovanni Crocioni Docente di Tecnica Urbanistica presso l Università degli Studi di Bologna Fausto Curti Docente di Valutazione e gestione dei Progetti presso il Politecnico di Milano Gianluca D'Errico Rudi Fallaci Patrizia Gabellini Mariangiola Gallingani Tommaso Gennari Elena Gentilini Luigi Gilli Luca Lambertini Paolo Lambertini Simona Lembi Maestro presso il carcere Dozza - Bologna Urbanista - Consulente generale del PTCP della Provincia di Bologna Docente di Urbanistica presso il Politecnico di Milano Consulente generale del PSC del Comune di Bologna Responsabile U.O Programmazione strategica e Riforme stituzionali presso il Servizio Studi per la Programmazione della Provincia di Bologna Funzionario ricercatore presso il Servizio Studi per la Programmazione della Provincia di Bologna Laureata in filosofia e Dottore di ricerca presso l'università degli Studi di Bologna, Dipartimento di Scienze Economiche, con una tesi su Qualità ambientale e sviluppo economico regionale Assessore alla Programmazione, Sviluppo territoriale, Cooperazione col Sistema delle Autonomie e Organizzazione della Regione Emilia-Romagna Educatore Fotografo Assessore alla Cultura e alle Pari opportunità della Provincia di Bologna

2 Luigi Mazza Virginio Merola Licia Nardi Mimmo Perrotta Elisa Ravazzoli Giovanni Sacchini Maurizio Sani Sara Sartori Giuseppe Scandurra Leonardo Tancredi Paola Varini Giacomo Venturi Michel Wievorka Michele Zanoni Docente di Principi di Urbanistica presso il Politecnico di Milano Assessore all Urbanistica e Pianificazione territoriale del Comune di Bologna Funzionaria ricercatrice presso il Servizio Studi per la Programmazione della Provincia di Bologna Sociologo, borsista di ricerca presso l'università degli Studi di Bergamo Dottoranda in Geoeconomia presso il Dipartimento di Scienze Economiche dell'università degli Studi di Bologna. Ha svolto e svolge ricerca sul tema dello spazio pubblico. Sociologo, responsabile statistico presso il Servizio politiche per la sicurezza e la polizia locale della Regione Emilia-Romagna; Docente a contratto di Elementi di Criminologia presso l'università di Ferrara Dirigente del Servizio Urbanistica della Regione Emilia- Romagna Giornalista Antropologo, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze dell'educazione - Università di Bologna Direttore del mensile Piazza Grande Funzionaria ricercatrice presso il Servizio Studi per la programmazione della Provincia di Bologna Vice Presidente della Provincia di Bologna Assessore alla Pianificazione territoriale e Trasporti, alle Politiche abitative e al Progetto Appennino Direttore di Studi presso l École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS), Paris - Presidente dell Associazione Internazionale di Sociologia Funzionario ricercatore presso il Servizio Studi per la programmazione della Provincia di Bologna

3 Indice dei precedenti numeri di Metronomie 1994 Anderlini F., Il magnete metropolitano. Spazio gravitazionale e sub-mercati del lavoro nel caso bolognese (n. 1, Sezione Analisi) Barbera A., La legge elettorale regionale: la proposta del Governo (n. 1, Sezione Discussioni /Documenti) Berti N., Corazza M., Movimenti pendolari e mezzi di locomozione nell'area metropolitana di Bologna. (n. 1, Sezione Misure/Tendenze) Bonora P., Regionalismo, federalismo e reti della comunicazione (n. 1, Sezione Comparazioni) Di Biase F., Husler W., Il servizio ferroviario metropolitano dell'area bolognese (n. 1, Sezione Comparazioni) Fornasari G., Stazione F.S. e Aeroporto: il lavoro come risorsa (n. 1, Sezione Suggestioni/News) Gallingani M., Ferrovie (anche urbane), letteratura e dintorni (n. 1, Sezione Suggestioni/News) Marzocchi A., Valli A., Automobili a Bologna: quante circolano, vengono multate e si scontrano (n. 1, Sezione Misure/Tendenze) Petruzzelli G., Le leggi per le aree metropolitane: Bologna, Genova, Venezia (n. 1, Sezione Discussioni /Documenti) 1995 Alessi T., Mazzoni M., Alcuni cenni sulla dinamica demografica del Comune di Bologna: un'analisi di lungo periodo (n. 2-3, Sezione Misure/Tendenze) Anderlini F., Sprawl suburbano e gruppi sociali. Anatomia dell'area bolognese come «città vasta» (n. 2-3, Sezione Analisi) Anderlini F., Sulla forma federale: città, territorio, cultura (n. 4, Sezione Discussioni /Documenti) Baldini U., Evangelisti F., Lupatelli G., Un modello per la stima del fabbisogno insediativo. Una applicazione al caso del persicetano ed all'area metropolitana bolognese (n. 4, Sezione Analisi) Bellinato L., Michelacci C., Torriani L., Servizio ferroviario metropolitano (SFM).Un modello per l'aggiornamento delle stime di utenza (n. 2-3, Sezione Misure/Tendenze) Bianchi P., Sistemi locali e sconfinamento economico (n. 4, Sezione Discussioni /Documenti) Bonora P., Vecchi e nuovi regionalismi nella crisi delle istituzioni: appunti per una riforma delle regioni (n. 4, Sezione Discussioni /Documenti) Cantalini B.., Mosca A., Ricci M., Rapporto sulla Regione Emilia Romagna. Uno spaccato della realtà regionale attraverso le statistiche ISTAT (n. 4, Sezione Comparazioni) Dallari F., Abitare il territorio: il caso delle abitazioni non occupate (n. 2-3, Sezione Analisi) Di Bernardo B, Va ridefinito il concetto di casa sfitta. (n. 4, Sezione Misure/Tendenze) Gaddoni S., I soggetti e le modalità dell'abitare. Indagine sulle residenze secondarie nella città metropolitana di Bologna (n. 2-3, Sezione Analisi)

4 Gallingani M., Dal tinello operaio alla villetta fortificata. Materiali per una antologia dei modi e degli effetti collaterali dell'abitare (n. 2-3, Sezione Suggestioni/News) Guenzi, A., Alle origini del distretto. L'industria serica bolognese fra XVIe XVIII secolo (n. 2-3, Sezione Comparazioni) Lombardi G.,. Brevi riflessioni sulla legge di delimitazione territoriale della Città metropolitana di Bologna e attribuzione di funzioni (n. 2-3, Sezione Discussioni /Documenti) Lungarella R., La privatizzazione del patrimonio abitativo pubblico. Alcune valutazioni sul piano di vendita degli alloggi dello Iacp della provincia di Bologna (n. 2-3, Sezione Misure/Tendenze) Mariucci L., Città e/o Regione. La problematica dei confini nella prospettiva federalista (n. 4, Sezione Discussioni /Documenti) Marzocchi A., Michelini S., Le origini territoriali dei bolognesi anni '90 (n. 4, Sezione Misure/Tendenze) Mussino A., Quarant'anni di censimenti: un'analisi delle tendenze demografiche economiche e sociali dei comuni della provincia di Bologna (n. 4, Sezione Analisi) Poggi B., I sondaggi e la ponderazione della «zona oscura» (n. 4, Sezione Misure/Tendenze) Ravagli R., Il patrimonio storico artistico immobiliare in Italia. Natura economica dei beni culturali. (n. 2-3, Sezione Comparazioni) Sebastiani C.., La città e la sfera pubblica. (n. 4, Sezione Discussioni /Documenti) Testoni, Il ruolo competitivo delle funzioni urbane. Una analisi sul posizionamento di Bologna (n. 4, Sezione Analisi) Vandelli L., La città metropolitana un anno dopo (n. 2-3, Sezione Discussioni /Documenti) 1996 Alessi T., Corazza M., Il centro storico di Bologna: aspetti demografici ed economici (n. 6, Sezione Analisi) Alvisi C., Abitare la provincia. L'espansione residenziale nella periferia metropolitana (n. 6, Sezione Suggestioni/News) Anderlini F., Morfologia della città vasta bolognese: un modello di lettura globale (n. 7, Sezione Analisi) Anderlini F., Varini P., Zanoni M., Segregazione sociale e geografia funzionale della «città vasta»: alcuni appunti (n. 6, Sezione Misure/Tendenze) Anderlini F., Processi sociali di costruzione dello spazio. Un quadro concettuale per la riforma della maglia municipale della Città metropolitana bolognese (n. 5, Sezione Comparazioni) Arbizzani L. Marzabotto, Monzuno, Grizzana: Aspetti politici e sociali (n. 7, Sezione Suggestioni/News) Bagnaresi U., Il quadro agricolo e forestale (n. 7, Sezione Suggestioni/News) Baldini U., Lupatelli G., I piccoli comuni come soggetti di strategie per il governo del territorio (n. 5, Sezione Comparazioni)

5 Bernardotti A, Zanoni M., Le dinamiche migratorie ed il loro impatto residenziale. Un analisi condotta attraverso lo studio degli indici di segregazione etnica sul territorio provinciale e comunale (n. 7, Sezione Misure/Tendenze) Bofill R., Una nuova stazione per Bologna (n. 7, Sezione Analisi) Borja J., de Forn M., Trasformazione urbana: globalità, pianificazione e concertazione. Il caso di Barcellona (n. 5, Sezione Discussioni /Documenti) Cavalcoli P., Note sul tema dell attuazione del Piano Territoriale Infraregionale bolognese (n. 6, Sezione Discussioni /Documenti) Ciciotti, E., Florio R.., Perulli P., Approcci strategici alla pianificazione territoriale (n. 5, Sezione Discussioni /Documenti) Cioni E., Donne e stratificazione sociale nella provincia di Bologna (n. 6, Sezione Analisi) Cioni E., Le famiglie della provincia di Bologna nella evoluzione dei vincoli affettivi e sociali (n. 5, Sezione Analisi) Frenzel A., Strategie politico amministrative di fronte alla sfida europea. Il cambiamento istituzionale nella regione urbana di Stuttgart (n. 7, Sezione Comparazioni) Gallingani M., Santi S., Difesa del suolo e tutela idrogeologica nel bacino del Reno: valutazioni e proposte per il riordino del quadro delle competenze (n. 7, Sezione Discussioni /Documenti) Gambi L., Qualche riflessione sui rapporti fra cultura della Resistenza e ambiente (n. 7, Sezione Suggestioni/News) Canapini D., Baldi E., Il mercato delle costruzioni in provincia di Bologna: andamenti e prospettive (n. 7, Sezione Misure/Tendenze) Jouve B, Lefèvre C., Il ruolo delle rappresentazioni politiche nella creazione delle istituzioni territoriali: la Città metropolitana di Bologna (n. 7, Sezione Comparazioni) Lombardi G., Governo delle funzioni di area vasta nelle aree metropolitane: un modello credibile di attuazione (n. 6, Sezione Discussioni /Documenti) Lombardi, G., Il Circondario, tra forma di articolazione della Amministrazione provinciale ed entità esponenziale delle comunità locali (n. 7, Sezione Discussioni /Documenti) Magni B., Il Parco Storico di Monte Sole: per una memoria attiva della Resistenza e della strage (n. 7, Sezione Suggestioni/News) Marzocchi A., Stranieri che nascono a Bologna. Una analisi della composizione etnica dei genitori (n. 6, Sezione Misure/Tendenze) Mattioli G., Il progetto urbanistico del «Nodo Ferroviario» e dintorni dell arch. Bofill (n. 7, Sezione Analisi) Mattioli G., Un modello di Schema Direttore Metropolitano (n. 7, Sezione Analisi) Melloni F., Natali P., Ramazza S., L organizzazione della pubblica amministrazione in materia di difesa del suolo nel bacino idrografico del fiume Reno (n. 7, Sezione Discussioni /Documenti) Vicoli A., Fuga dal Piano forte (n. 6, Sezione Suggestioni/News) Oeil (Observatoire de l economie et des istitutions locales), Universitè Paris -Val-de- Marne, L esperienza dello schema direttore della regione di Lione (n. 5, Sezione Discussioni /Documenti)

6 Pedrazzi G., Predi R., Una classificazione dei comuni dell Emilia-Romagna secondo alcune caratteristiche demografiche, economiche e sociali (n. 5, Sezione Analisi) Trevisani P., Commercio e territorio: spaesamento e nuove identità (n. 6, Sezione Suggestioni/News) Tugnoli A., Dai luoghi della conoscenza alla conoscenza dei luoghi (n. 6, Sezione Suggestioni/News) Varini P., Tendenze della struttura produttiva e occupazionale nei comuni della provincia di Bologna (n. 5, Sezione Misure/Tendenze) Zanoni M., Flussi di spostamento per studio e lavoro in ambito regionale e locale (n. 5, Sezione Misure/Tendenze) 1997 Alessi T., I bilanci dei comuni bolognesi: alcuni indicatori di entrata e di spesa (n. 8, Sezione Misure/Tendenze) Alessi T., Mazzoni M., Uno sguardo al nuovo Annuario Metropolitano (n. 9, Sezione Misure/Tendenze) Anderlini F., Varini P., L evoluzione delle regioni metropolitane in Italia: lunga durata e recenti trasformazioni (n. 9, Sezione Analisi) Anderlini F., Varini P., Zanoni M., Rotazioni socio-economiche metropolitane: la funzione del core della città vasta (n. 8, Sezione Analisi) Anderlini F., Varini P., Policentrismo e gerarchie. Un confronto fra le città emiliano romagnole (n. 10, Sezione Misure/Tendenze) Bottini F., Il bastone e la carota. Modernizzatori e conservatori nel dibattito sulla città italiana tra le due guerre (n. 9, Sezione Suggestioni/News) Cavalcoli P., Alampi B., Campeol A., Il progetto Pegaso, pianificazione e gestione ambientalmente sostenibile (n. 8, Sezione Analisi) Consorzio A.A.S.TER., Dalla comunità rinserrata alla comunità possibile? (n. 10, Sezione Comparazioni) D Angelillo M., L economia e la società emiliano-romagnole: eccellenza e rischi di impoverimento (n. 9, Sezione Analisi) Dal Ferro S., Monticelli M., Analisi e previsione dei trasporti industriali (n. 10, Sezione Analisi) Gallingani M., Per un «bilancio» del P.R.G.. di Bologna a dieci anni dall adozione (n. 8, Sezione Analisi) Gambino R., Oltre la insostenibile periferia (n. 8, Sezione Discussioni /Documenti) Guagnini M., Soverini A., L impatto di BolognaFiere sull economia di Bologna (n. 8, Sezione Misure/Tendenze) Guagnini M., La localizzazione delle imprese artigiane (n. 10, Sezione Analisi) Guerzoni M., Maledetti urbanisti. Quando la sostenibilità è l incubo della città vasta (n. 8, Sezione Suggestioni/News) Jouve B., Politiche di partnership, reti politiche e gestione «al margine» di una metropoli (n. 9, Sezione Comparazioni)

7 Joye D., Leresche J-P., Potere locale contro governo metropolitano: l esempio del bacino lemano svizzero (n. 9, Sezione Comparazioni) Lewanski R., Approcci negoziali nella gestione di decisioni ambientali (n. 8, Sezione Comparazioni) Lombardi G., E si ritorna a parlare di aree metropolitane: considerazioni a margine del disegno di legge «Napolitano» (n. 10, Sezione Discussioni /Documenti) Piechaczyk X., Storia di un tentativo di riforma della partecipazione dei cittadini: le inchieste pubbliche francesi (n. 10, Sezione Comparazioni) Roversi A., Bondi C., Senza fissa dimora a Bologna (n. 8, Sezione Misure/Tendenze) Scarciglia R., Geografia amministrativa e riforme istituzionali (n. 9, Sezione Discussioni /Documenti) Vergès V., Studio di caso su Rotterdam, attraverso l esperienza della «Grande Rotterdam» come istituzione metropolitana in divenire (n. 10, Sezione Comparazioni) Williams G., Pianificazione strategica nella Manchester metropolitana (n. 8, Sezione Comparazioni) Zanoni M., L uso dello spazio, del tempo e dei mezzi utilizzati negli spostamenti. Un analisi condotta su base campionaria (n. 10, Sezione Misure/Tendenze) 1998 Alessi T., Nuove abitazioni nell area metropolitana bolognese, (n.13, Sezione Misure/Tendenze) Alessi T., Tendenze demografiche dell area metropolitana bolognese nel periodo (n. 11, Sezione Misure/Tendenze) Anderlini F., Città post-moderna e centro storico (n. 11, Sezione Analisi) Anderlini F., Giocare con il City marketing: un ipotesi e alcune proposte, (n.13, Sezione Suggestioni/News) Bottini F., Igiene privata e idee di abitazione moderna: «...una volta abituati, non c è più bisogno di costringerli...» (n. 12, Sezione Suggestioni/News) Bottini F., Zingonia: l equivoco della città nuova, (n.13, Sezione Comparazioni) Collina C., Raffaelli G., Servizi idrici in tre aree urbane dell Emilia (n. 12, Sezione Misure/Tendenze) Dallari F.e Gaddoni S., «Paesaggi d acqua» del Delta del Po. Ambiente, percezione, strategie di governo del territorio (n. 12, Sezione Suggestioni/News) Gallingani G., Le acque e il corpo: relazioni pericolose (n. 12, Sezione Suggestioni/News) Gallingani M., Il mito di Suburbia, (n.13, Sezione Comparazioni) Govoni P., Soverini G., La qualità delle acque superficiali nella provincia di Bologna (n. 12, Sezione Misure/Tendenze) Guenzi A. Il sistema idraulico artificiale di Bologna dalle origini al secolo XIX. Una risorsa decisiva per lo sviluppo economico e sociale di Bologna e del suo territorio (n. 12, Sezione Suggestioni/News) Guerzoni M., Eterotopia del «Modello Veneto»: anamnesi di una regione «particolare» (n. 11, Sezione Comparazioni) Lungarella R., Politiche abitative e proprietà della casa. L efficacia dell intervento pubblico in Emilia Romagna (n. 11, Sezione Discussioni /Documenti) Maggi M. e Piperno S., Torino: l inutile ricerca di Gargantua (n. 11, Sezione Comparazioni)

8 Maldini P. e Ravanello L., Territorio e difesa delle acque e dalle acque: prime valutazioni sulla sostenibilità della pianificazione nell area metropolitana bolognese (n. 12, Sezione Analisi) Marangoni B., Marchigiani E., Home sweet home: individualità e iterazione nei Lidi comacchiesi, (n.13, Sezione Comparazioni) Marin A., Immagini della Venezia grande. Culture insediative tra industria e campagna, (n.13, Sezione Comparazioni) Matulli R., Rocchi P., Il Piano dei Servizi, o del terzo mancante, (n.13, Sezione Discussioni /Documenti) MeDeC, Atteggiamenti di consumo e risparmio dell acqua. Risultati di un indagine demoscopica (n. 12, Sezione Analisi) MeDeC, Suburbanizzazione e riurbanizzazione: modalità e moventi della mobilità residenziale nell area bolognese. Un sondaggio (n. 13, Sezione Analisi) Muscarella L., Continuità e trasformazione nella metropoli indiana. Chandigarh come tentativo di riscatto della pianificazione urbana (n. 11, Sezione Comparazioni) Rosini R., Regione ed imprese di fronte alla sfida logistica (n. 11, Sezione Comparazioni) Sorrentino M., Le Valli del Setta, del Sambro, del Savena e dell Idice. Ipotesi di ricerca preistorica e storica in base alla toponomastica,(n. 11, Sezione Suggestioni/News) Tugnoli A., L ultimo paesaggio (n. 11, Sezione Discussioni /Documenti) Viel G., Acque sotteranee... terra, e..., quant altro (n. 12, Sezione Analisi) 1999 Anderlini F., Zanoni M., La segregazione sociale: un confronto fra le grandi città del nord Italia (n. 15, Sezione Analisi) Baldini U., Contributi per la definizione di una politica dello spazio rurale: l esperianza del Piano regionale della Liguria (n. 16, Sezione Comparazioni) Boccafogli F., Le elezioni suppletive del novembre 1999 al collegio 12 di Bologna: un arrivo sul filo di lana (n. 16, Sezione Misure/Tendenze) Boccafogli F., Sezioni rosse e sezioni blu: lo spaccato di Bologna nel confronto elettorale del giugno 1999 (n. 15, Sezione Analisi) Bottini F., Morgante M., Verona: realtà e immagini dell area vasta (n. 16, Sezione Comparazioni) Corazza A., I nuovi orizzonti della logistica: le condizioni per un rilancio del Mediterraneo (n. 14, Sezione Analisi) Delpiano A., Evangelisti F., Ambiti territoriali per la concertazione delle politiche di pianificazione comunale: l'ipotesi dello Schema Direttore Territoriale Metropolitano (n. 14, Sezione Misure/Tendenze) Federzoni L., Alle origini del viaggio moderno: cartografi in viaggio nel '500 (n. 14, Sezione Suggestioni/News) Frenzel A., La politica di sviluppo di una città regione in Francia: il caso di Bordeaux tra riforme istituzionali e sistema notabiliare (n. 14, Sezione Comparazioni) Lefebre C., Governi metropolitani e gouvernance nei paesi occidentali (n. 15, Sezione Comparazioni) Lungarella R., L'edilizia agevolata nel piano decennale per la casa. Una valutazione di insieme degli

9 effetti prodotti in Emilia Romagna (n. 14, Sezione Misure/Tendenze) Lungarella R., Indizi sulla vita quotidiana in Emilia-Romagna: i luoghi dell abitare e le solidarietà familiari (n. 15, Sezione Misure/Tendenze) Lungarella R., Le innovazioni nelle politiche per la casa e il Fondo per l affitto. Le scelte dell Emilia- Romagna (n. 16, Sezione Misure/Tendenze) MeDeC, I bolognesi e il mondo. Un sondaggio sui viaggi, le vacanze, l immaginario geografico (n. 14, Sezione Analisi) Me.De.C. Anziani: un sondaggio sulla condizione degli ultrasessantenni in provincia di Bologna (n. 15, Sezione Analisi) Me.De.C., Tra materialismo e postmodernità: un profilo degli occupati bolognesi(n. 16, Sezione Analisi) Morata F., Gouvernance locale e sviluppo sostenibile (n. 15, Sezione Comparazioni) Penza M., Varini P., Fotografia e tendenze del sistema economico bolognese negli anni '90. Il Censimento intermedio Istat dell'industria e dei servizi (n. 15, Sezione Misure/Tendenze) Zanaroli F., Reinventare la cittadinanza. La partecipazione fra valore, diritto e metodo: i lineamenti della l. 142/90 (n.16, Sezione Discussioni /Documenti) 2000 Anderlini F., Gennari T., Offerta e consumo culturali nelle province italiane. Il posizionamento dell area bolognese, (n , Sezione Misure/Tendenze) Anderlini F., I bolognesi e le lingue parlate. Qualche spunto empirico sul mistero della «bolognesità». (n. 17, Sezione Analisi) Bolocan Goldstein M., Governare l area milanese, tra mutamento sociale e autonomie locali (n. 17, Sezione Comparazioni) Bonaduce A., Gualtieri G., L innovazione al servizio della crescita. Uno studio sulla spesa i R &S nelle regioni italiane (n , Sezione Analisi) Bottini F., Nuove comunità urbane. L esperienza dellina-casa (n. 17, Sezione Discussioni /Documenti) CLES, Profilo e tendenze evolutive dell economia imolese. Punti di forza e debolezza. (n , Sezione Analisi) Fallaci R., Il commercio, l urbanistica e la sana fatica di concertare (n. 17, Sezione Misure/Tendenze) Gibelli M., Pianificazione strategica e partecipazione, (n.18-19, Sezione Comparazioni) Guagnini M., Neri S, Tommasini R., Bologna 2000: il monitoraggio dei flussi turistici nel primo semestre del 2000, (n , Sezione Misure/Tendenze) Guerzoni M., Spuches A., Appunti sul progetto «Città Metropolitana di Venezia» (n. 17, Sezione Comparazioni) Lungarella R., L elaborazione delle nuove politiche regionali per la casa e preferenza per l affitto. Qualche notazione, (n , Sezione Discussioni /Documenti) Lungarella R., L isola globale di Juan Fernandez: le capre, gli uomini e la vanità del welfare state. Joseph Townsend e il biasimo dei poveri (n. 17, Sezione Suggestioni/News)

10 Malossi E., Edilizia pubblica a Bologna: un itinerario (n. 17, Sezione Discussioni /Documenti) Me.De.C., Il problema della sicurezza nella percezione dei cittadini. Un sondaggio sull area bolognese e su altre località della regione Emilia-Romagna (n. 17, Sezione Analisi) MeDeC, Il lavoro atipico nel circondario di Imola, (n , Sezione Analisi) MeDeC, Imprese manifatturiere e territorio imolese. Tra localismo e globalizzazione (n , Sezione Analisi) Palmer D., Funes S., La «Bertinoro Initiative» (n. 17, Sezione Suggestioni/News) Parigi M., L Area metropolitana fiorentina. Una vicenda senza approdo (n. 17, Sezione Comparazioni) Paron F., Il processo di riordino territoriale in Emili-Romagna: soggetti e strumenti di una politica (n. 17, Sezione Discussioni /Documenti) Pasquini J., Bologna/Emilia-Romagna. Diplomazia locale e globalizzazione (n. 17, Sezione Comparazioni) Salzano E., Elementi di riforma, o almeno di novità, nella recente legislazione urbanistica delle regioni, (n , Sezione Comparazioni) Trevisani P., La riforma del commercio (n. 17, Sezione Misure/Tendenze) 2001 AA.VV., Gli spazi verdi nel quartiere Saragozza di Bologna. Una premessa a Quattro studi, (n , Sezione Discussioni /Documenti) Arbizzani L., Per un museo sull altopiano di Monte Sole, (n , Sezione Discussioni /Documenti) Boccafogli F., La segregazione sociale a Modena. Periferie e centro storico: le trasformazioni nel corso di venti anni ( ), (n , Sezione Misure/Tendenze) Bravo A., I media in guerra, (n. 22). Camillo F., Mucci S., Identikit del fruitore degli spazi verdi: valori, bisogni e soggettività, (n , Sezione Discussioni /Documenti) Cinti G., Spazi verdi: quale legame tra natura e città?, (n , Sezione Discussioni /Documenti) D Angelillo M., Vantaggi e svantaggi per l economia, (n. 22).) Dallari F., Spazi verdi e sviluppo sostenibile, (n ,. Sezione Discussioni /Documenti) Fallaci R., Ancora una guerra del petrolio?, (n. 22) Farinelli F., Tra globo e spazio: la forma della città, (n. 22) Frabboni F., Per i bambini la guerra è molto lontana, per i giovani molto vicina, (n. 22) Gaddoni S., Spazi verdi e comunità locale. Un indagine nel quartiere Saragozza, (n Sezione Discussioni /Documenti) Gallingani M., Icone e fantasmi dei media italiani: curiosità, insoddisfazione, non conformismo, (n. 22) Gennari T., L ostilità verso l immigrazione: un ipotesi di misurazione, (n , Sezione Misure/Tendenze) Gennari T., Microcriminalità e guerra nell opinione pubblica, (n. 22) Grandi R., L aumento del consumo (o del bisogno?) d informazione, (n. 22) Guagnini M., Consumo o risparmio, (n. 22)

11 Lungarella R., Il ricorso al Project financing per la realizzazione delle infrastrutture Pubbliche: alcuni appunti, (n , Sezione Discussioni /Documenti) Mantovani M. L., Costretti all adattamento rapido: cresce la sofferenza psichica, (n. 22) MeDeC, Gusti culturali e stili di vita dei bolognesi (n , Sezione Analisi) MeDeC, I bolognesi e la guerra: rapporto d indagine (n. 22) Mottura G., Convivenza, non scontro fra civiltà, (n. 22) Panebianco A., Esiti attesi e inattesi del sondaggio: un commento, (n. 22) Pavarini M., Chiodo scaccia chiodo. Verso una percezione realistica del pericolo criminale, (n. 22) Rabboni T., Presentazione, (n. 22) Romero F., Stati Uniti e terrorismo islamista, (n. 22) Trevisani P., Impasse del turismo: 2001, Odisseo resta in cortile, (n. 22) 2002 Anderlini F., Boccafogli F., Gennari T., Zanoni M., Su alcuni aspetti del sistema della mobilità negli spazi locali: dati inediti, carotaggi inconsueti, doverosi commenti,(n. 23/2002) Assessorato Ambiente Provincia di Bologna, Rapporto sulla qualità dell aria a Bologna , (n. 23/2002) Bellinato L., Chiusaroli C., Fiorillo G., Alcune riflessioni sul progetto di metropolitana leggera del Comune di Bologna, (n. 23/2002) Benevolo, G., Piazza maggiore a Bologna: costruzione di un identità civica, (n. 24/2002) Boschi F., Servizio ferroviario metropolitano e sviluppo urbano, (n. 23/2002) Bottini F., La Metropolitana di Londra: da treno delle fogne a paradigma della modernità. Una cronologia ed alcune digressioni sui pionieri, (n. 23/2002) Bottini F., Ritratti dell urbanista da giovane (n. 25/2002) Burani G., Delinquenza giovanile di gruppo nel parmense negli anni 2000 e 2001, (n. 24/2002) Campos Venuti G., Per una strategia urbanistica metropolitana, (n. 23/2002) Chiusaroli C., Ferroni L., I progetti di trasporto pubblico per l area bolognese, (n. 23/2002) D Angelillo, M., Le reti locali per lo sviluppo dell occupazione femminile: l esperienza dell Emilia- Romagna, (n. 24/2002) Ferroni L., Chiusaroli C., I progetti di trasporto pubblico per l area bolognese, (n. 23/2002) Fogliani V., Schiavina M., Inquinamento dell aria e patologie della respirazione, (n. 23/2002) Gallingani M., Fenomenologia della vivibilità a Bologna. La carenza di spazi verdi e liberi nelle aree centrali, (n. 23/2002) Gallingani M., La bella piazza. Ritmi e usi dello spazio di Piazza Maggiore a Bologna, (n.24/2002) Gallingani M., Topografie della fede: la montagna, il sacro, la violenza (n. 25/2002) Gennari T., Il senso di insicurezza e i timori di vittimizzazione in provincia di Bologna. Le tendenze , (n. 24/2002) Gigli P., Con Edmund Hillary viaggio intorno all Everest (n.25/2002) Husler W,.Scenario strategico di Assetto Integrato dei sistemi di trasporto pubblico dell area bolognese, (n.23/2002)

12 Lavagetto F., Le stazioni FS e le aree ferroviarie nei programmi di riqualificazione e di miglioramento della sicurezza urbana in Emilia-Romagna: alcune schede, (n. 23/2002) Lungarella R., Breve vita infelice della rinegoziazione dei tassi di interesse nell edilizia agevolata, (n. 24/2002) Mattioli G., La storia del tram e il paradosso del metrò, (n. 23/2002) MeDeC, Infrastrutture per la mobilità ed opinioni dei bolognesi: un sondaggio, (n. 23/2002) MeDeC, Montagna, collina, città: un indagine sui rapporti reciproci, gli usi, le identità, le opinioni (n.25/2002) Nigro D., SFM, Servizio Ferroviario Metropolitano: un progetto che prende forma, (n. 23/2002) Po C., Perché la sanità pubblica è preoccupata delle polveri sottili?, (n. 23/2002) Prodi V., Un occasione per riflettere su nuovi scenari di sviluppo e nuove politiche per la montagna (n.25/2002) Rabboni T., Accessibilità del territorio bolognese e mobilità ambientalmente sostenibile: le proposte della Provincia per il Piano Territoriale di Coordinamento, (n. 23/2002) Redazione (a cura di), I principali progetti infrastrutturali per l area bolognese, (n. 23/2002) Redazione (a cura di), C era una volta il tram. Schede storiche, (n. 23/2002) Sacchini G., Studenti di fine secolo. Un indagine svolta nelle scuole superiori di Casalecchio di Reno, (n. 24/2002) Salizzoni G., Il metrò di Bologna. Un intervento strategico per la città, (n. 23/2002) Trevisani P., Turismo e nuovo globale : quale identità nel futuro delle montagne bolognesi (n. 25/2002) Vianello G., Utilizzo delle biomasse forestali a fini energetici: il caso dell Appennino bolognese (n. 25/2002) Viel R., La rocciosa montagna mistica in Dante (n.25/2002) Zanaroli F., Guida agli Organismi Giuridicamente Modificati. Modi e Mondi della pubblica amministrazione nella letteratura d anticipazione, (n. 24/2002) Zanaroli F., Riformismo senza riforme. La legislazione sulla Comunità montana fra meravigliose bugie e banali verità (n. 25/2002) 2003 Arbizzani L., Idee e attività cooperative durante la lotta di liberazione nel bolognese, (n. 27/2003). Ardigò A., Per una riqualificazione partecipata, in una città, Bologna, che da troppi anni vede quasi solo interventi a bilancio sociale nullo, (n. 26/2003). Bacchiocchi A., Commento al Piano territoriale di coordinamento provinciale, (n. 26/2003). Bottini F., La stirpe degenere di Ebenezer Howard: la modificazione genetica dei factory outlet, (n. 27/2003) Campos Venuti G., Una nuova idea di città metropolitana per Bologna, (n. 26/2003). Castagna L., Un progettodi sviluppo metropolitano credibile e condiviso, (n. 26/2003). Ciurnelli S., La riorganizzazione del Sistema Autostradale e Tangenziale di Bologna: il progetto del Passante autostradale nord, (n. 26/2003).

13 Comitato Acqua del bacino del Reno (a cura di), Ricarica naturale, risparmio, uso solidale dell acqua. Bacino del Reno: il futuro comune dell acqua, (n. 26/2003). D Angellillo M., L attività di ricerca e sviluppo delle imprese emiliano-romagnole. Un analisi territoriale e settoriale, (n. 27/2003). Fallaci R., Il PTCP della Provincia di Bologna e il collaudo della nuova legge urbanistica regionale: governo equo delle trasformazioni urbane e strumenti per una parziale redistribuzione della rendita, (n. 26/2003). Lewanski R., I comitati cittadini a Bologna negli anni 90, (n. 27/2003). Marani P., Cosmi G., Il PTCP: un quadro certo e definito per la pianificazione comunale dei prossimi anni, (n. 26/2003). Mazzoni M., Tendenze demografiche, economiche e sociali in provincia di Bologna: alcuni cenni di sintesi, (n. 27/2003). Mazzoni M., Gli incidenti stradali in provincia di Bologna: una prima analisi, (n. 27/2003). MeDeC (a cura di) Le opinioni dei bolognesi sui nuovi progetti infrastrutturali. Un sondaggio, (n. 26/2003). MeDeC (a cura di), La qualità della vita nell area bolognese, (n. 27/2003) MeDeC (a cura di), I bolognesi e l aumento dei prezzi. Un sondaggio su consumi e carovita, (n. 27/2003). Monaco C., Pianificazione urbana, mobilità, nuovi alloggi: qual è la giusta dimensione della pianificazione per Bologna, (n. 26/2003). Mosca L., I comitati cittadini a Bologna negli anni 90, (n. 27/2003). Napoletano A., Lo spazio nuovo della biblioteca pubblica, (n. 27/2003). Natali P., La matrice ambientale del Piano territoriale di coordinamento della Provincia di Bologna, (n. 26/2003). Preger E., Politiche di riqualificazione urbana a confronto: l esigenza di un disegno strategico della città come garanzia di efficacia, (n. 26/2003). Prodi V., Dieci anni di Metronomie, (n. 27/2003). Rabboni T., Il piano necessario: policentrismo, mobilità sostenibile, integrazione e cooperazione istituzionale. Lo scenario di sviluppo della metropoli bolognese, (n. 26/2003). Raggi M., Gli incidenti stradali in provincia di Bologna: una prima analisi, (n. 27/2003). Rinaldi G., Sani M., Pianificazione territoriale, transizione politico-istituzionale e trasmutazione sociale in Emilia-Romagna: appunti per alcune riflessioni, (n. 26/2003). Scalone F., Tendenze demografiche, economiche e sociali in provincia di Bologna: alcuni cenni di sintesi, (n. 27/2003). Scalone F., Gli incidenti stradali in provincia di Bologna: una prima analisi, (n. 27/2003). Stagni M., Fare insieme per fare sistema: Imola e il PTCP. La pianificazione nella transizione incompiuta, (n. 26/2003). Tommasini R., La stima dell impatto economico dei poli funzionali e di sviluppo di una città: analisi della realtà di Bologna, (n. 27/2003). Trevisani P., Come fanno la spesa i bolognesi, (n. 27/2003).

14 Venturi S.,C è acqua e acqua. Appunti per un racconto sull acqua,la giusta dimensione della pianificazione per Bologna, (n. 26/2003). Zanaroli F., Verso la cittadinanza negativa: declino della qualità democratica e democrazia senza popolo, (n. 27/2003). Zanoni M., Reazioni alla presenza della criminalità. Tre tipologie individuali e loro determinanti socioterritoriali, (n. 27/2003) Allegretti U., Quale Federalismo?, (n /2004). Anderlini F., Le elezioni del Giugno Bologna nel quadro nazionale. Nuovi rapporti fra centro(i) e periferia(e), (n /2004). Bassanini F. et al., Riforma della Costituzione. La relazione di minoranza in Senato, (n /2004). Bindi R., Una riforma della Costituzione incostituzionale. Intervento in aula del 15 ottobre 2004, (n /2004). Boccafogli Fabio, Bologna 2004: le misure della competizione elettorale. Dalla rappresentanza politica al rendimento dei candidati, (n /2004). Camera dei Deputati, Riforma della Costituzione. Testo a fronte: testo vigente/testo approvato dalla Camera dei Deputati il 15 ottobre 2004, (n /2004). Cerulli Irelli V., Indirizzi e prospettive del Federalismo. La riforma incompiuta del 2001 e le nuove proposte di revisione costituzionale, (n /2004). Cofferati S., Sindaco di Bologna, Costituzione formale e Costituzione materiale, (n /2004). De Maria A., Vicepresidente della Provincia di Bologna, Una forte mobilitazione delle Autonomie a difesa della pari dignità istituzionale e per una reale autonomia finanziaria, (n /2004). Dentamaro I., Riforma della Costituzione. La relazione di minoranza in Senato, (n /2004). Dossetti Giuseppe, Sentinella, quanto resta della notte? (Isaia, 21, 11), (n /2004). Draghetti Beatrice, Presidente della Provincia di Bologna, Riforma costituzionale: un occasione persa, (n /2004). Gallingani Mariangiola, Le molte lingue della Sentinella di Isaia. Parole per dividere / parole per unire, (n /2004). La Valle R., Pace e Costituzione, (n /2004). Mancino N., Riforma della Costituzione. La relazione di minoranza in Senato, (n /2004). Nardi L., Orientamento dei cittadini in materia di politiche di sicurezza nel Un analisi approfondita della tipologia orientata al «Law & Order», (n /2004) Nota redazionale, La Provincia di Bologna e i Comitati Dossetti per la Costituzione, (n /2004). Prodi Romano, Salviamo la Costituzione: aggiornarla, non demolirla, (n /2004). Turroni Sauro, Riforma della Costituzione. La relazione di minoranza in Senato, (n /2004).

15 Villone Massimo, Riforma della Costituzione. La relazione di minoranza in Senato, (n /2004). Vitali Walter, La controriforma della Costituzione, (n /2004) Fausto Anderlini, Tommaso Gennari, Francesco Scalone, Paola Varini, : l evoluzione economica del territorio bolognese tramite i dati del Censimento dell Industria e dei Servizi Istat. (N.30/2005) Fabrizio Bottini, Attraverso le città, a stile libero: introduzione a tre saggi. (N.30/2005) Gianluigi Bovini, Un nuovo ciclo demografico per l area metropolitana bolognese. (N.30/2005) Peter Elmlund, Immigrazione, centri storici, commercio, industrialismo e urbanistica moderna, in una prospettiva insolita. (N.30/2005) Mariangiola Gallingani, Posto-letto instinct: breve analisi delle opportunità connesse al tema accoglienza sulle tracce del variegato identikit del futuro abitante metropolitano. (N.30/2005) Tommaso Gennari, La relazione tra i cittadini e le amministrazioni comunali: fiducia fiscale e soddisfazione per i servizi. (N.30/2005) Renzo Imbeni, USA e Europa fra dominio ed egemonia. (N.30/2005) Petra Kjell, Ruth Potts, Andrew Simms, La morte della diversità. (N.30/2005) Monica Mazzoni, Francesco Scalone, I riflessi delle recenti trasformazioni demografiche sulle articolazioni territoriali della provincia di Bologna: una nota comparativa. (N.30/2005) MeDeC, La qualità della vita in Provincia di Bologna. Rilevazione (N.30/2005) Virginio Merola, Urbanistica partecipata per scegliere il futuro. (N.30/2005) Paolo A. Rebaudengo, Il mercato del lavoro nella Provincia di Bologna. (N.30/2005) Giovanni Rinaldi, Internazionalizzazione dell economia locale e società. (N.30/2005) Marion Roberts, Il governo delle economie della notte : una rassegna di studi ed esperienze. (N.30/2005) MeDeC, Criticità sociali dell area bolognese. Indagine demoscopica sugli aspetti socio assistenziali negli ambiti del Piano di Zona della provincia di Bologna (N.31/2005) Giuseppe Campos Venuti, Il mio lungo percorso verso la metropolizzazione (N.31/2005) Fabrizio Bottini, Insediamento a nastro nel cuore verde della megalopoli padana (N.31/2005) Mariangiola Gallingani, L io diviso degli urbanisti pubblici tra ideologia, politica, deontologia (N.31/2005) Monica Mazzoni, Francesco Scalone, Il Sistema Informativo Anagrafico della Provincia di Bologna: primi risultati (N.31/2005) 2006 Jordi Borja, Rivoluzione e controrivoluzione nella città globale ovvero le aspettative frustrate dalle globalizzazione (n /2006).

16 Fabrizio Bottini, Ahi, Katrina! A un anno dall uragano di New Orleans una breve rassegna delle reazioni della stampa, (n /2006). Giada Cotugno, Città immaginaria, brand city, città della paura: scrivere/leggere la città camminando, pedalando,sostando, (n /2006). Lorenzo Del Panta, Francesco Scalone, Sviluppo demografico, urbanizzazione e flussi migratori in provincia di Bologna tra XIX e XX secolo, (n /2006). Giovanna De Novellis, Monica Mazzoni, Francesco Scalone, Gli incidenti stradali in provincia di Bologna: i nuovi dati aggiornati al 2005, (n /2006). Mariangiola Gallingani, Happy hour: verso la pandemia delle passioni tristi?, (n /2006). Tommaso Gennari, Licia Nardi, L agenda problematica nella percezione dei cittadini a Bologna dal 2000 al 2006, (n /2006). Marco Grieco, Dioniso, (n /2006). Bruce Katz, Le concentrazioni di povertà a New Orleans e nelle altre città americane, (n /2006). MeDeC (a cura di), Il problema della sicurezza nella percezione dei cittadini in Provincia di Bologna, Rilevazione demoscopica 2006, (n /2006). MeDeC (a cura di), Comportamenti di consumo e inflazione percepita dalle famiglie, (n /2006). MeDeC (a cura di), Le attività commerciali nelle aree marginali della provincia di Bologna, (n /2006). Massimo Pavarini, La costruzione sociale della sicurezza a Bologna, (n /2006). Luigi Pellizzoni,Cibo, rischio e fiducia. Spunti da una ricerca europea, (n /2006). Paolo Rebaudengo, Immigrazione e mercato del lavoro in provincia di Bologna: le tendenze in atto, (n /2006). Francesco Scalone, Gli spostamenti giornalieri per studio e lavoro in provincia di Bologna: il quadro di sintesi in base ai dati del censimento Istat 2001, (n /2006). Giuseppe Scandurra e Fabrizio Giuliani. Quo vadis, Bologna?, (n /2006).

Osservatorio Permanete della Qualità della Vita a Milano

Osservatorio Permanete della Qualità della Vita a Milano 16 novembre 211 Osservatorio Permanete della Qualità della Vita a Milano dal 1989 al 21 Una strategia europea per le città e una strategia delle città Il Rapporto Europa 22 del Consiglio Europeo (21) propone:

Dettagli

CONOSCERE LE CITTA METROPOLITANE: QUALI DATI, QUALI ANALISI. Firenze, 07 maggio 2015

CONOSCERE LE CITTA METROPOLITANE: QUALI DATI, QUALI ANALISI. Firenze, 07 maggio 2015 CONOSCERE LE CITTA METROPOLITANE: QUALI DATI, QUALI ANALISI Firenze, 07 maggio 2015 1 Le 14 città metropolitane italiane. Un primo sguardo Le città metropolitane coprono il 17% del territorio italiano

Dettagli

METROPOLITANA. Daniela Gasparini 24 settembre 2013. AREA Metropolitana MILANESE: UNA CITTA DI CITTA

METROPOLITANA. Daniela Gasparini 24 settembre 2013. AREA Metropolitana MILANESE: UNA CITTA DI CITTA 1 MILANO CITTA METROPOLITANA Daniela Gasparini 24 settembre 2013 AREA Metropolitana MILANESE: UNA CITTA DI CITTA MILANO: VEDUTA NOTTURNA DALLE PREALPI LOMBARDE (D. Necchi) 2 2 DAL SATELLITE... Nel 1970

Dettagli

CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO DEL NORD EST

CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO DEL NORD EST Città di Venezia Comune di Padova con la collaborazione della Regione Veneto CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Francesco Algarotti

Istituto d Istruzione Superiore Francesco Algarotti Istituto d Istruzione Superiore Istituto Tecnico Turistico MATERIA: disciplina alternativa alla RC CLASSE IV Sezione I A.S. 2014/15 L educazione un processo continuo Educazione e comunicazione La comunicazione

Dettagli

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni Pagina 1 di 5 Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni giovedì 17 settembre 2015 Chiamparino: soddisfazione per una scelta condivisa, ora accelerazione nei confronti con il

Dettagli

La RSA: introduzione metodologica

La RSA: introduzione metodologica La RSA: introduzione metodologica Cos è la RSA La Relazione sullo Stato dell Ambiente (RSA) è uno strumento di informazione con il quale le Pubbliche Amministrazioni presentano periodicamente ai cittadini

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE DIREZIONE SERVIZI CIVICI SERVIZIO STATISTICA E TOPONOMASTICA

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE DIREZIONE SERVIZI CIVICI SERVIZIO STATISTICA E TOPONOMASTICA 2010 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE DIREZIONE SERVIZI CIVICI SERVIZIO STATISTICA E TOPONOMASTICA ANNUARIO STATISTICO 2010 Assessore ai Servizi Civici, Sistemi Informativi, Sport Stefano Gallo Direttore VDG

Dettagli

Convegno. Aree industriali e politiche di piano. Tra deindustrializzazione e nuova industrializzazione sostenibile. Roma 30 gennaio 2014 ore 14,00

Convegno. Aree industriali e politiche di piano. Tra deindustrializzazione e nuova industrializzazione sostenibile. Roma 30 gennaio 2014 ore 14,00 Roma 30 gennaio 2014 ore 14,00 Università Roma Tre, Dipartimento di Architettura Via della Madonna dei Monti, 40 Convegno Aree industriali e politiche di Tra deindustrializzazione e nuova industrializzazione

Dettagli

S.PR.I.G SISTEMA PER LA PROGRAMMAZIONE INTEGRATA E IL GOVERNO DEL TERRITORIO. 22 ottobre 2008

S.PR.I.G SISTEMA PER LA PROGRAMMAZIONE INTEGRATA E IL GOVERNO DEL TERRITORIO. 22 ottobre 2008 S.PR.I.G SISTEMA PER LA PROGRAMMAZIONE INTEGRATA E IL GOVERNO DEL TERRITORIO 22 ottobre 2008 S.PR.I.G SISTEMA PER LA PROGRAMMAZIONE INTEGRATA E IL GOVERNO DEL TERRITORIO Ruolo di S.PR.I.G nell elaborazione

Dettagli

PROVVEDIMENTO DEL SINDACO N. ORD-2014-345 DATA 09/12/2014

PROVVEDIMENTO DEL SINDACO N. ORD-2014-345 DATA 09/12/2014 101 0 0 - DIREZIONE GABINETTO DEL SINDACO PROVVEDIMENTO DEL SINDACO N. ORD-2014-345 DATA 09/12/2014 OGGETTO: NOMINA DELL ASSESSORE EMANUELE PIAZZA E RIDEFINIZIONE DELLE DELEGHE ASSESSORILI 09/12/2014 Il

Dettagli

FEDERAZIONE DEI COMUNI DEL CAMPOSAMPIERESE

FEDERAZIONE DEI COMUNI DEL CAMPOSAMPIERESE FEDERAZIONE DEI COMUNI DEL CAMPOSAMPIERESE UFFICIO DI PIANO arch. FLAVIO CARIALI Abitanti 100.000 Tasso di crescita (10 anni) 23% Popolazione straniera 13% Superficie 226 Kmq 441 abitanti per Kmq 11 COMUNI

Dettagli

Manifesto delle Città Metropolitane italiane

Manifesto delle Città Metropolitane italiane Manifesto delle Città Metropolitane italiane Le aree metropolitane sono il motore delle economie nazionali e hanno un ruolo sempre più rilevante negli scenari economici, sociali e istituzionali globali.

Dettagli

Napoli: Analisi delle opportunità in ottica di marketing territoriale

Napoli: Analisi delle opportunità in ottica di marketing territoriale Napoli: Analisi delle opportunità in ottica di marketing territoriale Dicembre 2007 Assessorato alla Cultura e Sviluppo Dipartimento Lavoro e Impresa Servizio Marketing Territoriale Il presente rapporto

Dettagli

Allegato 4 Tabella di raccordo tra dimensioni del BES, funzioni e obiettivi della provincia

Allegato 4 Tabella di raccordo tra dimensioni del BES, funzioni e obiettivi della provincia Allegato 4 Tabella di raccordo tra dimensioni del BES, funzioni e obiettivi della provincia Dimensione/dominio Funzioni Piano strategico Tema Descrizione Standard materiali di vita (reddito,consumi,ricchezz

Dettagli

Cronologia progetto Tempi della scuola

Cronologia progetto Tempi della scuola Progetto pilota Tempi della Scuola Cronologia progetto Tempi della scuola progettazione studi attuazione gennaio 1998 marzo - aprile 1998 aprile 1998 Interviste a sindaco, assessori, segretario comunale

Dettagli

Tecnica e Pianificazione Urbanistica

Tecnica e Pianificazione Urbanistica Università di Palermo - Scuola Politecnica Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile Anno accademico 2014-2015 Tecnica e Pianificazione Urbanistica Prof. Ignazio Vinci Lezioni frontali La dimensione

Dettagli

TURISMO = SETTORE ECONOMICO DEI SERVIZI = TERZIARIO OMT

TURISMO = SETTORE ECONOMICO DEI SERVIZI = TERZIARIO OMT 1 TURISMO = SETTORE ECONOMICO DEI SERVIZI = TERZIARIO (ORGANIZZAZIONE MONDIALE DEL TURISMO) stima nel 2010 900 miliardi di dollari da turismo internazionale 1 miliardo di arrivi internazionali 225 milioni

Dettagli

Sviluppo sostenibile locale: Agenda 21 come processo partecipato e condiviso del nostro territorio

Sviluppo sostenibile locale: Agenda 21 come processo partecipato e condiviso del nostro territorio CoMoDo. Comunicare Moltiplica Doveri (art direction, grafica, fotografia Marco Tortoioli Ricci) Provincia di Terni in collaborazione con i Comuni della provincia Sviluppo sostenibile locale: Agenda 21

Dettagli

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA PRESENTAZIONE DELLA RICERCA IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA ROMA 23 OTTOBRE 2008 Vorrei ringraziare gli intervenuti, i relatori, le Istituzioni ed il GSE che con la sua collaborazione

Dettagli

PROVE DI RIGENERAZIONE URBANA Tre temi e sei progetti per Baranzate Una mostra e un libro Novembre 2012

PROVE DI RIGENERAZIONE URBANA Tre temi e sei progetti per Baranzate Una mostra e un libro Novembre 2012 1 Programma dell iniziativa: PROVE DI RIGENERAZIONE URBANA Tre temi e sei progetti per Baranzate Una mostra e un libro Novembre 2012 L occasione L iniziativa nasce da un interlocuzione tra la Scuola di

Dettagli

LE UNIONI DI COMUNI E IL RIFORMISMO MUNICIPALE: L ESPERIENZA DELL UNIONE BASSA ROMAGNA

LE UNIONI DI COMUNI E IL RIFORMISMO MUNICIPALE: L ESPERIENZA DELL UNIONE BASSA ROMAGNA Un nuovo modello di sviluppo e di governo del territorio per uscire dalla crisi Proposte di Laboratorio urbano Bologna, 13 gennaio 2012 LE UNIONI DI COMUNI E IL RIFORMISMO MUNICIPALE: L ESPERIENZA DELL

Dettagli

Salute e sicurezza nella città contemporanea

Salute e sicurezza nella città contemporanea Ambiente costruito e città sane: Salute e sicurezza un binomio possibile? 7 meeting italiano Città Sane - OMS Salute e sicurezza nella città contemporanea Federico Oliva Modena, 3 dicembre 2008 1. La città

Dettagli

LA NUOVA LEGGE REGIONALE SUL CONSUMO DI SUOLO LR 31/14: CONTENUTI OPERATIVI, RAPPORTI CON I PGT E PTCP E OPPORTUNITA /CRITICITÀ

LA NUOVA LEGGE REGIONALE SUL CONSUMO DI SUOLO LR 31/14: CONTENUTI OPERATIVI, RAPPORTI CON I PGT E PTCP E OPPORTUNITA /CRITICITÀ LA NUOVA LEGGE REGIONALE SUL CONSUMO DI SUOLO LR 31/14: CONTENUTI OPERATIVI, RAPPORTI CON I PGT E PTCP E OPPORTUNITA /CRITICITÀ LA NUOVA LEGGE VISTA DAL BASSO, L OPINIONE DEI COMUNI. A cura dell Arch.

Dettagli

ROMA AL 2015: UNA STRUTTURA METROPOLITANA POLICENTRICA Francesca Rossi

ROMA AL 2015: UNA STRUTTURA METROPOLITANA POLICENTRICA Francesca Rossi ROMA AL 2015: UNA STRUTTURA METROPOLITANA POLICENTRICA Francesca Rossi Credo che intervenire per ultima, anche solo per l ordine alfabetico, in questa giornata di riflessione sul futuro della città di

Dettagli

I DATI IN SINTESI per la costruzione del Piano Strutturale

I DATI IN SINTESI per la costruzione del Piano Strutturale Forum Bologna. Città che cambia. I DATI IN SINTESI per la costruzione del Piano Strutturale 6. L EVOLUZIONE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Bologna aprile 2005 Indice 1. LE ABITAZIONI IN COMPLESSO...1 2. LE

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM DI GIACINTO LOMBARDI TITOLI DI STUDIO

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM DI GIACINTO LOMBARDI TITOLI DI STUDIO CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM DI GIACINTO LOMBARDI nato a Foggia il 26 agosto 1968 TITOLI DI STUDIO - Diploma di Maturità Scientifica conseguito presso il Liceo Scientifico Statale "A. Meucci" di San Nicandro

Dettagli

L esperienza di accompagnamento. del Piano di Governo del Territorio di Bergamo COMUNE DI BERGAMO IN-FORMAZIONE PARTECIPAZIONE COMUNICAZIONE FUTURA

L esperienza di accompagnamento. del Piano di Governo del Territorio di Bergamo COMUNE DI BERGAMO IN-FORMAZIONE PARTECIPAZIONE COMUNICAZIONE FUTURA COMUNE DI BERGAMO FUTURA L esperienza di accompagnamento P G T del Piano di Governo del Territorio di Bergamo IN-FORMAZIONE PARTECIPAZIONE COMUNICAZIONE MARINA ZAMBIANCHI Dir. Territorio e Ambiente Resp.

Dettagli

AMBIENTE TERRITORIO PAESAGGIO

AMBIENTE TERRITORIO PAESAGGIO AMBIENTE TERRITORIO PAESAGGIO Soluzioni per la tutela, la gestione e la valorizzazione del patrimonio naturale Pianificazione sostenibile significa individuare soluzioni per la gestione e la tutela delle

Dettagli

Roma 20 maggio 2015 ore 10.30. Camera dei deputati Sala della Regina Piazza di Montecitorio

Roma 20 maggio 2015 ore 10.30. Camera dei deputati Sala della Regina Piazza di Montecitorio Roma 20 maggio 2015 ore 10.30 Camera dei deputati Sala della Regina Piazza di Montecitorio La domanda estera sostiene l economia PIL E COMPONENTI DELLA DOMANDA IN ITALIA Variazioni congiunturali percentuali

Dettagli

I fattori di contesto. La famiglia. Caratteri e trasformazioni. Il caso italiano

I fattori di contesto. La famiglia. Caratteri e trasformazioni. Il caso italiano I fattori di contesto. La famiglia. Caratteri e trasformazioni. Il caso italiano Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-12 La famiglia

Dettagli

PUBBLICAZIONI. Libri e dispense a stampa

PUBBLICAZIONI. Libri e dispense a stampa PUBBLICAZIONI Libri e dispense a stampa 2007 La regola dell arte. Manuale di legislazione urbanistica e regolamentazione edilizia, Edizioni di Legislazione Tecnica, Roma 2007, pp. 186 + CD-Rom 2004 Negoziazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE EMILIA-ROMAGNA E LE ASSOCIAZIONI PENSIONATI DEL LAVORO AUTONOMO ADERENTI AL CUPLA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE EMILIA-ROMAGNA E LE ASSOCIAZIONI PENSIONATI DEL LAVORO AUTONOMO ADERENTI AL CUPLA PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE EMILIA-ROMAGNA E LE ASSOCIAZIONI PENSIONATI DEL LAVORO AUTONOMO ADERENTI AL CUPLA Le associazioni dei pensionati del lavoro autonomo aderenti al CUPLA esprimono un giudizio

Dettagli

BOZZA DEL 13 SETTEMBRE 2006

BOZZA DEL 13 SETTEMBRE 2006 PROVINCIA DI BOLOGNA Settore Pianificazione Territoriale http://cst.provincia.bologna.it/ptcp/psc.htm BOZZA DEL 13 SETTEMBRE 2006 APPROFONDIMENTI TECNICI MODI E TEMPI DI SVOLGIMENTO DELLA CONFERENZA DI

Dettagli

Sottrazione di suolo agricolo: il caso della pianura veneta Tiziano Tempesta Dip. TESAF Università di Padova

Sottrazione di suolo agricolo: il caso della pianura veneta Tiziano Tempesta Dip. TESAF Università di Padova Regione del Veneto CONVEGNO Suolo, Agricoltura e Territorio: un equilibrio possibile Legnaro (PD) - 8 giugno 2012 - Veneto Agricoltura Sottrazione di suolo agricolo: il caso della pianura veneta Tiziano

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI 1. Introduzione I PIANI URBANI DELLA MOBILITA (PUM) Linee

Dettagli

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro 4 agosto 2014 L Istat diffonde i dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni relativi agli spostamenti pendolari

Dettagli

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà Caritas/Migrantes Dossier Statistico Immigrazione 2009 XIX Rapporto Immigrazione: conoscenza e solidarietà In Europa, e specialmente nel nostro Paese, l immigrazione continua a crescere nonostante la crisi,

Dettagli

Aziende di promozione turistica dovevano individuare gli ambiti territoriali turisticamente rilevanti.

Aziende di promozione turistica dovevano individuare gli ambiti territoriali turisticamente rilevanti. Promozione, informazione e accoglienza turistica = compiti amministrativi in materie in cui per le Regioni speciali la competenza legislativa è primaria o esclusiva e per le Regioni ordinarie è ora di

Dettagli

Geografia 5ª. PRIMO PERCORSO Le comunità territoriali organizzate (pag. 102-113) Antares 5 a. Programmazione. Percorsi - conoscenze - competenze

Geografia 5ª. PRIMO PERCORSO Le comunità territoriali organizzate (pag. 102-113) Antares 5 a. Programmazione. Percorsi - conoscenze - competenze VERSO I TRAGUARDI DI COMPETENZA Geografia 5ª si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali; riconosce e denomina i principali oggetti

Dettagli

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO. Modena, 4 aprile 2011

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO. Modena, 4 aprile 2011 IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO Modena, 4 aprile 2011 1 PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA Strumento per la Competitività del Paese In un paese

Dettagli

Le politiche energetiche della Regione Emilia Romagna. Alberto Rossini Coordinatore ANCI Emilia-Romagna del PAES Valmarecchia

Le politiche energetiche della Regione Emilia Romagna. Alberto Rossini Coordinatore ANCI Emilia-Romagna del PAES Valmarecchia Le politiche energetiche della Regione Emilia Romagna Alberto Rossini Coordinatore ANCI Emilia-Romagna del PAES Valmarecchia Santarcangelo di Romagna 19 Febbraio 2015 Le politiche energetiche in Europa

Dettagli

LIBRO PRIMO: TEORIA PARTE PRIMA: LA SCUOLA DELL INFANZIA SEZIONE PRIMA: BAMBINI, BAMBINE, FAMIGLIE E CONTESTI DI SVILUPPO

LIBRO PRIMO: TEORIA PARTE PRIMA: LA SCUOLA DELL INFANZIA SEZIONE PRIMA: BAMBINI, BAMBINE, FAMIGLIE E CONTESTI DI SVILUPPO I N D I C E LIBRO PRIMO: TEORIA PARTE PRIMA: LA SCUOLA DELL INFANZIA SEZIONE PRIMA: BAMBINI, BAMBINE, FAMIGLIE E CONTESTI DI SVILUPPO Capitolo 1: La dimensione sociale nell infanzia 1. Quadro teorico

Dettagli

Oggetto della Conferenza

Oggetto della Conferenza eu.watercenter annual conference 2014 Venerdì 27 Giugno 2014 - Auditorium del Campus Parco Area delle Scienze, Università degli Studi di Parma Climate Changes and Water Security in the Po River Basin in

Dettagli

Sintesi dei principali elementi dei progetti sperimentali non presentati singolarmente

Sintesi dei principali elementi dei progetti sperimentali non presentati singolarmente Osservatorio regionale del commercio LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Sintesi

Dettagli

Referenti della formazione

Referenti della formazione Referenti della formazione dott.ssa SANDRA BORTOLOTTI 0461.493227 D328 DIP. URBANISTICA E AMBIENTE sandra.bortolotti@provincia.tn.it D328 I022 I023 S131 S013 S109 S158 A030 DIP. URBANISTICA E AMBIENTE

Dettagli

Roberto Gabrielli, nato a Bagno di Romagna (FC) il 25 settembre 1956. CURRICULUM PROFESSIONALE ATTINENTE LA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E URBANISTICA

Roberto Gabrielli, nato a Bagno di Romagna (FC) il 25 settembre 1956. CURRICULUM PROFESSIONALE ATTINENTE LA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E URBANISTICA Roberto Gabrielli, nato a Bagno di Romagna (FC) il 25 settembre 1956. CURRICULUM DI STUDIO Laurea in Urbanistica presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia (IUAV) il 29 marzo 1985. La tesi

Dettagli

Verso il recepimento. prospettive nazionali. Rossella Panero Presidente TTS Italia Torino, 18 novembre 2011

Verso il recepimento. prospettive nazionali. Rossella Panero Presidente TTS Italia Torino, 18 novembre 2011 Verso il recepimento della Direttiva ITS in Italia: opportunità e prospettive nazionali Rossella Panero Presidente TTS Italia Torino, 18 novembre 2011 L Associazione TTS Italia TTS Italia è l Associazione

Dettagli

GIANFRANCO LIZZA. Titolare della Cattedra di Geografia politica ed economica Facoltà di Scienze politiche Università di Roma «La Sapienza» A 350844

GIANFRANCO LIZZA. Titolare della Cattedra di Geografia politica ed economica Facoltà di Scienze politiche Università di Roma «La Sapienza» A 350844 GIANFRANCO LIZZA Titolare della Cattedra di Geografia politica ed economica Facoltà di Scienze politiche Università di Roma «La Sapienza» A 350844 GEOPOLITICA Itinerari del potere UTET L I B R E R I A

Dettagli

INTERVISTE E FOCUS GROUP A STAKEHOLDERS - QUESTIONARIO. LABORATORIO DI DISCUSSIONE aperto a tutta la cittadinanza

INTERVISTE E FOCUS GROUP A STAKEHOLDERS - QUESTIONARIO. LABORATORIO DI DISCUSSIONE aperto a tutta la cittadinanza Andrea Panzavolta è urbanista pianificatore. Ha lavorato dal 2005 al 2007 presso la Provincia di Venezia e il COSES Ve (Centro per la ricerca e la formazione) come principale responsabile del processo

Dettagli

Comuni: 115 Superficie: 1770,57 Kmq Popolazione residente (1.1.2006): 348.367. Fonte: Comuni (dati aggiornati all 1.1.2006)

Comuni: 115 Superficie: 1770,57 Kmq Popolazione residente (1.1.2006): 348.367. Fonte: Comuni (dati aggiornati all 1.1.2006) Territorio La provincia di Cremona si estende a sud della Lombardia al confine con l Emilia Romagna. E completamente pianeggiante, appena digradante verso il Po, con un altitudine che oscilla mediamente

Dettagli

Ambrosianeum Fondazione Culturale RAPPORTO SULLA CITTÄ. cantiere per un mondo nuovo. a cura di Rosangela Lodigiani presentazione di Marco Garzonio

Ambrosianeum Fondazione Culturale RAPPORTO SULLA CITTÄ. cantiere per un mondo nuovo. a cura di Rosangela Lodigiani presentazione di Marco Garzonio Ambrosianeum Fondazione Culturale RAPPORTO SULLA CITTÄ MILANO 2014 Expo, laboratorio metropolitano cantiere per un mondo nuovo a cura di Rosangela Lodigiani presentazione di Marco Garzonio FRANCOANGELI

Dettagli

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Ascoli Piceno

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Ascoli Piceno PATTO PER LA SICUREZZA TRA LA PREFETTURA - UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO DI ASCOLI PICENO E IL COMUNE DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO finalizzato alla realizzazione di iniziative per un governo complessivo

Dettagli

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento

Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Ricerca scientifica e assistenza tecnica per affrontare con successo i processi di cambiamento Edizione 2015 40 anni di analisi e ricerca sulle trasformazioni economiche e sociali in Italia e in Europa:

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA

7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza del PIT proposto parte dall assunto che il territorio del Comune di Palermo, collocato

Dettagli

Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007

Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007 Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007 Quadro statistico: alunni con cittadinanza non italiana nelle scuole statali e non statali di Vinicio Ongini

Dettagli

area tematica: QUALITA SOCIALE E WELFARE

area tematica: QUALITA SOCIALE E WELFARE Tabella A. sottotemi Analisi delle dinamiche e delle criticità Fenomeno nuove povertà e precarizzazioni sociali Precarizzazione mercato del lavoro INSICUREZZA SOCIALE E SCENARI SOCIO- ECONOMICI E DEMOGRAFICI

Dettagli

RELAZIONE Bilancio al 31 Dicembre 2008 ATTIVITA SVOLTA. Fondazione Civicvm

RELAZIONE Bilancio al 31 Dicembre 2008 ATTIVITA SVOLTA. Fondazione Civicvm RELAZIONE Bilancio al 31 Dicembre 2008 ATTIVITA SVOLTA Fondazione Civicvm Milano, 17 Marzo 2009 CIVICVM è una Fondazione di partecipazione senza scopo di lucro, indipendente dal sistema dei partiti, costituita

Dettagli

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014 www.lorenapesaresi.eu Il PD nel PSE per l Europa Lavoro. Il PSE vuole una nuova politica industriale, la promozione di tecnologie verdi e tutele per i lavoratori; rilancio

Dettagli

Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO

Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO Si prega di compilare il seguente questionario, costituente parte integrante dell iter per l attribuzione del

Dettagli

RAPPORTO 2014 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA

RAPPORTO 2014 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA RAPPORTO 2014 LA FINANZA TERRITORIALE IN ITALIA Il finanziamento degli investimenti degli Enti locali e territoriali: gli strumenti ed il loro utilizzo Alessandro Panaro Milano, 23 gennaio 2015 Le fonti

Dettagli

TAVOLO INTERREGIONALE PER LO SVILUPPO TERRITORIALE SOSTENIBILE DELL AREA PADANO-ALPINO-MARITTIMA. Agenda di Bologna

TAVOLO INTERREGIONALE PER LO SVILUPPO TERRITORIALE SOSTENIBILE DELL AREA PADANO-ALPINO-MARITTIMA. Agenda di Bologna TAVOLO INTERREGIONALE PER LO SVILUPPO TERRITORIALE SOSTENIBILE DELL AREA PADANO-ALPINO-MARITTIMA Agenda di Bologna 27 gennaio 2012 1. L area Padano-Alpino-Marittima è caratterizzata da una notevole varietà

Dettagli

Liguria Proposte per un modello di sviluppo Nearly Zero Emissions

Liguria Proposte per un modello di sviluppo Nearly Zero Emissions Liguria Proposte per un modello di sviluppo Nearly Zero Emissions Indice EXECUTIVE SUMMARY... 4 1. IL CONTESTO... 7 1.1 QUADRO INTERNAZIONALE DI RIFERIMENTO... 7 1.2 CONSIDERAZIONI SULLA TRANSIZIONE VERSO

Dettagli

Primo Rapporto sul turismo in Sicilia V REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO, DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI TURISMO IN SICILIA

Primo Rapporto sul turismo in Sicilia V REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO, DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI TURISMO IN SICILIA Primo Rapporto sul turismo in Sicilia V REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO, DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI PRIMO RAPPORTO SUL TURISMO IN SICILIA VI Mercury S.r.l. RAPPORTO SUL TURISMO IN SICILIA

Dettagli

7. LA STRUTTURA URBANA CONSOLIDATA

7. LA STRUTTURA URBANA CONSOLIDATA 7. LA STRUTTURA URBANA CONSOLIDATA 7.1. Premessa La qualità dell ambiente e lo stile di vita sono strettamente correlati alle caratteristiche specifiche della struttura urbana locale. In una fase in cui

Dettagli

- Contributo Isfort -

- Contributo Isfort - POLOG - Contributo Isfort - - Ricerca scientifica e trasferimento tecnologico 1.1. Raccolta e analisi di dati documenti e progetti 1.2. Analisi del contesto logistico generale e di settore nella Regione

Dettagli

La Filosofia dello Urban Center Una delegazione bresciana in viaggio a Torino

La Filosofia dello Urban Center Una delegazione bresciana in viaggio a Torino Brescia, 6 Ottobre 2008 COMUNICATO STAMPA La Filosofia dello Urban Center Una delegazione bresciana in viaggio a Torino Mercoledì 8 ottobre, una delegazione bresciana si recherà a Torino per incontrare

Dettagli

Pubblica Amministrazione Turistica. Aspetti generali Compiti

Pubblica Amministrazione Turistica. Aspetti generali Compiti Pubblica Amministrazione Turistica Aspetti generali Compiti Cenni storici Nel periodo tra le due guerre iniziò a maturare una maggiore consapevolezza del ruolo che il turismo poteva svolgere nell economia

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE

IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE B IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE Premessa Il quadro conoscitivo del PTCP restituisce un analisi del sistema naturale ed ambientale del territorio provinciale che pone limiti ed offre opportunità alle

Dettagli

GIUNTA E CONSIGLIO COMUNALE SINDACO

GIUNTA E CONSIGLIO COMUNALE SINDACO GIUNTA E CONSIGLIO COMUNALE SINDACO Luigi De Magistris : con deleghe a: Promozione della pace; Difesa e attuazione della Costituzione; Cooperazione e relazioni internazionali; istituzione della città metropolitana;

Dettagli

Comune di Benevento Piano Strategico Città e strategie di sviluppo

Comune di Benevento Piano Strategico Città e strategie di sviluppo SCHEDA N 17 Bellinzona - Svizzera PROMOTORE Comune di Bellinzona TEMPI Anno di avvio Anno di conclusione In corso Orizzonte temporale Note: non si tratta di un Paino strategico ma di strategie avviate

Dettagli

STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE

STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE SEGRETERIA GENERALE SEGRETERIA Segreteria Generale Controlli integrati (Ufficio di Staff) Iter deliberazioni del Consiglio e della Giunta Iter decisioni di

Dettagli

Il Flusso Informativo dal Comune al Cittadino

Il Flusso Informativo dal Comune al Cittadino Il Flusso Informativo dal Comune al Cittadino Il Flusso Informativo dal Comune al Cittadino Introduzione e Metodologia Analisi della Richiami di altre esperienze Ipotesi e Conclusioni Introduzione e Metodologia

Dettagli

Una nuova Agorà per il Mediterraneo

Una nuova Agorà per il Mediterraneo REGIONE SICILIANA DIPARTIMENTO DI TRASPORTI E COMUNICAZIONI STUDIO DI FATTIBILITÀ E PROCEDURE ATTUATIVE PER IL RIASSETTO COMPLESSIVO DELLE MODALITÀ DI TRASPORTO NELLA REGIONE SICILIANA Fase A maggio 2004

Dettagli

Messa in onda: programma settimanale di RAINEWS. In onda dal 9 agosto alle 23, tutti i giovedì per otto settimane con repliche nei fine settimana.

Messa in onda: programma settimanale di RAINEWS. In onda dal 9 agosto alle 23, tutti i giovedì per otto settimane con repliche nei fine settimana. RAINEWS MI CHIAMO CITTA edizione 2012 un programma di Marta Francocci in collaborazione con Ordine degli Architetti di Roma INU Istituto Nazionale di Urbanistica Compagnia di San Paolo, Torino Ance Genova

Dettagli

Linee guida per un Patto Metropolitano Per una forte e condivisa politica contro gli inquinamenti

Linee guida per un Patto Metropolitano Per una forte e condivisa politica contro gli inquinamenti Provincia di Milano Linee guida per un Patto Metropolitano Per una forte e condivisa politica contro gli inquinamenti Giunta Provinciale 11 settembre 2006 Atti n. 187671/11.1/2006/9255 pag. 1 La Giunta

Dettagli

Aggiornamento: maggio 2015

Aggiornamento: maggio 2015 BOLOGNA CONSUMI RESPONSABILI Aggiornamento: maggio 2015 Descrizione del progetto Diffusione di orientamenti e pratiche di consumerismo socialmente responsabile per promuovere il capitale sociale del territorio,

Dettagli

Il Piano Strategico Metropolitano di Bologna Daniela Oliva. Bologna, 1 marzo 2013

Il Piano Strategico Metropolitano di Bologna Daniela Oliva. Bologna, 1 marzo 2013 Il Piano Strategico Metropolitano di Bologna Daniela Oliva Bologna, 1 marzo 2013 Cos è un Piano strategico La costruzione di un futuro di lungo termine (10/20 anni) sulla base di: Una vision ( molte vision

Dettagli

Presentazione volume Prof. Giovanni Vecchi In ricchezza e in povertà Il benessere degli italiani dall Unità ad oggi.

Presentazione volume Prof. Giovanni Vecchi In ricchezza e in povertà Il benessere degli italiani dall Unità ad oggi. Presentazione volume Prof. Giovanni Vecchi In ricchezza e in povertà Il benessere degli italiani dall Unità ad oggi. Intervento del Presidente del Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro On. Prof.

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI - Lezione 1 - Prof. Domenico Gattuso domenico.gattuso@unirc.it 0965/875218 Domenico Gattuso 1 CONTENUTI Nomenclatura di base Processo di Pianificazione

Dettagli

Venezia, 9 luglio 2014 Condivisione della conoscenza nel Piano di Gestione del sito Unesco Venezia e la sua Laguna

Venezia, 9 luglio 2014 Condivisione della conoscenza nel Piano di Gestione del sito Unesco Venezia e la sua Laguna Venezia, 9 luglio 2014 Condivisione della conoscenza nel Piano di Gestione del sito Unesco Venezia e la sua Laguna Ufficio Sito Unesco Venezia e la sua Laguna Responsabile arch. Katia Basili Il sito Unesco

Dettagli

W lc l ome m to Genoa

W lc l ome m to Genoa Welcome to Genoa TAVOLA ROTONDA Mobilità? oppure accessibilità? Riflessioni sul tema delle differenti opportunità di accesso ai servizi tra aree forti e aree deboli. Numero di autovetture Traffico Vetture

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome BATTISTELLA ALESSANDRO Indirizzo 9, VIALE BRIANZA, 20127, MILANO, ITALIA Telefono 02 670 52 59 Fax 02 467 64 312 E-mail abattistella@hsn.it

Dettagli

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico L analisi che il CRESME ha condotto, sulla base dell incarico ricevuto da ANCE COMO, con il contributo dalla CAMERA DI COMMERCIO DI COMO e sostenuto da Ordine degli Architetti, Ordine degli Ingegneri di

Dettagli

9 ambito progettuale stazione ferroviaria

9 ambito progettuale stazione ferroviaria 9 ambito progettuale stazione ferroviaria Project manager: gruppo dirigenti: master plan e progettazione urbanistica: progettazione urbana: progettazione opere pubbliche: Lavorare in team si lavora in

Dettagli

Il gruppo di lavoro Laura Bovone - Cattolica, facoltà di Scienze Politiche Roberto Conti già dirigente Fiat Marco Carcano Università di Parma Enrico

Il gruppo di lavoro Laura Bovone - Cattolica, facoltà di Scienze Politiche Roberto Conti già dirigente Fiat Marco Carcano Università di Parma Enrico Il gruppo di lavoro Laura Bovone - Cattolica, facoltà di Scienze Politiche Roberto Conti già dirigente Fiat Marco Carcano Università di Parma Enrico Ioli Architetto e già Consigliere Comunale ad Arese

Dettagli

POR CALABRIA FESR 2007/2013

POR CALABRIA FESR 2007/2013 UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR 2007/2013 COMITATO DI SORVEGLIANZA Agenda dei Lavori (23 giugno 2009) 1 AGENDA DEI LAVORI Ore 9.00 Apertura dei lavori Introduzione

Dettagli

Le politiche abitative Quali politiche per quali contesti? Giulia Cordella Corso politica sociale 2014-2015 giulia.cordella@gmail.com Cosa sono Interventi che si muovono per assicurare agli individui e

Dettagli

Il riassetto delle funzioni degli enti di area vasta: Principi e e ipotesi di metodologia per l ottimizzazione di un percorso in itinere.

Il riassetto delle funzioni degli enti di area vasta: Principi e e ipotesi di metodologia per l ottimizzazione di un percorso in itinere. Il riassetto delle funzioni degli enti di area vasta: Principi e e ipotesi di metodologia per l ottimizzazione di un percorso in itinere. di Daniela Bolognino Giugno 2015 Il cammino delle riforme: dagli

Dettagli

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA GEOGRAFIA - TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE si orienta nello spazio conosciuto colloca elementi dell ambiente conosciuto secondo criteri spaziali si orienta nello spazio

Dettagli

Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014. CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia

Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014. CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014 CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia SUDDIVISIONE DEI MODULI SETTIMANALI: nr. 2 moduli di storia nr. 2 moduli di geografia

Dettagli

Incontri pratesi su LO SVILUPPO LOCALE

Incontri pratesi su LO SVILUPPO LOCALE IRIS Istituto di Ricerche e Interventi Sociali Incontri pratesi su LO SVILUPPO LOCALE IN COLLABORAZIONE CON LA RIVISTA SVILUPPO LOCALE ROSENBERG & SELLIER Programma 2002 LO SVILUPPO LOCALE IN SEBASTIANO

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA. Rapporto definitivo

MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA. Rapporto definitivo MOBILITY MANAGEMENT IN AREA TURISTICA Rapporto definitivo (ai sensi dell art. 4 del D. D. prot. 57/2002/SIAR/DEC del 15.03.02) COMPLETAMENTO DEL PROGRAMMA OPERATIVO Sintesi delle attività svolte Con la

Dettagli

Programma di geografia per l a.a. 2014/2015, classe 1E

Programma di geografia per l a.a. 2014/2015, classe 1E Programma di geografia per l a.a. 2014/2015, classe 1E Introduzione alla geografia Introduzione agli elementi geografici e morfologici di un territorio. La posizione di un luogo. L idrografia. Introduzione

Dettagli

ITALIA: suddivisione amministrativa. 20 regioni di cui 5 a statuto speciale. oltre 100 province. oltre 8000 comuni

ITALIA: suddivisione amministrativa. 20 regioni di cui 5 a statuto speciale. oltre 100 province. oltre 8000 comuni ITALIA: suddivisione amministrativa 20 regioni di cui 5 a statuto speciale oltre 100 province oltre 8000 comuni informazioni turistiche musei, geografia, hotel ristoranti su tutte le province italiane

Dettagli

Prove Esame di Stato

Prove Esame di Stato Prove Esame di Stato 2012 SEZ. A 1 Prova L Assistente Sociale specialista responsabile di un servizio sociale riceve dal proprio riferimento politico (Assessore alle politiche sociali) l incarico di redigere

Dettagli

Le attività di ricerca e consulenza

Le attività di ricerca e consulenza Le attività di ricerca e consulenza Anni 80 Servizi/ Famiglia e Servizi/ Anziani Figure Professionali Figure Professionali/ Animatori Socioculturali Educazione Socio-sanitaria Consultorio e formazione

Dettagli

Economia sociale e impresa sociale

Economia sociale e impresa sociale Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali DG Terzo settore e formazioni sociali Economia sociale e impresa sociale Intervento di Anna Chiara Giorio 9 gennaio 2014 Indice dell intervento Terzo settore,

Dettagli