AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA"

Transcript

1 AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA Editore Intermedia - Direttore Responsabile Mauro Boldrini Anno IV numero maggio 2006 Ricerca 01. COLON, RISCHIO PIU' BASSO DOPO COLONSCOPIA 02. NUOVO TEST GENETICO PER TERAPIE PERSONALIZZATE AL SENO 03. STUDIO USA, FUMARE CANNABIS NON AUMENTA RISCHI AI POLMONI 04. CHEWING GUM PER PREVENIRE TUMORI A BOCCA, FARINGE, ESOFAGO 05. STAMINALI, UNA COLLA BIOLOGICA LEGA CELLULE LEUCEMICHE News 06. TEMPI RECORD PER VIA LIBERA UE A USO PRECOCE HERCEPTIN 07. FDA, OK A TALIDOMIDE PER TUMORE MIDOLLO 08. STUDIO AVANT: RIPRENDE L ARRUOLAMENTO 09. POLMONE, CERCASI FUMATORI PER STUDIO 10. MUORE DI CANCRO SIMBOLO LOTTA CONTRO FUMO PASSIVO 11. TURCO: CONTRO DOLORE MENO BUROCRAZIA, PIU' FORMAZIONE Dall Aiom Agenda: i prossimi appuntamenti Aiom 2006 Ricerca 01. COLON, RISCHIO PIU' BASSO DOPO COLONSCOPIA Dopo una colonscopia negativa, il rischio di sviluppare un tumore colorettale negli adulti rimane piu' basso del normale per i dieci anni successivi al test. La notizia viene da uno studio pubblicato su 'Jama'. Ricercatori dell'universita' di Manitoba in Canada hanno analizzato i dati di circa 36mila pazienti che si erano sottoposti all'esame tra il 1989 ed il 2003: per coloro i quali il test aveva dato esito completamente negativo - ossia non era stato trovato ne' tumore ne' polipi precancerosi - il pericolo di sviluppare il cancro nei dieci anni seguenti e' risultato piu' basso del 30-40% rispetto al rischio della popolazione in generale. 02. NUOVO TEST GENETICO PER TERAPIE PERSONALIZZATE AL SENO Un nuovo test genetico in sperimentazione negli Usa, per terapie personalizzate contro il tumore del seno a uno stadio iniziale. A guidare il trial clinico sono i ricercatori del Montefiore Medical Center di New York: il progetto, battezzato Tailorx (Trial Assigning Individualized Options for Treatment) e finanziato dal National Cancer Institute, arruolerà circa 10 mila donne con cancro del seno in oltre 900 centri negli States e in Canada. ''Utilizzando un test molecolare per valutare se il tumore in questione risponderà alla chemioterapia - ha spiegato Joseph Sparano, direttore del Breast Evaluation Center del Montefiore - speriamo di poter identificare con maggiore precisione, e all'inizio del trattamento, quali pazienti possono essere curate adeguatamente con la sola terapia ormonale e quali invece beneficeranno anche della chemioterapia. Se questa non è necessaria, potranno essere risparmiati alle donne inutili effetti collaterali''. Il test è in grado di identificare, fra 21 specifici geni, quali sono attivati o meno nel tumore: questo permette di quantificare il rischio di recidiva e se la paziente beneficerà della chemioterapia. Se il punteggio che esprime il rischio di ricomparsa del cancro è elevato, spiegano i ricercatori, la terapia migliore dopo l'intervento chirurgico è la combinazione di chemioterapia e ormoni. Se invece è basso, sono sufficienti i soli ormoni. Ma se il punteggio è intermedio, non è chiaro quale sia la scelta terapeutica più efficace: uno degli obiettivi dello studio è eliminare quest'incertezza. 03. STUDIO USA, FUMARE CANNABIS NON AUMENTA RISCHI AI POLMONI Lo spinello non aumenta il rischio di tumore del polmone. E nemmeno di altri tipi di cancro, come quello della bocca, gola, testa-collo ed esofago. Questi i risultati, a sorpresa, di uno studio dell'università della California a Los Angeles (UCLA), presentato alla Conferenza internazionale della Società americana di pneumologia in corso a San Diego. I primi a meravigliarsi sono stati gli stessi ricercatori. ''Ci aspettavamo che l'uso di cannabis protratto nel tempo - afferma Donald Taskin, docente di medicina alla David Geffen School of Medicine dell'ucla - aumentasse il rischio di tumore anche dopo decenni dal consumo della sostanza''. Attingendo ai dati del Registro tumori dell'università della California, l'equipe ha seguito 611 persone di Los Angeles con cancro del polmone, 601 con tumore testa-collo e volontari sani. Tutti sotto i 60 anni. I ricercatori hanno raccolto informazioni sul fumo di marijuana e di tabacco, sul consumo di alcolici o di altre droghe, sulla dieta e lo stile di vita, sui casi di cancro in famiglia e sullo stato socio-economico di ogni partecipante allo studio. I consumatori accaniti di cannabis avevano fumato oltre 22 mila spinelli, quelli moderati fra gli 11 mila e i 22 mila: eppure, non presentavano un maggior rischio di tumore rispetto a chi non aveva mai fumato 'erba'. Dalla ricerca è infatti emerso che l'80% dei pazienti con cancro del polmone e il 70% di quelli con neoplasia della testa-collo avevano il

2 'vizio' delle sigarette, ma solo la metà faceva uso di marijuana. Dunque, il legame che emerge chiaramente è fra il tumore del polmone e il fumo di tabacco: il rischio di ammalarsi aumenta di 20 volte per chi 'fa fuori' due o più pacchetti al giorno. La cannabis viene invece 'scagionata': secondo i ricercatori, una possibile spiegazione è che il principio attivo, il Thc, incoraggerebbe le cellule 'anziane' a suicidarsi prima di eventuali trasformazioni tumorali. 04. CHEWING GUM PER PREVENIRE TUMORI A BOCCA, FARINGE, ESOFAGO Una gomma da masticare per prevenire il cancro di faringe, esofago e bocca, comuni tra fumatori e forti bevitori. E' stata lanciata a Grado in Italia all'11 Congresso Internazionale del Cancro Orale, da oncologi dell Universita' di Helsinki, Finlandia. Il chewing gum libera un amminoacido, la cisteina, che cattura una sostanza cancerogena, l'acetaldeide, prodotta nella saliva quando si consuma alcol o si fuma. Fino all'80% dei casi di tumore a faringe, esofago e bocca e' attribuibile ad alcol e fumo. Vari studi hanno dimostrato che cio' si associa all'esposizione del tratto digerente superiore ad alti livelli di acetaldeide. Inoltre altre ricerche hanno evidenziato che l'acetaldeide danneggia il Dna delle cellule. Infine i ricercatori finlandesi hanno dimostrato che la cisteina cattura l'acetaldeide. Sapendo che la cisteina cattura l'acetaldeide e previene il danno genetico, Mikko Salaspuro e Martti Marvola che hanno diretto gli studi dell'equipe finlandese hanno sviluppato e brevettato una tavoletta a lento rilascio di cisteina e dimostrato che e' in grado di contrastare l'aumento dei livelli orali di acetaldeide conseguenti a una bevuta o al fumo. La gomma da masticare e' stata quindi per la prima volta lanciata sul mercato in Italia durante il congresso. ''Sappiamo che con questo chewing gum e' possibile eliminare completamente l'acetaldeide prodotta nella saliva quando si fuma una sigaretta - ha dichiarato Salaspuro - speriamo che in futuro cio' si traduca in un ottimo mezzo preventivo contro questi tumori''. Ma per averne le prove definitive, ha concluso Salaspuro, servono studi clinici per vedere gli effetti a lungo termine del chewing gum. Inoltre gli esperti stanno pensando all'ideazione di altri prodotti a rilascio di cisteina negli altri tratti del sistema digerente per proteggerli dall'acetaldeide. 05. STAMINALI, UNA COLLA BIOLOGICA LEGA CELLULE LEUCEMICHE Identificata la ''colla'' che lega le cellule staminali della leucemia mieloide acuta al loro nido protettivo, permettendo loro di riprodurre continuamente il tumore e trovato un ''solvente'' per scollare queste cellule. L' annuncio e' stato dato al V convegno nazionale ''Cellule staminali e progenitori emopoietici circolanti'' da Jean Weng, del dipartimento di Genetica medica e molecolare dell'universita' di Toronto. La ricercatrice, che nel 2004 aveva identificato le staminali alla radice delle leucemie mieloidi acute, ha dimostrato l'efficacia di un anticorpo H90 di agire come ''solvente'' di questa colla, che e' la molecola di adesione CD44, posta sulla superficie delle staminali tumorali. E' grazie a questa molecola, infatti, che le staminali che alimentano il tumore rimangono protette nella loro nicchia all'interno del midollo osseo. ''E' la prima volta - ha commentato l'ematologo dell'ospedale S.Camillo Ignazio Majolino, che ha organizzato e presieduto il convegno - che siamo in grado di vedere la possibilita' di agire anche sulle cellule staminali della leucemia, cioe' su quelle cellule che determinano la ricaduta anche nei pazienti che hanno avuto i migliori risultati dalla chemioterapia. News 06. TEMPI RECORD PER VIA LIBERA UE A USO PRECOCE HERCEPTIN Tempi record per il via libera Ue all'impiego precoce dell'herceptin contro il tumore al seno. L'ok all'estensione delle indicazioni gia' autorizzate in precedenza, infatti, e' stato uno dei piu' veloci della storia: l'agenzia Emea ha deciso meno di un mese dopo il parere positivo espresso il 28 aprile scorso dal comitato tecnico Chmp. Ora il farmaco potra' essere somministrato anche nello stadio precoce del carcinoma mammario Her2-positivo (una forma particolarmente aggressiva che riguarda il 20-30% delle pazienti), dopo intervento chirurgico e terapia standard. Finora il medicinale era approvato per la terapia del tumore al seno Her2-positivo metastatico. Secondo Roche, a convincere l'emea sono stati i risultati di quattro ampi studi su oltre 12mila pazienti. 07. FDA, OK A TALIDOMIDE PER TUMORE MIDOLLO Le autorita' sanitarie statunitensi hanno approvato il ricorso al talidomide contro un tipo di tumore del midollo osseo segnando un passo in piu' nella 'riabilitazione' di un medicinale che, oltre quaranta anni or sono, era stato messo al bando dopo avere causato la nascita di migliaia di bambini deformi. La Fda ha approvato il ricorso al talidomide nei casi di mieloma multiplo appena diagnosticato. Il talidomide verra' utilizzato in associazione con il dexametasone, un trattamento chemioterapico standard. Il talidomide venne messo al bando nel Nel 1998, l'fda ne approvo' l'uso contro la lebbra. Ma il suo utilizzo resta estremamente limitato e accompagnato da avvertimenti sugli effetti secondari, che possono essere molto gravi. Gli studi piu' recenti hanno mostrato che, anche nel caso di tumore del midollo, gli effetti sui pazienti piu' anziani sono positivi, ma i fenomeni collaterali sono pesanti. 08. STUDIO AVANT: RIPRENDE L ARRUOLAMENTO Roche ha annunciato l intenzione di riprendere l arruolamento di pazienti nella sperimentazione AVANT, uno studio su diverse combinazioni chemioterapiche che includono due farmaci Roche, Xeloda e Avastin, per il trattamento adiuvante postchirurgico del cancro al colon. La decisione di terminare la temporanea sospensione dell arruolamento è stata presa in seguito alla raccomandazione da parte del comitato indipendente per il monitoraggio della sicurezza dei dati (DSMB) di AVANT. Il DSMB ha concluso che l attuale profilo di sicurezza e i tassi di mortalità per ogni causa relativi ad AVANT sono

3 in linea con quelli osservati in altri studi sul trattamento adiuvante del cancro al colon. Pertanto, non si sono riscontrati motivi di preoccupazione relativi alla prosecuzione dell arruolamento di AVANT. L arruolamento dei pazienti riprenderà quindi non appena ottenuta l'autorizzazione dei relativi comitati etici e delle autorità sanitarie. Il Professor Aimery de Gramont, Sperimentatore Principale di AVANT, ha dichiarato: Siamo molto lieti di riprendere l arruolamento. Lo studio AVANT offre un opportunità unica per valutare la possibilità di migliorare gli esiti dei pazienti nella terapia adiuvante del cancro al colon associando un farmaco antiangiogenico con la chemioterapia standard. Siamo fiduciosi che i risultati dello studio AVANT apriranno nuove strade nel trattamento dei pazienti affetti da cancro al colon. 09. POLMONE, CERCASI FUMATORI PER STUDIO Cercasi almeno 10mila fumatori o ex-fumatori volontari, dai 50 ai 70 anni: a lanciare l'appello e' l'istituto nazionale dei tumori di Milano, che in collaborazione con l'osservatorio Fumo, Alcol e Droga dell'istituto superiore di Sanita' (Iss), nell'ambito del progetto Mild (Multicenter Italian lung cancer detection), si propone di ridurre la mortalita' per tumore al polmone e per altre patologie legate al fumo di tabacco nei soggetti ad alto rischio. Si tratta del primo progetto multicentrico italiano ad ampio raggio avviato da un Istituto di ricerca pubblico e durera' 10 anni. A raccontarne i dettagli ci ha pensato Ugo Pastorino, capo dipartimento di ricerca Tumori solidi dell'istituto milanese. ''La nostra idea e' quella di unire - ha spiegato Pastorino - la diagnosi precoce con la prevenzione primaria. Per questo motivo abbiamo deciso di lavorare in sinergia con l'osservatorio, tramite cui saranno coinvolti i centri anti-fumo e i medici di medicina generale. Chi si 'arruola', se e' ancora fumatore, verra' aiutato gratuitamente a liberarsi dalla dipendenza da tabacco e sottoposto ad una serie di controlli medici che verranno ripetuti periodicamente con un monitoraggio sistematico''. In sostanza a tutti e diecimila i volontari verra' fatto l'esame spirometrico, sottoposto un questionario per definire le loro abitudini e stili di vita, e fatto un prelievo di sangue da cui ricavare, tramite l'analisi proteomica, il rischio genetico individuale ereditario e il danno acquisito dal fumo. ''Con l'analisi molecolare - ha continuato Pastorino - possiamo anche ricavare il profilo biologico del tumore, e quindi decidere che tipo di terapia e' piu' efficace, oltre al rischio di tumore multiplo. La meta' dei volontari verra' sottoposta periodicamente a tac spirale, mentre un altro gruppo no, per valutare la reale efficacia di un programma diagnostico su larga scala. Finora non e' stato dimostrato che questi tipi di monitoraggio abbattano la mortalita', ma noi siamo convinti di arrivare a questo risultato, unendo diagnosi precoce e prevenzione primaria''. Lo scopo e' quello dunque sia di rilevare eventuali formazioni tumorali ancora allo stato iniziale, e quindi intervenire precocemente, sia di individuare chi e' predisposto geneticamente ad ammalarsi di tumore. ''Dopo la prima fase pilota - ha concluso Pastorino - iniziata lo scorso settembre e conclusasi ora, nei prossimi due mesi estenderemo lo studio a livello nazionale, reclutando 5mila volontari, e altri 5mila nel giugno Così costruiremo un database dei volontari, che, se non residenti in Lombardia, verranno successivamente assegnati ai vari centri di riferimento per partecipare allo studio. La nostra idea e' comunque di superare quota 10mila e arruolare altre persone. Quindi, chi vuole partecipare allo studio ha tempo anche l'anno prossimo per farlo, mentre ci si puo' registrare da subito presso i centri antifumo dell'iss per iniziare la parte di prevenzione primaria''. 10. MUORE DI CANCRO SIMBOLO LOTTA CONTRO FUMO PASSIVO Si e' spenta in Canada, all'eta' di 61 anni, dopo quattro anni di battaglie contro il tumore, Heather Crowe, cui nel 2002 era stato diagnosticato un cancro ai polmoni, anche se lei non aveva mai fumato neppure una sigaretta. Heather aveva pero' lavorato per 40 anni come cameriera in bar e ristoranti di Ottawa dove era consentito fumare. La Crowe era stata la prima persona a vincere una causa con l'ente dell'ontario preposto agli indennizzi alle vittime di infortuni sul lavoro per una malattia causata da esposizione al fumo sul posto di lavoro. ''Se avessi perso una mano - disse al momento della sentenza che le diede ragione - mi avrebbero indennizzato. Perche' non dovrebbero farlo, visto che mi tolgono un pezzo di polmoni?''. Durante la malattia, la Crowe era diventata famosa in tutto il Canada per la sua battaglia condotta narrando, in uno spot trasmesso alla tv, alla radio e nei cinema, la sua storia: era diventata un'eroina e la prima attivista del movimento antifumo passivo. Lo scorso agosto, seppe che il cancro si era esteso e che non c'erano piu' speranze. Purtroppo, se n'e' andata senza vedere realizzato l'obiettivo della sua battaglia: il bando assoluto antifumo in tutto l'ontario scattera' il 31 maggio. Non si potra' fumare in nessun luogo pubblico al chiuso e non sara' piu' possibile utilizzare neppure le stanze appositamente allestite per i fumatori, anche se ristoranti e bar avevano recentemente investito una fortuna per dotarsene. Non si potra' fumare neppure sui marciapiedi di fronte a ospedali e case di cura. La legge prevede, inoltre, restrizioni per la pubblicita' sul fumo. Rocco Rossi, direttore esecutivo della Heart and Stroke Foundation dell'ontario, propone di dedicare il 31 maggio a Heather Crowe. 11. TURCO: CONTRO DOLORE MENO BUROCRAZIA, PIU' FORMAZIONE Meno burocrazia nella prescrizione di farmaci antidolore e linee guida per gli ospedali senza dolore. E' quanto il Ministro della Salute, Livia Turco, in occasione della Conferenza stampa di presentazione della V Giornata Nazionale del Sollievo, ha indicato in un messaggio di saluto al Presidente della Fondazione Gigi Ghirotti, Bruno Vespa. ''Sarei stata particolarmente lieta di partecipare alla Vostra iniziativa per sottolineare, all'inizio del mio mandato di Ministro della Salute, l'attenzione che questo Ministero vuole riservare al tema del dolore e del suo controllo, che considero prioritario'' ha scritto Turco, per la quale, nonostante i passi in avanti, servono ancora nuovi interventi. ''Negli ultimi anni - ha spiegato Turco - sono stati registrati una serie di passi avanti, alcuni dei quali significativi, di cui dobbiamo tener conto. Basti pensare alla rimborsabilita' progressivamente piu' estesa dei farmaci per la terapia del dolore. Ma sappiamo anche che i bisogni dei cittadini e le loro legittime aspettative sono cresciuti, così come e' cresciuta la loro consapevolezza sulle possibilità che la scienza e l'innovazione mettono a disposizione per migliorare la qualita' della vita''. Il ministro ha citato ''l'encomiabile iniziativa legislativa promossa nel 2001 dall'allora Ministro della Sanita' Umberto Veronesi, anche in Italia e'

4 stato determinato un quadro normativo di riferimento per agevolare l'impiego dei farmaci analgesici oppiacei nella terapia del dolore''. Ma ''il nostro Paese non riesce a staccarsi dalla posizione di fanalino di coda, in Europa e nel mondo, nelle graduatorie dell'organizzazione Mondiale della Sanita' sull'utilizzazione di farmaci oppiacei'' e ''si fa ancora poca assistenza domiciliare integrata, anche in ambito oncologico, e il numero di posti letto degli hospice e' distante dalla copertura del fabbisogno potenziale, con le evidenti disomogeneita' tra Nord e Sud del Paese'' e si presta poca attenzione al dolore dei bambini, ''come e' dimostrato anche dalla scarsita' di centri e servizi per la terapia del dolore in eta' pediatrica''. Da qui l'impegno a sburocratizzare e semplificare ulteriormente la prescrizione dei farmaci oppiacei, per esempio attraverso la eliminazione del ricettario speciale. ''Possiamo sostenere e promuovere - ha aggiunto Turco - d'intesa con le Regioni, l'applicazione delle linee guida di Ospedale senza dolore, a cominciare dalla misurazione e dalla registrazione del dolore. Possiamo rendere obbligatorio l'aggiornamento degli operatori, e in particolare di alcune categorie, per esempio i medici di medicina generale, su questi temi attraverso il sistema dei crediti ECM. E possiamo aumentare l'informazione nei confronti dei cittadini, e la sua efficacia. Quasi la meta' di quanti si rivolgono ai servizi di informazione, assistenza e consulenza in ambito sanitario delle organizzazioni di tutela lamenta difficoltà di orientamento. Si fa fatica ad entrare in possesso delle informazioni giuste, a sapere con certezza quale e' la struttura piu' idonea alla quale rivolgersi, qual e' il percorso piu' virtuoso''. Dall Aiom 01. DESTINAZIONE DEL 5 PER MILLE DELL IRPEF La finanziaria 2006 (L. 266 del 23/12/2005, all art. 1 comma 337) ha stabilito che per l anno 2006 i contribuenti possono destinare, in base a loro scelta, lo 0,5% (5 per mille) della loro imposta sul reddito prodotto nel 2005, a sostegno di enti non profit, o che perseguono finalità socialmente rilevanti, indicati in appositi elenchi predisposti dalla Agenzia delle Entrate in collaborazione con i Ministeri competenti (consultabili nel sito web dell Agenzia delle Entrate). La Fondazione AIOM, dotata dei requisiti richiesti, è stata inserita in tale elenco. E quindi per questo motivo che sono a chiedere il Tuo aiuto a voler contribuire a finanziare la nostra attività, apponendo la Tua firma ed indicando il codice fiscale della fondazione ( ) alternativamente, secondo le modalità di dichiarazione fiscale a Te proprie: -nell apposito spazio del modello Unico persone fisiche 2006 (vedi allegato 1, già compilato con i dati della fondazione); -nell apposito spazio del modello 730/1 bis redditi 2005 (vedi allegato 2, già compilato con i dati della fondazione); -nell apposito spazio della scheda per la scelta del 5 per mille dell IRPEF allegata al modello CUD (per i soggetti non tenuti alla presentazione della dichiarazione dei rediti) (vedi allegato 3, già compilato con i dati della fondazione). Tengo a sottolinearti come tale opportunità si aggiunga, senza nulla togliere, a quella già esistente di destinare lo 0,8% (8 per mille) delle proprie imposte ai gruppi religiosi già previsti dalla norma. Il Presidente Roberto Labianca 02. AIOM: UN PREMIO PER IL MIGLIOR ABSTRACT AI GIOVANI ONCOLOGI L Associazione Italiana di Oncologia Medica, per stimolare i giovani oncologi a partecipare alla ricerca, ha deciso di premiare i migliori abstract, inviati all VIII Congresso Nazionale AIOM, che si terrà a Milano, con un premium di 500 Euro. La premiazione avrà luogo durante l assemblea plenaria, il giorno 20 novembre 2006, presso l Auditorium. I criteri di ammissione sono i seguenti: - età 35 anni, - primo o secondo nome nell abstract. I candidati invieranno al seguente indirizzo i documenti sotto indicati: 1. Curriculum Vitae (max 1pagina) 2. Copia dell abstract mandato all AIOM ("tracking number" dell abstract, se possibile) La deadline sarà il 20 luglio WORKSHOP E MATERIALE DIDATTICO SUL SITO AIOM Sono disponibili sul sito AIOM (www.aiom.it) i testi relativi al Workshop AIOM di Castelgandolfo, "Il ruolo dell'oncologia in Italia", una relazione sull'incontro con i Gruppi Cooperativi Italiani e le diapositive relative al Workshop "Stato dell'arte, pratica clinica e outcomes research". 04. ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE L Assicurazione Responsabilità Civile Professionale è diventata un problema per i medici specialisti. L AIOM nell ambito dell attività di servizio a favore degli Associati ha inteso contribuire alla soluzione di tale problema con l instaurazione di un rapporto di collaborazione con MIDA Broker di Milano, specializzato in questo settore assicurativo. E stata sottoscritta una Convenzione, che sarà gestita direttamente dal Broker e che offre ai nostri Associati condizioni particolarmente vantaggiose. Ti viene fornita pertanto l opportunità di verificare la convenienza a stipulare una nuova copertura assicurativa oppure a sostituire quella in corso con altra Compagnia. MIDA Broker ha attivato, nell ambito della convenzione, un servizio di supporto agli Associati denominato SPORTELLO ASSISTENZA ONCOLOGI (a cui potrai rivolgerti telefonando allo ) per fornire ogni tipo di informazione e chiarimenti in materia assicurativa.

5 Ti invito pertanto a visitare il sito oppure accedendovi direttamente dal sito AIOM clickando il link Convenzioni, ove potrai prendere visione ed eventualmente sottoscrivere polizze assicurative relative alle Responsabilità Civili Professionali alle vantaggiose condizioni riservate agli Associati AIOM, semplicemente compilando un apposito questionario. Carmelo Iacono, Segretario Nazionale AIOM GLI APPUNTAMENTI AIOM ASCO ANNUAL MEETING June 2-6, 2006 Atlanta, Georgia (Georgia World Congress Center) Advocating Survivorship, Clinical Science, Oncology Quality Care Info: WORLD CONFERENCE ON INTERVENTIONAL ONCOLOGY Cernobbio, giugno 2006 Presidente: Luigi Solbiati Segreteria organizzativa: Domm International (Milano) Tel Info: 7 CORSO DI FORMAZIONE TEORICO ESPERIENZIALE IN PSICONCOLOGIA Perugia, 13 giugno 2006 (Giò Hotel Arte e Vini, Via R. D Argento 19) Segreteria Organizzativa: Visetur S.r.l. Via E. Torricelli 3/F, Ponte San Giovanni (PG) Tel /302 Fax LA COMUNICAZIONE MEDICO-PAZIENTE NEL CANCRO AVANZATO: WORKSHOP PER RESPONSABILI DI STRUTTURA Napoli, giugno 2006 (Hotel San Francesco al Monte) Segreteria Organizzativa: Avenue Media Via Riva Reno 61, Bologna Tel Fax ONCOLOGIA E CURE PALLIATIVE Aspetti clinici e organizzativi in ambito medico ed infermieristico Piacenza, 16 giugno 2006 (La Volta del Vescovo) Segreteria Organizzativa: Studio AlterEgo Comunicazione Via Campagna 85, Piacenza Tel./Fax DALLE INNOVAZIONI BIOMOLECOLARI E TECNOLOGICHE ALLA APPLICAZIONE CLINICA VIII Congresso Nazionale GOIM Messina, giugno 2006 (Inaugurazione: Aula Magna, Università degli Studi, Piazza Pugliatti 1 Congresso: Centro Congressi, A.O. Universitaria Policlinico G. Martino, Via Consolare Valeria 1) Presidente: prof. Vincenzo Adamo, Università degli Studi di Messina All evento sono stati attribuiti 17 crediti ECM Segreteria Organizzativa: Agorà Via Camillo Rosalba 41/A, Bari Tel Fax TERAPIA ADIUVANTE DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA: LA DECISIONE TERAPEUTICA NELL ERA DELLE LINEE-GUIDA E DELLE RACCOMANDAZIONI VI Incontro educazionale interattivo Bologna, 23 giugno 2006 (Holiday Inn Bologna City, Piazza della Costituzione 1) Iscrizioni e informazioni: Gloria Persiani Tel Fax TUMORI: OLTRE I FARMACI Convegno E.C.M. Vidracco (TO), 24 giugno 2006 (Via Baldissero 21, Centro Congressi Adriano Olivetti) Segreteria Organizzativa: Ente di Formazione Damanhur

6 Tel Fax ALTRI APPUNTAMENTI SONO DISPONIBILI SUL SITO DELL AIOM Supplemento ad AIOM Notizie Direttore Responsabile Mauro Boldrini - Consulenza scientifica: Laura Milesi (U.O. Oncologia Medica, Ospedali Riuniti di Bergamo), Alain Gelibter (Divisione Oncologia Medica A Istituto Regina Elena di Roma) Editore Intermedia - Reg. Trib. di BS n. 35/2001 del 2/7/2001 Intermedia: Via Costantino Morin 44 Roma Tel Via Malta 12/b Brescia Tel Per contattare la redazione e commentare le notizie clicca qui: redazione Per consultare i numeri arretrati della newsletter clicca qui: archivio Questa pubblicazione è resa possibile da un educational grant di Roche innovazione per la salute

F O R M A T O INFORMAZIONI PERSONALI ROBERTO FRANCESCO LABIANCA ESPERIENZA LAVORATIVA E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O INFORMAZIONI PERSONALI ROBERTO FRANCESCO LABIANCA ESPERIENZA LAVORATIVA E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ROBERTO FRANCESCO LABIANCA Telefono +39 035/2673691 +39 035/2673684 Fax +39 035/2674968 E-mail

Dettagli

Rassegna Stampa. Comunicato stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Comunicato stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Comunicato stampa TUMORE DEL SENO: FUNZIONA LA TERAPIA "ACCELERATA" "IL 94% DEI PAZIENTI GUARISCE CON I TEMPI DI CURA PIU' BREVI" Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta,

Dettagli

TERAPIA ORMONALE DEL CARCINOMA MAMMARIO: STATO DELL ARTE 28 APRILE 2009 SEDE

TERAPIA ORMONALE DEL CARCINOMA MAMMARIO: STATO DELL ARTE 28 APRILE 2009 SEDE 28 APRILE 2009 SEDE Hotel Palazzo Carpegna Via Aurelia 481 - Roma Direzione e Segreteria Scientifica Prof. Giuseppe Naso Professore Associato in Oncologia Medica, Università La Sapienza, Policlinico Umberto

Dettagli

Oncologia e sigaretta elettronica

Oncologia e sigaretta elettronica Oncologia e sigaretta elettronica Prof. Umberto Tirelli Direttore Dipartimento di Oncologia Medica Istituto Nazionale Tumori di Aviano Il fumo rappresenta il più grande problema sanitario di oggi e lo

Dettagli

CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE PIANO STRATEGICO DI ATTIVITA' 2014-15

CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE PIANO STRATEGICO DI ATTIVITA' 2014-15 CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE PIANO STRATEGICO DI ATTIVITA' 2014-15 Le finalità statutarie possono considerarsi comprese nelle macroattività di seguito specificate: - prevenzione primaria - prevenzione

Dettagli

Un paziente su cinque con cancro al polmone sopravvive dopo 3 anni

Un paziente su cinque con cancro al polmone sopravvive dopo 3 anni http://salute24.ilsole24ore.com/articles/17936-un-paziente-su-cinque-con-cancro-al-polmone-sopravvive-dopo-3-anni Un paziente su cinque con cancro al polmone sopravvive dopo 3 anni Un paziente su cinque,

Dettagli

Ti ricordi questo? A.I.STOM. www.tumorecolonretto.it. Iniziativa realizzata con il sostegno di: Con il patrocinio di:

Ti ricordi questo? A.I.STOM. www.tumorecolonretto.it. Iniziativa realizzata con il sostegno di: Con il patrocinio di: Ti ricordi questo? Per un ambiente migliore, questo documento è stato stampato su carta riciclata. Allora è ora di pensare alla prevenzione del tumore del colon-retto. www.tumorecolonretto.it Con il patrocinio

Dettagli

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Milano - Nonostante la sua aggressività è definito il tumore silenzioso. Data la sua scarsa pubblicizzazione, infatti,

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI A CURA DI Centro screening - Dipartimento di Sanità Pubblica Programma Screening per la prevenzione dei tumori-direzione Sanitaria AUSL Bologna I tumori rappresentano

Dettagli

Tumori: oncologi, Italia capofila in cure, si guarisce in 9 casi su 10

Tumori: oncologi, Italia capofila in cure, si guarisce in 9 casi su 10 10-06-2013 Tumori: oncologi, Italia capofila in cure, si guarisce in 9 casi su 10 Roma, 10 giu. (Adnkronos Salute) Il tumore del seno guarisce in 9 casi su 10, se diagnosticato in anticipo. L Italia è

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Conferenza stampa TUMORE DEL PANCREAS, 1.200 NUOVE DIAGNOSI ALL ANNO IN CAMPANIA. NAPOLI È IN PRIMA FILA PER SOSTENERE LA PREVENZIONE Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via

Dettagli

Curriculum Vitae Europass. Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i)

Curriculum Vitae Europass. Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) LUIGI CAVANNA Azienda USL, Ospedale di Piacenza, via Taverna, 49, 29100 Piacenza. Dipartimento di Oncologia-Ematologia.

Dettagli

La prevenzione in oncologia: considerazioni per il medico di famiglia

La prevenzione in oncologia: considerazioni per il medico di famiglia La prevenzione in oncologia: considerazioni per il medico di famiglia Negli ultimi anni nel campo della prevenzione in oncologia si è verificato un processo di profonda maturazione e sviluppo, che ha migliorato

Dettagli

14 AGOSTO 2004 - ORA Casa di Cura Villa Salus di A. Barresi e C. s.a.s. Viale Regina Margherita, 15/b - 98121 - Messina

14 AGOSTO 2004 - ORA Casa di Cura Villa Salus di A. Barresi e C. s.a.s. Viale Regina Margherita, 15/b - 98121 - Messina F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SPADARO PIETRO Indirizzo VIA LA FARINA, 141 MESSINA E-mail drspadaropietro@yahoo.it Nazionalità Italiana Data di nascita 26/ 04/1955

Dettagli

CORSO RESIDENZIALE TEORICO - PRATICO IL CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE: DALLA DIAGNOSI AL TRATTAMENTO NELL ERA DEI FARMACI BIOMOLECOLARI

CORSO RESIDENZIALE TEORICO - PRATICO IL CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE: DALLA DIAGNOSI AL TRATTAMENTO NELL ERA DEI FARMACI BIOMOLECOLARI CORSO RESIDENZIALE TEORICO - PRATICO IL CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE: DALLA DIAGNOSI AL TRATTAMENTO NELL ERA DEI FARMACI BIOMOLECOLARI 13-14 Aprile 2015 IRCCS Giovanni Paolo II, Bari RAZIONALE

Dettagli

Dir. Resp.: Alessandro Sallusti

Dir. Resp.: Alessandro Sallusti Tiratura 04/2015: 148.106 Diffusione 04/2015: 83.049 Lettori I 2015: 484.000 Dir. Resp.: Alessandro Sallusti da pag. 37 13-06-2015 Lettori 38.890 http://www.corriere.it/salute/ CONGRESSO AMERICANO DI ONCOLOGIA

Dettagli

Dir. Resp.: Annalisa Monfreda. 07-APR-2015 da pag. 46

Dir. Resp.: Annalisa Monfreda. 07-APR-2015 da pag. 46 Tiratura 01/2015: 302.629 Diffusione 01/2015: 226.145 Lettori III 2014: 1.869.000 Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Annalisa Monfreda 07-APR-2015 da pag. 46 Tiratura

Dettagli

Corso Informazione sulla salute in Internet per i pazienti: ricerca, selezione e valutazione (Roma, 23 febbraio 2015)

Corso Informazione sulla salute in Internet per i pazienti: ricerca, selezione e valutazione (Roma, 23 febbraio 2015) Corso Informazione sulla salute in Internet per i pazienti: ricerca, selezione e valutazione (Roma, 23 febbraio 2015) Materiale informativo in lingua italiana: opuscoli prodotti da associazioni e società

Dettagli

14-09-2014 50/51 1 / 5

14-09-2014 50/51 1 / 5 Quotidiano 14-09-2014 50/51 1 / 5 Quotidiano 14-09-2014 50/51 2 / 5 Quotidiano 14-09-2014 50/51 3 / 5 Quotidiano 14-09-2014 50/51 4 / 5 Quotidiano 14-09-2014 50/51 5 / 5 QUOTIDIANO AIOM: estendiamo i divieti

Dettagli

I bisogni del paziente oncologico

I bisogni del paziente oncologico I bisogni del paziente oncologico F Manzin, G Fabbroni, P Silli, MG Todisco, V de Pangher Manzini Unità Operativa di Oncologia Ospedali di Gorizia e di Monfalcone ASS n. 2 Isontina Lavoro condotto con

Dettagli

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea.

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. 8 maggio2014 Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. Aiutaci ad abbattere il muro del silenzio Ognuno di noi ha una donna che ama e che ci ama: una mamma,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PINOTTI GRAZIELLA Indirizzo U.O. ONCOLOGIA MEDICA OSPEDALE DI CIRCOLO VIALE L. BORRI, 57 21100 VARESE Telefono

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79.

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79. CURRICULUM VITAE Dottor SERRANO FRANCESCO nato a Melito P.S. (RC) il 09-04-1960 abitante a Siderno M. in via Fiume 64 RC Cell. 348-9041758. e mail: serranofrancesco çyahoo,it Dal 01.10.1999 a tutt oggi,

Dettagli

Teresa Pira F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Dirigente medico.

Teresa Pira F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Dirigente medico. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Teresa Pira Data di nascita 23/06/1962 Qualifica Amministrazione Incarico attuale e Numero di telefono e

Dettagli

SEGRETERIA SCIENTIFICA Lorenzo Pavesi Fondazione IRCCS Fondazione Maugeri, Pavia Paolo Pedrazzoli Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia

SEGRETERIA SCIENTIFICA Lorenzo Pavesi Fondazione IRCCS Fondazione Maugeri, Pavia Paolo Pedrazzoli Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia 2 SEGRETERIA SCIENTIFICA Lorenzo Pavesi Fondazione IRCCS Fondazione Maugeri, Pavia Paolo Pedrazzoli Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Andrea Sagona Istituto Clinico Humanitas, Milano Adele

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Stato civile Indirizzo Rodolfo Passalacqua Sposato, 3 figlie. Borgo S. Brigida 8-43100 Parma Telefono 0372/405242-237-248 Fax:

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE

AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANGILERI MARIA GRAZIA Data di nascita 17/05/1979 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE

Dettagli

La Cura del malato oncologico

La Cura del malato oncologico La Cura del malato oncologico Salvagno Luigi U.O. Oncologia Amb onco-ematologia ULSS 7 Conegliano 23 aprile 2016 Mortalità per neoplasia negli USA anni 1975-2012 Questo dipinto rivela il mio stato d'animo

Dettagli

Conferenza stampa Tumore al polmone: identikit di un big killer mondiale

Conferenza stampa Tumore al polmone: identikit di un big killer mondiale Conferenza stampa Tumore al polmone: identikit di un big killer mondiale Rassegna stampa 07 novembre-16 dicembre 2013 TUMORI: 38 MILA NUOVE DIAGNOSI CANCRO POLMONI NEL 2013 IN ITALIA TUMORI: 38 MILA NUOVE

Dettagli

RAZIONALE ED OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE ED OBIETTIVI DIDATTICI PRESIDENTI COMITATO ORGANIZZATORE Giovanni Battista D Errico COMITATO SCIENTIFICO Vincenzo Contursi Giovanni Battista D Errico SEGRETERIA SCIENTIFICA SIICP-Società Italiana Interdisciplinare per le Cure

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MIGLIORATI DOTT.SA LAURA PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA Indirizzo STUDIO DI PSICOLOGIA VIALE CARSO 20 ORZINUOVI

Dettagli

A.O. MONALDI HIGHLY SPECIALISED HOSPITAL GENERAL SURGERY DEPT. SIC: School of Advanced Laparoscopy Dept. Chief: Prof. F. Corcione

A.O. MONALDI HIGHLY SPECIALISED HOSPITAL GENERAL SURGERY DEPT. SIC: School of Advanced Laparoscopy Dept. Chief: Prof. F. Corcione A.O. MONALDI HIGHLY SPECIALISED HOSPITAL GENERAL SURGERY DEPT. SIC: School of Advanced Laparoscopy Dept. Chief: Prof. F. Corcione Il ruolo del chirurgo generale in chirurgia oncologica dell'adolescente

Dettagli

Il carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC)

Il carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) OMCeO Provincia di Bari Assessorato Regionale Politiche della Salute Comune di Altamura ASL BA AIOM Fondazione AIOM Southern Italy Cooperative Oncology Group VII Corso di Oncologia Il carcinoma polmonare

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. tufano nunzio Data di nascita 24/06/1958. Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5)

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. tufano nunzio Data di nascita 24/06/1958. Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) INFORMAZIONI PERSONALI Nome tufano nunzio Data di nascita 24/06/1958 Qualifica II Fascia Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente ASL II

Dettagli

APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923

APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923 APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923 Titolo del progetto Studio dell'interazione tra le cellule del midollo osseo e le cellule tumorali del cancro alla mammella in piattaforme tridimensionali

Dettagli

PIANO ANNUALE DI ATTIVITA 2011 approvato dal CC

PIANO ANNUALE DI ATTIVITA 2011 approvato dal CC PIANO ANNUALE DI ATTIVITA approvato dal CC Vista la delibera costitutiva della ROR (dicembre 2008) e considerate le finalità della rete oncologica come già espresse dal Piano Sanitario Regionale 2009-

Dettagli

Bianco_2007.book Page XV Friday, June 15, 2007 10:08 AM AUTORI

Bianco_2007.book Page XV Friday, June 15, 2007 10:08 AM AUTORI Bianco_2007.book Page XV Friday, June 15, 2007 10:08 AM AUTORI Angelo Raffaele BIANCO Nato a Rossano (CS) il 15 maggio 1934, laureato in Medicina e Chirurgia il 31 luglio 1958 presso l Università degli

Dettagli

Matricola 30637 Dirigente U.O.S. Accoglienza Oncologica e Follow-up Num. Tel. e Fax ufficio 0817472295-0817472293

Matricola 30637 Dirigente U.O.S. Accoglienza Oncologica e Follow-up Num. Tel. e Fax ufficio 0817472295-0817472293 CURRICULUM VITAE Informazioni personali Nome Maria Biglietto Data di nascita 12/04/1953 Qualifica Dirigente di I livello Disciplina Oncologia Matricola 30637 Incarico attuale Dirigente U.O.S. Accoglienza

Dettagli

Dir. Resp.: Alessandro Cassinis. 13-APR-2015 da pag. 7

Dir. Resp.: Alessandro Cassinis. 13-APR-2015 da pag. 7 Tiratura 01/2015: 68.758 Diffusione 01/2015: 50.722 Lettori III 2014: 376.000 Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Alessandro Cassinis 13-APR-2015 da pag. 7 13-04-2015

Dettagli

Tumori rari Come orientarsi

Tumori rari Come orientarsi Tumori rari Come orientarsi Che cos è un tumore? Il nostro corpo è costituito da cellule che, pur diverse tra loro per aspetto e funzioni, si riproducono, si riparano e muoiono secondo gli stessi processi

Dettagli

Collaborazioni. Dati statistici del 2008 20 studi terminati 7 studi aperti. Pagina 1 di 5

Collaborazioni. Dati statistici del 2008 20 studi terminati 7 studi aperti. Pagina 1 di 5 Collaborazioni L Istituto Oncologico della Svizzera Italiana lavora in collaborazione con: - Scuola Europea di Oncologia (ESO), Milano, Italia, www.eso.net - Gruppo Internazionale per lo studio dei linfomi

Dettagli

20/07/2014 TUMORI DEL SANGUE, MIGLIORA LA SOPRAVVIVENZA IN EUROPA MAGGIOR PARTE PATOLOGIE ITALIA E' IN MEDIA O SUPERIORE

20/07/2014 TUMORI DEL SANGUE, MIGLIORA LA SOPRAVVIVENZA IN EUROPA MAGGIOR PARTE PATOLOGIE ITALIA E' IN MEDIA O SUPERIORE 20/07/2014 TUMORI DEL SANGUE, MIGLIORA LA SOPRAVVIVENZA IN EUROPA MAGGIOR PARTE PATOLOGIE ITALIA E' IN MEDIA O SUPERIORE (ANSA) - ROMA, 20 LUG - Negli ultimi 11 anni e' cresciuta in Europa la sopravvivenza

Dettagli

Studi clinici. tutto quello che bisogna sapere

Studi clinici. tutto quello che bisogna sapere Studi clinici tutto quello che bisogna sapere Prefazione Questo opuscolo intende fornire ai pazienti, ai loro familiari e a tutti coloro che se ne prendono cura, gli elementi fondamentali per comprendere

Dettagli

R A S S E G N A S T A M P A

R A S S E G N A S T A M P A R A S S E G N A S T A M P A PRELIMINARE AL 20 Novembre 2012 Diagnosi precoce, indice di salute prostatica e di aggressività tumorale AL REGINA ELENA UN NUOVO E SEMPLICE ESAME DIAGNOSTICO Il 2proPSA e phi

Dettagli

La Fondazione Floriani Francesca Crippa Floriani

La Fondazione Floriani Francesca Crippa Floriani La Fondazione Floriani Francesca Crippa Floriani Il Volontario per la Salute e per la Famiglia Piazza Duca D Aosta, 3 Palazzo Pirelli Auditorium Gaber Milano, 5 dicembre 2014 Era una sera del 1976. Floriani,

Dettagli

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Direzione Sanitaria PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Il carcinoma della mammella rappresenta la neoplasia più frequente nel sesso femminile, in tutte le fasce

Dettagli

AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA

AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA Editore Intermedia - Direttore Responsabile Mauro Boldrini Anno VI numero 190 8 gennaio 2008 Ricerca 01. ESPRESSIONE GENICA

Dettagli

Scritto da Giovanni Creton Domenica 27 Febbraio 2011 17:32 - Ultimo aggiornamento Domenica 27 Marzo 2011 19:43

Scritto da Giovanni Creton Domenica 27 Febbraio 2011 17:32 - Ultimo aggiornamento Domenica 27 Marzo 2011 19:43 E evidente che lo screening per un tumore può diagnosticare la malattia molto precocemente, ma nel caso del tumore alla prostata il ricorso al test del PSA può creare dati incerti e rischi sanitari in

Dettagli

Scritto da RyderItalia Mercoledì 12 Maggio 2010 11:19 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 15:57

Scritto da RyderItalia Mercoledì 12 Maggio 2010 11:19 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 15:57 LA TERAPIA METRONOMICA Per oltre mezzo secolo, la terapia sistemica per i tumori è stata caratterizzata dalla somministrazione dei farmaci chemioterapici. La maggior parte di questi farmaci ha lo scopo

Dettagli

Dir. Resp.: Roberto Napoletano

Dir. Resp.: Roberto Napoletano Tiratura 09/2014: 40.000 Diffusione: n.d. Lettori: n.d. Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Roberto Napoletano da pag. 6 02-GIU-2015 www.datastampa.it Tiratura 09/2014:

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Prodotto sotto forma di autodichiarazione (Art. 46 DPR 28/12/2000 n. 445)

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Prodotto sotto forma di autodichiarazione (Art. 46 DPR 28/12/2000 n. 445) CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Prodotto sotto forma di autodichiarazione (Art. 46 DPR 28/12/2000 n. 445) La sottoscritta Roberta Martino, nata a Melfi (PZ) il 06/09/85, residente a Venosa (PZ) in via

Dettagli

Tumori rari Come orientarsi

Tumori rari Come orientarsi Tumori rari Come orientarsi Realizzato da: Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori di Milano Istituto Superiore di Sanità Che cos è un tumore?

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Cerrai Federico Data di nascita 15 aprile 1956. Nome. Amministrazione

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Cerrai Federico Data di nascita 15 aprile 1956. Nome. Amministrazione CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cerrai Federico Data di nascita 15 aprile 1956 Qualifica Medico specialista Amministrazione Incarico attuale Dirigente medico di I livello Numero telefonico

Dettagli

MICHAEL DOUGLAS, CANCRO A GOLA CAUSATO DA SESSO ORALE

MICHAEL DOUGLAS, CANCRO A GOLA CAUSATO DA SESSO ORALE 03-06-2013 LETTORI 651.000 MICHAEL DOUGLAS, CANCRO A GOLA CAUSATO DA SESSO ORALE Poi precisa: 'Non parlavo del mio'. Ginecologi, in aumento tumori da HPV LONDRA - "Il cancro alla gola può essere causato

Dettagli

I tumori dell apparato urogenitale maschile. Altamura, 10 novembre 2012 I Luoghi di Pitti. Direttori del Corso: M. De Lena, G.

I tumori dell apparato urogenitale maschile. Altamura, 10 novembre 2012 I Luoghi di Pitti. Direttori del Corso: M. De Lena, G. OMCeO Provincia di Bari Assessorato Regionale Politiche della Salute Comune di Altamura ASL BA AIOM AIOM Fondazione VIII Corso di Southern Italy Cooperative Oncology Group Lega Italiana per la Lotta contro

Dettagli

02.23902172 roberto.agresti@istitutotumori.mi.it

02.23902172 roberto.agresti@istitutotumori.mi.it FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome AGRESTI ROBERTO Fax E-mail Nazionalità Data di nascita 02.23902172 roberto.agresti@istitutotumori.mi.it Italiana 22.05.1959 ESPERIENZA

Dettagli

I tumori della cervice uterina e dell ovaio. Altamura, 9 novembre 2013 I Luoghi di Pitti. Direttori del Corso: M. De Lena, G.

I tumori della cervice uterina e dell ovaio. Altamura, 9 novembre 2013 I Luoghi di Pitti. Direttori del Corso: M. De Lena, G. Assessorato Regionale Politiche della Salute AIOM ASL BA Comune di Altamura AIOM Fondazione IX Corso di Southern Italy Cooperative Oncology Group Oncologia I tumori della cervice uterina e dell ovaio Direttori

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALI RIUNITI PAPARDO- PIEMONTE

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALI RIUNITI PAPARDO- PIEMONTE REGIONE SICILIANA ASSESSORATO SANITA AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALI RIUNITI PAPARDO- PIEMONTE MESSINA UFFICIO STAMPA tel 090-3992859 Oncologia Medica AOOR Papardo-Piemonte. Il COEP, Centro Oncologico di

Dettagli

ELENCO PARTECIPAZIONI A CONGRESSI 2013

ELENCO PARTECIPAZIONI A CONGRESSI 2013 ELENCO PARTECIPAZIONI A CONGRESSI 2013 Dr.ssa Stefania Gori 1. Riunione scientifica programmatica relativa alle Linee Guida Breast Milano, 27 Febbraio 2013 2. Riunione scientifica programmatica relativa

Dettagli

Longevità della donna in un mondo che invecchia: clinica, etica e società Bollate 24 maggio 2008

Longevità della donna in un mondo che invecchia: clinica, etica e società Bollate 24 maggio 2008 Longevità della donna in un mondo che invecchia: clinica, etica e società Bollate 24 maggio 2008 Ornella Gottardi - U.O. Oncologia I.R.C.C.S. Multimedica Sesto S. Giovanni Epidemiologia dei tumori Disciplina

Dettagli

C U R R I C U L U M. Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel. Ospedale S. Barbara 0781 3922327

C U R R I C U L U M. Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel. Ospedale S. Barbara 0781 3922327 C U R R I C U L U M D O T T. S S A E L I S A G R O S S O NATA A CARLOFORTE IL 20/SETTEMBRE/1963 Residente a Quartu Sanr Elena, Viale Colombo, 226 09045 Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel.

Dettagli

Focus on: neoplasie genito-urinarie, novità terapeutiche e gestione multidisciplinare

Focus on: neoplasie genito-urinarie, novità terapeutiche e gestione multidisciplinare Evento formativo Focus on: neoplasie genito-urinarie, novità terapeutiche e gestione multidisciplinare UNA HOTEL Versilia, Lido di Camaiore (LU) 3 ottobre 2012 Razionale Scientifico Il Convegno Focus on:

Dettagli

CV Docenti Dott. ROBERTO BANDELLONI

CV Docenti Dott. ROBERTO BANDELLONI CV Docenti Dott. ROBERTO BANDELLONI nato a Santa Margherita Ligure il 5.11.1949. Maturità classica 1969. Laurea nel 1975 in Medicina e Chirurgia Università di Genova. Specializzato nel 1980 in Anatomia

Dettagli

Area per la Promozione della Salute, delle Persone e delle Pari Opportunità

Area per la Promozione della Salute, delle Persone e delle Pari Opportunità Area per la Promozione della Salute, delle Persone e delle Pari Opportunità Assessorato alle Politiche della Salute Servizio Programmazione Assistenza Territoriale e Prevenzione Il presente allegato, parte

Dettagli

Alla c.a.: - Direttore Generale - p.c.: Ufficio Protocollo OGGETTO: PRESENTAZIONE PROGETTO GRUPPO DI LAVORO EMATOLOGIA

Alla c.a.: - Direttore Generale - p.c.: Ufficio Protocollo OGGETTO: PRESENTAZIONE PROGETTO GRUPPO DI LAVORO EMATOLOGIA Struttura Complessa di ONCOLOGIA MEDICA ED EMATOLOGIA Azienda Ospedaliera CARLO POMA - v.le Albertoni, 1 46100 Mantova (Direttore Dr. Enrico Aitini) Gruppo di LavoroEmatologia Dr. Maria Donatella Zamagni,

Dettagli

TUMORI:FRONTIERA NANOFARMACI,RISULTATI PER SENO E PANCREAS FERRARI, NANOPARTICELLE COME 'TIR' PER VINCERE DIFESE CANCRO (di Manuela Correra)

TUMORI:FRONTIERA NANOFARMACI,RISULTATI PER SENO E PANCREAS FERRARI, NANOPARTICELLE COME 'TIR' PER VINCERE DIFESE CANCRO (di Manuela Correra) TUMORI:FRONTIERA NANOFARMACI,RISULTATI PER SENO E PANCREAS FERRARI, NANOPARTICELLE COME 'TIR' PER VINCERE DIFESE CANCRO (di Manuela Correra) (ANSA) - ROMA, 19 MAR - Come dei Tir o dei droni, 'trasportano'

Dettagli

RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLO SCREENING DEL CANCRO DEL COLON-RETTO. Angelo Tersidio

RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLO SCREENING DEL CANCRO DEL COLON-RETTO. Angelo Tersidio RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLO SCREENING DEL CANCRO DEL COLON-RETTO Angelo Tersidio ATTORE PROTAGONISTA: IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE ( e non è la solita frase di circostanza!) CANCRO DEL

Dettagli

Il paziente e la ricerca: cosa sapere

Il paziente e la ricerca: cosa sapere Il paziente e la ricerca: cosa sapere 1 Perché è importante la ricerca? Negli ultimi decenni la ricerca scientifica ha conseguito importanti risultati nella lotta contro i tumori. La qualità e l eccellenza

Dettagli

Il Gruppo Menarini ha appena concluso lo studio clinico denominato Florence. Cosa indica questo nome e perché è stato scelto?

Il Gruppo Menarini ha appena concluso lo studio clinico denominato Florence. Cosa indica questo nome e perché è stato scelto? Il Gruppo Menarini ha appena concluso lo studio clinico denominato Florence. Cosa indica questo nome e perché è stato scelto? Florence è il nome con cui abbiamo battezzato questo studio clinico internazionale

Dettagli

Le iniziative di Promozione Salute in eni

Le iniziative di Promozione Salute in eni Convegno Progetto Ricerca Stargate People Care: dalle malattie critiche alle prassi relazionali aziendali Le iniziative di Promozione Salute in eni www.eni.it Milano 26 ottobre 2011 Auditorium Assolombarda

Dettagli

M OZIONE dei Consiglieri MIARDINI

M OZIONE dei Consiglieri MIARDINI Atti C onsiliari VII LEGISLATURA ATTO N. 1233 M OZIONE dei Consiglieri MIARDINI E ANTONINI Uiìlìz.zo medico della canapa indiana e dei suoi derivati. Depositato al Servizio Assistenza agli Organi, Iter

Dettagli

AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA

AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA Editore Intermedia - Direttore Responsabile Mauro Boldrini Anno V numero 187 4 dicembre 2007 Ricerca 01. BIOPSIA DEL LINFONODO

Dettagli

LA SALUTE. La malattia di Alzheimer: il progetto Cronos del Ministero della Salute. obiettivo sicurezza. a cura di Pompeo Pindozzi

LA SALUTE. La malattia di Alzheimer: il progetto Cronos del Ministero della Salute. obiettivo sicurezza. a cura di Pompeo Pindozzi a cura di Pompeo Pindozzi La malattia di Alzheimer: COS E IL PROGETTO CRONOS LA RETE ASSISTENZIALE DEL PROGETTO CRONOS: OPERATORI E STRUTTURE COINVOLTE Il progetto cronos è il più ampio studio clinico-epidemiologico

Dettagli

AIRFA newsletter. Cari Amici, gentili Famiglie, N 4, Marzo 2014. Devolvi il 5 per mille all Airfa. Codice fiscale N 94073140637

AIRFA newsletter. Cari Amici, gentili Famiglie, N 4, Marzo 2014. Devolvi il 5 per mille all Airfa. Codice fiscale N 94073140637 AIRFA newsletter N 4, Marzo 2014 Cari Amici, gentili Famiglie, l Associazione Italiana per Ricerca sull Anemia di Fanconi (AIRFA), in collaborazione con alcuni centri clinico/scientifici italiani e l Associazione

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Bisogni, aspettative e prospettive del paziente oncologico in trattamento. Sabato 14 novembre 2015

CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Bisogni, aspettative e prospettive del paziente oncologico in trattamento. Sabato 14 novembre 2015 CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. VIVERE CON IL CANCRO Bisogni, aspettative e prospettive del paziente oncologico in trattamento Sabato 14 novembre 2015 I.R.C.C.S. Fondazione Salvatore Maugeri Centro congressi,

Dettagli

Evitare il dolore è un diritto universale. Richiamandosi

Evitare il dolore è un diritto universale. Richiamandosi 3 per Toscana: la Salute Il controllo e la cura del dolore Evitare il dolore è un diritto universale. Richiamandosi a questo fondamentale principio etico, il Progetto speciale Il controllo e la cura del

Dettagli

D O T T. S S A I R E N E C U T U L I

D O T T. S S A I R E N E C U T U L I D O T T. S S A I R E N E C U T U L I INFORMAZIONI PERSONALI Data di nascita: 20.01.1958 Luogo di nascita: Laureana di Borrello Residenza: Via Orto Carmine, 7 Laureana di Borrello Domicilio: Via Trento,

Dettagli

web meeting News da ASCO GI 2014 23 gennaio 2014 h. 13.30-15.30

web meeting News da ASCO GI 2014 23 gennaio 2014 h. 13.30-15.30 23 gennaio 2014 h. 13.30-15.30 web meeting News da ASCO GI 2014 È con piacere che La invitiamo a partecipare a una riunione in rete dal vivo con Stefano Cascinu e Michele Reni. Moderazione di Luciano Onder.

Dettagli

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Approccio multidisciplinare e medicina personalizzata Roberto Labianca Direttore Cancer Center AO Papa Giovanni XXIII Direttore DIPO Bergamo

Dettagli

Finanziamento di Progetti di Ricerca in Oncologia. Bando interno per l anno 2013

Finanziamento di Progetti di Ricerca in Oncologia. Bando interno per l anno 2013 < Finanziamento di Progetti di Ricerca in Oncologia Bando interno per l anno 2013 La Direzione Scientifica emana per l anno 2013 un bando interno per finanziare mediante il budget della Ricerca Corrente

Dettagli

Lettori: 951.000 Diffusione: 267.228. Dir. Resp.: Roberto Napoletano. 25-OTT-2014 da pag. 14

Lettori: 951.000 Diffusione: 267.228. Dir. Resp.: Roberto Napoletano. 25-OTT-2014 da pag. 14 Lettori: 951.000 Diffusione: 267.228 Dir. Resp.: Roberto Napoletano 25-OTT-2014 da pag. 14 Stabilità. Boschi: "Il taglio al fondo per i malati di Sla può essere rivisto in Parlamento" http://www.quotidianosanita.it/stampa_articolo.php?articolo_id=24002

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata TUMORE DEL PANCREAS, E PIU A RISCHIO CHI VIVE NEL NORD ITALIA

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata TUMORE DEL PANCREAS, E PIU A RISCHIO CHI VIVE NEL NORD ITALIA Rassegna Stampa Conferenza stampa TUMORE DEL PANCREAS, E PIU A RISCHIO CHI VIVE NEL NORD ITALIA GLI ONCOLOGI: SOTTO ACCUSA STILI DI VITA NON SANI A PARTIRE DALLA DIETA Intermedia s.r.l. per la comunicazione

Dettagli

Next Generation Sequencing

Next Generation Sequencing Next Generation Sequencing NUOVI TRAGUARDI PER LA DIAGNOSTICA E LE TERAPIE PERSONALIZZATE DELLE LEUCEMIE 11 Maggio 2012 Policlinico S. Orsola - Malpighi Aula Chiantore - Padiglione 8 BOLOGNA RELATORI e

Dettagli

ASL TO3 : 84.500 CITTADINI VENGONO INVITATI ALLO SCREENING DEL COLON RETTO

ASL TO3 : 84.500 CITTADINI VENGONO INVITATI ALLO SCREENING DEL COLON RETTO COMUNICATO STAMPA LA PREVENZIONE PUO SALVARE LA VITA : APPELLO DELL ASL A PRESENTARSI ALL INVITO. RISULTANO POSITIVI CIRCA IL 6% DI ESAMI (162 SU 2.840), SUBITO INVIATI ALLA COLONSCOPIA DI APPROFONDIMENTO

Dettagli

AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA

AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA AIOM NEWS NEWSLETTER SETTIMANALE DELL ASSOCIAZIONE ITALIANA DI ONCOLOGIA MEDICA Editore Intermedia - Direttore Responsabile Mauro Boldrini Anno IV numero 123 18 luglio 2006 Ricerca 01. SCOPERTO IL RECETTORE

Dettagli

IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO.

IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO. IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO. SABATO 21 E DOMENICA 22 NOVEMBRE Centro d Abruzzo Ipercoop San Giovanni Teatino www.centrodabruzzo.com Chi

Dettagli

SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO. Impatto sulla Medicina Generale

SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO. Impatto sulla Medicina Generale SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO Impatto sulla Medicina Generale SCOPI DEGLI SCREENING ONCOLOGICI Uno screening è un esame sistematico della popolazione per individuare le persone affette da una

Dettagli

L approccio vaccinale al cancro*

L approccio vaccinale al cancro* L approccio vaccinale al cancro* La vaccinazione è una tecnica mirata a stimolare una reazione immunologica dell organismo verso l'antigene o gli antigeni contenuti nel vaccino somministrato. Oggi i vaccini

Dettagli

Gabriella Farina. gabriella.farina@fbf.milano.it. Italiana - CF FRNGRL59S51L682X

Gabriella Farina. gabriella.farina@fbf.milano.it. Italiana - CF FRNGRL59S51L682X F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Gabriella Farina Fax 0039.0263632216 E-mail gabriella.farina@fbf.milano.it Nazionalità Italiana - CF FRNGRL59S51L682X

Dettagli

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA:

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: LO SCREENING DEL CANCRO COLON-RETTALE AIGO PER I PAZIENTI: INFORMAZIONE SANITARIA A CURA DELLE COMMISSIONI AIGO

Dettagli

Cannabis. Il mito di una droga per nulla «leggera» Una presentazione di Alleanza Cattolica. Foto: graffiti, Cannabis Club, Venice, California

Cannabis. Il mito di una droga per nulla «leggera» Una presentazione di Alleanza Cattolica. Foto: graffiti, Cannabis Club, Venice, California Cannabis Il mito di una droga per nulla «leggera» Una presentazione di Alleanza Cattolica Foto: graffiti, Cannabis Club, Venice, California Marijuana: che cos è? La marijuana è ricavata dalle foglie e

Dettagli

Il carcinoma della mammella può essere prevenuto?

Il carcinoma della mammella può essere prevenuto? Il carcinoma della mammella può essere prevenuto? A cura del Dr.G.Antonini Non esiste un modo sicuro per prevenire il cancro al seno. Ma ci sono cose che tutte le donne possono fare che potrebbero ridurre

Dettagli

TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE

TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE 08-04-2014 LETTORI 495.000 TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE (ANSA) - ROMA, 08 APR - I pazienti italiani che soffrono di tumore al pancreas, uno dei piu' letali, hanno la maglia

Dettagli

IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO

IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO In tutto il mondo il carcinoma della mammella è il tumore più frequente nella popolazione femminile, sia per incidenza sia per mortalità. L Organizzazione Mondiale della

Dettagli

Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina molecolare

Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina molecolare Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina molecolare La Biobanca delle cellule staminali tumorali Scienza e Tecnologia al servizio della Ricerca Progetto editoriale Labozeta S.p.A via Tiburtina,

Dettagli

PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING. Relatore: Brunella Spadafora

PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING. Relatore: Brunella Spadafora PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING Relatore: Brunella Spadafora Epidemiologia e prevenzione dei tumori maligni I tumori nel loro insieme, costituiscono la seconda causa di morte,

Dettagli

PIANO ANNUALE DI ATTIVITA RETE ONCOLOGICA REGIONALE. anno 2012

PIANO ANNUALE DI ATTIVITA RETE ONCOLOGICA REGIONALE. anno 2012 PIANO ANNUALE DI ATTIVITA RETE ONCOLOGICA REGIONALE anno Vista la delibera costitutiva della ROR (dicembre 2008) e considerate le finalità della rete oncologica come già espresse dal Piano Sanitario Regionale

Dettagli

per una buona salute Claudio Andreoli

per una buona salute Claudio Andreoli Alimentazione e stili di vita per una buona salute Claudio Andreoli «Uno stile di vita non corretto può aumentare il rischio di tumori o di malattie cardiache?» UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Facolta

Dettagli

Criticità liguri. Gabriella Paoli

Criticità liguri. Gabriella Paoli Criticità liguri Gabriella Paoli Cosa serve per poter applicare in Liguria programmi di prevenzione secondaria per il tumore eredo familiare della mammella? Normativa a supporto Competenze Organizzazione

Dettagli