CSV FC ASSIPROV Domenica, 07 giugno 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CSV FC ASSIPROV Domenica, 07 giugno 2015"

Transcript

1 CSV FC ASSIPROV Domenica, 07 giugno 2015

2 CSV FC ASSIPROV Domenica, 07 giugno 2015 Prime Pagine 07/06/2015 Prima Pagina Il Resto del Carlino (ed. Forli) 1 ambiente e protezione civile 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 12 Otto milioni per spingere ancora la mobilità in bici 2 07/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) Pagina 10 FOGLIETTA LUCIANO Escursioni, pranzi e letture nel verde incontaminato 4 06/06/2015 Cesena Today Redazione Piazze di cinema cerca volontari: candidature entro il 15 giugno 5 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 12 Il cinema torna in piazza 6 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 28 VOLONTARI CERCASI 7 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 35 Il nascente centro d' aggregazione trova alleati 8 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 37 Torneo senza confini contro il razzismo Profughi dai barconi ai campi di /06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) Pagina 4 GIORDANI ELIDE «La poesia? Ve la consegno a domicilio» L' arte itinerante del /06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) Pagina 9 MASCELLANI GIACOMO Il porto a misura anche di disabile 13 07/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) Pagina 17 PASOLINI ERMANNO Sagra della vongola, gran finale con i Nomadi 15 07/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) L'orrore dei bambini soldato, l'impegno di Emergency e Avsi esempio e /06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) Annalena, un esempio di amore La missione in Somalia e la morte rivivono /06/2015 La Voce di Romagna (ed. Forlì) Pagina 25 Per una volta ai fornelli le persone con disturbi di memoria o con demenza 20 salute e assistenza 07/06/2015 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Pagina 10 Salute pediatrica 21 07/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) Pagina 6 I volontari dello Ior a Bellaria 22 07/06/2015 La Voce di Romagna (ed. Forlì) Pagina 24 Nutraceutica Focus a Budrio 23 07/06/2015 La Voce di Romagna (ed. Forlì) Pagina 26 Torna il Mercatino dei Puffi 24 volontariato 07/06/2015 Corriere della Sera Pagina 9 I volontari regalano il wi fi al Policlinico Martedì gran gala 25 07/06/2015 Corriere della Sera Pagina 9 Alessandra Dal Monte Il «diritto all' amicizia» anche per i disabili 26 07/06/2015 Corriere della Sera Pagina 9 Anna Tagliacarne La casa solidale di via Zurigo «Condominio delle onlus» 27 07/06/2015 La Repubblica Pagina 15 SARA GRATTOGGI Il Quirinale a porte aperte grazie ai volontari Guide in rivolta 29

3 Il Resto del Carlino (ed. Forli) Prima Pagina 1

4 Pagina 12 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) ambiente e protezione civile Otto milioni per spingere ancora la mobilità in bici Fondi preparati dalla Regione: obbiettivo raddoppiare i fruitori delle due ruote. CESENA. Nuovo protocollo regionale per sup portare i Comuni a realizzare una mobilità sostenibile. Otto milioni di investimento per raddoppiare gli spostamenti in bici e per investire sulla sicurezza. «Raddoppiare il numero delle persone che si spostano in bici, aumentando la sicurezza. Il nuovo protocollo sulla mobilità ciclopedonale della Regione Emilia Romagna costituisce una strategia concreta di promozione della ciclabilità per supportare i Comuni a promuovere sui propri territori una mobilità più sostenibile». La consigliere regionale Lia Montalti plaude all' annunciato piano regionale per l' incentivazione degli spostamenti in bici oggetto di un nuovo protocollo d' intesa per lo sviluppo della mobilità ciclopedonale in Emilia Romagna, siglato dalla Regione con le principali associazioni di settore (Fiab, Legambiente, Uisp regionale, Wwf) e novità rispetto al precedente protocollo del 2009 anche dall' associazione dei comuni Anci e da U pi. «Lavoreremo nei prossimi mesi ad una legge regionale sulla mobilità sostenibile, potendo contare già su finanziamenti certi, ovvero 8 milioni di fondi europei che la Regione destinerà a questo tipo di progetti annuncia la Montalti, capogruppo Pd della Commissione regionale Territorio e Mobilità Vogliamo realizzare una strategia concreta che spinga i comuni a mettere al centro l' utilizzo della bicicletta e dei mezzi pubblici come scelta quotidiana di mobilità urbana. Lo vogliamo fare per rendere le nostre città più vivibili, con una attenzione maggiore per gli utenti deboli della strada, pedoni e ciclisti, e mettendo in campo misure incisive per il miglioramento della qualità dell' aria che respiriamo». Nel protocollo è infatti prevista l' incentivazione alla realizzazione di nuove piste ciclabili e la messa in rete dei collegamenti tra piste già esistenti, oltre ad una maggiore in tegrazione treno bici. Viene rinnovata l' attenzione al tema della sicurezza stradale per ciclisti e pedoni, in modo da arrivare, entro il 2020, al dimezzamento del numero delle vittime degli incidenti. «Anche a Cesena negli anni passati siamo riusciti a finanziare con risorse regionali progetti importanti, come quello della pista ciclabile di Via Savio, nell' ambito dei percorsi sicuri casa scuola o il bike sharing del progetto Mi Muo vo in Bici continua la Montalti Ora la Regione punta ad una programmazione certa e integrata d' interventi per fare quel salto di qualità e raggiungere, anche sul tema della mobilità ciclabile, quegli standard europei che sono il nostro punto di riferimento». Eventuali finanziamenti mirati, inoltre, arriverebbero anche in un momento storico delicato ed utile. le Continua > 2

5 Pagina 12 < Segue Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) ambiente e protezione civile recenti piogge, come noto, hanno danneggiato in alcuni punti rendendola completamente inutilizzabile, la pista ciclabile del Savio. 3

6 Pagina 10 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) ambiente e protezione civile CAMPIGNA. Escursioni, pranzi e letture nel verde incontaminato TANTE le iniziative nei paesi dell' alto Bidente in questa prima domenica di giugno. A Campigna, nel Parco nazionale l' iniziativa 'Sicuri in montagna' con il soccorso alpino e speleologico dell' Emilia Romagna. La stazione Monte Falco del soccorso alpino con il patrocinio del Parco nazionale, del Cai, del Gruppo alpino alto Bidente, dell' associazione guide ambientali escursionistiche e Forlì Trail asd infatti ha organizza una giornata di escursioni per famiglie ed escursionisti a Monte Falco Monte Falterona e di dimostrazioni pratiche di salvataggio di varia tipologia nel pomeriggio. Il ristoro della festa è previsto invece al Rifugio Casone della Burraia al costo di 10 euro ( ). La prima domenica di giugno si festeggia da secoli la festa della Madonna degli occhi a Collina di Pondo. Saranno in tanti i fedeli che, da diverse zone della Romagna, raggiungeranno la piccola frazione del comune di Santa Sofia e il santuario dedicato a Sisto V dove si conserva ancora il quadro della Madonna che venne trovato miracolosamente nella celletta poco dopo che la vergine apparve ad una pastorella. La celletta si trova dopo l' abitato in direzione di Saviana, ma saranno in tanti anche coloro che andranno a bagnarsi gli occhi alla fonte le cui acque, secondo la tradizione, alleviano i problemi di vista. Nel pomeriggio la processione alla presenza di monsignor Dino Zattini che celebrerà anche la messa. Rallegrerà il pomeriggio il Duo Iftode. A Santa Sofia alla Galleria d' arte contemporanea Stoppioni, in occasione della chiusura della mostra 'Ricordi della Grande Guerra', alle 16 letture e racconti a cura di Claudio Catani e interventi di Luciano Foglietta e Ezio Monti. FOGLIETTA LUCIANO 4

7 6 giugno 2015 Cesena Today Piazze di cinema cerca volontari: candidature entro il 15 giugno Saranno tenute in particolare considerazione le candidature di chi darà piena disponibilità per tutta la durata della manifestazione o almeno nei giorni di sabato e domenica e per la Notte del Cinema, venerdì 10 luglio. Sono già in corso i preparativi per la quinta edizione di Piazze di Cinema Festa del cinema in piazza, la rassegna che dal 2 all' 11 luglio animerà le piazze di Cesena con proiezioni, retrospettive, incontri con i protagonisti del cinema italiano. E anche quest' anno come negli anni passati la manifestazione, promossa dall' Assessorato alla Cultura del Comune di Cesena e dal Centro Cinema Città di Cesena, cerca volontari che diano una mano all' organizzazione, affiancando lo staff nelle varie attività: informazione, documentazione, accoglienza, logistica, servizio durante gli eventi, ecc. Un' occasione da non perdere per chi ha almeno 18 anni, ama il cinema e vuole fare un' esperienza diversa. Annuncio promozionale Per segnalare la propria disponibilità basta scaricare l' apposito modulo pubblicato sul sito del Comune compilarlo e inviarlo per mail all' indirizzo o per fax al numero , oppure consegnarlo a mano al Centro Cinema san Biagio, Via Aldini 22. Il modulo va consegnato entro lunedì 15 giugno. Maggiori informazioni possono essere chieste scrivendo a Saranno tenute in particolare considerazione le candidature di chi darà piena disponibilità per tutta la durata della manifestazione o almeno nei giorni di sabato e domenica e per la Notte del Cinema, venerdì 10 luglio. Redazione 5

8 Pagina 12 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Il cinema torna in piazza Si cercano volontari disponibili a inizio luglio. CESENA. Sono già in corso i preparativi per la quinta edizione di Piazze di Cinema Festa del cinema in piazza, la rassegna che dal 2 all' 11 luglio animerà le piazze di Cesena con proiezioni, retrospettive, incontri con i protagonisti del cinema italiano. E anche quest' anno come negli anni passati la manifestazione, promossa dall' assessorato alla Cultura del Comune di Cesena e dal Centro Cinema Città di Cesena, cerca volontari che diano una mano all' organizzazione, affiancando lo staff nelle varie attività: informazione, docu mentazione, accoglienza, logistica, servizio durante gli eventi. Un' occasione da non perdere per chi ha almeno 18 anni, ama il cinema e vuole fare un' esperienza diversa dal solito. Per segnalare la propria disponibilità basta scaricare l' apposito modulo pubblicato sul sito del Comune compilarlo e inviarlo per mail all' indirizzo o per fax al numero , oppure consegnarlo a mano al Centro Cinema san Biagio, Via Aldi ni 22. Il modulo va consegnato entro lunedì 15 giugno. Maggiori informazioni possono essere chieste anche scrivendo a Saranno tenute in particolare considerazione le candidature di chi darà piena disponibilità per tutta la durata della manifestazione o almeno nei giorni di sabato e domenica e per la Notte del Cinema, venerdì 10 luglio. 6

9 Pagina 28 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) VOLONTARI CERCASI C'è tempo sino al 15 giugno per candidarsi a collaborare da volontari alla 5ª edizione di Piazze di cinema festa cittadina di cinema con registi, interpreti, pellicole da vedere e concorso di opere prime che si rianima dal 2 all'11 luglio. Basta avere compiuto 18 anni. Info:

10 Pagina 35 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) LONGIANO. Il nascente centro d' aggregazione trova alleati Progetto tra i primi 42 finanziati da Bologna L' ex bar inaffittabile diventa "Kilometro 01" LONGIANO. "Kilometro 01" ai blocchi di partenza. Nelle settimane scorse, al centro civico di Crocetta, si sono riuniti i quattro consigli di frazione di Longiano. Nell' occasione, da vanti a molti cittadini, è stato fatto il punto sul progetto finanziato dalla Regione per creare un nuovo centro polivalente culturale, pensato soprattutto per i giovani ma non solo. L' ex bar del centro civico, dopo essere stato lasciato dal vecchio gestore, non ha trovato un nuovo titolare. Il Comune proprietario dei muri ha lanciato invano 5 bandi e nel frattempo è arrivata la proposta di trasformare il locale in un centro. L' ha formalizzata un gruppo di giovani con a capo Valentina Cecchini, sorella dello sfortunato Luca, 27enne morto in un incidente stradale avvenuto nel Faentino lo scorso 18 luglio. Il progetto, presentato al bando regionale per ottenere fondi a sostegno di interventi rivolti ad adolescenti e giovani promossi dagli enti locali, è stato ammesso a contribuzione. Lo riferisce Valentina Cecchini, che specifica che «si è classi ficato tra i primi 42 progetti finanziati, sui 78 ammessi, garantendoci un finanziamento pari a euro, il 60 per cento dei quali finanziato dalla Regione e il restante 40 per cento dal Comune. Questa somma ci permetterà di acquistare parte delle dotazioni tecnologiche e strumentali per realizzare laboratori tematici, mettere a norma il locale ed acquistare arredi. L' obiettivo di questo progetto prosegue Cecchini consiste nella realizzazione di un centro di aggregazione giovanile aperto anche al confronto intergenerazionale. I progetti realizzati pertanto avranno l' obiettivo di mettere in comune le conoscenze dei più giovani con quelle degli adulti, secondo una lo gica di arricchimento reciproco. La gestione del centro avverrà facendo leva sulla cosiddetta "cittadinanza attiva", cioè sul contributo di tutti coloro, longianesi o meno, che decideranno di dedicare parte del proprio tempo libero alla condivisione di talenti, passioni, conoscenze o più semplicemente tempo libero». L' attuale direttivo è composto da Valentina Cecchini e Laura Dogana (di Crocetta), Antonella Forti (di Ponte Ospedaletto), Fabrizio Faedi (di Montenovo) ed Annamaria Vettori (di Cesena): «Raffigura la visione di apertura che questo progetto vuole avere sul territorio sottolinea Valentina Cecchini Il centro non è pensato solo per gli abitanti di Crocetta, ma vuole essere un punto di incontro, un modo per fare rete tra le varie frazioni del comune e i territori limitrofi, nell' ottica di incentivare la mobilità dei Continua > 8

11 Pagina 35 < Segue Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) giovani. Il direttivo, insieme al gruppo di lavoro che segue l' attuazione del progetto, composto da una ventina di persone tra giovani e adulti, ha già assunto due importanti decisioni. La prima è quella della forma associativa con l' Auser di Cesena e qui emerge la doppia sfida, anche per loro, di aprirsi al mondo giovanile. La seconda è la scelta del nome del centro: "Kilometro 01"». I locali sono stati sgomberati dagli arredi lasciati dalla vecchia gestione e il Comune sta verificando l' adeguatezza degli impianti e la messa a norma. Seguirà l' allestimento degli spazi e l' acquisto delle dotazioni. «Tutto l' iter dovrà concludersi entro l' autunno, secondo quelli che sono i tempi dettati dalla delibera regionale confer ma Cecchini Rivolgo un invito a chi volesse aiutarci e partecipare all' organizzazione di questo progetto. Aspettiamo idee, abbiamo spazi per poterle concretizzare. Poi vorremmo fare rete con le altre associazioni: confrontiamoci per promuovere le "buone pratiche" sul territorio, offrendo alla collettività qualcosa di diverso, che vada oltre i soliti punti di aggregazione». Chi vuole può cliccare "mi piace" sulla pagina Facebook "Kilometro01", per rimanere aggiornato sullo sviluppo del progetto. Intanto, arriva un «ringraziamento in anticipo a privati o aziende che decideranno di contribuire con una donazione, sotto forma di arredi, dotazioni tecnologiche, materiale scolastico». Riflessione finale: «"Kilometro 01" non ha pretese, se non di permettere alle persone di fare quello che si faceva una volta: incontrarsi, condividere e divertirsi, anche nella semplicità di una partita a carte». Giorgio Magnani. 9

12 Pagina 37 Corriere di Romagna (ed. Forlì Cesena) Torneo senza confini contro il razzismo Profughi dai barconi ai campi di calcio CESENATICO. E' arrivato il giorno delle finali per il torneo di calcio al razzismo denominato "People, no borders", che sta andando avanti da alcune settimane, con protagonisti i profughi ospiti all' hotel "Splendid" di Cesenate Ponente e quelli dell' albergo "Kitty" di Tagliata di Cervia. L' evento sportivo, che vuole essere prima di tutto un momento di integrazione, di solidarietà e di superamento di ogni barriera geografica e mentale, si svolgerà oggi, alle 16, presso il complesso sportivo "Brian Filipi", di fronte al ristorante "Moro" di Pinarella. Alcuni dei migranti che scenderanno in campo hanno affrontato sullo stesso barcone la traversata del mare. A conten dersi in primo posto saranno gli "African Ambassadors" e i "We are the world", mentre il nome dei terzi classificati uscirà fuori dalla sfida tra "Banana Team" e "Balck & black". Le varie formazioni saranno integrate da alcuni calciatore del "Buono No Buono Group", la squadra che si è classificata quinta durante il girone. I volontari del gruppo "Cesenatico No Borders", che hanno organizzato l' iniziativa ringraziano l' assessore allo Sport del Comune di Cervia Giovanni Grandu e Marco Casetti, responsabile degli impianti, che sono stati concessi gratuitamente per l' occasione. Arbitrerà gli incontri Domenico Monti, che è stato l' ideatore del torneo. 10

13 Pagina 4 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) «La poesia? Ve la consegno a domicilio» L' arte itinerante del dottor Franco Casadei Cinquanta recital in tre anni in abitazioni private, circoli e una cantina vinicola. di ELIDE GIORDANI CHI lo avrebbe mai detto che la gente ha fame di poesia? Obsoleta, arcaica, fuori dal mondo moderno, aristocratica e lontana dal vortice quotidiano: così ci si aspetterebbe di sentirla definire. Non certo di vedere frotte di persone che vanno all' appuntamento con i poeti con la stessa aspettativa con cui si va a vedere un bel film. Che sia il miracolo della rassegna «Di posto in posto, di verso in verso»? Per chi non lo sapesse sono ormai tre anni che un gruppo di poeti pellegrini (Roberta Bertozzi, Gianfranco Lauretano, Stefano Maldini), nella cornice di questa singolare iniziativa, porta la poesia nelle case dei cesenati. Tra gli alfieri di questa «consegna a domicilio» c' è anche Franco Casadei, medico otorinolaringoiatra di lungo corso, poeta dalla storia ancora breve che, tuttavia, commuove e trascina. Casadei, qual è il luogo più strano in cui ha portato la poesia? «Una cantina dove si erano raccolti almeno 80 produttori vinicoli che hanno ascoltato in silenzio e con grande intensità. La cosa curiosa è che non nascono mai discussioni, al confronto con la poesia la gente tace. La poesia ci mette con le spalle al muro, ci obbliga a guardarci dentro e ognuno di noi si porta a casa qualcosa. Una donna mi ha detto 'dutòr, lu l' ha det dla roba ca l' ho santida nenca me, parò an so bona da dirla asè». E i luoghi più usuali? «Soprattutto le case delle persone che conosco, anche per la mia attività di medico, poi anche le scuole, i centri di aggregazione e di volontariato, i quartieri, i giardini, qualche centro culturale, qualche chiesa, qualche parrocchia». Qual è l' aspetto più interessante di questi incontri? «Il fatto che non abbiano il crisma né dell' evento né dello spettacolo ma che siamo davvero degli incontri in cui attraverso la poesia ci si scambia l' anima. Ma sono anche un modo per creare nuovi legami di amicizia, per fare memoria insieme della bellezza e dell' esperienza umana». A quanti incontri ha partecipato in questi tre anni? «Una cinquantina, e ancora oggi, poiché ogni tanto rifaccio il giro, la richiesta non manca». Qual è la sintesi di questa iniziativa? «Una sessantina tra poeti, saggisti, direttori di riviste, numerosi Continua > 11

14 Pagina 4 < Segue Il Resto del Carlino (ed. Cesena) blog hanno commentato in termini lusinghieri la nostra iniziativa. Ne è nato un dibattito nazionale, a cui hanno dato voce anche poeti come Rondoni, Pontiggia, Pecora, in cui si è parlato in lungo e in largo di Cesena come luogo dove la poesia è viva e si propone come espressione culturale in tutti i luoghi dove la gente abita, lavora e studia». Cosa le ha insegnato personalmente? «Che il linguaggio della poesia non è riservato agli addetti ai lavori, ma viene apprezzato e desiderato ovunque, al di là del livello culturale e di istruzione». Quando è cominciato il suo dialogo personale con la poesia? «In età presenile, potrei dire, visto che la mia prima pubblicazione è datata 2003, ma il linguaggio poetico mi ha sempre attirato. La poesia scava di più di tante riflessioni e di altre forme di scrittura». C' è stato tuttavia un terribile episodio della sua vita, che lei ha espresso in poesia, che ha determinato un salto nella sua produzione «Sì, una poesia del 2005 dedicata ai miei due fratellini di 11 e 12 anni, Bruno e Rosalba, annegati drammaticamente nel torrente Ausa nel Io avevo tre anni e solo di recente quel ricordo ha bussato con insistenza nei meandri della mia memoria. Non ho potuto sottrarmi ad un lavoro di ricerca rintracciando i loro ricordi e i luoghi della tragedia, mai più rivisitati, ed ho cominciato a scrivere». Poeti si nasce o si diventa? «Poeti si è. Poi c' è anche chi lo mette per iscritto. Montale diceva 'non si scrive per nessuno', io mi riconosco di più Brodskji che dice 'chi scrive lo fa sempre per un tu'. Quando scrivo una cosa che mi sembra venuta bene ho subito un desiderio, che almeno una persona la legga». Quali sono i suoi momenti più propizi per la poesia? «Al risveglio, prima di alzarsi, e la mattina presto su uno scoglio sul mare in cui vado d' estate. Nulla intorno in quei momenti può distrarmi». Il suo ultimo libro 'Il Bianco delle vele' sta facendo manbassa di premi, oltre 20, come lo presenterebbe al pubblico? «E' un viaggio dal nichilismo alla speranza, duro e tormentato ma esattamente il libro che da sempre avrei voluto scrivere, e infatti ci ho messo 12 anni». Altri progetti in cantiere? «Sì, un lavoro che metta al centro il senso religioso nella poesia, inteso come mistero, anche nei poeti che si dichiarano atei, per il quale ho già iniziato a girare per l' Italia: Pisa, Firenze, Parma, S.Miniato». GIORDANI ELIDE 12

15 Pagina 9 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) SPARISCONO DALLE BANCHINE LE BARRIERE ARCHITETTONICHE. Il porto a misura anche di disabile Dopo tante richieste diventa possibile l' accesso ai due traghetti. UN PORTO senza barriere, le barriere architettoniche scompaiono dalle banchine dei due traghetti. A partire da quest' anno anche i natanti che collegano le due sponde del porto Leonardesco sono infatti attrezzati per garantire il servizio anche alle persone diversamente abili e con problemi di deambulazione. Si tratta ovviamente di un atto dovuto, giunto sicuramente troppo tardi ma, come si suol dire, meglio tardi che mai. Il progetto è il frutto di un lavoro condiviso della Consulta del volontariato, in particolare del Gruppo di lavoro per il superamento handicap, dell' Associazione paraplegici dell' Emilia Romagna, della Capitaneria di Porto, dell' Amministrazione comunale e dei gestori del sevizio di traghetto. E' stato così possibile abbattere le barriere architettoniche presenti all' ingresso dei traghetti. Con questi interventi già eseguiti, le rampe consentono l' accesso anche ai portatori di handicap che si muovono in carrozzina. Herbert Poletti, segretario della Consulta del volontariato, è soddisfatto: «Su questo problema ricevevamo tante segnalazioni da una decina d' anni. Finalmente siamo riusciti a risolvere la situazione grazie alla sensibilità del comandante della Guardia costiera di Cesenatico, Stefano Luciani, del sindaco Roberto Buda e dell' assessore ai servizi sociali Mauro Bernieri. E' significativo il fatto che i gestori dei due traghetti abbiano sostenuto di tasca propria le spese per i lavori». LIVIO Ceccarelli, referente dell' Associazione nazionale paraplegici: «Continueremo ad inoltrare al Comune le segnalazioni sulle limitazioni presenti in città. Comunque un' altra barriera è caduta e ciò è importante». Il traghetto 'Mirko', presente all' altezza di piazza Ciceruacchio sul porto canale, collega la zona della Biblioteca comunale con lo Squero ed è attivo tutto l' anno. La concessionaria è Sabrina Bartoli, che ha investito circa 5mila euro, installando materiali in acciaio montabili ed adattabili manualmente. Il traghetto 'Giovanna D' Arco', posto davanti all' Hotel Miramare a levante e al ristorante da Urbano sul molo ponente di Cesenatico, è gestito da Romeo Rossi ed è aperto da aprile a settembre. Qui il costo dell' intervento è stato di oltre 6mila euro, in quanto è stato necessario installare anche quattro pistoni idraulici per la movimentazione delle pedane. Il comandante Stefano Luciani plaude all' iniziativa: «Abbiamo aiutato a dare un impulso a questo importante progetto, per abbattere le barriere in un Continua > 13

16 Pagina 9 < Segue Il Resto del Carlino (ed. Cesena) contesto centrale di Cesenatico, rendendo il porto canale e il cuore della città più fruibile da tutti i cittadini ed i turisti, accogliendo la richiesta della Consulta del volontariato.» Buda e Bernieri ritengono queste opere importanti: «Per l' Amministrazione comunale è un dovere essere dalla parte dei più deboli e rendere la città fruibile a tutte le persone, in particolare quelle più in difficoltà.» Giacomo Mascellani. MASCELLANI GIACOMO 14

17 Pagina 17 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) GUALDO. Sagra della vongola, gran finale con i Nomadi A Ponte Ospedaletto di Longiano arrivano i Nomadi. Siamo nella zona artigianale di Gualdo per la Sagra della vongola. L' ingresso nella zona ristorante è libero e si potranno gustare piatti a base di vongole e specialità romagnole di carne. E alle 21 concerto dei Nomadi, ingresso 18 euro. «Avevamo voglia di fare una festa estiva dice Giuseppe Giorgio Raggini, uno degli organizzatori. Abbiamo pensato alla vongola, perché con la miriade di sagre che ci sono in giro, nessuna viene dedicata alla vongola, che è un prodotto ittico che da noi va fortissimo». La sagra è organizzata dalla Pro loco di Balignano che coinvolge un centinaio di volontari. E questa il gran finale con il concerto dei Nomadi, unica esibizione in zona nel tour estivo. Oltre ai loro grandi successi presenteranno il nuovo album. Stand aperti dalle 18 in poi e per chi non mangia le vongole c' è anche un menù romagnolo». Il gruppo dei Nomadi è nato nel 1963 tra Reggio Emilia e Modena, fondata da Beppe Carletti e Augusto Daolio. Contano ben cento fan club sparsi in tutta Italia e hanno pubblicato in totale 51 dischi per oltre 15 milioni di copie vendute. Lo scorso anno hanno festeggiato a Cesenatico i 50 anni di vita. Nel marzo scorso è uscito «50+1», il doppio cd con 32 brani storici e 2 inediti: 'Come va la Vita' e 'Nulla di nuovo». Ermanno Pasolini. PASOLINI ERMANNO 15

18 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) SCUOLA MEDIA MERCURIALE L'orrore dei bambini soldato, l'impegno di Emergency e Avsi esempio e stimolo per tutti «SPESSO ci sentiamo distanti da una realtà che ci è più vicina di quanto non possiamo immaginare». Con questa frase si è aperto l'incontro del 19 gennaio con Emergency, un'associazione umanitaria internazionale fondata in Italia nel 1994 dal milanese Gino Strada. L'incontro aveva lo scopo di sensibilizzare noi ragazzi di fronte a una realtà così diversa dal nostro vissuto. Una realtà fatta di diritti calpestati e popoli messi a tacere dai proiettili. È proprio in questi ambienti, che hanno conosciuto solo guerra, che interviene Emergency. Con migliaia di volontari in tutto il mondo offre un aiuto sanitario gratuito in Paesi dalla situazione economica e politica instabile. SONO ben 16 gli Stati nei quali l'associazione è intervenuta nei vent'anni d'attività, prestando cure mediche a più di 3 milioni di persone. Formando il personale locale secondo criteri e standard di alto livello professionale, Emergency affianca le comunità più povere in un autonomo percorso verso uno sviluppo umano. Inoltre l'associazione considera l'individuo come tale, rispettandone il pensiero e gli ideali aiutando tutti, indipendentemente dalla divisa indossata. Nei territori dove opera Emergency i bambini non hanno diritti, ma spesso solo il dovere di uccidere. Sono più di 300mila i bimbi giocattoli' di guerra. I minori impegnati a combattere sono chiamati bambini soldato' e hanno un'età compresa tra i 6 e i 18 anni, in mano ai loro carcerieri diventano macchine prive di emozioni, pronti ad essere usati come strumenti di morte o a diventare vittime nel corpo e nella mente. È solo la violenza ad essere protagonista in questo terribile campo di guerra che trova terreno fertile alimentato da povertà e analfabetismo, motivi culturali, politici e religiosi. E' questo che ci hanno raccontato le due volontarie mostrandoci immagini dell'africa e dell'afghanistan, mostrandoci le mani e i volti di quei bambini che sono rimasti feriti in seguito allo scoppio delle mine antiuomo. Nonostante l'onu, nel 1989, si sia occupata di stilare una lista dei diritti universali dell'uomo, ci sono ancora numerosi Paesi dove queste norme vengono calpestate. I diritti inalienabili della vita e della libertà individuale non hanno alcun senso sui territori dove perdura la guerra. Per avere un quadro più completo, un'immagine, un'esperienza personale, abbiamo contattato la 42enne forlivese Chiara Savelli dell'organizzazione No Profit, Avsi. Da più di dieci anni affianca i profughi di guerra, soprattutto bambini, per guidarli verso un nuova integrazione da parte delle comunità e delle famiglie. Chiara ci ha detto che «la questione dei bambini soldato è un problema rilevante, soprattutto in Africa». Ci spiega Continua > 16

19 < Segue Il Resto del Carlino (ed. Forlì) che «dopo essere stati arruolati, e sottomessi, non solo fisicamente, ma soprattutto psicologicamente, i bambini si macchiano di crimini terribili. Usciti dalla guerra si ritrovano soli: Avsi cerca di inserirli nuovamente nella comunità. La cura consiste come prima cosa nel farli liberare, disegnando e parlando, dalle profonde ferite nel cuore e nella mente causate dai terribili atti che hanno compiuto. In seguito, essendo le comunità Avsi centri aperti, composti cioè da famiglie aperte e disponibili all'accoglienza, i bambini riescono a riavere quasi un vita normale. È qui, in queste guerre dimenticate, dove persistono gravi emergenze umanitarie, che Avsi offre una nuova vita a queste piccole vite violate». Al giorno d'oggi noi ragazzi occidentali viviamo tutti sotto una campana di vetro opaco che non ci permette di vedere cosa veramente accade al di fuori di essa. Rimaniamo affogati nell'ignoranza rispetto alle notizie del mondo. La conoscenza, la verità ci sembrano spesso scomode'. Siamo convinti che sia giunto il momento di spaccare quella campana e camminare nel mondo portando un messaggio di speranza. Pensate anche voi che sia giunto il momento di agire? Marika Boattini, Giorgia Bondi, Giulia De Carolis, Giorgia Mosconi classe 3ª C 17

20 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) SCUOLA MEDIA BENEDETTO CROCE Annalena, un esempio di amore La missione in Somalia e la morte rivivono nelle parole di Valeriano «ANNALENA è nata con un unico pensiero fisso: l'amore verso gli altri». Queste sono le parole di Valeriano o Iano, come lo chiamano tutti, un signore che lavora al Comitato per la Lotta contro la Fame nel Mondo di Forlì. Il giorno 27 gennaio 2015, un giorno particolarmente importante perché si ricorda la liberazione degli ebrei dal campo di concentramento di Auschwitz, il signor Valeriano è venuto nella scuola media Benedetto Croce, per tener vivo il ricordo di Annalena Tonelli. Perché questo giorno? Perché non un altro giorno? La risposta può sembrare banale: il 27 gennaio, quando i russi entrarono nel campo di sterminio di Auschwitz, trovarono davanti a loro uno scenario terribile, nessuno avrebbe mai immaginato questo orrore, nessuno avrebbe mai immaginato uno scenario così crudo, violento: corpi ammassati, persone mutilate... Perché questo? Perché manca l'amore verso gli altri, manca l'amore verso quelli che praticano un'altra religione, verso coloro che parlano una lingua diversa o che semplicemente hanno opinioni diverse. Manca l'amore. E ANCORA oggi questo succede, come si può constatare dai fatti delle ultime settimane avvenuti in Francia. Ecco perché in questo giorno dedicato alla memoria e alla riflessione Valeriano è venuto nella nostra scuola per parlare di Annalena Tonelli che, pur non essendo collegata direttamente con la storia degli ebrei, con la sua personale vicenda ci parla sempre dello stesso tema: l'amore, la pace. È venuta a insegnarci la pace e l'amore verso gli altri. Annalena Tonelli è nata a Forlì il 2 aprile 1943 e fin da giovane ha cercato in tutti i modi di aiutare chi si trova in difficoltà. Andava, infatti, in via Romanello al Casermone', come lo chiamavano gli abitanti del posto, l'ex Monastero di Santa Caterina, divenuto poi Caserma. Lì abitavano gli sfollati alla fine della seconda guerra mondiale, i senzatetto, gli emarginati. Annalena andava in questo luogo e li aiutava. MA non le bastava: a soli 25 anni Annalena si trasferì in Africa, in Kenya, dove voleva costruire ospedali e scuole ma, una volta arrivata, dopo pochi mesi, scoppiò la guerra civile, quindi si trasferì in Somalia. Qui non era ben vista, per cinque motivi che andavano contro la tradizione africana: era una donna non sposata, era bianca, cristiana e aveva denaro, a differenza dei somali e delle altre persone che vivono ancora oggi in capanne instabili e nella povertà più assoluta, dove la guerra è sempre in agguato. La semplicità e soprattutto l'umiltà sono due caratteristiche del carattere di Annalena che hanno contrassegnato la sua vita: viveva con poche cose, aveva solo due tonache, e imparò che per Continua > 18

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015

CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015 CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015 CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015 Prime Pagine 05/08/2015 Prima Pagina Il Resto del Carlino (ed. Forli) 1 05/08/2015 Prima Pagina La Voce di Romagna (ed.

Dettagli

2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS

2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS Iniziative 2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS via Aldighieri, 40-44121 Ferrara - www.associazionegiulia.com - info@associazionegiulia.com Testata: La Nuova Ferrara Edizione:

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 Carissimi Educatori, come anticipato prima di Natale con alcune informazioni sulla Festa diocesana della Pace del 16 febbraio 2014, vi proponiamo

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera. Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l.

Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera. Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l. Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l. onlus IL PUNTO DI PARTENZA Società Cooperativa sociale a.r.l. ONLUS

Dettagli

Da marzo a settembre... eventi e sagre per tutti i gusti!

Da marzo a settembre... eventi e sagre per tutti i gusti! Da marzo a settembre... eventi e sagre per tutti i gusti! In primavera Dal 19 al 23 marzo tradizionale appuntamento Sagra della Seppia 3 giorni / 2 notti in camera 4**** a partire da 119,00 a persona 2

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

LA LEVA CIVICA IN ALTO GARDA E LEDRO

LA LEVA CIVICA IN ALTO GARDA E LEDRO LA LEVA CIVICA IN ALTO GARDA E LEDRO La Leva Civica è l'occasione per metterti in gioco a partire da quello che ti piacerebbe fare. Non è solo volontariato, ma l'occasione per metterci del tuo! Per provare

Dettagli

Programma delle. a Pinarella di Cervia (RA)

Programma delle. a Pinarella di Cervia (RA) Programma delle a Pinarella di Cervia (RA) MUSICOPOLI-BIMBART LE VACANZE ARTISTICHE ITALIANE! EMILIA-ROMAGNA/RIVIERA ADRIATICA - Pinarella di Cervia (RA) VACANZE ARTISTICHE di Musicopoli, un mare di fantasia!

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Istituto Figlie della Misericordia e della Croce L'Istituto delle Figlie della Misericordia

Dettagli

TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3)

TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3) Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3) 1. Completa il testo con gli articoli e le desinenze dei nomi e degli aggettivi. Le tendenze alimentari italiane. Quali sono le mode alimentari

Dettagli

UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE

UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE 16 maggio 2015 Milano, Arena Civica RECORD FOR ALL UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE RASSEGNA STAMPA COMUNICAZIONE comunicazione@labilita.org Associazione l abilità Onlus Via Pastrengo 16/18 20159 Milano

Dettagli

8 Giorni L inizio dell estate in Emilia, un viaggio enogastronomico

8 Giorni L inizio dell estate in Emilia, un viaggio enogastronomico 8 Giorni L inizio dell estate in Emilia, un viaggio enogastronomico Durante questo viaggio enogastronomico in una parte ancora poco turistica dell Emilia Romagna scopriremo camminando - paesaggi bellissimi,

Dettagli

ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici

ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici Informazioni Accoglienza Condivisione Sostegno e...molto altro ancora! Via Giusti 12, Monza 039/2301658 volontari.asvap@gmail.com www.asvapbrianza.it

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2002 CENTRO DI SOLIDARIETÀ DI FAENZA DELLA C.d.O.

BILANCIO SOCIALE 2002 CENTRO DI SOLIDARIETÀ DI FAENZA DELLA C.d.O. BILANCIO SOCIALE 2002 CENTRO DI SOLIDARIETÀ DI FAENZA DELLA C.d.O. 02 Perché un bilancio sociale La funzione del bilancio sociale è quella di rappresentare, come è noto, la realtà complessiva di un opera

Dettagli

Questionario degli adulti

Questionario degli adulti Questionario degli adulti 155 risposte Sesso Maschio 59 38% Femmina 96 62% Età Quali caratteristiche dovrebbe avere un oratorio? Accogliente 117 18% Dove intraprendere un cammino di fede 45 7% Dove trovare

Dettagli

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta)

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) FIABA ONLUS FIABA si propone di abbattere tutte le barriere, da quelle architettoniche a quelle culturali,

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Terre e Libertà 2014 winter edition

Terre e Libertà 2014 winter edition Progetto di volontariato internazionale Inverno 2014/2015 Terre e Libertà 2014 winter edition #TLwinter14 PROMOSSO DALL ONG CHI SIAMO IPSIA (Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli) è l organizzazione

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE

UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE Mi chiamo claudia e sono la mamma di due splendidi bambini, Federico ed Andrea. Federico oggi avrebbe i capelli biondi ed un simpatico

Dettagli

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri sforzi?...abbiamo il coraggio di verificare quello che stiamo facendo

Dettagli

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA.

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. TEST LIVELLO B1 QCE NOME COGNOME. CLASSE.. DATA.. COMPRENSIONE ORALE DETTATO. ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. 1.. Fabio e Barbara si incontrano A) alla stazione di Pisa. B) all aeroporto di

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO www.sositalia.it DIVENTA UN AMICO SOS. MOSTRA A QUESTI BAMBINI IL LATO MIGLIORE DEGLI ADULTI. In Italia circa 32.300 bambini sono allontanati

Dettagli

Per un. viaggio avventura in Sardegna dalla Provincia di Modena alla Provincia di Carbonia Iglesias

Per un. viaggio avventura in Sardegna dalla Provincia di Modena alla Provincia di Carbonia Iglesias Per un. viaggio avventura in Sardegna dalla Provincia di Modena alla Provincia di Carbonia Iglesias La Provincia di Carbonia Iglesias ha offerto il proprio contributo per aiutare le popolazioni colpite

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 PAOLO PAOLO Ieri ho avuto una bella sorpresa; ho ricevuto una lettera da Paolo.

Dettagli

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero:

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero: in Kosovo Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini Numero 01, Gennaio 2009 In questo numero: Benvenuto caro sostenitore! Un regalo per me! I bambini dimostrano quello che sanno sull

Dettagli

Azienda Ospedaliera San Paolo Polo Universitario Centro Diurno Conca. Teatro Gusto: Ottobre 2013/Giugno 2014

Azienda Ospedaliera San Paolo Polo Universitario Centro Diurno Conca. Teatro Gusto: Ottobre 2013/Giugno 2014 Conca PROLOGO Teatro Gusto: Ottobre 2013/Giugno 2014 Il progetto si è rivolto agli utenti dei servizi psichiatrici (fino ad un massimo di 10) del Dipartimento Salute Mentale A.O San Paolo e seguiti dai

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE:

CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE: CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE: 1. dove sei? Sono Milano 2. Dove abiti? Abito Italia. 3. Come vai all'università? Vado bicicletta. 4. Vieni

Dettagli

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia PARROCCHIA S. BARTOLOMEO CARUGO SOGNI E REALTA Foglio di comunicazione e fraternità Ciclostilato in proprio del 4 maggio 2014 - www.parrocchiacarugo.it PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia Ci sono

Dettagli

5 Wie die vorherige Aufgabe. 6 Vervollständigt die Sätze wie im Beispiel. 7 Vervollständigt die Frage oder die Antwort.

5 Wie die vorherige Aufgabe. 6 Vervollständigt die Sätze wie im Beispiel. 7 Vervollständigt die Frage oder die Antwort. 1 Vervollständigt mit dem Indikativ Präsens der vorgegebenen Verben. 1. andare Io... spesso a mangiare al ristorante. 2. venire Domani Maria e Bruno... a casa mia. 3. andare Antonio e Sergio... in Francia.

Dettagli

Corso di italiano per principianti. Professor Nicola Dell Aversano. Lezione 4

Corso di italiano per principianti. Professor Nicola Dell Aversano. Lezione 4 Corso di italiano per principianti Professor Nicola Dell Aversano Lezione 4 Senta scusi! a. Siete a Roma e avete solo una mattina libera. Quale di questi musei visitate? b. Che museo nella vostra città

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 La politica non è nelle competizioni degli uomini; non è nei sonanti discorsi. È, o dovrebbe essere, nell interpretare l epoca in cui si vive (..).

Dettagli

I campi si avvalgono della professionalità degli animatori dell Ecomuseo impegnati da diversi anni in Valgerola nella gestione di scuole e gruppi.

I campi si avvalgono della professionalità degli animatori dell Ecomuseo impegnati da diversi anni in Valgerola nella gestione di scuole e gruppi. I campi estivi dell Ecomuseo sono dedicati a bambini e ragazzi dai 7 ai 13 anni. I campi si avvalgono della professionalità degli animatori dell Ecomuseo impegnati da diversi anni in Valgerola nella gestione

Dettagli

COMUNE DI MODENA RASSEGNA STAMPA QUOTIDIANA Venerdì, 05 giugno 2015

COMUNE DI MODENA RASSEGNA STAMPA QUOTIDIANA Venerdì, 05 giugno 2015 COMUNE DI MODENA RASSEGNA STAMPA QUOTIDIANA Venerdì, 05 giugno 2015 COMUNE DI MODENA RASSEGNA STAMPA QUOTIDIANA Venerdì, 05 giugno 2015 Gazzetta di Modena 05/06/2015 Gazzetta di Modena Pagina 14 Donne

Dettagli

La Colonna Onlus Via Perugino 2 30035 Mirano VE 041 434624 349 8723928 info@lesionispinali.org www.lesionispinali.org

La Colonna Onlus Via Perugino 2 30035 Mirano VE 041 434624 349 8723928 info@lesionispinali.org www.lesionispinali.org La Colonna Onlus La Colonna Onlus Via Perugino 2 30035 Mirano VE 041 434624 349 8723928 info@lesionispinali.org www.lesionispinali.org 1 La Colonna Onlus 2 CONOSCI LA COLONNA L ASSOCIAZIONE La Colonna

Dettagli

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Medicina Fisica e Riabilitativa De g e n z a Dott. Claudio Tedeschi - Direttore Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Segreteria Maria Rosaria Amelio - Maria Flavia Malavenda Federica

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

GLI SPORTELLI D ASCOLTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI E NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLE PROVINCE DI PARMA E FORLI -CESENA

GLI SPORTELLI D ASCOLTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI E NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLE PROVINCE DI PARMA E FORLI -CESENA DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA GLI SPORTELLI D ASCOLTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI E NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLE PROVINCE DI PARMA E FORLI -CESENA PRIMI RISULTATI DELL ANALISI QUALITATIVA a cura

Dettagli

ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO

ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO 1. Le origini della Fiera Ogni anno, la prima domenica di settembre, segna la ripresa dell anno pastorale della Parrocchia di Pieve di Cento. La Festa della Beata Vergine

Dettagli

GRUPPO TEMATICO DI CONDIVISIONE Attività pomeridiana proposta e gestita dagli operatori e volontari dell Associazione dalla Terra alla Luna ONLUS.

GRUPPO TEMATICO DI CONDIVISIONE Attività pomeridiana proposta e gestita dagli operatori e volontari dell Associazione dalla Terra alla Luna ONLUS. LA NOSTRA CASINA GRUPPO TEMATICO DI CONDIVISIONE Attività pomeridiana proposta e gestita dagli operatori e volontari dell Associazione dalla Terra alla Luna ONLUS. FINALITA : FAVORIRE LO SVILUPPO DI BUONE

Dettagli

RICICLO LABOFFICINA SINTESI DI PROGETTO. 1. Oggetto e finalità del progetto. Premessa. Obiettivi

RICICLO LABOFFICINA SINTESI DI PROGETTO. 1. Oggetto e finalità del progetto. Premessa. Obiettivi RICICLO LABOFFICINA per dare una seconda possibilità alle biciclette, ai saperi ed alle competenze abbandonate SINTESI DI PROGETTO 1. Oggetto e finalità del progetto Premessa Il progetto RiCiclo si propone

Dettagli

Bologna Abstract: Hotel School S. Cristina è incontro tra formazione e accoglienza, turismo come esperienza e gioia dei sensi, sapori della città e

Bologna Abstract: Hotel School S. Cristina è incontro tra formazione e accoglienza, turismo come esperienza e gioia dei sensi, sapori della città e Hotel School S. Cristina: fare, gustare, sperimentare un altro punto di vista su Bologna Abstract: Hotel School S. Cristina è incontro tra formazione e accoglienza, turismo come esperienza e gioia dei

Dettagli

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 COPIA OMAGGIO 1 Noi come Voi è un associazione che accoglie tutti i giorni mol ti giovani con disabilità

Dettagli

S cuele A tive V ierte E ducative PROPOSTE EDUCATIVE DEL LUDOBUS - LUDOTECA. per l anno scolastico 2013/2014

S cuele A tive V ierte E ducative PROPOSTE EDUCATIVE DEL LUDOBUS - LUDOTECA. per l anno scolastico 2013/2014 S cuele A tive V ierte E ducative IMPARARE GIOCANDO PROPOSTE EDUCATIVE DEL LUDOBUS - LUDOTECA per l anno scolastico 2013/2014 IMPARARE GIOCANDO L U.O. Ludobus propone per l anno scolastico 2013-2014 percorsi

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PREMESSA La società attuale non solo ci invita a pensarci e a pensare in termini di globalità e di globalizzazione, ma ci chiede anche

Dettagli

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PARITARIA dell INFANZIA e PRIMARIA MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Chi è chiamato ad educare e ad animare educazione, deve offrire nutrimento, nascondendo la mano che

Dettagli

Newsletter gennaio 2015

Newsletter gennaio 2015 Newsletter gennaio 2015 Anche nel 2014, il nostro Villaggio si è confermato come una realtà in continuo movimento. In questo periodo ancora così difficile, i bisogni si evolvono e il Villaggio si evolve

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

HA - A. Domani andrò pranzo dalla zia, invece stasera resterò casa. cena perchè la mamma preparato la torta per dolce.

HA - A. Domani andrò pranzo dalla zia, invece stasera resterò casa. cena perchè la mamma preparato la torta per dolce. HA - A Ricorda: HA verbo indica possedere, agire o sentire A preposizione risponde alle domande A chi? A fare cosa? Dove? Come? Quando? Completa le frasi con HA oppure con A Domani andrò pranzo dalla zia,

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero DIVENTARE GRANDI: LA CONQUISTA DELL AUTONOMIA Anna Contardi annacontardi@aipd.it Associazione Italiana Persone Down Viale delle Milizie 106-00192- Roma - Italy In Italia 1 bambino ogni 1200 nasce con la

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI Dove ci troviamo La scuola G. Mazzini si trova a Legnano in piazza Trento e Trieste. Si colloca in una zona strategica poiché comodamente raggiungibile dal centro di Legnano,

Dettagli

DATI DEL CANDIDATO. Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano

DATI DEL CANDIDATO. Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano Sede d esame Data di svolgimento del test di conoscenza linguistica Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano Bolzano DATI DEL CANDIDATO Nome Data di nascita Luogo

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 SPEDIRE UNA LETTERA A.: Con queste telefonate internazionali spendo un sacco di soldi. B.: A.: B.: A.: B.: A.: B.: Perché non scrivi una lettera? Così hai la possibilità di dire tutto quello che vuoi.

Dettagli

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte le donne e agli uomini che vivono in questa nostra

Dettagli

Scegliete la risposta che corrisponde maggiormente a ciò che voi fareste nella situazione descritta.

Scegliete la risposta che corrisponde maggiormente a ciò che voi fareste nella situazione descritta. Cognome : Nome: Data : Istruzioni Sono state elaborate sotto forma di questionario a scelta multipla alcune tipiche situazioni professionali dell assistenza domiciliare. Vengono proposte tre situazioni

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO LE AVVENTURE DI PINOCCHIO Esercizi UNITà IV www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 La storia di Pinocchio col Grillo-Parlante, dove si vede come i ragazzi cattivi hanno a noia di sentirsi correggere

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento

Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento I.S.R.A.A. Istituti per Servizi di Ricovero e Assistenza agli Anziani Casa Albergo - Mini Alloggi Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento II Edizione Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre

Dettagli

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è situata

Dettagli

La progettazione di rete territoriale 2007/2009. 21 Gennaio 2010 - VOLABO

La progettazione di rete territoriale 2007/2009. 21 Gennaio 2010 - VOLABO La progettazione di rete territoriale 2007/2009 Incontro di riflessione e confronto tra i protagonisti 2 Gennaio 200 - VOLABO 3 PROGETTI REALIZZATI: QUARTIERE / DISTRETTO Q.re NAVILE Q.re PORTO Q.re SAN

Dettagli