Comunicazione Black list

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comunicazione Black list"

Transcript

1 UR Comunicazione Black list Manuale Operativo

2 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo, elettronico, meccanico o altri, senza la preventiva autorizzazione di Wolters Kluwer Italia s.r.l. I manuali/schede programma sono costantemente aggiornate, tuttavia i tempi tecnici di redazione possono comportare che le esemplificazioni riportate e le funzionalità descritte non corrispondano esattamente a quanto disponibile all utente.

3 INDICE LE OPERAZIONI BLACK LIST... 4 Quadro normativo... 4 SOGGETTI BLACK LIST... 5 Soggetti per i quali occorre presentare la Comunicazione Black List... 5 Elaborazione per i soggetti trimestrali... 5 Elaborazione per i soggetti mensili... 6 Verifica del superamento del limite di euro di operazioni effettuate... 6 GESTIONE MODELLO... 8 Menu "Dati"... 9 "DA - Dati Anagrafici"... 9 "DG - Dati Generali" "GA - Art. 36" "CM - Calcolo Modello" "GD - Gestione Comunicazione" "DI - Dati Intermediario" Menu "Stampe" "MR - Modulo raccolta dati" "PC - Prospetto di controllo" "LA - Stampa Laser" "IT - Impegno a trasmettere" "CS - Controlli Sogei" Menu "Utilità" "CD - Cancella Modello" "IE - Import da file Excel" "DC - Dati Costanti Studio" "PD - Protezione Modello" "VP - Visualizza Parcella" MODULISTICA E TELEMATICO Dati Intermediario Stampa Comunicazione Black List Telematico Black List TABELLA PAESI BLACK LIST GESTIONE ONORARI RIPRISTINO ARCHIVI Manutenzione archivi Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 3/28

4 LE OPERAZIONI BLACK LIST Quadro normativo Decreto Ministro dell'economia e delle Finanze del 4 maggio Decreto Ministro dell'economia e delle Finanze del 21 novembre Decreto Legge del 25 marzo 2010, n. 40. Decreto Ministro dell'economia e delle Finanze del 30 marzo Provvedimento dell'agenzia delle Entrate del 28 maggio 2010, n Decreto Ministero dell Economia e delle Finanze del 5 agosto L articolo 1 del D.L.40/2010, convertito dalla Legge 73/2010, impone l'obbligo ai soggetti IVA residenti di comunicare in via telematica all Agenzia delle entrate le cessioni (acquisti) di beni e le prestazioni di servizi rese (ricevute) poste in essere con operatori economici localizzati in Paesi che, avendo un regime di fiscalità privilegiata, sono inclusi nelle Black List approvate con il D.M. 04/05/1999 o con il D.M. 21/11/2001. Alla norma è stata data attuazione con il D.M. 30/03/2010 "Disposizioni per il contrasto alle frodi fiscali IVA internazionali e nazionali" che ha stabilito che il nuovo obbligo decorre per le operazioni effettuate dal 01/07/2010 (art.5). Con il Provvedimento dell'agenzia delle entrate n del 28/05/2010, è stato approvato il "Modello di comunicazione delle operazioni con soggetti aventi sede, residenza o domicilio in Paesi a fiscalità privilegiata", corredato dalle relative istruzioni. Con il D.M. del 5 agosto sono escluse dall'obbligo di comunicazione le operazioni realizzate con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei seguenti Stati: 1) Cipro; 2) Malta; 3) Corea del Sud. Il modello di comunicazione deve essere presentato con periodicità: trimestrale dai soggetti che non hanno superato un ammontare complessivo di operazioni di euro in ciascuno dei quattro trimestri precedenti, a sua volta distintamente computato per ciascuna categoria di operazioni effettuate nei confronti di operatori economici dei Paesi black list (cessioni di beni, prestazioni di servizi rese, acquisti di beni, prestazioni di servizi ricevute); mensile dai soggetti che non si trovano nelle condizioni di cui al punto precedente. I soggetti che presentano la comunicazione con periodicità trimestrale fanno riferimento ai quattro trimestri che compongono l'anno solare. I soggetti tenuti alla presentazione della comunicazione con periodicità trimestrale possono scegliere di presentare il modello con periodicità mensile per l'intero anno solare. I soggetti che presentano la comunicazione con periodicità trimestrale e che nel corso di un trimestre superano l'ammontare di euro (computato come sopra descritto): devono presentare la comunicazione con periodicità mensile a partire dal mese successivo a quello in cui tale soglia é superata; le comunicazioni relative ai mesi del trimestre già trascorsi (compreso il mese in cui è avvenuto il superamento) devono essere presentate, appositamente contrassegnate, utilizzando il modello mensile. Il modulo "Comunicazione Black List" è inserito nel menu degli "Altri Adempimenti" ed è controllato dal sottomodulo "GESBLA". Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 4/28

5 SOGGETTI BLACK LIST Soggetti per i quali occorre presentare la Comunicazione Black List Risulta necessario, innanzitutto, monitorare, mese per mese, se sono state registrate operazioni effettuate nei confronti di operatori con sede in uno dei Paesi Black List, per effetto delle quali occorre presentare l'apposito modello di Comunicazione. Ciò è possibile tramite la scelta "Soggetti Black List", inserita nei menu delle tre contabilità (menu Elaborazioni Giornaliere / Simulazioni chiusure IVA), che deve essere utilizzata ogni mese (anche per i soggetti che possono fruire della periodicità trimestrale) prima di operare dall'applicativo "Comunicazione Black List". La funzione elabora e stampa l'elenco dei soggetti che devono effettuare la comunicazione Black List, ovvero quelli per i quali esiste almeno un movimento con clienti o fornitori residenti in uno dei Paesi Black List. La funzione effettua altresì la verifica dell'eventuale avvenuto superamento del limite di Euro di operazioni effettuate per ciascuna delle quattro categorie previste dalla legge, segnalando la necessità di effettuare il passaggio di periodicità da trimestrale a mensile. Il flusso operativo dell elaborazione è in sintesi il seguente: viene determinata la periodicità dell azienda (mensile o trimestrale) nell applicativo "Comunicazione Black List", se non reperita viene assunta le periodicità trimestrale; viene ricercata nell applicativo contabile di riferimento la presenza di almeno un operazione registrata nel periodo effettuata nei confronti di operatori con sede o domicilio in uno dei Paesi della black list: se l operazione è reperita e l azienda è mensile, l elaborazione potrà dirsi conclusa e l azienda viene stampata sul tabulato; se l operazione è reperita e l azienda è trimestrale, la procedura verifica anche l avvenuto superamento del limite dei euro nel periodo. A seguire viene analizzata più in dettaglio la logica di questa elaborazione (la lettura dei due paragrafi a seguire è facoltativa). Elaborazione per i soggetti trimestrali Caso 1: selezione del primo mese del trimestre Se l utente seleziona il primo mese del trimestre (gennaio, aprile, luglio, ottobre) la procedura: effettua in contabilità la ricerca delle operazioni a partire dal primo giorno del mese del trimestre fino all ultimo giorno del mese selezionato (es. 01/01 31/01); se non trova alcuna operazione nel periodo sopra indicato, inserisce l azienda nell elenco di quelle non obbligate all adempimento; se reperisce almeno un operazione nel periodo sopra indicato, determina se è avvenuto il superamento del limite di nel periodo selezionato (primo mese del trimestre): nel caso non sia avvenuto il superamento del limite nel primo mese del trimestre, riporta come esito nel tabulato di stampa che l azienda in relazione al mese selezionato non è tenuta all adempimento (viene evidenziata comunque la presenza di operazioni nel periodo); nel caso sia avvenuto il superamento del limite nel primo mese del trimestre, viene riportato come esito nel tabulato di stampa che l azienda è tenuta all adempimento in relazione al mese selezionato (viene evidenziato il fatto che è avvenuto il superamento del limite e che si è in presenza di operazioni nel periodo). Caso 2: selezione del secondo mese del trimestre Se l utente seleziona il secondo mese del trimestre (febbraio, maggio, agosto, novembre) la procedura: effettua in contabilità la ricerca delle operazioni a partire dal primo giorno del mese del trimestre fino all ultimo giorno del mese selezionato (es. 01/01 29/02); se non trova alcuna operazione nel periodo sopra indicato, inserisce l azienda nell elenco di quelle non obbligate all adempimento; se reperisce almeno un operazione nel periodo sopra indicato, determina se è avvenuto il superamento del limite di nel periodo selezionato (primo e secondo mese del trimestre): nel caso non sia avvenuto il superamento del limite nel primo e secondo mese del trimestre, viene riportato come esito nel tabulato di stampa che l azienda in relazione al mese selezionato non è tenuta all adempimento (viene evidenziata comunque la presenza di operazioni nel periodo); nel caso sia avvenuto il superamento del limite nel secondo mese del trimestre, viene riportato come esito nel tabulato di stampa che l azienda è tenuta all adempimento in relazione al mese selezionato (viene evidenziato il fatto che è avvenuto il superamento del limite e che si è in presenza di operazioni nel periodo). Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 5/28

6 Caso 3: selezione del terzo mese del trimestre Se l utente seleziona il terzo mese del trimestre (marzo, giugno, settembre, dicembre) la procedura: effettua in contabilità la ricerca delle operazioni a partire dal primo giorno del mese del trimestre fino all ultimo giorno del mese selezionato (es. 01/01 31/03); se non trova alcuna operazione nel periodo sopra indicato, inserisce l azienda nell elenco di quelle non obbligate all adempimento; se reperisce almeno un operazione nel periodo sopra indicato l adempimento è comunque obbligatorio in relazione all intero trimestre. La procedura determina se è avvenuto il superamento del limite di nel periodo selezionato (primo, secondo e terzo mese del trimestre): nel caso non sia avvenuto il superamento del limite nel trimestre, viene riportato come esito nel tabulato di stampa che l azienda in relazione al trimestre di cui fa parte il mese selezionato è tenuta all adempimento (viene evidenziata la presenza di operazioni nel periodo); nel caso sia avvenuto il superamento del limite nel trimestre, viene riportato come esito nel tabulato di stampa che l azienda è tenuta all adempimento in relazione al trimestre di cui fa parte il mese selezionato e che dal mese successivo l adempimento diventa mensile. Elaborazione per i soggetti mensili La procedura: effettua in contabilità la ricerca delle operazioni a partire dal primo giorno del mese del mese fino all ultimo giorno del mese selezionato (es. 01/01 31/01); se non trova alcuna operazione nel periodo sopra indicato, inserisce l azienda nell elenco di quelle non obbligate all adempimento; se reperisce almeno un operazione nel periodo sopra indicato l adempimento è obbligatorio. Verifica del superamento del limite di euro di operazioni effettuate Al fine della determinazione della soglia dei euro di operazioni attive o passive effettuate, la procedura suddivide i dati nelle quattro categorie di operazioni previste dalla legge: Cessioni di beni: somma A02, A06, A081, A09 Servizi resi: somma A04, A07, A082, A10 Acquisti di beni: somma A19, A23, A251, A26 Servizi ricevuti: somma A21, A24, A252, A27. Le righe A03, A04, dall A11 al A18, A20, A22, dall A28 al A35 non vengono prese in considerazione al fine del calcolo, perché sono riferite all ammontare dell imposta delle operazioni o ad ammontari di note di variazione riguardanti periodi/anni precedenti. Ai fini del calcolo dei Euro vengono prese in considerazione anche le bollette doganali (causali 106), anche se caricate senza cliente/fornitore. La schermata di selezione si presenta come segue. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 6/28

7 Sul campo "Mese" viene attivato il seguente tooltip. Sul campo "Tipo stampa" viene attivato il seguente tooltip. Il tabulato si presenta come segue. Soggetti Obbligati Soggetti non Obbligati Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 7/28

8 GESTIONE MODELLO Dalla scelta del menu esterno "Gestione modello" è possibile accedere alla gestione della comunicazione. Dopo aver selezionato l'azienda viene richiesta l'indicazione del tipo di periodicità (Trimestrale/Mensile) e del periodo (da 1 a 4 se Trimestrale, da 1 a 12 se Mensile). Sul campo "Periodicità" è presente il tasto funzione <F2> Help di campo che permette di visualizzare e richiamare i periodi (sia mensili che trimestrali) già gestiti per l'azienda e per l'esercizio selezionati. Sul campo "Periodo" è presente il tasto funzione <F2> Help di campo che permette di visualizzare e richiamare un periodo (mese o trimestre) già gestito per l'azienda e per l'esercizio selezionati. Non è possibile inserire contestualmente, per lo stesso trimestre solare, sia il periodo "trimestre" che uno o più periodi "mese". In tale situazione la procedura impedisce l'erroneo inserimento di più periodi non compatibili segnalando la circostanza con il seguente messaggio. Dopo aver scelto il periodo da gestire si accede alla gestione della comunicazione. Il menu della gestione consta delle tendine "Dati", "Stampe" e Utilità". Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 8/28

9 Menu "Dati" Il menu "Dati" consta delle funzioni indicate nella schermata sotto riportata. A seguire tali funzioni verranno descritte in modo puntuale. "DA - Dati Anagrafici" Tramite la funzione "Dati Anagrafici" è possibile visualizzare i dati anagrafici dell'azienda ed eventualmente modificarli tramite il tasto funzione "F4 VARIAZIONE dati visualizzati". Le schermate, presentate in successione, sono le seguenti. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 9/28

10 "DG - Dati Generali" Tramite la funzione "Dati Generali" è possibile inserire il test relativo al "Tipo comunicazione" con i valori "(N)ormale / (C)orrettiva nei termini / Comunicazione (I)ntegrativa". Inoltre tramite il test "Variazione periodicità: (Si/No)", accessibile solo per le comunicazioni mensili, è possibile gestire il cambio di periodicità. Nel caso di superamento della soglia di euro nel corso del trimestre, l'operatore dovrà inviare una comunicazione mensile con il test impostato a "Si" per ciascuno dei mesi del trimestre (ovviamente in presenza di operazioni) compreso il mese in cui tale superamento è avvenuto. Sul campo è attivo il seguente tooltip. Per poter determinare correttamente il termine di scadenza della trasmissione telematica è stato inserito il campo "Mese superamento limite: (1/12)", accessibile solo se il campo precedente risulta impostato a "Si", tramite il quale è possibile indicare il mese in cui è avvenuto il superamento del limite dei Euro. La schermata si presenta come segue. "GA - Art. 36" La funzione "Art. 36" permette di definire, in presenza di multiattività art.36, l elenco delle attività Principali, Secondarie oppure Uniche, che formato la multiattività (stessa contabilità oppure contabilità diverse). La funzione può essere altresì utilizzata per gestire tutte quelle operazioni societarie che richiedono l'invio di un'unica comunicazione in capo all'avente causa. La tabella viene interrogata dalla funzione "Calcolo Modello" che "accumula" gli importi delle varie attività che compongono la multiattività sulla comunicazione della ditta principale. La schermata si presenta come segue. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 10/28

11 Tramite il tasto funzione <F7> l'utente può richiamare i dati del periodo precedente, in modo che non risulti necessario ricaricare la struttura di mese in mese ovvero di trimestre in trimestre. La stessa funzionalità di recupero delle informazioni è comunque presente già a livello di selezione azienda in corrispondenza del campo "Codice Azienda": la procedura infatti propone di prelevare la struttura dall'ultimo periodo precedente gestito, visualizzando il presente messaggio: Se dalla contabilità vengono rilevati dei movimenti di un azienda secondaria non presente nella funzione GA "ART.36", collegata ad un'azienda principale presente nella funzione "GA", tali movimenti vengono anch essi acquisiti. In questo caso viene visualizzato l'avviso: "Attenzione! Esistono movimenti registrati su aziende secondarie non presenti nella funzione GA 'ART.36'. Si consiglia di eseguire la funzione PC 'Prospetto di controllo ' al fine di verificare la correttezza dei dati prelevati". "CM - Calcolo Modello" Tramite la funzione "Calcolo Modello" viene effettuato il prelevamento dei dati utili dagli applicativi di contabilità (ordinaria, semplificata e professionisti) e la valorizzazione automatica dei righi della comunicazione. Le tipologie di operazioni rilevate da comunicare sono le seguenti: a) Cessioni di beni b) Prestazioni di servizi rese c) Acquisti di beni d) Prestazioni di servizi ricevute L'elaborazione reperisce le operazioni registrate in riferimento a clienti o fornitori avente sede in uno dei Paesi presenti nella tabella black list (si veda l'apposito paragrafo). Le operazioni devono essere registrate, in relazione alla "Data Documento", con una "Data Operazione" che ricada nello stesso periodo di quella del documento. La procedura reperisce le operazioni in relazione alla "Data Operazione". Un cliente o fornitore viene considerato come avente sede in un Paese Black List quando la sede legale, oppure il domicilio fiscale oppure la sede operativa è situata in un Paese della Black List. Per le ditte individuali ed i professionisti viene presa in riferimento la residenza in luogo della sede legale. 1. Individuazione delle operazioni da comunicare a) Cessioni di beni (contabilità ordinaria e semplificata): vengono ricercati in Prima Nota IVA tutti i movimenti di vendita registrati con causali collegate all'anagrafica che interessano clienti con sede o domicilio in Paesi Black List (si veda l apposito paragrafo per individuare l elenco di riferimento) e con Codici IVA diversi da 7T, 7Q, 7S; vengono ricercati in Prima Nota Contabile i movimenti di vendita registrati con causale "201 Dare Cliente" che interessano clienti con sede o domicilio in Paesi Black List; non vengono invece prese in considerazione le note di variazione esclusivamente contabili registrate con causale "202 Avere Cliente". I movimenti di Prima Nota Contabile vanno a confluire nelle operazioni non soggette a IVA (rigo A9). a1) Cessioni di beni (contabilità professionisti): il rigo non viene mai valorizzato in modo automatico. b) Prestazioni di servizi rese (contabilità ordinaria e semplificata): vengono ricercati in Prima Nota IVA tutti i movimenti di vendita registrati con causali collegate all'anagrafica che interessano clienti con sede o domicilio in Paesi Black List (si veda l apposito Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 11/28

12 paragrafo per individuare l elenco di riferimento) con l utilizzo dei Codici IVA 7T, 7Q, 7S (4 = N/IVA). Le cessioni di servizi vanno a confluire nei righi A10 (Operazioni n/soggette ad IVA prestazioni di servizi) se il codice IVA utilizzato è 7T, 7Q o 7S. b2) Prestazioni di servizi rese (contabilità professionisti): vengono ricercati in Prima Nota IVA tutti i movimenti di vendita registrati con causali collegate all'anagrafica che interessano clienti con sede o domicilio in Paesi Black List (con qualsiasi codice IVA). c) Acquisti di beni: vengono ricercati in Prima Nota IVA tutti i movimenti di acquisto registrati con causali collegate all'anagrafica diverse dalla 185 che interessano fornitori con sede o domicilio in Paesi Black List; vengono ricercati in Prima Nota IVA tutti i movimenti di acquisto registrati con la causale "106 Bolletta Doganale" che interessano fornitori con sede o domicilio in Paesi Black List; vengono ricercati in Prima Nota Contabile tutti i movimenti di acquisto registrate con causale "102 Avere Fornitore" che interessano fornitori con sede o domicilio in Paesi Black List; non vengono invece prese in considerazione le note di variazione esclusivamente contabili registrate con causale "101 Dare Fornitore". I movimenti di Prima Nota Contabile vanno a confluire nelle operazioni non soggette a IVA (rigo A26). d) Acquisti di servizi: vengono ricercati in Prima Nota IVA tutti i movimenti di acquisto registrati con causale 185 che interessano fornitori con sede o domicilio in Paesi Black List. Gli acquisti di servizi andranno a confluire nei righi della sezione Operazioni passive in relazione alla classificazione fiscale del codice IVA utilizzato. l elaborazione esclude le "cessioni compensative" (in quanto operazioni fittizie ) ed i "movimenti figurativi". l elaborazione esclude sia gli acquisti che le cessioni effettuate nei confronti di soggetti con anagrafica Persona Fisica oppure Persona Giuridica con (P)rivato. In presenza di bollette doganali registrate con la causale 106, se lo stato estero selezionato è in uno dei Paesi Black List viene richiesta la compilazione del campo Codice Clifor finalizzata alla valorizzazione automatica dei dati della funzione "GD". Se il Paese non viene digitato oppure se non è uno dei Paesi Black List il campo Codice Clifor viene saltato. 2. Elaborazione operazioni individuate Una volta individuati i movimenti interessati con i criteri di cui al paragrafo precedente, la procedura provvede alla compilazione vera e propria della comunicazione. Operazioni Attive: imponibili Vengono riportate le operazioni per le quali è stato utilizzato un codice IVA con Classificazione fiscale: 0 o 6 o 8. A2/A3: beni A4/A5: servizi Operazioni Attive: n/imponibili Vengono riportate le operazioni per le quali è stato utilizzato un codice IVA con Classificazione fiscale: 1 o 7 Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 12/28

13 o 9 o 20. A6: beni A7: servizi Operazioni Attive: esenti Vengono riportate le operazioni per le quali è stato utilizzato un codice IVA con Classificazione fiscale: 2 A8: beni + servizi. Sono presenti due campi "extra-modello" per la separata indicazione dei beni e servizi. Operazioni Attive: n/soggette ad IVA Vengono riportate le operazioni per le quali è stato utilizzato un codice IVA con Classificazione fiscale: 3 o 4. A9: beni A10: servizi Operazioni Passive: imponibili Vengono riportate le operazioni per le quali è stato utilizzato un codice IVA con Classificazione fiscale: 0 o 6 o 8. A19/A20: beni A21/A22: servizi Operazioni Passive: n/imponibili Vengono riportate le operazioni per le quali è stato utilizzato un codice IVA con Classificazione fiscale: 1 o 7 o 9 o 20. A23: beni A24: servizi Operazioni Passive: esenti Vengono riportate le operazioni per le quali è stato utilizzato un codice IVA con Classificazione fiscale: 2. A25: beni + servizi Sono presenti due campi extra-modello per la separata indicazione dei beni e servizi. Operazioni Passive: n/soggette ad IVA Vengono riportate le operazioni per le quali è stato utilizzato un codice IVA con Classificazione fiscale: 3 o 4. A26: beni A27: servizi I codici IVA con classificazione fiscale 5, 11, 12 e 13 non vengono riportati in quanto relativi a ritenute. Gestione Note di variazione in Prima Nota IVA In caso di utilizzo in Prima Nota IVA dei prefissi 01 e 02 viene memorizzato se la rettifica è: A/C periodo corrente (mese o trimestre) A/C periodo precedente (mese o trimestre) A/P Se l utente digita un operazione con prefisso 01 o 02 viene visualizzato il seguente avviso. Se l utente digita Si (nota di variazione fattura anno corrente) viene visualizzata la seguente schermata. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 13/28

14 I campi Data documento e Numero documento digitati sono relativi al documento a cui la nota di variazione si riferisce. La compilazione della Comunicazione avviene quindi con le seguenti modalità: caso 1: la nota di variazione si riferisce ad una fattura rientrante nello stesso periodo dell adempimento (mese o trimestre): in tal caso la comunicazione viene compilata in relazione ai righi da A2 ad A10 (e/o da A19 a A27), indicando la fattura originaria al netto delle note di variazione; caso 2: la nota di variazione è relativa ad una fattura dello stesso anno, rientrante in un periodo precedente a quello dell adempimento: in tal caso la comunicazione viene compilata in relazione ai righi da A11 ad A14 (e/o da A28 a A31), indicando i soli importi delle note di variazione; caso 3: la nota di variazione è relativa ad una fattura di anni precedenti: in tal caso la comunicazione viene compilata in relazione ai righi da A15 ad A18 (e/o da A32 a A35), indicando i soli importi delle note di variazione. Nei righi da A11 ad A18 e da A28 a A35 viene riportata la somma algebrica delle note di variazione "01 Nota d'accredito" con segno "-" e "02 Nota d'addebito" con segno "+". Il valore riportato può dunque risultare negativo. Controllo superamento dei Euro per i trimestrali Al temine dell'elaborazione della funzione CM sulle comunicazioni trimestrali, viene effettuata la verifica del superamento dei Euro e, in tal caso, viene data la possibilità di cancellare il trimestre in oggetto, come riportato nel seguente messaggio: "GD - Gestione Comunicazione" Tramite la funzione "Gestione Comunicazione" è possibile inserire i dati direttamente sul modello o gestire quelli derivati dalla funzione "Calcolo modello". Una volta scelto il "Tipo anagrafica: Cliente o Fornitore" si potrà selezionare tramite il tasto funzione <F2> una delle anagrafiche già presenti, o caricarne di nuove tramite il tasto funzione <F4>. Infine è presente il tasto funzione <F8> che permette di ottenere un elenco completo di tutti i clienti o fornitori dell'azienda (tutte le anagrafiche presenti, indipendentemente dal periodo selezionato). Dopo aver scelto se gestire i Clienti o i Fornitori, è possibile scorrerli con le frecce "Avanti" e "Indietro". Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 14/28

15 Se si seleziona il campo "Tipo anagrafica: Cliente" si potrà compilare solo la sezione Operazioni attive. Se si seleziona il campo "Tipo anagrafica: Fornitore" si potrà compilare solo la sezione Operazioni passive. Nel caso in cui il medesimo soggetto è sia cliente che fornitore, occorre indicare distintamente le operazioni attive (righi da A2/A18) in relazione allo status di cliente e quelle passive (righi da A19/A35) in relazione allo status di fornitore. La procedura di stampa ministeriale stamperà i due prospetti su un unico modulo in cui il quadro A è comprensivo sia delle operazioni attive (righi da A2/A18) che di quelle passive (righi da A19/A35). Controllo superamento dei Euro per i trimestrali Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 15/28

16 In uscita dalla funzione GD sulle comunicazioni trimestrali, viene effettuata la verifica del superamento dei Euro e, in tal caso, viene data la possibilità di cancellare il trimestre in oggetto, come riportato nel seguente messaggio: "DI - Dati Intermediario" Tramite la funzione "Dati Intermediario" si deve selezionare, per ciascun periodo, l'intermediario abilitato alla trasmissione telematica. È possibile riportare l'informazione dell'intermediario tramite la funzione "F7: Recupero dati intermediario da periodo precedente". Menu "Stampe" Il menu "Stampe" consta delle funzioni indicate nella schermata sotto riportata. A seguire tali funzioni verranno descritte in modo puntuale. "MR - Modulo raccolta dati" Tramite la funzione "Modulo raccolta dati" è possibile predisporre un modulo bilingue (italiano/inglese), da inviare al cliente/fornitore, per raccogliere ovvero verificare i dati anagrafici in proprio possesso. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 16/28

17 La procedura esegue la stampa in formato laser del modulo su due pagine. "PC - Prospetto di controllo" Tramite la funzione "Prospetto di controllo" è possibile stampare un brogliaccio che permette di verificare tutte le operazioni elaborate dalla funzione CM "Calcolo Modello". Il test "Tipo prospetto" viene abilitato solo per le multiattività (funzione GA "ART.36"), nel qual caso il campo può valere "C" (Accumulo sulla principale/risultante, valore di default) oppure "S" (Distinto per singola azienda). Il test "Tipo anagrafiche" può valere "(C)lienti/(F)ornitori/(E)ntrambi". La procedura stampa il seguente brogliaccio. "LA - Stampa Laser" Tramite la funzione "Stampa Laser" è possibile effettuare la stampa ministeriale della comunicazione. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 17/28

18 Nel campo "Data impegno" la procedura proporrà la data dell'impegno inserita dalla funzione DI "Dati Intermediario". Nel caso in cui il medesimo soggetto è sia cliente che fornitore, la procedura compila un unico modulo in cui il quadro A è comprensivo sia delle operazioni attive (righi da A2/A18) che di quelle passive (righi da A19/A35). "IT - Impegno a trasmettere" La funzione permette di stampare l'impegno a trasmettere, la schermata si presenta come segue. "CS - Controlli Sogei" La funzione permette di eseguire in modo automatico i Controlli Sogei della comunicazione Black List selezionata. Menu "Utilità" Il menu "Utilità" consta delle funzioni indicate nella schermata sotto riportata. A seguire tali funzioni verranno descritte in modo puntuale. "CD - Cancella Modello" Tramite la funzione "Cancella Modello" è possibile cancellare la comunicazione Black list relativa al periodo selezionato. Inoltre, una volta confermata la cancellazione del periodo, la procedura consentirà di cancellare anche tutte le altre comunicazioni relative all'esercizio selezionato (valore proposto: "No"). Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 18/28

19 "IE - Import da file Excel" La funzione "Import da file Excel" permette di importare i dati dall'esterno come mostra il seguente messaggio: Per la creazione corretta del file si rimanda al documento MTIMP020.doc dell opendoor. Il programma controlla che esista l azienda selezionata, in caso contrario l import non viene effettuato; nel caso di file multi azienda viene importata solo l azienda selezionata. All'interno della scelta occorre indicare per il test "Pathname transitorio conversione" il percorso in cui il file è salvato indicando anche il nome del file (esempio \...\cblist.csv). Il test "Elaborazione preventiva" permette di fare un elaborazione del file ma non l effettivo import. La procedura visualizzerà un report, come nell esempio sotto riportato, nel quale verranno indicati i risultati ottenuti nel caso di import del file. L utente in questo modo avrà modo di eseguire le dovute modifiche prima di procedere con l effettivo import (che viene eseguito impostando il test Elaborazione preventiva a No ). Anche nel caso dell'effettiva importazione del file la procedura visualizzerà un report. Nel caso in cui vi sia coincidenza fra i clienti/fornitori presenti nel GD del soggetto che effettua l'importazione e quelli del file cblist, il test "Tipo accodamento" permette: a) con test "S", di pulire i dati presenti nei periodi selezionati; b) con test "N", di sommare agli importi dei singoli campi presenti nel GD quelli presenti nel file cblist. È possibile effettuare l'import dei dati di più aziende tramite l'omonima scelta presente nel menù esterno "Ripristino archivi", che presenta la stessa operatività appena descritta. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 19/28

20 "DC - Dati Costanti Studio" Questa funzione permette di accedere direttamente alla scelta esterna "Dati costanti di Studio" per modificare, se necessario, il test "Esercizio corrente contabilità". "PD - Protezione Modello" Tramite la funzione "Protezione Modello" è possibile proteggere la comunicazione da eventuali variazioni. Una volta confermata la protezione deve essere indicato il codice di protezione. La funzione viene altresì attivata automaticamente sia dalla stampa ministeriale effettuata in modalità definitiva sia dalla generazione del telematico. In quest'ultimo caso rientrando nella scelta "Gestione modello" viene visualizzato il seguente messaggio: Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 20/28

21 È possibile rimuovere la protezione richiamando nuovamente la scelta PD. "VP - Visualizza Parcella" La funzione permette si visualizzare la parcella relativa alla comunicazione Black List gestita. È possibile effettuare il travaso degli importi negli applicativi Parcellazione e Gestione Associazioni. Per poter effettuare il calcolo della parcella occorre utilizzare la funzione di menu esterno "Gestione Onorari". Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 21/28

22 MODULISTICA E TELEMATICO Il menu esterno permette di gestire gli intermediari, la stampa ministeriale e la trasmissione telematica della Comunicazione Black List. Dati Intermediario La scelta permette di inserire gli intermediari abilitati alla trasmissione telematica. Stampa Comunicazione Black List La scelta esegue la stampa ministeriale della comunicazione nelle quattro diverse modalità indicate nel tooltip della schermata a seguire. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 22/28

23 Nel caso in cui il medesimo soggetto è sia cliente che fornitore, la procedura compila un unico modulo in cui il quadro A è comprensivo sia delle operazioni attive (righi da A2/A18) che di quelle passive (righi da A19/A35). Telematico Black List La scelta permette di eseguire il telematico della comunicazione Black List in modalità sequenziale (per più aziende). Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 23/28

24 TABELLA PAESI BLACK LIST La scelta permette di visualizzare o gestire l'elenco dei Paesi interessati alla Comunicazione black list. Sul campo "Codice" è presente il tasto funzione <F2> che permette di visualizzare l'elenco dei Paesi esteri. Inserendo in fondo alla tabella un rigo vuoto ed impostando il campo "Codice" a "000", è possibile attivare sulla seconda colonna il tasto funzione <F2> per visualizzare i Paesi in ordine di denominazione. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 24/28

25 Le colonne "Inizio validità" e "Fine validità" vengono lette dalla funzione CM "Calcolo Modello" al fine di verificare la reale appartenenza del Paese alla Black List nel periodo di cui si sta gestendo la comunicazione. L'ultima colonna "Tipo" non è rilevante ai fini dell'adempimento. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 25/28

26 GESTIONE ONORARI La scelta, se eseguita, apre la seguente tendina. La scelta "Tabella Calcolo Onorari" permette di inserire i dati della tabella che verrà letta ai fini del calcolo della parcella. La scelta 2 "Prospetto Onorari" permette di stampare il prospetto degli onorari in sequenziale, in modo analitico oppure sintetico. Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 26/28

27 Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 27/28

28 RIPRISTINO ARCHIVI Manutenzione archivi La scelta permette di eseguire la manutenzione degli archivi, in particolare dei file "ivabl1", "ivabl2" e "ivabl3". Wolters Kluwer Italia Comunicazione Black List Pag. 28/28

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti Suite Contabile Fiscale 08 novembre 2013 Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti 1) Domanda: Come posso verificare i codici fiscali errati delle anagrafiche

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 2 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI Indice MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 1 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI L'elenco prevede 5 sezioni

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri HELP DESK Nota Salvatempo 0006 MODULO Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri Quando serve La normativa Termini presentazione Consente la rilevazione automatica sui registri IVA dell adeguamento agli

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import dati Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Fattura elettronica Vs Pa

Fattura elettronica Vs Pa Fattura elettronica Vs Pa Manuale Utente A cura di : VERS. 528 DEL 30/05/2014 11:10:00 (T. MICELI) Assist. Clienti Ft. El. Vs Pa SOMMARIO pag. I Sommario NORMATIVA... 1 Il formato della FatturaPA... 1

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI 1. Dotazioni informatiche minime: Pc con accesso ad internet Contratto Telemaco

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica Prot. n. 18978/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica VISTA la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014)

CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014) CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014) Il monitoring che permette di avere la segnalazione in tempo reale dei problemi sul vostro sistema IBM System i Sommario Caratterisitche... Errore. Il segnalibro non

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Contratti di Solidarietà Difensivi

Contratti di Solidarietà Difensivi Manuale Operativo Contratti di Solidarietà Difensivi (SOL) UR1206125000 Wolters Kluwer Italia S.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012)

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) Condividere la conoscenza è un modo per raggiungere l immortalità (Tensin

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

IL TUO CLIENTE È SEMPRE PIÙ VICINO. internet & trading. 70125 BARI V.le Borsellino e Falcone, 17 Tel. 080 5015538 Fax 080 5019726 info@initweb.

IL TUO CLIENTE È SEMPRE PIÙ VICINO. internet & trading. 70125 BARI V.le Borsellino e Falcone, 17 Tel. 080 5015538 Fax 080 5019726 info@initweb. IL TUO CLIENTE È SEMPRE PIÙ VICINO W W W. W E B C L I E N T. I T 0 2. P R I M A N O T A : I N F O & O P E R A T I V I T À 0 4. P R I M A N O T A : L E S T A M P E 0 5. F A T T U R A Z I O N E : I N F O

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI DI SMOBILIZZO DEL CREDITO CERTIFICATO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE AMMINISTRAZIONI DEBITRICI Versione 1.1 del 06/12/2013

Dettagli

della domanda di agevolazione

della domanda di agevolazione Guida alla presentazione della domanda di agevolazione 1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l inammissibilità della stessa domanda, devono essere

Dettagli

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE API (FORMAO JSON) PER IMPOR DAI IN CONABILIA' FACILE ONLINE Lo Staff della Geritec SRL mette a disposizione delle API per lo scambio DAI tra applicativi di terze parti e Contabilità facile online (di seguito

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012

LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012 LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012 A cura di Celeste Vivenzi Entro il 31 Dicembre 2013 i contribuenti che tengono la contabilità con sistemi meccanografici devono procedere

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: Prot. n. 2014/159941 Modalità operative per l inclusione nella banca dati dei soggetti passivi che effettuano operazioni intracomunitarie, di cui all art. 17 del Regolamento (UE) n. 904/2010 del Consiglio

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI 2003 AGENZIA DELLE ENTRATE INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI artt. 8, 9, 9-bis e 14 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, e successive modificazioni

Dettagli

Le statistiche sono state raggruppate nelle seguenti aree di attività/processi della struttura sanitaria:

Le statistiche sono state raggruppate nelle seguenti aree di attività/processi della struttura sanitaria: Statistiche e Query partire dalla versione 63_01_006 LabPro ver 5.0 si è arricchito di 2 nuove funzionalità rispettivamente di estrazioni flessibili personalizzabili dei dati storicizzati nel database

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0

GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0 09/01/2015 GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 16 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. PREMESSA 4 3. FUNZIONI RELATIVE AGLI INCARICATI 6 3.1 NOMINA DEI GESTORI INCARICATI E DEGLI

Dettagli

Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione

Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione 1 Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione Per automatizzare Ia raccolta dati di produzione e monitorare in tempo reale il funzionamento delle macchine, Meta

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MODELLO S1 TRASFERIMENTO SEDE DA ALTRA PROVINCIA ISTRUZIONI TRIVENETO PARAGRAFO 5.4 E 12.4 Si fa presente

Dettagli

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 2 INDICE PREMESSA 1. ADEMPIMENTI 1.1 Enti del volontariato 1.2

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI

GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI GUIDA FISCALE PER GIOVANI AVVOCATI Ordine degli avvocati di Genova Direzione Regionale della Liguria La Guida prende spunto dal confronto tra Agenzia delle Entrate e Ordine degli Avvocati di Genova. Principale

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

Manuale utilizzo CresoWeb per il profilo Dirigente

Manuale utilizzo CresoWeb per il profilo Dirigente Manuale utilizzo CresoWeb per il profilo Dirigente 1 Sommario Operazioni Iniziali... 3 Operazioni preliminari... 3 Aggiornamento Specifiche... 4 Specifiche Generali... 5 Specifiche Generali... 6 Specifiche

Dettagli

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 1 INDICE 1) ASPETTI GENERALI 2) CONTENUTO DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 2.1) OPERAZIONI 2.2) RAPPORTI 2.3) LEGAMI TRA SOGGETTI 3) CRITERI

Dettagli

ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0

ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0 ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0 NUOVE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ 14.3.0 GENERAZIONE FILE EFFETTI IN FORMATO SEPA Dal programma 'Incassi e Pagamenti Automatici' è ora possibile generare file

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli