BILANCIO SOCIALE ANNO 2014 RELAZIONI DELLE ATTIVITA RENDICONTO CONSUNTIVO RENDICONTO PREVENTIVO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BILANCIO SOCIALE ANNO 2014 RELAZIONI DELLE ATTIVITA RENDICONTO CONSUNTIVO RENDICONTO PREVENTIVO"

Transcript

1 BILANCIO SOCIALE ANNO 2014 RELAZIONI DELLE ATTIVITA RENDICONTO CONSUNTIVO RENDICONTO PREVENTIVO 1

2 Relazione al Bilancio 2014 Egregi Signori, Il bilancio 2014 riferito alle entrate e alle uscite non evidenzia significativi scostamenti rispetto agli anni precedenti. Anche questo anno, come lo scorso, è caratterizzato da un notevole ritardo negli incassi degli affitti dei patti di collaborazione dovuto al particolare momento congiunturale in cui versano diverse famiglie ospiti. Un aspetto significativo della gestione di quest anno, riguarda interventi di sostegno, che l associazione ha erogato come aiuti umanitari a varie famiglie per sostegno alla casa. ENTRATE Il totale delle Entrate risulta complessivamente di ,25, in diminuzione rispetto all anno precedente. - La voce CONVENZIONE SFRATTATI, in essere con il Comune di Cologno, porta un saldo di ,64; - mentre la voce PATTI DI COLLABORAZIONE, sempre in essere con il Comune di Cologno, ammonta a ,88; - sono entrate sempre dal Comune di Cologno per la voce SPORTELLO STRANIERI 2.499,00; - la voce ATTIVITÀ DIRETTA NOSTRE CASE ha registrato entrate per ,88, in diminuzione rispetto all anno precedente; - la voce CENTRO ACCOGLIENZA di 2.582,10 è data da rientro di prestiti e restituzioni di spese esperienza che si è conclusa nel la voce RIMBORSI DA COMUNE di ,00 comprende il contributo di gestione per i patti di collaborazione e la convenzione, stipulati con l ente, in diminuzione rispetto all anno precedente; - gli INTERESSI ATTIVI sui conti correnti bancari registrano un saldo di 219,42; - nelle entrate si rilevano alla voce QUOTE SOCIALI 480,00, valore in aumento rispetto al precedente anno; - mentre la voce DONAZIONE DA PRIVATI ammonta a 6.520,00 segnala un incremento rispetto al precedente anno; - la voce CONTRIBUTO 5 per mille ammonta a 1.002,33 e registra un incremento non significativo rispetto al

3 USCITE Il totale delle uscite ammonta complessivamente a ,48 e vede una diminuzione rispetto all anno precedente di ,88. Le uscite sono così distribuite: - la voce CONVENZIONE SFRATTATI riporta un saldo di ,78; - la voce PATTI DI COLLABORAZIONE ammonta a ,98; - la voce SPORTELLO STRANIERI ammonta a 5.000; - la voce ATTIVITA DIRETTA NOSTRE CASE somma a ,88, valore in diminuzione rispetto al precedente anno; - anche la voce CENTRO DI ACCOGLIENZA, in diminuzione rispetto all anno precedente, riporta un saldo di 2.760,17 esperienza che si è conclusa nel la voce AIUTI ALLE FAMIGLIE/UMANITARI registra un significativo incremento di 7.531,65 rispetto all anno precedente e riporta un saldo di ,64; - la voce RITENUTE D ACCONTO A PROFESSIONISTI ammonta a 191,48; - la voce CONVEGNI E FESTE D ACCOGLIENZA somma a zero; - la voce SPESE ASSICURATIVE registra un saldo di 1.219,77; - la voce SPESE TELEFONICHE, BANCARIE, POSTALI e RIMBORSI, in diminuzione rispetto all anno precedente, ammonta a 4.649,84 e accoglie tutti i saldi di spese sostenute per la gestione dell attività dell associazione; - alla voce SPESE PER IL PERSONALE ammontante a 9.228,94, in incremento di 1.361,65 rispetto all anno precedente, sono stati imputati tutti i costi relativi al costo del personale dipendente, comprensivi dei contributi di legge. La differenza tra ENTRATE per ,25 e USCITE per ,48 determina un saldo passivo di 8.223,23. 3

4 RENDICONTO 2014 Emergenze abitative in convenzione ENTRATE 2014 ENTRATE 2013 Convenzione SFRATTATI , ,38 Patti di collaborazione , ,47 Sportello stranieri 2.499, ,00 Attività istituzionali Attività diretta Nostre Case , ,00 Centro accoglienza 2.582, ,90 Rimborsi vari Rimborsi da Comune , ,00 Interessi attivi 219,42 365,46 Donazioni Quote soci 480,00 450,00 Donazioni da privati 6.520, ,67 Contributo 5 / , ,56 TOTALE , ,44 4

5 Emergenze abitative in convenzione USCITE 2014 USCITE 2013 Convenzione SFRATTATI , ,13 Patti di collaborazione , ,03 Sportello stranieri 5.000, ,00 Attività istituzionali Attività diretta Nostre Case , ,00 Centro accoglienza 2.760, ,64 Aiuti alle famiglie/umanitari , ,99 Spese di gestione Ritenute d'acconto professionisti 191,48 310,25 Convegni e feste d'accoglienza 538,92 Spese Assicurative 1.219, ,77 Spese telefoniche, bancarie, postali e rimborsi 4.649, ,34 Spese per il personale 9.228, ,29 Totale spese , ,36 5

6 RIEPILOGO TOTALE ENTRATE , ,44 TOTALE USCITE , ,36 AVANZO DI GESTIONE , ,92 DISPONIBILITA' FINANZIARIE BANCHE ATTIVE , ,84 CASSA 1.673, ,49 DEBITI VERSO ENTI RELIGIOSI Fondazione San Carlo , ,00 6

7 RELAZIONE ATTIVITA 2014 Nel corso dell'anno 2014, l'associazione, ha svolto principalmente le attività di accoglienza di famiglie in emergenza abitativa nei territori di Cologno Monzese e Vimodrone attraverso le sue forme di sostegno e accompagnamento. L attività del 2014 è stata portata avanti dall Associazione attraverso i Progetti dei Patti Collaborazione (Progetto Alloggi Solidali), la convenzione sulle Emergenze abitative (Sfrattati) Sportello Stranieri, (vedi relazione allagata). Questi obiettivi consolidati nel tempo e la volontà del Amministrazione Colognese di proseguire l esperienza con la nostra Associazione è segno che la stessa è affidabile e responsabile, riguardo all impegno preso nell aiutare le famiglie svantaggiate e nel creare quella cultura delle solidarietà, fondamentale per una reale integrazione degli immigrati e delle loro famiglie. Per quanto riguarda il Progetto Alloggi Solidali (Patti di Collaborazione), alla fine del 2014 avevamo in accoglienza 8 famiglie. Due di queste famiglie, hanno terminato l ospitalità perché assegnatarie di alloggio popolare. Le altre sei sono tutte in fase di ospitalità, presentano gravi problematiche economiche e sociali per cui si è attuato un costante monitoraggio della loro situazione con segnalazioni puntuali e precise, al Servizio Sociale del Comune e alle Assistenti Sociali di riferimento. Le famiglie inserite nel progetto in Convenzione Emergenze Abitative (Sfrattati), sono 6. Tutte queste presentano gravi problematiche socio economiche. Con le stesse, assieme ai Servizi Sociali si sono predisposti percorsi di accompagnamento e di sostegno anche economico. Per il Progetto Nostre Case, le famiglie in accoglienza risultano essere 3. Due di queste famiglie nel corso del 2015 si renderanno autonome. Permane una famiglia in evidente difficoltà economica. Molti degli aiuti umanitari (famiglie in difficoltà), contributi a fondo perso che l Associazione eroga sono stati destinati ad almeno 5/6 nuclei familiari DATI SULL OSPITALITA - Alla fine dell'anno 2014 sono 17 famiglie ospiti dell Associazione: Progetto Emergenza Abitativa (Sfrattati): 6 famiglie; Progetto Alloggi Solidali (Patti di collaborazione): 8 famiglie; Progetto Case in affitto (Nostre Case): 3 famiglie di cui 1 ha un rapporto diretto con la proprietà; 7

8 Il 2014, è stato anche l anno della collaborazione più stretta e fattiva con la Rete di Volontariato Colognese dove siamo attualmente partner di un progetto di diffusione e sostegno al volontariato. (vedi sito web). Quest anno oltre la normale gestione delle attività in essere abbiamo presentato e attivato il progetto di housing sociale Casa Badanti Cercasi attraverso un convegno svoltosi in novembre Ecco la presentazione, in breve del progetto: L associazione Una Casa per gli Amici, attenta da anni a questo fenomeno vuole, con la realizzazione del Progetto Casa Badanti Cercasi, intervenire per dare alle badanti/collaboratrici che perdono il lavoro la possibilità di essere ospitate in una casa dedicata a loro e in autonomia gestire la quotidianità, dando un tempo congruo con le aspettative di soluzione, prevedibile in 3/6 mesi. Gioca in maniera fondamentale l accompagnamento di volontari e operatori che con un forte sostegno attivo cercheranno di aiutare le badanti/collaboratrici nella ricerca di un nuovo lavoro. I destinatari del progetto sono badanti e collaboratrici domestiche donne, straniere con permesso di soggiorno e italiane che in concomitanza della perdita del lavoro perdono anche la possibilità alloggiativa. L Ambito territoriale del progetto prevalente è quello dei Comuni di Cologno Monzese e Vimodrone. Non sono da escludere i vari comuni limitrofi. ELENCO APPARTAMENTI N CITTA INDIRIZZO FAMIGLIA 1 Cologno M. Via Papa Giovanni 23, 19 Egitto (5 di cui 3 minori) 2 Cologno M Via Milano, 150 Italia (4 di cui 2 minori) 3 Cologno M Via Maroncelli, 11 Italia 1 persona 4 Cologno M Via Lombardia, 1 Angola 2 persone 5 Cologno M Via Corso Roma, 93 Italia (4 di cui 2 minori) 6 Cologno M. Via Emilia, 43 Egitto (4 di cui 2 minori) 7 Cologno M Via Fontanile, 24 Sry L.(3 di cui 1 minore) 8 Cologno M. Via Lombardia, 28 Egitto (5 di cui 3 minori) 9 Cologno M. Via Merano, 7 Italia (5 di cui 3 minori) 10 Cologno M. Via Casati, 3 Italia (4 di cui 2 minori) 11 Cologno M. Via 4 Strade, 12 Italia 3 persone 12 Cologno M. Via 4 Strade, 16 Progetto Badanti 4 pers. 13 Cologno M. Viale Lombardia 83 Perù 4 di cui 1 minore 14 Cologno M. Viale Brianza, 100 Italia 4 di cui 2 minori 15 Cologno M. Viale Lombardia 34 Romania 2 persone 16 Cologno M. Via Filzi, 19 Italia 3 persone 17 Vimodrone Via Tagliamento, 4 Sry L. 4 di cui 2 minori Totale persone accolte nei nostri progetti: 67 di cui 31 minori. Nazionalità: Italia, Egitto, Romania, Sry Lanka, Perù, Angola, Ucraina. A cura del Consiglio Direttivo. 8

9 Relazione Sportello Immigrati 2014 L attività dello sportello sociale stranieri è sempre molto ricca di persone che vengono a chiedere aiuto per la compilazione del kit per il rinnovo del permesso di soggiorno, rilascio carta di soggiorno, aggiornamenti, e in questi mesi parecchie pratiche per aggiornare i documenti in seguito alla nascita di un figlio. Quest ultima pratica è sempre portatrice di gioia per la nascita di una nuova creatura, ma in alcune situazioni occasione di riflessione sulle difficolta economiche che stiamo vivendo. Molto commovente è stato l incontro con una mamma peruviana che è venuta per aggiornare la sua carta di soggiorno, ma soprattutto per condividere la sofferenza per la malformazione al palato della sua piccola, già la Signora era seguita da un centro Ospedaliero, ma lo stesso ha voluto che andassi con lei da una pediatra di mia conoscenza al San Raffaele per avere rassicurazioni sulla patologia della piccola. Molto dolce l incontro con una mamma Russa che mi ha presentato il suo piccolo e quando le ho detto ma il tuo bimbo, è un bimbo speciale mi ero accorta che il bimbo aveva la SDD, la mamma subito si è sentita libera di raccontarmi la loro fatica e le difficoltà ad accogliere questa nuova vita, per me l occasione per metterla in contatto con AIPD, e con un gruppo di famiglie che conosco e vivono la stessa situazione e che si sostengono tramite facebook In alcuni casi le pratiche non sono semplici da fare e bisogna trovare delle soluzioni per la mancanza di requisiti per il rinnovo del PSE, che alcune volte ha richiesto di consultare un avvocato, o altre figure specializzate per trovare una soluzione al problema. Non è sempre facile stare allo sportello, perché alcune volte le persone vengono pensando di poter avere quello che desiderano e di fronte a risposte negative, esplodono tutta la loro rabbia sull operatore presente in quel momento.. Mi sento di sottolineare che il rapporto con gli altri uffici del comune è sempre di grande collaborazione e stima reciproca. Come sempre sottolineo che questo per me non è un lavoro, ma anche se alcune volte faticoso, occasione di incontro con le persone A cura della referente dello Sportello. 9

10 TOTALE INGRESSI DATI RELATIVI ALLO SPORTELLO ANNO 2014 DONNE 399 UOMINI 323 TOTALE 733 FREQUENZA MENSILE SPORTELLO ANNO 2014 GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG/AGO SET OTT NOV DIC TOT ETA 0/18 ANNI /30 ANNI / OLTRE I TOTALE 733 RICHIESTE RICERCA LAVORO 27 STESURA CV 14 CONSULENZA E COMPILAZIONE (*) 396 RICERCA ABITAZIONE 38 ASCOLTO E INFORMAZIONI (**) 164 ACCOMPAGNAMENTO AI SERVIZI (***) 94 TOTALE 733 (*) = BANDI, PS, CS, CITTADINANZA, OSPITALITA, IDONIETA ALLOGGIATIVA (**) = DORMITORI, SERVIZI TERRITORIALI, ASL, LEGALE, SCUOLE, SPORTIVE CULT. (***) = AVVOCATI, MEDICI, BANCHE, SCUOLE. 10

11 NAZIONI ANGOLA 12 ALBANIA 70 ARGENTINA 12 BANGLADESH 02 BULGARIA 05 BOLIVIA 26 BRASILE 13 COLOMBIA 10 CAMEROUN 05 CILE 05 COSTA D'AVORIO 17 CINA 13 CONGO 08 EL SALVADOR 12 ECUADOR 29 EGITTO 68 ETIOPIA 07 FILIPPINE 10 ITALIA 50 INDIA 02 LIBERIA 00 LETTONIA 00 MAROCCO 47 MALI 06 MOLDAVIA 18 NIGERIA 06 PERU' 85 PAKISTAN 00 ROMANIA 08 RUSSIA 01 SERBIA 07 S.DOMINGO 18 SIRIA 42 SENEGAL 15 SKI LANKA 12 TIBET 02 TURCHIA 02 TUNISIA 21 TOGO 16 UCRAINA 47 U.S.A. 00 URUGUAY 09 11

A.C.I.S.J.F. - Firenze

A.C.I.S.J.F. - Firenze OSSERVATORIO NAZIONALE SUL DISAGIO E LA SOLIDARIETÀ NELLE STAZIONI ITALIANE A.C.I.S.J.F. - Firenze STAZIONE DI S. M. NOVELLA DI FIRENZE SCHEDA DI PRESENTAZIONE DEL CENTRO DI ASCOLTO E DI AIUTO Referente

Dettagli

BILANCIO SOCIALE ANNO 2015 RELAZIONI DELLE ATTIVITA RENDICONTO CONSUNTIVO RENDICONTO PREVENTIVO

BILANCIO SOCIALE ANNO 2015 RELAZIONI DELLE ATTIVITA RENDICONTO CONSUNTIVO RENDICONTO PREVENTIVO BILANCIO SOCIALE ANNO 2015 RELAZIONI DELLE ATTIVITA RENDICONTO CONSUNTIVO RENDICONTO PREVENTIVO 1 Relazione al Rendiconto 2015 Egregi Signori, Il rendiconto 2015 riferito alle entrate e alle uscite evidenzia

Dettagli

Sportello informativo Casa delle Culture Comune di Arezzo Report 3 Bimestre 2013

Sportello informativo Casa delle Culture Comune di Arezzo Report 3 Bimestre 2013 Sportello informativo Casa delle Culture Comune di Arezzo Report 3 Bimestre 2013 A cura di Giovanna Tizzi 1. Gli accessi allo Sportello Informativo della Casa delle Culture Questo terzo report, relativo

Dettagli

Sportello informativo Casa delle Culture (centro per l integrazione) Comune di Arezzo Report 2 Bimestre 2013

Sportello informativo Casa delle Culture (centro per l integrazione) Comune di Arezzo Report 2 Bimestre 2013 Sportello informativo Casa delle Culture (centro per l integrazione) Comune di Arezzo Report 2 Bimestre 2013 1. Gli accessi al Centro per l Integrazione Questo secondo report, relativo ai mesi di marzo

Dettagli

ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104-00118 Morena, ROMA ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2012

ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104-00118 Morena, ROMA ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2012 ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE Via Scido 104-00118 Morena, ROMA ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2012 1 PRESENTAZIONE Stiamo vivendo il nostro 23 anno di vita, e siamo quindi ben oltre

Dettagli

CTP: la frontiera della lingua

CTP: la frontiera della lingua Terzo rapporto sull immigrazione della Provincia di Monza e della Brianza Osservatorio Provinciale sull Immigrazione Appunti per il Consiglio Territoriale sull immigrazione di Monza e Brianza CTP: la frontiera

Dettagli

A C I S J F Protezione della Giovane di Firenze

A C I S J F Protezione della Giovane di Firenze A C I S J F Protezione della Giovane di Firenze RELAZIONE DELLE ATTIVITÀ SVOLTE ANNO 2012 Centro di Ascolto: Stazione Santa Maria Novella - Binario 2-5 - Firenze Tel. e fax +39 055 294635 Casa di Accoglienza:

Dettagli

SCHEDA 1 L ASSOCIAZIONE

SCHEDA 1 L ASSOCIAZIONE SCHEDA 1 L ASSOCIAZIONE L associazione Fabbrica dei Sogni si può definire come il punto di arrivo di un percorso iniziato nell anno 2000 all interno della Comunità del Centro giovanile S. Giorgio di Bergamo,

Dettagli

QUADRO NAZIONALE DELL IMMIGRAZIONE

QUADRO NAZIONALE DELL IMMIGRAZIONE COSVILUPPO 1 e QUADRO NAZIONALE DELL IMMIGRAZIONE LORENZO TODESCHINI IMMIGRATI: PROBLEMA O RISORSA? L immigrazione è spesso percepita come fatto negativo e non è facile cambiare mentalità 2 solo di recente

Dettagli

Contatti Sportello informativo per macroaree geografiche e sesso (tab. 1 grafico 1)

Contatti Sportello informativo per macroaree geografiche e sesso (tab. 1 grafico 1) Contatti Sportello informativo per macroaree geografiche e sesso (tab. 1 grafico 1) 0 2 2 16 11 27 30 8 38 1 7 8 10 3 13 Apolidi 1 0 1 TOTALE 58 31 89 15% 1% 2% 9% 43% 30% Apolide Contatti Sportello informativo

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

TENDENZE RECENTI DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA

TENDENZE RECENTI DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA TENDENZE RECENTI DELL IMMIGRAZIONE IN ITALIA Asher Colombo Elisa Martini LA PRESENZA STRANIERA COMPARAZIONI INTERNAZIONALI DIMENSIONI E CARATTERISTICHE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IN ITALIA Cittadini

Dettagli

DATI SULL'AFFLUENZA ALLO SPORTELLO IMMIGRATI COMUNE DI CAPANNORI PRIMO SEMESTRE 2013

DATI SULL'AFFLUENZA ALLO SPORTELLO IMMIGRATI COMUNE DI CAPANNORI PRIMO SEMESTRE 2013 DATI SULL'AFFLUENZA ALLO SPORTELLO IMMIGRATI COMUNE DI CAPANNORI PRIMO SEMESTRE 2013 Nel primo semestre del 2013 il numero di utenti dello Sportello Immigrati è stato di 586, di questi la maggior parte

Dettagli

Relazione Orientastranieri

Relazione Orientastranieri Coop. sociale a r.l. Onlus Relazione Orientastranieri Gennaio 2015 Giugno 2015 1 Sommario DESCRIZIONE... 3 STATISTICHE UTILIZZATORI DEL SERVIZIO -CASSANO D'ADDA ACCESSO LIBERO... 4 -CASSANO D ADDA SU APPUNTAMENTO...

Dettagli

Sito internet: http://www.disp.let.uniroma1.it/basili2001

Sito internet: http://www.disp.let.uniroma1.it/basili2001 Bollettino di sintesi della Banca Dati BASILI a cura di Maria Senette Banca Dati degli Scrittori Immigrati in Lingua Italiana fondata da Armando Gnisci nel 1997 Dipartimento di Italianistica e Spettacolo

Dettagli

RELAZIONE PUNTO LAVORO. Gennaio dicembre 2014

RELAZIONE PUNTO LAVORO. Gennaio dicembre 2014 Associazione Cieli Aperti ONLUS - Via Lazzerini n 1-59100 Prato Sede operativa: Via Marengo n 51 Cod. Fiscale: 92062880486 - P. Iva: 01939060974 Telefono: 0574 607226 3898475801 - Fax: 0574 607226 E-mail:

Dettagli

REPORT SCUOLA DI LINGUA ITALIANA distretto SUD ASSOCIAZIONE ARCOBALENO. c/o SALA MARTINELLI, viale Martinelli n. 21 RICCIONE

REPORT SCUOLA DI LINGUA ITALIANA distretto SUD ASSOCIAZIONE ARCOBALENO. c/o SALA MARTINELLI, viale Martinelli n. 21 RICCIONE REPORT SCUOLA DI LINGUA ITALIANA distretto SUD ASSOCIAZIONE ARCOBALENO c/o SALA MARTINELLI, viale Martinelli n. 2 RICCIONE TOTALE ISCRITTI: 269 TOTALE CORSI ATTIVATI: 7 TOTALE ORE DI LEZIONE: 765 TOTALE

Dettagli

COMUNITA PASTORALE Beati Giovanni Mazzucconi e Luigi Monza San Giovanni - Rancio - Laorca FONDO SOLIDALE DELLA COMUNITA

COMUNITA PASTORALE Beati Giovanni Mazzucconi e Luigi Monza San Giovanni - Rancio - Laorca FONDO SOLIDALE DELLA COMUNITA COMUNITA PASTORALE Beati Giovanni Mazzucconi e Luigi Monza San Giovanni - Rancio - Laorca FONDO SOLIDALE DELLA COMUNITA R E G O L A M E N T O Premessa Facendo proprie le considerazioni dell arcivescovo

Dettagli

Report Annuale 2010. Centro Servizi Nuovi Cittadini Immigrati. coordinato. dall Associazione Multietnica. Viale Grecia, 71 - Frosinone

Report Annuale 2010. Centro Servizi Nuovi Cittadini Immigrati. coordinato. dall Associazione Multietnica. Viale Grecia, 71 - Frosinone Comune di Frosinone Associazione Multietnica Nuovi Cittadini Ciociari ONLUS Report Annuale 2010 Centro Servizi Nuovi Cittadini Immigrati coordinato dall Associazione Multietnica Nuovi Cittadini Ciociari

Dettagli

Punti di accesso per Assistenti Familiari: o Reggio Emilia Ce.I.S.

Punti di accesso per Assistenti Familiari: o Reggio Emilia Ce.I.S. Lo Sportello per assistenti familiari (sportello AF) ha un anno di vita. Dopo la necessaria fase di avvio e di rodaggio, è possibile darne un primo resoconto di attività e orientamenti di sviluppo: Aspetti

Dettagli

Attività dell Ufficio immigrazione della Questura di Torino

Attività dell Ufficio immigrazione della Questura di Torino Questura di Torino Ufficio immigrazione Attività dell Ufficio immigrazione della Questura di Torino PRESENZE TOTALI AL 31/12/2003 UNIONE EUROPEA Nazionalità Motivo del soggiorno 0/14 15/17 18/30 31/50

Dettagli

Caritas Diocesana Vicentina Ricovero notturno periodo invernale 30 Ottobre 2010 10 Aprile 2011 RAPPORTO FINALE

Caritas Diocesana Vicentina Ricovero notturno periodo invernale 30 Ottobre 2010 10 Aprile 2011 RAPPORTO FINALE Caritas Diocesana Vicentina Ricovero notturno periodo invernale 30 Ottobre 2010 10 Aprile 2011 RAPPORTO FINALE 1. DATI IN SINTESI - 9.850 pernottamenti totali dei quali: 8.858 c/o Casa S. Martino - Ricovero

Dettagli

MILANO PER IL CO-SVILUPPO

MILANO PER IL CO-SVILUPPO MILANO PER IL CO-SVILUPPO Contributi a favore della solidarietà e della cooperazione internazionale 2009-2010 Comune di Milano Il Bando Milano per il co-sviluppo del Comune di Milano Obbiettivi chiave

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO IL 31 DICEMBRE 2013 FORMA E CONTENUTO DEL BILANCIO DI ESERCIZIO

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO IL 31 DICEMBRE 2013 FORMA E CONTENUTO DEL BILANCIO DI ESERCIZIO NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO IL 31 DICEMBRE FORMA E CONTENUTO DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Al fine di presentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria dell Associazione,

Dettagli

REPORT SCUOLA DI LINGUA ITALIANA - distretto NORD e distretto SUD- ASSOCIAZIONE ARCOBALENO A.S. 2012-2013 (01 GIUGNO 2012-31 MAGGIO 2013)

REPORT SCUOLA DI LINGUA ITALIANA - distretto NORD e distretto SUD- ASSOCIAZIONE ARCOBALENO A.S. 2012-2013 (01 GIUGNO 2012-31 MAGGIO 2013) REPORT SCUOLA DI LINGUA ITALIANA - distretto NORD e distretto SUD- ASSOCIAZIONE ARCOBALENO TOTALE ISCRITTI: 1274 TOTALE CORSI ATTIVATI: 61 TOTALE ORE DI LEZIONE: 2965 TOTALE INSEGNANTI: 32 A.S. 2012-2013

Dettagli

L Associazione si presenta un cammino lungo 17 anni 1

L Associazione si presenta un cammino lungo 17 anni 1 L Associazione si presenta un cammino lungo 17 anni 1 NOME DELL ASSOCIAZIONE UNA CASA PER GLI AMICI Una casa per gli Amici onlus di diritto, opera nel campo dell accoglienza abitativa di persone e famiglie

Dettagli

Sessantamila alla legge 194

Sessantamila alla legge 194 NO Sessantamila alla legge 194 25 ANNI DI VOLONTARIATO PER LA VITA totale bambini nati 90 000 gestanti assistite direttamente totale donne assistite direttamente 57 000 205 000 Da quando è entrata in vigore

Dettagli

Rete Sandra: dati e riflessioni aperte

Rete Sandra: dati e riflessioni aperte Rete Sandra: dati e riflessioni aperte Laura Bruson Responsabile Servizio Progetti e Poliiche sociali Comune di Cinisello Balsamo 3/2/20 Servizio Progetti e Politiche Sociali Rete Sandra:donne senza paura

Dettagli

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 Nel bilancio di previsione 2013, il precedente direttivo aveva previsto un

Dettagli

XVIII Congresso AIV, 17-18 Aprile 2015, Genova

XVIII Congresso AIV, 17-18 Aprile 2015, Genova XVIII Congresso AIV, 17-18 Aprile 2015, Genova Relazione allegata al bilancio consuntivo 2014 e note sul bilancio preventivo 2015 Nel bilancio di previsione 2014, era stato previsto un avanzo di bilancio

Dettagli

GLI STRANIERI A GENOVA Diamo un po di numeri. Venerdì 3 febbraio 2012

GLI STRANIERI A GENOVA Diamo un po di numeri. Venerdì 3 febbraio 2012 GLI STRANIERI A GENOVA Diamo un po di numeri Venerdì 3 febbraio 2012 L immigrazione in Liguria: un fenomeno strutturale - Residenti al 31 dicembre 2010 = 125.320 - Stima dossier al 31 dicembre 2010= 136.000

Dettagli

Venerdì 27 marzo 2015

Venerdì 27 marzo 2015 PREFETTURA MASSA CORSO DI FORMAZIONE Venerdì 27 marzo 2015 Servizio di mediazione linguistico culturale per: - le attività dei presidi ospedalieri e dei presidi territoriali dell'azienda USL 5 di Pisa

Dettagli

POVERI DI OPPORTUNITÀ, POVERI DI RISORSE

POVERI DI OPPORTUNITÀ, POVERI DI RISORSE POVERI DI OPPORTUNITÀ, POVERI DI RISORSE Il 2012 è stato un anno in cui abbiamo registrato una situazione sostanzialmente immutata nelle richieste di aiuto e nelle erogazioni di servizi. Diversi fenomeni

Dettagli

1. CRESCERE INSIEME ASSOCIAZIONE PER LE ADOZIONI INTERNAZIONALI (OPERATIVO)

1. CRESCERE INSIEME ASSOCIAZIONE PER LE ADOZIONI INTERNAZIONALI (OPERATIVO) Elenco paesi/enti ALBANIA ARMENIA 1. Ai.Bi. ASSOCIAZIONE AMICI DEI BAMBINI 2. COMUNITA' DI S. EGIDIO ACAP 3. SERVIZIO POLIFUNZIONALE PER L'ADOZIONE INTERNAZIONALE - S.P.A.I. 1. ARCOBALENO - ONLUS 2. Associazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RIMPATRIO VOLONTARIO ASSISTITO

COMUNICATO STAMPA RIMPATRIO VOLONTARIO ASSISTITO COMUNICATO STAMPA RIMPATRIO VOLONTARIO ASSISTITO Un aiuto per chi vuole tornare volontariamente nel proprio Paese L Ordine degli Assistenti Sociali del Veneto e la Rete NIRVA, promuovono una giornata formativa

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Il Poliambulatorio di Opera San Francesco per i poveri

Il Poliambulatorio di Opera San Francesco per i poveri Milano, 2 settembre 2009 L Associazione Opera San Francesco per i poveri con sede legale in Milano da tempo opera nel settore del privato sociale e negli ultimi tempi anche in collaborazione, tramite progetti,

Dettagli

ISPERANTZIA ONLUS FEDERAZIONE SARDA COMUNITA PER MINORI

ISPERANTZIA ONLUS FEDERAZIONE SARDA COMUNITA PER MINORI ISPERANTZIA ONLUS FEDERAZIONE SARDA COMUNITA PER MINORI RENDICONTO 2014 SEDE SOCIALE: Via Antonio Sanna senza n.c., 09034 Cagliari CODICE FISCALE: 92160300924 PRESIDENTE: Ugo Bressanello VICE PRESIDENTE:

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL 31 DICEMBRE 2014

NOTA INTEGRATIVA AL 31 DICEMBRE 2014 Asimmetrie Associazione Italiana per lo studio delle asimmetrie economiche A.P.S. Via Filippo Marchetti, 19 - Roma C.F.: 97758590588 *********************** NOTA INTEGRATIVA AL 31 DICEMBRE 2014 L Associazione

Dettagli

INTERVENTO DI PRESENTAZIONE

INTERVENTO DI PRESENTAZIONE INTERVENTO DI PRESENTAZIONE DELL ASSOCIAZIONE UNA CASA PER GLI AMICI CURATO DA COSIMO INDRACCOLO NOME DELL ASSOCIAZIONE: Una casa per gli Amici onlus di diritto, opera nel campo dell accoglienza abitativa

Dettagli

Al Fondo SPES Napoli Via Giacinto Gigante, 7-80136 Napoli Tel. 081/5492018 mail: info@fondospes.it

Al Fondo SPES Napoli Via Giacinto Gigante, 7-80136 Napoli Tel. 081/5492018 mail: info@fondospes.it Modulo di richiesta di finanziamento Al Fondo SPES Napoli Via Giacinto Gigante, 7-80136 Napoli Tel. 081/5492018 mail: info@fondospes.it OGGETTO: Programma di microcredito con il sostegno del FONDO SPES

Dettagli

LA COMUNITÀ FILIPPINA IN ITALIA

LA COMUNITÀ FILIPPINA IN ITALIA Direzione Generale Dell immigrazione e Delle Politiche Di integrazione LA COMUNITÀ FILIPPINA IN ITALIA Abstract del Rapporto annuale sulla presenza degli immigrati - 2014 Rapporto annuale sulla presenza

Dettagli

Il Pronto Soccorso ed il processo di Triage. Relatore: Eles Notari Referente infermieristica Dipartimentale per la formazione e l aggiornamento

Il Pronto Soccorso ed il processo di Triage. Relatore: Eles Notari Referente infermieristica Dipartimentale per la formazione e l aggiornamento Il Pronto Soccorso ed il processo di Triage Relatore: Eles Notari Referente infermieristica Dipartimentale per la formazione e l aggiornamento Residenti Provincia RE 2008 2009 tot tot increm. % Qualche

Dettagli

Accogliere Una Mamma. Casa Letizia è nata nel 1988, 26 anni fa, come casa per accogliere mamme in difficoltà con i loro bambini.

Accogliere Una Mamma. Casa Letizia è nata nel 1988, 26 anni fa, come casa per accogliere mamme in difficoltà con i loro bambini. Casa Letizia Accogliere Una Mamma Casa Letizia è nata nel 1988, 26 anni fa, come casa per accogliere mamme in difficoltà con i loro bambini. Casa Letizia ha accolto finora più di 70 mamme e 121 bambini.

Dettagli

27.281 permessi rilasciati

27.281 permessi rilasciati Corso Libertà 66 / Freiheitsstraße 66 39100 Bolzano / Bozen Alto Adige / Südtirol Tel. ++39 0471 414 435 www.provincia.bz.it/immigrazione www.provinz.bz.it/einwanderung 10/09/2007 Riproduzione parziale

Dettagli

RELAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO 2013 - Associazione Famiglie per l Accoglienza Regione Veneto -

RELAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO 2013 - Associazione Famiglie per l Accoglienza Regione Veneto - RELAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO 2013 - Associazione Famiglie per l Accoglienza Regione Veneto - INDICE A. Introduzione e presentazione dei risultati generali ANALISI DELLE ENTRATE B. Quote associative

Dettagli

CARITAS DIOCESANA BILANCIO CONSUNTIVO ANNO 2012

CARITAS DIOCESANA BILANCIO CONSUNTIVO ANNO 2012 CARITAS DIOCESANA BILANCIO CONSUNTIVO ANNO 2012 A GESTIONE ORDINARIA 2012 Giacenza al 01/01/2012 2.072,00 Dalla Diocesi 8 C.E.I. (Opere Caritative) 104.683,67 Interessi attivi 5.445,59 Rimborsi a sussidi

Dettagli

LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE IN ITALIA AL 1/1/2006 A CONFRONTO CON QUELLA RESIDENTE A FAENZA

LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE IN ITALIA AL 1/1/2006 A CONFRONTO CON QUELLA RESIDENTE A FAENZA COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO Servizio Aziende e Partecipazioni comunali LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE IN ITALIA AL 1/1/2006 A CONFRONTO CON QUELLA RESIDENTE A FAENZA Edizione 1/ST/st/26.10.2006

Dettagli

MIGRAZIONI INTERNAZIONALI E INTERNE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE

MIGRAZIONI INTERNAZIONALI E INTERNE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE 27 gennaio 2014 Anno 2012 MIGRAZIONI INTERNAZIONALI E INTERNE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE Nel 2012 gli immigrati in Italia sono 351 mila, 35 mila in meno rispetto all anno precedente (-9,1). Il calo delle

Dettagli

UNA CASA SPECIALE per l accoglienza di famiglie con bambini che necessitano di cure sanitarie presso l ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma

UNA CASA SPECIALE per l accoglienza di famiglie con bambini che necessitano di cure sanitarie presso l ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma UNA CASA SPECIALE per l accoglienza di famiglie con bambini che necessitano di cure sanitarie presso l ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma Anno 2015 CHI SIAMO - SOS Villaggi dei Bambini SOS Villaggi

Dettagli

FORMARSI AD UN ETHOS MULTICULTURALE EQUITÀ

FORMARSI AD UN ETHOS MULTICULTURALE EQUITÀ FORMARSI AD UN ETHOS MULTICULTURALE EQUITÀ SUCCESSO SCOLASTICO E ORIENTAMENTO MARIO UBOLDI Rovereto 12/13 ottobre 2012 ISTITUTO COMPRENSIVO CASA DEL SOLE MILANO una scuola per tutti 2 IL TERRITORIO Zona

Dettagli

DONNE STRANIERE IMMIGRATE

DONNE STRANIERE IMMIGRATE DONNE STRANIERE IMMIGRATE Informazioni di base sui diritti e le opportunità per la donna immigrata in Italia Indice Tutela della maternità Pag. 4 Famiglia Pag. 6 Minori Pag. 6 Assistenza sanitaria Pag.

Dettagli

Quali badanti per quali famiglie?

Quali badanti per quali famiglie? STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Quali badanti per quali famiglie? I lavoratori domestici in Italia (dagli archivi Inps) pag. 2 Quanti sono e quanto contribuiscono L identikit del lavoratore

Dettagli

All'origine del fenomeno si trovano un insieme di fattori che riguardano:

All'origine del fenomeno si trovano un insieme di fattori che riguardano: Scheda di sintesi Rapporto di ricerca Il matrimonio forzato in Italia: conoscere, riflettere, proporre Come costruire una stima del numero delle donne e bambine vittime in Italia di matrimoni forzati e

Dettagli

Associazione Trama di Terre

Associazione Trama di Terre Associazione Trama di Terre Centro Interculturale delle donne Via Aldrovandi, 3, 40026 Imola (BO) Italia Tel/fax +39 0542 2892 info@tramaditerre.org www.tramaditerre.org Trama di Terre nasce nel 997 dall

Dettagli

Scheda progettuale Progetto: Insieme per diffondere la solidarietà

Scheda progettuale Progetto: Insieme per diffondere la solidarietà Scheda progettuale Progetto: Insieme per diffondere la solidarietà Allegato B Soggetto proponente (Capofila) La sottoscritta Agnani Paola nata a Macerata Prov MC il 19/09/1950 residente a Macerata C.A.P.

Dettagli

Le famiglie Migranti risorsa per la Chiesa e la Società

Le famiglie Migranti risorsa per la Chiesa e la Società Cristina Molfetta Ufficio Pastorale Migranti di Torino Firenze 16 Gennaio 2015 1 Le famiglie Migranti risorsa per la Chiesa e la Società Le Famiglie Cioè l importanza dei legami affettivi e relazionali

Dettagli

Le case popolari: che cosa sono e come ottenerle.

Le case popolari: che cosa sono e come ottenerle. Unità 4 Le case popolari: che cosa sono e come ottenerle. In questa unità imparerai: ad orientarti nel settore delle case popolari le parole relative al settore delle case popolari le diverse funzioni

Dettagli

La presenza straniera (specie in Lombardia)

La presenza straniera (specie in Lombardia) La presenza straniera (specie in Lombardia) Stranieri residenti in Italia (Fonte: Istat) I cittadini stranieri residenti in Italia al 1 gennaio 2009 sono 3.891.295 (pari al 6,5% del totale dei residenti).

Dettagli

I PRIMI ANNI DELLA MUTUA FIDE BANK. Breve analisi dell attività della MFB in Madagascar e spunti per il futuro

I PRIMI ANNI DELLA MUTUA FIDE BANK. Breve analisi dell attività della MFB in Madagascar e spunti per il futuro I PRIMI ANNI DELLA MUTUA FIDE BANK Breve analisi dell attività della MFB in Madagascar e spunti per il futuro dic-09 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10

Dettagli

LA MEDIAZIONE SOCIOCULTURALE NEI PERCORSI DI AFFIDAMENTO OMOCULTURALE A PARMA. Bologna, 24 maggio 2012 Comune di Parma

LA MEDIAZIONE SOCIOCULTURALE NEI PERCORSI DI AFFIDAMENTO OMOCULTURALE A PARMA. Bologna, 24 maggio 2012 Comune di Parma LA MEDIAZIONE SOCIOCULTURALE NEI PERCORSI DI AFFIDAMENTO OMOCULTURALE A PARMA Bologna, 24 maggio 2012 Comune di Parma Il progetto di Affido Famigliare Omoculturale nasce nel 2000, col rientro al comune

Dettagli

Quanti sono gli immigrati a Verona e da dove vengono?

Quanti sono gli immigrati a Verona e da dove vengono? MAT E RIALI D IDAT TI C I SULL I M M I GRAZ I O N E C E STIM TEMA DELL INCONTRO/UNITA DIDATTICA OBIETTIVO Quanti sono gli immigrati a Verona e da dove vengono? Fornire agli studenti alcuni dati utili a

Dettagli

Attività del Centro di ascolto Caritas per italiani

Attività del Centro di ascolto Caritas per italiani Esclusione sociale Osservatorio Diocesano Caritas Nonostante la provincia di Prato continui a caratterizzarsi come una delle prime dieci province italiane per depositi bancari pro capite (12.503, secondi

Dettagli

Bando provinciale assegnazione alloggi E.R.P. 2000 2003 Domande accolte 1.001 1.063 - di cui stranieri 237 253 Fonte: Comune di Prato - Ufficio Casa

Bando provinciale assegnazione alloggi E.R.P. 2000 2003 Domande accolte 1.001 1.063 - di cui stranieri 237 253 Fonte: Comune di Prato - Ufficio Casa Emergenza casa L emergenza abitativa costituisce uno dei principali indicatori di disagio sociale diffuso sul territorio. Per valutare la portata del fabbisogno abitativo nell area, riportiamo di seguito

Dettagli

Persone Come Noi Associazione a scopo umanitario www.personecomenoi.org

Persone Come Noi Associazione a scopo umanitario www.personecomenoi.org Persone Come Noi Associazione a scopo umanitario www.personecomenoi.org BILANCIO CONSUNTIVO 2014 APROVATO DALLA ASSEMBLEA DEGLI ASSOCIATI IN DATA 25/06/2015 STATO PATRIMONIALE ATTIVO A) Quote associative

Dettagli

Conferenza permanente Prefettura di Roma Intervento assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte

Conferenza permanente Prefettura di Roma Intervento assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte Roma, 15/12/2010 Conferenza permanente Prefettura di Roma Intervento assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte Vorrei partire dagli ultimi dati diffusi dal Rapporto della

Dettagli

SALVAGUARDARE I SERVIZI SOCIALI

SALVAGUARDARE I SERVIZI SOCIALI Martedì 12 Aprile 2016 - ore 20.45 presso il Centro Sociale La Villa - Baricella Mandato Politico-Amministrativo 2014-2019 Obiettivo SALVAGUARDARE I SERVIZI SOCIALI Mantenimento dell attuale livello dei

Dettagli

Auditorium Comunale Albino Bg V.le Aldo Moro 2/4

Auditorium Comunale Albino Bg V.le Aldo Moro 2/4 Auditorium Comunale Albino Bg V.le Aldo Moro 2/4 La società multiculturale italiana: numeri e parole Mara Clementi - Fondazione ISMU 22 ottobre 2012 mara clementi ismu 1 due parole chiave abitano oggi

Dettagli

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota *

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota * Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina Paese /non richiesto Nota * 1. Austria Visto non richiesto per un soggiorno 2. Afghanistan DP titolari di passaporti diplomatici SP titolari di

Dettagli

2,4% 3,3% 3,9% 4,5% 4,9% 5,7% 6,5% 18.747 16.358 13.850 20.000 15.000 12.586 11.114 9.283 6.766 10.000 5.000. Fonte:ISTAT

2,4% 3,3% 3,9% 4,5% 4,9% 5,7% 6,5% 18.747 16.358 13.850 20.000 15.000 12.586 11.114 9.283 6.766 10.000 5.000. Fonte:ISTAT POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE IN PROVINCIA DI SAVONA 20.000 15.000 10.000 2,4% 3,3% 3,9% 4,5% 4,9% 5,7% 6,5% 18.747 16.358 13.850 11.114 12.586 9.283 6.766 5.000 0 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009

Dettagli

QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI

QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI codice intervista: Sezione A) DATI RELATIVI ALL ASSOCIAZIONE E A CHI RISPONDE AL QUESTIONARIO.A00 Denominazione Associazione Nome e Cognome Numero di

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

Bilancio al 31.12.2006

Bilancio al 31.12.2006 TI DO UNA MANO ONLUS Via Manzoni 11 20052 MONZA Bilancio al 31.12.2006 Premessa generale Non essendoci precise disposizioni in materia di rendicontazione per ONLUS come la nostra, si ritiene di dare un

Dettagli

Forum CSR 2013. Inclusione Finanziaria Bancarizzazione Walter Pinci Responsabile Sistemi di Pagamento. 29 Ottobre 2013

Forum CSR 2013. Inclusione Finanziaria Bancarizzazione Walter Pinci Responsabile Sistemi di Pagamento. 29 Ottobre 2013 Forum CSR 2013 Inclusione Finanziaria Bancarizzazione Walter Pinci Responsabile Sistemi di Pagamento 29 Ottobre 2013 Agenda! Inclusione finanziaria in Europa! La Customer Base migranti di BancoPosta! I

Dettagli

Istituto Comprensivo Senigallia "Marchetti"

Istituto Comprensivo Senigallia Marchetti Istituto Comprensivo Senigallia "Marchetti" Scuola primaria - Rodari Albania 5 Albania 5 Algeria 1 Bosnia 3 Bosnia 2 Cuba 1 Gran Bretagna 1 Ecuador 1 Macedonia 5 Kenia 2 Russia 1 Iran 1 Tunisia 4 Lituania

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

BILANCIO CONSUNTIVO 2010

BILANCIO CONSUNTIVO 2010 BILANCIO CONSUNTIVO 2010 Allegato A BILANCIO CONSUNTIVO 2010 Disponibilità liquide inizio 2010 Banca Italia 124.143,81 Banca Mali 7.481,66 Banca Burkina Faso 349,00 TOTALE 131.974,47 Entrate Agenzia delle

Dettagli

Pisa 26/11/2012. Contro la violenza di genere: L impegno del Consultorio. Dr.ssa Grazia Fazzino Responsabile UF Consultoriale Asl 5 Pisa

Pisa 26/11/2012. Contro la violenza di genere: L impegno del Consultorio. Dr.ssa Grazia Fazzino Responsabile UF Consultoriale Asl 5 Pisa Pisa 26/11/2012 Contro la violenza di genere: L impegno del Consultorio Dr.ssa Grazia Fazzino Responsabile UF Consultoriale Asl 5 Pisa Nel 2002 l OMS, nel suo rapporto mondiale su violenza e salute, considera

Dettagli

PROGETTO SIS.TE.R. OSPITALITÀ TEMPORANEA PER PERSONE IN ATTESA DI ALLOGGIO SOCIALE

PROGETTO SIS.TE.R. OSPITALITÀ TEMPORANEA PER PERSONE IN ATTESA DI ALLOGGIO SOCIALE PROGETTO SIS.TE.R. OSPITALITÀ TEMPORANEA PER PERSONE IN ATTESA DI ALLOGGIO SOCIALE CASA MIA HA UNA SORELLA La situazione I dati sull incremento degli sfratti nella Città di Torino, ma anche nelle aree

Dettagli

La Città e i suoi Quartieri al 2014

La Città e i suoi Quartieri al 2014 La Città e i suoi Quartieri al 2014 Un quadro demografico del Quartiere Don Bosco Popolazione residente nel Quartiere per grandi classi di età e sesso FEMMINE MASCHI 65 e più 45-64 30-44 15-29 0-14 0 200

Dettagli

La misura del RITORNO VOLONTARIO ASSISTITO in Italia RVA e Rete RIRVA

La misura del RITORNO VOLONTARIO ASSISTITO in Italia RVA e Rete RIRVA Rete Italiana per il Ritorno Volontario Assistito Rete RIRVA, VI fase Fondo Europeo per i Rimpatri 2008-2013 Bando AP 2013 Az. 6- Prog. 106699 La misura del RITORNO VOLONTARIO ASSISTITO in Italia RVA e

Dettagli

Business Plan 3 anni Società di persone, Professioniti e Autonomi

Business Plan 3 anni Società di persone, Professioniti e Autonomi Business Plan 3 anni Società di persone, Professioniti e Autonomi Le attività da svolgere per la realizzazione del Business Plan da parte del sono le seguenti: 1. Inserimento del resoconto dell'anno 2.

Dettagli

B. MAPPA STRATEGICA. Progetti: Vantaggi/obiettivi: Clienti: Processi da implementare: Staff:

B. MAPPA STRATEGICA. Progetti: Vantaggi/obiettivi: Clienti: Processi da implementare: Staff: BUSINESS PLAN SOCIETA XYZ Maggio 2014 Aprile 2017 A. ASPIRAZIONI, SETTORE, STRATEGIE E OPPORTUNITA La società ha sede nella città di Scutari, in Albania ed opera nel settore calzaturiero, nello specifico

Dettagli

I TREND DEMOGRAFICI NELLA PROVINCIA DI RIMINI TRA IL 2000 E IL 2007

I TREND DEMOGRAFICI NELLA PROVINCIA DI RIMINI TRA IL 2000 E IL 2007 I TREND DEMOGRAFICI NELLA PROVINCIA DI RIMINI TRA IL 2000 E IL 2007 Natalità in ripresa Mortalità stazionaria Immigrazione in aumento Giovani (0-14) in aumento Giovani (25-35) in diminuzione I giovani

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO 2014 INTRODUZIONE

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO 2014 INTRODUZIONE INTRODUZIONE Gruppo Aleimar è un'organizzazione di volontariato laica di radice cristiana che, attraverso il sostegno a distanza (SAD) e i progetti di sviluppo, si occupa di minori in stato di bisogno

Dettagli

ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2013

ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2013 ASSOCIAZIONE PROGETTO CASA VERDE ATTIVITA REALIZZATE DALL ASSOCIAZIONE NELL ANNO 2013 PRESENTAZIONE Per il secondo anno di seguito presentiamo una raccolta di dati sufficientemente organica e completa

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E L applicazione della Legge 4 maggio 1983 n. 184 Disciplina dell adozione e dell affidamento dei minori negli anni 1993-1999 Analisi statistica A cura del Servizio Statistico

Dettagli

RIFUGIATO A CASA MIA 2015/2016. Ufficio Immigrazione Caritas Italiana

RIFUGIATO A CASA MIA 2015/2016. Ufficio Immigrazione Caritas Italiana RIFUGIATO A CASA MIA 2015/2016 Ufficio Immigrazione Caritas Italiana Promotore Caritas Italiana Soggetti coinvolti Caritas italiana promuove il progetto nazionale coordinando il monitoraggio delle attività

Dettagli

Dalla presentazione Ocse di Berlino Integration von Zuwanderern: OECD-Indikatoren 2012, 03/12/2012. Sviluppo del tasso di occupazione tra la

Dalla presentazione Ocse di Berlino Integration von Zuwanderern: OECD-Indikatoren 2012, 03/12/2012. Sviluppo del tasso di occupazione tra la Migranti nel mondo Dalla presentazione Ocse di Berlino Integration von Zuwanderern: OECD-Indikatoren 2012, 03/12/2012. Sviluppo del tasso di occupazione tra la popolazione immigrata periodo 2000/2001

Dettagli

Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica. Cittadini stranieri a Bologna: Il profilo delle donne straniere in città

Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica. Cittadini stranieri a Bologna: Il profilo delle donne straniere in città Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica Cittadini stranieri a Bologna: Il profilo delle donne straniere in città Direttore: Gianluigi Bovini Coordinamento: Franco Chiarini Redazione

Dettagli

PROGETTO. Definizione del problema

PROGETTO. Definizione del problema 1 PROGETTO LA CASA DI FAUSTA Realizzazione della Casa di Accoglienza La Casa di Fausta per bambini ricoverati presso il Dipartimento Materno Infantile, dell Azienda Ospedaliero Sanitaria Policlinico di

Dettagli

Riferimenti e numeri utili CARITAS

Riferimenti e numeri utili CARITAS Riferimenti e numeri utili CARITAS Sito parrocchiale di Zola Predosa SS Nicolò e Agata : www.parrocchiadizola.org Centro per le famiglie di Casalecchio di Reno 051/6133039 Associazione famigliare Le querce

Dettagli

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione 10-gen colf e badanti (4^ trimestre anno precedente) contributi Inail (4^ rata anno precedente) 16-gen coltivatori e (PC/CF) (4^ rata anno precedente) e

Dettagli

La comunità egiziana nel mercato del lavoro italiano

La comunità egiziana nel mercato del lavoro italiano La comunità egiziana nel mercato del lavoro italiano Roma, 8 maggio 2014 www.lavoro.gov.it www.integrazionemigranti.gov.it www.italialavoro.it Indice: 1. Presenza e caratteristiche socio-demografiche della

Dettagli

CASA DI MAMRE CARTA DEI SERVIZI

CASA DI MAMRE CARTA DEI SERVIZI CASA DI MAMRE Comunità alloggio per gestanti e madri con figli a carico Chi siamo Le origini della Fondazione Sagrini Onlus risalgono al lontano 1863, quando, per volontà della Conferenza muliebre di S.

Dettagli

Donne migranti in provincia di Milano: una lettura dei dati statistici

Donne migranti in provincia di Milano: una lettura dei dati statistici Donne migranti in provincia di Milano: una lettura dei dati statistici 17 novembre 2008 La presenza delle donne migranti La presenza straniera in provincia di Milano 120000 131833 117539 119651 115978

Dettagli

Volontariato e Associazioni no-profit a Ferrara

Volontariato e Associazioni no-profit a Ferrara AGIRE SOCIALE C.S.V. FERRARA Volontariato e Associazioni no-profit a Ferrara Ferrara 15 febbraio 2013 1 Il Terzo Settore in provincia di Ferrara: un po di numeri (dati al 31/12/2012) Organizzazioni di

Dettagli

Progetto DONARE OLTRE LE FRONTIERE

Progetto DONARE OLTRE LE FRONTIERE Progetto DONARE OLTRE LE FRONTIERE Sintesi progettuale e descrizione delle attività svolte La presente relazione si configura quale documento di analisi conclusiva dell attività prevista dal progetto Donare

Dettagli

Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali. Carissimi,

Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali. Carissimi, Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali 16 Febbraio Newsletter Numero 1 /2015 Carissimi, Dopo una breve interruzione, riprende l invio delle notizie dal nostro Municipio, con una newsletter

Dettagli

I MINORI ADOTTATI SEGUITI DAI SERVIZI SOCIALI TERRITORIALI DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA - ANNO 2008

I MINORI ADOTTATI SEGUITI DAI SERVIZI SOCIALI TERRITORIALI DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA - ANNO 2008 Osservatorio per l'infanzia e l'adolescenza Regione Emilia-Romagna I MINORI ADOTTATI SEGUITI DAI SERVIZI SOCIALI TERRITORIALI DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA - ANNO 2008 Dati definitivi - ottobre 2010 FONTE

Dettagli