CSV FC ASSIPROV Domenica, 07 giugno 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CSV FC ASSIPROV Domenica, 07 giugno 2015"

Transcript

1 CSV FC ASSIPROV Domenica, 07 giugno 2015

2 CSV FC ASSIPROV Domenica, 07 giugno 2015 Prime Pagine 07/06/2015 Prima Pagina Il Resto del Carlino (ed. Forli) 1 ambiente e protezione civile 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 12 Otto milioni per spingere ancora la mobilità in bici 2 07/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) Pagina 10 FOGLIETTA LUCIANO Escursioni, pranzi e letture nel verde incontaminato 4 06/06/2015 Cesena Today Redazione Piazze di cinema cerca volontari: candidature entro il 15 giugno 5 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 12 Il cinema torna in piazza 6 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 28 VOLONTARI CERCASI 7 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 35 Il nascente centro d' aggregazione trova alleati 8 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 37 Torneo senza confini contro il razzismo Profughi dai barconi ai campi di /06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) Pagina 4 GIORDANI ELIDE «La poesia? Ve la consegno a domicilio» L' arte itinerante del /06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) Pagina 9 MASCELLANI GIACOMO Il porto a misura anche di disabile 13 07/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) Pagina 17 PASOLINI ERMANNO Sagra della vongola, gran finale con i Nomadi 15 07/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) L'orrore dei bambini soldato, l'impegno di Emergency e Avsi esempio e /06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) Annalena, un esempio di amore La missione in Somalia e la morte rivivono /06/2015 La Voce di Romagna (ed. Forlì) Pagina 25 Per una volta ai fornelli le persone con disturbi di memoria o con demenza 20 salute e assistenza 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 10 Salute pediatrica 21 07/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) Pagina 6 I volontari dello Ior a Bellaria 22 07/06/2015 La Voce di Romagna (ed. Forlì) Pagina 24 Nutraceutica Focus a Budrio 23 07/06/2015 La Voce di Romagna (ed. Forlì) Pagina 26 Torna il Mercatino dei Puffi 24 volontariato 07/06/2015 Corriere della Sera Pagina 9 I volontari regalano il wi fi al Policlinico Martedì gran gala 25 07/06/2015 Corriere della Sera Pagina 9 Alessandra Dal Monte Il «diritto all' amicizia» anche per i disabili 26 07/06/2015 Corriere della Sera Pagina 9 Anna Tagliacarne La casa solidale di via Zurigo «Condominio delle onlus» 27 07/06/2015 La Repubblica Pagina 15 SARA GRATTOGGI Il Quirinale a porte aperte grazie ai volontari Guide in rivolta 29

3 Il Resto del Carlino (ed. Forli) Prima Pagina 1

4 Pagina 12 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) ambiente e protezione civile Otto milioni per spingere ancora la mobilità in bici Fondi preparati dalla Regione: obbiettivo raddoppiare i fruitori delle due ruote. CESENA. Nuovo protocollo regionale per sup portare i Comuni a realizzare una mobilità sostenibile. Otto milioni di investimento per raddoppiare gli spostamenti in bici e per investire sulla sicurezza. «Raddoppiare il numero delle persone che si spostano in bici, aumentando la sicurezza. Il nuovo protocollo sulla mobilità ciclopedonale della Regione Emilia Romagna costituisce una strategia concreta di promozione della ciclabilità per supportare i Comuni a promuovere sui propri territori una mobilità più sostenibile». La consigliere regionale Lia Montalti plaude all' annunciato piano regionale per l' incentivazione degli spostamenti in bici oggetto di un nuovo protocollo d' intesa per lo sviluppo della mobilità ciclopedonale in Emilia Romagna, siglato dalla Regione con le principali associazioni di settore (Fiab, Legambiente, Uisp regionale, Wwf) e novità rispetto al precedente protocollo del 2009 anche dall' associazione dei comuni Anci e da U pi. «Lavoreremo nei prossimi mesi ad una legge regionale sulla mobilità sostenibile, potendo contare già su finanziamenti certi, ovvero 8 milioni di fondi europei che la Regione destinerà a questo tipo di progetti annuncia la Montalti, capogruppo Pd della Commissione regionale Territorio e Mobilità Vogliamo realizzare una strategia concreta che spinga i comuni a mettere al centro l' utilizzo della bicicletta e dei mezzi pubblici come scelta quotidiana di mobilità urbana. Lo vogliamo fare per rendere le nostre città più vivibili, con una attenzione maggiore per gli utenti deboli della strada, pedoni e ciclisti, e mettendo in campo misure incisive per il miglioramento della qualità dell' aria che respiriamo». Nel protocollo è infatti prevista l' incentivazione alla realizzazione di nuove piste ciclabili e la messa in rete dei collegamenti tra piste già esistenti, oltre ad una maggiore in tegrazione treno bici. Viene rinnovata l' attenzione al tema della sicurezza stradale per ciclisti e pedoni, in modo da arrivare, entro il 2020, al dimezzamento del numero delle vittime degli incidenti. «Anche a Cesena negli anni passati siamo riusciti a finanziare con risorse regionali progetti importanti, come quello della pista ciclabile di Via Savio, nell' ambito dei percorsi sicuri casa scuola o il bike sharing del progetto Mi Muo vo in Bici continua la Montalti Ora la Regione punta ad una programmazione certa e integrata d' interventi per fare quel salto di qualità e raggiungere, anche sul tema della mobilità ciclabile, quegli standard europei che sono il nostro punto di riferimento». Eventuali finanziamenti mirati, inoltre, arriverebbero anche in un momento storico delicato ed utile. le Continua > 2

5 Pagina 12 < Segue Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) ambiente e protezione civile recenti piogge, come noto, hanno danneggiato in alcuni punti rendendola completamente inutilizzabile, la pista ciclabile del Savio. 3

6 Pagina 10 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) ambiente e protezione civile CAMPIGNA. Escursioni, pranzi e letture nel verde incontaminato TANTE le iniziative nei paesi dell' alto Bidente in questa prima domenica di giugno. A Campigna, nel Parco nazionale l' iniziativa 'Sicuri in montagna' con il soccorso alpino e speleologico dell' Emilia Romagna. La stazione Monte Falco del soccorso alpino con il patrocinio del Parco nazionale, del Cai, del Gruppo alpino alto Bidente, dell' associazione guide ambientali escursionistiche e Forlì Trail asd infatti ha organizza una giornata di escursioni per famiglie ed escursionisti a Monte Falco Monte Falterona e di dimostrazioni pratiche di salvataggio di varia tipologia nel pomeriggio. Il ristoro della festa è previsto invece al Rifugio Casone della Burraia al costo di 10 euro ( ). La prima domenica di giugno si festeggia da secoli la festa della Madonna degli occhi a Collina di Pondo. Saranno in tanti i fedeli che, da diverse zone della Romagna, raggiungeranno la piccola frazione del comune di Santa Sofia e il santuario dedicato a Sisto V dove si conserva ancora il quadro della Madonna che venne trovato miracolosamente nella celletta poco dopo che la vergine apparve ad una pastorella. La celletta si trova dopo l' abitato in direzione di Saviana, ma saranno in tanti anche coloro che andranno a bagnarsi gli occhi alla fonte le cui acque, secondo la tradizione, alleviano i problemi di vista. Nel pomeriggio la processione alla presenza di monsignor Dino Zattini che celebrerà anche la messa. Rallegrerà il pomeriggio il Duo Iftode. A Santa Sofia alla Galleria d' arte contemporanea Stoppioni, in occasione della chiusura della mostra 'Ricordi della Grande Guerra', alle 16 letture e racconti a cura di Claudio Catani e interventi di Luciano Foglietta e Ezio Monti. FOGLIETTA LUCIANO 4

7 6 giugno 2015 Cesena Today Piazze di cinema cerca volontari: candidature entro il 15 giugno Saranno tenute in particolare considerazione le candidature di chi darà piena disponibilità per tutta la durata della manifestazione o almeno nei giorni di sabato e domenica e per la Notte del Cinema, venerdì 10 luglio. Sono già in corso i preparativi per la quinta edizione di Piazze di Cinema Festa del cinema in piazza, la rassegna che dal 2 all' 11 luglio animerà le piazze di Cesena con proiezioni, retrospettive, incontri con i protagonisti del cinema italiano. E anche quest' anno come negli anni passati la manifestazione, promossa dall' Assessorato alla Cultura del Comune di Cesena e dal Centro Cinema Città di Cesena, cerca volontari che diano una mano all' organizzazione, affiancando lo staff nelle varie attività: informazione, documentazione, accoglienza, logistica, servizio durante gli eventi, ecc. Un' occasione da non perdere per chi ha almeno 18 anni, ama il cinema e vuole fare un' esperienza diversa. Annuncio promozionale Per segnalare la propria disponibilità basta scaricare l' apposito modulo pubblicato sul sito del Comune compilarlo e inviarlo per mail all' indirizzo o per fax al numero , oppure consegnarlo a mano al Centro Cinema san Biagio, Via Aldini 22. Il modulo va consegnato entro lunedì 15 giugno. Maggiori informazioni possono essere chieste scrivendo a Saranno tenute in particolare considerazione le candidature di chi darà piena disponibilità per tutta la durata della manifestazione o almeno nei giorni di sabato e domenica e per la Notte del Cinema, venerdì 10 luglio. Redazione 5

8 Pagina 12 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Il cinema torna in piazza Si cercano volontari disponibili a inizio luglio. CESENA. Sono già in corso i preparativi per la quinta edizione di Piazze di Cinema Festa del cinema in piazza, la rassegna che dal 2 all' 11 luglio animerà le piazze di Cesena con proiezioni, retrospettive, incontri con i protagonisti del cinema italiano. E anche quest' anno come negli anni passati la manifestazione, promossa dall' assessorato alla Cultura del Comune di Cesena e dal Centro Cinema Città di Cesena, cerca volontari che diano una mano all' organizzazione, affiancando lo staff nelle varie attività: informazione, docu mentazione, accoglienza, logistica, servizio durante gli eventi. Un' occasione da non perdere per chi ha almeno 18 anni, ama il cinema e vuole fare un' esperienza diversa dal solito. Per segnalare la propria disponibilità basta scaricare l' apposito modulo pubblicato sul sito del Comune compilarlo e inviarlo per mail all' indirizzo o per fax al numero , oppure consegnarlo a mano al Centro Cinema san Biagio, Via Aldi ni 22. Il modulo va consegnato entro lunedì 15 giugno. Maggiori informazioni possono essere chieste anche scrivendo a Saranno tenute in particolare considerazione le candidature di chi darà piena disponibilità per tutta la durata della manifestazione o almeno nei giorni di sabato e domenica e per la Notte del Cinema, venerdì 10 luglio. 6

9 Pagina 28 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) VOLONTARI CERCASI C'è tempo sino al 15 giugno per candidarsi a collaborare da volontari alla 5ª edizione di Piazze di cinema festa cittadina di cinema con registi, interpreti, pellicole da vedere e concorso di opere prime che si rianima dal 2 all'11 luglio. Basta avere compiuto 18 anni. Info:

10 Pagina 35 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) LONGIANO. Il nascente centro d' aggregazione trova alleati Progetto tra i primi 42 finanziati da Bologna L' ex bar inaffittabile diventa "Kilometro 01" LONGIANO. "Kilometro 01" ai blocchi di partenza. Nelle settimane scorse, al centro civico di Crocetta, si sono riuniti i quattro consigli di frazione di Longiano. Nell' occasione, da vanti a molti cittadini, è stato fatto il punto sul progetto finanziato dalla Regione per creare un nuovo centro polivalente culturale, pensato soprattutto per i giovani ma non solo. L' ex bar del centro civico, dopo essere stato lasciato dal vecchio gestore, non ha trovato un nuovo titolare. Il Comune proprietario dei muri ha lanciato invano 5 bandi e nel frattempo è arrivata la proposta di trasformare il locale in un centro. L' ha formalizzata un gruppo di giovani con a capo Valentina Cecchini, sorella dello sfortunato Luca, 27enne morto in un incidente stradale avvenuto nel Faentino lo scorso 18 luglio. Il progetto, presentato al bando regionale per ottenere fondi a sostegno di interventi rivolti ad adolescenti e giovani promossi dagli enti locali, è stato ammesso a contribuzione. Lo riferisce Valentina Cecchini, che specifica che «si è classi ficato tra i primi 42 progetti finanziati, sui 78 ammessi, garantendoci un finanziamento pari a euro, il 60 per cento dei quali finanziato dalla Regione e il restante 40 per cento dal Comune. Questa somma ci permetterà di acquistare parte delle dotazioni tecnologiche e strumentali per realizzare laboratori tematici, mettere a norma il locale ed acquistare arredi. L' obiettivo di questo progetto prosegue Cecchini consiste nella realizzazione di un centro di aggregazione giovanile aperto anche al confronto intergenerazionale. I progetti realizzati pertanto avranno l' obiettivo di mettere in comune le conoscenze dei più giovani con quelle degli adulti, secondo una lo gica di arricchimento reciproco. La gestione del centro avverrà facendo leva sulla cosiddetta "cittadinanza attiva", cioè sul contributo di tutti coloro, longianesi o meno, che decideranno di dedicare parte del proprio tempo libero alla condivisione di talenti, passioni, conoscenze o più semplicemente tempo libero». L' attuale direttivo è composto da Valentina Cecchini e Laura Dogana (di Crocetta), Antonella Forti (di Ponte Ospedaletto), Fabrizio Faedi (di Montenovo) ed Annamaria Vettori (di Cesena): «Raffigura la visione di apertura che questo progetto vuole avere sul territorio sottolinea Valentina Cecchini Il centro non è pensato solo per gli abitanti di Crocetta, ma vuole essere un punto di incontro, un modo per fare rete tra le varie frazioni del comune e i territori limitrofi, nell' ottica di incentivare la mobilità dei Continua > 8

11 Pagina 35 < Segue Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) giovani. Il direttivo, insieme al gruppo di lavoro che segue l' attuazione del progetto, composto da una ventina di persone tra giovani e adulti, ha già assunto due importanti decisioni. La prima è quella della forma associativa con l' Auser di Cesena e qui emerge la doppia sfida, anche per loro, di aprirsi al mondo giovanile. La seconda è la scelta del nome del centro: "Kilometro 01"». I locali sono stati sgomberati dagli arredi lasciati dalla vecchia gestione e il Comune sta verificando l' adeguatezza degli impianti e la messa a norma. Seguirà l' allestimento degli spazi e l' acquisto delle dotazioni. «Tutto l' iter dovrà concludersi entro l' autunno, secondo quelli che sono i tempi dettati dalla delibera regionale confer ma Cecchini Rivolgo un invito a chi volesse aiutarci e partecipare all' organizzazione di questo progetto. Aspettiamo idee, abbiamo spazi per poterle concretizzare. Poi vorremmo fare rete con le altre associazioni: confrontiamoci per promuovere le "buone pratiche" sul territorio, offrendo alla collettività qualcosa di diverso, che vada oltre i soliti punti di aggregazione». Chi vuole può cliccare "mi piace" sulla pagina Facebook "Kilometro01", per rimanere aggiornato sullo sviluppo del progetto. Intanto, arriva un «ringraziamento in anticipo a privati o aziende che decideranno di contribuire con una donazione, sotto forma di arredi, dotazioni tecnologiche, materiale scolastico». Riflessione finale: «"Kilometro 01" non ha pretese, se non di permettere alle persone di fare quello che si faceva una volta: incontrarsi, condividere e divertirsi, anche nella semplicità di una partita a carte». Giorgio Magnani. 9

12 Pagina 37 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Torneo senza confini contro il razzismo Profughi dai barconi ai campi di calcio CESENATICO. E' arrivato il giorno delle finali per il torneo di calcio al razzismo denominato "People, no borders", che sta andando avanti da alcune settimane, con protagonisti i profughi ospiti all' hotel "Splendid" di Cesenate Ponente e quelli dell' albergo "Kitty" di Tagliata di Cervia. L' evento sportivo, che vuole essere prima di tutto un momento di integrazione, di solidarietà e di superamento di ogni barriera geografica e mentale, si svolgerà oggi, alle 16, presso il complesso sportivo "Brian Filipi", di fronte al ristorante "Moro" di Pinarella. Alcuni dei migranti che scenderanno in campo hanno affrontato sullo stesso barcone la traversata del mare. A conten dersi in primo posto saranno gli "African Ambassadors" e i "We are the world", mentre il nome dei terzi classificati uscirà fuori dalla sfida tra "Banana Team" e "Balck & black". Le varie formazioni saranno integrate da alcuni calciatore del "Buono No Buono Group", la squadra che si è classificata quinta durante il girone. I volontari del gruppo "Cesenatico No Borders", che hanno organizzato l' iniziativa ringraziano l' assessore allo Sport del Comune di Cervia Giovanni Grandu e Marco Casetti, responsabile degli impianti, che sono stati concessi gratuitamente per l' occasione. Arbitrerà gli incontri Domenico Monti, che è stato l' ideatore del torneo. 10

13 Pagina 4 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) «La poesia? Ve la consegno a domicilio» L' arte itinerante del dottor Franco Casadei Cinquanta recital in tre anni in abitazioni private, circoli e una cantina vinicola. di ELIDE GIORDANI CHI lo avrebbe mai detto che la gente ha fame di poesia? Obsoleta, arcaica, fuori dal mondo moderno, aristocratica e lontana dal vortice quotidiano: così ci si aspetterebbe di sentirla definire. Non certo di vedere frotte di persone che vanno all' appuntamento con i poeti con la stessa aspettativa con cui si va a vedere un bel film. Che sia il miracolo della rassegna «Di posto in posto, di verso in verso»? Per chi non lo sapesse sono ormai tre anni che un gruppo di poeti pellegrini (Roberta Bertozzi, Gianfranco Lauretano, Stefano Maldini), nella cornice di questa singolare iniziativa, porta la poesia nelle case dei cesenati. Tra gli alfieri di questa «consegna a domicilio» c' è anche Franco Casadei, medico otorinolaringoiatra di lungo corso, poeta dalla storia ancora breve che, tuttavia, commuove e trascina. Casadei, qual è il luogo più strano in cui ha portato la poesia? «Una cantina dove si erano raccolti almeno 80 produttori vinicoli che hanno ascoltato in silenzio e con grande intensità. La cosa curiosa è che non nascono mai discussioni, al confronto con la poesia la gente tace. La poesia ci mette con le spalle al muro, ci obbliga a guardarci dentro e ognuno di noi si porta a casa qualcosa. Una donna mi ha detto 'dutòr, lu l' ha det dla roba ca l' ho santida nenca me, parò an so bona da dirla asè». E i luoghi più usuali? «Soprattutto le case delle persone che conosco, anche per la mia attività di medico, poi anche le scuole, i centri di aggregazione e di volontariato, i quartieri, i giardini, qualche centro culturale, qualche chiesa, qualche parrocchia». Qual è l' aspetto più interessante di questi incontri? «Il fatto che non abbiano il crisma né dell' evento né dello spettacolo ma che siamo davvero degli incontri in cui attraverso la poesia ci si scambia l' anima. Ma sono anche un modo per creare nuovi legami di amicizia, per fare memoria insieme della bellezza e dell' esperienza umana». A quanti incontri ha partecipato in questi tre anni? «Una cinquantina, e ancora oggi, poiché ogni tanto rifaccio il giro, la richiesta non manca». Qual è la sintesi di questa iniziativa? «Una sessantina tra poeti, saggisti, direttori di riviste, numerosi Continua > 11

14 Pagina 4 < Segue Il Resto del Carlino (ed. Cesena) blog hanno commentato in termini lusinghieri la nostra iniziativa. Ne è nato un dibattito nazionale, a cui hanno dato voce anche poeti come Rondoni, Pontiggia, Pecora, in cui si è parlato in lungo e in largo di Cesena come luogo dove la poesia è viva e si propone come espressione culturale in tutti i luoghi dove la gente abita, lavora e studia». Cosa le ha insegnato personalmente? «Che il linguaggio della poesia non è riservato agli addetti ai lavori, ma viene apprezzato e desiderato ovunque, al di là del livello culturale e di istruzione». Quando è cominciato il suo dialogo personale con la poesia? «In età presenile, potrei dire, visto che la mia prima pubblicazione è datata 2003, ma il linguaggio poetico mi ha sempre attirato. La poesia scava di più di tante riflessioni e di altre forme di scrittura». C' è stato tuttavia un terribile episodio della sua vita, che lei ha espresso in poesia, che ha determinato un salto nella sua produzione «Sì, una poesia del 2005 dedicata ai miei due fratellini di 11 e 12 anni, Bruno e Rosalba, annegati drammaticamente nel torrente Ausa nel Io avevo tre anni e solo di recente quel ricordo ha bussato con insistenza nei meandri della mia memoria. Non ho potuto sottrarmi ad un lavoro di ricerca rintracciando i loro ricordi e i luoghi della tragedia, mai più rivisitati, ed ho cominciato a scrivere». Poeti si nasce o si diventa? «Poeti si è. Poi c' è anche chi lo mette per iscritto. Montale diceva 'non si scrive per nessuno', io mi riconosco di più Brodskji che dice 'chi scrive lo fa sempre per un tu'. Quando scrivo una cosa che mi sembra venuta bene ho subito un desiderio, che almeno una persona la legga». Quali sono i suoi momenti più propizi per la poesia? «Al risveglio, prima di alzarsi, e la mattina presto su uno scoglio sul mare in cui vado d' estate. Nulla intorno in quei momenti può distrarmi». Il suo ultimo libro 'Il Bianco delle vele' sta facendo manbassa di premi, oltre 20, come lo presenterebbe al pubblico? «E' un viaggio dal nichilismo alla speranza, duro e tormentato ma esattamente il libro che da sempre avrei voluto scrivere, e infatti ci ho messo 12 anni». Altri progetti in cantiere? «Sì, un lavoro che metta al centro il senso religioso nella poesia, inteso come mistero, anche nei poeti che si dichiarano atei, per il quale ho già iniziato a girare per l' Italia: Pisa, Firenze, Parma, S.Miniato». GIORDANI ELIDE 12

15 Pagina 9 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) SPARISCONO DALLE BANCHINE LE BARRIERE ARCHITETTONICHE. Il porto a misura anche di disabile Dopo tante richieste diventa possibile l' accesso ai due traghetti. UN PORTO senza barriere, le barriere architettoniche scompaiono dalle banchine dei due traghetti. A partire da quest' anno anche i natanti che collegano le due sponde del porto Leonardesco sono infatti attrezzati per garantire il servizio anche alle persone diversamente abili e con problemi di deambulazione. Si tratta ovviamente di un atto dovuto, giunto sicuramente troppo tardi ma, come si suol dire, meglio tardi che mai. Il progetto è il frutto di un lavoro condiviso della Consulta del volontariato, in particolare del Gruppo di lavoro per il superamento handicap, dell' Associazione paraplegici dell' Emilia Romagna, della Capitaneria di Porto, dell' Amministrazione comunale e dei gestori del sevizio di traghetto. E' stato così possibile abbattere le barriere architettoniche presenti all' ingresso dei traghetti. Con questi interventi già eseguiti, le rampe consentono l' accesso anche ai portatori di handicap che si muovono in carrozzina. Herbert Poletti, segretario della Consulta del volontariato, è soddisfatto: «Su questo problema ricevevamo tante segnalazioni da una decina d' anni. Finalmente siamo riusciti a risolvere la situazione grazie alla sensibilità del comandante della Guardia costiera di Cesenatico, Stefano Luciani, del sindaco Roberto Buda e dell' assessore ai servizi sociali Mauro Bernieri. E' significativo il fatto che i gestori dei due traghetti abbiano sostenuto di tasca propria le spese per i lavori». LIVIO Ceccarelli, referente dell' Associazione nazionale paraplegici: «Continueremo ad inoltrare al Comune le segnalazioni sulle limitazioni presenti in città. Comunque un' altra barriera è caduta e ciò è importante». Il traghetto 'Mirko', presente all' altezza di piazza Ciceruacchio sul porto canale, collega la zona della Biblioteca comunale con lo Squero ed è attivo tutto l' anno. La concessionaria è Sabrina Bartoli, che ha investito circa 5mila euro, installando materiali in acciaio montabili ed adattabili manualmente. Il traghetto 'Giovanna D' Arco', posto davanti all' Hotel Miramare a levante e al ristorante da Urbano sul molo ponente di Cesenatico, è gestito da Romeo Rossi ed è aperto da aprile a settembre. Qui il costo dell' intervento è stato di oltre 6mila euro, in quanto è stato necessario installare anche quattro pistoni idraulici per la movimentazione delle pedane. Il comandante Stefano Luciani plaude all' iniziativa: «Abbiamo aiutato a dare un impulso a questo importante progetto, per abbattere le barriere in un Continua > 13

16 Pagina 9 < Segue Il Resto del Carlino (ed. Cesena) contesto centrale di Cesenatico, rendendo il porto canale e il cuore della città più fruibile da tutti i cittadini ed i turisti, accogliendo la richiesta della Consulta del volontariato.» Buda e Bernieri ritengono queste opere importanti: «Per l' Amministrazione comunale è un dovere essere dalla parte dei più deboli e rendere la città fruibile a tutte le persone, in particolare quelle più in difficoltà.» Giacomo Mascellani. MASCELLANI GIACOMO 14

17 Pagina 17 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) GUALDO. Sagra della vongola, gran finale con i Nomadi A Ponte Ospedaletto di Longiano arrivano i Nomadi. Siamo nella zona artigianale di Gualdo per la Sagra della vongola. L' ingresso nella zona ristorante è libero e si potranno gustare piatti a base di vongole e specialità romagnole di carne. E alle 21 concerto dei Nomadi, ingresso 18 euro. «Avevamo voglia di fare una festa estiva dice Giuseppe Giorgio Raggini, uno degli organizzatori. Abbiamo pensato alla vongola, perché con la miriade di sagre che ci sono in giro, nessuna viene dedicata alla vongola, che è un prodotto ittico che da noi va fortissimo». La sagra è organizzata dalla Pro loco di Balignano che coinvolge un centinaio di volontari. E questa il gran finale con il concerto dei Nomadi, unica esibizione in zona nel tour estivo. Oltre ai loro grandi successi presenteranno il nuovo album. Stand aperti dalle 18 in poi e per chi non mangia le vongole c' è anche un menù romagnolo». Il gruppo dei Nomadi è nato nel 1963 tra Reggio Emilia e Modena, fondata da Beppe Carletti e Augusto Daolio. Contano ben cento fan club sparsi in tutta Italia e hanno pubblicato in totale 51 dischi per oltre 15 milioni di copie vendute. Lo scorso anno hanno festeggiato a Cesenatico i 50 anni di vita. Nel marzo scorso è uscito «50+1», il doppio cd con 32 brani storici e 2 inediti: 'Come va la Vita' e 'Nulla di nuovo». Ermanno Pasolini. PASOLINI ERMANNO 15

18 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) SCUOLA MEDIA MERCURIALE L'orrore dei bambini soldato, l'impegno di Emergency e Avsi esempio e stimolo per tutti «SPESSO ci sentiamo distanti da una realtà che ci è più vicina di quanto non possiamo immaginare». Con questa frase si è aperto l'incontro del 19 gennaio con Emergency, un'associazione umanitaria internazionale fondata in Italia nel 1994 dal milanese Gino Strada. L'incontro aveva lo scopo di sensibilizzare noi ragazzi di fronte a una realtà così diversa dal nostro vissuto. Una realtà fatta di diritti calpestati e popoli messi a tacere dai proiettili. È proprio in questi ambienti, che hanno conosciuto solo guerra, che interviene Emergency. Con migliaia di volontari in tutto il mondo offre un aiuto sanitario gratuito in Paesi dalla situazione economica e politica instabile. SONO ben 16 gli Stati nei quali l'associazione è intervenuta nei vent'anni d'attività, prestando cure mediche a più di 3 milioni di persone. Formando il personale locale secondo criteri e standard di alto livello professionale, Emergency affianca le comunità più povere in un autonomo percorso verso uno sviluppo umano. Inoltre l'associazione considera l'individuo come tale, rispettandone il pensiero e gli ideali aiutando tutti, indipendentemente dalla divisa indossata. Nei territori dove opera Emergency i bambini non hanno diritti, ma spesso solo il dovere di uccidere. Sono più di 300mila i bimbi giocattoli' di guerra. I minori impegnati a combattere sono chiamati bambini soldato' e hanno un'età compresa tra i 6 e i 18 anni, in mano ai loro carcerieri diventano macchine prive di emozioni, pronti ad essere usati come strumenti di morte o a diventare vittime nel corpo e nella mente. È solo la violenza ad essere protagonista in questo terribile campo di guerra che trova terreno fertile alimentato da povertà e analfabetismo, motivi culturali, politici e religiosi. E' questo che ci hanno raccontato le due volontarie mostrandoci immagini dell'africa e dell'afghanistan, mostrandoci le mani e i volti di quei bambini che sono rimasti feriti in seguito allo scoppio delle mine antiuomo. Nonostante l'onu, nel 1989, si sia occupata di stilare una lista dei diritti universali dell'uomo, ci sono ancora numerosi Paesi dove queste norme vengono calpestate. I diritti inalienabili della vita e della libertà individuale non hanno alcun senso sui territori dove perdura la guerra. Per avere un quadro più completo, un'immagine, un'esperienza personale, abbiamo contattato la 42enne forlivese Chiara Savelli dell'organizzazione No Profit, Avsi. Da più di dieci anni affianca i profughi di guerra, soprattutto bambini, per guidarli verso un nuova integrazione da parte delle comunità e delle famiglie. Chiara ci ha detto che «la questione dei bambini soldato è un problema rilevante, soprattutto in Africa». Ci spiega Continua > 16

19 < Segue Il Resto del Carlino (ed. Forlì) che «dopo essere stati arruolati, e sottomessi, non solo fisicamente, ma soprattutto psicologicamente, i bambini si macchiano di crimini terribili. Usciti dalla guerra si ritrovano soli: Avsi cerca di inserirli nuovamente nella comunità. La cura consiste come prima cosa nel farli liberare, disegnando e parlando, dalle profonde ferite nel cuore e nella mente causate dai terribili atti che hanno compiuto. In seguito, essendo le comunità Avsi centri aperti, composti cioè da famiglie aperte e disponibili all'accoglienza, i bambini riescono a riavere quasi un vita normale. È qui, in queste guerre dimenticate, dove persistono gravi emergenze umanitarie, che Avsi offre una nuova vita a queste piccole vite violate». Al giorno d'oggi noi ragazzi occidentali viviamo tutti sotto una campana di vetro opaco che non ci permette di vedere cosa veramente accade al di fuori di essa. Rimaniamo affogati nell'ignoranza rispetto alle notizie del mondo. La conoscenza, la verità ci sembrano spesso scomode'. Siamo convinti che sia giunto il momento di spaccare quella campana e camminare nel mondo portando un messaggio di speranza. Pensate anche voi che sia giunto il momento di agire? Marika Boattini, Giorgia Bondi, Giulia De Carolis, Giorgia Mosconi classe 3ª C 17

20 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) SCUOLA MEDIA BENEDETTO CROCE Annalena, un esempio di amore La missione in Somalia e la morte rivivono nelle parole di Valeriano «ANNALENA è nata con un unico pensiero fisso: l'amore verso gli altri». Queste sono le parole di Valeriano o Iano, come lo chiamano tutti, un signore che lavora al Comitato per la Lotta contro la Fame nel Mondo di Forlì. Il giorno 27 gennaio 2015, un giorno particolarmente importante perché si ricorda la liberazione degli ebrei dal campo di concentramento di Auschwitz, il signor Valeriano è venuto nella scuola media Benedetto Croce, per tener vivo il ricordo di Annalena Tonelli. Perché questo giorno? Perché non un altro giorno? La risposta può sembrare banale: il 27 gennaio, quando i russi entrarono nel campo di sterminio di Auschwitz, trovarono davanti a loro uno scenario terribile, nessuno avrebbe mai immaginato questo orrore, nessuno avrebbe mai immaginato uno scenario così crudo, violento: corpi ammassati, persone mutilate... Perché questo? Perché manca l'amore verso gli altri, manca l'amore verso quelli che praticano un'altra religione, verso coloro che parlano una lingua diversa o che semplicemente hanno opinioni diverse. Manca l'amore. E ANCORA oggi questo succede, come si può constatare dai fatti delle ultime settimane avvenuti in Francia. Ecco perché in questo giorno dedicato alla memoria e alla riflessione Valeriano è venuto nella nostra scuola per parlare di Annalena Tonelli che, pur non essendo collegata direttamente con la storia degli ebrei, con la sua personale vicenda ci parla sempre dello stesso tema: l'amore, la pace. È venuta a insegnarci la pace e l'amore verso gli altri. Annalena Tonelli è nata a Forlì il 2 aprile 1943 e fin da giovane ha cercato in tutti i modi di aiutare chi si trova in difficoltà. Andava, infatti, in via Romanello al Casermone', come lo chiamavano gli abitanti del posto, l'ex Monastero di Santa Caterina, divenuto poi Caserma. Lì abitavano gli sfollati alla fine della seconda guerra mondiale, i senzatetto, gli emarginati. Annalena andava in questo luogo e li aiutava. MA non le bastava: a soli 25 anni Annalena si trasferì in Africa, in Kenya, dove voleva costruire ospedali e scuole ma, una volta arrivata, dopo pochi mesi, scoppiò la guerra civile, quindi si trasferì in Somalia. Qui non era ben vista, per cinque motivi che andavano contro la tradizione africana: era una donna non sposata, era bianca, cristiana e aveva denaro, a differenza dei somali e delle altre persone che vivono ancora oggi in capanne instabili e nella povertà più assoluta, dove la guerra è sempre in agguato. La semplicità e soprattutto l'umiltà sono due caratteristiche del carattere di Annalena che hanno contrassegnato la sua vita: viveva con poche cose, aveva solo due tonache, e imparò che per Continua > 18

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Verifica dei Risultati 2012

Verifica dei Risultati 2012 CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE CASTELLARANO Verifica dei Risultati 2012 e Piano Annuale Attività 2013 Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Castellarano Via Roma N. 58 42014 CASTELLARANO (RE) Partita

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli