Evviva il piedibus. Periodico di informazione comunale Anno XXXII - n 3 - Ottobre a pagina 15 Gemellaggio con San Possidonio

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Evviva il piedibus. Periodico di informazione comunale Anno XXXII - n 3 - Ottobre 2012. a pagina 15 Gemellaggio con San Possidonio"

Transcript

1 Periodico di informazione comunale Anno XXXII - n 3 - Ottobre 2012 Evviva il piedibus a pagina 8 Velp Scientifica a pagina 15 Gemellaggio con San Possidonio a pagina 23 Volontari cercasi

2 2

3 Cari Concittadini... La trasparenza dell azione amministrativa, la corretta informazione, insieme allo scambio e al dialogo con i cittadini sono obiettivi che la mia Amministrazione si pone quotidianamente. Il Notiziario Comunale è lo strumento di informazione dell Amministrazione, ma è anche un valido mezzo di diffusione delle attività e delle iniziative messe in atto dalla società civile, dal mondo dell associazionismo e, per scelta recentissima, anche vetrina delle realtà produttive più importanti del nostro comune. Il sito internet comunale vanta ad oggi accessi, in continuo aumento, e la newsletter conta 400 iscritti. Recentemente il sito è anche stato oggetto di analisi per un esame universitario. Nella pagina dell albo pretorio, che è online dal 2011, si possono leggere tutti gli atti amministrativi della giunta e le determine degli uffici attraverso le quali si realizzano le scelte degli amministratori. Il quadro luminoso appeso all ingresso del municipio, di fronte agli sportelli dell anagrafe, permette la consultazione di tali atti anche a chi non dispone di un collegamento internet. Le caselle di posta elettronica degli amministratori sono l ulteriore passo avanti sulla strada della comunicazione con i cittadini. A pag. 31 di questo numero sono riportati i nuovi indirizzi di posta degli assessori, insieme a quello del sindaco che già molti cittadini conoscono. Ricevo spesso mail da persone che vogliono sottopormi problematiche, o esprimere pareri, o chiedere spiegazioni. Rispondo sempre molto volentieri a ciascuna delle mail che ricevo; questo è per me un impegno preciso, anche quando non sono in grado di soddisfare subito le richieste, o devo far fronte a lamentele più o meno pesanti. Dare spiegazioni sul perché delle cose, anche da posizioni divergenti, è sempre comunque instaurare un dialogo. Negli ultimi mesi sono comparsi sulla stampa locale numerosi articoli riferiti alle problematiche relative al nuovo insediamento produttivo FIMER. Alla data in cui scrivo, prima settimana di settembre, posso solo affermare che l Amministrazione comunale sta operando responsabilmente, per elaborare un intervento atto a garantire il rispetto dell ambiente, in sintonia con la Provincia di Monza e Brianza, e a tutela dei posti di lavoro. Sarà premura di questa Amministrazione dare un informazione completa sull intera vicenda al termine dell iter della stessa. 3

4 Inserzioni pubblicitarie 2013 Periodico di informazione comunale Anno XXXII - n 3 - Ottobre 2012 IN QUESTO NUMERO Pag. 3 Pag. 4 La parola al Sindaco Le inserzioni Pag. 5-7 La parola agli Amministratori Pag. 8-9 Le Eccellenze del nostro territorio Pag La Biblioteca Pag La scuola Pag. 14 Le Guardie Ecologiche Volontarie Pag La bacheca Pag. 19 Le informazioni dagli uffici Pag Le Associazioni Pag I Gruppi consigliari Pag Le informazioni dell Urp Il Notiziario può essere stampato e distribuito al domicilio delle famiglie residenti solo grazie alle inserzioni pubblicitarie. Chi fosse interessato alle inserzioni per il 2013 può rivolgersi all Ufficio per le Relazioni con il Pubblico tel entro il 31 dicembre Un numero (prezzo cad.) Il Notiziario di Usmate Velate A CURA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Iscritto nel registro della Cancelleria Periodici del Tribunale di Monza al n 403 del Proprietario: Maria Elena Riva, Sindaco Direttore Responsabile: Luisa Mazzuconi Capo Redattore: Maria Rosella Penati Responsabile grafico: Valeriano Riva Segreteria di Redazione: Michele Pilotti Comitato dei Garanti: Orazio Parisi, Manuela Rovelli, Giorgio Pedrinola, Alessandro Tomini e Vanessa Amati Comune di Usmate Velate - C.so Italia, 22 - Usmate Velate (MB) Tel Stampa: BA.IA. s.r.l. Progetto grafico: Evolution Graphic Due numeri (prezzo cad.) Tre numeri (prezzo cad.) Quattro numeri (prezzo cad.) Pag. intera Mezza pag /4 di pag /8 di pag Gli inserzionisti riceveranno fattura direttamente dalla ditta stampatrice, con l applicazione dell IVA al 4%. 4

5 GLI AMMINISTRATORI NOTIZIE DAL COMMERCIO E DAI LAVORI PUBBLICI In questo spazio del Notiziario dedicato al mio assessorato intendo informare i cittadini circa lo stato di avanzamento di alcuni lavori e progetti che questa amministrazione ha ultimato o di prossima realizzazione. Durante l estate è stata effettuata una capillare manutenzione degli edifici scolastici ed in particolare la scuola secondaria di via Luini ha subito un totale restailing essendo stata effettuata dopo oltre 20 anni l imbiancatura totale degli interni, nonché la sostituzione di tutti i battiscopa e l accurata manutenzione degli infissi e delle porte. È utile ricordare che gli ultimi provvedimenti del Governo (Spending Review ecc) hanno reso ancora più complicato effettuare lavori pubblici in tempi brevi ed hanno posto ulteriori vincoli alla realizzazione delle opere pubbliche. Inoltre il nostro Ufficio Tecnico (che dall vanta la presenza di un nuovo tecnico il geom. Eros Veronelli), nel mese di agosto come ben noto ha dovuto far i conti anche con l assenza del Responsabile geom. Antonio Colombo, coinvolto in un grave incidente stradale ed a cui noi amministratori facciamo i migliori auguri di pronta guarigione. Nonostante le mille difficoltà (economiche per ritardo negli incassi) sono stati programmati i seguenti lavori: dal asfaltatura di via San Luigi e via Per Vimercate; dal creazione di un marciapiede in via Vittorio Veneto e realizzazione di passaggi pedonali rialzati in via Tazza e via Veneto, con sistemazione della segnaletica orizzontale; dal lavori per l interramento della linea elettrica pubblica di via Cavour. Successivamente al realizzazione del progetto esecutivo dei lavori in via Impari Inferiore e successivo bando di gara per esecuzione opere. Entro fine anno verrà anche realizzato il progetto esecutivo per il rifacimento della palazzina servizi del Centro Sportivo unitamente alla gara di appalto per la realizzazione dello stesso. Entro fine 2012 verrà completato l impianto di videosorveglianza (che è già funzionante) con l installazione delle ultime 10 telecamere. Da ultimo per quanto concerne l ambito del Commercio è in via di definizione il Regolamento procedurale per le attività produttive strumento la cui approvazione consentirà uno snellimento delle procedure burocratiche. Rimango sempre in attesa di Vostre segnalazioni da inoltrare all U.T. al n od al mio profilo twitter padesen. Pasquale De Sena Assessore ai LLPP-Trasporto-Viabilità-Commercio 5

6 gli amministratori Scuola: per noi un valore fondamentale Il Piano per il Diritto allo Studio, che verrà dibattuto nel Consiglio Comunale di ottobre, è il quarto documento da me predisposto. Questo mi permette di fare un bilancio di quanto l assessorato alla Pubblica Istruzione ha progettato, programmato e compiuto nei tre anni di mandato. Sin dall insediamento dell Amministrazione Riva, si è riflettuto sulla possibilità di istituire il Piedibus, rivolto alle scuole primarie. Il servizio strutturato aveva come finalità di migliorare la viabilità nelle ore di inizio e fine delle lezioni e, cosa non meno importante, coinvolgere genitori e alunni in un attività che conciliasse il miglioramento della qualità di vita, grazie all aumento di attività fisica, con il rispetto dell ambiente e una visione del paese in cui vivere più a misura d uomo (in questo caso di bambino). Per quanto riguarda la scuola di Velate, l esperienza ha senz altro funzionato molto bene, grazie all impegno di genitori, nonni e volontari e all importante numero di alunni iscritti; si sono potute strutturare sia le corse di andata per i tre punti di raccolta, sia i tragitti di ritorno per Via Verdi e Via Toscanini. Ad Usmate la situazione è purtroppo stata differente. Nonostante i grossi disagi di viabilità intorno alla scuola di Via Fiume, non c è stata partecipazione adeguata all organizzazione del servizio: sia il numero dei volontari, sia le iscrizioni degli alunni, sono state insufficienti per continuare il progetto. Per rilanciare l iniziativa l Amministrazione sta valutando alcune soluzioni facendo propri anche suggerimenti arrivati dai cittadini. Tra i numerosi interventi posti in essere vanno sottolineati quelli atti a conciliare le esigenze lavorative delle famiglie legate ad orari poco flessibili. Più precisamente si è consolidato il servizio pre e post scuola. Per le vacanze natalizie 2012 viene programmato il CRI (centro ricreativo invernale). Per il CRE (centro ricreativo estivo) dell estate 2013 sono già allo studio soluzioni per l abbattimento della quota settimanale di iscrizione in quanto è sin da ora evidente come la congiuntura economica continuerà a penalizzare le famiglie con figli. L azione rivolta direttamente agli studenti ha invece dall anno 2011/12 visto istituire un nuovo riconoscimento al merito scolastico per gli alunni della scuola secondaria di primo grado che hanno terminato la ex scuola media con una valutazione pari o superiore a 10. Quest anno saranno premiati sette studenti. Il riconoscimento verrà loro consegnato durante la seduta 6 del Consiglio Comunale in cui si dibatterà il Piano Diritto allo studio; congiuntamente verranno distribuite le quindici borse di studio destinate agli alunni delle scuole superiori. Per quanto riguarda gli interventi a favore dell Istituto Comprensivo, l Amministrazione garantisce con adeguati stanziamenti la progettualità educativa e didattica; l assistenza educativa comunale agli alunni diversamente abili con un monte settimanale di 196 ore; l alfabetizzazione culturale degli alunni stranieri (circa il 10% degli studenti dell I.C.); l acquisto di nuovi arredi scolastici in sostituzione di quelli usurati e un contributo per il funzionamento della segreteria. Il documento prevede inoltre una copertura economica alle scuole dell infanzia private che operano da sempre sul nostro territorio riconoscendo il loro valore educativo nel rispetto della libertà di scelta delle famiglie. Il valore economico del Piano si attesta anche per l anno scolastico appena iniziato intorno ai ,00. In accordo con l Assessorato alla comunicazione informatica quest anno è inoltre previsto un investimento ulteriore per dotare le scuole primarie di due LIM, lavagne interattive multimediali. A tutto ciò si aggiunge la costante manutenzione, ordinaria e straordinaria, fatta agli edifici scolastici comunali. Da segnalare in merito l importante impegno di spesa legato alla tinteggiatura completa interna della scuola secondaria di primo grado (ex scuola media) effettuata durante la chiusura estiva e la sostituzione del linoleum della pavimentazione della palestra della scuola Renzi con parquet prevista per le prossime vacanze natalizie. Tutte questo non perché si voglia vendere fumo, ma per sottolineare come, nonostante i tagli che si abbattono ripetutamente sull istituzione scuola e sull ente pubblico, la volontà politica dell Amministrazione sia di continuare ad investire nei ragazzi ritenendo che la loro formazione sia bene prioritario e fondamentale per la crescita delle giovani generazioni, futuro della società. Ci auguriamo che anche i componenti della minoranza consiliare condividano questa visione dando un apporto costruttivo alla discussione e non abbandonino l aula come accaduto nel passato più recente. Luisa Mazzuconi Consigliere Delegato all Istruzione

7 gli amministratori LA COMUNICAZIONE INFORMATICA L informatizzazione è un processo continuo e costante che va di pari passo con lo sviluppo tecnologico. Ormai l informatica fa parte del nostro sistema e sempre più persone la usano quotidianamente. Anche gli enti pubblici, quindi, si devono adeguare non solo fornendo ai cittadini la possibilità di usufruire dei servizi informatici, ma anche attuando questo sviluppo al proprio interno, nei lavori degli uffici; un cambiamento che magari si vede solo in parte ma che è basilare per il futuro. In questi ultimi tre anni sono state potenziate le strutture predisponendo così il Comune al cammino di pari passo con la tecnologia. Chiaramente predisporre un qualcosa non vuol dire aver finito il lavoro, anzi, vuol dire che il lavoro ora deve essere rifinito ed essere portato al miglior livello possibile. Nell imminente futuro forniremo a tutti i consiglieri comunali una propria casella di posta certificata in modo che le notifiche siano consegnate digitalmente risparmiando così le risorse che fino ad ora servivano per questa attività; abbiamo predisposto un server per poter procedere alla realizzazione di una Giunta digitale che poi nei prossimi anni si estenderà anche al Consiglio comunale digitale in modo da risparmiare una quantità notevole di carta stampata, ma anche in modo da poter, in futuro, far partecipi i cittadini anche per via telematica. Per quanto riguarda direttamente i cittadini, invece, abbiamo in essere un progetto per poter fornire il collegamento internet wi-fi gratuito in tutti i parchetti e nei due grossi parchi del Comune (Villa Brogia e Villa Scaccabarozzi). Un altro progetto è quello di posizionare dei pannelli luminosi informativi in modo da tenere sempre informati i cittadini sulle attività, le scadenze, le manifestazioni, ecc. Questi i progetti già avviati e che verranno eseguiti a breve. Poi ci sono altri progetti che devono ancora essere messi a fuoco e di cui parlerò più avanti. Chiaramente l aggiornamento tecnologico in atto non deve però creare delle barriere per tutte le persone che non hanno la possibilità di usare l informatica e quindi rimarranno sempre aperti anche i canali tradizionali, ad esempio gli uffici saranno sempre a disposizione del pubblico per le consuete pratiche, il Notiziario verrà sempre distribuito anche in versione cartacea e gli amministratori saranno sempre a disposizione dei cittadini che li vogliono incontrare per esporre le loro problematiche. L informatizzazione deve essere uno strumento utile, non una barriera ed è esattamente in questa direzione che ci stiamo muovendo. Valeriano Riva Assessore alla Comunicazione informatica Stiamo vagliano le varie proposte degli operatori per un riassetto della fonia e delle linee internet degli uffici comunali per passare al sistema VOIP e contemporaneamente avere una banda più performante per la trasmissione dati. 7

8 8 LE ECCELLENZE DEL NOSTRO TERRITORIO Le eccellenze del nostro territorio Conosciamo la Velp Scientifica Nata nel 1983 dall esperienza acquisita da Ermete Passoni in quindici anni di lavoro presso il C.N.R., VELP Scientifica ha sede in Via Stazione ed è oggi un azienda in espansione in grado di imporsi nel mondo con i suoi prodotti vincenti per innovazione, stile e qualità dei materiali. L azienda opera nel campo della strumentazione analitica per il mondo del laboratorio, ed è divenuta un affidabile punto di riferimento nello sviluppo di soluzioni avanzate e di strumenti di analisi utilizzati da laboratori, università, centri di ricerca ed aziende impegnate in attività di ricerca. Le sue strumentazioni, altamente versatili, permettono infatti di analizzare campioni provenienti dall industria alimentare (ad esempio Barilla),farmaceutica, chimica e ambientale. Presso la sede di Usmate Velate sono attivi 40 dipendenti e si arriva ad un indotto di 150 unità: ingegneri, periti, venditori e distributori, personale che viene selezionato e formato costantemente per fornire agli utenti finali un servizio di qualità. Tutti i dipendenti, giovani o con più anni di esperienza, in VELP Scientifica hanno in comune la passione nell affrontare la sfida quotidiana nel cercare nuove soluzioni ai bisogni e alle necessità del mondo del laboratorio. Vitalità, innovazione, cura del dettaglio, passione per il proprio lavoro: questi sono i valori fondamentali che identificano VELP Scientifica e tutti suoi collaboratori. I suoi prodotti nel mondo Paralleli all attività di ricerca, sono consistenti gli investimenti finalizzati ad incrementare costantemente l efficienza produttiva, logistica ed organizzativa attraverso l introduzione delle tecnologie più avanzate e lo studio di soluzioni ad hoc per soddisfare le più differenti esigenze. Grazie alla capillare e qualificata rete di distribuzione internazionale in oltre 80 paesi, VELP Scientifica rappresenta un grande valore italiano nel mondo. Il successo ottenuto sul mercato, in Italia e all estero (l export rappresenta l 80% del fatturato) è il riconoscimento del crescente impegno e dei costanti ed ingenti investimenti ed è la conseguenza di un grande patrimonio d idee, di capacità innovativa e di continuo potenziamento tecnologico della propria organizzazione. Se gli interlocutori di VELP Scientifica sono gli addetti ai lavori, non significa che i suoi prodotti non abbiano un riscontro nella vita di tutti i giorni. Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei! Avete mai letto un etichetta sulla pasta che quotidianamente mettiamo in tavola? Anche la composizione di questo alimento viene analizzato grazie alle strumentazioni dell azienda usmatese. Dall idea al prodotto, il cammino è vissuto con entusiasmo e con spirito di team attraverso fasi di sperimentazioni attente condotte nei laboratori. Le linee di prodotti alimentare, ambiente e agitazione sono completamente progettati e prodotti in collaborazione con le migliori università italiane. Rappresentano lo stato dell arte della strumentazione analitica per il mondo del laboratorio.

9 LE ECCELLENZE DEL NOSTRO TERRITORIO L impegno per l ambiente Le alterazioni prodotte dall uomo sugli ambienti naturali richiedono un numero crescente di controlli analitici, per poterne valutare lo stato e stabilire quali interventi si debbano eventualmente adottare per ristabilire condizioni accettabili. In particolare la qualità delle acque, che rappresentano una risorsa fondamentale per la vita, rende necessario un lavoro sistematico di indagine. VELP Scientifica costruisce strumenti che agevolano il lavoro dell analista fornendo risultati accurati e riproducibili. L azienda di Usmate Velate ha realizzato doversi strumenti in grado di misurare il carico di inquinamento nelle acque di scarico e nella acque superficiali (mari, fiumi, laghi.) L impegno ecologico di VELP Scientifica si spinge anche nella direzione della produzione di energia pulita da fonti rinnovabili, infatti, attraverso la riqualificazione energetica dell azienda viene risparmiato l 80% dei costi di esercizio rispetto ad un sistema tradizionale e, i benefici, si estendono anche alle minori emissioni di CO2 e al ridotto impatto ambientale. Inoltre sono stati istallati 250 mq. di pannelli fotovoltaici ad alta efficienza che sfruttano l energia solare rendendo l azienda quasi completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. L attenzione e il lavoro per migliorare l ambiente conduce VELP Scientifica alla volontà di diventare una Green Company, indipendente da qualsiasi tipo di energia potenzialmente inquinante e non rinnovabile. Collaborazioni con Università e scuole superiori Sempre attivi nel finanziare progetti di ricerca, collaborazioni e borse di studio con le università. VELP Scientifica partecipa al progetto di Alternanza Scuola Lavoro, in collaborazione con gli istituti superiori del vimercatese (ITIS, IPSIA) per offrire agli studenti spunti di conoscenza e di riflessione circa le realtà aziendali locali e dare loro un primo efficace orientamento (per esempio attraverso stage, visite in azienda delle scolaresche) verso il mondo del lavoro e sulle possibilità offerte dal territorio. Qualità, sicurezza e conformità La cura del dettaglio è alla base degli standard di eccellenza raggiunti. Fin dal 1994, VELP Scientifica si è dotata di un Sistema Qualità nell ambito di una cultura aziendale che da sempre privilegia la chiarezza e l efficienza dei modelli operativi. L azienda ha inoltre acquisito le certificazioni per un sistema di Gestione Ambientale UNI EN ISO al fine di gestire l impatto ambientale delle proprie attività e di un altro sistema per la Gestione della Sicurezza Aziendale OHSAS 18001, come risultato naturale della forte sensibilità su questo importante tema. Infine con l applicazione del marchio CE (acronimo di Conformità Europea), VELP Scientifica attesta che i suoi prodotti sono stati costruiti rispettando i requisiti essenziali di sicurezza contenuti nelle Direttive Europee. Un altro fiore all occhiello che fa conoscere il nostro Comune in Italia e nel mondo. 9

10 LA BIBLIOTECA Gruppo di lettura della biblioteca civica Nell autunno-inverno il gruppo ha letto i seguenti libri: Il paradiso è altrove di Mario Vargas Llosa (Nobel 2010), Einaudi 2003 Il mio nome è rosso di Orhan Pamuk (Nobel 2006), Einaudi 2001 La montagna dell anima di Gao Xinggjian (Nobel 2000), Rizzoli 2002 Semi magici di Vidiadhar S. Naipaul (Nobel 2001), Adelphi Il filo conduttore nella scelta dei libri è stato, come nell anno precedente, conoscere altre culture attraverso la letteratura. Certamente i libri proposti soprattutto il secondo e il terzo sono stati impegnativi. Ma come sempre succede, un impresa difficile alla fine dà maggior soddisfazione. Spesso i libri, come ogni altra offerta culturale, sono solo meramente consumati, cioè vissuti come un piacevole intrattenimento, un godimento passivo. Ma i grandi autori scrivono per lettori attivi. Citiamo Enrique Vila-Matas: La sequenza centrale di ogni lettura attiva contiene il gesto più profondamente democratico che io conosca. E il gesto di chi sa aprirsi al mondo e alle verità relativa dell altro.... Perché il viaggio della lettura attraversa spesso terreni difficili che richiedono tolleranza, libertà di spirito, capacità di emozioni intelligenti, desiderio di comprendere l altro e di avvicinarsi a un linguaggio differente da quello in cui siamo sequestrati. - L esperienza del gruppo porta spontaneamente ad una lettura più attenta, ad una riflessione personale da condividere con altri, ad una capacità di ascolto. Una esperienza quindi non di mero consumo ma di vera crescita culturale. Il gruppo di lettura avrà come titolo: L ASIA e l AFRICA vissute e amate da due grandi giornalisti europei. I libri saranno presentati da Elsa Limonta Quando: sabato 27 ottobre, alle ore Dove: Villa Borgia, Piazza Pertini, Usmate Velate. L iniziativa è aperta a tutti. 10

11 LA CULTURA NOTIZIE DALLA CONSULTA CULTURA La Consulta cultura, in collaborazione con la Biblioteca civica, propone le seguenti iniziative: UN VENERDÌ A TEATRO, tre spettacoli: 12 ottobre 2012 Sogno di un Valzer Teatro San Babila 16 novembre 2012 La febbre del sabato sera Teatro Nazionale 10 gennaio 2013 Ditegli sempre si Teatro San Babila Trasporto con pullman con minimo 25 persone, maggiori info in Biblioteca. ANTEPRIMA DI NATALE domenica 2 dicembre 2012 dalle ore 10,00 in Piazza Scaccabarozzi Visita all osservatorio di Merate Nel gennaio Costo euro 5 adulti, euro 3 bambini. Trasporto con mezzi propri. Visita guidata alle GALLERIE D ITALIA Piazza Scala, Milano; sabato 20 ottobre, ore Trasporto con mezzi propri. Per iscrizioni o informazioni: Biblioteca Civica Alda Merini - tel

12 LA SCUOLA BENTORNATI I bambini della Scuola Primaria 2^A di Velate augurano un buon anno scolastico ai bambini delle classi 1^. Ecco la nostra Catena del cuore BILAL E IL MAROCCO I genitori di Bilal sono del Marocco e anche lui è nato in questo splendido Paese. Bilal quando va lì è coccolato dai nonni, gioca a calcio, beve il latte dalle caprette e vede i carretti trainati dai cavalli. Bilal ama il Marocco, ma anche l Italia. Bilal IL NOSTRO AMICO LUCA Luca è nostro amico, ha un piccolo problema non riesce a parlare. Per comunicare usa una cartelletta blu a righe con le immagini, così noi dialoghiamo con lui. Luca gioca con noi con le carte,al gioco Dell oca e a fare le corse. Lui è sempre felice, ci saluta, ci abbraccia e noi gli vogliamo un mondo di bene. Il nostro amico è simpatico, giocherellone e tanto mangione. Non vogliamo che cambi. Luca è un bambino speciale per tutti noi. La classe AMICI PER LA PELLE Riccardo è un bambino dolce, sensibile e ha sei anni; ha molti amici, ma la più importante è Laika. Laika ha tredici anni ed è una cagna, ha il pelo corto, rasato di colore bianco con delle macchie marroni. Lei è vivace, simpatica e tanto affettuosa con i bambini, ma soprattutto con Riccardo. Lui la porta sempre con sé. Quando giocano in casa, lei salta addosso perché ha fame e Riccardo le dà la crosta della pizza. Laika è un po vecchia,ma corre, gioca e alcune volte lecca e dà i bacini. Riccardo è felice di avere un cane così speciale. Riccardo 12 IL SECONDO PAESE Emma è una bambina di sei anni, è nata in Italia. La sua mamma è olandese e il suo papà è italiano. I nonni materni vivono in Olanda e lei spesso trascorre del tempo con loro. Emma racconta che l Olanda è molto bella perché ci sono tanti marciapiedi e tante piste per le bici. Emma è felice di pedalare da sola. Ci sono molte spiagge e con i nonni raccoglie le conchiglie. Quando fa molto freddo i laghetti sono ghiacciati e si può pattinare. L Olanda ha molti mulini a vento e lei immagina di vivere in un mondo incantato. Questa nazione produce buonissimi prodotti come i biscotti al miele e alla marmellata. Chissà se un giorno riusciremo insieme a scoprire tutte queste bellezze!. Emma

13 LA SCUOLA BORSE DI STUDIO Nell ambito della manifestazione Anteprima di Natale che si terrà in Piazza Scaccabarozzi il 2 dicembre, saranno premiati i vincitori delle borse di studio comunali relative alla scuola secondaria superiore per l anno scolastico 2010/11: Prima annualità: Seconda annualità: Terza annualità: Quarta annualità: Quaglia Sonia, Colombo Federica, Ripamonti Simone e Penati Nicholas Bruccoleri Sara, Ratti Linda, Mattavelli Greta Perego Luca, Bernini Martina, Riva Gianluca e Corbetta Debora Toffano Federico, Redaelli Alice, Cocca Alessandro e Mapelli Michele Non possiamo dimenticare inoltre di rendere noti i nominativi degli alunni di Usmate Velate che si sono congedati dalla scuola secondaria di 1 grado Bernardino Luini (ex scuola media) con il massimo della valutazione. Si tratta di Cantù Liam Luigi e Nava Leonardo che hanno avuto il 10 e lode Centonze Luca, Mauri Gabriele, Ripamonti Ilaria, Vita Eleonora e Scotti Giada che hanno meritato un bel 10! Congratulazioni ragazzi e auguri per continuare con questi risultati lusinghieri il vostro percorso scolastico! Il piedibus a Usmate Sono confermati i capolinea presenti sul percorso che dal centro di Usmate conducono alla scuola primaria A. Casati di Via Fiume: capolinea n. 1 Viale Lombardia, 30 capolinea n. 2 semaforo Via Roma/Via Stazione capolinea n. 3 Via Isonzo (fermata autobus) capolinea n. 4 semaforo Via Cavour/Corso Italia. L Amministrazione Comunale caldeggia la partecipazione al servizio, sia con le iscrizioni degli alunni che con la collaborazione degli adulti volontari per l accompagnamento dei bambini. 13

14 LE GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE NOI G.E.V. Sui giornali locali, a volte qualche articolo ci chiama in causa per vari motivi, cogliamo l occasione per un piccolo chiarimento perché chi scrive su di noi ogni tanto perde di vista la nostra funzione. Le guardie ecologiche per natura sono apolitiche e apartitiche, sono semmai un valore aggiunto per qualsiasi amministrazione, presente e futura, una risorsa per chi è capace e lungimirante da saperla sfruttare; per cui continueremo imperterriti a svolgere il nostro compito assegnatoci liberi da ogni vincolo. Noi stiamo dalla parte di chi collabora, Guardie Ecologiche Volontarie, da qui l acronimo G.E.V., siamo cittadini, come chi ci legge, che per passione verso il territorio hanno impegnato parte del loro tempo libero per seguire un corso di formazione, hanno superato un esame regionale. Siamo riconosciuti dalla Prefettura come Pubblici ufficiali, Polizia amministrativa e se ce ne sarà bisogno sanzioneremo le infrazioni alle norme sulla tutela del territorio, ma siamo anche pronti al dialogo e informare i cittadini. Collaboriamo con tutte le realtà già presenti nella cittadinanza e nella Regione Lombardia e nei limiti del possibile cerchiamo di dare il nostro contributo affinché l ambiente venga rispettato in tutte le sue forme. Per il momento siamo 8 effettivi con l arrivo di altre 2 persone nei prossimi mesi arriveremo a 10, per due territori, Usmate Velate e Carnate. Lo scopo principale è quello di sensibilizzare la cittadinanza al rispetto del bene perché non esiste nessun pattugliamento che possa debellare completamente l abbandono dei rifiuti se la cittadinanza non sarà con noi. Ai cittadini chiediamo un comportamento più consapevole, per chi vuole collaborare con impegno verso l ambiente, ribadiamo che siamo un corpo di volontari e se lo facciamo noi potete farlo anche voi. Le G.E.V. di Usmate Velate-Carnate 14

15 LA BACHECA Gemellaggio di solidarietà Usmate Velate San Possidonio Nel nostro Comune si è costituito un Comitato, formato dalle Associazioni, dalle Parrocchie e dall Amministrazione Comunale, che si sta attivando in vari modi a favore dei terremotati del maggio Il 5 luglio scorso una rappresentanza di questo Comitato si è recata a San Possidonio e ha incontrato il Sindaco ed il Parroco con i quali ha preso visione della situazione e ha definito i termini della collaborazione: partecipare al progetto per la realizzazione di una struttura polifunzionale destinata alle attività educative scolastiche. Sabato 7 luglio è stata organizzata una cena presso il Centro Civico di Cascina Corrada cui hanno partecipato oltre 200 persone e sono già stati raccolti e inviati oltre euro. In quell occasione è stata anche fatta una vendita straordinaria di formaggio proveniente dalle zone terremotate e di quadri messi a disposizione dal Sig. Paolo Villa del Golf Brianza. Altre iniziative sono svolte in modo autonomo dalle Parrocchie di Usmate e Velate. L 8 settembre scorso l Associazione Magazzini Culturali ha ripresentato il saggio teatrale Presenze con destinazione dell incasso a favore dei terremotati. Domenica 28 ottobre alle ore 16,00 il Corpo Musicale terrà un concerto presso il Centro Civico Corradese; durante la manifestazione il Gruppo Alpini e gli Amici della Corrada prepareranno caldarroste e patatine. L Amministrazione comunale aderisce al progetto, con altri comuni della Brianza, detraendo una quota dai fondi destinati alle feste. In alcuni esercizi commerciali, sono state collocate appositi contenitori per la raccolta di offerte libere da parte dei cittadini. 15

16 LA BACHECA COSA PREVEDE IL PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PER L ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Riassumiamo per comodità alcune notizie interessanti per le famiglie degli utenti e auguriamo un buon anno scolastico agli alunni, alle loro famiglie, agli insegnanti e al personale che opera nelle scuole del territorio. MENSA Per avvalersi del servizio non è necessario iscriversi. I nominativi degli alunni che ne usufruiscono vengono rilevati ogni giorno presso le scuole. Il pagamento dei pasti si effettua direttamente a favore di CAMST Scrl, la ditta che gestisce in appalto il servizio di ristorazione scolastica con cadenza bimestrale mediante bollettino MAV. Il prezzo del pasto col nuovo appalto è fissato in e 4,40 per i residenti * e in e 5,00 per i non residenti. TRASPORTO Per usufruire del servizio è necessario iscriversi, compilando il modulo disponibile presso l Ufficio Pubblica Istruzione o scaricabile all indirizzo e fornire una foto formato tessera dell alunno/a per il tesserino di riconoscimento da esibire alle addette alla sorveglianza sugli scuolabus come prova dell avvenuta iscrizione. Ci si può iscrivere per il servizio completo (andata e ritorno) oppure per la sola andata o per il solo ritorno. Per ottenere il tesserino di riconoscimento tutti gli utenti dovranno preventivamente corrispondere al Comune l importo di e 30,00. All atto dell iscrizione, inoltre, si richiede il versamento della metà di quanto dovuto per l intero anno scolastico. La restante metà del canone verrà corrisposta nel corso del secondo quadrimestre. Tali importi dovranno essere corrisposti, anche in unico bollettino, mediante versamento sul conto corrente postale n intestato a Comune di Usmate Velate Servizi scolastici Servizio tesoreria. Il pagamento è possibile anche mediante i buoni della Dote Scuola regionale. La tariffa del servizio per l intero a.s. è fissata come segue: residenti andata e ritorno e 300,00 andata o ritorno e 240,00 non residenti andata e ritorno e 430,00 andata o ritorno e 330,00 Coloro che usufruiscono del servizi trasporto nelle seguenti fermate, sono tenuti al pagamento della tariffa intera indipendentemente dall eventuale fascia ISEE di appartenenza. Vengono istituite fasce di prossimità alle scuole primarie nelle seguenti vie: primaria Suor E. Renzi via Frank, viale della Brina, via Cottolengo, Via Verdi, via De Gasperi, via San G. Bosco. primaria A. Casati Via Venezia, via Torino, via Buonarroti, viale Lombardia, via Stazione, via Cavour, via Medaglie d oro, via Isonzo. 16

17 LA BACHECA INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (ISEE) Le famiglie residenti che intendono usufruire dei servizi scolastici in esenzione o a tariffa agevolata, dovranno produrre un attestazione ISEE. I valori ISEE non si riferiscono in modo diretto al reddito della famiglia, ma sono il risultato finale dell elaborazione di tutte le informazioni (anagrafiche, reddituali e patrimoniali) fornite nella Dichiarazione Sostitutiva Unica. Questi documenti sono sottoposti a controlli incrociati da parte delle autorità preposte e, nel caso in cui si accertasse la non veridicità delle informazioni fornite, si provvederà alla sospensione della prestazione e alla riscossione coattiva delle somme dovute. FASCE DI VALORE ISEE STABILITE DAL PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PER L A.S. 2012/13 MENSA Esenz. 100% fino ad 6.000,00 Riduzione 70% da - ad 6.000, ,00 Riduzione 35% da - ad 8.800, ,00 Riduzione 15% da - ad , ,00 Prezzo pieno oltre ,00 tariffa pasto 0,00 1,32 2,86 3,74 4,40 Alle famiglie residenti con più di due figli utenti del servizio, con ISEE compreso tra ,01 ed ,00, si applica la tariffa di 3,74 (riduzione 15%) per i pasti consumati dal secondo figlio in poi. TRASPORTO Esenz. 100% fino ad 6.000,00 Riduzione 70% da - ad 6.000, ,00 Riduzione 35% da - ad 8.800, ,00 Riduzione 15% da - ad , ,00 Prezzo pieno oltre ,00 tariffa A e R 0,00 90,00 195,00 255,00 300,00 tariffa A o R 0,00 72,00 156,00 204,00 240,00 DOTE SCUOLA Regione Lombardia ha confermato con modifiche l intervento denominato Dote Scuola che sostituisce e assorbe completamente preesistenti contributi erogati a favore delle famiglie con figli in età scolare. La domanda per la Dote Scuola si inoltra a Regione Lombardia esclusivamente in forma elettronica, attraverso internet, da casa propria o attraverso l Ufficio Pubblica Istruzione entro le scadenze tassativamente definite dalla Regione. Per ulteriori informazioni su Dote Scuola si può far riferimento al sito o all Ufficio Pubblica Istruzione. 17

18 LA BACHECA SERVIZI ACCESSORI DI PRE E POST-SCUOLA Con il nuovo anno scolastico cambia la modalità di pagamento del servizio di post-scuola: si passa al pagamento anticipato da effettuare mediante l acquisto, presso l Ufficio Pubblica Istruzione, dei buoni da utilizzare nel caso in cui ci si voglia avvalere del servizio. Questi i servizi attivati: Scuola dell infanzia Rodari : servizio di post-scuola dalle ore alle ore Scuola primaria Casati : servizio di pre (35 min., ) e di post scuola (90 min., ). Scuola primaria Renzi : servizio di pre (30 min., ) e di post scuola (90 min., ). Tariffe pre-scuola: 100,00 a forfait per l intero a. s. da versare in unica soluzione; post-scuola: 4,00 a pomeriggio (carnet da 40 euro per 10 buoni). Corsi di informatica per adulti Sono ripresi i corsi di informatica per gli over 55 presso la sede dell Associazione Anziani in Villa Borgia. Grazie agli insegnanti volontari già un gruppo di persone ha potuto concludere in modo positivo il corso iniziato in primavera. Un buon numero di partecipanti ha dimostrato apprezzamento per aver acquisito nuove competenze. L esercitazione finale di un gruppo è consistita nell invio di una mail all indirizzo di posta elettronica del sindaco: risultato e obiettivo completamente raggiunti! 18

19 LE INFORMAZIONI DAGLI UFFICI Delibere assunte dal Consiglio Comunale nel giugno scorso N. DATA OGGETTO Comunicazioni Verifica qualità e quantità delle aree e fabbricati da destinare a residenza ai sensi della legge n. 167 Del 28/04/1962 e successive modifiche ed integrazioni. Immediata esecutività. Approvazione del regolamento per l applicazione dell addizionale comunale all Irpef per l anno Approvazione del regolamento per l applicazione dell imposta municipale propria IMU. Determinazione aliquote e detrazioni per l applicazione dell imposta municipale propria IMU anno Bilancio annuale di previsione per l esercizio 2012 Relazione previsionale e programmatica per il triennio 2012/2014 Bilancio pluriennale per il triennio 2012/2014. Esame ed approvazione. Immediata esecutività. O.D.G. Presentato in data 19/04/2012 dal gruppo consiliare Il Popolo Della Libertà in riferimento alla grave situazione sul territorio di Usmate Velate e, più in generale, dello stato italiano in seguito all attuale crisi economica. Approvazione schema di convenzione tra il comune di Usmate Velate e l associazione Monica Cantù per la gestione di n 3 alloggi comunali situati al primo piano dell immobile di via Vittorio Emanuele II, 33. Contestuale abrogazione del regolamento per l assegnazione degli alloggi in via Vittorio Emanuele II, n 33. Immediata esecutività. Approvazione modifiche e integrazioni al regolamento per l assegnazione degli alloggi di Villa Scaccabarozzi. Immediata esecutività. Surroga componenti commissione consiliare permanente Affari istituzionali. Immediata esecutività. Surroga componente commissione consiliare permanente Territorio e ambiente. Immediata esecutività. 19

20 Geometra Paolo Riboldi Pratiche catastali Rilievi topografici (misurazione terreni - frazionamenti - inserimenti in mappa - etc...) Dichiarazioni di successione Certificazioni energetiche Perizie estimative immobiliari Progettazioni e ristrutturazioni edilizie Via A. De Gasperi, 24/A Usmate-Velate MB Cell

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013.

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. La scuola rappresenta un campo privilegiato per la formazione dei cittadini di domani.

Dettagli

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI SERVIZI SCOLASTICI L ufficio Pubblica Istruzione si trova in Piazza XXVI Aprile, n. 16. L ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 Telefono 030 7479225 - E-mail:

Dettagli

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014 www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014 Statistiche, linee di lavoro, considerazioni finali circa la gestione 2013-2014 del sito web dell IC 16 Valpantena. Mariacristina Filippin 16 giugno 2014

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado

5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado 5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado Percorso didattico: Accogliere e orientare Autore Corrado Marchi e Franca Regazzoni Scuola Scuola secondaria di secondo grado Classi Prima, terza, quarta

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

STATUTO DEL COMITATO DEI GENITORI

STATUTO DEL COMITATO DEI GENITORI Statuto del Comitato Genitori I.C. Da Rosciate 2009 1 Istituto Comprensivo A. Da Rosciate STATUTO DEL COMITATO DEI GENITORI Il Comitato dei Genitori è uno degli organi che consente la partecipazione dei

Dettagli

PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016. SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine

PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016. SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine TAM TAM Cooperativa Sociale Via G. Marconi n.978/b 45021 Badia Polesine (RO) Tel.3332736263

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. Questionario. rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. Questionario. rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai ragazzi dai 15 ai 20 anni rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE PRESSO LA MENSA COMUNALE DI CUCCIAGO COMUNE DI CUCCIAGO APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE PRESSO LA MENSA COMUNALE DI CUCCIAGO COMUNE DI CUCCIAGO APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI CUCCIAGO ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE PRESSO LA MENSA COMUNALE DI CUCCIAGO APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 26.09.2008 MODIFICATO

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26 luglio, dal lunedì al venerdì

PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26 luglio, dal lunedì al venerdì Comune di Lazise, Ass. A.Ge. Colà-Pacengo, Gruppo Oratorio Pacengo, Centro Giovanile Parrocchiale Lazise organizzano PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Progetto Giochi Invernali Scuola Fabbri/Poerio 2011 2012

Progetto Giochi Invernali Scuola Fabbri/Poerio 2011 2012 Progetto Giochi Invernali Scuola Fabbri/Poerio 2011 2012 Versione 2.2 del 17 Settembre 2011 Scopo del progetto Il Progetto nasce nel 209 per rispondere all esigenza sempre più diffusa tra le famiglie,

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

I colori della musica prendono corpo Insieme con le diverse abilità

I colori della musica prendono corpo Insieme con le diverse abilità Progetto di musicoterapia I.P.S. Falcone Palazzolo S/O a.s. 2008/09 1 Scaletta 1 incontro 24 novembre 2008 - Finalità generale: Migliorare la socializzazione. Interazione positiva con tutti i compagni.

Dettagli

Scuola Secondaria I grado VITTORIA COLONNA a.s 2014/2015 PROGETTO ACCOGLIENZA PERCORSO DI ACCOGLIENZA CLASSI PRIME

Scuola Secondaria I grado VITTORIA COLONNA a.s 2014/2015 PROGETTO ACCOGLIENZA PERCORSO DI ACCOGLIENZA CLASSI PRIME Scuola Secondaria I grado VITTORIA COLONNA a.s 2014/2015 PROGETTO ACCOGLIENZA PERCORSO DI ACCOGLIENZA CLASSI PRIME Premessa Il progetto accoglienza è un momento fondamentale per l'inserimento dei nuovi

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA. Servizio Educazione e Cultura Anno scolastico 2014-2015 SERVIZIO SCUOLABUS DELIBERA G. C. N. 103 DEL 19-06-2014

COMUNE DI PISTOIA. Servizio Educazione e Cultura Anno scolastico 2014-2015 SERVIZIO SCUOLABUS DELIBERA G. C. N. 103 DEL 19-06-2014 COMUNE DI PISTOIA Servizio Educazione e Cultura Anno scolastico 2014-2015 SERVIZIO SCUOLABUS Gli utenti che intendono usufruire del servizio di trasporto scolastico devono presentare domanda su apposito

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA DIREZIONE DIDATTICA DI CASTEL MAGGIORE PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA Nelle Indicazioni Nazionali per i Piani di Studio Personalizzati delle Attività Educative nella Scuola dell Infanzia

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Introduzione Che cos è il Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR)? Si tratta di uno degli istituti di partecipazione all amministrazione

Dettagli

Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015

Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015 Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015 La facciata ristrutturata Comune di Castiglione d Adda Via Roma 130, 26823 - Castiglione d Adda Tel. 0377/900403 Fax.

Dettagli

SCUOLA DI FORMAZIONE PER EDUCATORI DI ORATORIO

SCUOLA DI FORMAZIONE PER EDUCATORI DI ORATORIO SCUOLA DI FORMAZIONE PER EDUCATORI DI ORATORIO BANDO PER L ASSEGNAZINE DI UNA BORSA DI STUDIO anno pastorale 2013-2014 Presentazione Nell ambito della formazione degli educatori per l animazione oratoriale

Dettagli

Programma Amministrativo Alla gente di Ranica chiederemo sempre di partecipare e di esprimere le opinioni e le proposte di ciascuno sui vari problemi: sarà per noi il punto di partenza per risolverli.

Dettagli

10. SEGRATE UN COMUNE PIU VICINO AL CITTADINO

10. SEGRATE UN COMUNE PIU VICINO AL CITTADINO 10. SEGRATE UN COMUNE PIU VICINO AL CITTADINO Ancora più efficienza della macchina comunale grazie alla costante estensione dei servizi ottenuta mediante l ottimizzazione dei costi e dei tempi. Il Comune

Dettagli

Estate. 2012 Le proposte degli Oratori del Centro Storico di Brescia per bambini e ragazzi

Estate. 2012 Le proposte degli Oratori del Centro Storico di Brescia per bambini e ragazzi Estate 2012 Le proposte degli Oratori del Centro Storico di Brescia per bambini e ragazzi Oratorio sant Afra Passpartù 11-29 giugno vicolo dell Ortaglia, 6 25121 - Brescia 030 3750299-335 233737 oratoriosantafra@gmail.com

Dettagli

Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI

Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 14 del 22/7/2009 1 REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE

Dettagli

Prefazione... 1. Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2. 1.1. Che cos è la Carta dei Servizi... 2. 1.2. I principi generali... 2

Prefazione... 1. Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2. 1.1. Che cos è la Carta dei Servizi... 2. 1.2. I principi generali... 2 Edizione del Novembre 2015 Responsabile del servizio Dott.ssa Caterina PREVER LOIRI Prefazione... 1 Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2 1.1. Che cos è la... 2 1.2. I principi generali... 2 2. POLITICA

Dettagli

La Cavour di domani. Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. rivolto ai genitori dei bambini da 0 a 6 anni

La Cavour di domani. Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. rivolto ai genitori dei bambini da 0 a 6 anni La Cavour di domani Le Vostre idee per migliorare il nostro paese QUESTIONARIO Ai genitori dei bambini da 0 a 6 anni rivolto ai genitori dei bambini da 0 a 6 anni Carissimi genitori, chiedo pochi minuti

Dettagli

SEMPLICE MENTE ENERGIA

SEMPLICE MENTE ENERGIA SEMPLICE MENTE ENERGIA NOI SIAMO ENERGIA L affermazione siamo fatti di energia è ormai diventata assunto scientifico. Ed al di là di quanto affermato da scienziati e filosofi, conosciamo molto bene, per

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi Si affronta qui un tema delicato per gli operatori che

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO OLCESE

ISTITUTO COMPRENSIVO OLCESE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO OLCESE Distretto XV - Via V. Olcese, 16-00155 ROMA - Tel. (06) 2301748-23296321

Dettagli

EDUCAZIONE AMBIENTALE

EDUCAZIONE AMBIENTALE EDUCAZIONE AMBIENTALE DESTINATARI 1. tutte le classi della scuola dell infanzia 2. tutte le classi della scuola primaria 3. tutte le classi della scuola secondaria di primo grado 1. Scuola dell Infanzia

Dettagli

SPERIMENTAZIONI. LABORATORIO: un azione di ricerca nel contesto locale. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti»

SPERIMENTAZIONI. LABORATORIO: un azione di ricerca nel contesto locale. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» SPERIMENTAZIONI LABORATORIO: un azione di ricerca nel contesto locale GREEN JOBS Formazione e Orientamento L idea Si tratta di un esperienza di ricerca

Dettagli

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere RASSEGNA WEB giornalettismo.com Data Pubblicazione: 07/06/2013 giornalettismo.com http://www.giornalettismo.com/archives/967721/vacanze-studio-tutto-quello-che-ce-da-sapere/comment-page1/#comment-972985

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012 PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE Data avvio Proposta : 21/09/2012 Illustrano l argomento OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL PIANO ANNUALE COMUNALE PER

Dettagli

Prot.n.8095/C12 Tarcento, 17 ottobre 2014

Prot.n.8095/C12 Tarcento, 17 ottobre 2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI TARCENTO Viale G. Matteotti, 56 33017 Tarcento (UD) Cod. fisc. 94071050309 - Tel. 0432/785254 Fax 0432/794056 segreteria@ictarcento.com

Dettagli

Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA

Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA Comune di Caselle Landi Provincia di Lodi REGOLAMENTO TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA anno 2007 TITOLO I NORME GENERALI Articolo 1 I servizi di trasporto e mensa scolastica nella fascia di istruzione dalla

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011 ALLEGATO N. 2 ALLA DELIBERAZIONE N. DEL AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011 PREMESSA Con il presente programma, parte essenziale del più complessivo programma di interventi a favore delle politiche

Dettagli

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune di Attilio Camozzi Presidente Aci Brescia C i siamo lasciati alle spalle un anno complesso. Il 2014 va negli archivi della storia recente. Confido che

Dettagli

Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore

Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore Articolo 1 Nell'ambito del programma amministrativo rivolto alla formazione civica delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi e al

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 211 Seduta del 28/10/2013 All.12 OGGETTO:

Dettagli

scuola elementari kugy - scuola materna rutteri 13 maggio 2011 LA PRIMA FESTA DI PRIMAVERA che bella giornata o no?!!

scuola elementari kugy - scuola materna rutteri 13 maggio 2011 LA PRIMA FESTA DI PRIMAVERA che bella giornata o no?!! scuola elementari kugy - scuola materna rutteri 13 maggio 2011 LA PRIMA FESTA DI PRIMAVERA che bella giornata o no?!! Quest anno il comitato genitori della scuola di Banne ha organizzato in concomitanza

Dettagli

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona 3 È possibile ricreare dei rapporti intergenerazionali reali attraverso attività in cui bambini e anziani, in uno stesso spazio, imparino gli uni dagli altri in uno scambio di esperienze. Un incontro di

Dettagli

Risultati sondaggio di gradimento sul sito internet www.rubano.it.

Risultati sondaggio di gradimento sul sito internet www.rubano.it. Risultati sondaggio di gradimento sul sito internet www.rubano.it. Il 9 ottobre 2015 è stata avviata un'indagine rivolta agli "internauti" per capire quali sono i motivi di utilizzo del sito internet comunale

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE Art.1- Costituzione E istituito, ai sensi dell art. 3 lettera J dello Statuto della Provincia, un Comitato di Coordinamento denominato CONSULTA

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

COMUNE di VILLA DEL CONTE. Assessorato alle Politiche Sociali Assessorato all Istruzione. in collaborazione con. Anno Scolastico 2015-2016

COMUNE di VILLA DEL CONTE. Assessorato alle Politiche Sociali Assessorato all Istruzione. in collaborazione con. Anno Scolastico 2015-2016 COMUNE di VILLA DEL CONTE Assessorato alle Politiche Sociali Assessorato all Istruzione in collaborazione con Invita tutti i bambini delle SCUOLE ELEMENTARI di Villa del Conte e di Abbazia Pisani ed i

Dettagli

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Scheda tecnica MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Redazione a cura di Contesto Oramai in molte realtà urbane è diventato difficoltoso riuscire a percorrere il tragitto che separa la

Dettagli

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale Premessa L Amministrazione Comunale di Mariglianella, riconosciuta l importanza: - del coinvolgimento dei giovani, quale presenza attiva e propositiva, nell ambito delle iniziative di carattere sociale

Dettagli

Egregio Dirigente, INVALSI Villa Falconieri - Via Borromini, 5-00044 Frascati RM tel. 06 941851 - fax 06 94185215 www.invalsi.it - c.f.

Egregio Dirigente, INVALSI Villa Falconieri - Via Borromini, 5-00044 Frascati RM tel. 06 941851 - fax 06 94185215 www.invalsi.it - c.f. Egregio Dirigente, Le scrivo per informarla che sono state avviate le procedure per la realizzazione della rilevazione degli apprendimenti degli studenti per l anno scolastico 2009/10 nell ambito del Servizio

Dettagli

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri sforzi?...abbiamo il coraggio di verificare quello che stiamo facendo

Dettagli

Comune di Vernate Provincia di Milano P.za IV Novembre 2 CAP 20080 Tel. 02-900.13.232 Fax 02-900.13.240 e-mail info@comune.vernate.mi.

Comune di Vernate Provincia di Milano P.za IV Novembre 2 CAP 20080 Tel. 02-900.13.232 Fax 02-900.13.240 e-mail info@comune.vernate.mi. P.za IV Novembre 2 CAP 20080 Tel. 02-900.13.232 Fax 02-900.13.240 e-mail info@comune.vernate.mi.it ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE Prot. n. 1698 Vernate, 10 marzo 2009 AI GENITORI DEGLI ALUNNI SCUOLA

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CAIVANO

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CAIVANO AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CAIVANO Anno Scolastico 2013 2014 Il servizio di refezione scolastica è destinato agli alunni delle scuole statali e comunali di Caivano, iscritti alla scuola dell infanzia

Dettagli

CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTA DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA Regolamento concorso Scuole e Studenti Zero Emissioni Anno scolastico 2015-2016 Acqua: risorsa infinita? Informazioni preliminari Per l anno scolastico 2015-2016 il

Dettagli

COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121

COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 S E R V I Z I S C O L A S T I C I Foglio informativo A.S. 2014/2015 Gavirate, 29.05.2014 SCUOLA PRIMARIA DIREZIONE DEI SERVIZI

Dettagli

Comunicare la legalità attraverso l educazione stradale

Comunicare la legalità attraverso l educazione stradale Percorso formativo nell ambito del progetto Educazione alla legalità Attività formative di accompagnamento in attuazione della l.r. 2/ 2011: Azioni orientate verso l educazione alla legalità Comunicare

Dettagli

Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI

Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI V.le della Rocca,8 - Scandiano (RE) - Tel.fax 0522-857593 E-mail: reee06200b@istruzione.it 71 La Scuola Primaria L. Spallanzani si trova vicino

Dettagli

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito 2009 per immigrati di Milano e provincia Servizi di - Informazione e orientamento sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese - Formazione - Credito ASIIM - Associazione per lo Sviluppo dell

Dettagli

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 ICMQ Certificazioni e controlli per le costruzioni La certificazione dei sistemi di gestione Certificazione sistemi di gestione ICMQ, organismo di certificazione e ispezione per il settore delle costruzioni,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA Deliberato dalla Giunta Comunale con atto n. 177 del 11.05.2001 Modificato ed integrato

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA «LEONARDO DA VINCI»

BENVENUTI ALLA SCUOLA «LEONARDO DA VINCI» BENVENUTI ALLA SCUOLA «LEONARDO DA VINCI» IL NOSTRO LOGO Sulla facciata e sulla maglietta CONTINUA ALLA SECONDARIA LA FINALITA DELL ISTITUTO COMPRENSIVO "Una scuola in cui crescere e sviluppare le capacità

Dettagli

L'anno addì.. del mese di, in T R A. La Dr.ssa nata a ( ) il, nella. sua qualità di Dirigente del Comune di Desenzano del Garda

L'anno addì.. del mese di, in T R A. La Dr.ssa nata a ( ) il, nella. sua qualità di Dirigente del Comune di Desenzano del Garda L'anno addì.. del mese di, in Desenzano del Garda, nella Residenza Municipale T R A La Dr.ssa nata a ( ) il, nella sua qualità di Dirigente del Comune di Desenzano del Garda abilitato alla stipulazione

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

LA MOROSITA NEI SERVIZI SCOLASTICI IN TEMPO DI CRISI ECONOMICA: MENSE, TRASPORTI, NIDI. COME AFFRONTARE IL PROBLEMA.

LA MOROSITA NEI SERVIZI SCOLASTICI IN TEMPO DI CRISI ECONOMICA: MENSE, TRASPORTI, NIDI. COME AFFRONTARE IL PROBLEMA. LA MOROSITA NEI SERVIZI SCOLASTICI IN TEMPO DI CRISI ECONOMICA: MENSE, TRASPORTI, NIDI. COME AFFRONTARE IL PROBLEMA. Premessa. L esperienza illustrata di seguito è quella del comune di Cologno Monzese,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Premessa. Buon lavoro!

Premessa. Buon lavoro! Premessa Caro lettore / cara lettrice, questo libro è stato scritto per aiutarti a superare il test di italiano, che serve per ottenere il rinnovo del Permesso di Soggiorno di lungo periodo. Non è un libro

Dettagli

Giro d Italia: nutrizione e sport, binomio vincente nel segno di Expo Milano 2015

Giro d Italia: nutrizione e sport, binomio vincente nel segno di Expo Milano 2015 INTRODUZIONE Expo 2015 è una ribalta internazionale che intende mostrare al mondo intero le opportunità della sana alimentazione, dell economia basata sul valore delle agricolture locali e sulla vivibilità

Dettagli

Carta dei servizi Dell ufficio Relazioni con il pubblico

Carta dei servizi Dell ufficio Relazioni con il pubblico Allegato parte integrante - 1 Direzione Organizzazione Sistemi informativi Telematica Servizio Comunicazione educazione alla sostenibilità e strumenti di partecipazione Carta dei servizi Dell ufficio Relazioni

Dettagli

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FIGC Settore Giovanile e Scolastico e Coca-Cola presentano la 6^ edizione di FUORICLASSE CUP Fuoriclasse Cup è il programma didattico-sportivo promosso ed

Dettagli

IL CAF DELLA CISL. Il posto giusto

IL CAF DELLA CISL. Il posto giusto Carta dei Servizi IL CAF DELLA CISL Il Caf Cisl opera per fornire ad iscritti, lavoratori e pensionati assistenza e consulenza completa e qualificata nel campo fiscale e delle agevolazioni sociali. Nato

Dettagli

1. REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE

1. REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE 1. REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE 1.1 Il presente regolamento contiene i criteri per la programmazione e l'attuazione dei viaggi d'istruzione. Per l organizzazione e lo svolgimento dei viaggi si fa riferimento

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI BUDRIO Provincia di Bologna Settore Servizi alla Persona e alla Famiglia REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con deliberazione consiliare n. 66 in data 13 luglio 2005 Indice 1.

Dettagli

Progetto alimentazione

Progetto alimentazione 1 di 5 26/09/2013 12:00 Scuola Elementare Statale: Giovanni XXIII Docenti: ecco alcuni progetti Adozione alternativa al libro di testo Da 22 anni la nostra scuola attua la sperimentazione della scelta

Dettagli

CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV

CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV Riunione del 13/06//2013 celivo. - AIDO ass. donatori organi tessuti e cellule; - Ass. Il Cesto;

Dettagli

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.)

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) (Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 24.06.2010 e successiva modifica con deliberazione consiliare n. 50 del 25.09.2012) PREMESSA

Dettagli

COMUNE DI CALVENE. Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

COMUNE DI CALVENE. Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COMUNE DI CALVENE Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 44 DEL 29.11.2012 INDICE Art. 1 FINALITA Art. 2 COMPETENZE Art.

Dettagli

o saper formulare con i compagni riflessioni ed ipotesi interpretative, non su richiesta del docente, ma in modo il più spontaneo possibile

o saper formulare con i compagni riflessioni ed ipotesi interpretative, non su richiesta del docente, ma in modo il più spontaneo possibile RELAZIONE FINALE PROGETTO COMPETENZE IN CRESCITA. Laboratorio 2 1) TITOLO: Il gusto della lettura 2) CLASSE: Classi della scuola dell infanzia (solo bambini di 5 anni) Classi prime, seconde e quarte della

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

PREPARAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA SULLE PROBLEMATICHE DELL INTEGRAZIONE DEI MINORI STRANIERI ADOTTATI

PREPARAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA SULLE PROBLEMATICHE DELL INTEGRAZIONE DEI MINORI STRANIERI ADOTTATI PREPARAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA SULLE PROBLEMATICHE DELL INTEGRAZIONE DEI MINORI STRANIERI ADOTTATI Il progetto si propone l obiettivo di avvicinare con maggiore consapevolezza il mondo della scuola

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai giovani dai 21 ai 30 anni rivolto ai giovani dai 21 ai 30 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma.

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Caro Cittadino, È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Sono certa che l iniziativa, promossa da Roma Capitale, potrà offrirle servizi utili e, in un momento di forte

Dettagli

Fondazione Istituto di Formazione Culturale Sant Anna

Fondazione Istituto di Formazione Culturale Sant Anna Fondazione Istituto di Formazione Culturale Sant Anna Perugia Viale Roma, 15 tel. e fax 075 5724328 cell. 329 2933602 email: presidenza@istitutosantanna.com web: www.istitutosantanna.com Perugia, 23 marzo

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Oggetto: Servizio mensa scolastica anno scolastico 2015-2016.

Oggetto: Servizio mensa scolastica anno scolastico 2015-2016. AI GENITORI DEGLI ALUNNI DELLE SCUOLE DELL INFANZIA E PRIMARIE Oggetto: Servizio mensa scolastica anno scolastico 2015-2016. A partire dall anno scolastico 2012-2013 il servizio di refezione scolastica

Dettagli

Egregio Dirigente, INVALSI Villa Falconieri - Via Borromini, 5-00044 Frascati RM tel. 06 941851 - fax 06 94185215 www.invalsi.it - c.f.

Egregio Dirigente, INVALSI Villa Falconieri - Via Borromini, 5-00044 Frascati RM tel. 06 941851 - fax 06 94185215 www.invalsi.it - c.f. Egregio Dirigente, Le scrivo per informarla che sono state avviate le procedure per la realizzazione della rilevazione degli apprendimenti degli studenti per l anno scolastico 2010-11 nell ambito del Servizio

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LETTURA LA SCUOLA VA IN BIBLIOTECA: ATTIVITA' DI PROMOZIONE ALLA LETTURA RISERVATA ALLA SCUOLA DELL'INFANZIA RIVOLTO A alunni della scuola dell infanzia e loro insegnanti. POSTI DISPONIBILI

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE M A C E D O N I O M E L L O N I Viale Maria Luigia, 9/a 43125 Parma Tel 0521.282239 Fax 0521.200567 ssmellon@scuole.pr.it www.itcmelloni.it ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

RIFORMA DELLA SCUOLA LE NOVITA DELLA LEGGE 107/2015

RIFORMA DELLA SCUOLA LE NOVITA DELLA LEGGE 107/2015 RIFORMA DELLA SCUOLA LE NOVITA DELLA LEGGE 107/2015 A cura di Alessandro Giuliani 1 1 AGOSTO 2015 TECNICA DELLA SCUOLA IL PROVVEDIMENTO IN SINTESI Un offerta formativa più ricca e flessibile per gli studenti

Dettagli

ISCRIZIONI. Convitto Nazionale Pietro Longone. via degli Olivetani, 9 - Milano. anno scolastico 2015-2016. presentazione del 28 NOVEMBRE 2014

ISCRIZIONI. Convitto Nazionale Pietro Longone. via degli Olivetani, 9 - Milano. anno scolastico 2015-2016. presentazione del 28 NOVEMBRE 2014 Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano ISCRIZIONI anno scolastico 2015-2016 presentazione del 28 NOVEMBRE 2014 Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano

Dettagli

Progetto continuità scuola dell infanzia scuola primaria

Progetto continuità scuola dell infanzia scuola primaria PREMESSA In relazione alle più recenti indicazioni ministeriali nelle quali viene valorizzata l autonomia scolastica, i progetti per la continuità didattico - educativa rappresentano un ambito di valutazione

Dettagli