n. 34 ommario il Garzonè n. 3 Malga Garzonè

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n. 34 ommario il Garzonè n. 3 Malga Garzonè"

Transcript

1 n. 34 ommario dal municipio pag. 3 vita dal cumün 20 artisti e opera d arte 31 curiosità 36 opere pubbliche 40 estate attualità 53 associazioni 64 i lettori scrivono 81 speciale water gate 82 Malga Garzonè 1

2 Dalla Redazione de il Garzonè, giunga a tutti Voi l augurio di un Nuovo Anno ricco di salute, serenità, tranquillità e vera pace.

3 municipio dal Saluto del Sindaco Cari Concittadini, tutte le cose hanno un inizio ed una fine e così anche per me, a maggio 2010, dopo venti anni si concluderà il mandato di sindaco. Quattro legislature non sono un record, ma comunque sono un buon numero che in valle Rendena può essere vantato solo a Caderzone Terme. Anche il dott. Vigilio Sartori, che mi ha preceduto, si è messo al servizio della nostra comunità per lo stesso periodo. Non so se è un caso, ma di certo denota una caratteristica e un costume della nostra società che ha permesso da sempre di essere governata da persone che hanno potuto concentrarsi più sui risultati che sugli aspetti politici legati al consenso. Ritengo questo modo di fare una ricchezza che mi auguro possa continuare nel tempo. Ciò premesso, mi permetto di ripassare sinteticamente i punti salienti di questo periodo condiviso giornalmente accanto a Voi ed alle problematiche della Pubblica Amministrazione. La prima parte, corrispondente circa alla legislatura , vedeva la comunità basata fondamentalmente su un sistema economico, artigianale e rurale che iniziava a sentire le tensioni dei radicali cambiamenti che si stavano delineando. Già in occasione del bilancio di previsione per il 1991, portai all approvazione le linee programmatiche dell attività amministrativa che avrei promosso negli anni a venire. Al primo posto venne collocata la salvaguardia del nostro territorio, quindi la via maestra della politica turistica «ma non già concependo un turismo da rapina che travolge ogni cosa e passa senza lasciare nulla dietro di sé se non pochi soldi subito spesi, bensì un turismo che integri e si integri nel nostro contesto sociale, così da diventare elemento costante e duraturo di vicendevole crescita durante tutto l arco dell anno e per diversi decenni a venire.» Il programma amministrativo continuava «In tale visione Caderzone deve innanzitutto prendere possesso della propria identità, riuscendo a darsi un organizzazione abitativa ed urbana all altezza dei tempi capaci di allestire una stupenda ed ospitale oasi di verde e di serenità, raccolta, difesa e razionalmente strutturata, nella quale il turista/villeggiante esausto (oltre che tutti i Caderzonesi), corre a cercare il suo riposo nel diporto e nella disten- 3

4 dal municipio sione, protetto dall ingerenza di ogni transito e di ogni rumore.» Questi principi furono il riferimento di ogni nostra azione e così giorno dopo giorno, si mettevano in cantiere progetti e iniziative che avrebbero realizzato ciò che tutto il consiglio unanimemente aveva approvato. Lavori quali l arredo urbano, il rifacimento del viale d ingresso al paese, la pista ciclabile e la tinteggiatura degli edifici privati nel centro storico, realizzati prima di tutti gli altri paesi della Valle, cominciavano a delineare l identità territoriale. Di pari passo cresceva l identità di essere comunità attraverso le manifestazioni culturali legate alle nostre peculiarità tradizionali, ma anche impostate sulla cultura artistica del ventesimo secolo. Gli anni successivi, fino alla fine della terza legislatura (2005), furono rivolti alla realizzazione di infrastrutture e attrezzature che avrebbero dovuto connotare il paese dal punto di vista turistico. Il campo da golf, la nuova strada statale di circonvallazione del centro abitato e lo stabilimento termale furono le opere più importanti che, direttamente o in accordo con altri soggetti, presero corpo e definirono la vocazione turistica di Caderzone Terme. La società nel frattempo subì una sensibile mutazione abbandonando il settore secondario dell artigianato e passando repentinamente al settore terziario turistico e dei servizi. Anche l agricoltura subì un ridimensionamento degli addetti, pur mantenendo inalterato il numero dei capi di bestiame. Nell insieme la crescita fu equilibrata e le prospettive di sviluppo, poste in essere 4

5 municipio dal con le iniziative pubbliche, posero le basi per l attivazione da parte dei privati di nuove attività imprenditoriali nel campo turistico non speculativo. Infine questa ultima legislatura, che tra pochi giorni si concluderà (maggio 2010), durante la quale l attività amministrativa è stata incentrata al consolidamento delle infrastrutture termali, alla costruzione dell albergo e del Centro benessere, alla valorizzazione territoriale con l acquisizione del comparto del Maso Curio e all adeguamento delle strutture dei servizi primari, tra le quali la sopraelevazione delle scuole e la costruzione della palestra, nonché la nuova Caserma dei Vigili del Fuoco. Quelle riportate pocanzi sono solo le opere più significative, ma l azione amministrativa, non temo a dire, ha interessato ogni lato ed angolo del nostro territorio sempre con l impegno e l obiettivo di valorizzare e conservare ciò che generazioni e generazioni ci avevano tramandato. A fianco delle iniziative prettamente di riorganizzazione dell assetto insediativo, non di meno è stato l impegno per accrescere il senso di appartenenza e per creare occasioni di aggregazione e arricchimento culturale, sia a livello locale che nazionale ed extranazionale. Convegni e riunioni aperti al pubblico sui temi più svariati sono stati innumerevoli, così come gli scambi culturali attraverso i gemellaggi. Spero che questo periodo trascorso assieme a tutti a Voi, cari concittadini e lettori del Garzonè, possa essere ricordato in senso positivo, al di là delle legittime appartenenze politiche. Naturalmente tutto ciò che è stato realizzato va condiviso con coloro che mi hanno aiutato e sostenuto e per questo motivo voglio pubblicamente ringraziare senza ordine di graduatoria le seguenti persone: I colleghi di Giunta, anche chi purtroppo non è più attualmente presente, con i quali ho ancora un ottimo rapporto di amicizia. Con lealtà e spirito di servizio per il bene comune hanno saputo capirmi, consigliarmi, difendermi ed anche molte volte sopportarmi. I Consiglieri comunali tutti, che nell ambito delle loro prerogative hanno collaborato ed avuto fiducia nel mio operare, stimolando iniziative e valide soluzioni. I dipendenti che con rispetto, abnegazione, competenza, professionalità e passione nonché entusiasmo hanno assolto Caderzone Terme a Mela Verde con Gabriella Carlucci 5

6 dal municipio in modo impeccabile a tutte le richieste, molte volte anche un po capricciose, per arrivare alla perfetta amministrazione e gestione della Cosa Pubblica. In conclusione sento l obbligo di ringraziare anche la mia famiglia, che mi ha permesso di svolgere al meglio l incarico rinunciando spesso alla mia presenza e confortandomi nei momenti più difficili e impegnativi. Grazie di cuore anche a tutti Voi cari concittadini, che mi avete gratificato con la fiducia e la cordialità. Maurizio Polla AAA Cercasi volontari Recentemente è stato affisso all albo del Comune e della parrocchia l avviso che il servizio di allestimento della cella mortuaria presso la casa del defunto in occasione dei funerali sarà sospeso, in quanto i volontari Lucio Mosca e Valentino Mosca Carlet, che da anni svolgevano tale pietoso ed apprezzato servizio alla Comunità tutta hanno deciso di smettere per motivi legati alla loro età. Ringraziamo quanti fino ad ora hanno svolto questa mansione che purtroppo viene ricordata solo nei momenti tristi della vita di ognuno. L alternativa ai volontari è l intervento di ditte specializzate che comportano un costo non indifferente oltre alla necessità di doversi attivare in un momento ove il pensiero è impegnato altrove. L amministrazione comunale si augura che qualcuno prenda a cuore questo compito e possa così continuare una tradizione importante sicuramente per tutti. Quelli che hanno lasciato l incarico sono disponibili a passare le consegne con l augurio che questo servizio non vada a scomparire. 6

7 municipio dal L ingresso di Caderzone Terme

8 Gara di sci a San Biagio anno

9 Escursione a Jamon 9

10 dal municipio Elenco delle Principali Opere ed Iniziative dell Amministrazione comunale da maggio 1990 a dicembre 2009 Maggio giugno 1995 Dicembre 1990 uscita primo numero del periodico semestrale di informazione del Comune Il Garzonè; Completamento strada residenziale Bassett - Pozze; Acquisto ruderi ex scuderie Lodron - Bertelli; Asfaltatura della strada montana Caderzone - Diaga - Pozza delle Vacche; Ristrutturazione edificio scolastico con realizzazione impianto ascensore ed eliminazione barriere architettoniche; Ottobre 1990 prima delibera di richiesta alla Provincia per la realizzazione della nuova strada statale di circonvallazione del centro abitato; Primo scambio culturale e di amicizia con il Comune di Weissbach bei Lofer in Austria; Realizzazione fognatura e acquedotto tra il centro abitato e il centro sportivo; Realizzazione opere d arte sul Rio Val di Casa a seguito dell alluvione del luglio 1987; Marzo 1991 costruzione pista ciclabile e realizzazione parco Crosetta; Istallazione gruppo elettrogeno al servizio della stazione di pompaggio in località Asan; Realizzazione strada Badùl - Pulìc - Bondàl; Istituzione dispensario farmaceutico; Sistemazione dei tetti e copertura in scandole delle malghe: Campo, San Giuliano e Garzonè; Acquisto automezzo spazzatrice; Avvio iniziativa per riqualificazione centro storico attraverso tinteggiature case private con concessione contributi comunali; Settembre 1991gemellaggio con il comune di Weissbach bei Lofer; 10

11 municipio dal Rifacimento dell acquedotto potabile danneggiato dall alluvione del 1987; Costruzione pista esbosco in località Gelada; Realizzazione magazzino comunale e due alloggi in località Sega; Istituzione del riconoscimento Filò di San Biagio; Aprile 1992 parere per progetto di massima strada alternativa della Val Rendena; Giugno 1992 prima uscita della neo rifondata Banda Comunale di Caderzone; Gennaio 1993 approvazione del nuovo Piano Regolatore Generale; Fondazione dell Associazione sportiva Golf Rendena e apertura campo pratica; Sistemazione municipio per eliminazione barriere architettoniche; Arredo urbano con il rifacimento della piazza della chiesa e del municipio; Rifacimento del viale d ingresso al centro del paese; Acquisto divise Banda Comunale; Illuminazione pubblica lungo la strada statale e via Bassett - Pozze; Acquisto mezzo sgombraneve Unimog; Realizzazione acquedotto potabile nella Piana a nord dell abitato; Marzo 1993 Consiglio comunale con gli scolari della scuola elementare; 11

12 dal municipio Ampliamento campo da calcio Li Cani, realizzazione parcheggio e primo laghetto; Realizzazione delle statue di ghiaccio da parte dello scultore Ferruccio Bonapace; Aprile 1994 inizio lavori di restauro delle ex scuderie Lodron Bertelli; Maggio 1994 convegno internazionale sulle razze bovine autoctone del sistema alpino; Maggio 1994 viene trasmessa da Caderzone per la prima volta la trasmissione televisiva Linea Verde in onda sul canale RAI 1; Febbraio 1995 nuova delibera del consiglio comunale per richiesta variante strada statale; Luglio aprile 2000 Acquisto gatto delle nevi; Novembre 1995 convegno aperto a tutta la popolazione sul tema: quale turismo per il futuro di Caderzone; Maggio 1996 attivazione iniziativa incentivo alla fienagione; Avvio iniziativa turistica Pane e Bici; Apertura sportello Bancomat con Cassa Rurale Strembo-Bocenago-Caderzone; Recupero strutture e rifacimento manti di copertura malghe Campastril; Apertura bar Crosetta; Organizzazione corso di scultura in legno; Luglio 1996 prima festa dell Agricoltura con sfilata delle vacche ed inaugurazione del monumento alla Vacca Rendena realizzato dall artista di Caldes Luciano Zanoni; Ottobre 1996 visita di una grande delegazione a Weissbach bei Lofer in occasione dei cinquanta anni dell autonomia del comune austriaco; Luglio 1997 apertura ufficio turistico in collaborazione con la Pro Loco; Ampliamento, ristrutturazione e creazione di nuovi servizi igienici presso il rifugio di San Giuliano; Acquisto capannone per le feste; Costruzione strada Fasola - Badùl; Costruzione strada forestale Pomasera; 12

13 municipio dal Realizzazione serbatoio acqua potabile in località Badùl e relativa condotta di alimentazione; Acquisto edificio in via Dante attuale sede delle Terme; Giugno 1998 gemellaggio con il Comune di Sassofeltrio (Pesaro - Urbino); Ottobre 1998 approvazione prima variante al Piano Regolatore Generale; Maggio 1999 Convegno Val Rendena 2000: un popolo, una storia, un territorio un economia; Febbraio 2000 corso di formazione Turismo Rurale e Turismo Montano ; Maggio aprile 2005 Luglio 2001 inaugurazione Campo da golf a nove buche realizzato dall Associazione sportiva Rendena Golf e dalla Rendena Golf S.p.A. della quale Caderzone Terme è fra i maggiori azionisti; Agosto 2001 inaugurazione Museo della Malga; Mostra delle opere del pittore prof. Gianluigi Rocca; Inizio dei lavori di sfruttamento dell acqua termale di Sant Antonio costruzione opera di presa e condotta di alimentazione, nonché costruzione stabilimento termale; Realizzazione del marciapiede a nord dell abitato di collegamento con Bocenago e realizzazione della passerella adiacente al ponte sul fiume Sarca; Ampliamento del parco Li Cani a nord con costruzione parcheggi, strada, campo per allenamento, campo da calcetto e pista per pattini a rotelle; Completamento dell acquisto di palazzo Lodron Bertelli; Acquisto della casa retrostante palazzo Lodron e delle relative pertinenze; Realizzazione del Centro Raccolta Materiali; Settembre 2002 inizio lavori nuova strada statale; Il film Il guardiano dei segni girato sulle malghe di Caderzone ed al Museo della Malga vince il Film Festival della Montagna di Trento e molte altre rassegne cinematografiche in tutta Europa; Ottobre 2002 gemellaggio con il comune bavarese di Kirchanschöring; 13

14 dal municipio Scuderie del Palazzo Lodron Bertelli Prima dell incendio del 1976 ieri e oggi Dopo l incendio Dopo il restauro del

15 municipio dal Costruzione ponte strallato di collegamento degli abitati di Caderzone e Strembo con Bocenago in località Pra dal Mulin; Sistemazione della strada interpoderale Jamon; Agosto 2003 Mostra delle opere degli artisti Luciano e Ivan Zanoni; Settembre 2003 costituzione della società Terme Val Rendena S.p.a. per la gestione delle terme. Il Comune di Caderzone Terme è azionista di maggioranza con il 51%; Maggio 2004 inaugurazione delle Terme Val Rendena con madrina l attrice Francesca Neri; Agosto 2004 mostra delle sculture in legno di Adolf Vallazza; Dicembre 2004 per la seconda volta la trasmissione televisiva Linea Verde viene mandata in onda sul canale RAI 1da Caderzone; Seconda variante al P.R.G.; Partecipazione alle spese per la realizzazione dell asilo nido intercomunale; Realizzazione magazzino comunale in località Li Cani; Maggio dicembre 2009 Dicembre 2005 inaugurazione nuova Strada Statale; Maggio 2005 la trasmissione televisiva, Mela Verde viene mandata in onda sul canale RETE 4 da Caderzone; Agosto 2005 mostra opere dell artista Giuliano Orsingher; Gennaio 2006 inaugurazione nuova scuola elementare e annessa palestra; Novembre 2006 il Comune di Caderzone Terme è insignito del marchio di qualità turistico ambientale Bandiera Arancione rilasciato dal Touring Club Italiano; Il vecchio cimitero viene ripensato con un regolamento che fissa la tipologia delle tombe uguali per tutti, salvo piccole varianti alle croci in ferro; Mostra delle opere del pittore Gotthard Bonell; Mostra il Vetro a Tavola ; Realizzazione dell impianto fotovoltaico sul tetto del municipio; Realizzazione di 29 parcheggi interrati e 11 posti macchina all aperto in collaborazione con la Cooperativa Parcheggi di Caderzone; 15

16 dal municipio Ottobre 2008 inaugurazione della nuova caserma dei Vigili del Fuoco e dell opera d arte di abbellimento delle scuole Il Guardiano, scultura in bronzo di Lois Anvidalfarei; Febbraio 2009 acquisto del Maso Curio e sue pertinenze; Luglio 2009 impianto a pannelli solari termici per le docce degli spogliatoi del campo da calcio; Agosto 2009 mostra delle opere del pittore Mauro Pancheri; Dicembre 2009 mostra delle sculture dell artista Nicola Cozzio; Dicembre 2009 sono in fase di conclusione i lavori di restauro del palazzo Lodron - Bertelli per la realizzazione di un albergo con undici stanze dotate di bagni termali; Dicembre 2009 il centro estetico ed il centro benessere, nelle adiacenze dello stabilimento termale, sono in fase di completamento per essere aperti nei primi mesi del Incremento Patrimoniale Beni patrimoniali mq Beni demaniali mq Totale mq Edifici acquistati N. 7 Nuovi edifici realizzati N Col gatto delle nevi a Diaga

17 municipio dal Pubblicazioni edite con il patrocinio del Comune Garzonè: anni 19 - numeri 34 pagine 3050; supplementi n. 7 pagine 1228 Totale pagine 4278 Libri pubblicati: TRANQUILLO GIUSTINA, Gli eredi del giglio, Editrice Rendena, Tione, 1995 TRANQUILLO GIUSTINA, Storie dal Contado, Editrice Rendena, Tione, 1997 TRANQUILLO GIUSTINA, Il secolo inquieto, Editrice Rendena, Tione, 1998 TRANQUILLO GIUSTINA, L uragano e l arcobaleno, Editrice Rendena, Tione, 1999 TRANQUILLO GIUSTINA, Vele d Argo continue, Editrice Rendena, Tione, 2000 GIANLUIGI ROCCA, catalogo, La dimensione del disegno, Editrice La Reclame, Trento, 2001 LUCIANO e IVAN ZANONI, catalogo, A ferro e fuoco, Editrice La Reclame, Trento, 2003 ADOLF VALLAZZA, catalogo, Materia Memoria, Editrice La Reclame, Trento, 2004 GIULIANO ORSINGHER, catalogo, Natura Naturans, Editrice La Reclame, Trento, 2005 GOTTHARD BONELL, catalogo, Anatomia dello sguardo, Editrice La Reclame, Trento, 2006 MAURO PANCHERI, catalogo, Cielo Acqua Terra, Editrice La Reclame, Trento, 2009 NICOLA COZZIO, catalogo, 4 batte 3 2 a 0, Editrice La Reclame, Trento, 2009 GIANLUIGI ROCCA, I giorni di malga, Collana dei Campani, Edizioni Museo della Malga, 2008 GIANLUIGI ROCCA, L uomo di nuvole e lana, Collana delle Pasture Edizioni Museo della Malga,

18 dal municipio Anagrafe 2009 Maschi Femmine Totale NATI MORTI MATRIMONI 3 IMMIGRATI EMIGRATI SITUAZIONE FAMIGLIE , consegna del Filò di San Biagio a Tranquillo Giustina Persone da ricordare Don Celestino Lorenzi, parroco di Caderzone 18

19 ... è giunto il tempo dei saluti municipio dal Cari lettori, con questo numero l attuale Comitato di Redazione conclude il suo impegno. Oggi restituiamo il testimone, con la speranza d aver compiuto bene il nostro incarico e con l augurio che questo prezioso periodico possa, anche per gli anni futuri, proseguire nella pubblicazione. L impegno del Comitato di Redazione è stato premiato dalla certezza di avervi fatto partecipi della crescita del paese di Caderzone, presentandovi idee, opinioni, progetti e realizzazioni, significativi ed importanti. La nuova grafica, ci auguriamo, abbia avvicinato davvero tutti a questo periodico che, ci auguriamo, ognuno custodisca e sfogli rinverdendo ricordi, situazioni ed emozioni. Prima di concludere vorrei fare un plauso al Comitato di Redazione, soprattutto a quanti con costanza ed assiduità hanno partecipato agli incontri e con passione, impegno e gratuità hanno stilato i testi, riletto le bozze, scattato le fotografie di corredo agli articoli. Un grazie ai dipendenti comunali che ci hanno sempre aiutato in questo importate progetto editoriale. Esprimo un sincero ringraziamento, per la preziosa collaborazione, alle Associazioni locali, agli Amici vicini e lontani che, anche al di fuori del Comitato di Redazione, hanno saputo trasformare questo periodico in qualcosa di pregevole, sia per i contenuti sia per le preziose fotografie. Anche a nome del Comitato di Redazione esprimo un ringraziamento a Voi lettori che seguendoci e consigliandoci avete reso il Garzonè sempre più Vostro. Il Redattore, Walter Facchinelli 19

20 vita dal cumün Il Filò di San Biagio 2010 Dopo l assegnazione del Filò di San Biagio al dottor Aldo Salvadei, don Celestino Lorenzi, Tranquillo Giustina, dottor Vigilio Sartori, monsignor Mario Zanchin, Livio Polla ed ai volontari di Caderzone attraverso i presidenti delle Associazioni del paese, quest anno il consiglio comunale ha deliberato di assegnare questa pubblica onorificenza al nostro concittadino dottor Paolo Sartori, dirigente della Polizia di Stato. Il premio verrà consegnato in concomitanza della festa di San Biagio del La motivazione del premio è la seguente: «Paolo Sartori si è distinto per l alta professionalità contraddistinta da numerosi successi nella lotta alla criminalità in Italia ed all Estero, segnalati dalle cronache internazionali. Malgrado il suo lavoro lo veda impegnato fuori dall Italia, egli ha mantenuto immutato negli anni il suo legame con Caderzone e la sua gente». CURRICULUM VITAE Dr. Paolo SARTORI Incarichi Professionali Dicembre 1990 Settembre 1991 Vincitore di Concorso Nomina a Vice Commissario in prova della Polizia di Stato Frequentatore del Corso di Formazione presso l Istituto Superiore di Polizia - Roma Settembre 1991 Maggio 1992 Questura di Trento Dirigente Ufficio del Personale Responsabile Ufficio Controllo del Territorio Squadra Volante Maggio 1992 Luglio 1999 Capo della Squadra Mobile e Responsabile Ufficio Controllo del Territorio DELLA Questura di Trento, Dirigente della Divisione Anticrimine 24 Novembre 1995 Promosso Commissario Capo di P.S. per Merito Straordinario di Servizio 20

21 vita dal cumün 24 Novembre 1999 Promosso Vice Questore A. della P. di S. 26 Febbraio 2009 Dirigente dell Ufficio Regionale di Coordinamento per l Europa Sud-Orientale, che coordina ed indirizza le attività degli Ufficiali di Collegamento italiani in Slovenia, Croazia, Bosnia & Herzegovina, Ungheria, Serbia, Bulgaria, Romania, Repubblica Moldova ed Ucraina Membro della Commissione che ha stabilito le linee-guida e ne ha coordinato e verificato l attuazione - del Programma PHARE dell Unione Europea in materia di anti-corruzione e per il contrasto al crimine organizzato in Ungheria, unitamente all ex Procuratore Generale della Repubblica di Milano, dott. Francesco Saverio Borrelli. Dicembre 2001 Membro della Delegazione Italiana che ha partecipato a Bishkek (Kirghizistan) alla Conferenza Mondiale sul Terrorismo organizzata da ONU ed OSCE Membro, in rappresentanza dell Italia, della Commissione O.S.C.E. per la verifica della situazione ai confini nelle zone di conflitto tra Ucraina, Repubblica Moldova ed auto-proclamata Repubblica di Transnistria. Maggio 2004 Governo della Romania Gabinetto del Primo Ministro Consigliere personale del Ministro romeno per il Controllo dell Attuazione dei Programmi con Finanziamento Internazionale ed il Monitoraggio dell Acquis Comunitario previa richiesta del Governo Romeno a quello Italiano ed autorizzazione del Ministro dell Interno 1 Gennaio 2007 Promosso 1 Dirigente della Polizia di Stato Riconoscimenti Promozione per Merito Straordinario di Servizio (24 novembre 1995) 2 Encomi Solenni 6 Encomi 23 Lodi 5 Diplomi d Onore rilasciati dalle Autorità romene, ed 1 dal S.E.C.I. 21

22 vita dal cumün Le Terme Val Rendena Bottiglia sigillata del 1953 ritrovata in cantina e pronta per essere inviata all Istituto di Chimica dell Università di Bologna 22 Francesca Neri madrina delle Terme, sorseggia l acqua termale L acqua prima della captazione a fini termali

23 vita dal cumün In più occasioni a Caderzone si pensa e si parla del futuro Con Mario Rigoni Stern e Italo Gilmozzi, direttore Associazione Nazionale Allevatori Razza Rendena Ing. Domenico Schiavon, Ing. Marocchi - Università Torino, Robert Heimaier - Università Innsbruck 23

24 vita dal cumün Da sx: Osvaldo Sartori e Giovanni Amadei, già assessori comunali 1995, si parla di unione dei tre Comuni di Caderzone, Strembo e Bocenago, con nome di BoCadeStre Incontro dei sindaci dei tre Comuni di Caderzone, Strembo e Bocenago con l Assessore agli Enti locali della P.A.T. ing. Eugenio Binelli 24

25 vita dal cumün Manifestazioni degli anni scorsi Presepe vivente, Tarcisio Sartori (Giuseppe), Manuela Sartori (Maria), Luisa Polla (Angelo) 1995, Sagra San Giuliano Coretto di Natale coordinato da Rosanna Polla 25

26 vita dal cumün Leogang (A) visita alla miniera di sale Kirchanschöring (D) 26 e 27 ottobre 2002, col Sindaco Reiter Hans Strasser, sindaco di Kirchanschöring, e signora Cristina a Caderzone Terme 26

27 vita dal cumün Col sindaco di Salsolmaggiore on. Massimo Tedeschi alla consegna degli alberi di Natale 2003 Cremona, Festa dell Agricoltura 1996, Caderzone a Skipass Modena 27

28 vita dal cumün 1989, prima manifestazione a favore dell Agricoltura: il latte Ambiente, Cultura e Tradizione «vivete per il presente, sognate l avvenire, preparate dal passato». 28

29 vita dal cumün 1989 (da sx) Maurizio Polla, Battista Polla, Walter Micheli, Remo Polla, Vigilio Sartori (sindaco di Caderzone). Luglio 1996, monumento alla Vacca Razza Rendena, opera dell artista Luciano Zanon - Inaugurazione. 29

30 vita dal cumün Gianluigi Rocca 5 agosto 2001 Si inaugura il Museo della Malga 30

31 Artisti e opere d arte 31

32 la dimensione del disegno Grande fagotto (1999) Gianluigi Rocca agosto 2001 Natura morta del ricordo (2000) 32

33 ...a ferro e fuoco agosto

34 ...materia memoria Materia Memoria di Adolf Vallazza agosto

35 Quattro batte tre, due a zero dicembre 2009 Il 19 dicembre 2009 nella Casa Comunale della Cultura nel Rione Lodro-Bertelli è stata inaugurata alla presenza di numerose persone: «Quattro batte tre, due a zero» il percorso scultoreo di Nicola Cozzio di Spiazzo Rendena. «La mostra, afferma Cozzio, guida il visitatore attraverso il quadruplice mondo dei numeri, dei sentimenti, dei colori e delle stagioni. Come i quattro bracci della croce, la rosa dei venti, la ruota di medicina dei nativi americani, il mandala tibetano, la croce dei celti, le quattro età del mondo nei testi Vedici: un centro, quattro sale, quattro gruppi scultorei, quattro direzioni». Orari d apertura: fino al 17 gennaio 2010 dalle 17 alle 21, ad ingresso libero. 35

36 Sculture di ghiaccio a Caderzone Terme 36

37 Opere di Ferruccio Bonapace 37

38 Il sistema acquedottistico di Caderzone Terme al tempo dei Lodron. 38

39 La seconda fontana ripartitore davanti alle Terme. Nelle foto i rinvenimenti archeologici emersi dagli scavi, si tratta di canaline in granito che convogliavano l acqua nel ripartitore Fontana della canalina ora purtroppo a Strembo. 39

40 opere pubbliche Terza Variante al P.R.G. di Caderzone: le linee guida È in corso da parte del dott. arch. Mirta Dorna di Darè la redazione della terza variante al Piano Regolatore Generale. Il Consiglio Comunale nella seduta del 29 dicembre 2008 ha approvato le linee guida che il pianificatore dovrà adottare per la redazione della terza variante al Piano Regolatore Generale. In ragione delle caratteristiche dell abitato di Caderzone, degli sviluppi urbanistici che lo hanno interessato negli ultimi decenni, delle pregevoli particolarità e specificità ambientali sono stati definite le seguenti Linee Guida da considerare quali fattori basilari e inderogabili per l analisi e la valutazione di ogni modifica da apportare alla vigente pianificazione. Inserire nella nuova pianificazione solo zone riservate ad alloggi destinati a residenza ordinaria (ovvero divieto alle seconde case) sfruttabili sia attraverso edificazione libera che mediante forme quali l edilizia convenzionata e sovvenzionata; 40

41 opere pubbliche Rinuncia alla possibilità di riservare una percentuale del volume edificabile ad alloggi per il tempo libero e vacanza ; Conferma di tutte le zone alberghiere e zone produttive presenti nell attuale pianificazione; Nella zona parco di campagna, in considerazione dell importanza e delicatezza ambientale che la contraddistingue, consentire unicamente eventuale nuova edificazione in adiacenza ad edifici esistenti evitando qualsiasi nuovo insediamento. L ampliamento sia destinato solo ad attività produttive agricole, per i richiedenti che siano iscritti all albo degli agricoltori in sezione I^ e con apposizione del vincolo di destinazione agricola per almeno dieci anni; Valutazione di ogni singola richiesta che interessa edifici siti in centro storico, esaminandone entità ed effetti, ed istituendo dei piani di comparto per la soluzione organica delle situazioni più estese e complesse; Schedatura di tutti gli edifici costituenti il patrimonio edilizio montano, in modo da consentirne il recupero e svincolandoli dall applicazione della L.P. 11 novembre 2005, n. 16 (Legge Gilmozzi). Le zone agro-zootecniche D5 già previste dal PRG potranno subire delle modifiche del perimetro ma senza per altro aumentarne la capacità edificatoria. 41

42 opere pubbliche Copertura del tetto di Maso Curio Fra le varie attività che i Vigili Volontari del Fuoco sono chiamati ad effettuare, alle volte se ne verificano anche di particolarmente curiose e, se vogliamo, spettacolari. L ultima, in ordine di tempo, si è verificata quando siamo stati chiamati dal Sindaco a stendere un telo protettivo sul tetto di Maso Curio. Fatte le dovute misurazioni il telo è stato predisposto e fornito, pronto per la posa, da una ditta specializzata, ma date le dimensioni, il peso del telo e le precarie condizioni del tetto sul quale andava posizionato, l operazione andava affrontata con particolare attenzione. Si è deciso di chiedere l intervento dell autoscala dell Unione distrettuale al fine di portare, alcuni pompieri e il telo opportunamente ripiegato secondo uno preciso schema, in cima al tetto. A questo punto i Vigili operanti sul tetto sono stati assicurati al cestello dell autoscala ed hanno cominciato a stendere il telo, aiutati dai colleghi a terra mediante delle corde. Nel giro di un paio di ore il telo era posizionato e opportunamente assicurato. Un servizio utile alla Comunità, ma al tempo stesso un esperienza che ci ha permesso di provare alcune tecniche operative da utilizzare in caso di intervento che richieda la presenza di pompieri su un tetto senza la possibilità di assicurarsi al tetto stesso. VVF Caderzone Terme 42

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO Pag. 1 / 6 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA CULTURA E SPORT SERVIZIO MUSEO ARTE MODERNA REVOLTELLA REG. DET. DIR. N. 5164 / 2011

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof.

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof. Laboratorio di Urbanistica Corso di Fondamenti di Urbanistica Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni Prof. Corinna Morandi 20 maggio 2008 1 Dalla iper-regolazione

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Area sciistica Merano 2000 Malga di Verano Dal parcheggio nr. 5 di Avelengo si procede verso il municipio per poi prendere il sentiero 2/a che porta

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

KATE OTTEN Sudafrica

KATE OTTEN Sudafrica Creare edifici che nutrano lo spirito umano e ispirino l immaginazione. Raggiungere l eccellenza architettonica nel contesto specifico dell Africa. Trovare una risposta adeguata alle peculiarità di ogni

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Bando di concorso per opere d arte

Bando di concorso per opere d arte MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE ALLE OO.PP. PER IL LAZIO ABRUZZO E SARDEGNA Bando di concorso per opere d arte Art. 1 Oggetto del concorso Il Provveditorato

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima Boccasile e altri 110 L ANONImA GrANDINE NEGLI ANNI trenta Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: manifesto con disegno di Ballerio (1935); calendario murale e manifesto con illustrazione di

Dettagli