a tu x tu Don Luca Fossati direttore dell Istituto Elvetico a pagina 6/7 a cura di Marc De-Ambrogi In questa edizione nostro ospite è

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "a tu x tu Don Luca Fossati direttore dell Istituto Elvetico a pagina 6/7 a cura di Marc De-Ambrogi In questa edizione nostro ospite è"

Transcript

1 dicembre 2013 n 28 la parola a... Cari exallievi e amici di Don Bosco, come ogni anno il Rettor Maggiore dei Salesiani e della Famiglia Salesiana fa dono della Strenna per il nuovo anno educativo-pastorale ( ). Quest anno, terzo in preparazione al bicentenario della nascita di Don Bosco ( ), è intonato alla spiritualità. Il nostro Santo ha vissuto la vita cristiana con una ardente carità e ha contemplato il Signore da una prospettiva particolare, quella del carisma che Dio gli ha affidato, ossia la missione giovanile. La carità salesiana che ne deriva è carità pastorale perché cerca la salvezza delle anime, ed è carità educativa, perché trova nell educazione la risorsa che permette di aiutare i giovani a sviluppare tutte le loro energie di bene; in questo modo i giovani possono crescere come onesti cittadini, buoni cristiani e futuri abitanti del cielo. Noi, sovente, guardiamo subito alla sua storia e alla sua pedagogia. Ci sfugge la profonda vita interiore, quella che si potrebbe chiamare la sua familiarità con Dio. Il punto di partenza dell esperienza spirituale di Don Bosco è la gloria di Dio e la salvezza delle anime : questo è stato formulato da lui nel suo programma di vita: Da mihi animas, cetera tolle (dammi le anime Signore, il resto dopo ). Il centro della Strenna eccolo allora formulato in: Attingiamo all esperienza spirituale di Don Bosco, per camminare nella santità secondo la nostra specifica vocazione. Alla scuola di Don Bosco abbiamo imparato tante cose sulla spiritualità e il senso religioso della vita. Cerchiamo di riviverle quest anno e di farle rivivere a tanti giovani che incontriamo come padri, madri, insegnanti, educatori, animatori, maestri, professionisti, sacerdoti Maria Ausiliatrice ci aiuti e ci protegga in questo santo proposito. a tu x tu a cura di Marc De-Ambrogi In questa edizione nostro ospite è Don Luca Fossati direttore dell Istituto Elvetico a pagina 6/7 Don Bosco diceva... A me è più cara una virtù costante che le grazie straordinarie. Festa di Don Bosco domenica 2 febbraio 2014 ore Santa Messa seguirà un rinfresco Cordiali saluti. Il Delegato Exallievi di Lugano Don Franco Colcera Vi ricordiamo inoltre di rinnovare la vostra fedele adesione alla nostra Unione versando il contributo sociale che anche quest anno è di CHF 15. per quello ordinario e CHF 25. e più per quello sostenitore.

2 Generazione connessa Inaugurati nuovi campi da gioco L Opera Salesiana è Casa che accoglie, Cortile per incontrarsi da amici, Scuola che avvia alla vita e Parrocchia che evangelizza (Don Bosco). Non abbiamo parrocchia, ma il resto sì. Conclusi i lavori, venerdì 18 ottobre 2013 si è avuta l inaugurazione dei nuovi campi da gioco. Per l occasione gli allievi hanno potuto cimentarsi in partite e tornei animati da alcuni personaggi illustri del calcio, pallavolo e basket, in attesa del momento ufficiale, quando il Vescovo di Lugano Pier Giacomo Grampa ha benedetto le infrastrutture sportive e tagliato il tradizionale nastro. Dopo l Inno patrio, ha poi avuto inizio il triangolare di calcio fra docenti dell Elvetico, gli allievi del Liceo ed una selezione di vip formata da Edo Carrasco, Pier Tami, Jarno Trulli, Toni Esposito, Giuliano Terraneo, Armando Ceroni, Franco Facchinetti, Angelo Elia e Nicolò Casolini. Arbitro della gara, Roberto Ferrari. Altri personaggi illustri a bordo campo e tra i molti c erano: Giorgio Rocca, Ruby Belge, Antonio Bernasconi, Claudio Sulser e il municipale Angelo Jelmini. Da notare che i nuovi spazi sono stati realizzati su un campetto che ha visto le giocate giovanili di atleti del calibro di Alberto Regazzoni (FC Sion), Germano Vailati (FC Basilea), Fulvio Sulmoni (FC Thun), Mijat Maric (Lokeren Belgio), Marco Padalino (Vicenza), e Giorgio Toprak (Locarno). Federazione Nazionale Svizzera degli Exallievi ed Exallieve di Don Bosco Con la riunione del 26 aprile 2013 presso l Istituto Elvetico di Lugano ha ripreso la sua attività la Federazione Nazionale Svizzera degli Exallievi ed Exallieve di Don Bosco (FNS). La direzione del prossimo triennio è stata così formata: Presidente nazionale Cremonini Alberto (Melano); Vicepresidente Rusca Stefano (Rancate); Cassiere Gorietti Marcello (Taverne); Segretaria Gregorio Deborah (Lugano); Delegato Don Esterino Franco Colcera (Lugano). La sede passa ora all indirizzo di domicilio del Presidente nazionale. Chi fosse interessato a maggiori informazioni o richiesta del nuovo statuto nazionale o dello statuto della Confederazione Mondiale lo può richiedere direttamente presso la Direzione FNS c.p. 256, 6818 Melano. 2

3 Ultimi titoli della Scuola di Commercio all Elvetico Martedì 9 luglio la cerimonia di consegna dei diplomi alla Scuola di Commercio dell Istituto Elvetico di Lugano si è tenuta alla presenza della professoressa Battaglioni dell Ufficio della formazione commerciale e del direttore della scuola don Luca Fossati. Sono 18 gli studenti che hanno conseguito il diploma federale. È stata questa l ultima consegna dei diplomi di Commercio, poiché l Istituto Elvetico conclude quest anno il ciclo degli studi commerciali, che a livello federale è caratterizzato da una importante riforma. a cura di don Franco Colcera Con il nuovo anno scolastico si è avuto il potenziamento del liceo Internazionale con i due indirizzi tradizionali, linguistico e scientifico oltre al nuovo indirizzo economico sociale, con materie delle scienze umane. Istituto Elvetico: 41 liceali maturi con due en plein Nel mese di luglio 2013 i quarantuno liceali dell Istituto Elvetico di Lugano hanno concluso gli esami di maturità. Sono rappresentati insieme nell immagine fotografica, ma appartengono a indirizzi Liceali distinti in linguistico, scientifico ed economico sociale con materie delle scienze applicate. Alla consegna dei Diplomi è intervenuta una rappresentanza del Consolato Generale d Italia: il Liceo Internazionale è infatti scuola parificata e riconosciuta. Inno svizzero a scuola In ossequio alle normative cantonali e nel percorso formativo di Educazione alla Cittadinanza, la Direzione della Scuola Media dell Istituto Elvetico di Lugano ha deciso da dare importanza all Inno Svizzero. Dopo averlo ascoltato nelle varie lingue, inserito nei programmi di Musica, Storia, Italiano ed Istruzione Religiosa, si è arrivati a poterlo cantare con tutti gli allievi ed insegnanti. Durante il Buongiorno con le classi schierate in cortile si è cantato l inno innalzando la bandiera Svizzera. Siamo nel solco tracciato da Don Bosco che desiderava formare i suoi ragazzi come onesti cittadini e buoni cristiani. 3

4 ge a cura di Alessandro Airaldi, Maite Mazzola, Gianluca Cambieri Liceo e Commercio: i GEX muovono i primi passi fuori dall Elvetico Lo sguardo sul mondo di due giovani ex-allievi dopo la Scuola superiore Un fresco acquisto dei GEX che già si è contraddistinta per il suo impegno nell organizzazione di eventi durante il suo percorso liceale, Maite Mazzola ha raccolto le opinioni dei suoi compagni neo-diplomati sulle loro scelte in campo universitario. Lei stessa si trova ora sui banchi universitari, essendosi iscritta a Scienze della Comunicazione all USI di Lugano. Il bello di questa università è la possibilità di fare degli incontri con gli studenti del Franklin College, e anche con gli studenti svizzeri francesi che studiano qua in Ticino, per migliorare la propria lingua. Ho scelto Scienze della Comunicazione, in quanto non ci si concentra su una sola materia, ma su più materie differenti; per esempio: economia, informatica, comunicazione verbale, storia, politica, statistica, psicologia, sociologia. I professori sono sempre molto disponibili e insegnano con passione. C è chi come Matteo, giovane musicista in erba, ha assecondato le sue inclinazioni artistiche e adesso frequenta il Conservatorio della svizzera italiana dove dice mi trovo bene, anzi benissimo! Studio pianoforte ed è l unica cosa che so fare bene (o spero almeno). Nello studio della musica oltre allo strumento che si suona ci sono la storia della musica, armonia, ascolto e solfeggio. Alla fine conta solo sapere suonare con passione, dedizione e perseveranza. Anche Moira ha voluto dare spazio alla propria creatività iscrivendosi all Accademia di architettura di Mendrisio. Una scelta nostrana, incoraggiata dal fattore linguistico. Soddisfatta per la sua scelta, conferma che mi trovo molto bene. Le materie sono Materiali, Strutture (simile a fisica ma nel campo architettonico), vari corsi che trattano la storia dell architettura da antica a contemporanea, filosofia. Ciò che le permette di soddisfare maggiormente il suo lato creativo sono le materie pratiche perché permettono di esprimere il proprio estro, inoltre in queste materie non c è una lezione da seguire per ore ma si può lavorare con la musica e si può fare pausa quando si vuole. Per Manuel è stata una scelta quasi obbligata per temporeggiare in quanto la mia idea iniziale era quella di fare fisioterapia, ma purtroppo ho ricevuto una risposta negativa, così quest anno sto facendo un anno di pratica, per poi poter entrare alla SUPSI per studiare ingegneria meccanica. Per adesso mi trovo abbastanza bene, soprattutto dal lato dell esperienza pratica. Una decisione interessante per Riccardo che si è lanciato nello studio di geografia e geologia a Friborgo, in francese e in tedesco. Ci dice che dopo un mese che vivo qui mi trovo molto bene, l ambiente universitario è molto coinvolgente ed elettrizzante. È un grosso cambiamento, specialmente se si viene da un liceo piuttosto piccolo come l Elvetico, dove tutti si conoscono e si ha un rapporto molto vicino con i docenti, ma io non ho trovato quasi nessuna difficoltà ad ambientarmi a nuovi ambienti e ritmi. Ovviamente qui non si studia solo ciò che ti piace, ci sono diversi corsi con frequenza obbligatoria che non hanno nulla a che fare con il tuo percorso di studi; per esempio: dopo la maturità pensavo di aver chiuso il libro di filosofia per sempre, ora mi ritrovo a fare 4 ore alla settimana. 4

5 Maite ha raccolto anche le impressioni di Stefano che per ora è impegnato a difendere la Patria, svolgendo il servizio militare nella truppa di salvataggio. Riferisce che il mio lavoro consiste nel salvare i manichini sotto le macerie, marciare fino a quando non sanguinano i piedi, portare persone di 140 kg in barella, stare sull attenti per mezz ora, sorbire le uscite energiche dei superiori. Non proprio un approccio accademico, ma di tutto rispetto! stato trasmesso negli anni all Elvetico e che può risultare vincente nel mondo del lavoro. Essendo rimasto molto in contatto con i compagni di classe una classe molto unita e speciale Gianluca tiene particolarmente a ricordare i tre fantastici anni passati in compagnia dell Istituto Elvetico, che mi hanno trasmesso molto a livello di interazione con docenti e compagni di classe, di cui serberò sempre un ottimo ricordo. Sull altro fronte, abbiamo raccolto le impressioni dei GEX provenienti dalla formazione commerciale, qui sintetizzate da un altro ottimo acquisto della squadra dei Giovani Ex-allievi, Gianluca Cambieri. Uno degli ultimi diplomi rilasciati prima della definitiva chiusura della Scuola di Commercio dell Elvetico, Gianluca riporta la sua esperienza. Ho terminato l esperienza scolastica all Elvetico a giugno 2011, conseguendo il diploma di impiegato qualificato di commercio. A partire da gennaio 2012 sono entrato ufficialmente nella sfera del mondo del lavoro dopo essere stato assunto da una nota azienda del Mendrisiotto attiva nel settore dei trasporti internazionali. Il passaggio dal banco di scuola alla scrivania non è stato facile. Soprattutto nei primi tempi ho sentito il cambiamento radicale sotto tutti i punti di vista. Nel suo inserimento professionale hanno avuto un ruolo fondamentale i miei colleghi che hanno saputo supportarmi a dovere per farmi integrare al meglio nel contesto aziendale. Con il passare dei mesi ho acquisito sempre più fiducia nei miei mezzi e, al tempo stesso, guadagnato la stima dei colleghi. Tutto ciò si tramuta automaticamente in motivazione che giova e non poco nella quotidianità professionale. Il fattore motivazione e della voglia di fare è uno dei punti cardine che mi è 5

6 Intervista a don Luca Fossati, direttore dell Istituto Elvetico a cura di Marc De-Ambrogi Direttore, ci parli della sua precedente esperienza. In particolare cosa ha portato a Lugano. Prima di essere inviato a Lugano, l obbedienza mi ha portato a vivere per due anni a Sondrio, capoluogo della bella Valtellina. Era il mio primo incarico da Direttore e l opera è assai differente da quella dell Elvetico. A Sondrio i salesiani non gestiscono una scuola ma un Convitto per ragazzi di scuola superiore. A Sondrio facevo quindi la parte della famiglia e mi occupavo di tutte le necessità quotidiane. Il vitto e l alloggio, l aiuto nello studio e quando c era necessità anche l assistenza medica. Tutto in stile salesiano dove il clima di famiglia era ancor più di casa. Oltre ai 70 convittori, pochi ma mai domi, c era l attività dell oratorio, di cui non mi occupavo direttamente ed il ministero sacerdotale presso la nostra chiesa di San Rocco o aiutando i parroci del luogo. Insieme ai bagagli ho portato con me la voglia di stare insieme ai giovani e l esperienza nel guidare una comunità religiosa oltre che la vita di fede caratteristica della Valtellina. Devo ammettere che Lugano è assai differente sia come ritmi di vita che come attività. La Direzione della scuola poi assorbe quasi tutte le mie energie anche se cerco di salvaguardare i momenti della pausa pranzo per stare con gli allievi e anche con i docenti. Come vede, in un periodo così travagliato di crisi economica e non solo, le prospettive per la nostra gioventù? I nostri giovani sono piuttosto fragili ed affrontano con poca speranza il loro futuro. Il mondo in cui vivono presenta senz altro meno sicurezze rispetto a quello delle generazioni passate e occorre quindi la capacità di mettersi in gioco e rischiare nella propria vita. La crisi poi non facilita la propensione a fare scelte e ad impegnarsi e si preferisce magari affidarsi alla fortuna. Ciò che io consiglio sempre è dare la massima importanza alla questione affettiva che è veramente il perno della nostra vita; il lavoro e le altre questioni materiali sono importanti ma non risolutive per la nostra felicità. Non si deve trasformare la crisi economica in una crisi generale di tutti gli aspetti della nostra vita. Chiedo ai giovani di non seguire le vie del materialismo e del consumismo che le generazioni precedenti gli hanno trasmesso. Quali sono le sue priorità per quanto concerna la conduzione dell Elvetico? L Istituto Elvetico, deve continuare nella sua realtà di scuola pienamente salesiana, come ambiente accogliente e solidale. L attenzione ai giovani deve caratterizzare la nostra presenza; siamo educatori per vocazione e non imprenditori della cultura. La scuola serve per avviare alla vita i nostri giovani assicurando loro un ottima formazione intellettuale, ma anche deve offrire la possibilità di una forte maturazione personale dove l aspetto spirituale costituisce il nerbo della persona adulta. Cosa l ha portato a diventare sacerdote ed in particolare salesiano? La mia storia vocazionale passa attraverso altri obiettivi che mi ero posto nella vita. Ambivo ad una carriera militare, anche se mi sono poi ritrovato a lavorare 6

7 in banca, prima di cedere all invito del Signore a dedicarmi totalmente ai giovani. Decisivi sono state la lettura dell intera Bibbia e la conoscenza della vita dei santi tra i quali i miei preferiti erano e lo sono tutt ora, Don Bosco ed il curato d Ars. Non sono mancate diverse esperienze di volontariato sia in oratorio sia con ragazzi diversamente abili. Qualche indecisione l ho avuta circa la forma del mio sacerdozio: diocesano o religioso? Il capo mi ha fatto capire che era bene per me la vita religiosa in quanto comunitaria; ammiro i parroci che vivono da soli ma mi chiedo spesso come fanno. Io preferisco magari un po meno libertà ma la gioia di condividere la vita con chi condivide la stessa vocazione. Qual è per lei il valore più importante? Il valore fondamentale della vita è senz altro la condivisione. Siamo esseri creati per stare insieme non sopportandoci ma amandoci. Ciò può avvenire solo se siamo disposti a portare i pesi gli uni degli altri. Nell educare io ed il personale dell Elvetico vogliamo condividere la fatica della crescita che i nostri allievi affrontano quotidianamente e lo sforzo dei loro genitori. Desidera lasciare un messaggio ai lettori? Invito tutti gli ex allievi a prendere coscienza del dono che hanno ricevuto frequentando una casa salesiana; un dono che porta ancor più frutto quando si decide di dedicare un po della propria vita o tutta ai giovani. 7 Curriculum Vitae Nato a Busto Arsizio (VA) il 24 dicembre Diploma di Ragioniere Servizio militare come carrista Impiegato in banca Nel frattempo animatore in oratorio ed esperienze di volontariato Prenoviziato a Chiari Noviziato a Pinerolo (TO) 8 settembre 1994 Sono diventato salesiano Studi e Baccalaureato in Filosofia Tirocino al Convitto di Parma Studi e baccalaureato in teologia Studi e baccalaureato in scienze dell educazione 15 giugno 2002 Ordinato sacerdote Catechista biennio scuola superiore a Bologna Economo a Pavia Economo a Milano Direttore a Sondrio Dal 2012 Direttore a Lugano

8 degli exallievi/e Cari amici, questo spazio è dedicato particolarmente a voi. Vuole essere una occasione di dialogo tra exallievi/e. In questa rubrica aspettiamo infatti che ci scriviate per esprimerci le vostre critiche, i vostri desideri. Sarebbe molto interessante pure ricevere da voi delle testimonianze di vostri ricordi di allievi all Istituto Elvetico, magari raccontando a cura di Marc De-Ambrogi qualche divertente aneddoto concernente vostri docenti o compagni di classe. Sceglieremo gli interventi più interessanti da pubblicare su internos. Aspettiamo tutte le vostre suggestioni... A presto!!!!!! Situazione finanziaria della nostra Unione dal 1 novembre 2011 fino al 31ottobre 2013 saldo al entrate uscite tesseramenti interessi 7.05 spese di stampa spese buste e polizze spese di spedizione spese ccp federazione nazionale convegno federazione lombarda totali saldo al Il comitato e degli exallievi vi porge ringrazia tutti i migliori auguri di BUONE gli exallievi per il prezioso sostegno!!! FESTE i m p r e s s u m Redattori: Servizi amministrativi: Progetto grafico & stampa: Tiratura: Unione degli exallievi /e Istituto Elvetico Via Canonica 15, 6900 Lugano, Svizzera IBAN CH Avv. Marc De-Ambrogi (Resp.), Don Franco Colcera, Alessandro Airaldi, Marco Bianchini Giorgio De Lorenzi, Marcello Gorietti, Harald Agosti Rotografica sa, 6934 Bioggio copie 8

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 100 E LODE VIGLIANI VALENTINA 5B 100/100 GATTUSO GIANLUCA 5 A PERRERO JESSICA 5 B CARIGNANO SILVIA 5 C 100/100 CIVIDINO DAVIDE 5C CIELO ANDREA 5 D RIZZA DAVIDE 5 D

Dettagli

DON BOSCO I GIOVANI E IL LAVORO. nanni.unisal.it

DON BOSCO I GIOVANI E IL LAVORO. nanni.unisal.it DON BOSCO I GIOVANI E IL LAVORO nanni.unisal.it I giovani = sostanza della vita di don Bosco= =«da mihi animas» La relazione educativa = il modo di Bosco di vivere insieme con i Giovani don Bosco: UN idea

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO. 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento

PROGETTO EDUCATIVO. 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento PROGETTO EDUCATIVO 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento Nella Scuola dell Infanzia Stella Mattutina l azione educativa mira al raggiungimento delle

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50

CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50 CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50 COS'È IL CLAN Il Clan è una comunità dove si possono imparare nuove cose in un clima disteso che offre un opportunità che solo esso ci può dare. E importante

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

Discorso di apertura

Discorso di apertura 3 Incontro delle IUS Discorso di apertura Roma, 13 luglio 2001 Luc Van Looy, sdb Iniziamo un incontro che si trova tra memoria e futuro, in un punto importante della storia umana e della congregazione

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 1 1 Buone Feste da S O M M A R I O In Prima 1 Luci in sala 2 Eventi 3 Lavelli 4 Tre mesi fa è stata ripresa l attività laboratoriale del giornalino

Dettagli

Esame lingua d interpretariato

Esame lingua d interpretariato Certificato INTERPRET d interprete interculturale: Test modello Gennaio 2014 Esame lingua d interpretariato Contenuto Introduzione pagina 2 Composizione dell esame pagina 3 Parte 1 dell esame: colloquio

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

S uo u l o a l M e M di d a M T A E T R E IA I I I I R ligi g on o e n catt t o t l o ica Ita t liano

S uo u l o a l M e M di d a M T A E T R E IA I I I I R ligi g on o e n catt t o t l o ica Ita t liano SALESIANI DON BOSCO LA STORIA Una tradizione più che centenaria I SALESIANI OGGI A FIRENZE La Scuola Media Il Liceo Scientifico Residenza universitaria ParrocchiaOratorio Casa per ferie Sala Esse STILE

Dettagli

E se iscrivessi mio figlio al catechismo?

E se iscrivessi mio figlio al catechismo? E se iscrivessi mio figlio al catechismo? Don Alberto Abreu www.pietrascartata.com E se iscrivessi mio figlio al catechismo? Perché andare al Catechismo La Parola catechismo deriva dal latino catechismus

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

Educare alla responsabilità per costruire la città dell uomo Educare alla vita buona del Vangelo.

Educare alla responsabilità per costruire la città dell uomo Educare alla vita buona del Vangelo. Carissimi, a nome dell Azione Cattolica diocesana un saluto e un ringraziamento per la vostra partecipazione a questo momento che nasce nell ambito di un Progetto formativo di Azione Cattolica che mira

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE LICEO SCIENTIFICO DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

TIMSS 2011. Questionario studente. Scuola secondaria di I grado classe terza. School ID: School Name:

TIMSS 2011. Questionario studente. Scuola secondaria di I grado classe terza. School ID: School Name: Identification Etichetta identificativa Label School ID: School Name: TIMSS 2011 Questionario studente Scuola secondaria di I grado classe terza Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco. ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr

PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco. ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'acr - TAPPA MISTAGOGICA (POST-CRESIMA) 1 anno - 2 anno. Testo del Catechismo

Dettagli

WICHTIGER HINWEIS: Bitte fertigen Sie keine Kopien dieses Fragebogens an!

WICHTIGER HINWEIS: Bitte fertigen Sie keine Kopien dieses Fragebogens an! Test-Umfrage Cari allievi, il vostro parere è per noi molto importante! Desideriamo migliorare costantemente la qualità del nostro lavoro nella scuola. Al fine di individuare i punti di forza e quelli

Dettagli

PROGETTO: ENTE PROPONENTE IL PROGETTO, DOVE PRESENTARE LA DOMANDA

PROGETTO: ENTE PROPONENTE IL PROGETTO, DOVE PRESENTARE LA DOMANDA PROGETTO: ENTE PROPONENTE IL PROGETTO, DOVE PRESENTARE LA DOMANDA Segreteria Servizio Civile Salesiano Piemonte e Valle d Aosta Via Maria Ausiliatrice 32-10152 Torino Tel. 011/52.24.720 Fax 011/52.24.665

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE VENITE ALLA FESTA Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE DOPO LA SETTIMANA DELLA CHIESA MANTOVANA Alle comunità parrocchiali, alle associazioni, ai movimenti e gruppi, ai presbiteri e diaconi,

Dettagli

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione,

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, INTRODUZIONE L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, ma quello che segue, che si spera sia anche divertente, dovrebbe essere anche più istruttivo. Però un paio di cose serie

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

UNITÀ PRIMI PASSI. Ciao nel mondo. surfist. 1 Conosciamoci!

UNITÀ PRIMI PASSI. Ciao nel mondo. surfist. 1 Conosciamoci! UNITÀ 1 Conosciamoci! PRIMI PASSI Giapp one Ciao nel mondo i e... Hawai i surfist 14 UNITÀ 1 Arabia Saudita Etiopia ogia b m a C 15 UNITÀ 1 GUARDA E ASCOLTA Salutiamoci! 1 4-1 Ascolta. 2 Prova a leggere

Dettagli

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino Benvenuta! Benvenuto! Le scuole di Torino e provincia ti aspettano: andare a scuola è un tuo diritto, ma anche un dovere. Conoscere i propri diritti e sapere come accedere ai servizi è fondamentale per

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

SETTORE ADULTI ! PERCORSO FORMATIVO PER GRUPPI ADULTI. ! anno

SETTORE ADULTI ! PERCORSO FORMATIVO PER GRUPPI ADULTI. ! anno SETTORE ADULTI PERCORSO FORMATIVO PER GRUPPI ADULTI anno PRESENTAZIONE #Viaggiando sull esempio di Maria, per essere uomini e donne che camminano «lungo la vita», luogo teologico in cui Dio si fa presente

Dettagli

DIREZIONE TECNICA REGIONALE

DIREZIONE TECNICA REGIONALE DIREZIONE TECNICA REGIONALE Via dei Salesiani, 2-95128 CATANIA Tel. 095 500592 - fax 095 443591 Web: www.pgsicilia.it E Mail:pgs@pgsicilia.it COMUNICATO UFFICIALE N 3 Stagione Sportiva 2014/2015 del 16

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

Avvicinare i giovani allo Sport fa bene all Impresa

Avvicinare i giovani allo Sport fa bene all Impresa Avvicinare i giovani allo Sport fa bene all Impresa Un progetto socialmente responsabile in collaborazione tra Assolombarda Coni Lombardia Fondazione Sodalitas Impresa & Sport è un progetto che nasce da

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project TWUM-ANTWI KWUKU Età: 29 anni Ho finito la scuola superiore 5 anni fa nella regione Ashanti con un buon punteggio ma, per mancanza di denaro, non ho potuto continuare a studiare. Ho deciso quindi di lavorare

Dettagli

La dispersione scolastica in Liguria

La dispersione scolastica in Liguria La dispersione scolastica in Liguria Ricerca quali-quantitativa sulla dimensione del rischio e l esperienza della dispersione Presentazione dei risultati Genova 8 novembre 2012 1 Metodologie dell indagine

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI Nell ambito delle attività previste dal servizio di Counseling Filosofico e di sostegno alla genitorialità organizzate dal nostro Istituto, si propone l avvio di un nuovo progetto per l organizzazione

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione Fare sport: tra tradizione e innovazione Lo sai papa, che quasi mi mettevo a piangere dalla rabbia, quando ti sei arrampicato alla rete di recinzione, urlando contro l arbitro? Io non ti avevo mai visto

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Io/tu/lei/lui noi voi loro

Io/tu/lei/lui noi voi loro CONGIUNTIVO PARTE 1 I verbi regolari. Completa la tabella: comprare finire mettere prendere mangiare aprire chiudere partire parlare cantare scrivere trovare vivere cercare dormire preferire abitare capire

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

Alessandro Ricci Psicologo Psicoterapeuta Università Salesiana di Roma

Alessandro Ricci Psicologo Psicoterapeuta Università Salesiana di Roma Alessandro Ricci Psicologo Psicoterapeuta Università Salesiana di Roma LA COPPIA NON PUO FARE A MENO DI RICONOSCERE E ACCETTARE CHE L ALTRO E UN TU E COME TALE RAPPRESENTA NON UN OGGETTO DA MANIPOLARE

Dettagli

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 Ho seguito, insieme ai miei alunni, due percorsi differenti che poi si

Dettagli

Consigli ai genitori per aiutare i bambini a parlare bene

Consigli ai genitori per aiutare i bambini a parlare bene Claudia Azzaro Parlare GIOCANDO Consigli ai genitori per aiutare i bambini a parlare bene Armando editore 3 AZZARO, Claudia Parlare giocando. Consigli ai genitori per aiutare i bambini a parlare bene ;

Dettagli

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA!

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! I piccoli reporter della Guglielmo Marconi intervistano la dott.ssa Laura Bottini, psicologa che collabora con il nostro istituto. A cura del gruppo 4 dei Piccoli Reporter Quando

Dettagli

UNA SCUOLA PER AMARE

UNA SCUOLA PER AMARE UNA SCUOLA PER AMARE L iniziativa UNA SCUOLA PER AMARE vuole essere una chiave d accesso per entrare nelle scuole, ma soprattutto nella sfera affettiva dei giovani, alla quale durante il percorso scolastico

Dettagli

Percorso di preparazione al matrimonio cristiano

Percorso di preparazione al matrimonio cristiano Percorso di preparazione al matrimonio cristiano Da qualche anno si tiene un unico percorso per entrambe le parrocchie. Si svolge unna volta l'anno (indicativamente da ottobre a febbraio). Il percorso

Dettagli

AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA

AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA DON AGOSTINO ROSCELLI P:zza Paolo da Novi,11 16129 Genova ANNO SCOLASTICO 2014 2015 La scuola dell infanzia non è scuola dell obbligo,

Dettagli

LETTERA AI MIEI FIGLI...

LETTERA AI MIEI FIGLI... 26 aprile 2012 LETTERA AI MIEI FIGLI... Cari bambini Greta e Tommaso, in futuro spero di avervi come figli. Ho molti desideri per voi, uno di questi è che completiate gli studi fino all Università e che

Dettagli

LICEO GIULIANO DELLA ROVERE LINGUISTICO - SCIENZE UMANE - SCIENZE UMANE opzione ECONOMICO SOCIALE. Faq

LICEO GIULIANO DELLA ROVERE LINGUISTICO - SCIENZE UMANE - SCIENZE UMANE opzione ECONOMICO SOCIALE. Faq Faq Questo è un servizio rivolto a genitori e studenti, per offrire informazioni sul Liceo Giuliano Della Rovere, sulle iniziative di orientamento e sulle modalità di iscrizione. Chiunque voglia ricevere

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

IL PROGETTO CULTURALE SPORTIVO

IL PROGETTO CULTURALE SPORTIVO L'Agorà rappresenta il tentativo del Centro Sportivo Italiano di raccontarsi nel terzo millennio. Attraverso convegni, dibattiti, iniziative sportive, animazione, spettacoli, ecc. si cercherà di individuare

Dettagli

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica Carissimi Genitori, il nuovo Anno Catechistico segna

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Numerose sono state le competizioni, per le varie discipline e per numerose classi. Mi limito qui ad uno scorcio che ho ritenuto di osservare con maggior interesse

Dettagli

Diventano grandi: è l ora delle scelte!

Diventano grandi: è l ora delle scelte! Diventano grandi: è l ora delle scelte! 1. Il significato dell orientamento oggi 2. Quali ingredienti per un buon orientamento 3. La riforma scolastica in breve 4. Progetti di orientamento 1 1. Il significato

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

Ciao, siamo Ma e Tita due bambini che frequentano la scuola primaria di Ranco. Vieni con noi a scoprire le meraviglie della nostra scuola

Ciao, siamo Ma e Tita due bambini che frequentano la scuola primaria di Ranco. Vieni con noi a scoprire le meraviglie della nostra scuola Ciao, siamo Ma e Tita due bambini che frequentano la scuola primaria di Ranco. Vieni con noi a scoprire le meraviglie della nostra scuola La scuola inizia alle 7.50. Noi bambini ci ritroviamo nel cortile

Dettagli

uno sguardo che sapeva elevarsi e arrivare lontano

uno sguardo che sapeva elevarsi e arrivare lontano uno sguardo che sapeva elevarsi e arrivare lontano La Casa della Carità, nasce nel 1941 dall intuizione di Don Mario Prandi, Parroco di Fontanaluccia, per rispondere al bisogno di assistenza di alcune

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione

Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione Heinrich Lintze - Brema Altes Gymnasium Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione 1 la struttura della pubblica istruzione in Germania e gli ultimi sviluppi 1.1 cultura

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

Chi deve scegliere? Come aiutarli a scegliere? Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado. Scegliamo la meta!

Chi deve scegliere? Come aiutarli a scegliere? Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado. Scegliamo la meta! Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado Orientarsi in un mondo indeterminato vuol dire accettare il carattere paradossale della vita, fare delle scelte, consapevoli del loro

Dettagli