LA PENNA Notiziario straordinario Natale 2011 a cura dell'associazione Volontari di Protezione Civile Le Aquile Oglio-Po

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA PENNA Notiziario straordinario Natale 2011 a cura dell'associazione Volontari di Protezione Civile Le Aquile Oglio-Po"

Transcript

1 Notiziario straordinario Natale 2011 a cura dell'associazione Volontari di Protezione Civile Le Aquile Oglio-Po TEMPO DI SPECIALIZZARSI Cercasi cuoco. Cercasi autista con patente B+E. Cercasi operatore cucina. Cercasi magazziniere. Cercasi operatore radio. Cercasi operatore motosega. Cercasi impiegato d'ufficio. Cercasi camionista. Con annunci di lavoro come questi abbiamo tappezzato una bacheca all'interno del gazebo che abbiamo allestito alla fiera di Martignana di Po lo scorso settembre. Il messaggio che volevamo far giungere ai passanti più o meno incuriositi è proprio quello che dà il titolo a questo articolo, che vuole a sua volta riassumere come stiano evolvendo in questi anni ruolo e modalità di operare del volontario all'interno del sistema Protezione Civile. Professionale ma non professionista, questo potrebbe essere lo slogan che deve caratterizzare il volontario che nel momento del bisogno si mette in gioco con la propria disponibilità e le proprie capacità. Una precisazione ora è però d'obbligo: occorre sottolineare che l'obiettivo non è quello di formare un volontario tuttofare o addirittura tuttologo, quanto piuttosto quello di ottenere un cittadino attivo che sia desideroso e consapevole di mettere a disposizione le proprie professionalità in un contesto emergenziale coordinato. Tempo di specializzarsi quindi, tempo di andare incontro alle esigenze operative con una rete di volontari che insieme ed in sinergia riescano a moltiplicare i frutti delle singole capacità individuali. Uno dei passi fondamentali è quello di arrivare quanto prima grazie alla formazione ma soprattutto grazie anche allo scambio reciproco tra realtà ed esperienze a standard operativi condivisi per le numerose specializzazioni necessarie. È quello che si sta cercando di fare anche nella nostra provincia con il progetto Colonna Mobile Provinciale, progetto di cui vi abbiamo parlato negli scorsi anni e che si sta finalmente concretizzando con l'assegnazione ai 9 gruppi che la compongono degli ultimi mezzi e attrezzature in arrivo: camion, fuoristrada, moduli speciali (cucina, bagni, docce), tende, motopompe, ecc... per fare in modo che le squadre di volontari possano essere autonome e autosufficienti quando sono chiamate ad intervenire in emergenza. All'interno di questo progetto, come già anticipato negli scorsi anni, il nostro gruppo si sta impegnando e specializzando in due settori specifici per un campo di Protezione Civile: le funzioni di segreteria e cucina. Arriviamo ora alle novità che siamo lieti di annunciarvi! Per far fronte agli impegni due nuovi mezzi da quest'anno sono in dotazione al nostro gruppo: un veicolo Fiat Doblò 7 posti con gancio di traino, acquistato con un recente contributo di Regione Lombardia che ne ha finanziato l'80% e la cucina da campo della Colonna Mobile. Entrambi i mezzi sono stati inaugurati e collaudati dai nostri volontari in occasione dell'ultima esercitazione provinciale che si è tenuta all'inizio di novembre a Rivolta d'adda. I nuovi mezzi si aggiungono agli altri ormai ben noti e operativi: un Ford Transit 6 posti con cassone aperto, un Fiat Ducato 3 posti con cassone centinato ed un Iveco Massif (di Colonna Mobile) con carrello appendice. Concludiamo con il consueto appello finale. Nella primavera del 2012 nel Casalasco si terrà un corso base per volontari di Protezione Civile: quale miglior occasione per conoscerci più da vicino? L'Associazione intende porgere a tutta la cittadinanza i migliori auguri di un Buon Natale e dioglio-po un Felice Anno Nuovo Associazione Volontari di Protezione Civile Le Aquile

2 Dal Palazzo municipale, 17 dicembre 2011 Penso che quest anno sia d obbligo, oltre che fare i migliori auguri a tutti i volontari della Protezione Civile, ricordare Mariano Marcheselli di cui è stata celebrata recentemente una Messa in sua memoria e che ha lasciato un bellissimo ricordo di sé a tutta la comunità. I volontari della Protezione Civile anche quest anno hanno avuto l occasione di dimostrare il loro valore intervenendo UN ANNO CON NOI Eccoci a riassumere un altro anno di attività, dare un'idea di cosa facciano Le Aquile durante l'anno e allo stesso tempo scrivere una sorta di maxididascalia per le numerose foto stampate nelle prime pagine del nostro ormai tradizionale calendario. In primavera, come di consueto, prevenzione e sensibilizzazione per l'ambiente, grazie al progetto provinciale Fiumi Sicuri iniziativa aperta ai gruppi di Protezione Civile e alle Giornata Verde (per i grandi) e Giornata Verde Junior (per i più piccini), iniziative organizzate come lo scorso anno in collaborazione con Comune, Scuole, Sezione Cacciatori, Oratorio e Pro Loco di Martignana di Po. Sempre in primavera è ricominciato l'allenamento cinofilo con la ripresa degli addestramenti in campo aperto ossia al di fuori della nostra Area Tecnica di Addestramento (quando possibile nelle zone golenali) del nuovo anno con le nostre Unità Cinofile. Nel mese di marzo i nostri istruttori cinofili hanno tenuto a Piadena una serata informativa sul tema ricerca dispersi con l'ausilio di Unità Cinofile: il metodo di apprendimento per immagine mentale e il ruolo dei logistici nella ricerca. Presenti in aula una trentina di volontari dei gruppi Platina di Piadena e Grande Fiume di Casalmaggiore. anche in Liguria in situazione d emergenza, ma la Protezione Civile che ha sede nel nostro piccolo paese va anche ringraziata per la costante presenza sul nostro territorio e la disponibilità a tanti aiuti nelle varie iniziative presenti nella nostra comunità. Allora un grazie di cuore a nome di tutti i martignanesi ed un felice continuazione del percorso intrapreso. Il sindaco Gozzi Dr. Alessandro Nel mese di aprile ci siamo impegnati nell'inconsueta Operazione Rotelli : alcuni dei volontari che lo scorso anno hanno partecipato al corso di formazione sulla messa in sicurezza dei beni culturali hanno collaborato, naturalmente a titolo gratuito, con la ditta incaricata al restauro dell'organo della nostra chiesa per le operazioni di smontaggio, imballaggio e trasporto dello strumento stesso nel laboratorio di restauro. Il lavoro dei volontari è stato coordinato dall'organaro Diego Bonato e da Fabio Rapuzzi, presidente del Circolo Atlante di Cremona, un gruppo specializzato nella messa in sicurezza delle opere d'arte in caso di emergenza. Molto spazio è stato dedicato anche alla formazione, con corsi di formazione specifici abbinati ad esercitazioni locali e provinciali (a Casalmaggiore nel mese di aprile, a Cremona nel mese di maggio e a Rivolta d'adda all'inizio di novembre). In esercitazione abbiamo cercato di mettere alla prova i servizi di segreteria (in collaborazione anche con i gruppi Lo Sparviere di Camisano, Lo Stagno di Stagno Lombardo e A.N.A.I. di San Bassano) e cucina (utilizzando la cucina mobile della Colonna Mobile Regionale prima dell'arrivo della nostra cucina) e le nostre Unità Cinofile. Non sono mancate purtroppo le emergenze reali, con l'attivazione di logistici ed Unità Cinofile per la ricerca di persone disperse a Dovera e Cremona, il monitoraggio delle aree golenali durante l'ultima piena e la recente partenza di 2 volontari del gruppo assieme ad altri volontari della Colonna Mobile Provinciale

3 PER CHI C'È E PER CHI NON C'È PIÙ per il primo turno, che è durato una settimana, sono stati richiesti operatori motosega e fuoristrada per prestare soccorso alla popolazione coinvolta dagli eventi alluvionali che hanno colpito la Liguria e la Toscana. Oltre ai volontari della nostra associazione, del Gruppo A.N.A.I. di San Bassano, del Gruppo di OstianoVolongo e di Stagno Lombardo e dei Gruppi Comunali di Casalmaggiore e Casaletto Ceredano, la colonna mobile cremonese si è unita alla Colonna Mobile Regionale con 4 fuoristrada, 1 pulmino 9 posti e 10 motoseghe. A febbraio è iniziata inoltre un'emergenza un po' più lunga e anomala rispetto alle emergenze che hanno coinvolto la Protezione Civile provinciale. Il 12 febbraio infatti è stato dichiarato lo stato di emergenza umanitaria nel territorio nazionale per l eccezionale afflusso di cittadini provenienti dai Paesi del Nord Africa, situazione resa ancora più complessa dal conflitto nel territorio libico e dall'evoluzione degli assetti politicosociali nei paesi della fascia del Maghreb e in Egitto. Tale emergenza ha coinvolto il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, le Amministrazioni regionali e delle Province Autonome, gli Enti Locali (tra cui il nostro) per la prima accoglienza, l equa distribuzione sul territorio italiano e l assistenza dei profughi e dei migranti. I volontari dei gruppi di CMP sono stati impegnati in attività di accoglienza e trasferimento (con cadenza circa settimanale) dei migranti dai vari punti di arrivo/ammassamento sino ai centri di accoglienza definiti sul nostro territorio. Venerdì 10 giugno, grazie anche al contributo di Cassa Padana, per festeggiare i nostri primi 10 anni di vita, abbiamo offerto alla cittadinanza la rappresentazione teatrale di Fabrizio Caraffini (Teatro Itinerante di Cremona) intitolata Per amore, solo per amore. Come spiegato nel precedente articolo, ora che il parco mezzi è moderno ed adeguato, nel 2012 continuerà il percorso di specializzazione del gruppo. Come ogni anno di dedicare non solo a momenti formativi ed esercitativi ma anche a momenti di condivisione e collaborazione con la comunità martignanese. Ehi, ma che mi hai combinato? Stai lassù a guardarmi mentre mi hai lasciato qui solo a riempire questo tuo angolino? Ma come può essere ancora lo stesso questo spazio se non si distingue con le parole uscite dalla tua amata macchina da scrivere? Puntuale, come ogni anno, sarebbe arrivata la mia richiesta di scrivere qualcosa per La Penna. D'altronde, come avrei potuto fare a meno di chiederti di trasmettere il tuo contagioso entusiasmo raccontando, attraverso i tasti di una macchina da scrivere ed i tratti di una biro, le emozioni vissute insieme a noi? Prima però ci saremmo incontrati a quattrocchi, davanti ad un caffè. Allora, di che si parla quest'anno? Facciamo un bilancio di un altro anno di Protezione Civile che volge al termine... Mi accorgo che senza volerlo sto imitando il tuo stile nello scrivere. Frasi brevi e incalzanti. Talvolta caratteri chiari e decisi, talvolta pensieri informali e a ruota libera. Apparentemente. Quante delusioni e soddisfazioni ci saremmo scambiati al termine di quest'anno così denso di prove! Avremmo certamente constatato assieme, ancora una volta, quanto sia stato tanto faticoso quanto più gratificante provare a fare sistema. A sentirsene parte. Ci saremmo convinti di quanto, in fondo, valga la pena sforzarsi di collaborare. Ma anche di quanto sia facile essere fraintesi, e di quanto faccia comodo fraintendere. Di quanto carità, altruismo, generosità non possano essere sinonimi di individualismo e apparenza. Di quanto possa essere deleteria la competizione quando smette di essere sana e costruttiva... Avremmo scherzato sulla fantomatica cucina che alla fine è arrivata davvero. Ancora increduli ci saremmo detti come non avremmo mai pensato di andare assieme dal concessionario per scegliere un mezzo nuovo per l'associazione... e anche quanto in fin dei conti dopo anni di sacrifici ce lo meritiamo! Nel selezionare le foto per il calendario non ti ho visto. Ma c'eri. Sappiamo bene che ci saresti stato in tutte. Sei stato con noi, e come tu vuoi abbiamo continuato a ridere di ciò che ci faceva ridere assieme, abbiamo sorriso, pensato a te, pregato per te. A quanti pensa se ci fosse stato... ho assistito! Detti da una voce un poco tremante a cui rispondevano un occhio lucido ed un cenno di sorriso. Sei stato con noi con le tue battute nello smontare le canne del nostro organo. Con la tua allegria nel girare tra i tavoli della mensa Aquile per verificare che fosse tutto impeccabile. E per elargire qualche sorriso e lanciare qualche frecciatina. Nel vedere quanto son bravi i nostri cagnofili. Nel commuoverci insieme con l'amico Caraffini. Nel raccontare in giro, con orgoglio, dei nostri volontari scesi in Liguria. Ma non finisce qui. Continueremo a farne ancora di tratti di strada insieme, con te dall'altro lato del cammino. Ciao Mariano, un abbraccio da tutti noi. Umberto Bresciani

4 CIAO SPARTACO Quest'anno non è partito nei migliori dei modi: il nostro caro amico a quattro zampe ci ha lasciato. Spartaco è stato colui che ci ha spronato a lavorare con i cani, ci ha insegnato quanto sia bello e appagante avere un compagno di vita a quattro zampe, ma soprattutto ci ha insegnato a credere in un ideale e a non mollare mai. Per le persone comuni crediamo non sia facile capire quanto un comunissimo cane può darti, ma lui ci ha fatto capire molte cose. È stato grazie a lui che siamo in Protezione Civile e che ora siamo una squadra che opera per dare un contributo nella ricerca delle persone disperse. Per questo e per altri motivi noi lo ringraziamo. Ciao SPA. Il nostro impegno per migliorare è proseguito e tra l'altro ora Simone, dopo un corso abbastanza lungo ed impegnativo, è diventato istruttore di ricerca in superficie per la Protezione Civile con un titolo riconosciuto dal Ministero dell'interno. Questo ci ha permesso, oltre che ad avere un riconoscimento nazionale, di scambiare esperienze e punti di vista con diverse realtà. È nato ad esempio un gemellaggio con un gruppo di Fossombrone, comune in provincia Pesaro e Urbino. Tra esperienze varie c'è stata una simulazione di una ricerca dispersi in montagna, con una discesa in corda con cane imbragato anche se nella nostra realtà non serve ma fa esperienza. Diverse sono state le esercitazioni in cui siamo stati coinvolti: a Casalmaggiore, Martignana, Cremona e Rivolta d'adda. Tutte con scenari, gruppi e modi differenti di gestire le ricerche. 11 Aprile. Il giorno dopo l'esercitazione a Casalmaggiore hanno richiesto il nostro intervento per una signora anziana che dal giorno prima non aveva fatto rientro a casa. Giunti sul posto (Dovera) abbiamo riscontrato fin da subito un'ottima partecipazione dei gruppi di Protezione Civile limitrofi (oltre 40 volontari). La signora è stata ritrovata viva poco dopo. 23 Luglio. In collaborazione stavolta con i Vigili del fuoco, un altro intervento ci ha messo alla prova a luglio; questa volta però non è stata a lieto fine in quanto le ricerche sono state sospese dopo poche ore per il ritrovamento del cadavere nel fiume Po. Il lavoro del volontario a volte lascia l'amaro in bocca, ma certo questo Ciao a tutti, siamo Kathy e Simone, volontari specializzati ad addestrare Unità Cinofile da ricerca in superficie. Questo tipo di intervento riguarda la ricerca di persone che per qualsiasi circostanza non fanno ritorno a casa nei tempi previsti. Il metodo da noi adottato è chiamato a zona, utilizzato da molti anni in diversi gruppi cinofili. Prevede che il cane venga addestrato a percepire l odore nell aria e a spaziare a zig zag, coprendo una zona circoscritta gestita dal conduttore, il quale valuta come impostare la ricerca in base alla morfologia del terreno, alla direzione del vento, ecc... Questo metodo permette di coprire una vasta area, suddivisa in varie zone, con più Unità Cinofile. I vantaggi riscontrati sono molti, ad esempio la ricerca non è condizionata dagli eventi atmosferici, dai tempi di intervento o dall odore di altre persone passate in zona. Nel corso delle attività di ricerca, ma non solo, il cane si diverte e non è un ostacolo per continuare ad aiutare persone in difficoltà. Con l'anno nuovo speriamo di allargare il nostro gruppo: 4 nuovi volontari si stanno preparando per entrare nelle Unità Cinofile. A casa nostra una cucciola è entrata a far parte della nostra famiglia ed è già all'opera per diventare un cane da ricerca. Come abbiamo sempre fatto, continueremo a seguire corsi e scambi di esperienza con vari gruppi; questo per allargare sempre di più il nostro bagaglio culturale in materia. In progetto c'è anche la possibilità ad aprile di fare uno stage di due giorni sulla ricerca con un istruttore di Milano (al campo di Martignana e/o zone limitrofe). Anche alcune serate informative con i gruppi della nostra zona sono servite per capire quanto anche i volontari logistici siano interessati al lavoro di ricerca. Con l'anno nuovo speriamo di poter fare incontri dove insegniamo a gestire una ricerca anche con altri volontari di associazioni della provincia. Un grazie particolare va al nostro presidente Umberto e al vice Maurizio, che nonostante alcune piccole incomprensioni, hanno sempre creduto e sostenuto il nostro lavoro con i cani. Grazie anche ai nostri amici volontari che, oltre ai loro impegni di logistici, ci aiutano ad allenare i cani in ricerca. Auguriamo infine un buon Natale e un anno pieno di soddisfazioni! Simone Satto e Kathy Brunoni l addestramento non è assolutamente coercitivo. In caso di coercizione, si otterrebbe l esatto contrario rispetto agli obiettivi di lavoro prefissati. In caso di emergenza di fatto il cane svolge il ruolo del protagonista, deve essere fisicamente preparato ad una lunga sessione di lavoro, mentalmente sereno e aperto ad ogni tipo di situazione che potrebbe incontrare. Deve inoltre avere la massima fiducia nel suo proprietario, sapere che non lo metterà mai in una situazione pericolo. Il programma di lavoro che viene effettuato al campo di addestramento di Martignana di Po non ha solo il fine di rafforzare l intesa tra cane e proprietario, ma anche quello di fornire un servizio utile a livello sociale. Gioco, agility, obedience, rally-obedience e attivazione mentale sono alcune delle attività da noi proposte. Chiunque fosse interessato non esiti a contattarci!

5 TANTO TUONÒ CHE PIOVVE!...Scomodiamo Socrate per annunciare che dopo anni di rinvii, la Colonna Mobile della Provincia di Cremona e nello specifico Le Aquile di Martignana hanno avuto in assegnazione la tanto agognata, attesa e aggiungerei indispensabile cucina da campo. Ah si!?!?...cosa c'è di speciale in questa notizia? Una cucina per la Protezione civile? Perché? Rispondiamo ad alcune domande che chi non è addentro alle cose di Protezione Civile potrebbe porsi... Ma in cosa consiste questa cucina da campo? È un modulo (un piccolo container) carrellato (trasportabile su un carrello tipo roulotte) su cui opereranno gli addetti alla cucina e contenente tutte le attrezzature che servono a cucinare, lavorare e conservare i pasti per i volontari della Colonna Mobile Provinciale (circa 50/60 volontari). Perché questa struttura è così indispensabile? È indispensabile in quanto i volontari di Colonna Mobile, in caso di prima emergenza, devono essere totalmente autosufficienti e per installare il proprio campo non devono aver bisogno di appoggiarsi ad altre realtà locali. Il che vuol dire essere immediatamente operativi sull'emergenza con la consapevolezza che dopo una dura giornata di lavoro, al ritorno al campo un pasto caldo è assicurato (e credeteci... non è poco!) Si possono preparare solo 60 pasti alla volta o se ne possono preparare anche di più? La cucina è strutturata per la preparazione dei pasti suddetti, integrando però alcune attrezzature, espandendo tramite gazebo mobili l'area di preparazione e con un menu che sfrutti al massimo le attrezzature presenti nel modulo, in teoria non c'è limitazione al numero di pasti. Il tutto però deve essere studiato e pianificato attentamente a tavolino in precedenza. Ma in cosa consistono le attrezzature presenti sul modulo? Il modulo è fornito di una piccola cella frigorifera, un due fuochi, due cuocipasta, un forno a convenzione a sei teglie, una cappa di aspirazione, un lavello, uno scaldabagno, suppellettili e piani vari... e per la gioia degli addetti alla cucina un condizionatore ed una piccola veranda esterna (come potete immaginare in estate il microclima che si forma all'interno di un container con accesi dei fuochi è tutto meno che salubre). Ma come è alimentata? Funziona con bombole di gas GPL, deve essere attaccata ad un generatore di corrente e collegata con allacci e scarichi per l'acqua. Tolte di mezzo spero buona parte delle curiosità sul come, passiamo brevemente al chi. La cucina come detto è stata affidata alla nostra associazione in quanto è quella che ha tra le proprie fila addetti che sono in grado di farla funzionare al meglio, in possesso di un'adeguata preparazione sia professionale che normativa. Eh si... perché la nostra cucina dal punto di vista legislativo è parificata alla cucina di un qualsiasi locale, quindi gli operatori, oltre ad essere dei cuochi provetti, devono essere formati su tutto quello che prevede la legge riguardo acquisizione, lavorazione e conservazione dei cibi. Una prima esperienza sul campo c'è già stata. Ai primi di novembre c'è stata un'esercitazione provinciale a Rivolta d'adda durata tre giorni, dove i nostri operatori hanno potuto sperimentare l'effettiva praticità della cucina. La prova è stata particolarmente severa in quanto le condizioni climatiche avverse hanno reso il tutto molto reale. I pasti erogati sono stati mediamente intorno ai 100 a servizio, con punte di 140. Inutile dire che nonostante alcuni piccoli ed ovvi inconvenienti del lavorare in una struttura nuova, la tre giorni è stata un successo sia dal punto di vista nostro (come esperienza acquisita), sia dai riscontri da parte dei volontari delle varie associazioni, sotto forma di complimenti per il lavoro svolto. In conclusione, il modulo cucina è una grande opportunità, ma anche una grossa responsabilità, ci pone in una posizione tale che solo chi lo ha provato sa cosa vuole dire e chi non lo ha provato può solo immaginarlo; cioè, dopo ore passate sotto l'acqua o sotto un sole cocente con intorno a te persone sconvolte dalla perdita di cose materiali o purtroppo anche peggio, il volontario che ritorna al campo oltre che al riposo fisico ha un assoluto bisogno di un sostentamento che in qualche maniera lo gratifichi e gli permetta di staccare da tutto quello che ha visto o provato durante il proprio lavoro. La nostra funzione è quindi sì, ricaricare il corpo con del cibo, ma riteniamo soprattutto che debba essere la qualità dello stesso, il servizio che gli offriamo, la cordialità e la professionalità con cui ci proponiamo un'occasione per farlo risentire a casa anche solo per un'ora e quindi permettergli di ricaricare il corpo, ma sopratutto la mente. Credeteci è FONDAMENTALE! Giorgio Della Noce

6 VOLONTARIO DI PROTEZIONE CIVILE IERI... OGGI... E FORSE DOMANI Dieci anni fa, quando insieme ad altre persone abbiamo fondato questa associazione, lo spirito che ci animava era quello della solidarietà e dell aiuto verso il prossimo, in particolare verso le persone in difficoltà colpite da calamità naturali; questa azione, inizialmente pensata e destinata solamente alla popolazione cremonese colpita dalle alluvioni del 2000 e del 2002, ci ha visto poi andare in aiuto di popolazioni di tutta Italia. Non sentendoci sfruttati appieno in tempo di pace con il gruppo abbiamo iniziato collaborazioni laddove ci è stata richiesta una mano, come è successo per esempio nel caso di alcune associazioni che aiutano i disabili; questo per riaffermare che la nostra scelta non era quella di restare in attesa, ma di metterci a disposizione di chi avesse bisogno di un aiuto o di un semplice sostegno morale. Cercavamo con l esempio di contagiare le altre persone alcune divenute nuovi volontari poi ad aumentare il senso civico, a superare un individualismo diffuso ed abbracciare la strada della solidarietà gratuita che contraddistingue il volontario. Naturalmente la nostra scelta di un volontario molto specifico ci ha fatto entrare in un sistema a livello nazionale, quello della Protezione Civile appunto, che è caratterizzato da regole, da procedure, da leggi specifiche, ecc... Se da una parte questo è senza dubbio positivo si consideri l obbligo di assicurare il volontario, l obbligo di una continua formazione-informazione e la tutela del posto di lavoro, dall altro con il tempo ci ha per certi versi rinchiusi in una gabbia amministrativo-burocratica con gli enti pubblici di riferimento, a livelli diversi, che da collaboratori sembrano talvolta diventare censori, da dispensatori di indicazioni utili e di spunti di condivisione sembrano divenire elargitori di giudizi e promotori di individualismi. Guardiamo l esempio dell ultima alluvione in Toscana e Liguria. Benché parecchi volontari di Protezione Civile 3 squadre solo del nostro gruppo, ma lo stesso vale per molti gruppi fossero pronti a partire in aiuto di quelle popolazioni ne sono stati attivati solo 12 della nostra provincia (una tra le più vicine all'evento tra l'altro) per una sola settimana. Mancanza di risorse? Di denaro pubblico? (Ma molti gruppi come il nostro sono autonomi, in grado di autofinanziarsi e con volontari che chiederebbero le ferie pur di poter aiutare quelle popolazioni.) Mancanza di condivisione del nostro spirito di volontari? Non saprei... rimane il fatto che la gente quella più attenta si chiede perché in quelle zone si siano visti più ragazzi con le mani nude intendiamoci, tanto di cappello per lo slancio di generosità, ma i volontari di Protezione Civile si strutturano e si addestrano continuamente proprio per far fronte in maniera organizzata alle emergenze che volontari con le nostre divise gialle e blu. Ci sentiamo talvolta come leoni in gabbia, ben addestrati e ben attrezzati, ma in gabbia, e in una gabbia le cui chiavi vengono tenute da un custode che ha il compito di tenerci a bada e controllarci. Come conciliare allora questo spirito altruistico e solidaristico che ci contraddistingue con questa realtà che sembra volerci operativamente limitati alla sola preparazione? Questo andrebbe fatto capire alla gente che ci osserva, ma soprattutto va fatto capire ma ci si riesce molto meno ai nostri volontari che entrano carichi e desiderosi di operare e poi si trovano fermi, sotto osservazione. O addirittura sotto inchiesta, come son riusciti a fare i media nei confronti dei volontari per il caso di Yara. Oppure nel processo mediatico che ha gettato fango su Guido Bertolaso e di conseguenza anche i suoi collaboratori, volontari compresi. Riprendendo le sue parole... «In più, il fango nel ventilatore e coloro che a secchi alimentano questa operazione, colpiscono senza alcuno scrupolo non solo la vittima designata, ma anche tutte le persone che costituiscono la rete dei rapporti di vita di ciascuno, la moglie, i figli, i parenti, gli amici. Nel mio caso, anche le migliaia di persone che lavorano nella Protezione Civile italiana, specie coloro che vi si impegnano da volontari, che inevitabilmente si accorgono che qualche schizzo di questa tempesta puzzolente arriva anche sulle loro uniformi.» Ci accontentiamo allora di scorrazzare con i nostri bei mezzi o vogliamo che con questi mezzi si porti aiuto gratuito a gente e/o persone che ne hanno bisogno? Dobbiamo restare nella nostra torre d avorio oppure essere attivi nella comunità che ci ospita e ci ha sempre aiutato, simbolo di senso civico, esempio di collaborazione con altre associazioni di volontariato operanti e promotori di attività continue? È questa la Protezione Civile che vogliamo? È questa la direzione che si vuol prendere dopo aver fatto fuori Bertolaso? Che futuro hanno in mente per noi i nostri politici? E noi, ci sentiamo ancora appagati da tale scelta di volontariato oppure, vedendo quello che ci succede attorno, siamo portati a chiederci se scegliere un altra tipologia di volontariato, come, ad esempio, un associazione di mutuo aiuto libera da pastoie burocratiche? In ogni caso io e tutte le persone che si stanno impegnano vogliamo essere VOLONTARI di solidarietà gratuita e mettere il proprio tempo libero al servizio del prossimo in difficoltà......lasciatecelo fare vi prego! Maurizio Stradiotti

7 QUELLO CHE LE AQUILE NON HANNO MAI FATTO Tramontano i ruoli ma non l amicizia e la stima ed eccomi allora per quest anno! a scrivere ancora qualche riga per il giornalino di Natale. Di solito, quando si pensa alle Aquile, vengono subito in mente le tante attività e servizi che svolgono. In queste poche righe vorrei invece ricordare alcune cose che davvero, carissimi amici delle Aquile, non avete mai fatto. Inizierò a dire che, per quanto mi riguarda, NON AVETE MAI DETTO DI NO quando vi è stato chiesta la collaborazione: in un mondo in cui ritorna spesso il ritornello non ho tempo, non posso, ho altro da fare, ecc. ecc. siete una piccola rarità... A questo proposito mi accorgo che NON AVETE MAI AVUTO PAURA DI SPORCARVI LE MANI, anche materialmente ricordandomi che non è sufficiente decidere o comandare che c è da fare questa o quella cosa, ma bisogna mettersi a farla in prima persona se ci si tiene, senza troppe deleghe! Rovisto tra i ricordi e, fra tanti momenti vissuti insieme, rivedo le uscite del Grest, le processioni, la notte in Oratorio con i ragazzi, lo smontaggio dell organo, tanto per fare qualche esempio e mi accorgo che NON AVETE MAI GUARDATO L OROLOGIO: ogni operazione è sempre stata iniziata e portata a termine, anche quando tutti se ne erano andati e rimanevano da svolgere le operazioni dietro le quinte, più o meno sporche, noiose e ingloriose dove non c è nessuno che applaude e dice che bravi!. NON AVETE MAI AVUTO PAURA DELLE NOVITÀ O DEGLI IMPREVISTI, della serie questo non l abbiamo mai fatto e/o questo non tocca a noi : ecco perché, in barba all anagrafe, siete sempre tutti giovani: basta avere l occhio alle necessità delle persone e aver voglia di imparare cose nuove! Penso ai miei anni martignanesi e vi ringrazio e con voi sicuramente tanti altri perché NON AVETE MAI AVUTO PAURA DI COLLABORARE, con disponibilità e schiettezza e soprattutto con la libertà di dirci sempre tutto, anche quando abbiamo constatato con vivacità che le opinioni non coincidevano... un modo sicuro e indispensabile per crescere e maturare come persone e come comunità. Termino... se non altro per smentire la diceria che sono sempre un po' lungo, ma mi piace ricordare che mentre sto scrivendo è l 11 dicembre: un anno fa il nostro amico Mariano, se vogliamo restare in tema di Aquile, ha davvero spiccato il volo più alto: in questa piccola litania di non avete mai... vedo un modo per tratteggiare il suo ritratto; mi sembra di fargli un torto indugiando nella nostalgia: molto semplicemente voglio dirgli ancora grazie per essermi ed esserci stato amico in questo modo. Ho detto all inizio che questo è il giornalino di Natale : e, allora gli auguri più cari!!! Vorrei farli arrivare a tutte le persone che formano la comunità, ma a questo provvedo ogni giorno con la preghiera che, tra l altro, so ricambiata da molti: grazie! Di cuore! Ma l ultimo pensiero è giusto che sia per gli editori del giornalino: carissimi amici delle Aquile grazie perché non avete mai fatto quanto detto sopra ma... a voi piace fare, lo so, e di cose ne fate tante. Non dimenticate mai allora che: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l avete fatto a me, parola di Gesù (Mt 25, 40), altro che don Luigi!!! Don Luigi Carissimi volontari della Protezione Civile di Martignana, sono contento di essere venuto in mezzo a voi con le braccia e soprattutto col cuore spalancato! La missione alla quale il Signore mi ha chiamato nella vostra comunità cristiana è un avventura che sto per iniziare ad esplorare, ma sono felice di potervi conoscere, di stare con voi, e soprattutto di potervi sostenere in tutte quelle iniziative che nel campo del volontariato fanno ricco il cuore dell uomo mentre si mette al servizio del fratello bisognoso. Tuttavia mi pare che sia indispensabile che nella vita del nostro paese impariamo a creare tutti quei presupposti per cui sia più facile collaborare, aiutarci e sostenerci... Sono certo che non mancheranno certamente, nel nostro ambiente, le occasioni per fare della vita un dono generoso verso il prossimo: si tratta di avere occhi aperti e soprattutto un cuore che non si assopisca all'ombra quando altri bruciano nel fuoco! Allora, sarà più facile anche per il Signore rinnovare le sue proposte e bussare a delle porte che si aprono! La mia porta è aperta... per voi, per ogni uomo di buona volontà... o che abbia anche soltanto bisogno di una parola che lo faccia sentire amato... Buon lavoro dunque... o sarebbe meglio dire: buona condivisione di forze e di ideali! Don Luciano

8 Per qualsiasi informazione non esitare a contattarci! ORGANIZZAZIONE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE LE AQUILE OGLIO-PO Via Libertà, Martignana di Po (CR) La sede, salvo impegni istituzionali, è aperta tutti i sabati dalle 15 alle 18. I nostri recapiti telefonici: CELLULARE TEL./FAX SEDE Forse anche per il 2012 la dichiarazione dei redditi prevederà la possibilità di destinare ad un' Associazione di Volontariato ONLUS il 5 per mille della stessa imposta. La scelta non comporta alcun esborso aggiuntivo per i contribuenti. La destinazione dell otto e del cinque per mille non sono inoltre in alcun modo alternative fra loro: possono pertanto essere espresse entrambe. Per devolvere a Le Aquile Oglio-Po il 5 per mille occorre firmare e riportare nell'apposito riquadro nella dichiarazione dei redditi (CUD, 730 o UNICO) il codice fiscale dell'associazione: UN GRAZIE AI NUMEROSI SPONSOR DI QUEST'ANNO!

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA C A N I D A S S I S T E N Z A F I D E S LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA r Mirjam Spinnler e Bayou Caro Bayou, che cosa farei senza di te? Con te la mia vita è più semplice, allegra e colorata.

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Supronto Back AG, Egolzwil (LU)

Supronto Back AG, Egolzwil (LU) Supronto Back AG, Egolzwil (LU) La Supronto Back AG Il datore di lavoro Willi Suter: «Siamo una tradizionale panetteria-pasticceria industriale. Io e mia moglie abbiamo iniziato 25 anni fa con un apprendista

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

!"#$%&%'()*#$"*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente

!#$%&%'()*#$*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente !"#$%&%'()*#$"*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente Il Terzo Pilastro del Biker Vincente La Mountain Bike e la Vita Ciao e ben ritrovato! Abbiamo visto nelle ultime due lezioni, come i dettagli siano fondamentali

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati.

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati. IL MINIDIZIONARIO Tutti i diritti sono riservati. CIAO A TUTTI, IL MIO NOME È MARCO E PER LAVORO STO TUTTO IL GIORNO SU INTERNET. TEMPO FA HO AIUTATO MIA NONNA A CONNETTERSI CON SUO FIGLIO IN CANADA E

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA SCUOLA PRIMARIA ALDA COSTA FERRARA CLASSE IV A A.S. 2014/15 PARTECIPIAMO AL CONCORSO Luciana Albieri Edizione2015 Associazione Dammi la Mano SON TUTTE BELLE LE FAMIGLIE

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Introduzione. Gentile lettore,

Introduzione. Gentile lettore, Le 5 regole del credito 1 Introduzione Gentile lettore, nel ringraziarti per aver deciso di consultare questo e-book vorrei regalarti alcune indicazioni sullo scopo e sulle modalità di lettura di questo

Dettagli

LA LETTERA DI ACCOMPAGNAMENTO

LA LETTERA DI ACCOMPAGNAMENTO LA LETTERA DI ACCOMPAGNAMENTO DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE La Lettera di Accompagnamento (al curriculum vitae) è uno strumento importante nella ricerca del lavoro, e rappresenta una modalità per entrare

Dettagli

Istituto Comprensivo A.Moro Via Olimpiadi,1 Dalmine Tel. 035 56.15.26 dirigente@icmorodalmine.it segreteria@icmorodalmine.it

Istituto Comprensivo A.Moro Via Olimpiadi,1 Dalmine Tel. 035 56.15.26 dirigente@icmorodalmine.it segreteria@icmorodalmine.it 12 Istituto Comprensivo A.Moro 1 Istituto Comprensivo A.Moro Via Olimpiadi,1 Dalmine Tel. 035 56.15.26 dirigente@icmorodalmine.it segreteria@icmorodalmine.it GIANNA BERETTA MOLLA - Via N. Sauro, 1 - Sabbio

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO

IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO APPRENDIMENTO L apprendimento è un processo attivo di costruzione di conoscenze, abilità e competenze in un contesto di interazione dei ragazzi con gli insegnanti, i

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Costruisci il tuo mood grafico

Costruisci il tuo mood grafico Costruisci il tuo mood grafico Ciao! Magari hai un hobby creativo, oppure ti sei lanciata da poco in una nuova attività o semplicemente ti piace usare i social e vuoi crearti una tua immagine personale.

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA Principi, obiettivi e istruzioni IL SOSTEGNO A DISTANZA che cos è Con il termine Sostegno a Distanza si vuole convenzionalmente indicare una forma di solidarietà, oggi molto

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Mi figura dla rujenedes Meine Sprachenfigur La mia figura delle lingue Silvia Goller Scuola dell infanzia Santa Cristina/Val Gardena Le bambine e i bambini

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group.

Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group. Formazione base sul network marketing rivolta ai distributori Fm group. A cura di Massimo Luisetti Sito Internet: http://www.1freecom.com email: m.luisetti@tiscali.it Tel. 339 2597666 id Skype: giomax50

Dettagli

2011 Anno Europeo del volontariato

2011 Anno Europeo del volontariato L'avete fatto a me Cooperazione e Sviluppo per la salute nei P.V.S. Medici, infermieri, psicologi, educatori e amministrativi Volontari per la Formazione del personale locale a Sud del Mondo. Anno 8, n.

Dettagli

inclinazione del terreno ostacoli voluminosi

inclinazione del terreno ostacoli voluminosi Unità 7 Macchine agricole e infortuni CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi scritti sulla sicurezza in agricoltura le parole relative alla sicurezza in agricoltura e all uso delle macchine

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza intermmedio 2 La famiglia Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia, a Milano, con la mia famiglia. Nella mia famiglia

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

Attraversando il deserto un cammino di speranza

Attraversando il deserto un cammino di speranza Attraversando il deserto un cammino di speranza Kusi Evans e Albert Kwabena mi colpiscono da subito in una burrascosa giornata di febbraio lungo le rive di un canale che stanno disboscando con la loro

Dettagli

I.C.Sassoferrato, scuola dell'infanzia G.Rodari Sez.A4 (orsetti),docente Maria Rita Ascani

I.C.Sassoferrato, scuola dell'infanzia G.Rodari Sez.A4 (orsetti),docente Maria Rita Ascani UDIA: QUANTI SIAMO? I.C.Sassoferrato, scuola dell'infanzia G.Rodari Sez.A4 (orsetti),docente Maria Rita Ascani 1 giornata: Oggi è un giorno speciale, c'è un compleanno da festeggiare,la festeggiata assumerà

Dettagli

Verona Innovazione 19/06/2015. Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi. Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr

Verona Innovazione 19/06/2015. Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi. Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr Verona Innovazione Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr 19/06/2015 Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi La parola ai nostri protagonisti Diario descrittivo

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Autore: Fabio Bocci Insegnamento di Pedagogia Speciale, Università degli Studi Roma Tre 1. Quando l insegnante parla alla classe, di solito io :

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio 20 ottobre 2015 Carissimi genitori, desideriamo raggiungere i papà e le mamme di tutti i bambini che da quest anno muovono i loro primi passi nel percorso di completamento dell Iniziazione Cristiana. Una

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Diego e Ilaria 26 Luglio 2013

Diego e Ilaria 26 Luglio 2013 Diego e Ilaria 26 Luglio 2013 Musica J.Pachelbel, Canone R. Wagner, Marcia Nuziale da Lohengrin Poesia di: Alan Douar Quando ti chiedo cos è l amore, immagina due mani ardenti che si incontrano, due sguardi

Dettagli

Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano INDIRA GANDHI

Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano INDIRA GANDHI Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano INDIRA GANDHI Nel mio ultimo anno di studi per diventare coach ho appreso l'importanza delle domande che ci facciamo. Se non ci prendiamo

Dettagli

6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea. E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu-

6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea. E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu- Vincent Van Gogh, Il Seminatore al tramonto, 1888 6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu- to.

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari NUMERO 04 MARZO 2010 il punto G del gioco ZERO ASSOLUTO CASINÒ DI SANREMO SPECIALE ENADA SPECIALE ENADA Il gioco ritorna in fiera POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari numero 04 marzo 2010 PAMELA

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

Collana: Libri per bambini

Collana: Libri per bambini La Madonna a Medjugorje appare SHALOM Collana: Libri per bambini Testi e illustrazioni: Editrice Shalom Editrice Shalom 25.06.2014 33 o Anniversario delle apparizioni a Medjugorje ISBN 9788884043498 Per

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE 11 November 2014 COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE Articolo a cura di Nicola Doro - Responsabile Commerciale Ad Hoc Ti sei mai chiesto perché alcune persone falliscono in tutto quello che

Dettagli

Carissimi, desidero ringraziarvi tutti ancora una volta per averci dato l occasione di vivere un esperienza positiva sotto ogni punto di vista.

Carissimi, desidero ringraziarvi tutti ancora una volta per averci dato l occasione di vivere un esperienza positiva sotto ogni punto di vista. Al Comitato organizzatore Robocup Jr 2010 ITIS A.ROSSI VICENZA Carissimi, desidero ringraziarvi tutti ancora una volta per averci dato l occasione di vivere un esperienza positiva sotto ogni punto di vista.

Dettagli