Partecipazione e posizione in organisimi di organizzazione didattica dell Ateneo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Partecipazione e posizione in organisimi di organizzazione didattica dell Ateneo"

Transcript

1 MANUELA OLAGNERO Attuale posizione accademica Docente di seconda fascia, gruppo disciplinare SPS07, presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell Università di Torino (già Facoltà di Scienze Politiche) Attuali incarichi di insegnamento Sociologia presso il Corso di laurea in Scienze Politiche e Sociali Corso di vita e mutamento sociale presso il Corso di Laurea Magistrale in Sociologia e presso il Corso di Laurea Magistrale in Politiche e Servizi Sociali Partecipazione e posizione in organisimi di organizzazione didattica dell Ateneo : Responsabile dell orientamento della Facoltà di Scienze Politiche per il corso di laurea di Sociologia e ricerca sociale : Componente del collegio e responsabile organizzativo del Dottorato in ricerca sociale comparata : Vicepresidente del Corso di laurea in Sociologia e ricerca sociale : Presidente supplente del corso di Laurea in Politiche e Servizi Sociali 2013 ad oggi Componente della Commissione Paritetica per il Riesame del Dipartimento di Culture, Politica e società 2013 ad oggi: Componente del collegio di Dottorato Interateneo (Torino e Milano Bicocca) in Sociology and Methodology of Social Research, nell ambito del progetto NASP West Componente della Commissione paritetica per il Riesame ciclico del corso di Laurea Magistrale in Sociologia Interessi di ricerca Teoria e analisi sociologica o Modelli individuali e familiari di affrontamento di eventi stressori o Modelli di decision-making familiare o Modelli di transizioni biografiche non normative o Carriere formative e transizioni scuola lavoro Metodologia o Analisi longitudinale e corso di vita o Analisi narrativa Valutazione delle politiche o Le politiche della casa o Le politiche formative o Infanzia e adolescenza e contesti formativi, familiari e scolastici Partecipazione e direzione di progetti di ricerca locali e nazionali : Partner locale del progetto nazionale finanziato dal MIUR su Meccanismi della riproduzione sociale in un area metropolitana ( responsabile nazionale: M.L. Bianco) : Coordinatrice dell équipe italiana partecipante al progetto europeo TSER Between Integration and Exclusion: A Comparative Study on Local Dynamics of Precariousness and Resistance to Exclusion in Urban Contexts: BETWIXT), finanziato dalla Unione Europea (DG XII) e diretto da Daniel Bertaux (Centre des Hautes Etudes des Mouvements Sociaux)

2 : Partecipante al progetto co-finanziato dal Ministero della Pubblica Istruzione (PRIN) sulle Transizioni biografiche (anni ) coordinato dall unità locale di Torino ( prof. Mario Cardano) : Responsabile e coordinatrice del Progetto di ricerca interdisciplinare co-finanziato dalla fondazione CRT-Progetto Alfieri, su Chance formative e qualità della vita dei giovani torinesi di famiglia operaia : Responsabile e coordinatrice del progetto di ricerca valutativa su nuovi insediamenti negli alloggi degli ex Villaggi Olimpici a Torino cui partecipano dottorandi del Dipartimento di Scienze Sociali e borsisti FIERI (Forum Internazionale ed Europeo di Ricerche sull immigrazione) : Responsabile del Work Project : Improving the supply of Knoweldge: Educational and Professional Choice, parte del progetto ERICA (The institutional and Cultural roots of development in a Knowledge-Based Society: Enriching Regional Capabilities in the Service Economy., Ateneo di Torino-Regione Piemonte- Bando Scienze Umane, 2008). Committente, la Regione Piemonte Esperienze di ricerca e collaborazione con attori ed enti locali Dal 1996 ha diretto la ricerca co-finanziata dal comune di Torino su Diseguaglianze sociali e utenti di edilizia pubblica Dal 1998 al 2001 ha collaborato con il Comune di Torino per la messa a punto di un Osservatorio per l analisi dell impatto della casa sulle carriere di povertà. Dal marzo 2000 al dicembre 2004 ha collaborato con la regione Piemonte (Osservatorio sull Edilizia pubblica) per la valutazione dei Programmi di Recupero Urbano avviati e attuati in Piemonte dal 1993 ad oggi. Dal 2004 fa parte dell Associazione Torino Internazionale partecipando alla stesura del primo e secondo rapporto strategico (sezione Qualità sociale) Dal gennaio 2007 fa parte del Comitato tecnico di Valutazione del Programma Housing della Compagnia S. Paolo di Torino Dal gennaio 2008 al 2010 ha svolto attività di monitoraggio sugli effetti delle politiche di reinsediamento abitativo negli alloggi degli ex villaggi Olimpici di Torino, sotto il patrocinio del Comune di Torino e della Regione Piemonte : Responsabile del Work Project : Improving the supply of Knoweldge: Educational and Professional Choice, parte del progetto ERICA (The institutional and Cultural roots of development in a Knowledge-Based Society: Enriching Regional Capabilities in the Service Economy., Ateneo di Torino-Regione Piemonte- Bando Scienze Umane, 2008) : Responsabile della ricerca: Innovazione nelle scuole piemontesi: condotta di concerto con la cooperativa ORFEO e il Forum dell educazione e (parte del progetto ERICA) : Direttrice della ricerca La situazione dei diplomati degli istituti tecnici in provincia di Cuneo : svolta di concerto con la società METIS di F. Bonifacio e finanziata dalla CRC di Cuneo. Esperienze di ricerca internazionale e connesse afferenze Dal 1998 al 2001:responsabile del gruppo di lavoro italiano aderente al progetto finanziato dalla Comunità Europea su "Povertà e precarietà in Europa" (Between Integration and Exclusion. A comparative Study on local Dynamics of Precarity and Resistance to Exclusion in urban Contexts). Dal 2003 al 2006: partecipazione al network di ricerca Monitoring Living Conditions and Quality of Life in Europe, promosso dalla ESRI (European Foundation for the Improvement of Living and Working Conditions). Dal : partecipazione al network di eccellenza sullo studio delle diseguaglianze sociali e delle politiche di contrasto alla povertà in Europa (EQUALSOC), gruppo FAMNET

3 ELENCO DELLE PRINCIPALI PUBBLICAZIONI per formato e ordine cronologico VOLUMI E CURATELE 1982, Terziario e terziarizzazione nell'analisi sociologica, Milano, Angeli, pp , con C. Saraceno, Che vita è. Profili di analisi biografica, Roma, La Nuova Italia Scientifica, pp.7-60; , con M. Montinaro, C. Guala, G. Nicolini, Pari opportunità e qualità della vita. Una ricerca ad Alessandria, Torino, Rosenberg & Sellier, pp , con A. Luciano et al, Decifrare le differenze, Milano, Angeli. 1998, I confini della ricerca. Percorsi e letture di Metodologia delle scienze sociali, Torino, Il Segnalibro, pp , Corsi di vita e biografie. Contributi di analisi e ricerca, Torino, Il Segnalibro, pp , (a cura di), con M. Cardano e A. Meo, Discorsi sulla povertà. Operatori sociali e volontari a Torino, Milano, Angeli, pp , Vite nel tempo, La ricerca biografica in Sociologia, Roma, Carocci, pp , con C. Saraceno e P. Torrioni, First European Quality of Life Survey: Families, work and social networks, Luxembourg. Office for Official Publications of the European Communities, ISBN , pp (a cura di), con G. Cavaletto, Glossario minimo sulle transizioni biografiche. pp. 1-92, Torino, Stampatori (a cura di, con N. Bosco e A. Meo), Numero monografico di Meridiana: n (a cura di, con L. Bonica), Come va la scuola? Genitori e figli di fronte a scelte e carriere scolastiche, Infantile.org, Roma (a cura di), Prima e dopo il diploma. Studenti alla prova della società della consoscenza, Guerini, Milano 2014 (a cura di), E le scuole stanno a guardare, Esperienze e rappresentazioni del dopo-diploma in Piemonte Rosenberg & Sellier, Torino (forthcoming) (a cura di, con C. Belloni e R. Bosisio) Traguardo infanzia. Prove di benessere, autonomia e cittadinanza, Academia University Press, Torino. ARTICOLI SU RIVISTE 1974, con M. Guadagnini, Ipotesi di lettura sui risultati del referendum, "Biblioteca della Libertà", nn , pp , con R. Caccamo, L'organizzazione del lavoro intellettuale, "Sociologia del lavoro", n. 21, pp , Idee di ieri e di oggi nella riflessione sul terziario negli anni 80, "Sociologia del lavoro", n. 22, pp , con R. Caccamo, Il lavoro intellettuale tra creatività ed esperienza. Parte prima, " La Critica Sociologica", n. 74, pp Parte prima. 1986, con R. Caccamo Il lavoro intellettuale tra creatività ed esperienza., "La Critica Sociologica", n. 77, pp Parte seconda. 1986, con N. Negri e S. Scamuzzi, Modelli di comportamento dei dimessi volontari della grande impresa. Tre prospettive di analisi, "Sociologia del lavoro", n. 29, pp

4 1988, con D. Rei, Torino, terziaria immaginaria, "Sisifo", aprile pp , con N. Negri, Ricerca e politica a Torino, dopo la Cassa Integrazione, "Sisifo", dicembre, pp , Vulnerabilità e rischio. Ipotesi e metodologie per un'analisi ravvicinata della riconversione professionale, "Politiche del lavoro ", nn.12-13, pp , con D. Rei, Le imprese di servizi culturali nello scenario torinese degli anni '80, in: E. Minardi, a cura di, Nuove imprese e nuove professioni nell'organizzazione della cultura, "Sociologia del lavoro", 1993, n. 49, pp , A che punto è la notte. "Nuvole, n , I muri e le barriere. Il disagio abitativo tra crisi del welfare, crisi del mercato e trasformazioni della famiglia, Rassegna Italiana di Sociologia, 1998, n.1, pp , Madri sole rischio di povertà e ruolo dei contesti, in F. Bimbi, E. Ruspini (eds.) Genere e Povertà, Inchiesta, aprile-giugno 2000 (relazione presentata al Convegno Internazionale: Oltre la Femminilizzazione della Povertà, Padova, novembre 1999) 2005, con M. Corcoran e A. Meo, Social support networks in impoverished European neighbourhoods, in European Societies, n. 1, pp , Uso della memoria episodica nello studio delle transizioni, in la Critica Sociologica, sept. pp , Arrivare prima. Politiche dell anticipo e condizione infantile, in Meridiana, Incertezze, n. 57, pp , con D. Rei, L ascolto dei bambini da principio normativo a pratica sociale: osservazioni dal contesto torinese in Quaderni di Sociologia, 2006, n. 42, pp , La questione abitativa e i suoi dilemmi, in Meridiana, n. 62, PP , Da soli o in compagnia?. Sfide per le politiche abitative (e le scienze sociali ) Nuvole, n , Le parole dell abitare, in TAO, Transmittingh Architecture Organ, aprile, n. 1, pp , con F. Ballor, Convivenza e cooperazione sociale in contesti urbani. Il caso degli ex Villaggi Olimpici a Torino, in Rassegna Italiana di Sociologia, n. 3, pp , con G. Cavaletto, La vie avant et devant soi. Les choix scolaires des familles ouvrières turinoises, in Revue des Sciences de l education», vol. 43, n , con I. Ponzo, Mix abitativo e mix sociale. Una soluzione difficile, in Senza Welfare?. Federalismo e diritti di cittadinanza nel modello mediterraneo : pubbl. On line Ponzo.pdf 2011, con G. Cavaletto, The educational choices of adolescents of working class: opportunities and constraints, in Italian Journal of Sociology of Education vol 7, n , Come va la scuola? Note da una ricerca, in PolitichePiemonte, n , con G. Cavaletto, Narrazioni e generazioni, in vol.10 n.1 Gennaio- Aprile 2012, L innovazione nelle politiche abitative. Programmi e collaudi di realtà, in La Rivista delle Politiche Sociali, n , Prove di coesione sociale in contesti urbani, in Psicologia di Comunità n , con G. Cavaletto, Che cosa vuoi fare? I discorsi tra genitori e figli sulle scelte della vita quotidiana, in Minori Giustizia n , con M. Filandri, Housing inequality and social class in Europe, in Housing Studies, February, pp , Capitale umano cercasi, in Risorse, pp

5 CONTRIBUTI A VOLUMI 1980 con N. Negri, Utilizzo delle fonti statistiche ufficiali e proposte di costruzione di indicatori per l'analisi del pubblico impiego, in: Aa. Vv., Le strutture della trasformazione, cit., pp , con R. Caccamo e M. Berra Sentimenti, identità e progetti, in: M. Livolsi, a cura di, Sociologia dei processi culturali, Milano, Angeli, 1983, pp La gente di Torino, in: E. Marra, Per un atlante sociale della città. Basi di dati anagrafici e Decision Support System, Milano, Angeli, 1985, pp , Visti da vicino. Un indagine ravvicinata sulle carriere i percorsi di lavoro, in: A. Luciano, R. Di Monaco, M. Olagnero, S.Pilutti, Decifrare le differenze. Strumenti di analisi per nuove politiche di parità tra donne e uomini Milano, Angeli, pp , con A. Luciano, Sviluppo professionale e sviluppo personale nelle carriere femminili e maschili, in A. Luciano et al., Decifrare le differenze, cit., pp , con A. Luciano, Crescita, organizzazione e mercato in due aziende informatiche, in A. Luciano et al, Decifrare le differenze, cit. pp , La riconversione nelle biografie. Percorsi biografici, risorse e bilanci personali, in: G. Bonazzi, a cura di, L'espulsione tutelata, "Quaderni di Ricerca Ires", n. 48, Torino, pp , La riconversione nelle biografie. Effetti dell'uscita dalla fabbrica sull'economia della famiglia, in: G. Bonazzi, cit. pp (saggio consecutivo al precedente). 1987, Lavoro e storie di lavoro prima della Cassa Integrazione, in: F. Barbano, a cura di, L'ombra del lavoro, Milano, Angeli, pp La ricerca e i suoi ambienti, in: F. Barbano, a cura di, La sociologia in Italia, volume lv, Torino, Giappichelli, 1988, pp , Famiglia, in: Orizzonti d'italia. Manuale di cultura e civiltà (a cura di I. Bostrom, G. Nencioni et al, Nyt Nordisk Forlag Arnold Busck, 1990, p , Le imprese del terziario culturale tra novità e innovazione, in E. Bruzzone, a cura di, Torino: una città incompleta, Milano, Angeli, pp , Il sapere sociologico e le sue fonti, Tutto Sapere, Enciclopedia di Sociologia ed Economia, ed. Paoline, Saie, pp , Alcune tappe dello sviluppo della sociologia,, Tutto sapere, cit. pp , Continuità e discontinuità nei passaggi dalla politica al mercato. Spunti di riflessione da una ricerca sui nuovi imprenditori di servizi culturali a Torino, in C. Facchini, a cura di, Biografie e costruzione dell'identità, Milano, Angeli, pp , La staffetta e la volata. Riflessioni sui trasferimenti di risorse tra generazioni, in: G. Lazzarini, A. Cugno, a cura di, Risorse e generazioni, Milano, Angeli, 1996, pp , La bell époque della sociologia.biografiche sociologiche degli anni 60, in C. Marletti, E. Bruzzone, a cura di, Teoria società e storia. Scritti in onore di Filippo Barbano, Milano, Angeli, pp , con N. Negri, Poveri e non poveri. I confini incerti dell utenza di edilizia pubblica, in: M. L. Bianco, a cura di, L Italia delle diseguaglianze, Roma, Carocci, 2001, pp ; , Traiettorie di rischio e punti di biforcazione biografica in M. Rampazi, a cura di, L incertezza quotidiana. Politica, lavoro e relazioni nella società del rischio, Milano, Guerini e Associati, pp , Politiche abitative: contesti e coorti di ingresso in edilizia pubblica, in N. Negri, a cura di, Percorsi e ostacoli, Torino, Trauben, pp , Rischi e contesti, in M. Cardano, A, Meo, M. Olagnero, Discorsi sulla povertà. Operatori sociali e volontari a Torino, Angeli, Milano, pp , Riflessioni a margine di una ricerca, in: M. Cardano, A, Meo, M. Olagnero, Discorsi sulla povertà, Milano, Angeli, pp , Retoriche del welfare, in M. Cardano, A, Meo, M. Olagnero, Discorsi sulla povertà. Operatori sociali e volontari a Torino, Milano, Angeli, pp

6 2003, Traguardi mobili: Continuità e rotture nelle carriere familiari di una coorte normale, in N. Bosco, N. Negri, a cura di, Corsi di vita, povertà e vulnerabilità sociale, Milano, Guerini e Associati, pp , Senza scendere né salire: carriere abitative di torinesi a basso reddito, in N. Negri, C. Saraceno a cura di, Povertà e vulnerabilità sociale in aree sviluppate, Roma, Carocci, 2003, pp , I programmi, le idee e le risorse della rigenerazione urbana, in F. Barbera, N. Negri, L organizzazione della qualità sociale, pp , saggio contenuto in: Scenari per il sistema locale. Valutazioni sul Piano strategico di Torino e sulle prospettive di sviluppo dell area metropolitana, Torino internazionale. 2008, con A. Sormano, Fare ricerca sociologica, in: Progetto Max. Il mestiere di sociologo: lezioni tenute da sociologi universitari, Torino, Stampatori, pp , con C. Saraceno e P. Torrioni, First European Quality of Life Survey: Families, work and social networks, Luxembourg. Office for Official Publications of the European Communities, ISBN , pp , Transiti e scadenze, in L. Bonica, M. Cardano, a cura di, Punti di svolta. Analisi del mutamento biografico, in corso di stampa: Bologna, il Mulino, 2007, cap. I, pp ISBN , Percorsi di povertà: sguardi su un corridoio con uscita, in L. Bonica, M. Cardano, a cura di, Punti di svolta. analisi del mutamento biografico, in corso di stampa Bologna, il Mulino, cap.8, pp , con C. Saraceno, P. Torrioni, Patterns of sociability in the enlarged EU, in J. Alber, T. Fahey and C. Saraceno (eds.) Handbbok of Quality of Life in the Enlarged European Union, London, Routledge, 2008, pp , con D. Rei; Hearing Children, Rights, Norms and Practices in : C. Cortese, a cura di, Reflections on Children s Rights-Marginalized identities in the Discourse of Justice, Polimetrica, Monza, pp , con G. Cavaletto, Qualità dell abitare e innovazione nell edilizia residenziale pubblica, in C. Belloni, a cura di, Torino. Luoghi urbani e spazi sociali, Rubbettino, Cosenza, pp , Scelte scolastiche e transizioni biografiche in: M.Olagnero, L. Bonica ( a cura di), Come va la scuola? Genitori e figli di fronte a scelte e carriere scolastiche, pp , Il posto del rammarico nella scelte della scuola, in: M.Olagnero, L. Bonica, a cura di, Come va la scuola? Genitori e figli di fronte a scelte e carriere scolastiche, pp , con G.L. Venturini, Effetti di quartiere e scelte scolastiche, in.olagnero, L. Bonica, a cura di, Come va la scuola? Genitori e figli di fronte a scelte e carriere scolastiche, pp , Il corso di vita: sfide superate, sfide aperte e sfide di ritorno, in M. Naldini, C.Solera, P.Torrioni (A CURA DI), Corsi di vita e generazioni, il Mulino, Bologna, pp , Olagnero, Transiti lenti, incroci sorvegliati, in C. Belloni, V. Belotti, G. Maggioni, P. Ronfani (a cura di), La responsabilità nelle relazioni familiari: pratiche e rappresentazioni Donzelli, Roma, pp , Le parole degli altri dentro i discorsi dei bambini, in C. Belloni (a cura di) Transizioni. Bambini e adulti nella società dell incertezza, Carocci, Roma, pp , Prima dell uscita. Una ricerca sugli studenti alle soglie del diploma, in M. Olagnero (a cura di), Prima e dopo il diploma. Studenti alla prova della società della conoscenza, Guerini, Milano, pp , con G. Cavaletto e T. Parisi, Immaginare il lavoro nella società della conoscenza, in M. Olagnero (a cura di), Prima e dopo il diploma. Studenti alla prova della società della conoscenza, Guerini, Milano, pp

7 2014, con R. Ricucci, Il posto scomodo della scuola nella società della conoscenza, in A. Luciano, A. Pichierri (a cura di), Le strade dell innovazione, Rosenberg & Sellier, Torino, pp , Scuola e dintorni. Per non perdersi di vista. Introduzione, in: E le scuole stanno a guardare, pp , con M. Filandri, Housing inequality and social class in Europe, in Housing Studies february, pp , Le politiche abitative: il vocabolario di una svolta, in AA.VV., Tra innovazione e sperimentazione. I processi di progettazione del Programma Housing della Compagnia S. Paolo di Torino, ed. Viesti, Torino, pp , forthcoming, con I. Ponzo, Housing Redevelopment and Social Mix in Turin. A Post Winter Olympics Legacy?, in P. Watt & P.Smets (eds), Urban Renewal and Social Housing: A Cross- National Perspective, Emerald Books, London. RAPPORTI DI RICERCA E PUBBLICAZIONI VARIE (DAL 2000 IN POI) 2001, con G. Ortona e S. Saccomani I programmi di recupero urbano della regione Piemonte Rapporto intermedio di valutazione, febbraio , con A. Meo, Living in precarity in a post-fordist town, in D. Bertaux, (ed.), Households in precarity: case histories from deprived neighbourhoods in six European countries. Stage C Report, on the Betwixt research project, Centre des Hautes Etudes des Mouvements sociaux, Paris, 2001, july. 2004, Con G. Ortona e S. Saccomani, I programmi di recupero urbano della Regione Piemonte. Rapporto finale di valutazione, aprile 2004, con C. Saraceno, Household structure and family relations, in Quality of Life in an enlarged Europe. Challenges and Opportunities, European Foundation for Improvement of Living and Working conditions, pp October Luxembourg: Office for Official Publications of the European Communities, 2004., ISBN: , con S. Saccomani, Casa e rigenerazione urbana, in Piano Strategico dell area metropolitana di Torino. Direzioni e obiettivi (2), Associazione Torino Internazionale, pp Rapporto preliminare sugli effetti delle politiche abitative a Torino: l insediamento negli ex Villaggi Olimpici di Torino 2006, gennaio, Torino 2010, Rapporto finale su Adolescenti di Famiglie operaie e di ceto medio a Torino, Fondazione CRT, luglio. 2014, con F. Bonifacio, Tra scuola e lavoro. Diplomati tecnici e professionali in provincia di Cuneo, Quadeno on line, 2015, con V. Zaffalon, Processi innovativi e attori dell innovazione in ambito scolastico in Piemonte, Torino gennaio, RELAZIONI A CONVEGNI NAZIONALI E INTERNAZIONALI (dal 2000 in poi) 2000, Lone mothers, poverty risk and role of contexts, paper presentato al Convegno Internazionale Oltre la femminilizzazione della Povertà. Padua, 2-3 novembre The role of family and social support at times of precarity. The XVth ISA World Congress of Sociology, Brisbane, Australia, July 2003 (Research Committee 19 Sociology of Poverty, Social welfare and Social Policy) Life Course Research: suggestions for qualitative studies, paper presented at 26 Conference of European Sociological Association, Mursia, sept (Research Network, n. Qualitative Methods in Sociology ).

8 2004 Gli aspetti sociali e occupazionali dei PRU, Relazione al Convegno della Regione Piemonte sui Piani di Recupero Urbano, Torino1 dicembre Memoria episodica e studio delle transizioni biografiche.relazione al Convegno Nazionale su Memorie e identità, Roma, 30 maggio Pattern of sociability in enlarged Europe ( with Paola Torrioni)Conference Social Conditions in the Enlarged Europe, Berlin, December 8-9, Social networks and patterns of informal support. Do welfare regime patterns make a difference?, (con C. Saraceno) paper presentato alla ECSR Conference on Comparative European Studies, Paris, 2005, 5-26 novembre La questione abitativa e i suoi dilemmi, Relazione introduttiva al Convegno su Forme dell abitare e del non abitare. Pratiche, rappresentazioni sociali, politiche, Torino, 22 febbraio. 2008, Social Divide and Housing Policy in Italy ( con Irene Ponzo): Relazione presentata al Convegno di Euronhet, su Social Coesion in Europe, Reims, (France), ottobre. 2009, con L. Bonica, Relazione introduttiva al Convegno su Famiglie operaie e di ceto medio: adolescenti e genitori di fronte alle transizioni scolastiche Torino, settembre 2009, Il posto del rammarico nelle scelte della scuola, Relazione presentata al Convegno annuale del Dipartimento di Scienze Sociali, su Corsi di vita e generazioni, Torino 31 ottobre-1 novembre. 2010, Dal Mix abitativo al mix sociale, un percorso non scontato, relazione al Convegno dell Associazione Italiana di Psicologia, settembre 2010, con I. Ponzo, Mix abitativo e mix sociale. Una difficile soluzione, relazione al Convegno ESPANET Senza welfare? Federalismo e diritti di cittadinanza nel modello mediterraneo, Napoli, 30 settembre 2 ottobre 2011: Come va la scuola: presentazione e discussione della ricerca Come va la scuola. Genitori e figli di fronte a scelte e carriere scolastiche, Associazione Context, Roma, 19 maggio 2011, L innovazione nelle politiche abitative. Programmi e collaudi di realtà, relazione al Convegno ESPANET Innovare il welfare. Percorsi di trasformazione in Italia e in Europa, Milano, 29 settembre-2 ottobre 2011, Innovazione e politiche abitative di seconda generazione: non perdiamoci di vista! Relazione al Convegno preparatorio per Urban Promo, Torino, ottobre. 2011, Dal mix abitativo al mix sociale. Un percorso non scontato, Relazione presentata al Convegno annuale dell Associaione italiana di Psicologia, Torino, settembre. 2012, con M. Filandri, Housing inequality and social class in Europe, paper presentato al Fourth Meeting of the European Network for Housing Research (ENHR) Working Group on Comparative Housing Policy,, New Lanark, aprile. 2013, con G. M. Cavaletto, Immaginare il lavoro nella società della conoscenza: gli studenti in uscita dalla scuola e le rappresentazioni del futuro professionale, paper presentato al Convegno su Giovani e mercato del lavoro: instabilità, transizioni, partecipazione, politiche, Bologna, 1 febbraio. 2014, Indagine sull utilizzo dei servizi del Campus Luigi Einaudi. L opinione degli studenti, Ricerca presentata a Torino, presso il CLE, il 28 febbraio. 2014, Intervento al convegno A.I.S. (Sezioni: Economia organizzazione, lavoro e Vita quotidiana ), sul tema: Disoccupazione giovanile e corsi di vita. Qualcosa è cambiato?, 3-4 aprile. 2014, with M. Filandri, Home ownership, poverty and housing deprivation, Paper presentato al XXVIII ISA World Congress of Sociology, Yokohama, Tokio, july. 2014, Narrazioni di buona scuola, contributo presentato alla Quinta conferenza regionale della scuola, Torino, 9 settembre. 2014, Childhood: adults narratives of passages of age, Contributo presentato al Convegno su Children in different life contexts: experiences, citizenship and wellbeing. Interdisciplinary perspectives/bambini in diversi contesti di vita: esperienze, cittadinanza e benessere. Prospettive interdisciplinari, Università di Torino- CIRSDE, Torino settembre

9 2014, con F. Bonifacio, Dalla scuola al lavoro. I diplomati tecnici e professionali in provincia di Cuneo, ricerca presentata al Convegno su: Chi si disperde, chi si diploma, che si fa, Convegno promosso dalla Fondazione CRC, Cuneo 3 dicembre. 2015, con M. Filandri, Home ownership and housing deprivation, Workshop su Researching housing inequality: dynamics, challenges, implications, Torino, 7-8 maggio. 2015, con T. Folchi, Velocità e lentezza nelle politiche rivolte all infanzia, presentazione al Convegno su La sociologia dei bambini e dell infanzia In Italia: teorie e ricerche., Convegno Nazionale, Università di Modena e reggio Emilia, maggio.

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo Chiara Saraceno

Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo Chiara Saraceno Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo Chiara Saraceno Chiara Saraceno Università di Torino Trasferimenti monetari alle famiglie con figli. Un confronto Europeo 1. Modelli

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA AIDS e sindromi correlate Presentazione al XXII Congresso Nazionale di POpolazione Sieropositiva ITaliana LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA Abitudini e stili di vita del paziente immigrato Survey

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Linee guida per l autor*

Linee guida per l autor* Linee guida per l autor* Margini: superiore 3,5 cm; inferiore 3,5 cm; destro 3 cm; sinistro 3 cm. Carattere: Times New Roman Dimensione del carattere: 12 per il testo, i titoli come nell esempio che segue:

Dettagli

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon CORSI BREVI Catalogo formativo 2015 La svolge attività di formazione dal 1989 ed è stata tra i primi in Italia a introdurre percorsi formativi legati al management e al marketing culturale. L'offerta formativa

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Flessibilizzazione del mercato del lavoro e scelte familiari dei giovani in Italia 1.

Flessibilizzazione del mercato del lavoro e scelte familiari dei giovani in Italia 1. Flessibilizzazione del mercato del lavoro e scelte familiari dei giovani in Italia 1. di Sonia Bertolini (in corso di pubblicazione su Sociologia del Lavoro) Introduzione Solo negli ultimi anni le trasformazioni

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti OGGETTO: PROGETTO TECO A ATTIVITÀ CINECA AUTORE: MAURO MOTTA Indice della presentazione 1. Obiettivo del progetto 2. Identificazione degli attori coinvolti 3. Fasi del progetto Tecnologie e Strumenti Il

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M Personal information Name Address E-mail FRANCESCA BIONDI DAL MONTE VIA E. FERMI N. 2-56021 CASCINA (PISA) f.biondi@sssup.it Place and date of birth

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Tirocini: uno sguardo all Europa

Tirocini: uno sguardo all Europa www.adapt.it, 18 luglio 2011 Tirocini: uno sguardo all Europa di Roberta Scolastici SCHEDA TIROCINI IN EUROPA Francia Spagna Lo stage consiste in una esperienza pratica all interno dell impresa, destinata

Dettagli

ECTS - Guida per l'utente

ECTS - Guida per l'utente ECTS - Guida per l'utente Ulteriori informazioni sull Unione Europea compaiono nel sito http://europa.eu Titolo originale: ECTS Users Guide edito nel 2009 dalla Commissione Europea Traduzione in Italiano

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ponte dell Olio (PC), 7 September 1984 Cittadinanza: Italiana

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO

AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO Documento approvato dal Consiglio Direttivo dell ANVUR il 09 gennaio 2013 FINALITA DEL DOCUMENTO Questo documento riassume

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE Prot. n. 21096/II/1 dell 11 giugno 2009 UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE VISTA la Legge 8 luglio 1998, n. 230, recante "Nuove norme in materia di obiezione

Dettagli

Dall occupabilità alla qualità e sicurezza del lavoro?

Dall occupabilità alla qualità e sicurezza del lavoro? Supplemento 1.2009 49 Dall occupabilità alla qualità e sicurezza del lavoro? Roberto Rizza* Sommario 1. Lavoro, qualità e sicurezza: una premessa. 2. La sicurezza nei luoghi di lavoro: la situazione italiana.

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Scheda sintetica del progetto arvore da vida

Scheda sintetica del progetto arvore da vida Scheda sintetica del progetto arvore da vida Contesto AVSI collabora con FIAT Brasile dal 2004, con il progetto di responsabilità sociale Arvore da Vida, nelle aree prossime allo stabilimento di Belo Horizonte,

Dettagli

Abitudini e stili di vita del paziente a rischio di scarsa aderenza

Abitudini e stili di vita del paziente a rischio di scarsa aderenza POpolazione Sieropositiva ITaliana Abitudini e stili di vita del paziente a rischio di scarsa aderenza Survey realizzata da In collaborazione con Con il supporto non condizionato di 2 METODOLOGIA Progetto

Dettagli