legislativo normativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "legislativo normativo"

Transcript

1 Aggiornamento legislativo normativo finale

2 Nota: i link ai provvedimenti sono attivi per due mesi a partire dalla data di pubblicazione. Per continuare a consultare i documenti dopo la scadenza dei link è necessario ricercarli nella sezione archivio del sito della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana DATA: 2 ottobre 2013 Serie Generale n. 231 ENTE DI RIFERIMENTO: Presidenza Consiglio dei Ministri AMBITO: produzione di energia in ambito cogenerativo TITOLO: Decreto Presidente Consiglio Ministri 23 luglio 2013 DESCRIZIONE: Il termine per l adozione del decreto del Ministero dello sviluppo per la determinazione della tassazione applicabile ai combustibili impiegati negli impianti cogenerativi che producono contemporaneamente energia elettrica e calore per riscaldamento è prorogato al 31 dicembre DATA: 4 ottobre 2013 Serie Generale n. 233 ENTE DI RIFERIMENTO: Camera dei Deputati TITOLO: Delibera 25 settembre 2013 AMBITO: lotta alla contraffazione e tutela del made in Italy DESCRIZIONE: con questa delibera la Camera dei deputati ha istituito una Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione, della pirateria in campo commerciale e del commercio abusivo. Tra i compiti della Commissione figura quello di individuare misure di carattere legislativo sul tema della contraffazione e della tutela del made in Italy. La Commissione è istituita per la durata della XVII legislatura e ogni dodici mesi presenta una relazione all Assemblea della Camera dei deputati. La Commissione procede alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell autorità giudiziaria. DATA: 23 ottobre 2013 Serie Generale n. 249 ENTE DI RIFERIMENTO: Ministero Infrastrutture e Trasporti TITOLO: Decreto 26 agosto 2013 AMBITO: Direttiva 2003/37/CE omologazione trattori agricoli DESCRIZIONE: Recepimento della rettifica della direttiva 2003/37/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 maggio 2003, relativa all omologazione dei trattori agricoli o forestali, dei loro rimorchi e delle macchine intercambiabili trainate, nonchè dei sistemi, componenti ed entità tecniche di tali veicoli e di abrogazione della direttiva 74/150/CEE finale

3 DATA: 4 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: Commissione Europea TITOLO: 2013/C 289/01 AMBITO: scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nella Comunità DE- SCRIZIONE: Comunicazione della Commissione - Orientamenti per l attuazione della decisione n. 377/2013/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, recante deroga temporanea alla direttiva 2003/87/CE che istituisce un sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nella Comunità DATA: 8 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: Commissione Europea TITOLO: 2013/487/UE AMBITO: sviluppo delle catene logistiche e perfezionamento dell intermodalità DESCRIZIONE: DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 17 luglio 2013 relativa all aiuto di stato SA (12/C) (ex 11/N) al quale l Italia intende dare esecuzione per lo sviluppo delle catene logistiche e il perfezionamento dell intermodalità DATA: 10 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: Consiglio Europeo TITOLO: Rettifica del regolamento di esecuzione (UE) n. 1264/2012 AMBITO: misure restrittive nei confronti dell Iran DESCRIZIONE: Rettifica del regolamento di esecuzione (UE) n. 1264/2012 del Consiglio, del 21 dicembre 2012, che attua il regolamento (UE) n. 267/2012 concernente misure restrittive nei confronti dell Iran DATA: 10 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: Parlamento e Consiglio Europei TITOLO: REGOLAMENTO (UE) N. 952/2013 AMBITO: codice doganale dell Unione DESCRIZIONE: REGOLAMENTO (UE) N. 952/2013 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 9 ottobre 2013 che istituisce il codice doganale dell Unione (rifusione) finale DATA: 11 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: Commissione Europea TITOLO: REGOLAMENTO (UE) N. 936/2013 AMBITO: elenco Prodcom DESCRIZIONE: REGOLAMENTO (UE) N. 936/2013 DELLA COMMISSIONE del 12 settembre 2013 che stabilisce per il 2013 l «elenco Prodcom» dei prodotti industriali di cui al regolamento (CEE) n. 3924/91 del Consiglio

4 DATA: 12 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: Consiglio Europeo TITOLO: REGOLAMENTO (UE) N. 971/2013 AMBITO: misure restrittive nei confronti dell Iran DESCRIZIONE: REGOLAMENTO (UE) N. 971/2013 DEL CONSIGLIO del 10 ottobre 2013 che modifica il regolamento (UE) n. 267/2012 concernente misure restrittive nei confronti dell Iran DATA: 22 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: Commissione Europea TITOLO: Rettifica della decisione 2013/250/UE AMBITO: eolabel DESCRIZIONE: Rettifica della decisione 2013/250/UE della Commissione, del 21 maggio 2013, che stabilisce i criteri ecologici per l assegnazione del marchio di qualità ecologica dell Unione europea (Ecolabel UE) alla rubinetteria per sanitari DATA: 31 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: Commissione Europea TITOLO: REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 1062/2013 AMBITO: prodotti da costruzione DESCRIZIONE: REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 1062/2013 DELLA COMMIS- SIONE del 30 ottobre 2013 relativo al formato della valutazione tecnica europea per i prodotti da costruzione finale

5 DATA: 18 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: direzione Generale per la sicurezza dell approvvigionamento e le infrastrutture energetiche TITOLO: Decreto ministeriale sui Termini e condizioni per un servizio di peak shaving, durante il periodo invernale dell anno termico AMBITO: sicurezza degli approvvigionamenti gas DESCRIZIONE: stabilisce termini e condizioni per un servizio di peak shaving, che può essere offerto dai terminali di rigassificazione di GNL operanti in Italia durante il periodo invernale dell anno termico DATA: 21 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: direzione Generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica TITOLO: Circolare sulle Procedure di autorizzazione e notifica ai sensi del Regolamento (UE) n.305/2011 sui Prodotti da Costruzione AMBITO: Regolamento(UE) n. 305/2011 sui Prodotti da costruzione DESCRIZIONE: richiesta di autorizzazione presentata alle Amministrazioni competenti da un organismo che intenda essere notificato ai sensi del Regolamento (UE) 305/2011; finale

6 DATA: 22 ottobre 2013 ENTE DI RIFERIMENTO: MINISTERO DEL LAVORO TITOLO: Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Disponibile il testo coordinato nell edizione ottobre 2013 AMBITO: SICUREZZA DESCRIZIONE: Disponibile on line il testo coordinato del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n.81 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro con tutte le disposizioni integrative e correttive. Tra le novità (che si possono leggere nella seconda pagina del manuale) possiamo evidenziare quelle più rilevanti quali ad esempio: - le modifiche agli artt. 8, comma 4, 71, comma 13-bis e 73, comma 5-bis, introdotte dall art. 11, comma 5, D.L. 14/08/2013, n. 93, convertito con modificazioni dalla L. 15/10/2013, n. 119; - le modifiche agli artt. 3, 6, 26, 27, 29, 31, 32, 37, 67, 73, 71, 88, 104-bis, 225, 240, 250 e 277, introdotte dal Decreto-Legge 21/06/2013, n. 69 convertito con modificazioni dalla Legge 9/08/2013, n. 98; - l aggiornamento degli importi delle sanzioni come previsto dall art. 306 comma 4-bis, così come modificato dal Decreto-Legge 28/06/2013, n. 76 convertito con modificazioni dalla Legge 9/08/2013, n.99; - le circolari 18, 21, 28, 30, 31 e 35 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nonché le circolari del 10/05/2013 e del 10/06/2013 del Ministero della Salute; - il Decreto Direttoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero della Salute del 30/05/2013 riguardante l elenco delle aziende autorizzate ad effettuare lavori sotto tensione su impianti elettrici alimentati a frequenza industriale a tensione superiore a 1000V ai sensi del punto 3.4 dell allegato I al D.M. 04/02/ il Decreto Dirigenziale del 31 luglio 2013 riguardante il sesto elenco dei soggetti abilitati per l effettuazione delle verifiche periodiche di cui all art. 71 comma 11. finale

7 DELIBERAZIONI DATA: 03 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 437/2013/R/eel Modalità operative per la prima costituzione dell elenco delle imprese a forte consumo di energia elettrica AMBITO: Energia Elettrica - Attività: Oneri generali - Imprese energivore DESCRIZIONE: Il provvedimento definisce le modalità operative per la costituzione e l aggiornamento dell elenco delle imprese energivore, nonché per la prima applicazione della raccolta delle dichiarazioni annuali previste dall art. 6, comma 3, del decreto del Ministro dell economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, del 5 aprile DATA: 10 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 447/2013/R/gas Meccanismo per la promozione della rinegoziazione dei contratti pluriennali di approvvigionamento di gas naturale AMBITO: Gas - Argomento: Condizioni economiche del servizio di tutela DESCRIZIONE: Nell ambito della seconda fase della riforma delle condizioni economiche applicate, da ottobre 2013, ai clienti finali del servizio di tutela nel mercato del gas naturale, il presente provvedimento disciplina il meccanismo per la promozione della rinegoziazione dei contratti di lungo termine, introdotto con la deliberazione 196/2013/R/gas. DATA: 17 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 457/2013/R/gas Disposizioni in tema di cessazione dell applicazione del servizio di tutela gas ai clienti finali non domestici AMBITO: Gas - Attività: Vendita - Servizio di tutela DESCRIZIONE: Il presente provvedimento apporta, in attuazione del decreto legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98, le conseguenti modifiche al TIVG e alla deliberazione 280/2013/r/gas. In particolare, in ragione della conferma del venir meno della definizione delle condizioni di tutela per i clienti finali non domestici, vengono stabiliti ulteriori obblighi informativi al fine di rendere consapevoli i clienti finali interessati del venir meno del regime di tutela. finale

8 DATA: 17 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 458/2013/R/eel Disposizioni per la quantificazione degli oneri non altrimenti recuperabili sostenuti dagli esercenti la salvaguardia per le forniture ai clienti non disalimentabili AMBITO: Energia Elettrica - Attività: Vendita - Servizio di salvaguardia DESCRIZIONE: Il provvedimento apporta delle modifiche al meccanismo di reintegrazione degli oneri altrimenti non recuperabili degli esercenti la salvaguardia, di cui alla deliberazione 370/2012/R/eel, con riferimento agli esercizi della salvaguardia passati e all anno Rinvia, inoltre, a successivo provvedimento la definizione di aspetti specifici del meccanismo da applicare agli anni 2012 e 2013 del periodo di esercizio attuale. DATA: 17 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 459/2013/R/idr Integrazione del metodo tariffario transitorio dei servizi idrici nonché delle linee guida per l aggiornamento del piano economico finanziario AMBITO: Servizi Idrici - Attività: Tariffe - Metodo tariffario DESCRIZIONE: Il presente provvedimento integra il contenuto delle deliberazioni 585/2012/R/idr e 88/2013/R/idr e dei relativi allegati recanti il metodo tariffario transitorio per la determinazione delle tariffe negli anni 2012 e 2013, nonché le linee guida per l aggiornamento del piano economico-finanziario, di cui alla deliberazione 73/2013/R/idr. DATA: 17 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 461/2013/R/eel Integrazioni alle modalità operative per la prima costituzione dell elenco delle imprese a forte consumo di energia elettrica AMBITO: Energia Elettrica - Attività: Oneri generali - Imprese energivore DESCRIZIONE: Il provvedimento integra le modalità operative per la costituzione e l aggiornamento dell elenco delle imprese energivore, come definite dalla deliberazione 437/2013/R/eel, per introdurre il trattamento di casi di collegamenti diretti con produttori terzi ai soli fini del calcolo dell indice di intensità di costo dell energia elettrica in rapporto al fatturato. finale

9 DATA: 24 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 467/2013/R/eel Prima applicazione delle disposizioni in materia di agevolazioni relative agli oneri generali di sistema per le imprese a forte consumo di energia elettrica AMBITO: Energia Elettrica - Attività: Oneri generali - Imprese energivore DESCRIZIONE: Il provvedimento definisce le modalità di prima applicazione delle disposizioni del decreto 5 aprile in materia di agevolazioni relative agli oneri generali di sistema per le imprese a forte consumo di energia elettrica. DATA: 24 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 470/2013/R/gas Aggiornamento, per il mese di novembre 2013, delle condizioni economiche di fornitura dei gas diversi dal gas naturale, a seguito della variazione dell elemento a copertura dei costi di approvvigionamento relativi alla materia prima AMBITO: Gas - Attività: Vendita - Condizioni Economiche fornitura gas diversi DESCRIZIONE: Il presente provvedimento aggiorna, per il mese di novembre 2013, le condizioni economiche di fornitura dei gas diversi da gas naturale, a seguito della variazione dell elemento a copertura dei costi di approvvigionamento relativi alla materia prima. DATA: 31 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 475/2013/E/eel Avvio di istruttoria conoscitiva relativa all erogazione del servizio di misura dell energia elettrica AMBITO: Energia Elettrica - Attività: Misura - Vigilanza su rispetto regolazione vigente DESCRIZIONE: Il provvedimento avvia un istruttoria conoscitiva finalizzata a verificare l applicazione delle disposizioni dell Autorità in materia di misura dell energia elettrica. L istruttoria risponde alle istanze di molti operatori che segnalano alcune criticità nell erogazione del servizio di misura. finale DATA: 31 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 481/2013/R/eel Riconoscimento, per l anno 2012, degli oneri derivanti dall emission trading system limitatamente all energia elettrica ritirata dal Gse ai sensi del provvedimento Cip 6/92 AMBITO: Energia Elettrica - Attività: Produzione - Riconoscimento oneri emission trading DESCRIZIONE: Con il presente provvedimento vengono riconosciuti, ai produttori Cip 6, gli oneri derivanti dalla direttiva 2003/87/CE per l anno 2012.

10 DATA: 31 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 482/2013/R/eel Definizione dei mercati e contratti di riferimento ai fini del riconoscimento degli oneri derivanti ai produttori Cip 6/92 dall applicazione dell emission trading system. Mercati e contratti di riferimento per l anno 2014 AMBITO: Energia Elettrica - Attività: Produzione - Riconoscimento oneri derivanti dall emission trading system DESCRIZIONE: Con il presente provvedimento vengono definiti i mercati e i contratti di riferimento ai fini del riconoscimento, per l anno 2014, degli oneri derivanti ai produttori cip 6 dall applicazione dell emission trading system. DATA: 31 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 483/2013/R/eel Verifica di conformità di proposte di modifica del Codice di trasmissione, dispacciamento, sviluppo e sicurezza della rete AMBITO: Energia Elettrica - Attività: Mercati ingrosso - Mercato elettrico all ingrosso e dispacciamento DESCRIZIONE: Il presente provvedimento approva le modifiche al Codice di Rete proposte da Terna. DATA: 31 ottobre 2013 TITOLO: Delibera 484/2013/R/efr Avvio di procedimento per la definizione del contributo a copertura dei costi sostenuti dai distributori soggetti agli obblighi in materia di efficienza energetica e ai grandi progetti sulla base di criteri di mercato AMBITO: Efficienza Energetica - Attività: Servizi Energetici e usi finali - Titoli di efficienza energetica DESCRIZIONE: Con il presente provvedimento viene avviato il procedimento relativo alla definizione del contributo tariffario a copertura dei costi sostenuti dai distributori soggetti agli obblighi e ai grandi progetti in attuazione del decreto interministeriale 28 dicembre 2012 in materia di titoli di efficienza energetica. finale

11 CONSULTAZIONI DATA: 10 ottobre 2013 TITOLO: Documento per la consultazione 445/2013/R/eel Orientamenti in merito alla determinazione del valore di conguaglio per l anno 2008 del costo evitato di combustibile (CEC) per l energia elettrica ritirata dal Gse ai sensi del provvedimento Cip 6/92 AMBITO: Produzione - Costo evitato di combustibile (CEC) per impianti Cip 6 DESCRIZIONE: Il documento per la consultazione, a seguito di un complesso e articolato contenzioso che ha interessato la deliberazione ARG/elt 154/08, presenta gli esiti delle attività istruttorie condotte al fine di definire un unico valore di conguaglio definitivo del CEC per l anno DATA: 17 ottobre 2013 TITOLO: Documento per la consultazione 455/2013/R/eel Interventi straordinari di adeguamento della regolazione tariffaria dei servizi di distribuzione e trasmissione dell energia elettrica AMBITO: Distribuzione e trasmissione - Tariffe DESCRIZIONE: Il documento illustra alcune proposte in merito alla possibile revisione, in corso di periodo di regolazione, di aspetti specifici della regolazione tariffaria del settore elettrico relativamente: al trattamento dei contributi ricevuti dall impresa distributrice, da soggetti pubblici e privati, ai fini della determinazione delle tariffe a copertura del servizio di distribuzione; all introduzione di una struttura tariffaria binomia delle tariffe di trasmissione e di un meccanismo di copertura dei ricavi del servizio di trasmissione. DATA: 31 ottobre 2013 TITOLO: Documento per la consultazione 485/2013/R/efr Orientamenti inerenti la definizione del contributo tariffario a copertura dei costi sostenuti dai distributori soggetti all obbligo di acquisto dei titoli di efficienza energetica. Orientamenti per la determinazione di un valore costante dei titoli di efficienza energetica per i grandi progetti AMBITO: Efficienza Energetica - Servizi Energetici e usi finali DESCRIZIONE: Con il presente documento vengono presentati gli orientamenti dell Autorità in materia di definizione del contributo tariffario a copertura dei costi sostenuti dai distributori soggetti all obbligo di acquisto dei titoli di efficienza energetica e in materia di determinazione di un valore costante dei titoli di efficienza energetica per i grandi progetti. finale

12 DATA: 31 ottobre 2013 TITOLO: Documento per la consultazione 486/2013/R/efr Ridefinizione dei prezzi minimi garantiti per impianti di produzione di energia elettrica fino a 1 MW alimentati da fonti rinnovabili AMBITO: Energia Elettrica Produzione - Ritiro dedicato DESCRIZIONE: Con il presente documento vengono presentati gli orientamenti dell Autorità ai fini della ridefinizione dei prezzi minimi garantiti per impianti di produzione di energia elettrica fino a 1 MW alimentati da fonti rinnovabili. DATA: 31 ottobre 2013 TITOLO: Documento per la consultazione 487/2013/R/eel Criteri per il riconoscimento degli oneri derivanti dall acquisto dei certificati verdi nel caso di impianti Cip 6/92 per l anno 2012 e seguenti AMBITO: Energia Elettrica Produzione - Oneri certificati verdi DESCRIZIONE: Con il presente documento vengono riportati gli orientamenti dell Autorità in relazione all aggiornamento del termine PIAFR del valore Vm riconosciuto ai produttori Cip 6 per l acquisto dei certificati verdi. Tale aggiornamento viene effettuato per tenere in considerazione la variazione dei costi di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili riscontrata negli ultimi anni. DATA: 31 ottobre 2013 TITOLO: Documento per la consultazione 488/2013/R/eel Scambio sul posto: Aggiornamento del limite massimo per la restituzione degli oneri generali di sistema nel caso di impianti alimentati da fonti rinnovabili AMBITO: Energia Elettrica - Attività: Produzione - Scambio sul posto DESCRIZIONE: Con il presente documento vengono espressi gli orientamenti dell Autorità ai fini dell aggiornamento del limite massimo per la restituzione degli oneri generali di sistema nel caso di impianti alimentati dalle fonti rinnovabili che accedono allo scambio sul posto. finale PARERI E SEGNALAZIONI DATA: 08 ottobre 2013 TITOLO: Parere 439/2013/I/gas Parere al Ministero dello Sviluppo sulla lista delle unità termoelettriche essenziali al sistema gas AMBITO: Gas, Energia Elettrica - Attività: Produzione - Sicurezza del sistema del gas DESCRIZIONE: Il presente provvedimento esprime parere favorevole al Ministero dello Sviluppo in relazione all approvazione della lista di impianti per la fornitura del servizio di contenimento dei consumi di gas da parte del settore termoelettrico.

13 DATA: 28 ottobre 2013 TITOLO: Parere 472/2013/I/gas Parere in merito alla conferma dell esenzione concessa al gasdotto TAP con decreto del Ministero dello Sviluppo in data 25 giugno 2013, a seguito della variazione dei titolari dell esenzione AMBITO: Gas - Attività: Mercati gas all ingrosso - Esenzione per nuova infrastruttura DESCRIZIONE: Con il presente provvedimento l Autorità esprime parere favorevole al Ministero dello Sviluppo, ai sensi dell articolo 2, comma 1, del decreto di esenzione del 13 marzo 2013 come integrato dal decreto del 25 giugno 2013, in merito alla conferma dell esenzione rilasciata a favore di TAP DETERMINE DATA: 09 ottobre 2013 TITOLO: Determina 1/2013 DSID AMBITO: Servizi Idrici DESCRIZIONE: Disposizioni per la sistematizzazione della raccolta di dati e informazioni in materia di servizio idrico integrato per le gestioni ex-cipe ai sensi dell Articolo 3 della deliberazione 271/2013/R/IDR finale

14 Non sono stati pubblicati provvedimenti di interesse nel mese in questione finale

15 ACUSTICA UNI EN ISO 3095:2013 Acustica - Applicazioni ferroviarie - Misurazione del rumore emesso dai veicoli su rotaia Commissioni Tecniche: [Trasporto guidato su ferro] [Caratteristiche strutturali, comfort ed equipaggiamenti meccanici del materiale rotabile. Impiantistica, acustica, aerodinamica ed arredamenti del materiale rotabile] APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO UNI EN :2013 Apparecchi di sollevamento - Criteri generali per il progetto - Parte 3-1: Stati limite e verifica della sicurezza delle strutture di acciaio Commissioni Tecniche: [Apparecchi di sollevamento e relativi accessori] [Apparecchi di sollevamento e relativi accessori] [Apparecchi ed organi di sollevamento e relativi accessori] BOMBOLE PER GAS UNI EN ISO 12209:2013 Bombole per gas - Connessioni di uscita delle valvole delle bombole per aria compressa respirabile Commissioni Tecniche: [Recipienti per il trasporto di gas compressi, disciolti o liquefatti] [Recipienti per il trasporto di gas compressi, disciolti o liquefatti] [Recipienti per il trasporto di gas (esclusi GPL e criogenici) - Accessori] UNI EN ISO 3807:2013 Bombole per gas - Bombole per acetilene - Requisiti di base e prove di tipo Commissioni Tecniche: [Recipienti per il trasporto di gas compressi, disciolti o liquefatti] [Recipienti per il trasporto di gas compressi, disciolti o liquefatti] CISTERNE PER IL TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE UNI EN 16249:2013 Cisterne per il trasporto di merci pericolose - Equipaggiamento di servizio - Tappo per l adattatore per il carico e lo scarico dal fondo Commissioni Tecniche: [Recipienti per il trasporto di gas compressi, disciolti o liquefatti] [Recipienti per il trasporto di gas compressi, disciolti o liquefatti] [Trasporto di sostanze pericolose] finale

16 CONDIZIONATORI, REFRIGERATORI DI LIQUIDO E POMPE DI CALORE CON COM- PRESSORE ELETTRICO UNI EN :2013 Condizionatori, refrigeratori di liquido e pompe di calore con compressore elettrico per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti - Parte 2: Condizioni di prova UNI EN :2013 Condizionatori, refrigeratori di liquido e pompe di calore con compressore elettrico per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti - Parte 4: Requisiti operativi, marcatura e istruzioni UNI EN 14825:2013 Condizionatori d aria, refrigeratori di liquido e pompe di calore, con compressore elettrico, per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti - Metodi di prova e valutazione a carico parziale e calcolo del rendimento stagionale Commissioni Tecniche: [CTI - Comitato Termotecnico Italiano] [Condizionamento dell aria e refrigerazione] CONTROLLI NON DISTRUTTIVI DELLE SALDATURE UNI EN ISO :2013 Controlli non distruttivi delle saldature - Livelli di accettazione per il controllo radiografico - Parte 1: Acciaio, nichel, titanio e loro leghe UNI EN ISO :2013 Controlli non distruttivi delle saldature - Livelli di accettazione per il controllo radiografico - Parte 2: Alluminio e sue leghe Commissioni Tecniche: [Saldature] [Saldature] GESTIONE AMBIENTALE UNI EN ISO 14031:2013 Gestione ambientale - Valutazione delle prestazioni ambientali - Linee guida Commissioni Tecniche: [Ambiente] [Ambiente] [Sistemi di gestione ambientale] IMPIANTI ALIMENTATI A GAS, PER USO DOMESTICO, IN ESERCIZIO EC UNI 10738:2012 Impianti alimentati a gas, per uso domestico, in esercizio - Linee guida per la verifica dell idoneità al funzionamento in sicurezza Commissioni Tecniche: [CIG - Comitato Italiano Gas] [Impiantistica di utilizzazione] finale IMPIANTI NUCLEARI UNI/TR 11510:2013 Impianti nucleari - Requisiti per l applicazione dei sistemi di gestione in ambito nucleare Commissioni Tecniche: [Tecnologie nucleari e radioprotezione] [Impianti nucleari] MANUTENZIONE DISPOSITIVI VALVOLE DI SICUREZZA UNI/TR 11507:2013 Manutenzione dei dispositivi per la limitazione diretta della pressione (valvole di sicurezza) Commissioni Tecniche: [Valvole industriali] [Valvole industriali] [Dispositivi di sicurezza contro le sovrappressioni (misto Valvole industriali/cti)]

17 METALLI DURI UNI EN ISO 3326:2013 Metalli duri - Determinazione della coercività (di magnetizzazione) Commissioni Tecniche: [Metalli non ferrosi] [Metallurgia delle polveri] PROVE NON DISTRUTTIVE SUI GIUNTI SALDATI UNI EN ISO 15626:2013 Prove non distruttive sui giunti saldati - Tecnica della diffrazione dei tempi di volo (TOFD) - Livelli di accettabilità UNI EN ISO 17639:2013 Prove distruttive sulle saldature di materiali metallici - Esame microscopico e macroscopico dei giunti saldati Commissioni Tecniche: [Saldature] [Saldature] INDUSTRIE DEL PETROLIO E DEL GAS NATURALE UNI EN ISO 19902:2013 Industrie del petrolio e del gas naturale - Strutture di acciaio fisse in mare Commissioni Tecniche: [UNSIDER - Commissione Tecnica Unsider] [Materiale, equipaggiamento e strutture in mare per le industrie del petrolio e del gas naturale e petrolchimiche] PERSONALE DI SALDATURA UNI EN ISO 14732:2013 Personale di saldatura - Prove di qualificazione degli operatori di saldatura e dei preparatori di saldatura per la saldatura completamente meccanizzata ed automatica di materiali metallici Commissioni Tecniche: [Saldature] [Saldature] PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI UNI EN 280:2013 Piattaforme di lavoro mobili elevabili - Calcoli per la progettazione - Criteri di stabilità - Costruzione - Sicurezza - Esami e prove Commissioni Tecniche: [Apparecchi di sollevamento e relativi accessori] [Apparecchi di sollevamento e relativi accessori] POLVERI METALLICHE, CON L ESCLUSIONE DI POLVERI PER METALLI DURI UNI EN ISO 4492:2013 Polveri metalliche, con l esclusione di polveri per metalli duri - Determinazione delle variazioni dimensionali associate alla compattazione e sinterizzazione UNI EN ISO 13517:2013 Polveri metalliche - Determinazione della portata per mezzo di un imbuto calibrato (Contatore di Gustavsson) Commissioni Tecniche: [Metalli non ferrosi] [Metallurgia delle polveri] finale

18 PROCEDURE DI SALDATURA UNI/TS 11508:2013 Specificazione e qualificazione delle procedure di saldatura per materiali termoplastici - WPS per saldatura con il metodo dell elettrofusione e WPS per saldatura con il metodo ad elementi termici per contatto Commissioni Tecniche: [Saldature] [Saldature] PROVE DISTRUTTIVE SULLE SALDATURE DI MATERIALI METALLICI UNI EN ISO 9017:2013 Prove distruttive sulle saldature di materiali metallici - Prova di frattura Commissioni Tecniche: [Saldature] [Saldature] PRODOTTI MECCANICI UNI CEN/TS 16524:2013 Prodotti meccanici - Metodologia per la riduzione degli impatti ambientali nella progettazione e nello sviluppo del prodotto Commissioni Tecniche: [Ambiente] [Ambiente] [Gestione ambientale di prodotto] RIVESTIMENTI METALLICI ED ALTRI RIVESTIMENTI INORGANICI UNI EN ISO 27830:2013 Rivestimenti metallici ed altri rivestimenti inorganici - Linee guida per la definizione dei rivestimenti metallici e inorganici Commissioni Tecniche: [Protezione dei materiali metallici contro la corrosione] [Protezione dei materiali metallici contro la corrosione] [Rivestimenti metallici] SALDATURA E PROCEDIMENTI CONNESSI UNI EN ISO :2013 Saldatura e procedimenti connessi - Classificazione delle imperfezioni geometriche nei materiali metallici - Parte 2: Saldatura per pressione UNI EN ISO :2013 Saldatura e procedimenti connessi - Tipologie di preparazione dei giunti - Parte 1: Saldatura manuale ad arco con elettrodi rivestiti, saldatura ad arco con elettrodo fusibile sotto protezione di gas, saldatura a gas, saldatura TIG e saldatura mediante fascio degli acciai Commissioni Tecniche: [Saldature] [Saldature] finale SISTEMI DI MISURAZIONE DEL GAS UNI/TS :2013 Sistemi di misurazione del gas - Dispositivi di misurazione del gas su base oraria - Parte 9: Prove funzionali e di interoperabilità Commissioni Tecniche: [CIG - Comitato Italiano Gas] [Misuratori] SISTEMI FISSI AUTOMATICI DI RIVELAZIONE E DI SEGNALAZIONE ALLARME D INCENDIO UNI 9795:2013 Sistemi fissi automatici di rivelazione e di segnalazione allarme d incendio - Progettazione, installazione ed esercizio Commissioni Tecniche: [Protezione attiva contro gli incendi] [Protezione attiva contro gli incendi] [Sistemi automatici di rivelazione di incendio]

19 SPECIFICHE GEOMETRICHE DEI PRODOTTI (GPS) - MACCHINE DI MISURA A CO- ORDINATE (CMM) UNI CEN ISO/TS :2013 Specifiche geometriche dei prodotti (GPS) - Macchine di misura a coordinate (CMM): Tecnica per determinare l incertezza di misura - Parte 1: Visione generale e caratteristiche metrologiche Commissioni Tecniche: [TPD e GPS - Documentazione, specificazione e verifica geometriche dei prodotti] [TPD e GPS - Documentazione, specificazione e verifica geometriche dei prodotti] TUBI PER COMBUSTIBILE RESISTENTI AL FUOCO UNI EN ISO 7840:2013 Unità di piccole dimensioni - Tubi per combustibile resistenti al fuoco Commissioni Tecniche: [Navale] [Unità di piccole dimensioni] TUBI PER COMBUSTIBILE NON RESISTENTI AL FUOCO UNI EN ISO 8469:2013 Unità di piccole dimensioni - Tubi per combustibile non resistenti al fuoco Commissioni Tecniche: [Navale] [Unità di piccole dimensioni] VALUTAZIONE DELLA CONFORMITÀ UNI CEI EN ISO/IEC 17067:2013 Valutazione della conformità - Elementi fondamentali della certificazione di prodotto e linee guida per gli schemi di certificazione di prodotto Commissioni Tecniche: [UNI - CEI Valutazione della conformità] [UNI - CEI Valutazione della conformità] VALVOLE INDUSTRIALI UNI EN 1983:2013 Valvole industriali - Valvole a sfera di acciaio Commissioni Tecniche: [Valvole industriali] [Valvole industriali] [Valvole per gas naturale liquefatto e valvole per condotte on-shore per il trasporto e per la distribuzione del gas naturale]. finale

20 finale Titolo: Rivestimenti lapidei di superfici verticali e soffitti - Istruzioni per la progettazione, la posa e la manutenzione Sommario: La norma fornisce le istruzioni per la progettazione, la posa e la manutenzione di rivestimenti lapidei verticali e di soffitti, interni ed esterni. Codice ICS: Organo Tecnico UNI: Prodotti, processi e sistemi per l organismo edilizio Data di inizio inchiesta: 05/09/2013 Data di fine inchiesta: 03/11/2013 Titolo: Sistemi di misurazione del gas - Dispositivi di misurazione del gas su base oraria - Parte 11-1: Generalità Sommario: La specifica tecnica completa i requisiti normativi tecnici, definiti nelle parti applicabili delle specifiche UNI/TS 11291, al fine di consentire l intercambiabilità dei gruppi di misura del gas naturale destinati al mass-market (GdM <G10) nonché degli altri apparati (oggetti) che operano nelle reti punto-multipunto. La specifica tecnica definisce i requisiti generali con i richiami dell architettura e la definizione dei casi d uso per l intercambiabilità. Codice ICS: Organo Tecnico UNI: CIG - Comitato Italiano Gas Data di inizio inchiesta: 05/09/2013 Data di fine inchiesta: 03/11/2013 Titolo: Sistemi di misurazione del gas - Dispositivi di misurazione del gas su base oraria - Parte 11-2: Modello dati Sommario: La specifica tecnica completa i requisiti normativi tecnici, definiti nelle parti applicabili delle specifiche tecniche UNI/TS 11291, al fine di consentire l intercambiabilità dei gruppi di misura del gas naturale destinati al mass-market (<G10) nonché degli altri apparati che operano nelle reti punto-multipunto. La specifica tecnica descrive il modello dati. Codice ICS: Organo Tecnico UNI: CIG - Comitato Italiano Gas Data di inizio inchiesta: 05/09/2013 Data di fine inchiesta: 03/11/2013 finale Titolo: Sistemi di misurazione del gas - Dispositivi di misurazione del gas su base oraria - Parte 11-3: Profilo di comunicazione su interfaccia locale Sommario: La specifica tecnica completa i requisiti normativi tecnici, definiti nelle parti applicabili delle specifiche tecniche UNI/TS 11291, al fine di consentire l intercambiabilità dei gruppi di misura del gas naturale destinati al mass-market (<G10) nonché degli altri apparati che operano nelle reti punto-multipunto. La specifica tecnica tratta il profilo di comunicazione dell interfaccia locale. Codice ICS: Organo Tecnico UNI: CIG - Comitato Italiano Gas Data di inizio inchiesta: 05/09/2013 Data di fine inchiesta: 03/11/2013

Aggiornamento sulle norme UNI e CEI

Aggiornamento sulle norme UNI e CEI Aggiornamento sulle norme UNI e C Elenco tematico delle norme UNI e C per l edilizia nuove o aggiornate, suddiviso in 7 capitoli: I. sistema edilizio e tecnologico; II. applicazioni di fisica tecnica;

Dettagli

ANTINCENDIO Impianti di protezione attiva: la nuova regola tecnica

ANTINCENDIO Impianti di protezione attiva: la nuova regola tecnica GRANDI RISCHI COMMENTO 58 N. 2-29 gennaio 2013 IL SOLE 24 ORE www.ambientesicurezza24.com Dal MinInterno nuove disposizioni con il D.M. 20 dicembre 2012 ANTINCENDIO Impianti di protezione attiva: la nuova

Dettagli

UNInotizie n. 07 del 15/04/2012

UNInotizie n. 07 del 15/04/2012 UNInotizie n. 07 del 15/04/2012 Avviso Causa lavori di manutenzione, martedì 17 aprile - dalle 19.30 - le pagine di UNIstore (catalogo norme e commercio elettronico) saranno momentanenamente fuori servizio.

Dettagli

Ministero delle infrastrutture e trasporti CONSIGLIO SUPERIORE DEI LAVORI PUBBLICI Servizio Tecnico Centrale IL PRESIDENTE REGGENTE

Ministero delle infrastrutture e trasporti CONSIGLIO SUPERIORE DEI LAVORI PUBBLICI Servizio Tecnico Centrale IL PRESIDENTE REGGENTE Ministero dello sviluppo economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione XIV Organismi notificati e Sistemi di accreditamento

Dettagli

SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)]

SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)] SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)] A seguito dell incontro del 20 marzo u.s. e degli accordi presi a maggioranza dei presenti, si trasmette la modifica del calendario

Dettagli

Qualificazione, Identificazione, Accettazione Ing. Massimo Pugliese e Ing. Fabio Pes - TUV Italia

Qualificazione, Identificazione, Accettazione Ing. Massimo Pugliese e Ing. Fabio Pes - TUV Italia Qualificazione, Identificazione, Accettazione Ing. Massimo Pugliese e Ing. Fabio Pes - TUV Italia costruire e rinnovare in modo sostenibile e sicuro 1 Obiettivi Travi PREM 2015 Evidenziare l impatto delle

Dettagli

UNInotizie n. 08 del 30/04/2012

UNInotizie n. 08 del 30/04/2012 UNInotizie n. 08 del 30/04/2012 L'Assemblea dei Soci UNI approva all unanimità il bilancio 2011 e il preventivo 2012 Il 27 aprile si è svolta l Assemblea ordinaria dei Soci UNI preceduta dalla cerimonia

Dettagli

La messa in opera delle strutture metalliche: dall accettazione delle opere in cantiere al montaggio delle strutture. Ing. Igor SOLUSTRI ICIC SPA

La messa in opera delle strutture metalliche: dall accettazione delle opere in cantiere al montaggio delle strutture. Ing. Igor SOLUSTRI ICIC SPA REGOLAMENTO (UE) N.305/11 E NORME DEL GRUPPO EN1090 LA MARCATURA CE DELLE STRUTTURE METALLICHE ALLA LUCE DELLE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI FIRENZE, 30/10/2014 La messa in opera delle strutture metalliche:

Dettagli

UNInotizie n. 18 del 15/10/2011

UNInotizie n. 18 del 15/10/2011 UNInotizie n. 18 del 15/10/2011 Il nuovo UNIstore/1: tre servizi in uno Cresce UNIstore: nei prossimi giorni il catalogo delle norme, gli abbonamenti UNICoNTO e il sistema di commercio elettronico saranno

Dettagli

Aggiornamento sulle norme UNI e CEI

Aggiornamento sulle norme UNI e CEI Aggiornamento sulle norme UNI e C Elenco tematico delle norme UNI e C per l edilizia nuove o aggiornate, suddiviso in 7 capitoli: I. sistema edilizio e tecnologico; II. applicazioni di fisica tecnica;

Dettagli

LA RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO SUL RISPETTO DEI REQUISITI DI PRESTAZIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI

LA RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO SUL RISPETTO DEI REQUISITI DI PRESTAZIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI LA RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO SUL RISPETTO DEI REQUISITI DI PRESTAZIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI Questo articolo illustra i nuovi schemi della relazione tecnica di progetto - contenuti nel D.M. 26/06/2015

Dettagli

UNInotizie n. 10 del 31/05/2011

UNInotizie n. 10 del 31/05/2011 UNInotizie n. 10 del 31/05/2011 UNI CEI EN 16001: sistema di gestione dell'energia La norma UNI CEI EN 16001 è un importante strumento per il miglioramento dell efficienza energetica. Ancora pochi giorni

Dettagli

le principali norme previste per il teleriscaldamento

le principali norme previste per il teleriscaldamento le principali norme previste per il teleriscaldamento UNI 10390:1994 Impianti di riduzione finale della pressione del gas naturale funzionanti con pressione a monte massima compresa tra 5 e 12 bar. Progettazione,

Dettagli

ELENCO NORME E LEGGI APPLICABILI

ELENCO NORME E LEGGI APPLICABILI UNI CEI EN ISO/IEC 17021:2006 UNI CEI EN ISO/IEC 17021:2011 UNI CEI EN 17000:2005 UNI CEI EN 45020:2007 IAF ID 1:2010 IAF MD1:2007 IAF MD2:2007 IAF MD3:2008 IAF MD4:2008 IAF MD5:2009 EA-07/04:2007 EA-7/05:2008

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI PISTOIA. Seminario di aggiornamento professionale. Pistoia, 30 novembre 2012

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI PISTOIA. Seminario di aggiornamento professionale. Pistoia, 30 novembre 2012 ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI PISTOIA Seminario di aggiornamento professionale Protezione passiva dal fuoco di elementi strutturali Pistoia, 30 novembre 2012 "Dal progetto alla certificazione

Dettagli

Trasporti: politiche, qualità e soluzioni

Trasporti: politiche, qualità e soluzioni Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo con il patrocinio di AICQ Sicilia Trasporti: politiche, qualità e soluzioni Palermo, 14-02-2014 IL CONTROLO DELLA QUALITA NELLA REALIZZAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

Elenco Norme Saldatura

Elenco Norme Saldatura Elenco Norme Saldatura Norma Titolo Data UNI EN 175 Protezione personale - Equipaggiamenti di protezione degli occhi e del viso durante la saldatura e i processi connessi. giugno 99 UNI EN 287-1 Prove

Dettagli

Documentazione relativa alle pratiche: ISPESL Prevenzione Incendi. Disposizioni relative all uso razionale dell energia degli impianti termici.

Documentazione relativa alle pratiche: ISPESL Prevenzione Incendi. Disposizioni relative all uso razionale dell energia degli impianti termici. TERMOIDRAULICA: PROGRAMMA FORMAZIONE 2010 Con l obiettivo di fornire costante informazione alle imprese termoidrauliche che operano nel settore degli impianti tecnologici, il programma di aggiornamento

Dettagli

ZINCATURA A CALDO E MARCATURA CE PER LA COSTRUZIONE IN ACCIAIO Interazione tra zincatore e carpentiere per la conformità al CPR e alla normativa

ZINCATURA A CALDO E MARCATURA CE PER LA COSTRUZIONE IN ACCIAIO Interazione tra zincatore e carpentiere per la conformità al CPR e alla normativa ZINCATURA A CALDO E MARCATURA CE PER LA COSTRUZIONE IN ACCIAIO Interazione tra zincatore e carpentiere per la conformità al CPR e alla normativa armonizzata EN 1090-1 OBIETTIVO DELLA PRESENTAZIONE CHIARIRE

Dettagli

UNI CEI EN 16001:2009 Sistemi di gestione dell energia energia e linee guida per l utilizzol

UNI CEI EN 16001:2009 Sistemi di gestione dell energia energia e linee guida per l utilizzol UNI CEI EN 16001:2009 Sistemi di gestione dell energia energia e linee guida per l utilizzol Antonio Panvini Funzionario CTI Segretario del gruppo UNI/CTI CEI GGE Gestione dell energia energia Segretario

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 6 FEBBRAIO 2014 40/2014/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ACCERTAMENTI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO Nella riunione

Dettagli

Reazione al fuoco dei materiali

Reazione al fuoco dei materiali Reazione al fuoco dei materiali Definizione Reazione al fuoco grado di partecipazione di un materiale combustibile al fuoco al quale è sottoposto. In relazione a ciò i materiali sono assegnati alle classi

Dettagli

Divisione A U20002120

Divisione A U20002120 U20002120 Data di messa allo studio 02-12-10 Data obiettivo 25-05-12 Acustica - Misurazione dei livelli sonori percentili La norma definisce i criteri per la strumentazione, i metodi e i criteri di valutazione

Dettagli

TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 PER GAS COMBUSTIBILI SCHEDA TECNICA

TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 PER GAS COMBUSTIBILI SCHEDA TECNICA TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 PER GAS COMBUSTIBILI SCHEDA TECNICA Requisiti fisico-meccanici I tubi Unidelta di polietilene alta densità PE 100 per il trasporto di gas combustibili sono prodotti

Dettagli

UNInotizie n. 06 del 31/03/2011

UNInotizie n. 06 del 31/03/2011 UNInotizie n. 06 del 31/03/2011 Un corso di formazione sulla nuova Direttiva Macchine Il corso "Nuova direttiva macchine. Valutazione del rischio e sua documentazione nel fascicolo tecnico", in programma

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO

SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO (Norme di Riferimento: UNI EN ISO 9001:00 ) Viale C. Castracani, 55 55100 Lucca tel.: 0583.464482 464536 Web: www.cartesiostudio.it e-mail: info@cartesiostudio.it Marcatura

Dettagli

Normativa tecnica e marcatura CE. Sommario. Documenti Normativi Industria e Marcatura CE Conclusioni

Normativa tecnica e marcatura CE. Sommario. Documenti Normativi Industria e Marcatura CE Conclusioni Normativa tecnica e marcatura CE Sommario Documenti Normativi Industria e Marcatura CE Conclusioni 1 Documenti Normativi Finalità ed Uso Finalità Definire lo Stato dell Arte nei rispettivi settori di competenza

Dettagli

UNInotizie n. 06 del 31/03/2012

UNInotizie n. 06 del 31/03/2012 UNInotizie n. 06 del 31/03/2012 Educazione finanziaria: tavola rotonda UNI al Salone del Risparmio Mercoledì 18 aprile, giornata di apertura del Salone del Risparmio, si terrà una tavola rotonda a cura

Dettagli

Anteprima UNI TS 11300-3 Prestazioni energetiche degli edifici: climatizzazione estiva

Anteprima UNI TS 11300-3 Prestazioni energetiche degli edifici: climatizzazione estiva Anteprima UNI TS 11300-3 Prestazioni energetiche degli edifici: climatizzazione estiva Sala Consiglio della Camera di Commercio di Milano Palazzo Turati, via Meravigli 9/b, Milano Martedì 26 gennaio 2010

Dettagli

Nuove NTC-Regolamento 305/2011-Marcatura CE

Nuove NTC-Regolamento 305/2011-Marcatura CE Nuove NTC-Regolamento 305/2011-Marcatura CE WWW.PROMOZIONEACCIAIO.IT Ing. M.Antinori Responsabile Ufficio Tecnico Fondazione Promozione Acciaio ACCIAIO STRUTTURALE: La normativa in evoluzione Identificarlo,

Dettagli

soggetto titolo corso data inizio data fine APITFORMA CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI 16.03.2010 01.06.2010

soggetto titolo corso data inizio data fine APITFORMA CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI 16.03.2010 01.06.2010 APITFORMA CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI (PARAGRAFO 4.2 DELL ALLEGATO ALLA D.G.R. N. 43-11965) SEDE CORSO : ORARIO 18,00 22,00 soggetto titolo corso data inizio data fine APITFORMA CORSO PER CERTIFICATORI

Dettagli

UNI 10145:1992 Definizione dei fattori di valutazione delle imprese fornitrici di servizi di manutenzione.

UNI 10145:1992 Definizione dei fattori di valutazione delle imprese fornitrici di servizi di manutenzione. 1 Manutenzione UNI 10144:1992 + A1:1995 Classificazione dei servizi di manutenzione. UNI 10145:1992 Definizione dei fattori di valutazione delle imprese fornitrici di servizi di manutenzione. UNI 10146:1992

Dettagli

Agrigento, 18 giugno 2014. Geom. Raffaello Dellamotta Tel. 0541-322.234 r.dellamotta@giordano.it

Agrigento, 18 giugno 2014. Geom. Raffaello Dellamotta Tel. 0541-322.234 r.dellamotta@giordano.it . Come identificarlo, certificarlo e controllarlo attraverso le NTC ed il nuovo CPR 305/2011 Specificazione e qualificazione delle procedure di saldatura per materiali metallici come richiesto dalla EN

Dettagli

UNInotizie n.15 Agosto 2012

UNInotizie n.15 Agosto 2012 La gestione delle apparecchiature di misura secondo la UNI EN ISO 9001 UNI lancia un nuovo corso di formazione che mira ad approfondire l importanza del modello UNI EN ISO 9001 nel campo della metrologia.

Dettagli

entrata in vigore delle norme armonizzate e della fine del periodo di coesistenza delle disposizioni legislative nazionali preesistenti.

entrata in vigore delle norme armonizzate e della fine del periodo di coesistenza delle disposizioni legislative nazionali preesistenti. La direttiva 89/106 sui prodotti da costruzione e la normativa tecnica - Il ruolo dell UNI Ruggero Lensi Direttore Tecnico UNI Fin dal primo giorno del suo insediamento il Comitato Costruzioni UNI ha individuato

Dettagli

ATTENDIBILITÀ E AFFIDABILITÀ DELLA MISURA IN CAMPO DELL'ENERGIA TERMICA PER LA CORRETTA CONTABILIZZAZIONE E LA CONCESSIONE DI INCENTIVI

ATTENDIBILITÀ E AFFIDABILITÀ DELLA MISURA IN CAMPO DELL'ENERGIA TERMICA PER LA CORRETTA CONTABILIZZAZIONE E LA CONCESSIONE DI INCENTIVI METROLOGIA, DOMOTICA ED EFFICIENZA ENERGETICA ATTENDIBILITÀ E AFFIDABILITÀ DELLA MISURA IN CAMPO DELL'ENERGIA TERMICA PER LA CORRETTA CONTABILIZZAZIONE E LA CONCESSIONE DI INCENTIVI Torino, 14 Luglio 2014

Dettagli

FLEXSTEEL. Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete. Canne fumarie in acciaio Inox

FLEXSTEEL. Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete. Canne fumarie in acciaio Inox Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete Canne fumarie in acciaio Inox Canne fumarie Flessibili Doppia Parete CARATTERISTICHE TECNICHE Diametri interni: da 80 a 400 mm Materiale tubo: 2 Pareti di acciaio

Dettagli

ATTI PARLAMENTARI XV LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE

ATTI PARLAMENTARI XV LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE ATTI PARLAMENTARI XV LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI Doc. CXLI n. 2 RELAZIONE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA DALL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS (Al 31 marzo 2007) (Articolo

Dettagli

Marcatura CE. Controllo di produzione in fabbrica - FPC. Segnaletica stradale. Caratteristiche energetiche prodotti per edilizia

Marcatura CE. Controllo di produzione in fabbrica - FPC. Segnaletica stradale. Caratteristiche energetiche prodotti per edilizia ICMQ Certificazioni e controlli per le costruzioni La certificazione dei prodotti Le tipologie di certificazione rilasciate da ICMQ riguardano sia le certificazioni cogenti, cioè obbligatorie secondo la

Dettagli

Normativa LEGGI, DELIBERE E REGOLAMENTI REGIONALI. DIRETTIVA 2012/27/UE del 25 ottobre 2012 sull efficienza energetica nell Unione Europea

Normativa LEGGI, DELIBERE E REGOLAMENTI REGIONALI. DIRETTIVA 2012/27/UE del 25 ottobre 2012 sull efficienza energetica nell Unione Europea NORMATIVA Release 01/03/2015 LEGGI, DELIBERE E REGOLAMENTI REGIONALI Il D.P.R. 59, la Direttiva 2012/27/UE e i regolamenti regionali attualmente in vigore, dove esistenti, prevedono che l installazione

Dettagli

ALLEGATO I. (Articolo 11)

ALLEGATO I. (Articolo 11) ALLEGATO I. (Articolo 11) REGIME TRANSITORIO PER LA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI 1. Per tutte le categorie di edifici, così come classificati in base alla destinazione d uso all articolo 3 del

Dettagli

1) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO EUROPEO... 2 2) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO ITALIANO... 2

1) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO EUROPEO... 2 2) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO ITALIANO... 2 CONTESTO NORMATIVO 1) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO EUROPEO... 2 2) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO ITALIANO... 2 3) DELIBERE DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL

Dettagli

Obbligo Di marcatura CE dei componenti del calcestruzzo. Obbligo di certificazione FPC per gli impianti di betonaggio. Responsabilità del Direttore

Obbligo Di marcatura CE dei componenti del calcestruzzo. Obbligo di certificazione FPC per gli impianti di betonaggio. Responsabilità del Direttore Obbligo Di marcatura CE dei componenti del calcestruzzo. Obbligo di certificazione FPC per gli impianti di betonaggio. Responsabilità del Direttore dei Lavori e del Collaudatore secondo il D.M. 14/01/2008

Dettagli

A TUTTI GLI ISCRITTI. Trieste, 12/06/2013 OGGETTO: INFORMAZIONI SUL DECRETO LEGGE 63/2013

A TUTTI GLI ISCRITTI. Trieste, 12/06/2013 OGGETTO: INFORMAZIONI SUL DECRETO LEGGE 63/2013 A TUTTI GLI ISCRITTI Trieste, 12/06/2013 OGGETTO: INFORMAZIONI SUL DECRETO LEGGE 63/2013 L ARES informa che ha predisposto un testo coordinato del Decreto Legislativo 192/2005 con le modifiche introdotte

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE E CERTIFICAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO ALLA SALDATURA

REGOLAMENTO PER LA QUALIFICAZIONE E CERTIFICAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO ALLA SALDATURA Pagina 1 di 7 Indice 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 2 3. TERMINI E DEFINIZIONI... 2 4. DOMANDA DI CERTIFICAZIONE ED AVVIO ITER CERTIFICATIVO... 2 5. ESECUZIONE DEI

Dettagli

L'EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI

L'EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI L'EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI OPPORTUNITA' E RUOLI PER GLI ENERGY MANAGER Il punto sulla normativa relativa all'efficienza energetica L'evoluzione della normativa tecnica PRESTAZIONI ENERGETICHE

Dettagli

ALLEGATO A CRITERI GENERALI PER LA PROGETTAZIONE

ALLEGATO A CRITERI GENERALI PER LA PROGETTAZIONE ALLEGATO A CRITERI GENERALI PER LA PROGETTAZIONE I criteri a cui fare riferimento per la progettazione sono quelli di seguito indicati e, comunque, quelli volti all utilizzo di soluzioni sperimentali e

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico. il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Il Ministro dello Sviluppo Economico. il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti IL MINISTRO DELLA SALUTE (per

Dettagli

Sezione 1: Norme relative al calcolo del fabbisogno globale di energia negli edifici (basate sui risultati ottenuti con le norme della sezione 2)

Sezione 1: Norme relative al calcolo del fabbisogno globale di energia negli edifici (basate sui risultati ottenuti con le norme della sezione 2) Sezione 1: Norme relative al calcolo del fabbisogno globale di energia negli edifici (basate sui risultati ottenuti con le norme della sezione 2) 15217:2007 15603:2008 pren 15429 15459:2008 TR 15615 Prestazione

Dettagli

La certificazione del professionista: ultimo atto della marcatura CE e della corretta installazione dei prodotti. Rimini 10 aprile 2015

La certificazione del professionista: ultimo atto della marcatura CE e della corretta installazione dei prodotti. Rimini 10 aprile 2015 La certificazione del professionista: ultimo atto della marcatura CE e della corretta installazione dei prodotti Rimini 10 aprile 2015 DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA SCIA DM 12 08 2014 e modulistica di

Dettagli

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro Gli obblighi previsti dal d.lgs. n.81/08 (e s.m.i.) e le previsioni del D.M. 11 aprile 2011 Ing. Davide Casaro Servizio Ambiente e Sicurezza Il d.lgs.

Dettagli

I PROCESSI SPECIALI NELL INDUSTRIA

I PROCESSI SPECIALI NELL INDUSTRIA I PROCESSI SPECIALI NELL INDUSTRIA (SALDATURA, CONTROLLI NON DISTRUTTIVI, TRATTAMENTI TERMICI E SUPERFICIALI, LAVORAZIONI SPECIALI) COME VALIDARE I PROCESSI PER GARANTIRE LA QUALITÀ, L AFFIDABILITÀ E LA

Dettagli

I futuri obblighi di marcatura dei manufatti Dalla Iso3834 alla EN 1090

I futuri obblighi di marcatura dei manufatti Dalla Iso3834 alla EN 1090 Seminario: Elementi strutturali in acciaio; I futuri obblighi di marcatura dei manufatti Dalla Iso3834 alla EN 1090 Relatore: Ing. Filippo Lago Certification Product Manager Distretto Nord est RINA Services

Dettagli

Day training Prodotti siderurgici: - elenco norme armonizzate - marcatura CE - CPD e requisiti NTC - trasporto acque in collaborazione con

Day training Prodotti siderurgici: - elenco norme armonizzate - marcatura CE - CPD e requisiti NTC - trasporto acque in collaborazione con Unsider -ENTE ITALIANO DI UNIFICAZIONE SIDERURGICA - FEDERATO ALL UNI e-mail segreteria@unsider.it www.unsider.it Day training Prodotti siderurgici: - elenco norme armonizzate - marcatura CE - CPD e requisiti

Dettagli

NORMATIVE. EMANA il seguente regolamento:

NORMATIVE. EMANA il seguente regolamento: NORMATIVE DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 21 dicembre 1999, n. 551 Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412, in materia di progettazione,

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. maggio 2010 oggi Robustelli Test Geom. Mauro, Cascina Santa Maria Appiano Gentile (CO)

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. maggio 2010 oggi Robustelli Test Geom. Mauro, Cascina Santa Maria Appiano Gentile (CO) F ORMATO EUROPEO CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Cascina Santa Maria 22070 Appiano Gentile (CO) Telefono Ufficio +39 031 89 11 20 Cellulare + 39 366 31 43 432 Fax Ufficio +39 031

Dettagli

La marcatura CE dei prodotti da costruzione e la certificazione energetica degli edifici

La marcatura CE dei prodotti da costruzione e la certificazione energetica degli edifici La marcatura CE dei prodotti da costruzione e la certificazione energetica degli edifici Ing. Marco D Egidio Vicenza, 25 febbraio 2015 Area Tecnologia e Innovazione, ANCE Un nuovo modello di sviluppo La

Dettagli

Roma, 29 aprile 2003. Quesito

Roma, 29 aprile 2003. Quesito RISOLUZIONE N. 97/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 aprile 2003 Oggetto: Istanza d interpello. Trattamento Iva da riservare alle forniture di gas metano per uso domestico erogato promiscuamente

Dettagli

Saldature in cantiere alla luce della prossima entrata in vigore della UNI EN 1090

Saldature in cantiere alla luce della prossima entrata in vigore della UNI EN 1090 Saldature in cantiere alla luce della prossima entrata in vigore della UNI EN 1090 Come noto per gli addetti del settore, dal 1 Luglio 2014 diventerà obbligatoria anche in Italia l applicazione della UNI

Dettagli

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo CP004 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo CP004 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO SCHEMA per la certificazione del controllo della produzione in fabbrica ai fini della marcatura CE dei profilati cavi di acciai non legati e a grano fine per impieghi strutturali di cui alle norme UNI

Dettagli

Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto

Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto Il recepimento della direttiva comunitaria 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA DEI PROCEDIMENTI RELATIVI ALLA PREVENZIONE INCENDI, A NORMA DELL ARTICOLO 49, COMMA 4-QUATER, DEL DECRETO-LEGGE 31 MAGGIO 2010, N. 78, CONVERTITO, CON MODIFICAZIONI,

Dettagli

Principali contenuti e profili di criticità della proposta di direttiva. 1. Regimi obbligatori di efficienza energetica (art.

Principali contenuti e profili di criticità della proposta di direttiva. 1. Regimi obbligatori di efficienza energetica (art. PAS 22/11 MEMORIA SULLA PROPOSTA DI DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO SULL EFFICIENZA ENERGETICA E CHE ABROGA LE DIRETTIVE 2004/8/CE E 2006/32/CE (COM (2011) 370 DEFINITIVO) Roma, 6 ottobre

Dettagli

Nella riunione del 30 giugno 2009. Visti:

Nella riunione del 30 giugno 2009. Visti: DELIBERAZIONE 30 giugno 2009. Aggiornamento per il trimestre luglio-settembre 2009 delle componenti tariffarie destinate alla copertura degli oneri generali e di ulteriori componenti del settore elettrico

Dettagli

LA CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA DEL CALORE

LA CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA DEL CALORE Convegno Formativo Monza, 16 marzo 2012 LA CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA DEL CALORE Ing. Alberto Colombo 1 SOMMARIO DEFINIZIONI METODI DI CONTABILIZZAZIONE INDIRETTA NORME DI PRODOTTO ( UNI EN 834, UNI/TR

Dettagli

La nuova UNI EN 1090-1

La nuova UNI EN 1090-1 . Come identificarlo, certificarlo e controllarlo attraverso le NTC ed il nuovo CPR 305/2011 La nuova UNI EN 1090-1 Agrigento, 18 giugno 2014 Geom. Raffaello Dellamotta Tel. 0541-322.324 r.dellamotta@giordano.it

Dettagli

ANPE - 2a Conferenza Nazionale

ANPE - 2a Conferenza Nazionale Norme tecniche e attuazione della Direttiva UE 2010/31 arch. Anna Martino CTI Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente Ente federato UNI RECEPIMENTO DIRETTIVA 31/2010/UE 2a Conferenza Nazionale

Dettagli

UNInotizie n. 20 Novembre 2012

UNInotizie n. 20 Novembre 2012 Regolamento europeo sulla normazione pubblicato in Gazzetta Ufficiale E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale europea l'atteso regolamento comunitario sulla normazione (Regolamento 1025/2012). Il provvedimento

Dettagli

(Pubblicazione di titoli e riferimenti di norme armonizzate ai sensi della normativa dell'unione sull'armonizzazione)

(Pubblicazione di titoli e riferimenti di norme armonizzate ai sensi della normativa dell'unione sull'armonizzazione) 12.9.2014 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 313/53 Comunicazione della Commissione nell ambito dell applicazione della direttiva 97/23/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 maggio

Dettagli

CORSO BASE modulo 1 4 h

CORSO BASE modulo 1 4 h ALLEGATO I - CB 1/5 CORSO BASE modulo 1 4 h Introduzione Protezione climatica ed ambientale Effetto serra naturale e di derivazione antropogena Emissioni con effetti sul clima Effetti sui cambiamenti climatici

Dettagli

UNInotizie n. 01 del 15/01/2011

UNInotizie n. 01 del 15/01/2011 UNInotizie n. 01 del 15/01/2011 Responsabilità sociale e core business aziendale: a Roma il forum ABI Si terrà a Roma, il 20 e 21 gennaio prossimo, il Forum dell ABI (Associazione Bancaria Italiana) sul

Dettagli

PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA

PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA Documentazione aziendale DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA - Pratiche comunali: certificazione di agibilità - Denuncia di nuovo lavoro all INAIL (almeno 5 gg prima inizio

Dettagli

Certificazione Energetica Regione Lombardia Gli indicatori di prestazione energetica degli edifici e l efficienza energetica degli impianti

Certificazione Energetica Regione Lombardia Gli indicatori di prestazione energetica degli edifici e l efficienza energetica degli impianti Certificazione Energetica Regione Lombardia Gli indicatori di prestazione energetica degli edifici e l efficienza energetica degli impianti DISPOSIZIONI REGIONE LOMBARDIA 2 2. DEFINIZIONI 1/3 DISPOSIZIONI

Dettagli

EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA

EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA Fattori che hanno determinato l evoluzionel 1 Recepimento delle Direttive Comunitarie con conseguente passaggio dalla normativa nazionale a quella comunitaria Le Direttive sono

Dettagli

Requisiti di qualità per la saldatura di tubazioni di polietilene per il convogliamento di gas combustibili, di acqua e di altri fluidi in pressione

Requisiti di qualità per la saldatura di tubazioni di polietilene per il convogliamento di gas combustibili, di acqua e di altri fluidi in pressione NORMA ITALIANA Requisiti di qualità per la saldatura di tubazioni di polietilene per il convogliamento di gas combustibili, di acqua e di altri fluidi in pressione UNI 11024 GENNAIO 2003 Quality requirements

Dettagli

Lo Stabilimento di Ravenna

Lo Stabilimento di Ravenna Lo Stabilimento di Ravenna LE NOSTRE RISORSE Sin dalla costituzione EniPower ha adottato strutture organizzative snelle nell ottica di semplificare i processi operativi. Tutto il personale è stato coinvolto

Dettagli

NORMA EN 1856/1 e 1856/2 del 2009 - Marcatura

NORMA EN 1856/1 e 1856/2 del 2009 - Marcatura NORMA EN 1856/1 e 1856/2 del 29 - Marcatura Prodotti per sistema camino - Canne Fumarie metalliche La norma definisce i requisiti di prestazione per i condotti rigidi e flessibili, canali da fumo e raccordi

Dettagli

UNInotizie n. 17 del 30/09/2011

UNInotizie n. 17 del 30/09/2011 UNInotizie n. 17 del 30/09/2011 Corso UNI: introduzione all'applicazione del D.Lgs 231/01 Il D.Lgs. 231/01 ha introdotto la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche. AICQ e UNI organizzano

Dettagli

DOSSIER D.Lgs 311 e 192. Schermature Solari

DOSSIER D.Lgs 311 e 192. Schermature Solari DOSSIER D.Lgs 311 e 192 Schermature Solari Governo italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri È stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri di oggi, il decreto legislativo che modifica

Dettagli

VISTO l articolo 87, quinto comma, della Costituzione;

VISTO l articolo 87, quinto comma, della Costituzione; VISTO l articolo 87, quinto comma, della Costituzione; VISTO l articolo 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni, recante disciplina dell attività di Governo e ordinamento

Dettagli

NORME ORDINATE PER ARGOMENTO

NORME ORDINATE PER ARGOMENTO UNI EN 215-1:1990 31/03/90 Valvole termostatiche per radiatori. Requisiti e metodi di prova. UNI EN 255-1:1998 31/10/98 Condizionatori, refrigeratori di liquido e pompe di calore con compressore elettrico

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per il Mercato, la Concorrenza, il Consumatore, la Vigilanza e la Normativa Tecnica Il Direttore Generale VISTO il Regolamento (UE) n. 30/2011 del

Dettagli

SCHEMA DEI REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DELLA FIGURA DI ESPERTO IN CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

SCHEMA DEI REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DELLA FIGURA DI ESPERTO IN CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI SCHEMA DEI REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DELLA FIGURA DI ESPERTO IN CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Il presente Schema è stato redatto in conformità alle Norme : UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2004

Dettagli

Sicurezza al 300% con EMIFLEX. 100% informati 100% qualità per il vostro lavoro 100% a norma di legge

Sicurezza al 300% con EMIFLEX. 100% informati 100% qualità per il vostro lavoro 100% a norma di legge Sicurezza al 300% con EMIFLEX 100% informati 100% qualità per il vostro lavoro 100% a norma di legge CHIARIMENTI TECNICI NORMATIVE GAS EMIFLEX è l azienda leader in Italia nella progettazione e produzione

Dettagli

FASCICOLO TECNICO IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO FAMIGLIA M GRU A BANDIERA A ROTAZIONE ELETTRICA COMPLETA

FASCICOLO TECNICO IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO FAMIGLIA M GRU A BANDIERA A ROTAZIONE ELETTRICA COMPLETA FASCICOLO TECNICO IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO FAMIGLIA M GRU A BANDIERA A ROTAZIONE ELETTRICA COMPLETA Data emissione Rev Note 10/10/2003 0 Prima stesura 02/03/2007 1 Aggiornamenti alle modifiche introdotte

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA

REGIONE EMILIA-ROMAGNA REGIONE EMILIA-ROMAGNA SCHEDA INFORMATIVA PER RICHIESTE DI CONCESSIONE EDILIZIA, AUTORIZZAZIONE E PER NOTIFICA DI AMBIENTI DI LAVORO AL SINDACO DEL COMUNE DI (1) prot. n del AL SERVIZIO DI PREVENZIONE

Dettagli

Bollino verde, contabilizzazione del calore, certificazione energetica: nuovi strumenti per la gestione del sistema impianto

Bollino verde, contabilizzazione del calore, certificazione energetica: nuovi strumenti per la gestione del sistema impianto Associazione Nazionale Costruttori di Impianti Bollino verde, contabilizzazione del calore, certificazione energetica: nuovi strumenti per la gestione del sistema impianto Relatore: Vincenzo Corrado www.assistal.it

Dettagli

Revisione DPR 59. altissima prestazione energetica in cui i valori

Revisione DPR 59. altissima prestazione energetica in cui i valori Revisione DPR 59 ART. 1 (Finalità e campo di intervento) 1. Per le finalità di cui all articolo 1 del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, per una applicazione omogenea, coordinata ed immediatamente

Dettagli

CONVEGNO EDIFICI CONDOMINIALI: REGOLE PER L USO ALLA LUCE DELLE DISPOSIZIONI NORMATIVE VIGENTI

CONVEGNO EDIFICI CONDOMINIALI: REGOLE PER L USO ALLA LUCE DELLE DISPOSIZIONI NORMATIVE VIGENTI CONVEGNO EDIFICI CONDOMINIALI: REGOLE PER L USO ALLA LUCE DELLE DISPOSIZIONI NORMATIVE VIGENTI Impianti termici centralizzati: i nuovi obblighi di contabilizzazione, le tecnologie possibili e i modelli

Dettagli

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail certificazione@cepas.it Sito internet: www.cepas.

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail certificazione@cepas.it Sito internet: www.cepas. Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail certificazione@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Pag. 1 di 10 S P 4 4 2 10.12.2014 Revisione Generale Presidente Comitato di

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI IN PIEMONTE Documento riassuntivo per cittadini, tecnici e notai

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI IN PIEMONTE Documento riassuntivo per cittadini, tecnici e notai 09 Direzione Ambiente Politiche Energetiche Versione ridotta - 01/10/2009 LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI IN PIEMONTE Documento riassuntivo per cittadini, tecnici e notai VERSIONE RIDOTTA 01/10/2009

Dettagli

AZIENDA USL RIETI ALLEGATO 3 DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

AZIENDA USL RIETI ALLEGATO 3 DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE AZIENDA USL RIETI ALLEGATO 3 DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SCHEDA INFORMATIVA PARERE NIP SCHEDA INFORMATIVA NUOVI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI D DITTA (ragione sociale) legale rappresentante (me,cogme, titolarità)

Dettagli

CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO

CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE E PER L APPROVVIGIONAMENTO DELLE RELATIVE RISORSE SU BASE DI MERITO ECONOMICO, AI SENSI

Dettagli

L APPLICAZIONE DELLA DELIBERA AEEG 236/00. IL CONTROLLO DELL ODORIZZAZIONE DEL GAS NEGLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE

L APPLICAZIONE DELLA DELIBERA AEEG 236/00. IL CONTROLLO DELL ODORIZZAZIONE DEL GAS NEGLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE L APPLICAZIONE DELLA DELIBERA AEEG 236/00. IL CONTROLLO DELL ODORIZZAZIONE DEL GAS NEGLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE II UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione Via Battistotti Sassi 11/b - 20133 Milano

Dettagli

IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO

IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO IV Conferenza Nazionale sui Dispositivi Medici IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO La Norma UNI EN ISO 7396-1 Ing. Carlo M. Giaretta Commissione Tecnica U4204 dell UNI Apparecchi per

Dettagli

LA MARCATURA CE (1) La Direttiva 89/106/CE (Direttiva sui Prodotti da Costruzione) Requisiti Essenziali

LA MARCATURA CE (1) La Direttiva 89/106/CE (Direttiva sui Prodotti da Costruzione) Requisiti Essenziali LA MARCATURA CE (1) La Direttiva 89/106/CE (Direttiva sui Prodotti da Costruzione) Requisiti Essenziali 1. Resistenza meccanica e stabilità; 2. Sicurezza in caso di incendio; 3. Igiene, salute e ambiente;

Dettagli

Auchan Bussolengo Ampliamento Progetto di ampliamento dell Auchan di Bussolengo (VR) RELAZIONE TECNICA IMPIANTI TECNOLOGICI

Auchan Bussolengo Ampliamento Progetto di ampliamento dell Auchan di Bussolengo (VR) RELAZIONE TECNICA IMPIANTI TECNOLOGICI INDICE 1 OGGETTO 3 2 NORME TECNICHE DI RIFERIMENTO PER GLI IMPIANTI E I COMPONENTI 4 3 RIEPILOGO DEGLI IMPIANTI PREVISTI 8 4 DATI GENERALI 8 4.1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO OGGETTO DELL INTERVENTO...8 5

Dettagli

Incontro informativo. Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi. Milano, 12 aprile 2011

Incontro informativo. Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi. Milano, 12 aprile 2011 Incontro informativo Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi Milano, 12 aprile 2011 Esenzione e fuori campo per i processi produttivi Criteri di applicazione e requisiti

Dettagli

(Informazioni) INFORMAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA COMMISSIONE EUROPEA

(Informazioni) INFORMAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA COMMISSIONE EUROPEA 24.1.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 22/1 IV (Informazioni) INFORMAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA COMMISSIONE EUROPEA Comunicazione

Dettagli

La nuova Direttiva Macchine Obbiettivo Sicurezza

La nuova Direttiva Macchine Obbiettivo Sicurezza La nuova Direttiva Macchine Obbiettivo Sicurezza Pubblicato sul Supplemento ordinario n. 36/L alla Gazzetta Ufficiale del 19 febbraio 2010 il Decreto Legislativo 27 Gennaio 2010 n. 17, recante "Attuazione

Dettagli