relazione morale al bilancio consuntivo 2012 e preventivo 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "relazione morale al bilancio consuntivo 2012 e preventivo 2013"

Transcript

1 Ascoltare Aiutare Accompagnare relazione morale al bilancio consuntivo 2012 e preventivo 2013 E sempre un momento importante e significativo per un Associazione quello dell assemblea annuale dei soci. Al di là dell incombenza burocratica, come potrebbe sembrare l approvazione di un bilancio, penso che, soprattutto di questi tempi, sia un importante segno di trasparenza e serietà voler condividere questo appuntamento con soci, volontari e amici dell Associazione. Siamo molto orgogliosi di ciò che siamo riusciti a fare anche perché quanto raccolto proviene quasi totalmente da libere erogazioni dei privati, raccolte goccia dopo goccia, grazie a tutte le persone come voi che, credendo nel nostro operato, ci hanno offerto supporto, amicizia e fiducia, testimoniando anche così il valore e apprezzamento verso l equipe di cure palliative e hospice.. La nostra Associazione, così come definito nei propri fini statutari, opera in stretta collaborazione con il servizio pubblico dell Azienda Ospedaliera di Varese, perché convinta sostenitrice dell importanza dell alleanza che deve intercorrere tra chi, seppur con ruoli diversi e distinti, lavora per rendere possibili nuovi traguardi al servizio della persona malata e della sua famiglia. Abbiamo concentrato i nostri sforzi nella realizzazione di un profilo associativo autorevole, vocato al diritto di tutti alle cure possibili e all assistenza migliori, capace di far fronte ai bisogni dei malati con una programmazione attenta alle risorse già esistenti - messe a disposizione dalle istituzioni - integrate dalle nostre risorse, con rigorosa attenzione ai nostri fini statutari. Spero vivamente che il nostro ruolo in questa direzione possa significare anche l aver contribuito al consolidarsi di una idea di accoglienza e di assistenza come volontà del prendersi cura, che possa aver contribuito e che contribuisca all idea che un ammalato non è solo un paziente ma è prima di tutto una Persona. Il nostro scopo è accogliere, ascoltare, accompagnare, rappresentare i bisogni delle famiglie, ma ancor prima, difendere con convinzione e determinazione il diritto ad una assistenza attenta, che garantisca a ciascuno un proprio percorso personalizzato. Un particolare ringraziamento a tutta l equipe di cure palliative e hospice, ai nostri donatori, ai nostri soci per la fiducia riposta, al lavoro e dedizione di tutti i collaboratori e volontari. Varese, aprile 2013 Il Presidente Giovanni Verga 1

2 SULLE ALI Organizzazione di volontariato ONLUS Sede in Varese Viale Luigi Borri, 57 Codice Fiscale Iscritta al Registro Generale del Volontariato Sez. Prov.le Varese al progr. n. VA-286 Relazione illustrativa dell attività svolta e Note al Rendiconto al 31/12/2012 2

3 Attività degli organi istituzionali dell associazione: Presidente: Giovanni Verga Vice Presidente: Maria Stella Porcelli Tesoriere: Amedeo Cassani Consiglieri: Amedeo Cassani Paola Ghiringhelli Maurizio Rachelli La Segreteria è affidata a Stefania Della Valle Durante l anno si sono tenuti n. 6 incontri del consiglio direttivo per deliberare l attività dell Associazione e con cadenza mensile riunioni tecniche di programmazione. Soci e volontari Al 31/12/2012 l associazione conta n. 52 soci, di cui 22 soci fondatori. Operano n. 6 soci volontari, cui è affidata l attività di divulgazione e promozione delle iniziative, attività di segretariato, organizzative e logistiche. Nel corso dell anno è stato avviato corso di formazione per volontari da destinare ad attività di compagnia con i malati e a supporto delle famiglie. Al corso sono iscritte e frequentanti n. 10 persone. attività svolta nel corso dell anno 2012 attività editoriale di promozione e informazione: attraverso la newsletter dell associazione abbiamo raggiunto ed informato soci, amici, donatori e sostenitori (6 numeri realizzati). Con il prezioso contributo di Antonio Cantele è stato mantenuto, aggiornato e implementato il sito della nostra Associazione. attività in sede: è stata assicurata l apertura bisettimanale per informazioni sull attività dell Associazione. Raccolte fondi: durante il corso dell anno abbiamo partecipato con il nostro stand espositivo a diverse feste e ricorrenze e organizzato diverse campagne di raccolta fondi. Tra le novità l iniziativa Natale solidale proposta ad aziende del territorio che - pur essendo partita tardi - ha riscosso qualche adesione e che sicuramente verrà riproposta e ampliata nel 2013, anche per eventi non strettamente legati al Natale (es. bomboniere solidali per matrimoni, nascite ). 3

4 Attività esterne verso e con Istituzioni, Enti, Associazioni e opinione pubblica Nel corso dell anno 2012 l Associazione Sulle Ali ha avviato alcune importanti collaborazioni con Istituzioni pubbliche ed ha incrociato sul suo cammino alcune realtà associative del territorio varesino che operano in ambito sociale e socio-sanitario, con le quali ha condiviso iniziative di promozione e informazione. 14/3/2012 Progetto potenziamento capacità assistenziali delle famiglie 17/3/2012 Varese e le cure palliative Sulle Ali del colore 19/4/2012 Assemblea annuale dei Soci Sottoscrizione convenzione area a pagamento con Azienda Ospedaliera Convegno sulle cure palliative Inaugurazione pannelli realizzati dai ragazzi del liceo Artistico Frattini di Varese collocati nelle camere e spazi dell hospice Approvazione conto consuntivo 2011 e bilancio preventivo /5/2012 AAA volontario cercasi Avvio corso formazione per volontari 29/5/2012 Cerimonia di consegna auto al personale hospice per l assistenza domiciliare 9/9/2012 Due Associazioni per l Ospedale 13/10/2012 ISAL per la ricerca sul dolore Sulle Ali e Adiuvare: attività di promozione e cena a Lissago Giornata nazionale contro il dolore + mele male 14/12/2012 Formazione volontari Avvio seconda parte corso Iniziative ed eventi culturali e sportivi Numerose sono state le attività organizzate da enti sportivi o culturali a favore di Sulle Ali, durante le quali abbiamo potuto parlare dell Associazione e dei suoi scopi. 29/1/2012 Omaggio a De Andrè Concerto gruppo Specchi di un avventura teatro Santuccio Varese 18/4/2012 Novecento Compagnia teatrale I Fran Liceo Classico di Varese presso teatro S. Giorgio di Bisuschio 12/5/2012 Ofelia non mi piace Compagnia Teatrale Tra-Ballanti a Besozzo Sala Duse 1/6/2012 Concerto d organo Chiesa S. Antonio di Padova alla Brunella con maestro 4

5 Maurizio Croci GIUGNO/LUGLIO Torneo di calcio a Luvinate 8/9/2012 Memorial Ivano Cena campo sportivo Lissago 28/9/2012 Cena sociale Panorama Golf di Varese 12/11/2012 Sulle Ali della bellezza: Philippe Daverio a Varese 11/12/2012 La simbologia del Presepe Serata sull arte e bellezza Malnate: Sulle Ali e Associazione Città delle Donne Conferenza tenuta dal prof. Giosuè Romano 12/12/2012 Merenda all Hospice Auguri di Natale con familiari 18/12/2012 Concerto di Natale al Teatro di Varese con FuturOrchestra e coro da camera Hebel diretti dal maestro Cadario * * * Note al rendiconto 2012 Attività: Consistono nella giacenza di cassa e nelle disponibilità sul conto corrente n. 1000/17186 filiale di Milano Banca Prossima, oltre che in un personal computer, una stampante per l attività di segreteria ed una autovettura Skoda Fabia acquistata dall Associazione ed in uso all equipe di ospedalizzazione domiciliare. Passività Non sussistono passività. Entrate Le entrate sono pressoché interamente dovute a donazioni di parenti e amici di pazienti che sono stati assistiti dall UO di cure palliative e terapia del dolore dell AO di Varese, oltre che di associazioni e enti che hanno devoluto a nostro favore le offerte raccolte in occasione di eventi sportivi e culturali. I contributi e donazioni, rivestono un ruolo di primo piano per l attività dell Associazione e richiedono una costante azione di sensibilizzazione, nonché il mantenimento di un buon livello progettuale ed operativo. 5

6 Uscite Spese destinate a progetti Da marzo 2012 è operativa la convenzione con l AO di Varese per il progetto: Potenziamento delle capacità assistenziali delle famiglie: controllo e gestione della paura e ottimizzazione del trasferimento delle competenze che ha reso possibile assicurare prestazioni di ospedalizzazione domiciliare ad un maggior numero di pazienti, grazie all integrazione di risorse economiche messe a disposizione dall Associazione. In particolare l Associazione ha sostenuto economicamente gli oneri per il potenziamento del servizio sostenendo un costo pari ad Gli altri costi relativi ai progetti riguardano l acquisto e la gestione dell autovettura e le spese sostenute per divulgazione e informazione. spese generali Pari a euro 1.300, costituiscono importo assolutamente marginale, a dimostrazione del fatto che l associazione opera grazie al lavoro di volontari e simpatizzanti. Avanzo di esercizio L avanzo 2012 di euro ,78 verrà riportato a nuovo per il finanziamento dei nuovi progetti unitamente all avanzo 2011 non utilizzato di euro ,35, per un totale di euro ,13 corrispondente alle disponibilità liquide al 31/12/2012. * * * * * Obiettivi e strategie per l attività 2013 Il nostro impegno finanziario di maggiore entità per questo anno di gestione è rappresentato dal sostegno al servizio ospedaliero, attraverso la convenzione con l Azienda Ospedaliera per il potenziamento del servizio di ospedalizzazione domiciliare, estesa a partire da quest anno anche alla figura professionale del medico di cure palliative. Continueremo inoltre a valutare con scrupolo le richieste che l equipe dell Unità Operativa ci sottoporrà, nella convinzione che dall unione delle nostre forze, intelligenze, risorse, realizzeremo il meglio possibile per i nostri malati. Progetti Aromaterapia A seguito del percorso formativo frequentato da alcuni dei nostri infermieri, è stato avviato il progetto di Aromaterapia presso l hospice. Per aromaterapia intendiamo un insieme di pratiche (massaggio, diffusione di aromi nell ambiente) che hanno come scopo quello di aiutare corpo e 6

7 mente a raggiungere la serenità e come possibilità per la persona di entrare in contatto con le proprie emozioni. Arte-terapia L arteterapia all interno dell hospice ha la finalità di creare nella struttura ospedaliera un luogo dove l attività svolta non sia legata all aspetto prettamente medico e dove la creatività può essere impiegata per riavvicinare l individuo a sé stesso e al senso della sua sofferenza, aiutandolo ad esprimere i vissuti del proprio disagio. Inoltre, attraverso il gesto espressivo, l operatore sanitario e il malato avranno la possibilità di trovare un nuovo punto di contatto sul piano della comunicazione. formazione volontari Prosegue l impegno formativo del gruppo di volontari a cura del prof. Bellani psicologo dell U.O. Cure Palliative, propedeutico al loro inserimento in attività di compagnia in hospice e in ambito domiciliare, a sostegno delle necessità di pazienti e familiari. Si prevede di realizzare altri interventi formativi come arricchimento dell attività che i volontari saranno chiamati a svolgere. Comunicazione Per una più completa e capillare informazione sull attività svolta si intende procedere alla realizzazione del notiziario dell Associazione, con l uscita di due numeri/anno in via sperimentale. Strumento d informazione che andrà ad integrare le forme di comunicazione già in atto (newsletter e sito internet). master e borsa di studio medico E stata avviata una collaborazione con l Azienda Ospedaliera di Varese per la formazione e tirocinio di un medico chirurgo; questa figura professionale sarà dedicata alla creazione e all implementazione delle Reti di Terapia del Dolore e Cure Palliative stabilendo e mantenendo rapporti tra i vari attori dei diversi livelli di diagnosi e cura (MMG, Pediatri di Base, specialisti di branca, Spoke provinciali e Hub regionali). Si prevede inoltre la collaborazione con l Università della Bicocca per l avvio di un Master in Cure Palliative e Terapia del dolore, sostenendo con Aziende ed altre Associazioni aderenti il relativo costo economico. Varese, addì 23 aprile

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL.

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL. L Hospice è una struttura dell ASL 1 Imperiese che accoglie prevalentemente pazienti con tumore in fase avanzata o terminale che necessitano di cure palliative di livello specialistico o che non possono

Dettagli

AIRFA newsletter. Cari Amici, gentili Famiglie, N 4, Marzo 2014. Devolvi il 5 per mille all Airfa. Codice fiscale N 94073140637

AIRFA newsletter. Cari Amici, gentili Famiglie, N 4, Marzo 2014. Devolvi il 5 per mille all Airfa. Codice fiscale N 94073140637 AIRFA newsletter N 4, Marzo 2014 Cari Amici, gentili Famiglie, l Associazione Italiana per Ricerca sull Anemia di Fanconi (AIRFA), in collaborazione con alcuni centri clinico/scientifici italiani e l Associazione

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO CURE PALLIATIVE domiciliari ed Hospice ultima revisione agosto 2010

CARTA DEL SERVIZIO CURE PALLIATIVE domiciliari ed Hospice ultima revisione agosto 2010 Azienda provinciale per i Servizi Sanitari Distretto di Trento e Valle dei Laghi Rotaliana e Paganella - Cembra U.O. ASSISTENZA PRIMARIA Centro Servizi Sanitari Viale Verona 38123 Trento - CARTA DEL SERVIZIO

Dettagli

PRIMA SESSIONE QUALI MODELLI NELLA SFIDA ALLA COMPLESSITA DELLA FRAGILITA

PRIMA SESSIONE QUALI MODELLI NELLA SFIDA ALLA COMPLESSITA DELLA FRAGILITA PRIMA SESSIONE QUALI MODELLI NELLA SFIDA ALLA COMPLESSITA DELLA FRAGILITA Antonio Brambilla Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Regione Emilia Romagna Il tema della fragilità è un tema estremamente

Dettagli

ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici

ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici Informazioni Accoglienza Condivisione Sostegno e...molto altro ancora! Via Giusti 12, Monza 039/2301658 volontari.asvap@gmail.com www.asvapbrianza.it

Dettagli

ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari.

ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari. LA CARTA DEI VALORI ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari. DIGNITÀ Ci impegniamo ogni giorno per

Dettagli

RELAZIONE ATTIVITÀ 2014

RELAZIONE ATTIVITÀ 2014 RELAZIONE ATTIVITÀ 2014 Dall analisi dei dati relativi all attività dell anno, emerge una continuità con quella dei precedenti anni: sempre maggiori richieste di sostegno da parte della popolazione anziana

Dettagli

Sai cosa fa l AIL per il reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova?

Sai cosa fa l AIL per il reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova? L A.I.L. - Sezione di Padova ONLUS e la Clinica di Oncoematologia Pediatrica di Padova dal 1975 INSIEME per la VITA Sai cosa fa l AIL per il reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova? Passato, presente,

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Avere cura: un valore, un impegno, una opportunità SETTORE e Area di Intervento: ASSISTENZA Pazienti affetti da patologie temporaneamente e/o permanentemente

Dettagli

Cos regole precise forma di donazione regolare estremamente diffusa nei paesi anglosassoni Payroll Giving donazione tramite busta paga Match Giving

Cos regole precise forma di donazione regolare estremamente diffusa nei paesi anglosassoni Payroll Giving donazione tramite busta paga Match Giving PAYROLL GIVING La storia di Francesca accomuna molte storie di malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica che non riescono più a camminare, a parlare, a ridere, aiutaci ad essere le loro gambe, la loro voce,

Dettagli

AZZURRA Associazione Malattie Rare O.N.L.U.S. ART. 1

AZZURRA Associazione Malattie Rare O.N.L.U.S. ART. 1 Esente da imposta di bollo e di registro ai sensi dell art. 8, c. 1 della L. 266/91 S T A T U T O AZZURRA Associazione Malattie Rare O.N.L.U.S. ART. 1 Denominazione - Sede Col nome di AZZURRA Associazione

Dettagli

Progetto di Assistenza Domiciliare

Progetto di Assistenza Domiciliare Progetto di Assistenza Domiciliare Per curare efficacemente un malato cronico, oggi non è più sufficiente limitarsi alla corretta interpretazione dei segni e dei sintomi clinici della malattia e/o alla

Dettagli

Excursus legislativo sulla palliazione. Francesca Nardi Assistenti Sociali e Psicologi a confronto sui temi di fine vita e palliazione 19 Aprile 2011

Excursus legislativo sulla palliazione. Francesca Nardi Assistenti Sociali e Psicologi a confronto sui temi di fine vita e palliazione 19 Aprile 2011 Excursus legislativo sulla palliazione Francesca Nardi Assistenti Sociali e Psicologi a confronto sui temi di fine vita e palliazione 19 Aprile 2011 1 Legge 39/99 Stabilisce l adozione di un programma

Dettagli

VOL. 6. Progetto S STEGNO. A chi rivolgersi. in caso di necessità

VOL. 6. Progetto S STEGNO. A chi rivolgersi. in caso di necessità Progetto S STEGNO VOL. 6 A chi rivolgersi in caso di necessità A chi rivolgersi in caso di necessità 118 ORE Il 118 è il numero telefonico attivo in Italia per la richiesta di soccorso sanitario. È un

Dettagli

Progetti di marketing sociale 2011

Progetti di marketing sociale 2011 Progetti di marketing sociale 2011 Clown in corsia La medicina del buonumore Il sorriso e il buonumore portati da un clown possono incidere positivamente sui tempi di guarigione del paziente. Il progetto

Dettagli

ASSOCIAZIONE AMICI ALZHEIMER

ASSOCIAZIONE AMICI ALZHEIMER STATUTO Associazione di Volontariato ASSOCIAZIONE AMICI ALZHEIMER Costituzione - Denominazione - Sede Art. 1. E' costituita con Sede in Via Nino Taranto, 30 l'associazione denominata "Associazione di volontariato

Dettagli

RELAZIONE SOCIALE ANNO 2012

RELAZIONE SOCIALE ANNO 2012 RELAZIONE SOCIALE ANNO 2012 Cari Soci, Siamo qui a presentare il bilancio consuntivo del terzo anno, sembrano pochi tre anni ma se volgiamo lo sguardo all indietro sembra passata una eternità. INTRODUZIONE

Dettagli

STATUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-LIBICA

STATUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-LIBICA Art. 1 STATUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO-LIBICA COSTITUZIONE TITOLO I Costituzione sede-finalità-durata È costituita una Camera di Commercio mista denominata Camera di Commercio italo-libica, avente

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO POZZO DI GIACOBBE - ONLUS STATUTO SOCIALE

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO POZZO DI GIACOBBE - ONLUS STATUTO SOCIALE ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO POZZO DI GIACOBBE - ONLUS STATUTO SOCIALE 1 Titolo I - L Associazione e i suoi scopi Art. 1 - Denominazione e sede 1.1 Continuando l attività in precedenza svolta si è costituita

Dettagli

STATUTO DEL COORDINAMENTO REGIONALE DEL LAZIO DELLA LEGA ITALIANA XONTRO I DISTURBI D ANSIA, D AGORAFOBIA E DA ATTACCHI DI PANICO

STATUTO DEL COORDINAMENTO REGIONALE DEL LAZIO DELLA LEGA ITALIANA XONTRO I DISTURBI D ANSIA, D AGORAFOBIA E DA ATTACCHI DI PANICO STATUTO DEL COORDINAMENTO REGIONALE DEL LAZIO DELLA LEGA ITALIANA XONTRO I DISTURBI D ANSIA, D AGORAFOBIA E DA ATTACCHI DI PANICO Art. 1 Costituzione 1. Viste le norme dello statuto della Lega Italiana

Dettagli

LA LAMPADA DI ALADINO Associazione Onlus per l assistenza globale al malato oncologico

LA LAMPADA DI ALADINO Associazione Onlus per l assistenza globale al malato oncologico Chi siamo Associazione nata a Brugherio nel 2000 da un gruppo di persone che ha vissuto l esperienza del tumore, convinti della necessità di dare risposta alle molteplici e complesse problematiche che

Dettagli

Linee guida per i diritti dei malati di cancro in Europa

Linee guida per i diritti dei malati di cancro in Europa LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI Linee guida per i diritti dei malati di cancro in Europa A cura della Rete europea per i diritti e i doveri dei pazienti e degli operatori sanitari della Association

Dettagli

Presa in carico del paziente dopo laringectomia totale. Le implicazioni sociali e le forme di sostegno attivabili

Presa in carico del paziente dopo laringectomia totale. Le implicazioni sociali e le forme di sostegno attivabili Presa in carico del paziente dopo laringectomia totale Le implicazioni sociali e le forme di sostegno attivabili Laringectomizzati Svizzera Italiana L intervento di laringectomia: non riconducibile unicamente

Dettagli

RELAZIONE ALLEGATA AL BILANCIO 2010

RELAZIONE ALLEGATA AL BILANCIO 2010 RELAZIONE ALLEGATA AL BILANCIO 2010 L Associazione Cuore d Africa nasce nel settembre 2008. Si occupa di fornire sostegno ed istruzione a bambini e ragazzi con gravi problemi economici e familiari, attraverso

Dettagli

BUONA PASQUA DA TUTTI I BAMBINI E I VOLONTARI DI ALISOLIDALI

BUONA PASQUA DA TUTTI I BAMBINI E I VOLONTARI DI ALISOLIDALI Newsletter alisolidali onlus N. 5/2015 del 03 Aprile 2015 BUONA PASQUA DA TUTTI I BAMBINI E I VOLONTARI DI ALISOLIDALI PRESENTATA ALL AMMINISTRAZIONE LA CAMPAGNA 5X1000 Segnati il nostro Codice fiscale

Dettagli

CONFERENZA STAMPA. L ASL di Brescia presenta un progetto rivolto ai malati oncologici terminali con il sostegno della Fondazione Berlucchi.

CONFERENZA STAMPA. L ASL di Brescia presenta un progetto rivolto ai malati oncologici terminali con il sostegno della Fondazione Berlucchi. DIREZIONE GENERALE SERVIZIO ATTIVITA SPERIMENTALI E MALATTIE RARE Servizio Comunicazione viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030/3838315 Fax 030/3838280 E-mail: servizio.comunicazione@aslbrescia.it

Dettagli

REGOLAMENTO ABIO ROMA ONLUS

REGOLAMENTO ABIO ROMA ONLUS REGOLAMENTO ABIO ROMA ONLUS Come previsto dall art. 17 dello Statuto sociale, il Consiglio Direttivo nomina tra i suoi membri il Presidente, il Segretario del Consiglio ed il coordinatore amministrativo

Dettagli

PROPOSTA per la REALIZZAZIONE di un SERVIZIO DI ACCOGLIENZA per FAMIGLIE di MINORI con CARDIOPATIE CONGENITE

PROPOSTA per la REALIZZAZIONE di un SERVIZIO DI ACCOGLIENZA per FAMIGLIE di MINORI con CARDIOPATIE CONGENITE PROGETTO : LA CASA DEI CUORI PROPOSTA per la REALIZZAZIONE di un SERVIZIO DI ACCOGLIENZA per FAMIGLIE di MINORI con CARDIOPATIE CONGENITE Richiesta al Comune di Bologna dell assegnazione di immobile di

Dettagli

Scuola Italiana Medicina Palliativa

Scuola Italiana Medicina Palliativa F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo COZZOLINO, ARIANNA Via Cenisio 40, 20154 Milano Telefono 02 33105468 Telefono cellulare 347-4191870 Telefono cellulare di

Dettagli

INSIEME CONTRO IL TUMORE!

INSIEME CONTRO IL TUMORE! INSIEME CONTRO IL TUMORE! Informativa della Lega per la Lotta contro i Tumori di Bolzano Bolzano - Merano www.liltbolzanobozen.com info@liltbolzanobozen.com CHI SIAMO Siamo la sezione provinciale di Bolzano

Dettagli

CURE PALLIATIVE MODELLI APPLICATIVI E LINEE DI SVILUPPO IN ITALIA. Furio Zucco

CURE PALLIATIVE MODELLI APPLICATIVI E LINEE DI SVILUPPO IN ITALIA. Furio Zucco CURE PALLIATIVE MODELLI APPLICATIVI E LINEE DI SVILUPPO IN ITALIA Furio Zucco Past President SICP Direttore Dipartimento Gestionale Anestesia Rianimazione Terapia del dolore e Cure palliative AO G.Salvini

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CASA DI STEVEN

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CASA DI STEVEN STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CASA DI STEVEN Allegato all Atto Costitutivo del 02/05/2013 Costituzione, sede, denominazione Art. 1 - E costituita con sede in Solbiate Arno (VA), Via IV Novembre 6/B l Associazione

Dettagli

Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia.

Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. Unità Operativa di Oncologia Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi di Varese Area territoriale: Distretto di Varese,

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE (EX ART. 2428 C.C.)

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE (EX ART. 2428 C.C.) RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE (EX ART. 2428 C.C.) Durante l anno 2012 la cooperativa Spes contra spem ha portato avanti una serie di azioni orientate a garantire il buon andamento

Dettagli

Assistenza sanitaria domiciliare e ospedaliera gratuita

Assistenza sanitaria domiciliare e ospedaliera gratuita Assistenza sanitaria domiciliare e ospedaliera gratuita 1 ANT FONDAZIONE NAZIONALE TUMORI DELEGAZIONE LIGURIA ONLUS Indirizzo: via Roma 81, Albenga Tel: 0182 556060 Cell: 339 8004283 apertura: maveal@libero.it

Dettagli

Regolamento del volontario

Regolamento del volontario Regolamento del volontario PREMESSA La particolarità e la complessità delle situazioni, nelle quali il volontario può venire direttamente o indirettamente coinvolto, rendono necessaria la costituzione

Dettagli

STATUTO UILDM GENOVA ONLUS Associazione di Volontariato L. 266/1991

STATUTO UILDM GENOVA ONLUS Associazione di Volontariato L. 266/1991 STATUTO UILDM GENOVA ONLUS Associazione di Volontariato L. 266/1991 ART. 1 - DENOMINAZIONE E SEDE. L organizzazione di volontariato, denominata: Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare Genova -

Dettagli

AISM. Associazione Italiana Sclerosi Multipla

AISM. Associazione Italiana Sclerosi Multipla AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla La sclerosi multipla La sclerosi multipla è una malattia cronica del sistema nervoso centrale spesso progressivamente invalidante. Un processo infiammatorio

Dettagli

ASSOCIAZIONE "ISLA NG BATA ONLUS" (ISOLA DEI BAMBINI) STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA

ASSOCIAZIONE ISLA NG BATA ONLUS (ISOLA DEI BAMBINI) STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA ASSOCIAZIONE "ISLA NG BATA ONLUS" (ISOLA DEI BAMBINI) STATUTO DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA ART. 1 È costituita l' ASSOCIAZIONE "ISLA NG BATA ONLUS" (ovvero Isola dei Bambini), di seguito indicata come

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO ART. 1 ART. 2

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO ART. 1 ART. 2 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO A.V.G. FANCONI ART. 1 1. È costituita ai sensi della legge n. 266 del 1991 l organizzazione di volontariato, denominata: «A.V.G. Fanconi» 2. L organizzazione ha

Dettagli

AZIONI DI PROMOZIONE, FORMAZIONE E SOSTEGNO PER L AFFIDAMENTO e LA SOLIDARIETA FAMILIARE

AZIONI DI PROMOZIONE, FORMAZIONE E SOSTEGNO PER L AFFIDAMENTO e LA SOLIDARIETA FAMILIARE BORGO RAGAZZI DON BOSCO MOVIMENTO FAMIGLIE AFFIDATARIE e SOLIDALI PROGETTO AFFIDAMENTO FAMILIARE PROPOSTA DI PROSECUZIONE PROGETTO AZIONI DI PROMOZIONE, FORMAZIONE E SOSTEGNO PER L AFFIDAMENTO e LA SOLIDARIETA

Dettagli

A.N.I.Ma.S.S. ONLUS. Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO

A.N.I.Ma.S.S. ONLUS. Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO A.N.I.Ma.S.S. ONLUS Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO >> CHI SIAMO L Associazione A.N.I.Ma.S.S. ONLUS Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren, è

Dettagli

Associazione ONLUS CARDIOSALUS Organizzazione non lucrativa di utilità sociale. Statuto

Associazione ONLUS CARDIOSALUS Organizzazione non lucrativa di utilità sociale. Statuto Associazione ONLUS CARDIOSALUS Organizzazione non lucrativa di utilità sociale Statuto Art. 1 (Costituzione) E costituita l associazione Associazione Onlus CARDIOSALUS Organizzazione non lucrativa di utilità

Dettagli

Associazione Nazionale Pazienti per Il Glaucoma

Associazione Nazionale Pazienti per Il Glaucoma STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Esente da imposta di bollo e di registro ai sensi dell'art. 8 comma 1 della legge 266/91 Associazione Nazionale Pazienti per Il Glaucoma Per tutelare i diritti dei Pazienti Glaucomatosi

Dettagli

SABATO 8 dicembre 2012 7ª CAMMINATA DELLA SOLIDARIETA

SABATO 8 dicembre 2012 7ª CAMMINATA DELLA SOLIDARIETA L'ASSOCIAZIONE CURE PALLIATIVE Onlus organizza per SABATO 8 dicembre 2012 7ª CAMMINATA DELLA SOLIDARIETA BERGAMO HA UN GRANDE PER LA QUALITA DI CURA E ASSISTENZA a sostegno dell Hospice Kika Mamoli di

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

sei stanco di continui bla bla bla? vieni al punto!

sei stanco di continui bla bla bla? vieni al punto! IIS Alessandrini sei stanco di continui bla bla bla? vieni al punto! IPS Lombardini (sezione associata) Le proposte di a ttivita e stage delle associazioni che aderiscono al Punto Scuola Volontariato di

Dettagli

I passi seguiti per la creazione di un ambiente di lavoro favorevole alla promozione della salute.

I passi seguiti per la creazione di un ambiente di lavoro favorevole alla promozione della salute. Cap. IV I passi seguiti per la creazione di un ambiente di lavoro favorevole alla promozione della salute. Nella nostra esperienza abbiamo seguito le indicazioni derivanti da esperienze di efficacia e

Dettagli

ERONE onlus. ERONE onlus Via Giovanni Antonio Amadeo, 46, 20133 Milano C.F. 97611650157. Bilancio 31 dicembre 2013

ERONE onlus. ERONE onlus Via Giovanni Antonio Amadeo, 46, 20133 Milano C.F. 97611650157. Bilancio 31 dicembre 2013 ERONE onlus Via Giovanni Antonio Amadeo, 46, 20133 Milano C.F. 97611650157 Bilancio 31 dicembre 2013 Milano, 28 aprile 2014 1 Sommario RELAZIONE DI MISSIONE AL 31 DICEMBRE 2013... 3 SCHEMI DI BILANCIO...

Dettagli

Voci da dentro fotolibro emozionale

Voci da dentro fotolibro emozionale Voci da dentro fotolibro emozionale Xvii Convegno Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale Montecatini Terme, 20-22 marzo 2014 Voci da dentro fotolibro emozionale Volume realizzato in occasione del Xvii

Dettagli

L.266/91. presso lo Studio notarile associato BULFERI via Carducci n. 32 Pescara

L.266/91. presso lo Studio notarile associato BULFERI via Carducci n. 32 Pescara denominazione: CENTRO DI SOLIDARIETA DI PESCARA- ASSOCIAZIONE GRUPPO SOLIDARIETA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale ONLUS Organizzazione di volontariato Associazione riconosciuta legalmente

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE. In Arte Lab. Associazione Culturale

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE. In Arte Lab. Associazione Culturale STATUTO DELL ASSOCIAZIONE In Arte Lab Associazione Culturale Articolo 1 - E costituita l Associazione denominata In Arte Lab, libera associazione di fatto, apartitica, apolitica e aconfessionale, con durata

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO CONSUNTIVO 2013

RELAZIONE AL BILANCIO CONSUNTIVO 2013 RELAZIONE AL BILANCIO CONSUNTIVO 2013 Il 2013 è stato per la Sezione Provinciale LILT di Trento un anno ricco di iniziative, che hanno riguardato sia gli scopi statutari dell Associazione sia progetti

Dettagli

Allegato A all atto rep. n.106.396/22.910 STATUTO

Allegato A all atto rep. n.106.396/22.910 STATUTO Allegato A all atto rep. n.106.396/22.910 STATUTO Art.1 (denominazione e sede) 1. é costituita l organizzazione di volontariato denominata Helios ONLUS (qui di seguito denominata Helios) 2. L organizzazione

Dettagli

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio L intervento infermieristico sul territorio Dati Fondazione F.A.R.O. o.n.l.u.s. Nell anno 2005 sono stati seguiti a domicilio 850 Pazienti P.S. =>40 Età

Dettagli

Curriculum sintetico. Associazione Rimettere le Ali Onlus. Dati di riferimento. Natura dell organizzazione. Attività ed esperienze

Curriculum sintetico. Associazione Rimettere le Ali Onlus. Dati di riferimento. Natura dell organizzazione. Attività ed esperienze Dati di riferimento Denominazione: Associazione rimettere le ali onlus Tipologia: Associazione non Profit Onlus Riconoscimenti: Iscritta all anagrafe delle Onlus regionale del Lazio al protocollo 0036191

Dettagli

Un Naso Rosso per Sognare Vip Verbano Onlus

Un Naso Rosso per Sognare Vip Verbano Onlus Spett.le RSD Fondazione Piatti Onlus San Fermo - Varese Oggetto: Richiesta di collaborazione per Servizio di Volontariato (Clownterapia) L Associazione di Volontariato Un Naso Rosso per Sognare - Vip Verbano

Dettagli

ISTITUTO PARITARIO TERESIANUM

ISTITUTO PARITARIO TERESIANUM ISTITUTO PARITARIO TERESIANUM Corso Vittorio Emanuele II, 126 35123 Padova Tel. 049 8803122 Fax: 049 8800047 e-mail: presidenza@teresianumpadova.it web: www.teresianumpadova.it Verbale n. 87 In data 1/12/2014,

Dettagli

ASSISTENZA AL PAZIENTE TERMINALE: L ESPERIENZAL DELL HOSPICE CASA MADONNA DELL ULIVETO ULIVETO

ASSISTENZA AL PAZIENTE TERMINALE: L ESPERIENZAL DELL HOSPICE CASA MADONNA DELL ULIVETO ULIVETO ASSISTENZA AL PAZIENTE TERMINALE: L ESPERIENZAL DELL HOSPICE CASA MADONNA DELL ULIVETO ULIVETO Mariangela Piacentini Casa Madonna dell Uliveto Albinea - Reggio Emilia In quel tempo che viene definito dai

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

Le competenze del medico di medicina generale. Perché il medico di famiglia può essere una risorsa nelle cure a casa?

Le competenze del medico di medicina generale. Perché il medico di famiglia può essere una risorsa nelle cure a casa? Le competenze del medico di medicina generale Perché il medico di famiglia può essere una risorsa nelle cure a casa? Federico Sciarra Roma, 10 giugno 2009 Sala Tevere, Regione Lazio GIA LO E In quelle

Dettagli

IL PROGETTO NEONATI DELLA CITTA DI TORINO

IL PROGETTO NEONATI DELLA CITTA DI TORINO Corso finanziato dalla Provincia di Torino SEMINARIO IL PROGETTO NEONATI DELLA CITTA DI TORINO Storia e prospettive dell affidamento di bambini piccolissimi Considerazioni e questioni aperte, a partire

Dettagli

Associazione Un Teatro a Rose

Associazione Un Teatro a Rose STATUTO DEL COORDINAMENTO TEATRALE MUSICALE CULTURALE Associazione Un Teatro a Rose ART. 1 DICHIARAZIONE COSTITUTIVA E costituito in data 31 Ottobre 2014 un coordinamento no profit, denominato Associazione

Dettagli

ASSISTENZA HOSPICE: UNA NUOVA REALTA NELL ASL BT

ASSISTENZA HOSPICE: UNA NUOVA REALTA NELL ASL BT ASSISTENZA HOSPICE: UNA NUOVA REALTA NELL ASL BT G. Lella (1), F. V. Rizzi (2), C. Crapolicchio (1), L. N. Visaggio (1), D. Ancona (2) 1. Servizio di Farmacovigilanza; 2. Area Gestione Servizio Farmaceutico

Dettagli

Associazione Culturale, "Settecamini. Quartiere di Roma" STATUTO TITOLO I COSTITUZIONE E SCOPI

Associazione Culturale, Settecamini. Quartiere di Roma STATUTO TITOLO I COSTITUZIONE E SCOPI Associazione Culturale, "Settecamini. Quartiere di Roma" STATUTO TITOLO I COSTITUZIONE E SCOPI ART. 1 DENOMINAZIONE E SEDE. É costituita con sede in Roma, Via Carlo Cassola 23, l Associazione culturale

Dettagli

Art. 5 Possono entrare a far parte dell Associazione tutti coloro che ne intendono perseguire gli scopi e che ne facciano domanda autografa.

Art. 5 Possono entrare a far parte dell Associazione tutti coloro che ne intendono perseguire gli scopi e che ne facciano domanda autografa. Regolamento Interno Art. 1 Tale Regolamento, redatto in attuazione allo STATUTO dell Associazione CROCE AZZURRA SABAUDIA- ONLUS non potrà mai modificare né alterare gli articoli dello STATUTO stesso. Art.

Dettagli

TRA CENNI PRELIMINARI

TRA CENNI PRELIMINARI Allegato sua A alla determinazione n. 17 del 14.01.2010 composta da 5 facciate CONVENZIONE CON L~.D.A.S. O.N.L.U.S. PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA' DI CURE PALLIA TIVE DOMICILIARI PER PA TOLOGIE NEOPLASTICHE

Dettagli

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione Dislessia Discalculia Lodi"

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione Dislessia Discalculia Lodi Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione Dislessia Discalculia Lodi" Art. 1 - Costituzione e Sede E costituita l Organizzazione di Volontariato denominata Associazione Dislessia Discalculia

Dettagli

STATUTO COSTITUZIONE, DURATA, SCOPO, PATRIMONIO

STATUTO COSTITUZIONE, DURATA, SCOPO, PATRIMONIO STATUTO COSTITUZIONE, DURATA, SCOPO, PATRIMONIO Art.1) Si costituisce in Bardolino (VR), Via Alessandro VIII n. 6/2, con piena autonomia finanziaria e operativa, l Associazione per l assistenza domiciliare

Dettagli

IL bello di crescere

IL bello di crescere IL bello di crescere Zeta6a 8-11-2004 10:54 Pagina 1 L Associazione In.Famigliaia Costituita nel 1997 da un gruppo di genitori e di professionisti dell educazione, si propone di offrire un aiuto concreto

Dettagli

Infermieristica della salute mentale. Corso di Laurea in infermieristica A.A. 2014/2015 Dr. Gianfranco Preiti

Infermieristica della salute mentale. Corso di Laurea in infermieristica A.A. 2014/2015 Dr. Gianfranco Preiti Infermieristica della salute mentale Corso di Laurea in infermieristica A.A. 2014/2015 Dr. Gianfranco Preiti Le competenze dell infermiere in psichiatria e all interno dell equipe multi professionale La

Dettagli

Bilancio 2006 dell Associazione di Volontariato Casa di Zaccheo ONLUS

Bilancio 2006 dell Associazione di Volontariato Casa di Zaccheo ONLUS dell Associazione di Volontariato Casa di Zaccheo ONLUS Elenco dei Soci aggiornato al 15 marzo 2007...2 Cariche sociali al 15 marzo 2007...2 Consenso al trattamento dei dati personali...2 Lettera ai Soci...3

Dettagli

www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org

www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org ONLUS con circa 1700 iscritti, fondata nel 1987 a Piacenza dove tutt ora ha la sede legale, 14 Gruppi Regionali Con l aiuto dei nostri volontari lavoriamo su una

Dettagli

Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho

Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho Presidi Ospedalieri: Bollate, Garbagnate M.se, Passirana, Rho DIREZIONE GENERALE Tel. 02/994302447 - Fax 02/994302979 E-mail: dirgen@aogarbagnate.lombardia.it La Unità Operativa di Cure Palliative con

Dettagli

Presentazione Mai Soli.

Presentazione Mai Soli. Presentazione Mai Soli. Libretto per genitori in Oncoematologia Pediatrica presso la Sede della Fondazione Cassa di Risparmio Di Ferrara Via Cairoli, 13 - Ferrara Rassegna Stampa Associazione di Volontariato

Dettagli

CORSO LA COMUNICAZIONE CON LA FAMIGLIA NEL PROCESSO DONAZIONE TRAPIANTO

CORSO LA COMUNICAZIONE CON LA FAMIGLIA NEL PROCESSO DONAZIONE TRAPIANTO CORSO LA COMUNICAZIONE CON LA FAMIGLIA NEL PROCESSO DONAZIONE TRAPIANTO Tipologia formativa: Corso ID evento: SDS 15007/AE_EI Sede: Scuola di Direzione in Sanità, Via Pola 12/14 20124 Milano BREVE PREMESSA:

Dettagli

CENTRO DI AIUTO PSICOLOGICO ONLUS Associazione Psicoanalitica per la Prevenzione e la Cura del Disagio Psichico

CENTRO DI AIUTO PSICOLOGICO ONLUS Associazione Psicoanalitica per la Prevenzione e la Cura del Disagio Psichico CENTRO DI AIUTO PSICOLOGICO ONLUS Associazione Psicoanalitica per la Prevenzione e la Cura del Disagio Psichico R E G O L A M E N T O 2012 Art. 1 SCOPI DELL' ASSOCIAZIONE Al fine di realizzare gli scopi

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

ABIO Roma ONLUS - Associazione per il Bambino In Ospedale [pag. 42]

ABIO Roma ONLUS - Associazione per il Bambino In Ospedale [pag. 42] Appendice Formazione ROMA CITTÀ ABIO Roma ONLUS - Associazione per il Bambino In Ospedale [pag. 42] Corso di formazione base Destinatari: Aspiranti volontari dell associazione ABIO - Durata: 20 ore Corso

Dettagli

Newsletter. Aiapp -sezione Pugliamarzo

Newsletter. Aiapp -sezione Pugliamarzo 2013 pag. 1 Sommario Assemblea di Sezione del 12 marzo 2013 Resoconto breve- Organizzazione giornate AIAPP 13-14 aprile 2013 sul tema Archeologie e Paesaggi, programma definitivo e presentazione della

Dettagli

CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO -

CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO - CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO - PERCORSO ASSISTENZIALE PER PAZIENTI TERMINALI Indice 2 1. Premessa 3 2. Attività dell Hospice San Marco 3 3. Obiettivi 4 4. Criteri di Ammissione

Dettagli

Le cure palliative domiciliari

Le cure palliative domiciliari Le cure palliative domiciliari Associazione per l Assistenza Domiciliare Oncologica - ONLUS VERONA Medicina palliativa...il meglio possibile, quando tutto ormai sembra impossibile... CHE COSA SONO LE CURE

Dettagli

SERVIZIO CIVILE REGIONALE BANDO 2013 Sintesi del progetto

SERVIZIO CIVILE REGIONALE BANDO 2013 Sintesi del progetto SERVIZIO CIVILE REGIONALE BANDO 2013 Sintesi del progetto ENTE PROPONENTE A.V.I.S. Fidenza TITOLO DEL PROGETTO Donatori senza confini SEDE/I DI ATTUAZIONE E NUMERO DEI VOLONTARI RICHIESTI PER SEDE Sede

Dettagli

UNITÀ FUNZIONALE CURE PALLIATIVE Azienda USL 6 di Livorno. ASSOCIAZIONE CURE PALLIATIVE - onlus di LIVORNO - e Sezione di CECINA LE CURE PALLIATIVE

UNITÀ FUNZIONALE CURE PALLIATIVE Azienda USL 6 di Livorno. ASSOCIAZIONE CURE PALLIATIVE - onlus di LIVORNO - e Sezione di CECINA LE CURE PALLIATIVE UNITÀ FUNZIONALE CURE PALLIATIVE Azienda USL 6 di Livorno ASSOCIAZIONE CURE PALLIATIVE - onlus di LIVORNO - e Sezione di CECINA LE CURE PALLIATIVE a Livorno e nella Bassa Val di Cecina Organizzazione e

Dettagli

COMITATO DI COORDINAMENTO DEL DIPO

COMITATO DI COORDINAMENTO DEL DIPO COMITATO DI COORDINAMENTO DEL DIPO VERBALE n. 4/2012 PRESENTI: v. allegato firme presenze Di seguito si riportano sinteticamente le risultanze dell incontro tenutosi in data 12 dicembre 2012 presso la

Dettagli

TRA PREMESSO TUTTO QUANTO SOPRA PREMESSO OBIETTIVI DEL PROTOCOLLO:

TRA PREMESSO TUTTO QUANTO SOPRA PREMESSO OBIETTIVI DEL PROTOCOLLO: PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE CONDIVISE FINALIZZATE ALLA PREVENZIONE ED AL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE. TRA La Prefettura di Modena, l Amministrazione

Dettagli

Gruppo Italiano LES. Milano Sabato 23 Ottobre 2010

Gruppo Italiano LES. Milano Sabato 23 Ottobre 2010 Gruppo Italiano LES Milano Sabato 23 Ottobre 2010 INCONTRO MEDICI PAZIENTI e Assemblea Sociale Maria Teresa Tuccio Presidente Gruppo LES Gruppo Italiano LES Informazione Chi siamo e cosa facciamo è da

Dettagli

Un Naso Rosso per Sognare Vip Verbano Onlus

Un Naso Rosso per Sognare Vip Verbano Onlus Aggiornato al 23 febbraio 2014 INDICE: STRUTTURA ASSOCIATIVA pag. 2 Art. 1 SOCIO ORDINARIO pag. 3 Art. 2 QUOTA SOCIALE pag. 3 Art. 3 PERDITA DELLA QUALITA DI SOCIO pag. 3 Art. 4 VOLONTARI CLOWN pag. 4

Dettagli

Regolamento generale dell'associazione di Volontariato ONLUS TONDONASOROSSO

Regolamento generale dell'associazione di Volontariato ONLUS TONDONASOROSSO Regolamento generale dell'associazione di Volontariato ONLUS TONDONASOROSSO 1) Cosa fa e dove opera TONDONASOROSSO L'Associazione TONDONASOROSSO, svolge la propria attività socio-assistenziale presso strutture

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE SOCI GIOVANI BCC DON RIZZO CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI

STATUTO ASSOCIAZIONE SOCI GIOVANI BCC DON RIZZO CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI STATUTO ASSOCIAZIONE SOCI GIOVANI BCC DON RIZZO CAPO I - PRINCIPI FONDAMENTALI Art. 1 Costituzione e sede L Associazione SOCI GIOVANI BCC Don Rizzo costituitasi in Alcamo per volere di un gruppo di giovani

Dettagli

DAI TUOI MOMENTI SPECIALI PRENDE FORMA NUOVA RICERCA.

DAI TUOI MOMENTI SPECIALI PRENDE FORMA NUOVA RICERCA. DAI TUOI MOMENTI SPECIALI PRENDE FORMA NUOVA RICERCA. Momenti che contano. Per te e per la ricerca. La vita è piena di occasioni che vale la pena di celebrare: dal matrimonio al battesimo, dalla cresima

Dettagli

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia diritti e servizi sociali per la famiglia Cari Genitori, Questa brochure si propone di offrirvi sinteticamente informazioni utili e consigli pratici per orientarvi nel sistema dei servizi sociali e scolastici,

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 Azienda Sanitaria Ospedaliera San Giovanni Battista di Torino (Molinette) Unità Operativa Autonoma di Terapia Antalgica e Cure Palliative SPORTELLO DOLORE AMMINISTRAZIONE COMPETENTE

Dettagli

Verbale del Consiglio Direttivo del 24 ottobre 2013

Verbale del Consiglio Direttivo del 24 ottobre 2013 Verbale del Consiglio Direttivo del 24 ottobre 2013 L anno 2013, il giorno 24 del mese di ottobre alle ore 12.00, presso la sede legale dell A.S.D. Commercialisti Sport & Tempo libero (di seguito ASD),

Dettagli

Parent Project Onlus INSIEME X FERMARE LA DUCHENNE

Parent Project Onlus INSIEME X FERMARE LA DUCHENNE Parent Project Onlus INSIEME X FERMARE LA DUCHENNE Parent Project onlus Siamo un associazione di genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker. Dal 1996 lavoriamo per migliorare

Dettagli

AVRAI MIGLIAIA DI EREDI. Guida ai lasciti. www.ail.it

AVRAI MIGLIAIA DI EREDI. Guida ai lasciti. www.ail.it AVRAI MIGLIAIA DI EREDI. Guida ai lasciti Ci guadagniamo da vivere con ciò che facciamo, ma ci costruiamo una vita con ciò che diamo W. Churchill È ormai qualche anno che AIL, insieme ad altre importanti

Dettagli

Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso

Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Il Caregiver: figura cardine per la sostenibilità della presa in carico del paziente complesso Maria Angela Becchi Taranto

Dettagli

Statuto Associazione EX _TRA Via Sopranzi, 26 21049 Tradate(VA)

Statuto Associazione EX _TRA Via Sopranzi, 26 21049 Tradate(VA) Statuto Associazione EX _TRA Via Sopranzi, 26 21049 Tradate(VA) PARTE GENERALE Art. 1. E costituita la Associazione EX_TRA con sede presso l Istituto PAVONI Scuola Media Paolo VI in Tradate via Sopranzi,26.

Dettagli

Centro donna CGIL Cagliari. Servizi offerti

Centro donna CGIL Cagliari. Servizi offerti Centro donna CGIL Cagliari - Ascolto e accoglienza per le donne in stato di disagio o con difficoltà di vario genere (personali, familiari, relative ad abusi, maltrattamenti e violenza fisica e psicologica)

Dettagli

S.S. RETE LOCALE DI CURE PALLIATIVE

S.S. RETE LOCALE DI CURE PALLIATIVE S.S. RETE LOCALE DI CURE PALLIATIVE CURE DOMICILIARI HOSPICE I quadri sono stati eseguiti e donati all Hospice dagli Allievi della Scuola Media Statale Della Torre - Garibaldi di Chiavari CURE PALLIATIVE

Dettagli