delle persone uscite dal coma.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "delle persone uscite dal coma."

Transcript

1 Poste Italiane S.p.A. - Sped. in Abb. Post. D.L. 353/ (convertito in L. 27/02/2004, N 46) art. 1, comma 1, LO/MI F E B B R A I O A N N O III - N U M E R O 1 Per seguire la Fondazione Don Gnocchi e sostenere le sue attività: N O T I Z I A R I O D E L L A F O N D A Z I O N E D O N C A R L O G N O C C H I L AFFETTUOSO SALUTO AL PAPA Le parole di Benedetto XVI alla Fondazione Don Gnocchi LA FONDAZIONE DON GNOCCHI abbraccia con infinita riconoscenza e profondo affetto il Santo Padre, Benedetto XVI. Tanti, in questi otto anni di pontificato, sono stati gli stimoli per l attività della Fondazione offerti dal ricco magistero di Papa Ratzinger. Come pure indimenticabili sono stati la straordinaria cerimonia di beatificazione di don Gnocchi, a Milano, con l intervento da piazza San Pietro di Benedetto XVI, e l incontro in udienza speciale in Vaticano pochi mesi dopo. In quell occasione, queste furono le lucide parole e gli impegnativi messaggi del Papa. Cari fratelli e sorelle, sono lieto di accogliere il pellegrinaggio promosso dalla Fondazione Don Gnocchi dopo la recente beatificazione di questa luminosa figura del clero milanese. Ho ben presente la straordinaria attività che dispiegate in favore dei bambini in difficoltà, dei disabili, degli anziani, dei malati terminali e nel vasto ambito assistenziale e sanitario. Mediante i vostri progetti di solidarietà, vi sforzate di proseguire la benemerita opera iniziata dal beato Carlo Gnocchi, apostolo dei tempi moderni e genio della carità cristiana, che raccogliendo le sfide del suo tempo, si dedicò con ogni premura ai piccoli mutilati, vittime della guerra, nei quali scorgeva il volto di Dio. Sacerdote dinamico ed entusiasta e acuto educatore, visse integralmente il Vangelo nei differenti contesti di vita, nei quali operò con incessante zelo e con infaticabile ardore apostolico. La Chiesa guarda a lui come a un modello da imitare: il suo fulgido esempio sostenga l impegno di quanti si dedicano al servizio dei più deboli e susciti nei sacerdoti il vivo desiderio di riscoprire e rinvigorire la consapevolezza dello straordinario dono di Grazia che il ministero ordinato rappresenta per chi lo ha ricevuto, per la Chiesa intera e per il mondo». Benedetto XVI SOLIDARIETA. La campagna a favore della Fondazione Don Gnocchi attiva fino al 17 marzo Con un SMS ci aiutate a restituire speranza alle persone uscite dal coma DA SEMPRE IMPEGNATA accanto a disabili e anziani, oggi la Fondazione Don Gnocchi è in prima linea anche nella cura e nell assistenza di persone con gravi cerebrolesioni acquisite o in stato vegetativo prolungato. Che cosa succede all interno del loro cervello? Qual è il loro livello di coscienza? Aprire la scatola nera del cervello per misurarne il dialogo interno è un passo fondamentale per migliorare la diagnosi e la riabilitazione delle persone uscite dal coma. È l obiettivo del progetto di ricerca in corso alla Fondazione Don Gnocchi. All Istituto Palazzolo di Milano - dove è attivo da anni un nucleo specialistico per persone in stato vegetativo e malattie neuromuscolari, guidato dalla dottoressa Guya Devalle - è in atto una sperimentazione su pazienti con gravi cerebrolesioni per valutare le loro effettive potenzialità di recupero misurando la comunicazione interna al cervello, condizione necessaria affinché la coscienza possa emergere. Ciò è possibile grazie a un innovativo strumento denominato TMS/EEG, che, combinando stimolazione magnetica transcranica ed elettroencefalogramma misura in maniera non invasiva il dialogo interno al cervello di pazienti usciti dal coma. A sinistra, l immagine simbolo della campagna. Nelle altre foto, alcuni momenti della sperimentazione in atto all Istituto Palazzolo-Don Gnocchi, in collaborazione con il dottor Marcello Massimini del DISC Luigi Sacco dell Università degli Studi di Milano I risultati del lavoro avranno importanti ricadute in campo clinico, dato che la distinzione tra pazienti in stato vegetativo e pazienti che possono invece recuperare un livello minimo di coscienza è così difficile da portare un errore diagnostico anche nel 40 per cento dei casi. Per sostenere l acquisto del nuovo strumento diagnostico innovativo, la Fondazione Don Gnocchi ha avviato una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con SMS solidale: dal 24 febbraio al 17 marzo 2013 si possono donare 2 euro inviando un SMS al 45507, oppure fino a 5 euro con una chiamata da rete fissa. Il ricavato servirà all acquisto dei macchinari necessari e alla formazione di personale medico specializzato. QUIRINALE. Il Capo dello Stato: «Grazie per il servizio al Paese» Scegli di destinare il tuo 5 per mille alla Fondazione Don Gnocchi Onlus Scrivi il codice fiscale nel riquadro a sostegno delle Organizzazioni non lucrative, oppure in quello della ricerca sanitaria 5x1000.dongnocchi.it IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, Giorgio Napolitano, ha ricevuto lo scorso dicembre al Quirinale una delegazione della Fondazione Don Gnocchi, guidata dal presidente, monsignor Angelo Bazzari, e dal vicepresidente, Giovanni Cucchiani (nella foto), in occasione dei sessant anni dell Opera voluta e fondata nel 1952 dal beato don Carlo. Il Capo dello Stato ha avuto parole d ammirazione per l intensa e preziosa attività svolta dagli operatori della Don Gnocchi accanto a bambini, anziani e a sostegno delle persone più fragili, invitando la Fondazione a continuare il proprio impegno per il bene del Paese. A PAGINA 2

2 2 3 DUE MOMENTI STRAORDINARI legano la Don Gnocchi a Papa Benedetto XVI. Due ricordi indelebili del pontificato di Joseph Ratzinger, sostenuto da un magistero lucido e appassionato su temi cari agli operatori della Fondazione, in particolare nel rapporto tra scienza e fede e sul significato dell impegno alle frontiere della vita. Il primo è il dono della conclusione del lungo cammino che ha condotto alla beatificazione di don Carlo. È stato Benedetto XVI, nel gennaio del 2009, a firmare il decreto che ha attribuito al papà dei mutilatini il miracolo che ha visto protagonista l alpino bergamasco Sperandio Aldeni, sopravvissuto a una mortale scarica elettrica. L ultimo, atteso passo prima della solenne cerimonia di piazza Duomo a Milano, trasformatasi - il 25 ottobre dello stesso anno - in una vera e propria cattedrale a cielo aperto. «Rivolgo anzitutto uno speciale saluto alle migliaia di fedeli radunati a Milano, in Piazza del Duomo - disse in quell occasione Benedetto XVI, collegandosi al termine della cerimonia da piazza San Pietro - dove stamani è stata celebrata la liturgia di beatificazione del sacerdote don Carlo Gnocchi. Egli fu dapprima valido educatore di ragazzi e giovani. Nella seconda guerra mondiale divenne cappellano degli alpini, con i quali fece la tragica ritirata di Russia, scampando alla morte per miracolo. Fu allora che progettò di dedicarsi interamente ad un opera di carità. Così, nella Milano in ricostruzione, don Gnocchi lavorò per restaurare la persona ANNIVERSARIO. Le celebrazioni per il 57 della morte di don Carlo TUTTI I CENTRI ITALIANI DELLA FONDAZIONE DON GNOCCHI hanno ricordato lo scorso 28 febbraio il 57esimo anniversario della morte di don Carlo Gnocchi. Messe, momenti di preghiera, iniziative culturali, spazi dedicati alla memoria... Ad ogni occasione, agli operatori Don Gnocchi di ogni ordine e grado si sono aggiunti pazienti e loro familiari, ex allievi, alpini, rappresentanti dell Aido e numerosi semplici cittadini. L appuntamento più rilevante si è svolto a Milano, al santuario diocesano dove è conservata l urna con il corpo di don Gnocchi, accanto al Centro Irccs S. Maria Nascente : qui il presidente della Fondazione, monsignor Angelo Bazzari, presidente della Fondazione Don Gnocchi, ha presieduto una Messa solenne, concelebrata da don Maurizio Rivolta, rettore del santuario e da altri sacerdoti e cappellani. Alla celebrazione aveva assicurato la propria presenza l Arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola, poi chiamato a Roma in vista del nuovo conclave. Alla funzione hanno partecipato responsabili e dipendenti della Fondazione, ospiti, familiari, rappresentanze dei Centri milanesi e lombardi e gli amici della Baracca di don Carlo. Da segnalare inoltre che il 3 marzo, sempre in occasione del 57 anniversario della morte del beato don Carlo Gnocchi, si sono ritrovati al Centro IRCCS S. Maria Nascente di Milano numerosi ex-allievi di don Gnocchi per rendere omaggio all urna del beato. È stata celebrata una Messa, presieduta da don Maurizio Rivolta, seguita da un pranzo nella mensa della struttura. Iniziative analoghe, sempre il 28 febbraio, anche negli altri Centri della Fondazione. In particolare, al Centro S. Maria della Pace di Roma la funzione è stata presieduta da monsignor Lorenzo Leuzzi, vescovo titolare di Cittanova, delegato per l assistenza religiosa negli ospedali di Roma, mentre al Centro S. Maria della Provvidenza la Messa è stata officiata dal cappellano della struttura, don Pasquale Schiavulli. Il 1 marzo, al Polo Specialistico Riabilitativo di Sant Angelo dei Lombardi, l anniversario è stato ricordato con una Liturgia presieduta da monsignor Pasquale Cascio, arcivescovo della diocesi di S. Angelo dei Lombardi, Conza, Nusco e Bisaccia e concelebrata da monsignor Bazzari. RICORDI. Quando fece suo il motto Accanto alla vita, sempre! La beatificazione di don Gnocchi e l abbraccio alla sua Fondazione Nella foto grande e in alto alla pagina, l incontro con il Papa del marzo Sopra, Benedetto XVI collegato da piazza San Pietro saluta i fedeli accorsi in piazza Duomo a Milano per la beatificazione di don Gnocchi umana raccogliendo i ragazzi orfani e mutilati e offrendo loro assistenza e formazione. Diede tutto se stesso fino alla fine e morendo donò le cornee a due ragazzi ciechi. La sua opera ha continuato a svilupparsi ed oggi la Fondazione Don Gnocchi è all avanguardia nella cura di persone di ogni età che necessitano di terapie riabilitative. Mentre saluto il Cardinale Tettamanzi, Arcivescovo di Milano, e mi rallegro con l intera Chiesa ambrosiana, faccio mio il motto di questa beatificazione: Accanto alla vita, sempre!». Per ringraziare il Santo Padre della beatificazione di don Gnocchi, nel marzo 2010 oltre 1600 operatori provenienti da tutti i Centri italiani della Fondazione accorsero in Vaticano. La carezza del Papa a una ragazza disabile fu il suggello ad un abbraccio che non verrà mai meno. IL CARDINALE SCOLA IN VISITA ALL ISTITUTO PALAZZOLO GLI AUGURI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEGLI OPERATORI L ARCIVESCOVO DI MILANO, CARDINALE ANGELO SCOLA, in visita all Istituto Palazzolo-Don Gnocchi di Milano. È accaduto lo scorso 23 dicembre, in occasione della tradizionale celebrazione natalizia e dell incontro con operatori e pazienti della struttura. L Arcivescovo è stato accolto dal presidente della Fondazione, monsignor Angelo Bazzari e da alcuni membri del Consiglio di Amministrazione - tra cui Giovanni Cucchiani, Felice Martinelli, Marco Campari, Mariella Enoc- insieme al direttore dell Istituto Palazzolo, Maurizio Ripamonti, e ai responsabili del Centro. Al termine della Messa - concelebrata da monsignor Bazzari, dal rettore della cappellania dell Istituto, don Innocenzo Rasi e dal cappellano don Livio Aretusi - il cardinale ha fatto visita alla nuova Unità di Oncogeriatria, accompagnato dal primario, dottor Riccardo Sandri, e dall assessore regionale alla Sanità, Mario Melazzini (nella foto). BELLE INIZIATIVE PROPOSTE DA PARROCCHIE LOMBARDE che hanno individuato nel Beato Carlo Gnocchi un ideale esempio da presentare alle proprie comunità pastorali. A Varzi (Pv), don Gianluca Vernetti, parroco di san Germano Vescovo e responsabile del vicariato di Varzi per la diocesi di Tortona, ha ideato un ricco programma di incontri per l Anno della Fede. Tra i testimoni della fede proposti, anche il Beato don Gnocchi; l incontro si è svolto nella serata di venerdì 18 gennaio con una buona partecipazione di parrocchiani. La Comunità pastorale Santo Stefano di Lentate sul Seveso (Mb), in occasione della Settimana dell educazione, ha invece organizzato una nutrita serie di incontri dal titolo Le alleanze generazionali dedicati ad adolescenti e giovani. Ben due gli appuntamenti con testimonianza su don Gnocchi educatore: mercoledi 23 gennaio all oratorio di Lentate e venerdì 25 a quello di Barlassina. Entrambe le presentazioni, così pure quella di Varzi, sono state condotte da Clara Biaggio, valida ed esperta collaboratrice della Fondazione Don Gnocchi. DON GNOCCHI EDUCATORE, ESEMPIO PER I GIOVANI INCONTRO. Le parole di Napolitano: «Simbolodell Italia sensibilee solidale» CON GRANDISSIMA, AFFETTUOSA AMMIRAZIONE per la grande realtà della Fondazione Don Gnocchi, punto di riferimento di un Italia sensibile e solidale. Firmato: Giorgio Napolitano. Con queste parole il Capo dello Stato ha impreziosito il corposo album fotografico che racconta oltre mezzo secolo di incontri e collaborazione proficua tra l Opera del papà dei mutilatini e la presidenza della Repubblica, volume che ha accompagnato la delegazione che nel dicembre scorso è stata accolta al Quirinale, in occasione del sessantesimo di attività della Fondazione stessa. La delegazione, guidata dal presidente monsignor Angelo Bazzari e dal vicepresidente Giovanni Cucchiani, era composta da membri del Consiglio di Amministrazione, dall allora direttore generale Gianbattista Martinelli, dal direttore scientifico Paolo Mocarelli, dal presidente del Comitato Etico Flaminio Cattabeni, dai direttori degli otto Poli regionali, da rappresentanti delle direzioni e dei servizi centrali e da alcuni operatori, religiosi e religiose, ospiti disabili e loro familiari. Per l occasione, è stata donata al presidente della Repubblica la medaglia d argento a ricordo della beatificazione di don Gnocchi, unitamente a scritti e raccolte riguardanti l attività della Fondazione. Il Capo dello Stato ha avuto parole di ammirazione per la Fondazione («...anche per come vengono gestiti i fondi, cosa che non sempre avviene nella sanità pubblica») e per tutti i suoi operatori. «Non possiamo accettare l idea che la tutela della salute e la cura delle persone siano un lusso - ha aggiunto in difesa del Servizio Sanitario Nazionale - per cui a seconda di come vanno l economia e le finanze dello Stato se ne può fare a meno. Dobbiamo trovare gli equilibri necessari per garantire questa funzione indispensabile, sancita nella nostra costituzione e che impegna tutti». Nelle foto, momenti dell incontro e l abbraccio del presidente con una disabile assistita al Centro di Roma. CON IL PATROCINIO DEL COMUNE e la collaborazione della Fondazione Don Gnocchi, la sezione Aido ed il gruppo Alpini di Monte Marenzo (Lc) hanno esposto nel salone dell oratorio lo scorso gennaio la mostra fotografica dal titolo Don Gnocchi alpino, primo donatore di cornee. La mostra - visitata da numerosi cittadini - è stata promossa in occasione del 25esimo anniversario dell Aido locale. «DIO FU CON LORO, MA GLI UOMINI furono degni di Dio». Le parole di don Gnocchi dallo splendido testo Cristo con gli alpini raccontano con straordinaria efficacia la battaglia di Nikolajewka, quando il 26 gennaio 1943, in piena ritirata dal fronte russo, le penne nere della Tridentina, guidate dal comandante Luigi Reverberi, riuscirono nell epica impresa di aprirsi un varco tra le fila nemiche, consentendo ai reparti italiani e tedeschi di sfuggire all accerchiamento sul Don. Settant anni dopo, Nikolajewka è il simbolo del coraggio di quanti hanno sacrificato la propria vita per permettere ai compagni di tornare a casa, sostenuti e confortati da quel santo cappellano eroico nel suo accostarsi ai corpi straziati sulla neve, per consolare i moribondi, per caricare sulle poche slitte i feriti, per raccogliere gli effetti personali dei caduti da consegnare poi ai familiari, al ritorno in Italia... L Opera del cappellano don Gnocchi non può che continuare ad essere accanto agli alpini, per onorare la memoria di quanti non sono tornati dall inferno della Russia ed abbracciare i pochi superstiti che con la loro presenza testimoniano il grido silenzioso: Mai più guerre!. Il presidente della Fondazione, monsignor Angelo Bazzari, MEMORIA. La Don Gnocchi alle celebrazioni del 70esimo Quando i giovani alpini furono degni di Dio : la Fondazione accanto agli eroi di Nikolajewka ha preso parte alla commemorazione solenne promossa dall Associazione Nazionale Alpini ed organizzata dalla sezione Ana di Brescia il 26 gennaio, con gli onori ai caduti in Piazza della Loggia e la Messa in cattedrale concelebrata da numerosi cappellani militari e presieduta dal vescovo, Luciano Monari. Veri protagonisti della giornata sono stati i reduci, trasportati con mezzi militari e sommersi dall abbraccio della folla. Davide Forlani, presidente Nelle foto, gli alpini in piazza a Brescia e alla Messa solenne in cattedrale per il settantesimo dell epica battaglia di Nikolajewka. In alto, don Gnocchi celebra all altare da campo in Russia delle penne nere bresciane, ha rimarcato l importanza del ricordo; il sindaco, Adriano Paroli, ha lanciato l idea di un possibile gemellaggio con Nikolajewka; il prefetto, Narcisa Brassero Pace, si è detta orgogliosa di rappresentare una Repubblica che i reduci hanno contribuito a costruire. Non è mancato il contributo del comandante delle Truppe alpine Alberto Primicerj, che ha ribadito la fierezza nel portare il cappello con la penna, simbolo di speranza, solidarietà e progresso. La conclusione è stata affidata a Corrado Perona, presidente nazionale Ana, che ha ricordato come l amicizia con il popolo russo sia il segno più bello, in un mondo che va controcorrente: «Dobbiamo ricordare - ha concluso - perché certe tragedie non si ripetano. Lo dobbiamo ai nostri morti, ai nostri reduci e a noi stessi». INIZIATIVE ALPINE. Il tradizionale pellegrinaggio al Sacro Monte di Varese IL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO della battaglia di Nikolajewka è stato ricordato anche Varese, con il tradizionale pellegrinaggio al Sacro Monte, conclusosi nel santuario mariano con la Messa presieduta da monsignor Luigi Stucchi, vescovo ausiliario dell arcidiocesi di Milano. Il presidente della sezione Ana di Varese, Francesco Bertolasi, ha ricordato come «in terra di Russia si immolò la miglior gioventù italiana, scrivendo col proprio sangue pagine di eroismo e umanità». E nel rendere onore a caduti e dispersi, ha ricordato che nel santuario sono custodite un urna con la terra di Russia intrisa di sangue italiano e una reliquia del Beato Carlo Gnocchi. Il vice presidente della Fondazione, Giovanni Cucchiani (nella foto), ha rivelato un sogno, condiviso con il presidente delle penne nere varesine: quello di dare il via alla ricostruzione della chiesetta edificata dai contadini russi nel 1942 a Dolshik («piccola nave di legno nuovo - come la descrisse don Gnocchi in Cristo con gli Alpini - ancorata alle falde della balka e seguita da una frotta di povere isbe in devoto corteo»). Il generale Giancarlo Antonelli, già comandante della brigata Tridentina, ha infine sottolineato come oggi sia sempre più necessario ricorrere al dialogo per raggiungere gli obiettivi di progresso e pace, rifuggendo da ogni tipo di violenza e di uso della forza». ANCHE A ROMA È STATO CELEBRATOl anniversario di Nikolajewka, sabato 26 gennaio con la conferenza Il Corpo d Armata alpino in Russia , relatore il generale Tullio Vidulich, e il giorno successivo con la sfilata e la Messa celebrata da monsignor Giacomino Feminò. Presente per la Fondazione Don Gnocchi Salvatore Provenza, direttore del Polo Lazio-Campania Nord e procuratore di Presidenza. Altri gruppi locali hanno voluto celebrare l anniversario di Nikolajewka all interno delle strutture della Fondazione. Così è stato a Rovato (BS), nel centro Spalenza, dove le penne nere - guidate dal capogruppo Valter Cornali - hanno partecipato alla Messa celebrata da monsignor Gianmario Chiari, presenti Danilo Carena della presidenza e il direttore del Centro Tiberio Boldrini. CANTU. Una reliquia di don Gnocchi sarà posta sulla cima del Monte Rosa GLI ALPINI DI CANTÙ (CO) si sono ritrovati il 27 gennaio al Centro S. Maria alla Rotonda di Inverigo (Co) per ricordare i caduti della Campagna di Russia e di tutte le guerre e per dare avvio alle celebrazioni del 90esimo di fondazione. Nell occasione, Danilo Carena, rappresentante della presidenza della Fondazione Don Gnocchi, e Silvio Colagrande, direttore del Centro di Inverigo, hanno consegnato una reliquia del Beato don Gnocchi a due reduci (nella foto). Tra le iniziative promosse dalle penne nere canturine è prevista, il prossimo luglio, l'ascensione al Monte Rosa, dove la reliquia sarà incastonata nella croce che sovrasta la Punta Dufour, a 4634 metri d altezza. TREZZO SULL ADDA. Un bassorilievo in occasione del 25esimo del gruppo DONATO ALLA FONDAZIONE un pregevole bassorilievo in terracotta (foto) raffigurante il cappellano don Gnocchi, opera del maestro Italo Mapelli, realizzato in occasione del 25esimo del gruppo Ana di Trezzo sull Adda (Mi). Una copia dello stesso, unito a una targa commemorativa, era stata posta lo scorso settembre nella scuola elementare della frazione di Concesa.

3 4 5 MILANO. Giornata mondiale del malato, Oftal e Ipasvi al santuario e al Palazzolo INIZIATIVE AL CENTRO S. MARIA NASCENTE e all Istituto Palazzolo-Don Gnocchi di Milano in occasione della XXI Giornata Mondiale del Malato. Il 9 febbraio, al Santuario del Beato don Gnocchi si è svolto un momento di preghiera promosso dall Oftal milanese (Opera Federativa Trasporto Ammalati a Lourdes), con presentazione della figura e dell opera del beato nel museo della memoria a lui dedicato. L 11 febbraio si è invece svolto al Palazzolo un concerto promosso dall Ipasvi di Milano, Lodi, Monza- Brianza (Federazione Nazionale Collegi Infermieri) e dalla Fondazione Don Gnocchi a cui ha fatto seguito la Messa per tutti i malati e gli anziani dell Istituto, alla quale ha preso parte anche il gruppo milanese dell Oftal. MILANO. Una delegazione giapponese ha fatto visita all Irccs S. Maria Nascente IL CENTRO IRCCS S. MARIA NASCENTE di Milano ha accolto il 20 febbraio scorso una trentina di ospiti giapponesi, in visita alla struttura. L incontro è stato l occasione per uno scambio di vedute ed esperienze nel campo sanitario e riabilitativo e ha permesso alla Fondazione Don Gnocchi di illustrare il proprio lavoro agli ospiti, in particolare per quanto riguarda il Laboratorio di Analisi. Gli ospiti sono infatti dipendenti di un azienza attiva in Giappone e a livello internazionale nel settore dei laboratori di analisi e in altri campi correlati. La visita è stata guidata dal direttore del Centro S. Maria Nascente, Diego Maltagliati. SEREGNO. I bambini accanto ai nonni, il dono degli alunni agli ospiti della Rsa FINE ANNO DENSO DI INIZIATIVE per il Centro Ronzoni Villa-Fondazione Don Gnocchi di Seregno (Mb), con numerose iniziative natalizie proposte dal Servizio Animazione che hanno visto protagonisti ospiti, operatori e familiari. Da segnalare, nei giorni precedenti al Natale, le visite al Centro dei bambini della scuola materna Ronzoni-Silva e di 36 alunni della scuola primaria Gianni Rodari di Seregno, che hanno donato agli anziani ospiti un piccolo dono realizzato con le loro mani. Gli alunni delle classi seconde, terze, quarte e quinte, guidati dal presidente dell Avo di Seregno e Giussano, Renzo Maffeis, e coordinati dall insegnante Carla Mintoti, hanno infatti realizzato una campana decorata con soggetti natalizi. L allegria e la generosità dei bambini hanno toccato il cuore di tutti i nonni ospiti del Centro di Seregno. MILANO. Musica d autore per don Carlo, riuscita iniziativa promossa dagli Ex Allievi APPREZZATO CONCERTO IN MEMORIA DEL BEATO don Carlo Gnocchi, il 3 febbraio scorso, nella chiesa dell Istituto Palazzolo-Fondazione Don Gnocchi di Milano, in vista del 57esimo anniversario di morte del papà dei mutilatini. Protagonista dell appuntamento - con il Requiem kv 626 di Wolfgang Amadeus Mozart - la Schola Cantorum della Basilica di S. Antonio da Padova in Milano, diretta da Luigi Ponzi. L iniziativa è stata promossa dall Associazione Ex-allievi di don Gnocchi. MILANO. StraMilano al Girola, agli anziani narrata la storia della città AL CENTRO GIROLA-DON GNOCCHI di Milano, lo scorso 3 marzo, l Orchestra a Plettro e la Compagnia Teatrale Città di Milano hanno proposto lo spettacolo Stramilano, parole e musica de Milan, di Carlo Ceriotti, Franco Maria Di Pippo e Augusto Scibilia. Un orchestra di trentacinque elementi e sette attori della Compagnia Teatrale hanno raccontato la storia e la vita di Milano e dei milanesi, dal 1848 ai giorni nostri. L evento - con la partecipazione di operatori e ospiti della struttura, con i loro familiari - è stato promosso dalla Fondazione Don Gnocchi, con il patrocinio dell Amministrazione comunale e provinciale di Milano. Sempre al Centro Girola, il 27 gennaio, in occasione della Festa della Famiglia, l orchestra Amici del Mandolino si è esibita in concerto. SOLENNEINAUGURAZIONElo scorso dicembre al Centro S. Maria al Castello di Pessano con Bornago (Mi)della nuova Rsa per anziani e del reparto di Riabilitazione Generale Geriatrica. Alla cerimonia sono intervenuti - insieme a numerosi ospiti, operatori, familiari, amici della Fondazione e cittadini - il sindaco di Pessano Giordano Mazzurana, il vicario episcopale di zona monsignor Franco Carnevali, il parroco di Pessano don Lorenzo Redaelli e - per la Fondazione - il presidente e il vicepresidente, monsignor Angelo Bazzari e Giovanni Cucchani, il direttore e il responsabile medico del Centro Tiberio Boldrini e Giovanni Rainero. Nell occasione, è stato presentato il libro che ripercorre le tappe principali della storia del Centro di Pessano, inaugurato il 16 ottobre 1949, prima struttura dell Opera del beato don Carlo Gnocchi. Al termine è stata celebrata la tradizionale Giornata della Riconoscenza, con premiazione dei dipendenti del Centro di Pessano che hanno raggiunto importanti traguardi di servizio. Si tratta - con 25 anni di servizio - di Paola Nava, Maria Oliva Galimberti, Luisa Francesca Galbiati, Sandra Varisco, Cristina Motta, Rosa Modaffari, Silvana Barazzetta, Monica Tremolada e Maria Elena Quadrelli; con 35 anni di servizio Mariagrazia Mariani, Rossana Rota, Maria Giovanna Giussani, Maria Elisabetta Masseroli, Paolo Foti, Raffaella Pedace e Angelo Gaviraghi. Il Centro S. Maria al Castello è stato oggetto nel 2012 di importanti lavori di ristrut- ROVATO. Giornata della Riconoscenza, ecco i dipendenti premiati ANCHE AL CENTRO SPALENZA-DON GNOCCHI DI ROVATO (BS) è stata celebrata la tradizionale Giornata della Riconoscenza, con premiazione dei dipendenti che hanno raggiunto importanti traguardi di servizio. Il presidente della Fondazione Don Gnocchi, monsignor Angelo Bazzari - insieme con il direttore del Centro, Tiberio Boldrini, e il responsabile delle Attività Sanitarie, Assistenziali e Socio-educative, Mauro Ricca - ha premiato per i 35 anni di servizi Giuseppe Borleri, Fernanda Pelizzari, Natalina Orizio e Virginia Pisoni, mentre per i 25 anni di servizio gli attestati sono andati a Maddalena Sandrini, Brigida Ragazzoli, Giovanna Riva, Monica Leali, Anna Valenti e Mariacristina Frassine. PESSANO CON BORNAGO. Premiati i dipendenti più fedeli Inaugurata la rinnovata Rsa nel primo Centro di don Carlo Gli operatori con 35 e 25 anni di servizio, premiati nella Giornata della Riconoscenza. In alto, l inaugurazione della nuova Rsa e - a fianco - il volume sulla storia del Centro turazione e ampliamento che hanno portato alla realizzazione della nuova Residenza Sanitaria Assistenziale per anziani, portando la ricettività dagli originari 60 a 87 posti letto e del nuovo Reparto di Riabilitazione Generale e Geriatrica di 20 posti letto. I lavori sono durati circa due anni ed hanno comportato una revisione totale della struttura per anziani che si compone ora di 2 nuclei a piano terra (43 posti letto) e di 2 nuclei al primo piano (44 posti letto). Dedicata a persone anziane non autosufficienti, dispone di camere singole, ampie, con bagno attrezzato, aria condizionata ed ampie vetrate vista parco ad altezza carrozzina. Il reparto di Riabilitazione Generale e Geriatrica di 20 posti letto è collocato al piano superiore della struttura che ospita il reparto di Degenza Diurna Continua. PIANI DI BOBBIO. Una gara di sci per aiutare un ragazzo con disabilità SCIATORI PER BENEFICENZA. Si è svolta con successo il 15 febbraio ai Piani di Bobbio-Valtorta di Barzio (Lc) la quindicesima edizione del campionato regionale Pensionati Memorial Cav. Angelo Casari - L Alpino del Polo Nord e 4 Trofeo Over 50 maschile e femminile - Memorial beato don Carlo Gnocchi. Primi classificati sono stati Ivana Castellini e Marcello Rossi. Applausi per Giuseppe Schiavio, che ha festeggiato in pista gli 85 anni. Il rettore del santuario del beato don Gnocchi, don Maurizio Rivolta, ha premiato i vincitori e ha celebrato una Messa con don Lucio Galbiati, parroco di Barzio, e altri sacerdoti della Comunità Pastorale della Valsassina. Il ricavato della manifestazione è stato devoluto a sostegno di un corso di nuoto riabilitativo per un ospite disabile del Centro Irccs S. Maria Nascente di Milano. Anche tu, accanto alla vita. Sempre! PER DONAZIONI ON LINE: È STATO ATTIVATO lo scorso 6 febbraio, al Centro Ronzoni Villa - Don Gnocchi di Seregno (Mb) il progetto di stimolazione olfattiva nel reparto di riabilitazione per bambini disabili, nella stanza di Snoezelen e nella Residenza per anziani. Il progetto si avvale per il 2013 di un contributo della compagnia AXA Assicurazioni destinato - oltre al Centro di Seregno - anche all Hospice per malati terminali S. Maria delle Grazie di Monza. Si tratta di ambienti al cui interno è stato attivato un sistema di diffusori di aromi gradevoli nell ambito di un progetto di approccio terapeutico che prevede l utilizzo della stimolazione olfattiva come strumento di miglioramento del benessere dei pazienti (bambini disabili, anziani non autosufficienti o malati terminali), dei familiari e degli operatori. All incontro hanno partecipato Tiberio Boldrini, direttore del Polo Lombardia 3 della Fondazione Don Gnocchi; Maddalena Galli, responsabile medico del Centro di Seregno; Patrizia Spelta, neuropsichiatra infantile, responsabile del Reparto di Età evolutiva dello stesso Centro; Stefano Malfatti responsabile del Servizio Fundraising della Fondazione e - per Axa Assicurazioni - il vicedirettore generale Maurizio Cappiello e il responsabile Gestione Tecnica e Sinistri Maurizio Rainò. Nella foto grande, la consegna ai responsabili di Axa dell attestato di ringraziamento. Nelle altre immagini, un momento della visita ai reparti e la stanza di Snoezelen. MILANO. Accanto ai disabili Volontario cercasi per la Casa del Sole VOLONTARIO CERCASI per la Casa del Sole. La Fondazione Don Gnocchi è alla ricerca di una persona disponibile a condividere una straordinaria esperienza di vita accanto a giovani con lieve disabilità e un buon livello di autonomia, all interno della Casa del Sole, l appartamento in zona Sempione, confiscato alla criminalità organizzata e affidato alla Fondazione, oggi divenuto residenza protetta per disabili grazie a un cofinanziamento della Fondazione Cariplo. È richiesta la permanenza del volontario in appartamento (occupato al massimo da tre disabili), in linea di massima dalle ore 19 alle 9 del mattino successivo, con attività di sostegno alla persona. Vitto e alloggio sono garantiti per tutto il periodo dell esperienza di volontariato. I ragazzi SEREGNO. Il progetto sostenuto per il 2013 da Axa Assicurazioni Anche la stimolazione olfattiva per il benessere di bimbi e anziani MONZA. Cancro Primo Aiuto dona una Panda all Hospice: verrà utilizzata per il servizio di cure palliative domiciliari UN AUTO NUOVA PER L HOSPICE. Si è svolta lo scorso gennaio, nella sede di Confindustria di Monza e Brianza la cerimonia di consegna di una Fiat Panda da parte dell Associazione Cancro Primo Aiuto all Hospice S. Maria delle Grazie di Monza. Il veicolo sarà utilizzato per il servizio di cure palliative domiciliari. Alla cerimonia è intervenuto Carlo Cacioppo, responsabile medico dell Hospice. Presenti, in rappresentanza di Cancro Primo Aiuto, il presidente Massimo Manelli e l amministratore delegato Flavio Ferrari, oltre ai consiglieri Giulio Colomboe Giuseppe Asti. La Fiat Panda è stata intitolata all imprenditore Angelo Colombo, benefattore sia dell Hospice S. Maria delle Grazie, sia di Cancro Primo Aiuto. (nella foto Alessandro e Simone, gli attuali occupanti) sono seguiti da un educatore, nella prospettiva di promuovere l ampliamento delle autonomie e delle competenze personali. Informazioni: Alla Casa del Sole e agli altri beni confiscati alle mafie, Rai Tre dedicherà entro fine marzo un approfondito servizio nell ambito della trasmissione La Storia siamo noi. MILANO. Aperitivo al Girola a sostegno dei ragazzi in Bosnia UN APERITIVO PER AIUTARE i ragazzi disabili del Centro di riabilitazione Marija Naša Nada di Siroki Brijeg. È l iniziativa promossa l 8 marzo scorso al Centro Girola di Milano a sostegno della struttura in Bosnia Erzegovina che la Fondazione supporta sin dalla sua nascita, nel Recentemente è stato attivato un nuovo servizio per i ragazzi che, divenuti maggiorenni, non possono continuare a usufruire dei servizi standard: si tratta di una via di mezzo tra il centro diurno e la formazione professionale per l avvio al mondo del lavoro. Lo frequentano una decina di ragazzi maggiorenni, che producono candele e angioletti. La volontà di ragazzi e operatori di rendere il servizio più sostenibile e la necessità di fare un salto qualitativo nella produzione e diversificazione dei prodotti, richiedono nuove forme e stampini per le candele. Di qui l iniziativa tra gli operatori del Centro e della direzione generale della Fondazione per raccogliere la cifra necessaria. Disponi un lascito testamentario per la Fondazione Don Gnocchi vai su mio lascito.it LETTERE SEREGNO. La forza del Don Gnocchi : il lavoro come una vocazione alla vita! CARI AMICI, eccoci qui a mettere di nuovo nero su bianco qualche parola rivolta agli operatori del Centro Ronzoni Villa - Don Gnocchi di Seregno. Sono passati solo pochi mesi da quando la nostra famiglia ha subito il lutto della adorata Pinuccia, ricoverata presso di voi. È forse per questo, che la scomparsa anche di nonno Giacominoci è sembrata ancora più dura, ancora più sofferta. Questa lettera vuole racchiudere il sentimento di riconoscenza più totale verso di voi. Un sentimento che racchiude un grazie per la cortesia, la gioia, l affetto, l amore, la pazienza e la devozione con cui è gestito il Centro. Un lavoro che è da reputarsi qualcosa di più che una semplice attività fine a se stessa, ovvero una vocazione. Una vocazione all amore verso l altro, una vocazione alla vita! Solo chi entra a far parte di quel mondo, il mondo Don Gnocchi, capisce cosa i medici, insieme alle infermiere, agli operatori, agli animatori e ai volontari fanno ogni giorno. Ci ricordiamo bene quando Giacomino è arrivato da voi: lasciarlo ci è sembrato un po come abbandonarlo e invece, poi, c è stata la svolta. Giacomino ha fatto passi da gigante, ha ripreso in qualche modo la voglia di vivere e noi con lui. Pian piano ci siamo ritrovati in una seconda casa, la casa Don Gnocchi. Una casa in cui era possibile trovare un sorriso da chiunque... Ogni ospite per voi ha un forte potenziale e non lo sottovalutate ma, al contrario, cercate di farlo uscire! Questa è la vostra forza,la forza del Don Gnocchi! Per questo non possiamo che dirvi grazie. famiglie Renzo e Graziano Nardin TRICARICO. Mia madre si sentiva a casa: grazie per il vostro impegno disinteressato CARI AMICI, vi scrivo per porgere i miei più sentiti ringraziamenti per l attenzione umana e la competenza professionale che ho riscontrato nelle prestazioni erogate nei confronti di mia madre Teresa, presso la Residenza Sanitaria Assistita del Polo Riabilitativo di Tricarico (Mt). Ritengo opportuno e doveroso sottolineare ed elogiare l operato dei medici, degli infermieri e del personale di assistenza che si sono contraddistinti non solo per le competenze professionali, ma soprattutto per la dedizione, la passione per il lavoro e l attenzione alla persona. L ottima accoglienza, l impegno disinteressato, la paziente ed amabile attenzione rivolta ai degenti, unita alla solida organizzazione della struttura, hanno consentito a mia madre di sentirsi a casa. Grazie! Pierina Passarelli PESSANO. Due anni ricchi di bei momenti, rimarremo sempre in contatto con voi... GENTILE DIRETTORE, il periodo trascorso da nostra madre nella casa di Riposo Don Gnocchi di Pessano con Bornago (poco più di due anni) è stato ricco di bei momenti e ricordi personali sia con gli infermieri che con tutti gli ausiliari che si sono prodigati per instaurare un rapporto il più possibile personalizzato ed intimo con nostra mamma. Anche da parte degli ospiti e del personale che giornalmente organizza le iniziative abbiamo riscontrato un atteggiamento positivo di condivisione e supporto al superamento dei problemi che assillano gli anziani in queste strutture. Tutto questo ci ha convinti della scelta giusta rispetto ad altre soluzioni ed altre strutture limitrofe e quindi teniamo ad esprimere nuovamente un apprezzamento a tutto il personale. Rimarremo sempre in contatto con la Fondazione... I figli di Biancamaria Favuzzi MILANO. Papà assistito come un fratello: da voi ci siamo sentiti come in famiglia CARI AMICI DEL CENTRO GIROLA, un grazie di cuore a tutti coloro che in questi anni difficili sono stati presenti nella vita del nostro papà, magari solo con un saluto veloce in corridoio, mentre si andava a Messa, un bacio sulla fronte mentre era a letto a riposare, un bicchiere di acqua fresca a pranzo. Un grazie particolare ai medici e agli infermieri che lo hanno curato con attenzione, agli operatori che lo hanno accudito amorevolmente come un fratello, agli ospiti che hanno vissuto insieme a lui giorno per giorno e ci hanno fatto sentire una famiglia. Grazie perchè sicuramente qui era la sua casa! Linda e Stefania Barbieri

4 6 7 CRONACHE. Feste natalizie e Carnevale, operatori e volontari accanto ai pazienti ROMA. NATALE IN MUSICA al Centro S. Maria della Provvidenza, grazie all esibizione della Banda della Marina Militare e del Coro Polifonico S. Rosa, e dei concerti del Coro Polifonico Collegia Musica, diretto da Licia Belardelli e Walter Galli, e del coro di voci bianche sempre diretto da Licia Belardelli. In occasione dell Epifania, gli operatori del Centro si sono invece resi protagonisti di una simpatica iniziativa nei confronti dei pazienti della RSA, inscenando una befana che ha portato calze piene di dolci agli ospiti. S. ANGELO DEI LOMBARDI (AV). LE INIZIATIVE natalizie al Polo riabilitativo Don Gnocchi, all interno dell ospedale Criscuoli, si sono intrecciate con quelle promosse dal gruppo di volontari della Caritas diocesana, all interno del programma chiamato Gocce di serenità dedicato ai pazienti e ai loro famigliari. Dalla tombolata a premi, al concerto dell Accademia Musicale Caracciolo; dal laboratorio di musicoterapia Drum Circle allo spettacolo teatrale a cura della compagnia locale Teatro Novo. E soprattutto la Messa di Natale, alla presenza di Maria Rosaria Troisi dell Asl di Avellino e dei vertici del Polo Lazio-Campania Nord della Fondazione e la festa con operatori e pazienti, animata da canti, balli e allegria. GIORNATA DELLA RICONOSCENZA anche al Centro Irccs Don Gnocchi di Firenze, con premiazione dei dipendenti che hanno raggiunto importanti traguardi di servizio. Il grazie della Fondazione è stato espresso dal presidente, monsignor Angelo Bazzari, e dal direttore del Polo Toscana, Francesco Converti, ad Andrea Galanti, Patrizia Mannini, Marisa Mencarelli e Dario Secchi (35 anni di servizio) e a Simona Bernini, Dianora Bernini, Elisabetta Bonifacio, Catia Ciappi, Fabiola Franchini, Gabriella Gioli, Claudio Iacopozzi, Antonella Logi, Stefania Massellucci, Francesca Mattei, Sandra Panzani, Virginia Ranfagni, Giuseppina Rescinito, Aurelio Roccuzzo, Patrizia Salvestrini, Paola Soffici (25 anni). Nella stessa occasione è stata ringraziata l Associazione Esculapio, nella persona del presidente Ilario Fabbri, per la fattiva collaborazione durante il trasferimento delle attività e dei pazienti dal vecchio Centro di Pozzolatico. Una targa dedicata alla Foundation for Photo Art in Hospitals, affissa nei locali del Centro e scoperta dalla fondatrice e presidente Elaine Poggi, ricorda invece la donazione al Centro di numerose stampe esposte nei corridoi e negli spazi comuni. È stato invece il vescovo ausiliare di Firenze, monsignor Claudio Maniago, ad inaugurare il secondo affresco del maestro Silvestro Pistolesi (insieme a un apprezzata mostra con i bozzetti dell artista fiorentino) che impreziosisce la cappella del Centro. FIRENZE. Successo della mostra di bozzetti del maestro Pistolesi Giornata della Riconoscenza, il grazie ai dipendenti... più fedeli Foto di gruppo dei dipendenti premiati. In alto, il riconoscimento all Associazione Esculapio. A sinistra, il maestro Silvestro Pistolesi firma il catalogo della mostra FIRENZE, IL PREMIO CONTI ASSEGNATO ALLA FONDAZIONE DON GNOCCHI PER IL RECUPERO DELLA VITA CHE NON C È, nel solco della pedagogia innovativa di don Gnocchi, oggi espressa dall avanguardia della riabilitazione del nuovo Centro a Firenze-Torregalli. Con questa motivazione è stato assegnato alla Fondazione Don Gnocchi uno dei Premi Speciali della XXX edizione del Premio Firenze, organizzato dal Centro Culturale Firenze-Europa Mario Conti - con il patrocinio del ministero per i Beni e le Attività Culturali - dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, dal Comune e dalla Provincia di Firenze, in collaborazione con il Consiglio Regionale della Toscana. La cerimonia di proclamazione si è svolta nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio di Firenze e ha visto la partecipazione del direttore del Polo Toscana della Fondazione Don Gnocchi, Francesco Converti, che ha ritirato l apposita targa. Il Premio assegna ogni anno speciali riconoscimenti a istituzioni o personalità che, in ogni campo della cultura, delle arti, delle professioni, dello sport e dell impegno sociale, hanno operato a livelli di eccellenza all interno del capoluogo toscano e per la città di Firenze. S. ANGELO DEI LOMBARDI. Integrazione tra famiglie, sanità e scuola Un nuovo ambulatorio per la prevenzione e il trattamento della scoliosi nei ragazzi AL VIA LE ATTIVITÀ del nuovo ambulatorio per la prevenzione, diagnosi e trattamento dei paramorfismi e dismorfismi minori in età scolare (scoliosi e cifosi) al Polo specialistico riabilitativo all interno dell ospedale Criscuoli di S. Angelo dei Lombardi (Av). Il servizio - responsabile medico è il dottor Salvatore Brancaccio - punta a prevenire gravi complicazioni a livello della colonna vertebrale in età adulta. Fornisce un percorso terapeutico che prevede visita specialistica fisiatrica ed esami diagnostici, ciclo di sedute terapeutiche, incontri con il paziente e la famiglia, visita specialistica intermedia e visita di fine trattamento. L ambulatorio - coordinato dalle fisioterapiste Rita Moscaper il polo di Sant Angelo dei Lombardi e Maria Teresa Vincenzi del Centro S. Maria della Pace di Roma - nasce a seguito della campagna formativa Educazione sanitaria in età scolare: salute della colonna vertebrale, giunta alla seconda edizione. La campagna è condotta nelle scuole del territorio allo scopo di informare e formare ragazzi, famiglie e insegnanti circa fattori di rischio, comportamenti e stili di vita più corretti, finalizzati a prevenire le patologie della colonna vertebrale nell età dell accrescimento e rappre- senta più che mai un valido strumento di integrazione tra famiglie, sanità e scuola. Tutto ciò attraverso un incontro di formazione con gli insegnanti, un incontro di informazione con i genitori e laboratori in classe con i ragazzi. Ben duemila studenti hanno partecipato all iniziativa che ha coinvolto gli Istituti Comprensivi di Guardia Lombardi, Morra e Rocca San Felice; Nusco e Ponteromito; Lioni, Teora e Conza della Campania e l Istituto Superiore Vanvitelli di Lioni, che comprende diversi indirizzi scolastici. CONVEGNO A NUSCO Don Gnocchi e l Opera: la presenza in terra irpina nel segno della solidarietà LA BARACCA DEGLI ANGELI e la danza del leone: questo il titolo dell incontro dedicato a don Gnocchi e alla sua Opera, svoltosi lo scorso gennaio al Palazzo Vescovile di Nusco (Av). Con monsignor Angelo Bazzari, presidente della Fondazione, sono intervenuti il direttore del Polo Lazio Campania Nord, Salvatore Provenza, e l onorevole Ciriaco De Mita. L iniziativa è stata promossa dal Comitato Progetto Nusco e dalle associazioni del territorio, con il patrocinio della locale Amministrazione comunale. Presenti anche i sindaci di Nusco, Giuseppe De Mita; di Sant Angelo dei Lombardi, Michele Forte; di Torella dei Lombardi, Arcangelo Lodise; di Bagnoli Irpino, Aniello Chieffo, oltre al presidente del consorzio dei Servizi sociali Alta Irpinia Vito Farese e al direttore sanitario della Seconda Università di Napoli, Gaetano Sicuranza. LA FONDAZIONE NEL MONDO TUNISIA. Progetto per giovani disabili: formazione e inserimento lavorativo L ONG FONDAZIONE DON GNOCCHI sbarca in Tunisia. Grazie a un finanziamento del ministero degli Affari Esteri italiano, verrà presto avviato un programma di cooperazione nel Paese nordafricano per rispondere all'esigenza di interventi formativi orientati all'inserimento sociale e professionale di giovani libici (rifugiati e residenti in Tunisia) e tunisini, colpiti da disabilità a seguito degli eventi bellici della primavera araba. Il programma vuole contribuire alla creazione di opportunità di integrazione sociale e lavorativa di giovani libici e tunisini, migliorando le competenze del personale addetto alla formazione e l'attitudine delle imprese e della società civile, finalizzate al rafforzamento del sistema di vocational training e alla proposizione di un sistema innovativo di job placement per persone disabili rispondente alle esigenze del mercato del lavoro. ECUADOR. Con Aiutare i Bambini potenziati i servizi al Nuevos Pasos NUOVA, IMPORTANTE COLLABORAZIONE nell ambito del programma di cooperazione tra la Fondazione Don Gnocchi Ong e l'istituto di Educazione Speciale "Nuevos Pasos" a San Lorenzo (Ecuador). La Fondazione Aiutare i Bambini ha approvato un progetto mirato a porre l'attenzione alle persone con disabilità particolari e multiple nel cantone di San Lorenzo. Con questo progetto sarà potenziata l'area riabilitativa dell'istituto (nella foto) e verrà introdotta la professionalità del logopedista, che si prenderà cura di quei bambini che presentano necessità di riabilitazione, rieducazione o prevenzione delle patologie della voce, del linguaggio scritto e orale e della comunicazione in generale. Tutto ciò per tendere verso un miglioramento delle condizioni generali di vita del bambino disabile a San Lorenzo e la sua massima integra- SALERNO. UN PARTICOLARE PRESEPE è stato allestito al Centro S. Maria al Mare. Scenografie e statuine sono state infatti realizzate dai ragazzi della Terapia Occupazionale, servizio che offre un momento di sollievo alle famiglie dei pazienti - disabili affetti da ritardi cognitivi medi o medio gravi - con attività tese a sviluppare le capacità e le abilità manuali e intellettive. Gli utenti sono stati seguiti da un team di terapisti coordinati dalla neuropsichiatra infantile Maria Rosaria Leone, con il supporto di alcuni volontari, tra cui Francesca Oliva, che ha seguito in prima persona il progetto del presepe e che per diversi mesi ha messo a disposizione la sua professionalità per insegnare a costruire manufatti in ceramica. TRICARICO (MT). FESTA DI CARNEVALE il 1 febbraio, al Polo riabilitativo del Presidio ospedaliero ASM, animata dai clown dell associazione di volontariato I Care. L iniziativa era rivolta ai bambini che seguono percorsi di logopedia, psicomotricità e kinesiterapia presso gli ambulatori FALCONARA. Befanein paracadute e il colorato Carnevale del sorriso GRANDE SUCCESSO anche quest anno per il tradizionale Carnevale del Sorriso, manifestazione organizzata dagli operatori del Centro Bignamini-Don Gnocchi di Falconara M.ma (An), in collaborazione con i volontari dell Unitalsi di Ancona- Osimo e Macerata. La festa - svoltasi all Hotel Fortino Napoleonico di Portonovo di Ancona - ha coinvolto utenti e volontari di associazioni locali, di Istituti di riabilitazione e Centri Diurni della zona per favorire un momento di incontro e un contesto ricreativo e occupazionale (foto grande) che inizia già con la preparazione delle maschere. Da segnalare, in occasione dell Epifania, il tradizionale appuntamento con le Befane Volanti organizzato dall'aeroclub Fogola di Ancona (foto piccola), a cui sono stati invitati i ragazzi del Centro Bignamini, accorsi numerosi con le loro famiglie. zione sociale nel tessuto della comunità locale, nonchè quella familiare e istituzionale. SIERRA LEONE. Makeni, all Holy Spirit al via il Pronto Soccorso traumatologico AL VIA L ATTIVITÀ DI PRONTO SOCCORSO traumatologico all'holy Spirit Hospital di Makeni (Sierra Leone). Tra i primi pazienti, Ibrahim, investito da un auto mentre attraversava la strada. Il medico e lo staff infermieristico dell ospedale hanno subito stabilizzato la frattura, ma il paziente è stato poi trasferito all'ospedale di Goderich - gestito dall'ogn italiana Emergency - alle porte della capitale Freetown, in quanto l'holy Spirit (nella foto), benché dotato di una sala operatoria attrezzata, sta ancora formando il personale medico specializzato. La Sierra Leone, secondo i dati dell'oms, è tra i paesi maggiormente colpiti dalla crisi delle risorse umane in sanità. I dati parlano chiaro: se la della Fondazione. Riuscite anche le iniziative natalize, a partire dalla Novena, guidata dai volontari del Centro e dalla Messa presieduta dal Vescovo di Tricarico, monsignor Vincenzo Orofino. Nell occasione, è stato dato il benvenuto a don Claudio Molfese, sacerdote che affiancherà il cappellano dell ospedale, monsignor Francesco Uricchio. Tra le iniziative ricreative, va ricordata la tombolata con pazienti, famiglie e volontari e il concerto di canti natalizi della Corale Polimnia di Grassano (Mt), diretta dal maestro Maria Rosaria Lotito. ACERENZA (PZ). LA NOVENA NATALIZIA al Centro Gala-Don Gnocchi è stata guidata dai volontari, con celebrazione eucaristica finale presieduta dal vescovo di Acerenza, monsignor Giovanni Ricchiuti. Volontari, parenti e pazienti hanno invece animato l immancabile tombolata, mentre a cavallo di Capodanno, è stato organizzato dai volontari un applaudito cineforum. ROMA. Tradizionale incontro degli ex allievi AL CENTRO S. MARIA DELLA PACE DI ROMA tradizionale incontro natalizio promosso dall Associazione ex-allievi di don Gnocchi con Messa a cui hanno partecipato anche familiari e amici. Al Centro S. Maria della Provvidenza, invece, è andato in scena a gennaio lo spettacolo dal titolo La Natività,organizzato da Fernando Chilline da I Cant-attori, gruppo volontari del buon umore. ROMA. Restaurato il presepe di don Carlo LODEVOLEINIZIATIVANATALIZIA degli ex allievi Franca Baionie Samuele Chiavari che con grande cura hanno restaurato le statuine del presepe che dal 1950 viene allestito al Centro S. Maria della Pace di Roma, con pezzi regalati da un benefattore allo stesso don Gnocchi. Il prezioso presepe ha accompagnato la preghiera di intere generazioni di allievi del Collegio di don Carlo nella capitale. soglia minima di personale qualificato (medici, infermieri e ostetriche) ogni 10mila persone é di 23, la Sierra Leone si ferma a 2, ma se si contano solo i medici il numero scende a 0,2 ogni 10mila. L'apertura del pronto soccorso traumatologico è comunque un grande passo avanti per tutta la provincia del Nord: il progetto, finanziato dal ministero degli Affari Esteri italiano e svolto in collaborazione con l'associazione Rainbow for Africa di Torino, rappresenta il primo passo verso lo sviluppo di questo tipo di servizi ortopedici e riabilitativi nella regione. Per sostenere i progetti di solidarietà internazionale della Fondazione Don Gnocchi occorre contattare lo o consultare il sito

5 8 NOTIZIARIO DELLA FONDAZIONE DON CARLO GNOCCHI - ONLUS DIRETTORE RESPONSABILE Emanuele Brambilla DIRETTORE EDITORIALE Angelo Bazzari REDAZIONE Piazzale R. Morandi Milano Tel Fax FOTO Archivio Fondazione Don Gnocchi COME SOSTENERE LA FONDAZIONE DON GNOCCHI. Donazioni e agevolazionifiscali È POSSIBILE SOSTENERE LA FONDAZIONE DON GNOCCHI facendo una donazione con una delle seguenti modalità: CON BOLLETTINO POSTALE Conto Corrente Postale N Intestato a Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus Piazzale Morandi, MILANO CON BONIFICO BANCARIO Intestato a Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus Banca PROSSIMA (Gruppo Intesa Sanpaolo) Codice IBAN: IT60E CON ASSEGNO BANCARIO (non trasferibile) Intestato a Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus, spedito in busta chiusa a: Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus, piazzale Morandi MILANO ON-LINE CON CARTA DI CREDITO: Le erogazioni liberali fatte alla Fondazione Don Gnocchi da persone fisiche o da enti soggetti all imposta sul reddito delle società sono deducibili dal reddito imponibile nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e nella misura massima di euro l anno (art. 14, D.L. 35/2005). Resta in vigore anche la normativa precedente (D.Lgs. 460/1997) per le donazioni antecedenti il 17 marzo 2005 e nei casi in cui risultasse più conveniente per il donatore. PROGETTO GRAFICO Gigi Brandazza - STAMPA Fiordo srl - Galliate (NO) Tiratura: copie Reg. presso il Tribunale di Milano n 275 del 24 maggio 2011 AI LETTORI Il Notiziario Amis, ve raccomandi la mia baracca viene inviato a chiunque lo richieda. È possibile utilizzare l'allegato bollettino postalea sostegno delle attività istituzionali della Fondazione. Nel rispetto di quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali), la informiamo che i suoi dati personali saranno conservati nell'archivio elettronico della Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus, titolare del trattamento ai sensi dell'art. 4 del citato Decreto. Comunichiamo che tale archivio è gestito direttamente dalla Fondazione Don Gnocchi e che i suoi dati non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi. Potrà richiedere, in qualsiasi momento e gratuitamente, l'indicazione dell'origine dei Suoi dati, il loro aggiornamento, rettificazione, integrazione, cancellazione e la loro trasformazione in forma anonima o il loro blocco scrivendo a: Fondazione Don Carlo Gnocchi - Onlus, P.le Rodolfo Morandi 6, Milano o inviando un fax al numero PER RICEVERE ANCHE MISSIONE UOMO Missione Uomo è la rivista quadrimestrale della Fondazione Don Gnocchi, di recente rinnovata nella grafica e nei contenuti. La rivista, come pure questo Notiziario, viene inviata a chiunque la richieda. Per ricevere a casa propria la rivista Missione Uomo occorre rivolgersi al Servizio Comunicazione della Fondazione Don Gnocchi, scrivendo all indirizzo mail oppure telefonando allo 02/ LASCITI TESTAMENTARI. Disponibile una guida con tutte le informazioni utili CINQUE PER MILLE. Ricorda il codice fiscale della Don Gnocchi : SONO STATI QUASI 12 MILA, lo scorso anno, i contribuenti italiani che hanno deciso di destinare alla Fondazione Don Gnocchi il 5x1000 della propria imposta sui redditi. Tali firme, hanno generato per la Fondazione una somma di euro: a tutti va il più sincero ringraziamento. L invito è a continuare a sostenere la Don Gnocchi con questo semplice strumento che non costa nulla: è sufficiente, nella dichiarazione dei redditi, firmare nel riquadro Sostegno del volontariato, oppure in quello PERCHÈ FARE TESTAMENTO? È una domanda che, spesso, molti non si pongono nemmeno. Nella coscienza comune, il testamento è considerato un atto tipico di chi è in possesso di ricchezze o di chi desidera suddividerle fra persone non coincidono con i congiunti più stretti che hanno diritto per legge ad ereditare. In Italia, infatti, la legge stabilisce a quali familiari andranno i nostri averi e questo libera molti dall impegno di decidere a chi assegnare in eredità i propri beni. In realtà il testamento è lo strumento che ci permette - in vita - di scegliere a chi affidare le nostre sostanze. Il testamento garantisce il rispetto della volontà di chi lo scrive e permette di aiutare i familiari nei modi ritenuti migliori. Inoltre, la sensibilità sociale può essere dimostrata attraverso un contributo lasciato ad un opera che possa valorizzarlo negli anni futuri. A tale riguardo, la Fondazione Don Gnocchi ha messo a punto una guida con materiale di approfondimento, disponibile per chiunque voglia farne richiesta. La campagna della Fondazione Don Gnocchi ha ottenuto il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato. INFO: SERVIZIO FUNDRAISING TEL. 02/ MAIL: Finanziamento della ricerca sanitaria, e inserire il codice fiscale della Fondazione: Ulteriori informazioni - oltre che materiale utile alle aziende per invitare dipendenti e colleghi allo stesso gesto di generosità - si trovano nel sito internet appositamente dedicato, all indirizzo: 5x1000.dongnocchi.it. Nello stesso sito è possibile inoltre avere informazioni sull utilizzo da parte della Fondazione dei fondi derivanti dal 5x1000 di questi ultimi anni. Poli territoriali e Centri della Fondazione Don Gnocchi in Italia POLO LOMBARDIA 1 IRCCS S. Maria Nascente Via A. Capecelatro, 66 Milano (tel ) Centro S. Maria alla Rotonda Via privata d Adda, 2 Inverigo (CO) (tel ) Centro S. Maria alle Fonti Viale L. Mangiagalli, 52 Salice Terme (PV) (tel ) Centro Fondazione Don Gnocchi Via G. Saragat Lodi (tel ) Centro Multiservizi Via Colli di S. Erasmo, 29 Legnano (MI) (tel ) Centro S. Maria delle Grazie Via Montecassino, 8 Monza (tel ) Centro E. Spalenza - Don Gnocchi Largo Paolo VI Rovato (BS) (tel ) POLO PIEMONTE-LIGURIA Centro S. Maria ai Colli Viale S. Severo, 65 Torino (tel ) Presidio Ausiliatrice - Don Gnocchi Via A. Peyron, 42 Torino (tel ) Polo Riabilitativo del Levante ligure Ospedale S. Bartolomeo Via Variante Cisa, 39 Sarzana (SP) (tel ) POLO EMILIA ROMAGNA - MARCHE Centro S. Maria ai Servi Piazzale dei Servi, 3 Parma (tel ) Centro E. Bignamini - Don Gnocchi Via G. Matteotti, 56 Falconara M.ma (AN) (tel ) POLO TOSCANA IRCCS Don Carlo Gnocchi Via Di Scandicci - loc. Torregalli Firenze (tel ) Centro Don Gnocchi Via delle Casette, 64 Colle Val d Elsa (SI) (tel ) Centro S. Maria alla Pineta Via Don Carlo Gnocchi, 24 Marina di Massa (MS) (tel ) Ospedale S. Antonio Abate Fivizzano (MS) (tel ) struttura prossima all avvio dell attività POLO LAZIO - CAMPANIA NORD Centro S. Maria della Pace Via Maresciallo Caviglia, 30 Roma (tel ) Centro S. Maria della Provvidenza Via Casal del Marmo, 401 Roma (tel ) Ospedale civile G. Criscuoli Via Quadrivio Sant Angelo dei Lombardi (AV) (tel ) POLO LOMBARDIA 2 Istituto Palazzolo - Don Gnocchi Via Don L. Palazzolo, 21 Milano (tel ) Centro Girola - Don Gnocchi Via C. Girola, 30 Milano (tel ) POLO BASILICATA - CAMPANIA SUD Centro Gala - Don Gnocchi Contrada Gala Acerenza (PZ) (tel ) Presidio Ospedaliero ASM Via delle Matine Tricarico (MT) (tel ) Centro S. Maria al Monte Via Nizza, 6 Malnate (VA) (tel ) Centro S. Maria al Mare Via Leucosia, 14 Salerno (tel ) POLO LOMBARDIA 3 Centro S. Maria al Castello Piazza Castello, 22 Pessano con Bornago (MI) (tel ) Centro Ronzoni Villa - Don Gnocchi Viale Piave, 12 Seregno (MB) (tel ) AREA FORMAZIONE E SVILUPPO Centro di Formazione Orientamento e Sviluppo CeFOS Milano, via Gozzadini 7 (tel ) Roma, via Casal del Marmo 401 (tel ) CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ANGELO BAZZARI (PRESIDENTE), GIOVANNI CUCCHIANI (VICEPRESIDENTE), FELICE MARTINELLI, MARIO BRAMBILLA, MARCO CAMPARI, GIAMPIO BRACCHI, MARIELLA ENOC COLLEGIO DEI REVISORI: RAFFAELE VALLETTA (PRESIDENTE), MICHELE CASINI, EMILIO COCCHI

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To)

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel.

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel. Denominazione Anna Lapini - Povere glie dalle Sacre Stimmate Il Gignoro - C.S.D. Diaconia Valdese orentina L. F. Orvieto - Suore Passioniste Paolo VI - glie della carità di San Vincenzo de Paoli Santa

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

POLO RIABILITATIVO DEL LEVANTE LIGURE. La Spezia CARTA DEI SERVIZI

POLO RIABILITATIVO DEL LEVANTE LIGURE. La Spezia CARTA DEI SERVIZI POLO RIABILITATIVO DEL LEVANTE LIGURE La Spezia CARTA DEI SERVIZI Indice Amis, ve raccomandi la mia baracca... pag. 3 Il Polo Riabilitativo del Levante Ligure l Cenni storici pag. 5 l La struttura pag.

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Venerdì 27 febbraio 2015 (0) Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Lunedì 2 marzo a partire dalle 15,30 il ciclista Ivan Basso, oggi corridore per il team Tinko!- Saxo,

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

MONASTERO DI SAN BENEDETTO, ITALIA

MONASTERO DI SAN BENEDETTO, ITALIA MONASTERO DI SAN BENEDETTO, ITALIA Cari Amici: QUINDECIM ABHINC ANNOS I documenti romani spesso iniziano con una significativa frase latina; ho quindi pensato di imitare lo stile solenne per questa occasione

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli